giovedì 16 aprile 2009

82° Genetliaco di S.S. Benedetto XVI: Auguri!



Auguri Santo Padre!
Quando il 16 aprile 1927 nacque il terzogenito di Josef Ratzinger e di Maria Paintner - Joseph, che il 19 aprile 2005 è stato eletto Papa - era il Sabato santo, come lui stesso ha poi voluto scrivere nei suoi ricordi: «Indubbiamente, non era la domenica di Pasqua ma, appunto, il Sabato santo. Eppure, quanto più ci penso, tanto più mi pare una caratteristica della nostra esistenza umana, che ancora attende la Pasqua, non è ancora nella luce piena, ma fiduciosa si avvia verso di essa».
Di questo ha parlato Benedetto XVI durante la veglia pasquale, pregando il Signore «che il piccolo lume della candela, che Egli ha acceso in noi, la luce delicata della sua parola e del suo amore in mezzo alle confusioni di questo tempo non si spenga in noi, ma diventi sempre più grande e più luminosa». E a questa preghiera il nostro giornale - sicuro di rappresentare i suoi lettori e tantissime altre persone - aggiunge gli auguri più affettuosi al Papa per il suo compleanno: ad multos annos, sancte pater.

(©L'Osservatore Romano - 16 aprile 2009)

6 commenti:

Caterina63 ha detto...

OREMUS PRO PONTIFICE NOSTRO: BENEDICTO

Oremus pro Pontifice nostro Benedicto
Dominus conservet eum et vivificet eum
et beatum faciat eum in terra
et non tradat eum in animam inimicorum eius


Preghiamo per il Papa Benedetto.
Il Signore Lo conservi, Gli doni vita e salute,
Lo renda felice sulla terra
e Lo preservi da ogni male.
Amen.

Caterina63 ha detto...

La Preghiera per il Pontefice scritta da Papa Leone XIII

O Signore, noi siamo milioni di credenti, che ci prostriamo ai tuoi piedi e ti preghiamo che Tu salvi, protegga e conservi lungamente il Sommo Pontefice, padre della grande società delle anime e pure padre nostro. In questo giorno, come in tutti gli altri, anche per noi egli prega, offrendo a te con fervore santo l'Ostia d'amore e di pace.

Ebbene, volgiti, o Signore, con occhio pietoso anche a noi, che quasi dimentichi di noi stessi preghiamo ora soprattutto per lui. Unisci le nostre orazioni con le sue e ricevile nel seno della tua infinita misericordia, come profumo soavissimo della carità viva ed efficace, onde i figliuoli sono nella Chiesa uniti al padre. Tutto ciò ch'egli ti chiede oggi, anche noi te lo chiediamo con lui.

Se egli piange o si rallegra o spera o si offre vittima di carità per il suo popolo, noi vogliamo essere con lui; desideriamo anzi che la voce delle anime nostre si confonda con la sua. Deh! per pietà fa' Tu, o Signore, che neppure un solo di noi sia lontano dalla sua mente e dal suo cuore nell'ora in cui egli prega e offre a te il Sacrificio del tuo benedetto Figliuolo.
E nel momento in cui il nostro veneratissimo Pontefice, tenendo tra le sue mani il Corpo stesso di Gesù Cristo, dirà al popolo sul Calice di benedizioni queste parole: «La pace del Signore sia sempre con voi», Tu fa', o Signore, che la pace tua dolcissima discenda con una efficacia nuova e visibile nel cuore nostro ed in tutte le nazioni.
Amen.

Indulgentia quingentorum dierum semel in die (Leo XIII, Audientia 8 maii 1896; S. Paen. Ap., 18 ian. 1934).

gianluca cruccas ha detto...

Non si comprende, del perchè si mette una testimonianza che conferma che il CN è una setta, che la cosidetta Chiesa Cattolica ha approvato e scandalosamenta mandato ad evangelizzare in tutte le parti del mondo, e poi repentinamente si mette un Thread, che non centra propio nulla.
Ma in realtà forse si comprende molto bene...

Gianluca Cruccas

mic ha detto...

Ci associamom anche noi agli auguri affettuosi pper il nostro Papa e preghiamo il Signore che gli conceda di portare avanti ancora a lungo l'opera di restaurazione già iniziata e ha già compiuto qualche "miracolo" (non esito a definire così il motu proprio e la cancellazione della scomunica ai lefebvriani!
Gli effetti speriamo vederli presto, In ogni caso mettiamo tutto nelle mani del Signore, ma non diminuiamo la nostra vigilanza soprattutto sulla nostra personale conversione e fedeltà!

mic ha detto...

Tra poco farò un'operazione tecnica: cercherò di spostare questo bellissimo e importante articolo, soprattutto per la simultaneità di pensiero e vicinanza al nostro Papa, riportando in apertura la testimonianza, che altrimenti rischia di rimanere lettera morta, quando invece richiede attenzione, soprattutto in questo momento in cui l'effetto "mimetizzazione" sta raggiungendo i massimi livelli...

mic ha detto...

Notizia che merita di essere sottolineata:

Il rifiuto di Papa Benedetto XVI di usare un linguaggio politicamente corretto e proporre compromessi su punti tradizionali dell'etica cristiana ha guadagnato il supporto della Chiesa ortodossa russa."La differenza [?] tra questo Papa e il suo predecessore è che questo Papa non cerca mai la correttezza politica nelle sue dichiarazioni. Questa è la ragione per cui le sue dichiarazioni producono talvolta effetti scioccanti sulla società occidentale: la gente là non è abituata a che il Capo della Chiesa affermi una dottrina tradizionale vessillare della Chiesa", ha detto il vescovo Hilarion di Volokolamsk [e in precedenza di Vienna], nuovo capo del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, in una trasmissione televisiva nazionale apparso sabato su Rossiya TV Channel.

Questo è stato il commento del vescovo alle critiche contro il Papa, anche da parte del Ministero francese per gli Affari Esteri, per la sua opposizione alla contraccezione.

Il vescovo Hilarion ha continuato dicendo che "noi vediamo un movimento positivo nella posizione della Chiesa cattolica, perché un capo della Chiesa, in particolare quello della più grande Chiesa cristiana, non dovrebbe adattarsi ad alcun linguaggio politicamente corretto, ma dovrebbe dire alla gente quel che la Chiesa gli insegna di dire".

--------------

E' certo che il nostro Papa non cerca consensi, ma va avanti luminosamente per la sua strada, tuttavia mi sembra un bel regalo di compleanno, in mezzo a tante critiche, dissensi anche interni e manipolazioni