giovedì 17 settembre 2015

Il fango e il segreto. Gnosi del peccato e nuova estetica del cammino neocatecumenale

Il libro di Lino Lista aggiunge nuove pagine alla letteratura disponibile sul Cammino Neocatecumenale, generalmente mirata alla confutazione delle eterodossie dottrinarie e liturgiche o alle pratiche comunitarie che hanno indotto sociologi e psicologi a reputare il movimento alla stregua di una setta.

L'autore, infatti, fissa lo sguardo critico prevalentemente sulla nueva estetica di Kiko Argüello, considerata una chiave di lettura per addentrarsi negli esoterismi neocatecumenali.

Il fango e il segreto, mediante l'analisi di insegnamenti, strategie formative, simbolismi, icone, canti, scrutini di passaggio e rituali, anche grazie ai contributi di ex seguaci che hanno partecipato per decenni o che hanno completato le tappe iniziatiche, schiude un'ampia visuale sull'arcano del Cammino.

Dalle catechesi iniziali sino al pellegrinaggio finale nella Terra promessa, lo scenario che emerge appare intrigante e inquietante.

Il fango e il segreto. Gnosi del peccato e nuova estetica del Cammino Neocatecumenale

Autore: Lino Lista
Editore: Edizioni Segno
Anno di pubblicazione: 2015
Pagine: 168
Formato: Libro
ISBN: 9788861389915
Prezzo: 15,00€

Il libro è già acquistabile on-line nelle maggiori librerie (fra cui San Paolo e Rizzoli).

64 commenti:

l'apostata ha detto...

Povero signor trettré dottor (h.c.) Arguello. Lui che si divertiva tanto a giocare col fango...

Faraone di un Lino!!! :-))

Anonimo ha detto...

Buon giorno. Sono proprio curioso di leggerlo. Domanda: il libro è disponibile soltanto online? simich

by Tripudio ha detto...

No, anche nelle librerie tradizionali (io l'ho prenotato qui dalle Paoline). Magari lo vedrai proprio in vetrina (immagina allora i kikosche inavvertitamente lo comprano, solo perché c'è scritto "Cammino neocatecumenale" nel titolo).

Anonimo ha detto...

@ simich
Io ne ho ordinate 7 copie in una grossa libreria vicino casa e mi arriveranno la prossima settimana.
Non vedo l'ora di leggerlo.
Annalisa

Erika ha detto...

Io ne ho ordinate 40. Ho deciso di regalarlo a tutto il Consiglio Pastorale, fatto di soli NC.
Saluti
Erika

by Tripudio ha detto...

Io ne ho ordinati 20.000, per regalarli ai Ventimila Presbiteri per la Cina che a breve, a un cenno di Kiko, partiranno a evangelizzarla.

l'apostata ha detto...

Io ne ho ordinati 0 per darli ai cinesi convertiti dalle cefale.

Anonimo ha detto...

@ Erika
Grande Erika!!! :-)
E' arrivato il momento in cui anche i Neocatecumenali imparino a informarsi e a interrogarsi. Non può che fargli del bene porsi delle sane domande e magari darsi qualche risposta... in piena libertà.
Secondo me però Kiko, i super-catechisti e i vari sotto-catechisti inizieranno a vietarlo e a metterlo nell'indice dei libri assolutamente vietati, proprio come hanno fatto con quelli di Daniel Lifschitz. Ma i neocatecumenali "dal cuore puro" ed i "piccoli" impareranno anche da come reagiranno e si inizieranno a chiedere "che male c'è?".
Se il libro contenesse degli errori e imprecisioni (cosa che non credo assolutamente!) la cosa migliore sarebbe controbattere punto per punto e dimostrare dove e perché il nostro Lino sbaglia sul Cammino e su Kiko. Ma loro non lo faranno mai perché hanno paura del confronto, perché hanno paura della Verità e sono terrorizzati che gli altri capiscano qual è la Verità. I Neocatecumenali non sanno dialogare e non sanno confrontarsi semplicemente perché non hanno argomentazioni valide da sostenere. E vedrete che scoppieranno di rabbia (chiunque ha un "idolo" da difendere e non sa come fare, perché non può riuscire a controbattere alla Verità, si arrabbia e diventa aggressivo).
Grazie, Lino!!!!!
E buona lettura a tutti... soprattutto ai neocatecumenali!
Annalisa


sandavi ha detto...

Lino sei un demonio che distruggerà tutto....


:-)

Lino ha detto...

Annalisa ha detto: "Se il libro contenesse degli errori e imprecisioni (cosa che non credo assolutamente!) la cosa migliore sarebbe controbattere punto per punto e dimostrare dove e perché il nostro Lino sbaglia sul Cammino e su Kiko"

Beh, se non hanno saputo farlo in quattro anni nel virtuale, nelle pagine FB e nei forum più affollati, sin da Cattoliciromani dove mi censurarono, non sapranno scrivere un "Contra Listum" adesso, contro la carta. Il primo capitolo, infatti, riprende e approfondisce le ridicole catechesi di Kiko sul fango, sul sicomoro, sull'olio delle vergini, sulla pietruzza dell'Apocalisse eccetera, eccetera (delle quali discussi primariamente qui) collegandole tutte nell'unico filo logico che caratterizza il Cammino: la gnosi del peccato. Non per caso, tra i crediti e i ringraziamenti finali, ci sono "i blogger e gli utenti del sito «Osservatorio sul Cammino neocatecumenale secondo verità», tra i primi due o tre al mondo per l’impegno che si è assunto nell'informare sulla natura e sulle pratiche del movimento fondato da Kiko Argüello". Per pudore - data la comune dichiarazione di appartenenza alla Chiesa - ho evitato di descrivere il peggio: il miliardario bocciato al II scrutinio perché non aveva ceduto i propri beni. A leggere il fake "Erika" me ne pento.
Per il resto poco potranno contestare: con tutto il rispetto per la pittura, la poesia viene prima nelle arti allegoriche. La poesia è testo e immagine. Io e Kiko, in fondo, parliamo lo stesso linguaggio simbolico, questo è il problema: lui, però, devasta i simboli della Chiesa, io quando ne incontro uno mi faccio il segno della Croce. "Ut pictura poiesis": in Kiko non c'è poesia, non c'è luce, soltanto il nerume del peccato. Perciò i miei amici poeti lo "schifarono", sin dalla prima icona che mostrai. Per il resto, ho fatto in modo che a parlare fosse lui, non io - a parte che nelle metodologie formative, dove nessuno potrà contestarmi: al lettore la sentenza.

Lino ha detto...

@ tripudio, l'apostata e sandavi
Per favore, oggi ho da lavorare: non fatemi sbellicare, con le risposte a Erika.

Anonimo ha detto...

@ Lino
Che Dio ti benedica!
Il tuo libro mi ricorda due storie della Bibbia: la storia di Davide che lancia il sasso uccidendo Golia (1Samuele 17,40-51), e quella della pietra che nel sogno interpretato da Daniele si stacca dalla montagna e distrugge i piedi d'argilla della statua enorme frantumandola (Daniele 2,31-35).
Ormai tutti saranno a conoscenza degli "arcani" del Cammimo e questo colosso "invincibile" cadrà a terra distrutto, grazie ad una pietra lanciata o staccata dalla Montagna... ops... grazie ad un libro di Lino!
Marco


Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Aldo ha detto...

Caro Lino,
con tutti i "milioni di euro" che guadagnerai dalle vendite, inviterai mai "i Tuoi fratelli" di Blog ad una cena "ngopp a Posillipo"???

lo sai che sarai attaccato su questo argomento vero?? si che lo sai...

però una pizza a Napoli prima o poi la organizziamo

p.s.: ho ordinato qui alla Rizzoli di Verona 10 copie, la tipa era una nc, strano ma vero sanno già che il libro parla contro il cammino,

by Tripudio ha detto...

Tutti gli "anti-Lino" stanno avendo un fenomenale travaso di bile.

Ovviamente si accaniscono su tutti gli aspetti del libro, tranne quello più essenziale: il libro dice la verità? e c'è mica qualcuno capace di dimostrare il contrario?

sandavi ha detto...

Ma San Pasqualone da Nola lo aveva predetto, da buon profeta kikiano: Lino Lista è qui solo per vendere libri.
Lo sapevo. Non dovevo fidarmi di questo blog.

sandavi ha detto...

Tripudio dici che potrebbe essere interessante raccogliere i commenti anti-lino e farci un post? Io morirei dal ridere.

Anonimo ha detto...

@ Aldo
A parte che io ritengo anche giusto il fatto che Lino guadagni sul lavoro e la fatica fatta, ma se farà come ci aveva annunciato qualche mese fa (ossia investire il ricavato nell'acquisto di altre copie del suo libro per REGALARLE a Cardinali, Vescovi e Parroci) sarà inattaccabile anche su questo punto.
Praticamente i neocatecumenali non potranno avere appigli... e gli darà molto fastidio.
Lino, sei un mito!!!!!!! :-)
Annalisa (e la sua famiglia)

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
by Tripudio ha detto...

I commenti anti-Lino sono tutti uguali: visto uno, visti tutti.

Rosanna ha detto...

Grande LINO penso proprio che l'episodio del miliardario del II scrutinio andava detto così si capiva molto bene la prassi neocat.Altro che offerte libere come recita lo statuto!

preoccupato ha detto...

Tripudio...secondo me dovresti pubblicare i commenti anti-lino anti-libro anti-verità....così ci ricordiamo (come se ce ne fosse il bisogno) di che pasta/fango sono fatti[ironic-manontroppo]...
Grazie lino per il libro...domani sarà tra le mie mani...non ne prendo 2000 copie...solo una..per me e la mia famiglia..mia moglie inciampa ancora in sporadiche "celebrazioni"...mio figlio é ancora troppo piccolo...ma prima o poi lo leggerá..grazie ancora per questo gigantesco passo verso il disvelamento del segreto che infanga tante quotidianità...giorno per giorno, tante vite.

by Tripudio ha detto...

Continua il gigantesco travaso di bile degli "anti-Lino", indiavolati come Kiko quando gli dicono che c'è un miliardario che ha lasciato il Cammino per non pagare la decima.

Ogni setta - e dunque anche il Cammino - ha un serio problema ogni volta che qualcuno esterno parla della setta senza usare i soliti slogan di elogio e il solito gergo ipocrita del "politically correct".

Anonimo ha detto...

Lino fai una autobiografia cosi conosciamo la tua perfetta vita. Raccomandami al Trippone per usare il blog per vendere la macchina!!!!!!! Bolt

Anonimo ha detto...

Lino.....io sarei molto preoccupato visto che te la faranno "pagare" cara,quasi quasi ti conviene"assoldare"l'agente segreto britannico Sloan o un'altro che qui si firmava"cnc007"per la tua incolumità.
Un consiglio:
Vorrei regalare il tuo libro ad una coppia che vaga nei meandri dei"Passaggi" da oltre trent'anni e, ancora non trova la strada che porta a Gerusalemme (Domus) il marito è quasi fuori stanco di stare li ad aspettare il fatidico "viaggio",che dici?
Ho paura che questo libro contribuisca alla sua totale uscita,e se poi lascia anche la Chiesa?

Grazie

Anonimo ha detto...

Ah ah ah ah,Bolt anche tu hai venduto la macchina?
Perché non aprite una concessionaria di auto usate con tanto di loro cnc?

Anonimo ha detto...

@ Bolt e a tutti i neocatecumenali

Magari prova a leggere il libro di Lino, e se sei capace prova a confutare le sue argomentazioni. Se poi tu non sei capace da solo chiedi aiuto ai tuoi "fratelli di Comunità adulti nella fede" e ai tuoi catechisti. Se poi i tuoi catechisti non sono capaci suggeriscigli di chiedere aiuto ai vostri super-catechisti e super-presbiteri. E se neanche loro sono capaci di confutare quello che c'è scritto allora suggeriscigli di chiedere aiuto a Kiko e a Carmen (che secondo voi parlano sempre attraverso lo Spirito Santo)... ma se neanche loro saranno capaci allora arrenditi all'evidenza della Verità e chiedi perdono a Lino e a Tripudio per tutti gli insulti e per tutte le volte che hai pensato male di questo blog, e magari per penitenza dona la tua prossima "decima" non al Cammino ma direttamente ai poveri immigrati attraverso le tue mani.
Se sei un "adulto nella fede" devi avere il coraggio di farlo e raccogliere la sfida. E poi rifletti e "spezza le tue catene" (Salmo 116,16-19)!

Annalisa

Anonimo ha detto...

Molti neocatecumenali sono terrorizzati dalla paura di scoprire ora attraverso questo libro la Verità e di capire che per tutta la vita hanno sbagliato a seguire Kiko, e che hanno fatto sbagliare anche ai loro figli ed amici... mi fanno tenerezza, e prego per loro.
Ma a tutti loro voglio dire con affetto:
"Coraggio, non abbiate paura!" (Mt 14,27)
"Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in Lui: Se rimanete fedeli alla mia Parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la VERITA' e LA VERITA' VI FARA' LIBERI" (Gv 8,31-32).
Marco

preoccupato ha detto...

Lino fai una autobiografia cosi conosciamo la tua perfetta vita. Raccomandami al Trippone per usare il blog per vendere la macchina!!!!!!! Bolt

Ecco tripudio...questo intendevo...lasciamoli parlare che si fanno conoscere pe quello che sono.

@bolt
non puoi "conoscere" la vita di lino. Lo dovresti sapere bene. Non "cooscerai" finchè non ti sarà "consegnato". Non puoi "conoscere" se non pratichi....quindi o diventi Lino Lista o rimani cieco.
p.s.: controlla la trave....

Lino ha detto...

Bolt ha detto: "Lino fai una autobiografia cosi conosciamo la tua perfetta vita"
Impressionante commento di critica estetica! E cosa c'entra la mia vita con un libro che tratta l'estetica del Cammino, intesa come "estetica sacra"? Nessuno ti ha mai spiegato che si giudica l'opera e non l'autore? Forse - andando su personaggi eccelsi in differenti lavori - nella chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma giudicano "La vocazione di San Matteo" per la vitaccia di Caravaggio, oppure si giudica la poesia universale di Ezra Pound per le sue simpatie fasciste?

Siete giusto il prodotto delle "Strategie e modalità formative nel CNC" che - essendo il mio "mestiere" - ho analizzato nel paragrafo 3.2, Bolt. Io, però, mi sono interessato soltanto al processo, non alle qualità dei catechisti NC. A svilirli provvedete già benissimo voi, con commenti come il tuo.

Lino ha detto...

@ Rosanna
La parabola del "miliardario prodigo" è parabola kikiana, non gesuana, Rosanna. Perciò ho preferito tenerla fuori: tra gli obiettivi prioritari del mio lavoro c'è stata la dimostrazione che Kiko mistifica il NT, nelle catechesi e nelle icone come in qualche canto. La prassi neocat della liberazione dai beni emerge chiarissima in altre catechesi, quella del sale (la pietruzza dell'Apocalisse!) e su Zaccheo per esempi. La questione della decima (che ho soltanto accennato) sarebbe stata confutata con milioni di "non è vero, non è obbligatoria!". La vendita della case a Barajas, il novello Zaccheo che porta i suoi restanti averi in seminario e tanto altro con il cavolo che me li contestano!
La materia era delicata e mi sono mosso come se stessi in una cristalleria, con passaggi misurati. La finalità non era infangare il Cammino, ma dimostrare che accade il contrario. Questo anche perché il libro si rivolge anche a persone neutrali o ignare del kikianesimo.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti e ciao a te Lino, voglio ringraziarti per il libro che comprerò sicuramente, lo leggerò anche se condivido già tutto quello che scrivete in questo blog dopo esser stato 27 anni nel cammino neocatecumenale, conosco i metodi, e ho sperimentato sulla mia pelle cosa vuol dire non esistere più per fratelli con cui hai condiviso metà della vita, porto ancora segni di sofferenza nel cuore e di insofferenza per tutto ciò che è neocatecumenale, ma vi dico perchè è quello che penso, non quello che spero, che il cammino ci sarà sempre, i problemi che creano nelle parrocchie altrettanto, la chiusura di questo "sistema" non potrà mai aprirsi all'altro, perchè tengono ben stretta la loro "identità neocatecumenale, buona solo per distinguersi dagli altri comuni mortali, forse un giorno imploderà, ma il punto focale, sono, e mi spiace dirlo, i parroci, che permettono tutto questo, che fanno iniziare catechesi senza informarsi o leggere prima i mamotetri...Tripudio ringrazio anche te, Dio vi benedica Mario

l'apostata ha detto...

Ai neocat duri e puri che straparlano di affari editoriali.

Vi rammento solo che:

1-all'atto dell'approvazione dello statuto ogni camminante fu obbligato a comprarne una copia. Una a testa, noon una a famiglia!

2-il kerigma, ovvero la salvezza a pagamento. Idem come sopra.

Chi può smentisca, se ci riesce...

Anonimo ha detto...

Scusate la durezza, ma esiste un solo termine per definire un neocatecumeno: un maiale!

Jerry NoCrapNews

Ruben ha detto...

@Anonimo 16:12
La tua e' solo una provocazione, che non appartiene allo stile del blog.

Anonimo ha detto...

@ Jerry
Capisco la tua rabbia, ma se con il termine "maiali" fai riferimento al racconto di Mt 8,30-32 in cui i maiali sono destinati a precipitare in mare ("con cavallo e cavaliere!") allora sono d'accordo, altrimenti è solo una provocazione sciocca ed userei altri termini più educati, come ad esempio "schiavi dell'idolo Kiko".
Marco

Lino ha detto...

@ l'apostata

Neocatecumenali, cliccare qui, please, dal quinto al quattordicesimo titolo

Ruben ha detto...

Alle 17:40 stavo scrivendo da uno smartphone, cosa estremamente disagevole; riprendo ora:

@Anonimo ha detto...
Scusate la durezza, ma esiste un solo termine per definire un neocatecumeno: un maiale!

Jerry NoCrapNews
---
Chiunque tu sia, dal nick anglo-arzigogolato, sei un provocatore;
qui nessuno, si permette di dare del maiale ad alcuno.
Verso i fratelli che sbagliano del Cammino, c'è critica, a volte anche molto dura, ma mai a scadere in offese sgradevolissime quali la tua.

Anonimo ha detto...

Alle 17:40 stavo scrivendo da uno smartphone, cosa estremamente disagevole; riprendo ora:

@Anonimo ha detto...
Scusate la durezza, ma esiste un solo termine per definire un neocatecumeno: un maiale!

Jerry NoCrapNews
---
Chiunque tu sia, dal nick anglo-arzigogolato, sei un provocatore;
qui nessuno, si permette di dare del maiale ad alcuno.
Verso i fratelli che sbagliano del Cammino, c'è critica, a volte anche molto dura, ma mai a scadere in offese sgradevolissime quali la tua.


I neocatecumeni sono persone fondamentalmente violente, egoiste, truffaldine, invasive e oserei dire "usurai". Sono 4 anni che ne sono uscito e devo andare in terapia perché sono ridotto una larva. Soffro di depersonalizzazione, ho incubi, depressione e chi più ne ha più ne metta, quindi evitiamo moralismi politically correct sennò ci sarebbero vari altri nomi che potrei affibbiargli. Direi che "maiali" è il più carino per designare la loro personalità e logica anarco-criminale. In un discorso dell'avvento un catechista ci incitò velatamente, ma non più di tanto ad agire fisicamente contro gli omosessuali. Io non voglio fare del male a nessuno. Per non parlare poi di tutti gli sgamabilissimi trucchi psicologici per inveire contro i deboli. Non riesco più a pregare da quando sono uscito dal CNC, prima neanche bestemmiavo, adesso non c'è giorno in cui riesco a non farlo e voi mi venite a dire che sono un provocatore? Ho messo da parte tutto per il cammino: famiglia, amici, idee politiche, la mia personalità, la mia spontaneità.... Ho fatto delle "porcate" per servire il cammino, tutti i neocat le fanno solo per il fatto di far parte di quell'organizzazione nazista, quindi parliamo chiaro: le "porcate" le fanno i porci e i neocat sono maledetti porci schifosi.


Jerry NoCrapNews

Lino ha detto...

Assolutamente d'accordo, Ruben.

Anonimo ha detto...

I gestori del blog avrebbero dovuto eliminare l'intervento di Jerry. Antonella

Anonimo ha detto...

Per favore, eliminate i commenti di Jerry.
Capiamo che tu Jerry stai soffrendo tantissimo, ma nessuno può offendere in questa maniera gli altri, anche se si hanno ricevuto offese gravi e grossi danni come nel tuo caso (e come per molti altri di questo blog).
Per favore, questo blog non è stato creato per offendere gli altri, ma per mostrare la Verità con misericordia e pazienza.
Pregheremo per te, davvero, ma smettila per favore di offendere i neocatecumenali in questa maniera sgradevole e maleducata.
Marco

Anonimo ha detto...

Io sono solidale con Jerry NoCrapNews solo chi ha vissuto la sua stessa esperienza può capirlo.
Quanto questi decidono di eliminarli non si fanno scrupoli,quanto decidono di annientarti non ci pensano due volte infischiandosene di te anche se tutto questo ti porterà alla morte sia fisica che spirituale,deduco da quello che scrivi che minimo eri un catechista che ha osato mettere del "fango" sugli occhi di chi era più grande di te e,te l'hanno fatta pagare cara.
Al contrario di Ruben ed altri io propongo che queste testimonianse anche se colorite debbano essere riportate per far conoscere questo aspetto Doloroso del cnc e tutti quelli che hanno provato e provano quel dolore capiranno,gli altri neanche possono immaginare certe cose
Ti ricorderò nella preghiera Jerry. CORAGGIO!!!!!!

Gabriel ha detto...

Sapete quanti libri sono stati fatti contro i TDG??? TANTISSIMI, sino ad oggi sono presenti più numerosi che mai, per smantellare una setta ci vuole ben altro che un libro, già vedo tantissimi NC che diranno: il demonio è tornato alla carica , stiamo saldi nella fede fratelli tempi duri ci aspettano, coloro che avranno zelo vedranno cadere il nemico e ricordatevi Pietro e con noi, lo SPIRITO SANTO non permetterà a nessuna creatura di distruggere un opera di DIO, Amiamo i nostri nemici, preghiamo per chi ci perseguita e vedrete con i vostri occhi lo stolto vagare per i campi erisi. Lino sarai bollato come uno stolto, come uno che ha cercato di fare soldi infagando la grande opera redentrice x molte anime, non avrai più un nome , lo stolto che credeva di distruggere con un libro SANSONE!!!!!

Anonimo ha detto...

Eliminate pure il mio intervento se volete, resta il fatto che chi usa Dio per estorcere denaro ai deboli e crea volutamente crisi psicologiche nelle persone tanto da portarle al suicidio non è di certo un "birichino". Perché invece di soffermarvi sull'insulto non guardate la sostanza dei fatti? Come definireste un usuraio? Un birichino che presta soldi e poi chiede piccoli interessi? Il barbiere da cui vado ha definito i neocat "peggio dell'ISIS" e ha detto bene secondo me. Basta giustificare i neocat. Io ho sbagliato a far parte della loro organizzazione e rinnego il CNC, chi ci sta ancora se è in buona fede è un poveraccio che non sa quello che fa, ma se è in malafede e cosciente di esserlo è un mascalzone. Nero su bianco. Non ci sono mezzi termini. Basta buonismi!


Jerry NoCrapNews

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Valentina Giusti ha detto...

Il libro di Lino invece rivoluzionerà le cose. Finora infatti ci si è limitati alla studio e all'osservazione della fenomenologia del cammino, delle sue caratteristiche esteriori. Invece il suo libro ci aiuterà a capirne la ragion d'essere, la filosofia su cui si fonda.
E non dico teologia, perché il problema è proprio che è un sistema di pensiero che di Dio non tiene affatto conto.

C. ha detto...

Il commento di Jerry non deve essere eliminato perché ci da un quadro di cosa possa accadere permanendo all'interno del cammino.

Caro Jerry è nostro dovere di cristiani darti parole di speranza ed io ti comprendo benissimo perché sono stato anche io vittima delle loro cattiverie ed ho visto persone completamente rovinate all'interno del cnc: persone che si sono licenziate dal loro posto di lavoro (a tempo indeterminato) e dopo ritrovarsi soli quando cercavano un aiuto, persone cacciate solo perché non rispondevano più ai bisogni del cammino...

Kiko si diverte a dare i suoi "numeroni", se si facesse il computo onesto di chi ci ha perso e chi ci ha guadagnato dalla sua creatura le cose avrebbero un aspetto inquietante, altro che rinnovamento della Chiesa!

A chi è come te io dico sempre di essere felici perché un passo molto importante è stato compiuto: sei uscito dalla tela del ragno! non è scontato e non è da tutti perché occorre forza di volontà e voglia di ricominciare.

Cerca di superare questa fase della tua vita pensando che oggi è meglio di ieri, rispetto a quando eri nel cn. Non cadere nella tela del Demonio, nell'ateismo (tanti miei conoscenti ex catecumeni oggi sono acerrimi nemici della chiesa, è giusto saperlo).

Riconciliati con Dio, con la tua storia. Dio non ti vuole infelice, sei suo figlio, ricordalo sempre.

Dimentica i nc e il loro male. Ignorali e vivi una nuova vita. Magari tra qualche anno, se ti rivedreanno felice, sarà per loro un monito più assordante di mille parole.

Ti abbraccio e pregherò per te.

C. ha detto...

@Gabriel

non è vero che i libri e le informazioni sulle sette non servono.

Negli anni '80 i TdG erano NUMEROSISSIMI in Italia, il movimento toccò il suo apice di aderenti, tanto che si pensò in quel periodo che da li a i prossimi 30 anni avrebbe fatto concorrenza alla Chiesa Cattolica.

Oggi i TdG hanno perso NUMEROSISSIMI aderenti, anche in virtù dell'enorme informazione che è stata fatta nel tempo con libri e programmi televisivi (prima ancora che con internet).

Il cnc ha perso negli ultimi 15 anni MOLTISSIME persone, tante parrocchie del Nord Italia che avevano alcune comunità oggi non ne hanno più, fuse e rifuse. Proprio grazie all'informazione di internet che ha praticamente decimato il substrato da cui attecchire.

Oggi il cammino punta solo alle famiglie che già ci sono: fa fare loro numerosi figli e i figli di questi rimangono a infoltire le comunità. Le "missio ad gentes" e le piazz(at)e non portano nessun adepto, perché basta che questi si informino un poco e subito evitano il cammino come la peste (esperienza che feci personalmente negli ultimi anni del cammino).

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
by Tripudio ha detto...

Il problema, caro Jerry, è che contro le menzogne occorre la verità, non l'insulto.

Gli insulti, a parte il fatto che qualificano chi li fa e non chi li riceve, sono espressione di uno stato d'animo, non della verità.

I neocatecumenali desiderano essere insultati, sia perché è il metodo del Cammino (che ti deve spalare fango sugli occhi), sia perché ciò consente loro di atteggiarsi a vittime (cosa di cui hanno sempre bisogno perché vogliono far credere che i giusti rimproveri ricevuti perfino dai Pontefici sarebbero invece "odio e persecuzioni").

Se scorri all'indietro le pagine commenti di questo blog, scopri che sono sempre stati i fratelli del Cammino a insultarci in ogni modo. E si può anche capire il motivo: non hanno argomenti. Le menzogne sono indifendibili.

I neocatecumenali si spacciano falsamente per cattolici, e perciò per provocar loro un gran travaso di bile è sufficiente confrontare dottrina e prassi del neocatecumenalismo con dottrina e prassi del cattolicesimo.

Definirli "peggio dell'ISIS", dà loro un argomento in più per sentirsi "perseguitati": immagino che stasera, nelle "piccole comunità" e nelle costose "convivenze", si infervoreranno: "sapete, ci chiamano Peggiodellisìss: siamo perseguitati e insultati, dunque abbiamo ragione, Kiko è il nostro redentore".

Invece, il chiedere loro conto delle differenze col cattolicesimo, li fa sentire "perseguitati" ma soprattutto provoca come minimo un grande imbarazzo. Oggi è sabato: stasera celebreranno la liturgia cattolica, oppure i vietatissimi strafalcioni neocatecumenali? Lo Statuto non concede la "comunione seduti": perché la fanno? Il Papa ha proibito la "comunione seduti": perché la fanno? I libri liturgici non consentono la "comunione seduti": perché la fanno?

Sono questi "perché?" che a furia di risuonare nelle teste di tanti fratelli, hanno finito per far emergere la verità. Un neocatecumenale che comincia a porsi anche qualche semplice domandina, è un neocatecumenale che ha già un piede fuori dal Cammino.

È perciò i kikos, a corto di argomenti, o fuggono sputando slogan o fuggono insultando e aggredendo chiunque. E la maggior quantità di insulti ci è giunta quando vengono toccati argomenti apparentemente secondari, ma che in realtà svelano la loro mentalità anticattolica.

psyco ha detto...

INCREDIBILE INCREDIBILE !!!!!!!!

PIUS SAMMUT - GROSSO SUPER CATECHSISTA NEOCAT SCAGNOZZO DI GENNARINI - ha comandato (SANCTIONED!!) ai kikos di LEGGERE IL BLOG DEI PASQUALONI DIANAS DI GUAM !!!

.....e lo si è saputo da facebook da una SORELLA DEL CAMMINO DISGUSTATA dalle direttive di comunità del SAMMUT !!

http://www.junglewatch.info/2015/09/pius-told-us-to-read-it.html

PENSATE COME STANNO DISPERATI!!!!

DIANA poi è lo pseudonimo di un gruppo di NEOCAT ANONIMI CONIGLI che hanno creato il blog dei PASQUALONI DI GUAM.....da quando hanno saputo il nome di Tim LO CALUNNIANO OGNI GIORNO :

http://www.junglewatch.info/2015/09/just-like-pedophile.html

ECCO cosa succede quando i neocat conoscono il tuo nome : TI DIFFAMANO E TI CALUNNIANO.....nascondendosi dietro uno pseudonimo......

Rosanna ha detto...

@ Lino

Sì Lino ora capisco la tua impostazione data al libro ed essendo così,come mi hai detto,mi rendo conto che in questo caso hai fatto bene a non evidenziare la parabola kikiana del "miliardario prodigo".D'altronde,come dici,la verità emerge da altri punti.Questo lavoro comunque è molto originale perchè parla di cose,fino ad ora, non ancora trattate da nessuno e sarà un altro colpo che va a scalfire tutto l'apparato neocat.

sandavi ha detto...

La maggior parte come al solito farà finta di nulla. Molti non ne sapranno niente e tenuti all'oscuro dai loro catechisti.
Nel romanzo di Huxley "il mondo nuovo" la polizia che controlla ogni cosa interviene a tranquillizzare gli eccessi emotivi spruzzando nell'aria un gas tranquillante, uno stupefacente.
Cosi accadrà per gli eccessi emotivi causati dal libro di Lino. Interverranno i catechisti con il gas tranquillante delle loro catechesi.
La speranza è che qualcuno legga e si ponga delle domande. Come successo a Guam.

Ruben ha detto...

Ogni tanto un po' di allegria ci vuole!....

Spizzatevi il post-prandiale(!!) di quest'agape fraterna, seminaristi & Co. alla "Domus".

https://video-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hvideo-xaf1/v/t43.1792-2/11731224_1163401407020411_1527992552_n.mp4?efg=eyJybHIiOjI4NjAsInJsYSI6Mzc2MX0%3D&rl=2860&vabr=1907&oh=489733b84ac2b4f6e1d8ecacf3ac5706&oe=55FEC985

Ruben ha detto...

Regolare,
il video da me segnalato alle 15:00 odierne, è stato "opportunamente" rimosso, probabilmemte da chi di dovere.
---

Ruben ha detto...

Certo che 'a sta'gente, come si dice a Roma, je s'addrizza er pelo per un nonnulla!...
---

Chuck White ha detto...

Ho acquistato il libro e sono impaziente di leggerlo!

Uomo Libero ha detto...

Sono d'accordo con Jerry...basta coi buonismi! Intanto, però, vorrei sapere quali "porcate" abbia compiuto Jerry per il cammino; sarebbe interessante leggerne qualche resoconto scritto di suo pugno e pubblicato nel blog! A mio parere, bisogna pubblicare "reportage", frutto di esperienze personali....

Complimenti per il libro di Lino, che ordinerò su ibs.it

Unknown ha detto...

Domani anche io avrò il libro, sono molto curioso e cercavo qualche anteprima in giro per il web e mi sono imbattuto in questo blog.
Non immaggginavo che ci fosse tutto questo movimento dietro al cammino. Non ne so molto, ma nella mia parrocchia il cammino ci sta da 20 anni circa. Non ho mai collaborato con il gruppo in parrocchia, ma li conosco tutti e sembrano "normali"...mi avete incuriosito.

Grazie del servizio!

Daniele Angelini ha detto...

Sono un ex neocatecumeno. Sono uscito dal cammino per motivi personali, non perché altre cose. Tempo fa visitavo spessissimo questo sito e trovavo grandi falsità. Sia sul culto della madonna mel cammino neocatecumenale, sia sul culto dei santi, sia nella disposizione dell'altare e delle persone intorno ad esso. Tante imprecisioni e mistificazioni. Post fuorvianti. Vi rallegrate ad ogni persona fuoriuscita dal cammino e vi affannate nell'intervistarla e a carpirne i malumari, ma se faceste una giusta informazione avreste chiesto anche a persone uscite dal cammino con un pensiero positivo su esso. Perché intervistate solo chi porta l'acqua al vostro mulino? Sono pronto per un'intervista. Posso rispondere a qualsiasi domanda (forse nin ha tutte dato che non ho finito il cammino).

Anonimo ha detto...

"forse nin ha tutte dato che non ho finito il cammino"

Dovresti leggere il libro se non hai finito il Cammino, ti spiega dove saresti andato a finire