lunedì 23 luglio 2007

Di nuovo per tener desta l'attenzione

Ancora una volta mi servo di un intervento di Arbiter per l'articolo di apertura della nuova pagina, perché fa il "punto nave" della situazione ed è bene che ripartiamo da qui

Cari amici,
non dobbiamo mai dimenticare che non abbiamo a che fare con un fenomeno religioso ordinario ma con la più organica, articolata, diffusa minaccia alla Chiesa cattolica dai tempi antichi: tale è il Cammino neocatecumenale e per grazia di Dio si sta cominciando a prenderne atto nelle stesse gerarchie, per lungo tempo sorde agli allarmi di santi sacerdoti come padre Zoffoli e don Conti.

Credo di aver evidenziato in altri post del perchè il Cammino non sia rapportabile agli altri movimenti ecclesiali, del perchè vada affrontato con un'analisi globale, del perchè richieda contromisure tanto chiare ed inequivoche quanto rigorose ed organiche da parte della Chiesa, per il livello di infiltrazione del movimento nel mondo cattolico, per la radicalità degli stravolgimenti posti in essere, per il potenziale distruttivo verso la stessa Chiesa.

Naturalmente, questo blog è una spina nel fianco per i neocatecumenali ed i loro simpatizzanti: per le cose che dice, per come le dice e perchè viene letto sia da laici che da sacerdoti, nel nostro Paese come all'estero. Ovvi sono pertanto i tentativi di introdurre confusione nella discussione: "Trucchi della Comunicazione", distorsioni e diversivi dall'obiettivo principale che è la pubblica denuncia dell'eresia neocatecumenale e delle aberrazioni ad essa correlate. Ovvie le accuse più strampalate: dal giustizialismo, al volersi sostituire alle gerarchie nel giudizio, all'essere il verbo di questa o quella fraternità, e così via, fino a scendere ai livelli più infimi con le offese ed oscenità vere e proprie.

Noi pensiamo di rendere un servizio di sensibilizzazione sul grave problema, per dovere di credenti e per condivisione della battaglia condotta in tale àmbito da veri e santi sacerdoti. Non siamo infallibili perchè l'errore è umano, ma non siamo neppure stolidamente accondiscenti verso quanti minano dalle fondamenta la Dimora di Nostro Signore e nel momento in cui lo fanno, nella loro distorsione coscienziale, pretendono addirittura di esserne considerati salvatori!

357 commenti:

1 – 200 di 357   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

"Qui si disserta su questioni personali quando il CN conta milioni di persone in tutto il mondo"

Dalla pagina precedente.
Perchè i nazisti erano forse pochi? Allora avevano ragione per quello? Anzi, la Tradizione insegna che molto spesso è da solo chi ha il compito di trasmettere la vera spiritualità, viene rinnegato e deriso da chi gli era amico fino al precedente canto del gallo. O, anche in forme più leggendarie, Artù e i suoi cavalieri sono pochi confronti alla moltitudine che fronteggiano, eppure, eppure, infine, trionfano.
Perciò rinnovate i vostri ritornelli e, magari, rinnovatevi pure lo statuto, che magari ve lo approvano. Avete tanto la lingua lunga NC, ma ancora nessuno mi ha detto perchè non è stato approvato lo statuto.
NEOCATECUMENALI: PERCHE' LO STATUTO NON E' STATO APPROVATO? CHI VUOLE RISPONDERE? COSI' SAPUTELLI, MA A QUESTO QUESITO NEPPURE UNO STRACCIO DI SPIEGAZIONE.

di st ha detto...

Proprio così, lo studio psicologico che fanno è tale che determinano la tipologia in una gerarchia: dal più sicuro al più insicuro.
Subito avvicinano chi ha avuto un lutto o una disgrazia. Sanno che la mente di una persona in una situazione simile è smarrita e va in cerca di certezze.
Si deve capire che è una struttura , icn, che adesca, imbroglia con un parlare a doppio senso.Se uno di loro ti dice :-Non l'ho toccato con un dito..-, si penserebbe che "non l'ha toccato affatto..." E no,vuol dire che con un dito no, ma con una mano sì. Ecco a che punto arrivano!
E più ti invischiano nei sensi di colpa, negli scrupoli e più la fanno da padrona.
I responsabili sono dei campioni doppiogiochisti, di un'ipocrisia da far arrossire anche il più grande frodatore.
Se ti devono chiedere scusa, con le lacrime agli occhi e con un bel mazzo di fiori, il responsabile, dopo che ti ha fatto una ingiustizia enorme, ti dice ....-Scusa per il modo delle cose che ho detto-. Hai letto bene: del modo e non del contenuto.
Dopo avermi vietato, perchè sono i padroni in assoluto di ciò che di norma è della parrocchia, l'uso delle sale, una volta a settimana, per una necessità che sarebbe durata per 3 o 4 mesi.Ci sarebbero serviti per incontri di catechismo per un gruppo adulti, non nc, ma di quella parrocchia.
In questa occasione il parroco, a questa richiesta, ci disse di parlare con il responsabile nc.
Il responsabile,pensava il parroco, avrebbe dotuto indicarci il giorno e l'ora. Categoricamente ha messo il veto.
Anonimo! definiscimi una persona così, se... di persona trattasi.

La pulce ha detto...

PROSEGUE LA VACANZA DEL SENOR KIRIKUS A ZORELLAGO.

Nella quiete delle Dolomiti,a brevissima distanza dalla dimora di Sua Santità,prosegue a Zorellago la vacanza del senor Kirikus,accompagnato da Dona Carmenita e da Mister Presbiterus.
Affacciandosi ieri al balcone del castelletto di Mirabuono,el senor Kirikus ha avuto parole dolcissime nei confronti di tutte le cimici neocat che lo stavano ascoltando e le ha incitate a mantenere un sereno atteggiamento di attesa verso la valutazione che Sua Santità sta serenamente effettuato della novecentoventiduesima edizione degli Orientamenti ,che gli sono stati fatti pervenire nei giorni scorsi in un prezioso volume di tre paginette e mezza.

I tre quotidiani muggiti di shofar dalla dimora del senor Kirikus sono stati dedicati tutti oggi all'America Latina,nella quale è in corso una grande missione evangelizzatrice da parte delle cimici neocat.

Il muggito delle 8,00 è stato ispirato infatti alla canzone "La Paloma" e durante l'esecuzione Dona Carmenita sul balcone si è esibita con un ventaglio disegnato dallo stesso senor Kirikus; quello delle 12,00 è stato invece ritmato sul tema del "Bandolero stanco",durante il quale Mister Presbiterus ha eseguito un pregevole mimo sullo stesso balcone di Mirabuono;quello delle 20,00 invece è stato dedicato interamente alla Macumba,un ritmo latino americano,durante l'esecuzione del quale Mister Presbiterus ha perso ogni freno ed ha iniziato una catechizzazione violenta dal balcone che sta durando ancora malgrado dalla piazza sottostante siano spariti tutti.

by Tripudio ha detto...

Non battiamo troppo sul tasto della mancata riapprovazione.

Prima o poi la setta eretica neocatecumenale comprerà un altro Statuto.

Che, come il precedente, non significherà che avranno smesso di essere eretici.

La pulce ha detto...

Dicevo,poco fa,su msn a un amico che se è vero che molte persone ignare e sprovveduto cascano nelle grinfie dei neocatecumenali o di altre pseudosette analoghe , è pur vero che altrettante vogliono cascarci e vogliono rimanerci per una forma di esaltazione emotiva:mi consta personalmente che moltio amici miei che frequentavano il Cammino quando lo frequentavo anche io,ci sono rimasti(e lo riconoscono apertamente) con la segreta speranza di diventare catechisti e trovare cosi un'affermazione(peraltro molto effimera) sul piano personale.
Anche questo è uno degli aspetti inesplorati del Cammino.

Francesco ha detto...

Caro Tripudio,consentimi di dissentire dalla tua ultima considerazione(scusa il bisticcio).
Affermare che il Cammin o COMPRERA' un altro statuto a breve significa dare per scontato che in Vaticano ci siano dei venditori.Non mi risulta.
Per lo Statuto del 2002 il defunto pontefice Giovanni Paolo II sudò le classiche sette camicie,in quanto Kiko non voleva assolutamente uno statuto(come,secondo me, non lo vuole neanche adesso : come fa a volere uno statuto chi si considerà di per sè parte integrante della Chiesa e pretende di essere "iniziazione cristiana" ?). Finalmente,dopo avergli messo alle costole Cordes, il defnto Papa nel 2002,oppresso dall'ansia di dare una prima forma di "legalità" a un movimento riottoso e im prevedibile qualò è il Cammino,riusciva nel suo intento.
Oggi il discorso si ripropone: stiamo tutti pensando che Kiko sia in ansia per l'approvazione definitiva dello Statuto(che pure egli avrebbe accettato comunque se fosse arrivata sic et simpliciter e non fosse stata preceduta dlla pesante lettera di Arinze), in effetti, secondo me, non lo è per nulla,nel senso che per lui non avere uno Statuto,neanche ad experimentum, equivale ad avere libertà massima per riproporre le sue litugie anarcoidi e mantenere in piedi indisturbato il suo castello pseudoereticale!

Tiger nick anonimo ha detto...

Parla la Pulce nel suo post della voglia di essere catechisti per una soddisfazione personale.
Non voglio difendere nessuno, pero bisogna ammettere che la vita del catechista nc e' abbastanza complicata. Passaggi, scrutini etc, con una agenda degna di un manager di grido, spesso con tanti figli lasciati a baby sitter.
La mia domanda e' la seguente: il Signore vuole veramente tutta quella fatica da chi e' gia' chiamato ad essere marito/moglie, padre/madre. Si concilia il ruolo del catechista nc con gli altri doveri della vita
(lavoro, casa, e perche no svago personale).
Cosa significa oggi evangelizzare in un mondo sempre piu laico.
Credo che ciascuno possa portare la sua esperienza senza bisogno di cadere nei Tdc o scrivere post che offendono l'intelligenza.

mic ha detto...

Tiger nick,
non hai fatto l'ipotesi più ovvia, e cioè che nell'ambito del cammino nc, il ruolo del catechista può sì essere svolto da chi si sente 'chiamato', ma anche da chi si sente allettato - consapevolmente o meno - da un ruolo che gli dà potere assoluto sulle persone...

mic ha detto...

"Cosa significa oggi evangelizzare in un mondo sempre piu laico."

evangelizzare non implica necessariamete svolgere il ruolo di "catechista nc" e comunque c'è una evangelizzazione esplicita (cioè svolgendo un ruolo nella parrocchia o in diocesi, come catechista, come animatore o altro) ma anche quella in qualche modo implicita data con la testimonianza e con la capacità di dialogare e 'portare' il Signore in ogni 'luogo' della propria esperienza...

psicologicus ha detto...

Tutto quel che i neocatecumenali cercano nel Cammino esisteva già da millenni nella Chiesa: l'essere evangelizzatori, missionari, catechisti.
Dunque, per quale motivo, se avevano desiderio o vocazione per tali ruoli, non sono rimasti nelle parrocchie normali?
Semplice.
Perchè nel Cammino trovano quel che la Chiesa non gli può dare e non gli darà mai:
1. Il senso di appartenenza ad una elite ristretta.
2. Il potere di dominio diretto ed assoluto sulle persone.
3. La potestà di avere un rapporto diretto con le Scritture, accostate senza l'intermediazione dei 'preti'.
4. Il potere di fronteggiare ed imporsi non solo agli adepti ma anche ai parroci ed ai vescovi.
5. La possibilità di controllare flussi di denaro nella propria comunità.
6. Il non dover rendere conto a nessuno del proprio operato, se non ai capi di rango più elevato.
E' chiaro che il Cammino, nel proporre una "carriera" impossibile da fare nella Chiesa, diventa appetibile e ricercato agli occhi di chi abbia una buona dose di ambizione, una grande voglia di emergere, una sufficiente capacità di cinismo e di pragmatismo.
Il Cammino fa leva pertanto sugli istinti più reconditi delle persone, spalancandogli davanti un ventaglio di opportunità che non possono lasciare indifferenti persone nutrite con i miti del consumismo odierno: la carriera, il potere, il denaro.
L'abilità qui sta nel proporre questi obiettivi molto secolari sotto una patina religiosa, ammantandoli di finalità elevate e di un'aura spirituale.
Capite perchè si continua ad insistere sulla natura di psico-setta religiosa del neocatecumenato?
E dire che c'è stato qualcuno che stava per negare tale congenita e aberrante fisionomia...

giorgio ha detto...

Quando inizi a percorrere le catechesi di primo annuncio,di tanto in tantomfanno domande,di generica risposta e che sistematicamente non avranno nessun seguito. Rimangono morte lì.
Nel frattempo, tra il gruppo che ha intrapreso questo percorso, emergono le caratteristiche di ognuno. Dal più intraprendente e sicuro a quello più emotivo e instabile. E dalì inziano a evidenziarsi le dinamiche.
Un catechista mi diceva che lui è stato "eletto da subito responsabile della comunità" Eletto con votazione dagli altri. Ma i chi non si sente capace o è timido subito fa riferimento a chi ha più sicurezza. Io ricordo che nel gruppo che si era formato quando intrapresi questa disavventura, i catechisti stessi guidarono la scelta su un marito di una signora che partecipò gli ultinmi giorni di convivenza (spiegarono che il marito poteva giovarsi di quanto appreso dalla moglie nei due mesi di catechesi precedenti).Una delle qualità era che sapeva suonare la chitarra e che aveva detto che era disponibile ad intraprendere anch'egli il cammino con la moglie.
Non volendo partecipare alla loro messa del sabato sera ( spiegai che abitualmente partecipavo alla messa feriale e festiva in parrocchia), ma solo alla liturgia, infrasettimanale, della Parola , mi dissero che non avrei potuto continuare il cammino perchè " l'eucaristia del sabato" faceva parte del cammino.
Comunque sia nel gruppo emergono i caratteri e l'equipe studia le tipologie e ne parla con i membri delle altre equipe. Questo perchè un catechista che si alternava, di anno in anno, con un altro gruppo di responsabilinelle catechesi iniziali,incontrandomi, mi disse che sapeva della mia partecipazione e che si teneva sempre informato su di me ed era rimasto molto deluso della "mia ritirata". Aggiunse che , comunque Dio mi amava e che avrebbe pregato il Signore per la mia salvezza.

viator ha detto...

Ai punti indicati da Psicologicus aggiungerei:

7. catechesi martellanti e coinvolgenti, l'introduzione all'uso di dinamiche atte a pilotare il gruppo
8. canti e celebrazioni esaltanti e coinvolgenti l'emotività, che diventano parte integrante dell'esperienza, tant'è che si diventa dipendenti anche da essi e se vengono a mancare si soffre il 'vuoto' che lasciano; il che fa capire come non rappresentino una esperienza di fede autentica, che non lascia mai 'vuoti', semmai il contrario...
9. l'aura di 'mistero' e di eccezionalità di 'rivelazioni' ritenute esclusive e coinvolgenti l'interiorità, con la consapevolezza esaltante che sono precluse agli 'altri'... senza saper distinguere che si tratta di pseudo cabbalismo e di elementi gnostici introdotti da kiko...

molti si lasciano sedurre anche da queste cose...

michela ha detto...

Ho letto con grande interesse il post della pulce e penso anch'io che il potere sia la linfa di cui si nutre il castello neocatecumenale.
E questo a tutti i livelli dal catechista itinerante, per il quale si possono applicare le analisi di psicologicus, fino all'ultimo neofita, e alla persona a cui non importa nulla di conoscere le Scritture o di insegnare ai sacerdoti.
Il fatto è che il potere è la contropartita a tutto quello che il nc deve subire e fare controvoglia.
Se è un catechista applicherà gli stessi metodi violenti che ha subito nei suoi scrutini, invece di ribellarsi, accetterà il sistema, autoconvincendosi che è buono e propagandolo a sua volta.
Se è un nc senza 'ministeri' userà le parole della predicazione per accusare gli altri di essere idolatri, tenderà a giudicare chi è fuori del cammino, diventerà pian piano duro di cuore e sempre più insensibile ai problemi degli altri.
vi posso portare esempi di quanto dico, ma basta anche solo leggere questo blog.

michela ha detto...

Un'altra manifestazione di questo potere è il protagonismo, tipico dei vertici, ma che si estende ad ogni adepto, con giri di esperienze che a volte sembrano un reality, ammonizioni, catechesi, un parlare tanto, a lungo perchè la 'fede nasce dalla predicazione'.
chi è catechista parla, grida col microfono in mano, chi è timido si sfoga nei giri di esperienze, negli incontri con i garanti ( da un certo punto del cammino in poi), oppure si prepara per ore, si angoscia pomeriggi interi per studiare un'ammonizione, un'ambientale per la liturgia nc.

Il cammino è come un sistema multilevel, dove non si cercano nuovi clienti per guadagnare, ma ripetendo a cascata quanto proviene dai fondatori ci si autorisarcisce di quanto subito, anche a livello inonscio. Non ci si confronta mai con catechisti/responsabili locali, ma si perpetua il male ricevuto propagandandolo ad altri.

Anonimo ha detto...

Purtroppo, mi dispiace dirlo, per quanto riguarda l'approvazione dello statuto, secondo me, si aspetterà la GMG del 2008. Questo perchè come si sa i NC riempiono piazze e casse. In Vaticano non dirige solo il Santo Padre ma hanno voce soprattutto altri che non guardano sempre al bene della Chiesa. In questo momento conviene a tutti il silenzio in particolare ai NC che avranno sempre più tempo per studiare nuove tattiche.

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere a Francesco (23 luglio 23:11).
Faccio parte del CN ti posso assicurare che nel gruppo non si era mai parlato di politica fino all'ottobre precedente all'approvazione statuti. Guarda caso proprio 7 mesi prima dell'approvazione ci fu una catechesi a tappeto pro destra diffamando tutta la sinistra. La cosa mi puzzò un po' visto che fino ad allora non ci si era mai espressi politicamente lasciando la libertà di coscienza. Anche in questo modo si può comprare...
Permettetemi di fare un'altra osservazione, nel CN quando ci sono i vari annunci i catechisti passano una buona oretta ad aggiornare con le ultime notizie, ma sempre in positivo. Non hanno fatto mai un cenno sulla lettera dei vescovi di Terra santa, oppure sulla protesta degli ortodossi russi, sulla lettera di Arinze è stato fatto un piccolo accenno senza mai proporla a tutti.

mic ha detto...

Caro Anonimo, grazie per il tuo contributo; non fai altro che confermarci che una delle caratteristiche fondamentali del Cammino è l'informazione pilotata, ad uso assolutamente interno e adeguatamente filtrata, censurata, minimizzata o enfatizzata a seconda dei casi ad usum cammini
Il che, ci sembra, ha una parentela molto stretta con la menzogna e l'artificio

Tiger nick anonimo ha detto...

La lettera di Arinze fu proposta nella Quaresima del 2006, durante l'annuncio, insieme al video dell'incontro delle famiglie itineranti con il Papa avvenuto a gennaio di quell'anno.
Ascoltai quell'annuncio ed anzi mi parve di percepire una certa preoccupazione nelle parole usate dal catechista, e nello stesso tempo parlo di obbedienza rinviata al termine dei due anni di tempo concessi dal Vaticano.

La "politicizzazione" del cammino, ce' sempre stata,quantomeno una tendenza a rimanere in ambiti centrista, anche se mai dichiarata espicitamente.

Nom mi meraviglierei se poi Kiko decidesse di schierarsi politicamente: ricordiamoci che il CN per continuare ad esistere ha bisogno di appoggi in Vaticano e fuori dal Vaticano (pensate ad alleati come Forza Italia, Udc ed Alleanza Nazionale.

La secolarizzazione tanto attaccata nelle catechesi iniziali potrebbe diventare un arma potente nelle mani di Kiko

michela ha detto...

Da quanto ricordo la svolta politica è cominciata nel '92, quando la Cei di Ruini ha cominciato ad appoggiare il centro destra, quando la vecchia DC è morta e Berlusconi ha cominciato a pensare alla politica attiva.
Poi, prima di ogni elezione importante, veniva detto chiaramente di non votare per partiti favorevoli all'aborto e contrari alla morale cristiana sulla vita.
mi ricordo queste cose perchè dalle nostre parti i cattolici impegnati in politica sono confluiti nel centro sinistra, per cui le indicazioni dei catechisti che valevano per altre parti d'Italia, qui ci avrebbero costretto a non votare per i politici cattolici.

mic ha detto...

Del resto abbiamo avuti tutti chiara questa tendenza con la mobilitazione per il Family Day. Ma non credo che per il Vaticano, se c'è chi vigila sulla retta Fede, possa prevalere un discorso politico da "religione civile". Il rischio potrebbe esserci; ma non credo con questo Papa, che il Signore ce lo conservi...

stephanos78 ha detto...

Secondo me il discorso politico rischia di farci deviare inconsapevolmente.

E' strumentalizzabile! In un senso o in un atlro.

Io credo che non ci volessero i catechisti per capire che votare legislatori pro-aborto o antimorali in genere sia un grande errore dal punto di vista Cattolico!
Anche questo relativismo nella vita pubblica è "frutto" del relativismo che impera oggi nella Chiesa..

Ma sicuramente questo "schieramento" in campo morale è un'arma potente! Lo abbiamo detto più volte! Copre ciò che il CNC relamente è!

Ma secondo me imbaracrsi in dualismi fede-ragione o fede-morale, in contrapposizione, fa solo male alla Chiesa e a noi!
Chi è relativista morale sfrutta questo per la critica alla morale. Chi è relativista nel credo sfrutta questo per la sua critica.
Senza sapere (?) che entrambi sbagliano!

mic ha detto...

"La lettera di Arinze fu proposta nella Quaresima del 2006, durante l'annuncio, insieme al video dell'incontro delle famiglie itineranti con il Papa avvenuto a gennaio di quell'anno."

La solita abile mossa promozionale fu di far credere che il Papa, nell'inviare le famiglie in missione, avesse consegnato la lettera, sostenendo che conteneva soprattutto approvazioni (le prescrizioni erano in secondo piano o addirittura se non ignorate rimandate al termine dei due anni).
La lettera è del 1° dicembre 2005;
in realtà al Papa era stata chiesta un'udienza da lui concessa il 12 gennaio 2006, nel corso della quale gli sono state presentate le famiglie si "erano alzate" per la missione. Nel corso di quell'udienza il Papa ribadì esplicitamente le NORME date con la lettera, ma la circostanza fu completamente bypassata dal battage pubblicitario sul Papa che "benediceva le famiglie missionarie", delle quali sarebbe interessante conoscere quali e quante saranno davvero partite!

Anonimo ha detto...

Sono nel cammino in una cittadina vicino Roma quindi ho esperienza diretta. Vi sembra normale che un ragazzo vada in un seminario RM senza che il vescovo di origine ne sappia niente? Perchè riempire nuovi seminari quando i seminari diocesani sono vuoti o quasi?
Penso che il guaio di tutto sia sempre uno: I SOLDI. Nel CN chiedono sempre soldi, con la scusa che bisogna staccarsene. Quando si fa un'osservazione a riguardo si viene zittiti dicendo che si è liberi di dare e che se ci si ribella si cade nella mormorazione. E' facile criticare chi non fa figli mentre i NC ne fanno a decine, tanto loro hanno la comunità che li campa con la decima. Tutti i pellegrinaggi che si organizzano per i vari incontri (GMG etc...) vengono pagati ma il trattamento riservato ai partecipanti NC è sempre il peggiore, tanto si inculca nel pellegrino il senso alla precarietà, tutto viene da Dio. Ma mi chiedo perchè allo stesso prezzo gli altri hanno un trattametno decente? I soldi pagati dai pellegrini NC dove vanno? Si pagano per caso le quote di altri partecipanti?
Chiedo scusa per i vari argomenti ma le cose viste in questi anni sono tante, e penso che ancora ne vedrò...

viator ha detto...

"Chiedo scusa per i vari argomenti ma le cose viste in questi anni sono tante, e penso che ancora ne vedrò... "

Caro Anonimo, hai detto cose già note; ma credo che se ci resti nonostante quello che vedi e la convinzione che continuerai a vederlo, vuol dire che non puoi farne a meno e mi spiace per te...

Francesco ha detto...

Quello della "politicizzazione" del Cammino Neocatecumenali, caro Tiger,se usato come argomento di discussione su questo blog, è uno specchietto per le allodole,e tu lo comprendi benissimo.

Una setta o una pseudosetta, specialmente se paludata di un integralismo o di un fondamentalismo ecclesiale,non può permettersi il lusso di schierarsi.E neanche di strizzare l'occhio ai centristi o alle destre per far contenti gli umori della CEI o della Curia Vaticana,ammesso che questi ultimi lo possano essere!

Evitiamo di addentrarci in vicoli ciechi,per favore!

Tiger Nick anonimo ha detto...

Una setta o una pseudosetta, specialmente se paludata di un integralismo o di un fondamentalismo ecclesiale,non può permettersi il lusso di schierarsi.

E allora come hanno usato il Family Day? A favore della Chiesa o per farsi propaganda. Il CN puo' permettersi di schierarsi a seconda della convenienza del momento perche' deve sopravivere.

Non si tratta di parlare di politica, ma di anticipare un pochino quello che farà Kiko ora che comunque e' stato costretto ad uscire allo scoperto.

psicologicus ha detto...

Vedo che si cominciano a toccare temi specifici sulla natura di psico-setta del Cammino neocatecumenale.
In particolare viene affrontato il tema delle dinamiche dell'adesione alla setta neocatecumenale e del potere al suo interno.

So che tra di voi vi è chi teme una lettura psicologizzante del problema perchè indebolirebbe la critica delle eresie dottrinali.
In realtà i due aspetti vanno a braccetto e sono l'uno complementare all'altro.
La comprensione di queste dinamiche e la loro illustrazione se non portano all'abbandono della setta, aiutano quantomeno gli adepti del Cammino ancora in grado di ragionare autonomamente a prendere coscienza del labirinto in ci si sono impelagati.

Cominciamo dunque con lo stabilire quali sono gli elementi tipici delle sette psichiche a controllo mentale nella sfera religiosa:

1. Nascono per impulso di un singolo individuo-guru-profeta.
2. Si fondano su una dottrina in grado di dare risposte ai bisogni dei futuri adepti.
3. Diventano veri e propri centri di raccolta di denaro, con la creazione di circuiti economici talvolta rilevantissimi, che in alcuni casi diventano il fine principale della setta, in altri sono supporto fondamentale per l'affermazione e lo sviluppo della setta stessa.

Quanto alle risposte ai bisogni degli adepti, esse riguardano:
-l'immortalità-certezza di una vita ultraterrena per liberarsi dall'angoscia della morte;
- il senso di onnipotenza derivante dall'appartenenza ad un gruppo d'elite e superiore, e dunque in grado di contrastare incertezze e timori derivanti dalla vita quotidiana;
- il rito della rinascita, per cui ciascun adepto si distacca dalle fonti della propria angoscia (famiglia, lavoro, amici, società) per rigenerarsi in una comunità gratificante;
- la ricostruzione di una nuova identità, sia pure fittizia, a individui che soffrono la debolezza di quella principale;
- la proposta di un credo assoluto ed incontestabile, quasi sempre "rivelato" dal leader carismatico ;
- la presenza, quale punto di riferimento, di un'autorità assoluta e carismatica, rappresentata dal leader stesso, il quale è depositario e divulgatore del credo della setta coadiuvato da una cerchia ristretta di seguaci a lui fedelissimi, i quali spesso si occupano della gestione amministrativa della setta stessa.

Il successo della setta è connesso alla capacità di fare proseliti.
Per questo vengono studiate tecniche particolari per cooptare i futuri adepti.
Esse sono vere e proprie strategie di reclutamento, strutturate in modo da bypassare le resistenze iniziali dei potenziali adepti, i quali venendo da esperienze problematiche, hanno diffidenze che devono essere superate.
Il coinvolgimento del potenziale adepto è progressivo e via via più intenso e si basa principalmente sull'indottrinamento, che seppur formalmente basato sull'apprendimento del credo del fondatore della setta, in realtà nasconde un progressivo controllo della mente, fino al condizionamento totale.
Pervenuti a tale stadio la possibilità di uscire dalla setta è praticamente nulla: qualora avviene, è sempre in conseguenza di crisi drammatiche con esiti profondamente laceranti.
Ciò perchè le dinamiche di immedesimazione nelle logiche della setta sono tali che anche la persona più abile ed intelligente, dopo un certo periodo, perde le difese coscienziali ed assume in sè il punto di vista spersonalizzante della setta.

Molti autori hanno studiato queste dinamiche.
F.Barresi ad esempio così descrive magistralmente la fase del reclutamento:

"(i neofiti)con un’overdose di fiducia e di solidarietà di gruppo vengono immersi in un euforico bagno di sensazioni, mai sperimentato prima; la loro fiducia in se stessi viene artificialmente costruita. Gli appartenenti alla setta procurano loro, esperienze di felicità che sono mirate. L’euforico sentimento di salvezza viene integrato dalle eccessive ed irreali promesse. Il cooptato si sente liberato dalle
paure e dalle sensazioni di solitudine è convinto di aver trovato finalmente il reale
senso della vita…
I gruppi con tendenze al proselitismo nella prima fase dell’indottrinamento hanno
un effetto seducente grazie alla loro artificiosa felicità interiore collettiva. Essi
destano nei novizi o nei neo-adepti l’impressione di una forte e beata coesione,
che promette di poter appagare il primitivo bisogno di sicurezza perduta. I gruppi mostrano di incarnare la società ideale. Gli estranei sono spesso incantati da
questa armonia gruppale apparentemente perfetta. Tutti i membri operano animati dall’idea dominante di realizzare la salvezza per il bene dell’umanità e perincarico di un’autorità più alta…
I seguaci delle sette trascinano le loro vittime in un mondo fittizio ed artificiale, nel quale a domande complesse corrispondono risposte semplici e in cui gli ignari neo-adepti si perdono nel giro di poco tempo…
Gli adepti raccontano alle persone da reclutare, con una formula quasi stereotipata ma tuttavia sempre efficace, il messaggio: se così tante persone degne di fede
hanno potuto vivere lo stesso prodigio, deve indubbiamente esserci qualcosa. Ed ha un effetto allettante anche il fatto che l’esperienza della salvezza è molto facile da avere: è necessario solo spalancare la porta del cuore e pregare insistentemente il dio di turno di entrarvi per sempre…
Con ciò, i gruppi che fanno proselitismo perseguono lo scopo di condurre delicatamente i novizi nel labirinto dell’ideologia e di farli aderire mentalmente al culto. Essi devono occuparsi intensivamente dei contenuti dottrinari e immergersi nelle categorie di pensiero del gruppo.
I neo-adepti spesso divorano i primi scritti in una febbrile aspettativa e spinti dalla
speranza di giungere al nocciolo della verità promessa, con l’occuparsi
spiritualmente della rivelazione, diventano euforici e si predispongono inconsapevolmente alla metamorfosi religiosa o spirituale. Le loro aspettative si
concretizzano e contemporaneamente si elevano. L’introduzione alla dottrina avviene in primo luogo attraverso corsi, seminari, studio di particolari libri,
cassette audio e video. I neofiti devono sperimentare la “pura” dottrina mediante le parole del leader, del messia o del fondatore, oppure dei più capaci membri-quadro…(leggi: catechisti)
I neo-adepti devono sperimentare subito un’euforica esperienza emozionale di
salvezza, ma la pretesa liberazione dai mali o l’illuminazione divina devono conquistarsela a caro prezzo e lavorare duramente per essa (leggi: scrutini) Qualora una
rivelazione parziale, presumibilmente mistica, dona loro una nuova spinta
euforica, il limite che conduce alla salvezza assoluta viene spostato sempre più in
alto.

Il supremo imperativo di indottrinamento è che le vittime non raggiungono mai l’obbiettivo dei loro desideri.
Se gli adepti guadagnassero realmente la salvezza, i culti perderebbero la loro importanza di intermediari tra questa
e la realtà e con essa tutti i loro guadagni.
Tutti i culti con tendenza al proselitismo fissano sempre più in alto le aspettative di salvezza o di verità, in modo tale che gli adepti alla ricerca della gioia assoluta siano sempre vincolati e quindi per questo sperimentino delusioni che li reintegrino nel complesso e malato sistema settario.
Viene così introdotta la
“strategia del controllo delle delusioni”, che si contrappone in modo contraddittorio al sistema affettivo iniziale…
Questa prima parte costituisce in nuce quello che invece verrà sviluppato
successivamente e che è la fase dell’indottrinamento vero e proprio." (da "Sette religiose e criminali", Edup, Roma, 2000)


Fermiamoci a questa fase per il momento, per non sottrarre troppo spazio.

gherardo ha detto...

All'anonimo delle 14:28
abbiamo documentato come per ingraziarsi
le gerarchie il CN abbia organizzato
spedizioni di prelati in terrasanta,
sembra chiaro quindi che le decime non vanno alla parrocchia come sbandierato
ma vengono prima impiegati per le esigenze "politiche" del Cammino (e chissa' per quante altre cose, quando manca la trasparenza...)

gianni ha detto...

Non ci si va con superficialità a smantellare un movimento che nasce per evangelizzare. Ma visto e considerato che più si va avanti e più il CN diverge dalle indicazioni del Magistero,che ha formato di fatto una Chiesa nella Chiesa che più avanza il cammino e più deve indietreggiare...,quali sono le conseguenze disastrose nel vietarlo?
Quali difficoltà incontrerebbe? E, in previsione, il mondo mass-mediale quale atteggiamento potrebbe assumere nel passare la notizia?
A parte il fatto che si deve mirare a salvaguardare il messaggio evangelico e quindi non avere paura nè dell'organizzazione nc nè dei mass- media. Il Vangelo sta subendo un inquinamento non indifferente ed è ora di prendere posizioni senza incartezze.
Co9nosco il CN eposso dichiarare che il buono che si potrebbe evidenziare è nulla nei confronti del cattivo servizio che rende alla verità del messaggio cattolico.
Mi sbaglio?

La pulce ha detto...

SENSAZIONALE!!! IL MESSAGGIO AL BALCONE DEL SENOR KIRIKUS A ZORELLAGO

Grandissima,incontenibile l'emozione del popolo delle cimici neolcat radunato sutto il balcone del castelletto di Mirabuono a Zorellago in attesa del muggito degli shofar delle ore 20,00.
El senor Kirikus si è affacciato a sorpresa alle ore 19,30 e fino alle ore 20,00 ha fatto una lunga catechesi di premessa alla notizia.Poi,dalle ore 20,00 alle ore 20,02 ha dato notizia e lettura della lettera di risposta pervenuta da Lorenzago da Sua Santità in merito alla novecentoventiduesima edizione degli Orientamenti speditaGli nei giorni scorsi dal senor Kirikus.Questo il testo:

" Gentile senor kirikus,ho letto con attenzione il prezioso volume,rilegato in marocchino rosso, che Ella ha voluto mandarmi e formato da tre paginette e mezza,di cui due e mezza di premessa e una di introduzione ,nelle quali sono magnificate le meraviglie del Vostro Cammino....
sono rimasto molto....colpito!
Ricambiando i saluti,Le imparto la mia benedizione apostolica.

SS Benedictus XVI"

Ultimata la lettura della missiva proveniente da Lorenzago, è partito imponente il muggito degli shofar,modulato stasera sul motivo del canto neocat "Tu es hermoso".

I due precedenti muggiti della giornata,e precisamente alle ore 8,00 e alle ore 12,00 di stamane,erano stati modulati sul tema "Torero" e "Alle cinco de la tarde".

nicola ha detto...

Cordes al momento mi risulta titolare del cor unum o simile, tipo la caritas vaticana. So per certo che ha chiesto espressamente come suo strettissimocollaboratore un sacerdote novello del cammino cresciuto e incardinato a Berlino. Lo conosco molto bene, e' stato nel redemptoris mater.... cosi' tanto per dire... sentivo che sopra si parlava di cordes

Nicola ha detto...

Vorrei , se posso, sollecitare coloro che vedono qualcosa che non va all'interno della propria comunita' a parlarne con sacerdoti o consacrati esterni e a palesare le proprie sofferenze.
Vorrei anche ricordarvi e lo dico con il cuore in mano che chi esce dal cammino non e' un disubbidiente, un indemoniato o simili. Non temete, Dio vi ama comunque e il fatto che vi siete accorti di certe cose non e' detto che non sia stato lo stesso Gesu' ad aprirvi gli occhi.
Sopportare tutte queste cose non vuol dire che Dio corregge chi ama o che vi stanno facendo conoscere un Dio che ovviamente e' diverso da quello che vi aspettavate.
Io penso che una persona che si sente davvero amata, non soffre se non nel vedere l'amato in difficolta' e fa di tutto per aiutarlo, anche lasciando per un attimo le 99 pecore.
Considerate che le cose che escono dalla bocca dei catechisti che si si dicono ispirate, possono essere delle castronerie assurde, visto anche che di sacra scrittura non ne sanno quasi nulla. Lasciatevi guidare da chi di sacra scrittura ne sa piu' di loro e chi sta nella Chiesa proprio per questo, cioe' i Vescovi e i Sacerdoti.
State svegli ragazzi!

Francesco ha detto...

Cordes è stato l'artefice dello Statuto Neocatecumenale ad experimentum approvato nel 2002(e ora scaduto,o quasi) e voluto insistentemente,come dicevo sopra, dal Santo Padre Giovanni Paolo II,che si premurò di dare incarico ufficiale allo stesso Cordes di far stilare ai NC uno Statuto nuovo,considerato che i due precedenti stilati dalla triade NC dal 1998 al 2002 erano stati respinti al mittente,malgrado fossero stati elaborati - come allora si vantò Kiko e si vantarono in tutte le comunità NC i catechisti - sotto l'ispirazione diretta dello Spirito Santo in ripetuti ritiri della Triade stessa con gruppi ristretti di catechisti nel monastero di Santa Caterina sul Sinai.

La funzione di Cordes a quell'epoca non fu molto chiara.

E non lo è tutt'ora!

mic ha detto...

Nicola,
hai lasciato un messaggio importante. Spero che siano in molti ad ascoltarti e recepirlo!

mic ha detto...

Craro Gianni,
non ti sbagli affatto! Non fai che confermare esperienze ormai consolidate!

Anonimo nc ha detto...

"A voi è stato dato di conoscere i Misteri del Regno dei cieli, ma a costoro soltanto in parabole". (Mt 13:11)

Anonimo ha detto...

Anonimo nc ha detto...
"A voi è stato dato di conoscere i Misteri del Regno dei cieli, ma a costoro soltanto in parabole". (Mt 13:11)

Viva, viva Topolin! Topolin, Paperin!

Avessi detto questo, saresti stato più serio, chi sei per fare lo Hierofante in questo modo? Ma senti un pò nc, visto che conosci i Misteri del Cielo, come mai lo statuto non è stato approvato?

anonimo nc ha detto...

L'incenso
Il fatto di bruciare degli aromi (ad es. incenso) eleva le vibrazioni in un ambiente? Se è così, quale genere di aromi si deve bruciare?

RISPOSTA: Quando degli spiriti disincarnati vogliono influenzare coloro che sono ancora chiusi nel loro involucro mortale, devono avere un veicolo di densità sufficiente per toccare i centri del cervello o, in alcune circostanze, il meccanismo coordinatore del cervelletto. Questi spiriti se è loro dato tale veicolo, possono impressionare a volontà, fisicamente, moralmente o mentalmente, le loro vittime. Il Vangelo dice che non si coglie uva dai rovi: sarebbe assurdo considerare come prova di filantropia, da parte di uno spirito, il fatto di non avere un corpo fisico: in questo mondo materiale vi è più gramigna che fiori e nel mondo invisibile si incontrano più spiriti cattivi (cioè non evoluti) che spiriti buoni e nobili.

Quando si brucia incenso in un ambiente, il fumo e l'odore che vediamo e sentiamo costituiscono un elemento la cui densità consente a certe classi di spiriti di utilizzarle, secondo il tasso vibratorio di tali aromi. L'occultista degno, che, avendo sviluppato la vista spirituale, vede le diverse entità del mondo invisibile e brucia un incenso di sua composizione, offre un veicolo solo agli spiriti di natura soccorrevole disposti ad accettare le vibrazioni di coloro che odorano tale aroma. Queste vibrazioni elevano lo spirito e possono aiutare nei momenti di preghiera, trasportando la coscienza dei presenti fino all'unione con Dio.

Se l'incenso però, è stato composto da una persona ignara di occultismo o animata da scopo egoistico, può servire come veicolo a spiriti di natura vile che si introducono nel fumo penetrando nel corpo dei presenti per incitarli ad azioni scostumate. I bastoncini cinesi d'incenso ne sono un esempio. Questo procedimento utilizzato per un certo tempo, può far sì che gli spiriti finiscano per ottenere uno smodato controllo sulle loro vittime e per ossessionarle, spingendole al delirio, provocando in loro sintomi dell'epilessia o intervenendo nei movimenti del corpo fino a provocare fenomeni analoghi al ballo di S. Vito. La pratica di bruciare incenso è perciò pericolosa e deve essere assolutamente sconsigliata.

Anonimo ha detto...

Intanto, alla mia domanda non hai risposto. Punto primo. Punto secondo: il termine "occultista" ha una connotazione piuttosto negativa secondo la dottrina dominante, il tuo copia-incolla, ad ogni modo, rileva parecchie inesattezze e, nulla dici in ordine alla differenza, ad esempio, tra mirra e incenso. Non distingui, inoltre, tra gli "spiriti" (termine cmq inadeguato) e i gusci. E tante altre cose che dovrei dire (ad esempio: l'incenso va consacrato, e come? E i carboni che si usano?) ma le perle a te, coccodrillo, certo non le butto

Anonimo ha detto...

Ops, erano margherite.

anonimo nc ha detto...

Vediamo se sei bravo

Copia-incolla da dove?

Eleuterio ha detto...

Non divaghiamo,ragazzi! Non caschiamo nel tranello abituale di chi vuole portarci fuori dal seminato.Questo blog sta dando fortemente fastidio a qualcuno,mentre è seguito con estremo interesse là dove occorre prendere delle decisioni importanti.

Anonimo ha detto...

che me ne frega, vediamo quanto sei bravo tu e mi dici perchè non è stato approvato lo statuto.

Anonimo ha detto...

Scusa eleuterio, non parlavo con te e, cmq, hai ragione. Dimenticavo: nessuno spazio ai troll.

anonimo nc ha detto...

Mi spiegate perche' i vostri moderatori che mostrano una ottima conoscenza della materia (CCC, encicliche etc)si sono lasciati abbindolare dal cammino.
Fu un attimo di debolezza o scelta consapevole.

mic ha detto...

"Mi spiegate perche' i vostri moderatori che mostrano una ottima conoscenza della materia (CCC, encicliche etc)si sono lasciati abbindolare dal cammino.
Fu un attimo di debolezza o scelta consapevole"

venivano proposte, nella Parrocchia, catechesi per adulti garantite dal Parroco e chiunque avesse un minimo interesse ad approfondire e a crescere nella fede, aderiva...
Nel nostro caso, avendo già una formazione acclesiale e un po' di spirito critico (= capacità di valutazione e presa di coscienza), c'è voluto, in alcuni casi poco in altri un po' di più, per capire con chi si aveva a che fare...

Anonimo ha detto...

Non sono stato abindolato. Da "esterno" tutta la congrega mi ha sparato addosso per via di una Figlia di Israele. Se proprio lo vuoi sapere. E, per giunta, è stata irrisa la pietà per i defunti. E mi vieni a parlare di spiriti, fantasmi, incenso e i Misteri del Cielo. E' già buono che non vi scateno contro il quadruplice orrore del fumo dell'abisso, ma, per vostra fortuna o sfortuna non impego simili mezzi.

Anonimo ha detto...

Meglio non "impegarli",anonimo!

Anonimo ha detto...

puf puf, si attaccano ai refusi id quod plerumque accidit

anonimo nc ha detto...

Per Anonimo.

Che sia stata irrisa la pietà per i defunti mi dispiace moltissimo.

L'uso corretto dell'incenso non e' poi cosi banale, non attinente al blog questo si.

Leggo sempre con interesse il blog, come del resto qualsiasi cosa in cui si critica il cn, perche' ritengo che ci sia di piu' da imparare dal "nemico" che dall'"amico". (prego notare il virgolettato).

Il panorama del cn non e' sempre cosi fosco come lo dipingete: avvicina comunque fratelli al Signore.
Che ci siano intemperanza come ci sono in altri movimenti e' fisiologico.
Cosa che non e' fisiologico e' l'aver affidato il movimento a dei laici, che fanno della loro condizione un vanto: e questo non va bene.

E' pur vero che la Chiesa e' stata incapace per tutti questi anni di "appropriarsi" del movimento lasciando alla deriva migliaia di fratelli confortati solo dai parroci piu' o meno d'accordo con il cn e con comunità affidate di fatto a presbiteri giovanissimi.

Voi spesso parlate di setta, psico-setta, eresie: ma perche' il Vaticano non vede tutto questo? E' un po come la storia dei preti pedofili o la storia del quarto segreto di Fatima (ho letto gli articoli di Socci e sono rimasto un po' turbato): la Chiesa vede ma non vuol vedere ed agisce dietro le quinte?

Tutto questo marasma che si e' creato intorno al CN non giova a nessuno, perche' a me sembra lo stesso atteggiamento per i due fatti sopra ricordati.

Allora se il cammino e' eretico e' giusto che venga sciolto; se i preti del RM non sono preti cattolici e' giusto che siano spretati e cosi via, che tutti i fratelli del cammino siano scomunicati

I fratelli del cn si riconoscono nella Chiesa Cattolica, e a molti non va bene questa situazione di caos che si e' creata.

Noi come comunità nc abbiam deciso di andare alla messa la domenica mattina e celebriamo in comunità soltanto una volta al mese in totale accordo con il presbitero.

Non sempre le vostre critiche sono corrette, perche' non tutte le cn sono eguali fra di loro. Il fanatismo esiste in ogni luogo, e spesso si confonde con i tanti fratelli che non sanno nemmeno come e' fatto fisicamente o lo hanno mai sentito parlare.

Non crediate poi che il CN e' fatto di gente colta, (quelli sono i catechisti super :avvocati, primari di grido, professionisti blasonati) ma poi il resto della truppa e' gente normale che lavora tutto il giorno, che ha problemi a sbarcare il lunario. Sento spesso su questo blog parlare di decima: ma poi andate a contare quello che va dentro il sacchetto delle cominità normali e non di quelle composte da professionisti.

La realtà e' diversa da come la descrivete: sarà vera per le Parrocchie storiche, ma per la periferia e la provincia la musica cambia. Noi le convivenze mensili le facciamo in parrocchia, ci portiamo da mangiare e cosi via.

Si sta creando nella Chiesa una specie di guerra sottile che non so alla fine a chi fara bene.

Statuto, non statuto, direttorio, Kiko, Carmen, Don Mario Pezzi, catechisti, tutto questo è diventato un incubo: il nostro parroco che dice di aspettare, pazientare ma intanto la situazione e' ogni giorno piu pesante. Siamo nella Chiesa o no?
Il nostro parroco dice assolutanmente di si; avra ragione?
Speriamo che il Vaticano abbia il coraggio di pronunziarsi in maniera definitiva.

mic ha detto...

Caro Anonimo nc
la tua comunità "di periferia" che sembra un po' avulsa dalla ferrea disciplina del cammino credo sia un'eccezione, un dato fisiologico in positivo?

Che siano invece fatte 'passare' come fisiologiche le negatività non lo accetto, perché abbiamo visto da dove nascono e cos'è che le produce.
Se ci sono fratelli neocat che non sanno se sono e non sono nella Chiesa, cosa impedisce loro di lasciare il cammino e diventare "cristiani della domenica"? Quasi sicuramente tutte le svariate ragioni di diupendenza maturate nel cammino. E sappiamo bene che la dipendenza non genera maturità né rende liberi psicologicamente e spiritualmente. E allora?
Nessuno di noi auspica che i NC vengano scomunicati, semplicemente di fatto affermiamo che il cammino si pone "fuori" dalla Chiesa da solo per quello che è e che predica e che celebra... ma chi è in buona fede può essere giudicato solo dal Signore...
Certo occorrerà trovare una soluzione che contemperi tutto questo: ma io credo che se la Chiesa dichiara ufficialemente, senza scomunicare nessuno che il Cammino così com'è non è ecclesiale, tanto basta perché molte persone di buona volontà rientrino nella Chiesa e con loro occorrerà una cura pastorale particolare e tanto basta anche perché non continuino a cadere sotto le grinfie del cammino tante altre persone di buona volotnà che continuerebbero ad essere reclutate con gli inganni che conosciamo bene

lara ha detto...

"Il panorama del cn non e' sempre cosi fosco come lo dipingete: avvicina comunque fratelli al Signore."

Caro anonimo nc, ti assicuro che la realtà nc che ho vissuto non ha nulla a che fare con un quadro ... se c'è qualcuno che dipinge delle cose strane è proprio il "capo"! e la falsità e gli inganni non avvicina nessuno a Dio, avvicina al giro nc, ma lo allontanano pian piano dagli insegnamenti di Cristo.

La pulce ha detto...

UN DUETTO SCONVOLGENTE PER SHOFAR E VOCI DEGLI INIZIATORI

Zorellago tutto,ma soprattutto le cimici neocat che da stamane stavano soggiornando nel piazzale davanti al castelletto di Mirabuono in attesa dei tre muggiti quoridiani di shofar che segnano rispettivamente le ore 8,00,le ore 12,00 e le ore 20,00,si erano preoccupati non poco davanti al silenzio dei sette poderosi strumenti sia stamane sia a mezzodì.
Si è pensato a un problema tecnico e le voci già alle 12,15 si rincorrevano in una ridda di supposizioni.

Ma finalmente meno di un'ora fa l'arcano è stato svelato,quando si è affacciata al grande balcone del castelletto Tomasina Flort,agilissima nella sua mole, ed ha steso con fiero cipiglio sulla grande balaustra un enorme telone colorato(disegnato quest'oggi dal senor Kirikus) recante a caratteri enormi la scritta leggibilissima a un kilometro di distanza: "LA RISPOSTA DEI NEOCAT ALLA SIBILLINA RISPOSTA DI S.S, ALLA LETTERA DEL SENOR KIRIKUS SUGLI ORIENTAMENTI"

Un boato si è levato dalla piazza alla vista del telone e all'avvio,prima misurato,poi sempre più roboante degli shofar sul tema "Croce e delizia" di Verdi.
Ma la vera esplosione di entusiasmo si è registrata due minuti dopo quando si sono affacciati al balcone el senor Kirikus e Dona Carmenita che con voci alte e forti hanno eseguito il duetto,cantando " CROCE E DELIZIAAA, NON SIAM PER TEEEE; OH CARO BEN....CROCE E DELIZIAAAAA,......DELIZIA AL COOOOR!!!!!!".

L'applauso,fragorosissimo,sta ancora continuando.

Miriam ha detto...

Può interessarvi vedere cosa diceva Paolo VI nel 1976

Anonimo ha detto...

"Che sia stata irrisa la pietà per i defunti mi dispiace moltissimo.
[...]
Il panorama del cn non e' sempre cosi fosco come lo dipingete: avvicina comunque fratelli al Signore."

Comunque cosa? In altre parole non è successo niente eh?

In ordine all'incenso, tu non sai affatto chi sono io e, mi pare ben strano che un RELIGIOSO e non un iniziato ad un ordine esoterico mi venga a fare questi discorsi. Non è che ti leggi un libro e poi sai tutto, se non ricevi una iniziazione esoterica è meglio che non ti impicci di certe cose perchè, prima di tutto, ti fai del male e, seconda cosa vai in ossessione ammattisci e fai del male agli altri (per non parlare dei contraccolpi spirituali alla Tradizione della Chiesa). Semplice esempio? Dico che è stata irrisa la pietà dei defunti e qualcuno mi piglia in giro per un refuso: tipica tattica da vampiretto.
Un martinista, come chi scrive (posso dirlo perchè qui sono anonimo) un pò di cose che sono state fatte a lui e alla sua famiglia non le ha proprio digerite, così ha iniziato a fare delle ricerche e un pò di cose le ha scoperte e ancora ne svelerà altre. Mi parli di entità e spiriti disincarnati, pseudo tecniche di bando, invocazioni ed evocazioni finto-teurgiche. Guarda che so bene a cosa avete dato vita con le vostre pratiche devianti e mi sa che pure tu inizi a rendertene conto, perchè ammettendo implicitamente certe cose significa che non riesci (riuscite) più a controllare certe valenze. Perciò vi dico: pentitevi e sarò io il primo ad aiutarvi a liberarvi da certe cose, dalle voci cui qualcuno è preda e che gli dicono di buttarsi dalla finestra... A proposito, quanti sono i suicidi nel vostro gruppo controiniziatico al momento?

rs ha detto...

Di tanto in tanto salta fuori, come un coniglio dal cilindro, la scusante che testimonierebbe tutto sommato una certa bontà del Cammino neocatecumenale: l' "avvicinare fratelli al Signore".
Si tratta dell'ennesima stupidaggine!
Nel corso della storia molti crimini contro l'umanità sono stati commessi da gente che si riteneva vicina a Dio, il Dio cristiano, quello ebraico, quello mussulmano, ecc.

Il Signore ci ha messi costantemente in guardia sulla falsità di certe credenze:
"Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi portenti e miracoli, così da indurre in errore, se possibile, anche gli eletti"(Mt 24,24);
"Ci sono stati anche falsi profeti tra il popolo, come pure ci saranno in mezzo a voi falsi maestri che introdurranno eresie perniciose, rinnegando il Signore che li ha riscattati e attirandosi una pronta rovina."(2Pietro 2,1)
"Voi siete da Dio, figlioli, e avete vinto questi falsi profeti, perché colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo".
(1Giovanni 4,4)

Ricordiamoci che i nazisti, esempio massimo dell'umana aberrazione, terrorizzarono il mondo all'insegna del motto "Gott mitt Uns": Dio è con noi.
Tutti i loro orrori furono compiuti cantando e glorificando il "loro" dio, che non è certo il Signore di carità ed amore in cui noi crediamo e speriamo.
Anche nel Cammino c'è un sacco di gente che pensa "Dio è con noi", in buona e in mala fede.
Occorrerebbe spiegargli ben bene che si sbagliano, che sono stati ingannati, perchè Dio non è mai stato con i falsi profeti e con il loro cattivo operato, come ci insegnano le Scritture.

lio ha detto...

E' ora di parlare chiaro cari nc. Sono andata agli incontri del primo annuncio solo perchè il parroco "caldeggiava" di parteciparvi. Diceva che era sempre bene approfondire la Parola di Dio.
Ho trovato un gruppo di 6 catechisti, 2 coppie e 2 single che hanno ammucchiato un sacco e mezzo di strafalcioni.
Ci dicevano intanto che lì nel "cammino" avremmo scoperto la vera felicità...come negli incontri di new age. Ci hanno detto che le bestemmie non offendono Dio che rimane indifferente se noi ci ribelliamo a Lui o no. E, la bestemmia, qualcosa che ricade su di noi ma Dio se ci allontaniamo o meno NON SE NE FREGA NIENTE. (Ma guarda un po', sulla Bibbia scopro che Dio arde d'amore per me e che pure è geloso e non rimane indifferente, anzi si scomoda anche a morire per me per venirmi a cercare...)
Mi hanno detto che da Costantino in poi tutto si è imbastardito e che noi, in pratica, non siamo dei veri cristiani..
Mi è stato detto e ridetto che se il tuo coniuge ti picchia o tradisce, ti devi inginocchiare, chiedergli perdono (hai capito bene, io devo chiedergli perdono ) e poi preparargli subito il pranzo migliore con la tavola apparecchiata come le grandi feste...E fare sempre così per LA SUA CONVERSIONE.
Amare significa dare la vita e questo vba interpretato in senso letterale.
E TUTTO DELLA PAROLA DI DIO ERA UN'INTERPRETAZIONE LETTERALE CON LE PIU' ASTRUSE ASSERZIONI.


I NC STORPIANO LA PAROLA DI DIO CON LA PRETESA DI ESSERE SEGUITI IN BASE ALLE STORPIATURE AFFERMATE, PERCHE'....SONO ELETTI E ISPIRATI DIRETTAMENTE.

Che bello! Per questo non hanno bisogno di leggere, informarsi e il Magistero è un optional.

DI UN'IGNORANZA MOSTRUOSA. Dopo le prime catechesi pensavo che fosse frutto di impreparazione di un'equipe "giovane".

NON E' COSI', TUTTI I CATECHISTI ANCHE IN ALTRE PARROCCHIE DICEVANO LE STESSE FESSERIE.

Vi risparmio altre assurdità ma se pensate di trovare Dio nel CN (che non è un cammino ma un pozzo artesiano senza ritorno)VI SBAGIATE, STATE RELAZIONANDO CON UN DIO FANTOCCIO CHE NON ESISTE SE NON NELLA FANTASIA KIKIANA!

Se approveranno uno statuto, ci saranno altri motivi MA NON QUELLO CHE SIA UN CAMMINO DI INIZIAZIONE CRISTIANA O DI APPROCCIO AL CRISTIANESIMO.
Vi dico la verità, ma quando incontro questi imbonitori da 4 soldi che hanno avvelenato menti e coscienze mi viene una grande rabbia ma poi, siccome è da quando che li ho conosciuti che continuo a pregare per loro, nell'animo subentra una forte compassione e commiserazione.Sono in una vita finta... Come è grande il Signore, grazie

Anonimo nc ha detto...

Caro anonimo martinista, quando ti dicevo della pieta per i defunti non ti prendevo assolutamente in giro, anzi tutt'altro. Ho studiato abbastanza Steiner e condivido pienamente quello che afferma sui defunti e questo per dirti che non uso tattiche vampiresche. La storia dell'incenso l'ho copiata dal sito dei Rosacroce, giusto per stimolarti a svelarti, perche' da alcuni tuoi post mi avevi dato l'impressione di non essere soltanto cattolico, cosi come credo per altri che ho letto.
Non sono esoterico anche se mi appassiona tantissimo Steiner, del quale ho letto le digressioni sui vangeli e testi inerenti la scienza occulta. E' chiaro che il mio grado di comprensione e' molto limitato, ma quel poco che ho appreso ha contribuito a farmi vedere il cn con occhi diversi.
Mi scuso se ti ho offeso, e mi piacerebbe scambiare con te qualche opinione sul cn rispetto al fatto di come vengono trattate le anime dei fratelli .
Se vuoi accettare le mie scuse, mi rendi sereno.

Anonimo ha detto...

Caro anonimo martinista, quando ti [...]


E continui a non rispondere e a ricorre ad espedienti dialettici per svicolare. Chi mi ha preso in giro è quel tale che sottolineava il refuso e fai finta di non capire.
I Rosa+Croce (bello il copia incolla che lo sveli come tale sono quando ti ho fatto tana) non sono mai esistiti e certo Fama Fraternitas sono altra cosa deviata e decaduta. Sottaci sui suicidi in ambito NC e di nuovo non rispondi. Per quanto riguarda Steiner Rudolf è uno che i gruppi deviati li ha girati tutti: prima i nazisti, poi la Golden Dawn, poi l'OTO e alla fine i nazo gli incendiano la sede in Svizzera [visto che ai Nc piace tanto la compagine politica del centro destra ti informo che tutta la prole del Presidente Berlusconi [patente Loggia P2 n.?(non ricordo il numero)] è stata educata secondo il metodo Steiner, è cosa nota].
L'ultima cosa sulle anime non l'ho capita immagino alludi ai molteplici casi di possessione degli invasati NC. Confermo che vorrei aiutarvi. Dovete abbandonare il NC e tornare alla Tradizione della Chiesa e meditare sui veri simboli e conformarvi alla vera ritualità (c'è un richiamo ufficiale, perchè non lo seguite?), sarà molto doloroso all'inizio. Per quanto riguarda il mio essere cattolico, non mi risulta ci siano scomuniche verso l'Ordine Martinista a differenza, ad esempio della Massoneria, che, guardacaso ha delle simbologie che ricordano alcune pratiche NC.
Ciao e buonanotte quello che dovevi sapere te l'ho detto, tutto il resto sono chiacchiere: fuoriesci e conformati alla Tradizione.
Scusatemi tutti se ho intasato il blog.

felice ha detto...

lio sei grande... parole sante

anonimo nc ha detto...

Caro anonimo martinista,
ti ringrazio per la risposta.
Ti premetto che rispetto ai suicidi in ambito nc non so assolutamente nulla.

Potresti per cortesia spiegare meglio quanto scrivi:
"Guarda che so bene a cosa avete dato vita con le vostre pratiche devianti e mi sa che pure tu inizi a rendertene conto, perchè ammettendo implicitamente certe cose significa che non riesci (riuscite) più a controllare certe valenze."
E sempre collegato:
"L'ultima cosa sulle anime non l'ho capita immagino alludi ai molteplici casi di possessione degli invasati NC"
Francamente non so se sia possessione, ma la cosa che noto da un paio di anni e' che si verifica in alcuni fratelli una sorta di trasformazione che li rende assolutamente incapaci di vedere altro che il cn parlando, per esempio, di altre realta' ecclesiali (esempio i focolarini) in termini quasi irripetibili; cosi come c'e' stata da parte di alcuni una resistenza non giustificata alla decisione celebrare il sabato sera soltanto una volta al mese e le altre domeniche in Chiesa.

Se non puoi pubblicamente posso anche darti il mio indirizzo di posta. Voglio soltanto capire cosa sia il cn ad un livello piu' profondo: da solo non ci riesco.
Grazie

viator ha detto...

Per Anonimo NC

vuoi capire cos'è il cn a libvello più profondo e non ti spieghi casi di "squilibrio" tra i tuoi fratelli.
Mi chiedo cosa ci si può aspettare da insegnamenti difformi da quelli della Chiesa, che ne sovvertono la Tradizione nelle celebrazioni dietro le quali c'è una teologia distorta... e ritengo che anche a livello spirituale - oltre alle turbe psicologiche provocate dai metodi - qualcosa di non buono possa succedere...

Anonimo ha detto...

Ho visto che sul sito collegato ci sono molti documenti che spiegano queste cose, come ad esempio quello sul sincretismo che fa delle ipotesi che condivido quasi completamente. Da altri punti di vista ho ravvisato qui interpretazioni psicologiche molto interessanti. Sono sicuro che qui ci sono persone che ti possono chiarire molti aspetti, buona giornata.

viator ha detto...

"cosi come c'e' stata da parte di alcuni una resistenza non giustificata alla decisione celebrare il sabato sera soltanto una volta al mese e le altre domeniche in Chiesa."

totale acritica dipendenza dalla volontà dell'iniziatore e incapacità di 'distaccarsi' dalle forme immaginifiche, da lui introdotte, che stravolgono e profanano la celebrazione dell'Eucaristia...

ANONIMO NC ha detto...

E' CORRETTA QUESTA DEFINIZIONE DI SINCRETISMO?

Il sincretismo religioso, infatti, afferma la sostanziale unità di tutte le fedi e le scuole di pensiero, al di là dei dogmi e delle differenze formali ed esteriori; secondo la visione sincretista, i concetti e princìpi fondanti di ogni credo (quali ad esempio la paternità di Dio e la fratellanza degli uomini, il valore e l'importanza della preghiera, l'amore universale, ecc.) sono gli unici e gli stessi.

Anonimo ha detto...

Mi sembra più ecumenismo quello. Il sincretismo è un miscuglio di simbologia e ritualità di diverse tradizioni. Ti ripeto, leggiti quel documento. Ora devo chiudere, ciao.

viator ha detto...

Caro Anonimo nc

l'opera sincretista di kiko forse non corrisponde del tutto alla definizione che hai dato; ma che di sincretismo si tratti non c'è dubbio, se pensi che ha messo insieme simboli ebraici tolti dal loro contesto e reinterpretati ad usum cammini, così come ha fatto per quelli cristiani (un esempio per tutti la sua croce astile e relativa catechesi, tra l'altro mai usata sull'altare, dove al posto della croce c'è il candelabro ebraico)
Pensa alla Trinità con il volto dei tre responsabili del cammino e ancora la riduzione del mistero trinitario al tripode del cammino...
Pensa anche a tutti i cabbalismi di cui infarcisce le sue catechesi, a quegli Arcani che sono conosciuti solo dalla ristretta cerchia degli eletti fra gli eletti...
Sono pochi esempi, ma mi pare che bastino...

viator ha detto...

peccato che devi chiudere proprio adesso che siamo arrivati al dunque...

anonimo nc ha detto...

Rispetto ai simboli che dici (candelabro, croce) i miei dubbi li ho sempre avuti, anche se alla fine il candelabro potrebbe essere interpretato come i sette spiriti di Dio richiamati nell'Apocalisse, ma non e' cosi.

Sulla croce concordo, ma anche qui non ho mai letto una posizione ufficiale da parte della Chiesa, che invece ci dovrebbe essere.

Sulla storia dell'iconografia ho approfondito un pochino, e francamente prima di leggere non avevo mai pensato all'auto ritratto, che in ambito sacro e' quantomeno fuorviante.
Ho fatto di recente dei ricordini per il battesimo di una bimba in comunità ed ho utilizzato l'immagine originale, anche se rifatta, della Trinità, ricevendo qualche critica da parte di nc invitatati alla cerimonia per non aver utilizzato la copia kikiana.

Ho fatto una ricerca si Internetica per sincretismo, vengono fuori 3 pagine: quale e' in particolare l'articolo che mi si indica?

Anonimo ha detto...

http://www.internetica.it/neocatecumenali/sincretismo-studio.htm

anonimo nc ha detto...

Grazie per il link.

"...a quegli Arcani che sono conosciuti solo dalla ristretta cerchia degli eletti fra gli eletti..."

Cosa ti riferisci.
Grazie
(voglio capire ma vedo che e' sempre piu complicato, ma piano piano..)

viator ha detto...

"...a quegli Arcani che sono conosciuti solo dalla ristretta cerchia degli eletti fra gli eletti..."

il nc è un cammino gnostico e dispensa una rivelazione a tappe... alcune riservate a pochi intimi...

guardiamo invece le 'semplici' e piene di verità parole del Papa ai Parroci ad Auronzo:
"... il cristianesimo non è un pacchetto complicatissimo di tanti dogmi, così che nessuno può conoscerli tutti; non è cosa solo per accademici, che possono studiare queste cose, ma è cosa semplice: Dio c’è e Dio è vicino in Gesù Cristo. Così Gesù Cristo stesso ha detto, riassumendo, è arrivato il Regno di Dio. Questo annunciamo. Una cosa, in fondo, semplice. Tutte le dimensioni che poi si mostrano sono dimensioni dell’unica cosa e non tutti devono conoscere tutto, ma certamente devono entrare nell’intimo e nell’essenziale, così si aprono con una sempre crescente gioia anche le diverse dimensioni.

viator ha detto...

A proposito di questi Arcani, ricordo la suggestiva immagine della "comunità che viene dal deserto come la sposa", con unna chiara personificazione (ipostatizzazione) della comunità, sostituita pari pari alla Chiesa in questa come in altre situazioni...
e la suggestiva (per chi si lascia sedurre) simbologia del cammino nel deserto in chiave veterotestamentaria in cui sono fissati perfino i ruoli di Mosè e di Aronne... che bisogno c'è di tutto questo ed è cristiano tutto questo?
Certe suggestioni possono essere utili per un ritiro, per una meditazione, ma non per una esperienza collettiva, che fa ripercorrere pedissequamente ad un gruppo, realtà ormai superate dall'avvento e dalla Pressenza e dall'azione di Cristo nella Sua Chiesa!!!

viator ha detto...

ritornate all'essenziale, come dice il Papa!!!
E sapete cos'è l'essenziale?
Quel che ci ha consegnato il Signore "fate QUESTO in memoria di me" ... pensate bene cosa significa QUESTO che coincide con l'essere davvero cristiani e tenete presente che non si tratta della "lavanda dei piedi" come riduttivamente insegna Kiko...

viator ha detto...

"Sulla croce concordo, ma anche qui non ho mai letto una posizione ufficiale da parte della Chiesa, che invece ci dovrebbe essere."

su molto altro non c'è una posizione della Chiesa lo stiamo ripetendo da mesi!!!!

In ogni caso sull'essenziale (celebrazione-Arinze) la Chiesa è intervenuta... ma con quale esito? Si sta cercando di correggere con delicatezza; ma staremo a vedere...

Francesco ha detto...

L"Estetica Neocatecumenale" è lontana mille miglia sia dall'ecumenismo sia dal sincretismo,nel senso stretto del termine.E' solo un'accozzaglia di elementi improvvisati e fuorvianti che non obbedisce ad alcuna regola fondante se non a quella di mettere in discussione tutto. Scopo e contenuto del Cammino(se di contenuto si vuole proprio parlare) è quiello di seminare confusione teologale,mascherata da desiderio di approfondimento dottrinario, ma soprattutto divisione,mascherata(neanche poi tanto) da elitarismo e da gnosticismo.

Inutile continuare a discuterne!

gherardo ha detto...

Ancora una volta ripeto il mio invito
a chi sa di suicidi all'interno dei NC, di ( rendersi disponibile a ) fornire fatti
circostanziati. Ho sempre avuto il sospetto che il sistema scrutini e le altre pratiche e tecniche NC
che abbiamo approfonditamente discusso
possano a talpunto danneggiare la psiche da indurre al suicidio, pero' al di la' di voci e di qualche testimonianza non rintracciabile su alterinfo,
non ho fatti concreti su cui parlare.
Newsgold ha tirato il sasso e (finora) nascosto la mano.
L'anonimo martinista fa lo stesso.
Si tratta di una cosa gravissima e se vera andrebbe denunciata apertamente.
Di fronte a tali episodi non si puo' non
trovare il coraggio di denunciarli!
Credo che partire da questi episodi e farne una accurata riscotruzione
sevirebbe a mettere sul piatto della bilancia (truccata) famosa dei "frutti"
qualcosa di piu' concreto

gherardo ha detto...

oltre che rendere giustizia a quelle persone coinvolte, ma se siamo qui e' proprio per fare in modo che altre persone non debbano soffire per gli errori dei NC
( e delle gerarchie)

gherardo ha detto...

http://62.77.60.84/audio/ra/00045330.RM

Cara Miriam
sarebbe bene inserire anche questo link
a proposito della lettera del card. Arinze, e' il link al file audio.
Credo ceh ascoltare la viva voce del Cardinale
che parla a nome del papa e descrive
l'importanza delle nuove norme possa convincere piu' di qualche NC di buona volonta' (e ce ne sono molti)

http://62.77.60.84/audio/ra/00045330.RM

La pulce ha detto...

ZORELLAGO STA A LORENZAGO...COME CASTELMARCOLFO STA A CASTELGANDOLFO

ULTIMISSIME


Mentre Sua Santità a Lorenzago si prepara a chiudere la sua vacanza dolomitica, el senor Kirikusa e Dona Carmenita per le loro ultime due giornate a Zorellago hanno previsto una fantasmagoria di attività:marce,fanfare,sfilate di costumi disegnati dal senor Kirikus,e persino una fiera neocat in cui saranno messe in vendita speciali raffigurazioni kirikiane e carmenitiane in plexiglass appollaiate su una riproduzione in ceramica della 923 ^ edizione degli Orientamen ti che,pare,sia in corso di gestazione.

Fervono intanto i lavori a Castelgandolfo per accogliere già da sabato mattina il Santo Padre.E sono ugualmente intensi i lavorik di preparazione del catacumbenium di Castelmarcolfo,dirimpettaio a Castelgandolfo,dove el senor Kirikus e Dona Carmenita arriveranno con la loro corte sabato prossimo.

Oggi i tre muggiti di shofar hanno avuto tutti già accenti nostalgici verso le montagne che fra due giorni i nostri lasceranno,chiamati dai loro impegni nel modo:i motivi su cui si sono modulati i tre muggiti sono stati rispettivamente: "Su pei monti...";" Stelutis Alpinis" e "La mula de Parenzo".Su quest'ultimo muggito Dona Carmenita si è esibita al balcone tenendo il ritmo con il battito del piede,imitata subito dalle 70 Camminanti schierate sulla piazza.

voator ha detto...

Sarà quel che il Cielo vorrà: non dimentichiamo che il Motu Proprio è stato promulgato in primo sabato del mese, nel 90° della rivelazione dei segreti ai Pastorelli di Fatima, luglio 1917 (e detto per inciso, nel 100° della Pascendi, 8 settembre).
Alla fine il Cuore Immacolato trionferà...

ul ha detto...

Sono del parere che il Papa debba sapere fino in fondo del CN.
Il Papa sa già qualcosa ed ha intuito dall'inizio molto più di noi che abbiamop abboccato, sviati da inviti e coperture che hanno fatto passare per oro i maligni abbagli nc.
Certamente c'è una corresponsabilità di chi doveva vegliare e si è fatto sedurre.
Lo Spirito Santo ispirerà uomini santi al compitomdi non imbastardire il suo messaggio. Darà forza e coraggio come agli apostoli di ogni tempo e di ogni luogo.
Dobbiamo tenere in campo il tema perchè non cada nel dimenticatoio o, come alcuni fanno, nascondendo le reali ragioni dell'esistenza del CN: sostituzione del Magistero e della Chiesa una, santa apostolica. Si deve far vedere alle guide della Chiesa che questa organizzazionebmostra frutti fascinosi per sviare sul fondamento dottrinale che sta portando avanti.
Il CN si deve vedere per quello che in realtà è uno strumento del Maligno.
Il Papa qualcosa sa, altro sospetta e intuisce, ispirato dallo Spirito Santo, ma riuscirà a rinquadrarlo all'ortodossia? Per questo ci vuole un'azione sinergica.

mic ha detto...

Azione sinergica, Ul, deve partire da chi deve dare il giusto nome alle cose e dichiarare qual è la realtà del Cammino, che può mimetizzarsi fin che vuole, ma noi la conosciamo bene :(

E saper discernere fino a che punto vuole o può correggersi, perché i fatti hanno dimostrato fino ad ora che di "correzione" non si parla, tranne per qualche piccolo insignificante dettaglio.
D'altronde si tratta di una realtà troppo complessa e strutturata:
1. vedi ruoli e gerarchie interne;
2. celebrazione, che è un ALTRO rito;
3. insegnamenti che sovvertono quelli Apostolici;
4. modalità ferree e difficilmente smantellabili dall'interno, perché sono in mano ed esecutori acritici e completamente asserviti dai 'cefali' responsabili;
5. usi, canti, martellamenti che hanno creato e creano dipendenze;
6. non dimentichiamo la grande autonomia economica in qualità di "Chiesa Poretestante, altri riti", così com'è registrato ai fini economici e
7 altro ancora...

Il problema è che, se si cattolicizzasse, non sarebbe più il cammino... se siamo realisti dobbiamo prenderne atto e dichiarare costi quel che costi che è un'ALTRA COSA dalla Chiesa e BASTA!!!

Pablo, che è tornato, ma per poco ha detto...

UL ha scritto:
"Il Papa qualcosa sa, altro sospetta e intuisce, ispirato dallo Spirito Santo, ma riuscirà a rinquadrarlo all'ortodossia? Per questo ci vuole un'azione sinergica."

Ma ti rendi conto delle bestialità che scrivi ? Se è ispirato dallo Spirito Santo, perchè ti poni il problema se riuscirà o meno ?
Stai perdendo la fiducia nel Papa, e proprio in questo Papa che poco tempo fa ha fatto un Motu Proprio che avrebbe dovuto incoraggiare quelli come te ed altri che scrivono su questo blog.
E poi mi spieghi cortesemente come si fanno le azioni "sinergiche" con il Papa, che ha a disposizione vescovi, congregazioni, cardinali, etc etc. E' vero, forse frequenta poco Internet: che dici, non glielo vogliamo postare qualche link interessante, tipo questo blog, nella sua casella ?
Mah !

Goldbach ha detto...

Fin dal Medioevo è noto (non ovviamente a Mic)un interessante risultato della Logica: in un sistema di logica dicotomica in cui sia vera una affermazione ed anche la sua negazione, è vera qualsiasi affermazione. Tale assunzione è solitamente citata nella letteratura latina come ex falso quodlibet, e come principio di esplosione nella logica moderna.

anonimo nc ha detto...

Ho letto il link sul sincretismo nel cn.

Debbo dire onestamente, che ad oggi, dopo 15 anni di comunità, posso in assoluta pace con me stesso ammettere che il cammino contiene diverse ombre.


Ieri sera ho avuto una lunga discussione con il mio parroco, al quale ho fatto leggere l'articolo e visitare il blog ed il sito.

Ci siamo dati appuntamento a settembre.

viator ha detto...

"Ma ti rendi conto delle bestialità che scrivi ? Se è ispirato dallo Spirito Santo, perchè ti poni il problema se riuscirà o meno ? "

che caspita di ragionamento è mai questo?

Essere ispirati dallo Spirito Santo non è garanzia di successo; in ogni caso ci sembra che il Papa stia indugiando per ragioni di Prudenza e forse è molto tirato per la "giacchetta" da chi non è ispirato dallo stesso spirito...

viator ha detto...

"in un sistema di logica dicotomica in cui sia vera una affermazione ed anche la sua negazione, è vera qualsiasi affermazione."

perchè e che significa riferito a Mic?

viator ha detto...

ho idea che sia la solita "pi**a mentale" nc buttata lì come Disturbo della Comunicazione...

viator ha detto...

Spero che non darai appuntamento a settembre anche a noi, Anonimo nc !

Silani ha detto...

Avete letto l'ultimo articolo della
rivista "Orientamenti ecclesiologici" ?
"Alla ricerca del principio di falsificazione del neocatecumenato:
i neo-popperiani del blog delle pulci"
Lo trovate in http://www.fedeliter.com

TDC ha detto...

ogni tanto si scherza un po'...
ciao viator

mic ha detto...

Per me, una realtà dove vige la "logica dicotomica" è proprio il cammino nc, perché diverse volte ho ascoltato affermare uno cosa e successivamente l'esatto contrario...
E comunque un "sistema di logica dicotomica" proprio in quanto "sistema" è chiuso e fine a se stesso e nulla ha a che fare con la limpidezza della verità.

Credo in assoluto sia invece vero il "tertium non datur" di aristotelica memoria

viator ha detto...

il "sistema della logica dicotomica" era riferito al tuo intervento delle 11:35, Mic e, tolta l'ironia e l'evidente TdC dell'intervento di Silani, non stiamo filosofeggiando e purtroppo parliamo di problemi concreti...

Manning ha detto...

circa mea pectora
multa sunt suspira
de tua pulchritudine.
viator,
quae me ledunt misere
ah!

Pablo, che ha appena avuto un dubbio ha detto...

Viator ha scritto:
"in ogni caso ci sembra che il Papa stia indugiando per ragioni di Prudenza e forse è molto tirato per la "giacchetta" da chi non è ispirato dallo stesso spirito..."

Il Papa indugia, è tirato dalla "giacchetta" ? Aho', ma di chi stai parlando, di un assessore ?

Senti Viator, lascia perdere, se continuate così, l'unico risultato è provocare scandali nelle persone fiduciose nel Papa e nella Chiesa Cattolica.
O (dubbio) sarà mica proprio questo quello che volete ?

exit counsellor ha detto...

Il profilo del ragazzo/a che si rifugia patologicamente nel blog delle pulci è quello di un soggetto fragile, con segni di una depressione che non riesce a contrastare forse proprio a causa dell’incapacità di regolare le proprie emozioni.
Finiscono per sviluppare una dipendenza forte e patologica associata a disturbi emozionali.

viator ha detto...

"Il Papa indugia, è tirato dalla "giacchetta" ? Aho', ma di chi stai parlando, di un assessore ? "

scusa, Pablo, mi sono sbagliato, avrei dovuto dire lo tirano per la "veste"

Chi è così ingenuo da scandalizzarsi al pensiero, fin troppo realistico che nella Chiesa ci siano anche persone non di buona volontà?

Pablo ha detto...

"Il profilo del ragazzo/a che si rifugia patologicamente nel blog delle pulci è"

e dov'è questo blog ? (non che mi ci voglia rifugiare, ma il link postato da Silani non lo trovo)

exit counsellor ha detto...

pablo ha detto:
e dov'è questo blog ? (non che mi ci voglia rifugiare, ma il link postato da Silani non lo trovo)

R: ah!

Viator ha detto:
"Chi è così ingenuo da scandalizzarsi al pensiero, fin troppo realistico che nella Chiesa ci siano anche persone non di buona volontà?"

R: Io

Pablo, che ha appena fatto una scelta, ha detto...

@Viator

Chi può dire chi (nella Chiesa) è nella buona volontà o chi no ?
Poniamola così la questione:
a) il CN è un frutto dello Spirito Santo, che opera anche tramite uomini peccatori
b) il CN è un frutto del maligno.Punto.

Tertium non datur (che così facciamo pure contento Mic) e a voi la scelta (e le di cui conseguenze).
Io sono per la a) e mettiamoci pure un "omnia munda mundis", che non fa mai male.

mic ha detto...

caro exit counselor, vai a curare i neocat amici tuoi e vai a fare il troll da un'altra parte!

mic ha detto...

insieme a Pablo!

Pablo (un troll ?), ha detto...

mic ha detto...

insieme a Pablo!

ho capito, hai scelto l'opzione b).

p.s. oltre a liquidarmi come troll, riusciresti anche a spiegarmi, con esempi concreti, come questa vostra attività (scandalossa e diffamatoria) su Internet potrà influire sulle decisioni della Chiesa riguardo al CN ?

fero ha detto...

Nell'Eden c'era anche la serpe e quindi perchè fare "oooooh" se si dice che c'è chi osteggia la Chiesa nel portare e far radicare il VERO messaggio del Signore.
Anche il diavolo manipolò il messaggio di Dio. E così anche l'uomo che pensa a se stesso può, volendociò nella piena libertà, manipolare il senso della storia tra Dio e l'uomo e rallentarne la riuscita.
Certo che il Papa vuole fare la volontà di Dio e rendere ragione alla Verità.
L'antico menzognero opera anche attraverso i falsi profeti per danneggiare la casa del Signore.
Azione sinergica perchè il popolo di Dio lavora per un fine comune e non per propri interessi.
Il cn ha dimostrato che non è un frutto dello Spirito Santo fin dall'origine , tanto che Giovanni PaoloII e Benedetto XVI subito si sono dati da fare per riportarlo tra gli argini , purtroppo è a se stesso, ha un dinamismo autoreferenziale. Si autoestromette da solo. Gli statuti non bastano a coprire questa anomalia. Se si approverà lo statuto non è perchè è approvato il suo sistema organizzativo , liturgico e sulla sostanza della fede che professa.
Questi punti sono stati già evidenziati nelle loro anomalie sia da Giovanni Paolo II che da Benedetto XVI.

luci ha detto...

ferisce il mio cuore
con monotono languore

rs ha detto...

C'è una cosa che tutti i neocatecumenali dovrebbero capire, colti e incolti, laici e pseudo-religiosi: possono fare sfoggio di dialettica, di sofismi, di furberia, di cinismo, ecc, ma se hanno aderito al Cammino, oggettivamente qualche rotella non gli funziona nè mentalmente nè spiritualmente.
Nessuno che abbia il cervello a posto si imbarca in un'avventura del genere: o è un pò schizzato, con problemi personali o familiari, o in completa malafede e si vuole servire del Cammino come trampolino per qualche personale ambizione.
Ma come si può, ragionevolmente ed essendo cattolici, abbandonare la Chiesa per mettersi con una setta?
E' semplicemente assurdo, inconcepibile, inammissibile.
Potrei capire l'abbandonare la Chiesa per farsi TdG, evangelici, arancioni, addirittura mussulmani, ecc. : fa parte delle follie della vita contemporanea.
Ma abbandonare la Chiesa rimanendovi dentro come un cavallo di troia per scardinarla dall'interno non è solo pazzesco: è immorale, perverso, diabolico.

Quanto poi a quella baggianata che insinua Pablo "che ha avuto un dubbio", stia tranquillo: se si applica a rileggersi le varie pagine di questo blog troverà tutte le prove della nostra assoluta fedeltà a Benedetto XVI.
Non come voi neocat, che in pubblico gli fate la ola e nelle riunoni segrete lo criticate aspramente "perchè non è come papa Woityla" nei vostri confronti.
Io aggiungo: grazie a Dio.

Riusciamo tutti ad immaginare che cosa sarebbe accaduto se Benedetto XVI avesse continuato con la stessa ingenua tolleranza nei confronti della setta neocatecumenale?
Ve lo dico io: statuti approvati, catechesi pure, un prete NC in ogni parrocchia del pianeta, per decreto. Dopodichè, rimosso gradualmente il vecchiume (altari, tabernacoli, ostie, santi e madonne) via libera alle chiese rivoltate, alle liturgie creative, alle idolatrie e deliri collettivi a suon di banchetti e canti tribali, ad una nuova dottrina cattolica riveduta secondo Kiko e Carmen, all'elezione di un papa NC confidando in una spedita dipartita di quello attuale.
Insomma alla rifondazione della Chiesa cattolica in Chiesa neocatecumenale universale.
Fantareligione?
Mica tanto: provate a fare la conta di quanti sono già schierati con il Cammino, dalle alte gerachie alla più sperduta delle parrocchie.
Provate a immaginare, mentre noi discutiamo qui, quanti sacerdoti indottrinati a regola d'arte vengono sfornati come una catena di montaggio dai seminari RM.

Domando e dico: GESUITI, DOMENICANI, CAPPUCCINI,PASSIONISTI, ecc.: volete per carità di Dio svegliarvi dal vostro assordante silenzio, darvi una smossa e fare il vostro dovere al servizio del Papa e in difesa della fede?
O avete la stessa convinzione di quel giovane teologo, il quale interpellato sul Cammino, rispose che l'Apocalisse è già iniziata, che la Chiesa è destinata a finire non importa se per mano del Cammino o degli islamici e se ci sarà martirio meglio ancora perchè così si potrà vedere Dio : è questo che si insegna nelle scuole di teologia, la RESA AL NEMICO?
Gesù non ci ha chiesto di arrenderci al male nè di consegnare la sua Dimora ai suoi nemici antichi e moderni.
Lui non si è arreso a Satana: sacrificandosi per noi lo ha sconfitto definitivamente.

Siamo in grado di difendere e custodire questa immensa eredità che ci ha lasciato, sostenendo fattivamente l'azione del suo Vicario sulla terra?
Questo mi chiedo e vi chiedo.

Perplessus ha detto...

De Pabli cupiditate erga viatorem....omnia mundi mundis

Pablo (ancora qui ?), ha detto...

@Fero
"Se si approverà lo statuto non è perchè è approvato il suo sistema organizzativo , liturgico e sulla sostanza della fede che professa."

Non ho capito: se non per questo, per cosa lo si approverà ?

Io sono d'accordo con quello che hai detto sui falsi profeti, l'opera del maligno, ecc. Ma non capisci che è proprio per questo che mi devo fidare della Chiesa ?
E più concretamente, del mio Vescovo e del mio parroco.
Tutto il resto sono chiacchiere e distintivo (cit.), compresa tutta questa opera di demonizzazione che pubblicamente state facendo,e che può solo fare del male a tante persone in buona fede, che hanno incontrato Dio in quel modo. E' solo questo è il frutto della vostra opera: per il resto stai tranquillo, che chi dovrà decidere, correggere, vigilare, consigliare, guidare saprà farlo meglio, con molta più carità e discernimento di voi.

Fitzgerald di Little Rock ha detto...

Per rs è un gioco facilissimo: come tutti gli/le dicono, ha anche molti avversari, lui/lei non ha nulla da nascondere e tutto da rivelare, è un accusatore/trice e non un accusato/a, ha la coscienza a posto e la verità che gli/le gonfia da poppa le vele che fanno correre veloce la sua barca.

card Manning ha detto...

perplessus ha detto:

De Pabli cupiditate erga viatorem....omnia mundi mundis

circa mea pectora
multa sunt suspira
de tua pulchritudine.
perplessus,
quae me ledunt misere
ah!

rs ha detto...

Un gioco? Ma io sono incavolato nero, altro che gioco. Non hai capito un tubo, fitzgerald-come-cavolo-ti-chiami.

Thomas ha detto...

Per rs

«Signori vi ringrazio di cuore della vostra benevolenza. Tuttavia, prego Dio Onnipotente che voglia mantenermi fermo in questa mia giusta opinione cosi che io possa perseverarvi fino alla morte. Quanto ai reati di cui mi fate carico, i capi d'imputazione sono cosi lunghi e prolissi che io temo che, anche a causa della lunga incarcerazione e della grave malattia e spossatezza di cui soffro attualmente, non avrò ne prontezza, ne memoria, ne voce atte a darvi delle risposte esaurienti ».

caterina ha detto...

rs ha detto: sono incavolato nero..

È questa la ragione per cui gli amici di Dio sono sempre felici! Anche se malati, indigenti, afflitti, tribolati, perseguitati, noi siamo nella gioia.

rs ha detto...

thomas,
Ti ritieni all'altezza di Tommaso Moro?
Ci mancava la sua citazione in salsa neocat...

Erasmo da R. ha detto...

sono un grande amico di Thomas!
Mi ha aiutato nei momenti più difficili, caro...

Perplessus ha detto...

Pablus,Card manningus,

Mihi taesticula dolentia tuus languor
fert.

Erasmo da R. ha detto...

E comunque ha scritto anche una preghiera per ottenere l'ottimismo,
che dovresti conoscere rs. ti vedo molto pessimista

rs ha detto...

per caterina,

io invece di fronte alle perversioni e alla cattiveria del mondo non sono gioioso.
Non conservo la gioia quando vedo bambini scheletrici per la fame, donne e anziani mutilati dalle bombe, terre devastate dall'odio tra uomini.
E' questo il vostro grave limite: non riuscire a capire quando è il momento di essere seri e grevi.
Sorridereste e gioireste, magari con un bel balletto rituale, anche ai piedi della Croce?

spiritosus ha detto...

per perplessus

la lingua batte dove il dente duole?

exit counsellor ha detto...

Per rs

Ti travesti da cosa? Rs? Da compassionevole? Dopo che hai vomitato una serie continua di
m....?

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

A me comunque non piace ballare,
nè vomitare.

Pablo (lo so, ora me ne vado), ha detto...

@rs che invita a capire una cosa importantissima e cioè che:
"se hanno aderito al Cammino, oggettivamente qualche rotella non gli funziona nè mentalmente nè spiritualmente."

Oltre agli insulti, sai pure argomentare qualcosa ? Proviamo ?
1- la fedeltà a Benedetto XVI, comprende l'obbedienza alle sue decisioni. E a quelle di Giovanni Paolo II prima di lui e a quelle di Paolo VI prima di lui. Al momento non mi risulta abbiano detto che il CN è un pericolo ed una minaccia per la Chiesa. Finchè non lo diranno, quello che dici tu e gli altri tuoi amici cacciatori di streghe conta 0 (zero).
E basta per favore a continuare a presentare i Papi come "ingenui", un po' di rispetto.
2- il dubbio che ho avuto non è su quello che dici tu, della fedeltà al Papa: è invece che il vostro agire non sia per amore alla Chiesa (avrebbe altro stile, perlomeno) ma per altri motivi
3- mandi un appello (da un blog!) a GESUITI, DOMENICANI, CAPPUCCINI, PASSIONISTI ecc, e pensi che poi sono i NC ad essere fuori di testa ? e sarei io poi il troll ? mah.
4- la resa al nemico: per un cristiano il nemico è uno solo, ed è stato già vinto da Cristo, appunto sacrificandosi, non andando in battaglia (se non in quella finale...). Quindi stai tranquillo, che arrabbiarti così ti può fare solo male.
5- "sostenendo fattivamente l'opera del vicario": perchè secondo te cosa stanno facendo i vescovi, i cardinali, la Congregazione per la Dottrina della Fede, la Congregazione per il Clero e la Congregazione per il Culto Divino e la disciplina dei Sacramenti, si stanno grattando ? Sono incapaci o sono ormai tutti stati plagiati da Kiko ?
E poi, sarei io ad avere le rotelle fuori posto. Ma per favore.

rs ha detto...

Ah, ecco. Mettervi di fronte alle vostre aberrazioni significa vomitare. Vuol dire che prenderò qualche entiemetico.
A voi invece serve ben altro: servono profonde purificazioni, penitenze e conversioni, e non tra di voi, che non serve a niente ed è solo sceneggiata pagana, ma in presenza di un vero e santo sacerdote fedele alla Chiesa e non apostata e transfuga verso la vostra setta.
Cercateli, perchè per grazia di Dio ce ne sono ancora: non sono stati tutti invasati dalla vostra blasfema dottrina.

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

... Riposatevi un poco. Dopo ripensateci con più distacco e
più serenamente, senza affaticarvi.

"Cosa vi fa paura oltre alla purezza?"
"La fretta" Adso "la fretta"

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

A volte bisogna umilmente riconsiderare tutte le nostre opinioni, magari mettendosi in un
altro punto di vista. Magari da quel punto di vista, le cose appaiono diverse o più a fuoco...chissà...?
Comunque, per vostra consolazione, voglio ricordarvi quel passo della
Scrittura ( non ricordo la citazione esatta) che dice che l'uomo giusto riceve anche questa consolazione: CHE I SUOI NEMICI SI RICONCILIERANNO CON LUI.

lara ha detto...

Cosa è sucesso? Sono usciti di nuovo in massa i cat.,supercat, e fedelissimi di cat ad eseguire i compiti a loro affidati?

Guardate la realtà in faccia e ragionate con la propria testa e svegliate le vostre coscienze!

Erasmo da R. ha detto...

Per rs e Iara

Proverbi 16,7

Quando il Signore si compiace della condotta di un uomo,
riconcilia con lui anche i suoi nemici.

Erasmo da R. ha detto...

Per Iara

Pensi che dobbiamo dormire o essere vigilanti? O soltanto tu devi tenere desta l'attenzione?

rs ha detto...

per pablo non-te-ne-andare,

1. Guarda chi si appella all'obbedienza! Ma se siete il ritratto della disobbedienza pura voi neocat!
2. Purtroppo, e lo dico con grande sofferenza, vi è stata ingenuità dei precedenti Papi verso il Cammino. Se avessero dato ascolto agli allarmi di alcune sentinelle della Chiesa, il Cammino sarebbe stato fermato sul nascere e oggi non staremmo a discuterne.
3. E cosa c'è di male nel mandare un appello agli ordini religiosi attraverso un blog? Non siamo forse nell'era della comunicazione? Non può essere questo uno strumento di sensibilizzazione? Hai idea di quanti sacerdoti usano la rete per aggiornarsi, comunicare, pregare, perfino evangelizzare?
4. Per un cristiano il nemico fondamentale è sempre quello dalla notte dei tempi, ma lo sono anche i suoi alleati e complici, consapevoli oppure no, se lavorano ad attuare il suo disegno che è quello di scardinare la Casa di Dio.
5. Ho speranza che l'operato delle Congregazioni raggiunga l'esito più giusto per la Chiesa e per la sua fede. Ma so anche che vi è che lavora per condizionare quell'esito nel senso più favorevole al Cammino. Dunque, può essere utile l'azione di denuncia e sensibilizzazione di questo blog.
6. Non parlare di rotelle a posto. Ripeto, sei hai aderito al Cammino, qualcosa non ti funziona.
Fatti un severo esame di coscienza, anzichè tentare di difendere una causa indifendibile alla luce della fede cattolica.

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

Hai dimenticato il punto 7.

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

Punto 7. Nel frattempo anch'io mi farò un esame di coscienza sul tema: giudizi temerari.

lara ha detto...

Tutti dobbiamo vegliare e specialmente riconoscere che siamo stati TUTTI INGANNATI! Questa è la verità, che fa male ma rende liberi!

Erasmo da R. ha detto...

Per ers

punto 8: Di ogni parola vana ci sarà chiesto conto. E chi avrà detto al suo fratello "pazzo" (ossia hai qualcosa nel cervello che non ti funziona)...

Erasmo da R. ha detto...

Per Iara

Mi dispiace ma io non sono stato ingannato.

lara ha detto...

Se non sei stato ingannato allora vuol dire che sto parlando con "il capo"...!

rs ha detto...

Allora Dio ti perdoni, erasmo, perchè sei connivente e lucidamente consapevole di quel che fai.

La pulce ha detto...

ULTIMA SERA A ZORELLAGO

Ormai è tutto pronto per la partenza del senor Kiurikus,di Dona Carmenita con le sue 70 Camminanti e di Mister nPresbyterus alla volta del catacumbenium di Castelmarcolfo,dirimpettaio alla villa di Castelgandolfo,dove domani arriverà il Santo Padre da Zorellago.
El senor Kirikus poco fa,prima dell'inizio del muggito neocat delle ore 20,00,ha annunciato la partenza,precisando che la decisione di partire domani da Zorellago lui l'ha presa molto tempo prima di Sua Santità.

Ma la notizia vera riguarda un altro esplosivo annuncio ancora in corso da parte del senor Kirikusche già gli addetti ai lavori avevano intuito fin da stamattina alle 8,00 e dal mezzodì odierno,quando gli shofar hanno a lungo muggito sul motivo...."E se prima eravamo in due a ballare l'Hully Gully....adesso siamo in nove a ballare l'Hully..Gully..."E se prima eravamo in nove a ballare l'Hully Gully....adesso siamo in no700 a ballare l'Hully..Gully..."E se prima eravamo in 700 a ballare l'Hully Gully....adesso siamo in 900 a ballare l'Hully..Gully..."E se prima eravamo in 900 a ballare l'Hully Gully....adesso siamo in 922 a ballare l'Hully..Gully..."

Un boato di entusiasmo ha accolto la notizia del senor Kirikus...: EBBENE,SI E' STATA DATA ALLE STAMPE LA 923^ edizione degli Orientamenti!!!!!!!!!!!!!!

L'urlo di joja uscito dalla gola del senor Kirikus non ha avuto pari...Dona Carmenita ha sorriso alungo,indi ha invitato tutti al banchetto escatologico di addio,che si effettuerà in un grande salone-tenda allestito sotto la pineta a ridosso della chiesa!!!

Cosi stiamo piu freschi,ha detto Dona Carmenita.

Al termine del banchetto escatologico,sotto la stessa tenda sarà servita l'agape preparata da Tomasina Floret a base naturalmente di Paella alla Carmenita e di polenta e osei.

Domani sul presto la partenza:l'equipe ha noleggiato un pullman bipiano,il cui arrivo a CastelMarcolfo è previsto intorno alle ore 19,00 in tempo utile per il primo muggito di shofar dal catacumbenium laziale,dove i sette grossi strumenti giungeranno alle prime luci dell'alba di domani.

La pulce ha detto...

Per Mister Pablo:

pòer amore di chiarezza di cronaca ci può illuminare? Lei è aduso alla grattatio sulla sua persona o a provocarla negli altri?

Un parroco del Lazio ha detto...

SONO RIMASTO DELUSO DEI NEOCATECUMENALI

Essendo stato contattato dai catechisti di una parrocchia di Roma e nonostante fossi stato sconsigliato dal vescovo di allora, rimasi colpito dall’entusiasmo dei neocatecumenali, sicché diedi vita a questa esperienza nella mia parrocchia.

Purtroppo feci l’errore di spronare a partecipare al cammino i collaboratori della parrocchia. L’impegno del cammino varie volte la settimana impediva a questi di continuare a crescere all’interno della comunità parrocchiale. Per non dilungarmi, sono due gli aspetti nel movimento che mi lasciano perplesso.

Ambiguità dottrinali ed ecclesiali.

A una coppia che aveva problemi e che confidatasi con me aveva il serio dubbio che fosse invalido il loro matrimonio, fu sconsigliato di rivolgersi al tribunale ecclesiastico perché secondo questi catechisti neocatecumenali la Chiesa sbaglia a permettere di riconoscere che un matrimonio possa essere invalido.

Un’altra volta un loro ministrante dell’eucaristia, l’ostiario, è stato visto gettare via le briciole del pane azzimo consacrato perché secondo lui non c’è più il corpo di Cristo.

Chi si allontana dal cammino, è spesso considerato preda del demonio. Trovo assolutamente antiecclesiale che abbiano celebrazioni parallele come quelle del sabato sera e della settimana santa, compresa la veglia riservata ai membri del cammino.

Ma ciò che ritengo più grave e inquietante è la metodologia che tende a formare un gruppo chiuso con momenti, chiamati passaggi, in cui vi è a mio avviso una manipolazione del pensiero che si attua in modo subdolo su persone che spesso hanno problemi anche gravi e che diventano succubi dell’autorità del catechista.

Nel primo scrutinio si insiste molto sulla necessità di distaccarsi dai beni materiali e si deve dire davanti a tutti la propria croce, come spesso si dicono i propri peccati, ciò prelude al secondo scrutinio dove è richiesto di dare la decima di ciò che si guadagna.

Vi è nel cammino una spiritualità lugubre, pessimista, che in certi casi raggiunge un vero terrorismo psicologico.

A una vecchietta di 90 anni della mia parrocchia fu detto che se abbandonava il cammino era perché Satana la tentava! Spesso i catechisti affermano che la conversione avviene quando capiamo che facciamo schifo!

Le difficoltà qui solo accennate (perché avrei dovuto scrivere molto di più) si possono riscontrare anche nei due siti che qualche anno fa vidi su Internet.

La Chiesa dovrebbe fare seria opera di discernimento, senza lasciarsi abbagliare dalle adunanze oceaniche fatte da Kiko.

Certi ritardi possono essere dannosi. Il caso Milingo insegna...

rs ha detto...

Mi sembra che il post del parroco del Lazio sia la migliore risposta ai camaleontismi dei vari neocatecumenali che si sono succeduti poc'anzi.
Ringraziamo il Signore che gli ha dato il discernimento per accorgersi di cosa stava prendendo piede nella sua parrocchia.
E preghiamo affinchè altri sacerdoti ricevano tale dono dal Signore.

erasmo da R. ha detto...

Caro rs
non giochi a fare il cardinale e cerchi di capire che le testimonianze di cui prima valgono quanto il mio nick.

Erasmo da R. ha detto...

per rs

cercate almeno di essere romani se non cristiani tanto quanto lo era Traiano che non accettava denunce anonime ritenendole vergognose

Francesco ha detto...

Purtroppo per te,Erasmo,il Cammino Neocatecumenale è avvolto nell'anonimato,dalle catechesi alle celebrazioni,fino alle proteste e alle larvate minacce quando la Chiesa
non accetta come,a parer suo,dovrebbe questo castello di fandonie.

Francesco ha detto...

Sto leggendo una fiumana di post scritti da neocatecumenali.E con finezza anche.
Brucia questo blog vero?

Erasmo da R. ha detto...

Francesco,
ormai sei maturo, è tempo che tu sappia di chi sei figlio. Brucia?

Erasmo da R. ha detto...

Per il momento l'unica cosa che brucia è questa pasta al peperoncino che sto mangiando...

rs ha detto...

Tutto inventato, vero erasmo? Le testimonianze, i risentimenti, le proteste non solo in Italia ma in tutto il mondo cattolico.
Per te e quelli del tuo "giro" è tutta una montatura contro il Cammino.
Gente che neppure si conosce, da ogni luogo del mondo, porta testimonianze terribili di contrasti, lacerazioni dentro e fuori le parrocchie, nelle stesse famiglie a causa del Cammino, che rivolta la personalità degli individui come un guanto.
Ma per il sofista erasmo, seguace di Tommaso Moro e ottimista, niente. Acqua che scorre, epicureamente.
Per te è più reale il piatto di pasta al peperoncino che la testimonianza di un parroco.
Buon appetito, ma stai attento. Hai digerito la coscienza.
Non digerirti pure l'anima...

lara ha detto...

Ringrazio la testimonianza di questo parroco del lazio, sapere che pian piano sono in tanti a salvaguardare la loro parrocchia, così come sta accadendo anche nella mia. Che Dio doni a ognuno di loro il discernimento e la forza per custodire la casa del Signore.

Rispetto alla persona novantenne, ho vissuto nella mia esperienza del simile. Spaventare una persona di quella età è vergognoso!

Purtroppo sempre a chi lascia il cn lo chiamano così per influenzare su chi rimane a tagliare con quella persona (isolarla e che soffra per penitenza ...) , e far sentire chi rimane "eletti" felici e contenti. Pure menzogne, cattiverie, vigliaccherie!

Un bel cammino verso il NULLA!

viator ha detto...

dice Pablo:

"Io sono d'accordo con quello che hai detto sui falsi profeti, l'opera del maligno, ecc. Ma non capisci che è proprio per questo che mi devo fidare della Chiesa ?
E più concretamente, del mio Vescovo e del mio parroco."

La verità è che tu ti fidi solo di kiko! Se ti fidassi davvero della Chiesa avresti già fatto tutto quel che dice il Papa e il Magistero e 2000 anni di insegnamenti che invece hai buttato alle ortiche!!!!

mic ha detto...

"Quando il Signore si compiace della condotta di un uomo,
riconcilia con lui anche i suoi nemici. "

vorrei che non usassi la parola di Dio per strumentalizzarla al fine del messaggio che vuoi dare. Parla con le tue parole dal tuo cuore e dalla tua esperienza, possibilmente anche senza slogan e senza parole al vento.

Quanto alle testimonianze che, quando non ti convengono, valgono quanto il tuo nick, sappi che in genere abbiamo nome e cognome e tutti i dati utili di chi testimonia...

rs ha detto...

Lara,
hai coniato il motto più adatto al neocatecumenato:

UN CAMMINO VERSO IL NULLA.

Erasmo da R. ha detto...

Per mic

Senti caro mic,
se hai veramente le prove che dici valle a consegnare al giudice. Qui in Italia si fa così, in Germania non lo so. Se avete prove di abusi avete il dovere di denunziarli con nome e cognome. Punto.
Se volete invece divertirvi a prenderci in giro, fate pure, ognuno è libero di divertirsi soprattutto se è un vigliacco che spara dal buco della serratura senza mostrarsi.

Erasmo da R. ha detto...

Per rs

Comunque, dopo esservi dedicati ampiamente solo ad una parte delle sette opere di misericordia spirituale, che ne direste di applicarvi con altrettanto impegno a quelle di misericordia corporale?

felice ha detto...

ke kulo... nessuno se l'è presa ankora kon me "lo studentucolo miscredente"... HIHIHI

BUONE VACANZE A TUTTI... ANKE DALLA MIA ZIETTA!!!

Erasmo da R. ha detto...

Per mic

Ti dò delle idee: potresti quest'anno fare il cammino di Santiago: camminando si sbollisce l'ira e si rigenera lo spirito arrugginito dall'amarezza. Oppure potresti passare tre giorni in qualche monastero benedettino facendo la vita dei monaci lontano dal computer: quanto ti farebbe bene, ti assicuro..
Oppure, non so potresti affaticare il cervello per trovare qualche buona idea per il problema dell'acqua delle baraccopoli di Nairobi. Il campo è vastissimo...

mic ha detto...

"se hai veramente le prove che dici valle a consegnare al giudice. Qui in Italia si fa così, in Germania non lo so. Se avete prove di abusi avete il dovere di denunziarli con nome e cognome. "

Chi ti dice che non sia stato fatto?

Erasmo da R. ha detto...

Sapete anche noi siamo laureati, a volte con 110 e lode, insegnamo anche noi all'Università e la testa ci funziona benissimo. sappiamo fare due + due nonostante le censure

Erasmo da R. ha detto...

"Chi ti dice che non sia stato fatto ?"

Risposta: Nessuno. E'stato fatto ? Benissimo.

mic ha detto...

"Ti dò delle idee: potresti quest'anno fare il cammino di Santiago"

già fatto! E poi non ho nessuna ira da sbolire; se mai una buona dose di indignazione mista a sofferenza...

mic ha detto...

"Sapete anche noi siamo laureati, a volte con 110 e lode, insegnamo anche noi all'Università e la testa ci funziona benissimo. sappiamo fare due + due nonostante le censure "

scusa e questo che c'azzecca? Ha a che fare con le eresie e gli abusi psicologici?

mic ha detto...

"Comunque, dopo esservi dedicati ampiamente solo ad una parte delle sette opere di misericordia spirituale, che ne direste di applicarvi con altrettanto impegno a quelle di misericordia corporale? "

Che ne sai che non compiamo sia le une che le altre? Pensi che stiamo al computer 24 ore su 24? Ebbene, ti sbagli!

Sei qui di nuovo con la danza delle parole per farci perder tempo, ma questa volta la cito io la Scrittura: "Per amore di Sion non tacerò"! Nessuno di noi tacerà!

Erasmo ha detto...

Per mic
le indignazioni non servono a niente. Come sei vecchio! Quello che devi fare, fallo subito. Non rimandare a domani lamentandoti.
Confrontiamoci sulla realtà e non sulle vostre fantasie.

Erasmo ha detto...

Per mic

Finchè non sorga come stella la sua giustizia e la sua salvezza come lampada, Appunto venite fuori alla luce e non nascondetevi dietro al blog.

mic ha detto...

Comunque abbiamo un Erasmo da Roccacannuccia, perché quello da Rotterdam era avversario dell'eresiarca di turno...

mic ha detto...

"Finchè non sorga come stella la sua giustizia e la sua salvezza come lampada, Appunto venite fuori alla luce e non nascondetevi dietro al blog"

siamo venuti fuori con chi di dovere e non certo con te e con i tuoi compari!

Voceto ha detto...

Il blog è uno strumento di informazione prima ancora che di denuncia...

mic ha detto...

"Confrontiamoci sulla realtà e non sulle vostre fantasie. "
Noi non abbiamo mai espresso fantasie e tu finora non hai certo brillato per concretezza né hai cercato un confronto confutando con argomenti di ragione e fatti le nostre affermazioni!

Erasmo da R. ha detto...

per Mic

Io non cerco nè il confronto, nè le confutazioni, non ne ho nè tempo, nè voglia. Ma se passa la mosca gigante con tre zampe davanti a me, permetti che cerchi di studiarla un po'?

nini ha detto...

Per voceto

ma quale informazione? Non avete idea di cosa significa informare.
Chiamiamola de-formazione

mic ha detto...

saremmo oggetto del tuo "studio"?
Ma vah!!! chi ti credi di essere?

mic ha detto...

La de-formazione è quella che fate voi alle persone e quella che tentate, invano di fare qui!!!

frate saverio ha detto...

L'intelligentone da 110 e lode, cosa ha escogitato per mettere a frutto la sua intelligenza extracolta?
Magari diventare responsabile o catechista per plagiare dall'alto della sua "sapienza" i poveracci che finiscono nella rete della setta.
Poichè è risaputo che la carriera nel Cammino è appannaggio di persone cosiddette di cultura, i quali si ingegnano in uno squallido esercizio di predominio sui subalterni.
Ecco a cosa è servita infine l'acculturazione per i ceti abbienti: a generare una nuova forma di schiavitù del prossimo con la scusa della fede.
Ma non avevate qualche altra valvola di sfogo, voialtri cosiddetti intellettuali? Non vi bastavano le gratificazioni dei vostri onorari esentasse?
Vi serviva un altro trastullo, un nuovo gioco di potere?

Erasmo ha detto...

Per mic

Abbastanza intelligente per studiarvi un po'. Non molto, ma così ogni tanto. Oggi per esempio
ho imparato qualche cosa. Domani vacanza.

Voceto ha detto...

"Non vi bastavano le gratificazioni dei vostri onorari esentasse?"
forse è mancata gratificazione per mancato vescovato o altro...

Pablo che ha deciso di restare, ha detto...

x viator:
"avresti già fatto tutto quel che dice il Papa e il Magistero e 2000 anni di insegnamenti che invece hai buttato alle ortiche!!!!"

e cioè, cos'è che non ho fatto ? A quale pronunciamento in particolare ti riferisci? La lettera di Arinze per caso ? E poi, cos'altro ?
A proposito di Magistero, in un suo documento sull'uso di Internet, leggo "Fra i problemi specifici che Internet crea c'è la presenza di siti denigratori, volti a diffamare e ad attaccare i gruppi religiosi ed etnici." E anche : "È necessaria la temperanza, un approccio auto-disciplinato a questo importante strumento tecnologico che è Internet, per utilizzarlo saggiamente e soltanto per fare il bene."
Ci vogliamo riflettere ?

x rs:
le tue accuse contro i Papi continuano in maniera preoccupante (e scandalizzante): "Se avessero dato ascolto agli allarmi di alcune sentinelle della Chiesa, il Cammino sarebbe stato fermato sul nascere e oggi non staremmo a discuterne."
Addirittura ora la colpa è loro.

Siamo ad una forma latente di sedevacantismo a corrente alternata.

Ascoltami caro rs (e altri di buona volontà), ti devi trovare un "exit counsellor" serio che ti aiuti ad uscire fuori da questa setta telematica (o esiste anche in real life ?) in cui ti sei infilato, che genera solo rancore e rabbia ed ti annebbia la coscienza. Non sono frutti buoni, renditene conto.

voceto ha detto...

... e allora si da' anche allo "studio"!

Erasmo da R. ha detto...

Per frate saverio

Le tasse le pago fino all'ultimo centesimo. E poi cosa hai contro gli intellettuali? Forse una polemica francescana fra il predominio dell'amore sull'intelletto? E' roba vecchia.
Da alto Medioevo. Già risolto dalla scuola domenicana. E comunque anche i francescani hanno i loro dottori come Antonio da Lisboa. Fra Saverio.. ma davvero, davvero....

mic ha detto...

"Siamo ad una forma latente di sedevacantismo a corrente alternata."

Pablo, la pianti con questa pseudo-logica da strapazzo?

mic ha detto...

"Ascoltami caro rs (e altri di buona volontà), ti devi trovare un "exit counsellor" serio che ti aiuti ad uscire fuori da questa setta telematica (o esiste anche in real life ?) in cui ti sei infilato, che genera solo rancore e rabbia ed ti annebbia la coscienza. Non sono frutti buoni, renditene conto."

Qui l'unico che sprizza rancore e rabbia mi sembra che sei tu

mic ha detto...

vedi, questa che chiami "setta telematica" non forza nessuno è un 'luogo' di libera e per nulla stereotipata espressione... non credo che tu sappia cosa sia!

frate saverio ha detto...

Voceto, io lo immagino un laico, uno dei vari medici, avvocati, ingegneri che hanno scoperto il gioco del Cammino.
Se invece è un ordinato, allora mi cadono proprio le braccia: altro che venticello entrato per le fessure. Saremmo alla tempesta.

Erasmo ha detto...

Per Fra Saverio

Non ti preoccupare che chi dorme a poppa sa fare bonaccia.

mic ha detto...

che polemica sterile e demenziale... per quanto mi riguarda mi rifuto di proseguire... continuate pure a parlarvi addosso, tanto poi vi cancello

Voceto ha detto...

Sai, frate Saverio? Io lo immagino un sacerdote venduto al Cammino NC

Thomas ha detto...

Per mic

Dai che ti ho aiutato a raggiungere i 185 commenti, così dopo apri un'altra pagina, naturalmente con una brillante sintesi di Arbiter. Le sue equazioni così lineari sono un miracolo di estetica logico-matematica.

Pablo ha detto...

Mic,
mi stai deludendo con queste tue non-risposte. Sarà l'ora tarda o il caldo ? Perchè non approfondiamo il vostro ruolo in real life ? E' facile mettere su un sito o un blog, altro è trovare uno spazio per fare e dire le stesse cose nella realtà ecclesiale.
Vero ?

mic ha detto...

Si vede che sei NC, badi più ai numeri che alla qualità.. il nostro "conteggio" era un "divertissement" di Francesco...

mic ha detto...

"E' facile mettere su un sito o un blog, altro è trovare uno spazio per fare e dire le stesse cose nella realtà ecclesiale.
Vero ? "

Io non avrei nessuna difficoltà, ma nelle sedi opportune!

mic ha detto...

Comunque la realtà ecclesiale è anche questa... Noi cosa credi che siamo? E non è davvero una realtà virtuale, perché nella real life come snobbisticamente la chiami tu, siamo anche impegnati e praticanti nella Chiesa di Cristo anziché in quella di kiko!

Fittzgerald di Little Rock ha detto...

Per Mic

Nell'eternità non c'è numero, caro mic. E per fortuna nè blog, nè cammino neocatecumenale. Ma temo che se anche andaste in Paradiso e scopriste che ci siamo anche noi direste: ma questo è l'inferno!

mic ha detto...

si vede che non hai proprio capito nulla! Io non ce l'ho con te e non credo che mi infastidirei, non approvo e aborro quello che insegnate e praticatee lo dico perché non ci caschino ancora in troppi!

Erasmo ha detto...

Comunque, anche se mi accuserai di irenismo, caro mic, sono certo che il Signore è più grande di tutti noi e ci aiuterà a riconciliarci.
Nulla è impossibile a Dio.

Pablo ha detto...

"siamo anche impegnati e praticanti nella Chiesa di Cristo"

ho capito bene, siete impegnati a combattere il CN nella vita reale ? Era a questo che mi riferivo.

mic ha detto...

"ho capito bene, siete impegnati a combattere il CN nella vita reale ? Era a questo che mi riferivo. "

Caro Pablo,
nella vita reale siamo impegnati e facciamo tante altre cose. In questo 'luogo' ci siamo trovati a dissentire e a denunciare le aberrazioni del cammino NC...

anonimo ha detto...

Questa è bella. E come ci sareste arrivati in Paradiso?
Nascondendo al Padre Eterno gli orientamenti kikiani? Travestendovi da buoni cristiani? O passando per qualche uscio secondario?
In verità, il vostro beneficiario segreto vi contenderebbe a S.Pietro: avrebbe facile gioco a dimostrare che siete peccatori, che avete contribuito a dannare un bel pò di anime, che avete provocato sofferenze, divisioni e odio.
Vi rivendicherebbe per i suoi alloggi del piano di sotto, il messere, e a ragione.

voceto ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
mic ha detto...

anonino, noi non siamo qui a giudicare ma davvero a informare e a confrontarci quando èpossibiile!

mic ha detto...

mettiamo fine all'inchiesta di pablo & C e ci diamo la buona notte?

Pablo ha detto...

ok, buona notte !

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 357   Nuovi› Più recenti»