martedì 4 dicembre 2012

Cimiteri neocatecumenali (addirittura!)

Il marchio tondo di Kiko a sinistra,
un'icona tipica di Kiko a destra
I cattolici hanno i loro cimiteri, e i neocatecumenali cominciano invece a costruire "cimiteri neocatecumenali" riservati ai fratelli defunti delle comunità del Cammino...

...affinché i propri resti vengano "trattati con dignità". Sarà mica che il Cammino è proprio un'altra religione, diversa dal cattolicesimo? E per rispettare la Nueva Estetica, al posto del Volto Santo metteranno il "santino" di san Kiko?


Riportiamo qui sotto una notizia tratta dal sito ufficiale della Casa arcidiocesana di convivenza Marìa de Altagracia, nella Repubblica Dominicana. La pagina originale non esiste più (ma ce n'è una "copia cache" su Freezepage). Segnaliamo altre pagine di questo blog con testimonianze sui kiko-cimiteri e sulle diatribe contro le cattedrali-cimitero di Kiko.
Il 4 dicembre 2012 questa notizia
era ancora leggibile sul sito
Costruzione del cimitero

È iniziata la costruzione di quello che sarà il cimitero per i fratelli del Cammino Neocatecumenale.

Il primo modulo è quasi terminato ed è splendido. È anche un incentivo per quei fratelli che non si sono ancora iscritti, ad affrettarsi per non perdere l'opportunità di veder trattati i propri resti trattati con la dignità che ci dà l'essere figli di Dio.

L'estetica di questo cimitero ha presente la vita e la morte del cristiano, poiché la vita è un dono meraviglioso ma il morire lo è molto di più.

(ringrazio DG per la segnalazione)

155 commenti:

l'apostata ha detto...

Quanto costa, e a CHI vanno i soldi?
Scoprirlo spiegherà tutto...

by Tripudio ha detto...

La Casa Arcidiocesana "Marìa de la Altagracia" appartiene alla diocesi di Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana. Papa Giovanni Paolo II disse che Santo Domingo è la culla della nuova evangelizzazione dell'America. È chiamata ad essere un grande faro di luce che illumina i popoli nel mondo.

Accogliendo l'invito del Papa, l'Arcivescovo di Santo Domingo, sua eminenza Nicolas de Jesus Lopez Rodriguez ha sponsorizzato la costruzione della Casa come posto dove incontrare Dio e i sacramenti, e come centro internazionale per la nuova evangelizzazione.

Situata a 17 chilometri dalle Autostrade delle Americhe, vicino al mar dei Caraibi e all'aeroporto di Santo Domingo, la Casa ospita missionari che annunciano Gesù Via, Verità e Vita.

È anche un centro non settario dove c'è spazio per tutti i gruppi religiosi indipendentemente dalla loro fede.


Bene, ora qualcuno ci spieghi come mai in una casa del genere viene creato un "cimitero neocatecumenale" affinché i resti dei fratelli defunti delle comunità del Cammino vengano "trattati con la dignità dei figli di Dio". Come mai c'è bisogno di "affrettarsi"? Quale sarà la quota da pagare per essere seppelliti in un cimitero neocatecumenale in quella casa "dove c'è spazio per tutti i gruppi religiosi indipendentemente dalla loro fede"?

E soprattutto: come mai i nostri cari fratelli neocatecumenali progettano di farsi seppellire in un cimitero neocatecumenale anziché in un normalissimo cimitero cattolico?

Forse che nei cimiteri cattolici non vengono seppelliti con la "dignità dei figli di Dio"? Ma di quale "Dio" si parla?

Anonimo ha detto...

Nei cimiteri cattolici i corpi vengono riesumati dopo un certo periodo di tempo (10, 20 o 30 anni) per far posto ad altri. In molti casi i resti vengono riposti in fosse comuni o addirittura cremati, specialmente se non ci sono parenti che difendono le salme.
Questo non è rendere la dovuta dignità ai figli di Dio.

l'apostata ha detto...

Ad anonimo delle 8,35
La cremazione, purché non sia fatta in odium fidei, è consentita dalla Chiesa.
Ripeto, quanto costa e a CHI vanno i soldi? Il punto è tutto lì.

mic ha detto...

La dignità dei figli di Dio si misura da come sono orientati al Signore e vivono per lui.
I cimiteri cristiani sono consacrati, la cremazione è solo per chi la chiede e non è obbligatoria. Finire in una fosse comune non lede alcuna dignità, perché il corpo, una volta affidato alla terra, terra ritorna, mentre è l'anima che vive nello splendore della dignità dei Figli e quello che risorgerà è il Corpo Glorioso non la spoglia mortale. Il Corpo Glorioso, cioè l'"uomo nuovo" viene intessuto in Cristo anche grazie allo strumento del corpo - ricordo che comunque Paolo parla di "corporeità vivente" - che ci è stato dato su questa terra, ma che ingloba anche le facoltà superiori: l'uomo non è una dualità di corpo e anima è unità di corpo anima e spirito.
La corporeità terrestre, in qualche modo l'"uomo vecchio", resta alla terra; ma la dignità definitiva appartiene all'"uomo nuovo" Redento da Cristo Signore e in Lui 'cristificato'.

mic ha detto...

Piuttosto è il caso a questo punto di farsi una domanda: quanto un neocatecumenale, alla fine della sua vita, risulti cristificato o kikizzato fin nella tomba (e oltre, non dimenticatelo). E' questo il dilemma, che è anche il problema.

Anonimo ha detto...

Scusate ma anche le suore, i papi, i sacerdoti vengono seppelliti tutti nello stesso luogo, perchè state sempre a criticare...non se ne può più!

Anonimo ha detto...

La KIKOLATRIA avanza e per fortuna stanno emergendo quelle che sono le prove inconfutabili dell'enorme peccato di EGOLATRIA di cui soffre KIKo and friends. Io conosco tantissimi fratelli neocatecumenali che sono in buona fede e hanno veramente fede in Dio Padre. Il problema è che queste sono persone illuminate, cioè con la mente aperta verso tutta la Chiesa e la sua tradizione Apostolica. Salvo il fatto che purtroppo comunque la ritualità che seguono è la solita...ma lameno sono persone aperte anche ad altro oltre che alle catechesi kikiane.

Anonimo ha detto...

All'anonimo che ha detto:Nei cimiteri cattolici i corpi vengono riesumati dopo un certo periodo di tempo (10, 20 o 30 anni) per far posto ad altri. In molti casi i resti vengono riposti in fosse comuni o addirittura cremati, specialmente se non ci sono parenti che difendono le salme.
Questo non è rendere la dovuta dignità ai figli di Dio...............................................Sarà anche così, ma la dignità dell'esser figli di Dio non te la dà certamente il luogo in cui sei seppellito..Allora come la mettiamo per quelli che muoiono bruciati, o fatti a pezzettini...non ha dignità il loro corpo???

Luisa ha detto...

E non tentano nemmeno di smentire!
Nella speranza che in chi non è ancora totalmente condizionato e suggestionato si apra una finestra che lascia entrare il lume della ragione che a sua volta scuote la coscienza.

aleCT ha detto...

"Nei cimiteri cattolici i corpi vengono riesumati dopo un certo periodo di tempo (10, 20 o 30 anni) per far posto ad altri."

A parte il fatto che i tempi possono essere molto più lunghi ma..voi questo problema non lo avrete? E come lo risolverete?

"In molti casi i resti vengono riposti in fosse comuni o addirittura cremati, specialmente se non ci sono parenti che difendono le salme."

La cremazione, se non è fatta per disprezzo della fede, è perfettamente lecita e peraltro non è automatica. Vatti a leggere le ultime disposizioni in merito.

Cmq sia si sta confondendo la VERA pietà per i morti con la superstizione (sissignore).

Perchè la vera pietà per i defunti non è "difendere la salma" dalla NORMALE manutenzione di un cimitero, ma innanzitutto PREGARE PER LORO, rendere loro visita e mantenere la tomba decentemente.

Cosa che si può fare tranquillamente senza "ghettizzarvi" anche da morti.

Luisa ha detto...


Potremmo dire che siamo in piena fantareligione ma purtroppo i suoi deliri Kiko Arguello ha potuto realizzarli, la sua superbia non ha trovato chi ha saputo e voluto zittirla.
Quel che Kiko Arguello ha voluto lo ha ottenuto.
Perchè non riuscirebbe ad ottenere anche i SUOI cimiteri, per i Suoi kikos?

Riflettiamo un pò e ricordiamoci:
quale laico ha ottenuto di avere i SUOI seminari per formare i SUOI presbiteri durante il SUO cammino con le SUE catechesi e con la SUA"liturgia"?
E questo quando niente era stato approvato e i testi formativi nemmeno sottoposti alla CDF? E questo malgrado la "liturgia" dissacratoria"?
Potrei continuare descrivendo le anomalie, gravi, che caratterizzano il percorso di quel "cammino" che è nato nel rigetto e nel disprezzo della Chiesa, della sua Tradizione, del suo Magistero, della sua formazione, delle parrocchie, dei sacerdoti e della pastorale sacramentale.
Due laici hanno rigettato tutto e hanno creato a tavolino, e poi potuto realizzare, le loro idee, grazie a chi nella Chiesa aveva in mano il potere ma perso di vista la sua responsabilità di Custode della Dottrina e della Liturgia, c`è da dire che in quei momenti di follia distruttrice tutto era permesso, tutto era accolto e legittimato come ...ispirato dallo Spirito Santo!

Allora, coma stupirsi che nella mente di Kiko Arguello abbia potuto sorgere quella idea folle di cimiteri neocatecumenali?

In fondo c`è un seguito logico, i neocatecumenali fanno tutto per conto loro, vivono e praticano la loro fede per conto loro separati dai cattolici, perchè non sarebbero anche nella morte, separati da quei cattolici dai quali hanno voluto distinguersi tutta la loro vita?
Separati in vita, separati nella morte, per il volere di un uomo.

Sì, spero proprio che in chi ha ancora una mente capace di autonomia sorga la domanda : ma chi sto seguendo?

aleCT ha detto...

@Apostata

"La cremazione, purché non sia fatta in odium fidei, è consentita dalla Chiesa"

Ma lo sai benissimo che loro il Magistero lo conoscono meglio del Papa!

Esattamente come l'aborto dove non distinugiono (e il MAGISTERO LO FA) tra aborto volontario e diretto (cioè quello praticato espressamente per uccidere il bambino) e quello indiretto e dovuto a cause esterne e NON VOLONTARIO.

Il primo è un peccato mortale che comporta una scomunica di fatto,il secondo NO.

http://www.asianews.it/notizie-it/Aborto-negato-a-Galway.-Chiesa-irlandese:-madre-e-feto-sono-entrambi-sacri-26425.html

Cito:

"Laddove una donna incinta malata in modo grave abbia bisogno di trattamenti medici che potrebbero mettere in pericolo la vita del nascituro, tali trattamenti sono eticamente permessi [quando] provato che è stato fatto ogni tentativo per salvare sia la vita della madre, che quella del suo bambino.

Dal momento che l'aborto è la distruzione diretta e intenzionale di un feto ed è gravemente immorale in ogni circostanza, questo è diverso da trattamenti medici che non cercano in modo diretto e intenzionale di porre fine alla vita del feto"

Gli NC non fanno NESSUNA DIFFERENZA tra un aborto procurato e uno dovuto a cure mediche (con le condizioni di cui sopra ovviamente)

In questo, come in tante altre cose sono "più realisti del re".

Se solo si degnassero di studiare un pochino DALLE FONTI invece che dalle interpretazioni farlocche di Kiko....

aleCT ha detto...

Domanda:

ma in questo cimitero possono entrare solo i "fratelli" o farà la fine delle messe per cui, NOMINALMENTE, sono aperti a tutti, ma SOSTANZIALMENTE ci vuole un appuntamento o un permesso o un invito?

l'apostata ha detto...

a aleCT
Infatti, e siamo d'accordo.
Però, ripeto, sono convintissimo che dietro a tutto ci sia l'apertura un nuovo canale di finanziamento. A chi andranno i soldi della sepoltura?

Anonimo ha detto...

(Da Wikipedia)

Il Cammino neocatecumenale è un itinerario di formazione cattolica nato in Spagna nella metà degli anni sessanta del Novecento su iniziativa del pittore Kiko Argüello e di Carmen Hernández. È un itinerario di fede che si prefigge la riscoperta del battesimo, e per Statuto è rivolto principalmente a:

•quelli che pur battezzati si sono allontanati dalla Chiesa;
•quelli che non sono stati sufficientemente evangelizzati e catechizzati;
•quelli che desiderano approfondire e maturare la loro fede;
•quelli che provengono da confessioni cristiane non in piena comunione con la Chiesa cattolica.
quelli che provengono da confessioni cristiane non in piena comunione con la Chiesa cattolica??????????????? E certo, perchè dopo essere entrati in Cammino, continueranno a non essere in piena comunione con la Chiesa cattolica!!

Anonimo ha detto...

Luisa ha detto...
E non tentano nemmeno di smentire!

aleCT ha detto...
Domanda: ma in questo cimitero...

CHE C'E' vi rode che nessuno risponde alle vostre provocazioni?. Che è poi il vero motivo di questo sito. Farvi pubblicità alle spalle del cammino.

Finalemnte spero che i fratelli si siano resi conto che non serve a nulla tentare di dialogare con voi.

Siete i soliti 4-5 che ve la menate tra voi.

Se nessuno risponderà vedrete presto sparire questo sito.

Spero nella vostra onestà=pubblicazione di questo intervento.

R.I.P.

mic ha detto...

Scusate ma anche le suore, i papi, i sacerdoti vengono seppelliti tutti nello stesso luogo, perchè state sempre a criticare...non se ne può più!

Perché vi assimilate, forse, ai papi (!?) e ai consacrati?????

Anonimo ha detto...

"Nei cimiteri cattolici i corpi vengono riesumati dopo un certo periodo di tempo (10, 20 o 30 anni) per far posto ad altri. In molti casi i resti vengono riposti in fosse comuni o addirittura cremati, specialmente se non ci sono parenti che difendono le salme.
Questo non è rendere la dovuta dignità ai figli di Dio."


"Polvere eri e polvere tornerai."

Un contenitore vuoto a cosa serve se non a ricordare che in passato conteneva un anima?

Comunque anche nei normali cimiteri si può comprare determinati spazi e tenerci dentro la salma del defunto quanto si vuole. Lo dico perché alcuni miei parenti hanno comprato una cripta, cosa per me assurda (pensate a quante messe in suffragio per il defunto si possono fare fare con quei soldi).

Comunque un Signore un giorno non disse qualcosa come "lasciate che i morti seppelliscano i loro morti."



Gv

Anonimo ha detto...

"Scusate ma anche le suore, i papi, i sacerdoti vengono seppelliti tutti nello stesso luogo, perchè state sempre a criticare...non se ne può più!"

Non so dalle mie parti i sacerdoti e le suore sono seppelliti nei comuni cimiteri, magari hanno la lapide un po più bella e in alcuni cimiteri forse son messi vicini ma non mi risulta che abbiano un cimitero a parte riservato.


Gv

l'apostata ha detto...

Come sempre i vari anonimi se ne escono con le interpretazioni più assurde pur di evitare un confronto diretto. La realtà fa paura, evidentemente. Fanno buona scuola i disertori, che censurano sempre le domande scomode, incapaci di confrontarsi. Sto ancora aspettando che, dopo i giudizi pesanti su me, deus gratias e dg, mi rispondano sulle disobbedienze commesse regolarmente contro la Chiesa. Sui cimiteri neocatecumenali possono tirar fuori le argomentazioni più contorte, insulti, ma sull'aspetto economico della faccenda non risponderanno mai. Il tutto mi ricorda tanto il racket del "caro estinto", finito sui giornali tempo fa, con le agenzie di pompe funebri che si accordavano per spennare i malcapitati di turno.
Signori neocat, ci dite QUANTO COSTA farsi seppellire nei vostri cimiteri e, soprattutto, A CHI andranno i soldi?

by Tripudio ha detto...

Il Cimitero Flaminio a Roma è suddiviso in varie aree a seconda delle religioni: cattolici, islamici, protestanti, ebraici... Alla luce del fatto che i kikos hanno cominciato a crearsi dei "loro" cimiteri, ora al Flaminio dovranno aggiungere una nuova area per i neocatecumenali?

A Vimodrone, presso Milano, c'è un cimitero islamico accanto ad una moschea. Dunque è naturale che il cimitero neocatecumenale, implementante la nueva estetica, sia accanto ad una Casa di Convivenza designed by Kiko. Ci chiediamo però se siano già in corso di installazione cimiteri nelle varie Domus Kikiane, nei Centri Neocatecumenali, nelle parrocchie "kikizzate".

Ad Asti c'è un cimitero ebraico: i kikos piemontesi preferiranno costruirsi un cimitero neocatecumenale nei pressi di Asti (per essere più vicini al loro "padre nella fede") oppure cercheranno un luogo diverso?

Che dire poi dei testimoni di geova che non hanno bisogno di costruirsi dei cimiteri propri, ma si fanno tranquillamente seppellire nei cimiteri normali?

Quindi, cari fratelli delle comunità del Cammino Neocatecumenale (e specialmente il fratello "R.I.P.", mai nickname fu più in tema), qui non c'è nulla che ci "rode", e l'unica "pubblicità" è al fatto concreto e verificabile da voi stessi.

Piuttosto, stiamo facendo delle semplici domande alla luce che il farsi un cimitero proprio (che è assai più che esigere una "sezione apposita" di un cimitero preesistente), significa essere proprio di un'altra religione.

E qualche altra domanda nasce dal modo in cui il cimitero kikiano-carmeniano viene pubblicizzato: «affrettatevi a prenotare... in modo che i vostri resti abbiano un trattamento da figli di DIO...»

Anonimo ha detto...

Abbiamo fatto la convivenza di riporto da poco, e questa notizia dei funerali neocatecumenali sottoscritti da un notaio mi ha lasciato alquanto perplesso, come perplesso sono rimasto confrontandomi con alcuni miei fratelli di comunità, per i quali il problema non si pone assolutamente..Come è possibile lasciarsi robottizzare in questo modo? Tutto ma proprio tutto non viene minimamente messo in discussione, e se tu, povero mortale neocatecumenale ti azzardi a dire:" ma che sono queste cose...io non sono d'accordo"...come minimo ti viene detto che non fai il cammino, e che fai il gioco del demonio!Io pur facendone parte del cammino su alcune cose mi dissocio completamente, non sono più d'accordo, mi sento in un'altra chiesa, una messa da parte che non ha nulla a che vedere con la Chiesa Madre, voglio essere cristiano e basta! Ma a chi lo dico! Nessuno mi sente, come carri armati avanzano chiusi nei loro schemi, il Cammino è solo tecnica e si sta separando grandemente dalla logica dell'unità ecclesiale! A.S.

Anonimo ha detto...

Volevo rispondere ad alcuni di voi. Sono un camminante di lungo corso e sinceramente ho fatto dicerse convivenze e in nessuna di queste ho sentito parlare di cimiteri neocatecumenali. Scusate ammettiamo che fosse vero, ci sono tante congregazioni che hanno cappelle private e non si mettono con i cumuni mortali, ci sono famiglie benestanti che anche durante il sonno eterno preferiscono stare a parte e nessuno dice niente adesso che si sente sta cosa vi state ad agitare. Io sono amico di un notaio se avete bisogno vi faccio uno sconto solo per i catecumeni. Poi per quale motivo dovrei andare da un notaio? Solo perche' quando verro' a mancare si rispetti la mia volonta di fare una celebrazione neocatecumenale. Lo facciamo anche adesso soltanto che i parenti non si lamentano anzi al funerale di mio padre, o meglio alla salita al cielo, alcuni miei parenti cattolici non praticanti mi hanno chiesto che il loro funerale fosse lo stesso. Quasi quasi mi apro un'agenzia funebre!!!!!! A svegliatevi parlate di cose serie. Date qualch idea per salvare i matrimoni, o i giovani o la scristianizzazione.

Anonimo ha detto...

@Anonimo
"Abbiamo fatto la convivenza di riporto da poco, e questa notizia dei funerali neocatecumenali sottoscritti da un notaio mi ha lasciato alquanto perplesso, come perplesso sono rimasto confrontandomi con alcuni miei fratelli di comunità, per i quali il problema non si pone assolutamente..Come è possibile lasciarsi robottizzare in questo modo?"
Bella questa....
... sempre per voler strafare vi autodistruggete.
State prendendo la piega di un certo B. credibilità zero.
Contenti voi.

l'apostata ha detto...

ad anonimo delle 11,39 che ha detto "...State prendendo la piega di un certo B. credibilità zero."
Inutile e pietoso tentativo di sviare la discussione buttandola, stavolta, in politica.
Fammi vedere quanto sei credibile tu e rispondi: QUANTO COSTA farsi seppellire nel cimitero kikiano e A CHI vanno i soldi?
p.s. a proposito di credibilità, invita i tuoi amici disertori a pubblicare la mia mail e a rispondermi senza insulti, se ne hanno il coraggio.

Anonimo ha detto...

Bella questa....
... sempre per voler strafare vi autodistruggete.
State prendendo la piega di un certo B. credibilità zero.
Contenti voi.
Caro anonimo, tu non mi conosci e non puoi permetterti di giudicare così quello che ho scritto, ti ricordo che anche se sto in cammino ho tutto il diritto di pormi e fare domande! Senza per questo far passare un mio commento come ironia e falsità! A.S

DG ha detto...

Per primo rispondo all'anonimo delel 11:01 e lo ringrazio
perché anch'io, proprio alla convivenza, dopo aver ascoltato questa nuova disposizione di KIko ho snetito dentro di me un senso di disagio e di incredulità.

Faccio dunque mie le tue parole.
In piu' aggiungo (ma lo ho già detto in un altro post) che a questo annuncio una persona anziana che ha i suoi 2 figli fuori la comunità si è un po' arrabbiata alla fine della catechesi.
Questa sorella viene da un paese dell'italia del sud e vorrebbe, una volta "passata alla casa del Padre" tornare a casa dai suoi cari (è vedova ed ha i genitori li sepolti) e quindi vorrebbe anche che la sua salma avesse una liturgia cristiana normale e non kikiana.
Lei se l'è molto presa e si vedeva che era notevolmente colpita (agitata) da questa notizia.
Chiaramente non andrà dal Notaio, cosa che le abbiamo ben detto e spiegato, ma lei aveva paura che la cosa, una volta passata come "prassi NC" sarebbe diventata normale per tutti e anzi chi non lo faceva poteva essere considerato un "fratello atipico"
....
Per i cimiteri , anch'io ho pensato all'antico Cimitero del Verano di Roma, dove tra l'altro ospita sia un antico cimitero ebraico (bellissime le cappelle e molto antiche) ed ha una parte riservata ai fedeli islamici (piccolo verso S.Lorenzo).
Infatti ho pensato che magari i cimiteri NC potrebbero in un futuro venire fatti proprio con questa logica.
La cosa mi ha intristito parecchio, perchè per me non esiste religione neocatecumenale
e quella cristiana allora a che pro fare delle tombe o dei loculi dove interrare i fratelli NC?

La storia dei 10/20/30 anni non esiste proprio perchè i miei parenti sono seppelliti da generazioni nelle stesse tombe
I miei nonni sono stati seppelliti insieme a distanza di piu' anni l'uno dall'altra . Infatti mia nonna è morta piu' di 30 anni fa e mio nonno (che non ho mai conosciuto) 20 PRIMA di lei.
....
Per la
Casa Arcidiocesana "Marìa de la Altagracia" di santo domingo questo paragrafo preso dal sito, puo' spiegare il perchè proprio li' è stato messo uno spazio per interrare i neocatecumenali.
Cosi' riporta il sito nello spazio proyecto:


"En un terreno de 200,000 metros cuadrados, ubicado en Zona Este de la ciudad de Santo Domingo...(omissis), ....
El diseño original del proyecto es de Kiko Arguello, pintor español y precursor, junto a Carmen Hernández y al sacerdote italiano Mario Pezzi, del Camino Neocatecuomenal.
Kiko, con la colaboración de un equipo de arquitectos internacionales y nacionales, ha diseñado un complejo en donde se fusiona lo moderno con los elementos de la naturaleza del paisaje que lo rodea"

Anonimo ha detto...

Ma come è possibile che prima i seminari, ora i cimiteri ed il Papa che cosa ne pensa, di questo fatto mi sembra di capire che ci sono i cristiani di serie A e di serie B. Alessia

by Tripudio ha detto...

In realtà, proprio nel caso del Cammino oportet ut scandala eveniant, è bene che vengano fuori questi scandali.

Poiché solo in questo modo i fratelli delle comunità cominciano ad aprire gli occhi.

Diamine, ma c'era proprio bisogno di distribuire il "santino di san Kiko"?

Per santificarsi bisogna proprio seguire un autoglorificatore di se stesso?

Per essere cristiani dalla fede adulta che salva il mondo bisogna per forza cantare i canti funerei ndrùng-ndrùng-ndrùng di Kiko, avere il portachiavi-sgorbio (e anche mezuzà e shemà e altre robe) di Kiko, pregare con le icone disegnate da Kiko (magari anche quelle con simboli massonici) e le suppellettili "parodia dell'ebraismo" progettate da Kiko, farsi seppellire nei cimiteri designed by Kiko e contribuire economicamente ai progetti di Kiko? Ma allora più che cristiani si diventa kikiani...


Il disegno originale del progetto [della Casa di Convivenza] è di Kiko Argüello, pittore spagnolo e iniziatore, insieme a Carmen Hernàndez e al sacerdote italiano Mario Pezzi, del Cammino Neocatecumenale. Kiko, con la collaborazione di un'equipe di architetti nazionali e internazionali, ha disegnato questo complesso dove si coniuga il moderno con gli elementi della naturalezza del paesaggio che lo ospita.

l'apostata ha detto...

Il terreno "de 200,000 metros cuadrados" a chi appartiene? A chi è stato dato in gestione? A quali condizioni?

by Tripudio ha detto...

Come detto nella pagina principale, il 76enne cardinale arcivescovo di Santo Domingo, s.e. Nicolas de Jesus Lopez Rodriguez ha sponsorizzato la costruzione della Casa di Convivenza.

La costruzione di un cimitero neocatecumenale, anche se avvenisse all'esterno del terreno della Casa di Convivenza, ha richiesto necessariamente la sua approvazione (poiché è l'Ordinario del luogo).

Il cardinale Lopez Rodriguez, per la sua ostilità all'aborto e alla contraccezione e le sue idee dette "conservatrici" era stato qualche anno fa spacciato per "papabile".

Anonimo ha detto...

@anonimo
"Caro anonimo, tu non mi conosci e non puoi permetterti di giudicare così quello che ho scritto"
Assolutamente si invece, anvendo a disposizione la trascrizione della convivenza di inizio corso ( Porto San Giorgio ) alla quale voi dite di riferirvi.
A questo punto veramente siete arrivati alla frutta: vi servite avete i troll con finti cnc per iempire le discussioni.
A questo punto non lamentatevi se nessuno prende in considerazione le vostre "denunce di eresia".

perplesso ha detto...

Scusate, ma che cosa questa storia di dover andare dal notaio?
Anche i notai si sono bevuti il cervello?

Luisa ha detto...

A.S., non solo hai il diritto di porti delle domande ma è consolante e rassicurante che te le poni!
Nella speranza che poi inserisci quelle domance in una riflessione più generale, perchè l`uomo che ha quell` idea folle è lo stesso che vi sta portando su un strada diversa da quella delle Chiesa, è lo stesso che con tutte le sue altre idee vi ha isolato dagli altri cattolici dandovi l`ìmpressione di essere l`élite della Chiesa, è lo stesso che vi fa sentire un`entità a parte, in vita e ormai anche nella morte!

by Tripudio ha detto...

L'anonimo delle 13:20 parlava della trascrizione "ufficiale" oppure della trascrizione della registrazione audio?

E poi di quale anno e di quale mese e di quale giorno parlava? Già, poiché a Porto San Giorgio ce ne sono tante, di "convivenze"...

aleCT ha detto...

"CHE C'E' vi rode che nessuno risponde alle vostre provocazioni?. Che è poi il vero motivo di questo sito. Farvi pubblicità alle spalle del cammino."

Personalmente parlando io vedo I FATTI.

1) le messe NC NON SONO PUBBLICHE. Non ci sono nell'orario parrocchiale. In pratica vi partecipi esclusivamente PERCHE' TI INVITANO.

Ricordo una bellissima risposta di un tuo fratello di cammino che disse:"ma basta che chiedi un colloqui al parroco"...come se per partecipare ad una messa dovessi chiedere colloqui.

Ricordo anche quella discussione sulla rettoria di San Tomà a Venezia (da voi falsamente DEFINITA sconsacrata) in cui uno degli interventi più "illuminati" recitava: "quel posto è nostro e ci facciamo entrare chi vogliamo"

Quindi, carissimo anonimo, la mia domanda E' PERFETTAMENTE LECITA.

La ripropongo: I parenti NON NC potranno andarci in questi cimiteri o SERVIRA' UN PERMESSO?

Anonimo ha detto...

Ma chi è stato che ha messo in giro questa falsità dei funerali e dei notai? Verba volant scripta manent, vi invito caldamente a farcelo leggere riportandolo direttamente dal plico della convivenza, perchè io non l'ho mai sentita sta notizia bufala, e a smetterla di credere a DG che scrive solo ciò che è frutto della sua mente ...che rabbia avete contro il cammino..

l'apostata ha detto...

Cara aleCT, chiamano provocazioni tutto ciò cui non possono né vogliono rispondere. Nessuno dirà mai a chi finiranno i denari del "caro estinto neocat". Secondo me è un'altra macchina per far soldi. Sono svelti però a insultare e giudicare. Perdonate l'OT, ma i disertori che sempre ci leggono, quando scriviamo loro ci censurano. Conigli! Ecco quel che hanno scritto di alcuni di noi: "Anonimo ha detto... Scusate se approfitto del vs blog. Se fate il cammino sarete daccordo con me. Quale fortuna hanno i fratelli della comunita' di taluni che scrivono sull"osservatorio" DG, DEUS GRATIAS, APOSTATA. Hanno molte possibilita' in piu' di altre comunita' per convertirsi. Perche' la gente come loro capace solo di mettere zizzanaia, dalla societa, non viene accettata.Pure i carcerati non accettano "le comari". Capisc' a me. Preferisco piu' quelli che se ne escono e parlano male e non loro. Ecco perche' avere gente cosi' e' un privilegio una scorciatoia verso la conversione. Io penso a che cosa insegnano ai loro figli come giustificano il fatto che fanno una cosa e ne pensano un'altra. 03/dic/2012 10:09:00
xxxxxx ha detto... Ma ammesso che questo DG e Apostata siano realmente nel CNC prima o poi getteranno la maschera.Il CNC accoglie tutti e molti non riuscendo a convertirsi o non avendone voglia agiscono con doppiezza scaricando la responsabilità su altro anzichè su se stessi.Un comportamento ipocrita che non porta da nessuna parte e che presto o tardi viene a galla. Nessuno obbliga a fare il CNC se fossi in DG o l'Apostata sarei coerente con le mie idee e lascerei il Cammino andando per la mia strada.Mettersi su un blog dichiaratamente ostile,fazioso, scorretto,dove chi scrive è in malafede e falso,non ha alcun senso è un comportamento contraddittorio, infantile. 03/dic/2012 11:40:00.
Mi hanno censurato la risposta: ad anonimo delle 10.09 e xxxxxxxx delle 11,40.
Grazie dei vostri giudizi, molto cristiano. Evidentemente avete il dono della conoscenza delle anime altrui, come hanno i grandi santi. Vi informo che sono uscito dopo venti anni dal cammino, dato che non potevo accettare la pervicace disobbedienza alla Chiesa. Vorrei da voi una risposta chiara sul perché di certi atteggiamenti, che tra le altre cose mi hanno portato a dire basta. Vediamo se mi censurate come in passato.
I Libri Liturgici prevedono espressamente come celebrare l'Eucaristia; ciò che non è previsto è vietato. Punto. Il Papa ha più volte esplicitamente richiamato alla loro stretta osservanza. Risultato? Nelle celebrazioni comunitarie la Comunione non avviene come previsto dalla Liturgia, prima il sacerdote e poi i fedeli singolarmente e senza aspettare gli altri. È una disobbedienza, e basta. Perché non viene corretta? La purificazione dei vasi sacri è riservata al sacerdote, al diacono o all’accolito istituito. Perché si continua con gli ostiari? Cosa costerebbe obbedire alla Chiesa? Perché questo rifiuto ostinato? Provate a confrontarvi su questo, non tirando in ballo formalismi o sacerdoti compiacenti. Lo stesso statuto viene disatteso, per esempio il sabato non sono consentite risonanze, salvo eccezioni, e invece si continuano a fare. Perché? Dove credete che porti la disobbedienza? Anche altre cose , di per sé buone, vedo che vengono distorte. Per esempio con l’iniziazione alla preghiera si insegna ad usare il Salterio, cosa ottima. Ma anche qui si deve fare diversamente rispetto alla Chiesa, le Lodi recitate come tutti gli altri non vanno bene. Ci si deve aggiungere un pezzo dell’Ufficio delle Letture, e poi la preghiera silenziosa, e via discorrendo. Questo è il problema che mi ha fatto allontanare: la distorsione di fondo che altera le tante potenziali buone pratiche che ci sarebbero.
Vorrei un confronto, senza insulti e giudizi preconfezionati.

mic ha detto...

e a smetterla di credere a DG che scrive solo ciò che è frutto della sua mente ...che rabbia avete contro il cammino..

La butti sul tentativo di delegittimare DG, ma non hai letto del vescovo di Santo Domingo etc. etc.?

Ma quando la finirete di fare i finti tonti? Chi credente di infinocchiare?

by Tripudio ha detto...

Il cimitero neocatecumenale a Santo Domingo è davvero in fase di realizzazione e non è peregrino pensare che non sia affatto l'unico caso nel mondo.

Nelle comunità neocatecumenali da tempo circola la notizia (e la faccenda del notaio e tutto il resto), cose che non possono essersi certo inventati contemporaneamente e per pura coincidenza i cosiddetti "catechisti".

Vorrei sapere poi dove sta la "rabbia" contro cui rabbiosamente grida il commentatore anonimo delle 14:29, visto che qui si sta solo portando all'attenzione una notizia comparsa sul sito ufficiale di una Casa di Convivenza progettata da Kiko, ponendo alcune ovvie e legittime domande.

A proposito, caro fratello delle 14:29, vorrei chiederti: ma tu parli di "notizia bufala" perché hai l'impressione che sia una "bufala", oppure hai la certezza che lo sia? E in quest'ultimo caso su cosa si baserebbe la tua certezza? Cosa avresti da dire a chi ha maturato una certezza esattamente opposta alla tua?

l'apostata ha detto...

Allora disertori, paurosi, terrorizzati dal solo pensiero di dover riconoscere che nei FATTI ogni sabato disobbedite al Papa e alla Chiesa, tremebondi di aprire bocca davanti agli altri per paura di essere emarginati, perché invece non dite le cose come stanno davanti a tutti, presbiteri RM, supercatechisti, responsabili e compagnia bella? Io ho provato per anni, è stato inutile, conta solo Kiko e quel che lui vuole, punto. Perciò ho detto basta. Voi con che coraggio giudicate e insultate, paurosi anonimi che siete, buoni solo a scappare? Avanti, indicatemi una sola comunità, UNA!!!, dove il sabato si celebra secondo la Liturgia cattolica, come il Papa vi ha chiesto pubblicamente più volte. Smentite l'enorme giro di denaro che gravita attorno alla fondazione. Smentite che i kikocimiteri non siano altro che l'ultima trovata per far quattrini.
Avanti! Smentite i fatti! Finora vi siete dimostrati solo degli ipocriti, angosciati dalle domande scomode. Che razza di religiosità è la vostra, che vi fa vivere nella paura?
Degli insulti e dei giudizi pesanti ne porterete la responsabilità, perché li rivolgete a chi non conoscete, senza sapere perciò che effetto avranno nell'animo del vostro bersaglio. Se volete sfogatevi pure con me, gli insulti mi fanno un baffo, nella vita ne ho passate così tante che i ruggiti del coniglio di turno per me sono acqua fresca. Allora, confraternita di paurosi, mi rispondete sui fatti o no?

Deus Gratias ha detto...

@ Perplesso che dice:
"Scusate...
Anche i notai si sono bevuti il cervello?"

Io stesso conosco dei notai che fanno parte del camminoNC e che sarebbero ben lieti di "partecipare" con il loro lavoro all' idea Kikiana dell'atto notarile.

Voglio anche pensare piu' in là della situazione "liturgia delle esequie" ..e se nel momento diella firma di questo atto un Fratello NC già che c'è puo', attraverso testamento notarile, pensare di lasciare il proprio patrimonio (basta una semplice vedova non parlo solo delle persone ricche) alla Fondazione sacra famiglia di nazaret?
...
Per chi continua a negare i fatti lo inciterei a controllare sul Blog
"Casa Arcidiocesana "Marìa de la Altagracia" di santo domingo e farsi la sua idea.
Magari dirà che anche quel Blog è
ANTIcamminoneocatecumenale.

mic ha detto...

Ma anche qui si deve fare diversamente rispetto alla Chiesa, le Lodi recitate come tutti gli altri non vanno bene. Ci si deve aggiungere un pezzo dell’Ufficio delle Letture, e poi la preghiera silenziosa, e via discorrendo.

Caro apostata,
permettimi un'osservazione. Il fatto che si aggiunga la preghiera silenziosa e un pezzo dell'ufficio delle letture di per sé non è un male, anche se tu giustamente lo noti come un ennesimo elemento di differenziazione.

Vedi, nel cammino, al di là di questi aspetti legati alla disobbedienza che tu hai giustamente stigmatizzato e che ti hanno fatto riflettere, ci sono tanti, troppi eleemnti negli insegnamenti e nelle prassi, che sviano da una retta fedem per la loro estraneità alla rivelazione Apostolica. Questa è la cosa più grave.

Certo, la disobbedienza è il sintomo di quella rigidità. blindatura e intangibilità che fa dire che il cammino è una realtà settaria e, avuto riguardo alla persona dell'iniziatore e a certi aspetti, un vero e proprio messianismo, ormai nemmeno più tanto mascherato.

Certi fatti ormai sono eloquenti da soli, al di là di tutto quello che abbiamo smascherato o possiamo dire noi....

Anonimo ha detto...

@tripudio
"E poi di quale anno e di quale mese e di quale giorno parlava? Già, poiché a Porto San Giorgio ce ne sono tante, di "convivenze"
Non fare lo gnorri. Esattamente quella alla quale voi sostenete di riferirvi.

Anonimo ha detto...

Quando vi si da dei bugiardi vo offendete
potete allora specificare dove e quando la notizia dei notai e dei cimiteri ??
In quale convivenza e su quale traccia ??

Io mi considero già soddisfatto, mai sentito dire quindi....
Le ragazze in cina
la bambina shoccata dai canti
la croce tolta dal campanile
Il vescovo di gela.....

Questo blog ha il solo peccato di referenziarsi "secondo veritá "
Ma la verità voi non sapete manco cosa sia, pur di confondere un solo nc e farlo uscire sareste disposti anche a cavarvi un occhio! perchè di questo si tratta ormai
chi non vi conosce manco vi degna per la palesità delle vostre enormi palle.
Qualche nc all'inizio invece ci casca.

Deus Gratias ha detto...

caro apostata non te la devi prendere piu' di tanto
Infatti è tipico dei neocatecumenali piu' incalliti e astiosi verso tutto cio' che non riescono a controllare, di provare a discreditare gli altri tacciandoli di FALSI"(loro non sono NC!")
di INFAMI("anche i carcerati"-in questo caso loro- "non accettano le comari"- noi)
oppure donare gratuitamente saggi consigli del tipo
"Nessuno obbliga a fare il CNC se fossi in DG o l'Apostata sarei coerente con le mie idee e lascerei il Cammino andando per la mia strada"

E perchè mai dobbiamo rendere conto a queste persone se abbiamo fatto parte (o facciamo parte tuttora)CNC??!!
Chi sono loro per domandarcelo? Non ci credono? Ci credono? Affari loro

Da parte mia ho già risposto al "capisc amme" con un post precedente.
Posso solo ribadire a 'Pasquale Cafiero' che vada a prendere il caffe' con don Raffaè che cosi gli puo' spiegare "cosa pensa", visto che nell'ambito NC è quasi impossibile avere un proprio pensiero.

Per i figli e cosa gli impariamo e gli trasmettiamo credo che chi ha scritto questo profondissimo pensiero, dovrebbe guardare cosa insegna lui ai suoi figli, ma già so che non gli insegna proprio nulla perchè figli non ne ha.

all'anonimo che dice:
"DG che scrive solo ciò che è frutto della sua mente ...che rabbia avete contro il cammino.."

ma io mica voglio che TU mi creda!

So che non PUOI farlo perchè anche se avessi ascoltato le stesse parole e le stesse indicazioni che ho sentito io in convivenza, le negeresti.
Cosi come neghi le parole di s.e. Nicolas de Jesus Lopez Rodriguez che compaiono sul sito della "casa di convivencia"

Lino ha detto...

@ apostata
Sono andato a leggere, caro apostata. Baccalà cita anche me, ne sono onorato :-)
Un consiglio: evita di inviargli commenti. Magari, siccome Baccalà ha scritto di me "Sei una mente superiore, esperto di arte, di poesia di teologia, di storia e chi più ne ha più ne metta!" avrei potuto rispondere:
"Guarda, Baccalà, che io non ho mai discusso di storia, ho citato qualche volta il metodo-storico critico, che è un'altra cosa. E non ho mai ragionato di teologia, solo di esegetica, che è un'altra cosa. La poesia e l'arte, invece, sono la stessa cosa, nel senso che la poesia è un'arte, molto vicina alla pittura quando è icastica e simbolica, indagabile con l'analisi testuale e simbolica. Guarda, Baccalà, che tutto quello che hai citato normalmente rientra nel campo di interessi di chi ricerca il significato di un'opera letteraria o di una pittura riconducibile alle Sacre Scritture".
Non gli scritto, apostata, perché Baccalà (come molti neocatecumenali) si arrampica su specchi nei quali mai ha tentato di riflettersi e, oltre a non pubblicare il commento, non avrebbe capito. Perché perdere tempo?

Anonimo ha detto...

By Baldoria
Abbiate il coraggio di pubblicarmi.
Quella dei notai e dei cimiteri non l'aveo proprio sentita quest'anno. Mi sono chiesto possibile una tale svista? Tanto che gli osservatori ci fanno un bel capitoletto con decine di commenti? E' cosa grave che alla mic onvivenza di inizio corso non sia stato detto. Bene! Avendo tutto il manoscritto della convivenza di Voldemort (perché come lo dipingete voi Kiko sembra proprio un personaggio uscito dai romanzi della Rowling) ho fatto una bella ricerca con trova parola. Al computer non sfugge niente. Eppure neanche il computer ha trovato le parole notaio/notai o cimitero/cimiteri.
Quindi o ho un computer neocatecumenalizzato o voi dite panzane.
Opto per la seconda ipostesi. E se avete racconato questa chissà quante (come quella delle briciole con una ricostruzione veramente notevole devo ammettere).
Ballisti, siate seri, perché avete pubblicato delle cose che sostenete essete SECONDO VERITA'.

Anonimo ha detto...

Perché non pubblicate?
Di cosa vi vergognate?
Temete d'essere smascherati?
Andrò sull'altro blog.
Saluti. I baci non li meritate.

Lino ha detto...

@ Deus Gratias ha detto...
"Cosi come neghi le parole di s.e. Nicolas de Jesus Lopez Rodriguez che compaiono sul sito della "casa di convivencia"

Un'altra fonte:
http://listindiario.com/la-republica/2012/8/6/242475/Insta-a-jovenes-a-sumarse-a-la-mision-evangelizadora

Ora, se legittimo è lo sdegno, c'è poco da meravigliarsi: la nueva estetica è un cavallo strategico per la galoppata kikiana e un "cementerio adaptado a la nueva ética" non poteva mancare.

Deus Gratias ha detto...

caro anonimo tra gli anonimi neocatecumenali (lasciami dire che nemmeno come anonimi vi distinguete)

Vuoi che ti mostri le carte?
Vuoi le prove cartacee?
E chi sei tu per domandarmelo, visto che VOI (ligi NC che mai dubitano) non avete mai ufficialmente pubblicate le "vostre carte" e allora...cosa pretendi da me?
Non ci credi? OK, va bene cosi'.
Mica trovo soddisfazione o che ne so io nel tuo riconoscimento.

Pochezza di pensiero e di animo. Cuore stretto e ridotto in pietra.
Dubitare sempre degli altri, in comunità come in Parrocchia.

Io da parte mia dico quello che ho visto e sentito, se tu invece hai sentito altro...va lo stesso bene cosi'.
Io non voglio sapere cosa TU hai capito, visto, vissuto.
Non mi interessa proprio perchè so che dirai le stesse parole le stesse frasi GIUSTIFICATIVE anche per questa nuova PAZZIA di kiko.

A me basta la MIA esperienza e il fatto che ci sono altri fratelli che confermano le mie sensazioni (brutte, bruttissime) sugli ultimi avvenimenti nel cammino NC.

Non credi alle ragazze in Cina?
Ebbene alcune sono già partite..ma sicuramente tu stavi facendo qualche altra cosa, magari sentendo chissà quali catechesi che nemmeno te ne sei accorto!

Che ti importa d'altronde, affari loro?
Dove sono andate? Cosa faranno una volta li'? Che ti importa tanto Kiko dirà che è "una storia meravijossa"
"una nuova avventura".
Avventura per chi? Per te che stai a casa o per le ragazze (non famiglia -ma RAGAZZE)
che si trovano in un paese di cui non conoscono lingua, tradizione, usi e costumi.
In un Paese dove la Chiesa è formata e istituita dal Partito Comunista, dove il distribuire gratuitamente Bibbie puo' essere preso per un atto illegale e venire punito con l'arresto(il caso di quella suora arrestata non è certo invenzione)
Ma a te cosa importa...tu ti "consideri soddisfatto" e io non lo metto proprio in dubbio.

Sai quanti soddisfatti NC ci sono come te ci sono nel cammino NC!

Perchè il dolore degli altri a VOI non interessa proprio tanto c'è la provvidenza ... e sulla
"provvidenza NC" ce ne sarebbe da dire...

L'importante è che seguate i diktat Kikiani, senza mai mettere in dubbio nulla di cio' che potrebbe disturbarvi e mettere in discussione la vostra vita fatta di scadenze settimanali, mensili, risonanze tra fratelli e mai un apertura agli altri.

La favola Neocatecumenale finisce sempre con un "e vissero tutti felici e contenti", mai pero' rendersi conto dell'infelicità delle depressioni dei fratelli (quelli piu' in là nel cammino) delle scelte indotte e le vite infelici provocate da queste
"scelte".

Fino al giorno, perchè arriva prima o poi, che vi volterete indietro e vi renderete conto che tolti i vostri fratelli di comunità NON avrete nessuno vicino a voi!
Anche la vostra famiglia di origine, i vostri veri fratelli di sangue li sentirete lontani

Dov'è allora l'amore per il prossimo, per la Chiesa Madre di tutti i fedeli?

Anonimo ha detto...

Ripet. Pubblicate o no la mia denuncia che siete falsi?

Anonimo ha detto...

Io di sicuro non mi farei mai seppellire vicino a Lino...sai che noia mortale :-P
Vado subito dal notaio..
Katartiko

Anonimo ha detto...

@Lino
Facendo visita ai cimiteri quali parti prefereisci visitare ( oltre a quelle di interesse personale parenti amici etc )?
In tutti quelli che ho visitato i luoghi nei quali si respirava la certezza della resurrezione erano la parti monumentali e più antiche.
Paradossalmente le parti dei caduti in guerra erano decisamente più "dignitose" degli alveari stile IACP.
Spero che almeno su questo possiamo essere in sintonia.
Il punto allora è questo: sarà arrivato il momento che smettiamo ( come cristiani ) di omologarci a luoghi che sembrano usciti dalle periferie della europa dell'est e ci riprendiamo il gusto di costruire luoghi appropriati e non solo "contenitori" di bare?
Poi sul gusto estetico di Kiko o chi altro possiamo discutere e possiamo anche essere in accordo.
Ma mi interessava il tuo parere suull'altra questione.

Kicarmezzi ha detto...

Secondo voi ci saranno abbastanza fratelli neocat nelle comunità di Santo Domingo per riempire questo nuovo cimitero? Manderanno fratelli da tutto il mondo per riempirlo e così evangelizzare questa terra di conquist.. pardon! missione con la loro dipartita?

by Tripudio ha detto...

All'anonimo delle 16:40 rispondo che il "gusto estetico" di Kiko nasconde purtroppo parecchie cose inquietanti (e non parlo soltanto dei simboli massonici).

La notizia del "cimitero neocatecumenale" comincia a rimbalzare ovunque su internet. Per esempio è stata ripresa in lingua croata da PaxTibi.net.

Leggo poi che già nel 1990, per il "seminario arcidiocesano di Santo Domingo di «ispirazione neocatecumenale»", il Cammino chiedeva e otteneva dal Cardinale Lopez Rodriguez che un agostiniano del luogo divenisse rettore per almeno un triennio.

Intanto chiedo al commentatore delle 15:07 di non andare sul vago e di precisare esattamente cosa dice. Troppo comodo riferirsi ad un generico «esattamente quella alla quale voi sostenete di riferirvi». "Voi" chi? Quale "quella alla quale"? Sii preciso.

p.s.: permettimi un filino di ironia: siccome nei mamotreti in mio possesso non c'è scritto che 2+2 fa 4, e siccome alla scorsa convivenza nessuno me lo ha detto, allora devo dedurre che è falso che 2+2 faccia 4...

Anonimo ha detto...

Che bravi fate passare per novità notizie del 2007 e riprese da voi nel 2010 e riportate in altri blog (
Pubblicato da gianluca cruccas a sabato, luglio 31, 2010 ).
Poi le infarcire di tutte quelle menzogne riguardo ai notai ed alle disposizioni.
La "rete" è cinica.
p.s.
La Comunione dei Santi che i vostri amici citano non deriva dal luogo di sepoltura.

Luisa ha detto...

Quante volte siamo stati accusati di dire falsità!
Perfino quando citavamo il leader massimo Kiko, e come se la cavavano dopo aver constatato che dicevamo la verità? Dicendo che tanto sanno che kiko racconta delle balle.
Possiamo mettere foto, documenti, link per verificare, possiamo citare il Magistero della Chiesa e le parole del Papa, diverse persone che non si conoscono, che abitano in Paesi diversi, possono dare testimonianze convergenti, niente passa il muro in cemento armato dietro il quale vivono tanti, troppi, neocatecumenali per i quali il cnc è diventato la stampella senza la quale CREDONO di non poter vivere, bisogna difenderlo a tutti i costi, anche contro il più elmentare buon senso, perchè anche quello hanno abbandonato all`idolo "cammino".

C`è chi oggi parla di provocazioni, diamo un`informazione che è verificabile e conosciuta, ma si preferisce attaccare e definire l`info "provocazione" ...ah se solo le parole del vostro leader, già seguite da concretizzazione, (vedi thread) potessero provocare in voi una sana reazione, avrebbero almeno servito a qualcosa!

Anonimo ha detto...

Video intervista sul libro http://www.youtube.com/watch?v=jI9AK-NiIbc&feature=player_embedded#!

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
aleCT ha detto...

@Katartiko

"Io di sicuro non mi farei mai seppellire vicino a Lino...sai che noia mortale :-P
Vado subito dal notaio.."

Come al solito i tuoi interventi sono improntati alla più alta costruttività.

Dimmi un pò: ma è un talento naturale o gli innumerevoli anni nel cammino hanno aiutato?

Lino ha detto...

@ katartiko ha detto:
"Io di sicuro non mi farei mai seppellire vicino a Lino...sai che noia mortale :-P "
Ma no, Katartiko, non sei bravo a riconoscere gli uomini. Io sono un tipo allegro, mai leggerai versi composti da me del tipo: "Me ne vado verso il niente/ delle mie cose" oppure articoli sulla bellezza della nuova estetica dei cimiteri. Io sono talmente allegro che mai - ripeto mai - ho detto a mia moglie "Tu hai per padre il diavolo" né lei ha mai risposto "e tu per madre Lilith". A casa mia si ride (e sorride in Cristo) e il diavolo resta fuori.
Sono talmente allegro, Katartiko, che vari giornali politici della mia città mi chiedono satire (che sono uno spontaneo sorriso dell'intelligenza e, quindi, m'impegnano pochissimo tempo ma rallegrano chi legge). Leggi questa, se "capisc' a mme". Vomita pure, potresti liberarti del peso (capisc' n'ata vota a mme)
http://www.napolipuntoacapo.it/npc/articoli.asp?id=14763&title=SCUSATE+%26%238217%3BNA+DOMANDA%2C+DON+VIRGILIO...+
P.S.
Non inviare commenti denigratori sul giornale on-line oppure mi farò pubblicare un articolo dal titolo: "La strana setta neocatecumenale" con dedica a te in qualità di ispiratore :-)

La verità vi farà liberi. ha detto...

La cosa che fa più rumore non è il cimitero neocatecumenale, quello è in linea con la follia del movimento.... è l'assordante silenzio della Chiesa!!!

DG ha detto...

il commento dell'anonimo delle 16:40
"..sarà arrivato il momento che smettiamo come cristiani di omologarci (!)a luoghi che sembrano usciti dalle periferie della europa dell'est e ci riprendiamo il gusto di costruire luoghi appropriati e non solo "contenitori" di bare?"

Vorrei pregare che commenti come questi NON vengano pubblicati.
Non per "censura" ma per decenza e misericordia per quei fratelli nella fede, un tempo nostri parenti in vita, ora saliti in cielo.


I miei parenti nonni, zii e cugini carnali sono seppelliti proprio in quello che tu anonimo delle 16:40reputi un "luogo di omologazione" cristiana!
Quello che tu reputi essere una cosa negativa io la vedo e la vivo come un profondo convincimento che i miei amati parenti ora riposano nella luce eterna di Cristo Nostro Signore.

E se per te essere tumulati in un cimitero cristiano significa sentirti OMOLOGATO, quindi uguale a tutti i Fedeli che hanno creduto alle parole di Cristo, io ti dico: ben venga questa omologazione!

E al Katarkiko che dice che presto andrà dal notaio io rispondo : vacci se questo ti servirà a "distinguerti" da chi va in Chiesa la Domenica e segue i precetti e le indicazioni del Santo Padre.
Pero' poi ti domando anche:
pensi che la via per salire al cielo sia piu' facile per te seppellito in un cimitero Kikiano?

E nn è questione di 100 tombe o 10.000 è il concetto di DISTINZIONE che nON esiste per un cattolico!

Basasse solo uno e uno solo NC seppellito in un cimitero "a parte" che lo scandalo e l'eresia NC verrebbe fuori.

E poi sarai tu seppellito con il velo bianco (o la veste bianca se hai finito il camino) oppure nemmeno questo sai, vero?
E anche se lo sai o lo rimuovi o lo neghi!

Credetemi se volete ma quanto mi sento kibero ora di essere quello che sono,un cattolico tra i cattolici.
Non sono migliore degli altri solo perchè sono NC...e questa mia condizione ora l'assumo e ne sono felice

Michela ha detto...

By Baldoria
Abbiate il coraggio di pubblicarmi.
Quella dei notai e dei cimiteri non l'aveo proprio sentita quest'anno. Mi sono chiesto possibile una tale svista? Tanto che gli osservatori ci fanno un bel capitoletto con decine di commenti? E' cosa grave che alla mic onvivenza di inizio corso non sia stato detto. Bene! Avendo tutto il manoscritto della convivenza di Voldemort (perché come lo dipingete voi Kiko sembra proprio un personaggio uscito dai romanzi della Rowling) ho fatto una bella ricerca con trova parola. Al computer non sfugge niente. Eppure neanche il computer ha trovato le parole notaio/notai o cimitero/cimiteri.


molte chiacchierre per aggirare il problema vero e cioè che Kiko sta pendsando da tempo ai cimiteri per le comunità
Anni fa si parlava di un terreno presso una parrocchia di Madrid, destinato alle comunità.
Adesso non so più come è finita.
Era stato anche interpellato il sindaco AlemannO, per le comunità di Roma.
Oggi arriva la notizia di Santo Domingo.
Forse hai pochi anni di cammino e forse il tuo catechista non te l'ha detto, e così non sai che tutti i ncn sono stati invitati a lasciare un testamento 'spirituale' per dare disposizioni sul funerale. Molti hanno già comprato le scarpe adatte ( il vestito no, perchè si usa la veste bianca). Chi ha figli minori scrive le sue volontà riguardo l'affidamento, in caso di incidente aereo.
Direi che è perfettamente in linea con tutto questo, il consiglio di rivolgersi ad un notaio, possibilmente neocat, altrimenti si metterebbe a ridere.

DG ha detto...

la notizia di pensare al proprio funerale lasciando le proprie volontà scritte (e certificate da un notaio) è recente, recentissima
Già due anni fa si era parlato di lasciare al responabile della com. la propria scelta sui canti e le letture da fare al proprio funerale, quindi la notizia vecchia dici tu, (ma ad esempio io l'ho saputa da poco,) dei cimiteri NC è possibilissima e attuale direi.
Ci si arriva passo passo...

Aldo ha detto...

Confermo ciò che dice Michela... chi è entrato nel cn dal '90 in poi sa queste cose (anche se molti negheranno).. se ne parlò alle convivenze di comprare un terreno per un "cimitero nc"... la sanno anche Pasquale e Katartiko... poi come sia andata avanti la cosa oggi non lo so.. ma posso chiedere a mia cognata che è ancoa oggi catechista...

l'apostata ha detto...

Non mi aspetto di certo che i kikonigli trovino un minimo di coraggio per rispondere sui fatti che periodicamente metto loro davanti. A me interessa che tutti quelli che capitano su questo blog e su quello dei disertori vedano la differenza: qui si discute su fatti, lì, tra una acrobazia verbale e l'altra, si scappa. Chi legge si fa un'idea anche dal non rispondere. Anzi, a volte dice più il silenzio che cento parole.
Per questo i capi neocat sono così rabbiosi e cercano di proibire l'accesso a internet agli adepti.
Come avevo già scritto in passato, propongo a tutti quelli che vogliono saperne di più sul cosiddetto cammino di scrivere sia qui che ai disertori, e poi confrontare le risposte con Magistero e Catechismo. Basta questo a portare alla luce storture e ipocrisie.
Spero sempre poi che si riesca a scoprire quanto costa la sepoltura kikiana e soprattutto a chi vanno i soldi. Tanto, gira e rigira, il discorso finisce sempre lì.
p.s. Ehi, Baccalà, hai finito di tremare? Mi rispondi sulle questioni concrete? Sai quanti "lontani" e piccoli neocat hanno letto qui quello che tu non mi pubblichi? Vuoi vedere che fai venir loro il sospetto che forse nel cosiddetto cammino c'è qualcosa che non va?
Ma come farai ad ammonire letture tipo "la verità vi renderà liberi" o "il vostro linguaggio sia si si, no,no"? Senza dimenticare il celebre "non abbiate paura!" di Giovanni Paolo II. E come farai alla prossima adunata a gridare viva il Papa, se tutti i sabato sera te ne infischi di lui e gli disobbedisci?
Se hai già prenotato il tuo posticino al kiko-cimitero, mi dici quanti soldini ti hanno scucito?

Ruben02 ha detto...

Le volontà olografe(scritte di proprio pugno),non hanno bisogno di Notaio,che tra le altre cose costa;è sufficiente,come nel caso di funerale e sepoltura,consegnare la dichiarazione al Catechista/i di turno.
Perchè quindi il Notaio?
Attivando il mio consueto "pensar male",ritengo:

1°Per evitare l'opposizione di familiari e/o terzi.
2°Visto che si va dal Notaio ed il costo è quello,approfittiamo dell'atto per includere dell'altro,magari dei benefici ereditari a nome del Cammino.

Anonimo ha detto...

Stamattina avevo gia fatto un commento in merito ai funerali e cimiteri, probabilmente non è piaciuto o non sapete cosa rispondere.

Siccome ho fatto tre convivenze di inizio corso, e non ho sentito parlare ne di funerali scarpe vestine notai bambini aerei palme tombe loculi statue ed eredità.
Siccome a me la verità piace tantissimo, mi sono chiesto......ma da dove è saltato fuori tutto questo? Sinceramente sembra quasi una cosa comica, state tutti a sbraitare che abbiamo paura a essere sepolti con i pagani, che siamo qui che siamo la.
Insomma avevo chiesto che onestamente (parola difficile da queste parti) si dicesse:
kiko ha detto questo in questa occasione in questa convivenza, in questo incontro,
tanto ormai anche se kiko sbadiglia è certificato.
Non credo sia tanto difficile riportare quanto in diversi vi abbiamo chiesto.
Il fatto che a me non mi pubblicate, ad altri non li degnate di risposta, qualcuno di voi ha detto " noi non dobbiamo provare nulla " in tutta sincerità mi fa pensare che molte delle vostre notizie sono senza fondamento e mirate solo a creare confusione.
L'importante è che si discuta del cammino, anche se si parla di cose inesistenti.
Ma ci sarà tra di voi una persona SERIA che risponde con chiarezza semplicità e sopratutto senza rigirare domande non pertinenti che dimostrano soltanto l'immaturità e la coda di paglia

Lino ha detto...

@ Anonimo ha detto...
"@Lino ...In tutti quelli che ho visitato i luoghi nei quali si respirava la certezza della resurrezione erano la parti monumentali e più antiche. Paradossalmente le parti dei caduti in guerra erano decisamente più "dignitose" degli alveari stile IACP. Spero che almeno su questo possiamo essere in sintonia... mi interessava il tuo parere..."

Rispondo volentieri e mi dilungo un po' perché, di là delle opinioni, la richiesta è dialogante, cortese.
No, non concordo.
Sul piano personale, ti dico che la mia prima moglie, di ricca famiglia, che persi giovane, riposa in una cappella gentilizia. Mio padre, operaio metalmeccanico, dorme in un alveare stile IACP. Entrambi - prima di me - furono cristiani. Dovessi respirare la resurrezione dalla bellezza delle tombe - meglio la ricchezza o la povertà? - andrei in crisi asfittica.
Sul piano della coscienza, noi anche un po' deriviamo - senza che l'affermazione mi faccia reputare un marxista (qual fui) - da quelli che ci hanno formati. Discutevamo di poesia, nel thread passato. Io, anche, un po' mi sono formato su una famosa poesia che, nella chiusa, recita:
"Perciò,stamme a ssenti...nun fa''o restivo, / suppuorteme vicino - che te 'mporta? / Sti ppagliacciate 'e ffanno sulo 'e vive: / nuje simmo serie...appartenimmo à morte!"
Sul piano simbolico, non amo i marmi dei cimiteri. Per me, che mi sono formato sul simbolismo biblico, l'eternità è di bronzo.
Sul piano del gusto - sono dominanti nei miei lavori - adoro i giardini. E la terra nuda. Potessi scegliere, vorrei dormire in uno di quei cimiteri con le croci senza nomi, una accanto all'altra all'aperto, dove la natura in ogni primavera è il segno più significante della rinascita.
Sul piano della fede, l'unica certezza della resurrezione io riesco a intravederla soltanto in Cristo.
Spero di essere stato esaustivo nella risposta. Ciao.

by Tripudio ha detto...

Rispondo al commento delle 22:20.

Quanto più la notizia è scottante (probabilmente il segreto di Pulcinella dei "cimiteri neocatecumenali" era destinato a rimanere eternamente un "arcano" segretissimo) tanto più i cari fratelli delle comunità si sentono in dovere di dichiarare di non saperne nulla e ancor più in dovere di tentare di cambiare discorso.

Allora, i fatti concreti che abbiamo riportato in cima alla pagina, quali sono?

1) l'esistenza di cimiteri neocatecumenali

2) il normale mercanteggiare su tali cimiteri (fino alla comica insinuazione che per essere trattati da "figli di Dio" è meglio scegliere un cimitero neocatecumenale certificato piuttosto che un normale cimitero cattolico...)


Ecco, questi sono i due fatti su cui i neocatecumenali si guardano bene dal discutere.

C'è uno in particolare (allergico a firmarsi persino con uno pseudonimo) che è infuriatissimo perché secondo lui se Kiko e i cosiddetti "catechisti" non gli dicono 2+2=4 nella convivenza ufficiale trascrivendo la cosa nella trascrizione ufficiale, allora noi non siamo autorizzati a dire che 2+2=4.

Come al solito gli attivisti neocatecumenali sono allergici alla realtà dei fatti, e preferiscono cambiare discorso, cercare scuse, menare il can per l'aia, e poi lamentarsi che i loro tentativi di inquinare la discussione con argomentazioni banali non riescono nell'astuto intento.

Purtroppo il loro atteggiamento è perfettamente logico: crearsi dei propri cimiteri significa professare sulla vita eterna idee contrastanti con l'insegnamento della Chiesa.

Questo è particolarmente vergognoso per loro proprio perché in questi giorni è venuta fuori la bizzarra e funerea poesiola di Kiko Argüello che "se ne va verso il proprio nulla".

Chissà, magari hanno paura che qualcuno cominci a pensare che Kiko, come certe correnti ebraiche, vede l'aldilà come lo Sheol ebraico.

I cattolici credono alla Resurrezione delle anime e pure dei corpi, e i manager dei kikos invece organizzano cimiteri per i fratelli delle comunità perché "la vita è bella ma la morte pure è bella" (ah, sì?) per cui i fratelli devono "affrettarsi" a prenotare il proprio posto nel cimitero della Casa di Convivenza (se ci fosse tutta questa ressa per prenotarsi, non avrebbero avuto bisogno di esortare a prenotare subito).

Questi sono gli argomenti di discussione. Non le banalità dei vari katartici, pasqualisi, e altri "religiosamente repressi" che vorrebbero vivere una fede normale e invece per coerenza con la propria pluridecennale superbia e attività neocatecumenale si sentono costretti a tenersi il kikismo-carmenismo con le sue bizzarrie dottrinali, liturgiche, estetiche, poetiche, e ora pure cimiteriali.

Anonimo ha detto...

@Lino
Grazie della risposta.
A questo punto abbiamo in comune un gusto estetico che in un luogo come il cimitero ha una valenza importantissima per aiutare i vivi perché i morti sono già presso la misericordia di Dio.
Mi chiedo allora se si possa ragionare in modo diverso sull'argomento proposto.
Mi spiego, la presunta stortura di Kiko pone una problematica che va oltre il suo gusto estetico.
Censuriamo la sua estetica, ma forse a tutti picerebbe entrare in un cimitero che aiuti a vivere la certezza della risurrezione nel momento più difficile.
Se una icona ortodossa ha un alto valore catechetico, altrettanto lo avrebbe l'archittettura messa al servizio del Vangelo.
Se Kiko non ne è capace che però lo facesse qualcun altro.

Anonimo ha detto...

@tripudio
non ti preoccupare troverò il modo di continuare il discorso con Lino personalmente.
Hai perso un'occasione per tacere

Anonimo ha detto...

@tripudio
puoi comunque sempre limitare la possibilità di postare ai soli utenti con account.
Neanch'io so chi sei e allora cosa cambia.
Tanto per come rilasciate i messaggi è inutile tentare di fare ordine firmandosi

by Tripudio ha detto...

Sul blog in lingua spagnola Crux Sancta è stata ripresa la notizia di questi "cimiteri per i kikos" aggiungendo qualche considerazione sulle "pitture funeree di Kiko".

Anna ha detto...

Sono uscita dal cammino da 3 anni e la prima volta che ho sentito parlare di cimiteri per i nc, è stato ad una convivenza regionale degli ultimi anni, diciamo tra il 2004 e il 2007, e si sa che Kiko, nel suo delirio d'onnipotenza, quando si mette in testa una cosa, non si da pace finchè non la realizza. Qualcuno ha chiesto qualcosa a proposito dei soldi. Andrà come al solito, si raccoglieranno nelle varie convivenze e magari se ne faranno anche di apposite. Per esempio, per portare a termine la scultura del "Sermone della montagna" alla domus galilaeae, Kiko "propose" che ciascun fratello/sorella versasse 10€, eravamo nel 2007. Quindi, scusate se mi rivolgo ai nc che, come al solito, si sentono perseguitati, non fate finta di cadere dalle nuvole, perchè o la cosa vi è sfuggita, o forse, non siete stati considerati idonei a conoscerla. A Kiko, del resto, piace sorprendere.
E a voi del blog...mi avete aiutato ad aprire gli occhi sulla vera natura del cammino, continuate dunque la vostra opera. Che il Sinore vi benedica.
Anna

l'apostata ha detto...

Notizia clamorosa: Baccalà è ancora vivo. Pensavo che gli fosse successo qualcosa, visto che non dava segni di vita (leggi: non pubblicando le mail scomode).
Invito tutti i "lontani", i curiosi e i camminanti ad andare sul sito dei disertori, vi divertirete molto a leggere le scemenze in difesa dei kikocimiteri e a non leggere le mail censurate che invece sono state pubblicate su questo blog.
Bravo Baccalà, tra censure, reticenze, menzogne, insulti e balordaggini ci stai dando un aiuto fenomenale a dimostrare cosa si diventa con il metodo kikarmeniano. Ancora non hai capito che chi va sul sito dei disertori passa anche di qui, e LEGGE?
Invito a leggere bene l'annuncio del cimitero neocat, quello che scrivono i disertori e quel che è stato scritto qui, poi ciascuno tragga le proprie conclusioni.
p.s. Baccalà, sembra che tu sappia ogni cosa, visto che smentisci sempre tutto senza prova alcuna. Allora fammi un piacere, dicci tu quanto costa la kikosepoltura e a ki(ko) vanno i quattrini.

Anonimo ha detto...

Allora tripudio sono 2+2 ok.
Non solo mi guardo bene dal risponderti.....( ti piacerebe ) non ti ho chiesto di citare la fonte della notizia perchè me lo deve dire kiko, ma solo perchè le notizie che date sono sempre state delle enormi bufale.
Un blog che si rispetti naturalmente cita fonti, eventi o comunque dati riscontrabili, siccome voi non siete in grado di fornirle, e cadere in fallo è per voi micidiale, (basterebbe un solo caso di rettifica o ammettere uno sbaglio:-[ che perdereste quel minimo di credibilità che già non avete ) allora non pubblicate i commenti che ritenete pericolosi in questo senso, e per tacere la vostra coscienza sporca dite che siamo arrabbiati e non rispondiamo per paura......vergognati tripudio sai benissimo che ti ho chiesto di citare le fonti per accertare la verità, non puoi farlo, ammettilo se hai dignità, non credo sia così difficile invece di tirare a rimpiattino, altrimenti fallo e smentiscimi e ti chiederò scusa, io non ho problemi a farlo.
2+2

Markus ha detto...

Io mi meraviglio com'è che, oltre a seminari, parrocchie e adesso cimiteri, non sia già partita anche un'acquisizione di scuole da parte di Kiko...

Michela ha detto...

Stamattina avevo gia fatto un commento in merito ai funerali e cimiteri, probabilmente non è piaciuto o non sapete cosa rispondere.

Siccome ho fatto tre convivenze di inizio corso, e non ho sentito parlare ne di funerali scarpe vestine notai bambini aerei palme tombe loculi statue ed eredità.


sei ben strano, caro anonimo, invece di raccogliere queste informazioni, parti in quarta dicendo che a te non risulta nulla perchè hai fatto 3 anni di cammino.

Forse non ti hanno detto nulla del ri-battesimo e non sai della veste bianca
oppure non hai fatto la redditio e quindi la palma grande non la puoi neanche toccare
non sei itinerante e non sei andato in Terra Santa e quindi non hai lasciato le tue volontà scritte.

ci sono tante cose che ancora dovrai scoprire....

Comunque per risponderti, mi pare che il discorso dei cimiteri sia del 2005 o 2006. ma anche qui ti devi fidare di noi, perchè nessuno ti passerà le registrazioni della convivenza di Kiko.
Sai benissimo che senza la mediazione dei tuoi catechisti non puoi conoscere le cose del cammino.

Luisa ha detto...


L`opacità che DEVE regnare verso l`esterno continua, anzi sembra rinforzarsi, continuano gli ordini in quel senso e così quando un neocatecumenale, probabilmente stufo di tanta ipocrisia e menzogne, decide di testimoniare vediamo subito arrivare in massa le vigili sentinelle che lo accuseranno di mentire o, ancora, accuseranno il blog di inventarsi tutto, compresi falsi ex-nc!

Questa opacità tocca ad esempio il "magistero kikiano", ci sono le bozze corrette ad usum delphini e le non corrette ad usum cammini che devono essere riportate senza modificare una virgola, ma non tutti i responsabili hanno in mano i testi "sacri" e intoccabili del maestro e così succede che responsabili e catechisti, o sedicenti tali, di grado inferiore si inalberano, accusando il testimone, che ha in mano il plico, di mentire!
Insomma ci sono le trascrizioni ufficiali e quelle delle registrazioni audio, quel che è reso più o meno compatible e eventualmente mostrabile e ciò che è effettivamente trasmesso .

Questo è successo anche con la folle idea dei cimiteri neocatecumenali, su questo blog abbiamo avuto regolarmente commenti di recenti fuoriusciti che menzionavano quell`idea, un segreto di pulcinella nel "cammino" ma per quelli di fuori bisogna mentire, forse perchè quel che resta di buon senso fa capire quanto folle sia quell`idea.
Andate a questo link:

http://neocatecumenali.blogspot.ch/2010/07/la-comunione-dei-santi-
neocatecumenale.html

e avrete un piccolo esempio di quanto e come tutto è fatto nel cnc per conservare il segreto.

Perplesso ha detto...


"L`opacità che DEVE regnare verso l`esterno continua, anzi sembra rinforzarsi,"

L`opacità non regna solo per chi è fuori ma anche per chi è dentro e non deve sapere perchè non potrebbe capire!
Tutto il contrario di ciò che insegna la Chiesa, di ciò che dice il Papa, anche in questi giorni.

Anonimo ha detto...

@Michela
"Comunque per risponderti, mi pare che il discorso dei cimiteri sia del 2005 o 2006. ma anche qui ti devi fidare di noi, perchè nessuno ti passerà le registrazioni della convivenza di Kiko."
Per la precisione trattasi del 2007 ma voi la state spacciando per una novità.
In aggiunta avete fatto illazioni varie su notai disposizioni etc. non riscontrabili da nessuna parte.
Addiritura un altro blog in data 31 luglio 2010 segnala un vostro articolo sull'argomento
http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.it/2010/07/i-cimiteri-per-neocatecumenali-secondo.html
Rimango della mia opinione per strafare ofuscate anche le obiezioni leggittime.

Michela ha detto...

Un blog che si rispetti naturalmente cita fonti, eventi o comunque dati riscontrabili, siccome voi non siete in grado di fornirle, e cadere in fallo è per voi micidiale, (basterebbe un solo caso di rettifica o ammettere uno sbaglio:-[ che perdereste quel minimo di credibilità che già non avete )

1. forse sei in comunità da poco tempo e non sai che il cammino mantiene le sue fonti SEGRETE.
Non è possibile risalire alle fonti scritte del cammino.( e tu stesso non puoi conoscerle, e quindi non puoi confutare quanto scriviamo))

2. la trasmissione delle notizie è solo ORALE

3. noi siamo liberi di dire quello che abbiamo sentito, visto e vissuto riguardo il cammino e nelle convivenze

4. tu sei vincolato al silenzio, altrimenti i tuoi catechisti nel giro di qualche anno ti buttano fuori.

Visto che il punto 4 è molto importante nel cammino, la domanda che sorge spontanea è:
come fai ad essere credibile?
Su quali basi puoi difendere il cammino se non ti è permesso citare neanche un passo della convivenza?

Anonimo ha detto...

@Michela
"Su quali basi puoi difendere il cammino se non ti è permesso citare neanche un passo della convivenza?"
Sulle vostre stesse basi: la tua "parola" contro la mia.

l'apostata ha detto...

ad Anonimo che ha detto: "...Un blog che si rispetti naturalmente cita fonti, eventi...".
Ti invito a smentirmi con i fatti, da te stesso accertati.
A me risulta che in nessuna comunità si rispettano le norme liturgiche, richiamate anche dal Papa. Nella TUA comunità vi comunicate secondo Kiko o secondo la Chiesa? Nella TUA comunità la purificazione viene fatta secondo Kiko, dagli ostiari cioè, o secondo la Chiesa? Nella TUA comunità il sabato vi astenete dalle risonanze, secondo statuto approvato dalla Chiesa o continuate a farle secondo prassi kikiana? Alla prossima convivenza che farai con la TUA comunità telefona anonimamente all'albergo e chiedi il prezzo normale, poi confrontalo con quello che ti diranno i catechisti. Come si dice: dì fatti concreti!
Visto che i tuoi amici disertori continuano a scappare dalle domande scomode, dammi tu la prova che la kikosepoltura non è a fine di lucro, smentiscici con i fatti.
Chissà se risponderai... D'altra parte uno ci prova sempre a dialogare con le anonime sentinelle, ma i risultati sono scarsini.
Del resto il cosiddetto cammino non è che dimostri una gran voglia di dialogo. Il sito ufficiale non prevede alcuna possibilità di contatti. Bisogna proprio che Kiko avverta il Papa che ora è su Twitter, internet è il demonio, deve cancellarsi immediatamente!

l'apostata ha detto...

Altra domanda ad Anonimo
Nella Chiesa Cattolica tutto, ma proprio tutto il Magistero, il Catechismo, la Patristica eccetera è pubblico ed accessibile a tutti. Lo stesso per il bilancio, pubblicato ogni anno sui principali quotidiani.
Nel cosiddetto cammino tutto, ma proprio tutto, direttorio, catechesi, mamotreti eccetera è segretissimo. Lo stesso per la Fondazione Famiglia di Nazareth, che dal mistero che avvolge il suo bilancio sembra una società anonima di un paradiso fiscale.
Spiegaci perché, dì fatti concreti.

Anonimo ha detto...

By Baldoria

Gentilissima signora Michela che conosce tutto sul cammino. Io le registrazioni e le trascrizioni del Kiko e delle sue convivenze ce le ho tutte. Non c'è scritto da nessuna parte dei notai e dei cimiteri.
Se ti puzza non avere la veste bianca o la palma. L'invidia è un problema tuo. Il problema è tuo, non degli altri.
Agli osservatori che tripudiano, e che di proposito non pubblicano commenti che non piacciono, siate seri lavorate non sulle dicerie e il sentito dire. Tirale fuori le palle e non fate le comari che vivono per spettegolare, invendandosi anche le cose di sana pianta. Sappiatelo siete osservatori... osservati. Anche molto da vicino, più di quello che immaginate. Secondo Verità.

aleCT ha detto...

"Per la precisione trattasi del 2007 ma voi la state spacciando per una novità."

Scusatemi, ma il problema è che NON E' VERO, o che è una NOVITA'.

Francamente poco me ne frega se si è incominciato a parlarne nel 2007, nel 2010 o l'altroieri.

A me interessa se è vero.

Io so che Kiko ne ha parlato come di UN SUO PROGETTO (e questo non lo si può negare)

Inoltre a Santo Domingo il cimitero si sta costruendo e questa è una notizia CERTA DA FONTE NC (a meno che non vogliate dire che ora anche quel sito lo abbiamo costruito io , mic, Tripudio o chissà chi altri solo perche ce l'abbiamo con voi).

Quindi se qualcosa o qualcuno dovete smentire smentite il vostro capo o scrivete una mail al sito di Santo Domingo.




Michela ha detto...

@Michela
"Su quali basi puoi difendere il cammino se non ti è permesso citare neanche un passo della convivenza?"
Sulle vostre stesse basi: la tua "parola" contro la mia.

----------------

con una differenza:
io affermo qualcosa

tu rispondi solo : no, non è vero, come i bambini

esempio:
-Kiko vuole costruire cimiteri riservati alle comunità

-risposta: non è vero perchè non l'ho mai sentito.

-rileggiti il post iniziale su Santo Domingo, che guarda caso, ricalca quanto noi avevamo già raccontato tempo fa

- risposta: non è vero perchè non l'ho mai sentito.

Allora caro narcisetto, siccome il mondo non ruota solo intorno a te e alle tue orecchie, se vuoi informarti e sapere quello che i tuoi catechisti ti nascondono, ti leggi il blog e il sito collegato.
Altrimenti se vieni qui solo per difendere il cammino, sprechi il tuo tempo, e un po' anche il nostro.

l'apostata ha detto...

A By Baldoria
Visto che hai TUTTA la documentazione sul cosiddetto cammino, pubblicala! Pensa, così ci smentisci con i "fatti concreti" e ci chiudi la bocca!

mic ha detto...

Se ti puzza non avere la veste bianca o la palma.

vedi il problema non è questo, perché Michela la veste bianca e la palma ce c'ha e non dico cos'altro ha perché se vuole lo dirà lei.
Il problema è che la buttate sul negazionismo spinto trinciando giudizi temerari senza nemmeno tener conto di fonti ufficiali del cammino, e arrivate ad accusarci di esserci inventati quello che risulta da tempo e da testimonianze diverse, oltre che da fonti neocat...

Che pena! E che strano il silenzio della Chiesa persino su queste manifestazioni di pura follia, visto che delle eresie non se ne occupa.

aleCT ha detto...

@Baldoria

"Io le registrazioni e le trascrizioni del Kiko e delle sue convivenze ce le ho tutte. Non c'è scritto da nessuna parte dei notai e dei cimiteri. "

E chi sei, Kiko in persona? O uno dei dodici Cefa?

Se è vero quello che dici, pubblica tutto su un sito di host in maniera che si possa vedere.

Visto che hai i mezzi, smentisci.

Poi, già che ci sei, scrivi una mail a Santo Domingo.

"Sappiatelo siete osservatori... osservati. Anche molto da vicino, più di quello che immaginate"

MA NON MI DIRE! STO TREMANDO DALLA PAURA!

A parte gli scherzi, mi ricordo che in tempi non sospetti c'era chi scriveva (ovviamente in forma anonima)

"state attenti, il Vaticano vi segue, il Vaticano è arrabbiato, è l'ultimo avvertimento, chiudete il blog!"

Quanto tempo è passato da allora? Almeno un anno...
E' successo qualcosa? Non mi pare.

Quindi, per la VOSTRA dignità, queste frasettine risparmiatevele....veramente...

l'apostata ha detto...

Ancora a by Baldoria

Sei la dimostrazione di come si vive in comunità, nella paura di essere sorvegliati dagli occhiuti garanti, responsabili, catechisti. Per questo avete il terrore di parlare liberamente. Eccoli i "frutti" del cammino.
p.s. Complimenti per la soavità delle tue espressioni, specialmente nei confronti di una donna. sei catechista per caso?

Lino ha detto...

@ "Mi spiego, la presunta stortura di Kiko pone una problematica che va oltre il suo gusto estetico"
Il problema, anonimo, forse non è chiaro. Il problema non è l'estetica kikiana di per sé, bella o brutta che sia, non ne stiamo facendo un problema di gusti. Nemmeno stiamo discutendo, da un altro punto di vista, se "a egregie cose il forte animo accendono / l’urne de’ forti". Il problema è che l'estetica diventa funzionale a un processo di identificazione di un gruppo religioso e, di conseguenza, discriminante. Un muro psicologico di separazione, quindi, che dalle salette, dalle icone, dai canti, dalle liturgie, si protende fin nei cimiteri. Un programma, questo, che è chiaro in Kiko. Non per caso il pittore spagnolo stabilì un rapporto tra la "nueva estetica" e la Chiesa del terzo millennio".

Non fare altre domande perché non potrei risponderti: Baccalà ha deciso che io non posso stare più di dieci minuti al PC. Tipico dei "catechisti" neocat: il diritto è solo suo che gestisce un blog nel quale a pubblicare articoli è soltanto lui, dove perde ore ed ore nei commenti quasi tutti firmati xxxxx, oltre quelli che inoltra qui in anonimato
:-)

l'apostata ha detto...

a Lino che ha detto "...diventa funzionale a un processo di identificazione di un gruppo religioso e, di conseguenza, discriminante. Un muro psicologico di separazione..."
Concordo in pieno, bravo. Per questo ogni singola prassi viene distorta, vedi recita delle Lodi ad esempio, perché si deve inculcare l'alterità nei camminanti, allo scopo di creare un gruppo chiuso, impermeabile, strumentalizzabile.
Ne approfitto anch'io per salutare Baccalà il censore. Guarda che d'ora in poi tutte le volte che ti scriverò manderò la stessa mail a questo sito. Forse è meglio che ti fai coraggio e cominci a rispondere invece di scappare. Dai, provaci, ora ti scrivo dai disertori e ti chiedo "Quanto costa e a chi vanno i soldi della sepoltura kikiana?" La mando subito, pace e bene .

Anonimo ha detto...

Anch'io voglio rispondere a by Baldoria che avere la veste bianca e la palma non significa niente, io conosco tante palme e tante vesti bianche che hanno commesso delle cose che un cristiano si serie B non ha fatto. Purtroppo voi che fate il cammino vi sentite perfetti, arrivati al cielo alla destra del Padre, imparate a comportarVi bene e a dimostrare la vostra fede! Alessia

Deus Gratias ha detto...

La veste bianca e la palma...come se averla significasse diventare Presidente o Direttore Generale di qualche Società.
Un tempo anche su Topolino, dopo un certo tempo, ti davano medaglie e riconoscimenti fino a diventare passo passo da intendente a... Gran Mogol (chi ha la mia età se lo ricorderà)
Banalità.
La Fede vissuta in modo superficiale

Ma lo si vuole capire o no che forse proprio questa pagliacciata, queste medaglie attaccate al petto, queste onorificenze al merito che ci hanno fatto SCAPPARE dal cammino neocatecumenale?

Lo shemà attaccato alla porta, la croce gloriosa (in finto argento), la palma la veste i canti "donati poco a poco" ...ma cosa sono segni di riconoscimento da mostrare in casa e fuori?

Non è importante per noi cristiani DIMOSTRARE con con i gadget da appendere alla porta di casa che si è bravi cattolici.

Forse Kiko steso alla fine del suo percorso terrestre conquisterà l'anello delle Eccellenza Reverendissima?
No, perchè non è un cardinale, né un vescovo e non ci diventerà, facesse quello che vuole e che gli passa per la testa ma non ci diventerà.

Siamo Fedeli a Cristo e alla sua Parola e non abbiamo bisogno di oggetti per distinguerci gli uni dagli altri perchè abbiamo un solo simbolo che ci accomuna e ci unisce che è LA CROCE.

Ecco perchè alla battuta "siete invidiosi" non posso che rispondere che forse chi la scrive dovrebbe guardare il suo cuore e pensare che, se una volta raggiunto il Padre avrà bisogno di portarsi dietro la palma e la veste bianca o sarà un Figlio di Dio tra i Figli di Dio.

Sono nullità queste cose.
Vi hanno fatto credere che il
"passare ad uno stadio superiore" potesse essere garanzia di un percorso di vita cristiano.
E' un contentino per farvi credere che arriverete piu' in alto e ancora piu' in alto, per poi accorgersi di essere in basso come tutti.
La torre di Babele fu distrutta e i suoi costruttori si ritrovarono soli a parlare tutte lingue diverse. Dispersi nel mondo.
Non itineranti per l'evangelizzazione.
...
I famosi cimiteri e le notizie NUOVE: sono anni che se ne parla ma ora stanno venendo fuori i "fatti concreti" di cui i NC hanno bisongno per credere.

I loculi al cimitero sono in costruzione e una parte è costruita (e si puo' anche vedere su Google) sono già in vendita.
Volete le prove?
Portate pazienza le avrete.
Oppure andate ad informare i vostri Gran Mogol e domandate.
VI diranno che è vero, nel caso VOI siate "Ufficiali della Gran Loggia", altrimenti vi diranno che il cimitero NC non esiste e quindi dovrete aspettare o accontentarvi. Nel frattempo pero' che l'arcano vi sia svelato potete sempre leggere (come state facendo) questo Blog e i link dove indicano che i cimiteri NC sono una relatà. LiImitata per ora, e speriamo che resti tale.

Per i notai e le ultime volontà dopo la morte (funerali NC, disposizioni varie ) aspettate sarete informati.
Portate pazienza
Se avete accettato di fare questo percorso a "tappe" dovrete aspettare di essere informati in un tempo nel quale non "restiate scandalizzati".
Oppure già lo sapete e lo negate.
Come sempre.
...
Per le scuole (lo domandava Markus):
io non mi stupirei piu' di tanto perchè nel CNC se ne parla da tanto. Eccome se se ne parla.

Intanto i miei fratelli di comunità iscrivono i loro figli in scuole cattoliche (e qui nulla da obbiettare) pero' ad ogni piccola cosa sono li' a discutere con i direttori e con gli insegnanti sull'insegnamento e sui metodi.
Chiaro sono solo loro portatori di Verità e di Fede.

Anonimo ha detto...

@Alessia
"avere la veste bianca e la palma non significa niente"
Verissimo!!!

Luisa ha detto...

"non ti ho chiesto di citare la fonte della notizia perchè me lo deve dire kiko, ma solo perchè le notizie che date sono sempre state delle enormi bufale."

A dire il vero se vuoi delle bufale girati verso il tuo onnisciente e onnipotente maestro, l`ultima, prima della prossima, è stata quella dell`approvazione della sua "liturgia" che non c`è stata.
Eppure ce l`ha messa tutta affinchè lo fosse, ha mosso le sue pedine, ha fatto tutto dietro le spalle del Papa, era convinto di poter DI NUOVO mettere il Papa davanti al fatto compiuto, lo ha sbandierato intra cammino durante settimane e voi, pur sapendo che non si doveva dire niente a noi di fuori, non ce l`avete fatta, siete arrivati qui con superbia annunciandoci qualcosa di grosso...che non è arrivato!

Purtroppo sappiamo che ai più fanatici e integralisti fra di voi non interessano affatto le fonti, non vi interessa il Magistero della Chiesa, non vi interessano i libri liturgici, non vi interessano le norme del Papa, solo conta ciò che dicono Arguello e i suoi catechisti, e su tutto deve imperare il segreto, ancor più quando si tratta di idee folli che sono nel cammino neocat un segreto di pulcinella, talmente folli che si deve negarle e accusare chi non fa che riportarle e alzare un piccolo angolo del vergognoso segreto neocatecumenale.

Anonimo ha detto...

By Baldoria
Pubblicate tutto, non limitatevi a tripudiare e basta.
Pubblicate tutto,e dopo tripudiate.
Altrimenti state solo usando dei commenti delle persone, state solo usando le persone. Come fa Kiko.
ACHHHH!

Stefano78 ha detto...

Sulle vostre stesse basi: la tua "parola" contro la mia.


Purtroppo l'anonimo che ho citato ha perfettamente RAGIONE.

Il problema di questi elementi di discussione è che... non sono elementi! Sono "scontri" di "versioni" non riscontrabili.
Per questo, lo ribadisco come feci molte altre volte in passato, a mio avviso basare l'analisi su questi "elementi" non porta da nessuna parte.

Le convivenze sono "segrete". Gli annunci pure. I mamotreti pure. Quindi, come possiamo parlare di tutto questo in modo "dimostrabile"? Dimostrabile con che?

E' chiaro che molti di noi qui o sono ex-nc (come me) o hanno conosciuto il CnC, o ci stanno ancora (anche se con il cuore "fuori"). Questo è un elemento di credibilità esattamente PARI a quello dei Nc convinti.

Per questo le stesse testimonianze personali, che spesso vengono inserite come articoli di apertura (o all'interno stesso degli articoli), vengono sempre "controbilanciate" da "testimonianze personali" uguali e contrarie.

La pubblicazione delle testimonianze personali, spesso andando a toccare situazioni molto intime, rischiano poi di esser soffocate dalla diatriba, e di costituire una specie di "contro-scrutinio", perchè sono interne ad un dibattito pubblico.

Io credo sempre che sia meglio condividere le testimonianze senza la possibilità di dialogo e di non inserirle in una diatriba, dove esse vengono annullate da quelle di segno opposto...

Inoltre il problema del direttorio (ed è questo il problema, in primis, prima del suo contenuto!) e della sua segretezza, come della segretezza delle convivenze, è insuperabile.

l'apostata ha detto...

A Stefano 78
Quanto a credibilità, mi spieghi come fai a darne a persone che di fronte ai DOCUMENTATI continui abusi liturgici, alle disobbedienze, alle eresie dottrinali, o non rispondono o negano anche la luce del sole?
Quanto al caso specifico, c'è il sito di santo Domingo, perché nessun neocat lo ha potuto smentire se fosse falso?
Poi, se permetti, qui si dialoga, le sentinelle di turno proprio questo temono, ed infatti o insultano o cercano di sviare la discussione. Argomentazioni zero. Ed anche questo è un dato di fatto.

Stefano78 ha detto...

Facciamo degli esempi concreti.

-Frequento un gruppo di preghiera, attualmente, che ha delle "linee guida" e degli "strumenti di catechesi". Sono dei testi utili all'interno del gruppo. Ma sono TESTI CHE, debitamente approvati dagli Ordinari del luogo, SONO A DISPOSIZIONE DI TUTTI. Questo perchè un Parroco, o un fedele, che volesse usare questo strumento nella sua parrocchia, avrebbe la possibilità di farlo, ANCHE SENZA ESSERE OBBLIGATO A PASSARE ATTRAVERSO I RESPONSABILI DEL MIO GRUPPO.Certamente essi verrebbero coinvolti, o costituiti localmente nell'eventuale parrocchia di "destinazione", per coordinare il tutto. Ma nessuno sarebbe vincolato alla loro presenza.

-i ritiri, Parrocchiali o diocesani, del gruppo di preghiera sono PUBBLICI E FREQUENTABILI DA CHIUNQUE. Sono in bacheca, addirittura gli associati chiedono agli altri associati di PORTARE quante più persone possibile per pregare insieme, e ascoltare insieme la catechesi in programma (catechesi prese dai temi della pastorale in corso)

-non ci sono LIMITI di sorta, nemmeno agli incontri settimanali di preghiera, che avvengono IN PARROCCHIA, listati in bacheca, e aperti a tutti. Non ci sono limiti nei ritiri (che si chiamano RITIRI e non "convivenze"), non ci sono limiti nelle catechesi che vengono fatte apposta per essere ascoltate da tutti. Vi è nel gruppo comunque l'aspetto "pedagogico", quindi "graduale", ma non ESOTERICO, non ARCANO. Quindi, anche se esiste una gradualità negli incontri (dipendentemente dai temi d'incontro) non c'è l'obbligo di ESTROMETTERE altre persone. Anche se dovessero comprendere poco, o "perdere" qualcosa, non c'è problema! Stanno lì apposta per coinvolgere la persona e spiegare tutto ciò che c'è da spiegare in ogni momento.

Nell'associazionismo cattolico però, si è diffuso lo STILE settario, anche dove non esiste nessun "arcano"! Nel senso che si tende a fare "feudo", si tende a "chidersi" nel senso che si tende ad assolutizzare l'esperienza in atto, anche se aperta a tutti. Si tende poi a "personalizzarla" con propri "stili", propri linguaggi,ecc.. Quindi anche nei casi "normali", c'è un problema di fondo. L'azione "PARALLELA" alla Chiesa-Istituzione...

Luisa ha detto...

Non credo Stefano che l`anonimo abbia ragione e di certo non con quell`argomento e ancor meno con ciò che è oggetto di questo thread.

La sola parola che conta in coloro che ho definito fanatici e integralisti è quella di Arguello, la sola verità è quella che circola nel "cammino", il SEGRETO che è imposto e radicato in profondità fa sì che anche sa sanno che quel che si dice è vero dovranno SMENTIRE e NEGARE, dovranno dire che loro non hanno mai visto o sentito, che da loro non si fa così, che inventiamo tutto, che affabuliamo e no dimentico gli insulti.
Non è una ragione per tacere, non è una ragione per occultare testimonianze e informazioni, abbiamo visto quanto e come questa possiblità di partecipare ha portato a questo blog persone che sono ancora nel cnc o che ne sono uscite e ci offrono con generosità e coraggio la loro esperienza, spesso ancora fresca e sofferta.

Per quel che riguarda le testimonianze sono in parte d`accordo con te, anch`io preferirei che non fossero soffocate e annegate da smentite, offese, insulti e controtestimonianze, ma non fermerei alla discussione perchè le testimonianze sono anche l`occasione per altri di condividere, di fare forse il primo passo verso l`espressione di pensieri fino allora trattenuti, di porre domande e via dicendo.
Non dobbiamo di certo il potere a chi è nell`impossibilità di dialogare di impedire a chi lo desidera di alimentare le discussioni con la loro testimonianza.

Metterei piuttosto l`accento sulla moderazione che dovrebbe essere molto severa.

Anonimo ha detto...

@Luisa
"Metterei piuttosto l`accento sulla moderazione che dovrebbe essere molto severa."
Piuttosto limiteri la possibilità di scrivere solo ad utenti "loggati" e toglierei la moderazione.
In questo modo la resposabiltà sarebbe personale su qualsiasi affermazione scritta.
E nel contempo si eliminerebbero tutti gli "interrupt" stile pubblica questo oppure perché non pubblichi etc.

La moderazione lascia sempre adito alla tentazione di filtrare troppo.

aleCT ha detto...

@by Baldoria

"Pubblicate tutto, non limitatevi a tripudiare e basta"

hai detto che hai tutte le registrazioni delle convivenze? Pubblicale, che aspetti?

E già che ci sei scrivi una lettera Santo Domingo.

Altrimenti quello che dici è fuffa, esattamente come le tue minacce da agente del SISDE in vacanza...

Anonimo ha detto...

Esiste il cimitero dei Vip, quello dei cani, quello dei poveri e quello dei ricchi; ora c'è anche quello dei neocatecumenali. Fermo restando che in Cielo si è un'unica famiglia e la divisione la fa Dio con il suo Giudizio, spero che questo possa essere uno stimolo per loro a pregare di più per le anime dei defunti che hanno tanto bisogno
Spero che comincino anche a recitare il Santo Rosario nelle comunità secondo quanto desidera la Madonna stessa a Fatima e in altre apparizioni.

http://www.madremariacostanza.net/purgatorio.html

Mario

by Tripudio ha detto...

Lo scopo della "moderazione" è solo di evitare gli abusi (i "troll" neocatecumenali dedicano una incredibile quantità di tempo a disturbare ogni discussione che dica cose vere, ossia sgradite al Cammino).

I commenti "anonimi" sono permessi solo per evitare il fastidio, a chi arrivasse su queste pagine per la prima volta (o sporadicamente), di doversi creare un account solo per inserire due righe di commento.

Ruben02 ha detto...

@Baldoria

"Sappiatelo siete osservatori... osservati. Anche molto da vicino, più di quello che immaginate."
----------
Frase subdola, che vorrebbe sottendere un tentativo di inquietudine nei confronti degli appartenenti al blog.
A titolo personale ti rispondo che:

Se mi osservasse "da vicino" il Papa,starei assolutamente tranquillo,il Signor Presidente della Repubblica?Faccia pure.Il Procuratore Generale della Repubblica?Ho la coscienza penale e civile pulita.
Un organizzazione di criminalità organizzata?Lo stesso;....ho,quando necessario, il pregio-difetto dell'incoscienza.
Sono però osservato da vicinissimo,
h 24 e sicuramente per tutta la vita, da nostro Signore il quale, essendo un Dio d'amore,la sua costante osservazione non mi induce alcuna inquietudine.
Quindi caro Baldoria spero di essere stato esauriente.

P.S Non so perchè ma il tuo nick mi richiama alla mente la vostra estenuante Veglia Pasquale



mic ha detto...

Grazie Ruben,

hai risposto per tutti noi.

Anonimo ha detto...

Ho partecipato all'annuncio dell'Avvento assieme ad altre centinaia di persone, moltissimi giovani. Due ore di Catechesi, di canti, di notizie sul Cammino che, grazie a Dio, si sta espandendo in tutto il mondo. Ci hanno invitato a preparaci al Natale con la preghiera, l'elemosina, le rinunce, la partecipazione in Parrocchia alla Messa quotidiana, la recita delle Lodi mattutne in Parrocchia. E dopo le feste andremo ad annunciare per le strade la risurrezione di Gesù a questo mondo scristianizzato. Perché tutto questo vi da fastidio? Sarebbe bello sapere da voi censori cosa fate per prepararvi all'Avvento, e per l'anno della Fede. Elio

mic ha detto...

BRAVO Elio!

Perché pensi che ci dia fastidio quello che fanno tante persone in buona fede e piene di zelo?

Ti identifichi talmente col cammino dal non capire che critichiamo le prassi e gli insegnamenti anomali e non le persone?

Che ti frega di quello che facciamo?

Dobbiamo render conto al Signore e non a te. E comunque si impone una domanda:

Chi ti autorizza a credere che al di fuori di quello che hai trionfalmente elencato e al di fuori di voi, non ci sia nulla di altro o di meglio e che noi od altri non facciamo quel che il Signore ci chiede nella nostra situazione?

l'apostata ha detto...

A Elio
Quanto a favole batti pure La Fontaine, bravo!
p.s. per puro caso, hanno accennato i tuoi catechisti ai richiami all'obbedienza che il Papa vi ha fatto più volte?

aleCT ha detto...

@Elio

"Sarebbe bello sapere da voi censori cosa fate per prepararvi."

Personalmente sono con i ragazzi del postcresima della parrocchia. Abbiamo ritiro e una visita ad una casa famiglia per ragazze madri.. e altre cose che tralascio di scrivere qui...

A proposito (visto che sei tornato): la tua citazione di Isaia 21,8 ("io vedo un popolo in piedi") la confermi oppure ti sei andato a rileggere cosa dice VERAMENTE quel passo biblico che tu hai usato per GIUSTIFICARE il fatto che nel cammino VOLUTAMENTE NON CI SI INGINOCCHIA ALLA CONSACRAZIONE?

Anonimo ha detto...

30anni

@Elio: "...Due ore di Catechesi, di canti, di notizie sul Cammino che, grazie a Dio, si sta espandendo in tutto il mondo."

Raccontala meglio: notizie del cammino in gran parte dedicate a sponsorizzare il libro di Kiko con assicurazioni che:

1) Kiko non prende un euro (e ci mancherebbe altro, ma perché questa precisazione?)

2) Dei 12 euri 6 andranno alla fondaz. per ripianare i debiti accumulati e 6 per la nuova evangelizzazione (ma a questo punto sorge una domanda legittima: il catechista è al corrente che quando si pubblica un libro solo una parte del ricavato vanno al'autore? E se sì che necessità ci sarebbe di dire un'inesattezza di questo genere? Forse il pensiero che per incentivare a comprare il libro il buon fratello deve essere motivato da una partecipazione totale della spesa?)

"Ci hanno invitato a preparaci al Natale con la preghiera, l'elemosina, le rinunce, la partecipazione in Parrocchia alla Messa quotidiana, la recita delle Lodi mattutne in Parrocchia."

Hai dimenticato l'alzata notturna alle 3 di notte durante la prima settimana.

"E dopo le feste andremo ad annunciare per le strade la risurrezione di Gesù a questo mondo scristianizzato."

Raccontala giusta. Il catechista ha parlato del periodo pasquale, non dopo le feste.

by Tripudio ha detto...

Il nostro caro fratello Elio ha partecipato ad una attività neocatecumenale. Lo hanno invitato a prepararsi con la preghiera e soprattutto l'elemosina (soldi, soldi!), le rinunce (ancora soldi!??!), eccetera.

L'attività successiva sarà l'annunciare per le strade con la chitarrella e i tamburelli, confondendosi con i protestanti.

Il nostro caro fratello Elio sembra essere venuto venuto qui come il pubblicano nel tempio a gridare: "noi paghiamo le tasse sulla menta e sul cumino, a voi pubblicani vi dà fastidio? voi non avete né la fede «adulta» né il «carisma» e per giunta non cantate neppure uno dei canti dell'«Iniziatore»: dunque siete voi a sbagliare".

Già: tutto, qualsiasi cosa, perfino le figuracce pur di evitare di parlare degli argomenti scottanti: cimiteri neocatecumenali e addirittura mercanteggiamento ("affrettatevi a prenotare, fratelli! così potrete essere sepolti con la dignità di figli di Dio!").

mic ha detto...

Guardare a questo link,
la conferma di chi è che gestisce i cimiteri e i loculi

http://catecumenado.org/?page_id=56

Anonimo ha detto...

@Elio.


Non faccio niente. Sei contento? Si sono uno scristianizzato pagano deficiente incapace di fare nulla, anzi pecco ancora di più in questi giorni va bene?


Ora torniamo sull'argomento. Ti sembra un comportamento cattolico avere i cimitero esclusivamente per i nc?


Se me ne rendo conto io che sono il più inetto dei cristiani ed il più grande peccatore non riesco a capacitarmi come sua santità Elio la perfezione in terra non se ne renda conto.


Gv

Anonimo ha detto...

Bravo, infiltrato! Le Comunità della mia Parrocchia andranno ad annunciare il Vangelo per le strade già dopo le feste di Natale, e poi ci torneranno nelle domeniche dopo Pasqua. Nel Cammino siamo chiamati ad evangelizzare ogni giorno, non lo sapevi infiltrato? Kiko dà solo delle indicazioni e non ordini. Riguardo alle elemosine, le faremo liberamente come sempre in questo periodo per aiutare la Parrocchia che ci ospita, e per i poveri in difficoltà finanziarie che non sono in comunità. La preghiera notturna , al contrario di te, per me non è un peso, ma una gioia. Ad Alect ho già risposto altre volte, ma probabilmente non ha letto, oppure è di coccio. Ho fatto riferimento al versetto di Isaia, le "Sentinelle del mattino" è il popolo in piedi cone ebbe a dire il Santo Padre Giovanni Paolo II! Riguardo al fariseo e al Pubblicano, sicuramente non sono io che non rispetto i 614 precetti del popolo d'Israele, e a volte neppure i comandamenti d'amore di Gesù, percé sono un peccatore, però non punto il dito per giudicare un Cammino ecclesiale, vera benedizione dello Spirito Santo per il nostro tempo. Un Consiglio, se il cammino è quella sentina di eresie che dite voi, come mai la Chiesa lo ama e lo propone anche per l'anno della fede?La Pace! Elio

Larus ha detto...

Va bè … repetita iuvant

Se ne era parlato, con citazione di “fonti” qui, qui, qui e anche qui.

Visto che ci sono, ne approfitto per salutare affettuosamente tutti i fratelli di “osservatorio” e, permettetemelo, particolarmente mic e Aldo (ciao carissimo sarcastico amico mio ;) )

Ruben02 ha detto...

@Mic

"Guardare a questo link,
la conferma di chi è che gestisce i cimiteri e i loculi"

A questo punto,se smentiranno anche di fronte all'offerta di 3.000 loculi,gestiti da una Casa di Convivenza CN che esiste,i cui filmati delle "cerimonie" sono anche riscontrabili su youtube,comincio seriamente a considerare che l'atteggiamento di gran parte degli appartenenti al CN, sia di pertinenza della "Clinica Psichiatrica";questo succede quando cominciano ad esserci dissociazioni dalla realtà, oggettivamente riscontrabili.

Sebastian ha detto...

Personalmente la storia la ricordo un po' diversa. Ricordo che qualche anno fa si parlava di comprare o costruire delle cappelle o cripte per ogni comunità. In pratica come fanno le famiglie. La cosa è comunque inquietante perché si evince come la comunità si voglia sostituire alla famiglia. E ricordo il mio sgomento (come il fratello A.S.) nel constatare che molti altri accolsero questa iniziativa con entusiasmo.
Tuttavia non mi risulta che si sia parlato di costruire interi cimiteri per i soli neocatecumenali. Sicuramente non alla convivenza di quest'anno. Evidentemente l'hanno fatto e basta.

Detto questo, mi potete citare dove la Chiesa dice che è permessa la cremazione? Mi hanno insegnato che è sempre sbagliata...

by Tripudio ha detto...

Ancora una volta stiamo assistendo al tipico dramma dei fratelli attivisti delle comunità del Cammino Neocatecumenale: il dover difendere le "kikate-carmenate" ad ogni costo, il dover coprire col fracasso ogni discussione (per esempio quella sui cimiteri neocatecumenali sui quali c'è già chi mercanteggia...)

Ricordo qualche tempo fa quando tra i fratelli attivisti andava di moda giustificare le uscite di Kiko con "ma è spagnolo, per questo è così": come se l'essere nati in Spagna autorizzasse a dire vaccate, come se una vaccata fosse tale solo se detta da un italiano o tedesco o svizzero, ma la stessa vaccata fosse perdonabile o addirittura apprezzabile se detta da uno spagnolo.

Certamente è stato sempre di moda il difendere il Cammino dicendo: «io prego, io annuncio, per me la preghiera notturna [parla del "lucernario"?] è una gioia, noi facciamo liberamente elemosine [parla delle decime o delle "proposte" di Kiko?] ...» (un po' come se un drogato dicesse: "sì, di droga si muore, ma io ora sono vivo e felice")

Caro fratello delle 16:25, apprezzo quello che ci hai testimoniato, ma vorrei sapere tu cosa ne pensi di questa faccenda dei cimiteri neocatecumenali: tu ti prenoteresti? hai mica già fatto un "testamento spirituale" presso un notaio? (e il notaio era un fratello nel Cammino?)

E secondo te Kiko ha davvero il diritto di progettare un cimitero (con la sua nueva estetica) in cui ti devi "affrettare" a prenotare il posto? oppure gliela dobbiamo perdonare perché "è spagnolo"...? Quanti "cimiteri neocatecumenali sono in allestimento (o già allestiti) a parte quello di Santo Domingo?

Anonimo ha detto...

@Elio,

Se uno cita un Papa o una persona qualsiasi a sostegno della sua tesi dovrebbe perlomeno citare dove l'ha detto perché non mi risulta che la sentinella in piedi l'abbia mai usata per giustificare il fatto che si stia in piedi alla consacrazione, al contrario di come sostieni tu.


Gv

Anonimo ha detto...

@Sebastian

la cremazione, dal CVII è consentita anche se non incentivata.

Le fonti sono il CCC

2301 L'autopsia dei cadaveri può essere moralmente ammessa per motivi di inchiesta legale o di ricerca scientifica. Il dono gratuito di organi dopo la morte è legittimo e può essere meritorio.

La Chiesa permette la cremazione, se tale scelta non mette in questione la fede nella risurrezione dei corpi.


Il concetto è ripreso e meglio spiegato nel Direttorio su Pietà Popolare e liturgia all'articolo 254 (questo direttorio per lo meno è pubblico).


Poi nel Libro IV del codice di diritto canonico

§3. La Chiesa raccomanda vivamente che si conservi la pia consuetudine di seppellire i corpi dei defunti; tuttavia non proibisce la cremazione, a meno che questa non sia stata scelta per ragioni contrarie alla dottrina cristiana.


Gv

aleCT ha detto...

@Elio

"Ho fatto riferimento al versetto di Isaia, le "Sentinelle del mattino" è il popolo in piedi cone ebbe a dire il Santo Padre Giovanni Paolo II!

Amico mio, Isaia dice che è LA SENTINELLA che è in PIEDI, non il POPOLO (che peraltro in quel versetto non c'è)

Inoltre quando Giovanni Paolo II ci disse (ebbene sì a Tor Vergata c'ero anche io): "vedo in voi le sentinelle del mattino" SICURAMENTE non si riferiva alla CONSACRAZIONE DURANTE LA MESSA.

Se non riesci a fare le dovute distinzioni sono fatti esclusivamente tuoi (e di Kiko che utilizza nei mamotreti questa citazione farlocca per giustificare una pratica)

Deus Gratias ha detto...

Baldoria (del sabato sera?)
la tua frase
"Sappiatelo siete osservatori... osservati. Anche molto da vicino, più di quello che immaginate."

E' una minaccia?
Pensi che io non lo sappia di essere osservato dai miei fratelli di comunità e dai catechisti?

I quali catechisti, ripeto, all'appuntamento "fatidico" voluto da loro (ma il luogo e le persone che partecipavano l'avevo deciso io e li avevo informati PRIMA di questo mio proposito) NON si son presentati.
E perchè mai? Forse preferiscono controllare da lontano che parlare faccia a faccia?
Credo proprio di si.
E poi una volta che questi "osservatori" che osservano gli osservatori hanno finito di osservare che fanno? Raccontano tutto a Kiko il quale scaglia l'anatema su un Blog?
Ma dai ...
Se vogliono osservare, lo facciano pre.
Magari ci fanno uno studio sopra e presentano la tesi a fine corso.
A me ripeto ancora una volta QUELLO CHE MI INTERESSA non è di essere creduto o meno a te o w (magari siete la stessa persona) da Pasquale Cafiero del carcere oinè, o dalla miriade di anonimi, a me interessa che qualcuno che è in comunità e chz ha voglia di uscirne ma non ha il coraggio perchè si sente il solo a pensare di vivere certe cose, possa avere un riscontro qui sul questo Blog anche attraverso le mie testimonianze.

Il resto le vostre minacce virtuali o la voglia di buttare il fango sul dolore degli altri...lascia il tempo che trova.

MI chiedi le prove e i mamotreti le parole registrate o filmate di Kiko?
E perchè non ti devo mica convincere per farti uscire da comunità!
Per me se quella è la tua strada restaci pure.

Mia intenzione è parlare al cuore di quelli che tendono l'orecchio e che non voltano la testa dall'altra
parte.
Ricordini, piante e vesti bianche solo per farmi riconoscere quanto sono bravo? No grazie non so proprio che farmene.
Tu continua a fare Baldoria io continuo a Ringraziare il Signore che mi ha portato fuori il Cammino.

aleCT ha detto...

@Sebastian

"Detto questo, mi potete citare dove la Chiesa dice che è permessa la cremazione? Mi hanno insegnato che è sempre sbagliata..."

E ti hanno insegnato male. E' il SEMPRE che è sbagliato.

Oltre a quello che ha scritto Gv ti posso citare anche l'appendice del nuovo rito delle esequie.

qua trovi una spiegazione fatta bene.

http://www.diocesi.torino.it/diocesitorino/allegati/31264/rito%20esequie%20box%20per%20il%2023%2005%2012.pdf"

Anonimo ha detto...

scusa Elio ma ti sembra una cosa straordinaria (nel senso di fuori del ordinario) che ci si prepari all'avvento cosi' come dici tu?

"... preparaci al Natale con la preghiera, l'elemosina, le rinunce, la partecipazione in Parrocchia alla Messa quotidiana, la recita delle Lodi mattutine in Parrocchia?"

Perchè gli altri cristiani cosa fanno?

E per l'annuncio per le strade con i canti e le chitarre a me sinceramente non da fastidio
Io ho scelto pero' di annunciare l'amore di Cristo in un altro modo.
Ora sono seguito in questo anche dai miei figli..siamo contenti cosi' ci piace
Stiamo insime noi e stiamo insieme agli altri.
Aiutiamo gli altri e gli altri ci aiutano.
Si prega (è pochino per te, eh?) magari non si suona la chitarra pero' si sta bene e risciamo a far sorridere qualche persona che magari Cristo non riesce piu' a incontrarlo, perchè sai Elio caro che puoi suonare e puoi ballare ma poi quando le "luci della ribalta" si spengono la gente si ritrova sola.
O viene alle catechesi e entra in cammino, o voi il balletto non glielo fate piu'.
Le persone possono anche stare male, avere malattie essere sole ma li' restano.

Perchè i NC devono essere pronti (una determinata tappa del cammino ma io debbo ancora vedere quale..) per aiutare gli altri!

A me sinceramente non mi da fastidio anzi se incontro le comunità che ballano e cantano e danno le loro esperienze (o annunciano il Kerigma) mi fermo pure ad ascoltarli e magari, se sono disponibili mi ci fermo anche a parlare.
Dico questo perchè è già successo.
Pero' loro erano presi ad annunciare "la lieta novella" e quindi non avevano la disponibiità di fermarsi un poco a parlare con me ...ma guarda un po'.

Deus Gratias ha detto...

da quello che io ho capito anche da ricerche sul web il cimitero NC è dentro un cimitero normale. Sarà una porzione a parte. quest aporzione è stata ricavata da un nuovo appezzamento di terreno. (se il mio spagnolo non mi inganna)

I loculi si stanno già vendendo e credo che insieme a questi loculi per NC ci saranno in vendita anche loculi per i fedeli "normali", ma non nello stesso posto. Cioè in una porzione di cimitero ci stanno i NC nell'altra i "cristiani cattolici normali"

Se ritrovo il filmato e il Blog dove ho sentito questa intervista lo posto.

La divisione comunque c'è. Certo Sebastian non avevo sentito e costruzioni di Tombe di famiglia NC ma se ci pensi è la stessa cosa.
Se una madre è in cammino e il padre no i loro figli dove seppelliranno genitori?
L'uno da una parte l'altra nel cimitero NC?
MI vengono i brividi solo al pensarci.
E mettiamo poi il caso che io NC mi sbrighi a comprare un "loculo" nella porzione di cimitero NC ma poi esco dal cammino o sono trasferito in un altra città, che fanno i miei ex fratelli mi ridanno il loculo o se lo rivendono? :D
Bah ...a me sembra una grande cretinata.

chissà quanto costano sti' loculi NC.... questo sul sito non c'è scritto. Bisonga scrivere in privato come al Caal. ;-)

Aldo ha detto...

Ciao Larus...

amico mio... hai visto quanti camminanti di "Marte".. nuovi ci sono???

come sempre daltronde...

un abbraccio

by Tripudio ha detto...

Eh sì, mi era sfuggita quella testimonianza di Larus a proposito dei cimiteri neocatecumenali realizzati così:

- i fratelli “nati in cielo” verranno tumulati sottoterra, in semicerchio

- il tutto coperto solo da una lastra trasparente così da rendere presente il "fratello defunto"...

- ...in modo da poter celebrare «in ‘comunione dei santi’» (non scherzo, Kiko l’ha detto veramente!).

Aldo ha detto...

Caro DG... non chiedere incontri con i super-catechisti...non verranno mai.. quando lo chiesi io mi dissero che i "chiarimenti" non sono una cosa Cristiana...(anche perchè dovevano affrontare la Verità..) ed io andai a trovarli nelle loro case... e quando non sono in "equipe".. si "sbottonano" e fanno delle ammissioni... insieme sono dei "conigli"... e dura perdere la "sedia".. tanti di loro senza quella sedia nelle loro vite private, in casa, sul lavoro sono assolutamente inutili..

Anonimo ha detto...

va beh che era stato già detto nella convivenza del 2006, che già in questo blog era stato riportato, fra l'altro anche la notizia del tread, ma c'è un riferimento anche nel plico del 2007:
incollo
"Coraggio, fratelli, dobbiamo esortarci a stare nella fede. Guardate che attende tutti noi una porta che è la morte, la morte. La morte è una porta tremenda. La morte, i cimiteri, la morte di tuo marito, la morte, i suicidi, la morte attende tutti, è un cerchio nero che ci attende. Fin là si arriva. Pensate seriamente alla morte, calcolate i vostri giorni e giungerete alla sapienza del cuore. A parte il fatto che voglio fare cimiteri, in Gerusalemme e a Madrid, e anche nelle parrocchie, quello che voglio dire oggi è che questo muro nero della morte è stato spezzato dalla resurrezione di Cristo."

Non è una novità quindi, semmai ancora non si è capito cosa hanno di diverso.

Sebastian ha detto...

@Gv e AleCt

Sarà ma a me sembra più cristiana la pratica dell'inumazione; e infatti resta comunque vivamente raccomandata rispetto alla cremazione. Posso capire che la Chiesa si apra alle usanze di culture diverse, come quelle asiatiche. Purtroppo però spesso molti cattolici credono che le due cose siano equivalenti.

mic ha detto...

Personalmente sono d'accordo con Sebastian.
Il che non giustifica i "cimiteri neocatecumenali"...

mic ha detto...

Non è una novità quindi, semmai ancora non si è capito cosa hanno di diverso.

Lo capisci meglio se leggi qui:

Anonimo ha detto...

Sinceramente a me che il mio corpo venga cremato o no non interessa poi molto. Quando risorgeremo anima e corpo non penso farà differenza se il corpo è stato bruciato o meno, certo trovo che il naturale decorso fisiologico sia la via più naturale, ma non mi faccio di questi problemi. Mi interessa molto più il messaggio perverso di separare i cristiani per movimento religioso, infondo davanti alla morte siamo tutti uguali, davanti ad essa non ci si può rinchiudere in salette con i confratelli belli da una parte e gli altri sporchi e cattivi dall'altra.


Gv

aleCT ha detto...

@Sebastian

"; e infatti resta comunque vivamente raccomandata rispetto alla cremazione. "

Ci mancherebbe altro! Infatti la discussione non è COSA SIA PIU' RACCOMANDABILE, ma cosa sia SEMPRE SBAGLIATO.

Perla Chiesa la cremazione NON E' SEMPRE SBAGLIATA.

Su questo credo che non ci piova. O mi sbaglio.

"Purtroppo però spesso molti cattolici credono che le due cose siano equivalenti"

Se è per questo i catechisti neocatecumenali non distinguono un aborto indiretto (magari dovuto ad una gravidanza extrauterina che si sta evolvendo in setticemia) da uno volontario.

Lo so sembro fissata, ma questo argomento per me è importante non solo perchè argomento medico, ma sopratutto per le possibili tragiche conseguenze.

Anonimo ha detto...

30anni

@Elio (senza le storie tese): "Bravo, infiltrato!"

A parte l'omonimia con il grande Elio, la cosa comica è che qui il nostro Elio non si accorge neanche che frasi di questo genere sono la migliore réclame sul fatto che i nostri atteggiamenti sono spesso tendenti al settarismo. Cos'altro può portare a giudicare "infiltrato", cioé uno che deliberatamente si insinua di nascosto in una organizzazione, un fratello che è in cammino da 30 anni (penso più di lui), lo ha finito e semplicemente si rifiuta di considerare "arcano" tutto ciò che viene detto negli annunci e nelle convivenze. Senti a me Elio, riflettici un po'.

"Le Comunità della mia Parrocchia andranno ad annunciare il Vangelo per le strade già dopo le feste di Natale, e poi ci torneranno nelle domeniche dopo Pasqua."

A quanto pare siete una comunità più realista del Re (ed è quanto dire). Stakanov vive ...

"non lo sapevi infiltrato?"

E due ...

"Kiko dà solo delle indicazioni e non ordini."

E ci mancherebbe altro .... :-)

"La preghiera notturna , al contrario di te, per me non è un peso, ma una gioia."

Oops, ma qui il fratello Elio GIUDICA ... uno dei peggiori peccati possibili. E poi che ne sa di cosa faccio io; per quanto ne può sapere mi alzo alle 2 anche se Kiko non l'ha detto ...

"La Pace!"

Questa è proprio la perla finale :-)

Anonimo ha detto...

Annuncio vobis gaudium

venerdi in convivenza per la nascita della comunità.

Mi correggo.....delle comunità....in 120 meglio fare tre comunità da 40 ciascuna
chissà perchè lo Spirito Santo lo permette, prendetevela con Lui.

Ops...scusate dimenticavo che lo fate già da tempo


by Tripudio ha detto...

Dunque il caro fratello delle 22:29 ci sta dicendo che il fatto che il Cammino sia riuscito a reclutare 120 parrocchiani per "formare" tre comunità da 40 persone, sarebbe necessariamente e automaticamente da attribuire allo Spirito Santo...

San Francesco d'Assisi, all'estremo opposto di quella superba mentalità che confonde il successo umano col favore divino, chiamava invece "perfetta letizia" l'essere totalmente e irreparabilmente umiliati dagli uomini pur di risultare graditi a Dio (graditi specialmente quando nessun uomo se ne accorge, poiché solo Dio vede nel segreto dei cuori).

No, caro fratello, noi non ce la "prendiamo" con nessuno.

Ci limitiamo solo a presentare notizie provenienti direttamente da voialtri neocatecumenali.

Come la notizia di questa pagina, quella della creazione di cimiteri neocatecumenali (a proposito, i 120 nuovi "fratelli" hanno già contattato il notaio? avete già prenotato il terreno per tre nuovi cimiteri da 40 posti? i fratelli si stanno "affrettando" a prenotare i posti oppure c'è bisogno di ricordar loro che nei cimiteri neocatecumenali i propri resti vengono trattati da "figli di Dio"?)

Ruben02 ha detto...

"Mi correggo.....delle comunità....in 120 meglio fare tre comunità da 40 ciascuna
chissà perchè lo Spirito Santo lo permette, prendetevela con Lui."
---------
Allora,vediamo...120 fanno 1,12 e 20;
c'è anche il 40,... e la ruota ve la scegliete voi.

Anonimo ha detto...


30anni

"Annuncio vobis gaudium"

ANNUNTIO. Se fai le citazioni in latino almeno falle bene.

"Mi correggo.....delle comunità....in 120 meglio fare tre comunità da 40 ciascuna
chissà perchè lo Spirito Santo lo permette, prendetevela con Lui."

Buon per la vostra parrocchia. Ma questi sono casi rari perché i numeri normali sono da meno di 10 a 20 al massimo. In realtà questo commento trionfalistico è piuttosto deprimente perché è nel pieno dell'andazzo di questi ultimi anni: solo annunci positivi, toni trionfalistici e soprattutto tanti tanti video autocelebrativi. Non la vedo molto bene per il Cammino.

Luisa ha detto...


"Kiko dà solo delle indicazioni e non ordini."

Non ha bisogno di dare formalmente degli ordini sa che che quelle sue "indicazioni, che le sue direttive, saranno pedissequamente eseguite senza modificare una virgola.

Ma per essere precisi di ordini ne dà, eccome, e lo sapete perfettamente, ad esempio quando ordina di chiudere il "cammino" in un luogo inospitale perchè il vescovo o il parroco ha delle esigenze e non si piega a quelle dei responsabili del cnc.

Oppure, ancora, vi ricordate, o forse no, quando, a partire dal dicembre 2005 vi ha dato l`indicazione = ordine di non cambiare niente al vostro modo di celebrare l`Eucaristia?
Eppure era il Papa che vi aveva trasmesso quelle NORME per fare in modo che la vostra prassi diventasse conforme alla Liturgia della Chiesa.
Il Papa vi ordina di modificare e Kiko Arguello vi ordina di non cambiare niente, a chi avete obbedito?
A chi hanno obbedito i presbiteri?
A Kiko Arguello.

by Tripudio ha detto...

Comico questo fatto che dal vertice alla base, ossia da Kiko in persona fino all'ultimo dei suoi adepti, quando si tratta di sparare cifre escono sempre cifre tonde e incredibilmente grosse.

"Quaranta" persone moltiplicato tre. Numeri di persone tondi e precisi, come l'organizzazione di un reparto militare.

Mica 39 da una parte e 41 dall'altra. No, proprio 40+40+40, precisi precisi precisi. Numeroni gonfiati e arrotondati verso l'alto, sempre cifre precise.

E tutto questo, ancora una volta, allo scopo di evitare l'argomento scottante: cimiteri neocatecumenali - c'è il cimitero islamico, c'è il cimitero ebraico, c'è il cimitero protestante, c'è il cimitero cattolico, e ora abbiamo anche i kikocimiteri dove stare in "comunione dei santi" (Kiko dixit!) con i fratelli di cui si conoscevano tutti i peccati più vergognosi (grazie alle "confessioni pubbliche" volgarmente denominate scrutini, testimonianze, risonanze...).

Anonimo ha detto...

Credo di poter dire, dopo aver letto i commenti e i link, che l`idea di Kiko Arguello di costruire cimiteri neocatecumenali non è una novità per i neocatecumenali che sanno ma preferiscono banalizzare o mentire.
P.

La verità vi farà liberi. ha detto...

120 neocatecumenali=opera dello Spirito Santo.

Nella mia città, venerdì sera, si terrà lo spettacolo live di due pornodive; il teatro del paese ospiterà, per l'occasione, circa 2000 spettatori provenienti anche dai paesi vicini... gli organizzatori vanno ripetendo che è un miracolo che salverà il teatro dalla chiusura.

Come vedi basta poco per chiamare in causa, a sproposito, il Signore!

Comunque nel vostro caso sarebbe :

120 neocatecumenali=120.000€ nelle mani di Kiko ed i catechisti al secondo scrutinio!
Così è scritta correttamente...

l'apostata ha detto...

a Elio che ha detto "...la Chiesa ci ama..."
La Chiesa e il Papa vi hanno corretto pubblicamente e voi MAI avete obbedito. Perché?
Provati a rispondere a questo.

Anonimo ha detto...

@Anonimo 05 dicembre, 2012 22:29


Intanto "Annuntio vobis gaudium magnum"

Comunque continui a dimostrare che non da Dio viene la vostra logica ma dall'uomo, attenzione la superbia è un peccato capitale.


Gv

Anonimo ha detto...

In Italia cresce l'Islam, è lo Spirito Santo che lo vuole?


Non nominare lo Spirito Santo invano.



Gv

Luisa ha detto...

Purtroppo è vero, e ha ragione di sottolinearlo "la verità vi farà liberi",

il modo, abile e efficace, pensato e attuato dai creatori del cnc per entrare nel cnc e cioè l`invito alle catechesi con alla fine la convivenza e susseguente formazione di comunità,
il love bombing che segue e fa pensare alle persone che sono accettate e amate così come sono,

non permette ai nuovi "camminanti" di sapere che ben presto le loro finanze saranno messe a dura contribuzione,
che l`accettazione incondizionata cederà subito il passo allo svuotamento di "sé e alla conseguente perdita della propria identità a beneficio dell`identità gruppale,
non sanno i nuovi aderenti che subiranno pressioni psicologiche e colpevolizzazioni, che diventeranno ben presto persone che hanno il demonio come padre, che dovranno abbandonare ogni stima di sé ma solo essere convinti di farsi schifo, sempre più schifo,
non sanno che dovranno obbedire senza discutere ai catechisti e mai porre domande su ciò che li aspetta perchè non possono capire,
non possono immaginare che finiranno per mettere la loro vita in mano ai catechisti che decideranno per loro ciò che è giusto pensare, sentire e fare, anche nei risvolti più intimi della loro vita,
non sanno che saranno progressivamente ma sicuramente lavorati in profondità per poi essere nell`incapacità di resistere all `influenza di un catechista che li indurrà a mettere a nudo davanti alla comunità i contenuti più personali e più intimi della loro vita, della loro coscienza.

Sì, chi risponde a quell`"invito" non sa tutto ciò, salvo se si informa prima, se, pur avendo le informazioni, deciderà di aderire, vivrà poi in prima persona i tranelli sottili e sottilmente efficaci nei quali è facile cadere, quel progressivo ma sicuro svuotamento di sé che porta a quel condizionamento e a quella dipendenza con le conseguenze che abbiamo troppo spesso ormai visto testimoniare chi da chi, prima o poi, presto o più tardi, ha preso coscienza dell`influenza che quel "cammino di formazione cristiana" ha avuto sulla sua vita e su quella dei suoi cari.