giovedì 12 maggio 2011

I "GRANDI NUMERI"...che poi sono molto piccoli...

Il sito autocelebrativo del Cammino Neocatecumenale "Cammino Info" ripubblica oggi ancora una volta (repetita iuvant, in mancanza d'altro) un pezzo ovviamente autocelebrativo apparso su "Segni dei tempi" qualche mese fa.

Tra le altre scontatissime lodi autoprofuse ci colpisce questa puntualizzazione più o meno ufficiale:

"I neocatecumenali sono presenti in 1320 diocesi di 110 Paesi nei cinque continenti, con 20.000 comunità attive in seimila parrocchie. Solo a Roma il Cammino è presente in 100 parrocchie e 500 comunità. A Madrid sono presenti, invece, in 85 parrocchie e 300 comunità."

A conti fatti dunque - lo affermano loro stessi - i neocatecumenali nel mondo oggi ammontano appena a circa cinquecentomila aderenti ( 20.000 comunità per una media di 20/30 persone per comunità).

Se consideriamo che appena 3 anni fa la propaganda ncn, in sede di approvazione dello Statuto, vantava a pieni polmoni un numero di adepti superiore al milione di persone, ci viene da pensare che questo vistosissimo calo numerico abbia dei risvolti che noi non conosciamo , ma che possiamo immaginare: un crollo di immagine? una presa di coscienza delle persone circa le "stranezze" del Cammino?

Non lo sappiamo.

Pensiamo però che l'organizzazione capillare della GMG di Madrid, che sta richiedendo ai ncn uno sforzo enorme per portarvi le solite " folle" di giovani ( e soprattutto di "meno giovani") risponda all'esigenza di rilanciare il Cammino...ora che Mons . Filoni forse potrà concretamente aiutarlo a superare - o almeno a mascherare - le secche di una ripetitività e di un culto di personalità "terrene" sempre più fini a se stesse.

56 commenti:

Francesco ha detto...

Se pensiamo che i battezzati nel mondo sono oggi 1.181.000.000 (dati della S.Sede del febbraio scorso), possiamo calcolare che i neocatecumenali "in servizio permanente effettivo" oggi costituiscano appena la 0,04 % di tale numero.
Eppure, nonostante tale cifra ridicola, hanno la pretesa di "rievangelizzare" la Chiesa (ovviamente al Cammino).

admin cammino.info ha detto...

Sono l'amministratore del sito che avete citato. Lasciando da parte le polemiche, che non ne ho voglia, vorrei chiarire due aspetti sulla questione:

1- l'articolo citato effettivamente riporta, come da voi giustamente segnalato, informazioni vecchie

2- MIA PERSONALE opinione è che nessuno sappia veramente il numero di appartenenti al cammino, anche perchè, praticamente parlando, sarebbe un lavoro "tanta spesa / poca resa" (chi se ne importa quanti siamo?)


spero che gli amministratori pubblichino questa mia nota, almeno per gentilezza

ah l sito si chiama cammino.info, con il punto, e NON è niente di ufficiale

Anonimo ha detto...

Anni fa, io avevo addirittura letto (non ricordo dove) la strabiliante cifra di 4 milioni di neocat... magari nel numero comprendevano anche tutti i figli?
Camminante

Fancesco ha detto...

Se pensiamo che i battezzati nel mondo sono oggi 1.181.000.000 (dati della S.Sede del febbraio scorso), possiamo calcolare che i neocatecumenali "in servizio permanente effettivo" oggi costituiscano appena la 0,04 % di tale numero.
Eppure, nonostante tale cifra ridicola, hanno la pretesa di "rievangelizzare" la Chiesa (ovviamente al Cammino).

admin cammino.info ha detto...

Sono l'amministratore del sito che avete citato. Lasciando da parte le polemiche, che non ne ho voglia, vorrei chiarire due aspetti sulla questione:

1- l'articolo citato effettivamente riporta, come da voi giustamente segnalato, informazioni vecchie

2- MIA PERSONALE opinione è che nessuno sappia veramente il numero di appartenenti al cammino, anche perchè, praticamente parlando, sarebbe un lavoro "tanta spesa / poca resa" (chi se ne importa quanti siamo?)

spero che gli amministratori pubblichino questa mia nota, almeno per gentilezza

mic ha detto...

normalmente noi non diamo alcuna importanza ai numeri... se in questo caso ne stiamo parlando è semplicemente perché nel Cnc viene data molta enfasi ai numeri stessi, inserendoli nella categoria dei 'frutti', come se il numero o il successo fosse garanzia di verità o di giustizia...

D'altronde il dato messo in risalto oggi è stato preso come significativo ad una flessione di portata non indifferente a quanto sembra. E' un dato suscettibile di variazione in rapporto alla potenza ed al numero degli sponsor assicuratisi nel corso degli anni. E tuttavia appare tuttora 'strano' che il Cnc sia ancora distinguibile dal resto della Chiesa, purtroppo forse non ancora per molto da come stanno evolvendosi le cose dall'approvazione in poi...
Questo e tutto il resto non possiamo che affidarlo al Signore e alla Sua e nostra Madre

Michela ha detto...

Invece i numeri sono importanti.
Il cammino li nasconde perchè c'è una continua emorragia di adepti.

Sarebbero importanti anche i numeri dei fuoriusciti, e ogni comunità li ha:
basta prendere i nomi segnati sul 'libro della vita' e contare quanti non vengono più.

E dei fuoriusciti bisognerebbe vedere anche la qualità di vita: quanti sono rimasti nella chiesa, quanti hanno dovuto ricorrere ad aiuti psicologici, ecc. ecc.

ma piuttosto che aprire gli occhi su questa realtà, è meglio dire che i numeri non sono importanti....

Anonimo ha detto...

La verita' e' che i fuoriusciti sono una delle cause principali dell'influenza del Cammino nella Chiesa: dopo tanti anni in Cammino, ho conosciuto tanti che sono usciti dal Cammino perche' non faceva per loro ma sono stati molto influenzati e galvanizzati dal suo linguaggio e dalla sua sintesi teologica e soprattutto dal contatto vivo con la Parola di Dio. Hanno portato questo nelle parrocchie, in altri movimenti, ordini, nelle parrocchie, sono diventati tradizionalisti, ecc. E ancora di piu' hanno avuto influenza tutti i sacerdoti che sono venuti a contatto con il Cammino senza entrarvi.

E per ogni persona che e' in Cammino ce ne sono altre attorno a lui/lei che vedendone l'entusiasmo si interrogano sulla fede ed entrano nella Chiesa per altre vie, o in ogni caso cambiano le loro idee su una Chiesa che prima vedevano solo come un'istituzione stantia e moralista.

Non si riesce altrimenti a spiegare come lo 0.04% dei cattolici abbia cosi' tanta influenza!

Alcuni fuoriusciti, e' vero, si sono incattiviti, ma questa e' l'eccezione piu' che la regola.

Lunga vita ai fuoriusciti!

Francesco ha detto...

La verita' e' che i fuoriusciti sono una delle cause principali dell'influenza del Cammino nella Chiesa:

In qualità di "fuoruscito" non mi sento affatto "una delle cause principali dell'influenza del Cammino nella Chiesa.

Scherzi a parte, caro anonimo, il tuo intervento è cervellotico e contraddittorio.
Come sempre...

Francesco ha detto...

Gentile amministratore del sito "Cammino Info", se i numeri per te non sono importanti, perchè nell'articolo in questione dedichi loro uno spazio abnorme?

by Tripudio ha detto...

L'intervento umoristico dell'anonimo commentatore mi ha strappato un paio di grasse risate.

Pur di elogiare il Cammino, dice che influenza la Chiesa grazie anche ai "fuoriusciti" (fingendo di non sapere quali drammi si celano quasi sempre dietro le parole "fuoriusciti dal CNC").

Ma la risata più grossa è stato quando l'anonimo comentatore ha parlato di "sintesi teologica" del Cammino.

Le forze su cui si basano i signori Kiko e Carmen sono poteri di questo mondo.

Questo spiega come mai al livello di "politica" ecclesiale il CNC e il suo 0,004% "pesa" più dell'intero episcopato giapponese, anzi, ora ha addirittura il "papa rosso" che farà vedere sorci verdi a tutte le terre di missione.

Ma spiega anche come mai ai livelli disciplinare, spirituale, dottrinale, liturgico il CNC vale meno che zero. Infatti, caso più unico che raro, il CNC è riuscito a farsi sgridare dal Papa su questioni di primo anno di catechismo ("l'omelia è riservata al ministro consacrato: diacono o sacerdote!"). Niente male per una "sintesi teologica", vero?

Il cosiddetto entusiasmo di chi entra nel CNC rispecchia appunto forze umane. Esistono tantissimi ambienti che ispirano simpatia, entusiasmo, giovialità, per passare "dalla tristezza all'allegria"... c'è la comunità neocatecumenale, c'è il club del giardinaggio, c'è la setta protestante, c'è il circolo degli scacchi, ci sono i testimoni di Genova, c'è la banda dei bulli del quartiere...

Non basta Preparare la Parola e gridare "Signore! Signore!" nelle risonanze, per dirsi cristiani.

Anonimo ha detto...

Siete un'insulto alla verità e all'intelligenza umana.
I dati sono pubblicati in un sito non ufficiale e voi state dedicando uno spazio come se lo fossero.
Lo stesso amministratore del sito afferma che non sono ufficiali e voi attribuite questi dati come se fossero resi noti da Kiko in persona.
Ma per piacere. l'amministratore di cammino.info potrà anche essere una brava persona ma di certo lui stesso afferma che "VALUTAZIONI PERSONALI".
Prendetevela con lui non con il cammino in toto.

Emma ha detto...

Beh, ho fatto bene a venire sul blog prima di spegnere il computer, mi sono offerta una bella risata!
Il nostro anonimo non così anonimo, con il suo ultimo commento, ha raggiunto livelli di comicità e di fantasia veramente strepitosi.

"...galvanizzati dal suo linguaggio e dalla sua sintesi teologica "

La sintesi teologica della coppia Kiko-Carmen!

Ahahahahah!
Che cosa non è capace di inventare un neocatecumenale per rinnovare gli spot pro cammino, adesso servono anche i fuoriusciti!
Ahahahahah!
Buona notte!

Anonimo ha detto...

Pochi ma buoni!!Scusate ma se il sito fa numeri a voi cosa importa?
Se siamo lo 0,4 beh sono orgoglioso!!Una realtà così piccola riesce a fare tanto!!Ve lo siete chiesto come mai?

Vi dice niente il Vangelo quando dice che un piccolo pezzo di lievito fa fermentare al masssa?

meditate osservatori,meditate!!

Anonimo ha detto...

Se foste in cerca della verità dovreste confrontare dati ufficiali del CNC.
Invece vi basate su chiacchere virtuali e personali di un qualsiasi web.
Cammino.info chi è ?????
Siate seri, cos' non fate onore all'intelligenza umana.

Francesco ha detto...

@ Anonimo

Siete un'insulto alla verità e all'intelligenza umana.
I dati sono pubblicati in un sito non ufficiale e voi state dedicando uno spazio come se lo fossero.


Segni dei Tempi è un sito dichiaratamente neocatecumenale, i cui articoli, pedantemente ripresi da Ca"Cammino Info", come in questo caso, non sono stati mai smentiti. Ergo si tratta di dati del tutto attendibili nel bene e nel male.

Ma per piacere. l'amministratore di cammino.info potrà anche essere una brava persona ma di certo lui stesso afferma che "VALUTAZIONI PERSONALI".

Al tempo: non siamomai andati appresso alle "valutazioni personali" di chicchessia. Ci fermiamo semplicemente ai dati di fatto (inconfutabili) e ne traiamo ovvie e banalissime conclusioni.

Pochi ma buoni!!Scusate ma se il sito fa numeri a voi cosa importa?
Se siamo lo 0,4 beh sono orgoglioso!!


Il problema non è se siate pochi ma buoni o se gli altri siano buoni ma pochi , il problema ( vostro evidentemente) è che nel giro di appena tre anni avete DIMEZZATO i vostri numeri. Di questo stiamo discutendo ( e suppongo anche voi lo facciate nel chiuso delle vostre "sale").

Se foste in cerca della verità dovreste confrontare dati ufficiali del CNC

Lo faremo appena li pubblicherete, così come faremo le nostre valutazioni appena avrete pubblicato le vostre catechesi, i vostri Orientamenti "approvati". Cosa state aspettando? Nella Chiesa nulla deve restare segreto. La Chiesa Cattolica, Apostolica e Romana NON è mica un cammino gnostico.....

Anonimo ha detto...

Tripudio: "L'intervento umoristico dell'anonimo commentatore mi ha strappato un paio di grasse risate."

Io temo invece di trovare deprimente l'atteggiamento di Tripudio e di tutti gli altri in questo sito che dipingono la Chiesa come luogo di trame politiche, di cardinali che si fanno corrompere dal classico pugno di dollari secondo loro elargito dal Cammino, ecc. Quanto e' diverso questo sguardo meschino da quello di un Papa che parla del Cammino come di un dono dello SPirito!

Evidentemente l'accettazione del Cammino nella Chiesa da parte dei vertici e' ragione sufficiente per ridicolizzare e sputare veleno su tutti quelli che non si allineano al vostro pensiero -- e non parlo dei quattro spaventapasseri come me che frequentano questo sito, ma dei pastori della Chiesa.

Spero che nessun secolarista capiti su questo sito perche' provo profonda vergogna per l'immagine di Chiesa che circola qua dentro, e in questa domenica del Buon Pastore invito tutti, ma soprattutto quelli come Tripudio ed Emma che ridono ma con amarezza, ad avere piu' fiducia nei vostri pastori, soprattutto quelli che sono ai vertici di questa Chiesa, e a fare l'esperienza che la fiducia in chi e' stato chiamato da Dio a guidarci, e che in fondo e' fiducia nella Chiesa Cattolica nel suo complesso, puo' sciogliere questa amarezza molto piu' che queste discussioni aride.

Emma ha detto...

"Spero che nessun secolarista capiti su questo sito perche' provo profonda vergogna per l'immagine di Chiesa che circola qua dentro,"

Io, se fossi neocatecumenale, mi preoccuperei piuttosto, e avrei vergogna, molta vergogna, per l`immagine che la Chiesa sta avendo a causa del movimento a cui appartengo, un movimento settario, il cui capo pretende conservare l`arcano, sì mi direi con vergogna e malessere che a causa del mio movimento viene detto che la Chiesa alberga un movimento simile ad una loggia massonica, e poi mi vergognerei, e molto, di continuare ad obbedire ad un capo che ha disobbedito al Papa, mi vergognerei di non seguire l`esempio del Papa ma di obbedire ciecamente ad un pittore, ad un laico spagnolo, che ha rifiutato la Liturgia cattolica, lo spazio sacro cattolico, l`insegnamento cattolico, la Tradizione cattolica.
Sì, se fossi neocatecumenale, proverei una profonda vergogna, ma non lo sono, e so che i neocatecumenali condizionati, svuotati dai loro falsi concetti di sè e di Dio e riempiti con i veri concetti kikiani, non solo non provano vergogna ma sono orgogliosi della loro cieca obbedienza a Kiko Arguello e ai suoi catechsit e della loro disobbedienza e differenza imposte dal loro maestro.

Emma ha detto...

Sì, se fossi neocatecumenale vedendo il Papa così buono e paziente con il mio movimento, dunque con me, proverei una profonda vergogna nel continuare a disobbedirgli, nel non seguire il suo esempio.

admin cammino.info ha detto...

salve,

sono l'amministratore di cammino.info, intervengo ancora una volta - spero pubblichiate questa mio intervento

vorrei chiarire alcuni punti:

1- cammino.info NON è il sito ufficiale del cammino, come riportato ampiamente in ogni sua pagina (in basso a sinistra e su pagina apposita)

2- le informazioni in esso contenute NON devono essere quindi considerate ufficiali, ed ogni inesattezza, errore, imprecisione è da attribuirsi a cammino.info e NON al cammino neocatecumenale

3- sulla questione dei numeri in sè, non ho intenzione di perderci altro tempo in questa sede

inoltre:

4- invito i fratelli del cammino a NON commentare, partecipare, visitare questo sito. sebbene rispetti alcuni dei gestori (mic), consiglio di non frequentare questo sito. Sebbene ognuno abbia il diritto di dire quello che pensa, e quindi anche Tripudio & C, esiste anche il diritto di NON ascoltare e NON partecipare alla discussione, SENZA dovere SPIEGAZIONE ALCUNA SUL PERCHE' DI QUESTA SCELTA.
Invito quindi i fratelli del cammino a seguire questa via e chiudere i contatti con questo blog

5- La posizione di cammino.info riguardo ai temi trattati è dunque tutta e sola quella espressa su www.cammino.info

grazie per la pubblicazione

mic ha detto...

gentile cammino.info,

il tuo non sarà il sito ufficiale del Cnc, ma converrai che -conoscendo le direttive del tuo iniziatore riguardo alla rete internet- è ovvio si sia autorizzati a dar credito ad un sito che si qualifichi neocat presente sulla rete.

Anche se la questione dei numeri ufficiali secondo me è secondaria, perché sono molto molto deleterie per la Chiesa anche le influenze deleterie che il Cnc ha nella Chiesa anche sotto mentite spoglie, ma soprattutto per gli sponsor più che illustri e per una generale 'simpatia' legata alle apparenze sapientemente enfatizzate, dato che chi non lo conosce dal di dentro non può sapere realmente cos'è... Il tutto favorito, e non poco, dal perdurante Arcano.

Non capisco con quale autorità inviti i tuoi compagni a non intervenire e addirittura a non visitare questo sito.

D'accordo che in genere la maggior parte dei neocat è costituita, credo ma spero di sbagliarmi per il loro bene, da soldatini obbedienti, tuttavia quest'invito perentorio mi pare da collocare più nel clima settario che si respira nel Cnc che in un orizzonte di libertà e dell'uso di una intelligenza critica, che non ha mai fatto male a nessuno. Anzi, credo sia vitale in ogni occasione della vita e soprattutto riguardo a questioni di fede.

In ogni caso non denota rispetto per le loro capacità intellettive e di discernimento.

admin cammino.info ha detto...

Rispondo a Mic, che a differenza di altri gestori di queso sito mi sembra si ponga in maniera più consona alla discussione.

1- autorità:

NON invito i fratelli del cammino con NESSUNA autorità, ma semplicemente come consiglio personale. ognuno può invitare chiunque a fare qualsiasi cosa, poi ciascuno è libero di fare ciò che vuole.


2- discussione

A MIO VEDERE, il problema qui dentro, cara mic, è che qualsiasi cosa si argomenti a favore del cammino viene prodotta da chi lo attacca una quantità immane di STUPIDAGGINI, INESATTEZZE, e altre scemenze che rendono impossibile la discussione e uccidono anche i pochi spunti dove si potrebbe parlare.

Potete produrre piu' stupidaggini di quante io non possa spalare, senza peraltro durare la fatica che duro io a spalarle: la soluzione naturale al problema è quindi, semplicemente, evitare di spalare via tali scemenze.


In pratica , economicamente parlando, vincerà sempre chi si inventa le scemenze, perche' la dissipazione di una scemenza costa piu' della sua creazione. A meno che il secondo decida di rivolgere altrove il suo tempo, lasciando il primo con le sue scemenze.

Emma ha detto...

Ma, cara mic, avrà ricevuto dall`alto le dovute istruzioni da lui subito eseguite.
Se fossi neocatecumenale troverei molto fuori luogo quell`invito che sa tanto di intimazione e intimidazione!
Forse che neocatecumenali = bravi soldatini, incapaci di pensare e agire con la loro testa, bisognosi ad ogni passo di guide che indicano ciò che è permesso e ciò che non lo è?
Oh, le guide "invitano" non ordinano, ma in chi è stato svuotato dei "falsi concetti di sè" per diventare una marionetta dei veri concetti neocatecumenali, certi inviti diventano automaticamente degli ordini.

Emma ha detto...

E a chi ci invita ad aver fiducia nei pastori, vorrei dire che non posso aver fiducia in chi fa fiducia al cammino nc pur conoscendone la disobbedienza, i gravi errori, fiducia che è in realtà una cambiale in bianco data agli inziatori, senza nulla esigere in ritorno, e poco importa che abbiano devastato la Liturgia e stiano devastando le parrocchie.

Francesco ha detto...

A MIO VEDERE, il problema qui dentro, cara mic, è che qualsiasi cosa si argomenti a favore del cammino viene prodotta da chi lo attacca una quantità immane di STUPIDAGGINI, INESATTEZZE, e altre scemenze che rendono impossibile la discussione e uccidono anche i pochi spunti dove si potrebbe parlare.

Caro Admin di Cammino Info

Se lo riterrà, risponderà Mic, cui tu ti stai rivolgendo, a quest'ennesimo pastiche di difese-accuse senza capo nè coda.

Io posso solo dirti che dubito fortemente che tu sia l'amministratore del sito Cammino Info, almeno per due ordini di ragioni:

1)la quantità immane di "stupidaggini, inesattezze,ecc" che noi riprenderemmo, a tuo dire, in questo blog, altro non è che una quantità immane di dati ben precisi che tramite siti compiacenti e il proprio sito ufficiale il Cammino diffonde a piene mani. Rispediamo dunque al mittente l'accusa;

1)il tuo vocabolario infarcito di termini elementari, che vorrebbero essere offensivi e insultanti( la parola "scemenze" ricorre, ad es.,in modo costante e grossolano) esclude a priori la dignità responsabile del gestore di un sito (per giunta dichiaratamente neocatecumenale e induce fortemente a sospettare si tratti invece di qualche portatore d'acqua più realista del re che di continuo si ripresenta qui sotto mentite spoglie a condurre una spasmodica battaglia contro di noi, a suo dire colpevoli di dire la verità.
Stammi bene.

by Tripudio ha detto...

A suo tempo avevamo già riportato la notizia, da un blog spagnolo, che intere famiglie stanno lasciando il Cammino.

Non si tratta più di decisioni di singoli, ma di intere famiglie in blocco. Il che dà un'idea di cosa sia l'aria opprimente che si respira nel CNC.

Caro Jacopo, invece di vantare gli sgorbi kikiani di Scandicci, invece di festeggiare la carriera del Filoni "vicino al Cammino Neocatecumenale", invece di pubblicizzare il CD delle ultime strimpellate kikiane... un onesto sito web favorevole al CNC dovrebbe interrogarsi su quanto stiano facendo i Fratelli di Comunità per ubbidire finalmente al Papa, rinnegando gli errori dottrinali e gli abusi liturgici.

Molto divertente poi il fatto di tentare di smentire se stessi pur di non ledere il Cammino: i numeri non sarebbero "ufficiali" perché il sito web che li ha pubblicati non è "ufficiale"? Dunque quel sito web è pura propaganda basata su numeri inventati? Spassoso, davvero.

Anonimo ha detto...

Scusate perché non volete pubblicare il mio intervento che gentilmente vi rimando?

*****

Come al solito siete tendenziosi e siccome non sapete a cosa attaccarvi vi attaccate ai numeri, anche se dite di non darvi importanza.

Ma non ho capito una cosa. Se L'annuario Pontificio pubblica i numeri è informazione. Se il Cammino traccia delle cifre è auto-celebrazione.

Ma la cosa peggiore di tutte è la conseguenza che ne tirate è cioè che il cammino è in crisi.

Ma non eravate voi che dicevate che nel cammino si fa il lavaggio del cervello, che si è indottrinati e condizionati, che le persone in modo coercitivo non sono capaci di decidere liberamente etc, etc, etc...bla, bla, bla (bellissima la frase perentoria:"superare le secche di una ripetitività e di un culto di personalità "terrene" sempre più fini a se stesse"), bla, bla, bla ...

A parte che per i numeri v'invito a rileggere quelle pagine del Vangelo in cui si parla di sale, lievito... per cui anche uno 0,04% può pretendere di contribuire all'evangelizzazione.

A Parte che nel cammino la gente resta se vuole e se ne trova beneficio anche se voi non lo volete capire.

A parte che la santa sede non ragiona come i contabili ed i frutti non sono nei numeri ma ne cambiamento di vita.

Con questo vostro post vi siete tirati la zappa sui piedi perchè anche se fosse vero che mezzo milione di persone in 3 anni se ne è andata (secondo me avete sbagliato la media a comunità) è la prova provata che nel cammino c'è assoluta libertà di andarsene e che le cose che raccontate sono bugie frutto di risentimenti personali per un'esperienza personale negativa, ma che resta personale e negativa.

Mi dispiace che vogliate imporre questa visione personale e negativa a tutti quelli invece che restano nel cammino felici e contenti e cattolici.

Francesco ha detto...

Scusate perché non volete pubblicare il mio intervento che gentilmente vi rimando?

Non volevamo "passarlo" nel tuo stesso interesse. Prova a rileggerlo empaticamente e, se ci capisci qualcosa,sarai bravo.

Comunque abbiamo ancora una volta risposto gentilmente alla tua abituale "gentilezza".

by Tripudio ha detto...

Divertentissimo!


Citazione 1:
Siete un'insulto alla verità e all'intelligenza umana.
I dati sono pubblicati in un sito non ufficiale e voi state dedicando uno spazio come se lo fossero.
Lo stesso amministratore del sito afferma che non sono ufficiali e voi attribuite questi dati come se fossero resi noti da Kiko in persona.


[da un commento qui sopra]


Citazione 2:
cerchiamo persone disposte a impiegare un po’ del proprio tempo per partecipare a questo progetto, che rapidamente sta diventando la principale fonte di notizie sul Cammino Neocatecumenale in italiano.

[da una pagina del sopracitato sito non ufficiale; se la cambiassero, ne ho preso comunque uno "screenshot"]


Citazione 3:
L’approvazione del Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale da parte delle competenti autorità della Santa Sede è un atto storico che conferma la bontà della liturgia, della catechesi e delle opere della Fondazione di beni spirituali che conta circa un milione di aderenti.
Lo ha detto Kiko
Argüello, fondatore del Cammino Neocatecumenale, nel corso di una conferenza...


[fonte: articolo di Zenit del 17 gennaio 2011]


Caro commentatore anonimo, sei tu che hai insultato la tua stessa intelligenza!

Emma ha detto...

Penso che colui che scrive come amministratore di quel blog neocat, è in realtà una nostra vecchia conoscenza visto il livello intellettuale scarsissimo e il solito vocabolario intriso dei soliti insulti.
Immagino e spero che il gestore di un blog che, se non è ufficiale, ha senza dubbio il placet dell`iniziatore, abbia un altro livello e anche qualche nozione di comunicazione.
Lasciamo perdere, lasciate perdere.

Emma ha detto...

Può una persona seria e con una benchè minima intelligenza scrivere il capolavoro delle 15.39 dove la parola dominante è "scemenze" ?
Se costui è veramente l`amministratore del sito neocat, gli consiglio di studiare, non è mettendo alcune parole in grassetto che l`immane sforzo prodotto dal suo cervello si trasformerà in qualcosa di intelligente, è e resta un ridicolo tentativo di screditare questo spazio e chi vi partecipa.

ex camminante ha detto...

è la prova provata che nel cammino c'è assoluta libertà di andarsene

vorrei anche vedere che non ci fosse.
Anche se i ricatti morali e psicologici di cui questi anonimi non sono consapevoli hanno il loro peso.

Anonimo ha detto...

8/5/2011
RECITA DEL REGINA CŒLI NEL PARCO DI SAN GIULIANO A MESTRE

Invochiamo Maria Santissima, che ha sostenuto i primi testimoni del suo Figlio nella predicazione della Buona Novella, affinché.................... rafforzi l’opera dei numerosi laici che collaborano attivamente alla nuova evangelizzazione, nelle Parrocchie, nelle Associazioni, come l’Azione Cattolica, così radicata e presente in queste Terre, nei Movimenti, che, con la varietà dei loro carismi e della loro azione, sono un segno della ricchezza del tessuto ecclesiale – penso a realtà come il Movimento dei Focolari, Comunione e Liberazione o il Cammino Neocatecumenale, per citarne solo alcune. Tutti incoraggio a lavorare con vero spirito di comunione in questa grande vigna nella quale il Signore ci ha chiamati ad operare. Maria, Madre del Risorto e della Chiesa, prega per noi!

altro ex-camminante ha detto...

Non c'è nessuna libertà nel cammino neocatecumenale. Sei sempre sotto pressione, la scelta non sono mai libere e consapevoli. E se esci ti puniscono: perdi le amicizie, perdi la stima, non ti salutano più, diventi un "Giuda".
"..lasciate ogni speranza voi che entrate...". No, sicuramente questa non è la Chiesa di Cristo.

by Tripudio ha detto...

Un altro spunto di riflessione: nel 1972 veniva costituito il CAAL per vendere la Nueva Estetica.

Furono indubbiamente profetici: già quarant'anni fa sapevano che la Nueva Estetica avrebbe fatto fruttare molte vendite (sebbene solo ed esclusivamente tra i seguaci di Kiko)! Eppure all'epoca il Cammino Neocatecumenale era numericamente irrilevante (Kiko e Carmen si erano installati a Roma da circa tre anni, e nel migliore dei casi nel '72 avranno avuto non più di poche centinaia di adepti).

Oh, nonostante le manie di ebraismo dei neocatecumenali (che tra l'altro fanno parodia degli ebrei), sarà sicuramente solo una coincidenza che il nome dell'azienda si pronunci come il gran "kahal" di cui Hugo Wast aveva dato una descrizione nel suo romanzo Oro e prima di lui da Henry Ford in L'ebreo internazionale (libro che poi il fondatore della Ford rinnegò).

mic ha detto...

kahal, in ebraico significa assemblea, comunità, praticamente l'equivalente di ekklesia...

Francesco ha detto...

"...Il Signore ha chiamato noi perché lo aiutiamo a salvare il mondo. (Lettera di Kiko ai giovani di qualche giorno fa)

Ecco, con non poco orgoglio,il sig.Arguello come ti arringa i giovani invitandoli a Dussldorf per osannare al Cammino.

Da notare quel "noi", inteso come neocatecumenali e basta.

Anonimo ha detto...

Caro Francesco, cosa avrebbe dovuto dire Kiko, visto che tu ne sai di più? Forse fare l'elenco nominativo di tutti i nuovi movimenti e comunità, di tutti i vescovi o meglio ancora di tutti i battezzati?

Cosa c'è di male in quel noi?

Forse che un parroco che esorta i suoi fedeli alla vita cristiana e alla testimonianza non usa il NOI?

(potrei moltiplicare gli esempi)

Mi è tornata in mente quella storiella di quel parroco che dice ai catechisti: "No! non vi dò il permesso di andare in quella zona ad annunciare il Vangelo perché se poi la gente si converte direte che è merito vostro".

Beh meglio pagani che neocatecumenali vero?

Francesco ha detto...

meglio pagani che neocatecumenali vero?

Sicuramente meglio cattolici romani che protestanti travestiti da cattolici madrileni...

Anonimo ha detto...

Forse Francesco ignori che l'itinerario Neocatecumenale forma le persone alla fede cattolica, come detto dal Beato Giovanni Paolo II, come ripreso dal cammino che ha redatto gli statuti e come ratificato dalla Santa Sede con la sua approvazione.

by Tripudio ha detto...

Beh, è curioso che Kiko dica che la missione prioritaria sia quella di salvare il mondo. E che siete, Superman e Batman?

Infatti, a che pro salvare il mondo se poi si perde la propria anima?

Anonimo ha detto...

Scusa Tripudio credevo che in questo blog ci fossero persone (pur avverse al Cammino) intelligenti, disposte al dialogo, dalla sincera fede nella chiesa e col desiderio che gli uomini s'incontrino con Cristo che è la salvezza per il mondo...

... mi sono sbagliato. Non c'è bisogno di essere superman per desiderare che le persone s'incontrino con Gesù cristo attraverso la sua Chiesa. Ma forse a voi questo non interessa. Siete troppo occupati ad occuparvi di questo blog.

Quale sarebbe la missione... prioritaria di un cristiano se non la salvezza delle persone.

Non voglio essere offensivo... "al mercenario non interessano le pecore" spero tu sia stato oggi a messa.

Ciao

DOMENICO ha detto...

il soffio dello SPIRITO SANTO soffia dove vuole........
mettiamoci TUTTI con il cuore in ginocchio dinanzi GESU'
la salvezza e' per tutti quelli che accettano di portare la CROCE---
L'EVANGELIZZAZIONE e' importante per la vita eterna....
sara' DIO a giudicare e non l'uomo---
siamo TUTTI CHIAMATI A FARE LA VOLONTA' DEL SIGNORE...QUALUNQUE ESSA SIA...

DOMENICO ha detto...

IL CAMMINO NEOCATECUMENALE E' UNA REALTA' DEL CVII,
CORRETTO E APPROVATO DAL PAPA,
OGNI PERSONA CHE NE FA PARTE HA UNA PROPRIA STORIA DAVANTI ALLA CROCE IN PIENA LIBERTA'...

by Tripudio ha detto...

La prima carità è la verità.

E la verità non si fa con gli slogan.

Cammino "approvato" non significa affatto Cammino "perfetto".

L'approvazione porta la firma del vostro amico Rylko, non quella del Papa.

E i neocatecumenali stessi rinnegano lo Statuto, visto il modo in cui trattano la Messa, il Rosario, l'Adorazione Eucaristica...

Inoltre, è vero che lo Spirito "soffia dove vuole". Ma chi ripete come te quelle parole a scopo difensivo, intende sempre "soffia dove dico io".


Per l'anonimo: io non sono "avverso" al Cammino.

Io sono avverso alle menzogne, all'inganno, alla mormorazione, all'errore.

Sono disposto al dialogo, ma "dialogo" non significa annacquamento della verità.

Tu pensi che io sia nel torto, soltanto perché trovi qui presentate delle notizie spiacevoli per il Cammino.

Ma dai... interrogati un po': come mai per danneggiare il Cammino basta dire la verità sul Cammino?

La necessità più urgente di un cristiano è di salvare la propria anima.

Che questo poi nella vita concreta possa comportare la carità, la missione, ecc., è una conseguenza.

Per questo, chi dice che i cristiani devono "salvare il mondo" sta facendo confusione (come minimo!).

Dici che non volevi essere offensivo, ma mi hai giudicato temerariamente (anche da questo si capisce che sei neocatecumenale).

E comunque, per quietarti l'animo infuriato, sì, ti dico che c'ero stato a Messa.

Ti dico di più: è proprio la mia esperienza di fede, alla luce di quello che mi trasmette la Chiesa (e che lo trasmette coerentemente da venti secoli), che investo del tempo su questo blog e nella vita per mostrare ai neocatecumenali la verità sull'invenzione di Kiko e Carmen.

Non mi illudo di essere un supereroe che salva il mondo. Mi basta portare un briciolo di luce a ciò che è avvolto dalle tenebre. Per questo stesso motivo prego per chi come te è stato avvinto ed ingannato dal Cammino Neocatecumenale.

Emma ha detto...

"siamo TUTTI CHIAMATI A FARE LA VOLONTA' DEL SIGNORE"


E perchè allora voi neocatecumenali, secondo statuto, DOVETE essere SVUOTATI dai falsi concetti di sè e di DIO, se non perchè DOVETE essere riempiti in seguito con i veri concetti di Arguello e così diventare dei bravi, disciplinati, obbedienti soldati dell`invincibile armata neocat?
Di chi FATE LA VOLONTÀ?
Non vi rendete conto che state facendo la volontà di un uomo?
Che siete gli attori, i figuranti indispendabili, del suo scenario?
Non vi rendete conto che non fate quello che la Chiesa insegna, e come la Chiesa lo insegna, ma quel che vi dice di fare un uomo , obbedendo ciecamente alle sue direttive?
Anche quando obbedire alle sue direttive significa disobbedire al Papa?
DI CHI FATE LA VOLONTÀ?

Anonimo ha detto...

PER TRIPUDIO

Appunto la prima carità è la verità, peccato che tu spacci per verità la tua opinione personale (anche tu fai soffiare lo Spirito dove ti pare a te) e non ciò che affermato dalla Santa Sede. Rylko infatti non firma a titolo personale dovresti saperlo.

Se tu fossi aperto al dialogo-verità accetteresti di toglierti il velo del pregiudizio a tutti i costi. Non ho trovato mai, dico mai una volta che tu dica una, solo una cosa positivi sul cammino. Ciò mi fa venire il dubbio che il blog sia ideologico e non alla ricerca della verità.

E poi che cos'è salvare la propria anima se non dare la vita per gli altri come Cristo ha fatto con noi? Salvare la propria anima coincide col dono di sé, altrimenti è chiusura egoistica in se stessi. Perciò Gesù stesso dirà che per essere suoi discepoli occorre “odiare” la propria vita. E poi salvare il mondo non è conquistare il mondo (interpreti le Scritture a modo tuo).
Cristo stesso è venuto per salvare il mondo… e noi cristiani che siamo il suo corpo che dovremmo fare?

Per i giudizi temerari lasciamo perdere, un po' di autocritica non ti farebbe male.

Io non ho nessun animo infuriato (vedi i tuoi giudizi temerari che proiettano sugli altri i propri sentimenti?).

Ti dico di più: è proprio la mia esperienza di fede, alla luce di quello che mi trasmette la Chiesa (e che lo trasmette coerentemente da venti secoli anche attraverso il cammino neocatecumenale), che investo la mia vita di cristiano.

Cosa volevi dire citando un presunto slogan: Cammino "approvato" non significa affatto Cammino "perfetto". Forse che solo ciò che è perfetto può appartenere alla chiesa…?

Beh fai un piccolo esame di coscienza.

Grazie per le tue preghiere.

Emma ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Emma ha detto...

"Non c'è bisogno di essere superman per desiderare che le persone s'incontrino con Gesù cristo attraverso la sua Chiesa."

Il problema è che voi non volete che le persone incontrino Gesù Cristo(C maiuscola, grazie) attraverso la Sua (S maiuscola, grazie) Chiesa MA attraverso il cammino neocat!
Perchè della Chiesa voi avete rifiutato la Liturgia, la Tradizione e l`insegnamento, per crearvi le votre prassi uscite dalla mente di un uomo.
Chi non segue le prassi della Chiesa, chi fa tutto per conto suo, "non li vediamo mai", mi ha detto ancora ieri un`amica, è l`ultimo, ma veramente l`ultimo a poter parlare di Chiesa come se ne fosse un membro obbediente che ne rispetta e ama la Storia, la Tradizione,la Liturgia, il Magistero, l`insegnamento, CHE NON SONO NATI CON IL VATICANO II.
Che poi chi entra nel cnc incontri Nostro Signore Gesù Cristo è tutto da vedere.
Dico questo perchè purtroppo so di troppe persone che, uscendo dal cammino nc, non si sono unite alla parrocchia ma hanno rigettato tutto in blocco.

Anonimo ha detto...

"non li vediamo mai"

sempre e solo visibilmente, che barba questa storia...

Io sono unito a tutte le suore di clausura, ma non le vedo mai. sono unito al Papa e non ho mai partecipato ad una celebrazione celebrata da Lui.
Sono unito a coloro che partecipano al VO, ma non mi hanno mai visto.

usciamo dall'idea dell'orto, e capirete che questa storia fa acqua teologicamente.

A me è bastato "farmi vedere" una volta al mese per sentirmi dire:
"ecco ora partecipi alla parrocchia".

Che visione piccola della Chiesa...

Anonimo ha detto...

Mi dispiace Emma ma ti vedo un po' confusa in temi d'ecclesiologia, di carismi, movimenti, ordini religiosi...

infatti dovresti sapere che la Chiesa si articola attraverso degli uomini/donne, sai è il mistero inaugurato da Cristo e che si chiama incarnazione.

Cristo realizza la sua opera attraverso uomini/donne... è la storia della chiesa e dei suoi carismi.

Chi sono i fondatori di ordini religiosi? Chi ha prodotto la dottrina, la Tradizione... se non uomini che hanno incontrato Cristo?

Non siamo musulmani, la dottrina non cade dal cielo in modo immanente si realizza nella storia, concetto forse che ti sfugge a proposito della storia della chiesa.

Hai provato a chiedere alla tua amica su vede anche i francescani, i domeicani, CL, rinnovamento, focolarini, opus dei...? Ogniuno ha il suo carisma non per questo occorre farsi vedere.

Che poi chi è nel cammino s'incontri con Cristo non credo sia tu a poterlo dire. La Santa Sede dice ha riconosciuto che in esso si da una vera formazione cattolica e quindi cristiana e quindi d'incontro con Cristo, anche se tu non sei d'accordo.

Forse quelli che sono usciti del cammino di cui parli non sono andati in parrocchia non perchè il cammino non li ha educati alla parrocchia ma forse perché non avevano nessuna volgia di essere veramente cristiani e perciò perché andare in parrocchia?

Sai io conosco altri che invece anche se non sono rimasti nel cammino frequentano felicemente la parrocchia e cercano di vivere coerentemente la loro fede che il cammino ha suscitato in loro.

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere ad Emma delle 10,37 per dire che vi sono anche gli "ex camminanti" che una volta fuoriusciti non rinnegano il proprio passato anzi riconoscono che grazie ad aver conosciuto la Fede nel percorso neocatecumenale, sono entrati e poi rimasti in chiesa anche se non vanno più alle comunità.

Io ne sono uno e anche molti a me vicini.
Tanta gente esce dalle comunità (forse + di quelli che entrano) ma si esce per i motivi più disparati.

Io non sono uscito per la decima, o per le lodi della mattina o per la traditio nelle case, ma semplicemente perchè con il lavoro e la famiglia mi è divenuto pesante dedicare il tempo necessario per seguire la comunità.
E come me molti altri.

Ma tutti noi ("ex camminanti")se oggi andiamo regolarmente a messa e a ricevere i Sacramenti, è perchè abbiamo incontrato il Signore nelle Comunità neocatecumenali e questo fatto non lo dimenticheremo mai.

Grazie per la pubblicazione.

by Tripudio ha detto...

Beh, questa è veramente una buona notizia, visto che normalmente (e sottolineo normalmente) si esce dal Cammino perché non se ne può più, si esce in modo drammatico.

Infatti è decisamente raro che qualcuno riesca ad abbandonare il CNC senza strascichi né dolori, senza provare orrore per gli inganni e le oppressioni, conservando la fede nonostante i pessimi esempi dei cosiddetti "catechisti", rientrando serenamente nella liturgia della Chiesa dopo che era sempre stata considerata roba da "cristiani della domenica"...

Emma ha detto...

Potrei rispondere punto per punto alle enormità di chi accusa me di ignoranza e mostra non solo una grande ignoranza ma sopratutto una gande arroganza e presunzione.
Il commento delle 11:48 è un capolavoro di comunicazione neocat.
Che un adepto di un movimento il cui iniziatore si è inventato una "pseudoteologia" tutta sua, che per il momento pretende di tenere segreta, ci parli di dottrina potrebbe essere comico se non fosse drammatico per ciò che rivela, che poi paragoni un laico, un pittore spagnolo che ha rifiutato la Dottrina, la Tradizione, la Liturgia della Chiesa ai grandi Santi che hanno fondato gli ordini religiosi, è allucinante e stomachevole.

Il Papa ha chiesto ai neocatecumenali di collaborare, non certo di nascondersi, ma i neocatecumenali se ne infischiano, il Papa serve solo quando si può strumentalizzarne le parole positive, si obbedisce ad un altro maestro.
Il Papa vuole la PUBBLICAZIONE dei testi catechetici ma i neocatecumenali se ne infischiano, per loro contano solo la volontà e le direttive di Kik Arguello.

Il Papa ha chiesto e continua a chiedere al cammino nc di collaborare con le altre realtà ecclesiali, il modo in cui l`anonimo crede di potere giustificare il fatto che invece i neocat facciano tutto per conto loro, senza unirsi ai parrocchiani, "non li vediamo mai, tanto fanno tutto per conto loro" è sintomatico dell`arroganza e dell`orgoglio di un gruppo che si ostina a disobbedire al Papa, dietro una facciata che può illudere solo chi non conosce ciò che succede dietro quelle mura.

Anonimo ha detto...

(Premetto che sono nel cammino neocatecumenale)
Ma invece di pensare a criticare, invece di scervellarvi per trovare qualsiasi pecca, invece di stare qui a scrivere inutili commenti su cose che non sapete o che non avete voluto conoscere perchè non guardate che c'è un mondo fuori che ha bisogno di una speranza, perchè non guardate che fuori c'è un mondo che sente distante un clero che purtroppo non può raggiungere tutti,perchè invece di stare a guardare quello che fanno o non fanno gli altri voi per primi prendete e andate per strada a dare alla gente il messaggio di speranza e di vita che è quello in cui tutti noi crediamo. Ogni cristiano ha il dovere di far fruttaare la propria fede mettendola a disposizione di chi l'ha persa o di chi non l'ha ricevuta. Di fuori c'è un mondo che ha bisogno di ognuno di noi e invece stiamo chiusi a dibattere su chi è più o meno bello,bravo o numeroso. Io con la mia piccola esperienza di 19enne posso dirvi che abito in un quartiere di Roma di 45.000 abitanti circa e i battezzati saranna 40.000 come minimo, di questi praticanti saranno massimo 1.500 (e visto ke i numeri vi sono tanto cari oltre i 200 sono nel Cammino).Io di mio sto andando in queste 4 domeniche di maggio (come chiesto da kiko) a cercare di dare una buona notizia per le strade del mio quartiere. Forse non covertieò nessuno,forse non mi ascolterà nessuno, forse gli scivolerà addosso questo messaggio, ma almeno ci sto provando. Almeno ci sto provando a cambiare un po anche i ragazzi della mia età. La gente, sopratutto i ragazzi, vedono una Chiesa chiusa nei suoi dogmatismi, la Chiesa deve essere tutto il contrario, deve esssere aperta a tutti e ripeto secondo me stare a discutere su queste stupide questioni è chiudersi in quella religione fatta solo di schemi e dogmi, proprio come i farisei ai tempi di Gesù. Nella mia parrocchia il Cammino è criticato tantissimo, le critiche che si fanno le sapete perchè sono le solite, ma io non ho mai visto nessuna di quelle persone per strada a dare una parola ad un bisognoso. Questo no per dire che noi siamo meglio o chi sa che, questo solo per dire che le critiche ci sono sempre ed è un bene che ci siano, però non dimentichiamo che per primo siamo tutti cristiani cattolici e che ognuno di noi è chiamato al combattimento contro il maligno e all'evangelizzazione.

Scusate per questo mio sgrammaticato, banale e forse inopportuno commento. La pace a tutti.

Emma ha detto...

"Di fuori c'è un mondo che ha bisogno di ognuno di noi e invece stiamo chiusi a dibattere su chi è più o meno bello,bravo o numeroso"

Forse tu stai chiuso, ma sembrerebbe di no, visto che stai obbedendo a Kiko, ebbene che ne sai tu di quello che fanno o non fanno, come lo fanno, quando lo fanno, i partecipanti a questo blog?

"La gente, sopratutto i ragazzi, vedono una Chiesa chiusa nei suoi dogmatismi, la Chiesa deve essere tutto il contrario, deve esssere aperta a tutti e ripeto secondo me stare a discutere su queste stupide questioni è chiudersi in quella religione fatta solo di schemi e dogmi, proprio come i farisei ai tempi di Gesù."

!?!?!

Ragazzo mio, quello che scrivi NON è cattolico ed è grave.
Non ti rendi purtroppo conto che stai obbedendo agli schemi di Arguello che non sono quelli della Chiesa cattolica.
Hai seriamente bisogno di un aiuto e dei consigli di un sacerdote cattolico.
Capite perchè È URGENTE CHE VENGANO PUBBLICATI I TESTI DEL CAMMINO NC?