giovedì 7 ottobre 2021

Simulazione assai verosimile di farneticazioni neocatecumenali in tempo di decadenza.

Per i nostri affezionati amici neocatecumenali e assidui lettori che, in  disobbedienza a Kiko, mai tralasciano il Blog.

 

Da un commento di  LUCA:

Girogirotondo
Poverini , bisogna capirli, in fondo, logica e coerenza non sono mai state le doti richieste all'interno del movimento neocatecumenale per formare camminanti perfetti. La ragione circoncisa e l'obbedienza ai catechisti completano l'opera. All'interno del CN le contestazioni al sistema cammino non sono ammesse, le domande "difficili ", sono sconsigliate, le repliche ai discorsi strampalati dei catechisti sono da evitare, in privato forse si può sperare di avere risposte ragionevoli, in pubblico solo urli, improperi e slogan preconfezionati. I nostri amici neocatecumenali non hanno esperienza di libero dibattito, non sono proprio abituati. Se sono semplici camminanti sono predisposti naturalmente o brutalmente all'obbedienza, se sono catechisti neocatecumenali sono abituati ad essere obbediti, sempre e comunque. Ecco perché quando si avventurano in un libero dialogo, hanno grossi problemi di logica. Loro sono abituati alle 4 certezze neocatecumenali, trite e ritrite, formulate sempre uguali, che rappresentano le loro più intime certezze, veri e propri dogmi di fede, non negoziabili e incontestabili. 

Poi leggono il blog, scoprono la realtà e si straniscono, come bimbi svegliati al primo sonno. Poverini, si stropicciano gli occhietti pieni di "fango neocatecumenalizio " e iniziano a incapricciarsi contro quei cattivoni del blog che hanno osato svegliarli dopo anni di sforzi della gerarchia neocatecumenale per indurli al più profondo "coma neocatecumenale". Nel loro piccolo mondo della comunità, questi eterni piccoli infanti del cammino hanno trovato il loro equilibrio, la loro dimensione, poi è arrivato questo blog e li ha tolti dal loro perfetto e comodo "nirvana ". 

Questo blog è una zanzara fastidiosa che si nasconde nel buio dell'anonimato e pizzica all'impazzata i poveri servi inutili neocatecumenali che si sono accomodati nel comodo lettone del movimento. Qualcuno deve farli smettere per buona pace dei piccoli camminanti e ancora di più per continuare la bella vita di noi furbi e scaltri catechisti neocatecumenali. Qui si rischia di perdere la manovalanza gratis e l'assegno mensile di mantenimento della gerarchia neocatecumenale. 

Cosa fare??? Rispondere punto su punto? Questo si chiedono tra loro i rappresentanti della preistorica gerontocrazia neocatecumenale . Cosa fare, cosa inventarci, questi del blog sono 4 gatti ma ci conoscono anche troppo bene, ci stanno rovinando la piazza ma non possiamo farli smettere perché non sappiamo chi sono e non fanno reati, non possiamo raccontargli frottole, questi non ci credono. 

Non abbiamo ragionamenti sensati da fare il CN si regge sull'obbedienza e sulla certezza che noi catechisti laici neocatecumenali siamo ispirati dallo spirito santo. Questi non credono, noi non siamo abituati a convincere la gente quindi nello scontro siamo svantaggiati. 

Che rabbia, sono quasi tutti ex del cammino, non abboccano più alle stupidaggini e non abbiamo informazioni riservate da usare contro di loro. Sarebbe bello averli davanti ad uno scrutinio e fargli capire chi comanda. Sicuramente è colpa dei catechisti che hanno avuto in comunità, troppo teneri, dovevano riconoscere i giuda subito e buttarli fuori a calci invece di farli partecipi degli arcani neocatecumenali e poi vederli usati sul blog per farci cattiva pubblicità. 

Questi sono traditori che sputano nel piatto dove hanno mangiato per anni. La tattica migliore è, come diceva il buon Morfino:" Lasciarli cuocere nel loro brodo ". Peccato che con questi non funziona, sono anni che rivelano tutti i nostri arcani e segreti. 

Le comunità sono allo sbando, il Covid ci ha messo in ginocchio, abbiamo solo nuove comunità di ragazzini ingestibili, figli dei camminanti che fanno finta di darci retta ma che fanno come gli pare dando scandalo dovunque vanno. Questi ragazzini sono ingestibili, non portano soldi al movimento e non possiamo rimetterli in riga altrimenti perdiamo anche i genitori ed allora siamo davvero finiti. Una situazione disperata che i vertici non capiscono o non vogliono capire. 

Noi nuovi catechisti neocatecumenali e vecchi camminanti chiediamo aiuto e questi al comando chiedono soldi, tanti soldi e nuove comunità che non ci sono e non ci saranno mai finché gli ex neocatecumenali ci rompono le uova nel paniere e finché il Covid continua a spaventare tutti. 

Qui ci vorrebbe un miracolo ma di quelli veri non quelli fasulli raccolti per fare santa Carmen. Le chiacchiere stanno a zero ed ora anche la gerarchia della Chiesa ha iniziato a rialzare la testa. Non ci sono più soldi per tutti, figuriamoci per tenere la bocca chiusa ai Vescovi. E quel matto di Kiko cosa fa, si compra un terreno all'asta in terra Santa per farci un altro mausoleo alla sua memoria. 

Quei soldi erano utili come il pane per garantire "l'evangelizzazione " ma ancora di più i privilegi acquisiti e la bella vita della gerarchia neocatecumenale . Ora va tutto a rotoli, speriamo che Kiko torni presto al Padre e così mettiamo al suo posto uno con le palle che rimetta le cose apposto. Se c'è riuscita Scientology, possiamo riuscirci anche noi del " potente cammino ". In fondo cosa ha Scientology più di NOI?     (da: LUCA)

62 commenti:

  1. Uomo Libero!!!7 ottobre 2021 08:26

    IL CAMMINO CADE IN PIEDI SU UN MARE DI SOLDI E SPECULAZIONI EDILIZIE.MAL CHE VADA,GENNARINI & COMPANY GESTIRANNO LA HOLDING. A PROPOSITO, GENNARINI E I FEDELISSIMI DI KIKO, HANNO UN LAVORO OPPURE IL BUON DIO LI AIUTA? AH SAPERLO...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non il buon Dio li aiuta, ma i "buoni" fratelli che mettono denaro nel sacco nero. Quello che è certo è che Gennarini &co. non vivono da poveri: i suoi figli frequentavano la scuola italiana di New York, non proprio una scuola economica ...

      Elimina
    2. Io conoscevo una famiglia di itineranti (quelli della prima ora, gente che è spesso con Kiko agli incontri) che quando tornava in Italia aveva una villa con piscina in campagna, alla faccia dei fratelli delle comunità della loro parrocchia, che magari privavano i loro figli di qualcosa, convinti di aiutare i poveri e l'evangelizzazione.

      Elimina
  2. Risposta: il loro dio li aiuta.

    Però forse, nel caso di Gennarini, ad aiutarlo può essere anche il figlio Stefano adesso (Stefano come lo zio), vice-presidente del Center for Family and Human Rights.

    Merita consultare il suo profilo Linkedin.

    Ha tentato il presbiterato nel Redemptoris Mater (1999-2007). Una delle tante failures.

    Deve aver fatto l'"itinerante" per 3 anni in Nigeria, nelle Indie Occidentali e in Israele (2002-2205), ma viene qualificato come "consulenza per gruppi di 35 o più persone (di cosa?) ed ha collaborato con la LEADERSHIP indigena locale (di cosa?)". Itinerante VIP, evidentemente, alla leadership.

    Per 4 mesi ha fatto l'operaio edile (nel 2008) per "demolire e rinnovare gli interni durante la conversione di una casa di città in uffici. Installazione cablaggio audio e apparecchiature audio in una chiesa".
    Ma la Chiesa è la Chiesa HTB di Londra, ideatrice dei discussi corsi Alpha. Merita un'occhiatina il sito della HTB, Holy Trinity Brompton.

    Poi ha iniziato la vera carriera: ha corretto le bozze della nuova Bibbia CTS che, a detta di esperti, non pare molto ortodossa e per alcuni addirittura incompatibile col cristianesimo (2007-2008).

    Ha fatto l'assistente del prof Paolo Carozza per 1 anno alla Notre Dame Law School (2010-2011), mentre probabilmente era ancora studente.

    Poi, nel 2012 è diventato Direttore degli studi legali al Center for Family and Human Rights, appena uscito fresco fresco dall'università.

    I suoi studi giuridici pare siano durati 3-4 anni alla Notre Dame Law School (2008-2011), una delle migliori università statunitensi.
    Il suo costo totale per la frequenza è di $ 84,230 nel 2020-2021, cioè più di 70.000 €.

    Neocatecumenali, questa prestigiosa università e quella carriera le avete pagate voi, che magari mandate i vostri numerosi figli alla scuola pubblica con tanti sacrifici e strette di cinghia!

    Intanto, tra corsi Alpha, Chiesa HTB, nuova Bibbia CTS e dirigenza del Center for Family and Human Rights, si è ben piazzato nella rosa di coloro che contano.

    Infatti il Center for Family and Human Rights (C-fam) è un gruppo di pressione politica fondato per influenzare il dibattito politico alle Nazioni Unite e di altre istituzioni internazionali.
    Si dice che il suo attuale presidente, Austin Ruse, sia stato identificato come membro chiave di Groundswell, una coalizione di attivisti e giornalisti conservatori che tentano di apportare cambiamenti politici negli Stati Uniti da dietro le quinte.

    Nel 2015, monsignor Anthony Frontiero si è dimesso dal consiglio di amministrazione dell'organizzazione in segno di protesta quando Ruse ha commentato: "Le persone di estrema sinistra che odiano gli umani che gestiscono le moderne università dovrebbero essere eliminate e fucilate".

    Stefano Gennarini, nel 2015, ha rilasciato critiche contro il Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e della Pontificia Accademia delle Scienze in Vaticano, innescando reazioni preoccupate sulla "comprensione della dottrina sociale cattolica" di Gennarini".

    Insomma, tra connessioni politiche di altissimo livello e battage politico-sociali, Gennarini junior è un degno figlio di cotanto padre.

    Le cose vanno sapute, altrimenti si rischia di credere che il Cammino Neocatecumenale sia soltanto un movimento eretico prettamente dottrinale.
    Mentre invece il "potente" Cammino è davvero più potente di quanto si possa immaginare.

    Sradicarlo?
    Molto difficile.
    I suoi tentacoli sono molto, molto in alto non solo nella Chiesa, ma anche e soprattutto nella politica.

    NB.
    Affrettatevi a leggere il profilo Linkedin di Stefano Gennarini.
    Se leggono qui, come spesso avviene, potrebbe essere modificato.

    Noi sappiamo chi è e chi rappresenta, per cui capiamo, ma dal profilo non emerge nulla che lo colleghi al neocatecumenalesimo, se non che è stato seminarista al Redemptoris Mater House of Formation, di dove non si sa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma HTB non è una chiesa anglicana (quindi protestante)?

      Elimina
    2. È Evangelica anglicana ed è nata negli anni '80.
      Molto criticata dagli stessi anglicani per i suoi contenuti e per i suoi metodi, accusata anche di brainstorming, ma molto ricca e potente anche per il business dei corsi Alpha (non gratuiti, ma con i volumi da acquistare, un po' come Scientology).

      Praticamente fa con l'anglicanesimo ciò che il Cammino fa col cattolicesimo: destruttura e ricostruisce in modo diverso. Anche se lo scopo dichiarato è quello di attirare le persone alla Chiesa.

      Ambedue si definiscono "nuova evangelizzazione" e in Spagna c'è già chi li ha connessi al Cammino Neocatecumenale, anche perché il metodo dei corsi Alpha è già diffuso nelle parrocchie cattoliche ed il paragone viene spontaneo, per chi li conosce.

      Normalmente chi apprezza il Cammino apprezza anche i corsi Alpha. Si somigliano molto.

      Infatti Gennarini junior ha avuto a che fare direttamente con la Chiesa HTB.


      Elimina
    3. Ah, a proposito, la HTB cerca dipendenti come leader per il fundraising

      https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6791038251135221762/?updateEntityUrn=urn%3Ali%3Afs_feedUpdate%3A%28V2%2Curn%3Ali%3Aactivity%3A6791038251135221762%29

      Oppure per raggiungere 5 milioni di adolescenti nel mondo:

      "Alpha sta assumendo! Pensi che tu o qualcuno che conosci possiate guidare la visione e la missione dei giovani di Alpha International per raggiungere 5 milioni di adolescenti in tutto il mondo? Allora candidati qui!"

      Qualcuno interessato?

      Ragazzi, è così che da ora in poi si fa evangelizzazione. Come dei manager.

      Elimina
    4. Uomo Libero!!!7 ottobre 2021 16:39

      @ Anonimo
      Grazie per questo approfondimento curriculare del fantoccio Gennarini junior che - come molti figlie e figlie del cammino - trovano lavoro grazie al "buon dio Kiko". Hai ragione, bisogna indagare e fare le pulci ai tentacoli finaziari e politici e sociali del Cammino, piuttosto che insistere troppo su "simbologie eretiche o massoniche". COLPIRE NEI LORO INTERESSI, LA RELIGIONE È LA LORO FACCIATA

      Elimina
  3. Ricordiamo ai gentili lettori che la crisi che sta vivendo la Chiesa oggi è una crisi di fede - e l'allora cardinale Ratzinger lamentava che gran parte di tale crisi è dovuto al «crollo della liturgia».

    La crisi non è "le parrocchie si svuotano": quello è solo il sintomo finale. La crisi è invece: "la gente crede che il Signore ti mandi le disgrazie" (come se Dio fosse un sadico cattivone). Peggio, la crisi è Amoris Laetitia interpretabile in maniera di "comunione ai divorziati risposati".

    La crisi non è "i seminari si svuotano": quello è solo un sintomo. La crisi è invece "corsi di management pastorale". Peggio, la crisi è Traditionis Custodes intesa a cancellare i diritti dei sacerdoti e dei fedeli.

    Insomma, la crisi non è di ordine "sociologico" ma è una crisi di fede che arriva anche ai vertici della Chiesa. Un Papa normale non tenta di cancellare la Tradizione. Un Papa normale non promulga encicliche "interpretabili" da chi vuole andare contro la dottrina cattolica. Un Papa normale non si mette a inseguire l'agenda mondialista. Un episcopato normale non cala le braghe (tanto meno chiude le chiese, tanto meno dice che la Messa uno può seguirsela su youtube) non appena il telegiornale parla di pandemia.

    La crisi è "la gente non sa nemmeno con quale mano ci si fa il segno della croce". La crisi di oggi è quella massa di giovincelli che credono di sapere tutto sulla Chiesa solo perché ripetono gli slogan accuratamente fabbricati per loro uso e consumo: "pretipedofili", "diononesiste", "laChiesapaghil'imu", eccetera, e considerano aborto, eutanasia, contraccezione, omosessualità, ecologismo esasperato, i nuovi sacramenti.

    Se un qualsiasi fratello del Cammino comincia a rendersi conto di queste cose, capirà che tutto il kikismo-carmenismo (convivenze, collette, celebrazioni, preparazioni, ambientali, risonanze, monizioni, cantidikiko iconedikiko copribibbia di kiko, ecc.) sono solo una gigantesca distrazione, sono qualcosa di completamente campato in aria e inutile ad affrontare la crisi.

    Per risolvere la crisi della Chiesa è sufficiente tornare alla santa dottrina cattolica e a celebrare degnamente la santa liturgia cattolica. Esattamente le cose che il Cammino diabolicamente combatte.

    RispondiElimina
  4. Anche a voler essere buoni, insomma, non possiamo non dire che, in questi tempi difficili per la Chiesa, il CN non può dare risposte.
    Il Cammino neocatecumenale è stato concepito come una zecca che parassita il grande organismo di una Chiesa ampiamente diffusa e per così dire, poco consapevole di sè. Ed è stato costruito per colmare alcune carenze che la società dello scorso secolo intravedeva nel modello partecipativo della Chiesa, cioè il coniugare -confondendoli tra loro- la devozione con la socialità (sì perchè non si può assolutamente dire che la Chiesa non facesse aggregazione, solo non la confondeva con il culto, come invece fanno i protestanti).
    Per molti decenni il CN ha sofferto della concorrenza fattagli da altri movimenti parrocchiali e non, per distinguersi dai quali non ha esitato ad intraprendere lotte al coltello.
    Ma l'attuale situazione non solo italiana, in cui è proprio la socialità ad essere colpita, taglia totalmente le gambe al CN. Se lo Spirito Santo scende solo quando i fratelli, tutti i fratelli (della comunità, si intende), stanno insieme, ebbene, le esclusioni, le discriminazioni, i distanziamento, le presenze virtuali dai salotti di casa, impediranno d'ora in poi questa discesa.
    Dopo aver insistito per tornare tutti in presenza e manifestare la 'resurrezione dentro', dopo aver minacciato l'inferno per chi si separa dall'assemblea, eccoli invece a proporsi ai fratelli con norme divisive e costrittive, proprio nei momenti in cui, di fronte all'impossibilità di tornare alla gestione precedente, forse avrebbero potuto e dovuto fare un passo avanti, uno scatto di livello.
    La forza del CN è sempre stata quella di accogliere tutti, senza distinzione: ora, per poterlo fare, per non escludere nessuno, gli si richiederebbe di entrare in un territorio che non è il proprio, quello della vicinanza spirituale e non fisica, quella vicinanza e condivisione che non 'muove l'economia', non fa lavorare gli alberghi amici, non fa i viaggi organizzati in Terra Santa, non compra i mazzoni di fiori, non apparecchia le agapi.
    Quella condivisione spirituale tanto deprecata che è da sempre il modo d'essere e di stare nella vita della Chiesa.
    Il CN, se non cambia, è destinato al fallimento, perchè, pur vantandosi di ispirarsi alla Chiesa delle origini, non è più in grado di tenere uniti tutti i fratelli anche in tempi oscuri. Dicono di essere capaci di scendere nelle catacombe? Non sono capaci neppure di molto meno.

    RispondiElimina
  5. Ottima la conclusione di LUCA:
    Qui ci vorrebbe un miracolo ma di quelli veri non quelli fasulli raccolti per fare santa Carmen. Le chiacchiere stanno a zero ed ora anche la gerarchia della Chiesa ha iniziato a rialzare la testa. Non ci sono più soldi per tutti, figuriamoci per tenere la bocca chiusa ai Vescovi. E quel matto di Kiko cosa fa, si compra un terreno all'asta in terra Santa per farci un altro mausoleo alla sua memoria.
    Quei soldi erano utili come il pane per garantire "l'evangelizzazione " ma ancora di più i privilegi acquisiti e la bella vita della gerarchia neocatecumenale . Ora va tutto a rotoli, speriamo che Kiko torni presto al Padre e così mettiamo al suo posto uno con le palle che rimetta le cose apposto. Se c'è riuscita Scientology, possiamo riuscirci anche noi del " potente cammino ". In fondo cosa ha Scientology più di NOI?
    Non sono più i tempi di vacche grasse. Ora devono stringere le fila, imporre dei contributi ben definiti agli aderenti (una specie di Church tax solo per il Cammino).
    Basta con le improvvisazioni e gli spontaneismi. Domus e seminari sparsi nel mondo con che cosa si mantengono senza i pellegrinaggi e le donazioni 'spintanee'?
    Urge una nuova amministrazione finanziaria, ma anche un nuovo modo di essere. Appunto, più simile a Scientology.

    RispondiElimina
  6. O.T.: come come? Davvero Aquilino Cayuela, nel libro sulla biografia di Carmen, ha scritto: "La coiniziatrice del Cammino Neocatecumenale, Carmen Hernandez, ha dovuto percorrere un lungo itinerario interiore fino a decidersi per la nuova catechesi per adulti proposta da Kiko Argüello"???
    Qualcuno vada presto a controllare nel gazebo del seminario RM di Madrid: secondo me la coiniziatrice si è rivoltata nella tomba!😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno dica all'Aquilino che Carmen a giugno 2002 disse di aver servito a Kiko «il Concilio su un piatto d'argento», per di più «in mezzo a lotte infinite» allo scopo di farlo passare «dal servo di Jahwè alla resurrezione», come se Kiko fosse incapace di intendere e di volere...

      Ah, a proposito, in quello stesso discorsetto, parlando del pericolo di cadere nel «kikianesimo» Sancarmen Santhernandez di Sancategoria Sansuperiore disse anche: «il pericoloso per me è Kiko Arguello, ma non vogliamo morire "kikos"...».

      Elimina
    2. Da La Sacra Bibbia di Gerusalemme
      Appunti per i mamotreti del Cammino neocatecumenale
      I libro - Genesi

      In origine, Dio creò nel primi 5 giorni tutto, mari, monti, piante, animali, frutta, verdura, uccelli, pesci, sole e luna ecc.. ecc....Il 6 giorno disse : voglio fare un essere a mia immagine e somiglianza, fece una fanghiglia un po repellente e plasmò il cosiddetto uomo, e lo chiamo Kiko. E Dio disse : per la miseria, i primi 5 giorni mi sono riusciti cosi bene, e adesso guarda cosa ne è uscito fuori. Poi disse : non è bene che Kiko sia solo, gli farò un essere a lui simile. Gli fece bere 20 bicchierini di whisky, Kiko si addormentò e Dio da una costola tirò fuori una cosiddetta donna, la chiamò Carmen, e disse : oggi non me ne va bene una. La presentò a Kiko che gli piacque subito (erano gli effetti della sbronza da whisky) e Dio disse : siate fecondi e moltiplicatevi, e riempite tutta la terra. I due si misero di buzzo buono e nacquero un milione di discendenti, che chiamò camminanti. Questa fu l'origine del cammino, una origine divina, o meglio di...vino, anzi di whisky.

      Nota. Siccome Dio non era soddisfatto della cosa, pensò di scombinare tutto, ma ci ripensò perchè Dio, per definizione, non sbaglia mai niente. Secondo i più moderni esegeti, questo spiega perchè il 7 giorno Dio si riposò : era stressato di aver generato due individui come Kiko e Carmen. Ma questo non viene riportato nei mamotreti. Perche? ARCANO!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  7. La differenza tra Scientology, o anche tutte le sette protestanti come i Testimoni di Geova, ed il Cammino è che quest'ultimo non vive di un proprio iter, ma ha sempre fagocitato e succhiato la linfa delle parrocchie cattoliche.

    Il cammino non si incesta se non ci sono parrocchie, ovvero un tessuto parrocchiale di persone devote e buone che SI FIDANO dei lupi cattivi che sono i nc.

    Se il cammino si dovesse "mettere in piazza" (per davvero non con le ridicole manifestazioni ad gentes) dovrebbe contrastare movimenti:
    - MOLTO PIU' ORGANIZZATI,
    - MOLTO PIU' TRASPARENTI NELL'USO DEI SOLDI,
    - MOLTO PIU' SINCERI NEI RAPPORTI TRA FEDELI E RESPONSABILI,
    Infatti, seppur delle sette odiose e chiuse a chiunque non sia un adepto, i TdG mai si permetterebbero di umiliarti come fanno senza ritegno i c.d. catequisti del cammino.

    Il cammino è una setta protestante di terzo livello, quello che la salva è che si paventa nella Chiesa Cattolica come un baluardo e si fa bella della sua struttura, creata millenni addietro.

    Essendo un faro di luce riflessa (abusivamente), prima o poi finirà, è certo.
    C.

    RispondiElimina
  8. Quando ero catechista non di rado venivano alle comunità persone con un passato nei Testimoni di Geova (erano quegli anni in cui vi furono molte emorragie da questo movimento); il motivo essenziale era che la struttura del Cammino assomigliava a quella della precedente setta, ma in più aveva un imprimatur della Chiesa Cattolica.
    Dopo alcuni anni, molti andavano via, non pochi sono ritornati ai TdG dai quali fuggirono.
    C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del fatto che sia solo il Cammino ad aver bisogno delle parrocchie non sarei proprio sicuro.

      I corsi Alpha della Chiesa anglicana HTB si svolgono in molte parrocchie cattoliche ed il nuovo primate anglicano, il Vescovo di Canterbury, ne ha fatto parte da sempre.
      Ma gli stessi anglicani li criticano. Evidentemente non assolvono nemmeno i principi del protestantesimo.

      "Alpha è uno strumento che le parrocchie usano per evangelizzare. Migliaia di parrocchie cattoliche, in più di 65 paesi in tutto il mondo, stanno attualmente insegnando Alpha online e di persona."

      "Il contenuto Alpha, in un contesto cattolico, ha lo stesso contenuto e lo stesso stile che ha in qualsiasi altro contesto. Alpha è una presentazione iniziale, e molto efficace, del nucleo del Vangelo, cioè il Kerygma.
      Alpha insegna solo ciò su cui concordano le principali confessioni cristiane e sebbene non riguardi insegnamenti specifici della fede cattolica e dell'ecclesiologia, il contenuto del corso è COMPATIBILE con esso."

      Non lo dico io, ma lo si può leggere facilmente online.

      Nel video della presentazione del corso "nel contesto cattolico" c'è anche padre Cantalamessa, che parla in spagnolo e promuove Alpha (frutto dell'incontro di Aparecida).

      In momenti di incertezza si scatena di tutto.
      E il Cammino se la intende bene con questo "tutto".

      Elimina
  9. Per carità, ognuno è libero di dire quello che vuole. Potete dire che il cammino è una setta, è come scientology, come i TDG, che viene da satana ecc. Ma ricordate che è la Chiesa attraverso la voce di Pietro che decide e dice cosa viene dallo Spirito e cosa no e se la Chiesa da 50 anni dice che il cammino Neocatecumenale è un dono dello Spirito Santo e voi vi intestardite a dire il contrario il problema è vostro che peccate contro lo Spirito Santo.
    Fallacio Asino Vinicio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure Giuda era stato nominato APOSTOLO, nominato da Gesù in persona, eppure ha fatto ciò che ha fatto.
      Il discorso è un po'più profondo. Se non ci arrivi, nessuno te ne fa una colpa.
      Lo sai che usare lo Spirito Santo è una bestemmia?

      CDD.

      Elimina
    2. la classica manfrina...
      ...se VOI vi sentite in diritto di poter criticare e mettere in dubbio la Chiesa e il suo discernimento e quello dei suoi uomini Vescovi in porticolare e a volte anche il Papa, spiegami perché noi non possiamo mettere in dubbio le opere del CNC.
      La Chiesa ha approvato un CNC sulla carta, quello dello statuto, che purtroppo non esiste nella realtà, e ribadisco purtroppo, fattene una ragione.

      Elimina
    3. @fallacio
      Ebbasta, avete rotto!
      Se vi hanno fatto qlc complimento in passato questo non vuol dire che potete fare TUTTO QUELLO CHE VOLETE.
      PEr caso dare protezione a pedofili acclarati è un'opera dello Spirito Santo?
      Oppure lo è educare ad una fede che non c'entra nulla con quella cattolica?

      Guarda, caro Fallacio, che c'è aria di pulizia. Prima o poi toccherà a voi. E allora cosa farete? Ve la prenderete con il Papa e con questo blog?

      Elimina
  10. Nel Cammino non si possono fare domande, ma questo significa due cose: che tutto quello che dicono i catechisti ha valenza dogmatica e perciò è indiscutibile, e che il Cammino non ha una teologia che ne manifesta la spiritualità.
    La Chiesa, invece, ammette le domande e, anzi, la sua teologia, che pure si basa sulla Rivelazione, che è indiscutibile, si sviluppa attraverso le domande.

    Naturalmente i misteri della fede vanno presi per come sono, come quello che riguarda la Trinità, o quello dell’Incarnazione del Figlio, o della verginità della Madre di Dio, ecc.
    Eppure anche su di essi ci si è sempre posti delle domande, non per ridurli alla portata della ragione, ma per capirne la convenienza a POSTERIORI e per essere accettati dalla ragione.
    La fede, infatti, va accettata dalla ragione per grazia di Dio, ma dopo che essa, col suo lume naturale, ha visto che i misteri divini non la mortificano ma che, anzi, la possono perfezionare, e perciò li giudica ammissibili.

    Tutto quello che è scritto nei mamotreti viene presentato e annunciato come fosse il dettato di Dio e fare domande viene considerato come tentare Dio, come se Dio volesse mortificare la ragione umana che ha creato proprio affinché l'uomo possa giudicare il bene dal male.

    RispondiElimina
  11. I neocatecumenali festanti ci riprovano.
    L'altra volta avevano aspettato Kiko fuori da una parrocchia e il video è stato censurato per nascondere le scene in cui il lider maximo, in preda a evidente stato di confusione, non li riconosce e li riprende a male parole.
    Questa volta, invece, seminaristi RM di Madrid, Macerata e Macao, lo aspettano fuori di casa per augurargli buon Onomastico: dicono infatti nel post che celebrano la festa di San Francesco perché KIKO si chiama Francisco.
    Questa volta il video con la risposta di Kiko dalla finestra è tagliato in ben quattro punti. Ci sono quindi almeno quattro scene censurate in pochi minuti. La cosa si sta facendo sempre più complessa e ormai Kiko può essere ascoltato e diffuso solo dopo tagli sostanziosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa state insinuando, che Kiko sta rimbambendo e sta per mollare tutto??????????????????

      Elimina
    2. In qualità di cattolici vogliamo sempre sperare che un eretico - anche un eretico narcisista e arrogante come Kiko - abbia il santo coraggio di rinnegare pubblicamente le proprie eresie, costringendo così i suoi adoratori a scegliere da che parte stare: dalla parte della Chiesa o dalla parte dell'eresia. Ciò comporterebbe che una percentuale di kikolatri (speriamo molto molto ampia) rinnegherebbe l'eresia neocatecumenale tornando all'unica vera fede cattolica. Sarebbe davvero bello, ma sappiamo che è altamente improbabile.

      Kiko ha 82 anni suonati e da tempo non gode di eccellente salute, nonostante il suo staff faccia di tutto per farlo campare ancora molto a lungo - un po' come facevano per Stalin e per altri grandi dittatori che più erano longevi, e più la pacchia per il loro "cerchio magico" proseguiva indisturbata. Inoltre Kiko ha dimostrato un po' troppe volte di "partir per la tangente", vomitando stupidaggini mostruose il Signore ci sta dicendo qualcosa attraverso i testimoni di geova», quando l'idolatria parla di altre idolatrie).

      E sullo sfondo assistiamo alla ferocissima lotta di successione per scalzare l'ineffabile Gennarini, notoriamente il massimo pretendente al trono kikiano, e soprattutto agguantare le numerose proprietà neocatecumenali (alcune già saldamente "occupate" dagli sparanti usu-capione) in previsione dello sfasciarsi del Cammino. Al "cerchio magico" non interessa la diffusione del kikismo-carmenismo, ma solo mettere le mani su certi beni immobili oggi pomposamente denominati Catechumenium, Seminari Redemkikos Mater, gli immobili a Roma, quelli in Terrasanta, e altri (a ristrutturare, frazionare, rivendere, si guadagna meglio che a convincere i Paganti Decima a pagarla ancora e a fare le Alzate Vocazionali davanti a un Gennarini - benché il soggetto, laico, abbia già una certa dimestichezza nel "vagliare vocazioni" al posto dell'autorità della Chiesa).

      Ricordiamoci che nelle alte sfere del Cammino - ed anche nella stragrandissima maggioranza dei cosiddetti "catechisti" - tutta la kikolatria, tutto quel "fare il Cammino" fingendo di avere la "fede adulta", tutto il "testimoniare le opere del Signore", sono in realtà una colossale pagliacciata ipocrita, una recita di un copione, un intrattenimento casual per la sempre decrescente platea dei Paganti Decima. Quei furbetti con l'aureola kikiana disegnata in fronte hanno tutti già pronto il piano B per quando il Cammino affonderà, ed infatti - grazie alle conoscenze interne e al metodo del bastone e della carota - hanno piazzato mogli e figli nei comodi posti dove si lavora poco e si guadagna tanto, hanno accresciuto i loro conti in banca perché mangiavano e alloggiavano gratis (che bello quando la comunità è incoraggiata a regalarti il macchinone, eh?), o sono altrimenti riusciti ad entrare nel gotha dei Prendenti Decima (come ad esempio la rete di kiko-shop autorizzati e kikosher che ti vendono costosissime riproduzioni halal di sgorbi kikiani per le vostre celebrazioni kitsch-tamarr-cafonesche).

      I Prendenti Decima sanno già da tempo che la pacchia sta per finire e perciò continuano ad annunciare in pompa magna gli immaginari successi del Cammino ai sempre più impoveriti Paganti Decima: come dice il proverbio, del porco non si butta via nulla, cioè una volta macellato il maiale qualsiasi cosa è riciclabile, anche i resti degli ultimi resti. Mano al portafoglio, fratelli!

      Elimina
    3. No, no, non stiamo insinuando, ma osservando un certo decadimento, non solo fisico.

      Elimina
    4. ............ , ma sei sempre tu in versione interrogativa?

      FungKu. Chiedo per un amico, non sto insinuando niente eh.

      Elimina
    5. Preghiera a Santa Carmen

      O Santa Carmen, splendente e fulgida donna più di tutte le creature del Creato
      noi ti invochiamo, poveri peccatori dell'augusto Cammino
      proteggi il nostro radioso movimento dalle oscure forze del male
      fa che il blog Osservatorio con le sue mefitiche idee
      non infici l'impervio cammino da noi intrapreso
      sotto la sublime guida del sommo nostro Kiko
      avvolti con il tuo manto radioso
      le nostre umili persone
      perchè indenni possano approdare al porto sicuro della salvezza
      o potente, o pia, o dolce vergine Carmen , e cosi sia

      Con approvazione ecclesiastica
      addi 8/10/2021

      Città del Vaticano

      Se ne raccomanda la diffusione in tutti i mezzi di comunicazione

      Elimina
    6. @anonimo
      "Cosa state insinuando, che Kiko sta rimbambendo e sta per mollare tutto??????????????????"
      Ti si è incastrato il dito sulla tastiera per caso?
      A parte questo: e se anche fosse?
      Guarda che Kiko è un essere umano e purtroppo ad una certa età si può avere qlc defaillance dal punto di vista mentale. Oppure può avere una forma di demenza. E questo possono averlo tutti. Avevo una prozia (cattolica praticante in una famiglia di atei..mi ha insegnato lei le preghiere) la quale gli ultimi anni della sua vita purtroppo non si ricordava neppure chi fosse.
      Kiko di certo non è esente da questa possibilità. E non ci sarebbe niente da dire.

      Piuttosto, a me pare che i nemici Kiko ce li abbia in casa. HA uno stuolo di persone che sono sempre state sotto la sua egida che non vedono l'ora di che se ne vada per gestire loro tutta la pagnotta.
      D'altronde è la fine di tutti i tiranni. PErchè Kiko da tiranno si è comportato nei confronti dei suoi stessi adepti.

      Elimina
  12. Nel frattempo qualcuno ha delle visioni di convivenze di inizio corso affollatissime già fatte in Italia.
    Quindi si confermerebbe l'ipotesi che si sta procedendo a fare le convivenze in ordine sparso, e soprattutto senza la convivenza iniziale di Kiko a Porto San Giorgio e a Madrid.
    In caso non sia così, e a noi non risulta essere così, almeno in Italia, ci chiediamo comunque se, in caso di indisposizione del Tripode, stanno pensando a fare comunque un mamotreto copia incolla dei precedenti per dare avvio alle convivenze già programmate da fine ottobre in poi. Oppure se daranno libertà ai catechisti regionali di dire ciò che vogliono senza dover pappagallare Kiko.
    Prevengo le solite obiezioni: a noi non interessa particolarmente cosa ha da dire il leader del Cammino, o chi per lui, sulla situazione attuale. Ma sicuramente dovrebbe importare a tutti coloro che a lui fanno riferimento; e che forse, dico forse, non si pongono interrogativi solo sul numero di grazie attribuibili o attribuite a santacarmen.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre ironia su santacarmen. Facciamo una scommessa? Diamoci un tempo, per es. un anno. Da qui a un anno, noi diciamo che Carmen sarà santa, voi direte ovviamente di no. Se vinciamo noi, i catechisti ci abbuonano un mese di decima. Se vincete voi, noi vi regaleremo un cofanetto contenente 24 CD con tutti i canti del Cammino, eseguiti da Giorgio Filippucci, che dovrete ascoltare di seguito, senza interruzione, sono solo 12 ore. Ci state? No, non ci state..............

      Elimina
    2. Chiariamo alcuni punti, a beneficio di coloro che per ascoltare l'altra campana si sono abbassati a porgere orecchio agli asini raglianti.

      Punto primo: Carmen non è santa. Lungo tutta la sua vita ha infaticabilmente promosso errori dottrinali e liturgici. Al termine della sua vita non risulta alcun pubblico ravvedimento. Non risulta alcun martirio. Non risulta nessuna virtù cristiana vissuta in modo eroico; al contrario, la signora Hernández risultava in modo particolare mancare di carità verso i sacerdoti (quanti presbikikos ricordano benissimo di essere stati calpestati e umiliati da lei!) e verso la gerarchia ecclesiastica. Questi sono fatti concreti che non si possono negare, specialmente nella nostra epoca dove è fin troppo facile che fotografie, video, registrazioni, documentazione, siano alla portata di tutti e rintracciabili anche dopo molto tempo nell'internet. Ed anche se riuscissero ad ingannare noi, non potranno certo ingannare il Signore.

      Punto secondo: il riconoscimento di santità non equivale all'assegnazione di un titolo nobiliare. Beatificazioni e canonizzazioni non sono lauree "honoris causa" comprabili a piacere (il signor Kiko ne ha una discreta collezione, e ogni tanto gliene comprano una al compleanno). La Chiesa riconosce in modo ufficiale la santità di un'anima solo di fronte a prove assolutamente inoppugnabili - prove riguardo alle virtù eroiche, ai miracoli (quelli veri, non i 1500 falsi miracoli di Sancarmen Santhernandez), eccetera, e soltanto perché ciò favorisce la salvezza delle anime (infatti, per istruire un processo di beatificazione, occorre dimostrare anzitutto una devozione popolare - non limitata al club degli amici e amiconi -, tant'è che i kikos hanno inventato falsi movimentini e finte associazioni per far credere che la signora Carmen venga considerata bene anche al di fuori della ristretta cerchia dei kikolatri).

      Punto terzo: la canonizzazione non è un obiettivo, ma un'eventualità al termine di un lungo percorso. Cinque anni dopo la morte si può cominciare a indagare sulla reputazione di santità. Dopodiché il vescovo locale può chiedere alla Santa Sede il nulla osta per cominciare la prima fase del procedimento - che include non solo le prove a favore, ma anche quelle contrarie (motivo per cui sono stati fabbricati e aggiustati i presunti Diari della signora Carmen), per eventualmente giungere alla prima fase, quella del titolo di "servo di Dio". Dopo ulteriore indagine, se proprio sussistono virtù straordinarie e vissute in modo eroico e ben documentate, la Santa Sede può accordare il titolo di "Venerabile", e istruire finalmente un processo formale di beatificazione (che può protrarsi per secoli!), con tanto di tribunale per verificare eventualità di miracoli (miracoli veri, non i 1500 miracoli di Sancarmen tipo "mi ha fatto arrivare puntuale alla Convivenza di Riporto!").

      Recentemente (a partire dalle riforme di Giovanni Paolo II, che diedero un'impennata pazzesca a beatificazioni e canonizzazioni, al punto che è stato necessario tirare un po' i freni) il titolo di "beato" è stato ampiamente declassato, tant'è che il rito prevede che venga proclamato dal vescovo locale anziché dal Papa.

      Infine, dopo ulteriore processo, si può arrivare alla "canonizzazione" (il titolo di "santo" e l'inserimento nel calendario liturgico - locale o universale).

      Qualsiasi discorsetto neocatekiko su Sancarmen Santhernandez, ivi inclusi i millecinquecentomila supermegamiracoli, è fuori luogo. Sancarmen Santhernandez non ha nemmeno il (comprabile?) titolo onorifico di "servo di Dio", men che meno di "venerabile". Nonostante il loro zelo e la quantità di soldi che sono disposti a pompare nelle tasche degli addetti ai lavori, i kikos non riusciranno a comprare la beatificazione (tanto meno la canonizzazione).

      Elimina
    3. erano 24 musicassette di CD ne basterebbero 4 in formato mp3 uno solo
      Comunque quelle esecuzioni sono le migliori ancora oggi...alla faccia di orchestre e musicanti odierni...
      ...senza contare che furono disconosciute

      Elimina
  13. FALLACIO:

    la Chiesa decide cosa viene dallo Spèirito Santo, e ha approvato lo STATUTO.
    Il Cammino che viene dallo Spirito Santo è TUTTO LI': non l'ha inventato Kiko, ma la Chiesa.

    Perciò niente abusi liturgici, guai a dire che il peccato è necessario e che non si può non peccare, assolutamente nessuna confessione pubblica con domande oscene inopportune, imbarazzanti e insistenti, niente cerimonia del latte e miele inserita nella Messa, niente decima obbligatoria, niente ubbidienza CIECA ai catechisti, ricambio TOTALE dei responsabili, ecc.

    La Chiesa è proprio illuminata dallo Spirito Santo, e ad essere preoccupato sei solo tu.
    Infatti quando toccherà al Cammino dover CAMBIARE il proprio meccanismo, scommetto che sarai molto triste, mentre se tu amassi la Chiesa, saresti contento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Discorso contorto, come quasi tutti quelli del blog. Da quel poco che ne abbiamo capito, pare che Fallacio sia preoccupato. Noi non siamo preoccupati, invece, perchè seguiamo la Chiesa e lo Spirito Santo ci illumina. Domanda : ma Fallacio sarà neocatecumenale si o no? Ai posteri l'ardua sentenza, Manzoni dixit................................

      Elimina
    2. Quasi quasi me lo chiedo anch'io, visto che le ragliate del Fallace Asino hanno dimostrato fin troppo spesso le assurdità a cui giunge un kikolatra convinto.

      Comunque, evitare di riempirsi la bocca di paroloni altisonanti ("seguiamo lo Spirito!"), specialmente se si celebra la liturgia neocatekika, si professano i dogmi del kikismo-carmenismo ("il Signore ti manda le disgrazie!", come se Dio fosse un sadico cattivone), ci si illude di fare un'esperienza di fede superiore a quella della Chiesa (Kiko disse che la parrocchia vale 20, il Cammino vale 100), si considerano inganni e menzogne strumenti dello "Spirito" quando siano utilizzati per difendere il prestigio e i soldi della setta neocatecumenale, eccetera.

      Elimina
    3. ANONIMO:
      chi è contorto vede tutto contorto.
      Contorto sei tu a recepire un messaggio chiarissmo.
      Se segui la Chiesa, stasera, nel tuo covo sgreto, quando in piedi ricevi la Comunione, consumala subito e senza aspettare.
      Lo statuto infatti, in materia liturgica vi fa solo DUE concessioni, che specifica bene.
      Tutto il resto è abuso, e grave abuso.

      Elimina
    4. Aggiungo: ovviamente se sei in peccato grave, prima di fare la Comunione, sei OBBLIGATO a confessarti. Lo voglio precisare, visto che per voi "non si può non peccare"...

      Elimina
    5. come diceva Califano tutto il resto è noia.........

      Elimina
  14. Scientology più di noi ha Tom Cruise, John Travolta, David Comesichiama e mezza Hollywood!

    Chissenefrega, il teatrino parrocchiale va benissimo!

    FungKu, neocatecumenale pre-catechesi iniziali.

    RispondiElimina
  15. Negli annuari liturgici in uso presso le parrocchie, è riportata in calce una frase latina risalente agli antichi annuari benedettini, che dice : si quis decepta cura surrepserit error doctior emenda commiserando bonus. Letterarmente sarebbe : se qualcuno per trascuratezza è incappato in un errore, ponga rimedio con più attenzione e sia misericordioso su chi ha commesso l'errore. Modernamente, sarebbe : se FAV e Barone hanno commesso un errore scrivendo sul blog, emendali ma se persistono dagli una pedata nel didietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simulazione è l'acronimo di :

      Solo Immaginando Mamotretiti Uomini Largamente Assurdi Zelantemente Indecenti Osiamo Neocatecumenalmente Evitarli

      Farneticazioni è l'acronimo di :

      Forse Adesso Ridicoli Neocatecumenali Ereticamente Terrificanti Inducono Cattive Azioni Zelantemente Indegne Ormai Non Indispensabili

      Elimina
    2. La Congregazione per la Causa dei Santi comunica che il numero dei faldoni contenenti i presunti 1500 miracoli di Carmen sono letteralmente raddoppiati, cioè i miracoli sono diventati 3000. E' successo questo : il Tripode Kiko, Maria Ascension e don Mario Pezzi hanno promosso una campagna di preghiere per tutto il popolo camminante che, come è noto, è di un milione di aderenti. Dopo che un milione di preghiere sono salite in Cielo implorando l'intercezione di Carmen per farla diventare santa, Carmen è apparsa in sogno al Tripode dicendo di andare alla Congregazione della Causa dei Santi. Cosi fecero e il card. Semeraro, prefetto della Congregazione, ha sassicurato che nel giro di una notte c'è stato il raddoppio del numero dei faldoni, cosa mai avvenuta in tutta la storia della Chiesa di 2000 anni. Perciò, per la legge dei grandi numeri, più sono i miracoli attribuiti a Carmen, più è alta la probabilità che su 3000 miracoli ce ne siano almeno due, validi, sufficienti per farla prima beata e poi santa. Papa Francesco, avvertito della cosa, ha esclamato : "Muy bien, hermanos, se proseda in esto modo e assellerate l'iter de beatificasion della hermosa Carmencita. Adelante, hermanos, adelante". Semeraro ha avvisato il Tripode della cosa e il Tripode ha ringraziato il Santo Padre, facendoli un cospicuo regalo : un modesto assegno di 50 milioni di euro da depositare allo Ior per le spesucce correnti della Santa Sede. E la storia continua................................

      Elimina
  16. Voglio lasciare una testimonianza.
    Alcuni scrivono: attaccate il Cammino, Kiko e Carmen e simili
    Risposta ( scrivo di me): posso attaccare una cosa che non conosco?
    Il Cammino non so cosa sia. Kiko non lo conosco e non so chi sia, la stessa cosa di Carmen. Per conoscere intendo che non ho interazione diretta, non ho amicizia, non ho nessun tipo di relazione affettiva e di riconoscenza. Non sono nei miei pensieri, nel senso descritto in precedenza.
    Se per voi riportare ciò che si è visto e vissuto è attaccare il Cammino, mi chiedo: avete qualche problema, tipo mania di persecuzione?
    Dire la verità come può essere un attacco?
    Forse lo Spirito Santo, che usate per nascondervi, è contro la verità?
    O volete fare come Pilato: cosa è la verità?
    Io so che è scritto: si compiace della verità?
    A voi la scelta.

    A coloro che si credono di fare passare le malefatte: mi pare di aver visto e sentito con occhi,cuore e orecchie un
    video nel quale kiko ha detto a chiare lettere che Apuron era perseguitato. Tutto davanti a migliaia di persone, oltre a vescovi e altri. Apuron era perseguitato? È stato condannato dal Vaticano.
    Secondo voi uno che dice che un assassino è perseguitato e dice di essere ispirato dallo Spirito Santo, cosa è?
    Questo fatto è accaduto a un certo Kiko, se gli altri sono suoi figliocci, chi saranno anche gli altri?
    Avere scritto del video della menzogna è persecuzione?
    Io credo che abbia più colpa chi usa Dio e fa passare le malefatte per opera sua, di chi è un grande peccatore e cade nel peccato per debolezza e altro.
    L'IPOCRISIA. E si, e si, trattasi di ipocrisia.

    CDD.

    RispondiElimina
  17. @Valentina Giusti

    Ti risulta male cara Valentina e non hai capito bene quello che ti ho scritto precedentemente, allora te lo rispiego meglio. Le convivenze di inizio corso, si stanno facendo eccome, una è in corso in Puglia all'Hotel Porto Giardino, di Monopoli(Ba) e ci saranno alcune centinaia di fratelli e sorelle, c'è una sala enorme, altro che Cammino agli sgoccioli, se questo è essere agli sgoccioli beh allora le parrocchie deserte cosa sono? E' una nuova modalità di fare convivenze di inizio corso, senza annunciarle, per evitare che i plichi finiscano nelle mani di chi non deve averli, in mani sacrileghe e meschine e che degli ignoranti, in malafede come voi ne possano fare scempio. Sei pregata di non diffondere illazioni e false interpretazioni, se non sai le cose stai zitta, non scrivere scemenze o cose che non conosci.

    Barone Celestiale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordati che qui non siamo in una saletta neocatecumenale. Quindi: "stai zitta" lo dici alle tue sorelline di comunità come sei solito fare. Qui NO.

      "per evitare che i plichi finiscano nelle mani di chi non deve averli" O mammamia, che prodigio di scaltrezza. Sei ridicolo, Barone. LA Sacra Bibbia è alla portata di chiunque e tu parli dei plichi come se fossero il santo Graal.
      Siete una setta. A voi I Tdg vi fanno un baffo

      Elimina
    2. Stai zitto tu, Barone, te lo dico io a te, no tu a Valentina capito?
      Non hai capito, vero? Stai zitto lo stesso. Schhhh. Muto e rassegnato. Chiudi.

      FungKu. Grande filantropo.
      Appunto.

      Elimina
    3. Appunto. E' mesi che lo diciamo. A noi non ci ascolta. A voi? Lo scopriremo solo vivendo, come diceva Lucio Battisti.

      Elimina
    4. Cafone imperiale,
      devono stare zitti quelli che predicano bugie ed eresie. Comincia quindi a zittire i tuoi catechisti. E se proprio trovi un po' di coraggio da qualche parte, anche al mercato nero va bene, di' ''stai zitto'' soprattutto a Kiko.

      Irene

      Elimina
  18. Barone potrebbe esprimersi più civilmente, comunque è vero: si stanno tenendo le convivenze di inizio corso.
    In quanto ai mamotreti e alle mani 'sacrileghe e meschine di ignoranti come voi che ne possono fare scempio': è comprensibile il timore di far uscire all'esterno il contenuto 'plichi'. La convinzione che a diffonderli o a leggerli e commentarli si commetta sacrilegio, conferma da un lato l'idolatria dei seguaci più confusi, dall'altro la prudenza delle gerarchie del Cammino, già scadute da tempo nei loro incarichi a vita, che ormai devono stare molto attente a non fare passi falsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barone potrebbe esprimersi più civilmente? Ah sì?! E perché non lo fa!!

      FungKu. Nessuno mi spiega mai niente.

      Elimina
  19. Più che esprimersi civilmente, farebbe bene a non esprimersi. Non ha capito che ha a che fare con dei duri. O l'ha capito?

    RispondiElimina
  20. A me l'espressione "mani sacrileghe di ignoranti in mala fede" fa spanciare, non so a voi... Sarà che penso a quando ho spiattellato quello scempio di inizio corso di 4 anni fa, e da un lato ringrazio il Cielo per quella convivenza: per la prima volta il Kammino è stato veramente illuminante, non poteva palesarsi in modo più evidente! Perché, caro Barone ruspante, se quando ti dicono "da qui, di questo non dite niente, perché gli altri non capirebbero, queste cose non sono per tutti" non ti si accende una lampadina (cosa improbabile perché sei evidentemente in corto), significa 2 cose di base: 1. Sei ignorante, e ignori che cattolico significa universale, quindi se è tutto così maravilliosamente cattolico, non c'è motivo di tenere segreti, e 2. Non ti rendi conto che già solo la contrapposizione di noi/loro attesta una divisione di fatto (sostanziale) anche laddove ci sia un'unione ufficiale (formale, concretizzata negli Statuti). Ora, da cristiana, sono chiamata come tutti ad insegnare agli ignoranti (da catechismo proprio, ma sicuro ignori a cosa mi riferisco) quindi grazie per l'occasione di santificazione offertami e, a differenza del tuo "stai zitta" (sintesi della filosofia salettaria) ti dico: queste cose vai e dille a tutti.

    Autore della Lettera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben ritrovata, Autore della Lettera! Sono ben felice di rileggerti :-)

      Elimina
    2. Grazie!! Vi seguo, a bolte in silenzio, ma ci sono :)

      Autore della Lettera

      Elimina
  21. Non riesco ha mettere pseudonimo

    RispondiElimina
  22. Vorrei interloquire, ma non riesco ha mettere Nick name

    RispondiElimina
  23. Oggi data storica e" il mio 25 Aprile mandati al diavolo e per sempre grazie fratelli , per la verità qui scritta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri e complimenti. Anche io ho il mio ben impresso nella memoria e lo festeggio con i miei ogni anno con gioia e riconoscenza a Dio crescente ...di anno in anno...

      Pax

      Elimina
  24. Rileggo volentieri questo post.

    Ho deciso di mettere in evidenza il commento di LUCA senza aggiungere alcun altra considerazione. Così: come una stilettata, come un colpo secco, come un'unico lampo di luce sull'universo - sempre più angusto - neocatecumenale.

    Esso è senza dubbio un'efficace illustrazione dello stato in cui attualmente versa il Cammino. Quello che una volta, a detta di Kiko stesso, era pure "potente"..., ma ora non più!

    Illustrazione di quello che in nuce è sempre stato. Se vogliamo dirla tutta...

    Un coacervo di strategie studiate e poi furbescamente camuffate dietro un "percorso di fede" che millanta cattolicità (tanto per non farsi mancare proprio nulla). Che del percorso però non ha nulla di nulla. Che non porta alla fede anzi la fa perdere, in Dio e in se stessi e negli altri = Isole INfelici.

    Poveri sventurati, miserrimi, meschini "fratelli di comunità!!!
    Quando vi scrollerete stà zavorra di dosso? Quando scioglierete le catene? A quando la libertà? Che dipende solo da voi e dalla vostra recuperata coscienza?

    C'è una partenza ma non un arrivo, per cui non è percorso ma una roba solo fine a se stessa: un gioco dell'oca, un girotondo/in tondo che ti ritrovi sempre allo stesso punto - nei dintorni del punto di partenza sempre - disseminato di incognite e misteri mai disvelati.

    Ma tanto che fa?

    I camminanti vengono disabituati a porsi domande e a cercare risposte. Tipo zombie rincitrulliti del tutto con il passare del tempo!

    Ma noi non demordiamo, non ci scoraggiamo nè smettiamo di dare testimonianza. Di dire le cose come stanno, cosa abbiamo visto e sentito, cosa abbiamo sopportato troppo a lungo e come, alla fine, abbiamo detto "Ora Basta Davvero e Per Sempre".

    Pax

    RispondiElimina
  25. @ Barone Celestiale

    Ti ritrovo alquanto peggiorato. Ma cosa ti è preso? Cosa ti è successo? Ti ritrovo alquanto esasperato. Dici cose inconsulte.
    Per farti coraggio. Forse...?
    Non sprecare energie, tanto è inutile!
    Il tempo si è fatto breve...

    Vero. Le convivenze le stanno facendo dappertutto e non solo in Puglia e io li compiango, meschini. Triste fine settimana: sono sotto le forche caudine di nuovo i fratellini di comunità!
    E la colpa ultima è la loro.

    Ma che significa, spiegami, che avete trovato "una nuova modalità di fare convivenze di inizio corso" VOI CHE NON CAMBIATE MAI NIENTE?
    E che significa che le fate "senza annunciarle"? Come vi siete ritrovati lì in Hotel giovedì scorso e state ancora lì stanotte? Se nessuno ve l'ha annunciata la convivenza?

    E poi questo cosa c'entra con l'"evitare che i plichi finiscano nelle mani di chi non deve averli"? Ossia noi, i sacrileghi e meschini e ignoranti che in malafede ne faranno scempio?

    Siete proprio assillati. E' un incubo ormai.
    Inutile darvi pena, tanto prima o poi la Convivenza di I.C. sbarca qui come ogni anno, come sempre è stato. Noi scempi non ne facciamo, lo scempio al massimo lo denunciamo: quello che voi fate della Fede e della Cattolicità.

    Pax

    RispondiElimina
  26. Grande Pax, tra tutti i problemi irrisolti di 50 anni di girotondo neocatecumenale l'unica preoccupazione del nostro Barone, fedele lettore del blog , é che il plico segretissimo della convivenza di inizio corso non finisca nelle mani sbagliate ( cioè le nostre).

    Ha ragione Pax , caro Barone stai messo maluccio, non hai più frecce al tuo arco e ti spari l'ultima affermando che il CN và male perché qualcuno (da SEMPRE) ci fa avere i mamometrini di inizio corso.

    Tu ed il tuo movimento settario ad alta presenza di eresie è in piena burrasca e tu parli ancora di segreti ed arcani?

    Ma quando cresci amico nostro,quando esci dalla modalità risparmio energetico e ci spieghi il perché della vostra cocciuta ottusagine nel dare importanza alla inutile difesa della segretezza.

    Ma non lo hai ancora capito che la gente non vi si fila proprio per la vostra mancanza di chiarezza e trasparenza?

    Piccolo figlio di Kiko, ma quando inizi a ragionare con la tua testa?

    Ci sono 3000 pagine di blog che hanno sviscerato tutto il CN ed anche di più, ci sono testimonianze di ex di tutto il mondo che non si conoscono ma dicono le stesse cose, ci sono articoli di giornale, interviste, libri che vi fanno una radiografia più precisa di una risonanza magnetica e vi evidenziano tutti i tumori maligni che vi stanno portando all'estinzione e tu vieni qui a parlare dell'importanza delle segretezza dei plichi della convivenza di inizio corso.

    Penso che continuare a risponderti sia davvero un miracolo di Misericordia.

    LUCA

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.