martedì 8 maggio 2007

I neocatecumenali e la Famiglia

Torniamo sul tema della "famiglia nel cammino neocatecumenale", a partire dall'analisi del volatino distribuito davanti alle parrocchie ed alla lettera scritta da Kiko alla CEI per motivare l'adesione del cammino al Family Day, che mira ad ottenere credits da parte dei vescovi... che egli abilmente, cogliendo al volo l'opportunità del Famili Day, sta già cercando di portare dalla sua parte partendo dalla Presidenza...

Tuttavia è come sempre parziale il suo approccio con il Magistero, che condivide nella pratica morale ma non in quella della Dottrina della Fede! Senza mai proclamarlo apertamente, ovvio!

A livello teologico non potrà non suscitare perplessità la frase di Kiko: Cristo con la sua morte nella quale ha perdonato i peccati dell’uomo e con la sua risurrezione che lo giustifica..., che non appare corretta dal punto di vista dottrinale... Che significa che con la sua morte Cristo ha perdonato i peccati dell'uomo? E poi non è mica la risurrezione la causa della nostra giustificazione!?

Quanto ai riferimenti alla cronaca glieli abbiamo sentiti fare spessissimo e fanno molto presa! Così ha mostrato ancora il Patentino del Cammino dove c'è la difesa della Famiglia e una grande "moralità" (che poi sia risultato di coercizione psicologica rimane nascosto!). Altro grande ammiccamento.

E così conterà di portare "numero" e metterlo sul tavolo dello Statuto! E di porsi come "colmatore di lacune"! Mancano famiglie? Io le porto (non importa come e quelle che distrugge)! Mancano preti? Io li porto (vedrai in piazza)!! Non importa a quale "vescovo" obbediscono!! Mancano Missionari? Io li porto! Non importa quale "Cristo" annunciano! In tempo di crisi questi problemi sono facili a venire. Purtroppo.

In realtà nella posizione NC a favore della famiglia i conti tornano, nell'ordine della teoria. Dove non tornano è nella prassi, perché hanno cristallizzato un giuridismo e un farisaismo dei più retrivi, che uccidono lo sviluppo di relazioni autentiche e vitali.

Il sostegno della famiglia è strumentale solo nella stretta cerchia all'interno del cammino ed è quello che viene strumentalizzato nel tanto sbandierato Family Day. La famiglia in sé, se uno dei due non aderisce al cammino, non solo non è tutelata, ma portata a "scoppiare". Tanti drammi umani sono nati anche da questa inesorabile prassi neocatecumenale...

Ne è riprova questo esempio di predicazione dell'"odio evangelico" tratto da documenti originali in nostro possesso: "Noi abbiamo visto che tanta gente non ha continuato nel cammino perché non ha odiato la moglie. Bisogna imparare a odiare quando gli altri sono un ostacolo, sono la nostra rovina. Ma questo non lo dice Gesù Cristo, lo dice già l’Antico Testamento, il Deuteronomio, cose tremende. La Parola dice: Sì, tua moglie ti vuole insegnare gli idoli, la ucciderai. Anche oggi se una famiglia ha un figlio che si sposa con un pagano dice che per te sarà come un gentile, un pubblicano. E tu non parlerai mai con lui. Per te sarà come una persona morta” (2°SCRUTINIO, p. 79. Ricordiamo che è l'esperienza testimoniata dallo psichiatra romano tra lui e sua madre...

Ecco - da un esempio a noi noto - perché Claudio (che ci ha rilasciato una tragica testimonianza della sua famiglia distrutta perché lui non è entrato nel Cammino a differenza della moglie e delle figlie, esperienza purtroppo analoga a quella del Dr. Faustini, rintracciabile sulla rete, a a molte altre a noi testimoniate) soffre quando incontra sua figlia per la strada, che neppure lo guarda in faccia e passa senza salutarlo! E' umano, prima ancora che cristiano tutto questo?

Altro esempio di predicazione che nulla ha di cristiano, prima ancora che di cattolico: "Noi diciamo solo quello che dice il Vangelo. Gesù Cristo quando sta predicando arriva la madre con i fratelli… Gesù Cristo neanche scende a vederli e dice: “Chi è che mi sta aspettando lì sotto?” Tua madre e tutti i tuoi fratelli! “Mia madre? Io nemmeno la conosco. Ecco mia madre (rivolgendosi a coloro che ascoltavano). Miei fratelli, ecco i miei fratelli.” Supponete che la madre stia ascoltando, che dolore! Direbbe una signora tutta sentimentale, ha sconfessato la Vergine Maria! Che figlio snaturato! Ma questo dice il Vangelo o no? E i parenti pensavano che era fuori di senno, pazzo; un tipo che abbandona la madre vedova, poveraccia, un fannullone che abbandona la madre!” (2°SCRUTINIO, p. 78)."

Ma Gesù l'ha poi abbandonata sua Madre, o l'ha affidata a Giovanni prima di morire?

Non è facile capire come un cristiano possa accettare per ‘buone’ espressioni così in contrasto col Vangelo, ma è assurdo che dei sacerdoti (ministri della Parola) ne condividano l'insegnamento ai fedeli fino al punto da indurli a maledire i figli e… anche il loro parroco, perché si opponeva decisamente alla proclamazione di questi e di altri errori. Solo una persona plagiata può non capire la gravità e l’assurdità di questi insegnamenti.

La versione italiana della Bibbia di Gerusalemme riporta il testo della CEI con introduzioni e commenti della BJ. Nella nota di commento a Lc 14,26, si legge: “e non odia: ebraismo. Gesù non domanda l’odio, ma il distacco completo e immediato”. È questo il vero insegnamento evangelico, quello della Chiesa e non quello di Kiko, che in teoria ordina ai "suoi" di andare a manifestare in favore della famiglia e in pratica, predica l'odio nella famiglia se tutti non sono dentro al "suo" cammino NC!
[vedi nella relazione dello psichiatra le considerazioni sulla famiglia nel cammino]

255 commenti:

1 – 200 di 255   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Sei tu che predichi con queste parole l'odio verso Kiko e verso i neocatecumenali e le loro famiglie.
Mai e poi mai i miei catechisti (molto vicini a Kiko)mi hanno in alcun modo spinto a rompere il rapporto coniugale per il fatto che mia moglie non partecipa al Cammino.
Noi siamo una famiglia felice, con 5 figli meravigliosi e vero dono di Dio e un sesto figlio mai nato che ora intercede per noi presso Dio.
Di più: se c'è una persona che nella mia comunità è non solo rispettata ma anche citata come modello di madre e moglie cristiana, è proprio la mia sposa.
Per questo le tue parole mi feriscono profondamente.

Alessandro

Illusen ha detto...

Caro Alessandro
hai ragione quando dici che il cammino non è un blocco monolitico che perseguita il coniuge non in comunità.
però bisogna comunque tener conto delle testimonianze di tanti che parlano di famiglie distrutte, di figli che hanno interrotto i rapporti con i genitori.

C'è una predicazione molto aggressiva nel tempo del precatecumenato, si fa in modo di avere sempre coppie sposate in comunità per affidargli i vari incarichi. E' rarissimo trovare responsabili, lettore, catechisti, ostiari, maestri che non siano sposati e col coniuge in cammino.
Dopo il secondo passaggio, e soprattutto dopo la traditio, c'è il problema che il numero di persone che escono dal cammino diventa sempre più alto, e si comincia a permettere la frequenza anche al coniuge, che può addirittura partecipare, anche solo da ascoltatore agli scrutini.
Se hai tanti figli, forse non sei all'inizio del cammino, e sei nella fase di maggior morbidità della predicazione, di maggior tolleranza anche verso chi frequenta poco il cammino.

Se hai voglia di metterti in gioco, e di dare la tua testimonianza, mi dici come fai per la partecipazione all'Eucarestia festiva, se tua moglie non fa il cammino a quale Messa andate voi e i vostri figli?

exneocat ha detto...

Come ho gia' detto anch'io ,una cosa simile non l'ho mai ascoltata quando ero in cammino ma posso intuire che qualche catechista un po' esaltato possa averla detta.Secondo me , caro Alessandro, chi tiene unita la tua famiglia e' quella santa donna di tua moglie e non lo dico in tono canzonatorio.Pensa se anche lei facesse parte del cammino chi li guarderebbe i tuoi figli? E non mi dire ci pensa il Signore come fanno i catechisti,non perche'il Signore non ci pensi,ma e' tuo dovere di stato pensare ai tuoi figli.Quando ero in cammino e con me mia moglie inevitabilmente i bambini venivano trascurati sopratutto perche' erano piccoli e volevano la mamma.I neocatecumenali spesso si gloriano di come sono diversi, in senso buono, i loro figli ma io ne ho conosciuti tanti abbandonati a se stessi che maledicevano il cammino perche' i genitori non c'erano mai.Per non parlare quanto sia inconciliabile con l'economia della famiglia odierna frequentare il cammino e non mi dire che io amo solo mammona perche'non e'cosi'.Quando ero in cammino lavoravo solo io e quando mi dicevano di andare in convivenza mi prendeva un colpo perche' io non sono mai stato capace di andare a sbafo ed il vostro sacchetto nero dell'immondizia destabilizzava la mia coscienza perche' pensavo alle bollette da pagare.

ex neocat ha detto...

Ringrazio Dio per il dono di mia moglie perche'lei seppur ancora molto attaccata alla sua comunita' ha lasciato il cammino perche' voleva stare insieme al marito davanti al Signore.Sopratutto la domenica a messa insieme ai nostri figli.

Illusen ha detto...

Sempre per quanto riguarda il matrimonio e il cammino, secondo me ci sono alcuni catechisti con apertura mentale quasi nulla, che hanno causato separazioni e distruzione delle famiglie, così come sono testimoniate nel web.

Ma il problema più serio è un altro tipo di distruzione, più subdola e nascosta, che deriva dal fatto che il cammino non riconosce la realtà del sacramento del matrimonio.

Formalmente, e solo per mantenere una facciata di cattolicità, tutti gli incarichi vengono nel cammino vengono affidati a coppie sposate.
Però la figura del catechista è superiore a quella dei coniugi, ma la coppia è tale perchè è nata da un sacramento, c'è la 'mano' di Dio tra quei due; come si puo' permettere un catechista di giudicare l'uno e l'altra davanti a tutti e sopratutto davanti al coniuge stesso: non è rompere una comunione che deriva dall'alto?
Per quanto riguarda l'essere genitori, il cammino deresposabilizza il padre e la madre riguardo l'educazione dei figli, che del resto, essendo così svalutate le capacità umane dei neocat, non può che essere un'educazione carente.
Ecco quindi che diventa necessario inserire i figli quanto prima nel cammino, dove impareranno a non drogarsi, a non bere ( è tollerato bere solo dopo la celebrazione del sabato), a non avere rapporti prematrimoniali perchè così insegna il catechista, che a questo punto è diventato il sostituto del padre.
E' molto bello fare le lodi domenica mattina con i figli, ma anche questa è un'esperienza che viene imposta alle famiglie, non nasce da una loro esigenza di pregare con i figli; ci potrebbero essere famiglie che preferiscono pregare la sera, o prima dei pasti.
questo è il bello della famiglia, che ognuna trova la sua via, e fa sentire ai figli che sono in un luogo speciale, mentre le famiglie del cammino fanno tutte la stessa cosa, l'unica differenza diventa quella tra chi suona meglio o peggio la chitarra :)

Ci sarebbero tante cose da dire, spero che i vostri commenti, le vostre esperienze ci aiutino tutti su questo argomento che tocca direttamente le nostre vite

Illusen ha detto...

Adesso mi viene in mente che c'è anche la questione sul coniuge o sul figlio visti come 'il nemico' che ti fa soffrire, perchè ti rovina la vita.
Anche qui, mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse meglio, ma ho la sensazione che ci sia un voluto contrasto tra l'amore promesso il giorno del matrimonio ( che è il segno del sacramento) e il considerare lo sposo come il diavolo, il nemico, giustificando il tutto con quella parola del Vangelo 'Amate i vostri nemici'.

viator ha detto...

Ho assistito alla sofferenza di una sorella della mia vecchia parrocchia, allontanata dopo tanti anni di comunità perché non era riuscita a convincere suo marito. Ricordo le sue lacrime e le ho sentito dire quanto si sentisse infelice e sperduta. E' una donna semplice, di cui si sono sempre serviti peri lavori più umili. Ed hanno continuato a servirsi di lei per lavare e stirare gli arredi dell'altare... la ricordo portare avanti e indietro i suoi fagotti...

mic ha detto...

Per Illusen:
riguardo al tuo ultimo post, ti ritrascrivo dai documenti originali:

"Noi abbiamo visto che tanta gente non ha continuato nel cammino perché non ha odiato la moglie. Bisogna imparare a odiare quando gli altri sono un ostacolo, sono la nostra rovina. Ma questo non lo dice Gesù Cristo, lo dice già l’Antico Testamento, il Deuteronomio, cose tremende. La Parola dice: Sì, tua moglie ti vuole insegnare gli idoli, la ucciderai. Anche oggi se una famiglia ha un figlio che si sposa con un pagano dice che per te sarà come un gentile, un pubblicano. E tu non parlerai mai con lui. Per te sarà come una persona morta” (2°SCRUTINIO, p. 79

Questo è quello che viene insegnato; per il resto, credo molto attendibili e pertinenti le tue riflessioni.

Quanto al valore del matrimonio, basta ricordare che nel matrimonio l'uomo e la donna diventano "una sola carne" e "nessuno separi ciò che Dio ha unito", perché è vero che nel matrimonio cristiano c'è forte la Presenza del Signore a aiutare a costruire l'unità nonostante le difficoltà e i problemi che conosciamo tutti...

Il problema all'interno del cammino è che "si sposa" la comunità e il rapporto di coppia è funzionale alle esigenze della comunità e non a quelle della famiglia, a parte la delegittimazione dei ruoli, soprattutto di quello paterno, di fatto operata dall'autorità dei catechisti e, con i più piccoli, dei didascali... (ruoli e funzioni del tutto inventate da kiko e funzionali alla sua costruzione 'altra' da quella della Chiesa!)

mic ha detto...

In fondo, a ben riflettere, la costruzione di kiko è 'altra' anche dalla società dalla quale in tante catechesi dice che bisogna 'preservarsi'. Nella catechesi ai didascali, tra le tante cose antisociali, dice di mettere in guardia i bambini rispetto ai compagni di scuola che sono 'secolarizzati' e li svierebbero...

Di fatto hanno creato e vivono in una 'società' chiusa e sono molto autoreferenziali, non solo per il totale sradicamento da qualunque acculturazione diversa dagli insegnamenti che circolano nel cammino, ma anche per tutte i vari rapporti di ogni livello che intrecciano quasi esclusivamente tra di loro...

C'è da chiedersi se non si ritengano "separati" come gli Esseni di Qumran e, quindi, dov'è l'INCARNAZIONE che il nostro Signore Gesù ha operato e ci mostra, perché lo seguiamo, con la sua vita, morte e Risurrezione!

stephanos78 ha detto...

Ringrazio Illusen ed ExNeocat per la loro testimonianza.
Vorrei puntualizzare alcune cose e portare anche la mia testimonianza.
Io credo che sentire un esplicito invito di abbandono del coniuge rivolto dai catechisti ai NC che partecipano singolarmente pur essendo Sposati, sia assolutamente impossibile!!!!
La "catechesi" non è esplicita e diretta! E' SOTTOINTESA!
Poi magari se uno dice: "ma come? Io ho capito questo e quest'altro!Siete matti'". Ti senti risposndere: "No! Il matto sei te caro fratello! E sei anche preda di Satana! Noi dicevamo altro!".
E che "altro" dicono, ovviamente, rimarrà arcano! "Non chiedere troppo! Non pretendere di Sapere troppo! Satana agisce per mezzo della ragione"!!! Questo è quello che in parte ho verificato anche personalmente!
E' la catechesi stessa sull' "odio" che HO SENTITO CON LE MIE ORECCHIE SIA AL PRIMO SCRUTINIO (in modo paradossalmente più "morbido") CHE AL PRIMO PASSAGGIO (in modo molto più violento) che ti PORTA a fare considerazioni di Causa-Effetto sull'argomento famiglia/ostacoli-a-Dio.
"Gesù comanda l'Odio!Non va interpretato!Ci sono state persone che hanno sbagliato dando un significato diverso ("chi non ama di meno", chè è quello che dice la CHiesa) alla Parola di Cristo!Invece dice proprio così!". Questo sentirete allo Shemà!
Da questo uno trae le conseguenze! E soprattutto dai "prologhi" dei Catechisti a questo contesto! Ti dicono "Sapete, io avevo un figlio a cui pensare, avevo una Madre malata da accudire, avevo problemi con mio fratello, ecc, ecc... Però sono qua! Sono qua con voi! Perchè qui c'è il Signore"!!!
Cosa pensate voglia alludere? Cosa pensate voglia catechizzare???
Se ci prendete per imbecilli queste frasi sono solo generiche "testimonianze di fede"! Altrimenti, come è nella realtà, danno chiaramente una priorità rispetto al Matrimonio e alla Famiglia, soprattutto nel caso di partecipazione "disunita" al CNC!
Perchè il "Cristo" del Vangelo, che chiede non ODIO MORALE ma di metterlo al di sopra di tutto (IL CHE NON IMPLICA CHE TU ODI NESSUNO!!), sapete chi è??? LA COMUNITA'! ESSA E' DA PREFERIRE A TUTTO! A TUTTE LE SITUAZIONI DELLA VITA! VIENE PRIMA LA CONVIVENZA, POI IL RESTO! HAI UN PADRE MORENTE? ODIALO! VAI AL PASSAGGIO! VAI ALLO SCRUTINIO! VAI ALLA COMUNITA'! HAI UNA MOGLIE CHE LAMENTA LA TUA ASSENZA E IL TU MATRIMONIO E' IN CRISI? LEI E' IL DEMONIO! TI DISTOGLE DA DIO (OVVERO LA COMUNITA')! TU CREDI CHE CI SIA UNA GERARCHIA DI VALORI E UNA PRECEDENZA SACRAMENTALE? SEI UN FARISEO CHE GIUDICA!
E così via di seguito.
La famiglia ENDOGAMICA è quella sostenuta dal CNC. C'è poco da girarci intorno! E' la realtà dei fatti! E le catechesi DISTORTE sulla Bibbia, ASSENTI DEL MAGISTERO DELLA CHIESA SE NON SOLO DAL PUNTO DI VISTA MORALE (E QUESTO NON E' FARISEISMO), a questo portano

stephanos78 ha detto...

Voglio citare la frase iniziale di un articolo del grandissimo Antonio Socci (personalmente lo ammiro molto) sul Famili Day CHE SOTTOSCRIVO A MILLE MANI:

"Ma è ancora necessaria, oggi, la manifestazione dei cattolici contro i Dico del 12 maggio prossimo? Io penso di no, sarebbe meglio una veglia di preghiera in tutte le chiese visto che il 13 maggio è la festa della Madonna di Fatima"

IO FARO' COSI'!

felice ha detto...

Caro alessandro... io purtroppo ho vissuto l'esperienza in cui mi incitavano ad abbandonare la famiglia... anzi mi esortavano a litigare in famiglia...

se questo può bastare... o serve altro?

Illusen ha detto...

Il family day ha un peso politico proprio; anche se i neocat credono che sia nata dalla mente di Kiko, in realtà proviene dal forum delle famiglie che è un interlocutore dei passati e presente governo. E infatti sono invitati anche laici sensibili al discorso sulla famiglia.
Per me la manifestazione ha il suo valore sul piano sociale, per far vedere che le famiglie ci sono e vogliono contare qualcosa.

Per quanto riguarda il cammino, la presenza di tantissimi neocat in piazza è un bel regalo che Kiko ha fatto a Ruini, il quale si è già sdebitato concedendo la basilica del Laterano per il funerale di sabato scorso.

La chiesa avrà la piazza piena, e la conferma che il suo peso politico è ancora rilevante, Kiko avrà la pubblicità che sta cercando.
Tutti contenti

Francesco ha detto...

Oltre 9.000 i commenti che si sono accumulati in apertura di questa nuova pagina.
Si dica ciò che si vuole,ma è sicuramente un recordo per una sola tematica su un solo blog!

Francesco ha detto...

Per Alessandro.

Quanto sia circolo vizioso la prassi neocatecumenale di "gestire" la famiglia,lo dimostra il fatto che se uno dei due coniugi entra nel Cammino dopo tre o quattro o sette o dieci anni dopo l'altro coniuge,quest'ultimo deve "tornare indietro" per riprendere il Cammino daccapo insieme all'altro.

Mi potresti obiettare: ...questo è invece segno del fatto che il Cammino ci tiene all'unità familiare.Inserire ex novo entrambi i coniugi nel Cammino significa farli prendere per mano.

Il che non è affatto vero:ognuno dei coniugi si completa nell'altro ferma restando la sua identità e la sua individualità che va rispettata e potenziata e difesa.

Riprendere il Cammino dall'inizio quando entra in Cammino il coniuge significa semplicemente azzerare le tappe già percore dall'uno dei due(dando per scontato che le tappe abbiano un senso),creare spesso malessere e insofferenza in entrambi i coniugi(quantomeno noia per chi torna indietro,senso di inadeguatezza per chi incomincia),in una parola significa dire che tutto è relativo,persino lo stesso Cammino.

Ma la famiglia è composta anche dai figli,la famiglia è amore,soccorso reciproco,comprensione,mutuo discernimento,rispetto(come dicevo sopra) per l'individualità della persona.

Non basta dire che i coniugi sono "una carne sola" per liquidare il problema alla maniera approssimativa e rozza di Kiko e Carmen.

Cosa andranno a predicare il 12 maggio sulla famiglia?La loro vacuità?

Miriam ha detto...

Andranno a fare un spot pubblicitario, come dice giustamente Illusen e come pensiamo tutti...

Francesco ha detto...

Per Alessandro.

Vorrei poi aggiungere che in questo blog(che conosco fin da quando è nato circa 10 mesi fa) non viene predicato alcun odio verso Kiko e Carmen,semmai nei loro confronti c'è una bonaria ironia che intende stigmatizzare le loro viscerali esagerazioni(Vds anche Pulce).
Nella Chiesa di Cristo ogni esagerazione corre il rischio di diventare o fondamentalismo tout court o sfida al senso del ridicolo.

Nel caso di Kiko e Carmen sono presenti entrambi i risultati.

Francesco ha detto...

Per Pulce

attendiamo cronache in diretta dal Family Day....mi raccomando....:-)

Miriam ha detto...

Francesco, ne abbiamo percorsa di strada! Chi pensava neppure lontanamente di fare il sito, ad esempio?
Se Gennarini & C. avessero potuto immaginare questo nostro impegno come risposta e sana indignazione nei confronti delle loro menzogne,
nonché desiderio di ricerca approfondimento e confronto anche per dare un senso alla nostra esperienza nel CN, forse ci avrebbero pensato due volte prima di mentire così spudoratamente sulla lettera di Arinze!

stephanos78 ha detto...

Già.... Ne abbiamo fatta di strada...Con amore e sofferenza..

Francesco ha detto...

Già,Miriam...ricordo.

Il tutto è partito dalla comune indignazione sulle gravissime falsità con cui fu accolta dai portavoce neocatecumenali la lettera di Arinze del I dicembre 2005(A proposito...sapete che in molte comunità neocatecumenali la lettera è ancora disconosciuta e che si va dicendo che con un accordo verbale tra kiko e il Papa le prescrizioni di Arinze sono cadute o comunque sono state rimandate al dopo approvazione degli Statuti?).

Fosse stata solo quella la menzogna,Miriam...:ne abbiamo scoperte a centinaia:UNA SOLA,MASTODONTICA,UNICA GRANDE MENZOGNA!!

Jacopo ha detto...

E' stato imposto a tutte le comunità di portare a Roma almeno un pullman con 0 persone in occasione del Family Day.I neocatecumenali presenti,senza contare quelli romani,dovranno essere almeno 10.000.Si prevede un grande chiasso,come dice la Pulce.

Anonimo ha detto...

Buongiorno,
la mia esperienza.
sono in cammino da 8 anni i primi 3 con mia moglie.
sono stato e sono tutt'ora, responsabile della mia comunità prima e dopo l'uscita dal cammino di mia moglie e anche dopo la fusione con un'altra comunità e quandi quando si è dovuto scegliere un nuovo responsabile.
ho fatto da alcuni messi il fatidico "2' passaggio" e sono stato riconfermato responsabile direttamente dai catechisti (ndr equipe catechizzata da Voltaggio, quindi della prima ora). e in quel famoso scrutinio, avendo io stesso osservato la mia "anomalia" (la mia comunità è formata per 80% da coppie sposate) mi è stato detto di pensare all'unione della famiglia prima di tutto.i miei fratelli di comunità rimpiangono ancora mia moglie perchè oltre all'amicizia era la più brava lettrice della parrocchia (ha letto anche quando il Papa è venuto in visita nella ns. parrocchia).per quanto riguarda la messa domenicale avendo una figlia piccola avvolte durante la messa la porto a giocare e altre rivado dinuovo a messa (non fa mai male). potrei continuare ma ho scritto tutto questo solo per ribadire una cosa: non fate sempre di "tutta un erba un fascio".
La pace
neocat del quartiere Trieste

N.B.
al family day non vado più, troppo partecipazione di politici sciacalli.

Francesco ha detto...

si...Caro Trieste....troppi politici sciacalli...,ma anche troppi sciacalli non politici(nel senso corrente della parola).

felice ha detto...

allora, se è così, aiutateci a togliere l'erba marcia... il fatto è ke se questa c'è, nessuno la toglie

Anonimo ha detto...

E' una parola,Felice...ci vorrebbe una mioetitrice gigantesca...

Miriam ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Miriam ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Miriam ha detto...

Caro neocat del quartiere Trieste,
non è la prima volta che ti leggiamo e sempre abbiamo dovuto riconoscere la tua spontaneità e il tuo garbo.
Accolgo con la massima fiducia la tua testimonianza; ma tutto il resto che conosco non mi fa stare per nulla tranquilla e un po' mi colpisce il tuo dire:

"e altre rivado di nuovo a messa (non fa mai male)"...

come non fa mai male??? La MESSA E' LA MESSA, la riattualizzazione della morte e risurrezione del Signore e di quel che comporta per noi!!! E non solo se celebrata nella (non dalla: errore insegnato da kiko) comunità neocatecumentale!!!

Quanto al Family Day sono d'accordo con te, ma penso che lo sciacallaggio non è solo dei politici!

Massimo ha detto...

Più che i partiti politici(che ci vadano o meno al family day ormai sono tutti sputtanati),da guadagnarci avranno i movimenti ecclesiali in un momento di stasi e di sterilità checchè ne dicano.

Massimo ha detto...

Sul piano strettamente politico il Family Day è servito e servirà soltanto a dividere le coalizioni partitiche.
Sul piano ecclesiale servirà solo a creare un grande cocktail di pseudomovimenti ecclesiali e di famiglie serie consociate nel Forum(Che è una cosa seria!).

Anonimo ha detto...

cara Miriam,
è sempre un piacere leggere i tuoi post.
il "non fa mai male" voleva essere solo un diversivo scherzoso, chiedo scusa se non si è capito.
per il Family Day ho parlato dei politici percheè sono quelli più mediatici ma hai sicuramente ragione tu.

da Edoardo ha detto...

Sono Mic. Vorrei leggeste e commentaste questa mail proveniente dal sito.
Io vi dico solo:

"povero Kiko calunniato giudicato e condannato per aver annunciato senza sosta l'amore di Dio per aver donato la sua vita per l'evangelizzazione.
Ha portato un vento nuovo nella Chiesa di autentico rinnovamento, e non si è arrichito, infatti il Cammino non ha proprietà ma tutto ciò che fa o acquisisce è dato alla Chiesa, i presbiteri sono diocesani i sacramenti tutti sono amministrati da Santa Romana Chiesa. San Francesco non ha portato un rinnovamento nella Chiesa di allora? E non è stato sempre perseguitato e frainteso? Tu caro fratello non sai ciò che dici, io non capisco, il mondo ha tanto bisogno di cristiani autentici e impegnati voi perdete il vostro tempo a calunniare dei fratelli è inammissibile, anch'io non condivido tante realtà della Chiesa ma mi fido dei presbiteri e dei vescovi che vigilano non mi metto li cercare il pelo nell'uovo, attenti a quando Cristo vi giudicherà nella stessa maniera in cui avete giudicato voi, comunque non è mai troppo tardi per ravvedersi io me lo auguro per il vostro bene e perciò prego Dio che vi benedica e vi illumini tutti.
La Pace
Edoardo "

da Edoardo e Mic ha detto...

Sempre Mic.
La mail era preceduta da questa, che rispondeva a una mia che vi trascrivo di seguito

Ma per favore, e allora l'Opus Dei? (che è super elitario), i Carismatici? (che a volte sembrano invasati) e poi per quanto riguarda le cosidette messe proprie, hai mai assistito ad una eucarestia in africa? (ballano cantano si dimenano) noi non abbiamo un catechismo diverso dimmi dove è diverso e in che cosa, e poi il rosario che Kiko ha dato ai giovani è fatto a mano da suore della Chiesa Ortodossa! E come ti permetti di mettere in dubbio che il CN sia un vero carisma ne sai più di tre Papi? Informati e vedrai che parole e riconoscimenti ufficiali hanno avuto per il CN Paolo VI Giovanni Paolo II e Benedetto XVI i disobbedienti siete voi che siete invidiosi della santità come lo erano i farisei e i dottori della legge verso Gesù. Il Cammino riconosce pienamente il Magistero di Pietro e con i fatti non solo a parole. Io vorrei conoscervi vedere le vostre opere che temo si riducano ad una adesione al vangelo come si aderisce ad un ideale o ad una filosofia, mi dispiace ma rimarrete molto delusi quando vedrete la genuinità del CN è vi renderete conto di aver sprecato anni ed energie per seguire la vostra invidia e le vostre passioni, ipocriti, che il Signore abbia pietà di voi.
Edoardo
________
E' vero che un francescano è diversissimo da un domenicano, ma né S. Francesco né S. Domenico si sono sognati di inventare un proprio catechismo e una teologia diversa da quella delle Chiesa, né hanno inventato messe 'proprie' e vivevano l'obbedienza ai vescovi e al Papa (voi magari lo ostentate ma in pratica non lo fate: in realtà ci sono dei vescovi che obbediscono a Kiko!!! Inoltre quello di S. Francesco e S. Domenico, essendo un vero carisma, crea comunione, non 'separazione' come avviene in ogni parrocchia dove ci sono neocatecumenali, che non sono in comunione con la Chiesa, anche se si definiscono Chiesa: non riconoscono il Magistero (magari a parole sì, ma non lo applicano nei fatti!). In realtà sono una chiesa, ma quella di Kiko, non quella di Cristo!

Nessuno vuole omologazioni, la diversità è una ricchezza, ma quella del cammino è una diversità che crea elitarismo, separazione, non comunione!

Mic

mic ha detto...

Ho postato le mail, perché c'è tutto quanto un neocatecumenale doc istruito dai catechisti ha assimilato acriticamente e non metterà mai in discussione... notate l'abilità nel tirar fuori anche le pecche della Chiesa...
mi piange il cuore perché vedo la buona fede e la coscienza strumentalizzate e violate, facendo leva sulla evidente non conoscenza e approfondimento sia della storia che della realtà della Chiesa, ma anche di quella VERA del cammino NC!

miriam ha detto...

"siete voi che siete invidiosi della santità come lo erano i farisei e i dottori della legge verso Gesù."

quoto queste parole del fratello neocatecumenale Edoardo, perché mi ricordano, facendomi venire i brividi, le parole di un sacerdote di Santa Romana Chiesa che, rispondendo a certe mie critiche nei riguardi di kiko, mi ha detto, gelandomi completamente: "ma anche Cristo non è stato capito"!!!!!!

Francesco ha detto...

In effetti è quasi incredibile che un tizio e una tizia spagnoli,apparentemente seguaci della chiesa di Cristo,possano aver creato un castello di fandonie tanto enorme da convincere persino vescovi e cardinali sulla bontà delle loro scelte di evangelizzazione.

Ma l'astuzia più gran de del Nemico,dice Padre Amorth, è quella di far pensare che egli non esista...

La pulce ha detto...

I PREPARATIVI PER IL NEOCATFAMILY DEL 12 MAGGIO

Fervono i preparativi nei garages della casa generalizia delle Sorelle Camminanti che si apre sulle pendici del sacro colle nell’Urbe per l’imminente evento del 12 maggio,che vedrà le Camminanti in prima fila durante la grande manifestazione voluta dal senor Kirikus,che ormai dorme solo 4 ore per notte attaccato continuamente al telefono,al computer e al fax per comunicare con tutti i catacumbenia d’Italia, di San Marino, del Sacro Colle,della Svizzera Italiana e dell’Espana,da cui partiranno lunghe carovane il cui arrivo è previsto a Roma nella tarda serata di venerdi,11 maggio p.v.

Negli ampi garages delle Camminanti e dei catacumbenia dei MC e di SFC sono già pronte migliaia di mongolfiere recanti il ritratto del senor Kirikus in fantolino cullato dalla Madonna,che saranno gonfiate a dovere all’alba del grande sabato.Sono anche migliaia gli scatoloni di Agua Jordan proveniente direttamente dalla sacra fonte interna alla Domus Aurea che serviranno a ristorare tutte le migliaia di cimici neocat che interverranno e che saranno vendute al modi prezzo di €.2,00 cd.Pronti anche i libretti che accompagneranno la marcia delle cimici neocat e delle Camminanti,che saranno distribuiti appena a €.5,00 a cranio.

Da domani inoltre si inizieranno a confezionare i sacchetti viveri in ognuno dei quali saranno inseriti:una mozzarella di bufala mandata da Mister Repe;una porzione sottovuoto di Paella alla Carmenita;una foglia di lattuga;un peperoncino piccante rosso(per dare foga a ogni cimice)mandato dalla Calabria dal catequista Cavalier Cosimo Turdune; una cassetta con registrazione delle autoaccuse di Dina Grilli(da divorare);un trancio di pizza margherita alla paprika(di cui si occuperà personalmente Pascalone ‘O Guercio) e un quarto di vino(al cui approvvigionamento provvederà direttamente in qualità di esperto l’alto catequista cavalier Giovanni Pipìa della Trinacria) o acqua minerale; tre stuzzicadenti di legno di cedro del Libano.Costo di ogni sacchetto viveri €.12,00.

Ma la meraviglia,ancora segretissima,che campeggia nel garage delle Camminanti è un enorme cocchio aureo che è già stato spedito da Napoli da Mister Repe,prestato a Dona Carmenita per la sua trionfale camminata lungo le vie dell’Urbe.Cocchio che sarà poi custodito in luogo altrettanto segreto in attesa del fastoso rientro a Roma di Mister Repe.

cosìèsevipare ha detto...

Udite, udite! Nelle parrocchie della mia diocesi durante le messe festive i nc sono andati al microfono per invitare la popolazione a prenotare i il posto sul pulman.
Ma che tipi!, ora per andare a Roma ad aumentare il numero sotto gli striscioni e le mongolfiere nc sono idonei. Ora che i numeri mancano, i parrocchiani vanno bene. Penso che sia vero che devono dare prove al Vaticano per far sì che i loro sostenitori possano avere “pezze di appoggio” in loro favore. “Mi faccino il piacere!”
Ci sono comitati che stanno raccogliendo firme per poi mandarle in parlamento e quindi manifestare il loro appoggio alla famiglia fondata sul matrimonio. Se volessero potrebbero aderire con una firma che è una presa di responsabilità nei confronti dei politici . Ma questa non potrebbe avere etichetta, vero?, e quindi non è utile ai loro scopi farisaici.

ex camminante mc ha detto...

Edoardo, Edoardo! Sei tu quell'Edoardo? Non puoi che parlare così! Certo che conosci bene i responsabili! Dopo una vita data al CN ci sei talmente dentro che non potresti più venirne fuori!
Salutaci tanto Anna, i tuoi due figli e i nipoti Camminanti!

Perchè non ci scrivi un breve resoconto del funerale in San Giovanni? Meglio di te, chi potrebbe farlo?

Coraggio, fratello, il mondo è piccolo! e la misericordia di Dio non ha limiti!

felice ha detto...

pregherei mic, se può, di girare ad edoardo questa testimonianza, cioè la mia:

i primi giorni di febbraio dell'anno 2006 come tutte le mattine aprivo il mio negozio: a metà giornata entra un cliente per fare un acquisto. sapendo ke questa persona freqentava assiduamente la parrocchia (ed io mi ero allontanato dal giorno della mia prima Comunione... ho 27 anni oggi), gli dissi che avrei voluto cresimarmi sostenendo il corso di preparazione possibilmente in orari serali. questa persona mi disse le testuali parole dopo avermi girato un volantino con scritto "catechesi per adulti": "Vieni qui stasera e non fai nessun corso". dopo 2 o 3 catechesi si erano dimenticati tutti della mia Cresima (e meno male che glielo ricordai io, e mi mandarono da un sacerdote, che oggi è il mio padre spirituale).

Nonostante tutto continuai a frequentare le catechesi... considerato il fatto che un pò di catechismo me lo ricordavo, notavo delle incongruenze dottrinali (specialmente in quelle specie di cartelloni) e degli strani fondamentalismi sempre co sto kakkio di demonio a portata di mano (si parlava più del demonio che di Cristo Risorto). il lavoro e i problemi famigliari m'impedivano di frequentare ancora quelle catechesi che ormai finivano sotto mezzanotte, mentre il mio corso di cresima durava mezz'ora al dì. manifestando la mia impossibilità a continuare e ad andare in convivenza (anche perchè avevo una festa preparata per quei giorni e un sacco di persone invitate), fui etichettato da questa persona come traditore e indemoniato... secondo lui la mia famiglia mi era d'intralcio e la dovevo abbandonare... telefonate a casa e incursioni dei catechisti in negozio (più di un mese per levarmeli di torno). dopo quella esperienza posso dire che la prima reazione fu la perdita della fede... poi dissi: chi me lo fa fare? mi hanno mai presentato un Cristo così cattivo? assolutamente no!!! e ho continuato per la Vera Chiesa Cattolica Romana.

i frutti nella mia vita: ho un padre spirituale (mai avuto), so perdonare (ero in litigio con tutto il mondo), esco con degli amici che mi dispiace per loro se Dio li ha fatti omosessuali (non li accettavo), ho smesso di fumare con l'aiuto della preghiera e della forza di volontà, mi voglio trovare una brava ragazza (prima ne volevo una "moderna"), collaboro con una ONLUS che tratta di settarismo (neocatecumenali compresi), ho conosciuto persone straordinarie come quelle di questo blog (ciau Frangè!!!) e una persona che spende tutte le sue energie contro gli abusi psicologici (rischiando la sua stessa vita), mi è tornata la voglia di studiare, ho fatto esperienze bellissime senza precedenti... ma soprattutto... mi sento libero... così dice Lui: "La Verità vi farà liberi" e ha pienamente ragione... se volessi raccontare tutte le esperienze che ho vissuto fino a questo momento, grazie a Dio, non finiremo domani... Consideriamo anche la vita fuori dal Cammino... vale la pena di viverla...

Felice

Arbiter ha detto...

Perchè i Neocatecumenali non potrebbero partecipare al Family Day:

1. Perchè la struttura di riferimento del Cammino non è la famiglia tradizionale, creata da Dio e basata sul matrimonio, ma la "comunità" creata da Kiko e basata spesso sulla rottura del matrimonio.

2.Perchè la famiglia tradizionale è formata da una coppia stabile di coniugi liberamente uniti dall'amore e sposati dalla Chiesa (o dallo Stato), mentre la comunità neocatecumenale è formata da una grande famiglia instabile di individui, sposati o no, artificiosamente uniti fra loro da una dottrina .

3. Perchè nella famiglia tradizionale l'autorità riconosciuta è il capofamiglia, normalmente rappresentato dal padre, mentre nella comunità neocatecumenale l'autorità è il catechista, il quale si sostituisce al padre, sminuendone il ruolo.

4. Perchè nella famiglia tradizionale l'autorevolezza del padre proviene da un ruolo riconosciuto quasi universalmente, mentre nel cammino neocatecumenale l'autorevolezza del catechista proviene dall'esercizio arbitrario di un potere riconosciuto solo dai fondatori e responsabili di tale movimento.

5. Perchè nella famiglia tradizionale la diversità tra i coniugi è condizione ricorrente e fattore vitale, mentre nella comunità neocatecumenale la diversità tra coniugi è fattore di rottura e separazione tra loro, sollecitate ed imposte dagli stessi responsabili.

6. Perchè nella famiglia tradizionale vi è libero confronto nel rispetto dei ruoli contemplati dal vincolo matrimoniale, mentre nella comunità neocatecumenale non vi è confronto ma solo l'obbedienza cieca ed assoluta dovuta al catechista.

7. Perchè la famiglia tradizionale vive del dialogo con gli altri e con il mondo nella sua complessità, mentre nella comunità noecatecumenale ci si chiude al mondo e si parla solo al proprio interno.

8. Perchè la famiglia tradizionale è un istituto dinamico che nella soluzione di eventuali problematiche si affida normalmente ad aiuti esterni, mentre la comunità neocatecumenale è un'istituzione totale che tende a risolvere tutti i problemi al suo interno, e non consentendo il libero sviluppo dell'individuo, si configura come sistema patologico.

9 Perchè dalla famiglia tradizionale, in caso di gravi e conclamate problematiche, si può anche uscire, mentre dalla comunità neocatecumenale, perfino in presenza di patologie, risulta difficile uscire, se non a prezzo di ulteriori sofferenze..

sol ha detto...

Ma come! Gesù Cristo, come spiega bene la lettera a Diogneto, ci dice che l'essere cristiani in missione è nell' ordinarietà della vita di ogni battezzato che diventa la liturgia vivente del Cristo. Purtroppo gli eretici nc ci stanno facendo guerra, come dice Diogneto. Ci espropriano le parrocchie, e, ridicolaggine di chi concede loro potere,in nome del nostro Dio ci vogliono far adorare un altro dio, ci manipolano appropriandosi della nostra persona ....
Ma come si può favorire qsta cosa?
E se si pensa che alcune catechesi trasacritte secondo l'ortodossia possa cancellare il vilipendio sulle nostre storie che si intersecano con altre storie e che inevitalbilmente vengono travolte, ci si sbaglia in quantità megagalattica.
Noi siamo stati e continuiamo ad essere violati! Devono rientrare in modo incontestabile secondo la liturgia, il pensiero, l'esegesi cattolica e si deve distruggere, far scomparire la gerarchia, le chiese, i seminari nc. Hanno rovinato coscienze, famiglie (i loro stessi figli, molti dei quali, “danno di matto”, assumono comportamenti dupleface perchè violati dai loro genitori nelle loro coscienze), parrochiani e parrocchie (non si faccia finta di disconoscere lo stravolgimento delle nst chiese da parte di sacerdoti ingenui o di vero indirizzo kikiano) con una neocatecumenizzazione permessa e concessa da chi non crede nella Chiesa di Cristo e vuole affossarla. Tutto ciò è diabolico anche perchè si sa che non rientreranno maaaaaiiiii! O noi cristiani cattolici ci convertiremo al vangelo kikarmeniano o faranno di tutto per esasperarci, affondarci, emarginarci.
La Chiesa può prendere un abbaglio ma non può tacere davanti al grido di dolore dei suoi figli.

nicola ha detto...

Anche io so rimasto allibito su come intende il cammino i rapporti fra persone, specie in famiglia e confermo che anche a me hanno fatto storie sulla frase "...chi non odia...".
E' di certo una frase piccante e vorrei dare la mia testimonianza. Per chi non sa di me io sono Nicola e sto facendo discernimento vocazionale con i cappuccini in Assisi dopo aver lasciato il cammino per i motivi ai piu' ben noti che non vado a ripetere. Di certo il fatto di lasciare casa (figlio unico e genitori anzianotti) lo sto valutando bene ma non voglio che le lacrime di mia madre o il non capire di mio padre mi fermino nella mia scelta, come i lussi, i soldi etc..
Per me, se DIo mi vuole frate... eccomi. Poi Lui pensera' al resto.
Questo per me vuol dire "chi non odia". Di certo se magari fra 10 anni saro' sacerdote e sto confessando una persona e arrivasse mia madre o mio padre a trovarmi, di certo non abbandonerei il mio interlocutore per salutare i miei. Sarebbe piu' importante quel "figlio" che i miei genitori. Ovviamente la cosa non vale solo per il sacerdozio ma anche per il matrimonio.
Se mia moglie diventasse buddista e volesse anche la mia conversione a scapito del matrimonio di certo la lascerei andare e rimarrei cristiano e casto visto che per me rimarrebbe comunque mia moglie. Quello che vorrei dire in generale e' che le persone che abbiamo al fianco sono solo dei compagni di viaggio a diverso titolo. In cielo come ci dice Gesu' non si prende moglie ne marito e comunque e questo lo grido dai tetti, saremo giudicati in base all'amore. Chi ama di certo non sbaglia. E per amore intendo il greco 'agapao', amore di donazione. Altro che odio.
Nicola

Illusen ha detto...

Tutte queste contraddizioni che avete rilevato per esempio nell'insegnamento neocat sui rapporti familiari sono funzionali a mantenere le persone in uno stato di sudditanza psicologica.

Viene detto che il coniuge è il nemico.
Ma il nemico non era il demonio?
In fondo a quella persona che hai sposato magari gli vuoi anche bene, magari sai che la tua vocazione, per quanto difficile, è amare lo sposo/a, e che questa unione è stata benedetta da Dio.
Kiko qui fa un preciso attacco alla famiglia, la considera, come fa la peggior ideologia anticattolica, il luogo del malessere dell'uomo contemporaneo.

Seconda contraddizione: il cammino è la via migliore per incontrare Gesù Cristo e per convertirsi.
Però se il coniuge non frequenta, l'altro sente che manca qualcosa alla loro unione, viene messa sulle spalle delle persone una certa inquietudine, perchè si crea volutamente uno squilibrio nella coppia.
a questo punto il neocat confuso, si sente anche rimproverare perchè non deve giudicare lo sposo, dopo che è stato esplicitamente detto che c'è uno divisione netta tra chi è stato illuminato e fa il cammino, e il resto del mondo che 'soffre', perchè non è nel cammino.

A questo punto, se ami tuo marito, si tratta di amore naturale, non purificato dalla croce di Gesù, se non lo ami, vuol dire che non dai frutto.
Devi fare il cammino, ma devi anche stare con il coniuge.
Sono queste contraddizioni, che rendono alla fine il neocat triste, depresso, mai in pace, sempre in difetto, a meno che non diventi anche lui a sua volta un persecutore di anime, diventando catechista, facendo predicazioni prive di misericordia.
Quindi chi vuole uscire dal cammino, oltre a recuperare la dottrina cattolica, deve anche fare i conti con le sciocchezze che ha detto e con il senso di colpa per aver messo pesi inutili sulle spalle di altre persone.

Miriam ha detto...

Dal Forum spagnolo Antikikos:

Hay que estar en la faultad de Derecho el día 10 (mañana) a las 12:00 en la Complu. También tenemos derecho a que se nos escuche, que la información al auditorio no sea parcial, que conozcan la otra cara de la moneda. No todos son triunfos, ni el autobombo revestido de falsa humildad que va a contar el kiko de las narices. Es de justicia que se conozcan las dos versiones. Así pues, convocados quedais. Ah! si alguien puede facilitar el nombre del profesor que lo ha invitado que por favor lo comunique. Saludos y nos vemos.

che ve ne pare? questi fanno sul serio!

Miriam ha detto...

si riferiscono all'imminente conferenza che Kiko dovrà tenere all'Università di Madrid
(mia traduzione approssimativa)
bisogna essere nella facoltà di Diritto il giorno 10 (domani) alle 12.... Abbiamo diritto che ci si ascolti, che l'informazione all'auditorio non sia parziale, che conoscano l'altra faccia della medaglia. Non tutti sono trionfi, né l'autoincensazione rivestita di falsa umiltà che racconta kiko... E' giusto che conoscano le due versioni. Chi può venga. Se qualcuno può conoscere il nome del professore che lo ha invitato lo comunichi. Saluti e ci vediamo. Carla0440

gherardo ha detto...

Carissimi anche se in seguito alla mia
vita ramminga mi assento spesso
vi ho sempre tutti presenti
Rieccomi qui, volevo solo sottoporvi queste
profezie di una veggente che non conoscevo e che pure visse ad Amsterdam.

"Ci sarà una lotta a Roma contro il Papa. Vedo molti vescovi e sento una voce che dice: «Catastrofico!»"
(9 giugno 1946, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam)

"Sa Roma qual è il nemico che l’attende in agguato, come un serpente che nascostamente avanza nel mondo? Non mi riferisco solo al comunismo: ci sono ancora altri «profeti» che dovranno venire, falsi profeti!"
(28 marzo 1951, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam)


"La Chiesa di Roma corre il pericolo di uno scisma. Metti in guardia i tuoi sacerdoti. Fagli porre fine a quelle false teorie sull’Eucarestia, i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la pianificazione familiare. Sono stati sviati dallo spirito menzognero - da Satana - e confusi dalle idee del modernismo. Gli insegnamenti e le leggi divine sono valide per tutti i tempi e applicabili ad ogni periodo."
(31 maggio 1965, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman (Amsterdam) e destinato al Papa)

stephanos78 ha detto...

Se non sbaglio Gherardo queste parole appartengono alla Regina dei Popoli.
L'ultimo brano fa venire i brividi! E' la nostra situazione...

Anonimo ha detto...

è notevole che, di fronte a 2 interventi di mariti che non hanno le mogli in cammino e pur affermano di non aver nessuno dei problemi che voi tanto paventate, che vi mettiate a commentare:
"Se hai tanti figli, forse non sei all'inizio del cammino, e sei nella fase di maggior morbidità della predicazione, di maggior tolleranza anche verso chi frequenta poco il cammino."
Ma che vuol dire?
Non credete a nulla, non ve ne frega niente. Anche se tornasse uno dai morti, sareste pronti a fare come fanno quei due sacerdoti nel film "l'inchiesta", per convincere quel disgraziato che Gesù non era morto, no non era possibile.
Non ve ne frega niente.
Sì, 9000, ma anche 90000000000000000 stronzate, rimangono tali.
Il tono non cambia. Morirete continuando a pensare se il cammino avesse.., però se potevo mettere.., ma ipotizzando per assurdo che.. come l'asino di Buridano.
Conta conta bello mio, il mondo gira lo stesso, con vs. buona pace, (almeno fino al 2036, poi magari arriva l'asteroide)

felice ha detto...

non ho capito una parola.........

Anonimo ha detto...

Kiko all'Università di Madrid?
Per fare che?

stephanos78 ha detto...

Caro anonimo.
Qui si esprimono liberamente pensieri e testimonianze.
Le 2 che hai citato non sono state negate a priori. Meglio per quelli che si trovano in quelle situazioni se non sono coinvolti nello strazio matrimoniale.
Il problema però esiste ed è testimoniato da chi lo ha subito. Ed è un problema non "fisiologico" o di "errata comprensione" di alcuni catechisti. E' un problema fondamentale che gira su una catechesi precisa che neanche i NC hanno spauto negare perchè l'abbiamo sentita tutti!
Le distorsioni si poggiano sempre su basi solide! Finchè queste basi esisteranno, le distorsioni saranno una naturale conseguenza. Poi nessuno nega e può negare che ci siano lodevoli casi di coscienza, in cui sicuramente si troveranno i famosi "2" che hanno postato il loro ottimo rapporto con la moglie fuori dal Cammino!
Ma permettici di dissientire sul continuo proposito vostro di far scivolare tutto su "problemi normali" e non su questioni che vanno risolte! Anche se ci fosse un solo problema questo andrebbe risolto! Andrebbe affrontato! E visto che il problema non è uno ma tanti e tutti vengono dalla errata dottrina di Kiko, allora sarebbe bene intervenire a tutela di tutti! Prima di tutto dei NC! Poi di tutto il Popolo!

Miriam ha detto...

Amen

La pulce ha detto...

AGGIORNAMENTI SUI PREPARATIVI PER IL NEOCATDAY

Dona Carmenita stamani all'alba ha telefonato a Mister Repe,in procinto di recarsi in carrozza 'ncoppa 'o Vesuvio per una seduta di jogging con il suo seguito.Con tono imperioso,dopo averlo ringraziato per il prestito dell'aureo cocchio che le servirà a recarsi per le vie dell'Urbe in occasione del neocatday del prossimo 12 maggio,gli ha richiesto anche un set completo di flabelli.

Mister Repe si è detto lusingato dalla richiesta,confermando che non solo le manderà i migliori sei flabelli di cui dispone(tutti in piume di pavone),ma anche altrettanti forzuti flabellieri che all'occorrenza potranno sostenerla qualora il cocchio aureo dovesse sbandare lungo il tragitto.

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME....

Nunziatina Scuncia ha poco fa confermato il suo viaggio a Roma il 12 maggio prossimo al seguito dei Caminettini,suscitando non poco rimostranze da parte del Cavalier Giovanni Pipìa che le aveva offerto di partire insieme con le cimici neocat sicule.

Intervistata da noi circa le vehementi proteste indirizzatale dal cavaliere,Nunziatina Scuncia ha risposto con un lapidario..."Mi nni f...!!"(Non siamo in condizione di tradurre).

felice ha detto...

per quello che riguarda le comunità della mia città posso testimoniare a priori che la persona che mi invitò alle catechesi (all'epoca) ha la moglie fuori dalla comunità (mai entrata), e questo povero signore viene trattato come un handicappato dai catechisti che gli rinfacciano sto fatto continuamente...

Altro caso di un mio amico: dopo 8 mesi lascia la comunità e cominciano a pressare la koglie dicndo che lui è l'incarnazione di satana.

anche questi sono casi isolati?

felice ha detto...

scusate l'errore

Altro caso di un mio amico: dopo 8 mesi lascia la comunità e cominciano a pressare la moglie dicendo che lui è l'incarnazione di satana.

felice ha detto...

scusate l'errore

Altro caso di un mio amico: dopo 8 mesi lascia la comunità e cominciano a pressare la moglie dicendo che lui è l'incarnazione di satana.

La pulce ha detto...

SALVO MARTIN ALLA RISCOSSA....

Le notizie trapelate circa la grandiosa preparazione delle cimici neocat al neocatday del 12 maggio hanno indotto Salvo Martin a mobilitare le masse del Ringiovanimento da tutta la Penisola,anche se appena rientrate dalla festa di primavera sulla riviera adriatica.In collegamento webcam con tutti i coordinamenti regionali,dopo aver mostrato alquanto i boccoli dei suoi caperlli e della sua barba,appena rifatti,con tono imperioso ha detto:

" SE LE CIMICI SUONERANNO IL LORO NEOCATDAY, NOI SUONEREMO LE NOSTRE CARAMPANE...!"

La pulce ha detto...

LE REAZIONI DI DONA CARMENITA ALL'IMPERATIVO DI SALVO MARTIN...

Saputo quanto Salvo Martin ha detto,Dona Carmenita impassibile ha ordinato a chi le stava vicino di mandare subito a Salvo qualche porzione di paella alla Carmenita avanzata...

Anonimo ha detto...

A me,quando ero in Cammino e mia moglie non ne voleva sapere i Neocatecumenali non hanno chiesto di sciogliere il matrimonio.Si sono limitati a ordinarmi di legarla con una corda doppia e di trascinarla in comunità.

La pulce ha detto...

ULTIM'ORA...

Sando a quanto ha annunciato poco fa Radio Shofar,Mister Ruinis, profondamente commosso dopo la celestiale celebrazione di sabato scorso a San Giovanni in Laterano,da cinque giorni non fa altro che bere per reintegrare il suo equilibrio idrico.
L'ultimo bollettino medico parla di gote che da incavate che erano sembrano dei veri e propri palloni,sui quali el senor kirikus sta seriamente meditando di tratgteggiare il suo autoritratto.

illusen ha detto...

"Se hai tanti figli, forse non sei all'inizio del cammino, e sei nella fase di maggior morbidità della predicazione, di maggior tolleranza anche verso chi frequenta poco il cammino."
Ma che vuol dire?"

Vuol dire che nel precatecumenato le catechesi sono molto forti, mettono paura con frasi del tipo 'chi non ha fede, non crede in questa parola, se ne vada' oppure
'con l'ingresso nel catecumenato la porta si chiude, se non fai i segni di distacco dai beni, non potrai entrare nel catecumenato'

Dopo qualche anno, quando le comunità cominciano ad assottigliarsi e sono necessarie le fusioni, allora i catechisti diventano appunto più morbidi, si cerca di invitare anche i coniugi renitenti, pur di non perdere adepti.
Il numero dei neocat non è così alto come si vuol far credere.

E' vero che i due mariti hanno affermato di non aver problemi col cammino, ma è anche vero che la maggioranza dei neocatecumenali del blog hanno detto delle cose ma non hanno risposto alle domande, o dato dei chiarimenti.
Sai, si possono affermare tante cose, ma bisogna anche sostenerle, e poterle documentare concretamente.

Sergio ha detto...

Come? Come le documentate voi?
Ma fate il piacere!?

felice ha detto...

sergio!!!!!!! un neocatecumenale di nome sergio......... mmmmmmmm!!!! non è ke ci conosciamo molto bene noi 2? può darsi ke mi sbaglio... ma il NC che mi chiamò indemoniato si kiama così...

Pinco ha detto...

In nome e per conto della Chiesa Cattolica,alcuni movimenti,primi fra tutti i neocatecumenali,hanno creato delle vere e proprie società finanziarie e dei centri di potere.
SCIACALLI!

stephanos78 ha detto...

Sergio ti sembra scarsa la documentazione mostrata? Ci sono riferimenti diretti al Magistero della Chiesa, all' OICA, al RICA, alle Encicliche, al Magistero Correttivo nei confronti del CNC, alle richieste (quasi suppliche) di tanti....E in ultimo le nostre testimonianze. Non smentite e ad onor del vero non smentibili...
Incredibile... Viene da riflettere sulle invettive ricevute. Prima ti dicono che sei un "documentarista" o "fariseo" perchè vedi la fede "solo dal punto di vista giuridico"...Questo è normale perchè il CNC considera il Magistero solo come Burocrazia che non salva. E' razionalista.
Poi ti dicono che "documenti poco"....
Illusen ha detto bene.
Ci sono domande a cui nessuno è stato in grado di rispondere. Neanche i catrechisti che ci leggono e che ogni tanto intervengono. Si risponde con la retorica del "tutto va bene....madama la marchesa"...

Miriam ha detto...

Continuiamo la nostra informazione allargata. Posto originale e traduzione dell'ultimo messaggio arrivato sul Forum spagnolo Antikikos:

"Dentro de los muchos abusos que se realizan en el camino neocatecumenal, hay uno importantisimo y que las comunidades mantienen en secreto.Son los que han perdido la vida en los destinos que Kiko les ha enviado. De los sacerdotes muertos en Africa, de las familias en misión en concreto la que tiene que vivir en un barrio de Marsella todo el musulman y que tiene miedo horroroso a que la maten.Las de las familias enviadas en misión y del calvario que tienen que pasar muchas de ellas,no olvidemos que estas familias cargadas de numerosos hijos y que ¡han tenido que vender todos sus bienes!, que no tienen nada y que no les queda otras cosa que ir a donde el descebrado y egolatra de kiko les designe.Estos temas de los cuales no hay mucha información seria necesario que tuvieramos mas noticias.A ver si la Jerarquia se entera de todos esto desmanes. almaenpena2

Tra i molti abusi che avvengono nel cammino neocatecumenale, ce n'è uno importantissimo e che le comunità tengono segreto. Si tratta di coloro che hanno perso la vita nelle destinazioni a cui kiko li ha inviati. I sacerdoti morti in Africa, delle famiglie in missione, in concreto quella che deve vivere in un quartiere di Marsiglia interamente musulmano e che ha una terribile paura che la uccidano. Le famiglie inviate in missione e il calvario che vivono molte di esse. Non dimentichiamo che queste famiglie, caricate di numerosi figli e che hanno dovuto vendere tutti i loro beni! che non hanno nulla, non resta loro altro che andare dove quel dissennato egolatra di kiko li designa. Su questi temi dei quali non c'è molta informazione sarebbe necessario reperissimo più notizie. Vedremo se la Gerarchia si interessa di tutti questi abusi. almaenpena2"

Un altro messaggio, citando casi drammatici, propone che sia impedito, per la tutela dei minori, a famiglie con figli piccoli di essere inviate in luoghi pericolosi o difficili... ma loro risponderebbero che è Dio ci pensa e chi parla così non ha fede... Ma credo che il Signore ci ha dato una ragione ed un discernimento e ci chiede di usarli!

La pulce ha detto...

CLAMOROSO'OOOOOOO!!!!!!

La notizia appena ventilata stamae da Radio Shofar ha riempito di immensa meraviglia tutto il mondo delle cimici neocat e sta facendo crepare di invidia Salvo Martin del Ringiovanimento che da ore sta seminando chili di forfora grattandosi la cervice imboccolata alla ricerca di un'idea vincente.
Di cosa si tratta! E' presto detto:sul carro trionfale che recherà in giro per le piazze dell'urbe el senor Kirikus in occasione del neocatday del 12 maggio prossimo prenderà posto anche , con presumibile orgoglio del senor Kirikus , una famiglia tipo neocat composta da 40 persone: 36 figli;3 mogli e un marito!!!!

Anonimo ha detto...

Il post di Miriam che riporta e traduce quanto affermano questi sedicenti "antikikos" sulla famiglia di Marsiglia è totalmente falso e indegno di essere ospitato in un blog come questo che si vuole accreditare come serio e credibile:
conosco personalmente una ragazza polacca che ha servito per un anno la famiglia italiana che vive nel contesto di un quartiere di Marsiglia completamente abitato da
islamici.
Non corrono più pericolo di vita di quello che corre qualsiasi persona in un quartiere di periferia degradato di una qualsiasi città italiana. L'islam non c'entra nulla.
La testimonianza diretta che ho ricevuto da questa sorella polacca è, al contrario, di una grande pace frutto del totale abbandono alla Provvidenza divina.

Almeno abbiate la serietà di informarvi meglio prima di prendere per oro colato tutto quello che trovate nel web, solo perchè è "anti".

Alessandro

Pinko ha detto...

Alessandro tu andrai con moglie e figli al neocatday?

Anonimo ha detto...

E già che ci siete, se proprio volete sputare veleno fino in fondo, credo che senza andare tanto in cerca in Spagna vi basti la storia di Andrea Pianesi di Macerata.
Cliccate su google "Andrea Pianesi" e poi sfogate pura la vostra libidine......

Anonimo ha detto...

Pinko, non ci andrò perchè ho tre figli convalescenti da malanni vari.

Alessandro

Pinko ha detto...

Anonimo...Alessandro o chiunque tu sia....mi stai facendo perdere la stima....non è una scusa buona,secondo il vostro santone...

mic ha detto...

Di Andrea Pianesi abbiamo già parlato. Queste cose le affidiamo al Signore.
Ma sulla esaltazione di kiko e le persone che vengono trascinate emotivamente, non taceremo: quanti si "alzano" e poi si trovano nei guai seri coinvolgendo anche l'intera famiglia, quando ce l'hanno???

Carlos ha detto...

sapete quante donne anziane che hanno finito o quasi il cammino, vengono mandate nei seminari Redemptoris Mater in tutto il mondo a fare le cuoche e le sguattere?

Massimo ha detto...

Miriam...sei pregata prima di postare delle nuove informazioni su questo blog a chiedere il parere di Kiko!

Massimo ha detto...

Beh...consentitemi...meno male che ci mandano le donne anziane...!

Anonimo ha detto...

Pinko, anche tu me la stai facendo perdere visto il criterio che applichi nei confronti della mia scelta.

Ma, visto che anche tu hai la libido scossa, ti dò soddisfazione:
sono un disobbediente!

E adessi godi pure.

miriam ha detto...

Se citiamo gli Antikikos, non è perché sono "anti" e quindi parliamo per partito preso, ma è perché vi troviamo le stesse testimonianze che facciamo noi e, se questo viene da un'altra nazione e da un'altra cultura, avrà pure un senso!

Carlos ha detto...

La funzione della donna nel cammino: la cuoca, la sguattera, la 'fabbrica di figli', la monaca di clausura, eccezionale! la catechista (ma solo se è in coppia)

Anonimo ha detto...

Avevo deciso di non intervenire più per rispetto alla mia intelligenza, poi mi sono chiesto: se perdono tutto questo tempo a scrivere su un blog ci sarà un perchè. Allora mi sono informato prendendo spunto da ciò che scrivete e dai documenti che pubblicate, e li mi avete dato la risposta più bella, me l'avete fornita voi pubblicando la risposta del Cardinale Ruini a l'alter ego del nostro santone Kiko e cioè il vostro santone padre Zoffoli, ed è stato bellissimo: "lei non si intrometta in uffici non suoi" in sostanza fu la risposta, mentre l'allora prefetto della congregazione per la dottrina della fede nemmeno rispose, forse perchè, come disse a Messori nell'intervista-libro rapporto sulla fede, la chiesa ha una prudenza... dicevo, non rispose nemmeno... e come dice il canto "già solo questo ci potrebbe bastare".
Comunque leggete pure... questa a differenza delle vostre fantasie di mezza estate è vera!
Filippo

RISPOSTA DEL CARD. CAMILLO RUINI,
VICARIO DI S.S.

Vicariato di Roma - Prot. N. 385/95

Roma, 8 aprile 95

Reverendo Padre,

in riferimento alla Sua lettera del 23 marzo 1995, che accompagnava l'opuscolo da Lei pubblicato "Catechesi neocatecumenale e ortodossia del Papa", sono a precisarLe quanto segue. Sono al corrente che la predetta catechesi è stata esaminata dalla Congregazione per la Dottrina della Fede. Ritengo che la Congregazione stessa darà una risposta alla Sua lettera.

Per parte mia devo invitarLa fermamente a non sostituirsi agli Organi competenti e a non emettere, sia pure con buone intenzioni, giudizi personali e prematuri su temi che riguardano l'ortodossia di realtà ecclesiali, o addirittura del Santo Padre.

Abbia i migliori saluti, con la benedizione del Signore e con un vivo augurio per la Santa Pasqua.

Devotissimo

Camillo Card. Ruini, Vicario Generale

Anonimo ha detto...

Caro Carlos tu chi sei per dire certe fandonie? Ti prego cita documenti non gossip altrimenti potrei risponderti ch è meglio una brava fabbrica di figli che una meretrice moderna con il corpo al vento, e oggi se ne vedono parecchie in giro!
Dimenticavo, le donne nei seminari chiedono di andare, non le mandano, se hai problemi ad impostare quattro righe vai a ripetizioni, se lo hai scritto volutamente sei un ipocrita o se preferisci un falso
Filippo

mic ha detto...

Per l'anonimo che richiamo ad un maggior rispetto di un Sacerdote di Santa Romana Chiesa, che ha sofferto per la difesa della fede come Padre Zoffoli, che viveva e trasmetteva la "Libertà dei figli di Dio" e non è il santone di nessuno che, sempre rigorosamente anonimo, dice:

"l'allora prefetto della congregazione per la dottrina della fede nemmeno rispose, forse perchè, come disse a Messori nell'intervista-libro rapporto sulla fede, la chiesa ha una prudenza... dicevo, non rispose nemmeno... e come dice il canto "già solo questo ci potrebbe bastare"."

L'allora prefetto ha parlato ORA per mezzo di Arinze e, personalmente, anche un paio di mesi fa; ma naturalmente non solo non è bastato e non basta ma neppure conta nulla se ti esprimo in questo modo. QUESTO anche per noi Dayenu!!!

Sarebbe opportuno tu leggessi anche cosa ha risposto Padre Zoffoli a Ruini

mic ha detto...

Mi meraviglio, Filippo, abbiamo citato tonnellate di documenti e non vi bastano e non li considerate e ora te le prendi con Carlos, che ha detto la sua - come tutti su questo blog - dicendogli di citare documenti...

mic ha detto...

Tra la 'fabbrica di figli' e la 'meretrice moderna', caro Filippo, c'è una cosa in comune: la mancanza di rispetto per la persona, creatura preziosa di Dio...

Anonimo ha detto...

Non sono anonimo perchè ti ho detto come mi chiamo, ti prego di non richiamarmi a maggior rispetto perchè ti stai conferendo un'autorità che non hai su di me e anche perchè tu e gli altri non rispettate le decine di persone che offendete compresi pastori della chiesa quindi ti prego il predicozzo fallo ad altri.
Infine ti dico che leggere cosa ha scritto in risposta padre Zoffoli per me è aria fritta anche perchè non solo non c'è stato seguito ma dalla segreteria di Stato gli risposero con lo stesso tono, quindi doveva scrivere in conoscenza "più in alto"!!!
In sostanza non lo hanno preso in considerazione.
La lettera a cui ti riferisci è legittima, io personalmente obbedisco, ma non c'entra nulla con quella che fu di padre Zoffoli quindi ti prego per onestà intellettuale di non intorpidire le acque.
Filippo

Anonimo ha detto...

Quindi una madre che genera figli manca di rispetto a cosa? Alla persona? L'unica mancanza di rispetto si potrebbe ravvisare nel caso in cui donne fossero oggetto di violenza o rituali con al centro macabre orge, volete dire che è questo dove non le rispettano? Dimmelo perchè sono carabiniere vorrei intervenire.
Filippo

Francesco ha detto...

Caro carabiniere Filippo,

premesso che io no ho cercato mai di addormentare le acque,come tu dici,perchè le preferisco molto sveglie e cristalline,vorrei anche io esprimerti il mio rammarico per non aver approfondito sul dizionario il significato del termine"santone".
A occhio e croce "santone" è chi senza alcuna investitura ecclesiale si arroga dei diritti spirituali e morali sugli altri,che pertanto iniziano a dipendere da lui in modo incontrollato e incontrollabile.

Che tu appartenga o meno a questa categoria di persone non mi e non ci riguarda.

Resta comunque chiaro che Padre Zoffoli non era e non è santone di nessuno:era semplicemente(e a parer mio rimane e rimarrà in eterno) un sacerdote vero di Santa Madre Chiesa.

Et de hoc...come dite voi carabinieri...satis!

Francesco ha detto...

Caro Alessandro,

non mi arrogo alcun diritto di giudicare il giudizio che Kiko Arguello ha sulla famiglia.

Posso però permettermi di ricordare per esperienza diretta(dopo aver controllato anche quanto è scritto sul volume del Direttorio catechetico che è in mio possesso,con dedica sulla copertina ad opera di un catechista neocatecumenale abbastanza celebre,che me lo ha passato) che AL PRIMO SCRUTINIO VIENE INSEGNATO CHE IL MATRIMONIO,LA MOGLIE,LA FAMIGLIA,INSIEME AL LAVORO E AGLI AVERI, SONO IDOLI.
KIKO ARGUELLO DICE:" VI STO DICENDO QUESTO:ASCOLTATEMI,IL PRIMO MITO CHE LA CRISTIANITA' DISTRUGGE E' LA FAMIGLIA,CHE E' UN MITO TERRIBILE QUANDO LA FAMIGLIA DIVENTA UNA RELIGIONE...".

Dunque il 12 maggio prossimo - se tanto mi dà tanto - i neocatecumenali a Roma andranno a difendere un idolo!!!

Francesco ha detto...

...ognuno si diverte come può...anche il 12 maggio a Roma.Contenti voi!!!!

Francesco ha detto...

Dimenticavo Alessandro...che tu sia disubbidiente...è affar tuo!

Dajenu ha detto...

Caro anonimo delle 15,58 che avevi deciso di ignorare questo blog, che offende la tua intelligenza illuminata dalla sapienza kikiana, ci sai dire come fa un prete neocatecumenale ad essere l'unico referente di un'intera Congregazione religiosa?

Tutti gli indirizzi e-mail della Congregazione fanno capo ad una sola persona! e questa persona appartiene più al Cammino che alla Congregazione in cui ha preso i voti?!

Insomma, una Congregazione maschile che ha come UNICO referente un filtro NEOCATECUMENALE, non ti pare che sia davvero troppo?

Anche a noi, "già solo questo ci potrebbe bastare”...e come!

Pynco ha detto...

Appunto Alex...è solo affar tuo!!!!!

mic ha detto...

"Quindi una madre che genera figli manca di rispetto a cosa? Alla persona?"

Credo, Filippo, che tu abbia fatto finta di non capire e rigiri le mie parole introducendo un soggetto che io non avevo messo...

"la madre che genera figli" non manca di rispetto a nessuno e serve la Vita... Io non parlavo delle "madri che generano figli" parlavo delle donne che vengono fatte diventare "fabbriche di figli" in base ad una malintesa, da parte dei vostri iniziatori, "apertura alla vita" che è ben di più ed è ben altro... ed è nei riguardi della LORO PERSONA che non c'è alcun rispetto... anche perché il Magistero della Chiesa promuove la paternità responsabile e non le conigliere...

gherardo ha detto...

Cara Miriam
anch'io penserei a prendere con le molle
quello che gli anitkikos dicono,
forse accecati dallo zelo opposto.
D'altronde e' vero anche il contrario,
per esempio alcuni preti e membri neoc.
morti in Africa sono stati spesso
usati dalla propaganda NC
e non tenuti nascosti.
Comunque io non utilizzerei queste vittime-martiri come strumento per supportare le nostre tesi.
Abbiamo tante testimonianze dirette
degli abusi "psicologici" e "dottrinari" perpetrati nel cammino
Andare al di la' va fatto con un po' di cautela.

gherardo ha detto...

Per l'anonimo Filippo

l'argomento con cui cestini la risposta
di Padre Zoffoli al cardinal-nc Ruini
e' puro non senso.
E' ovvio che Ruini nel rapporto con Zoffoli e' autorita' superiore
e come tale non puo' che uscire vincente
dall'interlocutorio.
Ma cercare la verita' e' un'altro ben piu' arduo mestiere. Ai NC basta sapere di aver l'appoggio delle gerarchie, di essere una potenza!
Invece la domanda e': dov'e' la verita'?
Per questo faresti bene secondo me a leggere meglio quella lettera e non a scartarla a priori.

Anonimo ha detto...

Anche Ponzio Pilato era l'autorita'
ma alla fine la verita' e' quella che
conta.

Francesco ha detto...

"....anche perché il Magistero della Chiesa promuove la paternità responsabile e non le conigliere..."

Grande Mic!

Francesco ha detto...

Ruini paragonato a Ponzio Pilato?Suvvia,ragazzi!Come direbbe Pulce,l'uno non avrebbe la phisique du role dell'altro! E che diamine!

Francesco ha detto...

...anche se...tutto sommato...la risposta data da Ruini al grande Padre Zoffoli,a rileggerla emana uno strano odore di sapone....

Miriam ha detto...

Ciao Gherardo,
hai ragione che la nostra documentazione già basta e avanza e non merita impelagarsi in altre considerazioni; ma io non avevo fatto strumentalmente alcun nome, indicato poi invece dal nostro neocat di turno. E in ogni caso purtroppo non è l'unico...
Mi pareva invece interessante la testimonianza dei fuoriusciti spagnoli.

Didimo ha detto...

Sono veramente amareggiato che si osi tirare in ballo padre Zoffoli, un sant'uomo e sacerdote vero il quale ha una sola "colpa" agli occhi dei suoi denigratori: avere scoperto e denunciato una per una tutte le eresie contenute nelle catechesi di Kiko.

Il trattamento riservato a padre Zoffoli dalla gerarchia vaticana, e dal cardinale Ruini in particolare, è uno di quei peccati di cui si è macchiata la Chiesa e che troverà il degno risarcimento davanti a Dio.

Di preti banali, superficiali e secolari ve ne sono tanti, purtroppo, ed è grazie a loro che l'eresia di Kiko ha preso piede nella Casa del Signore.
Di sacerdoti veri, autentici servitori di Cristo e difensori della Sua fede, ve ne sono ancora, per fortuna.
Padre Zoffoli era uno di loro, e ha speso la vita per gridare al mondo lo scandalo del Cammino neocatecumenale.
Se i seguaci di Kiko non fossero mentalmente invasati, avrebbero mantenuto un minimo di consapevolezza per riconoscere ed onorare la grandezza di un vero servo di Dio, che ora è certamente nella Sua gloria.
Che possa riposare nella luce del Signore.
Noi pregheremo per lui e lo ricorderemo ed onoreremo sempre per avere risvegliato le nostre coscienze su questa cancrena nata e cresciuta purtroppo all'interno stesso della Casa del Signore, segno terribile dell'avvicinarsi dei tempi dell'Anticristo...

Miriam ha detto...

Sono sicura che Padre Zoffoli, nella Comunione dei Santi, ci guida e ci protegge.

Francesco ha detto...

Dici bene,Didimo..LO SCANDALO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE...verso il quale si chiudono gli occhi per non dare scandalo,pur sapendo che lo scandalo(quello vero) è in corso da trent'anni e più!
Mi associo alla preghiera per Padre Zoffoli,diffidando gli anonimi denigratori di questo blog ad usarne finanche il nome per le loro falsità.

felice ha detto...

i figli sono una cosa bellissima...

voglio anke far notare ke:

- a volte fare troppi figli può nuocere alla salute della madre ke li mette al mondo... ma di questo a kiko e a carmen (mica li deve fare lei) "nan ge ne fraic niend".

- se si fanno troppi figli si rischia di non assicurare loro un futuro dignitoso... ma di questo a kiko e a carmen "nan ge ne fraic niend"... loro mangiano e bevono a sbafo a Villa Cavalletti.

- fare troppi figli e rimanere in Cammino, significa sottrarre tempo all'educazione dei figli stessi affidandoli a baby sitter... ma di questo a kiko e a carmen............... "nan ge ne fraic niend..........."

capitano ultimo ha detto...

filippo sarebbe il "carramba" che voleva uccidere suo padre per soffocamento perkè stava aprendo gli occhi alla famiglia per farla uscire dal Cammino?

Francesco ha detto...

Maria,regina della Famiglia,prega per noi e per tutte le famiglie del mondo!

stephanos78 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
stephanos78 ha detto...

Mi unisco alla Santa Preghiera di Francesco rivolta all'Immacolata.

Sapete, fratelli, che sono restio per carattere a prendere, anche se pertinenti come in questo caso, testimonianza di coloro che pongono un "anti" davanti alla loro opera! Si dovrebbe porre un "pro"! Pro Veritas! E si dovrebbe agire a beneficio dei NC, che lo ricordiamo non hanno alcuna responsabilità, forse nemmeno indiretta, riguardo le loro affermazioni acritiche e aprioristiche. Ci sono Due (DUE!) personaggi che hanno rsponsabilità diretta per la struttura acattolica che hanno costruito. E sono loro che dovrebbero venire a dialogare con noi, anche se mi immagino il possibile sviluppo del dialogo: "ribelli! Il CNC viene da Dio! Siete di Satana!". Queste frasi infatti sono fatte circolare dall'alto.
Volevo cercare di evitare la polemica che coinvolge i Sacerdoti di Santa Romana Chiesa. I fatti e la Verità ci sovrastano e, secondo me, dirottare l'argomento è al solito un abile mezzo per non guardare in faccia il Vero.
Se con toni lirici leggiamo di quella sorella NC che si sacrifica con generosità (Dio la riconpenserà davvero!), se ci mettiamo a dibattere sulla morale di un discorso, se facciamo retorica con la "pietà" disgustata degli NC che scrivono qua e si iniziano i circoli del "sei così!No tu lo sei" il risultato è raggiunto.
Per mettere un punto anche sull'episodio che coinvolge il Cardinal Ruini, va precisato che chi sa leggere nota nella risposta al fu Padre Zoffoli non una NEGAZIONE di ciò che affermava nè una sconfessione delle sue denunce MA UN RICHIAMO ALLE COMPETENZE SPECIFICHE DELLA CURIA! E QUELLA ERA L'UNICA COSA FATTIBILE IN QUEL CASO PER NON DARE CORSO AD UN DIBATTITO INTERNO IN QUEL MOMENTO! Ruini non ha mai scritto che le denunce, tra cui quelle di Zoffoli, circostanziate e dettagliate fossero pure INVENZIONI o che si stesse CALUNNIANDO una realtà ecclesiale gratuitamente! Nel qual caso la risposta del Cardinale, invece di essere "fromale" sarebbe stata del tipo: "o la smette di calunniare o prenderemo provvedimenti"!
Per tutti i NC varrebbe la pena, se lo avessero saputo (ma i Catechisti TACCIONO), ricordare che quello che considerano come "loro yes-man", il Cardinal Ruini, ha diramato una serie di Disposizioni pratiche per la Diocesi di Roma riguardo Fede e Liturgia le quali sono state ascoltate e comprese esattamente come un italiano comprende il dialetto TURCO!
Chissà....Forse oggi il Cardinal sarà ancora più felice dei "grandi frutti" che vengono dal Cammino. Uno di questi è l'Obbedienza alla Chiesa quando coincide con ciò che dice Kiko..
Dio abbia pietà di noi peccatori

mic ha detto...

Caro Steph, condivido il tuo punto di vista, sul discorso "anti" e "pro" e anche su tutto il resto... Comunque non limiterei la responsabilità di tutto agli inziatori, perché hanno una schiera di 'colonnelli' sulla cui buona fede non so se scommetterei, che gestiscono un potere enorme sia sulle persone che in termini economici e organizzativi... grossa tentazione per chiunque, soprattutto se ti dicono che sei in un contesto che ti garantisce la salvezza...
Tuttavia nel cammino entrano anche tante persone in seria ricerca o che, lontane, si sentono fortemente interpellate da una predicazione esistenziale e di 'rottura' con gli schemi abituali; il che provoca e smuove le coscienze (abbiamo visto però con che profluvio di veleni successivi!!!).
Ci sono anche tante persone generose che credono in un impegno 'serio' e forte e radicale per il Vangelo, ma non sanno di imbarcarvisi al prezzo della loro libertà di coscienza e chiarezza interiore e non sanno nemmeno che il loro personale insostituibile rapporto col Signore, che va scoperto e alimentato, viene sostituito da un rapporto che definirei 'sponsale'(con tutte le implicazioni del termine) con il cammino NC...
C'è una sola Sposa del Signore ed è la Chiesa e, in essa, ogni anima che si nutre della Vita di Cristo che vi circola abbondante e generosa, anche se a volte troppo nascosta e soffocata, ed è di questo che hanno potuto approfittare i "falsi profei"...

Maria, Madre della Chiesa e della Famiglia, mi unisco alla preghiera di questi fratelli, perché tu protegga e interceda per la pienezza della Vita del Signore in noi e nella Sua Chiesa

Francesco ha detto...

ULTIME DALL'URBE

E' ufficiale i tre grandi shofar giunti a Roma dalla Domus Aurea saranno rispettivamente collocati("Glieli suoneremo noi!!",ha detto Dona Carmenita) uno rivolto verso Palazzo Montecitorio,uno verso Palazzo Madama,uno verso Palazzo Chigi.
Ai tre mastodontici strumenti se ne aggiungeranno rispettivamente:

. uno di un metro e mezzo che sarà collocato esattamente a 20 cm di distanza dall'orecchio sx di Rosy Pindi;

.uno di un metro e ottanta,che sarà collocato a 2 cm di distanza dal padigione auricolare dx(notoriamente carente a livello acustico) di Babbara Pollastrelli;

.uno di 42 metri di lunghezza x 12 di apertura finale che sarà collocato sulla Sacra Piazza dell'Urbe in asse con la finestra d'angolo del palazzo di destra per chi guarda quella che un giorno diventerà la succursale della grande basilica della Domus Aurea Galilaeae.

Aldo ha detto...

Neshama mi ha girato una mail sconcertante...

....vorrei chiedere all'amico neocatecumenale bolognese che l'ha spedita ....ma gli stessi frutti di conversione che tu registri nell'orrido quadro delle Filippine da te dipinto,si registrano anche a Bologna nella parrocchia in cui si sono installati i neocatecumenali?

Non ti sfiora il dubbio,caro fratello che nel Cammino che tanto ti prende ci possa essere qualcosa di sbagliato(o di volutamente sbagliato?).

Come fai a dire che tutto ciò che contiene la lettera di Arinze è nel messale Romano senza domandarti appunto perchè mai il Papa ha avvertito la necessità di ricordarvelo?

Solo questo segnale avrebbe dovuto farti aprire gli occhi.

Aldo ha detto...

Dimenticavo,amico di Bologna...
...auguri per il tuo prossimo matrimonio,la cui bellezza e la cui valenza esulano sicuramente dalla musichetta di Kiko applicata al Salmo da te citato(Il salmo è bello in sè da oltre tremila anni indipendentemente dal motivetto di Kiko che vi prende tanto...).

mic ha detto...

Caro Aldo,
stai parlando di una mail che non ho condiviso sul blog perché, avrai visto, è di una lunghezza indicibile e, comunque, contiene tutti quelli che sono i luoghi comuni delle precedenti mail condivise, con in più un'appassionata apologia del Cammino.
Qualche post sopra parlavo della categoria delle persone generose che aderiscono al cammino per un'autentica esigenza di vivere il Vangelo in una comunità che ti rinsalda e rinvigorisce (è indubbiamente più facile, specie per chi ha più difficoltà o cadrebbe in maggiori dispersioni, vivere la fede in un contesto che favorisce l'impegno e la perseveranza). Mi piange il cuore dover riconoscere lo scempio delle coscienze e della personalità che mi è dato vedere in queste mail, nelle quali è presente AUTENTICA sofferenza per quello che denunciamo e altrettanto autentica INCAPACITA' di riconoscerne la verità, perché troppa presa hanno fatto le menzogne...

Purtroppo c'è chi dovrà rispondere davanti a Dio per questo!

felice ha detto...

aldo, è il solito spot tramandato da catequista a cimice...

mic ha detto...

Devo aggiungere una considerazione già fatta, ma che è utile ripetere: molti aderenti al Cammino anche da tanti anni, possono ritenere false le nostre denuncie anche perché alcune possono benissimo essere cose che non hanno mai sentite... Gli anni di cammino non sono direttamente proporzionali alla completezza della rivelazione kikiana e ho l'impressione che molti Arcani siano per una cerchia ancor più ristretta di 'eletti': i superfedelissimi, quelli che hanno responsabilità, trasmettono fedelmente gli ordini e 'ungono' le ruote dei vari ingranaggi... e comunque persone che vivono emotivamente la fede e vengono disabituate a usare il dono dell'intelletto, possono benissimo non riconoscere le nostre riflessioni teologiche, anche perché kiko purtroppo usa la stesa terminologia della Chiesa, ma dà ad essa significati diversi... il dramma è qui... la grande MENZOGNA, il grande INGANNO è anche questo... è il grande dramma è che chi dovrebbe vigilare e tutelarci sembra non accorgersene o se se ne accorge va oltre, non so perché e non so fino a quando...
Naturalmente non parlo del Papa...

Vorrei sapere se Didimo o Arbiter sono dello stesso parere sul linguaggio ambiguo (intendo dire che può essere lo stesso il contenitore: i termini, ma il contenuto è diverso), a prescindere dai simboli dissacratori e profanatori invece immediatamente riconoscibili da chi ha un po' di formazione ecclesiale...

La pulce ha detto...

AGGIORNAMENTI SULL'ALLESTIMENTO DEI MUGGITI PER IL NEOCATDAY

Oltre i sette shofar di cui alla precdente corrispondena ci giunge notizia sia in arrivo a Napoli un'ottavo,di grandissime dimensioni,preteso categoricamente da Mister Repe,che intende farlo issare sul torrino del suo palazzo partenopeo onde lanciare anche il suo muggito,che deve essere inteso anche dai sacri palazzi romani...

Pynco ha detto...

..non vede l'ora di tornare a Roma Sepe vero?Ci spera molto nell'alleanza coi neocatecumenali.Sa quanto sono potenti e quanto sanno brigare nella curia del Vaticano.

Anonimo ha detto...

lA COSA CHE MI Dà FASTIDIO AL MASSIMO DA PARTE DEI NEOCATECUMENALI è QUELLA DI PROCLAMARSI UMILI E INNOCENTI,QUANDO IN REALTà CONOSCIAMO TUTTI LA LORO ARROGANZA E LA LORO "SUPERIORITA'".

FRED

Francesco ha detto...

C'è un sistema per far abbassare la cresta ai neocatecumeni,caro Fred...domanda loro cosa ne pensano della lettera di Arinze e vedrai che si imparpaglieranno subito nella foga di inventare le solite stupidate per i gonzi.

Francesco ha detto...

Ringrazio Pulce per aver voluto rendermi autore della corrispondenza sugli shofar,ma non merito cotale onore.
Non mi va di appropriarmi di lavoro non mio,Pulce.
Se comunque hai bisogno di un corrispondentello di provincia come me,disponi pure.

Anonimo ha detto...

Segnalo due articoli sui neocatecumenali in preparazione del Family day, uno sul Tempo, l'altro su Avvenire (entrembi di oggi), quest'ulimo firmato da un tale Gennarini, responsabile inormazione del CNC.
Saluti

Ferzan

viator ha detto...

Posto l'ultima parte dell'articolo di Gennarini su Avvenire (quale onore il quotidiano della CEI!)

... "Il Family Day è nato dal "sensum fidei" del popolo cristiano, che sente minacciato un punto centrale della fede e quindi della sua vita quotidiana. Per questo anche le Comunità Neocatecumenali partecipano alla giornata. La loro partecipazione è segno che il Family Day non è una manifestazione di parte, ma una testimonianza sulla necessità di difendere oggi la famiglia. Il Cammino è infatti un itinerario per riscoprire cosa significa essere cristiani: quasi tre quarti dei partecipanti alle comunità sono persone che avevano lasciato la Chiesa e che stanno riscoprendo che quanto la Chiesa insegna sulla famiglia o sul sesso è un aiuto per vivere meglio. Tante sono le famiglie che, attraverso il Cammino, sono state ricostruite e hanno riscoperto che in Cristo è pmossibile perdonarsi e ricominciare. Questo è quello che andranno a dire domani a San Giovanni.
* responsabile informazione
del Cammino neocatecumenale "

Anonimo ha detto...

"Un aiuto per vivere meglio". Sic. E che è, l'Amaro medicinale Giuliani?

Una curiosità: l'articolo di Avvenire è rubricato con un "neocatecumeni". Non l'avevo mai sentito, ma escludo che possa essere un errore. O no?

Ferzan

La pulce ha detto...

A Je Narino è concesso tutto...anche l'Amaro Medicinale Giuliani!

La pulce ha detto...

,,,anche se lui personalmente contro la stitichezza preferisce le prigne della California,,,

La pulce ha detto...

Mhhhhhh...tre quarti dei neocatecumenali non conoscevano la chiesa.Ora dunque,secondo Je Narino,la conoscono.
Mister Arinz....lei ne è sicuro?

mic ha detto...

Per Ferzan:

Il catecumenato è espressione di un'antica prassi nella Chiesa, quella dell'iniziazione degli adulti. Fu abbandonata, per il semplice motivo che il cristianesimo, consolidandosi, era diventata la religione universale ed il battesimo cominciò ad essere amministrato subito, nei primi giorni di vita dei bambini. Una preparazione al battesimo era diventata inutile quindi per due motivi: non c'erano più catecumeni, giacché si nasceva già cattolici, e non serviva un percorso per arrivare al battesimo, dato che era dato nell'infanzia con l'educazione della famiglia.

Oggi molti cristiani hanno apostatato (formalmente o praticamente) e non battezzano più i figli, per cui è tornato utile rispolverare tale pratica poiché sono con ciò ricomparsi i catecumeni (non quelli del Cammino!!!)

La mancanza del catecumenato fino a tempi recenti non era un fattore negativo: si suppliva con la preparazione alla Cresima, e con una fervente e partecipata vita cristiana che durava l'intero arco dell'esistenza. Oggi il catecumenato è riservato, come un tempo, ai soli candidati all'ingresso nella religione cattolica, cioè quelli che ancora non hanno ricevuto il battesimo.

Chi per grazia di Dio ha già ricevuto il battesimo non può né deve tornare "catecumeno". Non deve, perché non ci si può preparare a ricevere una cosa già ricevuta; non può, perché il catecumenato è formalmente un "ordine", una classe di persone, che sono fuori dalla Chiesa, ma unite almeno in voto ad essa, e in cui si entra con un rito formale.

Il Cammino Neocatecumenale ha voluto copiare la prassi del catecumenato, riproponendola per chi aveva già ricevuto il battesimo. Ma l'essere membri del Cammino non significa affatto essere dei "catecumeni", anche se ci si chiama così (ecco perché per qualificare i membri del Cammino è meglio il termine neocatecumenali anziché "neocatecumeni" o "catecumeni").

E allora? come spieghiamo la classificazione di Avvenire? Un errore?

mic ha detto...

o forse avvalora il discorso del nuovo battesimo al Giordano?

gherardo ha detto...

Gennarini:"responsabile disinformazia neocatecumenale"

Vi ricordate la sua replica alla lettera
Arinze?
Neanche alla Pravda manipolavano cosi'
la realta'.

carlos ha detto...

troppi aspetti del Cammino appaiono frutto della fantasia - meno geniale di quella dello Spirito - degli uomini che lo attuano in concreto e sono una costruzione umana, prodotta dall'immaginifico iniziatore con l'aiuto di una suora mancata...
e si spacciano per Chiesa...
e scrivono sul quotidiano dei vescovi...

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME DALL'URBE

Nella notte l'aureo cocchio di Dona Carmenita è stato trasferito in Piazza San Giovanni ,dove già si stanno ammassando migliaia di cimici neocat seminascoste dalle chitarre.

Svettano i palloni con il volto infante del senor Kirikus,mentre le famiglie più numerose stanno prendendo posto in punti strategici per essere ben visibili.

Durante la notte un centinaio di cimici neocat ha fatto vegli sotto la finestra della camera di albergo di Rosy Pindi cantando e ricantando senza alcun risultato:"ALZATIII,AMICA MIAAA;ALZATIIIIIII,MIA BELLA E VIENIIIIIIII!!!!"

Anonimo ha detto...

Grazie a Mic per la spiegazione.
Mi viene il dubbio che i NC abbiano agito talmente in modo "sotterraneo" (fino a oggi!)che persino i redattori di Avvenire possono incorrere in strafalcioni.
Non credo che loro stessi si definiscano neocatecumeni.

Ferzan

mic ha detto...

Caro Ferzan,
Comunque quello spot pubblicitario e pieno di menzogne su Avvenire la dice lunga sulla divisione che c'è a nella Chiesa riguardo ai NC... secondo me non è solo disinformazione dei redattori.
Non so se c'è disinformazione o connivenza da parte di chi ha accettato la pubblicazione di un articolo del genere.
In ogni caso, anche il titolo, probabilmente è opera dell'autore... il che lo renderebbe ancora più ambiguo...

mic ha detto...

Ricordo che Gennarini è il curatore di un testo su rinnovamento e rinascita collegati col ritualismo ebraico della mikvah di un rabbino ultraortodosso americano, Aryeh Kaplan, "Le acque dell'Eden", Dehoniane 1996 che conferisce un alone di mistero e di trascendente rilevanza al "bagno battesimale" come segno di appartenenza carnale, al pari della circoncisione, al 'popolo eletto'.
Sappiamo bene, dai molti documenti da noi pubblicati, come 'oggi' i NC si considerino il nuovo 'popolo eletto' e potrebbero benissimo consapevolmente qualificarsi neocatecumeni in riferimento al battesimo nel Giordano che ricevono con grande enfasi rituale alla fine del cammino, indossando le vesti bianche disegnate da kiko...

Vedi, a volte, il Signore ti fa incontrare cose che, collegate al resto, ti aiutano a riconoscere e smascherare molti aspetti sui quali un'osservazione superficiale tenderebbe a sorvolare, ma che invece, una lettura 'sapiente' colloca al posto giusto... e contribuisce a rendere sempre più decifrabile il complesso mosaico della 'strana' costruzione spacciata per Chiesa cattolica con cui abbiamo a che fare...

Anonimo ha detto...

Guardate la galleria di foto su Repubblica.it, sui manifestanti già arrivati a Roma. E' sconcertante, i simboli NC sono dovunque. A me pare una realtà trionfante nel contesto odierno della Chiesa cattolica e lo dico, intendiamoci, con sconcerto e tristezza.

Ferzan

SFC ha detto...

Ferzan, ho visto, ma del resto c'era da aspettarselo. Si stanno preparando da mesi. Nella mia Parocchia, SFC, c'è una grande mobilitazione, con famiglie in arrivo da tutta l'Italia. C'è chi si è messo in marcia da stamattina presto, a piedi... e S. Giovanni non è vicino... Se poi consideri i vari momenti lì, immagini come saranno ridotti i più piccoli? E molti, a quanto dicono, non aspettano altro che l'intervento di kiko, che naturalmente ci sarà e credo che abbia contribuito a incentivare la mobilitazione...
Se non ci pensa il Signore a dare una ridimensionata a questo orgoglio dissennato...

viator ha detto...

avete visto nelle foto, sempre in evidenza, la tremenda "croce" di kiko?

felice ha detto...

quello è il neocat day no il family day... questa è massoneria... la Chiesa non ha anke l'Azione Cattolica e il RNS e Sant'Egidio e CL e.....

mic ha detto...

Caro Ferzan,
più che trionfante è una realtà che ostenta trionfalismo; il che non è la stessa cosa...

Ti dice nulla la mia citazione sul battesimo?

mic ha detto...

Ditemi che ne pensate di questo documento, tratto dal volume citato qualche post sopra...

stephanos78 ha detto...

Sono sempre più portato a credere che il CNC sia una grande diffusione della Fede Chabad (Messianismo Ebraico).
E questo documento mi conferma.

Francesco ha detto...

Così conclude il suo studio Gennarini....

" La santificazione, poi, per mezzo della Legge costituiva proprio la negazione di tutta l'esperienza storica d'Israele, illuminata dalla parola dei profeti. Dopo Gesù, invece, la posizione dell'uomo di fronte alla salvezza sarà sempre più basata - soprattutto nelle sue forme popolari - sulle forze dell'uomo, compimento della Legge.
Rifiutando Gesù Cristo, l'ebraismo perderà la sua anima più profonda, che continuerà a vivere nella setta cristiana."

Una chiave di lettura che rivela quanto desiderio ci sia tra i Neocatecumenali di "cristianizzare" l'Ebraismo o di ebraicizzare il Cristianesimo.

E' questa la rivoluzione copernicana di Kiko?

Francesco ha detto...

...tutto il resto(missione "ad gentes"...vocazioni...conversioni) è evidentemente solo marginale per Kiko ,o solo funzionale ad un'immagine "innocua" del Cammino,in realtà proteso verso ben altre mete da raggiungere.

felice ha detto...

ma è pubblicità occulta neocat... è assurdo... hanno partecipato solo loro????????? secondo me c'è qualcosa che nn quadra... è peggio della politica sta cosa... è una manifestazione neocatecumenale nulla di più.......... ci sono solo foto di neocatecumenali e soprattutto di cantori col pizzetto...

Francesco ha detto...

C'è anche Dona Carmenita?

Carlos ha detto...

Io dico che ci pensa, il Signore...

Gianluca ha detto...

Avete notato i servizi in tv e le gallery su intenet... mostra una piazza "invasa" dai NC.
Non so chi ha scritto i commenti alla lettera che Kiko fa alla Cei come motivazione della partecipazione NC al Family day, ma volevo far notare che secondo me l'autore ha colpito nel cuore del problema quando parla di "crisi interna" e "crisi esterna" della famiglia.
Il punto è tutto lì.
Per es. Berlusconi e Casini hanno avuto una crisi interna o esterna?

miriam ha detto...

La crisi, caro Gianluca, è sia interna che esterna e questo vale per noi stessi, per la Chiesa e per il mondo intero... che il nostro Signore e la Sua e nostra Madre, ci aiutino!

Viator ha detto...

Da Avvenire, poco fa:

"Kiko Arguello e Carmen Hernandez, fondatori del Cammino Neocatecumenale, sono saliti sul palco del Family day. "Siete venuti qui per gratitudine a Gesù Cristo - ha esordito Kiko -. Il Cammmino neocatecumenale sta cercando di ricorstruire la famiglia". E in effetti "le famiglie che sono qua sono numerose: otto, dieci, dodici, 15 figli". Dopo aver rivolto un breve saluto ai numerosi partecipanti del Cammino - almeno 300 mila in piazza - e ai numerossissimi che affollano piazza San Giovanni, Kiko ha intonato uno dei canti più noti del Cammino, Risuscitò. "

Gianluca ha detto...

Invece credo, purtroppo, che la crisi sia solo interna: non quello che entra ma quello che esce dalla bocca dell'uomo....
Infati credo che nessuno, neanche Vladimir Luxuria o non so come si chiami.... sia "contro" la famiglia; infatti l'istituzione "famiglia" esiste anche in paesi tendenzialmente atei o di diversa Religione... ed esiste in forme svariate. Il problema è essere cristiani...non tanto gli "pseudo-attacchi" esterni, infatti dire "più famiglia" lo può dire chiunque, "fare" la famiglia è cosa ben diversa... e credo che la crisi attuale sia proprio di carattere, appunto, "interno"...nessuno vuole più sacrificarsi per "farla", proprio come la famiglia di Nazaret.

Gianluca ha detto...

Scusate la pessima sintassi.... ma sto anche lavorando...

Miriam ha detto...

parlavo anch'io di crisi interna, Gianluca, perché evidentemente ognuno di noi si porta dentro il problema di "fare" unità, di essere costruttivi, dentro di sé, nella propria famiglia e nella famiglia umana perché si tratta di "mondi" interconnessi e interdipendenti.
E' chiaro che se la crisi è interna si proietta anche all'esterno, e che all'esterno (nella società, nelle forze nelle idee e nelle spinte che la animano) ci sia una crisi epocale, non ci piove... e questo davvero non ci aiuta!

Oggi come oggi fare unità in noi stessi, nella famiglia, nella Chiesa, nel mondo, sembra la cosa più difficile; ma ci sono oasi in cui il Regno (la pace, l'accoglienza, la serenità, un inizio di pienezza) è già qui.

Qualcuno vorrebbe farci credere che una è il cammino NC... poco fa, parlando con un'amica è venuta fuori un'immagine che penso eloquente: il Cammino è come un riccio che si involve e tutta la dolcezza e la cura e la premura sono rivolti al suo interno, mentre l'esterno risulta spinoso e pungente e fa male a chi cerca di avvicinarsi e di toccare... se ne parlava riflettendo specificamente sul comportamento di un sacerdote della nostra Parrocchia che rivolge tutta la sua attenzione per chi appartiene alle comunità, ed è gelido e assente per tutto il resto... ma è una realtà tipica del cammino. E anche al suo interno ci sono 'cerchie' in cui l'attenzione e l'aiuto funzionano meglio, secondo noi con una logica soltanto umana

viator ha detto...

Poiché è praticamente in diretta, lo inserisco (Dal Forum cattolici romani)

"Lasciam perdere, stavo alla manifestazione ed ero circondato da Neocatecumenali. Dovunque mi giravo c'erano cartelloni con quelle Madonne arcigne. Suonavano i tamburelli e cantavano musiche ritmiche tipo nenie indiane e ballavano in cerchio.
Confesso che mi sono sentito a disagio a stare vicino a loro: sembravano persone... come dirlo senza offendere?... malate, handicappate.
Non lo so spiegare, ma sembravano quasi lobotomizzati: con lo sguardo perso nel vuoto, il sorrisino fisso sulla bocca, e lì a ballare!. Brutta esperienza, se posso permettermi. Brrr!

Eccoli, stanno passando ora sotto casa, peccato che non ho il microfono... bum bum bum, tran tran tran.... ascolta Israèl...
Sembrano Hare Krishna!
Lumen"

Gianluca ha detto...

Riferendomi al messaggio di Miriam: tu parli di unità, secondo me invece bisognerebbe parlare di carithas, forse sono ripetitivo ma il problema è di fondo..... c'è un annacquamento del cristianesimo. Del resto, tra i primi apostoli, c'erano sovente delle divisioni, a cominciare dal come e a chi annunciare Cristo risorto; ma dal di fuori non si vedeva l'unità intesa in senso sociale, anzi si vedeva che inspiegabilmente persone diverse e in contrasto tra loro per età, estrazione e mentalità....riuscivano ad amarsi... erano uniti perchè avevano la Carithas di Gesu Cristo...
E qui è giusta la critica a quelle comunità che anzichè trasmettere all'esterno questo miracolo, questo segno della fede, lo tengono al loro interno gelosamente. Magari in modo ridicolo o con ignoranza...o addirittura irrazionalmente....ma questo amore va sempre reso all'esterno. Io, sinceramente, non credo che sia una prerogativa degli NC essere chiusi a riccio, ma è l'incapacità di alcuni a testimoniare questa carithas... ma questo capita un pò a tutti...ai laici, ai sacerdoti, ai vescovi...

Gianluca ha detto...

Dalla descrizione che riporta Viator...sembra quasi che i NC fossero tutti beati in paradiso....

lief ha detto...

i nc hanno una buona scuola di recitazione e un buon registra. Nulla in loro mè autentico. Ho vissuto un po' con loro e mi è bastato. Già dalle prime esperienze ti guidano gli aiuto registi: adesso, fratelli , ballate, adesso sorridete, adesso cantate con gioia, ora davanti alla salma di tuo figlio sorridi e accogli i visitatori con sorrisi di gioia....Tutti finti, tutti attori...La fiera della vanità in pieno palcoscenico.
Non mi scalfite neanche un po' perchè conosco le varie parti che recitate. Vi manca l'autenticità predicata da Cristo! La vostra èsolo una sfilata e non mi dite che è in difesa della famiglia o tuttal più per quella famiglia fantoccio che imponete a chi frequenta il cn. kikarmenco vi possiede siete solo loro schiavi come gli ebrei quando erano in Egitto presso il faraone. kiko è il vostro faraone. Piango nel cuore perchè avete scelto le cipolle di kiko invece della libertà della vera Resurrezione (e non state a cantare più "resuscitò" perchè è semplicemente un voler farresucitare il dio kiko).

stephanos78 ha detto...

Sono altamente infastidito dalla invasione e monopolizzazione NC della manifestazione. Che peraltro avevamo previsto con dolorosa esattezza!
Che tristezza...Che tristezza

miriam ha detto...

Ciao Gianluca, hai detto:
"erano uniti perchè avevano la Carithas di Gesu Cristo..."

è che AVEVANO GESU' CRISTO... è Lui, la sua Presenza viva che crea la VERA unità. Quella che chiami "charitas" è l'amore che scaturisce dal rapporto vivo che Il Signore Gesù ha con il Padre e che viene trasmesso ai Suoi dalla Sua Presenza... se non c'è LUI, possiamo dire tutte le più belle parole del mondo, ci manca la Parola e da quello che diciamo e facciamo non nasce niente...
La comunità che VUOLE trasmettere all'esterno questo miracolo, deve essere solo attenta ad accogliere il Signore, ma proprio LUI, non un altro che lo scimmiotta! E allora il miracolo, anche senza volerlo, ACCADE, e basta!

miriam ha detto...

Ciao Steph,
hai ragione. Era tutto previsto; ma sentire kiko cantare resuscitò con tutta la grancassa del pilotato e numeroso seguito, per me è stato semplicente allucinante!

miriam ha detto...

e pensa che non ho seguito molto, mi è proprio toccato! quello che si dice la NEMESI! Ho aperto un attimo la diretta su sat 2000 da Avvenire e ti becco proprio Lui
:((((

miriam ha detto...

sono d'accordo con lief sulla "scuola di recitazione"!

viator ha detto...

Per Gianluca che dice che dalla descrizione che ho inserito i NC sembravano in paradiso...

veramente la descrizione conclude con un "sembrano Hare Krishna!"
Il paradiso è abbastanza artificiale, direi!

Lumen ha detto...

La manifestazione è ancora in pieno svolgimento, ma i NC, appena Kiko ha finito di parlare se ne vanno in massa. Erano in piazza x il Family Day o per il Kiko show?

stephanos78 ha detto...

La risposta è scontata...Purtroppo..

stephanos78 ha detto...

Già Miriam... Verrebbe da dire che...fortuna! :-)

Gianluca ha detto...

Un dubbio.... ho letto l'annuncio di quaresima in cui KIko diceva che a lui le manifestazioni non piacciono... avrebbe preferito un incontro di preghiera o una celebrezione eucaristica....
poi però, spinto da Ruini, ha "dovuto" accettare l'invito a "portare" gente... per dimostrare che era una manifestazione laica...
Da che gli NC non volevano farvi parte perchè aveva modalità diverse dal proprio stile... sono diventati i monopolizzatori della manifestazione....
Quid est veritas....
Ciao Ragazzi, ho finito di lavorare e vado da mia moglie e mio figlio...la mia famiglia.... pregherò con loro affinchè la luce di Gesù Cristo risplenda in tutti noi ogni giorno per amare tutti, anche i nemici, senza riserve.
Gianluca.

Gianluca ha detto...

Per Miriam....
Io volevo solo evidenziare l'importanza dell'amore cristiano inteso come nella lettera ai Corinti... l'inno alla carità...
Se non si ama così, non c'è chiesa, non c'è comunità, non c'è Cristo.
Non abbiate paura di Cristo.
Gianluca

Anonimo ha detto...

Ilenia ....23 anni...

Ho appena finito di leggere tutto quello che avete scritto e un pò mi viene anche da ridere...!!!
Non capisco tutto questo odio verso Kiko e verso noi neocatecumenali...
Io posso solo dirvi una cosa:
Che il Signore tramite questo cammino ha veramente salvato il matrimonio dei miei genitori facendoli entrare nella chiesa e ricostruendo da capo quella unione che tutte le famiglie cristiane dovrebbero avere...Da che stavano per divorziare..ora siamo una famiglia bellissima e ho una sorellina di 7 anni fantastica!
Poi mi voglio rivolgere non so a chi, parlava del fatto che noi NC sappiamo solo parlare di castità!
Sono fidanzata da 2 anni con un ragazzo e viviamo il nostro fidanzamento in piena castità, pregando ogni giorno il Signore che ci conservi e ci faccia arrivare al matrimonio casti, per poterci donare l'un l'altro e per poter sigillare pienamente quel giorno!
Vi assicuro che questa è solo una grazia che viene da Dio...e se non avessi avuto i miei catechisti e a loro volta i miei genitori che mi trasmettevano la fede...Adesso non sò dove sarei!
Poi può anche darsi che siamo tutti attori ed esaltati...
...Ma se credere in Dio e seguire un cammino che stà cambiando la mia vita e mi ha donato la felicità vuol dire essere attori ...bè ragazzi allora potrei urlare al mondo che sono felice di essere un'attrice!
PS Non sò che tipo di problemi voi abbiate avuto con i vostri catechisti o con kiko stesso...ma pregherò per voi!!!

Ruggero Balzani ha detto...

Sono rimasto impressionato durante il family day dai neocatecumenali......che fino ad oggi non conoscevo! ho avuto anche modo di parlare con una coppia di Torrevecchia (Roma) che aveva 6 bambini!!!!!! erano felici, sereni....UMILI!!! ho anche provato un pò di sana e buona INVIDIA!!!!perchè scrivete tutte queste brutte cose su di loro??? cosa mi sfugge?

Anonimo ha detto...

Giulia...

Non conoscevo i neocatecumenali fino ad oggi e sono rimasta impressionata dalla loro testimonianza, anche io avevo vicino una coppia con 9 figli ed erano felicissimi!
A me sembra che tutte queste cose che scrivete siano solo frutto di una enorme gelosia che avete contro tutte queste famiglie che con tutti i bambini sono venuti a dare testimonianza di quanto sia importante la famiglia....!!!
Boooh non vi capisco..ma vi dirò li stimo!!

mic ha detto...

"poi però, spinto da Ruini, ha "dovuto" accettare l'invito a "portare" gente... per dimostrare che era una manifestazione laica..."

ma vah!!!

mic ha detto...

un altro bel ma vah, alle costruite testimonianze sulle "belle famiglie kikiane"

Che ce ne siamo di belle ed umili sarà anche vero, ma non è certo merito di kiko!

Comunque non fateci ridere, e la storia dell'invidia, poi!!! Oltretutto è vecchia...

Per Gianluca:

e chi ha paura di Cristo? Noi???

mic ha detto...

Caro Gianluca, tu dici:

"Se non si ama così, non c'è chiesa, non c'è comunità, non c'è Cristo."

Guarda, non è pignoleria, ma la verità è :"se non c'è Cristo, non c'è Chiesa, non c'è comunità, non si ama così..."

La pulce(veramente stanca) ha detto...

EL SENOR KIRIKUS DANZA SUL PALCO A SAN GIOVANNI

Quanta elasticità...quale agilità...quanta carità di gesti...quale eleganza di ritmo...quanta euforia...quale grande gioia nella persona nerovestita del senr Kirikus mentre si esibiva sul palco qualche ora fa a Piazza San Giovanni:tutti doni trasmessi in wireless all'intera piazza neocat che non ha smesso un attimo di monopolizzare la propria attenzione sul suo viso,riprodotto in mille e mille e mille e mille immagini della sua faccia baffuta e pizzettuta ora di bambino ora di adulto su striscioni,palloni e striscioni e palloni e striscioni e palle di ogni genere!!!!
Un T R I O N F O!!!!!!!!!!!!!!!

Poi se n'è andato chiamato da altri gravosi impegni su altri palcoscenici del mondo,sciogliendo le righe delle cimici presenti e riservandosi di presentare a Mister Ruinis la fattura nei prossimi giorni. Fattura che dovrà essere saldata dalla Chiesa entro il 29 giugno prossimo.

Arbiter ha detto...

Vi sfugge, cari Ruggero e Giulia, tutto quello che c'è, e ben nascosto, dietro il Cammino neocatecumenale.
Provo a riassumerlo per vostra opportuna conoscenza.

1. Manipolazione arbitraria delle Sacre Scritture (v. Orientamenti e Statuto del Cammino) con stravolgimento radicale di tutte le fondamentali verità di fede della Chiesa cattolica e della stessa missione di Cristo.

2. Organizzazione interna sul modello delle sette segrete.

3. Manipolazione aggressiva e brutale delle coscienze, condizionamento e plagio degli aderenti.

4. Instaurazione di un clima di sudditanza assoluta dei partecipanti all'autorità dei catechisti.

5 Stravolgimento dei luoghi sacri, delle chiese, dei simboli della fede cattolica.

6. Stravolgimento della liturgia, con introduzione di pratiche anomale e difformi nella celebrazione dell'Eucaristia

7. Introduzione di simboli e riti dell'ebraismo nel mondo cattolico.

8. Introduzione di regole interne atte ad introdurre discriminazione ed odio tra i neocatecumenali e gli altri fedeli, nonchè all'interno delle stesse famiglie tra chi aderisce al Cammino e chi se ne tiene fuori.

9. Tendenza ad occupare "militarmente" le parrocchie, monopolizzandole ed estromettendo i parroci che non aderiscono al Cammino neocatecumenale.

10. Tendenza congenita alla disobbedienza ed alla ribellione alle norme ed alla disciplina della Chiesa cattolica.
Ecc. ecc.

Vi dice nulla il fatto che in tutto il mondo cattolico mondiale vi siano proteste e reazioni di fedeli ai metodi ed alla predicazione del Cammino neocatecumenale?
Documentatevi, poichè la rete è piena di testimonianze anche terribili sulla vera natura del Cammino, che io continuo a ritenere una setta eretica e la maggiore minaccia alla Chiesa cattolica da duemila anni a questa parte...

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME

El senor Kirikus e Dona Carmenita hanno convocato tutto il popolo neocat al grande concerto di pifferi che si terrà stasera,dalle 21,00 in poi su un prato dietro i giardini vaticani. E' d'obbligo che ognuno porti la chitarra oppure il bongo oppure un piccolo shofar.

Al termine del cocerto el senor Kirikus e Dona Carmenita benediranno tutti i presenti.

Si prega di non mancare.

SERGIO da Frosinone ha detto...

DITE TUTTO QUELLO CHE VOLETE....MA OGGI L'ITALIA HA DIMOSTRATO DI NON ESSERE AFFATTO UNO STATO LAICO, BENSI' UNO STATO CATTOLICO!!!!
erano 1 milione e mezzo a San Giovanni!!!! LAICI voi forse eravate al mare???? ammesso che ancora esistano i LAICI......a parte quello sciocchino di MIC!!!!

Marta ha detto...

scusate ma mi devo sbrigare.......tra poco la mia Comunità neocatec inizia la Celebrazione!!!!!
OGGI è stato un giorno meravigliosoooooooooo!!!!
ciao da Marta

Marta ha detto...

Grazie PULCE, mi hai ricordato i Bonghi...........CIAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO a Tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME....

Appena el senor Kirikus sul palco di Piazza San Giovanni (che,com'è noto contiene al massimo 120.000 persone e non un milione e mezzo come osserva il nostro miope lettore che si appella Sergio) ha intonato oggi pomeriggio il RISUSSITO',Mister Ruinis che seguiva la telecronaca in diretta dal suo palazzo romano,appollaiato su un alto divano a due posti ed afflitto da giorni da una fastidiosa ritenzione idrica che lo aveva gonfiato a dismisura...SI E' LIBERATO MIRACOLOSAMENTE, rilasciando sui morbidi cuscini su cui era adagiato almeno sei litri e mezzo di ur....acqua.

la notizia si è sparsa subito ed altissimo si è levato il plauso dalle terrazze dei sacri palazzi sui quali soggiornavano mollemente decine e decine di alti pelati e tacchini e pavoni bordati di rosso a rimirare le cimici neocat indaffarate per le strade sottostanti tra cui tale cimice di nome Marta che andava di fretta per arrivare in tempo alla cena escatologica di stasera organizzata dal suo catacumbenium.

La pulce ha detto...

IL COMMENTO DI NUNZIATINA SCUNCIA DALLA SICILIA AL TERMINE DELLA TELECRONACA SUL NEOCATDAY...

.....iarrusi....!!!!

La pulce ha detto...

L'INTERVISTA AL CAVALIER GIOVANNI PIPIA IN PIAZZA SAN GIOVANNI...

D. Lei è una cimice neocat? Cosa pensa della famiglia?

R. Sono il cavalier Giovanni Pipìa da Paltanissa e sono (ergendosi sui tacchi) un alto catequista neocat!!!! La famigghia è famigghia e noi cimici d'onore siamo!!!!

La pulce ha detto...

DA NAPOLI...CORRISPONDENZA TELEGRAFICA DAL SACRO PALAZZO DI MISTER REPE...

D.Mister Repe cosa ne pensa del neocatday...?

R.Tutto il bene possibile:le cimici sono favolose e lo saranno vieppiù dopo aver mangiato la mia mozzarella e preparato la passerella che porterà la mia augusta persona di nuovo nell'Urbe!!!

La pulce ha detto...

LA FANTASMAGORICA CONCLUSIONE DEL NEOCATDAY A PIAZZA SAN GIOVANNI

Commovente commiato delle cimici neocat presenti a Piazza San Giovanni,che hanno saputo moltiplicarsi per venti e per mille,quando è salita sul palco Dina Grilli coperta da un mantello nero e col viso incipriato e bianco.
Alle sue spalle sul grandissimo schermo il volto di Je Narino in collegamento dalla Grande Mela.

Dina ha iniziato sommessamente la sua autoaccusa dei peccati.
Poi un crescendo del volume della voce e dell'entità delle sue manchevolezze e infine....

via il mantello e sul tema di "New York..New York " la sua danza ritmata dal suono di mille bongos proveniente dalla piazza e dalle mani di Je Narino con alte strida di condanna e di autoaccusa per i propri peccati.

Al termine,tutte le cimici esauste sono crollate a terra.

E' in corso il deflusso dalla sacra Piazza al canto" FACEVA CAAALDOOOO QUEL GIORNOOO...."

La pulce(semiaddormentata) ha detto...

ULTIMISSIME....

El senor Kirikus e Dona Carmenita stanno inventariando tutti i servizi racimolati dalle varie emittenti e dai giornali nonchè contabilizzando tutti gli introiti "spirituali" della giornata.
Dona Carmenita è in un lago di sudore che ha inzuppato vistosamente i cuscini sui quali è adagiata,ben più di quanto non abbia fatto Mister Ruinis con i suoi cuscini bordeaux.

E,dopo questa faticosissima giornata vado a dormire anche io...

Santa notte!

exneocat ha detto...

Sono rientrato da poco a casa e ho acceso il registratore perche' nel pomeriggio sono stato impegnato con i miei figli e per vedere il family day l'ho registrato.Sono andato subito al dunque e li ho visti introdotti da una buona clack sono apparsi per incanto e la piazza e'esplosa.E Kiko ha parlato di famiglia e c'ha illuminato .Scherzo ragazzi che pena, ma la cosa che vi posso dire che sono orgoglioso di noi e del nostro blog e di non avere un cervello all'ammasso.

Anonimo ha detto...

exneocat,volevi dire :sono contento di non avere un cervello e basta.

felice ha detto...

"Sono fidanzata da 2 anni con un ragazzo e viviamo il nostro fidanzamento in piena castità..."

nemmeno Clark Kent ci è riuscito... ma siate voi stessi e non fatevi del male... ah dimenticavo: io sono indemoniato!!!

Che stupido fariseismo... ah dimenticavo un'altra cosa: qualche anno fa ho avuto una storiella passeggera con una testimone di Geova... eppure anche loro praticano la castità... ma fatemi il piacere...

Ah dimenticavo un'ultima cosa: un fratellino in Cammino, una mattina mi disse che non vedeva l'ora di portarsi a letto la ragazza...

SIATE VOI STESSI!!!!!!!

felice ha detto...

l'ultimo anonimo potrebbe essere un mio potenziale paziente.......

Anonimo ha detto...

fai forse il massaggiatore di piedi Felice?A quest'ora ne avrei veramente bisogno.

felice ha detto...

no faccio lo strizzacervelli neocatecumenali... ahahahahahahahahahahahahah... non ti faccio pagare se ti rivolgi a me

Miriam ha detto...

Anonimo delle 22.11, che poi devi essere sempre quello... sei di una delicatezza e di una cortesia squisite!!!!

Anonimo ha detto...

e come fai a strizzare i cervelli degli altri se tu non ne hai?

felice ha detto...

bhè sicuramente non ne ho... altrimenti non mi sarei preso tutto sto fastidio per voi... ma il tuo... è proprietà del tuo catequista..

exneocat ha detto...

Cari amici
non ricordo chi l'altro giorno parlava della Signora di tutti i popoli e postava quel che aveva predetto alla veggente ebbene e' inquietante come quei messaggi collimino con i nostri giorni.Io credo che la nostra battaglia perche' la chiesa riconosca l'eresia neocatecumenale sia come quella di don chisciotte,ma dalla nostra abbiamo lo Spirito Santo e la convinzione che Gesu Cristo ha gia' vinto la battaglia contro il male sulla croce quindi se i neocatecumenali sono il male non prevarranno.Ilaria ,Marta anonimo lo so oggi per voi sembrera' un grande giorno forse lo e' ma rimane il fatto che il cammino e' un eresia e noi saremo sempre qui a gridarlo finche' un giorno aprirete gli occhi e noi saremo sempre qui ad accogliervi perche'siete nostri fratelli.Kiko ha detto che partiva per il Brasile le comunita carioca saranno felici viene a loro il vero volto della chiesa!!!!!! Mala Tempora
P.S.:Oggi la triade mi e' apparsa non in grande forma.

exneocat ha detto...

Se solo potessero parlare tutte le famiglie che il cammino ha distrutto o sconvolto.Invece di sbandierare le 3000 mila famiglie per la nuova evangelizzazione.Sono amareggiato ma penso che in fondo come dice San Paolo chi ci separera' dall'amore di Dio e di questo mi faccio forte il Signore e' il mio pastore e nulla mi manca ad acque tranquille mi conduce.E la madonnina nostra madre ci tiene sotto il suo mantello.Sia lode e gloria al Signore nostro .Buonanotte fratelli miei.

Anonimo ha detto...

notte exneocat

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 255   Nuovi› Più recenti»