martedì 26 dicembre 2006

Cambiamo pagina

e andiamo avanti

461 commenti:

1 – 200 di 461   Nuovi›   Più recenti»
Francesco e Mic ha detto...

Le contraddizioni insite al Cammino Neocatecumenale e alla sua propaganda

Rispondendo anche ad una domanda presente sulla pagina precedente, affermiamo che chi, per grazia di Dio, ha ricevuto il battesimo non può, né deve tornare catecumeno. Non deve, perchè non ci si può preparare a ricevere una cosa già ricevuta, non può, perchè il catecumenato, è formalmente un "ordine", una classe di persone, che sono fuori dalla Chiesa, ma unite almeno in voto ad essa, e in cui si entra con un rito formale.

Il cammino neocatecumenale ha voluto copiare la prassi del catecumenato, riproponendola per chi aveva già ricevuto il battesimo e in più inventandosi una serie di simboli e metodi che nulla hanno a che fare con la Chiesa né sono stati approvati dalla stessa. Ma l'essere membri del CNC, non significa affatto essere dei catecumeni, anche se ci si chiama così. Giudichiamo inoltre altamente inopportuno, atteggiarsi a chi non ha ricevuto la grazia del Battesimo ed il carattere di Figli di Dio, da parte di chi lo è. Chi ha ricevuto il battesimo merita di essere incoraggiato e sostenuto nella dignità che ha, non di essere degradato nella prassi, ad acattolico, oltretutto facendo delle bizzarre commistioni: i catecumeni non potevano partecipare alla Messa, ma solo alle letture, né potevano avere ruoli nella chiesa, mentre i neocatecumenali suppliscono a ciò facendo partecipare alla messa, tuttavia eliminando parti della messa, a seconda dei gradi di catecumenato, e ammettono i neo-catecumeni, ad avere dei ruoli attivi, come quello di catechista, formato soltanto alle catechesi eretiche ti kiko, subordinando alla sua autorità perfino i sacerdoti che dovrebbero essere i garanti della fede trasmessa.
Chi non avesse ricevuto il battesimo, ugualmente può essere efficacemente iniziato ad accogliere la fede in Cristo senza bisgno di ricevre il Battesimo al Giordano passando per la Domus Galileae, essendo per questo sufficiente qualunque Chiesa cattolica (il battesimo al Giordano non ha senso a maggior ragione per chi lo ha già ricevuto)

La copiatura dell'iniziazione cristiana non ha molto senso e crediamo debba essere sostituita da un approccio differente, eventualmente di riscoperta della Cresima, ossia di scoperta e confermazione del proprio essere cattolici, e non di una cosa che ha già operato, "ex opere operato" e soprattutto guidati da scardoti e/o catechisti formati e 'mandati' dalla Chiesa e non da kiko & C...

Ma è anche da sottolineare che in passato - e in buona sostanza ancora oggi - l'atteggiamento di molti del CNC non è possibilista ed umile, ma totalitario: il CNC sembra essere l'élite del cattolicesimo, o almeno il modo per essere degni di questo nome, e non la massa informe dei pecoroni da messa la domenica e stop. Invece c'è molto altro, oltre al CNC. Mille sono i modi di essere cattolico in modo sano e pieno, senza frequentare Arguello, o conoscere le sue catechesi e i suoi canti. I santi del passato, sono diventati santi senza RICA e senza CNC, forse significa che non è indispensabile.

Sarebbe opportuno riflettere e spiegare, che la vita cristiana è una vita di coerenza a Cristo, e non ad un gruppo, e che l'espressione "itinerario di formazione cristiana valida per l'uomo di oggi", significa che, tra le varie pratiche, ANCHE questa, ma opportunamente depurata delle storture e a determinate condizioni di obbedienza al Magistero, può avere una collocazione, senza però essere l'unica via per la salvezza e senza spacciarsi per la vera Chiesa dopo averne sovvertito ruoli, gerarchie, metodi, simboli, prassi, sacramenti riscrivendone deformandola 2000 anni di storia, con l'abolire tutta la Tradizione da Costantino fino al Vaticano II, peraltro completamente strumentalizzato ad uso del cammino

felice ha detto...

come nel caso dell'agnello delle 6 di mattina, postato nell'altra pagina, sono stato attaccato allo stesso modo nel momento in cui ho detto che al TG1 hanno ripreso un gruppo NC che faceva la danza davidiana... Stavolta non possono negare, li hanno ripresi...

Non ho detto che la danza davidiana è un'eresia, non ho detto quant'altro per attaccarli ma sono stato, diciamo... offeso da loro come sempre.

tra l'altro dalle risposte successive abbiamo tirato fuori la vera personalità dell'anonimo di ieri sera che non è antonio: atteggiamento di chiusura al mondo, nient'altro

antò io non mi chiamo aldo e sono davvero pugliese... solo perchè non trovo opportuno dare più notizie sul mio conto, mi firmo con il mio nome di battesimo... magari in futuro ti darò qualche cyberindicazione per saperne di più su di me...

chiedo scusa inoltre a tutti i fratelli NC, e non, se andiamo spesso, per causa mia, fuori discussione...

Francesco ha detto...

IN APERTURA DI QUESTA PAGINA SIAMO A 3905 COMMENTI.GRAZIE A TUTTI GLI INTERVENUTI!

Francesco ha detto...

Grazie anche da parte dei gestori del blog agli innumerevoli messaggiu di auguri pervenuti in questi giorni.

Anonimo ha detto...

Felice da Bari?
Forse ti conosco.

33 .'. 90 .'. 120 .'. ha detto...

mic, come faccio a farti pervenire il mio articolo? Mi preme sottolineare, inoltre, che a fronte di auguri di malattie e di morte indirizzati ultimamente a francesco e a me, la stessa fonte da cui promanano tali auguri fa la morale sul mio linguaggio greve che ha caraterizzato alcuni miei ultimi interventi. Questo modo terroristico di procedere va isolato, per questa ragione non risponderò più al delirio degli invasati, cioè ai posseduti dal Signore delle Mosche.

Anonimo ha detto...

Un ottimo antipulce è lo Spazzpulc. Lo raccomando a tutti i fratelli in cammino che abbiano l'avventura di capitare su questo Weblog.
E' efficace anche contro gli altri insetti che si nascondono dietro sigle numeriche o felicemente pacioccone.

felice ha detto...

ok anonimo mi hai convinto: rientro in comunità... capisco solo ora la bellezza del Cammino e quello che significa la persecuzione... ho deciso di abbandonare questa causa inutile per servire il dio Kiko e i suoi fratelli

mic ha detto...

Per 33..
puoi inviarmi il tuo articolo sulla casella neshama@tiscali.it

Lo attendo con interesse e grazie per la tua collaborazione

Quanto all'interlocutore (o agli interlocutori) cui ti riferisci, staremo ben attenti a non concedere loro lo spazio e l'attenzione che NON meritano...

Alla prossima

Anonimo ha detto...

Bravo Felix. Ti sarà dato un caloroso bentornato.

Anonimo ha detto...

Il neocatecumenatoè stato accolto e approvato come cammino di riscoperta del battesimo dalla Chiesa.
Aggiornatevi.

baron samedi ha detto...

Li riconosceranno dalle loro opere.
Tu fai tanto il moralista, ti vcredi tanto meglio dei neocatecumenali ma in foindo cosa fai di meglio, tu sei un neocatecumenale DOC.

baron samedi ha detto...

Crowley Edward Alexander detto Aleister non fondò l'organizzazione della Golden dawn, ma ne fu membro, entrò in contatto anche con l'OTO Ordo templi Orientis si stabilì in Sicilia, dalle tue parti credo, eroinomane e alcolista.
Fondò i riti Voodo ante litteram, Da una segreta cerchia di iniziati era chiamato il signore dei cimiteri.
Se desideri continuo e sevuoi ti spiego anche i contatti dell'OTO con il cammino, Sei contento???

baron samedi ha detto...

Adesso sicuramente mi impediranno di postare bloccando il mio IP per qualche giorno.
Ma in fondo voi sparlate dei catecumenali io mi diverto con voi, credo di essere meno cattivo di voi.

massimo ha detto...

33 non c'entra
sono io che ti definisco per quello che sei

baron samedi ha detto...

Se cancellate i miei messaggi e bloccati il mio IP andate contro la netiquette, su un blog si può postare quello che uno crede aderente all'argomento, e visto che voi definite il cammino eretico, dovreste accettare anche che si parli di cose eretiche, se non non siete coerenti, ma cercate solo gente che vi da ragione.

Massimo ha detto...

piu che l'IP ti dovrebbero bloccare il cervello.Almeno non faresti del male a te stesso

baron samedi ha detto...

massimo, ciao sei nuovo, seguo il blog da alcuni giorni ma il tuo nome non l'ho mai incontrato??? come mai???

baron samedi ha detto...

Vedi massimo se qualcuno ragiona diversamente da te come fanno i catecumeni tu li vuoi bloccare il cervello. Pensi di essere diventato onnipotente???

Massimo ha detto...

non mi hai mai incontrato perchè mi piace solo leggere e non intervenire.
Ma davanti alle tue colossali ca...te,permettimi di dire la mia.

Massimo ha detto...

per quanto mi riguarda tu sei libero di continuare a sparare tutte le ca...te di questo mondo. Il che ti qualifica proprio bene.

baron samedi ha detto...

Su questo blog ci sono di difensori della dede dal cancro neocatecumenale, bisigna estrpare i catecumeni, lavargli il cervello, impedirgli di parlare, ecco il nuovo credo di 33 90 120 e se non si adeguano attacchi all'IP....

baron samedi ha detto...

Caro massimo, io ti voglio bene così come sei con le tue parolacce sussurrate a fior di labbra, sembri un fiore che sta per bocciare, ma fai ancora fatica a lasciarti bagnare dalla rugiada, allora usi la bocca che ci è stata data per lodare per far risuonare parolacce. La tua lingua si sciolga al canto, il tuo volto si irradi di gioia, apri la tua bocca alla lode e non alle parolacce. lasciati amare da un Dio che si è fatto uomo per noi. Sai cosa differenzia il natale da altri periodi dell'anno? Il panettone, non ti sbagli se vuoi te lo spiego.

Anonimo ha detto...

nul tuo ultimo post sei diventato più malleabile, non mi hai offeso e hai usato la giusta ironia. bravo massimo te lo concedo, sei stato bravo. però vai avanti così

baron samedi ha detto...

mi è scappato il post anonimo scusate

Massimo ha detto...

Grazie no.Conosco le tue storielle.
Pensaci per Zelig e magari cerca di portarci anche Kiko e Carmen.
Fareste furore.

Massimo ha detto...

Intendevo dire che dici cavolate.E lo confermo.

Massimo ha detto...

Lo sapevo: sei proprio fatto per Zelig!

baron samedi ha detto...

massimo, mi piaci, sei gentile ed educato. con te si parla bene.
Ogni tempo liturgico porta con se' una grazia particolare. Gesù Cristo è già nato nella storia 2000 anni fà, certamente non rinasce, ha già sconfitto la morte risorgendo, non è che risorge ogni anno mi sembra ovvio.
Il problema è nella grazia, nel sacramento che accompagna e "riempie" di grazia il tempo. Il Natale porta con sè "la grazia" dell'innocenza, in questo periodo cerchiamo di tornare bambini, tornare alla nostra innocenza. Posso continuare???

baron samedi ha detto...

massimo inizi a deludermi, ma ti voglio bene lo stesso non capisco cosa c'entrano i preofil... con quello che ti sto dicendo. Qualcuno ti ha mai parlato della mistica? Come mai non ne conosci il linguaggio?? Così parlava San Giovanni della croce, così parlava Teresa Santa di Avila, così parlava santa Ildegarda di Bingen. Così parlava l'anonimo autore della Nube della Non Conoscenza.
Cosa è un nick allora newgold69 secondo te è un nick da prete???

baron samedi ha detto...

massimo apri gli occhi dietro ogni persona c'è l'animo della persona. Tu non puoi giudicare nessuno, io non so' nemmeno dove è finito Hitlere, presumo all'inferno, ma non mi sento di sostituirmi al giudizio di Dio.
Diceva gamaliele a propoisito dei cristiani, se sono una setta periranno, mi riferisco al cammino, ma se questa è opera di Dio, attenzione a non trovarsi a combattere contro Dio.

baron samedi ha detto...

Giacobbe ha combattuto contro Dio sulle rive dello Jabbok, ma ne ha avuto rotta l'anca.
Dio è più forte delle miserie e piccolezze degli uomini. Se non fosse così non sarebbe più Dio.
Dio lascia fare, ma quanto la coppa dell'ira di Dio è colma all'ora chi è nell'errore proverà "la vertigine" nell'abbeverarsi a quella coppa.

Questa è ancora mistica tratta dall'Apocalisse.

Anonimo ha detto...

Sentite che bello la coppa dell'ira di Dio, la vertigine.
C'è da perdersi in questo linguaggiop divino detto con parole umane. questo è aprire la bocca al canto,e alla lode, questo è raggiungere il quarto cielo, questo è camminare sull'era e sentire il soave odore di cristo.
perché confondere l'odore di cristo con parolacce, con volgarità!!

Anonimo ha detto...

aprite la vostra bocca al canto si sciolga la vostra lingua, si apra il vostro cuore per essere inondate dai fiumi della grazia. Il fiume della Gloria, la sua luce inaccessibile rischiarano come un lampo lanostra vita, i nostri giorni fatti di pene, sofferenze e gioie.
Questa è la Gloria del cristiano, vedere negli occhi del fratello la luce della creazione. Si veda nei vostri occhi il germe del battesimo, perché se non si vede nei vostri occhi è coe se non ci fosse.
Le vostre opere denunciano chi è vostro padre. Vs padre è il d.., no Signore te lo assicuro noi siamo deboili ma il Nostro Signore è Cristo, la sua Croce è piantata nel Nostro Cuore. E' Lui l'Albero della Nostra Salvezza, è lui che ci ha redenti, è lui che ci ha fatto passare il mar Rosso, è lui che ci tiene uniti al padre attraverso la sua dolce madre la vergine Maria.

mic ha detto...

Baron samedi, dal linguaggio immaginifico, non nominare invano il Nome del Signore e risparmati le minacce apocalittiche, perché sono proprio quelle che ti qualificano, o meglio, ti squalificano, perché mostrano CHI siete veramente...

mic ha detto...

Noi non stiamo combattendo contro Dio, Baron samedi, è quello che vorreste far credere... stiamo affermando la Verità, per il Signore Gesù, nella Sua Chiesa. E i vostri proclami da incantatori mancati non incantano nessuno perché tutti noi che parliamo su questo blog vi conosciamo fin troppo bene

antonio ha detto...

mic ciao, mi dispiace per te ma tu non vedi al di là del tuo prblema. ma pensi che uno pensa sempre al cammino. Guarda cjhe la vita di tutti i giorni è cosa diversa dal cammino neocatecumenale, questo è solo un mezzo, se pur come dite voi pieno di errori, è costruzione umana. Ma quando uno apre il cuore al canto è riempie la sua bocca con le parole dell'Altissimo, nessuno ha diritto di dubitare delle sue parole. Neanche tu che ti credi il dio di questo blog.

mic ha detto...

Nessuno di noi ha mai detto di voler estirpare i neocatecumeni né li ha nai definiti un cancro come hai detto tu. Ci limitiamo a denunciare le non poche storture e menzogne e prassi non ecclesiali e quant'altro ormai già detto e ripetuto... il resto è nelle mani del Signore e dei suoi autentici sacerdoti e della sua autentica Chiesa

Massimo ha detto...

Baron Samedi ora è diventato Antonio
o sbaglio?

Anonimo ha detto...

massimo certo che sono Antonio.

Anonimo ha detto...

come si fa a estirpare i neocatecumeni?Ci vorrebbe una caterpillar.

mic ha detto...

Antonio, ma guarda, un anonimo non più anonimo per definirmi provocatoriamente dio di questo blog...
State volutamente facendo scadere la discussione perché i nostri discorsi vi danno fastidio e anziché confutarli, dato che evidentemente non avete argomenti, giù insulti...
Questi strani meccanismi e questi vostri comportamenti parlano più di mille manuali teorici di critica sui neocatecumenali e non crediate che non ci sia chi è in grado di darne la giusta chiave di lettura!

Massimo ha detto...

e perche ti chiamavi baron samedi?

Massimo ha detto...

evidentemente sei attratto molto da tutto ciò che è esoterico e folcloristico.

mic ha detto...

Se Baron samedi, anziché fare sfoggio dei suoi saperi sulla mistica, sull'antropologia culturale e altro ancora, condito di voli pindarici e strumentalizzazioni della Scrittura nonché di minacce apocalittiche e non solo, avesse confutato almeno una virgola delle nostre documentate denunce, forse avrebbe fatto una migliore figura..

Viator ha detto...

Avete notato che se si risponde alle provocazioni continuano a imperversare. Appena il discorso si fa un tantino più mirato, spariscono... o no?

Buon Santo Stefano a tutti!

Viator ha detto...

Forse stanno solo preparando la prossima offensiva...

Comunque volevo dire al solito ostinato delle 20:19 che la Chiesa ha solo approvato con molta fatica e ed experimentum, gli statuti. In maniera tra l'altro molto anomala il resto è ancora sub iudice, a parte la famosa lettera di Arinze rimasta a tutt'oggi senza esito!

Massimo ha detto...

No,sono andati a mangiare.Sanno fare solo quello.

Viator ha detto...

:)

anonimo1 ha detto...

le frequenti e maleducate incursioni degli anonimi testimoniano che il blog non e' la forma migliore per queste discussioni.
si apra un forum in modo da avere discussioni ordinate per argomenti e si possa moderare preventivamente i messaggi o non accettare messaggi da anonimi.

Massimo ha detto...

Il forum è come un frigocongelatore.
Mangi sempre piatti stantii e controllati.
Meglio rischiare pur di avere roba fresca.
Io non amo chattare in un blog,ma stasera ci sono stato trascinato per i capelli dal tizio che con pessimo gusto si definisce baron samedi.

La pulce ha detto...

163. OLIO DI …GINOCCHIA

Avendo saputo delle critiche mosse alle cimici neocat a causa del loro rifiuto di inginocchiarsi durante i banchetti escatologici, el senor Kirikus ha diramato,in occasione del Santo Natale,una circolare interna a tutti i catacumbenia del mondo,inviata per conoscenza anche a molti alti pelati, nella quale egli scrive:
“ Amigos catequistas,
Amigas,cimices,
Amigos altos pelatos,
da ahora en avante durante los banchettos escatolojcos todos ve inginocchierete all’ordine ricevuto. Esto exercicio vos farà muy bien. E’ una buena fisioterapia de gruppo.”
Dona Carmenita è rimasta molto sorpresa dalla circolare che el senor Kirikus evidentemente non aveva concordato con lei e si è risentita alquanto,tanto da opporre inizialmente un rifiuto verbale estremamente duro. Subito dopo però ci ha ripensato. E’ di oggi infatti il lancio sul mercato neocat di appositi ,piccoli cuscini gonfiabili usa e getta ,anche monoginocchio,da utilizzare durante la genuflessione.
I cuscini “Cikappa”,come sono stati chiamati dai produttori, secondo lo slogan di lancio sul mercato, “piegano il ginocchio,ma rassodano la chiappa”.

Anonimo ha detto...

kezz,che organizzazioune,direbbe Felice.

mic ha detto...

Mi riferisco alla ripetuta citazione di occultisti e quant'altro sia da parte di un anonimo dei giorni scorsi che da parte di chi si firma Baron samedi, che potrebbero essere la stessa persona.

Non dovrebbe essercene bisogno perché ai frequentatori del blog e del sito dovrebbe ormai essere del tutto evidente; ma desidero precisare che il nostro impegno non ha nulla a che vedere con discorsi esoterici di alcun genere, dal momento che scaturisce dalla necessità e dalla volontà di smascherare, nell'ambito di una fede cristiana cattolica vissuta e praticata, le storture e le devianze dal cattolicesimo riscontrare nel cosiddetto "cammino" neocatecumenale.

Se comunque viene fuori qualche discorso che contenga elementi di antropologia culturale e spirituale riferito alle prassi NC mi sembra del tutto pertinente con la nostra esperienza, ma del tutto estraneo alle allusioni del nostro interlocutore che hanno l'evidente effetto di interrompere le discussioni proposte e dare altre connotazioni al nostro blog

Andrea ha detto...

Direi di evitare di cadere nella trappola di chi non ha niente da dire innescando dei flames! Posto un link molto in cui è sviluppata un'interessante analisi critica della catechesi quaresimale fatta da Kiko nel 2006. Sarebbe interessante sentire commenti neocat al riguardo.
Ciao Andrea

http://www.profeti.net/Studi/Cammino%20Neocatecumenlae/Quaresima_2006.htm

Andrea ha detto...

Scusate riposto il link: unire le righe in un aunica eliminando gli spazi vuoti ed i caratteri di andata a capo.
Ciao

http://www.profeti.net/Studi
/Cammino%20Neocatecumenlae/
Quaresima_2006.htm

Viator ha detto...

Grazie Andrea, ho appena letto il testo messo in evidenza da Profeti.net e mi limito intanto a commentare questo punto delle parole di kiko:
(comunque io ci sono arrivato copiando e incollando così com'è il tuo primo link)

"Il Papa ha approvato che voi possiate celebrare l’Eucaristia della domenica come comunità, poiché riconosce che questa messa che celebriamo da trent’anni sia fondamentale, una via indispensabile per formare la comunità. La coesione, la forza della comunità sta nella messa che celebrate di domenica in comunità. Ha una forza immensa! Lo ha detto il Papa nell’Udienza. E’ una cosa impressionante. [...]"

Intanto non è vero che il "Papa ha approvato" perché il Papa "ha dato delle Norme"... evidente mensogna strumentale che i NC si bevono come acqua fresca, senza sapere che acqua torbida sia!!!

E' evidente che fa dire al Papa quello che non ha detto e perpetua la stortura della "sua" messa "indispensabile per formare la comunità"...

La messa neocat non è la messa cattolica e la comunità neocat è "altro" dalla Chiesa cattolica...

Francesco ha detto...

Grazie ad Andrea per l'indicazione del sito,che non conoscevo.E' ricco,obiettivo e preciso.
Chiederei quasi al webmaster di

www.internetica.it/neocatecumenali...

di inserire,ove possibile,il puntguale confronto riportato nello stesso sito tra le catechesi di Kiko e Carmen e l'enciclica Ecclesia de Eucharistia.

Francesco ha detto...

Se è possibie,è bene inserire tutto l'articolo sulla catechesi di Kiko di febbraio 2006,al fine di evidenziare a tutti i frequentatori come vengono distorte e strumentalizzate le azioni e le parole del Papa da parte dell'iniziatore del Cammino Neocatecumenale.

Anonimo ha detto...

Giovanni apostoli è un ex neocatecumeno,allontanato dal Cammino,e come tale riversa il suo veleno contro chi lo ha nutrito.

Anonimo ha detto...

Vedo che con tinuate a rimasticare roba vecchia,risaputa e non attendibile.

Francesco ha detto...

Sarà anche vero quello che dici,anonimo,ma lo studio di Giovanni Apostoli mi pare non possa essere smentito nemmeno da Kiko in persona.
O per caso pensi di poterlo fare tu?

Anonimo ha detto...

Come al solito siete arroganti e vi rifiutate di discutere con chi non la pensa come voi.

Miriam ha detto...

Caro anonimo, abbiamo capito che non la pensi come noi; ma dacci uno spunto per discutere e magari dicci in cosa l'analisi di Giovanni Apostoli o il commento di Viator possono dissentire con la tua visuale e perché... altrimenti su cosa discutiamo?

Viator ha detto...

anonimo 12:21 dice:

"Come al solito siete arroganti e vi rifiutate di discutere con chi non la pensa come voi."

Il suo intervento, come tutti gli altri di parte neocat, lancia l'insulto e l'accusa ma, chiamato a dialogare su punti precisi, tace inesorabilmente...

Viator ha detto...

Sono pronto a scommettere sui pensieri del/i nostro/i anonimo/i: "non potete discutere perché voi non potete capire, dato che non conoscete la bellezza del cammino..."

Il fatto è che conosciamo... ma così come conosciamo il grande esaltante appeal del cammino e molte delle affascinanti 'rivelazioni' del suo percorso iniziatico, ne abbiamo smascherato i sottili inganni e li abbiamo rifiutati, cosa che purtroppo non sono in grado di fare coloro che in fondo ne sono vittime...

Non sarei così sicuro sul fatto che ne siano solo vittime e non anche in qualche modo responsabili tutti gli anonimi che fanno le loro apparizioni su questo blog

Gius ha detto...

Tratto dal falsamente suadente e anche minaccioso affabulare di baron samedi:

"Sentite che bello la coppa dell'ira di Dio, la vertigine.
C'è da perdersi in questo linguaggiop divino detto con parole umane. questo è aprire la bocca al canto,e alla lode, questo è raggiungere il quarto cielo, questo è camminare sull'era e sentire il soave odore di cristo.
perché confondere l'odore di cristo con parolacce, con volgarità!! "

Trovo molto più volgare questo servirsi del dono della capacità di esprimersi ma soprattutto del Nome del Signore, oltretutto scritto con la minuscola, che qualche pepata risposta a evidenti provocazioni di anonime incursioni...

Miriam ha detto...

Caro Gius,

oltre alle minacce apocalittiche tipo quella del baron... e la sua accusa di "lottare contro Dio" presente in questa pagina, ricordo altre passate pesanti accuse di "peccato contro lo Spirito Santo".

CCC 1864 « Qualunque peccato e bestemmia sarà perdonata agli uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata » (Mt 12,31). 120 La misericordia di Dio non conosce limiti, ma chi deliberatamente rifiuta di accoglierla attraverso il pentimento, respinge il perdono dei propri peccati e la salvezza offerta dallo Spirito Santo. 121 Un tale indurimento può portare alla impenitenza finale e alla rovina eterna.

La "grande mistificazione" sta nel confondere deliberatamente il cammino NC come l'unico 'luogo' in cui viene offerta salvezza dallo Spirito Santo e nel far credere a chi lo rifiuta di rifiutare la Chiesa e anche il Signore...

Massimo ha detto...

Concordo Gius

la vera volgarità è l'inganno con cui si confonde l'animo dei credenti,non le battute con cui si risponde agli abili simulatori neocatecumenali che appaiono su questo blog.

Miriam ha detto...

Ciao Massimo,

se non sbaglio ho visto che ti sei affacciato su questo blog da ieri. Intanto benvenuto!

Hai fatto anche tu esperienza del "cammino"?

Massimo ha detto...

Si qualche mese direttamente.
Indirettamente anni.

Miriam ha detto...

Caro Francesco,

appena possibile aggiorneremo il sito secondo le tue indicazioni. Ricordavo di aver già visto tempo fa il documento di Giovanni Apostoli segnalato da Andrea, che ringrazio anch'io; ma eravamo alle prese con l'elaborazione del molto materiale per la costruzione del sito.

Ora possiamo, in attesa di disporre di maggior tempo, dedicarci ad ulteriori approfondimenti.

Massimo ha detto...

voi avete fatto esperienza tra i neocatecumenali?

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

ciao a tutti

a coloro che non sapendo che cavolate dire, dicoo le solite cavolate sul mio nick, invito ad andare a leggere la spiegazione che ne ho dato nel post precedente.

volevo far notare, che da quando kiko ha dato ordine di chiudere i siti neocat, sono aumentati coloro che, totalmente invasati e plagiati, fanno interventi fuori luogo, depistatori suo veri problemi, il classico lanciare il sasso e titare indietro la mano.
poveri... provo veremente compassione per queste persone che proprio non si rendono conto di essere cadute nella tela del ragno e che sta per papparsele!

ciao a tutti

Miriam ha detto...

Per Massimo,

sì, per quanto mi riguarda: anni fa, cambiando casa sono capitata in una parrocchia solo neocatecumenale, ma non sono andata molto avanti in comunità perché la mia formazione ecclesiale faceva a pugni con le cose che ascoltavo e quella umana con i metodi. Poi sono rimasta, soffrendo altri 10 anni perché ero coinvolta prima nel catechismo dei ragazzi, poi in quello dei bambini, al quale mi avevano "declassata" pensando che me ne andassi, invece mi è servito per fare ulteriori esperienze. Figurati che i catechisti dei bambini, ogni settimana eravamo catechizzati su quel che dovevano dire il giorno dopo da due catechisti della comunità (abominevole prassi di ripetere le cose a pappagallo e non di trasmettere ciò che si è profondamente assimilato e vissuto della fede, ma soprattutto del Signore...)

Ora frequento un'altra parrocchia e altre esperienze formative nella Chiesa

dies dominici ha detto...

Ieri baron samedi ha detto...
"Adesso sicuramente mi impediranno di postare bloccando il mio IP per qualche giorno".

Ma perché pensi che anche in questo blog si usino le censure neocatecumenali? Qui non siamo ad "Abba ad Padre" che è stato chiuso per volontà di Kiko, dopo il suo annuncio di Avvento, per paura che qualche "estraneo" POTESSE CONOSCERE i suoi segreti di Pulcinella. Anche il povero fra Egidio, che tanto vi aveva lavorato è stato declassato e fatto tacere.

Beh, certo che i vostri metodi sono davvero liberali! Complimenti, carissimo!


Ora non ho tempo, ma mi piacerebbe molto dialogare con te! Dialogare, ho detto! Ma voi siete abituati ai Monologhi e forse dovrò rinuncirvi!

Pax tibi, frater!

dies dominici ha detto...

Correggo il refuso: "Abba,Padre", il blog neocatecumenale "momentaneamente" congelato" dal Tripode.

Anonimo ha detto...

Bravo,megio cosi.Bisogna pensare prima di parlare a vanvera.

Massimo ha detto...

Anonimo,sei monotono e banale.Scusami.

Massimo ha detto...

se vuoi chattare,apri un argomento piu consistente invece di banalizzare sempre.
Io mi annoio a scrivere sui blog.ma tu me le tiri.

mic ha detto...

Caro Massimo,
continua l'azione di disturbo dell'anonimo di turno, ma come vedi ho concellato i commenti fatui che servono solo a distogliere l'attenzione dalle cose più serie di cui stiamo parlando.

Comunque è facile dedurre di che panni si veste chi, invece di dialogare o, eventualmente, confutare accusa o si comporta da sciocco...

mic ha detto...

Neppure ritengono un insulto alla loro intelligenza e alla loro libertà l'abolizione di qualunque comunicazione tra loro sulla rete; ma non hanno una coscienza individuale, hanno quella collettiva, come le api ole formiche, le tante formichine industriose che fanno una miriade di lavori di "volontariato", ma tutti nel chiuso della loro cerchia e per le opere del loro iniziatore.

Se penso a quante energie, quante buone volontà e quanta generosità vengono portate all'ammasso e sfruttate senza che se ne rendano conto, mi rammarico per loro e per quanti "operai" anziché lavorare nella "vigna del Signore" rendono prospera quella di kiko!

Francesco ha detto...

Grazie per la bella sintesi,Mic.

Francesco ha detto...

Ho la mail bloccata,Miriam.
Dovrò aprire un nuovo indirizzo per comunicare.
Ciao

Francesco ha detto...

Ho ripristinato la posta elettronica,Miriam.
Ho anche ricevuto l'interessante articolo.

Viator ha detto...

Ho appena letto e le condivido con voi queste righe dal sito profeti.net

"padre Enrico Zoffoli nella sua Lettera al direttore di Radio Maria (1994) scrive: “... il venerato padre Pio da Pietralcina (ora santo) chiamò i neocatecumenali i nuovi falsi profeti già dal loro inizio, e così è stato ...”

E pensare che lo portano sempre come esempio quando ti vogliono dimostrare che li stai perseguitando!!!

Francesco ha detto...

Ciao Felice

ti hanno spaventato tanto,da farti nascondere?

Francesco ha detto...

Il Papa Paolo VI nell'omelia "Resistite fortes in fide" del 29 giugno 1972, chiedendo di essere ascoltato come se parlasse S. Pietro stesso, disse di avere la sensazione che "da qualche fessura sia entrato il fumo di satana nel tempio di Dio". E specifica che cosa intende per "fumo di satana", cioè "il dubbio, l'incertezza, la problematica, l'inquietudine, l'insoddisfazione, il confronto. Non ci si fida più della Chiesa; ci si fida del primo profeta" che viene, per "chiedere a lui se ha la formula della vera vita.. . E' entrato il dubbio nelle nostre coscienze, ed è entrato per finestre che invece dovevano essere aperte alla luce. " Ed ancora: "Si credeva che dopo il Concilio sarebbe venuta una giornata di sole per la storia della Chiesa. E' venuta, invece, una giornata di nuvole, di tempesta, di buio, di ricerca, di incertezza".

Queste parole sembrano rispecchiare l'amarezza del Santo Padre per le "avventure" postconciliari di alcuni "profeti".

Non so bene,ma il dubbio che uno di questi "profeti" possa essere identificato in Kiko,mi rimane forte.

Viator ha detto...

Condivido il dubbio di Francesco e vi propongo una delle mie segnalazioni. Su Catechumenium si parla del seminario patriarcale di Venezia:

...
"Una realtà si sta sempre più rendendo visibile nel Seminario veneziano: la forte presenza di seminaristi provenienti da movimenti e associazioni, in particolare dal Cammino neocatecumenale (uno è nella comunità vocazionale, tre in Teologia). «C'è un accordo tra il Patriarca e gli iniziatori del Cammino: ci invieranno alcuni seminaristi, uno è già arrivato dalla Polonia. Manterranno alcuni collegamenti con l'esperienza da cui provengono, ma prima di tutto viene il rapporto con la comunità del Seminario. Ci sono anche altre realtà: un seminarista viene dalla comunità di Marango, uno da Comunione e Liberazione, uno è legato al Movimento dei Focolari, un altro al Rinnovamento nelle Spirito, altri mantengono i contatti con la propria parrocchia... Pur entrando in Seminario e avendo come luogo educativo privilegiato la comunità del Seminario, non si dimentica il luogo in cui è cresciuta l'esperienza di fede»."

Chissà se il rettore, per quanto riguarda i seminaristi NC, riuscirà a portare avanti questa affermazione: "Manterranno alcuni collegamenti con l'esperienza da cui provengono, ma prima di tutto viene il rapporto con la comunità del Seminario". Potrebbe essere una buona soluzione controllare questo aspetto del cammino nei seminaristi, che tuttavia non è assolutamente controllabile (né affidabile) nei momenti formativi suoi propri in cui richiede la loro presenza...

Intanto alcune osservazioni:

1. si enfatizza la provenienza dei seminaristi dai movimenti, in particolare, dal Cammino

2. tuttavia, se su 14 seminaristi, solo 5 provengono dai movimenti, non si può certo parlare della non fecondità delle parrocchie o del resto della realtà ecclesiale...

3. speriamo che l'affermazione del patriarca non sia fumo negli occhi per annacquare l'influenza del cammino sui propri seminaristi da noi così tanto stigmatizzata e, in fondo, temuta per l'influenza che esso può avere sulla formazione sacerdotale non in linea con gli insegnamenti della Chiesa

Viator ha detto...

E poi è legittimo chiedersi: se un qualche controllo è possibile se i seminaristi sono inseriti in un vero seminario diocesano, come controllare quelli dei seminari Redemptoris Mater (che titolazione beffarda!)?

Anonimo ha detto...

Pare che siano in corso delle trattative segrete per trasformare in Roma l'Almo Collegio Capranica in seminario Redemptoris Mater.
Qualcuno sa qualcosa?

Francesco ha detto...

Non diciamo supidate per favore.
Tempo fa si era sparsa la notizia che Kiko avesse intenzione di trasformare il Vaticano intero in un enorme museo del Cristianesimo.
Sono voci e paradossi che non aggiungono nè tolgono nulla al nostroi discorso,serio,che vuole analizzare il Cammino in tutte le sue sfaccettature e nbon accetta nessuna distorsione del discorso.

mic ha detto...

Se fosse vero, chiediamo l'intercessione di S. Agnese e scriviamo una petizione!
Bisogna vedere da chi è composta la Commissione episcopale preposta al Collegio; ma non credo che il Papa possa essere indifferente né impotente di fronte a una cosa come questa!

Francesco ha detto...

Che fine ha fatto Tripudio?

Anonimo ha detto...

L’evangelizzazione in Asia e Australia è il tema sul quale si è aperto questa mattina presso il Centro Internazionale “Domus Galilaeae” di Korazim in Terra Santa, un convegno del Cammino Neocatecumenale. All’incontro, promosso dagli iniziatori del “Cammino”: Kiko Arguello, Carmen Hernandez e padre Mario Pezzi, prendono parte cardinali e vescovi dei due continenti. Sono presenti circa 150 presuli, oltre a parroci, equipe itineranti e famiglia in missione del Cammino Neocatecumenale che operano in quei Paesi.

Anonimo ha detto...

Dona Carmenita,nel fare gli onori di cas,si è presentata in sala a bordo di un canguro.

Anonimo ha detto...

“Lo spirito della missione ad gentes nella Chiesa in India non deve venir meno, nonostante le numerose leggi anti-conversione che continuano ad essere adottate nel Paese”. Lo ha detto il card. Telesphore Toppo, presidente della Conferenza episcopale indiana (Cbci), di ritorno dalla Terra Santa. Qui il porporato ha partecipato insieme a numerosi vescovi asiatici ad un convegno del Cammino Neocatecumenale sull’evangelizzazione in Asia e Australia.

Anonimo ha detto...

Al cardinale Dona Carmenita ha regalato un fiasco di cqua Jordan chiuso da un tappo che ne raffigura,in grande,le sembianze.

Anonimo ha detto...

Le condizioni cliniche della fondatrice dei Focolari si stanno progressivamente stabilizzando. Era stata ricoverata giovedì 2 novembre nel reparto di rianimazione del Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” per un’insufficienza respiratoria causata da un episodio infettivo polmonare. Prosegue il trattamento medico.
Si uniscono alla preghiera dei membri del Movimento nel mondo, anche fondatori e responsabili di vari movimenti e comunità ecclesiali, come Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio e Kiko Arguello, iniziatore del Cammino neocatecumenale, che hanno assicurato il coinvolgimento delle loro comunità.

Anonimo ha detto...

El senor Kirikus,rivolgendosi ai focolarini smarriti,li ha rassicurati dicendo loro"Non temete,ci siamo noi e vi accoglieremo a braccia aperte".

Anonimo ha detto...

Comunicato stampa diramato dal Cammino Neocatecumenale sull’incontro tra il Metropolita di Smolensk e Kaliningrad, Kirill, Presidente del Dipartimento delle Relazioni Esterne del Patriarcato di Mosca, e gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale:
OMISSIS

pardon...scusate...andiamo di fretta

La pulce ha detto...

Ringraziamo i corrispondenti spagnoli per i loro echi di cronaca.

La pulce ha detto...

OLIO DI …GINOCCHIA

Avendo saputo delle critiche mosse alle cimici neocat a causa del loro rifiuto di inginocchiarsi durante i banchetti escatologici, el senor Kirikus ha diramato,in occasione del Santo Natale,una circolare interna a tutti i catacumbenia del mondo,inviata per conoscenza anche a molti alti pelati, nella quale egli scrive:
“ Amigos catequistas,
Amigas,cimices,
Amigos altos pelatos,
da ahora en avante durante los banchettos escatolojcos todos ve inginocchierete all’ordine ricevuto. Esto exercicio vos farà muy bien. E’ una buena fisioterapia de gruppo.”
Dona Carmenita è rimasta molto sorpresa dalla circolare che el senor Kirikus evidentemente non aveva concordato con lei e si è risentita alquanto,tanto da opporre inizialmente un rifiuto verbale estremamente duro. Subito dopo però ci ha ripensato. E’ di oggi infatti il lancio sul mercato neocat di appositi ,piccoli cuscini gonfiabili usa e getta ,anche monoginocchio,da utilizzare durante la genuflessione.
I cuscini “Cikappa”,come sono stati chiamati dai produttori, secondo lo slogan di lancio sul mercato, “piegano il ginocchio,ma rassodano la chiappa”.

Massimo ha detto...

:-)))

Massimo ha detto...

Finita la discussione?

mic ha detto...

Scrive, tra l'altro, Francesco Agnoli su Il Foglio del 19 dicembre scorso, a proposito della messa postconciliare introdotta da Paolo VI. Titolo, emblematico dell'articolo: "Il modo di pregare riguarda il modo di credere", un principio da noi più volte ricordato a proposito delle numerose innovazioni neocatecumenali che non riguardano solo la messa, Lex orandi lex credendi

"Mi piace ricordare che Padre Pio, il santo della Messa, celebrò sempre il vecchio rito, e all'apparire delle prime riforme chiese di poterne essere esentato, benché queste non toccassero la sostanza del rito. Forse aveva intuito che con troppi, arditi cambiamenti, non solo si sarebbe perso il rapporto con il mondo cattolico e ortodosso orientale, ma si sarebbe finiti per avere, come oggi talora succede, un rito scialbo, insipido, non di rado personalizzato, inventato dal celebrante di turno, troppo simile al rito protestante."

mic ha detto...

Il rito neocatecumenale non può dirsi scialbo o insipido per i canti, per i simboli e per l'esaltazione che provoca; ma si tratta di dettagli che coinvolgono il livello emotivo e distolgono dal vero raccoglimento che provoca la gioia e il vivere autentico i sacri misteri, quella che i nostri fratelli ortodossi chiamano - ed è - la divina liturgia... a parte le distorsioni significative dei contenuti e delle innovazioni che allontanano dalla Tradizione cattolica

dark ha detto...

Informazioni su di me
Iscritto dal: 08 dicembre 2006
Punti totali: 625 (Livello 2)
Punti questa settimana: 110
Risposte totali: 184
Migliori risposte: 13 (7% del Totale)



nel mio paese sono come una setta di esaltati, qualcuno merita il mio rispetto perkè è sincero in quello ke fà, ma la maggior parte vive nell'ipocrisia, pensando di essere meglio degli altri perkè passa ore e ore in chiesa , mentre poi nella vita di tutti i giorni, assume un comportamento vergognoso, pensando di avere la coscenza a posto, comunque se vuoi, puoi andare sul loro sito ufficiale e scusami per la cattiveria ma ho sempre odiato gli ipocriti. ciao

Anonimo ha detto...

I Neocatecumenali cercano di portare dalla loro parte nuovi alti prelati, soprattutto cardinali e vescovi, così da continuare la festa come da copione, senza obbedire alle direttive sulla Eucaristia! Ma chi sono e cosa dicono i vescovi critici nei confronti del 'Cammino'? Cominciamo a censirli .

Petersen ha detto...

I neocatecumenali?...

...
Informazioni su di me
Iscritto dal: 04 agosto 2006
Punti totali: 993 (Livello 2)
Punti questa settimana:
Risposte totali:
Migliori risposte:



Sarebbero degli ottimi Cristiani se non avessero dimenticato il Sacramento dell'Ordine.

Ma Perchè non si fanno preti e suore?

Viator ha detto...

Cosa sono quei riferimenti di dark e petersen?

Per l'ultimo, oltre a dimenticare il sacramento dell'ordine, hanno riformato l'Eucaristia e la riconciliazione! Ma nella Chiesa non se ne parla!

Miriam ha detto...

Caro anonimo delle 22:54, abbiamo cominciato a censirli in questa pagina:
http://www.internetica.it/neocatecumenali/vescovi-critici.html

se ne conosci altri...

felice ha detto...

francè sono qui... non sparisco ma alcuni eventi personali hanno la priorità rispetto alle nostre discussioni...

Oh ragà Dio esiste sul serio......

Miriam ha detto...

Caro Felice, sono contenta di rincontrarti e di quello che hai detto.

Ora, nel ricollegarmi, avevo in mente in maniera forte il termine "nuova evangelizzazione" che campeggia in tutti i loghi del cammino NC. E riflettevo di come ingannevolmente spaccino per ri-evangelizzazione quello che veramente è una "nuova" evangelizzazione, perché non è la stessa del Vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio (Mc 1,1), ma è una nuova, diversa rivelazione introdotta da kiko...

felice ha detto...

decisamente miriam... Nuova Evangelizzazione si, sono daccordo, ma in relazione alla tradizione storica e al cambiamento dei tempi!!!

in una catechesi del Cammino si parla di un padre che incita il figlio a studiare per avere successo e che, secondo loro, questo è contrario all'insegnamento Cristiano... ma come si fa a dire ad un ragazzo di non studiare perchè Dio viene prima di tutto (ed è anche giusto)!!! ma i sacerdoti nelle omelie non dicono che Dio dice ai ragazzi di studiare perchè la cultura tiene lontani dalla vita disordinata?

Qualcuno mi sa dire che traduzione biblica usano nel Cammino?

Francesco ha detto...

Da quanto ne so,anche per esperienza personale,usano o usavano la Biabbia di Gerusalemme(Dehoniane).

Miriam ha detto...

Io non volevo escludere la necessità di una "nuova evangelizzazione" Felice, anzi sono ben consapevole della sua necessità e che i primi a dover essere sempre e continuamente rievangelizzati siamo noi stessi...

Quello che intendevo dire è che la ri-evangelizzazione neocatecumenale è "nuova" in senso letterale, perché non è la stessa dei Vangeli canonici e non perché non li usino come testi, magari lo fanno pure; ma la vera evangelizzazione scaturisce dalle catechesi di kiko e carmen, che è una rivelazione 'altra' da quella cattolica!!!

E' questo quello di cui tutti nella Chiesa devono deventare consapevoli, pena gravissimi danni spero ancora reversibili!

Francesco ha detto...

Praticamente i nc si comportano come quel vignaiolo che invece di dare concime alla sua vigna,vedendola poco produttiva,decide di estirparla per rimpiazzarla con nuovi vitigni di cui non conosce i veri frutti.

Francesco ha detto...

...e dopo il primo raccolto si accorge di ottenere anzichè del buon mosto,solo aceto.

Miriam ha detto...

Resta solo da sapere se l'ha fatto in buona o in mala fede. Solo che ha pocoa importanza, avuto riguardo agli effetti.
L'importante è che se ne diffonda la consapevolezza perché ci sia chi riesce ad evitarne le lusinghe...

Francesco ha detto...

Felice,
non hai finito di raccontarci come l'ha presa tua padre quando tentavano di farti rientrare in Cammino....:-)

La pulce ha detto...

A gentile richiesta riportiamo in esclusiva la ricetta segreta della

TORTA DELLE FESTE DI DONA CARMENITA


una gustosissima ricetta che ella consiglia per le agapi festive.
Si tratta della


TARTA DE QUESO




____

Dice Dona Carmenita:
"Es una tarta de queso y éstos son los ingredientes necesarios: una tarrina de queso de untar, medio litro de nata líquida, un vaso de leche, un sobre de cuajada, 4 cucharadas de azúcar, caramelo y galletas tipo María o tostadas.



Preparación:

1) Disuelve un sobre de cuajada en polvo en un vaso de leche.
2) En otro recipiente, bate la mezcla anterior con el queso de untar, la nata líquida y el azúcar.

3) Ponlo a hervir, en un cazo, a fuego lento.
4) Echa caramelo en un mode y vierte allí la mezcla en cuanto hierva.
5) Tápalo con galletas y deja que se enfríe en el frigorífico, al menos, 24 horas.
6) Vuélcalo sobre una fuente bonita para servir. Al darle la vuelta, la galleta quedará de base de la tarta.
7) ¡Mmmmm, qué rica!"

Grazie Dona Carmenita.

Anonimo ha detto...

Tutti in ferie?

Anonimo ha detto...

Finalmente avete di meglio da fare che sparare cavolate contro il Cammino?

Torquemada ha detto...

Sei solo tu che non hai niente di meglio da fare, evidentemente. Ti hanno messo di guardia i tuoi padroni? BAU! BAU! Va' a cuccia, va'...

Anonimo ha detto...

Che sito animalesco....

felice ha detto...

francè, ho detto in qualche post precedente che i miei non sono praticanti anzi ti dirò di più: mia madre ce l'ha con i preti... zzi sua...!!! (da piccola vinceva le gare parrocchiali di catechismo). mio padre dopo quell'episodio è come se non fosse accaduto nulla, anzi, prova una certa compassione e dice sempre: "cos'è che non hanno da fare nulla durante la giornata, ma se avessero da lavorare e da assistere due nonnetti centenari come me...". obiettivamente se vogliamo fare un ritratto dei NC che ho conosciuto, la maggior parte è gente che il lavoro spaccaschiena non lo conosce, ex mangiapagnotta statale, e che in casa è capofamiglia solo in modo formale... falliti??

io ho conosciuto questi, ma sono anche sicuro del contrario.

riprendendo il tema delle famiglie numerose: come fa un misero stipendiato statale con moglie casalinga a:

1. mantenere una monovolume da 30000 €?

2. fare acquisti in un negozio sportivo carissimo del mio paese?

3. mantenere i figli agli studi e soprattutto sfamarli?

da dove li prende i soldi questo povero padre di famiglia?

noi in famiglia siamo 3 e questo mese abbiamo tirato fuori un bel pò di banconote verdi tra tasse, bollette, attività commerciale e spese varie...

dice mio padre: "fai quel che dice il prete e non fare quello che egli fa..."

mic ha detto...

Caro Felice, alludi forse al fatto che i NC ultrafedeli sono supportati economicamente dalla comunità?
Sappiamo che da un certo punto in poi c'è l'obbligo della decima e altri salassi in determinate occasioni ripartiti poi non si sa come, perché sfuggono a ogni controllo... ma è uno degli aspetti che meno ci toccano dal punto di vista di quel che vogliamo denunciare.
Potrà essere una prassi discutibile, ma lo è ancor di più quella di tenere sotto controllo le persone e le loro coscienze nonché tutte le altre pratiche che non hanno nulla di cattolico...

Francesco ha detto...

Condivido Felice.Eccome se condivido.
I tuoi interrogativi sono stati a lungo anche i miei.
Essere capifamiglia solo in modo formale.Si,è una situazione comune tra i NC piu sfegatati.
Di fatto comandano poi le mogli!
kezz che matriarcato,direbbe tuo padre!

Francesco ha detto...

Ho letto la ricetta della torta al formaggio di Dona Carmenita riportata dalla pulce.

Qualcuno di voi conosce altre "ricette" neocat?

La pulce ha detto...

165. STUZZICHINI DI DONA CARMENITA

Visto l’interesse suscitato, riportiamo una ricetta velocissima da realizzare,cui Dona Carmenita consigli ai catequisti di ricorrere ogni volta in cui si trovano a corto di altri “argomenti”: las TORTILLITAS DE QUISQUILLAS:

Batir los huevos en un cuenco y salpimentar; añadir la harina poco a poco, sin dejar de remover hasta conseguir una crema de consistencia espesa. Agregar el picadillo de verduras y las quisquillas, hasta ligar todo muy bien .
Servir muy caldas por remplir de pelos las cimices neocat.

Nunziatina Scuncia ha detto...

Ammia imbeci mi piaci assà u

GRONGU AL SARMORIGGHIU

Quannu io era cimici neocat,preparava sempi 'u grongu al sarmorigghiu.

Si pigghia nu grongu di quattru chiliu,si sbentra,si pulizzia tuttu,si passa cu limuni,si menti pani grattatu e agghiu e ogghiu e rriganu e aulivi e chiappara e petrusinu e si passa nto furnu.

Poi si porta alla gapi e si mangia e si mbivi vinu.

E ccujssi doppu menzura nessuna cimici ragiuna cchiù(Veramenti non raggiuna mancu prima u mancia).

Vs.afezzionatissima Nunziatina.

Anonimo ha detto...

Non è corretto fare i conti in tasca agli altri.
Non giudicare.Mai.

Anonimo ha detto...

Il giudizio è la piu terribile malattia del non credente.

stephanos78 ha detto...

Carissimi, bentrovati!
Ho letto con apprensione i messaggi inseriti fino ad oggi.
La possibilità di "deviare" dal nostro proposito originario e SANTO, ovvero la ricerca del Vero (che, lo ricordo sempre, è Gesù Cristo) è concreta e pericolosa. L'intenzione dei vari "anonimi" o "maledicenti" è proprio quella di distoglierci dal nostro dialogo fraterno e dalla ricerca della Verità. Nella misura in cui noi ci facciamo trascinare dalla nostra umana natura e "reagiamo" alle provocazioni, diamo una inconsapevole "mano" a questi figuri terribili che ci tentano.
Per questo vi prego ancora una volta di lasciare CADERE ogni provocazione e di fare come se certi messaggi non fossero scritti! Non rispondiamo a chi ci tenta e a chi ci trascina fuori dal nostro santo proposito! Il Signore ci ha donato il giusto discernimento per capire dove si trova l'inganno. Tra l'altro non è neanche troppo dissimulato in certi casi. Anche io cado nella normale voglia di reagire alla falsità... Ma quello che è positivo (la reazione al falso) può trasformarsi in un coltello puntato su di me e usato per farmi male!
VI PREGO, NON ASCOLTATE CHI CI TENTA!

Leggendo i messaggi degli ultimi giorni ne ho fissati alcuni che mi hanno sinceramente colpito. Non posso non notare quelli di Martyria che rispecchia proprio la situazione che sto vivendo in questi periodi e che quindi mi ha dato molto conforto. Anche nel sapere che non sono solo in ciò che vivo!
Comunque il momento della decisione si avvicina... Ed una decisione che non si può dire non ponderata. Il discernimento mio e di mia Moglie non è stato "solitario" ma forte della Chiesa e dell'aiuto dei Fratelli, nei quali siete anche voi di questo sito. La forte Grazia, venuta per mezzo della Santa Vergine a cui sempre mi affido (e affido voi), sta nel fatto che mai come ora io e Katia siamo stati così all'unisono. Così "uguali" nei sentimenti e nel discernimento di ciò che abbiamo davanti.
Questo mi conforta.

Mi ha colpito moltissimo il messaggio di Francesco riguardo la Liturgia e le Catechesi STUPENDE di Ratzinger.
Guardo con fiducia l'Indulto riguardo la Liturgia detta di San Pio V. E sottoscrivo a piene mani la catechesi riguardo il comune guardare a Dio (rivolti ad Est) dell'Assemblea e dello stesso Sacerdote!
Sembra che la PROFONDITA' e il SIGNIFICATO dei gesti e dei Segni, soprattutto Liturgici, oggi sia svanita...
Senza pensare che quel SEGNO LITURGICO porta in sè un SIGNIFICATO REALE! E' la significazione VISIBILE di una REALTA' divina!
Insomma, siamo sempre nella mancanza di equilibrio: partecipazione e sacralità non possono essere separate!
Ma, se devo dire la mia, se un equilibrio non può ottenersi, preferisco che si pensa verso la SACRALITA'!

Sempre Francesco, credo, sottolineava la vicenda di San Pio da Pietrelcina e la sua Celebrazione della Santa Messa.
Di recente ho letto un libro regalatomi per le feste scritto da Tornielli (che continuo ad apprezzare!), "Il segreto di Padre Pio e Karol Wojtyla".
Molto bello ed induce alla meditazione sulla Santa Croce!
Padre Pio Celebrava col Rito di San Pio V!
E proprio attraverso la Messa, Giovanni Paolo comprese la grandezza di quel Santo che aveva davanti! Attraverso la IMMEDESIMAZIONE di Padre Pio nel suo signore CROCIFISSO! Giovanni Paolo si sentiva trasportato sul Golgota, ai piedi del suo Signore Crocifisso! E proprio per questo gustava più pienamente la Sua Risurrezione e la Sua Vittoria sulla morte!

Sono più che mai convinto che se il Cammino non verrà alla Luce e non accetterà le giuste correzioni, soprattutto facendo un esame di se stesso e mettendosi in discussione mostrandosi FALLIBILE (nei suoi fondatori soprattutto), vanificherà anche il Buono che innegabilmente esiste nel suo seno!

Riguardo ciò che Francesco dice sul "Catecumenato", sono d'accordissimo che il Battezzato non deve chiamarsi "Catecumeno". E che non ci possono essere "iniziazioni" replicate!
Ma sono altrettanto convinto che una specie di "catecumenato post-battesimale" o di Educazione permanente alla Fede in forma di "Catecumenato", stando soprattutto al Magistero della Chiesa, sia auspicabile e prolifica!
Ovvio che i modi di questa non possono esimersi dalle indicazioni della Chiesa e soprattutto non possono contraddire Lei e la Fede Cattolica!

mic ha detto...

Per anonimo,

quello che hai espresso tu cos'è se non un giudizio?

E, se il giudizio è la peggiore malattia del non credente, vuoi togliere al credente l'uso della ragione, facoltà-dono, che non dobbiamo mai disattivare perché ci aiuta anche a trovare ed esprimere le ragioni della "spernaza che è in noi"?

Anonimo ha detto...

Il giudizio è la piu terribile malattia del non credente.

E queste pagine sono troppo infarcite di giudizi...

mic ha detto...

Anonimo,

la tua è inguaribile disattivazione delle ragione, che è un dono di Dio, talento da fa fruttare e di cui rendergli conto e non da "consegnare" a chi pretende di sostituirsi alla tua coscienza... e ti crea una coscienza di gruppo, mentre tu sei una creatura di Dio che ti ha voluto persona unica e irripetibile

mic ha detto...

Ben tornato Steph, appena ho tempo rispondo al tuo lungo post!

Miriam ha detto...

Certo che è comodo e per nulla impegnativo affacciarsi in questa pagina e dire. "questo blog è infarcito di giudizi"! per di più definendo come un assioma che il giudizio è la malattia del non credente.

Ebbene sì, queste pagine saranno anche piene di giudizi, ma non mi sebra davvero siano né giudizi temerari né espressi con argomenti da NON CREDENTI!

Chi legge con intelligenza dal versante NC può non essere d'accordo, provare fastidio, ma trinciare un 'giudizio' così lapidario con una motivazione sballata mi sa tanto di ideologia...

Miriam ha detto...

nel cristianesimo esiste la 'correzione fraterna'! ma dato che noi siamo ritenuti addirittura non credenti, anche se ci professiamo cristiani cattolici, come poter prendere in considerazione la nostra 'correzione' (tanto meno fraterna) che, non dimentichiamolo, si basa sugli insegnamenti della VERA Chiesa?

Miriam ha detto...

In migliaia di post fosse arrivato un argomento logico o accettabile, al di là dele accuse provocazioni o evidenti falsità, per confutare fatti e contenuti da noi denunciati!

Avrà pure un significato, questo dato!

Anonimo ha detto...

Avrebbe un significato,se la si smettesse di sparare giudizi sui comportamenti delle persone(che possono essere sbagliati in quanto espressioni di esseri umani con tutti i loro limiti) e si ragionasse sul serio sulle tematiche che state considerando.

Miriam ha detto...

Sono kilometri di post che abbiamo messo in campo tematiche; in uno degli ultimi è venuto fuori un comportamento... dacci uno spunto per ragionare sulle tematiche!

La pulce ha detto...

CONSIGLI SALUTISTICI E SALSE NEOCAT DI DONA CARMENITA

In mancanza di altre tematiche è d'uopo continuare con l'ars culinaria neocat.Si prenda nota per eventuali spunti per la prossima festa di S.Silvestro Papa.

_____

Alle sue Camminanti Dona Carmenita fa sempre questo discorsetto salutistico:

“Dejar el tabaco, beber alcohol con moderación (preferiblemente sólo un litro de vino tinto en las comidas), hacer ejercicio suave de forma habitual caminando siempre y, sobre todo, alimentarse según las pautas de la ya mítica paella a la Carmenita se han convertido en la 'receta' 'mágica' para aminorar el deterioro físico y mental asociado al paso del tiempo. La literatura científica ha recogido muchos trabajos en los que se apunta que el ejercicio físico es un arma esencial para preservar e addormentar las funciones mentales.
Lo que ya no estaba tan claro, aunque existían algunos indicios, es si el mero hecho de caminar a un ritmo suave pudiera englobarse dentro de ese grupo de actividades neuroprotectoras et de camminamiento”

Riportiamo adesso due celebri salse neocat consigliate da Dona Carmenita:

Salsa de pimientos:

Ingredientes: pimientos rojos de lata, huevos cocidos, atun de lata, quesitos.
Elaboración: ppones todos los ingredientes en un bol, cortando los pimientos en trocitos. Deshaces el huevo, echas el bonito y 2 quesitos. Lo bates con batidora, echandole un chorrito de aceite, y espesas al gusto.

" Esta salsa nos vale para escalopines et por todas las cimices neocat dormientes"

Salsa Cabrales:

Ingredientes: 1l de nata liquida para cocinar
125ml de brandy
300gr de queso cabrales de hoja.
p.c de sal
p.c pimienta blanca.
Elaboración:
1ºPonemos un cazo a fundir el queso.
2º Una vez deretido bien incorporamos el brandy y lo dejamos reducir.
3ºCuando haya redcido muy bien le añadimos la nata ,sal y minienta;subimos el fuego y cuando hierva lo bajamos y lo dejamos reducir hasta que este un poco espeso,lo removemos bien con cuidado de que no senos pegue.Lo rectificamos de sal y lo dejamos enfriar.

" Esta salsa nos vale para carnes,pescados grasos,especialmente para escalopines y todo tipo de carnes, por los altos pelatos,por los taquinos et los pavones bordatos de rojo et de violeto et por todos los cabrones antineocat"

La pulce ha detto...

UNA VARIANTE DE LA SALSA CABRALES POR LOS CABRONES ANTINEOCAT ET POR LOS ALTOS PELATOS

200gr queso cabrales
2 huevos
4 cubiletas leche o nata
pimienta

Volcar enseguida en un cuenco

SALSA BUENISIMA PERO CUANDO ENFRIA ENGORDA UN POCO.SI LA VAS A GUARDAR, CUANDO LA VAYAS A USAR,CALIENTALA A FUEGO LENTO EN UN CAZO PARA QUE NO QUEDEN GRUMOS QUI POTARIAN ENGOZAR LOS ALTOS PELATOS.

Anonimo ha detto...

Dileggiate,dileggiate,dileggiate quanto volete..Tanto non vi lergge nessuno

Anonimo ha detto...

e poi parlano di "tematiche2..

Luigi ha detto...

Si nota che in molte comunità neocatecumenali al presbitero viene di solito riconosciuta o quasi "concessa" solo la dimensione cultuale e funzionale dell'ordine sacro, mortificandolo se non addirittura privandolo della sua connaturale dimensione giurisdizionale che – come ben sappiamo – è parte integrante e costitutiva dell'ordine stesso. Spesso, infatti, è il catechista che si appropria indebitamente della potestà giurisdizionale propria del sacerdozio ministeriale.
Ci si chiede: quale consonanza c'è con la “Lumen Gentium”, la quale precisa che i sacerdoti "nelle singole comunità locali di fedeli rendono, per così dire, presente il vescovo, (...) santificano e governano la porzione di gregge del Signore loro affidata" (n. 28; Ev 1/355)?
Un presbitero, a me carissimo, mi ha confidato che dopo oltre 20 anni non ha chiaro ancora il suo ruolo di presbitero nell'équipe dei catechisti.

Luigi ha detto...

Sappiamo dal Vangelo che il messaggio di Gesù procede dolcemente sul versante libero e liberante del "Si vis..." (se vuoi...) e si evidenzia fino a svilupparsi chiaramente e amichevolmente su di un piano di amore la cui espressione emblematica è la parabola del figliol prodigo: un padre che attende il figlio perduto, gli va incontro, lo abbraccia, lo perdona per lo sbaglio commesso, lo riveste, gli mette l'anello al dito, fa festa, lo scusa persino di fronte al fratello maggiore che non la pensa come lui!...
Il Cammino neocatecumenale a volte sembra invece camminare sul versante intransigente del "tu devi", sul filo di un imperativo categorico di kantiana memoria, col rischio molto facile di cadere in una sorta di fondamentalismo integralista destinato, come purtroppo accade, a fomentare divisioni e separatismi vari, creando inevitabilmente piccoli ghetti o pericolose chiesuole nell'ambito della stessa Chiesa di Dio nata invece per essere un'unica grande famiglia del Padre.

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe sapere,Luigi,da dove hai ricavato queste tue riflessioni.

Luigi ha detto...

o scorso 5 dicembre è apparso sulla home page di Camineo.info un comunicato rimasto integralmente visibile per qualche giorno e oggi raggiungibile solamente dagli utenti registrati: in esso si precisano alcuni punti e si annuncia niente meno che il cambio del nome e del dominio (particolare di non poco conto, per chi ormai si è fatto conoscere e apprezzare sul web). Tutte decisioni prese in seguito ad un incontro, faccia a faccia, fra i responsabili del sito e Kiko Argüello in persona. Nei dettagli il comunicato, seppur prolisso, è molto interessante. “Di fronte alla valanga di domande che abbiamo ricevuto” e per “chiarire possibili dubbi”, viene precisato che “Camineo.info è una agenzia cattolica di notizia diretta da membri appartenenti alle comunità neocatecumenali” spinti unicamente dalla volontà di diffondere il Vangelo “tramite i moderni mezzi di comunicazione”. “Recentemente” – si legge nella nota – “proliferano in rete numerose pagine che, in buona o cattiva fede, realizzano servizi di informazione sul Cammino Neocatecumenale, danneggiando in larga misura l’immagine dello stesso e diffondendo inoltre, senza espressa autorizzazione, documenti e notizie”. Per questo motivo – continua il comunicato – “per chiarire ogni polemica” e "difendere gli interessi della nostra Agenzia e lo spirito del Cammino Neocatecumenale, lo scorso 1° dicembre 2006 una rappresentanza dello staff di Camineo.info (fra cui il responsabile, il direttore dei contenuti e i responsabili della redazione di Madrid) si sono incontrati con gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale Kiko Argüello e Carmen Hernández a Madrid per chiarire alcune discrepanze e cercare di risolvere ogni problema con la maggior chiarezza possibile”.

Luigi ha detto...

Una soluzione a dir poco netta, quella voluta da Argüello e Hernández, che tiene banco su quegli stessi forum ormai in via di chiusura: sono molti gli utenti spagnoli di Camineo.info che inviano messaggi di solidarietà ai gestori del sito, sottolineando che “solo Dio non sbaglia mai” e che deve però essere osservata la dovuta “obbedienza” agli iniziatori del Cammino. Non viene contestato loro il tentativo di fare chiarezza sugli strumenti di comunicazione ufficiali del Cammino, quanto piuttosto quella sorta di diffidenza profonda verso internet e ciò che essa comporta. C’è chi segnala che già cinque anni fa – in coincidenza con i mesi che precedettero l’approvazione degli Statuti - si volevano chiudere tutti i siti neocatecumenali, e che la storia si ripete proprio ora che si avvicina il termine dei cinque anni fissato per la sperimentazione degli stessi. C’è chi scrive che ergere un muro contro internet rasenta la follia e costituisce una battaglia persa in partenza, perché se ha un senso mantenere una sufficiente riservatezza sull’essenza del percorso formativo, improponibile è pensare invece che tutte le notizie sulla vita del Cammino debbano essere trasmesse in forma orale dai catechisti, magari con settimane o mesi di ritardo. Qualcuno ricorda che l’obbedienza è dovuta alla Chiesa e al papa, e non a Kiko, e qualcun altro allarga il discorso ricordando i numerosi siti contrari al Cammino Neocatecumenale sorti negli ultimi anni: chiudere quelli dei membri del Cammino potrebbe non rivelarsi, tutto considerato, un buon affare. Ancora, c’è chi ricorda che il vero problema è la piena applicazione delle norme liturgiche, e c’è anche chi non si fa troppi problemi, affermando che in fondo un forum dove discutere di tutto si troverà sempre, finché internet sarà libera.

Dona Carmenita ha detto...

UNA VARIANTE DE LA SALSA CABRALES POR LOS CABRONES ANTINEOCAT ET POR LOS ALTOS PELATOS

200gr queso cabrales
2 huevos
4 cubiletas leche o nata
pimienta

Volcar enseguida en un cuenco

SALSA BUENISIMA PERO CUANDO ENFRIA ENGORDA UN POCO.SI LA VAS A GUARDAR, CUANDO LA VAYAS A USAR,CALIENTALA A FUEGO LENTO EN UN CAZO PARA QUE NO QUEDEN GRUMOS QUI POTARIAN ENGOZAR LOS ALTOS PELATOS.

Anonimo ha detto...

..effettivamente il cibo neocatecumenale sembra buonissimo all'inizio...ma quando si raffredda si trasforma in grumi che restano sul gozzo a lungo....:-)))))

Anonimo ha detto...

nessuno ha pensato a un buon digestivo neocatecumenale? :-))

Francesco ha detto...

come no??
C'è il famoso digestivo Arinze che già da un anno è sul mercato.Basta assaggiarlo....

mic ha detto...

per l'anonimo delle 8:26

rispondo intanto io, visto che non lo ha ancora fatto e in attesa che lo faccia Luigi, dato che la domanda tende a sminuire le sue affermazioni, chiedendone la fonte.

Ebbene, tutto quello che viene affermato su questo blog e nel nostro sito di riferimento non è mai per 'sentito dire' né si tratta di illazioni personali, ma deriva innanzitutto da una esperienza diretta fatta nel cammino confrontata all'interno della Chiesa con sacerdoti e vescovi.

Oltre che dall'esperienza, le nostre affermazioni nascono quindi dal discernimento e dalla preghiera perché la nostra formazione, il nostro cammino nel Signore (dato che il cammino NC non ne ha il monopolio), il nostro nutrimento spirituale, avvengono nella Chiesa
Cattolica Apostolica Romana, alla quale il cammino NC afferma di appartenere, mentendo... ne abbiamo dimostrato ampiamente il perché: se non lo hai ancora fatto, dai un'occhiata al sito
http://www.internetica.it/neocatecumenali

non è un sito 'contro' e un sito di denuncia che espone la verità purtroppo tenuta nascosta per troppo tempo

mic ha detto...

per anonimo delle 19:42 di ieri, che dice

"e poi parlano di "tematiche2.. "

basandosi soltanto sull'ultimo post 'satirico' de la Pulce

Se guardi un po' più in là del tuo naso, in questa sola pagina di tematiche ne trovi finché vuoi, compresa l'ultima aperta da Luigi...

Finora i tuoi interventi si sono dimostrati pretestuosi e basta, perché se davvero volevi discutere, potevi portare qualche argomento invece di inserirti in maniera subdola e capziosa servendoti del primo post che ti capitava e basandoti solo su quello

gino ha detto...

per l'anonimo delle 08:26

l'intervento postato da Luigi è stato tratto dalla lettera dell'arcivescovo di Catania Luigi Bommarito, scritta alle comunità neocatecumenali in occasione dell'Avvento del 2001, che comunque anche a distanza di anni, conserva immutata il suo significato.

E' uno dei tanti, innumerevoli (bisogna dire!) richiami all'ordine ed è anche uno dei più energici. Non è il primo, non sarà neanche l'ultimo. Ma anche questo, come la lettera di "arinziana" memoria, sembra non sortire effetto.
Vedremo.
Nel frattempo, auguri e ci vedremo(bloggheremo) l'anno prossimo!

:-))
PS: @Luigi: la fonte si poteva citare :-|

stephanos78 ha detto...

Sì, hai ragione Gino.
La lettera del Vescovo conserva immutato il suo significato ed il suo valore... Anche oggi. Purtroppo.

Massimo ha detto...

Ebbene si,confesso,ho postato come Luigi,qualche stralcio della lettera del vescovo Luigi Bommarito ai neocatecumenali di qualche anno fa proprio per dimostrare che,rispetto a quanto affermato nella stessa lettera,non si è fatto nemmeno un passo in avanti.

Per quanto concerne le ' tematiche' stigmatizzate,posso confermare,dall'esterno di questo blog,che quelle suscitate dalla pulce,sotto l'aspetto ironico,nascondono delle verità di cui ci dobbiamo fare carico nell'analisi della prassi neocatecumenale.

Buon anno a tutti.

Miriam ha detto...

Per anonimo delle9:1, che dice:

"..effettivamente il cibo neocatecumenale sembra buonissimo all'inizio...ma quando si raffredda si trasforma in grumi che restano sul gozzo a lungo....:-))))) "

No, non restano sul gozzo e, dato che è un cibo indigesto, si vomitano e poi si è liberi...

Maxim ha detto...

:-)))))))))))))

La pulce ha detto...

Riportiamo per ricordare l'anno che volge al termine alcuni echi di cronaca neocat che hanno contraddistinto il 2006



BREVI DAL MONDO NEOCAT

El senor Kirikus ha inventato una nuova tecnica di associazione dei colori base che si trovano già belli e pronti sul mercato.

*

per ottenere l'azzurro mescola non blu e bianco, ma verde e rosso;
*

per ottenere l'arancione mescola nero e verde;
*

per ottenere il grigio mescola blu e blu;
*

per ottenere il viola(che è il suo colore preferito) aggiunge al miscuglio di colori una generosa manciata di una sostanza segreta tintinnante.

Dona Carmenita nella sua rimpatriata a Madrid ha individuato nelle baracche di Palomeras Altas (località in cui è nato il cammino delle cimici neocat) quella più idonea ad accogliere la succursale europea del celebre ristorante della Domus Aurea "Venite e mangiate",affidando alla fundacion Familia de Naz il compito di ricavarne un localino dik nicchia. Il nome del nuovo ristorante sarà "ALLA PAELLA NEOCAT".

Il cavalier Giovanni Pipìa,celebre catequista neocat della Trinacria sta frequentando, sì, da tempo un corso tenuto da Giucas Casella, ma pare che non riesca a esprimere il meglio delle sue abilità perché nella sua circolazione sanguigna si riscontra sovente un alto tasso di sostanze etiliche.

L'ex cimice neocat Nunziatina Scuncia, per farsi perdonare le espressioni usate recentemente all'indirizzo del cavalier Giovanni Pipìa, ha fatto oggi pervenire a quest'ultimo un grongo freschissimo da lei cucinato in brodo di valium.

La celebre peccatrice neocat Dina Grilli d'Abruzzo è stata vivamente consigliata di entrare per un periodo di riposo in un monastero delle Carmelitane Scalze sulla Maiella, ma le sue continue e fragorose autoaccuse sbandierate ai quattro venti con dovizia di dettagli hanno fatto scappare tutte le monache.

Infina Pascalone 'o Guiercio, dopo aver letto con una lente di ingrandimento il Nuevo Compendio del Nuevo Catequismo de la Nuova Iglesia Catolica Neocat si è infervorato tanto da organizzare un comizio contro il parroco della sua città, reo, a suo dire, di non applicare come dovrebbe i dettami del Magistero della Chiesa e gli ha inflitto per punizione una singolare ammenda: guardare per 40 minuti di seguito negli occhi il medesimo Pascalone, senza battere ciglio.

La pulce-servizio redazionale ha detto...

. TRUCCHI DI CUCINA CONSIGLIATI DA DONA CARMENITA PER LE FESTE DI FINE ANNO IN ATTESA DEL GIOGNO 2007
Para conservar los altos pelatos, es mejor no utilizar papel de aluminio o plástico, los conservaremos mejor envueltos en papel encerado.

Para enfriar un bsicopo rebel: Se mete una cazuela, (las asas que sean de materia a prueba de calor), con agua fría.

Si tienes mister Presbiterus salado, y te resulta demasiado salado, puedes desalarlo poniéndolo en leche durante 1 hora, y luego lo aclaras con agua fría, dejando que se seque el solo.

Si queréis tomar cimices neocat saladas, asarlas en el microondas, la tenéis un minuto por sardina en un recipiente apropiado y tapado. Parece que son asadas pero todos comprenderéis que es mejor asarlas en una buena lumbre.

Je Narino se conserva mucho mejor en la nevera si lo envolvemos en un trapo húmedo.

Las mujeres des los altos catequistes no hay que sazonarlas de sal hasta después de asadas o fritas. Salarla antes de freírla hará que la carne pierda jugos y por tanto nos quedará seca.

Cuando frías mujeres et cabajeros qui asistent a las primeras cathequeses, ponles la sal después de freírlos, si no quieres que suelten su agua, que es lo que hace que salten y puedas quemarte con el aceite al freírlos.

Si a una comunidad de taquinos et de pavones striatos de rojo et de violeto, pones cebolla o cebolleta cruda, puedes hacer 2 cosas media hora antes de servirla: Si la metes en vinagre, conseguirás

La mejor forma, es meter mister Arinz en una bolsa de plástico, en la cual hayas introducido harina, y después de hinchar la bolsa, remover suavemente para que la morcilla coja la harina que necesite.

Anonimo ha detto...

:-)))))

Massimo ha detto...

...esilarante

Massimo ha detto...

sto facendo leggere qulcosa di questo blog ai miei amici e ne sono entusiasti
continuate cosi.
Buon anno ancora.

Viator ha detto...

Tra le altre indicazioni degli Statuti NC stralcio questa:

"I neocatecumeni vengono inoltre gradualmente istruiti al culto eucaristico fuori della Messa, all’adorazione notturna, alla recita del santo Rosario e alle altre pratiche di pietà della tradizione cattolica."

Per quanto io ricordi la recita del Rosario non solo non era presa presa in considerazione, ma veniva addirittura irrisa.
Questa antica pratica cristiana che potremmo definire "sintesi di preghiera e meditazione del Mistero di Cristo nelle Sacre Scritture" risulta forse in qualche modo rivalutata forse dopo gli insegnamenti in tal senso di Giovanni Paolo II, in qualche modo ineludibili anche da loro...

Esiste infatti una tappa del cammino (quella di Loreto) in cui il Rosario è centrale. Ma nulla viene anticipato su di essa. So di risposte ad interrogativi sul rosario tipo questa: "Ora ti deve bastare far bene quello che compete alla tua tappa di Cammino, fedelmente alle consegne dei tuoi catechisti. Non dobbiamo anticipare troppo le cose, perché "chi troppo vuole nulla stringe"!"

Ma non vi sembra davvero anomalo e paradossele che debba essere il cammino a "consegnare" solennemente quasi per il ritto della cuffia, con i soliti metodi iniziatici e quando dicono loro, una preghiera che nella chiesa ci è donato imparare da quando siamo ragazzini e che si sa anche quanto importante contro le insidie del male?

Viator ha detto...

Faccio notare ancora nella citazione del post precedente la sottolineatura negli Statuti - evidentemente voluta - che accentua pratiche della tradizione cattolica notoriamente svalutate nell'ambito del cammino... chissà ora?

Miriam ha detto...

Purtroppo, non possiamo avere alcun riscontro, primo perché i NC hanno avuto la consegna di stare lontani dal web e poi perché, anche qualora fossero liberi di intervenire, potrebbero dirci solo quello che succede fino al punto del cammino cui sono arrivati e non altro e alla fine nemmeno quello perché "nulla deve trapelare all'esterno".

Vorrei sapere a chi può dar credito la Santa Sede per conoscere l'andamento delle cose

stephanos78 ha detto...

Riguardo la Santa Madre di Dio, sapete quale sia la mia esperienza e aveta letto quali siano state le mie domande sul Forum di Catechumenium.
Anche per me è sempre stato fonte di dubbio l' approccio del Cammino con la Madre di Dio che è quantomeno strano!
Per quanto mi riguarda si è sempre fatta aperta apologia di Maria.... ma si è seguita una devozione esclusivamente INDIVIDUALE (fatto strano per la realtà ossessivamente comunitaria del Cammino) e le domande sono state (confermo) sempre sorvolate chiedendo "pazienza" perchè "ci sarà una tappa..."
Quello che non mi convince della struttura di questo "Cammino" è il voler "schematizzare" forzatamente le risposte di Fede che solo DIO può suscitare e i cui tempi SOLO LUI può decidere!
L' "educazione graduale" alla preghiera del Rosario, che è FONDAMENTALE per i Cristiani (NON E' UNA COSA SECONDARIA! E' FONDAMENTALE!), significa che si INIZIA e gradualmente si approfondisce, si arricchisce, ecc, ecc...
Non che si deve parlare di Rosario dopo 20 anni!!!!!!!! E che, inoltre, se uno chiede per un moto dello Spirito: "insegnatemi a pregare il Rosario!" (vi ricordate la domanda degli apostoli a Cristo? "Maestro, INSEGNACI A PREGARE"!), gli si debba rispondere... "Ripassa alla tappa relativa"!!!!
Poi, per quanto riguarda la mia realtà, le altre pratiche Cattoliche (che sono sempre FONDAMENTALI, lo ricordo) sono state più o meno onorate...
Ma siamo alle solite: aspettiamo che il Cammino si faccia "Piccolo"...

Francesco ha detto...

Non ci spererei troppo Stephanos.
Il Cammino non si farà mai piccolo.
Se avesse voluto,lo avrebbe fatto già da un pezzo,senza sfidare la pazienza vaticana.


Buon anno ragazzi.

stephanos78 ha detto...

Sì Francesco... comincio a pensarlo anche io...

stephanos78 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Illusen ha detto...

Ti posso dire, se mi ricordo bene, come si fa nella mia comunità.
il rosario non si recita quasi mai. Però quando non si riesce a preparare la liturgia della parola, per es. in estate quando c'è poca gente, si fa il rosario, o eventualmente vespri. il problema è che, nello stile neocat, anche il rosario è stato snaturato dal di dentro: le Ave marie sono state musicate da Kiko, secondo una melodia orribile, molto cupa, quasi accelerata, che personalmente non riesco a sopportare e che mi crea angoscia. il cantore canta sempre la prima parte e l'assemblea risponde con l'altra metà.
poi c'è un rituale per cui una persona a scelta propone le intenzioni, viene letto il brano del vangelo relativo al mistero, poi la decina, poi la persona di prima fa una preghiera conclusiva...
Comunque tra intenzioni, lettura, preghiere cantate, alzarsi in piedi e risedersi, il tutto dura più di un'ora e un quarto.
Anche in questo caso il problema è che lo stesso termine, in questo caso Rosario, assume un significato diverso in comunità o nella chiesa. Quella che è una preghiera espressione di fede di un popolo, nel cammino si è ammalata di protagonismo e di ritualità eccessiva.

Miriam ha detto...

Per chi lamentava la povertà di tematiche del blog, trascrivo queste parole di Kiko in occasione dell'inaugurazione delle sue più recenti pitture, in San Giovanni Battista a Ferro di Cavallo a Perugia.

"Per realizzare queste pitture abbiamo seguito il canone ortodosso dei grandi misteri cristiani, sia nella loro composizione che nei colori. Seguendo, soprattutto, gli insegnamenti del grande Rublev, abbiamo cercato di dare un’espressione moderna dell’arte, dall’Impressionismo ad oggi: Matisse, Braque, Ricasso, ecc. Abbiamo anche cercato l’occasione per aprire un ponte, un dialogo, tra la Chiesa Cattolica e quella Ortodossa.”

Ho partecipato recentemente ad una serie di conferenze sulle icone e l'iconografia, tenute da una grande iconografa italiana.
Il primo dato contrastante con l'opera pittorica di Kiko è il grande rigore dei canoni e delle procedure di 'creazione' delle icone, assolutamente non rispettato da Kiko; il secondo riguarda gli elementi spuri che compaiono nei suoi dipinti, e la commistione da lui stesso dichiarata con la pittura moderna. Il terzo è l'abitudine di kiko di firmare le sue icone, quando un vero iconografo non lo farebbe mai, perché l'icona è considerata opera della e per la comunità (cristiana) e chi la crea come 'finestra sul mistero' per la comunità - frutto di preghiera e di contemplazione oltre che di ascesi nel rispettare sia i canoni che le modalità di composizione dell'opera - non fa apparire il suo nome.

Risulta inoltre, da fonte ortodossa, che proprio questo tipo di "anomala" iconografia, purtroppo avallato dalla Chiesa (il che a me personalmente risulta incomprensibile anche perché conseguenza di una 'strana' ignoranza) sta creando problemi sul fronte del dialogo con gli ortodossi.

stephanos78 ha detto...

Sì Illusen...
Il problema diventa grande riguardo le forzature anche nelle preghiere e l'emersione di questo cavolo di "stile neocat"...

Si tende sempre a fare di una cosa della Chiesa... qualcosa "...del Cammino"... Rimarcando sempre polemicamente la differenza osannando il Cammino...

Francesco ha detto...

Grazie llusen:un'ulteriore testimonianza,la tua,che anche le piu belle preghiere mariane(ikl Rosario in primis),se scimmiottate dal Cammino,acquistano una fisionomia propria e distorta.

Francesco ha detto...

Concordo Stephanos....lo stile neocatecumenale al di sopra di tutto,persino al di sopra del Magistero della Chiesa.

La pulce ha detto...

TRUCCHI DI CUCINA CONSIGLIATI DA DONA CARMENITA PER LE FESTE DI FINE ANNO IN ATTESA DEL GIOGNO 2007

Para conservar los altos pelatos, es mejor no utilizar papel de aluminio o plástico, los conservaremos mejor envueltos en papel encerado.

Para enfriar un bsicopo rebel: Se mete una cazuela, (las asas que sean de materia a prueba de calor), con agua fría.

Si tienes mister Presbiterus salado, y te resulta demasiado salado, puedes desalarlo poniéndolo en leche durante 1 hora, y luego lo aclaras con agua fría, dejando que se seque el solo.

Si queréis tomar cimices neocat saladas, asarlas en el microondas, la tenéis un minuto por una en un recipiente apropiado y tapado. Parece que son asadas pero todos comprenderéis que es mejor asarlas en una buena lumbre.

Je Narino se conserva mucho mejor en la nevera si lo envolvemos en un trapo húmedo.

Las mujeres des los altos catequistes no hay que sazonarlas de sal hasta después de asadas o fritas. Salarla antes de freírla hará que la carne pierda jugos y por tanto nos quedará seca.

Cuando frías mujeres et cabajeros qui asistent a las primeras cathequeses, ponles la sal después de freírlos, si no quieres que suelten su agua, que es lo que hace que salten y puedas quemarte con el aceite al freírlos.

Si a una comunidad de taquinos et de pavones striatos de rojo et de violeto, pones cebolla o cebolleta cruda, puedes hacer 2 cosas media hora antes de servirla: Si la metes en vinagre, conseguirás

La mejor forma, es meter mister Arinz en una bolsa de plástico, en la cual hayas introducido harina, y después de hinchar la bolsa, remover suavemente para el coja la harina que necesite.

Servizio redazionale

Miriam ha detto...

Cara Illusen,

mi meraviglia la tua chiara e limpida analisi, e non è la prima!
Se non sono indiscreta posso chiederti cos'è che ti trattiene nella tua comunità e come mai sei qui con noi, nonostante le direttive nell'ambito del cammino?

Io sono felice di leggere i tuoi post, e li trovo molto equilibrati e privi della 'dipendenza' che conosco... e sono molto meragigliata!

Approfitto per augurare buon Anno nuovo a te e a tutti gli stupendi fequentatori di questo blog.
Un abbraccio a tutti, anche agli anonimi!

Ma un abbraccio particolare (mi scuso per la fretta)a Francesco, Gherardo, Gius, Viator, Marco Emanuele, Anonimo1 e un augurio speciale a Stephanòs e alla sua Katia

stephanos78 ha detto...

Grazie Miriam!
Vorrei augurare Buon Anno a tutti... Questo nuovo anno che ci dona il Signore è un'altra occasione per fare la Sua Volontà... Rendiamo Grazie a Dio perchè ci siamo "incontrati" qui e perchè ha messo in noi l'inquietudine Santa di cercarlo..
Ma soprattutto preghiamo affinchè il nuovo anno donato da Dio possa far maturare nel cuore di tutti noi (specialmente gli iniziatori del Cammino) l'amore alla Chiesa e a quelli che sono della Chiesa...
La Gran Madre di Dio ci sia benigna patrona in questi propositi..
Un caro e forte abbraccioa tutti voi cari fratelli miei! Pregate per me e mia moglie... Perchè ho visto che il Signore vi ha ascoltato quando vi ho chiesto aiuto.. :-)

Francesco ha detto...

Ricambio i vostri auguri.
Anch'io vi chiedo di pregare per me e per la mia famiglia che in questo periodo ne ha particolare bisogno.

Buon anno a tutti,carissimi nel Signore.

felice ha detto...

Una augurio per un buon 2007 a tutti, camminandi compresi...

è stato un anno bellissimo per me, non a caso in un post precedente ho detto che Dio esiste veramente e si serve degli umili e dei meno fortunati per manifestarsi a noi...

un pensiero a tutti coloro che hanno lasciato questo mondo (siate felici con Cristo), un grazie a tutti del blog, anonimi compresi, se andate fuori città divertitevi, andate piano con la macchina e non bevete troppo...

stay UNDER PRESSURE

Buon anno

Felice

Miriam ha detto...

Sono imperdonabile, ma avevo troppa fretta di non far tardi al Te Deum e non ho nominato, ma non mi sono dimenticata di Mic, Felice (felice per la sua gioia), Giuseppe, Roberto, Gino, Tripudio, Michela, Massimo, Don M., Newgold69, Martyria, Daniel, Grimorio, Aldo... ma vado di nuovo di corsa perché è una sera speciale... ma rimaniamo uniti nel Signore anche in attesa dell'anno nuovo con i nostri amici e le nostre famiglie, Lo ringraziamo perché ci ha fatti incontrare e perché siamo qui a lodarlo e ringraziarlo di quello che ha fatto nelle nostre vite...
Ancora buon anno a tutti, anche a chi che non ho nominato, ma di cui il Signore si è servito per donarci qualcosa... e anche a chi non conosco e si affaccia a questo 'luogo' d'incontro che di virtuale ha solo lo schermo e la tastiera, ma il resto è molto reale e concreto e desideroso di bene per tutti...
Alla prossima!

Francesco ha detto...

Voglio augurare buon anno anche agli iniziatori ed ai responsabili del Cammino Neocatecumenale.Che questo 2007 porti loro tanta umiltà,chiarezza,obbedienza alla Chiesa.Tanta trasparenza nell'approvazione del loro direttorio catechetico.Tanto amore per tutti coloro i quali fanno parte del loro Cammino,da impedire ogni speculazione ed ogni colpo di testa.Tanta illuminazione da parte dello Spirito Santo in modo da far diventare veramente parte della Chiesa di Cristo il Cammino Neocatecumenale senza alcuna riserva.

Buon 2007

mic ha detto...

Mi associo all'augurio di Francesco e anche da parte mia

Buon 2007

Anonimo ha detto...

Di nuovo auguri a tutti dalla Svizzera italiana.

mic ha detto...

Mi colpisce quanto dice Miriam ieri sulle icone.
Anch'io sono perplesso di fronte all'accoglienza, spesso entusiasta, dei parroci intreressati, che sta a dimostrare in primis la loro ignoranza sulle icone. Che siano tutti 'sacerdoti' Redemptoris Mater?
Ma il resto della Chiesa, perché tace? E soprattuto perché consente che vengano imbrattate tante Chiese, soprattutto in città d'arte come Perugia?

il y a de la paix? ha detto...

Auguri a tutti voi e grazie.

Se è vero che questa strana iconografia ha suscitato reazioni fra gli ortodossi, in Vaticano dovrebbero saperne qualcosa. O no?

Anonimo ha detto...

Auguri dalla Sicilia

Oui,il y a de la paix ha detto...

...sans les neocatecumenales qui voudraient comander dans l'Eglise.

Bon 2007.

Bernardo ha detto...

Auguri anche da parte mia.
Chatto dall'Umbria.

gino ha detto...

@miriam
thks per gli auguri e un felice 2007 sicuramente migliore del 2006 a te e al resto della "truppa" del blog anonimi inclusi!

:-))

Laura ha detto...

Buon anno.

La pulce ha detto...

UNA DIETA PER MISTER ARINZ

In occasione del Capodanno 2007,Dona Carmenita e il suo staff hanno preparato e fatto pervenire a Mister Arinz un piano dietetico da seguire nei primi sei mesi dell'anno in corso con lo scopo di curare i suoi ricorrenti e fastidiosi disturbi di stomaco.

ECCO LA DIETA PRESCRITTA:



Por sex menses:

Por las mañanas y antes de acostaros tomad, una taza de agua que haya hervido durante cinco minutos Y a l que se mezcla un ajo machacado;

hay que beberla lo más caliente posible.

Por la mañana, al cabo de una hora, desayuno a base de agua.

Almuerzo:

Ensalada sazonada con un poco de sal y jugo de limón.

Un yoghurt


Cena:

Una taza de caldo vegetal.
Un poco de verdura.

Semanal:

Al despertar: Una taza de agua bien caliente con jugo de limón

Desayuno, media hora mas tarde jugo de limón

Comida:

Una taza de caldo vegetal.
Yoghurt

Cena:

Caldo vegetal.
agua.

Antes de acostaros tomad tina cucharada de sal de magnesia con un poco de agua.

La pulce ha detto...

Ovviamente la dieta inviata a Mister Arinz,secondo quanto raccomanda Dona Carmenita, può fare bene a tutti coloro i quali in questo blog manifestano fome di nausa verso il cammino delle cimici neocat.

Noi ve la proponiamo,secondo quanto ella ci ha pregato di fare...voi...fatene l'uso che ritenete opportuno.

Buon anno anche dalla pulce.

La pulce ha detto...

Buon 2007 e vogliatevi bene tutti...senza escludere ovviamente me!

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 461   Nuovi› Più recenti»