mercoledì 31 ottobre 2007

La Chiesa è Cattolica: per Fede o per "numero"?


Proseguiamo il confronto basandoci su un interessante post dell'utente "anonimo nc", che focalizza il problema-base che provoca la sovversione interna alla Chiesa. Sovversione protestante.

"Liturgia, tanto per tornare al tema della pagina.

Mi domandavo ieri sera tornando a casa, perche' nel cuore e nella mente della gente c'e' questo bisogno di "platealità", cioe' rendere una Liturgia accattivante.

La risposta, credo, sta nel fatto che il materialismo ha comunque talmente permeato la nostra vita, che si e' perso completamente il senso del Mistero sacro. Non si va ad una Liturgia perche' e' un avvenimento che interessa i piani spirituali e che quindi ci proietta nell'Assemblea Celeste, ma cio che conta e' la forma; una forma che deve essere piacevole e puo' esserlo solo se il cerimoniale viene adattato ai nostri gusti.
Tanto per restare in tema blog è chiaro che le celebrazioni nell'ambito del CN incorporano molto di questo bisogno che l'uomo ha di adattare la Liturgia ai propri gusti, introducendo segni e modi di comportamento nuovi.
Non voglio con questo alimentare nuove polemiche, ma mi sembra che anche il dire "riscopriamo le origini" sia come congelare l'azione del Signore nella storia appunto alle origini.
Infatti o consideriamo che il Signore interviene nela storia sopratutto attraverso la Liturgia e che pertanto e' lo Spirito Santo a guidare i cambiamenti attraverso i secoli illuminando la Chiesa (intesa in questo caso necessariamente come Papa, Cardinali e Vescovi ed ai quali si deve obbedienza). Il resto e' inventiva personale, forse anche buona ma siamo nel campo della discrezionalità del singolo individuo."

204 commenti:

  1. Caro Anonimo Nc, sei indiscutibile.

    Il punto è proprio questo.
    Perchè si sente il bisogno di "cambiare" continuamente, e ognuno seconodo la propria "concezione", qualcosa che invece la Chiesa ci insegna donata direttamente da Dio?

    Perchè "manipolare" direttamente ciò che non è manipolabile e modificabile, se non in alcune forme?

    Questo "prurito" è sintomo chiaro, che si impone al discernimento dei Cattolici, riguardo la divinizzazione dell'uomo... il suo farsi dio!

    Dio non è manipolabile! Non è "soggetto" sociologico e men che meno "motivo di aggrgazione".

    Se lo fosse non sarebbe più Dio! Ma un tipo filosofico. Una "ragione" associativa. Vista in questa ottica, si capisce perfettamente il motivo dei continui "balletti" sulle cifre!
    Se la Parrocchia ha la sola funzione di "raccolta di persone", di "partecipazione", allora quando la "ragione" associativa non ne raduna più, è giusto cambiarla secondo il risultato! Se quello che si vuole è "riempire" le Chiese allo stesso modo in cui si riempiono i teatri o gli stadi, allora ben vengano gli espedienti che trasformano la "ragione" associativa!
    Questo "stile" è mutuato chiaramente dai Luterani e Riformati. Nelle "aule" evangeliche si balla, si canta, si fanno concerti "pop", si recita, si parla "senza freno", si esprimono emozioni, ci si commuove.
    Il fine è chiaramente l'unità e l' "empatia" dell'assemblea. Che è essa stessa dio. Senza essa Dio non ci sarebbe!

    Questo è IDENTICO oggi per noi nella Chiesa Cattolica e nelle parti di essa non più Cattoliche. Tali solo di nome.

    Il Mistero del Golgota che si perpetua nei Secoli "finchè Egli Venga" (vedi San Paolo), Mistero per Eccellenza, Dono di Carità, Testimone della Grandezza di Dio Altissimo, della sua Immutabilità, è semplicemente vaporizzato!

    Non ci rendiamo conto della gravità di questo fatto! Per vaporizzare il Cristianesimo, si vaporizza il fulcro del Cristianesimo: il Sacrificio REDENTORE di Cristo Dio! L'Opera del Santo Spirito, che maggiormente si vede nel Sacrifico dell'Altare, viene eliminata dalla Coscienza collettiva! E viene sostituita da EMPATIA!

    Il perchè di tante e così tenaci difese alle modificazioni o alle sovversioni in materia di FEDE, è risocntrato proprio in questa sindrome del numero! La prima cosa che dicono i "riformatori" della Fede è che LORO portano NUMERI maggiori! Questa è la prima cartina di tornasole che conferma la loro estraneità TOTALE al Cattolicesimo.
    Mai in nessuna Istituzione come in quella voluta da Dio, la Chiesa Cattolica, invece il numero conta così POCO!
    Il "piccolo gregge" di Gesù, guidato dal SUO Pietro, non ha problemi di NUMERI ma di FEDE NEL FIGLIO DELL'UOMO!DI VERA FEDE in Lui, nei Suoi Sacramenti, nella sua Chiesa! Di VERA sequela e di VERA Carità!
    Infatti la domanda laconica che fa Gesù nel Vangelo è: "Quando il Figlio dell'Uomo tornerà sulla terra, TROVERA' LA FEDE"?
    Non dice "troverà le famiglie numerose" oppure "troverà la giustizia sociale" oppure "troverà precetti soddisfatti". Dice: "TROVERA' LA FEDE"? Perchè da Essa discende il BENE, LA CARITA', LA SOLIDARIETA'. Se non CREDIAMO al Figlio dell'Uomo, come potremo mai AMARE come LUI ci Ama???????

    Il Cammino e molti "movimenti" auto-referenziali nella Chiesa si basano sull' Ortoprassi, parente povera del LEGALISMO Ebraico!
    L'Ortoprassi si fonda su una osservanza esterna di precetti morali che viene "venduta" come rettitudine di Fede, anche quando la Fede ne risulta ASSENTE!

    Per questo il Cammino si poggia su i "grandi numeri" e li sventola come bandiere di "ortodossia"!
    Questo è il migliore discriminante che certifica da sè il Cammino come non-Cattolico! Oltre la SUA Liturgia, i SUOI metodi, la SUA gerarchia interna.

    Altra domanda che non trova risposta, ma che è discriminante anch'essa, è il PERCHE' i "Sacerdoti" delle Comunità non eseguono le Norme Ecclesiali e Papali SUBITO e senza attenzione per quelle di Kiko!!
    Anche questa discriminante chiarisce come sono RI-considerate le Gerarchie e quali siano i PRIMI referenti di un Movimento!
    La lettera di Kiko in risposta al Papa è NORMATIVA per Sacerdoti, Catechisti e Comunità. E la prova sta nel fatto che ad oggi le Norme del Culto Divino non sono esguite. O lo sono propagandisticamente. O lo sono secondo le concessioni di Kiko nella lettera e non oltre!

    Oltre queste domande se ne pongono altre evidenti sempre senza risposta logica se non l'anti-cattolicità:
    1.Perchè Usare un Rito riformato autonomamente;
    2.Perchè un Direttorio in più e segreto rispetto al Catechismo maggiore;
    3.Perchè la ripetizione di Riti Battesimali;
    4.Perchè la separazione;

    Nessun "motivo pastorale" giustifica Cattolicamente queste prese di posizione. Nessuno, tranne il Protestantissimo NUMERO!

    RispondiElimina
  2. Stefano, scrivo sottoscrivo, confermo e approvo al 100% quanto da te detto!Ma mi chiedo... Le gerarchie cosa fanno? Aspettano che magari si crei qualche scandalo?
    Ieri a striscia la notizia hanno parlato della psico setta Arkeo e molti dicevano che si sentivano sicuri perche' c'erano sacerdoti durante le riunioni, addirittura le "Ed. Paoline" hanno pubblicato dei libri su questa setta in cui se ne parla in modo positivo...

    RispondiElimina
  3. Francescoebasta31 ottobre 2007 12:10

    SUI PICCOLI O GRANDI NUMERO OCCORRE PERO' INTENDERSI!

    Intanto sfatiamo il mito dei grandi numeri dei neocatecumenali.Stando alla nostra e all'altrui esperienza (che è peraltro sotto gli occhi di chiunque abbia un minimo di onestà intellettuale) la presenza neocatecumenale nelle parrocchie si limita ,bene che vada, ad un 2/3 % dei parrocchiani.
    Il che,se si considera che questa presnza inibisce di fatto l'avvicinamento alla parrocchia dei non neocatecumenali,costituisce un doppio inganno:piccoli numeri all'interno delle comunità neocatecumenali che assottiggliano il numero di chi vorrebbe avvicinarsi alla parrocchia.

    Rimane poi il grende inganno,secondo me!

    Mi spiego: il Cammino sbandiera numeri complessivi (a livello mondiale)elevatissimi di adepti,di sacerdoti RM e di seminari RM.

    All'obiezione che nella singola parrocchia i numeri sono bassi o quasi trascurabili(se si considera il popolo di Dio nel suo complesso),i responsabili ribattono(e lo ribadiscono spesso nelle catechesi) che non sono i grandi numeri che essi inseguono,bensì la qualità dei credenti(nel Cammino).

    Insomma un'altra verità estensibile come lo chewing gum!

    Noi non dobbiamo cascare in questo tranello,pensando che alla Chiesa interessino solo i piccoli numeri(qualitativamente apprezzabili) rispetto ai presunti grandi numeri vantati dal Cammino(800.000 adepti nel mondo) o dai Carismatici (oltre 80 milioni di seguaci nel mondo).
    La Chiesa è missionaria ed è alla ricerca di grandi numeri (si badi bene non di platee) di evangelizzati e di evangelizzatori.

    Poniamo piuttosto il problema nella sua giusta luce: il Cammino favorisce o inibisce la portata missionaria delle parrocchie?

    RispondiElimina
  4. Caro Seby.

    Hai aperto un'altra piaga dolente e molto ma molto grave.

    L'avallo da parte di figure ecclesiali, più grave se Sacerdoti (!!), di realtà equivoche o chiaramente, visibilmente, non Cattoliche!

    Queste figure fanno cadere un numero imprecisato e imprecisabile di "piccoli di Dio" nelle maglie di esperienze NUMERICHE che formano alla LORO dottrina spacciandola con "etichette" più "diffuse", COME LA RELIGIONE CATTOLICA!

    Il perchè di queste "presenze" Sacerdotali non voglio sondarlo.
    Il fatto che ci sono rende il loro operare gravissimo agli occhi di Dio e degli Uomini!
    Invoco la loro correzione, la Misericordia di Dio Padre per loro! Perchè il danno che fanno è inimmaginabile! Come inimmaginabile il danno dei mezzi di comunicaizone Cattolici, che prendono posizione o "dirigono" il Popolo di Dio... CON QUALE MANDATO?????????????

    Il tutto sempre per IL NUMERO, caro Seby!
    Il NUMERO è la nuova incarnazione del DEMONIO!

    RispondiElimina
  5. Francescoebasta31 ottobre 2007 12:29

    Faremmo un errore di prospettiva(e ragioneremmo con i loro stessi ragionamenti)ser pensassimo che le gerarchi,in grande, e i parroci,nel piccolo, abdichino alla loro autorevolezza e funzione in favore dei neocatecumenali pur di raccogliere grandi numeri.Non credo sia questa la molla che immiserisce i sacerdoti che diventano solo dei robots nel,le mani dei neocatecumenali.
    Piuttosto il plagio,la falsa convinzione che chi frequenta il Cammino sia un cristiano potenzialmente adulto o già adulto,senza considerare che questo tipo di cristiano pseudoadulto nelle mani dei neocatecumenali non completerà mai,prima di 20 25 anni il suo percorso e non sarà mai veramente a disposizione della parrocchia.

    Aggiungiamo un vezzo di molti parroci imbelli: consapevoli della loro inettitudine o pigrizia pastorale,tollerano i neocatecumenali per dimostrare che essi credono in una pastorale di adulti,che in effetti non esiste e per dissimulare cosi la loro inerzia!!!

    RispondiElimina
  6. Caro Francescoebasta, fai delle consideraizoni corrette.

    Ovviamente il Cammino inibisce sicuramente la spinta Missionaria della Parrochia e USA i Numeri come più gli conviene. Se sono "pochi" non è il numero che conta. Se sono tanti è il Numero di "salvati" che aumenta! Come al Dies Familiae!

    Quando le piazze sono piene, il numero fa pressione. Quando il particolare è "deludente", il numero non interessa.

    Questo è il solito opportunismo umano. Nulla di nuovo.
    Ma il fatto rimane.
    Si punta AL NUMERO. E si USA quello per ZITTIRE gli altri.

    RispondiElimina
  7. Si sono convinto anche io che non è SOLO il numero. Ma sono altrettanto convinto che è determinante, insieme ad altro.

    RispondiElimina
  8. messaggio di newgold69

    la ricerca del sensazionale, del numero (abbiamo 5, 8 10 figli), siamo 5, 10 20 comunità nella stessa parrocchia, dell'empatia nella comunità, come diceva qualcuno, ma che assomiglia troppo a appiattimento e massificazione, fa perdere una delle cose più importanti nella storia della fede della chisa cattolica nel corso dei secoli, e cioè la figura del PADRE SPIRITUALE che guida, conduce e custodisce la fede del SINGOLO che si avvicina a lui per maturare nella sua vita cristiana.

    mi piacerebbe sapere dai neocat che frequentano questo blog quanti vanno da e hanno un padre spirituale. ma che non sia il prete che segue la comunità, ma uno estraneo ad essa, altrimenti è come se piovesse sul bagnato.

    a rigor di logica, il catechista della comunità è il loro padre spirituale, perché delinea per filo e per segno tutta la vita spirituale di chi è caduto nella sua tela, ma sappiamo benissimo come la chiesa pretende che siano queste figure spirituali.

    pensiamo ai grandi santi. erano tali perché avevano grandissimi consiglieri spirituali.

    per tornare ai numeri, uno dei numeri che contano è 1 (uno). uno come singolo, come me stesso, come io che devo crescere e maturare nella fede. certamente dentro una comunità ecclesiale o parrocchiale, ma io, con i miei alti e bassi, con la mia vita... con la mia fede che non può essere acquistata nei megastore neocat, dove a discapito della mia libertà mi si offre il pacchetto all-inclusive.

    RispondiElimina
  9. Due conti in Vaticano sanno farseli evidentemente,se è vero che,per quanto riguarda i carismatici che contano oltre 82 milioni di aderenti nel mondo,gli statuti di varie diramazioni sono già approvati definitivamente da un pezzo e addirittura si è offerta la sede dentro il Vaticano all'I.C.C.R.S.( l'organismo internazionale che rappresenta le varie aggregazioni carismatiche cattoliche).

    Parliamo però di 82 milioni di persone,non degli ottocentomila neocatecumenali che rappresentano a livello mondiale una percentuale risibile di credenti.

    Il problema è un altro:in Vaticano non si temono(e ,secondo me,neanche si apprezzano) i loro nuemri:si teme casomai la loro diabolica capacità di imbrigliare centomila persone e di mandarle allo scoperto a rappresentarli su tutte le platee del mondo cattolico.Si teme la loro capacità propagandistica di mettere in crisi l'unità dei cattolici qualora non venissero approvati i loro statuti(che prima non volevano assolutamente e che ora ambiscono come se si trattasse del decreto della loro santificazione)

    RispondiElimina
  10. Rispondo a Newgold con un fatto.

    Alcuni anni fa /circa tre/, in comunità, fu esplicitamente detto che non era bene rivolgersi ad un Padre spirutuale; bisognava rivolgersi per qualsiasi cosa soltanto ai catechisti.

    Qualche fratello nc potrà smentirmi a parole, ma tanto fu detto.

    RispondiElimina
  11. Kiko cammina per la strada dimesso,
    forse un po' distratto,

    Kiko e' un profeta
    o forse un matto

    Sono passati quei tempi
    quando un tuo annuncio provocava
    turbamenti

    quando tutto era piu' semplice
    e qualche vescovo diventava complice

    perche' il Cammino e' un brivido
    che vola via

    e' tutto un equilibrio sopra l'eresia
    sopra l'eresia


    Ma forse Kiko e' questo il senso
    del tuo vagare
    fuori dalla Chiesa
    per farsi e fare un po' male

    forse alla fine di questa triste storia
    qualcuno troverà il coraggio

    per affrontare tutti i tuoi errori
    e cancellarli da questo viaggio

    per vivere davvero ogni sacramento
    senza pervertimento,
    senza pervertimento.

    RispondiElimina
  12. A me e ad altri invece hanno detto testualmente: "Un padre spirituale?Se lo trovate andateci pure,non fa male.Quel che conta veramente però è seguire in modo regolare il Cammino e parlare sempre con i catechisti(che essi definiscono ' anziani nella fede').

    RispondiElimina
  13. beh
    per dire la verita' nella mia esperienza
    la figura del padre spirituale esisteva
    so di alcuni fratelli che lo avevano
    e a me fu detto al primo passaggio che forse era bene trovarmi un padre spirituale (anche se poi non se ne fece nulla).
    Come tale figura era gestita non so dirlo
    pero sicuramente era interna al Cammino

    RispondiElimina
  14. Tutto,in ogni caso,deve essere filtrato dal Cammino.Persino i più personali turbamenti vanno discussi con i catechisti.

    RispondiElimina
  15. LE REAZIONI SICULE ALL'INTRODUZIONE DELLA QUINDICESIMA

    Dal grande catacumbenium siculo presieduto e governato dal supremo catequista, cavalier, grand'uff., avv. Giovanni Pipìa sono giunte le prime entusiastiche reazioni alla decisione di Dona Carmenita di introdurre in tutte le comunità di cimici neocat l'uso della quindicesima al posto del "vetus ordo" della decima,ormai superato.

    Il cavalier Pipoìa ieri sera ha convocato all'interno della grande sala neocat un'assemblea di cimici,spiegando loro con pugno di acciaio più volte battuto sul piano dell'ambone il significato della "Quindicesima".

    Non si tratta -egli ha detto - di buttare nel sacco nero la quindicesima parte delle entrate mensili di ciascuno,ma di applicare un calcolo semplicissimo:

    Q = E : 10 :10 x 15

    dove

    Q = quindicesima;
    E= entrate mensili della cimice neocat.

    Applicando tale banalissima formula - egli ha aggiunto - ogni cimice potrà calcolare facilmente quanto inserire mensilmente nel sacco della immondezza.

    Altro discorso invece il calcolo dei beni materiali da portare alle agapi:

    - se finora avete sempre portato 10 cefali arrostiti,d'ora in poi ne porterete quindici;

    - se finora avete sempre portato 10 bottiglie di vino,d'ora in poi ne porterete quindici;

    - se finora avete sempre portato 100 arancini ,d'ora in poi ne porterete 150;

    - se finora avete sempre portato 10 cassate ,d'ora in poi ne porterete quindici.

    Grandi le ovazioni dei presenti e l'entusiasmo è salito alle stelle,tanto che alle prime note delle chitarre il cavalier Pipìa ha ritenuto dover salire su un tavolo per indicare le movenze di danza che si dovevano seguire per il previsto concerto neocat.

    RispondiElimina
  16. Si, è proprio matematica la cosa :-))

    RispondiElimina
  17. Anonimo nc ha detto...

    Rispondo a Newgold con un fatto.

    Alcuni anni fa /circa tre/, in comunità, fu esplicitamente detto che non era bene rivolgersi ad un Padre spirutuale; bisognava rivolgersi per qualsiasi cosa soltanto ai catechisti.

    Qualche fratello nc potrà smentirmi a parole, ma tanto fu detto.


    Tristemente devo confermare che avviene in tutte le CNC.... Poiche' questa e' la prassi: i catechisti sono gli angeli che ti hanno poartato alla fede, coloro che hanno il discernimento....

    RispondiElimina
  18. La sparizione o il "camuffamento" della figura ESSENZIALE del "Padre Spirituale" è una conseguenza diretta della sovversione dei ruoli e della Gerarchia della Chiesa.

    Il Cammino non è uniforme in queste prese di posizione. Fa parlare i fatti. A volte le parole vanno in contrasto con la stessa realtà. Come nel caso della diversa Liturgia. A sentire un NC convinto ti direbbe: "Diversa? Macchè!E' identica"!!!! Come ci è già capitato.

    Le prese di posizione sono quindi molto realtive per capire la reale direzione del Cammino o la sua Dottrina. Anche per questioni di maggiore mimetismo, il Cammino potrebbe anche sottoscrivere un documento di elogio a San Pio V!!!!! Ma al Cammino, come disse già Kiko, non interessano i Documenti o gli Statuti! Il Cammino E' in un certo modo. Impermeabile a tutto che non sia se stesso!

    La realtà dei Ruoli nel CNC parla per tutti! I Catechisti SONO I PADRI SPIRITUALI della Comunità. La dirigono, la governano, stabiliscono i "ministeri interni". Eleggono collaboratori. Parlano "ispirati". A loro si deve obbedienza assoluta e cieca. Si esegue ogni ordine! Di ogni tipo.

    Il fatto che alcuni Catechisti dicano "Puoi prendere un Padre Spirituale" (mi devono dare l permesso?????) è di per sè assurdo ma non significa nulla! Perchè il Cammino non è mai subordinato! Prima iL CAMMINO, poi il resto! Il che la dice lunga anche su chi diventa figlio di un Padre spirituale! La realtà ASSOLUTA del Cammino finirà per imporre da sè di lasciare una cosa (il Padre SPirituale) per essere assorbito dall'altra (iL CNC).

    RispondiElimina
  19. messaggio di newgold69

    un padre spirituale saggio, dopo averti preparato, istruito, confortato, indirizzato, ti da la capacità, la determinazione e la forza per fare le scelte, possibilmente quelle giuste.

    un padre spirituale non sceglie per te, ti fa crescere nella libertà di trovare e agire per i giusti valori che ti ha trasmesso.

    il cammino, o meglio i catechisti, ti fanno crescere nella paura che se non esegui alla lettera ciò che loro dicono, sei sulla strada della perdizione.

    il coperchio che nasconde il grande e malefico minestrone delle psicosette, appena sollevato ieri sera da striscia la notizia a proposito di arkeon e dell'appoggio inconsapevole di p. raniero cantalamessa, mette proprio il dito sulla piaga a riguiardo di questi condizionamenti, di questa false guide.

    e se ci pensiamo bene, il cammino neocat riassume in se tutte queste caratteristiche e continua a fare tutti i danni che noi conosciamo.

    preghiamo, in questi giorni, tutti i santi perché vigilino e proteggano la chiesa.

    RispondiElimina
  20. A me mi è stato detto da sacerdote nc:
    "Non c'è bisogno di nessun padre spirituale, devi continuare a fare il cammino e basta. E poi, sono i catechisti a dire se hai fede."

    Quando ricordo e ci penso, non posso non pensare alla assurdità di una tale risposta!

    Questa una delle tante altre cose che si son dovute digerire a suo tempo e con sofferenza per la indifferenza della mia necessità.
    Digerite per modo di dire, perchè la mia sensibilità mi ha portato a "vomitate" tutte queste cose ...
    Il problema è quando uno le digerisce e gli assimila ...

    RispondiElimina
  21. Ragazzi
    ho appena visitato la voce wikipedia
    sia inglese che italiana
    HANNO ripulito
    tutto!!
    Tolte tutte le voci critiche documentate
    e hanno rimesso la menzogna
    dei 3200 giovani alzatisi
    a Loreto.
    Korazym conferma che erano 1000.
    Propaganda pura.
    Di fronte a questa abitudine alla menzogna mi prende lo sconforto

    RispondiElimina
  22. Neanche la Pravda arrivava a tanto!

    RispondiElimina
  23. Il Minculpop neocatecumenale:vomitevole!

    RispondiElimina
  24. Altro che atteggiamenti da setta...qui siamo all'assurdo!

    RispondiElimina
  25. Su wikipedia italia qualcosina è cambiato..... ;)
    Viva la Verità!!!!!!

    RispondiElimina
  26. Ma quanti sono che vigilano su wikipedia del CNC? Avevo apportato delle modifiche e tra le altre cose avevo inserito la lettera dei vescovi di terra santa ma è stato subito tolto e riportato come prima... come fanno?

    RispondiElimina
  27. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  28. Caro Seby
    quel qualcosina avevo cominciato
    a farlo io.
    Ma mi sembra come svuotare
    l'oceano con secchiello e paletta.

    RispondiElimina
  29. Come fanno? Come è successo diversi anni fa quando è stato pubblicato l'articolo di una testimonianza completa e stralci di altre che confermavano e tacciavano il CN del pèiù becero settarismo. Nelle prime ore del mattino furono svuotate le edicole e non si trovarono più copie (non vorrei sbagliarmi, mi sembra fosse avvenimenti o qualcosa di simile)

    RispondiElimina
  30. Sul settarismo e la non ortodossia del CN non ci sarebbe più da dimostrare nulla.
    E' senza ma e senza se.
    Peccato che molti ne sono inconsapevoli e si fermano sul "quanto è stata bella!"
    I nc medio continua a direche certamente è la comunità a salvarlo perchè è questa che l'aiuta a pregare e ad amare la comunità dei fratelli e Cristo.

    E che razza di messa celebra con questo fondamento?

    Il relativismo è vissuto per prima da certa gerarchia sacerdotale. Bravi, complimenti!

    RispondiElimina
  31. Credo che anonimo nc abbia toccato un punto molto interessante. Infatti e' solito sentire di come sia bella la messa in comunita', di come sia viva, di come... Il bello umano ha lasciato il posto alla bellezza vera che sta nel mistero dell'eucaristia. Siccome non si riesce a vivere il mistero allora si "abbellisce" si rende piu' teatrale, si adomestica ai nostri parametri. E poi quando il Cardinale ti scrive una lettera ti sembra che venga da un altro mondo e non si capisce che caspita voglia esto ombre, e perche' viene a romperci le scatole. Non siamo mica abbastanza bravi? Non abbiamo tanti figli, non facciamo questo quello e pure quell'altro? Non solo ma anche noi qui sul blog che cerchiamo di ragionare passiamo per "vigliacchi, violenti" e quant'altro.
    Chi dei NC che si affaccia al blog lo fa con la presunzione di essere uno stinco di santo, fregandosene di quanto richiesto da Santo PAdre due anni fa. Beh me ne frego perche' non posso non ballare attorno alla mensa. Me ne frego perche' non possoo non fare la comunione da seduto, me ne frego perche' se facciamo come chiede il Papa tramite Arinze, finiamo per essere come in parrocchia proprio per la serie "che desolazione" di loretiana memoria!

    RispondiElimina
  32. correzione:
    "il bello unmano ha lasciato il posto..."
    leggi:" il bello umano ha preso il posto"
    Chiedo scusa

    RispondiElimina
  33. Carissimi: Buon giorno e Auguri a tutti! Che il Signore ci benedica e ci faccia sempre percorrere la via verso la santità alla quale siamo stati chiamati.

    RispondiElimina
  34. Dopo il mio tentativo di ieri
    di fare informazione corretta
    la pagina di wikipedia
    italiana e' stata bloccata.

    Incredibile, siamo alla pura propaganda + censura

    RispondiElimina
  35. Grande wikipedia!

    dopo un mio intervento sulla necessita'
    di riportare entrambe le fonti
    per una corretta informazione
    e nonostante la pagina sia sempre
    bloccata,
    ora sul caso dei 3200 giovani
    viene riportato
    anche il link di Korazym
    che non erano piu' di un migliaio.
    L'amministratore ha accolto
    il mio ricorso.

    RispondiElimina
  36. Auguri a tutti.

    Santi tutti di Dio: PREGATE PER NOI.

    RispondiElimina
  37. Consentitemi di domandarmi: ma è poi veramente necessario che la pedagogia di evangelizzazione dei giovani o delle famiglie preveda occasioni monstre così mediatiche (Agorà,GMG,Family Day) per le quali è necessaria la mobilitazione delle solite persone presenzialiste e ambiziose di propaganda?

    Lungi da me l'idea di pretendere di insegnare il mestiere a chi ne ca più di me,ma mi viene in mente la storia della visita dell'allora presidente del Consiglio ,on.Amintore Fanfani in Calabria negli anni Sessanta.
    Si trattava di fargli constatare la fiorente(di fatto inesistente)zootecnia sulla Sila.
    Quando l'illustre ospite arrivò sul lago Arvo,gli si fecero vedere un'ottantina di capi di bestiame (chiesti in prestito alla vicina Lucania);mentre egli poi veniva trasferito al Villaggio Mancuso,per altra strada gli stessi 80 capi di bestiame vennero portati nei recinti del villaggio Mancuso.E,nel pomeriggio,la storia si ripetè in altre due località della Sila.

    Da qui il motto "Siamo come le vacche di Fanfani"

    Le stesser vacche che vediamo ai family days alle varie agorà e alle varie GMG.

    Coloro i quali invece - giovani o famiglie - sono digiuni di evangelizzazione continuano a morire di fame!

    RispondiElimina
  38. Bella la storia delle vacche di fanfani
    una chicca
    e calza a pennello.

    RispondiElimina
  39. Corollario: l'evangelizzazione,quella vera,passa attraverso questi megaraduni nazionali e internazionali?Cosa producono realmente:aggregazione dei giovani già frequentanti la parrocchia o un movimento o richiamo dei lontani? Sono veramente necessari,tanto da sottostare al sottile ricatto dei movimenti che ti ci piazzano le loro truppe di robots, oppure si può pensare a forme di evangelizzazione vera e più semplice,più umile,che nel nascondimento produca conversioni e avvicinamento dei lontani alla Chiesa?

    RispondiElimina
  40. Concordo,Francesco:

    in occasione di una GMG o di occasioni plateali analoghe il rituale neocatecumenale è sempre quello :raccolta di denaro preventiva
    in comunità;partenza in pullman e all'arrivo sacchi a pelo,musiche e danze,girotondi variopinti(e il resto non si sa).
    Pare addirittura che ormai tra i neocatecumenali esisteano le squadre di specialisti in comparsate nelle GMG,di specializzati in incontri di piazza; di superesaltati negli incontri col Papa.
    Insomma una minestra sempre riscaldata e sciapa,che però nei calcoli dei prelati vicini al movimento produce ottimi risultati propagandistici.

    Altra cosa la vera evangelizzazione

    RispondiElimina
  41. Per l'odierna festa dei Santi Dona Carmenita stasera in un grande catacumbenium delkl'Urbe ha fatto affiggere a una parete,intorno a quella del senor Kirikus,alcune foto di santi "moderni".Indi ha dato il via alla preghiera e subito dopo alle danze,presentando la sua prima canzone in assoluto "Los santos"!

    RispondiElimina
  42. Salve a tutti,
    sono uno degli amministratori di wikipedia e, visto che state perlando di noi, ci tenevo a fare alcune precisazioni (almeno per quanto riguarda la voce in italiano):

    1)La voce non è stata mai "ripulita", il contenuto sostanziale della stessa è più o meno immutato da diversi mesi, alcuni utenti hanno fatto delle aggiunte ma.... nulla di più;
    2)La voce annovera (tutt'ora) un intero capitolo dedicato alle critiche mosse al cammino:http://it.wikipedia.org/wiki/Cammino_neocatecumenale#Critiche
    3)Le fonti non sono state "tolte", c'è solamente un piccolo bug nell'impaginazione che sto risolvendo (in mattinata spero di rimettere tutto a posto);
    4)La voce è stata bloccata ai soli utenti anonimi, gli utenti registrati possono editare in tranquillità;
    5)La voce è stata bloccata in virtù di una edit war sul numero di persone che si sarebbero "alzate" durante la cerimonia di Loreto. Com'è abitudine di wikipedia, al fine di mantenere la neutralità, sono stati riportati entrambe le cifre con le rispettive fonti;

    Spero che questo mio chiarimento sia stato utile e vorrei che comprendeste come "wikipedia" sia un progetto aperto e collaborativo..... insomma, con noi si può discutere tranquillamente e pacatamente, non c'è bisogno di "indignarsi" per ottenere qualcosa ^_-.

    RispondiElimina
  43. Caro Senpai, l'indignazione non sarebbe stata diretta a voi particolarmente ma a coloro che eventualmente avrebbero preteso la sparizione di quei testi.

    Cosa già ottenuta da quasi tutti i siti che si riferivano al Cammino!

    Comunque, tutto chiaro.
    Grazie.

    RispondiElimina
  44. Dopo mesi e mesi di lettura di questo sito e blog, dopo un paio di e-mail private (la seconda rimasta senza risposta) all'indirizzo indicato in "contatti" e un intervento che - evidentemente - non ha avuto il consenso degli amministratori del presente blog e non è stato nemmeno pubblicato, torno a scrivere per tirare alcune somme e anche delle conclusioni su quanto ho letto.
    Spero di poter essere pubblicato, questa volta, anche se immancabilmente verrò indicato come uno che depista, provoca, vuol cambiare discorso.
    Ora che siete stati invitati alla pacatezza anche da Wikipedia, mi permetto di dire che non sapendo chi siete non so se spetti a voi fare il processo pubblico al CNC. Cosa che evidentemente spetta alla Chiesa intesa come gerarchia.
    Se da questo processo che deve fare la Chiesa il Cammino ne risultasse chiuso, modificato, annullato, spazzato via, ecc. non me ne fregherebbe molto.
    Infatti è un dato oggettivo - che mi pare poter dire per me ma anche di di voi gestori di questo sito - che attraverso il CNC sono entrato nella Chiesa e questa è in assoluto la cosa più importante.
    Io sono ancora nel CNC e sono felice di esserci dentro. Seppure ne veda molti limiti, continuo a vedere tanta gente disperata che ha bisogno proprio di questo approccio alla fede, questo annuncio di vita, essendo lontana e lontanissima dalla fede e spesso nella disperazione.
    Non è facile trovare una Chiesa che accolga e una porta di ingresso può essere questo pur miserevole CNC.
    Siate dunque grati al CNC e pregate per chi lo ha fondato, chi ne fa parte, e per chi invece di starsene ore e ore al televisore (o su internet a sprecare parole) porta una parola di speranza a tanti disperati del mondo.
    Ognuno di noi è chiamato ad avere fede e a far scaturire da essa delle opere. Opere concrete CHE EDIFICHINO l'altro e non concili vaticani su internet a base di invettive.
    Il Cammino, ve l'ho già detto, accetta silenziosamente gli attacchi vostri e di molti altri, anche perchè la sostanza delle vostre critiche è davvero poca cosa; ma usare la parola di Dio come una clava da dare in testa a qualcuno non è mai bello, nè edificante, per la Chiesa di cui tutti indegnamente facciamo parte.
    Quando ci accostiamo alla Parola di Dio, cerchiamo di non fare come il pubblicano che la usa per attaccare gli altri, ma utilizziamola per scoprirci per quella schifezza che siamo e chiedere misericordia a Dio per la nostra pochezza.
    Se tutti ci regolassimo così, questo mondo, compreso questo sito, sarebbero migliori.
    Un ultimo invito a quei pochi del Cammino che hanno tentato la difesa di ufficio della nostra realtà e sono stati triturati come adesso toccherà a me:
    RAGAZZI LASCIAMO PERDERE: E' INUTILE SPIEGARE, per esempio, CHE L'ADORAZIONE NON LA PRIMA PROPOSTA CHE SI PUO' FARE A UN BESTEMMIATORE CHE SI RIAVVICINA ALLA CHIESA, MA CHE SARA' PROPOSTA DOPO UN TRATTO DI CAMMINO; INUTILE SPIEGARE CHE NESSUNO SANO DI MENTE PUO' AVER DETTO O SENTITO DIRE CHE DEI CATECHISTI POSSANO AVER SCONSIGLIATO DI TROVARSI UN PADRE SPIRITUALE... SOLO NELLE CATENE DI SANT'ANTONIO LE TESI SONO ESPOSTE IN MODO COSI' BIECO E ASSOLUTO, SENZA UN CONTESTO E UN RAGIONAMENTO.
    INUTILE SPIEGARLO A CHI NON HA VOGLIA DI CONFRONTARSI E HA LE SUE TESI BELLE E PRECOSTITUITE SOLO DA CONFERMARE.
    LASCIAMO PREDERE... SE SMETTIAMO DI INTERVENIRE LA MINESTRA SE LA CUOCERANNO DA SOLI, CHIUSI NELLA LOR STANZA DAVANTI AL COMPUTER... ANDIAMO FUORI E PENSIAMO A CHI HA BISOGNO DI NOI (CHIESA) E LASCIAMO CHE I MORTI SEPPELLISCANO I MORTI.
    PREGHIAMO SINCERAMENTE PER QUESTI GRANDI TEOLOGI, PERCHè PASSINO AL CUORE, DALLA TESTA. E se a Loreto di sono alzati anche solo in tre, chissenefrega!
    LA PACE A TUTTI

    RispondiElimina
  45. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  46. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  47. Secondo me servono soprattutto ai giovani questi momenti forti di aggregazione come le GMG.
    Poi c'è il solito problema che se i vescovi locali non le incoraggiano, come è accaduto in qualche caso per Loreto, se non c'è preparazione e continuazione in diocesi, se ( detto in altre parole)non c'è comunione col papa poi servono poco.

    Per quanto riguarda il cammino, già ad Amsterdam in preparazione di Colonia, si è cominciata un'evangelizzazione di strada, fatta dai giovani e rivolta ad altri giovani, che secondo me è un'esperienza molto interessante.

    Il cammino ha colto bene i 'segni dei tempi': fornisce identità forte, senso di appartenenza, leggi morali chiare e nette senza troppe sfumature che ingenerano ansia e incertezze.
    ha cavalcato pure il desiderio di disobbedienza e di autonomia tipico dei nostri tempi, rivolgendolo alle strutture tradizionali del cattolicesimo, e ha governato il senso di colpa che questa ribellione comporta, chiedendo l'obbedienza alle proprie strutture.

    Anche se il cammino è in 'calo demografico', a volte resta l'unica risposta nelle parrocchie senza un progetto pastorale.

    Steph e altri che scrivete da Roma, non so come sia la situazione li da voi, ma in una diocesi periferica, in una zona sostanzialmente benestante, come la mia, con l' 8% di partecipazione alla messa domenicale, e con una percentuale altissima di sacerdoti anziani, la situazione comincia ad essere veramente preoccupante.
    Cominciano anche ad esserci classi intere di scuola superiore senza nessun ragazzo che faccia l'ora di religione.

    In questa situazione o si accetta la precarietà dell'essere cristiani oggi, senza una guida sicura dei vescovi ( è chiaro che è un discorso generico, non vale per tutti i casi ), in una società che non ti comprende, oppure ci si mette nelle mani di chi si presenta come guida della tua anima, come Kiko Arguello, i maghi ecc.ecc.

    RispondiElimina
  48. Mi assumo la responsabilita'
    della situazione con Wikipedia.

    La mia protesta era nata dal
    fatto che la pagina
    di wiki era stata bloccata
    subito dopo che la mia correzione
    sul numero delle persone alzatesi a Loreto
    era stata cancellata da un utente
    dichiaratamente NC.
    QUindi pensavo che la richiesta
    di blocco venisse da lui.
    Avendo notato che negli ultimi
    mesi questo utente aveva modificato
    gran parte delle voci critiche
    ho protestato forse
    con toni forse troppo accesi
    spinti lo confesso da una non
    totale conoscenza dei meccanismi di wiki.

    Comunque alla fine il mio ricorso
    e' stato accolto
    quindi era fondato.

    E infatti dico a senpei
    che ci ha rintracciati su questo blog
    che anche qui ho riconosciuto
    alla fine (vedi interventi precedenti)
    l'efficienza del progetto wiki
    di cui sono un sostenitore.

    RispondiElimina
  49. Per Alessandro che afferma:


    1) "...non sapendo chi siete non so se spetti a voi fare il processo pubblico al CNC. Cosa che evidentemente spetta alla Chiesa intesa come gerarchia..."

    2)"...attraverso il CNC sono entrato nella Chiesa e questa è in assoluto la cosa più importante..."


    3) "...usare la parola di Dio come una clava da dare in testa a qualcuno non è mai bello, nè edificante, per la Chiesa di cui tutti indegnamente facciamo parte.
    Quando ci accostiamo alla Parola di Dio, cerchiamo di non fare come il pubblicano che la usa per attaccare gli altri, ma utilizziamola per scoprirci per quella schifezza che siamo e chiedere misericordia a Dio per la nostra pochezza...."

    ______________

    1) Non spetta a noi fare processi.E non li facciamo nè li abbiamo mai fatto.
    Facciamo solo critica e chiarezza.E a pieno diritto in nome di un elementare principio di democrazia e di trasparenza che nessuno ci può negare,ma soprattutto in nome del diritto di parola che hanno tutti i battezzati!

    2)Nella Chiesa,fratello,sei entrato attraverso il battesimo e solo attraverso quello.
    E' blasfemo affermare che sei entrato nella Chiesa attraverso il CNC!

    3)La Parola di Dio non la usiamo come una clava,ma col massimo rispetto e in preghiera,senza pretendere di asservire le menti di chi legge,come purtroppo accade in qualche contesto settario.
    Non la utilizziamo per scoprirci "quella schifezza che siamo": ritenerci delle "schifezze,come purtroppo fate voi,significa disprezzare il piano salvifico e di amore di Dio che ci vuole a Sua immagine e somiglianza.
    Se qualcuno ti ha insegnato che attraverso la Parola di Dio puoi e devi scoprire di essere "una schifezza" evidentemente ti ha solennemente ingannato!

    RispondiElimina
  50. messaggio di newgold69

    risposta ad alessandro

    ti vorrei ricordare che non puoi assumere i contenuti che usi in quello che hai scritto, perché sei tu, con tutti quelli che frequentano il cammino che siete dalla parte del torto, semplicemente perché siete una eresia e una setta.

    è tipico vostro rovesciare la frittata. ma ora non funziona più.

    il mondo cattolico sta aprendo sempre più gli occhi sulla vostra realtà, e ciò che rimane di voi è lo scandalo e la divisione che siete e portate.

    siete talmente chiusi in voi stessi, che ormai vedete solo voi stessi, siete voi il metro di tutto. anche il tuo intervento manifesta una profonda presunzione e arroganza, una totale ignoranza sulla vita della chiesa, sulla sua dottrina, su ciò che la regola e su ciò che la chiesa ha dato a voi per regolarvi, ma che non avete mai messo in pratica.

    quelli chiusi dentro le stanze siete voi, che fate le vostre adunanze segrete, e siete talmente chiusi, che lo fate di notte, al buio.

    guarda, lascia perdere, non metterti nemmeno a ribattere, perché qualunque cosa dici e scrivi è sbagliata. la sola cosa giusta che puoi fare è dire: non vado più agli incontri del cammino, lascio perdere tutto e ricomincio una vita nuova, frequento la parrocchia e vivo come figlio della luce e non come uno delle tenebre.

    pensi che il cammino sia l'unica cosa valida per te? bene... vacci, ma sarà peggio per te!
    idolatra pure il tuo dio kiko, al posto del vero Dio, segui la sua liturgia, al posto del culto che la chiesa in 2000 anni ci ha tramandato, impara a memoria il suo direttorio invece di istruirti sul catechismo della chiesa cattolica, demolisce le chiese, tanto ti basta una lugubre stanza, abolisci la messa e l'altare, è sufficiente un banchetto blasfemo e un tavolone su due cavalletti, non obbedire ai preti, ai vescovi, al papa, tanto kiko ha fondato i suoi seminari,
    non farti venire in mente di leggere mai in modo obiettivo tutte le leggi che la chiesa vi ha imposto, tanto nel cammino non serve pensare, mi viene dato tutto già pronto e non importa se questo pasto già preconfezionato è farcito e condito con eresie, plagi e violenze.

    fai pure... questo è il cnc che tu hai scelto, che tu difendi e che preferisce seguire.

    noi siamo cristiani fedeli alla chiesa, una, santa, cattolica e apostolica, seguiamo questa, la amiamo, la testimoniamo e la difendiamo contro gli attacchi del demonio.

    RispondiElimina
  51. Carissimo Alessandro.

    Ti ringrazio per questo messaggio così fervoroso che comunque denota passione. Rispetto sempre chi ne ha. Anche se è Passione PER IL CAMMINO. Una passione che è giocoforza il risultato di chi è stato "assorbito" (perdonami il termine ma non ne riesco a trovare altri). Come definire chi non VUOLE ascoltare altro se non l'apologia del Cammino e non vuole leggere o udire altro se non RINGRAZIAMENTI e LODI per i fondatori? Perchè CONCRETAMENTE, il fine rimane questo. Posso anche leggere, da parte tua o di altri, che "possono aver sbagliato" (Deo Gratias!), ma comunque nulla che possa essere un errore PROPRIO del Cammino.. un errore, quindi, di sostanza! Al massimo solo errori di forma!

    Non vi accorgete che sono queste vostre uscite, assolutamente in OTTIMA FEDE da parte vostra, che CONFERMANO il nostro principio?

    Gli errori SOSTANZIALI sono alla portata dell'Uomo che è imperfetto! Se negate che Kiko e Carmen possano averne commessi, negate che siano UOMINI! Ed è quello che vi ficcano nella testa! Siete stati convinti che i fondatori siano INFALLIBILI in ciò che stabiliscono per il Cammino e per voi!!!! Manco fossero il Papa!!!

    Non ci scandalizziamo per l'errore! Ne commettiamo di continuo e tutti noi! Ci scandalizziamo per la tenacia, NONOSTANTE LA REALTA' DEI FATTI DICA IL CONTRARIO, di ritenerlo GIUSTIZIA E VERITA'!

    Se anche il Cammino fosse un tentativo SBAGLIATO? Tutte queste arringhe fanno pensare che tutto si può discutere, tranne che il Cammino sia un tentativo sbagliato!!!!
    Se fossimo davvero in quel clima di Carità che voi dite di non trovare da parte nostra (e non è vero!), sarebbe un dramma? Se il Cammino fosse sbagliato, sarebbe un dramma? Lo sarebbe invece la tenacia nel difendere qualcosa di sbagliato!
    Noi facciamo delle affermazioni ARGOMENTATE. Vi portiamo Testimonianze, FATTI, ci facciamo megafono di insegnamenti NON NOSTRI ma di Pietro e della Chiesa DI TUTTI I TEMPI. SE DICIAMO LA VERITA', tutto questo è UTILE PER TUTTI! Fa parte di quella correzione fraterna che si diffonde in PUBBLICO (come qui) perchè non ha ottenuto NULLA, in 40 anni, nei limiti del gruppo o della comunità! O peggio nei limiti della domanda al diretto responsabile LOCALE.
    Il Diritto, le Norme per l'Evangelizzazione in Internet, la Coscienza, L'AMORE.
    Questo ci spinge.
    Noi Testimoniamo uno Scandalo NELLA FEDE! Non nei costumi o nella morale! Non denunciamo Preti Pedofili! O Concubinato, Simonia! Non additiamo Ordini dediti al danaro e alla donne!
    Additiamo problemi nella FEDE! Indichiamo che la Chiesa è Schizofrenica! Perchè ci sono dualismi e doppiezza che CONFONDONO IL POPOLO DI DIO!
    Ci avvaliamo degli strumenti che la Chiesa OFFRE per la TUTELA dei Fedeli! Strumenti che sono UN NOSTRO DIRITTO SACROSANTO e non un CAPRICCIO!

    Per l'ennesima volta hai scritto un messaggio PIENO di retorica e di buonismo o moralismo di ritorno!

    "Il mondo va male", "c'è tanta sofferenza", "tanti sono lontani e all'inferno".... E QUINDI? QUINID?????????????????

    Il Cammino è una Associazione di recupero no-profit????

    Ti rendi conto di cosa affermi? Tu stai piegando la Fede all'UTILITA'! E stai spaccando in due l'Umana Natura dei Figli di Dio! Per il Cammino Fede e Adorazione, Sacrificio della Messa e Devozione, Culto e Sacralità SONO MEZZI! E QUESTO E' FALSO! E' UNA FALSITA' ASSOLUTA! E mi prendo la responsabilità di quello che dico!
    Visto che ci sono carenze nella Catechesi e nella Evangelizzazione, visto che le CHiese si svuotano, sai che facciamo? Un bel movimento di MASSA che riempie Chiese e da fidelizzazione! TI RENDI CONTO O NO DI QUELLO CHE DICI??????????

    Non BASTA PORTARE "PRETI" al Papa, riempire Chiese, fare tanti figli!!! NON BASTA! QUANDO VI ENTRERA' IN QUELLA ZUCCA?????

    QUESTI SONO NUMERI! STERILI E INUTILI NUMERI! Sì! INUTILI! Sono inutili nella misura in cui sono "prodotti" dell'UOMO e non di Dio! I Testimoni di Geova sono da meno? Sono meno Solidali tra loro? Sono meno Prolifici? Sono meno caritatevoli fra loro? I Musulmani? Sono meno Devoti?
    I NAZISTI? Forse che i Nazisti erano meno NUMEROSI? Erano meno organizzati? Erano privi di istituti FILANTROPICI E DI SOCCORSO?
    LO VOLETE CAPIRE O NO CHE QUI NON PARLIAMO DI NUMERI MA DI FEDE? DI CUORE? DI VERITA'? Cose che mancano all'uomo "moderno" e che mancano anche al Cammino visto il modo con cui le tratta! E senza quelle, puoi portare tutti i figli che vuoi davanti al Padreterno!

    La Parola di Dio è vessata dal Cammino! E accusarci di USARLA ha del COMICO!
    Non vai oltre le PATERNALI. Il tuo messaggio è una paternale IMMENSA che non ha altro fine se non quello!

    Hai ascoltato o letto quello che diciamo? Sai di cosa parliamo?
    Sai cosa stiamo chiedendo? Sei aperto al dialogo e capisci cosa chiediamo al Cammino?

    Se la risposta è sì, puoi rispondere alle domande che poniamo e puoi risolvere l'evidente contrasto tra quello che è il Cammino e quello che è La Chiesa Cattolica

    RispondiElimina
  52. gherardo ha detto...

    Comunque alla fine il mio ricorso
    e' stato accolto
    quindi era fondato.

    E infatti dico a senpai
    che ci ha rintracciati su questo blog
    che anche qui ho riconosciuto
    alla fine (vedi interventi precedenti)
    l'efficienza del progetto wiki
    di cui sono un sostenitore.
    ---------------------------------

    Ti ringrazio per l'apprezzamento e resto a disposizione in caso di problemi.

    RispondiElimina
  53. Ormai manca meno di un mese alla scadenza dell'ultimatum del Papa sulle cosiddette "liturgie" dei neocatecumenali.

    Come avevamo previsto già da anni senza avere alcuna magica sfera di cristallo, i neocatecumenali abbozzeranno (e neanche dappertutto) una obbedienza di facciata, una mossa misera e ipocrita che conferma che di fronte alle richieste del Papa cerchino solo scappatoie e miseri trucchetti.

    Del resto, quale cosa "impossibile" vi starebbe chiedendo il Papa? Cosa c'è di tanto "impossibile" nel rispettare il Messale Romano?

    Per esempio, cosa c'è di tanto "impossibile" nel fare la comunione da cristiani anziché da chiassata da osteria, in piedi o seduti che sia?

    Come giocatori d'azzardo costretti a bluff sempre più clamorosi per sostenere la propria miserabile situazione, Kiko e Carmen ostenteranno ancor più "famiglie in missione kikiana", ancor più "presbiteri in missione kikiana" e via strombazzando.

    Sarà mica che Kiko e Carmen pensano che agitare certi cosiddetti "frutti" del Cammino sia sufficiente ad esonerarli dall'obbedienza?

    Ad ogni neocatecumenale chiediamo di valutare serenamente se sia ancora il caso di seguire gli eretici Kiko e Carmen, che di fatto comandano di trovar scuse per disobbedire (quanto è "fede adulta" una cosa del genere?) comandano di mentire pur di salvare la faccia (quanto è "croce gloriosa" una cosa del genere?) comandano di insultare piuttosto che di interrogarsi seriamente di fronte alle critiche (quanti decenni di Cammino ci vogliono per arrivare a vergognarsene?)

    Cari neocatecumenali, sarà mica che i vostri detrattori hanno ragione?

    Avranno mica tutti i torti quelli che vi chiamano eretici, quelli che vi chiamano disobbedienti, quelli che vi chiamano bugiardi, quelli che vi chiamano poveri stolti finiti nelle maglie di una setta?

    Sarà mica giustificata la "persecuzione" che vi ha fatto guadagnare uno Statuto "ad experimentum", nato monco e morto monco e tuttora senza conseguenze "positive" per il Cammino?

    Sarà mica che il vostro comportamento finirà per provocarvi drastiche conseguenze?

    RispondiElimina
  54. seguo da un po questo blog, ed ha proposito di liturgia, bisogna fare molta attenzione all'azione liturgica ma anzichè cavillare troppo sulle celebrazioni del cammino neocatecumenale occcorre confrontarsi anche con chi all'interno di congregazioni religiose, come i Domenicani, fa determinate scelte come in Olanda. leggete quanto accade seguende questo link http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/170066 e vi accorgerete dove si può arrivare.
    mi auguro che la congregazione per il culto intervenga quanto prima
    Fabrizio

    RispondiElimina
  55. Caro Fabrizio,

    sulla "messa olandese" voluta dai Domenicani e dagli Agostiniani insieme a non si sa quali aggregazioni occulte e semiocculte di stampo protestante,abbiamo dedicato un'intera pagina di questo blog con oltre un centinaio di commenti.
    Sappiamo anche da comunicazioni ufficiali emesse dai vertici di questi due ordini della condanna di queste commistioni liturgiche impropriamente denominate come "messe" e della ferma condanna che subito è partita da Roma.

    Non ci spieghiamo come mai da quarant'anni,malgrado le continue correzioni della Chiesa (in particolare quella del cardinale Arinze di due anni fa),il Cammino Neocatecumenale si permetta di continuare nelle sue stravaganti liturgie.

    RispondiElimina
  56. Per l’anima eletta di don Oreste Benzi

    Signore,ti affidiamo Don Oreste Benzi,tuo umilissimo servo sulle strade e tra i più poveri tra i poveri.Egli che mai ha fatto del suo apostolato una bandiera e del suo servizio uno strumento di propaganda,se non quella del nome del Tuo Figlio,il Redentore.

    Accoglilo soavemente nella tua luce e nella comunione dei tuoi santi affinché egli divenga per tutti mediatore di umiltà,di obbedienza, di amore vero verso gli ultimi!

    Amen,Alleluia!

    RispondiElimina
  57. Leggendo gli interventi di oggi mi tornano in mente alcuni episodi delle giornate di Loreto a cui ho partecipato:
    nella veglia del sabato, mentre sul palco si susseguivano gli interventi alcuni folti gruppi di NC continuavano a ballare e suonare tamburi. Questo succedeva anche mentre il Papa parlava in collegamento tv! Ballavano e suonavano senza sosta...... Che era loro vicino non riusciva a seguire la veglia. Hanno continuato fin verso le 4 di notte. Li ho sentiti con le mie orecchi. La gente intorno non ne poteva più!
    Mi chiedo, come hanno fatto il giorno dopo ad essere in piedi svegli e vigili per la Santa Messa del Papa?
    Probabilmente hanno dormito durante la messa....., domenica si sono riposati, perchè il loro giorno era quello successivo, il lunedì quando sarebbe arrviato il loro vero papa.....!

    Che tristezza!

    RispondiElimina
  58. Caro Francesco, tu della Chiesa non hai ancora capito il fine ultimo.....: PORTARE GLI UOMINI ALLA SALVEZZA!
    Allora nella Chiesa ci sono e ci saranno anche scandali e peccatori (potere, soldi, invischiamenti politici, pedofilia....., e tuuti i più atroci peccati che un uomo può commetere!), continueranno ad esserci perchè la Chiesa è fatta di uomini...., ma più forte degli scandali e del peccato è lo Spirito Santo che guida la sua Chiesa!

    Allora, in un certo senso, nella Chiesa, una eresia è più grave di uno scandalo o di un peccato di quelli elencati sopra, perchè la Chiesa verrebbe a meno alla sua missione di salvezza per l'umanità.

    ......ma questo è difficile da capire per chi si professa ateo.

    Marco

    RispondiElimina
  59. Ascolta aussie, scherzi a parte. se sei venuto a fare cheap propaganda anti cattolica te l'abbiamo detto che sei fuori luogo. Puoi andare e discutere le tue opinioni al infidels.org e strogatheism.net Li e' il tuo naturale habitat. Qui stiamo discutendo una questione della fede dentro la Chiesa non stiamo discutendo su come la pensa un ateo come te sulla chiesa.
    Il come e il perche' sia stata nata la nostra fede lo sapiamo e ne siamo felici e contenti . La tua opinione non vale una acca anche perche' ci hanno provati in tanti a distruggere la cristianita' in 2000 anni e non ci sono riusciti. Credo proprio che neanche i tuoi post da strappazzo non riusciranno a fare una breccia. E sai perche'? Perche' il cristianesimo e' nato dalla morte e risurrezione di Quel Dio che ti ha Creato e dato la vita e che tu non credi. Semplice, e' questione di fede! Se hai fede ci credi e vai alla messa ogni Domenica, se non hai fede non credi e.... allora ti tocca portare a spasso l'ornitorinco.
    Via ora e smettila di confonderci i numeri!

    RispondiElimina
  60. per Francesco Pozzi

    se denuncio un prete pedofilo, ciò deriva certo dal mio civismo ma ancor più dalla mia fede cattolica.

    ritorno al cuore del post che ho inserito nella discussione precedente.

    se i catechisti predicano una fede falsa tesa a ghiacciare ogni senso critico esercitato nei loro confronti, oggi possono consigliare di nascondere alla famiglia d'origine le richieste della comunità, possono consigliare di non partecipare alle proposte diocesane, di chiudersi a chi non è cristiano, di mettere in piazza la propria sessualità matrimoniale..

    domani, forti della loro autorità sempre e comunque impunita chissà, magari arriveranno a fare quelle nefandezze che secondo te se fatte dal clero in questo blog non danno scandalo.

    ti sbagli.

    io se sapessi di un prete pedofilo correrei dai carabinieri. e più di una volta ho riferito in riunioni ufficiali di quello che sapevo a proposito dell'utilizzo discutibile di alcuni fondi delle parrocchie in curia (nella mia diocesi, non so nelle altre, la curia ha la firma sui conti di tutte le parrocchie..).

    quello che mi fa soffrire immensamente è il pensiero che, in genere, un neocat avrebbe serie difficoltà a denunciare gli stessi reati o anche solo scorrettezze di cui hai parlato tu , se compiute dai catechisti. perchè fin dall'inizio ci sono metodi che istillano nell'adepto il rispetto indiscusso ed indiscutibile per chi "sta sopra". questo più di ogni altra cosa mi turba.

    per tornare al punto di partenza, sono convinto che un discorso di fede corretto, così come corretti riferimenti al magistero ed alle indicazioni episcopali, eviterebbero il crearsi di questa situazione di sudditanza. ecco perchè tutto parte e ritorna sulla lex credendi e sulla lex orandi.

    chiedo scusa per la forma talvolta contorta, ma il ragionamento credo sia chiaro

    RispondiElimina
  61. Scusate se non c'entra molto con il discorso ma è molto che non leggo il blog per vari motivi e volevo proprio dirvi quello che è successo l'altra sera.
    nella mia parrocchia mercoledì sera eè stata fatta un aveglia per la festa di tutti i santi...non era dei NC ma su 100/120 persone solo in 3 eravamo non NC, io la mia ragazza e un accolito.
    è stata una esperienza scioccante,ammonizioni alle letture che duravano più delle letture stesse.canti massacranti coi bonghi sparati a mille.Liaccolito alla fine è stato più di 5 minuti a consumare tutte le briciole di pane consacrato che erano avanzati mentre il prete se n'è fregato...non è cambiato nula nel modo di fare comunione e tra un mesa scade l'ultimatum...non voglio sostituirmi a chi di dovere, dico solo che secondo me si sta facendo molto poco per arginarli e correggerli. E poi posso dire con sincerità che molti di loro stanno chiusi in modo impenetrabile....

    RispondiElimina
  62. "E comunque devi ammettere che spesso quando si scopre un prete pedofilo tutta la parrocchia si schiera a favore del prete, non certo dei bimbi ..."

    se con tutta la parrocchia intendi quelli che in chiesa ci vanno, allora ti do ragione. però devi anche riconoscere che tutti gli altri parrocchiani che in chiesa per i loro motivi non ci vanno da un pezzo di solito danno man forte al partito dell'anti-prete... creando la condizione perchè la coalizione pro-prete diventi più compatta e faccia a sua volta nuovi proseliti..

    è inutile, il problema è che alle persone troppo poco spesso interessa la verità. l'importante è stare in un partito, in una fazione..

    se io scrivo qui è perchè gli abusi li ho vissuti in prima persona e sono veri. come ho già detto, non si tratta di reati penali, ma di abusi portati avanti in nome di Dio.

    mi è capitato di conoscere, come ho già scritto, sacerdoti che abusavano del loro potere, della loro immagine, della loro autorità nello stesso identico modo in cui fanno i catechisti neocat.

    la differenza che io denuncio in questo blog sta qui: nel caso dei preti come degli altri cristiani si trattava di lontanaza dalla verità professata; nel caso dei catechisti neocat si trattava di adesione ad indicazioni provenienti dalla gerarchia interna.

    poi, se vogliamo approfondire la natura degli abusi, per te si tratterà anche di sciocchezze, come, ancora una volta, l'impossibilità di andare a messa con gli altri neocat della tua parrocchia. ma se poi i tuoi figli entrano e non puoi andare a messa con loro, non puoi sapere quello che fanno lì, ecc ecc allora la situazione inizia a cambiare.

    e a ferire la mia sensibilità. non so la tua.

    RispondiElimina
  63. scusate ora devo andare a dormire, leggo ancora un minuto e se nessuno scrive guardo domani la risp di Pozzi.

    buona notte

    RispondiElimina
  64. ...mi faccio prendere..

    Francesco Pozzi, c'è un'altra osservazione che ti vorrei fare.

    prova a calarti in questo esempio.

    se tua madre ti avesse insegnato ad amare tutti i tuoi dieci fratelli, indistintamente, indipendentemente dalle loro qualità e scelte di vita..

    se poi arrivasse un kiko che dicesse in giro che tua madre diceva di amare di più i maschi che le femmine, perchè i maschi fanno schifo, e si ostinasse a ripetere che quelli erano i veri insegnamenti di tua madre e che di fatto tu lui ha sempre obbedito..

    e se tu, mentre difendi con tutte le tue forze la verità sugli insegnamenti di tua madre incontrassi un Franc. Pozzi che ti ricordasse come tua madre un tempo abbia ucciso e nascosto un fratellino piccolo..

    che faresti?

    credo che diresti: mia madre uccidendo quel fratello ha compiuto un delitto orrendo. se posso mi inginocchio davanti a voi per quello. ma questo non toglie, anzi, ne approfitto, per ribadire che mia madre mi ha insegnato ad amare tutti i miei fratelli indistintamente. e kiko insegna menzogne in suo nome.

    la madre, nell'esempio, è la Chiesa. tu, nell'esempio, dovresti essere il cattolico accalorato che scrive nel blog. Francesco Pozzi nel'esempio, un qualunque uomo disilluso dalla Chiesa.

    io la penso così.

    ancora, buona notte

    RispondiElimina
  65. Nicola, lascia perdere che pozzi e' qui' solo per soddisfare la sua arroganza e il suo sadismo contro i cattolici. Basta visitare i suoi siti di riferimento infidels.org e strongatheism.net per capire la sua miseria umana. Un uomo senza Dio e peggio di un animale, perche' l'animale non sa che c'e un Dio che l'ha creato. Pozzi invece nega Iddio e poi viene qui' a discutere delle bricciole del suo razioncinio ateista! Un ateista venduto ai Neoccatecumeni! Questo oltrpassa il colmo! Andiamo a nanna va la, che e' meglio. Meglio dormire che subire le violenze verbali di un miserabile che non sa perche' vive!
    Che Dio abbia misericordia di te, Pozzi e possa illuminare la tua mente ottusa dall'ipotenusa ateista!

    RispondiElimina
  66. Francesco Pozzi3 novembre 2007 04:23

    Kirikikì, quando parli di sadismo, non stai parlando di me, ma del tuo dio.
    E io ti auguro sofferenze atroci che ripuliscano il tuo cuore nero e vigliacco.

    RispondiElimina
  67. Stendete un velo pietoso sulla follia pura di questo fratello dalla mente e dal cuore annebiati che qualifica il suo stato di totale mancanza non solo di civiltà(com'egli osa dire),ma di ragionamento quando,firmandosi Francesco Pozzi ed ergendosi a difesa dei neocatecumenali, usa questa terminologia:

    "Kirikikì, quando parli di sadismo, non stai parlando di me, ma del tuo dio.
    E io ti auguro sofferenze atroci che ripuliscano il tuo cuore nero e vigliacco."

    Si comporta costui come quella vecchia baldracca che provoca ad arte le persone e se qualcuno si permette di darle retta ,ella si mette a urlare dicendo che stanno attentando alla sua onestà.

    PER FAVORE IGNORATELO,QUALUNQUE COSA SCRIVA!

    RispondiElimina
  68. Francesco Pozzi3 novembre 2007 07:38

    Nicola,
    personalmente credo che, nel tuo esempio, cercherei di capire se mia madre sia stata una donna onesta, o se abbia cercato di ingannarmi, consapevolmente o no, se con me abbia voluto indossare una maschera. Se sia una casta meretrice, bravissima ad esporre concetti, meno a praticare la giustizia. E se magari abbia cercato di usarmi per secondi fini.
    Se qualcuno parlasse male dei miei genitori (non mi è mai successo!), cercherei di capire quali siano gli argomenti.

    Io ritengo molto sensata l'interpretazione "Odia" che danno i NC. Cioè: crea un distacco emotivo, anche traumatico, sii libero di giudicare, sii libero di agire. Io l'ho fatto (magari non come avrebbero desiderato i NC :-)))), e ne sono contento. Devo dire che è stato molto più facile con genitori e fratelli di quanto lo sia oggi con moglie e figlia :-)

    Kiko, sulla storia cristiana, dice cose molto sensate. Il suo rifiuto della Celebrazione eucaristica come rito simil-pagano, ad esempio, dovrebbe essere fatto proprio anche dai parrocchiani. Abbandonate quest'idea funesta del Papa-Re! È un abominio! Residuo pagano.

    Anche perché uno degli effetti della globalizzazione è che si è creato un mercato globale del culto: oggi chiunque si sceglie il suo culto indipendentemente da fattori esterni (genitori, paese, cultura). E il risultato è che sempre più persone si distaccano dal cattolicesimo per abbracciare una qualsiasi delle tante fedi fai-da-te. Gli evangelici in Italia si stanno espandendo a macchia d'olio. Questo preoccupa le gerarchie cattoliche. I neocatecumenali sono sicuramente uno degli argini a questa emorragia. Conosco un sacco di gente che mischia pratiche buddiste e pratiche cattoliche ... magari senza fare rumore. Questo i NC non lo fanno.

    C'è un punto che in questo blog evidentemente spaventa e a cui nessuno risponde, ed è l'argomento di Alessandro.
    I neocatecumenali attirano persone lontane, o che si allontanano, che invece le parrocchie non solo non riescono ad attirare ma attivamente respingono. Questo è un fatto.
    Vi rendete conto che, se vuoi "evangelizzare" un ateo, non gli puoi proporre l'obbedienza alla gerarchia o morte lettere teologiche? Devi fargli come minimo prima assaggiare qualcosa ... Ci vuole una cura traumatica. Che infatti tra i NC funziona! Ed è per questo che dicono tutti: «il CN mi ha fatto diventare cattolico» e ci hanno ragione, perchè senza quella cura non lo sarebbero diventati.

    Ci sono problemi. Certo.
    Ma intanto il massimo di cui si possono accusare i NC è di qualche proposizione erronea o semplicemente infelice, che però cercano faticosamente di correggere, magari lentamente, magari con la malavoglia di chi non ama le espressioni teologiche.
    E poi il giudizio sull'eresia di un movimento ecclesiale non spetta a dei laici, bensì ... alle gerarchie! Per cui, mi chiedo, come fate a dare per assodato che il CN sia eretico, se le gerarchie non solo non si sono pronunciate contro ma sembrano invece contentissime per i soldi e i nuovi fedeli e i nuovi religiosi che arrivano?

    Inoltre, ci sono delle pratiche dei NC che creano tensioni con le parrocchie: e allora? Ci sono aspetti critici: e allora? Non mi sembra siano tali da potersi permettere espressioni trancianti.

    Per esempio: se non sai quello che sta facendo tuo figlio nella sua CN, mi sembra anche che saranno affari suoi? O no? Se lui non vuole farti sapere cosa dice di TE nella SUA comunità, saranno affari suoi. Certo, non ti fa piacere: ma non deve fartelo (sempre che abbia più di 14 anni per la legge italiana, 7 anni per il diritto canonico).


    Un bel libro per tutti, giusto per ricordare che le mie fonti principali non sono quelle atee/agnostiche: MARCO VANNINI - LA MISTICA DELLE GRANDI RELIGIONI. ARNOLDO MONDADORI EDITORE, 2004
    È scritto da un cattolico, quindi tanto per cambiare premette che la mistica cattolica è migliore delle altre ... evvabbè

    RispondiElimina
  69. messaggio di newgold69

    per FRANCESCO POZZI o come cavolo ti chiami in realtà... con il tuo ultimo post hai superato il limite.

    ti incavoli per come gli altri scrivono e tu superi tutti in brutalità, violenza, sproloquio, volgarità.

    vergognati. VERGOGNATI.
    che ti si possa rompere il computer, che salti la tua linea telefonica, che si bruci il monitor, così la smetti di vomitare malignità dal tuo cuore e dalla tua mente posseduti.

    vergognati, e non mettere più piede in questo blog, altrimenti le maledizioni rivolte al pc, saranno rivolte a te!

    RispondiElimina
  70. Non voglio entrare nel merito della voce di wikipedia sul CNC, ma io, da utente registrato, non riesco a metere nulla poicheè la pagina è bloccata. Wikipedia è un enciclopedia libera e non può essere di parte, un esempio è l la lettera dei vescovi di Terra Santa, è riportata solo in parte e solo quello checonviene, se questa è fare enciclopedia...
    ecco come viene riportata:

    ettera dai Vescovi della Terra Santa (2/2007)

    Tre giorni dopo, sul 25 di febbraio, i vescovi Cattolici della Terra Santa hanno scritto una lettera invitando il Cammino Neocatecumenale, dicendo tra altre cose:

    1. Carissimi Fratelli e Sorelle del Cammino; siete benvenuti nelle nostre diocesi.
    2. Noi ringraziamo Dio per la grazio che il Signore vi ha dato e per la carisma che lo Spirito Santo ha inserito nella Chiesa attraverso il vostro ministero di formazione post-battesimale.
    3. Siamo grati per la vostra presenza in alcune delle nostre parrocchie, per la predicazione della parola di Dio, per l'aiuto dato ai nostri fedeli per fortificare la loro fede ed aiutarli a crescere nella loro chiesa locale.
    4. La Pace e l'Amore del Nostro Signore Gesu Cristo sia sempre con voi.
    5. Siamo grati per la vostra presenza in alcune delle nostre parrocchie, per la predicazione della parola di Dio, per l'aiuto dato ai nostri fedeli.

    [62]

    Adesso e' stato annunziato che un Seminario Redemptoris Mater del Rito Melchita sta per aprire nella Terra Santa nel 2008.

    Se questa non è una mistificazione alla Gennarini!

    RispondiElimina
  71. Se, dopo tanti anni di CNC, una la pensa come francesco pozzi che è molto più vicino a quello che c'è scritto sul "Codice Da Vinci" che su quello che dicono i padri della Chiesa... Beh non voglio commentare...
    Forse molti, anche grazie alle catechesi iniziali in cui ti mostrano che fino a Costantino era tutto ok, dopo di lui tanta corruzione, non mi meraviglierei se molti la pensassero come pozzi sulla chiesa e sulle gerarchie...

    RispondiElimina
  72. Francesco Pozzi
    ora hai veramente scocciato.
    Mi sembra di aver provato piu' volte
    ad avere una conversazione civile
    con te.
    Il modo in cui ossessivamente
    ripeti la storia dei maniaci e vigliacchi
    denuncia qualche segno di squilibrio
    e non e' piu' tollerabile
    Invito Stephanos e Seby
    a cancellare ogni suo futuro intervento
    contenente i suddetti insulti.

    Quando e' troppo
    e' troppo

    RispondiElimina
  73. Francesco Pozzi3 novembre 2007 10:09

    A dire il vero, gherardo, hai eluso sistematicamente le questioni di merito e hai fatto il finto tonto sulle aggressioni ad hominem verso me.
    Anche per te, mi chiedo se ti vergogni per la tua doppia coscienza (almeno per una delle due).

    RispondiElimina
  74. Caro Francesco Pozzi
    non mi vergogno
    mi sono dissociato da chi ti ha insultato
    se mostrassi un po' di maturita'
    e invece di rispondere alle aggressioni
    cercassi di rispondere nel merito
    delle discussioni
    ne guadagnerebbero tutti.
    Da qualcuno un gesto di maturita' deve partire o no?
    Perche' non consideri di farlo tu?
    Ora, se non sono entrato nel merito
    dei tuoi argomenti e' sinceramente
    perche' fra insulti e altro
    non sono riuscito a raccoglierne
    il filo logico.

    Se abbandonassi questo tuo parossismo
    e cercassi di farci capire le tue ragioni senza condirle di insulti, ripeto, ne guadagnerebbe la discussione
    e forse potremmo imparare qualcosa
    da te (io per esempio non conoscevo bene il noncognitivismo teologico)

    Altrimenti vuol dire che ci vuoi solo far perdere tempo
    e quindi a quel punto scusa
    ma e' meglio cancellarti.

    RispondiElimina
  75. Francesco Pozzi3 novembre 2007 11:33

    g: «Caro Francesco Pozzi
    non mi vergogno
    mi sono dissociato da chi ti ha insultato»

    Non mi risulta: ti sei dissociato dall'intervento di lucio. Tutto qui?

    g: «se mostrassi un po' di maturita'
    e invece di rispondere alle aggressioni
    cercassi di rispondere nel merito
    delle discussioni
    ne guadagnerebbero tutti».

    Io entro sempre nel merito.
    E non aggredisco mai.
    Se vuoi fare il mediatore, chiedi ai miei aggressori di interrompere le loro aggressioni. Grazie.


    g: «Da qualcuno un gesto di maturita' deve partire o no?
    Perche' non consideri di farlo tu?»

    Tocca al moderatore bloccare i FLAMES. In questo blog la funzione del moderatore è lanciare FLAMES. Io mi sto solo adeguando al tono generale.


    g: «Ora, se non sono entrato nel merito
    dei tuoi argomenti e' sinceramente
    perche' fra insulti e altro
    non sono riuscito a raccoglierne
    il filo logico».

    Ok. Mi dispiace. Credo di aver detto tante cose importanti. Se tu non ci trovi un filo logico, cosa dovrei risponderti? Secondo me non mi hai letto. E va bene, non è obbligatorio.


    g: «Se abbandonassi questo tuo parossismo
    e cercassi di farci capire le tue ragioni senza condirle di insulti, ripeto, ne guadagnerebbe la discussione»

    Chiedi agli aggressori di bloccare le aggressioni. Chiedi al moderatore di bloccare le aggressioni. Chiedi ai moderatori di non lanciare FLAMES.
    Altrimenti la tua è solo falsa coscienza.

    g: «e forse potremmo imparare qualcosa
    da te (io per esempio non conoscevo bene il noncognitivismo teologico)»

    E io ho trovato il link sui Lubavitcher che mi mancava.
    Hai visto, si imparano un sacco di cose.


    g: «Altrimenti vuol dire che ci vuoi solo far perdere tempo
    e quindi a quel punto scusa
    ma e' meglio cancellarti»

    Cancellare me? E perché?
    Bisognerebbe cancellare chi lancia i FLAMES, non chi risponde.
    Qui dentro ci sono persone che usano la parola "Dio" per lanciare insulti. Questo non ti turba?

    RispondiElimina
  76. Seby ha detto...

    Non voglio entrare nel merito della voce di wikipedia sul CNC, ma io, da utente registrato, non riesco a metere nulla poicheè la pagina è bloccata. Wikipedia è un enciclopedia libera e non può essere di parte, un esempio è l la lettera dei vescovi di Terra Santa, è riportata solo in parte e solo quello checonviene, se questa è fare enciclopedia...

    ---------

    Dunque la pagina è stata bloccata ed è editabile solo dagli amministratori. Purtroppo quando ci sono delle edit war di questo tipo non ci sono alternative. Il pargrafo a cui fai riferimento è stato rimosso per violazione di copyright dal sito della Zenit. Oltretutto stamattina ho passato più di un'ora a riordinare tutte le fonti del paragrafo "critiche"; siccome so che l'avete realizzato voi vi prego, per il futuro, di fare maggiore attenzione alla formattazione ed ai nostri standard, onde evitare episodi simili in futuro. Ho provveduto a correggere parte del testo inserito in "eventi recenti" perché, essendo stato scritto da un maltese, l'aderenza alla lingua italiana non era proprio perfetta.

    Per eventuali ulteriori modifiche, siete pregati di utilizzare la pagina di discussione della voce: proponete, discutete e citate le fonti, dopodiché gli amministratori provvederanno ad inserire il testo non controverso.

    RispondiElimina
  77. Caro Zuruel
    ti capisco.
    Io mi trovavo ad Amsterdam
    per una conferenza
    quando ci fu l'invasione
    dei neocatecumenali un paio di anni fa.
    Andai in una Chiesa cattolica
    che guarda caso aveva dato
    ospitalita' ai NC.
    Questa chiesa e' multiculturale
    con prevalenza di immigrati africani
    che avevano organizzato un bellissimo coro anche con percussioni ma
    che non risultava mai sopra le righe
    anzi i canti originali erano davvero belli.
    Quando furono ospitati i NC
    pretesero di dirigere loro la messa
    con i loro soliti canti urlati
    ebbene
    non ti sto a dire l'imbarazzo di quei momenti
    tutta l'assemblea rimaneva attonita
    in silenzio.
    QUalcuno di buona volonta' cercava di partecipare
    ma poi subito cedeva.
    Insomma mi sentivo in imbarazzo
    per loro
    avrei voluto prendere ognuno sottobraccio
    e dirgli
    "scappa finche' puoi"
    ma erano talmente presi nel loro
    fare gruppo
    che mi resi conto sarebbe stato inutile.....

    RispondiElimina
  78. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  79. Per Senpai e Seby

    credo che la gestione della voce Wikipedia
    stia proseguendo in modo sostanzialmente corretto.

    Il bloccaggio era necessario caro Seby
    ed e' meglio cosi', e' ovvio per il modo in cui e' organizzato Wiki
    che la voce rispecchiera' il bias di chi e' piu' interessato a cambiarla.

    Quindi e' meglio che sia bloccata
    e che le modifiche vengano discusse
    e filtrate da un moderatore-amministratore.
    Come nel caso di Loreto
    con i giusti argomenti
    si riescono ad ottenere
    le modifiche che permettono
    di controbilanciare un minimo
    la ovvia propaganda dei contributori
    NC.

    Il maltese di cui parla Sanpai
    e' lo stesso che modifica anche
    la voce inglese di wikipedia.

    Comunque almeno su Loreto
    sono riuscito a spuntarla
    (daltronde la mia richiesta era in modo lampante la piu' ragionevole).

    Seby se sottoponi nelle discussioni
    le tue richieste all'amministratore
    nel modo giusto
    c'e' probabilita' che accettino
    modifiche documentate adeguatamente.

    RispondiElimina
  80. per Francesco Pozzi

    "C'è un punto che in questo blog evidentemente spaventa e a cui nessuno risponde, ed è l'argomento di Alessandro.
    I neocatecumenali attirano persone lontane, o che si allontanano, che invece le parrocchie non solo non riescono ad attirare ma attivamente respingono."

    anche in questo, purtroppo, non posso che darti ragione.

    però: per me il cammino è tale e quale, ripeto, tale e quale la droga. a mio parere crea dipendenza (nel senso negativo del termine), toglie libertà, responsabilità, senso critico, scienza e consapevolezza. come la droga.

    ora, come la causa della diffusione della droga non è da ascriversi agli spacciatori, e nessun proibizionismo è mai riuscito a sconfiggerla seriamente, così la diffusione del CN non è da ascriversi soltanto all'abilità dei suoi fondatori/simpatizzanti nè un eventuale bocciatura degli statuti/scomunica o quant'altro in questa direzione potrà mai minare alla base la nascita di tanti movimenti che vogliono rispondere (per me male) al bisogno di fede e autenticità insito in ogni uomo.

    come la miglior prevenzione alla droga è la cura della persona in ogni suo aspetto, e in questo un posto importante viene ricoperto dalla famiglia e da ogni agenzia educativa, allo stesso modo la miglior prevenzione all'adesione al CN è la cura della fede di ogni cristiano, missione che vede al primo posto ancora la famiglia, poi la parrocchia, diocesi, ecc.. quando questa cura viene a mancare, lì il cammino può attecchire facilmente. in caso contrario, ciò è quasi impossibile. si tratta di un fatto riscontrabile ovunque e che ho già riportato: il cammino nasce e sviluppa laddove è morta ogni autentica testimonianza di fede.

    per questo è più che giusto che ogni cristiano si domandi quanto ha fatto e quanto tuttora fa per testimoniare la Verità. (compresa l'accoglienza ai Poveri nelle parrocchie, dove con povertà non si intende solo l'indigenza)

    io personalmente mi sento responsabile per la mia parte del fatto che si sia sviluppato il cammino nella mia diocesi. e l'ho già scritto in un post precedente, esprimendo il rammarico di non essermi scantato prima e di aver avuto bisogno di vedere lo schifo prima di guardare a fondo la mia fede.

    detto questo, capirai come da parte mia sia difficile accettare il fatto che mio figlio anche ventenne vada a drogarsi. e questo blog a mio parere non serve a dire "bravi i cattolici romani, cattivi i neocat" quanto a dire: la droga fa male per questo e quest'altro...

    (non è il caso di aprire la parentesi sui motivi per cui il cammino è negativo per me, i quali sono tutti raccolti e documentati nel sito di internetica)

    quanto alla Chiesa come madre, io per esperienza personale mi fido e non mi sento ingannato. nonostante le umane aberrazioni compiute ieri, oggi e domani.

    RispondiElimina
  81. Trovo, dal mio punto di visto, le ultime polemiche pro nc abbastanza sterili.
    Personalmente mai messa in discussione la liberta di frequentare il cn, cosa che dipende dai propri bisogni spirituali e sui quali non si deve assoltamente sindacare.
    Altro e' confrontare la prassi liturgica e catechetica nc con quella cattolica.
    Differenze ci sono. Il punto e' riconescere e il voler discutere serenamente tali differenze.
    Diversamente si rischiano solo polemiche dannose.

    RispondiElimina
  82. La risposta ad Alessandro ed ai sostenitori della cura traumatica
    utile per i lontani non può prescindere dall'analisi
    dei testi riservati ai catechisti.
    Mi sembra che su questo punto si
    continui a glissare mentre oggi questi testi sono pubblici e consultabili. In essi ci si rivolge
    indistintamente ai fedeli quale che sia il loro stato, siano essi lontani
    o persone desiderose di fare un percorso di approfondimento della
    fede. Si rade al suolo tutto come
    condizione preliminare. Queste non sono impressioni soggettive dovute
    alla diversa sensibilità:

    "Si fa così un periodo di kenosi,
    di discesa, in cui viene alla
    luce la realtà di peccato, di
    idolatria, di poca fede di ognuno,
    che li prepara, nel primo scrutinio,
    ad aderire consapevolmente
    al dono immenso del battesimo".

    Domanda e se uno è già battezzato?

    Andiamo avanti:

    "Questo tempo del precatecumenato
    è servito proprio per questo:
    sperimentare la vostra realtà
    di peccato, la vostra mancanza
    di fede1, toccare con mano la vostra
    realtà. Per questo spero
    che abbiate scoperto che avete
    poca fede, che avete una fede morta o
    persino che non avete fede affatto.
    Spero che, durante questo tempo
    di precatecumenato, Dio vi abbia
    dato molte difficoltà, molti macelli,
    perché questo è esattamente ciò che
    doveva succedere perché scopriste
    che non avevate molta fede".

    Domando è questo il messaggio di
    Cristo? Davvero Nostro Signore
    ha richiesto l'umiliazione e l'annientamento prima di offrire
    la grazia? Non si è forse chinato
    su chiunque incontrasse avendone
    compassione?

    Ed ecco l'obiezione (Pozzi):

    Vi rendete conto che, se vuoi
    "evangelizzare" un ateo, non gli
    puoi proporre l'obbedienza alla
    gerarchia o morte lettere teologiche?
    Devi fargli come minimo prima
    assaggiare qualcosa ...
    Ci vuole una cura traumatica.

    Ammettiamo pure che la cosa funzioni, ma per quanti invece è
    controproducente? Tutti costoro
    che fine fanno?
    A chi di dovere spetta allora
    almeno il compito di avvertire
    che il percorso va seguito magari
    con un consiglio esterno che tenga
    conto del percorso di fede della
    persona.

    RispondiElimina
  83. Il Mio Dio e' lo stesso che e' venuto ed e' morto per te Pozzi. E lo stesso che continua ad amarti nonostante la tua ciecita'. E' lo stesso che dice ogni giorno "Perdonalo PAdre perche' non sa quello che dice". E' lo stesso che continua a subire le flaggellate per portarti dalla melma dove tu insisti a vivere. E' lo stesso Dio che lascia le 99 pecore per andare iin cerca ad un caprone come te e sara' felice quando ti trovera' e portera' all'ovile.
    Il mio cuore cerco di affidarlo al mio Salvatore e al suo amore immenso che ha nei mie confronti facendomi sentire amato e importante nel mare tumultuoso della vita. Se il mio cuore fosse nero come dici, te mi affido al Suo amore incomensurabile e sono sicuro che lo rendera' bianco. Io mi sento fortunato per questo. Te invece che lanci maledizioni e offese a tutti a chi ti rivolgi? Chi ti conforta? MA purtroppo te non sai cosa sia l'amore ed il conforto. Vivi nel tuo egoismo autosuffcientista e muori giorno dopo giorno dando il tuo cuore e la tua anima all'inevitabile morte nitschiana.
    Io invito tutti i fratelli cattolici qui presenti al blog di pregare per te e per la tua conversione. Iniziero' oggi stesso e alla consacrazione ti ricordera' nella preghiera. Che IDDIo nostro GEsu' Cristo prenda la tua arroganza, la tua miseria, il tuo fallimento auto-cercato e lo distrugga sul calvario e nascendo possa far nascere in te un germoglio di vita e di speranza e aprendo il tuo cuore ti aiuti ad accoglierLo nella tua vita.
    Pace e bene!

    RispondiElimina
  84. Per Alessandro(e solo per lui) che affermava ieri:

    1) "...non sapendo chi siete non so se spetti a voi fare il processo pubblico al CNC. Cosa che evidentemente spetta alla Chiesa intesa come gerarchia..."

    2)"...attraverso il CNC sono entrato nella Chiesa e questa è in assoluto la cosa più importante..."


    3) "...usare la parola di Dio come una clava da dare in testa a qualcuno non è mai bello, nè edificante, per la Chiesa di cui tutti indegnamente facciamo parte.
    Quando ci accostiamo alla Parola di Dio, cerchiamo di non fare come il pubblicano che la usa per attaccare gli altri, ma utilizziamola per scoprirci per quella schifezza che siamo e chiedere misericordia a Dio per la nostra pochezza...."

    ______________

    ti ribadisco,qualora non avessi letto la risposta cui tanto tenevi, che:

    1) Non spetta a noi fare processi.E non li facciamo nè li abbiamo mai fatto.
    Facciamo solo critica e chiarezza.E a pieno diritto in nome di un elementare principio di democrazia e di trasparenza che nessuno ci può negare,ma soprattutto in nome del diritto di parola che hanno tutti i battezzati!

    2)Nella Chiesa,fratello,sei entrato attraverso il battesimo e solo attraverso quello.
    E' blasfemo affermare che sei entrato nella Chiesa attraverso il CNC!

    3)La Parola di Dio non la usiamo come una clava,ma col massimo rispetto e in preghiera,senza pretendere di asservire le menti di chi legge,come purtroppo accade in qualche contesto settario.
    Non la utilizziamo per scoprirci "quella schifezza che siamo": ritenerci delle "schifezze,come purtroppo fate voi,significa disprezzare il piano salvifico e di amore di Dio che ci vuole a Sua immagine e somiglianza.
    Se qualcuno ti ha insegnato che attraverso la Parola di Dio puoi e devi scoprire di essere "una schifezza" evidentemente ti ha solennemente ingannato!

    E con questo satis.

    Ritorniamo all'argomento della pagina.

    RispondiElimina
  85. Quanto contano i numeri nella Chiesa Cattolica?

    Tanto! Ed è giusto che lo sia, essendo per definizione la Chiesa Cattolica “universale”,quindi aperta all’evangelizzazione di massa senza distinzionegeografia,di contesto sociale,politico, nazionale, culturale.
    Secoli di evangelizzazione e di missionarietà non possono oggi essere buttati a mare con una semplice affermazione:”occorre evangelizzare i lontani”,come se sinora nulla fosse stato fatto!
    La domanda che dovremmo porci in questa pagina è invece un’altra: considerato che alcuni movimenti ecclesiali offrono alla chiesa decine di milioni di conversioni(Vdns carismatici,Opus Dei)quale contributo reale dà il Cammino Neocatecumenale con meno di un milione di militanti nel mondo? E,ammesso che tale numero sia da ritenere considerevole, quale tipo di evangelizzazione essi offrono?

    RispondiElimina
  86. GRANDI PREPARATIVI ALLA DOMUS AUREA GALILAEAE

    Breve,ma intenso il soggiorno di Dona Carmenita alla Domus Aurea Galilaeae nelle ultime ore,in occasione della preparazione dell’incontro al vertice del senor Kirikus con diversi alti pelati e piscopi europei che avverrà nelle prossime settimane,come preannunciato.

    Mentre venivano minutati e preparati i vari interventi che saranno numerosissimi e variegati,el senor Kirikus spesso si è ritirato in preghiera nel “Santuario interno de la Palabra” dove ha proceduto ai suoi allenamenti quotidiani davanti a un grande specchio.

    Dona Carmenita invece è stata indaffaratissima a definire con gli architetti di corte le line del grande altare a lei dedicato che già troneggia in cemento armato nell’atrio della Domus.
    Trattasi di costruzione parallelepipeda sormontata da piramide in plexiglass. Sul basamento le insegne di Dona Carmenita :un grande ventaglio istoriato in madreperla e tre paia di nacchere in argento massiccio (un paio di riserva). Sarà usato del marmo bianco di Samo,che sarà trasportato alla Domus via mare.

    Prima di ripartire per l’Urbe Dona Carmenita ha sentito al cellulare Je Narino,intento nella campagna di lancio negli States delle Catequesi novembrine e si è assicurata il suo intervento nonché una fornitura di prigne secche della California utili a scongiurare il pericolo sempre incombente della stipsi che quest’anno ha flagellato le viscere del Senor Kirikus e di tutte le cimici neocat.

    RispondiElimina
  87. Caro Francesco,

    concordo con la tua richiesta, cioè domandarsi non tanto quanti siano i neocatecumenali, ma cosa predicano.
    Mi riprometto anche io, per quanto riguarda gli attacchi di cui parla Gert, di non dare più risposta alcuna ai post offensivi.

    RispondiElimina
  88. A chi l'esclusiva di ferir
    a chi, a chi ?
    A Kikirikì!
    A chi il permesso di inveir?
    A chi, a chi ?
    A Kikirikì!
    A chi il mandato di punir?
    A chi, a chi ?
    A Kikirikì!
    A chi la gioia di interdir?
    A chi, a chi ?
    A Kikirikì!

    RispondiElimina
  89. Io so solo che nel CN ho trovato solo sado-masokismo.
    Non certo la verità sul nostro Dio. Anzi a volte lo vivevo co terribile angoscia . Avevo paura del mio Dio.
    Uscendo dal CN ho riacquistato quel rapporto sano che c'è nel sentirsi figli.
    Ora so che appoggiandomi a Lui posso farcela. Non ho più paura a confessare le mie debolezze e riesco molto più di prima a lavorare sulle mie imperfezioni. So che con me c'è sempre lo Spirito Santo a sotenermi.
    Con i NC era come soffrire di bulimia ad un certo punto mi ripetevo "sono solo un uomo, sono solo un uomo..." e mi lasciavo andare per poi sentirmi ancor più straccio di prima, più schifoso , più indegno.
    Ma la verità è che non mi sentivo Dio come padre ma più come un inquisitore.
    Lontano dal CN c'è stata la vera rinascita. Ora so che Dio è oltre che il mio creatore anche il mio amico più caro che condivide gioie e dolori della mia esperienza umana.
    Il CN è la droga che alla fine ti fa stare anche bene e ti ritrovi nella favola dove interpreti il principe ranocchio che aspetta l'amore della principessa per diventare umano, ma ...incontra sempre chi lo fa rimanere ranocchio.
    Badate bene che non è stata esperienza solo mia ma della maggior parte.

    Sia lode al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo

    Promessa di chi ha la Chiesa come madre e maestra : mai più incontri NC .
    La disintossicazione è stata dura ma ora ho ricevuto il nutrimento della vero messaggio della Parola di Dio e mi sento forte.

    RispondiElimina
  90. Lode e gloria a Te,Signore Gesù per questa testimonianza.

    RispondiElimina
  91. La fede in Dio ti fa sentire figlio,come dice l'amico dell'ultimo post, l'appartenenza o il senso di appartenenza al Cammino Neocatecumenale solo un numero,che non è nulla se non all’interno di un contesto chiuso che appare come protettivo,ma in effetti è distruttivo di ogni autonomia personale.
    C'è il culto dei numeri esasperato.Si minimizza sui numero solo quando le persone che si presentano alle catechesi, come sta succedendo nella mia parrocchia in questi giorni,sono poche o pochissime.
    Oppure quando,finite le catechesi,sono pochissimi coloro i quali accettano di restare in comunità.

    In questi casi i catechisti usano immancabilmente le frasi consolatorie del tipo:

    ^ il Signore vuole fare questa "storia" con pochi e attraverso loro vuole manifestare la sua potenza;

    ^ molti sono i chiamati ma pochi gli eletti.

    Nell'un caso o nell'altro inizia per i malcapitati( io sono stato uno di loro) un periodo di tremendo pressing psicologico.

    RispondiElimina
  92. Ritengo irrinunciabile,in merito all'argomento di questa pagina,una considerazione semplicissima che troppo spesso,presi dalla sbornia neocatecumenale e di altri movimenti,tendiamo a trascurare:
    la catechesi è intimamente legata a tutta la vita della Chiesa. Non soltanto l'estensione geografica e l'aumento numerico, ma anche, e più ancora, la crescita interiore della Chiesa, la sua corrispondenza al disegno divino, dipendono essenzialmente da essa.

    RispondiElimina
  93. In questa dimensione appare fuori da ogni corrispondenza col disegno divino considerare l'uomo destinato a restare peccatore fino alla fine dei suoi giorni ed a salvarsi solo in virtù di una Misericordia Divina
    che opererebbe automaticamente per coloro i quali intraprendono e seguono con cieca obbedienza il cammino neocatecumenale.
    Si trascura in tal modo ciò che la Chiesa insegna dall'alto del suo Magistero:tutti gli uomini sono chiamati alla santità.E la santità, consiste nel vivere da figli di Dio.
    Il cristiano è già santo, perché il Battesimo lo unisce a Gesù e al suo mistero pasquale, ma deve al tempo stesso diventarlo, conformandosi a Lui sempre più intimamente.

    Per questo a volte si pensa che la santità sia una condizione di privilegio riservata a pochi eletti. In realtà, diventare santo è il compito di ogni cristiano, anzi, potremmo dire, di ogni uomo!.

    La vocazione alla santità,a quanto risulta dalle migliaia di testimonianze che abbiamo ricevuto in questo blog,nel Cammino Neocatecumenale è solo citata per sbeffeggiare i "melensi cristiani della domenica".

    RispondiElimina
  94. Quanta lontananza tra quanto postato da Francesco e il modo di porsi dei neocatecumenali.
    Essi infatti non percepiscono se stessi come un movimento apostolico fra gli altri, ma piuttosto come una proposta per tutta la Chiesa: la proposta di portare i cristiani a rivivere il proprio battesimo nei suoi diversi momenti, attraverso un'incessante catechesi che introduca nella comprensione della parola di Dio, attraverso l'esperienza della Chiesa come Comunità e attraverso l'esperienza della forza della liturgia e dei sacramenti.
    Liturgia ovviamente reinventata. Sacramenti ovviamente azzerati nella loro forza (operante almeno ex opere).

    RispondiElimina
  95. Ritorno sul blog dopo diversi giorni, ma noto che c'è qualche novità, in peggio.
    Prima dovevamo subire le offese triviali, le contestazioni e gli attacchi demenziali di alcuni neocat.
    Che da qualche tempo sono spariti, avendo forse ricevuto l'ordine di non intervenire per non compromettere l'immagine del CNC con le loro trivialità verbali.

    Oggi sialmo alle accuse di essere addirittura maniaci e violenti!
    A quanto noto, da parte di uno che contesta gli animatori del blog, la Chiesa e Dio stesso.
    Se cominciamo a dare spazio anche ai miscredenti blasfemi, i quali se potessero farebbero un sol rogo della Chiesa e di tutti i cattolici, allora possiamo chiuderla qui.
    Il mondo è pieno di giacobini, massoni e anticristiani. Hanno già invaso giornali e televisioni. Non vi è necessità di ospitarli anche sul nostro piccolo spazio di discussione.
    Anche perchè non sono interessati realmente a discutere, ma solo a indebolirci e demolirci, da un fronte opposto a quello dei neocatecumenali.
    E non mi si dica che pecco di scarsa fiducia nei miracoli.
    Trovo difficile che qualche ateo incallito e bestemmiatore si converta partecipando alle nostre discussioni.
    E francamente, non mi interessa il 'contributo' di chicchessia quando proviene da una contestazione estrema e radicale della Chiesa e della nostra fede.
    Siamo troppo distanti e diversi.
    Dunque, a che pro consentirgli di infiltrarsi tra noi e spargere fango, diversivi e confusione?

    RispondiElimina
  96. Del Pozzi ho lasciato solo qualcosa che almeno aveva la parvenza di seguire il tema della discussione.

    In ogni caso più va avanti e più ci costringe, con la sua "anarchia" pratica, a cancellarlo a tappeto. Questo senza dubbio dispiace.
    Come dispiace constatare il solito "film già visto". Alessandro lancia il Sasso e nasconde la mano... Fa una paternale lunga un chilometro ma poi... O il silenzio o la ripresa di un'altra paternale e di un'altra agiografia... Ma le domande restano sempre SENZA NESSUNA RISPOSTA! E il merito dei ragionamenti, degli argomenti, non è assolutamente considerato!

    Anche Pozzi CONFERMA con forza i nostri sentimenti e la nostra presa di posizione!
    Il "fine" ultimo per il CNC, come per altri (troppi) "movimenti" è il NUMERO! E' comportarsi come "associazioni di recupero"! Togliere dalla strada un Tot di "traviati"... Aumentare il numero! Fare gruppo! Fidelizzare a secondo del rapporto empatico che si è creato, ad esempio, quando l'adepto X si è trovato in ristrettezze e la Comunità lo ha sostenuto!

    Insomma, della FEDE della Chiesa non sembra interessare a NESSUNO!
    La Fede è ormai un MEZZO non il Fine della nostra vita!

    Se ci sono Parrocchie vuote o gente che scappa (e questa situazione è ampiamente ESAGERATA da chi la sfrutta per infiltrarsi!), non c'è problema!
    SI FACCIA DELLA CASA DI DIO UN OSTELLO DELLA GIOVENTU'!!! COSI' SI DA SODDISFAZIONE AI PRURITI DEGLI UOMINI E NON SI EVANGELIZZA DIFFONDENDO LA FEDE IN CRISTO DIO!

    Facciamo la "Terapia Traumatica" (anche questo dà ragione alla denuncia secondo cui il Cammino USA metodi Psico-terroristici!), che ottiene più RISULTATI!
    Dopo 2000 anni in cui la Chiesa ci ha insegnato che non è il Risultato che SALVA MA L'AMORE, oggi dobbiamo finalizzare al RISULTATO! Proprio come una Azienda OPULENTA che guarda al solo PROFITTO!

    NO SIGNORI! E' ORA DI FINIRLA!

    E' CHIARO COME IL SOLE che l'unica cosa che possa risollevare dalla perdita di Fede è GENTE CHE AMI LA FEDE E LA CHIESA DI CRISTO CATTOLICA ROMANA! Appassionati del Vangelo di Dio e della Dottrina Cattolica IMMUTABILE, che la mostrino per quello che è: DOLCE COME IL MIELE E TENERA COME UN MADRE! SALDA COME UNA ROCCIA NELLA TEMPESTA E FORTE PIU' DEL GRANITO!

    Dio l'ha data! Dio l'ha fatta! La Chiesa è del Signore! Dice Gesù a Pietro: Pasci LE MIE (SONO SUE!) Pecorelle!!!!!!!!!

    NESSUNO HA IL DIRITTO DI PRENDERE L'OPERA DEL SIGNORE E FARNE UN GIOCO O UN MEZZO DI POPOLARITA'!!!!

    NESSUNO! E questo TRASCENDE tutti noi! I nostri errori, i nostri peccati! LA SANTA CHIESA E' LA NOSTRA ANCORA DI SALVEZZA! CHE SI FONDA SULLE COLONNE DEL SACRIFICIO DELLA MESSA E DEL CUORE PURISSIMO DI MARIA BENEDETTA!

    NESSUNO DEVE ATTENTARE A QUESTE COLONNE!

    E nessuno può far tacere chi grida in preda alla tempesta che si crea dopo tale attentato!!! SONO GRIDA DI AIUTO! E' laiuto che chiede il Malato quando vede che il Medico non dà CURE MA ARIA FRITTA! E' il Malato che riconosce i Malati della sua stessa Malattia, anzi peggiore, che invece di curarla e curarsi pretendono di lasciare tutto com'è e GIOIRE ANCHE!

    La Chiesa del Signore, Cattolica Romana, DEVE RIPRENDERE LE REDINI DELLA SUA VITA!

    E' ORA DI FINIRLA! NON POSSIAMO ESSERE PRIGIONIERI DI IMBONITORI O BANDITORI DI OGNI DOTTRINA!

    SIGNORE LIBERACI!

    RispondiElimina
  97. Sono d'accordo con Silvestro. Gli interventi di chi si professa ateo vanno eliminati,e subito.

    RispondiElimina
  98. Per FP:ti faccio osservare che la dizione esatta sarebbe:"Quanta mala efficimus contra sanctam ecclesiam Dei".Non sono respinsabile di questo blog,anzi ci capito di rado,ma le tue espressioni sono inaccettabili e perciò chiedo ai gestori di eliminarle.

    RispondiElimina
  99. neuropsichiatra4 novembre 2007 09:25

    Siugnor Pozzi , se ha bisogno di aiuto, siamo qui.

    RispondiElimina
  100. Elimino i commenti di Pozzi non tanto perchè si professa ateo o non cattolico, quanto perchè continuano ad esulare dal merito delle discussioni e delle domande poste, oltre che dall'argomento trattato. Si sprecano in invettive,insulti e considerazioni "procedurali" Cattoliche che MANCO CONOSCE, visto che Cattolico non è.

    RispondiElimina
  101. Francesco Pozzi4 novembre 2007 09:47

    Bravi, pubblicate quello che vi fa comodo e il resto lo cancellate.
    Il che conferma quello che si sa già.

    Io invece insisto nell'accusarvi di usare la parola "dio" per insultare.

    E continuo a ricordarvi che nel CN si insegna a non pregare come il fariseo. A non usare formule del tipo «O dio, illumina quello perché è un cretino», «Deficiente, che dio ti benedica», «Grazio dio che non sono coglione come quello» e simili.

    Come fa kirikikì, come fa gert, come fa lucio, e tanti altri.

    RispondiElimina
  102. Francesco Pozzi4 novembre 2007 09:50

    Si continua a dire che qui non si stanno facendo processi ...
    Ma se dite che i NC sono eretici o che il CN è di per sé eretico, non solo avete fatto un processo, ma siete giunti anche a formulare una sentenza. Questo per chi è abituato a dare un senso alle parole. Io normalmente lo faccio. E vi dico che è illecito: io non so cosa sia una eresia cattolica, ma so che proceduralmente processo e sentenza non toccano a voi ma ai gerarchi.
    E le procedure si possono conoscere anche senza essere cattolici, Stephanos78 Troll.

    RispondiElimina
  103. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:16

    Continuo inoltre ad osservare l'incredibile mole di ingiurie contro di me. Che il moderatore stranamente non cancella. Devo ritenere che le fa proprie.
    Ha però cancellato le mie risposte.

    RispondiElimina
  104. ...E vi dico che è illecito: io non so cosa sia una eresia cattolica, ma so che proceduralmente processo e sentenza non toccano a voi ma ai gerarchi.
    ------------------------
    Ai gerarchi?

    Hai fatto un'altra marcia su Roma?

    Lassciamo perdere.E' meglio

    RispondiElimina
  105. Per i gestori.

    Per favore,imbracciate la ramazza ed eliminate codeste sozzure.

    RispondiElimina
  106. Qui ci vuole proprio...

    Gerarchi? E chi sarebbero?

    ASINO AL QUADRATO!!!!

    RispondiElimina
  107. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  108. Per dare un senso alle tue parole
    caro Francesco Pozzi che stai gettando
    la tua maschera (guarda che sono fin troppo chiari i tuoi moventi e' inutile che cerchi di mascherarti spacciando un nome qualunque e un'appartenenza qualunque)
    allora cominciamo a mettere i puntini
    sulle i.

    illecito= illegale non permesso da codici di diritto (civile,penale o canonico)

    allora dal punto di vista civile-penale
    portare testimonianze e avanzare dubbi
    con prove e documenti non e' illecito
    si chiama liberta' di parola e informazione.

    dal punto di vista canonico
    non e' illecito avanzare dubbi d'eresia
    sulla base di documenti e testimonianze dirette
    noi non facciamo processi
    non emettiamo sentenze
    noi mostriamo documenti, fatti e testimonianze e sulla base di essi
    suffragati in cio' anche da membri del clero avanziamo seri dubbi sulla cattolicita' di un movimento,
    questo non lo vieta nessun codice
    caro mio
    ed e' tanto piu' importante
    nel caso del CN
    che ha propagato le sue catechesi
    tenenendone segreti i canovacci
    e mescolando sempre le carte circa il loro contentuto.

    Le gerarchie che invitano al silenzio
    sul CN non hanno nessun titolo per
    farlo proprio su basi di diritto
    quindi sei tu che non conosci il significato dei termini che adoperi.

    QUindi per favore
    ti invito a non lasciarci perdere tempo
    sei tu che stai facendo il processo
    a noi e vorresti emettere la tua personale sentenza.
    Liberissimo di farlo
    ma come vedi posso dimostrarne
    l'inconsistenza
    in poche parole.

    Il blog poi per sua natura
    e' un posto per discutere
    non per fare processi o emettere sentenze
    qui discutiamo raccogliamo fatti e documenti e testimonianze sulla base
    di quelli evidenziamo tutte le pecche
    tenute nascoste dalla propaganda NC
    proprio perche' qualcuno nella Chiesa
    possa almeno cercare di correggerle.

    Se non ci fossero state persone come
    noi molte pecche del Cammino sarebbero rimaste sconosciute proprio per quel mix
    di segretezza e propaganda che e' innegabile caratteristica del CN (hai presente Gennarini? hai presente i numeri gonfiati del CN? tutto documentato eh)

    quindi per favore se vuoi discutere
    sugli argomenti di discussione del blog
    sei benvenuto

    un bloggista che interviene
    per dire che il blog e' illecito
    e' una contraddizione in termini
    non e' uno che vuole partecipare al
    blog.
    Se siamo illeciti denunciaci a chi di dovere
    se no per favore non farci perdere tempo.

    Anzi invito Stephano e Seby a prendere
    provvedimenti
    questo e' il mio ultimo intervento
    rivolto al Pozzi
    se non decide di uscire dalla sua spirale di incosistenza logico-lessicale.

    RispondiElimina
  109. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:29

    Trovo che in pochi minuti sono di nuovo stato travolto dagli insulti.
    E la cosa mi fa piacere. Perché rivelate il vostro vero volto.
    Continuate.

    RispondiElimina
  110. E' chiara l'incosistenza logica
    del Pozzi
    non ha nessun desiderio di dialogare
    non la finisce piu' di fare la vittima
    e di continuare al contempo
    a insultare
    E' una chiara strategia non-comunicativa
    per far perdere tempo,
    credo che l'unica soluzione sia
    ignorarlo e tagliarne
    senza indugio
    gli inutili effluvi di lamentele
    insulti, un "chiagn e fott"
    che non aggiunge niente alla discussione.

    RispondiElimina
  111. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:29

    I membri di una gerarchia si chiamano gerarchi: gert mi da dell'asino perché è un violento e un vigliacco protetto dal moderatore che, pure, è un violento e un vigliacco.

    RispondiElimina
  112. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:30

    gherardo, ma tu ti vergogni di almeno una delle tue varie false coscienze?

    RispondiElimina
  113. I membri di una gerarchia si chiamano gerarchi:-))))))

    Questo è un sonoro prolungamento di raglio.

    CIUCO!!!!

    RispondiElimina
  114. Per Francesco pazzi

    Io v iolento e aggressivo...ma se mi stai facendo morire dal ridere...?

    Sei divertente.

    RispondiElimina
  115. Caro gert secondo me cosi' fai il suo gioco, non ti rendi conto?
    Piace anche a te perdere tempo in discussioni senza senso e in insulti?

    RispondiElimina
  116. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:37

    Illecito era una deformazione professionale.
    Intendevo "illecito" nel senso di "logicamente" illegittimo. Cioè non giustificabile sul piano logico, considerati i canoni di diritto canonico.

    Gherardo ha ricevuto l'assicurazione da parte del moderatore di potermi insultare senza poter a sua volta essere aggredito, e subito mostra il suo lato violento.

    RispondiElimina
  117. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:39

    Lo stesso vale per gert: il moderatore gli ha assicurato che i suoi insulti rimarranno sul blog, mentre le mie difese saranno cancellate.
    Che è un po nazista, ma tant'è.

    I membri di una gerarchia si chiamano gerarchi. Come li vuoi chiamare?

    RispondiElimina
  118. Francesco Pozzi4 novembre 2007 12:41

    Io faccio notare che questa pagina è piena di ingiurie contro la mia persona, e il moderatore cancella le mie risposte perché ... non attinenti.

    RispondiElimina
  119. Gherardo,

    non te la prendere,ma questo soggetto che continua a ragliare è troppo divertente!

    Ascolta cosa continua a ragliare...:
    "Intendevo "illecito" nel senso di "logicamente" illegittimo. Cioè non giustificabile sul piano logico, considerati i canoni di diritto canonico."

    Ci hai capito qualcosa,tu che sei raccomandato(a suo dire) con i gestori del blog?

    Per me siu può cancellare tutto,compresi tutti i miei interventi,non tanto per i contenuti divertenti quanto per i gravissimi oltraggi alla lingua italiana che vengono impunemente perpetrati pubblicamente da questo CIUCO!!!!

    RispondiElimina
  120. Carissimi tutti,
    da ora tutti i commenti inseriti che non servono per la discussione verranno cancellati. Mi sono stancato di leggere polemiche sterili ( che servono solo a riempire la pagina di cose inutili) su presunti insulti! Se francesco pozzi vede insulti e violenze a suo riguardo può anche non scrivere più. Per gert, per favore, non dare dell'asino a nessuno, altrimenti rischiamo di riempire di commenti sterili questa pagina e il nostro scopo e fare chiarezza circa il CNC e i suoi abusi liturgici, teologi (eresie) e psicologici.
    Grazie a tutti!
    La Pace di Cristo
    Seby

    RispondiElimina
  121. "i canoni di diritto canonico...."

    e continui ancora a ragliare eh?

    Insomma Francesco pozzi,che colpa ne ho io se a te piace ragliare al vento.

    QUADRUPEDE!

    RispondiElimina
  122. Caro seby,

    ti autorizzo,anzi ti prego di cancellare tutto ciò che io scrivo,affinchè l'asino di turno non abbia a dire che su quwesto blog si perpetrano discriminazioni.

    Ma andava fermamente qualificato ogni suo intervento.

    Il raglio è raglio,c'è poco da dire!

    RispondiElimina
  123. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  124. L'ultima falsita' detta dal Pozzi
    (ti sfido a trovare un insulto
    nei miei interventi)
    dimostra che l'unica soluzione
    e' ignorarlo e cancellarlo se come
    sta facendo finora accumula interventi inutili.


    PS
    Deduco che o sei un mentitore
    o
    la tua definizione di insulto
    e' confusa come questa tua ultima
    affermazione:

    "Illecito era una deformazione professionale.
    "Intendevo "illecito" nel senso di "logicamente" illegittimo. Cioè non giustificabile sul piano logico, considerati i canoni di diritto canonico."

    Fai un cocktail di concetti
    e alla fine il senso logico
    e' l'unica vittima che resta sul campo.
    Incomincio a sospettare
    che tu non sia una persona reale
    ma un programmino che genera
    affermazioni e frasi random.

    RispondiElimina
  125. Macchè Gherardo,

    è troppo bello,lascialo dire.
    Stando alla "logica" di francesco pozzi,il Papa è il gerarca supremo!!!!!!!!!

    ;-)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

    CIUCO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  126. Seby,cancella pure i miei interventi.
    Non voglio infierire sugli asini(quelli veri),che a lungo andare si potrebbero anche offendere.

    RispondiElimina
  127. Per una delle prossime lectio divinae su questo blog proporrei il brano del Vangelo di oggi su Zaccheo.

    RispondiElimina
  128. pardon...lectiones divinae.

    RispondiElimina
  129. Francesco Pozzi4 novembre 2007 13:16

    È vero: mi sono espresso molto male. Mi correggo.

    Illecito: intendevo non giustificabile considerate le norme interne dell'organizzazione cattolica (cioè illegittimo, contro/al di fuori della logica della normativa).

    Nel mondo cattolico esistono delle procedure per accusare qualcuno di eresia: non possono farlo dei semplici laici.

    Su questo sito i NC e il CN sono chiamati eretici, senza se e senza ma. Non ci sono dubbi che vengono espressi.

    Ciò è illegittimo - e il termine questa volta è preciso - dal punto di vista delle normative cattoliche.

    Triviale che ciò sia consentito dalle leggi italiane, ci mancherebbe.

    Resta da capire come mai persone che si auto-dichiarano sentinelle cattoliche stiano commettendo degli atti illegittimi di tale gravità.

    RispondiElimina
  130. Pozzi ha scritto:

    proceduralmente processo e sentenza non toccano a voi ma ai gerarchi.
    E le procedure si possono conoscere anche senza essere cattolici,

    ---------------

    Caro Pozzi, a parte l'ilarità che
    suscita l'uso di certi termini
    come "organizzazione" o "gerarchi" - in sè rivelatori più di ogni enunciato - è abbastanza singolare
    che sulle procedure possano intervenire i non cattolici e sulle
    verità di fede bimillenarie i fedeli debbano tacere. Perchè il
    punto, torno a ripetere, è che non occorre essere grandi teologi per
    capire che l'approccio kikiano è
    quantomeno particolare e che il
    risultato numerico non può essere
    l'unico metro. C'è il rischio di un
    effetto supernova, un brillamento
    temporaneo ed abbagliante che precede lo spegnimento definitivo,
    come accaduto nelle chiese protestanti.

    RispondiElimina
  131. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  132. E' qui che ti sbagli
    caro il mio Pozzi
    per i seguenti motivi

    1) Non siamo solo noi laici
    che avanzano dubbi
    (questa e' almeno la mia posizione, parlo sempre di dubbi per quanto seri e documentati) sulla ortodossia
    del CN, ma siamo suffragati in cio' da alcuni membri del clero

    2)E' ovvio che la Chiesa Cattolica e' la custode ultima
    della dottrina e quindi solo essa nella sua veste ufficiale
    rappresentata dalle autorita' designate, a dichiarare in modo ufficiale l'ortodossia di alcuni suoi membri e/o gruppi.

    Ma questo non rende illegittimo
    che membri anche laici della Chiesa
    possano avanzare dubbi, questa e' la mia posizione almeno (ho dubbi seri e documentati, non certezze),
    sull'ortodossia di alcuni gruppi ecclesiali
    basandosi su documenti e testimonianze dirette.
    E' banale che la nostra e' un'opinione,
    ma fondata su fatti e documenti
    che cerchiamo di porre all'attenzione delle autorita' (anche perche' sappiamo che quello che giunge alle autorita' non coincide con quello che si predica e accade nelle Comunita' NC)

    Ti sfido a mettere in dubbio la
    legittimita' di cio'.
    Il nostro e' un blog
    in cui si discute proprio di cio',
    se tu credi che il dubbio
    di cui sopra non e' fondato,
    dicci perche' e motivalo.
    Questo e' proprio il senso
    del blog.

    Ma non farci perdere tempo
    con la storia della legittimita'
    perche' e' infondato
    per quanto detto sopra.

    Una Chiesa che impedisse
    la libera discussione interna
    forse e' un'immagine deformata
    che hai tu
    ma che non corrisponde al vero.

    RispondiElimina
  133. Francesco ha detto...

    Per una delle prossime lectio divinae su questo blog proporrei il brano del Vangelo di oggi su Zaccheo.

    Nell'omelia odierna il sacerdote
    tra i vari temi ha sottolineato
    la gratuità della grazia offerta
    da Cristo. Egli non ha richiesto
    al pubblicano di "darsi una sistemata" come condizione per poterlo visitare. Gli ha detto
    "Oggi vengo a casa tua". E' chiaro
    che dall'incontro scaturisce la possibilità di emendarsi, ma siamo lontani anni luce dalla logica
    remunerativa-punitiva con cui
    spesso tendiamo a ragionare.
    Non ci sono "macelli" come condizione preliminare

    RispondiElimina
  134. Francesco Pozzi4 novembre 2007 13:41

    gherardo, intanto faccio notare a chi ti legge che

    NON hai chiesto ai miei aggressori di interrompere le aggressioni;
    NON hai chiesto ai moderatori di bloccare le aggressioni;
    NON hai chiesto ai moderatori di evitare di lanciare FLAMES;
    hai ignorato tranquillamente che i miei messaggi sono stati cancellati;
    hai accusato me di essere un aggressore.


    Chiunque legge il sito e il blog, non trova mai espressioni in forma dubitativa. Trova sistematicamente affermazioni del tipo «Il CN è eretico».
    Dici il falso quando sostieni che le espressioni siano in forma dubitativa. E, di nuovo, non mi stupisci.

    RispondiElimina
  135. Senti Pozzi
    finscila pero' con
    sta lagna che e' insopoortabile.

    E poi non mi far perdere tempo in
    banalita'
    questo e' un blog
    non il Tribunale per la tutela della fede
    e' ovvio che le cose
    dette sono opinioni dei bloggisti.

    RispondiElimina
  136. Definizione di blog:

    un sito web che contiene un diaro personale online con riflessioni
    opinioni e commenti


    Dall' Oxford dictionary

    RispondiElimina
  137. Francesco Pozzi4 novembre 2007 13:57

    No. Non è ovvio. E tu fai finta di non saperlo.
    Dire «Tizio è un assassino» oppure «Ho fondati sospetti che Tizio sia un assassino, chiedo alle autorità di esprimersi» sono due cose diverse.
    E, di nuovo, non mi stupisci affatto.
    Hai la coscienza sporca.
    (E internetica non è un blog, non ne azzecchi una manco per sbaglio)

    RispondiElimina
  138. E' ovvio che e' nostra
    coscienza suffragare le opinioni
    con fatti documenti e testimonianze
    dirette, non e' che parliamo a caso.

    Per questo se vuoi dirci
    dove secondo te quelle opinioni documentate
    sono fallaci sei il benvenuto.
    Questo spazio e' per la discussione.

    Quindi spero che non ci vorrai far perdere altro tempo
    con piagnistei e discussioni sulla legittimita'.

    Se ci vuoi dire perche' i nostri dubbi
    sono infondati
    sei il benvenuto
    come direbbe Bush
    "bring it on"
    altrimenti
    per favore ti invito amichevolmente
    a non farci perdere tempo
    se no vuol dire che hai semplicemente una strategia di disturbo in mente
    e allora l'unica opzione che ci lasci
    e' la cancellazione.

    RispondiElimina
  139. Senti Pozzi
    "hai la coscienza sporca"
    e' una tua opinione
    che pero' si qualifica come insulto.
    Sorvoliamo.
    Stavamo parlando del blog
    ma quando non hai piu' argomenti
    cambi bersaglio.
    Internetica e' un sito che raccoglie
    tutti i documenti su cui discutiamo
    in questo blog.
    Su internetica
    non troverai mai la frase
    categoriche come "CN e' eretico"
    (forse in qualche testimonianza
    ma in quell'ambito si qualifica come opinione)
    Troverai solo frasi come
    aspetti critici,
    possibili eresie eccetera.

    Quindi come al solito sei grossolano
    nelle tue affermazioni

    RispondiElimina
  140. Pozzi è ora che tu rifletta sul deserto che ti sta intorno.
    Noi abbiamo Dio , tu non ne sei consapevole e non sai cosa ti perdi.
    O, meglio ancora, lo intuisci e sei rabbioso della nostra sicurezza nella madre chiesa che se pur imperfetta nella sua umanità , è perfetta nella delega che le ha lasciato Cristo per donarci i sacramenti.
    Non è perfetta, come ogni madre, ma , e questo è l'importante non è matrigna.

    IO non mi vergognerò mai di lei perchè è frutto della morte di Cristo. Me l'ha donata Lui. Soccorrerò i suoi limiti ma è Parola di Dio che mi salvo attraverso la sua opera sacramentale. Posso pure partecipare ad un gruppo per condividere, per non impigrirmi , per avereazioni sinergiche nell'apostolato....
    Ma è la Chiesa, dove trovo i sacramenti, che mi farà scoprire la bellezza dello stare insieme. Mi santifico in questo dono del sangue di Cristo.
    Vorrei che tu sperimentassi la gioia della Riconciliazione, della Comunione sacramentale a Cristo. E' l'anticipo del Paradiso

    RispondiElimina
  141. Credo che la questione con il signor francesco pozzi possa essere chiusa, passiamo ad altro?
    Ad esempio oggi in molte comunita si sta svolgendo il riporto della convivenza di inizio corso, argomento centrale: Rassicurare tutti dell'imminente approvazione, ma cosa più assurda, dicono che non ci saranno modifiche al presente statuto!

    RispondiElimina
  142. Avevo detto chiusa!
    Mi spiace ma sono costretto a canccellare ogni altra polemica sterile!

    RispondiElimina
  143. Avevo detto chiusa!
    Mi spiace ma sono costretto a canccellare ogni altra polemica sterile!

    RispondiElimina
  144. Udite il Pozzi..:

    "...Su questo sito i NC e il CN sono chiamati eretici, senza se e senza ma. Non ci sono dubbi che vengono espressi.

    Ciò è illegittimo - e il termine questa volta è preciso - dal punto di vista delle normative cattoliche.

    Triviale che ciò sia consentito dalle leggi italiane, ci mancherebbe."
    ------

    Triviale????????

    RispondiElimina
  145. Gli atei non mi hanno mai censurato

    Eh Eh chissà perchè..

    Pozzi lo show l'hai fatto, per
    carnevale sei un po' fuori stagione
    Puoi andare a insultare da qualche altra parte,
    di spazi anticattolici è pieno il web

    RispondiElimina
  146. Mi ha colpito, nell'intervento del Santo Padre all'Angelus, la citazione di San Carlo Borromeo "le anime si conquistano in ginocchio".
    Era anche un motto di don Benzi.
    Dunque, San Carlo Borromeo, Benedetto XVI e don Orste Benzi ci ricordano qualcosa di straordinario: che c'è bisogno di una forte testimonianza di umiltà.
    Checchè ne dica qualche emerito ignorante, la crisi delle parrocchie non deriva dai parrocchiani ma dalla incapacità di tanti sacerdoti di conquistare in ginocchio le anime, preferendo pontificare dai microfoni nel migliore dei casi, o fare il manager con catenina d'oro, cellulare e sigaro in bocca nel peggiore. Per non citare i casi peggiori come quel don Fedele et similia (ne esistono parecchi di 'preti' del genere, purtroppo e in servizio permanente lungo la Penisola e all'estero).
    E' ovvio che in tale carenza di autentica testimonianza, qualcuno che adoperi metodi insinuanti e scaltri, che celebra pubbliche sedute di training religioso (la vostra fede è debole, siete una schifezza, voi non seguite Cristo, ecc.ecc.) fingendo di mettersi in discussione lui per primo per conquistare la simpatia dei suoi spettatori, abbia successo tra i fedeli smarriti, confusi o delusi.
    Non era Paolo VI che diceva: abbiamo bisogno di testimoni, non di predicatori?

    RispondiElimina
  147. Sentite,
    troncate il dialogo con questo soggetto perchè il suo eloquio puzza di zolfo, v. la sua ultima espressione davvero infernale.
    Vade retro!

    RispondiElimina
  148. Silvestro, stai dicendo che qualche venticello sulfureo si è infiltrato nel blog?

    RispondiElimina
  149. Ci sono tante parrocchie e tanti sacerdoti che operano con impegno
    e che soprattutto testimoniano la
    verità del Vangelo. Poi ci può essere
    impegno sociale, tremila attività o
    disinteresse ma l'essenziale esiste
    ancora in tante realtà ecclesiali,
    nonostante scandali e dicerie.
    Perciò cominciamo a smentire i luoghi
    comuni ed evitiamo di alimentare
    la grancassa anticristiana. Ci avevano detto che Ratzinger avrebbe
    fatto scappare tutti..Oggi riempiono i palinsesti, le librerie
    e i giornali con goffe caricature,
    con la diffamazione dei santi, ma non hanno nulla in mano

    RispondiElimina
  150. In libreria

    "Cattolico"
    Perché non dobbiamo rassegnarci a un mondo senza Dio
    Bernard Sichère

    http://www.fides.org/ita/recensioni/
    2007/sichere_1007.html

    RispondiElimina
  151. Ah,dimenticavo: non farti illusioni! Non sei tu il mio dio!

    RispondiElimina
  152. Pozzi chiami il mio Dio "puttana a gettoni"?
    Allora ricapitoliamo:
    Vieni al blog per fare la tua propaganda spinto da una non precisa intenzione:" non mi interessa la fede, non sono catecumeno non mi ricordo le loro faccie ecc ecc"
    allo stesso tempo, finemente accusando noi di violenza, fai di tutto per spezzare una freccia nei loro confronti. E lo fai dando a noi del "vigliacco, maniaco, cuore nero" e quant'altro. E tutto questo glassato con una puzzolente intenzione pseudo-dialogante. E vai oltre: siccome le vostre opinioni e il vostro sito sono aggressive e non mi piacciono per niente, perche' non ne parliamo della vostra chiesa, dei vostri preti e della vostra gerarchia? Anche perche' ora che ci penso forse e' per questo che sono venuto qui'? E visto che ci siamo perche' non parlare e bestemiare pure contro il vostro Dio, il Suo Figlio e la Sua Parola? Si perche' no, mettiamo la ciliegina sulla torta.
    Non mi risulta che noi siamo venuti nel tuo blog a inveire contro le tue convinzioni atee e dire quanto vigliacco e cuore nero tu sia. Sei tu che sei venuto qua ed hai iniziato a vomitare la tua violenza verbale sin dal primo post. Riesci a capire o no che il violento sei te e non noi. Sei entrato a "casa" nostra per aggredirci e pretendi perche' stiamo buoni e zitti ed accettiamo il tuo bullismo. What the hell is wrong with you man?
    Usi la logica solo quando fa comodo a te?
    Hai ragione ad arrabbiarti con gert, perche' ti ha chiamato con l'appellativo sbagliato e sono sicuro che il quadrupede si e' offeso! Tu che chiami Dio "puttana a gettoni e sadista" sei un demone e ti serve un buon esorcismo. Le nostre preghiere non possono salvarti. Che Dio abbia misericordia di te.
    Una proposta amichevole( sapendo che fraterna ti manderebbe in bestia) Vai e fai pace con il tuo ed il nostro Dio e allora ne possiamo parlare.

    Si si lo so: sono un vigliacco e un violento. Te lo puoi risparmiare, non sprecare le energie! anche gli altri lo sanno gia'.
    Signore aiutami te!

    RispondiElimina
  153. Francesco Pozzi4 novembre 2007 17:43

    kirikikì, questa non è casa tua. è un blog. è una piazza.
    se vuoi costruirti una casetta devi farti una mailing list ...
    invece questo è un blog.
    a me non serve un esorcismo, mi basta ricordare a quanti leggono che il tuo dio è una puttana a gettoni.

    RispondiElimina
  154. Caro serendipity! o dovrei dire cara?
    1. Se sei un NC la filastrocca che mi hai dedicato e' la conferma della tua ciecita'! Ti sei alleato con un ateo seguendo il ragionamento: il nemico del mio nemico e il mio amico. Ma purtroppo hai dimenticato che questo tuo "amico" e' un ateo convinto e non si fara' alcun scrupolo quando decidera' ad occuparsi di te! Dimostri solo quanto la tua formazione NC ti abbia aiutato a vivere la tua fede! e' un'ulteriore di quanto noi abbiamo ragione e metti Pozzi offside nei suoi schiamazzi!
    2. Se non sei un NC allora sarai un parente, o un amico di Pozzi. Forse sarai anche sua moglie. Se questo e' il caso il post precedente a questo vale anche per te! Salutami pozzi e convertitevi!

    RispondiElimina
  155. ti trattero come un pagano, Pozzi, perche' non posso fare altro con te!

    RispondiElimina
  156. Ho sentito di un certo Padre Amorth... Vedi se ti interessa!

    RispondiElimina
  157. Caro Pozzi
    mi dispiace (anzi no
    perche' le discussioni inutili mi annoiano)
    ma interrompo la non-comunicazione
    con te.
    Hai il disco incantato su la storia
    dei maniaci e vigliacchi
    usi termini a sproposito
    fai delle affermazioni che sono un'oltraggio alla logica
    e quando non puoi piu' nasconderlo ritorni a fare la lagna.


    Scusami tanto se qualcuno qui
    dei partecipanti ti ha fatto la bua
    (Ma perche' poi secondo te mi dovrei
    scusare io per le azioni di altri, pur non condividendole e' un mistero.
    Ognuno qui si assume le proprie responsabilita'.
    Tu invece insulti chi ti pare, anche me che non ti ho mai insultato e non senti il bisogno di chiedere scusa).

    Comunque io personalmente chiudo le comunicazioni con te.

    RispondiElimina
  158. Kiko cammina per la strada dimesso,
    forse un po' distratto,

    Kiko e' un profeta
    o forse un matto

    Sono passati quei tempi
    quando un tuo annuncio provocava
    turbamenti

    quando tutto era piu' semplice
    e qualche vescovo diventava complice

    perche' il Cammino e' un brivido
    che vola via

    e' tutto un equilibrio sopra l'eresia
    sopra l'eresia


    Ma forse Kiko e' questo il senso
    del tuo vagare
    fuori dalla Chiesa
    per farsi e fare un po' male

    forse alla fine di questa triste storia
    qualcuno troverà il coraggio

    per affrontare tutti i tuoi errori
    e cancellarli da questo viaggio

    per vivere davvero ogni sacramento
    senza pervertimento,
    senza pervertimento.

    RispondiElimina
  159. Fratelli siete pregati di non rispondere alle provocazioni/commenti di francesco pozzi, inserite solo al fine di disturbare questo blog e ci sta riuscendo benissimo.
    Grazie

    RispondiElimina
  160. Sono arrabbiatissimo.
    Dove sono finiti gli amministratori?
    Dobbiamo sopportare che un ateo bestiale, immondo e senza onore offenda Nostro Signore, paragonandolo ad una meretrice?
    Questo squilibrato megalomane che risponde al nome di franscesco pozzi, che offende Dio, la Chiesa, la nostra fede, come è possibile che continuiate a consentirgli di scrivere sul blog?
    E' peggio dei peggiori neocat: almeno quelli ci attaccavano ma non scrivevano infernali oscenità come lui.
    Mille volte disgraziato e miserabile, hai osato rovesciare il tuo vomito maleodorante sul sacro nome di Dio.
    Ringrazia che sei in un Paese pacifico: i mussulmani ti avrebbero tagliato la lingua e appeso per il collo se avessi fatto la stessa cosa con Allah.
    Gli ebrei ti avrebbero lapidato, se tu lo avessi fatto con Jahvè.
    Pentiti a lacrime di sangue, perchè ti attendono sofferenze orribili quando tirerai le cuoia.
    Tu non solo hai nominato il nome di Dio invano, ma lo hai oltraggiato e offeso al pari del tuo protettore ed ispiratore Satana.
    Lo sanno i tuoi genitori neocatecumeni che hanno messo al mondo un figlio del demonio come te?
    Lo sanno i signori Pozzi che il loro pargolo bestemmia Dio come se fosse Satana in persona?
    Sei già all'inferno, Pozzi, e se non ti penti sinceramente delle gravissime offese che hai fatto al Signore Nostro Dio, la tua anima brucerà all'inferno per l'eternità.
    Ti aspettano abissi di sofferenza, bestia immonda che non sei altro, e ti ci sei condannato tu stesso.
    Nessuno può offendere Dio così gravemente come hai fatto tu senza pagarne terribilmente il fio.
    Non riesco neppure a pregare per te: troppo grave è ciò che hai commesso.
    Vai via da questo spazio e rinchiuditi in una tana oscura per il resto dei tuoi giorni, pattume vivente e vergogna dell'umanità.

    RispondiElimina
  161. Per piacere cancellate Francesco Pozzi!!!!
    Niente di personale, anzi il massimo rispetto per Francesco Pozzi, e in nessun modo voglio offenderlo, ma i suoi interventi sono assolutamente "fuori tema" rispetto a questo blog!
    Cambia blog Francesco, per piacere!
    E chiedo agli amministratori di cancelarlo perchè distrae dal tema.

    Non se ne può più davvero!

    Marco

    RispondiElimina
  162. Ho sempre avuto una buona opinione
    e rispetto pr gli atei, agnostici e noncognitivisti che sappiano
    motivare le loro opinioni.
    Ne ho conosciuti molti,
    di solito la loro logica e' ferrea
    e parlare con loro costituisce un arricchimento e una sfida.

    Quelli presunti o falsi che sono apparsi
    di recente qui mi sembrano
    davvero di bassa lega.

    RispondiElimina
  163. Ma i movimenti, le associazioni hanno la loro ragion d'essere nella Chiesa o...la Chiesa, nella sua crisi attuale ha la sua ragion d'essere nei movimenti?

    RispondiElimina
  164. La prima che hai detto....

    E comunque la Chiesa non è in crisi!
    Nel parlare di "crisi" ci si rifà a categorie umane, lo Spirito Santo è altra cosa....

    RispondiElimina
  165. I NC sono così a sè da definirli chiesa parallela .
    Ora che si sa quello che afferma tale movimento e prassi liturgica che materialmente rende visibile anche concetti religiosi, perchè la Chiesa tentenna a fermarli?
    Bene avrebbe fatto a stroncarli sul nascere, perchè si deve essere vigilanti e non superficiali in questioni di fede.
    Penso che questa rogna ce la teniamo ancora per tanti decenni.
    Speriamo sull'esempio di Giobbe...

    Salute a tutti

    RispondiElimina
  166. Carissimo Kikirikì
    amico dei giorni più lieti
    con tutti i tuoi segreti,
    dove vai, cosa fai, cosa vuoi?
    Ridimensiona te stesso
    amico dell'ornitorinco
    se io non ti convinco,
    come mai quel che sai non lo vuoi?
    Tu usi la tua parola
    non per svelare te stesso
    ma per segnar col gesso
    i cattivi che accanto non vuoi?
    O quanti hai convertito
    coi tuoi anatemi sprezzanti:
    andiam tutti festanti
    ad udire il tuo verbo fra noi !

    RispondiElimina
  167. ecco non cancelliamo l'ultimo
    intervento e' indicativo.


    Volendo si potrebbe
    classificare il nostro
    noncognitivista
    come:
    "danni collaterali del CN"

    questo convalidarebbe
    quanto espresso in questo blog.

    Ma e' un'operazione fin troppo facile
    da fare.

    Ci sono ben altre piu' importanti motivazioni.

    RispondiElimina
  168. per favore, basta insulti.

    è sufficiente una piccola macchia per rovinare la bellezza di un lenzuolo bianco.

    cerchiamo di aver cura che il discorso rimanga nella carità. e se qualcuno non sa cosa sia, vediamo di mostrarglielo. e quando, stupito, ce ne chiederà ragione, sapremo come rispondere, indicandone la Vera Fonte.

    grazie

    RispondiElimina
  169. Grazie per aver confermato la mia ipotesi serendipity.
    Io non nascondo niente di piu' di quanto faccia te.
    Almeno il tuo amico (o il tuo marito) pozzi dice chi e' perche' non ha niente da pedere, te invece cosa hai da perdere?
    Io non ho mai tentato di convertire nessuno. Io non sono Dio. L'unica cosa che posso fare come cristiano e' pregare per gente come pozzi. Se si convertira' sara' per il suo bene se vuole dare la sua anima al tizio del piano di sotto saranno affari suoi lo stesso.
    Per quanto riguarda te non credo che tu abbia altro da dire e aggiungere a quello che il tuo pozzi abbia detto.
    La tua cinicita' poetica fa fiasco piu' che altro. Andate tutti e due e fate poesie nei vostri siti.
    Una piccola precisazione: quella dell'ornitorinco e' una mia batuta. Almeno abbi la onesta' di rispettare il mio copywrite.
    Un saluto cari miei aussies e rendete grazie a Dio che ha fatto piovere sulla vostra terra assettata. Che possa mandare un po di pioggia sul deserto dei vostri cuori!

    RispondiElimina
  170. per Francesco Pozzi

    qual è il fine dei tuoi interventi?

    onestamente, potresti spiegare da quale intenzione sei mosso?

    grazie

    RispondiElimina
  171. Nicola noooooooooo!
    per favore non ricadere
    nel tranello

    RispondiElimina
  172. per Francesco Pozzi

    "Di fronte ai pericoli che vengono dalla Cina, per esempio l'uso di addomesticare il cristianesimo per renderlo docile e servizievole nei confronti del potere statale, le gerarchie dovrebbero fare la guerra ai neocatecumenali (che portano un sacco di frutti, compresi i soldini e le pedine spendibili)?"

    sono andato indietro nel blog e quella riportata sopra (correggimi se sbaglio) mi pare sia la conclusione del tuo primo intervento.

    a giudicare dal tono e dai contenuti espressi, non hai minimamente a cuore i temi trattati, perchè riguardano la Chiesa dal di dentro e non dal di fuori. il tuo approccio infatti mi sembra quello di chi vede la Chiesa dal di fuori come un organismo parastatale o giù di lì, con regole proprie, ecc ecc.

    a partire da questo, un tuo intervento caratterizzato, ad esempio, dallo specificare a chi spetti secondo il diritto canonico giudicare di un eresia, che senso ha? perchè spendi energie in questo senso? ti stiamo particolarmente antipatici? il tuo è un vezzo?

    perchè se invece si trattasse di amore per la verità, e tu in questo momento volessi semplicemente ergerti come giudice super partes nel discriminare tra quello che si può con ragione e diritto affermare a proposito del cammino e quello che no, mi domando e ti domando:

    stai compiendo la stessa opera specularmente su qualche sito neocatecumenale? in particolare per quelle sezioni che riportano a mò di pubblicità documenti, foto, citazioni violentemente decontestualizzate, il tutto pro-cammino?

    non credo. e per questo ancora ti domando: perchè far calare i toni del blog ferendo persone che sono emotivamente più coinvolte di te? che hanno vissuto in prima persona drammi personali a causa di questo movimento sui generis? non è divertente.

    sono certo che in un blog di neocat le tue espressioni avrebbero suscitato reazioni ed insulti ben peggiori. quando non una totale e infendibile indifferenza. io, personalmente, all'indifferenza radicale preferisco l'insulto. almeno è misura del fatto che vengo ascoltato e preso in considerazione. però per piacere adesso basta provocazioni gratuite di cui secondo me sai già le risposte incavolate.

    grazie

    RispondiElimina
  173. infine, personalmente mi incuriosiscono molto frasi tipo "Quasi tutti hanno interessi personali (soldini) per accusare i NC: il minimo della credibilità possibile." riferite a Zoffoli, Conti e ad altri ipotetici di cui non fai nome. potresti documentare la cosa? mi interesa davvero.

    prego di non cancellare l'eventuale risposta di Francesco Pozzi, grazie

    RispondiElimina
  174. Ancora qui il quadrupede che si soprannomina Pazzi?

    RispondiElimina
  175. Francesco Pozzi4 novembre 2007 22:03

    E comunque di errori nel tuo post ce ne sono vari, ma appunto non ho mica voglio di perdere il mio tempo per poi essere cancellato.
    Rispondi tu alle mie critiche.

    RispondiElimina
  176. Ascolta nicola, nella pagina precedente c'e un intervento di lucio che ha dato una spiegazione che pozzi sta confermando. Ora non so se lucio abbia colto nel segno al 100%, ma si vede che pozzi ha un interesse particolare a proteggere i NC. Le sue intenzioni poi le sapra' lui e il dare nome e cognome non gli rende tanta gistizia. Credo che don Conti poi, sia in grado di proteggere e render conto su quanto ha fatto per portare avanti il suo lavoro nei confronti del CN di confrontarsi con sua signoria Pozzi se proprio gli va. E sono sicuro che non solo lui.
    Il resto son balle gratiute e non vale la pena parlarne. il suo ateismo sfegatato lo puo' proclamare da qualche altra parte.

    RispondiElimina
  177. IL TEOREMA DI PAZZI

    SPETTA SOLO AI GERARCHI ESPRIMERE GIUDIZI SECONDO TRIVIALI NORME DI LEGGE E CANONI CANONICI!

    RispondiElimina
  178. ho passato gli ultimi 10 minuti a leggere idiozie e a cancellare insulti.
    Da ora in poi cancello tutto, ma proprio tutto quello che non è inerente alla discussione. Il signor Pozzi se ha problemi di socializzazione è pregato di andare altrove e non imbrattare dei suoi disturbi le pagine di questo blog. Se vuoi scrivere commenta il CNC non altro.
    Grazie.
    Questo è l'ultimo avvertimento anche perchè sono parecchio incavoltao, ma di brutto.

    RispondiElimina
  179. Senti pozzi o chi cavolo sei tu non sei nessuno per usare termini schifosi sul Nostro Dio e sulla sua Santa Chiesa, ok? i tuoi argomenti stile "Codice Da Vinci" scrivili in un altro blog, qui l'argomento è il CNC.
    Da ora ti prometto che cancllo tutte le stronzate che dici!

    RispondiElimina
  180. Sai perchè vengono cancellati i tuoi interventi,Francesco pozzi,perchè tocchiamo il cielo con un dito a fartene scrivere degli altri.Una goduria! Asinina!

    RispondiElimina
  181. Gert, per favore... Vorrei poter parlare del CNC altrimenti facciamo il gioco di pozzi...

    RispondiElimina
  182. Io vado a nanna...
    Se domani trovo spazzatura la cancello.

    RispondiElimina
  183. Fancesco pozzi...addirittura?Tu ritieni di essere il dio di Seby?

    RispondiElimina
  184. In effetti il Pozzi ci ha riempito di falsita',
    Ha accusato senza uno straccio di prova
    padre Zoffoli e Don Conti
    di essere spinti nelle critiche
    da motivi pecuniari.
    Sicuramente a noi qui non torna nulla in tasca, siamo mossi solo da amore di verita' e dall'esperienza diretta che ci ha segnati negativamente.

    Praticamente il Pozzi segue la vecchia tattica di accusarci delle azioni che compie lui.
    Lui dice falsita' e insulta e accusa noi di farlo.
    A questo punto comincio a pensare (visto che ci ha accusato di cio')
    che sia lui pagato per questa missione
    pro-NC.
    Caro Pozzi la domanda nasce
    spontanea.
    A te cosa te ne viene in tasca
    da questa tua crociata pro-terzi?

    Altrimenti l'alternativa rimasta per spiegare il tuo comportamento
    e' che l'esperienza NC che tu dici di aver abbandonato, ti abbia turbato
    a tal punto da alterare le tue capacita' logiche.
    In quest'ultimo caso
    ti inviterei a fare la pace con te stesso e a cercare qualche aiuto.

    RispondiElimina
  185. Il pozzi,ora anonimo,dissimula la sua natura delinquenziale dietro una falsa aggressività ragliante,rifugiandosi sovente nell'insulto di madri e sorelle(evidente retaggio della sua adolescenza che gli fa detestare tali figure femminili)e subito dopo battendo in ritirata.
    Frequenti i suoi tentativi di nitrire,tutti risolti purtroppo in gutturali ragli maleodoranti.

    RispondiElimina
  186. Per concludere...
    il pozzi,ora anonimo,detestando l'eloquio civile ed ogni sia pur elementare forma di ragionamento,lancia calci a destra e a manca con le sue quattro zampe puntute,ma non colpisce mai il bersaglio e spesso distribuisce di qua e di là il suo sterco che inevitabilmente finisce tutto sul suo faccione inespressivo.

    E' presumibile che presto egli si trasformerà in un'oca!

    RispondiElimina
  187. Hanno ragione Aloisius e Silvestro.
    Questo tizio è un megalomane squilibrato e blasfemo che gioca satanicamente a fare l'ateo.
    Non è ateo serio - che si asterrebbe dall'offendere la fede altrui - ma solo un pagliaccio blasfemo e turpiloque che gode a bestemmiare sul nostro Dio per vederci fuori dai gangheri.
    C'è solo una cosa da fare: come lettori, ignorarlo del tutto; come amministratori del blog, cancellarlo.
    Bisogna smetterla di ragionare con le categorie della carità e della tolleranza con un soggetto del genere.
    Perchè è un provocatore puro, fanatico e sacrilego; non arricchisce il dibattito ma aumenta la confusione e distoglie dalla nostra discussione.

    RispondiElimina
  188. Pozzi abbiamo capito la tua posizionee cioe' che non sai neanche te quello che vuoi. Abbiamo capito anche le offese nei nostri confronti. Ora noi stiamo parlando di una realta' (il CN) vigliacca, violenta (aggiungi te il resto visto che sei cosi' bravo e zozzamente eloquace).
    Ora capisci che non possiamo stare a dire qui' di quanto sia bello e buono il cammino. Non siamo qui' per questo. Ci sono famiglie divise, sorelle che non si parlano e quant'altro. Forse per te questa e roba che non ha senso ma per noi ce l'ha. Ora se tu vuoi sentire quanto bello e buono sia il cammino allora fatti un blog, tu fai da moderatore e raccogli le belle esperienze del cammino neocatecumenale e vivi felice e contento.
    Hai detto che se non ti vogliamo potresti anche andare via. Ecco non ti vogliamo piu' e ora vai. Fatti e facci il piacere. E poratati via anche serendipity!

    RispondiElimina
  189. Nicola, ma sei ammattito?
    Come puoi chiedere allo squilibrato di documentarti le infamie che ha rovesciato su padre Zoffoli e don Conti?
    Se quell'animale ha osato bestemmiare il sacro nome di Nostro Signore, vuoi che si trattenga dal tentare di sporcare la santa memoria di padre Zoffoli o la figura di un sacerdote integro come don Conti?
    Li ho conosciuti entrambi, a Roma alla Scala Santa l'uno e in un pensionato per sacerdoti l'altro, esempio di veri e santi sacerdoti dediti con passione e dedizione esclusivamente al loro ministero, cui il nostro provocatore non è degno di legare neppure le stringhe delle scarpe.
    Dunque, smettetela di abboccare alla trappole che questo losco figuro semina sul blog.

    RispondiElimina
  190. PER FRANCESCO POZZI

    Questo salmo è per te! Se non la smetti e te ne vai immediatamente, rischi grosso. Te lo scrivo sia in latino che in italiano, data la tua ignoranza!
    E la stessa cosa vale anche per chi ti sostiene nella blasfemia che stai portando avanti!

    PSALMUS 109 (108)
    Deus laudis meae, ne tacueris,
    2 quia os peccatoris et os dolosi super me apertum est.
    Locuti sunt adversum me lingua dolosa
    3 et sermonibus odii circumdederunt me
    et expugnaverunt me gratis.
    4 Pro dilectione mea adversabantur mihi;
    ego autem orabam.
    5 Et posuerunt adversum me mala pro bonis
    et odium pro dilectione mea.
    6 Constitue super eum peccatorem,
    et adversarius stet a dextris eius.
    7 Cum iudicatur, exeat condemnatus,
    et oratio eius fiat in peccatum.
    8 Fiant dies eius pauci,
    et ministerium eius accipiat alter.
    9 Fiant filii eius orphani,
    et uxor eius vidua.
    10 Instabiles vagentur filii eius et mendicent
    et eiciantur de ruinis suis. -
    11 Scrutetur fenerator omnem substantiam eius,
    et diripiant alieni labores eius.
    12 Non sit qui praebeat illi misericordiam,
    nec sit qui misereatur pupillis eius.
    13 Fiant nati eius in interitum,
    in generatione una deleatur nomen eorum.
    14 In memoriam redeat iniquitas patrum eius in conspectu Domini,
    et peccatum matris eius non deleatur.
    15 Fiant contra Dominum semper,
    et disperdat de terra memoriam eorum.
    16 Pro eo quod non est recordatus facere misericordiam
    et persecutus est hominem inopem et mendicum
    et compunctum corde, ut mortificaret.
    17 Et dilexit maledictionem: et veniat ei;
    et noluit benedictionem: et elongetur ab eo.
    18 Et induit maledictionem sicut vestimentum:
    et intret sicut aqua in interiora eius,
    et sicut oleum in ossa eius.
    19 Fiat ei sicut indumentum, quo operitur,
    et sicut zona, qua semper praecingitur.
    20 Haec retributio eorum, qui adversantur mihi apud Dominum,
    et qui loquuntur mala adversus animam meam.
    21 Et tu, Domine, Domine, fac mecum propter nomen tuum,
    quia suavis est misericordia tua;
    libera me,
    22 quia egenus et pauper ego sum,
    et cor meum vulneratum est intra me.
    23 Sicut umbra, cum declinat, pertransii,
    excussus sum sicut locustae.
    24 Genua mea infirmata sunt ieiunio,
    et caro mea contabuit absque oleo.
    25 Et ego factus sum opprobrium illis:
    viderunt me et moverunt capita sua.
    26 Adiuva me, Domine Deus meus,
    salvum me fac secundum misericordiam tuam.
    27 Et sciant quia manus tua haec:
    tu, Domine, hoc fecisti.
    28 Maledicant illi, et tu benedicas;
    qui insurgunt in me, confundantur,
    servus autem tuus laetabitur.
    29 Induantur, qui detrahunt mihi, pudore
    et operiantur sicut diploide confusione sua.
    30 Confitebor Domino nimis in ore meo
    et in medio multorum laudabo eum,
    31 quia astitit a dextris pauperis,
    ut salvam faceret a iudicantibus animam eius.

    109


    [1] Al maestro del coro. Di Davide. Salmo.
    Dio della mia lode, non tacere,

    [2] poiché contro di me si sono aperte
    la bocca dell'empio e dell'uomo di frode;
    parlano di me con lingua di menzogna.

    [3] Mi investono con parole di odio,
    mi combattono senza motivo.

    [4] In cambio del mio amore mi muovono accuse,
    mentre io sono in preghiera.

    [5] Mi rendono male per bene
    e odio in cambio di amore.

    [6] Suscita un empio contro di lui
    e un accusatore stia alla sua destra.

    [7] Citato in giudizio, risulti colpevole
    e il suo appello si risolva in condanna.

    [8] Pochi siano i suoi giorni
    e il suo posto l'occupi un altro.

    [9] I suoi figli rimangano orfani
    e vedova sua moglie.

    [10] Vadano raminghi i suoi figli, mendicando,
    siano espulsi dalle loro case in rovina.

    [11] L'usuraio divori tutti i suoi averi
    e gli estranei faccian preda del suo lavoro.

    [12] Nessuno gli usi misericordia,
    nessuno abbia pietà dei suoi orfani.

    [13] La sua discendenza sia votata allo sterminio,
    nella generazione che segue sia cancellato il suo nome.

    [14] L'iniquità dei suoi padri sia ricordata al Signore,
    il peccato di sua madre non sia mai cancellato.

    [15] Siano davanti al Signore sempre
    ed egli disperda dalla terra il loro ricordo.

    [16] Perché ha rifiutato di usare misericordia
    e ha perseguitato il misero e l'indigente,
    per far morire chi è affranto di cuore.

    [17] Ha amato la maledizione: ricada su di lui!
    Non ha voluto la benedizione: da lui si allontani!

    [18] Si è avvolto di maledizione come di un mantello:
    è penetrata come acqua nel suo intimo
    e come olio nelle sue ossa.

    [19] Sia per lui come vestito che lo avvolge,
    come cintura che sempre lo cinge.

    [20] Sia questa da parte del Signore
    la ricompensa per chi mi accusa,
    per chi dice male contro la mia vita.

    [21] Ma tu, Signore Dio,
    agisci con me secondo il tuo nome:
    salvami, perché buona è la tua grazia.

    [22] Io sono povero e infelice
    e il mio cuore è ferito nell'intimo.

    [23] Scompaio come l'ombra che declina,
    sono sbattuto come una locusta.

    [24] Le mie ginocchia vacillano per il digiuno,
    il mio corpo è scarno e deperisce.

    [25] Sono diventato loro oggetto di scherno,
    quando mi vedono scuotono il capo.

    [26] Aiutami, Signore mio Dio,
    salvami per il tuo amore.

    [27] Sappiano che qui c'è la tua mano:
    tu, Signore, tu hai fatto questo.

    [28] Maledicano essi, ma tu benedicimi;
    insorgano quelli e arrossiscano,
    ma il tuo servo sia nella gioia.

    [29] Sia coperto di infamia chi mi accusa
    e sia avvolto di vergogna come d'un mantello.

    [30] Alta risuoni sulle mie labbra la lode del Signore,
    lo esalterò in una grande assemblea;

    [31] poiché si è messo alla destra del povero
    per salvare dai giudici la sua vita.

    RispondiElimina
  191. Io non penso il mal ma parlo contro il mal. Il tuo amico pensa il mal e te lo appoggi. Da al mio Signore appellativi indegni persino per un animale. Riversa il suo vocabolario putrefatto su di noi. E te poeticamente lo sostieni? Brava/o!
    Fossi in te mi guarderei dal Salmo 109. Sai com'e' anche quelli che non credono che rompere uno specchio non porti male si guardano bene dal romperlo: perche' provocare dicono.
    Anche te se non credi almeno sii tanto intelligente a non provocare il Signore. Lui e' misericordioso e buono ma se te lo offendi cosegni te stesso/a al maligno! Pensaci il lunedi, il martedi e il mercoledi'. Se ti va continua pure il giovedi' e il venrdi'. Riposati per un'ora il sabato e poi riprendi fino alla domenica e continua fino a quando il tuo cuore si reda conto delle tenebre che lo avvolgano. Che Iddio abbia misericordia di voi due e anche di noi.

    RispondiElimina
  192. Mi auguro vivamente che gli amministratori del blog ripuliscano questa pagina accuratamente,eliminando TUTTI gli interventi non riguardanti il tema e ne aprano presto un'altra.
    Quanto al neocatecumenale che ha assunto l'habitus di ateo e cher magari presto ne assumerà un altro,ormai è facilmente riconoscibile oltre che dal suo IP dal suo modo di esprimersi e da qualche altra cosa...Pertanto è inutile dargli corda.

    RispondiElimina
  193. Buongiorno a tutti,
    allora mi sono davvero stancato! Mi sembra di aver a che fare con dei bambini che litigano e vanno dalla maestra dicendo: Maestra Ciccio mi tocca e appena la maestra si allontana Ciccio toccami!
    Siete pregati di IGNORARE pozzi che scrive solo per sviare il discorso e non farlo andare avanti. Queste tecniche le conosciamo benissimo, mi spiace che ci caschiamo un po' tutti. Quindi, vi prego per l'ennesima e spero ultima volta, di ignorare il signor pozzi, infatti chiunque abbia letto le sue fartenitazioni si e' gia' fatto un idea chiara di lui e dello scopo che lo spinge ad imbrattare questo blog.

    RispondiElimina
  194. messaggio di newgold69

    mi permetto di suggerire ai gestori del blog di chiudere questa pagina, nella quale aihmè, abbiamo visto e letto troppe bruttezze, e di aprire una nuova discussione, cercando, per quanto possibile, di stroncare sul nascere, tutto ciò che è deviazione rispetto a quanto si prefigge questo blog.

    grazie.

    grazie ancora per il servizio che questo blog e il sito svolge. per l'informazione e la divulgazione della vera verità sui neocatecumenali.

    RispondiElimina
  195. Abbiamo torto un po' tutti per aver dato corda a francesco pozzi,lche è sicuramente un neocatecumenale,m a non lo ammette e si professa ateo e legalista a oltranza in quanto non vuol far fare cattive figure al Cammino Neocatecumenale,visto il suo linguaggio fuori dalle righe,per non dire altro.

    E' dunque opportuno in preghiera,chiedergli scusa per tutto ciò che ha portato su questo blog:anatemi,minacce,maledizioni, accuse di ogni genere e anche per cioò che egli ha ricevuto per un'istintiva difesa di chi si riconosce nella linea di questo blog.Non è giustificabile il nostro comportamento.Non è giustificabile ovviamente nemmeno il suo.

    Preghiamo per lui e per noi ed evitiamo di farci nuovamente trascinare da lui in queste chine,anche se assumerà,come ha fatto finora,altre identità.

    Atteniamoci al tema della pagina scrupolosamente.

    RispondiElimina
  196. Seby,

    come mai non hai aperto ancora la nuova pagina che tutti attendiamo fin da ieri sera?

    RispondiElimina
  197. GIUSTO PER CONCLUDERE: l'atteggiamento provocatorio usato dai NC nel gergo tecnico prende il nome di "Character Assassination" e consiste nel contestare e umiliare profondamente chi si mostra critico nei confronti di questo o quell'altro gruppo. E' una tecnica tipica dei settaroli atta a demolire ogni tipo di Critica facendo passare addirittura per folli coloro che le hanno formulate. Gli attacchi ricevuti s'inseriscono appieno in questa tecnica che è tipica di tutte le sette religiose e non...

    RispondiElimina
  198. Francesco d'Assisi6 novembre 2007 00:54

    Oh, Signore,
    fa' di me lo strumento della Tua Pace;
    Là, dove è l'odio che io porti l'amore.
    Là, dove è l'offesa che io porti il Perdono.
    Là, dove è la discordia che io porti l'unione.
    Là, dove è il dubbio che io porti la Fede.
    Là, dove è l'errore che io porti la Verità.
    Là, dove è la disperazione che io porti la speranza.
    Là, dove è la tristezza, che io porti la Gioia.
    Là, dove sono le tenebre che io porti la Luce.

    Oh Maestro,
    fa' ch'io non cerchi tanto d'essere consolato, ma di consolare.
    Di essere compreso, ma di comprendere.
    Di essere amato, ma di amare.

    Poiché:
    è donando che si riceve,
    è perdonando che si ottiene il Perdono,
    ed è morendo, che si risuscita alla Vita eterna.

    RispondiElimina
  199. http://morettosa.blogspot.com/ qui troverete le nuove realta' del cammino a napoli e gli scempi compiuti

    RispondiElimina
  200. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.