domenica 24 febbraio 2019

Kiko e Carmen che si fanno ribattezzare nel fiume Giordano

Sta intanto proseguendo l'operazione auto-canonizzazione degli "iniziatori", con la pubblicazione su internet delle super segretissime foto che per tutti questi decenni erano state ultra-riservatissime per i soli membri del cerchio magico di Kiko e Carmen, mai esibite prima alla plebe neocatecumenalizia.

Stavolta si tratta di quelle in cui Kiko e Carmen eseguono il bislacco rito da loro stessi inventato, come un farsi "ri-battezzare" nel fiume Giordano, parodia del battesimo cattolico e del battesimo "con acqua" di san Giovanni Battista:

L'autonominato "Giovanni Battista in mezzo a voi",
Francisco "Kiko" José Gómez Argüello Wirtz,
si fa "battezzare" nel fiume Giordano... perché?
Notate Kiko con le braccia conserte, proprio come quando non poté usare le mani per ricevere la Comunione dal Papa...

E quindi anche Carmen Hernández Barrera.
A cosa diavolo serve un "rito" del genere?
Perché Kiko e Carmen hanno voluto farlo?


Non si capisce chi è il prete (praticamente in mutandoni) con la sciarpetta-stola (ricordiamo qui che la stola rappresenta l'autorità sacerdotale) e col bastone (dalla fisionomia sembrerebbe il Cuppini). Sarei curioso di sapere esattamente che formula sta leggendo dal foglietto.

Come segnalato da Crux Sancta, molti fratelli del Cammino sono sconcertati da tali foto, e come al solito vengono diluviati di menzogne dai loro capibastone che tentano di mettere le solite pezze a colori per giustificare l'ingiustificabile.

47 commenti:

  1. Bisognerebbe mandarle al papa,ma oggi si sa, riabilitato lutero....ci sta tutto e di più

    RispondiElimina
  2. Bella schifezza! Complimenti al cosiddetto presbitero che si presta alla pagliacciata calpestando il sacramento del Battesimo.

    Mi sembra comunque che sia il momento adatto per diffondere le foto di quel ridicolo e blasfemo teatrino: siamo a Carnevale.

    Il presbitero si crede san Giovanni Battista (l'altro perché il "nuovo in mezzo a voi" è solo Sankiko pagliaccio).

    Il signor trettre dottor (h.c.) megalomane Arguello scimmiotta Nostro Signore.
    Per gli scandalizzati eventuali neocat preciso di aver usato il verbo "scimmiottare" in omaggio alla devozione che l'ometto dimostra alla "Scimmia di Dio", visto che lo menziona sempre.

    La Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen) non interpreta nessuno, il suo smisurato ego non glielo avrebbe consentito. Se una cosa la fa l'ometto, allora anche lei pretende di farla, e magari anche in modo più eclatante*.
    *nota: cfr. Sankiko barista con la sua visione al bar e la reazione della Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen). "Ah, si?Tu hai visto la Madonna? E allora l'ho vista anch'io, e mi ha anche chiamata benedetta tu fra le donne. E poi mi ha incaricata di riformare la Chiesa. Beccati questa, prenditi i soldi per il taxi e smamma".

    Sul valore liturgico della sciaquata nel fiumicello posso comunque fornirvi il link a un filmato che ne riporta uno di analoga sacralità.
    Farà comprendere anche ai neocat duri e puri quanto valgono i loro riti.
    una benedizione equivalente a quelle kikiane

    RispondiElimina
  3. CONFITEOR UNUM BAPTISMA.

    Tomista ex NC

    RispondiElimina
  4. ... compare soltanto durante i sacramenti/"sacramenti", questo segno (massonico)?
    Sembra uno di quei gesti tipici e scaramantici di affiliazione, di chi sa benissimo quello che sta facendo. E disfacendo.

    RispondiElimina
  5. Davvero una pagliacciata incommentabile!
    Che la dice lunga sul fatto che i due, in un autentico delirio di onnipotenza, hanno ritenuto di inaugurare nella Chiesa una cosa nuova e unica: un nuovo battesimo, un nuovo invio profetico, nuove comunità e nuove liturgie, un nuovo ordine gerarchico.
    La colpa più grande è, come sempre, dei ministri ordinati che si prestano al gioco, assecondando le iniziative bislacche di Kiko e Carmen che, millantando un'ispirazione celeste, li convincono che ascoltare loro significa ascoltare ed ubbidire a Dio.

    Pax

    RispondiElimina
  6. Lino scrisse, con grande acume, che il cammino è una continua recita, anzi per essere più precisi un gioco dei ruoli. La sceneggiata del battesimo è analoga all'uscita dalla tomba di Lazzaro. Una invenzione scenica senza valore soprannaturale ma significativa per il neocatexombi che vi si presta.
    Faccio notare che gli unici a compiere questo rito bislacco nel Giordano sono i Battisti americani, con annesso pellegrinaggio. Lungi dall'essere originale Kiko copia dei protestanti e vi costringe a imitarli.

    RispondiElimina
  7. P.s. Caro Tripudio devo correggerti: Kiko non interpreta Giovanni Battista ma Gesù. Blasfemo, non riesce a fare diversamente

    RispondiElimina
  8. ...e come si vede dalle foto tenute segrete fino ad ora (mai prima le avevo viste, almeno io) si prestano e mettono al loro servizio la loro ordinazione sacerdotale, legittimando con riti ad hoc le loro invenzioni.

    Come dice il post sono molto curiosa di sapere che razza di formula ha letto don Francesco Cuppini, perché è proprio lui il presbitero in mutande.
    Cosa ha pronunciato in questo novello battesimo? Cosa darei per leggere. Se qualcuno ne sa qualcosa ci informi. Magari nei primi anni, dopo aver ricevuto loro il "vero" battesimo nel Giordano, lo avranno fatto amministrare da presbiteri compiacenti anche ai loro primi collaboratori, per unirli a loro in un patto di sangue. E i presbiteri imbastarditi itineranti si saranno battezzati l'un l'altro. Questa non è Chiesa, un'altra chiesa, con il chiaro profilo di una setta incistata e clandestina. Almeno si scindessero, se ne andassero via, fondando un'altra cosa. Per fare verità.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C' è un gruppo spagnolo su Fb dove ogni tanto indovinate chi divulga simpaticamente delle foto inedite per schernire Kiko, Carmen e tutto il Cammino. Kiko è vicino alla morte a Dio la decisione sul suo destino e su quello del Cammino, non mi espongo, non leggo il suo cuore però mi faccio un' idea e le foto parlano più di cento articoli. Vi leggo e vi trovo positivi, anche se ancora sono nel cammino con la mia famiglia. Pace, il Signore vi metta la mano sulla testa ora e sempre. Grazie del servizio che fate.

      Elimina
    2. Vedo che hai uno spirito saggio e pacato. Mi fa piacere, a differenza di altri che inveiscono in continuazione. Io, premetto, non ho nulla contro Kiko, anche se dovrei avercela. Ma sai, Gesù mi ha perdonato, e tantissimo, per cui è giusto perdonare chi, direttamente o indirettamente, ha provato a farci del male. Hai detto bene, Kiko è nelle mani di Dio, e sarà Lui a giudicarlo. Io, personalmente, in base a quanto il Signore mi ha dato come ... credo che qualcosa avverrà. Ma, ricordiamoci, tutti, che Dio è un Padre, e Gesù è venuto per salvare l'umanità, per cui è Misericordioso.

      Se vuoi, quando ti senti giù di morale, e ti senti poco bene, vai su questo Blog, ti sarà utile: https://apostolidellaresurrezione.blogspot.com/
      Dai una letta ad un qualche articolo, e poi vai a dorimire in Santa Pace, vedrai che al mattino seguente di sveglierai meglio, come risorto.

      Un saluto nella Pace.

      Elimina
    3. Cosa ha pronunciato in questo novello battesimo? Cosa darei per leggere. Se qualcuno ne sa qualcosa ci informi.
      Dovresti ricordartelo, sarà la stessa formula usata quando vai in quei luoghi nel famoso viaggio di nozze. Tutte le comunità che hanno finito il cammino, rinnovano il loro battesimo sul Giordano, con la veste bianca, la formula ora mi sfugge ma magari la recupero

      Elimina
  9. Diranno certamente che stanno facendo solo 1 "rinnovo" delle Promesse Battesimali .. come si fa a volte anche in Chiesa.

    Il seguente è 1 rinnovo delle Promesse Battesimali al fiume giordano ... mi pare 1 po' diverso da quello che appare nelle foto pubblicate.

    https://youtu.be/QHlXaa1B4go

    RispondiElimina
    Risposte
    1. EH! I Napoletani sono i migliori in certe situazioni. Hanno un esperienza tutta loro sulla vita, e una certa saggezza nel comprendere le situazioni umane e le debolezze. IO ho sempre visto tanta Fede nei partenopei, e se non erro, vado a memoria, la Chiesa di Napoli è una delle più antiche d'Italia. Bel video e bravo sacerdote.

      https://apostolidellaresurrezione.blogspot.com/

      Elimina
  10. Che buffonata ignobile. Ce la stanno mettendo proprio tutta per essere "canonizzati", vero?
    Peccato per loro che fare di questi teatrini non serva allo scopo.
    Se non ricordo male, inoltre, tenere le braccia conserte durante un "sacramento" (virgolette perché non credo che possiamo definire così quello che succede in foto) sia una mancanza di rispetto, come quando le teneva conserte durante la comunione (come giustamente Tripudio ha fatto notare).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nicola, lo so! Delle volte vediamo stranezze! Ma che vogliamo fare, ci vuole pazienza nella vita, tanta pazienza. Comunque,Nicola, quello che conta sempre e ovunque è il Signore, il resto tutto passa, è passeggero.Per cui non ci facciamo prendere troppo dalle situazioni, ma prendiamole con spirito libero e da cristiani risorti.

      Un saluto nella Pace di Nostro Signore Gesù Cristo.

      https://apostolidellaresurrezione.blogspot.com/

      Elimina
  11. https://apostolidellaresurrezione.blogspot.com/

    Forza e coraggio, tutti quanti, lo Spirito della Resurrezione toglierà ogni scoria e ogni veleno. Invito a tutti i neocatecumenali a fare un salto su questo Blog, vi ritroverete rivivificati, ogni veleno sparirà, ogni angustia si dissiperà, ogni ferità sarà curata e riemarfinata. Troverete spunti di Vita, e in particolare sulla Resurrezione di Nostro Signore. Gesù ha distrutto la morte e ogni potere del maligno, per cui se seguiamo la Resurrezione, dentro di noi lo Spirito opererà, e ci curerà da ogni male.

    Un saluto nella Pace, da IPG a tutti.

    https://apostolidellaresurrezione.blogspot.com/

    RispondiElimina
  12. Ma la conferma delle promesse battesimali, per i Cattolici, gia eiste, non è la Cresima?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: il rinnovo delle promesse battesimali avviene nelle celebrazioni dei sacramenti come il battesimo quando il rito prevede che tutti i presenti facciano il rinnovo delle promesse («rinunciate a satana? Rinuncio!...»).

      Bisogna essere cretini come il fratello Giacomo qui sotto per blaterare di "rinnovo di promesse battesimali" senza nemmeno guardare cosa mostrano esattamente le foto.

      Kiko e Carmen, immersi nel fiume Giordano, stanno facendo uno strano rito, con la complicità del pretino in mutandoni. Stanno scimmiottando episodi del Vangelo senza che ci sia alcuna necessità. Giocano con le cose di Dio come se fossero mattoncini Lego e figurine Panini. Poi magari nascondono la foto per un intero cinquantennio perché è imbarazzante... e arriva puntualissimo Il Tenero Giacomo a tentare di rimandarci all'ultima pagina.

      Elimina
  13. Scusate, è chiaro che non è un sacramento... stavano semplicemente rinnovando le promesse battesimali. Queste foto oggettivamente non dicono nulla... mutandoni a parte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa diavolo intendi per "rinnovando le promesse battesimali"? Dai, non fare la figuraccia del cretino, sii più preciso, dì qualcosa che suoni convincente anche alle tue orecchie.
      Dà spiegazioni valide, non limitarti a ripetere le vaccate che ti hanno propinato nei gruppi Facebook sapendo che nessuno degli adoratori di Kiko avrebbe messo in moto la ragione.

      Lo sai almeno "quando", "come" e "perché" si rinnovano le promesse battesimali? Su, infòrmati, cerca di capire, non limitarti a ripetere degli slogan preconfezionati come se ciò bastasse automaticamente a chiudere ogni discorso.

      Elimina
    2. Giacomo, scommettiamo?
      I vostri capi NC si sono creati un culto a parte, che tengono solo per sé, e vi danno a bere qualunque cosa per proteggerlo e finanziarlo. E voi la bevete, fosse anche tutta l'acqua del Giordano con la terra e tutto.

      Elimina
  14. Se la messinscena si riducesse a un gesto personale, una forma di devozione privata, poco male.
    Il problema è il vero significato che ne danno i vertici del Cammino.
    Se per il Cammino questo "battesimo" nel Giordano dei 2 fondatori significa che essi sono i nuovi messia, i rifondatori della Chiesa che dopo Costantino si era persa, è inquietante.
    Tra l'altro significherebbe che i Cammino (almeno i vertici) non crede alla successione apostolica. Per loro la Chiesa si basa solo sulla predicazione e poiché sono Kiko e Carmen i nuovi unti, la vera Chiesa è solo il Cammino.

    La mia è solo una ipotesi, ma il fatto che i vertici del Cammino decidano di pubblicare queste foto, fa pensare a un messaggio simbolico "ufficiale".
    Che non si può proclamare, ma che si deve recepire.
    Più che un "amarcord" fa pensare a un SECONDO FINE.

    Quando gli eretici vogliono fare gli eretici senza uscire dalla Chiesa cattolica, vogliono "rinnovare" la Chiesa ASSIMILANDOLA.
    Non possono cambiare la dottrina irreformabile, ma possono usare un linguaggio simbolico che ha un secondo fine, cioè far passare ufficiosamente un nuovo credo. La prova? Una prassi totalmente diversa da quella tradizionale.

    Purtroppo pare che oggi questo fare equivoco sia proprio di tanti "eretici di fatto", compresi alcuni Vescovi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se fosse una devozione privata sarebbe inventata di sana pianta, quindi quanto meno imprudente se non pericolosa. Ci sono le tradizioni cattoliche per la devozione privata, a che serve esagerare e inventare?

      Elimina
    2. In effetti l'immersione di Kiko e Carmen è sospetta perché non appare un gesto spontaneo dettato da una fede genuina.
      Quello che intendevo dire è che ci possono essere gestualità di fede che sono spontanee ma innocue. Esattamente come le preghiere spontanee che non tolgono nulla a quelle liturgiche.
      Ad esempio, purché non si cada nel devozionismo o nella superstizione, il toccare una reliquia o una statua sacra.
      Ho voluto abbuonare e Kiko e Carmen questa contestazione, che è lecita, per concentrarmi sul perché i vertici del Cammino hanno deciso di pubblicare certe foto.

      Del resto, se l'immersione dei fondatori è un gesto sbagliato perché è imprudentemente inventato, allora diventa pericoloso anche per la dottrina della fede, mentre se è espressione di una fede sbagliata, allora è certamente un gesto sbagliato.

      Elimina
  15. Il sullodato asino Giacomo da almeno cinque anni segue con attenzione questo blog e quando interviene, proprio come qualsiasi altro "zombificato" neocatecumenale, lo fa con una monotonia prevedibilissima: non è come dite voi... voi esagerate... mai sentito una cosa del genere... nooo non è come dite voi...

    Nonostante ci segua con tanta attenzione, nonostante le ottocentocinquanta pagine di blog che ha compulsato di nascosto dai suoi cosiddetti "catechisti" da allora ad oggi, è riuscito a non capire mai niente della realtà del Cammino, è riuscito a restare roboticamente fedele all'imprinting neocatecumenale: "nooo! non è come dite voi!". Non sia mai che una singola pagina o un singolo commento altrui possa essergli stato d'aiuto a capire.

    Nella Bibbia, tale atteggiamento viene definito dal termine idolatria.

    RispondiElimina
  16. KIKO E CARMEN STAVANO FESTEGGIANDO IL CARNEVALE NEL GIORDANO

    RispondiElimina
  17. Che poi, rinnovare le promesse? Quando mai è previsto di bagnarsi il capo di acqua per di più da parte di un sacerdote?

    RispondiElimina
  18. P.s. Eddai su fratello Giacomo, ammettilo: Quello è un secondo battesimo!

    RispondiElimina
  19. Cristiani già battezzati dovrebbero rifiutarsi di compiere questo gesto che è un "farsi battezzare".
    Il Credo lo afferma chiaramente:"un solo battesimo", ci aderisco con la professione di fede ogni Santa Domenica. Perché dopo un percorso infinito di "riscoperta del Battesimo" per diventare cristiana adulta secondo un percorso farlocco devo "fare" "riti"? A che giova? ....o a chi giova?
    I piccoli camminanti in buona fede sono così tonti (con tutto il rispetto per le singole persone incappate in questo percorso settario) che se non hanno un approccio esperienziale con i simboli non ci possono aderire col cuore e con la mente (per la Grazia che ci viene dalla fede e dallo Spirito Santo)? Un non battezzato che si avvicinasse alla Chiesa tramite il cammino, riceverebbe il battesimo molto prima della tappa elezione. Quindi se qualcuno che legge avverte dubbi e perplessità riguardo il doppione inventato dai fondatori del cammino, battesimo e veste bianca, si domandi da dove viene. Il discernimento non sarà facile perché (parlo di me) per decenni e in diversi passaggi il messaggio era, tra gli altri, "non percorrere un cammino di doppiezza". Doppiezza in che senso? mi chiedevo. Adesione completa al cammino (con conseguente obbedienza ai catechisti, annullamento della ragione per cui ogni dubbio era il demonio ed eclissi del sacerdote) che per lungo tempo identificava per me la vera Chiesa? Solo successivamente, dubbio dopo dubbio, sollecitata da un inquietudine interiore per la "necessità" di tutti questi gesti "esteriori" ho deciso di lasciare (in modo non indolore, purtroppo).
    P.S.
    L'incontro con questo blog è avvenuto quando ormai la decisione e i tempi per lo strappo con cnc erano maturi.
    Lascio qui la mia esperienza non per convincere qualcuno con argomenti (il Blog è pieno di argomentazioni precise sulla dubbia origine e la deriva del cnc) ma per condividere semplicemente.
    Alice de'

    RispondiElimina
  20. Ma questi sono proprio fissati per la segretezza.
    Nascondere per 50 anni delle foto e tirarle fuori proprio ora che il cammino perde i colpi è di una genialità perversa.
    Mi piacerebbe sentire come commentano questo fatto Kiko, "don" Mario e la seconda Carmen.
    Mi piacerebbe anche sapere cosa ne pensa Papa Francesco.
    Il cammino neocatecumenale non smette mai di stupirmi, hanno una fantasia sfrenata nel dare messaggi subliminali fuorvianti ai loro adepti.
    Se impiegassero queste metodologie per fare del bene alle persone sarebbero il
    il movimento più seguito della Chiesa.
    Caro Giacomo i tuoi capi ti rendono il compito di difendere il cammino sempre più difficile.
    Vabbe, ma tu sei un Cristiano con la fede adulta.
    Certo un po' di collaborazione da parte dei tuoi capi non sarebbe male, ma come tu mi insegni non bisogna difendersi. Perciò rassegnati Giacomo, perché la verità e la giustizia non fanno parte del mondo del cammino neocatecumenale.
    LUCA

    RispondiElimina
  21. La cosa ancora piu' perversa e demente e' il don che si presta alla pagliacciata, impersonando il Battista in magliettina della salute e mutande!...
    Andiamo!...
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
  22. GIACOMO:
    le promesse battesimali si possono rinnovare ad ogni Battesimo a cui si partecipa, non c'è bisogno di una cerimonia così ben strutturata, che proprio per questo è sospetta.
    Inoltre non risulta che altri camminati si siano immersi come loro. Tutto ciò fa pensare che loro l'hanno fatto perché si ritengono i nuovi messia e i depositari del nuovo verbo.

    Forse, se volevano rinnovare qualcosa, era la loro pseudo unzione profetica, avuta attraverso le millantate "apparizioni" che dicono di aver avuto

    RispondiElimina
  23. @ Giacomo

    "Scusate, è chiaro che non è un sacramento... stavano semplicemente rinnovando le promesse battesimali. Queste foto oggettivamente non dicono nulla... mutandoni a parte"

    Ah, si? E allora le foto di Sankiko godereccio mentre si abboffa di aragoste, liquori e sigari cubani che rappresentano?

    Rinnovano la moltiplicazione dei pani e dei pesci?

    Oppure rinnovano le nozze di Cana, con la trasformazione dei sacchi neri in aragoste e liquori?

    Illuminaci, grazie.

    RispondiElimina
  24. In realtà le risposte del camminante Giacomo, come gli interventi di diversi altri camminanti sono sempre molto superficiali, e rivelano una profonda ignoranza. La stessa ignoranza, a volte sbandierata quasi come un merito, caratterizza la gran parte dei catechisti. E' proprio sull'ignoranza di chi ascolta che giocano i "capi" per propinare i loro "pseudo"insegnamenti e ravvivare l'idolatria del cammino. Persone di spessore umano e intellettuale sono pochissime nel cammino e spesso a un certo punto lasciano.

    RispondiElimina
  25. Il rituale immortalato dalle foto non è lo stesso che si fa vivere ai fratelli che hanno superato la tappa dell'elezione e fanno il mitico viaggio in Israele, con escursione immancabile alle sorgenti del fiume Giordano. Questo è sicuro. Avendolo vissuto anche io, nulla di simile.

    Non è un "rinnovare le promesse battesimali" semplice, quella che vediamo, a mio avviso, è un'Autoinvestitura-Autoelezione a tutti gli effetti - il nuovo messia tra noi -, per le mani e la bocca di un pretino ridicolo per il suo asservimento ai due Autonominati...

    Sono anche certa che la formula che il prete pronuncia per questo inquietante Rito/una tantum sia stata scritta e pensata dai due compari di avventure, anche quella!
    Cosa darei per poterla leggere! Cosa scopriremmo, Dio solo lo sa.

    Infine dico, ma caro pretino neocatecumenale:
    Kiko è vestito e Carmen pure, cosa ti costava indossare i paramenti sacri come di dovere...ti bagnavi? E che fa...come ti bagni ti asciughi. Il momento lo richiedeva, o no? Ma quel giorno ti hanno portato dietro proprio come un cagnolino trovatello? Il tuo abbigliamento succinto dà la quota dell'evento narrato per immagini.
    Domande retoriche, ovviamente, Cuppini e Carmen non sono più, entrambie passati all'altro mondo, e non possono rispondere. Kiko l'indistruttibile è ancora fra noi, ma figurati se risponde.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, Pax, in verità ho visto le foto del pellegrinaggio dei miei genitori e ti posso assicurare che sono la fotocopia di queste del post. In acqua c'era il loro catechista con una croce di bastoni di legno uguale a quella della foto, accanto al presbitero che pronunciando qualche benedizione versava acqua sul loro capo.
      Vedendole mi sono venute subito in mente quelle che ho visto io.
      Può essere che la formula fosse diversa, non lo sapremo mai, ma la forma è identica.

      Elimina
    2. Avranno apportato qualche correzione nel tempo. Non è la preima volta rispetto ai primissimi itineranti. A noi nulla di simile.
      Alla tomba di Lazzaro sì, fu il catechista a chiamare "Lazzaro (nome del fratello) vieni fuori!" e la cosa mi lasciò abbastanza sconvolta.
      Ma al Giordano no.

      Pax

      Elimina
    3. Questo fatto è interessante, mi domando perché abbiano cambiato modo. Mi fanno pensare sempre più su testimoni di Geova, che cambiano i "sacri testi" secondo convenienza...

      Elimina
  26. Il grande valore di questa coppia di fotografie di eretici in ammollo sta nel fatto che contribuiscono ulteriormente a dimostrare che fin dagli inizi sono stati nemici della fede (e tale dimostrazione sarà necessaria quando qualche furbacchione tenterà di canonizzarli dicendo che i difettucci sarebbero nati dopo, tattica utilizzata per diverse altre truffe ai danni della fede cattolica).

    Fin dagli inizi i due spagnoli erano perfettamente d'accordo nell'inscenare pagliacciate (per di più a favor di fotocamera) giocando con le cose della fede come i bambini con le figurine di calciatori e dei cartoni animati. Per quanto si voglia credere alla scusa della loro devozione personale, che bisogno c'era per due battezzati di fare la carnevalata del bagnetto nel fiume Giordano?

    Quel loro gesto non si può declassare a bambinata, visto che sono adulti. Per fare un paragone, se un seminarista viene beccato a trastullarsi con i paramenti sacri viene espulso perché ciò è un chiaro segno di mancanza di vocazione. I due sbruffoni eretici spagnoli, però, fin dagli inizi volevano fabbricare attorno a loro un'aura "mistica" imbottita di citazioni bibliche. Sarebbe come uno adulto che mette la Nutella sull'aragosta, perché essendo squisita sia la prima che la seconda, deve risultarne per forza una gustosissima ricetta da premio MasterChef.

    Ma no, loro dovevano a tutti i costi fingere di essere il Redentore, che si sottopose al "battesimo di acqua" di Giovanni il Battista, venendone riconosciuto da quest'ultimo (che «voleva impedirglielo»). Kiko e Carmen si aspettavano forse una voce dal cielo che dicesse "Questi due iniziatori sono i figli miei prediletti nei quali mi sono compiaciuto"? (cfr. Mt 3,13-17).

    RispondiElimina
  27. Penso sia tempo perso fare domande ai camminanti che intervengono su questo blog. Generalmente i loro interventi si caratterizzano per l'estrema semplicità e banalità delle affermazioni, come di chi non è capace di articolare in maniera circostanziata il proprio pensiero. C'è in loro spesso molta ignoranza, che non permette loro neanche di provare a rispondere in maniera sensata e approfondita a quanto viene chiesto o semplicemente affermato. Come il loro fondatore, raramente o mai leggono un libro. Vengono invitati a non usare la ragione, e quindi si disabituano a farlo. Ho un amico ancora nel cammino che ogni tanto mi chiede se non mi manca. Ho provato a spiegargli le ragioni per le quali me ne sono andato, ma mi sono reso conto che è tempo perso, e quindi ho smesso di perdere tempo. Se uno non si rende conto che chi ti chiede obbedienza cieca e ti intima di non usare la ragione, molto probabilmente ha dei secondi fini non proprio encomiabili, non c'è niente da fare....
    Riguardo alla pubblicazione delle foto, se il fine recondito è riabilitare i fondatori, sarà difficile che ci riescano...

    RispondiElimina
  28. Per correttezza vorrei spezzare una lancia a favore del sacerdote che secondo voi di presta a questa messa in scena cioè Francesco Cuppini.
    Mi risulta che dopo qualche anno che seguiva Kiko e Carmen, è stato chiamato dal suo vescovo a diventare parroco.
    Lui ha obbedito, ha lasciato il cammino neocatecumenale ed è diventato, che io sappia, un buon parroco.
    Lui è stato obbediente diversamente da padre Mario e da Carmen.
    Kiko obbediente non lo è mai stato, anarchico di natura.
    Pensate che strano, tre disobbedienti cronici che fondano un movimento religioso fondato sull'obbedienza.
    LUCA

    RispondiElimina
  29. Sconcertati?Perchè?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché anche senza aver letto questa pagina, ne condividono almeno qualcuna delle considerazioni.

      Elimina
    2. Il fatto è che quella vergognosa carnevalata nel fiume Giordano non ha alcun senso, anche volendola considerare con la massima ingenuità.

      Per vivere la fede occorre "seguire" ciò che nella Chiesa si è sempre fatto (e che i santi hanno vissuto in modo esemplare), non "inventare".
      Per riscoprire il battesimo occorre "prendere sul serio la vita dei santi e l'insegnamento della Chiesa", non "inscenare pagliacciate che nessun santo (e nessun insegnamento della Chiesa) avevano mai raccomandato né vissuto".

      Come già detto sopra, Kiko e Carmen giocano coi contenuti della fede come i bambini analfabeti che giocano con la lavagnetta e le letterine componibili pretendendo di assegnare "nuovi significati" (cioè costruire favolette per metterle al posto della verità).

      Fin dall'istituzione del battesimo "con Spirito Santo e fuoco" (cfr. Mt 3,11) non è più necessario né utile il battesimo "con acqua", che anzi è addirittura un insultare il sacramento del battesimo come se i due eretici spagnoli non l'avessero mai ricevuto. Proprio loro che vanno sempre blaterando di "riscoperta"...

      p.s.: come già indicato da anni nella casellina qui sotto, «i commenti totalmente anonimi verranno cestinati», tanto più se si limitano a urlare "non è come dite voi" senza portare alcuna argomentazione. Qui non siamo selvaggi con la sveglia al collo e l'anello al naso (che è peraltro il livello intellettuale di tanti neocatecumenali, grazie al fatto che il Cammino evita accuratamente di insegnare le verità di fede, poiché le verità di fede contraddicono il kikismo-carmenismo).

      Elimina
  30. Partiamo dal presupposto che da quello che mi risulta tutto quello che succede durante il viaggio di nozze in Israele non è stato sottoposto alla Santa Sede in quanto liquidato con un semplice "fanno un pellegrinaggio in terra Santa al termine del cammino dopo aver rinnovato le promesse Battesimali durante la Veglia Pasquale in Cattedrale alla presenza del Vescovo".

    Tutti i documenti ufficiali di approvazione infatti menzionano solo i 13 volumi del Direttorio Catechetico, dei rimanenti due ( Viaggio di Nozze e Matrimonio Spirituale ) non se ne fa menzione MAI.

    Di conseguenza TUTTO quanto si svolge in questi contesti è assolutamente "arbitrario" e non approvato, RITI compresi, SOPRATTUTTO i riti.

    E quello di cui si discute qui E' UN RITO, così come lo è quello che si fa al Primato di Pietro, alla Domus Mambre, alla tomba di Lazzaro, a Geraseni, etc

    Tutto assolutamente non approvato.

    p.s.
    Chiedo scusa a Pax, non avevo letto i sui interventi successivi al primo.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.