sabato 27 ottobre 2007

Continuiamo a confrontarci

Continuiamo a confrontarci sulla constatazione della ribellione e dell'apostasia nella Chiesa, tornando a questo messaggio di un nostro lettore

L'articolo nella home page di papanews a cura di padre Gregorio dà risposta ad alcuni miei passati interventi, a proposito dell'induzione in errore dei Papi da parte dei loro stretti consiglieri. A causa di costoro, Giovanni XXIII aveva un cattivo concetto di padre Pio, così come Giovanni Paolo II ignorava le aberrazioni neocatecumenali.

Vi propongo una parte significativa dell'articolo, che riguarda il passaggio di consegne tra il vecchio e il nuovo cerimoniere del Papa, straordinariamente calzante e coerente con il discorso affrontato sul blog.
Considerato l'orientamento modernista di mons. Piero Marini e le sue predilezioni spettacolistiche, molto ben descritte nell'articolo, si capisce bene perchè Giovanni Paolo II possa aver avuto una percezione distorta del fenomeno neocatecumenale.

(...)Monsignor Guido Marini, il successore di Piero, non ha mai fatto mistero del proprio pensiero in questioni liturgiche. Egli è stato ordinato dal Cardinal Giuseppe Siri, uno degli ultimi Principi di Santa Romana Chiesa che, quando pontificava nel Duomo di San Lorenzo, usava abitualmente la cappamagna, le scarpe rosse con fibbie d’oro, il cappello cardinalizio; è uno dei tanti sacerdoti dell’Arcidiocesi di Genova che ama il latino, il gregoriano, la dignità dei riti; è stato Cerimoniere degli Arcivescovi Tarcisio Bertone e Angelo Bagnasco, anch’essi molto attenti al decoro nella liturgia. Viceversa, l’omonimo Piero è noto per la sua contrarietà a tutto ciò che ricorda anche lontanamente la tradizione rituale della Corte papale: alla solenne romanità egli preferiva mutuare dalle “culture” africane riti tribali, danze offertoriali davanti al Papa, liturgie inventate a tavolino in nome dell’inculturazione; e non si può dimenticare quel suo approccio coreografico secondo il quale la liturgia è spettacolo e come tale va ideata e adattata: un approccio in palese opposizione al rito antico, definito sprezzantemente come “vecchia liturgia”, frutto di “incrostazioni” e “sedimentazioni”. In pratica, l’esatto opposto del pensiero di Benedetto XVI.

Ciò conferma le riflessioni di quanti, incluso lo scrivente, ritengono più che mai in atto nella Chiesa un braccio di ferro tra tradizionalisti e modernisti, tra libertari e 'obbedienti', tra ortodossi ed eterodossi. Lo scontro sommerso nella Cei sull'applicazione del Motu Proprio sulla messa tridentina ne è l'ennesima riprova.

Come ben sottolineava Guglielmo nella pagina precedente, è una questione di punti di vista, di prospettive teologiche e 'ideologiche' contrastanti. Mentre vi è chi rimane ancorato alla concezione tradizionale della Chiesa, altri ritengono la Casa di Dio una sorta di società per azioni, dove al potere del presidente si oppone quello dell'amministratore delegato e del consiglio di amministrazione, il quale rivendica il diritto a dissentire ed adottare autarchicamente proprie determinazioni.

Diciamolo forte, allora: la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica NON è UNA SOCIETA' PER AZIONI, nè una ONLUS, nè tantomeno una maxi-setta, una superlobby, una superloggia o una confraternita esoterica. E', sempre e semplicemente, la comunità viva dei fedeli di Gesù Cristo, referente attuale della antica tradizione apostolica. Il resto è prodotto della miseria morale e della vanagloria dell'umanità, anche quando veste la tonaca o la porpora e si entusiasma per i rituali fantasiosi e sacrileghi delle sette eretiche come il Cammino.

229 commenti:

  1. Dalla prima intervista al nuovo cerimoniere del Papa:

    D: Si dice appunto che a Genova, dove Lei ha operato sinora, la liturgia fosse ben curata, sobria ed elegante, senza svolazzi fantasiosi...

    R: "Ma la liturgia è per sua natura così. Ripeto: nessuno può derogare alle norme liturgiche della Chiesa. La Messa è dono, grazia, non spettacolo. Quindi nessuna invenzione, ma assoluto rispetto delle norme liturgiche".

    D:Papa Benedetto XVI, oltre che un grandissimo teologo, è anche un fine liturgista. Egli attribuisce alla liturgia, correttamente eseguita, notevole importanza…

    R:"Collaborare con il Santo Padre sarà per me una grazia. E' sotto gli occhi di tutti la popolarità del Pontefice, la sua predicazione di verità e di coraggio. In quanto alla liturgia, condivido in pieno le tesi del Papa: la Messa è sacrificio".

    D:A Suo avviso, ci sono stati abusi liturgici negli ultimi tempi?

    R:"Sa, la Chiesa è grande. Ma, come ha riconosciuto lo stesso Pontefice nella lettera illustrativa al Motu Proprio ‘Summorum Pontificum’, gli abusi e le interpretazioni stravaganti ci sono state. Quello che posso dire è che sicuramente io non sarò autore di nessuna invenzione, mi limiterò ad applicare con scrupolo le regole oggi esistenti".

    RispondiElimina
  2. Guido Marini viene da Genova, la sede arcivescovile del card Giuseppe Siri il quale, definito dai più un «conservatore», altro non fu che un fedele custode della tradizione della Chiesa e, insieme, un forte avversario di ogni inquinamento mondano nella Chiesa, soprattutto in campo liturgico. Guido Marini è dunque un monsignore esperto di liturgia e un fedele discepolo del cardinale Siri ed è soprattutto per questo motivo che Benedetto XVI lo ha voluto al suo
    fianco a Roma

    RispondiElimina
  3. Già... il card Siri... attento alla custodia di quanto la tradizione della Chiesa ha consegnato, anche e soprattutto in campo liturgico.

    RispondiElimina
  4. Letto su Korazym
    http://www.korazym.org/news1.asp?Id=25829

    ... A Santa Maria in Trastevere a Roma è stata unica l’esperienza di Una Luce nella Notte affidata dal vicariato di Roma a Nuovi Orizzonti, all’interno della Missione di giovani per giovani "Gesù al Centro".

    L’unità vissuta con comunità parrocchiali del territorio, con gruppi e movimenti come "Gesù Ama", "Vittoria di Dio" e la "Comunità Maria", "Gesù Risorto", "Seminario Romano"… è stata meravigliosa. Ogni realtà ha dato il meglio di sé, sapendo che ogni "carisma" è un dono dato per l’utilità comune.

    Non vengono nominati i neocat: non hanno partecipato o cosa?

    RispondiElimina
  5. Diciamolo forte, allora: la Chiesa, una, santa, cattolica e apostolica NON è UNA SOCIETA' PER AZIONI, nè una ONLUS, nè tantomeno una maxi-setta, una superlobby, una superloggia o una confraternita esoterica.


    Certo, la Chiesa non è una ONLUS,
    la vostra invece lo è.

    RispondiElimina
  6. Dal forum dei fratelli spagnoli

    Alla convivenza di inizio corso ci è stato detto che
    " Gli statuti stanno per essere approvati, sicuramente l'anno prossimo. Mancano chiarire certi temi relativi ai riti."

    "Che pubblicare commenti relativi alla convivenza era un grande peccato! " (?!)

    " ... il venerdì sera ci hanno fatto vedere una video sull'incontro di kiko con i giovani a Loreto. Non hanno fatto vedere niente del Papa ."



    E già, i neocatecumeni hanno persino un papa tutto a se stesso! Al quale "vedere, ascoltare, obbedire e seguire!"
    E' possibile, NC, che ciò non chiami la vostra attenzione?
    Ma chi è il Santo Padre per voi, per la triade NC ed il resto dei "collaboratori"?

    RispondiElimina
  7. Ah, e non è mancato l'ultimo giorno la 'raccolta nel sacco nero' per la Fondazione Familia di Nazaret!

    E già, raccolta per la prossima accoglienza alla Domus!!

    RispondiElimina
  8. "Certo, la Chiesa non è una ONLUS,
    la vostra invece lo è."

    Noi una Onlus? Niente è più lontano da noi che interessi economici o movimenti di capitali! siamo una associazione spontanea, non costituita giuridicamente, sorta insieme al nostro impegno, che ha motivazioni esclusivamente morali e costi - morali (tempo e abnegazione, risorse intellettuali, culturali e di fede) e materiali (minimi) - che fanno carico solo a noi stessi...
    Stiamo pensando ora di costituirci formalmente; ma solo per avere una figura giuridica, se dovesse occorrere...

    RispondiElimina
  9. In modo tale da formare granello per granello un bel deserto.

    RispondiElimina
  10. "In modo tale da formare granello per granello un bel deserto."

    il deserto c'è già, nelle vostre squallide "tende" piene di tappeti e di orpelli, ma prive dell'unica Presenza viva che trasforma il deserto in giardino...

    RispondiElimina
  11. O un deserto in un monte.

    RispondiElimina
  12. Quello delle Beatitudini: il nuovo Vaticano?

    RispondiElimina
  13. il globetrotter si è fatto vivo

    RispondiElimina
  14. Viator ha scritto:

    Non vengono nominati i neocat: non hanno partecipato o cosa?

    Nuovi Orizzonti è già neocat

    RispondiElimina
  15. "Nuovi Orizzonti è già neocat"

    non mi risulta: conoscevo la fondatrice e, per quanto ne so, è molto lontanan dai neocat

    Comunque, a parte "Giovani Orizzonti" che è diventato una Onlus, ho scoperto non volendo varie Onlus che finanziano progetti neocat e potrebbero essere promosse da loro con nomi e in contesti che mimetizzano ulteriormente il cammino

    RispondiElimina
  16. victor viator : tu quoque

    RispondiElimina
  17. "il globetrotter si è fatto vivo"

    anche il fico vigilante

    RispondiElimina
  18. Tripudio ha scritto:

    Però - e questa è una mia opinione - sono convinto che ci siano connessioni tra la Massoneria e i neocatecumenali, sicuramente ai "piani alti"; non certo ai "piani bassi",


    Ci sarebbe un documento la cui
    autenticità è messa in dubbio.
    Alcuni punti sarebbero però emblematici circa le connessioni..

    http://www.sandrodiremigio.com/blog/
    piano_massonico_per_la_distruzione_
    della_chiesa_cattolica.htm

    RispondiElimina
  19. Ho letto:le regole massoniche nella celebrazione neocat ci sono tutte

    RispondiElimina
  20. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 01:20

    il documento "PIANO MASSONICO PER LA DISTRUZIONE DELLA CHIESA CATTOLICA" è fake
    attenzione alle bufale

    RispondiElimina
  21. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 01:28

    Sempre a proposito dei rapporti limpidi tra gerarchie religiose e soldini:
    Grandi affari alla Sacra Rota. Le parcelle gonfiate in giudizio. Fino a 30 mila euro [in media] per causa: e così speculano gli avvocati
    www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/cronache/200710articoli/27061girata.asp

    RispondiElimina
  22. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 01:30

    Ho letto ieri sera i post di Giovane Romano: grazie. Era un collegamento che mi mancava.
    Stamattina ho letto gli articoli di Gennarini: molto interessanti.
    www.rottanordovest.com/saggistica/gennarini_lubavitcher.htm
    chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/7741

    Ipersemplificazione: ebrei e cristiani si stanno riavvicinando, spinti da molteplici pressioni geopolitiche e finanziarie. I neocatecumenali sono uno dei ponti tra i due mondi.
    Gli articoli citati ne sono una conferma. Dal mio punto di vista è una bella notizia

    Che finanza ebraica e massona e finanza cattolica stessero collaborando da un secolo si sapeva già. Un po' di documentazione per voi, vigili sentinelle:

    www.liberalfondazione.it/archivio/fl/numero33/galli.htm

    chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/7048

    http://ilsignoraggio.blogspot.com/2005/04/la-chiesa-e-la-finanza-bianca.html (sito di sciagurati ignoranti cialtroni; ma questo articolo è buono)

    archivio.panorama.it/italia/articolo/idA020001034192_2.art

    http://www.materialismo.it/Sintesi%20libri/la_finanza_bianca_in__italia.htm

    Giancarlo Galli non è ggiacubbino, potete leggerlo anche voi.

    Quanto a Blondet: attenzione, non è sempre attendibile. Scopre le colpe degli altri e nasconde quelle dei suoi amichetti.

    RispondiElimina
  23. Caro Francesco Pozzi,
    non vediamo che uso poter fare delle sue informazioni, tranne che prenderne atto.
    Una loro elaborazione, e qualunque eventuale conseguente tipo di intervento esulano dalla nostra competenza; tanto più se si tratta di giochi di potere che lasciamo a chi è più esperto di noi e non solo perché più esperto, ma perché può entrare in questi giri melmosi con tutti gli strumenti e sufficiente potere per possibili interventi senza rimanere invischiato nella melma.

    Dal nostro posto e conseguente ruolo nella Chiesa e in questa brutta storia, realisticamente non possiamo che dichiararci completamente fuori da tutto questo e continuare ad andare avanti per la nostra strada, parlando di ciò che ci è congeniale e su cui siamo davvero in grado di dire la nostra...
    d'altronde da quello che abbiamo argomentato e documentato finora e a prescindere da tutti i possibili intrecci ingarbugliamenti e commistioni possibili e immaginabili, chi è responsabile decidere ha quanto basta e avanza... il resto, per quanto ci riguarda lo mettiamo nelle mani del Signore... La Storia, come questa storia, è comunque nella Sue mani e siamo certi che alla fine saprà suscitare le persone giuste per fare pulizia, oppure... ci penserà Lui in ogni caso...

    RispondiElimina
  24. Allo stesso modo non ci è congeniale la specializzazione per i complotti di Blondet, spesso ben documentato ma anche con una visione molto estremizzata e sì, certamente di parte... pur dovendo riconoscere nelle sue analisi (come definirli?) alcuni evidenti germi di verità...

    RispondiElimina
  25. Qualcuno ha citato il Card Siri, visto spesso in contrapposizione al Concilio Vaticano II
    In realtà ha sempre insegnato che la liturgia non è un atto privato manipolabile a piacimento del Celebrante ma è il Culto a Dio Onnipotente da parte di tutta la Chiesa cattolica anche nel più sperduto villaggio con regole ben precise alle quali il Sacerdote che celebra deve attenersi limitandosi alla scelta delle sole opzioni possibili. E il Concilio ha insegnato sempre il Valore e la dignità di questo atto di culto a Dio. Sono le cattive interpretazioni del Concilio che hanno portato tanti abusi.

    RispondiElimina
  26. Veramente un doloroso ma accurato lavoro questo che si porta avanti nel blog questi giorni. Obbedienza/ dissobedienza ... Come dice Seby "non si capisce piu niente". Anche nella mia diocesi : chiuso le chiese al rito tridentino mentre i nc continuano a ballare!!! Chissà come andrà a finire tutto questo! Viviamo tra preghiera e attesa, ihtanto la gente soffre! ...

    RispondiElimina
  27. Buongiorno.

    Rileggevo poco fa qualche punto della Christifedeles Laici, che è o dovrebbe essere la summa dell'ermeneutica ecclesiale di quanto innovato dai documenti conciliari sul ruolo dei laici nella vita della Chiesa.

    Balza evidente a chiunque, di là da ogni altra considerazione di merito e di forma, che ruolo del laico NON è quello di indirizzare, organizzare,guidare la Chiesa(in ambito catechetico, liturgico,dottrinale), ma quello di lasciarsi guidare dalla Chiesa,mettendo a disposizione di essa tutte le proprie risorse.

    Qual è il ruolo dei catecumenali?
    Quello di essere guidati o di pretendere di guidare(anche i sacerdoti e i vescovi)?

    RispondiElimina
  28. Kiko é um herege imanentista e anti racional. Portanto um modernista. De católico ele não tem nada.

    Só em tempos dominados pelo ecumenismo relativista um homem como esse pode ser mantido na direção de um movimento que se apresenta como católico e que, na verdade, é uma seita herética.

    RispondiElimina
  29. "Qual è il ruolo dei catecumenali?
    Quello di essere guidati o di pretendere di guidare(anche i sacerdoti e i vescovi)?"

    Purtroppo è quello che gli lasciano fare, Francesco!

    RispondiElimina
  30. Si,mic,ma non solo...

    ...è anche quello che PRETENDONO di fare e che fanno ,anche all'insaputa dei vescovi e dei sacerdoti.
    Lo aveva capito Giovanni Paolo II quando pretese da loro uno Statuto(che - ricordiamoci - bocciò loro per ben due volte e alla fine lo passò solo dopo che la terza stesura fu direttamente seguita da un suo uomo di fiducia).

    RispondiElimina
  31. est dubius in rebus28 ottobre 2007 08:59

    "Lo aveva capito Giovanni Paolo II quando pretese da loro uno Statuto(che - ricordiamoci - bocciò loro per ben due volte e alla fine lo passò solo dopo che la terza stesura fu direttamente seguita da un suo uomo di fiducia)."

    se è così e se anche Benedetto XVI lo ha capito, perchè continuano a ripetere nelle convivenze che gli statuti SARANNO approvati?

    RispondiElimina
  32. Anche questa continua affermazione di Kiko che gli statuti saranno approvati(indipendentemente dal fatto se saranno veramente approvati o meno) ci dà la misura della mancanza sostanziale di serietà del Cammino e del suo sovrapporsi continuo alla vera volontà e alle determinazioni di quella Chiesa di cui esso pretende di essere parte costitutiva e addirittura fondante.

    RispondiElimina
  33. "Kiko é um herege imanentista e anti racional. Portanto um modernista. De católico ele não tem nada."

    questo arriva dal Portogallo,se non sbaglio,non lo abbiamo detto noi...

    RispondiElimina
  34. Ho provato a mettere le parole sul web, viene da un sito brasiliano... ma non cambia nulla: è vero, lo dicono anche altri, in tutto il mondo, ricordate gli antikikos spagnoli?

    http://www.montfort.org.br/index.php?secao=cartas&subsecao=neocatecumenato&artigo=20070311221848&lang=bra

    RispondiElimina
  35. Registro il rasserenamento della pulce. Comunque .. se non sarà serena si rasserenerà.

    RispondiElimina
  36. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  37. più che researcher, sempre in agguato....

    RispondiElimina
  38. Per 1 researcher,

    io mi auguro che Pulce trovi tempo e modo per ritornare(pur senza interrompere le discussioni su queste pagine,com'è sua volontà dichiarata).
    Ti assicuro però,conoscendolo,che ha di già parecchia serenità, contrariamente ai quadrupedi difensori d'ufficio dei neocatecumenali che manifestano sovente la loro ansia di approvazione lanciando ora dei flebili ragli ora dei raglianti boati...

    RispondiElimina
  39. "Anche questa continua affermazione di Kiko che gli statuti saranno approvati(indipendentemente dal fatto se saranno veramente approvati o meno) ci dà la misura della mancanza sostanziale di serietà del Cammino"

    l'ho sentito dire con grande sicurezza "sono approvati" dal mio vescovo che si agitava di molto sulla sedia mentre tentavo di dire come stavano le cose

    mi chiedo perchè la sua sicurezza e perchè la sua agitazione

    RispondiElimina
  40. E' semplice ,caro presbiterus:il tuo vescovo dinanzi ai neocatecumenali può avere la sindrone dell'agitazione sicura o quella della sicurezza agitata.
    Ovviamente nessuna delle due possibili sindromi viene dal Signore.

    RispondiElimina
  41. Pozzi ha scritto:

    il documento "PIANO MASSONICO PER LA DISTRUZIONE DELLA CHIESA CATTOLICA" è fake
    attenzione alle bufale

    Un conto è l'autenticità , un conto la veridicità. E purtroppo su questo
    aspetto i temi della lettera sono in
    gran parte già realizzati.

    RispondiElimina
  42. Che sito utile1 Quando pensavo che i nc fossero non tanto di Dio mi sentivo in colpa ed invece ,può essere che il mio angelo custode mi ha convinta a tenerli lontano.
    Ho fatto conoscenza con un ragazzo che frequentava il cammino e in pratica non poteva iniziare una relazione più profonda con me a menochè non fossi entrata in cammino .
    Ho partecipato anche ad alcune celebrazioni ma la cosa era insopportabile.
    E dai ragionamenti anche il ragazzo non mi sembrava un tipo a cui dare fiducia visto che sposandomi con lui, i catechisti sarebbero stati i mediatori tra me e il mio sposo.
    Una mia conoscente per "amore di un ragazzo nc"(io penso per debolezza anche perchè lei non è più la ragazza gioiosa di prima)è dovuta entrare in cammino.
    Ci sarà un modo per redimerli?

    RispondiElimina
  43. E i tuoi amichetti quali sono caro
    Pozzi? Quelli della Stampa? Pannella
    e Capezzone ? Oppure le famose
    inchieste di Annozero? Di anticlericalismo ottocentesco sono già pieni i giornali , il tema del blog è un altro, grazie.

    RispondiElimina
  44. Arrivano anche gli anglicani:

    "Gesù ha sempre evangelizzato mangiando"

    durante il Corso Alfa viene insegnato solo ciò che ci unisce come cristiani

    http://www.korazym.org/
    news1.asp?Id=25870

    RispondiElimina
  45. "durante il Corso Alfa viene insegnato solo ciò che ci unisce come cristiani"

    come Cristiani sicuramente ci unisce il Signore Gesù, ma non dobbiamo dimenticare di aver ricevuto un mandato e una chiamata, perché la Sua Presenza e il nostro vivere l'Eucaristia - che diventa vita in Lui - non è uno scherzo, ma qualcosa di troppo grande e bello per essere banalizzato o misconosciuto o addirittura profanato

    RispondiElimina
  46. E' una continua rincorsa al linguaggio e alla riproduzione di situazioni mondane come se fossero l'unico messaggio che la gente è ormai in grado di comprendere. Adesso è il turno della notte dei Santi e dei Misteri da contrapporre ad Halloween. Mi chiedo che senso abbia questo tipo di rincorsa.. davvero è indispensabile scimmiottare tecniche di marketing e spot?

    http://www.korazym.org/
    news1.asp?idSez=284

    RispondiElimina
  47. Con l'immancabile Meluzzi..

    http://www.korazym.org/
    news1.asp?Id=25728

    RispondiElimina
  48. Voglio ricordare a tutti che mancano soltanto trentatre giorni allo scadere del tempo dato da Sua Santita'ai neocatecumenali per conformarsi alla liturgia cattolica.Se in 697 giorni non e' cambiato nulla potra' avvenire il miracolo in 33 giorni? Ai posteri l'ardua sentenza.

    RispondiElimina
  49. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 19:32

    Traduzione del messaggio 28 ottobre, 2007 06:42:
    «Non sono in grado di vigilare sulle gerarchie cattoliche e spero tanto che si stiano comportando con senso di responsabilità. Anche perché, essendo gerarchie, è il loro compito aver quel senso di responsabilità che io, su questo argomento, i soldini, non posso avere.
    Non è mia competenza parlare dell'uso che papi, cardinali, vescovi, preti e collaboratori vari stanno facendo di soldi e beni di cui sono responsabili. Io sono a loro sottomesso.
    Invece posso e voglio parlare dei neocatecumenali, perché ho raccolto un sacco di testimonianze contro di loro [ignorando completamente le testimonianze a favore, insultando brutalmente chiunque non si allineasse alla loro condanna] e tante altre ancora ne raccoglierò, perché [secondo me] dovrebbero essere scomunicati [e bruciati vivi nel fuoco massmediatico] in quanto eretici. Se non sarà così, spero che venga uno tsunami che se li porti tutti via. E dico ciò perché li amo e so che ciò è bene per la salvezza della loro anima»


    Mie domande: ma che, fate le vigili sentinelle solo verso i vostri antagonisti? Quelli che vi fanno concorrenza e che vi rubano fedeli e parrocchie? Conoscere quello che succede nel mondo, e la posizione delle gerarchie religiose nel mondo reale, non vi aiuterebbe ad essere più prudenti nei giudizi sui neocatecumenali? Davvero si possono scindere i giudizi: da un lato la sospensione del giudizio sugli amici, dall'altro la condanna degli avversari? Da un lato ignorare le travi, dall'altra scalmanarsi per le pagliuzze? Non si chiama questa "falsa coscienza"?

    I NC si autofinanziano. Che senso ha scandalizzarsi di essere usati (sic!), quando poi si accettano 4 miliardi di euro (8 mila miliardi di lire) di finanziamenti statali, peraltro utilizzati poi prevalentemente per investimenti finanziari e immobiliari di natura speculativa? Cosa sopravviverebbe, del mondo cattolico, senza i finanziamenti statali? Lo dico io: Opus Dei, CL, NC, Focolarini, RS, e pochi altri. Cioè quelli che, nel bene e nel male, sono i veri cattolici. Scomparirebbero i mercanti (e non sto dicendo che sarebbe necessariamente un bene, ci sono i pro e i contro).

    RispondiElimina
  50. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 19:35

    Montimiral, mamma mia bella quanto sei ignorante! Anche i Protocolli dei Savi di Sion sono falsi veritieri? Gert! Sentinella! Tu che ti intendi di asineria, intervieni tu! Intervieni tu contro i ragli demenziali dei tuoi amichetti! Oppure vuoi far credere a chi ti legge che intervieni solo contro i ragli dei tuoi avversari? Vuoi passar per fazioso?

    Montimiral, ma non lo sai che gli anticlericali sono contro i finanziamenti statali alle gerarchie religiose (io invece sono favorevole)? Ma non lo sai che gli anticlericali considerano i NC dei fanatici esaltati (mentre io li rispetto, se non ammiro)? Ma non lo sai che gli anticlericali considerano i cattolici dei deficienti (io invece li considero una delle parti meno malate della società italiana).

    Non scervellarti, te lo dico io chi sono i miei amichetti: sono tutti quelli che mi dicono la verità (intendo quella vera-vera, non le falsità veritiere di cui sembri accontentarti tu). Se vuoi classificarmi, te l'ho già detto, sono un popperiano, quindi di amici ne ho davvero ben pochi. Gli atei mi danno del teista, i testi mi danno dell'ateo: capita a chi non si schiera su parole d'ordine senza senso.

    Il tema del blog è la testimonianza sui NC. "Continuiamo a confrontarci" con chi? Quelli che ne parlano bene sono brutalizzati sistematicamente da mic, gert, stephanos78, michela, anonimo nc, francesco, ecc. Volete confrontarvi con chi? Hai tu il coraggio di confrontarti con me? Ti faccio a fettine, vieni qui :-)

    RispondiElimina
  51. Francesco Pozzi,
    ma che cavolo dici? Chi ha mai trattato male i fratelli nc? Ma sai leggere e capire cosa uno scrive?
    Dimmi un po tu, dove in qualche post ho trattato male un fratello nc? Aspetto i risultati della tua ricerca.

    RispondiElimina
  52. Nell'aria svolazza Montmirail

    RispondiElimina
  53. "Non è mia competenza parlare dell'uso che papi, cardinali, vescovi, preti e collaboratori vari stanno facendo di soldi e beni di cui sono responsabili. Io sono a loro sottomesso."

    hai completamente falsato il senso del mio discorso.
    Tu hai parlato di questioni di alta finanza e di alta politica (addirittura a livello globale) in cui sarebbero implicati la Chiesa e i neocat... è su questo piano e su questo terreno che non posso seguirti, non ho documentazione ed esperienza diretta, non ho la competenza per elaborare analisi dello scacchiere né di ipotizzare soluzioni, né sono tenuti ad averla i miei compagni di cordata in quest'avventura di ricerca di chiarezza e di verità... allora ho riconosciuto realistico non approfondire questo ostico e non accessibile aspetto del problema e ribadire l'interesse e l'attenzione per quanto ci consta direttamente e personalmente, giàdi per sé sufficiente per prendere le distanze dal Cammino.
    Personalmente non abbiamo nulla contro nessuno e nemmeno contro i neocat, non facciamo altro che dirlo e ribardirlo ma non capisco perché non lo volete capire. Quello che critichiamo - e sembra non essere consentito - è quanto di difforme dalla Chiesa abbiamo direttamente riscontrato, sia come insegnamento che come prassi anomali, a nostro e non solo nostro giudizio: dove giudicare non è =condannare, ma discernere...

    Basta con le aggressioni e con il "fare a fettine"... ma che mi rappresenta????

    RispondiElimina
  54. "Ma non lo sai che gli anticlericali considerano i NC dei fanatici esaltati (mentre io li rispetto, se non ammiro)?"

    Padronissimo! io rispetto il tuo punto di vista e comprendo anche la logica del tuo discorso... ma lascia noi altrettanto liberi di pensarla diversamente da te!!!

    RispondiElimina
  55. Ti benedico Padre Santo per questa splendida e indimenticabile convivenza, per il tuo amore e la misericordia che continui a manifestarmi nonostante io faccia di tutto per andare dalla parte opposta.

    Ti benedico per la presenza illustre di 3 tuoi Pastori, che ci hanno visitato, illuminato e incoraggiato nel corso di questo splendido week-end all'insegna della preghiera e dell'ascolto.

    Grazie Signore per avermi donato il Cammino Neocatecumenale, perchè tramite esso posso ricevere una Parola per me, confrontarmi con altri fratelli, ascoltare le loro esperienze, condividere con loro gioie e dolori, accostarmi al tuo Santissimo Corpo e Sangue.

    Ti chiedo di continuare a soffiare forte con il tuo Santo Spirito verso il Cammino, di proteggerlo e aiutarlo nelle difficoltà e nelle tribolazioni.

    Amen

    RispondiElimina
  56. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 20:48

    Scusami mic, non è che voglio insistere. Ma ti voglio ribadire che, dal mio punto di vista, si chiama "falsa coscienza" incoraggiare le testimonianze negative e ostacolare le testimonianze positive.

    Sostanzialmente mi stai chiedendo di non intervenire perché sto dicendo delle cose difformi da quelle che dici tu! Mentre appena un nuovo entrato porta una testimonianza negativa tu subito gli dai il benvenuto. Questo fa riflettere tutti coloro che non hanno particolari motivi per pensare male dei NC ...

    La sai la storiella di Popper e Adler?
    «Una volta, nel 1919, gli riferii di un caso che non mi sembrava particolarmente adleriano, ma che egli non trovò difficoltà ad analizzare nei termini della sua teoria dei sentimenti di inferiorità, pur non avendo nemmeno visto il bambino. Un po' sconcertato, gli chiesi come poteva essere cosí sicuro. “A causa della mia esperienza di mille casi simili” egli rispose; al che non potei trattenermi dal commentare: “E con questo ultimo, suppongo, la sua esperienza vanta milleuno casi”».
    http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaP/POPPER_%20COME%20NACQUE%20IL%20CRITERIO%20.htm
    Mi sto spiegando?

    E poi ti ripeto: le cose che avete documentato in questi siti sono parziali: non potete presentarle come verità acquisita.
    In alcuni casi ci sono degli evidentissimi falsi: non ho mai sentito dire che la decima sia obbligatoria! Ma ti rendi conto che questo configurerebbe un reato di estorsione? La decima si versa anonimamente, gettando una busta chiusa dentro un sacco nero, lo sanno tutti: ergo, se le parole hanno un significato, la decima non è obbligatoria.
    Se hai delle prove che dimostrano il contrario vai da un giudice e denunciali per estorsione. Mi sto spiegando? L'ansia di screditare i NC può portare te all'autodiscredito.

    Poi se trovi insopportabili i miei interventi, basta che me lo chiedi e smetto di intervenire. Ma me lo devi chiedere in modo diretto e chiaro. Altrimenti non pubblicare i miei interventi.

    «Basta con le aggressioni e con il "fare a fettine"»
    E tu gli emoticon non li leggi? Ho aggiunto un :-) Tutto tranne un'aggressione.
    Io invece sì che sono stato aggredito. Ma questo tu già lo sai.

    RispondiElimina
  57. testimonianza di Felipe

    Grazie Signore per avermi donato il Cammino Neocatecumenale, perchè tramite esso...........

    La leggevo, ( sono contento e mi rallegro per te sinceramente), e mi chiedevo perche' scrivere tramite esso. Fino ad aprile di quest'anno (prima dell'incidente) anche io avrei scritto la stessa cosa : "tramite il CN mi doni....".

    Oggi non lo scriverei piu', sostituerei con Sacramenti, Messa, Santo Rosario.

    E' un cambio di mentalità o altro?

    RispondiElimina
  58. dice Francesco Pozzi

    In alcuni casi ci sono degli evidentissimi falsi: non ho mai sentito dire che la decima sia obbligatoria! Ma ti rendi conto che questo configurerebbe un reato di estorsione? La decima si versa anonimamente, gettando una busta chiusa dentro un sacco nero, lo sanno tutti: ergo, se le parole hanno un significato, la decima non è obbligatoria.


    Il catechista dice che la decima del Signore: quindi se non la versi tieni per qualcosa che non e' tuo,stai facendo una specie di furto spirituale.
    E' chiaro che non si parla di estorsione,e usando questo termine stai andando fuori di binario di tanto.

    Ci sono poi altri problemi legati alla decima, e cioe' che si configura come tale solo quella versata in comunità: non esiste altra forma di decima, il resto si chiama elemosina.

    Questo e' il modo corretto di parlare della decima, non il tuo, che in ogni caso e' offensivo.

    RispondiElimina
  59. Tornatene in loggia Pozzi qui non c'è trippa pe gatti.

    RispondiElimina
  60. Dimenticavo , già che ci sei portati pure Meluzzi, il fratello in sonno grande sponsor dei NC

    RispondiElimina
  61. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 21:07

    Massone io? Quelli se mi vedono mi scuoiano o:)
    Montmiral, ma perché ti butti a indovinare? Prendine atto: non sei in grado di classificarmi. Tutto qui. Non sei tenuto a farlo, rilassati, respira, ripeti insieme a me: «Aham Asmi Brahman, Aham Asmi Brahman», ti sentirai meglio.

    RispondiElimina
  62. "Benedetto XVI vuole che l'Osservatore Romano sbarchi al piu' presto su Internet e susciti discussioni che serviranno a far conoscere meglio il pensiero della Chiesa".

    http://www.papanews.it/
    news.asp?IdNews=3718

    Ma i nc potranno leggere l'Osservatore Romano on line?

    RispondiElimina
  63. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 21:26

    Se mi è concesso, vorrei rispondere ad Anonimo nc.

    Non volevo offenderti: ma il mio giudizio rimane lo stesso. Ritengo brutali gli interventi contro i nc su questo blog. E pure contro me che non sono nc. E che non sono neanche comunista. E che non sono neanche massone. Aspetto con ilarità nuove fantasiose «accuse».
    Io mi firmo con nome e cognome: tutti sanno chi sono.

    Chiunque può cercare la parola "Anonimo nc" nelle pagine del blog e verificare la tua aggressività ingiustificata. Fallo anche tu, Edit/Find, in alto a sinistra.
    In ogni caso vorrei ricordarti che è violenza anche non difendere l'avversario che è oggetto di violenza. Così, tanto per fare chiarezza sul concetto di "falsa coscienza".

    Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO.

    RispondiElimina
  64. padronissimo di spandere aria fritta
    non sono il moderatore , ossequi
    Mr Pozzi

    RispondiElimina
  65. Per Francesco Pozzi

    Chiunque può cercare la parola "Anonimo nc" nelle pagine del blog e verificare la tua aggressività ingiustificata. Fallo anche tu, Edit/Find, in alto a sinistra.
    -----------------------------------
    E comunque non hai risposto. Mai usato toni aggressivi ne tanto meno ingiustificati. Ma dal tuo punto di vista diventa tutto aggressivo ed ingiustificato.
    -----------------------------------
    Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO.

    Puoi non farlo, certo e chi lo ha mai negato, ma in quell'ottica fai un furto spirituale. Se capisci e' un conto, se fai il finto tonto e' un altro.

    RispondiElimina
  66. Francesco Pozzi28 ottobre 2007 21:54

    No, è il catechista che dice che fai un furto spirituale (forse e bisogna vedere in che modo lo dice e in che contesto). È diverso: il catechista può sbagliarsi. Non c'è scritto da nessuna parte che i catechisti abbiano ragione.
    Io ricordo quei poveri catechisti della I Comunità di San Raimondo martoriati da critiche incessanti. Guarda un po'!

    Vuoi davvero che vada a seleziore i tuoi interventi aggressivi? Guarda che lo faccio: ce ne è uno bello bello nel post precedente "Sbaglia chi constata la ribellione e l'apostasia NELLA Chiesa? ". Chiedimelo ancora e lo faccio. Poi però lo stesso tempo lo devi perdere tu e sarò io a chiederti di fare certi controlli e di rispondere su quelli. Ci stai?

    RispondiElimina
  67. Pregherei Francesco Pozzi di andare a dare lezioni e a portare la sua arroganza da un'altra parte.
    Nessuno su questo blog ha raggiunto i suoi limiti di spocchia e aggressività e definisce brutali gli altri...
    E' evidente che non stai cercando nessun confronto, e in questo momento hai preso di mira Anonimo nc, una delle persone più corrette e sincere, che ha sempre dimostrato un equilibrio notevole e una grande onestà intellettuale accompagnata da una sana ricerca...
    Non ci resta altro che cancellare, d'ora in poi, dato che sarà ben difficile che cambi tono, le tue assurde esibizioni dialettiche nonché prove di forza che non servono a nulla e a nessuno, se non a creare la solita confusione...
    Se non ti spiace i noderatori servono anche a questo... vai ad esercitare il tuo autoritarismo altrove :(

    RispondiElimina
  68. Pozzi hai esaurito i fumogeni ,
    bel lavoro per oggi puoi andare
    grazie ancora.

    RispondiElimina
  69. "Sostanzialmente mi stai chiedendo di non intervenire perché sto dicendo delle cose difformi da quelle che dici tu! Mentre appena un nuovo entrato porta una testimonianza negativa tu subito gli dai il benvenuto. Questo fa riflettere tutti coloro che non hanno particolari motivi per pensare male dei NC ..."

    non stai portanto una testimonianza diversa da quello che dico io; finora hai portato testimonianze, come ti ho spiegato ampiamente, che ESULANO daquello che il nostro posto e il nostro ruolo nella Chiesa e in questo contesto richiedono... tutto qui...

    se pensi di essere brutalizzato, come hai detto puoi anche andare a "testimoniare" da un'altra parte

    Noi stiamo facendo innanzitutto un discorso di difesa delle verità della fede, a te non interessano, quindi chi o cosa ti trattiene qui?

    RispondiElimina
  70. E' stata una buona domenica, che senso ha terminarla con un fratello che gioca con le parole?

    RispondiElimina
  71. "Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO."

    tono e stile martellante da "supercatechista" che pretende che gli altri accettino pedissequamente tutto quanto dice senza peraltro ascoltare nulla e ritorcendo qualunque argomentazione contro... è questa la ragione per cui sei out in questo 'luogo'... ripeto, vai a fare il supercatechista da un'altra parte

    RispondiElimina
  72. In fondo ci ha fatto anche divertire
    per es. linkando materialismo.it
    che buontempone

    RispondiElimina
  73. "Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO."

    C'e' anche qualcos'altro in quello che scrive Francescp Pozzi, e cioe' la sua volonta di voler annullare la mia capacità di giudizio. Mi sta dicendo: tu hai capito male, e' tutto una tua invenzione. Vorrebbe portarmi a negare l'evidenza, a farmi credere che e' tutta una mia invenzione. Che supercatechista: forse una nuova tattica?

    RispondiElimina
  74. La pulce(raffreddata)28 ottobre 2007 22:13

    RIPRENDONO DOMANI SERA LE CATEQUESI DI ANNUNCIO NELLA PARROCCHIA DELLE CIMICI FRANCESI.

    Sulla porta della chiesa e ai crocicchi delle strade del popoloso quartiere dell'Urbe un grande strisione in plastica bianca recante l'effigie del senor Kirikus già cresciuto e con accenno di baffi, in braccio alla mamma,che stanchissima pensa già di scar....adagiarlo a terra.
    Al centro a caratteri cubitali:

    CATEQUESI PARROQUIALI

    Nell'angolo in basso a destra un omino bianco dai capelli candidi,inginocchiato con le mani alzate verso il quadro del senor Kirikus.

    Inizieranno domani sera e stamani alla messa delle 11,00 in chiesa s'è presentata una Dona Carmenita in tuta bluette scortata da un drappello di Camminanti nella stessa tenuta.

    Al termine della Santa Messa ella si è avvicinata all'ambone e con voce stentorea ha detto:

    "Ricordo ancora con commozione quando quarant'anni fa ho pronunciato e auscultato esta palabra a Palomera. Esta palabra ha cambiato my vida,my corazon,mi tasca!
    Da domani sera,se verrai ad auscultarla,non sarai più tu! Toda tua vida cambierà,hermano,hermana(battendo un pugno devastante sull'ambone che ha tremato)!!!
    Tu viene e poi vedrai!!!!
    ùIndi,con un gran sorriso stampato sulla bocca alla testa delle Camminanti al trotto ha fatto il suo annuale giro delle navate della chiesa fra fragorosi battimani!

    RispondiElimina
  75. La pulce(ancora raffreddata)28 ottobre 2007 22:17

    AMMENNICOLA ALLA CORRISPONDENZA PRECEDENTE.

    Ai due presbiteri presenti all'annuncio di stamani in chiesa Dona Carmenita ha porto due graziosi doni:al presbitero neocat una preziosa edizione della Bibbia rilegata in marocchino rosso;al presbitero non neocat un ventaglio.

    RispondiElimina
  76. Pulce, era ora, sei la benvenuta :)))

    RispondiElimina
  77. "...Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO...."

    ...............

    ...ma se non la fai so cazzi tua.....!!!!!!!!

    RispondiElimina
  78. "Mi sta dicendo: tu hai capito male, e' tutto una tua invenzione. Vorrebbe portarmi a negare l'evidenza, a farmi credere che e' tutta una mia invenzione. Che supercatechista: forse una nuova tattica?"

    è esattamente quello che fanno i catechisti, è chiaro che il risultato è quello di annullare la tua personalità... la tattica non è per nulla nuova, anzi è stato un saggio molto istruttivo... ma non siamo obbligati a sorbircela ora, dal momento che l'abbiamo già rifiutata a suo tempo, esercitando la nostra dignità di persone

    è la stessa tattica che ha usato nell'ignorare completamente il contenuto e il senso dei miei chiarimenti e ritorcendomeli contro

    RispondiElimina
  79. Illuminante per capire il perchè dei disordini odierni a Roma durante la beatificazione dei martiri spagnoli l'articolo di questi giorni pubblicato da Antonio Socci.fa venire i brividi!

    RispondiElimina
  80. Bello il vangelo di oggi.
    Un brano classico che ci mette di fronte
    alla nostra realta'.
    Come ci rapportiamo con Dio
    come il fariseo che ha il suo cammino
    ben segnato, digiuna e da' un decimo del
    suo stipendio, ma che per questo non riesce ad aprirsi al Signore per quello che veramente e', oppure come l'esattore,
    peccatore e traditore, che pero' dalla sua realta' non sfugge piu' ma si apre al Signore per quello che e'?

    Ecco questo ci fa riflettere
    alla fine cio' che importa
    e' non nasconderci davanti al Signore
    perche' il Signore ci vede per come siamo
    e chiunque pretenda di avere o fornire
    uno schema privilegiato
    nel rapporto col Signore
    corre il rischio
    alla fine di aver solamente scelto
    un'altro paravento dietro cui
    nascondersi a se stesso e a Dio.

    RispondiElimina
  81. "I NC si autofinanziano. Che senso ha scandalizzarsi di essere usati (sic!), quando poi si accettano 4 miliardi di euro (8 mila miliardi di lire) di finanziamenti statali, peraltro utilizzati poi prevalentemente per investimenti finanziari e immobiliari di natura speculativa"

    Questa sarebbe la testimonianza positiva non accolta?
    Primo non è vero che i NC si autofinanziano, perché con tutte le ONLUS che hanno creato rastrellano fondi anche dalla Chiesa, che certamente non fa solo speculazioni finanziarie (l'unico dato che evidenzi, quando i suoi bilanci sono pubblici, mentre quelli neocat no)... Spari a zero contro la Chiesa e a favore dei NC che raccolgono ogni tipo di finanziamento (persino l'adozione di seminaristi on line)
    Finiamola qui, perché su questo terreno non voglio scendere, ma non accetto le falsità a mo' di spot nc e di accuse contro la Chiesa :(((

    RispondiElimina
  82. Chi ha visto il film di Bellocchio "Il regista di matrimoni" in cui la figlia del protagonista si sposa con un neocatecumenale?:::::-)))))))))))

    RispondiElimina
  83. Dalla critica al film di Bellocchio "il regista di matrimoni"

    "In realtà, in un incipit volutamente affrettato e confuso rispetto al resto del film, si accenna confusamente ai motivi della fuga di Elica (i nomi non sono mai stati scelti a caso da Bellocchio): la partecipazione al matrimonio di sua figlia con un neocatecumenale e la propria conseguente crisi non tanto mistica quanto intellettiva di uomo ateo sconvolto da una cerimonia svolta tra canti e danze confuse degli invitati, cerimonia a cui la figlia partecipa con uno sguardo assente."
    (Adriana De Marco)

    RispondiElimina
  84. Le ultime parole famose di Gennarini sul Neocatecumenato:

    "Durante tutto il processo, che dura circa dieci anni, c’è un approfondimento graduale della conoscenza della Scrittura, della Tradizione, del Magistero della Chiesa, della vita morale e della vita di preghiera."

    Traduzione in volgare italico:

    "Durante il lungo calvario, che dura NON MENO DI VENTI ANNI, c’è un approfondimento graduale della conoscenza della scrittura di Kiko, della Tradizione Neocatecumenale , del Magistero di Carmen, della vita amorale dei catechisti e della vita di preghiera battuta con le mani."

    RispondiElimina
  85. "...il catechista può sbagliarsi. Non c'è scritto da nessuna parte che i catechisti abbiano ragione..."

    Mmmmmmmmm........ io sentii da un adepto nc che addirittura i preti non servono a niente se ci sono i catechisti che sanno tutto.

    Essendo uomini i catechisti sbagliano... la questione cambia nel momento in cui devi trattenere il neofito che prova a fuggire da quell'esperienza... in quel momento i catechisti sono ispirati (manco fossero i 4 evangelisti) e parlano a nome del Signore...

    ma facitm u piacer

    RispondiElimina
  86. U piacer è servit.Domani sera cuminc ancor la catecess!

    RispondiElimina
  87. Sono parole del card Biffi, tratte dalsuo ultimo libro:

    "Il popolo cristiano va messo in guardia e difeso da colui che di fatto semina l’errore, senza che per questo si cessi di cercare il suo vero bene e pur senza giudicare la responsabilità soggettiva di nessuno, che è nota solo a Dio.

    Gesù a questo proposito ha dato ai capi della Chiesa una direttiva precisa: colui che scandalizza col suo comportamento e con la sua dottrina, e non si lascia persuadere né dalle ammonizioni personali, né dalla più solenne riprovazione della ecclesìa, “sia per te come un pagano e un pubblicano” (cfr. Matteo 18,17); prevedendo e prescrivendo così l’istituto della scomunica."

    RispondiElimina
  88. Le parole del cardinal Biffi postate al commento precedente potrebbero essere il tema di una pagina futura...

    RispondiElimina
  89. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 05:43

    Dalla serie: il pallone è mio e ci gioco con chi dico io.
    Siete dei maniaci violenti.
    Incapaci di discutere con argomenti, la vostra è solo violenza verbale.

    RispondiElimina
  90. Per francesco pozzi,,,,

    ..non ho capito bene il tuo ultimo IHAHHHHHHHH....ti spiace ripetere per favore?

    RispondiElimina
  91. No,no,Francesco pozzi...credo sia sufficiente il vocabolario neocatecumenale:tra un raglio e l'altro riesce a rendere l'idea di ciò che vuoi dire.
    Grazie!

    RispondiElimina
  92. Ho letto i post di ieri sulla decima, che è solo nominalmente un atto volontario, e di fatto si svolge così:
    ad inizio mese, al termine di una celebrazione, si mette un sacchetto, o meglio una scatola chiusa al centro della stanza, cioè vicino alla croce astile, e sotto il leggio, dove si è appena proclamata la Parola.
    Non sono particolari secondari, fatto così, la raccolta dei soldi diventa quasi un rito religioso.
    Ci sono 20-30 persone, sedute in cerchio, che si conoscono tutte, sanno chi lavora e chi no, e mentre il cantore fa un canto, tipo "non resistete al male" ( dal discorso della montagna), che accentua ancora di più il carattere di rito, quasi di gesto sacro della raccolta di soldi, spontaneamente uno alla volta, le persone si alzano e depositano la loro offerta.
    Siccome ci si conosce tutti dopo 5 minuti è evidente chi ha messo i soldi e chi no.
    Si è moralmente obbligati a dare la decima per due motivi:
    - i catechisti ti chiederanno se lo fai durante gli scrutini
    - è difficilissimo sottrarsi a qualcosa che fanno tutti, a meno di non aver razionalizzato, frequentando la chiesa non neocat, che anche i soldi sono un bene che Dio ci ha affidato perchè ne disponessimo secondo la nostra coscienza e non per affidarli ciecamente ad altri.

    Non c'è nessun paragone possibile con quanto avviene con le offerte domenicali durante la Messa, che sono di piccola entità, mentre le offerte più grosse vengono date in busta chiusa in sacrestia, e nessuno lo viene, giustamente, a sapere.

    Quindi la decima è tutto meno che un atto libero e volontario.
    Altro che ' non sappia la mano destra quello che fa la sinistra...'
    Qui lo sanno tutti, e se la raccolta è scarsa si avvertono catechisti/ responsabili, e ti fanno sentire in colpa e passare davanti a tutti come uno attaccato ai soldi e che non ama i fratelli di comunità.

    Sappiate che non risponderò ai post che falsificheranno qualche parola che ho detto per invalidare tutto il discorso.
    Vi chiedo di non rispondere anche voi, per non innescare discussioni inutili, che fanno perdere il filo, e disperdere le testimonianze che arrivano.

    Vi basti sapere che sono pronta a rendere conto di quello che ho scritto a qualsiasi autorità ecclesiatica o civile che vorrà approfondire questi argomenti.

    RispondiElimina
  93. Francesco Pozzi ha detto...

    E io invece te lo ripeto: sei un vigliacco, un violento e un maniaco. E come te lo sono mic, anonimo nc, montmirail e tanti altri di questo blog.
    Forse non sai che su un blog è come stare in piazza: tutti guardano e sanno. E tutti vedono la tua vigliaccheria e violenza cieca.

    ----------------------------------

    Svelare le aberrazioni,i plagi e i drammi creati dai neocatecumenali significa essere tutto ciò che dici tu?

    Ma no! Stai ragl...scherzando ,vero?

    RispondiElimina
  94. Come in tutte le sette,
    una delle cose più importanti è la disinformazione.
    Mi ha raccontato il mio parroco che giovedì è venuto in parrocchia un NC, che diceva che gli statuti sono già stati approvati da un mese. Poi, si continua ad affermare alle catechesi che è grave peccato leggere informazioni su internet e divulgare, a chi non fa parte del CNC, cosa si è detto alle catechesi di inizio corso... Forse si ha paura delle critiche? Ma se uno è nel giusto non dovrebbe avere tutta questa paura dell'informazione, anzi, dovrebbe essere contento, almeno che......

    RispondiElimina
  95. Cara Michela
    grazie per la precisazione
    puntuale.
    A volte penso che vogliano prenderci
    per stanchezza costringendoci a ripetere sempre le stesse cose.

    Dovrebbe essere ormai chiaro
    per tutte le testimonianze
    come la tua Michela, piu' volte e
    da piu' persone apparse su questo blog e sul sito.

    Le cosiddette decime sono tutt'altro che libere perche' non sono un fatto a se
    che uno puo' fare o non fare,
    ma perche' sono inserite
    in uno dei tanti psico-drammi
    del CN, ognuno allestito con un fine e uno scopo ben preciso.

    Chi vuol capire.......

    RispondiElimina
  96. Ieri mattina a messa una tizia neocatecumenale,catechista,donna ambiziosissima,al centro di una tela di raccomandazioni e di affarucci politici,2 figli ospitati gratis in università esclusive romane di appartenenza di movimenti religiosi,pigra e superba nel suo lavoro,irrispettosa di orari,intoccabile per le sue protezioni politiche,ha detto:
    "Grazie a questa parola(si riferiva all'annuncio neocatecumenale) tutte le mie scelte di vita(quelle di cui sopra) sono state ricompensate( ..e anche tanto!)"

    RispondiElimina
  97. Michela ha detto:
    "(...) lo sanno tutti, e se la raccolta è scarsa si avvertono catechisti/ responsabili, e ti fanno sentire in colpa e passare davanti a tutti come uno attaccato ai soldi e che non ama i fratelli di comunità."

    Tanto è vero che allo Shema si leggono gli atti degli Apostoli Cap.5 ovvero la "Frode di Anania e di Saffira" proprio per preparati al Secondo Passaggio in cui, una volta superato dovrai dare, obbligatoriamente, la decima!

    RispondiElimina
  98. Ho letto da Francesco Pozzi accuse di vigliaccheria per scrivere su questo blog cosa penso del CN dopo dodici anni di cammino.

    Prima di fare certe affermazione e' bene ponderarle e sapere bene come i riti nc vanno ad intaccare i piani spirituali e a scrivere percio' direttamente dentro il cuore dei fratelli.
    Se a molti il cammino va bene vadano pure, si vede che e' confacente con la loro evoluzione spirituale; a me non andava piu' bene ed anziche' avvicinarmi al Signore mi allontanava.

    Questa e' la mia testimonianza di massima, quello postato sono i particolari.

    Se poi a te la testimonianza di molti fratelli ex-nc fa male al cuore mi dispiace, ma e' una cosa che devi accettare perchè dipende direttamente dalle storture introdotte dal cammino dentro la liturgia.

    Potevo dire novità, ma il termine sarebbe stato fuori luogo.

    Sulla decima il discorso e' molto piu' complesso, ma vale comunque che quello che ha scritto Michela e' quello che normalmente accade.

    Se poi vogliamo assimilare quello che accade a libertà, possiamo anche farlo ma introduciamo una stortura.
    Gesu e' venuto a confermare la Legge, e questo va sempre tenuto presente, ma ci ha dato una dignità nuova quella di FIGLIO che prima della Sue venuta non avevamo. Ed e' prorio questa dignità di FIGLIO che spesso nel CN viene calpestata.

    RispondiElimina
  99. "Siete dei maniaci violenti.
    Incapaci di discutere con argomenti, la vostra è solo violenza verbale."

    e questa cos'è????
    per di più, paradossalmente, in risposta ad argomenti!!!! argomenti che rispondevano ad affermazioni pretestuose, alcune ritenute non approfondibili (temi politico-economici e fantareligione), altre evidentemente false (la volontarietà della decima)

    la nostra presunta violenza verbale evidentemente viene definita tale perché le nostre parole danno fastidio dato che denunciano le storture del cammino

    Le mie di ieri sera, più che violente erano ferme, nel defenestrare atteggiamenti arroganti e l'insistenza su temi che spero bene saremo liberi di non approfondire perché esulano dal nostro ruolo e dal nostro impegno e toni che saremo liberi di rifiutare peché lo abbiamo già fatto prendendo le distanze dal cammino e da tutto quello che è. E il cammino è anche questo, oltre ai contenuti eretici: prevaricazione e, esso sì e veramente, violenza verbale e psicologica...

    RispondiElimina
  100. A proposito di "presbiteri", anch'io qui da me , provincia di teramo ho sentito le stesse parole: "il catechista può fare tutto, e dico tutto.... il sacerdote serve solo per il momento della consacrazione".

    Ignoranti parolai che ci hanno messo nella testa tanta di quella spazzatura usando la Parola del Signore che è servita , per loro, come una paletta (un puro strumento per veicolare i loro messaggi di teologia kikarmeniana)

    RispondiElimina
  101. I soldi vengono tirati fuori con estorsione, non esiste nessun tipo di libertà nel cn e GUAI a voler applicare minimamente questa.

    Mi chiedo come non brucciano le mani a sacerdoti e vescovi che accolgono questi soldi.

    Siete responsabile di far credere che tali metodi e modi di sottrarre i soldi alla gente, sia consone con la Chiesa e gli insegnamenti che ci ha lasciato Gesù, INVECE CONFONDE E ALLONTANA SOLTATO DAI VERI INSEGNAMENTI.

    Mettete freno a questo giro! E non approfittare da questi piccoli fedeli che ben si sa, stanno vivendo dentro una grande confusione! Non sono stupidi, sono persone largamente ingannate.

    RispondiElimina
  102. Francesco Pozzi è invitato per l'ultima volta a rispondere nel merito delle questioni e evitare le provocazioni.
    Per l'ultima volta lo esorto a farlo. Altrimenti sarà cancellato.
    Grazie.

    RispondiElimina
  103. Esorto tutti noi ad EVITARE come la peste di cadere nelle divagazioni e nei discorsi inutili, insulsi e fini solo a provocare.
    Siamo esseri umani, ed io per primo mi faccio provocare quando si toccano certe corde.

    Ma abbiamo perso troppo tempo ed energie per il nulla...

    Cerchiamo di non perderne più.
    Tutti gli interventi di questo tipo sono funzionali a calunniarci, farci perdere tempo, pazienza, scoraggiarci, deviare e osannare il Cammino.

    BASTA!

    RispondiElimina
  104. messaggio di newgold69

    mi sembra di aver notato che gli attacchi dei neocat si fanno più forti quando si toccano gli argomenti:

    - libertà di coscienza
    - soldi
    - potere e autonomia dei catechisti

    gli attacchi diventano becera volgarità quando si parla di:

    - approvazioni
    - documenti e riconoscimenti vari
    - fatti concreti che denunciano tutte le distorsioni del cammino

    chissà che attacchi avremmo se cominciassimo a parlare di kiko, carme e il don pezzi o di questo o quel catechista.

    questi sono personaggi pubblici, non dovremmo temere intimidazioni circa la privacy.

    io credo che da questo blog possa partire una messa in luce dei comportamenti e atteggiamenti di questi ultimi, fondatori e catechisti.

    RispondiElimina
  105. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 13:36

    Ma non ho capito: posso intervenire oppure no? Prima dite che mi cancellate comunque, poi mi invitate a intervenire. Siete un po' confusi.

    Ma io intervengo lo stesso, senza che mi invitiate, butto il mio tempo, rispondo anche alle vostre domande, e poi magari cancellatemi dandomi dell'autoritario (sic! Per fortuna non siete gli unici a leggervi).

    Prendo atto che anonimo nc (28 ottobre, 2007 20:58) dice che nel cammino non avvengono estorsioni e che io sarei addirittura offensivo nel rappresentare le PRESUNTE decime obbligatorie come estorsioni.
    Dice lui (28 ottobre, 2007 21:36): «Puoi non farlo [non pagare, intende], certo e chi lo ha mai negato, ma in quell'ottica fai un furto spirituale. Se capisci e' un conto, se fai il finto tonto e' un altro».
    Cioè - dice - la decima non è obbligatoria: e chi lo ha mai negato? Puoi non pagare.

    Poi però si registrano questi begli interventi:
    «Anonimo said...
    "...Il fatto che il catechista ti dica che devi versare la decima, non significa nulla: puoi non farlo. Punto. PUOI NON FARLO...."
    ...............
    ...ma se non la fai so cazzi tua.....!!!!!!!!
    28 ottobre, 2007 22:20»

    Avete sentito, signore e signori: se non paghi la decima, nella generalità dei casi, nelle comunità neocatecumenali, secondo anonimo (sic!), «sono cazzi tuoi», cioè rischi delle ritorsioni ingiuste e dannose.
    Immagino che questa sia un'accusa al CN, in quanto tale, di «organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzato alla truffa e all'estorsione». Mi sto sbagliando? Chissà. Proviamo ad approfondire.

    Arriva Michela (29 ottobre, 2007 08:45)! E cosa dice? Dice che tutti si conoscono: se non versi la decima, i catechisti se ne accorgono. Cioè: se tu metti nel sacchetto una busta vuota, i catechisti se ne accorgono, lo fanno sapere a tutti e fai una brutta figura. Infatti:
    «1. i catechisti ti chiederanno se lo fai durante gli scrutini e 2. è difficilissimo sottrarsi a qualcosa che fanno tutti».
    Poi, al colmo dell'estasi mistica, si dichiara pronta a testimoniare davanti a tribunali civili ed ecclesiastici: «Vi basti sapere che sono pronta a rendere conto di quello che ho scritto a qualsiasi autorità ecclesiatica o civile che vorrà approfondire questi argomenti.».
    E cosa renderebbe la decima obbligatoria??? La vergogna nel caso ti becchino a non pagare???
    Riesci a dimostrare che la cosa è obbligatoria solo se:
    (a) vi è come minimo un controllo sull'avvenuto pagamento da parte di un membro che, per statuto o di fatto, ha il compito di riscuotere i soldi;
    (b) esistono delle sanzioni, di diritto o di fatto, che colpiscano chi non paga.
    Dimostri la violenza se (a) e (b) sono vere e se in più le sanzioni sono ingiuste, cioè giuridicamente ingiuste, tali da violare ingiustamente dei diritti riconosciuti dalla legge.
    Non dimostri nessuna delle tre. Dici solo che se ti beccano a non pagare ti fanno provare una forte vergogna (e direi!). E quindi? Al popolo? Scusa le provocazioni, tu sei una persona così seria.


    Però Gherardo (29 ottobre, 2007 08:57) insiste:
    «Le cosiddette decime sono tutt'altro che libere perche' non sono un fatto a se che uno puo' fare o non fare, ma perche' sono inserite in uno dei tanti psico-drammi del CN, ognuno allestito con un fine e uno scopo ben preciso».
    Si tratterebbe dunque di «organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzato alla truffa e all'estorsione, reati perpetrati tramite plagio psicologico»: prova a dirlo a un giudice e ti arresta immediatamente per calunnia.

    Ma poi interviene anche Seby (29 ottobre, 2007 09:08): «Tanto è vero che allo Shema si leggono gli atti degli Apostoli Cap.5 ovvero la "Frode di Anania e di Saffira" proprio per preparati al Secondo Passaggio in cui, una volta superato dovrai dare, obbligatoriamente, la decima!». E perché sarebbe obbligatorio? Perché si leggono gli Atti degli Apostoli? Che prove porti? In che modo sarebbe obbligatorio?

    Per fortuna leggo anche l'intervento di anonimo nc (29 ottobre, 2007 10:11), che cerca di calmarvi e di spiegare che la cosa è più complessa. Ma poi dice che nella generalità dei casi le cose funzionano come ha detto Michela (la quale - ricordo - non ha detto nulla se non: se ti beccano a non pagare ti fanno provare tanta vergogna).

    Arriva Lara (29 ottobre, 2007 10:56): «I soldi vengono tirati fuori con estorsione, non esiste nessun tipo di libertà nel cn e GUAI a voler applicare minimamente questa».
    Cioè si tratterebbe di una «organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzato alla truffa e all'estorsione, reati perpetrati tramite plagio psicologico».

    Vabbè: intanto mettetevi d'accordo. Non sapete neanche quello che dite.
    Qualcuno è arrivato ad accusare i NC di pagare le decime per poi negare (28 ottobre, 2007 22:34) che i NC si autofinanzino: ma quanto forte l'avete sbattuta la testa? Non avevamo appena finito di dire che si sono spennati per costruire la Domus Galilea?


    Cosa devo rispondere?
    Che il massimo che potete provare a dimostrare è che in alcuni casi ben circostanziati - auguri - ci possano essere state delle pressioni esagerate dovute ad eccessivo zelo di persone inesperte. Niente di penalmente rilevante, niente di giuridicamente rilevante: la decima non è obbligatoria.

    Poi però voglio aggiungere che questo tipo di cause sono state fatte contro le gerarchie cattoliche tante volte, senza fortuna, da gruppi anticlericali. Cioè: state usando contro i NC gli argomenti fasulli che tanti gruppi anticlericali rivolgono a voi. Quando si dice l'amore fraterno!

    RispondiElimina
  106. Di 'persone inesperte' con 'eccessivo zelo' che esercitano 'pressioni esagerate' è pieno il cn! E si insiste a far credere che sono solo "alcuni" casi di una minoranza di catechisti. INVECE. questa è prassi! Sono allenati così, e in tutto il mondo!

    Se fossero veramente soltanto alcuni (facendo credere che a noi ci è capitata sta 'sfortuna') questi 'alcuni' verrebbero allontanati da tale ruolo, invece continuano a girare come cani sciolti senza che nessuno gli fermi. Questo è il dramma!

    E ripeto un pensiero di Steph di giorni fa che è allo stesso tempo il mio pensiero:
    "Che paura c'è! Che caspita c'è dietro sto cacchio di Cammino???? Per agire con questa paura, davanti ad un gruppo LAICALE??"

    RispondiElimina
  107. Scusate, è mio l'entervento di prima

    RispondiElimina
  108. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 14:15

    Lara, non basta dirlo. Lo devi dimostrare.
    Fidati: le prove sono «diaboliche». Anche se avessi ragione - e non ce l'hai - non riusciresti mai a provarlo.
    Tutto qui.

    RispondiElimina
  109. Caro francesco pozzi,
    il problema sta nel fatto che il CNC intacca la tua psiche! La decima non è libera, se poi i catechisti ti chiedono agli scrutini: Ma tu la decima la dai? Non è libera se allo shema ti preparano psicofarmacologicamente leggendo gli Atti degli Apostoli Cap.5 ovvero la "Frode di Anania e di Saffira"... ti stanno dicendo che se non vendi i beni enon metti la decima fai la stessa fine di Anania e sua moglie che, guarda caso, muoiono per non aver messo tutto in comune. Questi sono fini ricatti psicologici!

    RispondiElimina
  110. francesco pozzi ha detto:
    "Si tratterebbe dunque di «organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzato alla truffa e all'estorsione, reati perpetrati tramite plagio psicologico»: prova a dirlo a un giudice e ti arresta immediatamente per calunnia."

    Ascolta Francesco, se qualche magistrato aprisse un'inchiesta sul CNC non credo che mai e poi mai potrebbe arrestare noi, forse si potrebbe accorgere come i metodi del CNC siano più vicini ad una setta che al cattolicesimo!

    RispondiElimina
  111. Per Francesco Pozzi.

    Non so quanti anni di cammino tu abbia fatto e a quale tappa sei arrivato. Forse lo hai scritto e non l'ho letto.

    Mi sembra banale dire che non si tratta di estorsione cosi come il reato e' configurato dal Codice penale.

    Se si sa come funziona la decima, la raccolta, uso della stessa non si puo' quantomeno dire che c'e' un uso improprio di quella che fu introdotta come offerta al tempio (Abramo versa la decima a Melchidesech sacerdote del Dio vivente, e il Levitico prescrive come versarla), ma siamo nel Vecchio Testamento ed infatti non mi risulta che oggi la decima sia un precetto da assolvere. Se mi sbaglio correggetemi.

    E' inutile cercare di salvare il CN con le tue affermazioni: l'uso improprio c'e'.

    Dal tuo punto di vista tu vorresti ricondurre la decima dentro uno schema giuridico, e scusami ma il tentativo e' maldestro.
    Il modo giusto per vederla e' che il Cammino introduce la decima dentro la vita spirituale di una persona, e utilizza le conseguenze di questo innesto.

    Pero mi devi spiegare, perche' se la decima e' versata in comunità si configura come tale, se data in Chiesa non si tratta piu' di decima, ma di offerta, elemosina etc.

    A ragione Michela ricorda che durante gli scrutini (chiaramente dopo il II Passaggio) il catechista ti chiede se versi la decima. Non siamo nel campo dell'estorsione, e' chiaro, pero' forse siamo di fronte ad una specie di pressione spirituale, davanti alla quale la risposta di ciascuno e' dettata dalla fortezza del carattere e dalla sua fede.

    PS
    Ancora quando vuoi citare i miei post leggi i miei post fallo almeno correttamente.

    RispondiElimina
  112. Incredibile vedere come il Pozzi faccia scivolare il discorso ad un livello exra-cattolico!

    Se non si configura un reato penale dovremmo essere certi che non ci sono pressioni? E se ci sono pressioni significa solamente che esse possono essere scaturite da reati penali???????

    Ancora perdiamo tempo?

    Beh, io avevo avvertito.

    RispondiElimina
  113. Per steph78

    ma il compito del blog e' anche rispondere con fermezza e delicatezza nello stesso tempo a chi lancia argomentazioni del tutto erronee come in questo caso.

    Il voler ridurre il tutto a questioni materiali (giuridiche) potrebbe essere una nuova tattica.

    Ha comunque avuto il pregio di far notare con veemenza, ma era comunque scontato, che non si possono ravvisare reati penali, anche perchè il diritto positivo non riguarda i piani spirituali.

    Per me la questione e' chiusa anche perche' altro sarebbe ripetersi.

    RispondiElimina
  114. messaggio di newgold69

    un certo gesù disse (cito parafrasando) sapete riconoscere i segni del tempo (pioggia o scirocco), ma non sapete riconoscere il figlio dell'uomo che viene!

    caro pozzi & C. vi arrampicate sugli specchi per giustificarvi e cammuffare la verità, ma la vera verità è che siete fuori dall'ortodossia, siete eretici. punto e basta.
    o vi convertite e cambiate vita, lasciate perdere quel demonio di kiko, oppure ... quando la scure si abbatterà alla base della pianta, sarà troppo tardi!

    RispondiElimina
  115. Carissimo Anonimo Nc.

    Sono perfettamente in linea con il tuo ragionamento e sai benissimo quanto piaccia al sottoscritto anche affrontare confronti accesi. Ma sempre rispettosi e concreti.

    Entrambi gli aspetti mancano al Pozzi, e in più c'è l'aggravante della aleatorietà! Della fumosità tenace.

    D'accordo rispondere a tutto e cono pazienza, ma non credo che girare in tondo cedendo alle provocazioni possa portare beneficio a nessuno di noi. Fratelli NC compresi.

    Se si devono esporre arringhe esclusiviste e acritiche pro-NC, e se queste devono servire a farci perdere tempo, pazienza, farci cadere in qualche esasperazione da stigmatizzare astutamente, allora non capisco quale utilità possa avere tutto questo. Anzi... LA CAPISCO BENISSIMO!
    E proprio per questo vi chiedo di aiutarmi.

    RispondiElimina
  116. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 19:29

    Continuate ad essere violenti e maniaci.

    Io, che sono allo stesso un supercatechista nc, un ateo, un massone in sonno, un anticlericale, e chissà quante altre sciocchezze, rimango fermo sul punto fondamentale: dire che i NC ti costringono a pagare la decima è una calunnia. È un reato contro le leggi italiane. Punto.

    E mi sembra che quasi tutti (ciascuno citato opportunamente) dicano che si tratti effettivamente di un'estorsione: invece sono calunnie. Un reato.

    Cosa ci sarebbe di male nel mio intervento? Sapete cos'è un'obbligazione? Sapete cos'è un reato?
    Se lo sapete, dovete riconoscere che la decima non è né obbligatoria né un'estorsione. Punto. Cosa significa dire che è un'estorsione, ma non nel senso della legge? Ma avete fumato?

    Poi, che io sia un supercatechista, uno che verrà spazzato via da uno tsunami, un massone in sonno, un ateo, un anticlericale, un "quello che vi pare", è irrilevante.


    Per rispondere ad anonimo nc: se non ricordo male, ho smesso definitivamente di frequentare l'ambiente NC intorno al 1998, dopo il passaggio della Preghiera.
    La libertà dai beni e dagli idoli («ti sei provato con i soldi?») è un classico di molte religioni, e non è affatto una cattiva idea. Cosa ci sarebbe di improprio? Ti permette un importante autofinanziamento, rende i membri più uniti nella responsabilità reciproca. Tutti i gruppi dovrebbero autofinanziarsi: se non riesci neanche a fare questo, chi ti deve finanziare, lo Stato? E poi però vi lamentate di essere usati per fini politici!

    Cosa dovrei dire degli Amish? Nessuno nel mondo di noi persone sane di mente si sogna di dire che gli Amish siano dei fanatici che ti estorcono denaro. E fanno cose (pressioni) molto peggiori di quelle che fanno i NC.

    Sempre per anonimo nc: ma ti rendi conto almeno di essere un maniaco? Mi hai accusato di essere un supercatechista con diaboliche strategie difensive dei NC, di volere annientare la tua volontà! Ma da quanto tempo navighi in rete? Non lo sai che sulla rete si incontrano persone che ti dicono papale papale quello che pensano senza appartenere alla congiura plutomassonica che piace tanto a voi maniaci?

    E poi ti ripeto: se qualcosa di improprio c'è, almeno:
    1. cerca di descrivere di cosa si tratta
    2. caratterizzalo sul piano giuridico
    3. dimostralo

    Le chiacchiere stanno a zero.

    RispondiElimina
  117. Caro Francesco Pozzi
    che ti dichiari non-NC, non-massone
    non-comunista, ecc.

    se non hai fatto esperienza del NC
    non puoi sapere cio' che accade
    e non puoi minimamente comprendere
    il tipo di dinamiche psicologiche che
    entrano in funzione quindi non capisco
    a che titolo intervieni qui
    ti firmi con un nome che potrebbe
    essere qualunque per darti un tono
    di autenticita'
    ma non si capisce pero 'su quali conoscenze basi le tue affermazioni.

    Noi abbiamo fatto esperienza
    del CN quindi sappiamo di cosa parliamo.
    Per capire quello che ci e' successo
    la' dentro lo abbiamo paragonato
    a quello che avviene in molte psicosette
    le similitudini sono imbarazzanti.

    Tu di che parli di aria fritta?

    Sappiamo benissimo che la questione
    e' delicata, talmente delicata
    che il reato di plagio e' stato abolito
    senza pero' aver risolto il problema
    delle sette.

    Contro le sette e le dinamiche settarie
    oramai solo una corretta informazione
    e' l'unico strumento a nostra portata.

    Ed e' quello che cerchiamo di fare qui.

    Se conoscessi davvero l'argomento
    "sette" (ma per capirlo a fondo bisogna
    averne fatto esperienza personalmente o tramite persone coinvolte di propria conoscenza) non
    diresti quelle che sono ovvieta'.

    Perche' le sette prosperano? proprio
    perche' agiscono nel vuoto legislativo e di informazione.

    Qui denunciamo come alcune dinamiche nC
    siano pericolosamente settarie
    e se vuoi misurarti su questo
    dovresti far riferimento alla letteratura in proposito
    non e' accettabile il modo
    facilone con cui cerchi di bollare
    le nostre affermazioni.

    C'e' il discorso parallelo sulle eresie
    del Cammino
    sul quale si puo' discutere
    e anche questo non
    si puo' bollare
    in modo superficiale come assurdo
    perche'
    ci sono affermazioni di Kiko
    nero su bianco
    sulle prime copie degli orientamenti
    quelle usate e tenute nascoste
    per 20 e piu' anni su cui si e' formato
    lo zoccolo duro NC.

    Affermazioni che si riflettono
    nella liturgia NC e fiscono per permeare
    tutte le celebrazioni NC
    venendo cosi' anche involontariamente
    assorbite dalle persone.

    Insomma se vuoi un confronto leale
    lo puoi trovare
    altrimenti
    per favore non farci perdere tempo
    inutilmente.

    Chiarire anche le motivazioni che ti
    spingono anche se non indispensabile
    faciliterebbe una leale comunicazione

    RispondiElimina
  118. Leggo ora il tuo intervento
    precedente

    incipit:
    "Continuate ad essere violenti e maniaci."

    Non cominciamo bene...

    RispondiElimina
  119. Caro
    Francesco Pozzi
    ti inveterei a lasciar
    perdere le tecniche passive-aggressive
    e discutere nel merito.

    Hai idea di come vengono
    spillati i soldi nelle sette?

    Sai anche che e' tranne in casi estremi
    non e' possibile recuperarli
    proprio perche' non c'e' reato?

    Allora di cosa parli?
    Nessuno ha parlato di estorsione
    in senso penale

    RispondiElimina
  120. Caro Francesco pozzi,
    secondo me il tuo ragionamento è ingiusto!
    Allora, provarsi con i soldi va bene, ma appunto, provarsi, non deve essere una richiesta fondamentale per rimanere nel CNC.
    Se un catechista mi dice che se non do' la decima faccio peccato, di fatto fa violenza e mi costringe a dare la decima, altrimenti se non la do' faccio un peccato grande contro la comunità (che per i NC è la Chiesa stessa). Se un catechista agli scrutini mi chiede se ho dato la decima ed io rispondo di no, sai benissimo che mi verrà a dire che non mi sono provato con i soldi e mai e poi mai mi farà andare avanti con le tappe. Questo è ricatto!
    Ma qui, io non vorrei discutere della decima, che potrebbe essere cosa secondaria, qui il problema, per chi vuole sviare l'argomento, sono gli abusi liturgici e le eresie che si dicono nel CNC e la sua poco ortodossia nella fede.

    RispondiElimina
  121. Caro Seby
    come cattolici la questione
    piu' importante sono le affermazioni eretiche e le irregolarita' liturgiche
    ma per gli effetti pratici e psicologici
    sulle persone la questione decima
    e controllo psicologico in stile settario
    delle persone sono
    altrettanto importanti.

    Le due cose poi sono inestricabilmente
    interconnesse

    Per la questione decima e' quasi impossibile credo costruire
    un caso penale, ma fare informazione
    sul modus operandi all'interno
    del CN di come sia simile a cio' che avviene in molte psico-sette
    quello e' importante
    ed e' cio' che facciamo.

    Comunque quando si viene al sodo
    il signor Francesco Pozzi scompare o
    si ritrae dietro un
    "siete maniaci e violenti"

    RispondiElimina
  122. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 20:22

    Rispondo anche a Gherardo.
    Direi che ho una esperienza notevole del CN. Ci sono nato e cresciuto. Il resto l'ho già detto. Ho un'esperienza notevole anche di quella che voi chiamate Chiesa Cattolica Apostolica Romana, io la chiamo "organizzazione cattolica". Da ragazzino ho tra le altre cose studiato su un sacco di materiale cattolico: il catechismo per adulti, testi dell'ultimo Concilio, encicliche e documenti vari della Santa Sede, bellissimi i libri di Maritain (Umanesimo integrale; I tre riformatori), etc.


    Le motivazioni che mi hanno portato qui sono veramente un po' complesse. Non credo che siano interessanti.
    Mi interessava confrontarmi con persone che avessero avuto un'esperienza NC; mi interessava reperire informazioni sui contatti degli NC (per esempio ho trovato utile quanto postato sui Lubavitcher); rispolverare un po' la memoria di fatti ormai molto lontani e che si fanno via via sempre meno nitidi; vari altri più o meno consapevoli, ma presenti sullo sfondo.

    Il motivo per cui sto tuttora controllando questo blog (e lo farò indipendentemente dagli insulti e dalle aggressioni per almeno un paio di settimane) è che vi ho trovato un carico di violenza esorbitante. Da maniaci. Sono stato aggredito barbaramente pure io che non c'entro niente (leggiti questa, divertentissima: 21 ottobre, 2007 05:51). Ti invito a leggere questo documento http://www.filosofico.net/Antologia_file/AntologiaP/POPPER_%20COME%20NACQUE%20IL%20CRITERIO%20.htm per capire meglio le mie motivazioni: qui brutalizzate chi vi dice «La mia esperienza dei NC è positiva [la mia lo è]» e accogliete gioiosamente chi invece porta testimonianze negative o addirittura li calunnia, ingenuamente peraltro, di chissà che. Sai come si chiama questa cosa qui? Dillo tu.


    Ultima cosa: ho riportato estesamente gli interventi in cui si parla esplicitamente di estorsioni. Non puoi negare che ci siano stati e non ha senso parlare di "estorsioni ma non in senso penale". E in quale senso?

    È giustissimo quello che dici: certo! Bisogna far riferimento al quadro giuridico che riguarda le sette. E ti faccio notare - se vuoi mi vado a trovare anche la documentazione, ma credo che puoi farlo da te - che sono proprio i cattolici in Italia ad opporsi ad una più efficace azione di tutela contro le sette. Perché, come ti ho già detto, e mi sembra che tu non sia uno stupido, lo capisci da solo, le accuse che in questo sito si rivolgono contro i NC sono dello stesso tipo di quelle che tanti gruppi anticlericali rivolgono contro l'organizzazione cattolica! La prima a pagare sarebbe l'organizzazione cattolica stessa!

    Ma perché non ti rilassi? Mi dai il tempo di rispondere? O sei anche tu un maniaco?

    RispondiElimina
  123. Pozzi, mi sembra Bill Clinton che si scagionava ammettendo di aver avuto rapporti con la lei ma...solo "impropri".

    NC= Vannamarkikokarmen

    RispondiElimina
  124. Caro Francesco Pozzi

    se vuoi continuare a dialogare
    ti prego di mettere da parte
    la storia dei maniaci e violenti
    questi sono insulti gratuiti
    che in realta' qualificano te come
    violento se continui ad usarli.


    Vengo ai due punti del tuo post ultimo

    1) Qui nessuno e' maniaco,
    almeno parlo per quelli del blog
    che conosco ormai in modo approfondito
    non per le sporadiche apparizioni.
    Ci puo'essere gente scottata non lo nego
    e ci sono molte persone che hanno sofferto
    me incluso a causa del CN
    ma se qualcuno ha esagerato con i toni
    e' anche perche' riceviamo
    constantemente attacchi e insulti
    volgari da persone NC che si mascherano in diversi modi.
    E se vai a vedere la percentuale che non e' stata cancellata per motivi di decenza e' di gran lunga la principale
    sorgente di quelle parti piu' "accese"
    del blog.
    Ma hai ragione che forse dovremmo gestire
    meglio quelle fasi del blog.


    2) Che la Chiesa Cattolica
    sia la prima nella lotta contro le sette
    questo e' importante
    ma non vuol dire niente a proposito del CN
    ne' fornisce garanzia
    e siamo qui a testimoniarlo
    che situazioni simili si creino
    nella Chiesa stessa
    (e al di la' del CN ce ne sono stati
    tanti casi di sette formatesi in seno
    alla Chiesa anche di cronaca recente).

    Per quando riguarda il rilassarsi
    non ho problemi a farlo
    ma il tuo sparare genericamente
    maniaci e violenti a destra e a manca
    (ho controllato la mail di una settimana
    fa che citi, non ci vedo quella violenza che dici toni accesi si
    ma non c'e' nessun insulto nei tuoi confronti (vigliacchi maniaci e violenti invece rientrano nella catecoria degli insulti)


    insomma
    non e' che trasudi
    rilassatezza da parte tua,
    no?

    RispondiElimina
  125. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 20:53

    Per Seby: l'autofinanziamento è importante ed è positivo che si faccia in forma sostanzialmente libera e spontanea attraverso un discorso di libertà dagli idoli.

    Devo purtroppo rilevare che non è così ad esempio nelle parrocchie, dove i soldini è lo Stato italiano a metterceli. A te questo sta bene?

    I plagi: difficili da dimostrare.
    Le eresie: state parlando di cose piccole piccole piccole. Tra l'altro, come vi hanno ripetuto più e più volte, i NC stanno facendo uno sforzo per adeguarsi.
    Se questo sforzo sia sincero ed efficace, lo dovrebbero dire le gerarchie cattoliche stesse, non dei confratelli invidiosi.
    I quali fanno le sentinelle sui NC ma non sulla gestione - in gran parte OCCULTA - dei fondi che lo Stato italiano versa alle gerarchie cattoliche. Sentinelle solo con i nemici?
    E comunque è estremamente difficile considerare i NC una setta. Guarda che le sette, quelle vere, uccidono, stuprano, fanno vere e proprie devastazioni. I NC al massimo possono essere accusati di creare tensioni per la rigidità dei loro modi. Ma chiamarli setta è ridicolo.

    RispondiElimina
  126. piccole piccole
    l'Eucaristia?
    Il cuore della fede cattolicaa?
    Stai scherzando?

    RispondiElimina
  127. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 21:10

    Per Gherardo (e per questa mattina chiudo)

    «se vuoi continuare a dialogare
    ti prego di mettere da parte
    la storia dei maniaci e violenti
    questi sono insulti gratuiti
    che in realta' qualificano te come
    violento se continui ad usarli»

    No, è la verità. Molti membri di questo blog, tra cui gli organizzatori e il moderatore, aggrediscono sistematicamente, scientificamente, con tecniche standard di abuso verbale, brutalmente, anonimamente tutti coloro che non intervengono per calunniare i NC. Io ne ho preso atto. Tu fa quello che ti pare.

    Per quanto riguarda il punto 1: secondo me questo sito nasce per raccogliere prove contro i NC che verranno utilizzate per accusarli di eresia. Quindi è di per sé una scuola di violenza, dato che i NC si stanno dando da fare per adeguarsi alle raccomandazioni ricevute dalle gerarchie. E quindi non credo proprio che riuscirete a "gestire meglio" i conflitti, perché credo che i conflitti siano istigati esattamente per raccogliere materiale contro i NC.
    Se voleste veramente un sito di confronto, dovreste o rinunciare quasi del tutto alla moderazione o moderare anche le aggressioni da parte di chi è contro i NC. Guarda che sarebbe un lavoro duro in entrambi i casi.
    E in ogni caso avete bisogno di un moderatore che conosca la Netiquette e le leggi italiane. Come minimo.

    Per quanto riguarda il punto 2: ti ripeto che proprio l'organizzazione cattolica ci rimetterebbe. Ma sai quanti sono i casi di vecchiette che lasciano le eredità alla parrocchia, o che si lasciano convincere a vendere la casa per quattro soldi per essere chiuse in una casa di cura in attesa della morte?
    Io ritengo che la guerra vada fatta contro le sette vere, quelle che praticano veramente la violenza e che da essa sono ispirate. I NC non assomigliano neanche lontanamente a una setta. Sono contrario a questo uso diluito delle parole: le sette vere sono tutta un'altra cosa.

    RispondiElimina
  128. Francescoo pozzi ha detto:
    "Guarda che le sette, quelle vere, uccidono, stuprano, fanno vere e proprie devastazioni. "

    Non volgio entrare nuovamente nel merito dela discussione, penso di essere stato abbastanza chiaro, volevo solo rispondere a questa tua falsa afermione che ho riportato dicendoti che non è vero che in tutte le sette si fa come dici tu:
    Vedi Testimoni di Geova, scientology e tante altre (non mi va di nominarle tutte).

    RispondiElimina
  129. Francesco pozzi ha detto:
    "No, è la verità. Molti membri di questo blog, tra cui gli organizzatori e il moderatore, aggrediscono sistematicamente, scientificamente, con tecniche standard di abuso verbale, brutalmente, anonimamente tutti coloro che non intervengono per calunniare i NC. Io ne ho preso atto. Tu fa quello che ti pare."

    Mi spiace fratello, ma sei veramente fuori strada. Noi non aggrediamo nessuno e questo e ben evidente chiunque può leggere queste pagine e non trovi aggressioni da parte nostra, mentre dai fratelli del CNC ne abbiamo avute tantissime. Spero che se ci sono vescovi che leggono queste pagine si accorgano di quello che i NC dicono e pensano.

    RispondiElimina
  130. Quindi è di per sé una scuola di violenza, dato che i NC si stanno dando da fare per adeguarsi alle raccomandazioni ricevute dalle gerarchie.


    Senti Francesco i NC non si stanno proprio dando da fare per niente! Non ci vogliono due anni per smetterla con gli abusi liturgici e dire eresie. Si stanno soltanto camuffando, ne è prova l'interpretazione di Gennarini alla lettera del Card. Arinze! Noi parliamo coio provo, tu dici solo parole...

    RispondiElimina
  131. Francesco Pozzi29 ottobre 2007 21:49

    Va bene, Seby, non sei d'accordo, ma non chiamarmi "fratello": chiamami "Francesco", "sig. Pozzi", "'Cesco", fai un po' tu ;-)

    RispondiElimina
  132. Cosa ci sarebbe di male nel mio intervento? Sapete cos'è un'obbligazione? Sapete cos'è un reato?
    Se lo sapete, dovete riconoscere che la decima non è né obbligatoria né un'estorsione. Punto. Cosa significa dire che è un'estorsione, ma non nel senso della legge? Ma avete fumato?

    Anche se avessi fumato e pure parecchio ti direi ugualmente: Vera Lucerna Juris, qui non si disquisiscono le glosse, dacci un taglio che sembri un poiverino se fai così. Le dimostrazioni richieste nel tuo elenco sono nel sito collaterale. Non è con la chimica dialettica che dimostrerai di aver ragione.

    RispondiElimina
  133. chimica dialettica : espressione tipicamente bolognese.

    RispondiElimina
  134. "vera lucerna juris": espressione tipicamente bolognese

    RispondiElimina
  135. per Francesco Pozzi

    giuridicamente parlando i neocat non commettono alcun reato.

    nella mia famiglia c'è stato alcune decine di anni fa un fatto particolare. un mio parente si è sposato con una ragazza che non aveva la fama della santarellina. io l'ho conosciuta e, a mio parere, era una persona bravissima, probabilmente più vicina alla santità di quelli che l'avevano battezzata tale. ebbene, quando il mio parente si sposò, sua madre non andò nemmeno in chiesa, perchè non approvava la sposa. e da allora per diversi anni si dimenticò di suo figlio. il prete della parrocchia non mosse mai un dito in favore della sposa (sebbene conoscesse bene entrambe, lei e la suocera)la quale ebbe due figli cresciuti in seno alla chiesa, ecc ecc.

    il sacerdote, anzi, EBBE MODO DI FOMENTARE IL PREGIUDIZIO ALLUDENDO ALLA SCARSA SERIETA' DELLA RAGAZZA. si tratta di calunnia? se un prete dice che una ragazza "è poco seria", sta forse calunniando? direi propro di no. non per lo stato italiano, almeno.

    ma se si trova in una situazione in cui per il peso che vengono date alle sue parole ha la possibilità di salvare (o di stupidamente rovinare) una famiglia, allora si applica ancora il diritto, il SOLO diritto?

    qui nessuno parla di estorsione nell'accezione del codice penale.

    qui si dice che:
    1. i neocat iniziano un percorso senza sapere che è prevista dopo alcuni anni la donazione della decima.

    2. negli anni i neocat si abituano a considerare i loro catechisti come figure autorevoli e di provata fede/onestà.

    3. a tutti i neocat ad un certo punto del cammino viene richiesto dai catechisti di versare la decima.

    ora considera che tutto il blog è incentrato non tanto sulle modalità di svolgimento del punto tre, quanto su quelle del punto due. qui si denuncia che la maggior parti dei discorsi con cui i catechisti ottengono il rispetto e l'autorità non corrispondono alla verità:
    a)quanto a ispirazione(sono infatti recitati a memoria)
    b)quanto a ortodossia cattolica
    c)quanto a trasparenza nei confronti di estranei (cattolici o non) al cammino
    d)quanto a tutto il resto che qui si dice, più o meno provato..

    ora, se uno con la sua grande e indiscussa autorevolezza, con l'autorevolezza di chi parla in nome di Dio, ti chiede di versare la decima, e chi te lo chiede è in malafede personalmente OPPURE nell'errore di un'istituzione dalla dubbia natura cattolica (e qui si può di nuovo aprire la diatriba approvazione/non approvazione), e tu ubbidisci; come definire la natura di tale versamento?

    a seconda di come interpreti il punto 2 (quello sui catechisti), si può parlare di TRUFFA o di FIDUCIA.

    ma, ripeto, tutto dipende da come consideri i catechisti.

    poi credi davvero che se qualcuno potesse portare un catechista in tribunale con le prove indiscutibili di un'estorsione non l'avrebbe già fatto? non essere ingenuo.

    quanto al ragionamento precedente, posso portare casi relativi al cammino semplici ed esemplificativi.

    RispondiElimina
  136. chiedo scusa, preso dalla foga HO SBAGLIATO

    al posto di TRUFFA sostituite "versamento indotto da falsa testimonianza"

    dove la falsa testimonianza si riferisce per lo più acontenuti di fede..

    lo Stato Italiano si occupa di questo tipo di reati? non credo...

    RispondiElimina
  137. Ancora a pontificare Mr Pozzi?

    Il piano giuridico è il meno rilevante ai fini del discorso
    portato avanti dal blog. E' inutile che spacchi il capello in quattro
    se uno utilizza un termine forte
    come "estorsione".

    D'altra parte tu definisci la Chiesa
    "organizzazione cattolica", il che è
    altrettanto offensivo per milioni di
    persone. Oggi va di moda considerarla una Onlus anche in molti ambienti cattolici, ma questo
    non sarà mai possibile come ha ribadito di recente il papa.

    Il tema del blog poi non riguarda le persone molte delle quali sinceramente in buona fede, inutile
    fare la vittima quindi. Sono in discussione i contenuti di molti
    insegnamenti che , dal tuo punto di
    vista sono cose "piccole piccole piccole" per altri sono macigni colossali. Ma non è questione di gusti. Queste cose sono verificabili sia negli scritti sia nelle testimonianze. Visto che ami Popper non avrai difficoltà a realizzare che il nucleo di precetti NC è "falsificabile" come
    teoria, perchè è perfettamente definito contrariamente a quanto si
    vuol far credere.

    Sulla legislazione delle sette:

    "La prima a pagare sarebbe
    l'organizzazione cattolica stessa!"

    Ma per favore, il fatto che esista un odio anticristiano in molti provvedimenti legislativi (per es.
    del parlamento europeo) non autorizza a chiudere gli occhi tanto per fare numero.

    Infine Umanesimo Integrale di Maritain:

    Il testo che più ha contribuito
    nella temperie sessantottesca
    a creare enorme confusione e
    fraintendimento nel mondo cattolico.

    RispondiElimina
  138. Francesco Pozzi you're a real freaking piece of work!
    La cosa che io non accetto e' la tua arroganza osservatrice: "vi tengo d'occhio". Il fatto che te ti proponga come lo studioso con le cavie di laboratorio( vediamo se trovano il formaggio dall'altra parte del labirinto) non aiuta a rendere la tua presenza chiara ed intenzionalmente onesta. Dico intenzionalmente, perche' per come ti dichiari non riesco a capire i tuoi interventi a ruota libera da relativista nato. Il tuo fine ultimo mi sfugge e non fa altro che accentuare la tua arroganza!
    Che ne sai te di liturgia cattolica se sei nato e cresciuto in cammino?!
    Che ne sai te Dio se tale appellativo non e' niente per te?
    che ne sai te di come dovrebbero andare le cose nella se suggerisci braham aham ahim o che ne so io?
    Qua si parla di una cosa ben precisa e te viene a fare un casino ed alla fine dire niente che realmente risolvi le questioni sollevate contro il cammino. Qui si accettano le denuncie contro il cammino proprio per dimostrare la sua incompatibilita' con quanto insegna la Chiesa. Se volessimo sentire di quanto sia buono e bello il cammino non staremmo qui, potremmo andare a fare altre cose molto piu' interessanti.
    Per il fatto stesso che te:
    1. non acetti la fede della Chiesa
    2. che non sia neanche un NC.
    la tua voce e fuori coro e quindi faresti meglio a pregare e passare il tuo tempo con i tuoi bahaiani e perche', no, tranqilla i nervi portandoti a spasso un'ornitorinco.
    Have a good one

    RispondiElimina
  139. Francesco Pozzi ha detto...

    Va bene, Seby, non sei d'accordo, ma non chiamarmi "fratello": chiamami "Francesco", "sig. Pozzi", "'Cesco", fai un po' tu ;-)


    Perche' no ti posso chiamare fratello? Perche' non sono NC? I cristiani fra di loro sono fratelli in virtu' del battesimo, o no?

    RispondiElimina
  140. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 07:57

    Seby, non so come dirtelo ... non sono cattolico: non farne una questione personale :-)
    È imbarazzante essere chiamati fratelli :-)

    RispondiElimina
  141. Più che la ronda devono iniziare le pulizie mattutine di tutto lo sterco che durante la serata e la notte ormai da qualche tempo le antisentinelle neocatecumenalòi spargono su queste pagine.

    Al lavoro,seby e mic,per favore.

    RispondiElimina
  142. Che i ragli di francesco pozzi provenissero da persona lontana,in tutti i sensi, dalla fede l'avevamo capito.
    Un po' di meno la foga con cui difendi il cammino neocatecumenale: ti hanno assunto a progetto o sei un co.co.co.?

    RispondiElimina
  143. gert:
    che simpaticone !
    La tua vista acuta scorge qualcosa ?
    O ti appassioni alle vicissitudini della razza asinina?
    O scruti il deserto dei tartari in cerca di ispirazione?
    Facci sapere

    RispondiElimina
  144. Squalliddissimo il vostro piano, non c'era bisogno di un ricercatore
    per scoprirlo...

    RispondiElimina
  145. Si,scorge 1 ricercatore che si aggira sulle groppe degli asini da cui è irrimediabilmente attratto.

    RispondiElimina
  146. Non abbiamo piani,se non quello di disinfettare i luoghi da cui voi passate.

    RispondiElimina
  147. Gert, te lo ripeto e te lo continuerò a ripetere di nuovo, non per tuo beneficio ma per quello di chi legge: tu sei un maniaco violento e un vigliacco.

    ---------------------------

    Ti regalerò un dizionario francesco pazzi in modo che tu impari il significato delle terminologie che ti si addicono e che scaraventi sugli altri,senza riuscirci.

    Ma almeno i contributi previdenziali te li versano i neocatecumenali per codesta tua opera di piccone?

    RispondiElimina
  148. Perche' gert, lasciamoli li i commenti, che poi non sono commmenti, ma solo frasi buttate li per riempire il blog... Chi ci legge si sa fare da solo un giudizio...o no?

    RispondiElimina
  149. Ascolta francesco, se usi ancora parole offensive verso il prossimo ti cancello, ok?
    Qui, se c'e' qualcuno che ha fatto violenza alle nostre anime e' il CNC!
    STOP!

    RispondiElimina
  150. Per francesco pazzi....

    no...niente.Non ne vale la pena....!

    RispondiElimina
  151. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 08:28

    Seby, fallo! Cancellami!
    Ma cancelli solo me o cancelli anche quel maniaco violento e vigliacco che si nasconde dietro il nick "Gert"?

    RispondiElimina
  152. Che Iddio ti benedica,francesco pazzi!

    RispondiElimina
  153. Scusa francesco, dove le vedi ste minacce di gert? A volte, seriamente, ho come l'impressione che tu scriva su questo blog solo per confodere le idee e per disturbare la discussione. Scusa se te lo dico, ma e' una mia impressione...

    RispondiElimina
  154. Anche perchè il compito dei ricercatori è ricercare finanziamenti

    RispondiElimina
  155. Che Iddio ti benedica,francesco pazzi

    RispondiElimina
  156. Si cominciano a vedere gli effetti di 18 ore di connessione...prendi un po' d'aria ti farà bene

    RispondiElimina
  157. Francesco Pozzi ha detto...

    gert ti auguro che sofferenze atroci ripuliscano il tuo cuore nero e vigliacco.

    ---------------------

    Io invece ti auguro che il Signore ti ricolmi di ogni bene

    RispondiElimina
  158. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 08:51

    Seby, gli insulti di gert tu non li vedi? Chi ti ha fatto il lavaggio del cervello, i NC?
    Gert insulta (a freddo) facendo finta di benedire: è un comportamento mafioso, violento e vigliacco. Si chiamano minacce: tu lo sai, Seby?

    Ed a queste minacce io rispondo a gert: ti auguro sofferenze atroci che ripuliscano il tuo cuore nero e vigliacco.

    RispondiElimina
  159. Una cosa si è capita, l'ex neocat
    non è più cattolico

    RispondiElimina
  160. Per francesco pazzi...

    continuo a implorare l'amore e la benedizione del Signore su di te.

    RispondiElimina
  161. Lo ribadisco, noi non odiamo il CNC!
    Denunciamo solo quello che avviene realmente in questo movimento perche' l'abbiamo vissuto e la nostra testimonianza e' verace in quanto, tra le altre cose, coincide con le centinaia di testimonianze che arrivano da ogni parte del mondo e altre centinaia e forse migliaia di persone chje sono uscite dal CNC non hanno il coraggio di confessare quello che avviene in comunita' per paura!

    RispondiElimina
  162. messaggio di newgold69

    per francesco pozzi

    disturbatore da strapazzo, piantala e vatti a fare un giro.

    per ghert

    smettila anche tu!!!

    RispondiElimina
  163. gert, per favore, non dare corda anche tu a questa sterile discussione! Il motivo per cui collaboriamo e sriviamo a questo blog e' quello di denunciare pubblicamente cio' che avviene nel CNC per difendere l'ortodossia della Chiesa Cattolica!

    RispondiElimina
  164. Seby ha detto...
    Scusa francesco, dove le vedi ste minacce di gert? A volte, seriamente, ho come l'impressione che tu scriva su questo blog solo per confodere le idee e per disturbare la discussione. Scusa se te lo dico, ma e' una mia impressione...

    30 ottobre, 2007 08:38

    *******
    Ma Seby come fai a non vedere che gli interventi di Francesco P sono fatti per disturbare.
    L'unica cosa concreta che ha detto in 18 ore di connessione è che quello che diciamo del cammino non ha rilevanza penale. Il resto sono parole vuote, non comunicano un contenuto, sono fatte per farci perdere tempo, non rispondetegli, non è stupido, sa quello che sta facendo e lui, come tanti altri non hanno bisogno delle nostre correzioni.

    A noi non ci importa nulla se le nostre denunce hanno rilevanza penale o meno, ci importa solo mettere in evidenza le difformità delle cose che insegna il cammino con quelle che insegna la Chiesa.

    Francesco P ha la sua intelligenza, la sua cultura, lasciamogliele che le usi come vuole, ma lasciamo sopratutto spazio alle testimonianze, cerchiamo di aiutare chi non trova le parole per esprimere il suo disagio quando si trova in comunità.
    Se volete possiamo anche dire tutta la verità e cioè che il cammino ci ha indirettamente aiutato, a scoprire la vera Chiesa, forse per alcuni noi il cammino ci ha illuso, ha sfruttato il nostro desiderio di ricerca della Verità, ma tutto questo ci ha permesso di scoprire il tesoro che la Chiesa cattolica custodisce e tramanda da secoli.
    Questo possiamo dire a quelli che leggono:che c'è la salvezza anche fuori dal cammino.

    io ho lanciato il sasso, ma sono sicura che voi saprete scrivere queste cose meglio di me

    RispondiElimina
  165. Appunto Michela, infatti ho detto a Francesco P. che i suoi interventi sono solo per disturbare e non per costruire una discussione...
    forse sono stato poco chiaro?

    PS
    Ho passato gli ultimi minuti a cancellare insulti vari! Da ora tolleranza zero!

    RispondiElimina
  166. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 09:34

    Stai passando il tempo a cancellare i MIEI interventi.
    Gli insulti di gert stanno ancora lì: tu questo come te lo spieghi?

    Tolleranza zero nei confronti dei tuoi nemici, vuoi dire. Per gli amichetti tolleranza tre, quattro, forse più.

    RispondiElimina
  167. Caro Francesco,
    mi spiace ma forse non hai capito una cosa e cioe' che io non vi considero nemici, ma fratelli ed ho un solo nemico: Satana, che come leone ruggente cerca di spaventarmi, ma e' ben incatenato da Cristo!

    PS
    Quando dico Satana dico proprio lui, fisiamente perche', il diavole, ai noi esiste e cerca di portarsi via tante anime...

    RispondiElimina
  168. Mi spiace francesco, ti avevo avvertito!
    se vuoi continuare a scrivere fallo in modo costruttivo o cancello cio' che non serve alla discussione di questo blog.
    Gert non e' argomento di discussione e nemmeno tu o io o qualcun altro, l'argomento e' il CNC.

    RispondiElimina
  169. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 10:10

    A me non spiace affatto, caro Seby. Io i dati sul mio computer li avevo già salvati.

    Continuo a osservare che i minacciosi insulti di gert (08:54, 08:32, 08:42, 08:45) stanno ancora lì.
    I miei interventi difensivi li hai cancellati.

    Davvero non riesci a vedere gli attacchi ad hominem di gert?
    Davvero basta una Michela qualsiasi per farti scattare sull'attenti?

    RispondiElimina
  170. Ora basta.

    O la discussione prosegue su basi concrete o comincio a cancellare a tappeto.

    RispondiElimina
  171. I criteri sono (visto che sembra di stare all'asilo mariuccia):

    1. Rispondere nel merito del Post e approfondire sempre secondo l'argomento della discussione;
    2. Rispondere alle domande NEL MERITO di ciò che si dice;
    3. Non andare fuori argomento.

    Ora tutto ciò che esula da questi tre punti verrà cancellato!

    Comprese le idiozie politico-sociologiche-penali che servono solo a farci deviare dal discorso.

    Compresi gli insulti abili di Pozzi, che ci sta provocando da tempo e noi fessi ci caschiamo.

    Ogni Agorà che si rispetti impone agli amministratori di cancellare i discorsi fuori dal topic!

    Lo farò, e non accetterò proteste fasulle che piangono per le "persecuzioni"!

    RispondiElimina
  172. Per riassumere:

    La discussione è introdotta con un articolo che parla di FEDE E LITURGIA, ORTODOSSIA nell'una e nell'altra, i problemi ad essa relativi oggi nella chiesa, la riduzione di questa da realtà Terrena-Ultraterrena a sola realtà terrena (come Pozzi fa!).

    IL RESTO SI CANCELLA! Come la deviazione del discorso nella materia politico-sociologica mentre per noi è più che marginale, perchè siamo interessati unicamente alla realtà di Fede! E tocchiamo quegli argomenti solo in realzione a questa e NON IL CONTRARIO!

    RispondiElimina
  173. Pozzi, o parli di Fede e Liturgia o puoi pure rimanere a GUARDARE senza più intervenire!
    GRAZIE!

    RispondiElimina
  174. E' tipico dei neocatecumenali che si affacciano a questo blog provocare, poi indietreggiare, infine lanciare accuse e maledizioni dicendo di essere feriti dalle parole altrui.
    Un comportamento da vecchie comari.
    Almeno abbiate un poco di autoironia.

    RispondiElimina
  175. chimica dialettica : espressione tipicamente bolognese.

    E' G. W. F. Hegel altro che i tortellini

    RispondiElimina
  176. Per tornare al tema, su papanews di oggi il signor Introvigne, che di per sè è personaggio piuttosto controverso, si lascia andare su un 'complotto' interno alla Chiesa di matrice progressista.
    Ora, non avevamo bisogno di Introvigne per sapere del braccio di ferro in atto più che complotto: la reazione alquanto indispettita degli ambienti 'progressisti' al Motu Proprio è evidente e alla luce del sole.
    Ne avevamo già accennato.
    Sul blog di Magister si parla poi di un passo indietro di mons. Bruno Forte, in difesa del Motu Proprio.
    Dobbiamo esserne lieti, perchè in una intelligenza di tale spessore si stava consumando una contraddizione palese tra la sua sapienza teologica e la sua posizione filomodernista.
    Sempre sul blog di Magister si legge, a proposito del prossimo libro postumo del card. Scheffczyk, l'ammissione di Papa Ratzinger della sua eccessiva timidezza verso i modernisti, all'indomani del Concilio.
    Il Santo Padre fa bene ad ammetterlo: una minore timidezza ed una maggiore risolutezza nella difesa delle tradizioni di fede da parte dei tradizionalisti forse avrebbe contenuto il dilagare di taluni eccessi, nel magistero come nelle prassi, nell'epoca post-conciliare.
    D'altra parte, a giustificazione del Papa va detto anche che il vento progressista nella Chiesa si saldava a quello che soffiava impetuoso in àmbito sociale: era veramente arduo opporsi ad un clima generalizzato di abbattimento dell'autorità, della tradizione in ogni campo e aspetto della vita, ciò anche a causa degli stessi eccessi di un passato autoritarismo che rendevano difficile ed impopolare in tale contesto e clima difendere lo spirito della tradizione.

    Il Concilio Vaticano II ha pertanto fornito la piattaforma per l'esploit ed il predominio dei modernisti rispetto alla concezione tradizionale della Chiesa.
    Oggi la Chiesa tradizionale e millenaria, la "Chiesa di sempre" sta cercando di riparare il Dimora del Signore dagli eccessi della concezione modernista e progressista, tra cui le disinvolte interpretazioni in campo dottrinale e liturgico.
    Non sarà facile e la battaglia si preannuncia dura, per il livello di diffusione della mentalità modernista nei ranghi della Chiesa.
    Ma è pur vero che gradualmente gli ordinati ad ogni livello saranno chiamati a fare una scelta etica: se difendere l'essenza stessa della loro fede, minacciata su vari fronti, oppure mantenersi partigiani del liberalismo disobbediente ed eterodosso all'interno della Chiesa.
    Cardinali, vescovi e sacerdoti dovranno fare una scelta chiara: stare con il Vicario di Cristo, loro capo supremo - cui spetta il compito primario di difendere l'unità e l'intangibilità della fede - oppure parteggiare e simpatizzare per le concezioni di fatto eversive che dentro e fuori della Chiesa ne stanno scardinando oggettivamente i contenuti autentici.

    RispondiElimina
  177. Cardinali, vescovi e sacerdoti dovranno fare una scelta chiara: stare con il Vicario di Cristo, loro capo supremo - cui spetta il compito primario di difendere l'unità e l'intangibilità della fede - oppure parteggiare e simpatizzare per le concezioni di fatto eversive che dentro e fuori della Chiesa ne stanno scardinando oggettivamente i contenuti autentici.


    Ma il CNC in questi 40 anni incui ha fatto cio' che voleva e' diventato molto piu' potente di quello che si vuol far credere, gode la simpatia di alcuni cardinali, i quali, pero', dubito che conoscano realmente cosa si predica e cosa si fa nel CNC

    RispondiElimina
  178. LA DECIMA DI DONA CARMENITA

    Nella sua fugace apparizione di ieri in un celebre catacumbenium Dona Carmenita,fattasi precedere da un drappello di Camminanti al trotto,ha preso la parola per fare le sue risonanze al termine della proclamazione di una parola del senor Kirikus.

    A proposito della decima,ella ha detto,non bisogna confonderne la squisita essenbza di liberale donazione come atto dovuto per prassi.
    "Ad ogni buon fine - aggiunto,sventolandosi con un grande ventaglio istoriato con il glifo dell'Euro,visto che ormai quando si parla di decima nascono confusioni e pettegolezzi,considerato il galoppare dell'inflazione mondiale, d'ora innanzi aboliamo l'istituto della decima.
    Al suo posto introduciamo da stasera in poi l'istituto della Quindicesima!!!!"

    RispondiElimina
  179. ULTIMISSIME DALL’URBE

    E’ stata data notizia solo stamane del piccolo incidente occorso alcune sere fa nella sede della CNEI (Conferencia Episcopal Neocat Italiana):mentre il parlamentino della fondamentale istituzione italiana si scannava sull’interpretazione da dare al motu proprio del Papa, la sala è stata invasa da un nugolo di cimici neocat schiamazzanti e danzanti ,che si sono appiccicate sui sacri vestiti dei discutenti, sui sacri lobi dei loro padiglioni auricolari nonchè sotto i loro augusti vestimenti , tanto che i medesimi son dovuti schizzare letteralmente fuori come pazzi e dissolversi nella notte.
    Mister Repe da Napoli ,nettandosi i denti, ha commentato dicendo”Chi ha avuto,ha avuto,ha avuto,chi ha dato,ha dato,ha dato… ripassimoce sta sfaccimme ‘e Latino se no siam fregati assà !!!!!”

    RispondiElimina
  180. Adesso regna il silenzio...
    SSSSH..... vietato leggere informazioni su internet e dialogare con chi non dice cose belle sul CNC....

    RispondiElimina
  181. a proposito di Liturgia vi segnalo quest' articolo
    LA S. MESSA È L'OPERA PIÙ ECCELLENTE DELLO SPIRITO SANTO

    Per chi vuole il link.
    http://www.floscarmeli.org/modules.php?name=News&file=article&sid=669

    Ho trovato la lettura bella e rinvigorente dal punto di vista spirituale. Il mistero del Golgota reso ancora piu' mistero dall'azione dello Spirito Santo.

    RispondiElimina
  182. Caro Anonimo Nc, GRAZIE!
    Ti Benedico, perchè mi hai indicato questo brano SPLENDIDO, che mi fa meditare sulla grandezza del Santo Sacrificio! Del Dono magnifico per noi poveracci!

    Signore, Gesù, Figlio di Dio Vivo, abbi pietà di noi Peccatori!

    CHE GRANDE DONO! CHE DONO INCREDIBILE!

    E c'è chi dice che è una Cena.....!!!!!

    Abbia pietà di Noi, o Dio! Abbi pietà di Noi!

    RispondiElimina
  183. Il Cn non ama nessuno se non se stesso. Neanche quelli che ci stanno dentro perchè sono mezzi per far grande il cammino (anche le coppie fattrici di figli....).
    Tutto è in funzione del cammino.
    Basta avere un po' di serenità e di equoilibrio e ti rendi conto di come non gli interessa neanche crearti un'opportunità con Dio. Anzi , conoscere il messaggio reale di Dio ti indurrebbe a lasciare il cammino. Ti veicolano attraverso il dio-kiko e ti incolla in quella trappola, come topi....

    RispondiElimina
  184. PRECISAZIONI DI DONA CARMENITA

    Riceviamo da Dona Carmenita una precisazione:

    la quindicesima,che a partire da oggi viene applicata alle cimici neocat al posto dell'antiquatissima "dezima" deve intendersi al netto delle ritenute previdenziali,assistenziali e fiscali.

    RispondiElimina
  185. Ho saggiato un poco le pagine precedenti.Credo che abbiate sviscerato i problemi creati dai neocatecumenali a 360 gradi.
    Non condivido qualcosa ma in linea di massima mi trovate perfettamente d'accordo.
    Spero di poter tornare.
    Grazie a tutti.

    RispondiElimina
  186. Francesco Pozzi30 ottobre 2007 23:25

    Si parlava di decime se non vado errando.
    Si diceva e si è detto in continuazione che la decima tra i NC sarebbe un obbligo o, peggio, una vera estorsione o, peggio ancora, un'estorsione ottenuta con tecniche di plagio. Peggio: che è così in tutte le comunità NC, perché il CN è di per sé un'organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla truffa e all'estorsione.

    Ho fatto notare che questa è una cazzata grande quanto una casa: non c'è nessuna rilevanza giuridica, né in sede civile né in sede penale (fatta naturalmente eccezione per le norme che disciplinano la donazione). È scoppiato un putiferio.

    Alla fine, anche Michela, che si dichiarava pronta ad andare a testimoniare in tribunale contro i cattivi NC, ha ammesso che non c'è niente di rilevante.
    Michela, ma se non c'è niente di rilevante sul piano giuridico cosa gli vai a raccontare ai magistrati? Che ti vergogni tanto e che sei diventata tutta rossa?

    Alla fine anche tu, Nicola, contraddici quei tuoi fratelli insensati che hanno parlato di rapine a mano armata e cose del genere.


    Tu poi dici:
    «1. i neocat iniziano un percorso senza sapere che è prevista dopo alcuni anni la donazione della decima»

    E questo ci potrebbe stare. Con cautela, perché molti invece lo sanno. Diciamo che "molti" entrano nel CN senza saperlo.
    Diciamo ancora di più: una buona percentuale delle persone che entrano nel CN, ci entrano con il retropensiero di NON rimanervi. Quindi in realtà il problema non si pone affatto. Si tratta normalmente di persone all'ultima spiaggia che tentano il tutto per tutto, persone che i gruppi parrocchiali, frequentati dagli stessi maniaci che hanno organizzato questo blog, non sono in grado di accogliere, e che sono lontani dal cattolicesimo o se ne allontanano.
    Non è una tragedia: io sono felicissimo e non sono cattolico. Si può vivere una vita piena e felice anche senza essere cattolici, non so se vi hanno informato. Ma senz'altro si può essere felici anche facendo un percorso di iniziazione cristiana.


    «2. negli anni i neocat si abituano a considerare i loro catechisti come figure autorevoli e di provata fede/onestà».

    Questo non è affatto vero. I catechisti vengono criticati, e io ne ho sentiti insultare pesantemente molti con le mie orecchie. Ma guarda un po' che ragionamenti.


    «3. a tutti i neocat ad un certo punto del cammino viene richiesto dai catechisti di versare la decima».

    Anche questo lo devi vedere in modo diverso: detto così, è semplicemente falso.
    Si fa tutto un discorso sui beni. Alla fine di un lungo percorso, chi non vuole dare segni concreti di rinuncia ai beni può uscire dal CN senza nessun trauma e VIENE INVITATO A FARLO. E SI SOTTOLINEA CHE CI SONO TANTE ALTRE REALTÀ in cui uno può trasferirsi. Molti infatti lasciano.
    Ed è una bugia che i soldi vengano raccolti dai catechisti sul posto. Sono i "responsabili" ad occuparsene.
    Perlomeno così è sempre stato: non credo proprio che in questi anni le cose siano cambiate.


    Poi dici:
    «ora considera che tutto il blog è incentrato non tanto sulle modalità di svolgimento del punto tre, quanto su quelle del punto due. qui si denuncia che la maggior parti dei discorsi con cui i catechisti ottengono il rispetto e l'autorità non corrispondono alla verità:
    a)quanto a ispirazione(sono infatti recitati a memoria)
    b)quanto a ortodossia cattolica
    c)quanto a trasparenza nei confronti di estranei (cattolici o non) al cammino
    d)quanto a tutto il resto che qui si dice, più o meno provato..»

    Il punto (a) è clamorosamente falso. I testi sono un canovaccio: si chiede di non allontanarsene. Poi in realtà si registrano notevoli variazioni: per esempio vengono raccontati fatti della propria vita.
    Ma poi non ti viene il dubbio che quei testi non vengano in realtà "recitati", bensì fatti propri, assorbiti? Io che lo so, ti dico che è così.
    Ti ricordo che "recitare" è un termine tecnico che implicitamente esclude che il recitante creda in ciò che recita o lo "senta" emotivamente. Chi recita finge. Stai dicendo che i catechisti sono degli attori che fingono???

    Il punto (b): bravi! Ma non tocca a qualcun altro occuparsene? Non esistono autorità cattoliche che già se ne stanno occupando?
    Mi dispiace Nicola: siete dei bugiardi. Questo sito nasce per raccogliere false testimonianze contro i NC.
    Molti membri di questo blog, tra cui gli organizzatori e il moderatore, aggrediscono sistematicamente, scientificamente, con tecniche standard di abuso verbale, brutalmente, anonimamente, vigliaccamente tutti coloro che non intervengono per calunniare i NC.
    Cosa che dovresti trovare in analogia al comportamento dei farisei raccontato nei miti evangelici del processo a Gesù.

    Il punto (c) è balordo: e la riservatezza dove la metti? Allora bisognerebbe chiudere anche l'Opus Dei? Non sai discernere tra segretezza e riservatezza? Non ci vuole mica lo Spirito Santo.

    Il punto (d): non provate nulla. Calunniate e insultate.

    RispondiElimina
  187. Ascolta, Francesco P, non penso di aggredirti affermando che molti amici che stanno nel cn versano in continuazione....oltre la decima.
    Infatti anche quando non vanno ad una convivenza devono dare la loro quota per quelli che non possono. Vanno a chiedergliela anche in casa se non si fanno vedere.
    Ed è una coppia di pensionati che amentandosi con il riscossore (non ti ricorda qualche altro modo di fare? ...a me sì)) è stato risposto che avevano ancora la mano rattrappita del lebbroso e che ancora non avevano riconosciuto il Signore e quindi avevano "la mano secca".

    E tu vieni a fare "la vittima aggredita" ?

    Stai tranquillo, chi agisce così grettamente come fa con la coppia che mi ha aperto il cuore, ha solo la mia commiserazione. In fondo sono dei poveracci che non sanno quello che fanno anche se si illudono di avere le idee chiare sul loro modo di cercare il Signore.
    Non ti sto ad ampliare la storia ,ti sottolineo solo di come i catechisti di questi coppia dicano che "logicamente, di questa "carità" non si deve parlare a nessuno perchè...altrimenti ...perde di valore".
    Insomma della serie cornuti e mazziati.
    Ti leggo molto interessato e convinto che il fine giustifica i mezzi, ma ...non è così. La carità a cui ci invita il Signore, è tuttaltra cosa ma avrai modo anche tu, prima o poi di scoprirla.

    RispondiElimina
  188. Francesco Pozzi,
    ho letto i tuoi post sul blog.
    Francamente, non sei credibile nè come ex neocat nè come ateo.
    Penso che tu sia un personaggio equivoco e ambiguo, che ha lasciato irrisolti i propri quesiti interiori.
    Ti dichiari felicemente ateo, ma poi ti impegoli in questioni che non dovrebbero più interessarti, a rigor di logica.
    Ti senti in colpa verso la setta da cui sei fuoriuscito?
    Ti dispiace di rappresentare un esempio tangibile del fallimento del Cammino, come individuo che non solo lo ha abbandonato ma ha perso finanche la fede?
    Quale debito stai cercando di saldare se senti il bisogno di difendere un'esperienza da cui ti sei distaccato e in cui evidentemente non credevi più?
    A dire il vero, neppure come ateo hai le idee ben chiare.
    Se tu applicassi davvero i criteri della logica e della ragione, non tenteresti di screditare la testimonianza di persone che nel Cammino hanno fatto esperienze reali, dolorose e talvolta drammatiche e che sul blog stanno semplicemente difendendo la propria fede dagli attacchi sovversivi di una setta ritenuta a ragione eretica e devastante.
    Si, come notava qualcuno, al di là dei conflitti di coscienza, formalmente sembri uno strambo mercenario, impegnato a denigrare gli oppositori della setta a cui apparteneva e a cui offre oggi il suo arco e le sue frecce avvelenate.
    Dovresti fare una scelta: ritornare nel Cammino che tuttora sembri rimpiangere, oppure tacere per motivi di coerenza intellettuale.
    Da ateo quale ti dichiari non si possono accettare lezioni su argomenti verso i quali non hai alcun sentimento reale, ma solo un interesse artificioso e speculativo, dettato da chissà quali recondite motivazioni.
    Dovresti saperlo: quando le premesse sono falsate, quando le motivazioni sono ambigue, gli esiti non possono che essere altrettanto falsi ed erronei.
    Il pulpito da cui proviene la tua predica è risibile ed effimero.
    In una parola: inconsistente.

    RispondiElimina
  189. Francesco Pozzi31 ottobre 2007 02:02

    Lucio, io non sono ateo ... ma sai leggere? ... le tue premesse appaiono inconsistenti ...
    Almeni leggili davvero, i post, se sai leggere.
    Ho già detto perché ho iniziato a seguire questo blog, non lo ripeto, impara a leggere.

    Però non ho ancora detto perché sono intervenuto: il tuo caro amico mic ha pubblicato senza il mio consenso e fuori contesto una mia lettera privata, tagliata opportunamente, scatenando le ire di voi buffoni che l'avete interpretata a cazzo di cane. A quel punto, visto che mic non rettificava, sono intervenuto io, tra l'altro pacificamente.

    E sono stato immediatamente aggredito da voi maniaci.

    Mi sembra che la tua lettura sia un po' inconsistente?
    Dormici sopra, figliolo.
    O magari impara a leggere e fatti un'istruzione.

    RispondiElimina
  190. Francesco Pozzi31 ottobre 2007 02:55

    Per ludipa: non credo alla veridicità della storia che racconti.
    Se fosse vera, ti ripeto, configurerebbe un'estorsione.
    Quindi consiglierei di denunciare.

    Ma tu mi stai dicendo che, anche ammesso che la tua storia sia vera, questa è rappresentativa della situazione generale?
    Mmmm

    Se questa coppia di pensionati, poverini, non paga: cosa succede?
    Gli fanno saltare in aria la casa?

    RispondiElimina
  191. Per il signor Francesco Pozzi che afferma,tra le altre cose:

    "Diciamo ancora di più: una buona percentuale delle persone che entrano nel CN, ci entrano con il retropensiero di NON rimanervi..."

    "...io sono felicissimo e non sono cattolico. Si può vivere una vita piena e felice anche senza essere cattolici, non so se vi hanno informato. Ma senz'altro si può essere felici anche facendo un percorso di iniziazione cristiana."

    E' molto strano,stranissimo che un tizio che si professa ateo poi difenda a spada tratta il cammino neocatecumenale come un "percorso di iniziazione cristiana".

    Affiora evidentissima l'ambiguità di ragionamento e di propaganda tipica dei neocatecumenali,di cui questo signore è sicuramente portavoce e che molto probabilmente occupa nelle fila del Cammino almeno un ruolo di catechista,che viene qui a mascherare professandosi addirittura ateo.

    Tutto il suo ragionamento molto contorto e assai contraddittorio lascia intendere con chiarezza che il suo scopo è quello di destabilizzare la natura di questo blog,che evidentemente dà molto fastidio a lui e ai tizi che egli qui rappresenta.

    Da ciò che ho potuto vedere è chiarissimo che la funzio0ne di questo blog è quella di denunciare gli abusi psicologici, teologici,liturgici di questo fantomatico cammino di "iniziazione cristiana",che agisce con tutte le modalità delle sette peggiori.

    RispondiElimina
  192. Questo signore si professa non ateo, ci scusi l'equivoco, ma "non cattolico". Peggio .
    Cosa vuole in questa discussione tra cattolici e neocatecumenali?

    RispondiElimina
  193. Francesco Pozzi31 ottobre 2007 07:39

    «un tizio che si professa ateo»

    Siete come le barzellette sui cattolici. Ho detto che non sono cattolico, ma ho anche detto che non sono ateo.

    Almeno se vuoi provare a indovinare potresti provare a darmi dell'induista, del buddista, del sufista, del taoista, dell'ebreo. Non è che ci sono solo due opzioni, nella vita.
    Apriti un pochino, figliolo.
    E poi potrei essere più cose contemporaneamente, che ne so: confuciano e shintoista, spiritista a antroposofo. Ti piace? Cazzo, un po' di fantasia.

    Parola di supercatechista NC, ateo, massone in sonno e agnostico. E le altre le ho dimenticate. LOL

    RispondiElimina
  194. Se questa coppia di pensionati, poverini, non paga: cosa succede?
    Gli fanno saltare in aria la casa?


    No, peggio gli dicono che sono degli idolatri attaccati ai soldi e che non si fidano di Gesu' Cristo e quindi non hanno il germe della vita eterna!
    altro che saltare la casa in aria, ti dicono che vai all'inferno e per un credente e' molto peggio...
    Questo e' ricatto psicologico bello e buono, caro Pozzi....

    RispondiElimina
  195. ...dunque il Pozzi si professa soltantgo qualunquista.Ok prendetene atto e lasciatelo perdere.

    RispondiElimina
  196. Stop con sta storia della decima, comunque!
    Qui siamo per denunciare ben altre cose che riguardano: Liturgia e affermazioni eretiche del CNC!
    Tutto il resto non e' oggetto di discussione di questa pagina.

    RispondiElimina
  197. Francesco Pozzi31 ottobre 2007 07:44

    E allora denunciali per estorsione!
    Te lo sto dicendo da giorni.
    Denunciali!
    Si chiama organizzazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla truffa e all'estorsione con l'aggravante dell'abuso e del plagio psicologico.
    Danni morali materiali e biologici.
    Diventi miliardario se vinci.

    RispondiElimina
  198. Francescoebasta31 ottobre 2007 08:50

    Nei giorni scorsi all'Università Urbaniana si è svolto un convegno sulle " nuove consacrazioni" in ambito ecclesiale.

    Mi viene spontanea una riflessione che avevo già fatto su questo blog: Kiko e Carmen quale forma di consacrazione hanno?
    Suppongo che gli iniziatori e responsabili massimi di una realtà ecclesiale vecchia ormai di 40 anni abbiano espresso qualche voto e qualche forma di consacrazione, visto che entrambi professano da sempre la loro scelta del celibato.
    Qualcuno saprebbe dirci qualcosa?

    Seconda questione(di natura eminentemente giuridica): è legittimo per i Neocatecumenali(il cui statuto ad experimentum non approvato definitivamente è scaduto il 29 giugno scorso) annunciare nelle chiese,come sta avvenendo in questi giorni,di aver ricevuto mandato dalla Chiesa per iniziare di nuovo le loro catechesi autunnali?

    RispondiElimina
  199. Hai ragione, non si è mai parlato di nessuna forma di consacrazione, non solo dei fondatori, ma neanche dei catechisti itineranti, i responsabili di nazioni non sposati.
    mentre è certo che ai giovani neocat viene chiesta una scelta 'sacramentale', o il ,matrimonio o una vita consacrata.
    E' anche ben vista la quella forma di consacrazione che mantiene la persona nello stato laicale ( aiuto Steph come si chiama?) tipo la consacrazione delle vergini per le donne non sposate.
    però ci sono forme di consacrazione che vengono mantenute segrete, ma non credo sia il caso dei fondatori che tendono a fare pubblicità di ogni cosa.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.