sabato 6 novembre 2021

“L’eredità scientifica di Carmen”, l'ultimo trampolino di lancio per Kiko.

Riprendendo  in mano il mamotreto della Convivenza di Inizio Corso 2021/22, che non cessa mai di stupirci, leggiamo a pagina 21-22  i seguenti paragrafi: 

P. Mario:

Ora vedremo un video su Carmen e la luce preparato da un fisico, il responsabile della 1a comunità di Santa Francesca Cabrini di Roma, Giorgio Ricci. Le meraviglie della creazione, della luce e della vita che nasce, una meraviglia del Signore che non può essere distrutta con l’aborto. Questo lo facciamo in onore a Carmen: è una sorpresa, una meraviglia che spero incanti tutti noi: le meraviglie del Signore a onore di Carmen. L’autore, ha scritto anche un libro su Carmen e la luce, dove approfondisce questo discorso. Questo video si rifà a quanto Carmen ci ha detto nella GMG di Toronto nel 2002, parlando della luce. Alla fine ascolteremo anche l’annuncio fatto da Kiko in quell’incontro di giovani, dove possiamo vedere quale straordinaria complementarietà il Signore ha dato a Kiko e Carmen per l’attuazione del Cammino Neocatecumenale, della Iniziazione cristiana nella Chiesa (applausi).

- Proiezione del video “L’eredità scientifica di Carmen”

P. Mario: 

Un applauso a Giorgio che lo ha preparato con amore (applausi).

Giorgio: 

Devo dire che è stato un grande onore per me mettere tutte queste catechesi di Kiko e Carmen in un video. Ho anche riportato, come diceva prima Mario, molte di queste cose sulle quali abbiamo riflettuto con Carmen in un libro, proprio perché non si perdessero. Il libro è stato pubblicato pochi giorni fa, Chirico ha pensato di dare a tutte le équipes degli itineranti una copia gratuita in omaggio. Il titolo del libro è: “Simboli giudeo-cristiani tra scienza e fede” e come sottotitolo “Riflettendo con Carmen Hernández”. C’è una bellissima prefazione di d. Ezechiele, quasi più bella di tutto il libro!

P. Mario: 

Un altro aspetto di Carmen è che incita i giovani, adesso che non sanno cosa fare per il lock down, li incita a studiare dicendo che abbiamo bisogno di scienziati che sappiano leggere i dati della scienza con la fede. 


Zelanti neocatecumenali, zelanti dal nostro punto di vista, si sono premurati di farci pervenire anche il Video di cui abbiamo letto in questi paragrafi del mamotreto di Inizio Corso. Quest'anno tutto secondo copione, tranne il canonico Canto Nuovo che non è stato creato. Di nuovo nel Cammino oramai più niente, e la musica è sempre la stessa. 

Intanto il "fondatore" resta saldamente al suo posto per "la fase fondazionale" in corso! 

Ma cosa volete ci sia da fondare ancora? In un percorso esaurito in tutte le sue tappe da più di venti anni, fino al post-cammino? "Formazione permanente" inclusa? 

E' cosa interessante analizzare il Video della convivenza di quest'anno dal nostro punto di vista di ex neocatecumenali fuorusciti o di semplici osservatori attenti al fenomeno; seguendo l'evolversi (o involversi) del Cammino. 

I Video, fino ad oggi, son stati relativamente brevi, mai hanno superato i 20 minuti. Quest'anno è un film di circa un'ora. Erano semplici rendiconti documentali, testimonianze di eventi recenti e rilevanti. Oggi è un misto tra una lezione scientifica e la predicazione datata dei due fondatori, a fini esclusivamente autocelebrativi. L'approccio scientifico è tributo alla formazione e al titolo di studio di Carmen, che da sempre ostentano essersi brillantemente laureata in Chimica, oltre ad essere ovviamente licenziata in Teologia! 

Ma è solo l'approccio: poche espressioni risalenti alla sua catechesi sull'universo e noi che "viaggiamo su una navicella spaziale"... e a quella sulla luce e sul sale (da chimica qual era). Catechesi tenuta dalla "fundadora" alla GMG del 2002 di Toronto. 

 

Nel video le catechesi "scientifiche" di Carmen vengono intervallate da immagini della Terra, del sistema solare, da frasi di Einstein, da elaborazioni al computer con le fasi della fecondazione umana (per giustificare e documentare la famosa frase dell'iniziatrice: "la donna è la fabbrica della vita").

Di seguito, eccone alcuni assaggi.

IL PIANETA TERRA

Carmen: "Noi estessi adesso che sembrate che estate qua en  una pianura, savete che stamo en una astronave, la tierra es una astronave  fantastica, che ancora gli americani ni  la sognan  fare simile. E la stessa terra sta navegando a trenta chilometri por segundo; noi stamos adesso navegando a trenta  chilometri por segundo e nel universo.
Nostro pianeta azzurro e piccoletto, no està fermo, està caminando a una velozidad a che son ... para no sbagliar i lo lego... trenta chilometro por segundo, somos en una astronave. Esto è il misterioso immenso che estamo vivendo e  nel universo. Y de dove veniamo e a dove andiamo".

LA LUCE

Carmen: "E la luce è una cosa importantissima a la scienzia. Fatti una domanda: che es la luce? Esto lo voy domandare, che es la luce. Porchè ve  lievan  bombardando tantissimo tantissimo  essere  la luce, essere la luce, essere la luce. Todo le prediche che ci hanno fatto, e fatto e fatto, su la luce y el sale.
Io propondo: che cosa è la luce... che è la luce... eh... what is the light... qu'est-ce que  c'est la lumière?
(applausi)
Però el mejor es en español: che cosa è  la luz?"
(Legge) "La luce viene definita de la fisica moderna como un insieme de onde elettromannetiche, caratterizzate da differenti lunghezze de onda".

 

"Se la spegni ti si fa il mondo nero!
se l'accendi ti diventa tutto bianco! Cos'è?
Ma è la luce! Su Ricatecumenational Channel!"

(Qui sono state tagliate delle sequenze del video, nelle quali Carmen sicuramente ha impartito nozioni specifiche a braccio ai giovani. Proprio questa parte fondamentale per poter soppesare l'effettiva eredità scientifica della iniziatrice, stranamente non viene riportata).

Carmen (riprende): "Con questo no è  ma che prender un po' de gusto a che studiate anche la fisica y la scienzia de oggi. 

Porchè  se nesesita saggi, saggi oggi che dàen  risposte a che tiengan fede de interpretar le dati che la scienzia che è molto molto importante.

La luce es una entità  assoluta fantastica e meravigliosa a una velocidad tre tresientos mil chilometros  por segundo. Es el asoluto che ya ... Como una entidad assoluta y è... la luce  con la sua velocità.
È interessante como le parole che ora vamos a proclamare sea la revelazione che identifica... iden... che Dio è luce.

Hay una cosa che è particolarmente interessante della luce che es la interazione che tiene la luce con la materia, ossia quando un corpo recive luce y la ... y se lo appropria tutto la luce e... es el corpo diventa nero, el color nero. Quando la luce che riprende  l'atomo, la molecula, l'ha riflessa, l'ha riflessa tutta, este  corpo diviene el bianco.

Oggi anche la scienzia sta escovrendo cose  son esti buchi neri immensi nell'universo che esta prendendo tutto, y es como...eee... una cosa terribile".

 

 

Va bene. Sappiamo che Carmen non era laureata in Fisica e quindi non possiamo pretendere un'esposizione perfetta su formazione del cosmo, natura della luce, buchi neri eccetera.

Ora però entriamo nella sua materia, vista la sua laurea in chimica, con la spiegazione della composizione e  delle proprietà del sale.
 

 IL SALE

Carmen: "Ve dico una piccola cosa del sale. El sale lo avete più o meno e sapete che cosa è. In chimica lo chiamano cloruro sodico ya che tiene el cloro e che tiene el sodio. El sodio è un metallo che puede esploder en idroheno da solo, e di e ... eee... eee molto pericoloso.
Il cloro è tambien pericoloso su inalazione, mortale; e de i due elementi che son pericolosi e omicidi se fa un gran de deee e ... cristallo che se llama  il sale. È  fantastico e meraviglioso.
Però  como es meraviglioso?
 
Es dissolviendose cioè muriendo a se stesso el cloruro de sodio forma iones cloro iones sodio, e questa iones son capable de atirar intorno a loro como comunidades la molecula de agua.
Y ver la structura es fantastico e meraviglioso"
.

Non dite che non avete capito, hermanos del Cammino! La spiegazione era forse troppo tecnica ma cristallina! O no?

Ma se Carmen è scienziata, Kiko non può essere da meno!
Ecco infatti che nel video viene inserito il suo intervento: non soddisfatto della lezione cattedratica della Hernàndez, si profonde a spiegare ancor meglio ai giovani cosa avvenga quando il sale si scioglie nell'acqua e come il sale sia il suo kerigma, l'acqua salata le sue comunità.

Kiko: "La stessa maniera che diceva Carmen che il sale quando si scioglie muore, sala, dà sapore, diceva Carmen quello che se ha insegnato nel cervello elettronico como le particole del s... del sale dentro de l'acqua quando se...como se trasform...faciendo come piccole  comunità, perché  colega... dentro se stesso tutti i neutroni no se como, e come... e che consista questa maniera de salare. Acquistando eee... fisicamente, ce l'ha mostrato, ce l'ha mostrato, è molto simile a questa piccola comunità che noi stiamo facendo.  Un'opera grande!"

 

Questa, nel video consegnato agli adepti neocatecumenali, l'eredità scientifica di Carmen (e di Kiko). La nostra impressione è che sia molto simile alla sua eredità teologica: un guazzabuglio incredibile, infarcito di errori e di omissioni, dove cercare di rimettere le tessere al posto giusto richiede una fatica improba (e del tutto inutile).

Speriamo che nessun giovane del Cammino pensi di affrontare un'interrogazione alle scuole medie (ma neppure alle elementari!) contando su questa "eredità ".

Ma la scienza...sappiamo, non è  importante, appartiene al mondo, è  relativa, incapace di cogliere l'essenza vera della realtà, soprattutto di quella divina ed increata!

Per questo, anche nel video dedicato all'eredità scientifica dell'iniziatrice Carmen Hernàndez, nell'anno della auspicata apertura della sua causa di canonizzazione, d'improvviso, sull'universo stellato, immerso nel buio della notte siderale, sorge il sole (il Re Sole) Kiko il Sommo; l'unico, l'anima e lo spirito del Cammino Neocatecumenale, ora e per sempre. Lui l'immortale, eterno fondatore che mai cessa nella sua opera, mai si ferma e mai si stanca... 

Leggiamo in questo Video lo smisurato bisogno di esaltazione dell'Iniziatore che deve prendere e tenere la scena. E - dal momento che ormai gli riesce difficile replicarsi - sulla scia della stellare predicazione di Carmen viene pomposamente riproposto nel Kerigma sempre del 2002 e sempre a Toronto, circondato da una folla esaltante. Nel 2021 come nel 2002, niente di nuovo sotto il sole. La sua parola, sempre la stessa: oggi, ieri e sempre. 

 

E riemerge nel profondo della memoria uno dei fondamentali irrinunciabili del Cammino che ne connota natura ed essenza. Non possono farne a meno, senza rischiare di diventare altro. 

E' questo: 

"Il mezzo è il messaggio" che veniva ripetuto ossessivamente, fino allo sfinimento. 

Perché, si diceva, il Kerigma va annunciato di persona, non puoi apprenderlo assolutamente leggendolo (dietro questo l'intrasmissibilita agli adepti e a chiunque altro dei loro secretati mamotreti accessibili solo ai kikatekisti abilitati e da Kiko inviati). Tanto meno attraverso uno qualunque dei mezzi di comunicazione dell'era moderna il cui uso, finché non gli ha fatto comodo, è stato rigorosamente vietato. 

La fede non passa! Kiko e gli itineranti devono essere accolti e ascoltati di persona. 

Fino a raggiungere, dai quattro angoli della terra, Roma e Madrid 3 volte l'anno (dico tre volte l'anno) per ascoltare in presenza dalla bocca stessa degli iniziatori i tre Annunci dei tempi forti: Avvento, Quaresima e Pasqua. Per due ore di predicazione, si viaggiava fino ad un giorno intero, uno per l'andata e uno per il ritorno. 

Nessuno che non ascoltasse con le sue orecchie poteva riportare l'annuncio nella sua zona "perché non aveva ricevuto lo spirito". L'incaricato a sì grande e gloriosa incombenza veniva scelto esclusivamente tra i partecipanti, e non si ammetteva eccezione alcuna. 

Cosa è cambiato? 

La verità è che hanno cercato di sopperire al progressivo impoverimento della parola di Kiko con questo reperto storico, dove intatta è la verve e la purezza del Kerigma originario, sintesi della dottrina neocatecumenale

Già altre volte, negli ultimi anni, hanno corredato annunci o convivenze con questi autentici reperti gloriosi, ripescati negli archivi ricchissimi del cammino. 

Quanto hanno parlato sempre! Fiumi di parole! Ma "il mezzo è il messaggio"...

... e Kiko è  "fondatore ancora in fase fondazionale". 

Ma cosa c'è più da inventare? Egli stancamente replica se stesso come può. E il Cammino si trascina stanco e svuotato, dietro a lui nel suo declino. 

Non c'è altro da fondare ormai, c'è solo da affondare definitivamente e tristemente.


"mmmm com'era che dovevo dire.... neuroni o neutroni?"

 

 (da Valentina Giusti e Pax)

53 commenti:

  1. Messaggio del 25 Ottobre 2021 rivolto alla Parrocchia attraverso la veggente Marija di Medjugorje

    ”Cari figli! Ritornate alla preghiera perché chi prega non ha paura del futuro.

    Chi prega è aperto alla vita e rispetta la vita degli altri.

    Chi prega, figlioli, sente la libertà dei figli di Dio e con cuore gioioso serve per il bene dell’uomo fratello.

    Perché Dio è amore e libertà. Perciò, figlioli, quando vogliono mettervi dei legami e usarvi, questo non viene da Dio perché Dio è amore e dona la Sua pace ad ogni creatura.

    Perciò mi ha mandato per aiutarvi a crescere in santità. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.”

    CDD.

    RispondiElimina
  2. Il Camino ci inpara ha fare la nuova evangelizzazzione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non havrei saputo dirlo mejo! Sti due sono due impiastri anche come bombaroli! Come potevano fare il sessantotto, se non chiusi nelle salette, a urlare addosso a pochi adepti ricchi? Ma ve li immaginate con una bottiglia incendiaria? Finiva prima di cominciare, il Cammino.

      Neocatecumenali zucconi, ma andate alla setta di Wikipedia piuttosto, vi spiegano tutto molto meglio!

      Bombarolo FungKu. Ora vado al laghetto a catapultarci un mezzo chiletto di Sodio, poi vi dico com'è andata. Però non fate la stessa cosa senza la supervisione di qualcuno con la fede adulta, eh. Anzi, fatelo fare a lui.

      Elimina
    2. Ottimo FungKu, sappi che il sodio il acqua esplode.

      Elimina
    3. Posso confermare con fatti concreti!

      FungKu. E anche la forestale che ci ha fatto il cazziatone può testimoniare. Stavolta niente commissariato, per fortuna, solo il cazziatone.

      Elimina
    4. Cazziatone è l'acronimo di :

      Catecumeno Arrogante Zelantemente Zuzzurellone Inizia A Trovare Ostacoli Neocatecumenalmente Eretici

      Elimina
  3. Di tutti i video del Cammino, questo è di gran lunga il più imbarazzante. Ma non perché non sia stato confezionato con cura ed attenzione, ne va dato merito all'autore, benché mi sembri un prodotto artigianale, non professionale, come era invece il video della Convivenza dei rabbini alla Domus.
    Il problema è di fondo: come è possibile parlare pomposamente di una "eredità scientifica" di Carmen con così scarni presupposti? Inserendo addirittura delle performance imbarazzanti della iniziatrice ("E la stessa terra sta navegando a trenta chilometri por segundo; noi stamos adesso navegando a trenta chilometri por segundo e nel universo.Nostro pianeta azzurro e piccoletto, no està fermo, està caminando a una velozidad a che son ... para no sbagliar i lo lego... trenta chilometro por segundo, somos en una astronave") fornita di testo scritto, come del resto anche Kiko, ma incapace persino di leggerlo.
    La giustificazione che immagino, sempre la stessa, è che Carmen parla di scienza sì, ma per parlare di fede; e quando parla di fede con gli sfondoni che conosciamo, di cosa sta parlando? Di scienza forse?
    Da sempre i due fondatori si sono accaniti contro i teologi e poi hanno preteso di imporre la propria teologia, contro il denaro per poi raccoglierne in quantità, contro il trionfalismo nella Chiesa per poi costruire il nuevo Vaticano in Israele.
    Ora in questo video sia la scienza, espressa da Carmen, sia la teologia, espressa da Kiko (20 minuti di "catechesi" su 52 totali: è lecito chiedersi a chi dei due fondatori sia stato in realtà dedicato) sono deficitarie. Ma appunto, se non fanno scienza e non fanno teologia, che fanno? Ah sì: il kerigma, l'annuncio. Un annuncio "stoltezza per il mondo" (e così pensano di mettersi al riparo da ogni critica).
    Ma l'annuncio di Cristo, studiato da millenni, mai è stato trovato errato, inconsistente, incongruente, tendenzioso, settario!
    Per questo, è impossibile capire a cosa miri questo video, se non a una autoreferenziale e personalistica propaganda, a una esaltazione del leader: che si conferma essere sempre unico, con secondarie figure di contorno, come Carmen.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ironia vuole, che questi 30 km al secondo siano quelli del girotondo della Terra intorno al Sole. Partiam, partiam, partiamo! (cit. la Forza del Destino), e dopo un anno siamo di nuovo allo stesso punto, pronti per un altro giro di giostra... ma che bella metafora del Cammino. Dio è grande anche nella vis comica!

      Elimina
  4. Le provano tutte per fare passare Carmen per bella....intelligente e santa.
    Mi domando come sia possibile un così radicale cambiamento di rotta da parte dei capintesta nc. che negli anni, con scrupolosità e costanza, hanno inculcato nelle menti degli assoggettati il rifiuto del culto dei santi. Kiko e Carmen hanno pervicacemente asserito che la devozione rivolta ai santi non è corretta né necessaria alla vita cristiana, biasimando tutti coloro che, invece, vi si applicavano con spontaneità e devozione.
    Molta gente si è rivelata facilmente influenzabile tanto che, scoraggiata da questi pseudo guru spirituali, hanno tralasciato d'un tratto di riferirsi all'intercessione dei Santi e della Vergine Santissima per concedersi totalmente alle esigenze del cammino. Chi accede alle catacombe nc. deve mettere in conto, semmai fosse sua consuetudine, che non sgranerà più i rosari, poiché si impegnerà ad esaudire una tutt'altra fede rispetto a quella creduta. Non ci si fidi della falsa devozione del momento ostentata per ottenere un egocentrico compenso, ossia la canonizzazione della loro beniamina Carmen. Le azioni della moltitudine sono decise dai vertici che, tramite comunicati, annunci e raccomandazioni (che in realtà sono obblighi), orientano gli ignari su un terreno già precostituito di azioni e pensieri, il tutto seguendo la strategia più conveniente del momento.
    Kiko e Carmen sostenevano come anti-evangelico il ruolo di intermediari che la pietà tradizionale attribuisce ai santi poiché, secondo loro, comportanti l'idolatria. Ma oggi son tutti con il capo incurvato e la fronte corrucciata in segno di concentrazione e meditazione, mentre si fanno scattare delle foto con il Rosario in mano per dimostrare d'esser stati allevati con uno spirito conforme a quanto la Chiesa Madre si aspetta. Una menzogna bella e buona che verrà soppressa da Dio stesso, Colui che Kiko e Carmen hanno creduto di poter beffare!
    (Sandro)

    RispondiElimina
  5. Il cammino ora come ora è in mano ai VIP anzianotti della primissima ora, diretti discepoli del profeta Kiko e della profetessa Carmen (anche qui si distinguono: loro hanno due profeti in contemporanea).
    Sono loro che cercano in ogni modo di tenere alto il nome dei loro profeti, fino a scadere nel nonsenso.
    Io ho sempre dubitato dell'intelligenza di Carmen, ma quanto riportato nell'articolo mi conferma questa sensazione. Non credo che le parole pronunciate nel 2002 già derivassero dalla malattia senile degli ultimi anni di vita.
    Questa era Carmen, incapace di imparare anche solo una lingua diversa dallo spagnolo, ripetitiva sempre degli stessi concetti, con i foglietti da cui leggere sempre sott'occhio, inopportuna e imbarazzante. Carmen era soltanto piena di soldi, e questo le è bastato a comprarsi la missione che nessun altro le ha voluto mai affidare.
    Esordire dicendo che la terra è un'astronave fantastica, già pone le basi per l'insorgenza dei primi dubbi.
    Non le venivano in mente altre metafore, un po' meno dissacratorie dell'opera di Dio nella creazione del mondo?
    Per il resto c'è poco da commentare, il livello elementare dell'esposizione orale di questa donna è a tutti notorio. Per me non arriva nemmeno alla sufficienza.
    Noto però che i neocatecumenali devono essere proprio alla frutta, se per emergere e galleggiare si vanno a cercare col lanternino le rarissime affermazioni diverse dalle solite due o tre (la donna, Israele... non mi viene altro) uscite dalla bocca della profetessa sull'astronave, e il prof. di chimica Giorgio Ricci ha tempo da perdere anche scrivendoci sopra un libro per esaltare quelle quattro parole confuse.
    È proprio vero, il cammino non ha più niente di nuovo da dire, ormai da un pezzo.
    Forse credono che ricorrere al supporto di professionisti affermati possa rendere interessante ciò che di per sé è solo un insieme di parole vuote ed incongruenti. In questo stanno anch'essi fuori dalla realtà perché magari il neocatecumenale semplice le sorbisce, ma nel resto del mondo cattolico rimane operativa la ragione.
    Triste epilogo. Molto, molto triste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari Kiko e il suo cerchio magico son proprio disperati perché non sanno più a cosa attaccarsi per farla sembrare "santa".

      Davvero credono che i titoli di santo, beato, servo di Dio, ecc., sarebbero titoli nobiliari mondani...

      Elimina
    2. Per l'ironia sferzantissima che pare contraddistinguere la loro sorte di vili traffichini dello spirito, torneranno alla buona vecchia definizione di Fede come atto della Volontà, quella che hanno rinnegato per cinquant'anni. Ma non si tratterà di fede immediata e volontaria in Dio, bensì di fede immediata e volontaria nella finta santità della falsa santa: "Oggi stesso decido di credere alla santità di Carmen con tutta la mia volontàh. Mi comporterò di conseguenza, lodando, facendo conoscere e pregando la falsa santa, invece di attendere, immerso nel dubbio e nel peccato di mormorazione, che il Signore mi faccia sperimentareh tale veritah di fede nei fatti concreti della mia vita!".

      Elimina
  6. Questa esortazione allo studio è sorprendente. Io, fossi ancora un camminante, mi sentirei come minimo preso in giro. Dopo decenni che esaltano l'ignoranza e demonizzano la scienza, lo studio, la sete di conoscenza, questa giravolta è strabiliante. Ricordo che a me, che perseguivo una istruzione/formazione post laurea, più di una volta, per mettermi in guardia dalla supposta "superbia che viene dalla conoscenza" (parole dei "catechisti"), vennero portati gli esempi di catechisti piuttosto ignoranti, con un livello di istruzione basso, in alcuni casi addirittura analfabeti (in alcuni paesi del Sud America), che però erano ripieni di Spirito Santo.... Io invece, guarda caso, nella mia esperienza, nel Cammino e fuori, ho osservato che molto spesso sono ignoranza e superbia che vanno a braccetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la bella e generosa figura di Carmen in mondovisione è la dimostrazione di come va a finire quando si mettono al rogo i libri! Concordo sulla superbia dell'ignorante, con menzione speciale per l'ignorante di casta neocatecumenale: meno ne sanno, più pretendono di saperne più di quelli che ne sanno più di loro e di insegnargli la vita.

      Alcuni di questi poi vanno in cammino per il prestigio di "laureato ad honorem" tributato d'ufficio, senza sforzo e senza merito. Peggio di tutto: senza passione alcuna per la conoscenza. Buoni a nulla da 18 politico.

      Elimina
    2. Miracoli di Carmen Hernandez Barrera

      Miracolo n. boh, ormai abbiamo perso il conto

      Il 15 giugno 2020 nella parrocchia della Madonna che scioglie tutti i nodi a Valmontone si è riunita in convivenza la IX comunità, diretta dal catechista Aurelio De Ferraris. In una risonanza, un camminante, Eugenio Mercadante, confessò pubblicamente di leggere il blog Osservatorio. Aurelio voleva fargli un cazziatone per aver disubbidito al sommo Kiko che non vuole che lo si legga, ma Eugenio lo evitò perchè disse che nel blog comparivano solo foto di Carmen perennemente imbronciata. La comunità intera pregò Carmen di intervenire, e Carmen, da Lassù, con uno schiocco di dita, trasformò tutte le foto sue del blog in una donna stupenda perennemente con il sorriso. Aurelio informò il Vescovo, che informò il card. Semeraro, prefetto della Congregazione della Causa dei Santi, e questi avvisò il Papa, che cosi commentò : " bueno, hermano cardenal, esto episodio es una magna testimoniansa della santitad de Carmensita. Solo lei in tutta la historia della Ecclesia ha trasformato se stessa da mulier siempre encazzada en mulier muy allegra. Que voler de più? Adelante, hermano, accelerate l'iter de beatificasion". Semeraro avvisò Kiko, che disse a Maria Ascension e don Mario : " hermanos, la mia hermosa Carmensita ha trasformato se stessa. Que meravilia". Rispose dom Mario : "Kiko, sei sicuro che Carmen sorrida? Non è da lei." Replicò Kiko : "se lo dise el Santo Padre es cosi, lui es infallible por dogma". E cosi fu, e così sarà.

      e la causa continua...............

      Elimina
    3. IX comunità? Sei sicuro? Con i tempi che corrono difficile trovare una parrocchia con 9 comunità... In ogni caso la settimana scorsa mi sono trovato ad assistere alla messa in una parrocchia un po' distante da dove vivo. All'ingresso avevo già notato l'icona neocat. in bella mostra con sotto scritto "Dio ti ama. Catechesi per adulti", ma niente del Cammino neocat. Durante l'omelia ho notato una terminologia marcatamente neocatecumenale. Il prete ha parlato di fede che viene dall'ascolto, di shema, di Caritas Christi urget nos (l'ha citato proprio in latino), di kerygma, ecc. Dopo la messa mi sono avvicinato al prete chiedendo se quelle catechesi erano del Cammino neocatecumenale e ovviamente mi ha risposto di sì. Ho chiesto qualche altra informazione. Ebbene, il prete mi ha detto che in 10 anni di presenza in quella parrocchia, del Cammino di sono formate una comunità e mezza. Che dire... Un po' pochino...

      Elimina
  7. ERODEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENDOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè? Secondo te vi staremmo invidiando? 🤣🤣🤣 Se fossi neocatecumenale, ora cercherei un posticino dove nascondermi per non farmi notare...viaggio con Carmen ai confini dell'universo...a 30 kilometros por segundo...Lego por non sbagliare...trenta kilometros por segundo😉🤣

      Elimina
    2. Non credo proprio che ci considerino invidiosi. E' solo un modo sconclusionato di alzare bandiera bianca. Dico sì che sono obnubilati, ma tutto ha un limite. Poi qui, con tutte queste costellazioni, l'universo neocatecumenale è sommerso di luce.

      Pax

      Elimina
    3. Ti è finito il gatto sulla tastiera?
      Certe volte son proprio dispettosi!

      Elimina
  8. @ Porto 6 novembre 2021 15:29

    Intanto mi collego a questo commento di Porto per confermare alla lettera quanto egli testimonia.
    L'impegno negli studi è stato sempre inviso come ricerca di realizzazione nel mondo e di superbia. Si è favorito il basso livello culturale e innalzato a contraltare la loro falsa "sapienza della croce", come fosse antitetica alla sapienza intesa come conoscenza sol perché San Paolo afferma che è follia per i greci, stoltezza per i pagani, stravolgendo, come sempre, l'insegnamento paolino. San Paolo per primo era colto e istruito come pochi ai suoi tempi, ciò non è stato di ostacolo al suo straordinario apostolato.
    Ma il Cammino è di converso il trionfo degli ignoranti, ma ignoranti nel vero senso della parola. Più funzionali alle manipolazioni.

    Nulla di nuovo sotto il cielo, si dice, e a ragione. Il Cammino è sempre uguale, identico a quello che fu concepito ab origine.
    Salvo le virate a 360° a cui ci hanno abituati del tipo di quella evidenziata nel post rimangiandosi, ad esempio, il famoso "Il mezzo è il messaggio".
    ........

    RispondiElimina
  9. ........

    Per questo: "Il mezzo è il messaggio", niente si apprende per iscritto nel Cammino, niente tramite i mass media. La predicazione si trasmette da catechista a catecumeno "per l'udito" e in presenza. A nulla giova studiare e documentarsi, approfondire. Tutto è in una dinamica esistenziale e si snoda in accadimenti che vanno interpretati per mezzo del discernimento dei catechisti a cui ci si affida totalmente.

    L'altrettanto famoso "Cosa vuole dire Dio alla tua vita?".
    Dio appare, passa, ti trascina nella pasqua, apre il mare, dalla morte alla vita, dalla schiavitù alla libertà. Tu sei parte di un "popolo in piedi" in un eterno esodo, pronto ad alzarti e partire in qualunque momento e "ad ogni parte" rispondendo alla chiamata e in obbedienza a Kiko.
    Il resto solo orpelli, sovrapposizioni barocche, incrostazioni su incrostazioni sovrapposte le une alle altre nei secoli.
    ........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma in trent'ann di cammino nessuno ti ha mai adeguatamente spiegato che L'INSEGNAMENTO TRADIZIONALE E' DOVUNQUE SOLO ORALE.

      Elimina
    2. Ah sì? Il Magistero della Chiesa è orale? Il Catechismo della Chiesa Csttolica è orale? Persino la tradizione orale dei vostri amati fratelli maggiori è scritta. In cinquant'anni non avete ancora capito che chi non mette per iscritto le proprie parole (o non accetta che vengano messe per iscritto e divulgate, come Kiko) ha qualcosa da nascondere e vuole buggerare il prossimo? Persino i video compromettenti dell'insegnamento eretico dei vostri leader vdngono fatti sparire o censurati. Possibile che in tanti anni vi siate fermati alle quattro cretinate che vi hanno spinto a forza nel cervello come dei mantra e MAI li abbiate messi in dubbio? Altro che scienza...qui mancano le scuole elementari!

      Elimina
    3. Anonimo, puoi scrivere anche in maiuscolo grassetto sottolineato colorato neon lampeggiante e grandezza carattere 99pt., ma i mamotreti esistono e vengono puntualmente imparati e recitati in ogni luogo d'Italia e del mondo, tutti nello stesso modo. Prima che i mamotreti venissero scoperti, bisognava negarne l'esistenza e, a chi lo avesse chiesto, bisognava rispondere che è tutta tradizione orale. Al catechista è concesso giusto l'uso dell'accento regionale e di gestire l'enfasi a seconda del tipo di voce.

      Adesso, caricando gli annunci su youtube (per esempio a Pasqua) il Cammino ha messo in mondovisione la prova provata di tante recite dello stesso copione. E poi ha tolto i video.

      Una vera tradizione soltanto orale, dopo i trent'anni che recrimini, si sarebbe dispersa in tante interpretazioni diverse e creative. Una recitazione rigida e formattata come quella del Cammino è possibile solo se corre su rigidi binari narrativi e sotto la supervisione di attenti guardalinee.

      Elimina
  10. ........

    Invise e bandite parole del tipo, ne cito solo alcune, quelle rilevanti oggi:
    devozioni, novene, impetrazioni di grazie e richieste di miracoli, suppliche, pellegrinaggi (fatti salvi i loro pseudo-pellegrinaggi), voti, mortificazioni, penitenze, coroncine, genuflessioni, processioni, culto dei santi, pratiche devote, meditazioni e contemplazioni nonché adorazioni (non le loro pseudo-adorazioni a mò di sceneggiata che poi magari ve le spiego. Ma forse già ve le ho spiegate, se ben ricordo).

    Ora, quello che voglio dire è questo.

    Quante di queste parole hanno straordinariamente riciclato e riabilitato in vista della canonizzazione di Carmen?
    Il giorno stesso della sua morte tutto è cambiato nella sintassi del Cammino, non si è capito più niente, una rivoluzione copernicana.

    Ma questi come fanno ad essere ancora credibili agli occhi degli adepti? Sono proprio soggiogati, intontiti da tanto martellante predicare, imbambolati. Non si spiega altrimenti!
    Si bevono tutto ed eseguono ogni ordine assurdo.
    Ordine e contrordine, compagni!

    Oggi questo, domani l'opposto e dopodomani l'opposto dell'opposto.
    Nulla di strano per loro. Basta che sentono la voce magnetica di Kiko, il pifferaio magico... e tutti i topini del quartiere escono dietro a lui saltellanti, felici e contenti.

    Ma come si fa?

    Chiedete a Carmen e inviate le grazie ricevute, anche piccole cose. Tutto fa brodo. E gallina vecchia fa buon brodo.

    Questi mi mandano fuori di testa!
    Son proprio diversa da loro, troppo, ormai.

    Pax

    RispondiElimina
  11. Mi sono sempre meravigliata della sfrontatezza dei nc maggiori e della cecità di quelli minori. Il cammino ha sempre superato i limiti della decenza ed in questo caso, coerentemente con la sua 'carriera', ha compiuto altrettanto facendo sorbire ai kikos questo video estremamente vergognoso per quasi un'ora.

    Questo non è altro che l'ennesimo tassello negativo per il cammino - poiché scoprire l'operato di Carmen, seppur intervallato dal "Giorgio" di turno che tenta faticosamente, ma con scarsi risultati, di raddrizzare le sue miserie, rappresenta miriade di punti in suo sfavore - che condensa la sua impreparazione su molteplici fronti, in primis quello scientifico, in secundis in quello della lingua italiana etc. etc. etc.
    Ma conoscendo Carmen, questi sciocchi tracotanti cosa avrebbero potuto proporre di più intelligente ed edificante al posto di questa imbarazzante sceneggiata impregnata di ignoranza? Nulla!

    RispondiElimina
  12. Attenzione, secondo me, non è cambiato nulla.
    Prima vi hanno detto che i santi non è bene andargli dietro (fate passare il termine), ora vi stanno dicendo che gli unici santi sono loro stessi.
    Ci troviamo ad un 2o o 3o livello. Si va sempre più peggiorando.

    CDD.

    RispondiElimina
  13. Guardando le due foto delle vesti bianche non ho potuto fare a meno di notare che i due fondatori, certamente in qualità di catechisti, non vestono alla stessa maniera di tutti gli altri ed anzi, tra tutto il biancore generale Kiko spicca per la sua mise immancabilmente nera.
    Allora mi chiedo: ma questi due maestri avranno mai indossato la veste bianca a loro volta? L'elezione basta inventarla per gli altri o dovrebbe avere un valore se viene vissuta? (Secondo predicazione neocatecumenale, tutto va vissuto, ne va fatta esperienza).
    Credo che non abbiano mai indossato la veste che fanno indossare agli altri, perché non mi risulta che abbiano mai avuto una propria comunità con cui fare tutto il cammino fino ad arrivare all'elezione neocatecumenale.
    La prima comunità di Palomeras, di cui in teoria avrebbero dovuto fare parte, si inserì nella prima parrocchia catechizzata a Madrid, della quale "per fusione" avrebbero dovuto far parte anche loro. Ma non mi risulta che abbiano mai fatto parte di nulla. Si sono posti da subito come maestri.
    Come hanno fatto allora a imparare per esperienza tutte quelle cose che poi hanno insegnato agli altri, come l'amore nella piccola comunità, l'obbedienza, lo "stare nella verità" coi fratelli, i grappoli della salvezza, il cammino a tappe dove è assicurato lo spirito santo che ti fa uomo nuovo...
    Ah, loro erano al di sopra della legge. Tutto ciò che hanno imposto agli altri mai l'hanno vissuto. Loro per spirito santo infuso non avevano mai bisogno di fare esperienza di nulla.
    Eppure anche gli Apostoli, prima di andare ad evangelizzare, avevano camminato col Maestro, con Gesù. Ne avevano fatta esperienza. Lo Spirito Santo arrivò solo dopo.
    Questi che esperienza avevano? Due-tre anni nei Cursillos e vani tentativi di partire missionaria, quindi niente? Quali credenziali solide hanno mai potuto vantare nella Chiesa?
    Hanno inventato in un paio d'anni una sintesi catechetica propria e poi l'hanno posta come legge alle persone, senza averla vissuta per primi. Sono nati maestri e fondatori, non si sono formati come maestri e fondatori.
    Ah, lo spirito santo improvviso.
    Sappiamo come lo Spirito Santo inondò gli Apostoli a Pentecoste, sappiamo come fecondò Maria, sappiamo come convertì san Paolo. Ma quale sarebbe l'episodio preciso in cui lo spirito santo ha inondato i due fondatori senza esperienza? Forse la dubbia visione della madonna per Kiko e la "benedetta tu fra le donne" nel sogno di Carmen? Testimoni? Nessuno. Tutto sulla loro dubitabile parola.
    L'aver riconosciuto il cammino come frutto dello spirito santo da parte dei Papi non fa parte dell'infallibilità. Possono essersi sbagliati per mille motivi, infatti altri movimenti riconosciuti ultimamente vengono chiusi. Si può fare, il riconoscimento non è un dogma di fede.

    RispondiElimina
  14. Cari camminanti in buona fede,
    posso farvi una domanda? Ma non vi sentite un poco a disagio di fronte a questi sproloqui? Sono sicura che tra voi c'è gente che ha studiato: sentire additare Carmen come modello di scienziata illuminata dalla fede(ce ne sarebbero tanti, ma proprio lei...) dopo una esposizione del genere non vi fa venire l'orticaria?
    Giustamente si dice che stanno veramente raschiando il fondo del barile...

    LO dico a chi magari fa il cammino da 32 anni: siate sinceri con voi stessi, fate un servizio alla Verità. FInora nel cammino un qualsiasi santo canonizzato (e sottolineo canonizzato) è stato mai trattato in questo modo? Se ne è mai parlato della santità nelle sue sfaccettature? Lo si + mai fatto in questa maniera? Oppure al massimo si diceva: "è molto vicino al cammino" e si faceva qlc citazione a sproposito?
    Ora con Carmen vi state sbattendo anche in questo modo veramente ridicolo.
    Ma veramente pensate che queste cose "convinceranno" a fa dichiarare Carmen santa?
    LO sapete come funziona vero? LO sapete che ci vogliono miracoli veri (non quelle stupidaggini tipo: "non mi ha fatto trovare traffico)? LO sapete che devono essere miracoli documentati PRIMA E DOPO?
    Oppure pensate veramente che, siccome Carmen è fondatrice (pardon iniziatrice) del Cammino allora dovete vincere per forza?

    RispondiElimina
  15. Al di là dei contenuti cosiddetti scientifici, naturalmente anche i contenuti religioso e morali non solo difettano ma sono fuorvianti.
    San Giovanni Paolo II, proprio nell'omelia indirizzata ai giovani a Toronto nel 2002 sul tema del vangelo di Matteo "Voi siete il sale della terra...Voi siete la luce del mondo" (Mt 5, 13.14), aveva chiarito che essere sale era una chiamata a umanizzare il mondo ed essere luce una missione che partiva dall'unità all'interno della Chiesa: "Quanta più luce potrete fare voi, tutti insieme, se vi stringerete uniti nella comunione della Chiesa! Se amate Gesù, amate la Chiesa!" aveva dichiarato il Papa in quell'occasione.
    Nulla a che vedere con il sale che serve a formare le 'piccole comunità neocatecumenali'!
    Ancora una volta il messaggio dei due leader neocatecumenali si sovrappone a quello del Papa per sostituire il Cammino alla Chiesa. Ecco perché tanta insistenza sull'argomento! La 'controcatechesi' dell'ultimo giorno della GMG serve proprio a dilavare dalla mente dei giovani le parole del Pontefice e ad assicurarsi che la loro vocazione, poi forzata nell'induzione alle 'alzate', sia finalizzata ed orientata al Cammino e non alla Chiesa.

    RispondiElimina
  16. "Es dissolviendose cioè muriendo a se stesso el cloruro de sodio forma iones cloro iones sodio, e questa iones son capable de atirar intorno a loro como comunidades la molecula de agua.
    Y ver la structura es fantastico e meraviglioso".

    L'immancabile catechesi kikiana:
    "morire a sé stessi".
    Una frase difficile e anche pericolosa se stravolta e privata del suo reale significato biblico e se capita male, perché può legittimare una visione doloristica e infelice della fede e indurre a comportamenti nocivi su ogni fronte, principalmente su quello spirituale che travolge tutto l'essere.

    In questo estratto principale ed essenziale un verbo balza subito in evidenza per la sua presa emotiva - i discorsi kikiani mirano tutti ad impressionare, così da coinvolgere interiormente il malcapitato -: morire, non morire.

    'Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto'

    Morire o non morire. Congettura o esigenza, pare offuscare tutto il resto, mentre invece è l'inganno di una lettura lesiva di origine kikiana/carmeniana. L'uomo neocatecumenale è chiamato dai supremi catechisti a morire alla comunità, a sacrificarsi in nome di Kiko. Esso è chiamato a morire a sé stesso divenendo succube del movimento. Egli è l'idolatra senza identità e senza averi perché lui, e tutto di lui, appartiene al cammino.

    Ma in verità, l'azione principale, lo scopo verso cui tutto converge, il verbo che regge l'intera costruzione è "produrre": il chicco produce molto frutto. L'accento non è sulla morte, ma sulla vita. Gloria di Dio non è il morire, ma il molto frutto buono! Ma chi non conosce la bontà non potrà mai proclamarla e Carmen, che tutti affermano esser stata generosa a causa della sua fantomatica "missione" e per le sue chiacchiere (questo è l'unico flebile aggancio che posseggono i nc dato che nessuno fu spettatore anche soltanto di un umile e semplice atto di generosità da parte di quest'anima burbera) non fu mai rassicurante.

    L’essenziale della conversione sta nel lasciare ciò che è male, e nell’orientarsi a Dio, bene unico e sovrano, ma questo non è il fulcro del cammino che invece afferma: 'l'essenza della conversione è il peccato'.

    Perdere la propria vita vuol dire definirla su di Lui, sul Suo vangelo, non volendo guadagnare altro che quello che il Signore  offre, che poi è tutto. Ma i catechisti, piccole riproduzioni di Kiko e Carmen, vogliono affermarsi al posto di Cristo pertanto, le tappe che distinguono il cammino, non sono altro che un continuo affermarsi fuori dall'Amore. E più ci si afferma al di fuori dell’Amore, più si diventa senza Dio, atei di fatto, perché si tradisce la vocazione originaria: essere ad immagine e somiglianza Sua. E mentre Carmen insegna ancor oggi con le sue catechesi, i suoi scritti etc. che rinnegare significa non amarsi, disfarsi dei doni ricevuti, schiacciare i desideri personali in virtù di quelli del cammino, la Chiesa Madre ci insegna che rinnegarsi è trovare se stessi in Cristo, lasciare che sia Lui a darci un volto, un’identità - e non come fece Kiko con il suo atto di sfida di una gravità inesprimibile, che impresse il proprio viso su quello del Signore, non solo astrattamente ma anche concretamente nei suoi quadri lanciando un messaggio ben preciso e avverso -.

    Carmen e Kiko si sono sempre mossi tra le macerie del loro orgoglio. Avrebbero avuto necessità della Luce per non inciampare e cadere, ma purtroppo, nonostante ciancino così tanto d'essa, non l'hanno mai conosciuta. Altrimenti avrebbero chiesto aiuto a Maria, l'unica in grado di farci capire che in Dio i verbi si scambiano: si perde per guadagnare, ci si rinnega per rinascere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. E secondo te, fico d'india di un neocatecumenale obliquo, nel blog lasciano parlare te ma buttano fuori Rebel? Per fortuna che fai ridere, sennò faresti piangere!

      Ortopedia FungKu. Venite a me, neocatecumenali obliqui che avete saltato, e vi metterò due tiranti per ogni femore che vi siete spaccati saltando! Ma perché saltate! Non vi bastava il girotondo col passetto? Lo dico per voi eh.

      Elimina
    3. @Anonimo 18.55

      Il tuo commento dimostra evidentemente che si può uscire una persona dal cammino ma non si può uscire il cammino da una persona.

      Anonimo delle 14.12

      Elimina
    4. Il commento, sfuggito alle maglie della moderazione, è stato eliminato.
      Colgo l'occasione per ringraziare Rebel perché ci fa sollevare sempre gli occhi verso l'alto, e commenti come i suoi sono il motivo per cui questo blog è meritevole d'essere letto.

      Elimina
    5. @ Anonimo 7 novembre 2021 18:55

      Ti compatisco per il tuo inutile sforzo. Il tuo vero problema è che Rebel ti mette ogni volta in grande disagio (dovresti seriamente chiederti il perché!) e tu, dall'alto della tua superbia, non lo sopporti.

      Superbia e presunzione di interpretare, insieme al tuo, il pensiero di tutti gli utenti del Blog, che insieme a te dovrebbero fare "salti di gioia".

      Sei solo, al massimo saltellate in due, non di più.

      Tu non ci arrivi, e ogni volta che Rebel scrive sei costretto a specchiarti nell'abisso sconfinato della tua ignoranza.

      Scalpiti da tempo nell'inutile speranza di liberarti di lei e ti rodi.

      Di tempo in tempo appari, riemergi dalle tenebre, e spari una nuova bordata, poi ti reimmergi.

      Ma non affondi mai del tutto? Dì?

      In cauda venenum: appare il tuo squallido commento su questo post, ormai superato, fuori tempo massimo.

      Ma la tua perfidia resta intatta.

      Ti ho risposto, anche se non lo meriti neppure. E poi non ti sei neanche rivolto a me, ma all'amministratore. Giustamente.

      Ma dovevo risponderti perchè tu hai tirato in ballo tutti facendoti portavoce, ma di chi? Per rimarcare che qua nessuno vuole "saltellare" con te.
      Io, per esempio saltellerie volentieri solo se tu scomparissi con la tua miserabile cattiveria.

      Quando parli, parla almeno a titolo personale.

      Rebel è un'immensa risorsa per questo Blog, e poi Lino Lista è sempre con lei.

      Pax

      Elimina
    6. @anonimo vigliacco
      Ho fatto in tempo a leggere il tuo commento.
      Niente: confermi quanto il cammino renda peggiori. Sei un vero miserabile.

      Elimina
  17. @alect, il vostro stupore nel leggere questa convivenza e vederla in contrapposizione con quelle degli altri anni è una ulteriore prova (ma per me non ce n'era bisogno) che voi del cammino non avete mai capito niente. Ho sempre cercato di spiegarvelo che quello che raccontate è un film che alcuni che non l'hanno capito ve lo hanno raccontato, voi lo raccontate male ad altri e così via. Come il gioco che si faceva da bambini quando si stava in cerchio e bisognava bisbigliare nell'orecchio una frase al vicino, quello la bisbigliava al suo vicino e così via. Alla fine si rideva tutti del risultato perché era una frase incomprensibile. Per le grazie consegnate chi vivrà vedrà se sono scemenze o cose serie. Per l'esposizione di Carmen. Ti fa ridere? Lei era laureata in chimica, ha lavorato qualche anno nell'azienda del padre e poi per tutto il resto della sua vita si è dedicata alla sua missione, pur restando una grande appassionata di cose scientifiche. Nessuno ne tanto meno lei si è mai dichiarata scienziata.
    Fallacio Asino Vinicio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinicio, nessuno mette in dubbio il fatto che molti camminanti siano sinceramente interessati ad una vita di fede. Così come è anche assodato che molti altri siano dei fanatici carrieristi, idolatri di se stessi e dei loro ruoli. Cosa che include i fondatori e quindi la radice (marcia) di tutto il baraccone neocatecumenale.

      Ma non puoi dire che qui non conosciamo il Cammino, chi da dentro e chi da fuori, che non lo abbiamo capito e che siamo come bambini che giocano al telefono senza fili. Perché non è vero.

      Il telefono senza fili casomai è nella testa dei due fondatori quando parlano di argomenti di cui non hanno mai capito - o non ricordano più - un bel niente. Ma se non sono sufficienti le osservazioni già abbondantemente apportate, è inutile aggiungere altro in merito.

      Elimina
    2. Scusa FAV ma mi chiami sempre in causa, e sorge sempre la stessa risposta: abbiamo capito che gli altri non capiscono niente, specialmente di quello che hanno visto e vissuto, invece voi ( scrivo voi perché tu sei una fotocopia di tutti i nc affiliati) avete capito tutto, e penetrate i cuori e lo spirito di tutti. Specialmente sapete se una cosa viene da Dio, oppure no. Infatti se vi scomoda non viene da Dio, se invece vi osanna e vi fa continuare nelle vostre manfrine essa viene da Dio.
      Non ti preoccupare FAV, l'abbiamo capito.

      CDD

      Elimina
    3. Noi abbiamo capito che FAV non deve scrivere sul blog, tanto meno Barone. Lo faranno? No, non lo faranno..........................................................................................

      Elimina
  18. @fallacio
    e meno male che era laureata in chimica. Non si direbbe sai?
    Detto questo: le tue osservazioni sul fatto che "nessuno l'ha mai dichiarata scienziata" falle all'autore del video dato che lo ha intitolato: "l'eredità scientifica di CARMEN"
    Ora, carissimo, ha senso parlare di eredità scientifica se non stai parlando di una scienziata^ Secondo me no.
    Sii sincero, carissimo...secondo te quelle sono parole da laureata in chimica?

    State raschiando il fondo e si vede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmen era laureata in Chimica, è FAV farebbe bene a non scrivere, tanto...



      Elimina
  19. Ora vi vorrei raccontare un fatto realmente visto e vissuto. Dopo FAV ci dirà che non è vero. Ma non fa nulla! Ci pensiamo a dopo a rispondere a FAV.
    Un giorno vidi una persona dire : un parroco non ci ha permesso di fare ... Poveretto! Non sa che il Kerigma ogni volta che lo proclami si fa vita per te. ( In grandi linee così).
    Poi ho visto, con questi occhi, le stesse persone che dicevamo agli altri di questo loro Kerigma, cioè come descritto in precedenza, scacciare chi a sua volta annunciava il Kerigma a loro stessi.
    Evidentemente vi è una unica patente nella Creazione di annunciare il Kerigma.
    Oppure è come dice la Madonna del primo commento: chi vi lega, usando il Kerigma, e non lo accetta a sua volta, per cui usa alcune cose per legare il prossimo, ecco che questo non viene da Dio. Dio dona a TUTTI la Pace.
    State attenti ai padroni spirituali. Come individuarli?
    Dio è Padre, non padrone. Chi vi vuole schiacciare, legare, opprimere, disprezzare, discriminare, ecc,ecc, non viene da Dio. Dio è Vostro Padre e vi ama.

    CDD.

    RispondiElimina
  20. Miracoli di Carmen Hernandez Barrera
    Miracolo n. Non lo sappiamo

    Il 16 ottobre 2019 nella parrocchia di s. Ilario di Poitier a Roccaporena la XI comunità era riunita in una saletta
    quando mancò la corrente. L'Enel disse che ci volevano 4 ore a riparare il guasto . Pregarono Carmen e lei fece ritornare la corrente. Avvisarono il.parroco che avviso' il vescovo che avviso' il Vaticano. Semeraro lo disse al Papa che disse ; " bueno, hermano cardinal, ora preghiamo Carmen che ci faccia fare dell'Enel uno sconto di 100 miliardi di euro". Carmen provvide e fece due miracoli in uno.

    È la Causa continua.....

    RispondiElimina
  21. GMG Toronto. Ero là, 20 anni, e ricordo con assoluta certezza di aver pensato: "ma di che caspita sta parlando?"

    Ma sicuramente ero troppo stupido io, infatti non potendo arrivare a tali livelli di sapere sono uscito dal cammino dopo qualche anno.

    Ora... a parte gli scherzi, va bene tutto, ma per farla passare pure per paladina della scienza serve una delle 3 seguenti:
    a) non avere minimamente idea di cosa sia la scienza
    b) essere disonesti
    c) avere subito il lavaggio totale del cervello

    Paolo

    RispondiElimina
  22. "Ciao catechista, seguendo l'invito di Carmen ho studiato, faccio ricerca da anni, mi interesso di rapporto tra fede e scienza. Certo, forse è un pochino
    troppo dire di sapere leggere i dati della scienza con la fede, ma insomma, volevo condividere le cose che so dalla mia professione e studi facendo un incontro con i fratelli di comunità per spiegargliele". "Eh?? Ma cosa è questa iniziativa? Non è una cosa prevista. E comunque la tua è presunzione. Devi imparare ad essere umile e circoncidere la ragione". "Ma come? Ma aveva detto...". "No, non hai capito, voleva dire che devi farti una bella posizione e reputazione, così noi potremo vantarci di avere persone importanti, e potrai invitare tante persone alle catechesi, in cui ascolteranno cosa dicono kiko e carmen". "Ah, ok, ora mi torna".

    (Dialogo di fantasia, ma non troppa).

    Paolo

    RispondiElimina
  23. Miracoli di Carmen Hernandez Barrera

    Miracolo n. indovinate quale?

    In data 18 settembre 2021, in Vaticano, il card. Angelo Becciu venne ricevuto in udienza privatissima da Papa Francesco. Il Papa gli chiese cosa c'era di vero in tutta la faccenda che lo riguardava, e lui rispose : "Santo Padre, tutto quello che scrive l'Espresso, la Repubblica, Report et snmilia è destituito di qualsivoglia fondamento". Il Papa : "come fai a dimostrarlo?". Becciu : "semplice, Santo Padre. L'altra notte ho pregato Carmen che ha sistemato tutto, e : see lo dice Carmen, è vero." Il papa disse : "Ti ridò il cardinalato con annessi e connessi". Poi il Papa telefonò a Kiko, che cosi commentò : "Grazie, Santo Padre. Cosa le dicevo io che Carmen è una santa?" E per ringraziarlo in modo più corposo, fece un bonifico di 20 miliardi di euro allo Ior, che il Papa fece dirottare a Becciu per appianare tutti i debiti per i casini combinati con l'appartamento a Londra et company. Semeraro mise tutto agli atti e disse : "bene, aspettiamo la prossima, mica è finita qui."

    e la causa continua......................

    RispondiElimina
  24. > Un altro aspetto di Carmen è che incita i giovani, adesso che non sanno cosa fare per il lock down, li incita a studiare dicendo che abbiamo bisogno di scienziati che sappiano leggere i dati della scienza con la fede

    Questo è un ribaltamento totale rispetto a quello che veniva detto negli anni '90/'00.
    Infatti molto spesso, soprattutto le ragazze, venivano invitate a non proseguire gli studi universitari per formarsi una famiglia e chi studiava veniva costantemente messo in guardia dal rischio dell'idolatria verso lo studio e della superbia. Ricordo benissimo il "circoncidete la vostra ragione" a chi faceva troppe domande.

    RispondiElimina
  25. Oggi ho ascoltato l'Angelus del Papa che ha commentato, come sempre, il Vangelo della Domenica: la povera vedova che getta nel Tesoro del Tempio due monetine.

    Papa Francesco dice che Gesù guarda, osserva. Gesù guarda e valuta tutto.

    E a me è tornato alla mente un altro episodio evangelico:
    Gesù che si reca al Tempio il giorno prima della cacciata dei mercanti e, anche lì, guarda tutt'intorno - Gesù osserva con attenzione ogni cosa e la giudica (e noi che siamo "Osservatorio" ci sentiamo proprio consolati!) - prima di recarsi a Betania per passare la notte. Il mattino dopo ritorna al Tempio per agire (non ha agito d'impulso Gesù, si è presa tutta la notte) contro i mercanti, cacciandoli con la violenza fuori dal Tempio che da "Casa di Preghiera" avevano ridotto ad "una spelonca di ladri".

    Nel Vangelo di oggi è scritto che Gesù "Seduto di fronte al tesoro, osservava (N.B. OSSERVAVA) come la folla vi gettava monete". E osservava i ricchi e... ha osservato "la povera vedova".
    A questo punto Gesù chiama a sè i suoi discepoli e, potremmo dire, fa discernimento: Questa vedova così povera ha gettato nel tesoro "tutto quanto aveva per vivere"; i ricchi invece solo "parte del loro superfluo".

    Gesù ha guardato, osservato; ha chiamato i discepoli e ha giudicato l'una e gli altri.

    Gesù
    Guarda
    Osserva
    Giudica
    E scrive chiara la sentenza.

    Dio ci ha fatto esseri pensanti, ci ha dato una coscienza, perché potessimo distinguere da noi stessi il bene dal male, imparando da Lui ogni cosa. Di fatti Gesù non tiene per se stesso le sue considerazioni, ma le condivide con i suoi discepoli, sempre.

    Sacrosanto diritto è, dunque, guardare e osservare. Anzi siamo proprio tenuti a non essere distratti nella vita o superficiali! E analizzare è doveroso. Distinguere il bene dal male e ciò che è giusto.
    ........

    RispondiElimina
  26. ........

    Ora mi si affaccia alla mente una affascinante suggestione.
    Poniamo Gesù in questo episodio evangelico nel contesto neocatecumenale. Gesù non si fa riconoscere però che è Lui, come ai discepoli di Emmaus.
    Se nei dintorni ci sono due catechistoni, di quelli buoni, inizieranno a infierire dicendo "Ma cosa fai, chiami i tuoi fratelli e davanti a loro giudichi?"

    "Ma chi credi di essere?
    Poi agli altri fratelli il discernimento lo facciamo noi. Tu NON giudicare. Che cosa è che ti metti a spiare chi mette come e quando nella colletta?
    Siediti e ascolta lo scrutinio!"

    Mettono la povera vedova di fronte alla croce e le dicono:
    "Cosa hai fatto? Sei perfezionista? Ti senti migliore degli altri? Tu adempi la legge e molto di più. Ma lo fai solo perchè sei superba e ti piace fare la prima della classe. Mica sei entrata in cammino per diventare santa? Per poi giudicare i fratelli che non ce la fanno ad essere come te! Vedrai! Ti profetizzo che Dio ti va a togliere presto la mano dalla tua testa... e tu ne combinerai di tutti i colori..."

    Con quei ricchi invece non hanno problemi. Tutto secondo copione. Siamo tutti poveracci, siamo tutti avari: "il Signore ti ha messo il fango sugli occhi e tu finalmente vedi. Cosa? Vedi che sei un "peccatore che non può non peccare" ...
    Ma tanto loro hanno la ricetta per tutto e sempre la stessa. Gli diranno di provarsi seriamente coi beni una volta sola (... per chi ci crede...)!
    "Va vendi quello che hai e dallo ai ...poveri (che poi col tempo capirai che gli unici poveri degni sono loro, sempre loro, solo loro).

    Pax

    RispondiElimina
  27. Altra domandina ai camminanti in buona fede:
    dopo anni e anni in cui vi hanno detto e ridetto che la devozione a questo o a quel santo era un residuo di paganesimo, che chiedere la loro intercessione era "religiosità naturale" propria dei "cristianucci della domenica" o non certo di persone "adulte nella fede"...ora che vi chiedono costantemente di chiedere grazie a Carmen e poi comunicarle...non vi sentite un poco confusi?
    Ma non è che forse forse tutta questa operazione serve solo a guadagnare qlc punto nelle stanze del potere e sopratutto serve come CATENA per legarvi a loro? "come osi avere dubbi sul cammino? Carmen è stata dichiarata Santa quindi il cammino è buono in tutto quello che fa"
    PEccato che, quand'anche succedesse una cosa del genere (e non succederà perchè ci sono cose che non si possono comprare...) questo non voglia dire che ogni cosa sia buona.
    Facciamo un esempio concreto: Agostino è Santo e DOttore della Chiesa. Martin LUtero era agostiniano...ma sicuramente quello che ha fatto non può essere ascrivibile alla santità (certo...Kiko dice che su certe coe non aveva torto...chissà perchè).
    Quindi se un catechista compie atti di pedofilia non lo si può giustificare con la (presunta) santità di Carmen.
    C'è anche da dire che lo si giustifica anche ora...

    Insomma..fatevele due domande

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.