lunedì 30 luglio 2007

Banchetto o sacrificio?

Partiamo con questa testimonianza:
"Siamo arrivati al Vangelo per la prima prova di celebrazione della Messa antica. Due giovani Sacerdoti, provenienti dal Cammino Neocatecumenale, e dal loro Seminario Redemptoris Mater hanno iniziato a studiare il modus celebrandi la Messa antica. Sopra l'altare, ovviamente ad Crucem, lo schermo con la proiezione del DVD "Celebrer la Messe de toujours" più volte interrotto e ripetuto. Dopo due ore di studio, preceduto dalla recita della Sequenza Veni Sancte Spiritus e da alcune preghiere mariane, si è arrivati, come ho scritto prima, al Vangelo. Nessun trauma , solo tanta devozione e la convinzione che quel rito è un mezzo straordinario di santificazione : la cosa dovrebbe essere d'esempio per tutti !!!"

Io penso che per loro "Parigi val bene una Messa"!!! Lo sanno che l'Offertorio del VO parla esplicitamente di vittima? e sapete che fino a qualche anno fa avevano abolito il gloria il credo e l'Orate Fratres? E quanto all'offertorio credo sia ormai ben nota la catechesi eretica di Carmen...

Inserisco come esempio lampante un'obiezione neocatecumenale e il mio commento

""Le 4 orazioni fatte PRIMA, RIPETO PRIMA, dell'epiclesi ovvero del momento in cui si invoca la discesa dello spirito santo su pane e vino, sono già chiamate sacrificio, offerta. Chiaramente questo mostra un concetto di sacrificio tipico dell'AT (e su questo nessuno dica di più dopo essersi letto la LETTERA AGLI EBREI!!). Il sacerdote OFFRE IL SACRIFICIO quel pezzetto di pane...a nome di tutti, ma la chiama OSTIA che certo in italiano è la particola, ma in latino è hostia cioè VITTIMA SACRIFICALE!!!!!""

E' proprio questo il punto! Gesù non è venuto ad abolire l'A.T, ma a portarlo a compimento e non è la lettera agli Ebrei che dice che Lui è nello stesso tempo, altare, sacerdote, vittima e sacrificio, oltre che il "pastore bello"?
Se non comprendiamo più il senso di vittima sacrificale non comprendiamo più la nostra Fede e quello che il Signore ha detto, compiuto e ci ha lasciato! Se è vero che ogni cristiano - ed è questo il difficile ma nel Signore non impossibile - dovrebbe essere in Cristo Eucaristia vivente, ecco perché tutto sta andando a rotoli!
Adesso capite perché, molto luteranamente comincio a credere, hanno abolito tutte quelle stupende preghiere dell'Offertorio? E non dimentichiamo che in quel concetto di 'vittima' non c'è né ascesi imposta, né moralismo, né masochismo, c'è una Grazia operante. Cosa intendiamo allora quando diciamo "Agnello di Dio che togli (il verbo ebraico ha il significato di: alza prende su di sé per portar via) il peccato del mondo? Pensi che siamo chiamati a qualcosa di diverso? E in che modo posso 'portar via' il peccato mio e degli altri se non 'assumendomelo' e in qualche modo 'portandolo alzandolo' in offerta al Padre, nel mio Signore? Non sempre ci riesco e per questo sono una cristiana ancora in fasce... ma cos'altro è essere cristiani?
Miriam

46 commenti:

gherardo ha detto...

Caro anonimo NC
mi riferivo alla tua domanda sulla decima
ma avevo mal interpretato
il tuo interrogativo, vedo
che anche tu noti l'anomalia
della decima neocatecumenale
da cui non si puo' distaccare
l'analisi perpetrata negli scrutini
proprio sulla questione "quattrino"
(leggere i passaggi agghiaccianti degli orientamenti in proposito..)
che pone il problema di quanto
la decima sia davvero una libera scelta
del camminante.
Poi come sottolinei tu
c'e' il carattere esclusivo della decima
(come dovuta al Cammino e non alla Chiesa, come fai intendere con l'esempio della Caritas) che conferma come tale pratica
sia fin troppo similare al modo in cui nelle sette vengono ciucciati i soldi
agli adepti.

felice ha detto...

la decima più bella è un'adozione a distanza ke mi riprometto di fare al più presto possibile...

Pablo ha detto...

Adios

Che il Signore ci illumini e ci guidi sulle vie della pace.

Ciao, Pablo

anonimo nc ha detto...

Per Pablo

Me la dai la risposta sulla decima, o debbo dedurre che non puoi rispondere perche' sarebbe una risposta imbarazzante?

lara ha detto...

Bravo Felì! Ma questo non fa parte del ‘ragionamento/cuore’ della dottrina nc! A te già ti avrebbero fatto fuori dicendo che eri un ‘buonino’…
La decima SOLO è valida se lasciata all’interno della cn, per far il giro comandato a loro ritorno.

Svegliate! Non date da mangiare a chi già ne ha troppo!!! Non lasciate che nessuno amministri i vostri soldi!! Sono balle!! Vengono usate per far bella figura davanti alle autorità ecclesiali, belli alberghi, cene e viaggi.

Ogni tanto vi danno un assaggino che si aiuta alla comunità. Per aiutare un fratello in difficoltà non c'è bisogno di intermediari! E non vi fate prendere dalle parole dei ‘capini’: che la destra non sappia ciò che fa la sinistra …
questo è manipolazione!

Prendete il comando dei vostri soldi, lasciateli direttamente in parrocchia (se non conoscete le persone in difficoltà), o aiutate in maniera diretta. Il resto è sfruttamento e tutte balle!

Pablo ha detto...

anonimo nc ha detto...

Per Pablo

Me la dai la risposta sulla decima, o debbo dedurre che non puoi rispondere perche' sarebbe una risposta imbarazzante?

parlane con il tuo parroco o con il tuo padre spirituale. La fede non si vive su Internet.

lara ha detto...

Nessuno può obbligarvi a mettere i soldi! Nessuno può cacciarvi! Nessun 'responsabile' può per questo farvi sentire meno o a disagio! Questo succede solo nelle sette!

lara ha detto...

Quando sappiate cosa avete alimentato con quei soldi, sarà tardi! Svegliate e aiutate i poveri!

rs ha detto...

Per Pablo

La fede si vive anche su Internet, altrimenti non avrebbero ragion d'essere nè il sito della Santa Sede, nè i vari siti cattolici, nè gli stessi siti del Cammino neocatecumenale a cui tu stesso aderisci.
Dunque, hai detto una sciocchezza.

mic ha detto...

"parlane con il tuo parroco o con il tuo padre spirituale. La fede non si vive su Internet."

siccome non puoi parlare perché c'è una rigida consegna di 'silenzio' su questo punto, la butti su "la fede non si vive su internet". E' vero che la fede non si vive su Internet e noi infatti non la viviamo esclusivamente qui.... ma su Internet si può e si deve testimoniare, quando si è liberi di farlo e se è vera fede...

anonimo nc ha detto...

Pablo ha detto

parlane con il tuo parroco o con il tuo padre spirituale. La fede non si vive su Internet.


E che risposta e' mai questa: se ti affacci ad un blog poi devi avere la fermezza di spiegare, altrimenti rendi un cattivo servizio sopratutto al CN stesso.

Ai fratelli di questo blog forse li fai sorridere,a me dai da pensare perche' un nc non mi avrebbe mai rimandato al padre spirituale che da anni sono stati banditi dal cammino per sovra-posizione con il catechista, e per cose come la decima sai benissimo che non si parla con il parroco ma solo con il catechista.

mic ha detto...

Quoto Anonimo nc dall'altra pagina e chiarisco un'altra volta, anche se la mia precisazione precedente era già chiara e inequivocabile:

"Se guadagno per ipotesi 5000 euro al mese, decido di versare il 10% dei miei guadagni al Signore.
Il problema e' : se metto i 500 euro dentro al sacco nero in comunità in seno al cn si chiama decima, se faccio un conto corrente alla Caritas il cn non la chiama piu' decima e non viene assolutamente considerata come tale."

Non è la stessa cosa: la decisione di darla alla Caritas è tua e resti sempre libero di farlo o meno, quella di darla alla comunità NC non è tua, è imposta e non sei libero... o forse ontendi dire che sei libero di darla alla Comunità o ad altri? A me questo non risulta...

mic ha detto...

E' interessante che il dibattito sia proseguito sullo stesso tema... ma mi colpisce il fatto che nessuno ha ripreso l'articolo...

Anonimo nc ha detto...

Per Mic

Aspettiamo che Pablo risponda all'ultimo mio post, poi rispondo al tuo.

rs ha detto...

Nella sua buonafede, la risposta di anonimo nc a Pablo, soprattutto la seconda parte, vale da sola tutti gli interventi recenti dei vari NC e dovrebbe inquietare un bel pò le gerarchie ecclesiastiche, perchè la dice lunga e chiara su quale sia la filosofia nel Cammino:
padri spirituali banditi, parroci estromessi. Unico soggetto legittimato: il catechista, vero dioscuro onnipresente e onnipotente.
Allora, li vogliamo aprire questi occhi a proposito di cattolicità del Cammino oppure no?!

anonimo nc ha detto...

Per rs

a quello che dici manca un pezzetino che mi aspetterei da pablo.

mic ha detto...

credo che il riferimento al parroco e al padre spirituale sia uno dei tanti casi di tentativi di 'mimesi' cattolica.
Fa il paio con tutte le volte che è stato affermato che responsabile di tutto è sempre il Parroco... sulla carta è anche vero, ma in pratica sappiamo quanto non lo sia!

rs ha detto...

Riepiloghiamo: i dogmi sono rinnegati, la liturgia stravolta, la dottrina reinventata, i simboli rivoltati, gli spazi sacri riprogettati, i finanziamenti resi obbligatori, i ministri del culto emarginati, i padri spirituali banditi, i fedeli divisi.

Non capisco cosa si aspetti a riconoscere il Cammino, nella sua reale fisionomia di setta cristiana.
Cristiana, MA NON CATTOLICA!!

Unicuique suum ha detto...

Per Pablo,che si autodefinisce "U fissa" (Il fesso),ed ha ragione perchè se non lo fosse,non starebbe qui ancora a difendere il Cammino Neocatecumenale,che sostiene di aver percorso fino in fondo,salvo poi a contraddirsi lamentando la sua vecchiaia e i suoi acciacchi: quando mai?Kiko promette la vita eterna a chi porta il Cammino fino in fondo,chiavi in mano,e ti ti lamenti?

Unicuique suum ha detto...

Continuo...,per Pablo,

la decima pretesa dai movimenti è esattamente la decima delle entrate di ogni singolo individuo;l'elemosina è un'offerta libera e spontanea.Ed è stato già detto e ripetuto!

La decima non ha soltanto una funzione di sostentamento della comunità di cui si fa parte,è essa stessa,al di là del valore venale del denaro preteso e versato, un modo per legare inscindibilmente l'individuo alla comunità.

Altro discorso poi che i catechisti neocatecumenali non solo non versano la decima(conosco personalmente una coppia di medici che introita ogni mese oltre 6.000 complessivi e che versa OGNI ANNO al Cammino si e no 300 euro),ma addirittura pretendono di essere spesati di tutto nelle convivenze!

Mi si dirà:ognuno risponde alla propria coscienza ed io obietto che il versamento della decima non è un fatto di coscienza,ma solo un modo per abbindolare i gonzi(in genere i più poveri(l'obolo della vedova).I ricchi catechisti fanno scempio nei comportamenti delle loro stesse parole con cui pappagallescamente ripetono ciò che dice Kiko.

Una frase tipica del catechista neocat:" Io sono il peggior peccatore,ma il Signore ha voluto servirsi di me per annunciarvi la buona notizia".

Irrilevante che lo stesso soggetto continui ad essere nella vita sociale e civile un pessimo lavoratore,un ambiguo individuo.

Unicuique suum ha detto...

Questo discorso per far capire che una delle molle che,a livello psicologico,favorisce l'attecchimento del Cammino tra i piccoli borghesi è costituita da:

-alone di perbenismo;
-autoconvincimento di "superiorità" rispetto ai beghini della domenica;
acquisizione progressiva di autorevolezza o di autorità
nel gruppo;

A livello poi,di povera gente: la molla psicologica si sostanzia in:

-faccio parte anche io di un'elite,di cui fanno parte dei professionisti;
-posso dare del tu a tutti,anche a persone che dovrei riverire per la loro "superiorità" sociale rispetto alla mia posizione;
-ho le spalle comunque coperte perchè il mio stesso cammino è fatto da gente che capisce piu di me e ne sa piu di me.

lara ha detto...

Mic, il discorso è che era venuto fuori il tema della decima giusto alla fine della pagina precedente quando hai inserito questa. Credo che sul tema c'è tanto da dire e perciò si prosegue...

unicuiqhe.... proprio così, stesse frasi. I miei cat erano i più peccatori e poveracci ... 'Io sono un poveraccio, ma il Signore si è servito di me ...' Ma perchè non dicono kiko si 'serve' di me perche sono uno schizzofrenico!

lara ha detto...

Infatti, dove è andato a finire la evangelizazzione dei zingari, i 'scelti' di Palomeras?

In tanti anni di cammino non ne ho visto mai uno nei megaraduni! Forze perchè sanno che quando uno di questi si svegliano non rimane catechista vivo!

raf ha detto...

unicuique suum,
ti sbagli. Non è Pablo l'U fissa ma Albert e i suoi altri nick. Poi, mi sembri piuttosto cinico, il che non va d'accordo con l'essere dei buoni cattolici. Una cosa è contestare dottrine sbagliate, altro irridere situazioni personali. Il fatto è che con quella sua piccola confessione, buttata lì, Albert ha detto più di quanto non abbia ammesso. Lo rispetto perchè alla fine ha mostrato la propria umanità e forse anche in qualche modo una forma di disillusione nei confronti del Cammino, e se fosse stato più diretto e meno provocatorio sotto i vari pseudonimi, magari poteva stabilire un dialogo più proficuo con gli altri sul blog.
Comunque è andata così, e non sto a giudicare quelle che per te sono contraddizioni e per me indizi di un ravvedimento. Magari mi sbaglierò, ma la vedo così.

anonimo nc ha detto...

Cio che avrebbe dovuto rispondere Pablo e':

"La decima e' per il Signore";

cio' che ho gia' aggiunto e' che se la versi alla Caritas non si chiama piu' decima, e non vale come tale, perche', per rispondere a Mic, sei moralmente obbligato a versare la decima in comunità.

Questo rientra nel principio che il CN e' nella Chiesa, ma per quanto riguarda la gestione di alcuni affari e' totalmente autonomo ed il fatto che si dica che la decima e' del Signore e la si debba versare soltanto in comunità rende la posizione del cammino molto ma molto fragile al suo stare nella Chiesa.

Non entro nella opportunità di destinare una quota delle proprie entrate ad una organizzazione cattolica (Caritas etc), ma vorrei soltanto puntualizzare che la decima diventa di fatto un mezzo di controllo. Infatti e' prassi dire dai la decima e poi vai dal responsabile a chiedere per quello di cui hai bisogno (riprendendo l'esempio tu dai i tuoi 500 euro e se te ne servono 400 vai dal responsabile e li chiedi con tutta la umiliazione che ne consegue).

Mi dispiace che i fratelli nc del fine settimana non siano intervenuti.

Non mi sono piaciuti nemmeno gli interventi di Unicuique suum , nel momento in cui cala nel giudizio (pessimo lavoratore ed individuo ambiguo). Secondo me vano bene le analisi, ma i giudizi secchi (son tutti cosi) non vanno bene.
Va a nocumento della serietà del blog, che invece dovrebe raccontare fatti oggettivi e non giudizi personali.

gherardo ha detto...

Avevo capito bene
dunque che anonimo NC
stava esprimendo
proprio un dubbio importante
sulla pratica della decima NC.
Se infatti NC fosse nella Chiesa
non importerebbe come uno modula
la decima (un po' alla caritas, un po'
ad un'altra iniziativa ecclesiale ecc.)
ma denunciando l'esclusivita' di questo versamento (fatto al Cammino)
ne svela tutto il carattere simile
ai versamenti richiesti nelle sette.
Questo, aggiungo io, unito alla pratica degli scrutini (in cui si puo' essere bocciati) dove si viene esaminati a fondo sull'attaccamento al quattrino, traccia un quadro fosco che abbiamo piu. volte denunciato, sul carattere di psicosetta di questo movimento, che
blandisce le gerarchie con soldi e vocazioni, ma tace i modi con cui li ottiene, che invece fanno prefigurare scelte non proprio libere.......

psicologicus ha detto...

Cinismo a parte, il quadro descrittivo della personalità del catechista fatta da Unicuique suum è reale.
Se ne discuteva nella pagina precedente, a proposito della incompatibilità tra la personalità morale di parecchi catechisti NC ed il ruolo rivestito.
Era anche stata fatta notare una certa superbia intellettuale, soprattutto quando a svolgere tale funzione sono professionisti di elevato livello e status, i quali usano ed abusano degli strumenti culturali padroneggiati per instaurare una sorta di dittatura sugli adepti di rango inferiore.
Un gioco di potere con aspetti discriminatori mascherato sotto le apparenze di un rituale religioso.
Insomma, niente di nuovo sotto il sole: le classi intellettuali hanno sempre inculcato un timore reverenziale in quelle subalterne, dominandole e plagiandole, e ciò lo si rileva precisamente nella stratificazione selettiva, classista e discriminatoria del Cammino.
Anche in questo la setta NC è difforme dall'insegnamento egualitario di Cristo.

lara ha detto...

Togliendo la decima ... vorrei vedere quanti saranno i 'catechisti' che rimarrebbero al 'lavoro' ...

anonimo nc ha detto...

Per dirla tutto ritengo che la decima in se sia una cosa buona, e che se oggi siamo di fatto liberi di versarla o meno e' effettivamente perche' il Signore ci da la possibilità di vedere quanto siamo attaccati al quattrino e sperimentare le nostre deboloezze e su chi effettivamente mettiamo la nostra vita.

Kiko da conoscitore dei meccanismi dell'animo umano ha strumentalizzato questa debolezza , sostituendosi di fatto al Signore ed erigendosi a giudice delle coscienze. La strumentalizzazione della decima e' forse piu' grave di altre cose, perche dicendoti che la decima e' per il Signore, ma tale si chiama solo quella che versi in comunità, ti fa credere che il CN sia manifestazione diretta di Dio.

mic ha detto...

Mi sembra che sull'argomento decima, lo snodarsi della discussione e infine la riflessione e testimonianza di Anonimo nc confermino quanto da noi più volte sostenuto, con una conclusione in più: la gravità della strumentalizzazione, che quando c'è di mezzo il Signore diventa profanazione, di dire "la decima è per il Signore" e poi farne gli usi più disparati non tanto ad maiorem gloriam Dei, quanto ad maiorem gloriam cammini.

anonimo nc ha detto...

Dice Mic

Mi sembra che sull'argomento decima, lo snodarsi della discussione e infine la riflessione e testimonianza di Anonimo nc confermino quanto da noi più volte sostenuto, con una conclusione in più: la gravità della strumentalizzazione, che quando c'è di mezzo il Signore diventa profanazione, di dire "la decima è per il Signore" e poi farne gli usi più disparati non tanto ad maiorem gloriam Dei, quanto ad maiorem gloriam cammini.

Non sono d'accordo sullo scrivere farne gli usi piu disparati, perche' si da un giudizio soggettivo e non oggettivo. Come detto prima non mi piace la strada pericolosa del soggettivismo: il giudizio non spetta a noi!!
Invece il resto e' oggettivo perche' facilmente riscontrabile. Di fatto non c'e' nessuna prova di come vengano utilizzati i soldi nel cammino, ma supposizioni, che ben possono derivare da quanto detto nell'intera discussione; ma sono comunque supposizioni si logiche ma non provate.
Nel giorno in cui saranno provate .........

mic ha detto...

"Di fatto non c'e' nessuna prova di come vengano utilizzati i soldi nel cammino, ma supposizioni, che ben possono derivare da quanto detto nell'intera discussione; ma sono comunque supposizioni si logiche ma non provate."

Caro Anonimo NC, se abbiamo parlato in un certo modo è perché abbiamo fatto esperienza: certe cose le abbiamo viste e sentite e non stiamo dando giudizi personali, ma dando un contributo personale di riflessione a dati oggettivi; il che mi sembra diverso...

A parte episodi di vita parrocchiale che tralascio, ma i fondi CHIESTI per la costruzione della Domus Galileae, tanto per parlare di fini, ad esempio? c'era bisogno di una Sede così faraonica e di tutta quell'accozzaglia di simboli e arzigogoli architettonici pretenziosi oltre che dispendiosi?

Anonimo ha detto...

"detto nell'intera discussione; ma sono comunque supposizioni si logiche ma non provate.
Nel giorno in cui saranno provate ........."

Tre indizi costituiscono una prova, se la butti sul regime probatorio. Cqm, personalmente, apprezzo il tuo modo di ragionare, ma se aspetti una risposta da pablo, siediti perchè nel frattempo diventi vecchio :)
ciao

La pulce ha detto...

FESTA GRANDE A CASTELMARCOLFO

Dopo una nottata durante la quale gli shofar se ne sono rimasti buoni,consentendo cosi a tutti di dormire anche al dirimpettaio Castelgandolfo,stammane alle otto precise il muggito è stato altissimo per annunciare che Mister Presbyterus stava per celebrare privatamente una messa in latino nella cappella decorata l'anno scorso dal senor Kirikus. Quest'ultima,come si ricorderà ,reca sull'abside un grande affresco rappresentante in alto un colomba raggiante e recante sul becco due baffetti e al di sotto del becco un pizzetto,al centro una "Virgo fidelis" inginocchiata molto somigliante a Dona Carmenita;molto più in basso ancora un profeta vestito da prete,barba candida e cerotto dorato sulla bocca.

Alla messa hanno assistito oltre al senor Kirikus,Dona Carmenita e Tomasina Floret,e soltanto loro,anche se,a giudicare dall'esterno e dai sonori sbadigli che arrivavano sembrava che nella cappella vi fossero almeno un centinaio di persone.

Nel muggito di mezzogiorno el senor Kirikus si è affacciato al balcone annun ciando la serenata che stasera si sarebbe fatta sotto la dimora di Sua Santità a Castelgandolfo previso pellegrinaggio di tutte le cimici neocat che sarebbero partite da Castelmarcolfo proprio stasera subito dopo il muggito delle 20,00: il che è realmente avvenuto.
Già da mezz'ora lo stuolo neocat capitanato da Dona Carmenita in maglietta marrone con croce dorata dipinta sul petto,da Tomasina ,da Mister Presbyterus e dal senor Kirikus è giunto sotto il balcone di Sua Santità a Castelgandolfo,seco recando un grande album fotografico della messa in latino celkebrata stamattina, nonchè chitarre a non finire e tamburi che hanno scandito il pellegrinaggio a piedi.

E' in corso in questo momento sulla piazza di Castelgandolfo la serenata:altissimo il rullo dei tamburi e il suono delle chitarre.Il canto "Quanto sono amabili le tue dimore...." è già stato eseguito sette volte di seguito e continua ancora....

Si attende da un momento all'altro l'affacciarsi di Sua Santità al balcone ,anche se indiscrezioni dell'ultimo momento danno il pontefice assorto in preghiera nella sua cappella privata con una grande cuffia ovattata alle orecchie...

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME

...ci informano che la grande cuffia ovattata che copre le orecchie del pontefice assorto in preghiera pochi minuti fa è stata coperta da un camauro imbottito.

La pulce ha detto...

ALTRE ULTIMISSIME

Voci di corridoio provenienti dal sacreo palazzo di Castelmarcolfo affermano che Dona Carmenita è scattata oggi pomeriggio come una molla quando ha letto la questione della decima sul blog http://neocatecumenali.blogspot com postata da tale Unicuique suum,avendo a dire,avendo a commentare che la persona nascosta sotto tale pseudonimo appartiene appunto alla razza de los puercos in quanto la frase in italiano ,secondo Dona Carmenita,significa esattamente:"A ciascuno un maiale!".

Anonimo nc ha detto...

Caro Mic,

La domus galilea e' per il cn nc un progetto di importanza capitale, concepito come luogo di riposo per gli itineranti e punto di appoggio per le comunita che finito il cammino vanno in pellegrinaggio in Terra santa. Tu parli di soldi, ma quelli sono serviti soltanto per i materiali, perche' tutto il resto , manodopera e progettazione, e' venuto tutto dalle comunita'. Vedi Kiko sa tirare fuori dalle persone cio che serve al momento giusto. E' un progetto che va capito, non parlato soltanto in termini dispregiativi. Questo non significa darne un giudizio positivo, ma capire perche' ci sono stati ragazzi, che han passato li le vacanze estive, ingegneri, architetti (e sono professionisti affermati) che hanno diretto e progettato i lavori, e tutto in nome della nuova estetica predicata da Kiko.
Ad un certo punto i soldi passano in secondo piano e li in Galilea rimane un'opera architettonica che ha una sola matrice; quella kikiana.
Non solo kiko si e ' autoritratto come Gesu, come Spirito santo nell'opera di Rubeiev, come bambino in braccio a Maria, ma oggi ha anche la sua chiesa costruita come la desiderava.
La Domus e' stata ed l'apoteosi di Kiko; figurati se si lascia spaventare da uno Statuto, o da un blog com questo?
Del blog potrebbe avere paura, perche qui ogni giorno si creano forme pensiero, e l'anonimo martinista potrebbe aiutarmi a spiegare meglio.
Ne sono prova gli interventi nc che spesso spezzano le doscussioni, sopratutto quando si scende con loro in polemica.
Qui mi fermo.

Francesco ha detto...

Caro anonimo,

io non credo alla favoletta della Domus edificata solo col sudore gratuito dei neocatecumenali,ivi compresi ingegneri e architetti.
Credo piuttosto al fatto che il Cammino goda di tanti appoggi che noi non conosciamo,anche economici,che gli hanno consentito e gli consentono ,unitamente ai quattrini delle"libere offerte" dei neocatecumenali di pensare e di realizzare in modo faraonico ciò che realizza.

psicologicus ha detto...

Tuttavia, il quadro descrittivo fatto dall'anonimo nc della personalità di Kiko nel suo rapporto simbiotico con la Domus, quale luogo massimamente simbolico del Cammino nel mondo, non è da sottovalutare.
Se mai ve ne fosse stato ancora bisogno, abbiamo il quadro di una personalità invasata e fanatica, che si crede l'incarnazione del messia e che si propone di rifondare radicalmente la Chiesa.
Tutto il percorso quarantennale è un potenziamento progressivo del Cammino all'interno della Chiesa, cooptandone gli uomini, le strutture, le risorse.
Il grande risultato, vero e sottaciuto non è pertanto la conversione dei lontani o l'esplosione di vocazioni - utili nell'economia pubblicitaria della setta e nell'allargamento della militanza - ma il reclutamento di uomini della Chiesa nelle file del Cammino: cardinali, vescovi, sacerdoti.
Tale fenomeno è anche una sirena d'allarme per l'intera Chiesa ed il restante mondo cattolico.
La setta va fermata ed estromessa perchè se resta ancora nella Chiesa, continuerà a crescere ed espandersi a danno di essa, come una gigantesca tenia annidata nelle sue viscere, fino a portarla al collasso per debilitazione.
Auguriamoci che in Vaticano vengano adottate le decisioni giuste a propria tutela e della comunità cattolica mondiale.

Francesco ha detto...

Per Psicologicus,

concordo sul tuo ultimo post senza riserva alcuna.

Invito Mic a dare a questo post il giusto rilievo anche sul sito e a farne oggetto di introduzione di una delle prossime pagine del blog.

mic ha detto...

Caro Anonimo nc,
credo non sia un mistero per nessuno che anche tutt'oggi la Domus fruisce del "volontariato" e delle offerte di molti, nonché del lauto ammontare del costo dei soggiorni indispensabili, alla fine del cammino, per ricevere il battesimo al Giordano, al termine del quale si indossa la famosa veste bianca disegnata da kiko...

Naturalmente il tutto serve anche per ospitare alla grande i numerosi vescovi che vi si recano quasi in "visita al limina": abbiamo l'esempio dei circa 150 cardinali e vescovi, oltre a parroci, equipe itineranti e famiglie in missione del Cammino Neocatecumenale operanti nei paesi dell'Asia, un megaraduno che dette origine, tra l'altro, alle entusiaste espressioni del card Toppo per l'evangelizzazione in Asia; il che significa portare il quelle terre il vangelo di kiko e non quello di Cristo. E la Chiesa continua a tacere...

Anonimo ha detto...

"Del blog potrebbe avere paura, perche qui ogni giorno si creano forme pensiero, e l'anonimo martinista potrebbe aiutarmi a spiegare meglio."

Se l'assunto è quello che le pratiche svolte dai loro adepti possano "muovere" qualcosa, non è implausibile che chi voglia rimanere nei glifi della tradizione possa essere assistito nella ricerca della verità. Così pregando come ha insegnato il Maestro mentre i deviati celebrano al sabato, avrà la certezza, se mai ce ne fosse stato bisogno, che non è solo.

stephanos78 ha detto...

Leggo con interesse la considerazioni sulla "decima" sollecitate da "anonimo nc". Hai fatto un quadro interessante e veritiero della personalità di Kiko e rabbrividente del "mezzo" della decima.
A me sarebbe bastata la metà di questo quadro per SCAPPARE dal CNC.

La mia esperienza personale suffraga le tue considerazioni sulla personalità di Kiko. L'indottrinamento da parte dei "dirigenti" e dei catechisti (loro megafono) porta l'adepto a credere fermamente che la Comunità NC e il Cammino in sè sia emanazione di Dio! In alcuni momenti LUOGO STESSO DELLA PRESENZA REALE DI DIO!
Da questo si traggono le conseguenze! Ecco la "generosità illimitata" dei NC, ecco il "timore" nei confronti della Comunità e dei Catechisti (che equivale al "timore di Dio"!), ecco i continui ed insopprimibili sensi di colpa in cui vive eternamente l'adepto (parlo per esperienza diretta) e che sono utili per esercitare la coercizione psicologica su di lui!

Ma mi voglio ricollegare al post iniziale.
E' fondamentale la Fede Eucaristica perchè E' LA FEDE DEL CATTOLICO IN SENSO STRETTO E LATO!
DA QUESTA DERIVA LA RETTA FEDE!
Questo basterebbe a capire che il Cammino non è Cattolico e che anche molti gruppi non lo sono. Anche se formalmente lo dichiarano!
Da come è percepita l'Eucaristia si percepisce il Cattolico!

La Santissima Eucaristia è la perpetuazione del Sacrificio di Cristo Stesso finchè egli venga!
Questo ci insegna Cristo, gli Apostoli, le Scritture, la Chiesa!

SOLO SECONDARIAMENTE essa è FIGURA del Banchetto escatologico che però NON SI PUO' RENDERE EFFETTIVO NELLA REALTA' TERRENA PERCHE' NON POSSIAMO SOSTITUIRCI AL PADRETERNO ORA! Inoltre quel riferimento di Cristo al "banchetto di nozze" non può essere preso letteralmente! E ciò è comprensibile anche a chi non conosce la teologia!
Cristo dà una FIGURA alla felicità della Vita ETERNA, quella FUTURA, quella quando lo vedremo, Lui il Padre e lo Spirito, così come E'!

Pretendere di impadronirsi dell'altro mondo con proprie interpretazioni e SOSTITUIRE l'Eucaristia, infischiandosene dei comandi di chi l'ha Istituita e della Chiesa che la custodisce e celebra, con una CENA FESTOSA TIPO BACCANALE perchè questo sarebbe il "banchetto escatologico" supera anche le più rosee previsioni di Lutero!

Da come lavora Kiko e dal giudaismo pratico e teorico che lo guida (non a caso il protestantesimo è vicinissimo al giudaismo) mi sto convincendo che egli voglia essere il "messia" degli Chabad! Degli Ebrei Messianisti. Non è un'ipotesi peregrina, visti anche gli abboccamenti e gli elogi ufficiali con loro.
La Chiesa Cattolica deve "convertirsi"! Il pretesto è dato dalle spaccature provocate dal Vaticano II. Da quelle Kiko costruisce. Soprattutto dalle spaccature più nettamente protestanti. Perchè più vicine alla sua visione Chabad.

Il VOM da questo punto di vista è la PESTE per il CNC! Un "disgustoso passato" che pochi "disgraziati" vogliono perpetuare!

Anche il NOM va superato. Perchè non vuole rompere chiaramente e definitivamente con la Chiesa Cattolica!
Infatti anche il NOM è stato "modificato" dal CNC!

Nel suo svolgersi, nei simboli abusati, nelle tappe e nei metodi il CNC è giudaismo pratico messianista.
Questa è una mia personale opinione.
Maturata dopo averlo conosciuto nel suo lato REALE e non propagandistico. Che contraddice alcune delle mie convinzioni precedenti, quando ancora ero in Cammino.

eminenz ha detto...

Affacciati al kerigma amico mio
affacciati al kerigma amico mio

catechesi rap catechesi postconciliare
mettiti con noi non ti puoi sbagliare

non ci credere
alle cose che ti dicono di noi

sono tutti un po' invidiosi
che cosa vuoi

non ti promettiamo storie
di improvvise conversioni
storie da agiografie di santi
o di expeccatori

ti offriamo un cammino di discesa
nel tuo peccato
per capire che senza di noi
al tuo inferno sei condannato

Ti offriamo storie vere,
dal copione di Kiko Arguello
dove l'amore si confonde
col lavaggio del cervello

affacciati al kerigma amico mio
affacciati al kerigma amico mio

29 luglio, 2007 12:19

eminenz ha detto...

Se entri in una setta e ti accorgi finalmente che il guru è un cialtrone, devi uscirne. Non importa se gli hai donato tutti i tuoi averi, devi farlo prima di consacrare la vita a un pirla. Ricorda: peggio di un pirla c'è solo chi lo segue.

Fate la cosa giusta, uscite. Non per vergogna o per vendetta. Per quel che il vostro guru non ha: rispetto di voi.

Anonimo ha detto...

invito a non partecipare ai blog di questo sito.
Sono sempre gli stessi: i don Conti,Marighetto e i loro 4 scagnozzi che invece di occuparsi delle loro parrocchie perdono tempo e denaro in questi siti inutili.
Guai a contraddirli, solo loro sono intelligenti, fedeli e competenti, tutti coloro che nn sono d'accordo con loro sono stupidi, ignoranti, poveri spiritualmente (è stato quello che mi dissero tempo fa).
Fidatevi del Signore epregate per la Chiesa e per il Cammino senza perdere tempo con costoro.
Pace a tutti.
raf