lunedì 19 giugno 2017

Le apparizioni "intellettuali" del veggente Kiko

Il 29 aprile 2017, nel sito “Amici domenicani”, è stata pubblicata una risposta del teologo padre Angelo Bellon a questo quesito, a firma Concetta:
Caro padre Angelo, potrebbe aiutarmi a capire cos'è la visione intellettiva?Il fondatore del cammino neocatecumenale ha dichiarato che la Madonna gli è apparsa in una visione intellettiva invitandolo a creare comunità che rispecchino la Sacra Famiglia di Nazareth. Non avendo mai sentito parlare di questo tipo di visioni mi piacerebbe capirne di più.
Che si tratti di una aderente al Cammino rimasta turbata dai cambiamenti seriali di versione che Kiko dà della sua visione della Madonna?
Che, magari, proprio leggendo il nostro blog le sia venuto qualche dubbio sull’apparizione del veggente Kiko?

Se è così, la signora Concetta si è dimostrata saggia: mettendo in pratica l’invito evangelico a essere candidi come colombi ma prudenti come serpenti, dubitando dell’infallibilità dei propri cosiddetti "catechisti" neocatecumenali, ha scritto a padre Bellon, teologo di chiara fama e, soprattutto, di assoluta fedeltà al Magistero e alla Tradizione della Chiesa.

Padre Bellon, come sempre esauriente, pur senza minimamente accennare alla visione di Kiko, ha di fatto messo in risalto come le visioni intellettuali siano ben altro dell’apparizione di Kiko secondo le sue prime versioni.

Inoltre padre Bellon, citando San Giovanni della Croce, dice che a volte il demonio può imitare le visioni mistiche, ma, dice San Giovanni della Croce: “Le visioni del demonio inclinano alla PRESUNZIONE, alla STIMA DI SE’, alla VANA COMPIACENZA... generano la freddezza e l’aridità”.

94 commenti:

Anonimo ha detto...

Metto il link

http://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=4877

EX-NC-???

Valentina Giusti ha detto...

Dice anche padre Bellon:
"Si riconosce che vengono da Dio per gli effetti che producono: pace intima, santa gioia, profonda umiltà, adesione incrollabile alla virtù."
Ora, senza voler parlare male di Kiko, per sua stessa ammissione, è un uomo tormentato, continuamente in ansia e in tensione, che considera un difetto l'adesione incrollabile alla virtù, in quanto l'amore di Dio si sperimenta solo dal profondo del peccato.
Quindi la sua visione intellettiva, se autentica, può essere stata una proiezione del desiderio di conferma ultraterrena del proprio progetto umano di rigenerazione sociale nella piccola comunità su modello della Sacra Famiglia.

Pax ha detto...

Sì, EX-NC???, è proprio importante leggere l'intera risposta di don Angelo a Concetta, ne riporto l'ultima parte:

Queste visioni......Difficilmente sono causate dal demonio. Dice S. Giovanni della Croce: “Il demonio non potrebbe immischiarsi in un favore ad un tempo così elevato e profondo....
Nondimeno potrebbe con falsa apparenza cercare di imitare Iddio e rappresentare nell’anima cose sublimi o procurarle una specie di saziamento sensibile e persuaderla nel medesimo tempo che sta lì veramente la visione di Dio. La sua astuzia può giungere fino a tal punto, ma esso rimane sempre impotente a penetrare nel foro interno dell’anima” (Salita al Monte Carmelo, II, 26).


6. Le visioni prodotte dal demonio non rassomigliano per niente agli effetti delle altre. Le visioni del demonio inclinano alla presunzione, alla stima di sé, alla vana compiacenza... generano la freddezza e l’aridità... il loro ricordo è arido e secco, incapace di produrre quei frutti di umiltà e di carità che le visioni divine sono solite produrre” (Ib., II, 24).

7. Le visioni intellettuali non sono direttamente legate alla santità di una persona.
Dio le potrebbe accordare a chiunque.
Ma quando sono legate al dono dell’intelletto e della sapienza sono sempre unite allo stato di grazia e non di rado ad un grado abbastanza elevato, come avvenne nel caso di santa Teresa d’Avila.
_______________________________________________________

Il demonio può ingannare, fino al punto di convincere l'anima che li veramente ci sia Dio.
Consapevole di questo grande rischio, Kiko, in primis, avrebbe dovuto sottoporsi a discernimento, DIFFIDANDO DI SE, piuttosto che sbandierare ai quattro venti, con la sicumera che lo contraddistingue, "la Madonna mi ha detto" avrebbe fatto bene a tenere per se' le sue convinzioni, visto anche che la Madonna, a quanto pare, non gli è apparsa in modo che egli la abbia vista con i suoi occhi - come pure tanti veggenti testimoniano - ma, ultima versione, egli abbia "percepito" la sua presenza, alle sue spalle........

Le sue espressioni più frequenti, oltre quella citata e all'origine della infaticabile attività kikiana:, "Il Signore ci ha inviati a voi"; "il Signore ha fatto una storia con me in funzione vostra" " Attraverso il catechista ti parla lo Spirito Santo"....

Con queste dichiarazioni apodittiche, che non lasciano spazio ad alcuna possibilità di smentita da parte di chicchessia, Kiko RIBALTA IL DISCERNIMENTO, per cui, nella Chiesa, chi riconosce l'autenticità del SUO INDISCUTIBILE CARISMA ha lo Spirito Santo anche lui, altrimenti è un Faraone, un Giuda....fosse anche Vescovo o Cardinale o lo stesso Papa.

Può sembrare eccessivo, ma questo penso di lui, a conferma ho tutte le argomentazioni portate da questo falso profeta in mille convivenze e ascoltate con le mie orecchie, ora riallaccio i nodi e tutto torna.

Detto questo, a noi, che non siamo chiamati direttamente a fare un "discernimento" che tocca alla Chiesa - noi possiamo solo sperare che si sbrighi! - credo basti guardare ai "frutti" per trarre le nostre conclusioni.:
le visioni che provengono dal demonio SONO INCAPACI DI PRODURRE UMILTÀ E CARITÀ .......
mentre producono, e quanta più ne vuoi PRESUNZIONE, STIMA DI SE', VANA COMPIACENZA.

Mi ricorda tanto qualcuno!

Pax

Lino ha detto...

Certo che dopo l'episodio della pasqualonata del "domani, se vuoi...", ne ha avuto di coraggio padre Angelo a rispondere nuovamente a una domanda su Kiko, questa volta identificato esplicitamente.
Faccio notare, nella citazione di S. Teresa, oltre a quanto riferito da padre Angelo e nell'articolo, un particolare simbolico non secondario per il linguaggio biblico: "Conoscevo solo in modo molto chiaro ch’egli era sempre al mio fianco destro". Il lato destro è il lato del bene, il lato della pesca miracolosa della barca di Pietro. Kiko Arguello non ne "azzeca" uno di simboli del linguaggio delle Sacre Scritture, li inverte oppure se li inventa. Perciò sin dal primo momento nel quale sono incappato in una sua 'esegesi', gli ho dato credito zero.

Beati pauperes spiritu ha detto...

Ci aggiungo che è sufficiente che manchi uno solo dei frutti (per esempio l'obbedienza) per giudicare falsa la visione.
E diciamo pure che i Santi "odiavano" l'avere visioni, bramando molto più la contemplazione, la tranquillità e la preghiera, anche quando si prodigavano in opere di carità. Molti chiedevano al Signore di farle sparire, inoltre non ne parlavano a nessuno, sapendo che nella gente generavano solo curiosità morbosa

Valentina Giusti ha detto...

Mi permetto di rafforzare quanto osservato da Lino: padre Angelo ha risposto già, che io ricordi, a due quesiti che coinvolgevano Kiko in persona ed uno sulla (scarsa) preparazione dottrinale di un catechista neocatecumenale.
La sua rubrica è un po' la dimostrazione che i numerosi punti di caduta del cammino non sono ignoti agli uomini di Chiesa più preparati ed avvertiti.

Pax ha detto...

@ Beati pauperes spiritu

ha detto....
Molti chiedevano al Signore di farle sparire, inoltre non ne parlavano a nessuno, sapendo che nella gente generavano solo curiosità morbosa.

Vorrei aggiungere e, sempre nella gente, generavano il pensiero che fossero "santi", cosa che non volevano assolutamente avvenisse, perché si consideravano indegni, per la profonda umiltà che produce la vera amicizia con Cristo.

A proposito, a che serve il cammino di conoscenza del peccato - per il fango messo sugli occhi da Gesù - se non produce la santa umiltà e il "perfetto cognoscimento di se medesimi e di Dio", come lo chiamava Santa Caterina da Siena, che fonda in perfetta umiltà l'anima?
Se non porta al "Sono nulla più il peccato" di Santa Teresa d'Avila?
Kiko è TUTTO - non ha alcun dubbio - più il peccato - perché se lo insegna agli altri, sicuro questa è la conoscenza di se stesso che ha -
Ma questo gli serve per continuare al essere l'impenitente che è, senza sforzo alcuno, se no sarebbe un moralista.

Concludo con le due ipotesi di sempre, o due alternative che abbiamo davanti:

1. Kiko rientra, con la sua visione che fa acqua da tutte le parti, nella categoria degli "ingannati dal demonio?
In tal caso è strumento nelle sue mani?

2. Kiko si è inventato tutto di sana pianta?
Allora il demonio è lui.

Pax

Lino ha detto...

Padre Bellon: "Si riconosce che vengono da Dio per gli effetti che producono: pace intima, santa gioia, profonda umiltà..."

E qui casca l'asino. A distanza di poco tempo dalla sopposta visione intellettuale, già Kiko rielaborava con Carmen - altra supposta veggente - la dottrina dell'Eucarestia che non c'è senza la comunità, della Messa "privata" vana, del Tabernacolo inutile perché se Cristo avesse voluto stare là si sarebbe fatto presente in una pietra che non va a male, dei confessionali ridicolizzati con l'appellativo "casette", della Chiesa "in sonno" fino al CV II, della nuova estetica che avrebbe dovuto salvare la Chiesa del III millennio eccetera eccetera. Assolutamente una "profonda umiltà", quindi.

OT
Dal pomeriggio sarò assente per una decina di giorni, immerso in un luogo dove il silenzio, la meditazione e le buone letture oscurano il WIFI della Rete. Qui qualcuno ha il mio cellulare: qualora Kiko dovesse far convocare dai suoi 153 pesci un Conclave per farsi eleggere Papa, lo prego di informarmi. Sospenderò la vacanza :-)

Pax ha detto...

@ Lino

Il lato destro è il lato del bene, il lato della pesca miracolosa della barca di Pietro. Kiko Arguello non ne "azzeca" uno di simboli del linguaggio delle Sacre Scritture, li inverte oppure se li inventa. Perciò sin dal primo momento nel quale sono incappato in una sua 'esegesi', gli ho dato credito zero.

Volevo chiederti, poiché non ho capito, questo del fianco destro, rispetto alla visione di Kiko, Lino ti sarei grata se mi spiegassi.

Ti auguro una buona vacanza, immerso nel silenzio, nella meditazione e nelle buone letture, le meriti, anche se sentiremo la tua mancanza!

Che Dio ti benedica e ti ricompensi e, a presto!

A proposito, il santo iniziatore, insieme alla co-iniziatrice quando era in vita, mai ha sognato di fare una vacanza come la tua, le loro - e Kiko continua così - sono state sempre vacanze pagane, ossia dove si persegue il "riposo" del mondo, alla faccia di visioni intellettive, apparizioni e ispirazioni celesti.....tutto molto terrestre.
Tutto incentrato su: la mia vigna è qui, davanti a me, la mia vigna è qui, davanti a me (Cantico dei Cantici)
Per cui
Il mio regno è qui.....Sotto di me,
Il mio regno è qui.....Obbedisce a me!

Pax

Lino ha detto...

@ Pax
Quello di Gesù, che S. Teresa disse di vedere "sempre al mio fianco destro" è un particolare simbolico che aggiunge credibilità (semmai ce ne fosse bisogno) alla sua visione intellettuale. E' un particolare che la Santa avrebbe potuto omettere senza nulla togliere alla rivelazione privata, ma che evidentemente riferì perché l'aveva colto nel suo significato profondo. Nella biblica ebraica e cristiana la coppia destra/sinistra possiede una connotazione oppositiva di bene/male, positivo/negativo, valore/disvalore. C'è corrispondenza con il linguaggio simbolico delle Sacre Scritture, cosa che non accade mai in Kiko. Nell'apparizione di Kiko, la Madonna con il Bambino stanno alle spalle: l'occhio (sia pur solo intellettuale) di Kiko si è dovuto voltare per "vederli" ma il voltarsi, nel linguaggio biblico, è un simbolismo negativo (vedi episodio moglie di Lot).
Nel mio ultimo lavoro, nello studio del segno di Caino (la tau/croce), ho scritto: "La frattura tra significante e significato è un disfacimento che riguarda le forme comunicate dalla natura e dall’uomo, non quelle della divinità la quale è ferma, duratura, perenne e tale permane in ogni sua manifestazione". Kiko disfa significanti e significati del simbolismo biblico a proprio uso e consumo. Purtroppo, nei nostri tempi, l'attenzione al simbolismo è ai minimi termini nel mondo cattolico; perciò massoni e gnostici se ne sono appropriati; perciò - direbbe Tripudio - "s'inviperiscono pasqualoni e tifoserie gnostiche" quando io ne scrivo :-)
Ciao Pax, parto, spero di aver risposto in modo esaustivo alla tua domanda.

Pax ha detto...

Sì, Lino, come sempre. Grazie e, prega anche per noi!

A presto,

Pax

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Caro Fratello o altro, in quanto non so chi ci sia dietro a questo sito, vorrei iniziare a fare un dialogo con te o voi. Che dite ci state? Non penso che abbiate paura di un povero ignorante come me? Ma se inizierete, dovete pubblicare tutto ciò che ci scriviamo, ok. Attendo la risposta.

Sergio Badanti ha detto...

Mi pare di capire che tu non abbia letto assiduamente o con molta attenzione questo blog. Non mi sembra che si possa ritenere che "dietro" ci sia una persona sola.
Le norme per pubblicare sono chiare, anche per me che sono quasi esclusivamente un lettore: no anonimato puro e no turpiloquio. Per il resto mi risulta che ci sia ampia pluralità. Ci sono luoghi, fisici e no, dove questa invece non è per nulla garantita. Non qui.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Isaia Paolo Geremia:

io posso dirti chi sta dietro a Pietro (NON del Cammino) e per fartelo capire ti racconto un fatto che mi è capitato tempo fa mentre ero a cena con un gruppo di amici.

Io ero seduto vicino a un tizio che, con la moglie, ha fatto il Cammino per tre anni. A delle mie domande, mi ha raccontato come i catechisti del Cammino fanno apparire le proibizioni della Chiesa, come quella di non comunicarsi con la pagnotta di Pane consacrato, come approvazioni. Mistificazioni e falsità incredibili. Mi sembrava di ascoltare Tripudio.

Ma quello che ha fatto uscire il mio amico e la moglie dal Cammino sono state le PROFANAZIONI all'Eucaristia, sia la dispersione delle molliche del Pane consacrato, gettate a terra e poi calpestate, sia il disprezzo dei giovani verso il Corpo del Signore che si manifestava masticando la gomma prima e dopo la Comunione!

Il mio amico lo ha fatto presente ai catechisti, che gli hanno risposto: "Almeno i giovani sono qui".

Ecco chi sono: uno che risposte come lo fanno imbestialire, perché sono FALSE oltre che IDIOTE.
E' forse meglio andare a Messa e commettere SACRILEGIO che andare in discoteca e drogarsi?
Io dico di no: un "bravo" sacrilego, che va regolarmente a Messa, va più facilmente all'INFERNO che un drogato!

Isaia Paolo Kiko Geremia: nessuna dietrologia. Chi sta dietro a questo blog cerca di salvare le anime ripristinando la verità.
In fondo al Cammino stiamo facendo un piacere perché (non si sa mai), metti che il Cammino cominci a ubbidire alle disposizioni della Chiesa, si salverà e potrà essere utile alla Chiesa stessa.

E' quello che mi auguro, ma Kiko dice di aver visto la Madonna e credo sia difficile che cambi idea. Ma io ci spero.


Anonimo ha detto...

http://www.papaboys.org/papa-francesco-pregate-rosario-porta-pace-nella-chiesa-nel-mondo/

Valentina Giusti ha detto...

Caro Isaia PG,
molto volentieri.
Cominciamo dalle comunità che dovrebbero vivere in umiltà, semplicità e lode nella visione di Kiko.
Umiltà è non credere di essere migliori cristiani di nessuno. Semplicità vuol dire sapere, come dice il papa, che nella vita spirituale siamo sempre dei bambini, e non credere a chi ci prospetta un percorso di elezione e di conoscenza celata ai più.
Lode è ringraziamento sereno e gioioso, profondamente limpido, senza la preoccupazione di dover dimostrare nulla a nessuno, se non a Dio stesso.
Ebbene, Kiko ha costruito un percorso che porta esattamente agli antipodi del suo enunciato, e lui stesso è l'esatta incarnazione della superbia, dell'artificiosità e della profonda infelicità che attende tutti i suoi emuli.

Valentina Giusti ha detto...

Mi riaggancio alla riflessione di Lino:
Nell'apparizione di Kiko, la Madonna con il Bambino stanno alle spalle: l'occhio (sia pur solo intellettuale) di Kiko si è dovuto voltare per "vederli" ma il voltarsi, nel linguaggio biblico, è un simbolismo negativo (vedi episodio moglie di Lot).
[...] Kiko disfa significanti e significati del simbolismo biblico a proprio uso e consumo.

Ebbene, se proprio dobbiamo parlare di spalle, è Dio che viene visto di spalle da Mosè e non viceversa, ed è sempre il superiore a mostrare la schiena all'inferiore. Perciò la Vergine alle spalle di Kiko è un assurdo in termini, e conferma lo stravolgimento dei segni.

Beati pauperes spiritu ha detto...

"Isaia Paolo Geremia ha detto...
Caro Fratello o altro, in quanto non so chi ci sia dietro a questo sito, vorrei iniziare a fare un dialogo con te o voi. Che dite ci state? Non penso che abbiate paura di un povero ignorante come me? Ma se inizierete, dovete pubblicare tutto ciò che ci scriviamo, ok. Attendo la risposta."

Senti l'ira funesta che gronda da queste righe. Il fratello Isaia con l'animo in fiamme viene qui a scrivere trattenendo la rabbia a stento. Quante tastiere avrà spaccato?
Il confronto ci può essere solo sulla verità, che voi calpestate preferendo adorare il Moloch Kiko, il divoratore di cristiani. Che intesa può esserci fra Cristo e Beliar? e voi siete Beliar, con le vostre menzogne, mistificazioni, oppressione dei più deboli, esazione di denaro obbligatoria, sacrilegi, disobbedienza, divisione, fazioni...
Senti Isaia, puoi parlare quanto ti pare, qui ci sarà sempre chi ti risponderà, ma stai bene attento e pensaci due volte prima di scendere i gradini dell'arena. Qui si fa sul serio, non c'è spazio per bamboccioni nutriti a latte e Kiko che vengono qui a propinarci la solita pappardella imparata a memoria.
O metti su pensieri tuoi oppure sparisci.

Osservante Che Osserva ha detto...

Chiedo perdono in anticipo, ma il fratello Isaia Paolo Geremia chiede di poter colloquiare e voi lo aggredite subito? Aspettate, fatelo parlare, ragionate insieme a lui... Lanciare subito strali può servire a qualcosa?
Anche se ripetesse la pappardella a memoria? Dimostrerebbe solo che conosce bene la lezioncina a memoria quindi... A chi gioverebbe? A lui no! A chi giova l'aggressione preventiva? Forse solo a fratel Isaia Paolo Geremia

by Tripudio ha detto...

Beh, il fratello Isaia Abacuc Maccabeo Geremia che esibisce come simbolo la medaglia di san Benedetto entra a gamba tesa pretendendo che venga pubblicata qualsiasi cosa scriverà, e si aspettava di essere applaudito e accolto con tutti gli onori? Come un ospite che entra in casa tua ed esige di essere lasciato libero di fare e dire ciò che gli pare?

Un vero dialogo può esserci solo tra persone interessate a conoscere la verità - ed è dunque facile se entrambi riconoscono l'autorità della Chiesa -, altrimenti o è uno sterile arieggiare l'ugola, oppure il tentativo di turlupinare il prossimo.

Anonimo ha detto...

@paolo isaia Geremia
Ci sono persone diverse che intervengono sul blog, che hanno lasciato il cammino a tappe diverse.

Io sono EX-NC-???

Ho scelto i tre ??? Perché nella vita occorre sempre farsi delle domande . Domande che non sono contemplate nel cammino. Non è incoraggiato uno spirito critico. E' richiesta obbedienza, nella sua accezione però negativa ovvero di creare dei soldatini che mai mettono in discussione gli ORDINI impartiti. Perché nel cammino si danno ordini mascherati da parola e volontà di Dio.

I dubbi sono sempre etichettati come frutto o tentazione del maligno. Di conseguenza nel cammino nessuno verifica mai quanto gli viene detto, non verifica fatti di cronaca riportati a supporto delle catechesi, non verifica se passi della Bibbia sono stravolti rispetto al catechismo della chiesa cattolica.

Catechismo che nessuno conosce. Ma il cammino non è rivolto ai lontani?

Prova a chiedere quale sono le opere di misericordia spirituali e materiali, prova a chiedere quali sono le virtù teologali e cardinali.

Questo non perché la fede sia qualcosa da imparare a memoria, ma perché ti permettono di difenderti di fronte a catechisti che pensano di essere più infallibili del Papa.

E cosi quando un catechista ti dice che le opere non servono a niente, puoi dire che non è vero.

Se il catechista ti dice che devi provarti con i soldi gli "ricordi" che va fatto con il discernimento e la prudenza cristiana.

Se la sorella sull'apertura alla vita ti dice che lei si è fidata di Dio ed ha avuto 5 cesari, gli ricordi quelli che ha detto il Papa, Non provocare il Signore.

Per poi non parlare delle catechesi distorte:
- il fango ed il cieco: Da leggere il libro di Lino
- la catechesi del sale: Non tutti sono chiamati ad essere sale..visione elitaria della religione. Invece Dio chiama tutti alla santità.
- l'economia di Giuda: Per giustificare gli sprechi di denaro nel cammino
- il fico sterile
- I gigli nei campi: Dio provvede, e questo è verissimo, quindi io non devo fare niente, e questo è sbagliato, perché si creano persone deresponsabilizzate
- la moltiplicazione dei pani: Bisogna passare dalla porta stretta ed essere obbedienti, ma non si dice niente sul vedere i bisogni degli altri.
- se si pecca non possiamo dire di essere figli di Dio e quindi siamo figli del demonio. Vedi passaggio padre nostro
- prendersi l'ingiustizia: Quindi non si denunciano soprusi.

E questo solo per citare i primi che mi sono passati in mente.

Prova a proporre un'attività non contemplata dal cammino.
Prova a dire un mese non facciamo la convivenza ed andiamo in una realtà religiosa per sentire le loro esperienze.

Il cammino limita la creatività e la libertà delle persone. Il cammino e' uguale in tutte le parti del mondo nonostante le differenze culturali.

Mi puoi rispondere a queste domande:
1) perché non è stata fatta una convivenza per riflettere sulle tre critiche fatte dal Papa 1 febbraio 2014?
2) se la chiesa ha corretto i mamotreti perché non sono state fatte delle convivenze per riportare le correzioni?

EX-NC-???

aleCT ha detto...

@isaia Paolo Geremia
Problemi a dialogare non ne ho mai avuti.

Pax ha detto...

@ Isaia Paolo Geremia
Ci ha scritto......

Caro Fratello o altro, in quanto non so chi ci sia dietro a questo sito, vorrei iniziare a fare un dialogo con te o voi. Che dite ci state? Non penso che abbiate paura di un povero ignorante come me? Ma se inizierete, dovete pubblicare tutto ciò che ci scriviamo, ok. Attendo la risposta.

Noi rispondiamo sempre, come vedi, siamo qui apposta e non disdegniamo i confronti, purché sui fatti "concreti", non sui luoghi comuni kikiani fritti e rifritti. Pubblicare tutto, perché no, certo spero non ci manderai propaganda!

Ti rivolgi al singolare, ti farebbe forse piacere che qui ci fosse un solo "grande fratello"....... Uno, nessuno, centomila .......
Piuttosto non hai capito che dietro ognuno di noi, quattro gatti come veniamo definiti spesso, c'è un popolo che si sente rappresentato e che, se continuate così, presto uscirà allo scoperto, perché non c'è la fa più!
Dal nome che porti e da come parli penso tu sia un neocatecumeno convinto, praticante e ortodosso, non capisco perché ti definisci "ignorante" però!?!

Ultima annotazione:
da un poco di tempo mi chiedevo che fine avessero fatto i pasqualoni, abituali frequentatori di questo Blog, tutti spariti con trolls annessi, da quando le pagine dei mamotreti hanno finalmente visto la luce.....da quando Kiko neanche una Lettera può scrivere che subito lo rispondiamo pubblicamente....
Che fine hanno fatto?
Ne sai qualcosa?
E tu, da dove sbuchi?
Hanno mandato te in missione tra gli infedeli, con mandato speciale e autorizzazione ad hoc di infrangere, per il bene della causa, il divieto di navigare in internet e visitare i siti - sempre più numerosi e documentati - che si moltiplicano contro il Cammino di Kiko?
Gli altri due a due.......a te è andata bene.....sei stato inviato a noi!
Ti hanno scelto per meriti, perché sei ignorante o sei uscito a sorteggio?
A te è toccato "Osservatorio".
Benvenuto e, scusa, le domande dovevi farle tu, aspettiamo, domanda pure ciò che vuoi.

Pax

Anonimo ha detto...

https://www.change.org/p/i-residenti-del-quartiere-s-paolo-ba-vietare-la-messa-dei-neocatecumenali-all-aperto-che-disturbano-nelle-ore-serali

D'estate, nelle ore notturne, al quartier San Paolo di Bari, un gruppo noto come "Neocatecumenali" disturbano il quieto riposo dei residenti in zona. Gli stessi, propagano i loro canti e la loro "musica" (molto stonata) con dei diffusori acustici potenti.
Noi residenti in zona vorremmo che questo gruppo non superiore alle 40 persone possano svolgere i loro riti senza l'utilizzo dei diffusori acustici. Sono inutili, non servono. Non è un concerto di Vasco Rossi o di Ligabue (dove servono amplificatori e diffusori in quantità esagerata).
Lasciate noi residenti in pace. Se volete divertirvi, cantate e pregare, fatelo con rispetto del vicinato.
Questa petizione sarà consegnata a:
I residenti del quartiere S.Paolo (BA)
Polizia municipale di Bari
Chiesa Divina Provvidenza di Bari

Beati pauperes spiritu ha detto...

Caro Osservante,
se rispondo così a Isaia Paolo Geremia Malachia è perché è il millesimo che arriva qui urlando "tanto lo so che non pubblicherete", "pubblicate se avete coraggio", "vi fa male la verità", "qui censurate le cose scomode!" e compagnia bella.
Questa è gente che arriva al dialogo con la mazza in mano e sinceramente, dato che ho parecchio da fare, non è che ho tempo da perdere con chi in realtà non ha nessuna voglia di nessun dialogo, ma viene a pretendere e basta. Allora, dato che Isaia Paolo Geremia Zaccaria si presenta con la clava, io impugno la mazza ferrata e meno per primo, così mettiamo subito le cose in chiaro. Se poi vuole deporre l'aria saccente già dimostrata in quattro righe di scritto e l'atteggiamento da bulletto allora possiamo sederci e farci una chiacchierata.

Sempre per il motivo che non ho tempo da sprecare, metto subito in chiaro che non ho intenzione di rispondere alle solite cretinate a cui già si è risposto debitamente in chilometri di post.

L'argomento del giorno è la visione intellettuale di Kiko.
Se Isaia Paolo Geremia Abdia vuole discutere di questo bene, altrimenti addio.

Anonimo ha detto...

ma abbandonare il movimento nc e' andare contro la volonta' di DIO?
dom

Anonimo ha detto...

@Beati pauperes spiritu

hai ragione, tra l'altro, il medico troppo pietoso rende le ferite ancora più gravi e non ti fa guarire.

Carissimo Geremia, Isaia, Malachia...e vattela-a-pesca!....Sono già passate quasi due ore dalle semplicissime e chiare domande di EX-NC??? e non sei stato in grado di rispondere mezza, dico, mezza riga: oppure ti hanno scoperto i tuoi capibastone mentre navigavi tra noi pagani e te ne hanno suonate di santa ragione? D.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Isaia Geremia:

dici che vuoi iniziare un dialogo.

Bene, l'hai letto il post? Esso è già argomento di discussione.
Se vuoi dialogare dicci cosa ne pensi delle apparizioni di Kiko.
Poi, se vuoi, dicci se, secondo te, cosa Papa Francesco potrebbe pensare di queste apparizioni.
E perché, secondo te, il Cammino non ne chiede l'approvazione. E perché Kiko, coi soldi dei camminati, non costruisce un santuario là dove ha visto la Madonna.

Queste sono argomentazioni attinenti a questo post. Puoi cominciare a parlare: se sarai civile penso che nessuno ti censurerà.

L.C. ha detto...

Vorrei chiedere agli ex camminanti una cosa. In questo post si parla della "presunta visione" di Kiko. Quasi da subito si è parlato, nei commenti,delle nevrosi del suddetto e delle sue ansie. Vorrei chiedervi se anche voi dopo il II scrutinio avete avuto problemi di sorta. Mi spiego meglio, quando feci questo passaggio tutta la comunità era visibilmente in agitazione, sia per i fatti che sarebbero usciti nei vari scrutini sia per l'aria melensa che si respirava in quelle ore. Lo feci personalmente 2 volte, non so se dire di meglio in peggio o non so che. Da quel momento ho sofferto e soffro tuttora di "ansia da esame". E affrontare dapprima l'esame di stato e poi quelli dell'università non è stato facile. Or sicuramente

L.C. ha detto...

(Scusate il doppio post... se è possibile unire i due potreste farlo? Grazie)

Ora sicuramente sono un po' migliorato ma volevo chiedere se anche voi avete sofferto delle ansie trasmesse e tramandate da Kiko.

L.C

Anonimo ha detto...

@ LC
Se ti può consolare mio marito è andato a finire in cura presso il Centro d'igiene mentale. "Filo d'erba"

Anonimo ha detto...

@LC

Si, ho sofferto da ansia da prestazioni. Gli scrutini non li tolleravo e non perché avevo qualcosa da nascondere o perché avevo dei demoni che avevano paura di venir fuori, come penserà qualche telebano-NC.

L'ultima volta che mi dissero che i catechisti volevano parlare con me, mi prese un attacco di panico e mi misi a piangere. Poi affrontai quel colloquio in modo battagliero e contro battendo tutte le false e sbagliate argomentazioni.... Ma prima avevo tanta ansia...e mi misi a pregare...tanto.
EX-NC-???

Ruben ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ruben ha detto...

Ruben ha detto...
Anonimo Anonimo ha detto...
https://www.change.org/p/i-residenti-del-quartiere-s-paolo-ba-vietare-la-messa-dei-neocatecumenali-all-aperto-che-disturbano-nelle-ore-serali

D'estate, nelle ore notturne, al quartier San Paolo di Bari, un gruppo noto come "Neocatecumenali" disturbano il quieto riposo dei residenti in zona. Gli stessi, propagano i loro canti e la loro "musica" (molto stonata) con dei diffusori acustici potenti.
Noi residenti in zona vorremmo che questo gruppo non superiore alle 40 persone possano svolgere i loro riti senza l'utilizzo dei diffusori acustici. Sono inutili, non servono. Non è un concerto di Vasco Rossi o di Ligabue (dove servono amplificatori e diffusori in quantità esagerata).
Lasciate noi residenti in pace. Se volete divertirvi, cantate e pregare, fatelo con rispetto del vicinato.
Questa petizione sarà consegnata a:
I residenti del quartiere S.Paolo (BA)
Polizia municipale di Bari
Chiesa Divina Provvidenza di Bari
---
Stesso discorso per quanto riguarda da quattro anni a questa parte, le Cento Piazze a Roma, dove non si vede MAI, dico MAI presente, dico almeno UNO, agente istituzionale della forza pubblica, previsti dalla legge per le pubbliche riunioni; diversi presenti, hanno spesso fatto analoga osservazione in merito.

In passato, sotto altre Amministrazioni, chiesi anche al Comune ragione di ciò: non ho avuto mai risposta in merito.

Dire che ci sono collusioni, è poco!
---

Anonimo ha detto...

dal secondo passaggio ho visto come i catekistiagivano veramente...
dom

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Come mai vi siete agitati? Ho solo messo che, se siete veri cristiani, dovete mettere ciò che ci diciamo. Altrimenti , se siete dei falsi cristiani che vi nascondete e che caricate i commenti degli atei, i quali vanno contro la Chiesa Santa Cattolica, istituita da Nostro Signore Gesù Cristo, non è più un dialogo nella luce, ma vie è tenebra.
Vi definte cristiani e usate la tecnica della colpa. Avete scritto vengo con la clava, mi avete attribuito le colpe di altri, con i quali avete parlato, avete detto che sono il solito nc di turno convinto.
Vi dico una cosa apertamente e nella verità: Voi non sapete nulla, siete presuntuosi, non mi conosciete affatto, e non sapete come la penso e come andrà il discorso. Mi chiedo: se questa è la partenza, come andrà a finire?
Cari amici, noto dai vostri discorsi una certa presunzione e un certo odio verso il Cammino Neocatecumenale, dal quale mi sono allontanato anch'io, e dopo vi sono rientrato, non per opera mia, ma per opera di Colui che orienta il tutto sulla via della verità, ovvero Nostro Signore Gesù Cristo Benedetto nei Secoli Eterni.
Nessuno mi ha inviato dei catechisti o altri del cammino, son venuto da me, dopo aver ascoltato la voce del Signore. Ho sentito nel mio cuore che devo riprendervi dalla via buia nella quale vi siete cacciati. Ho iniziato a leggere qualche commento, e ne ho notato un grande spirito di ribellione e, devo essere sincero, di ipocrisia.
Cari signori, voi non dovete dire e chiedervi come mai Kiko non costruisce un santuario dove ha visto la Madonna e altro, voi dovete guardarvi nel cuore e vi dovete chiedere, ma è cristiano tutto ciò? Anche se Kiko avesse tutte le colpe di questo mondo, è giusto scrivere tutto questo? Perchè prendete ogni cosa e situazione che avete vissuto e la tramutate in colpa? Per caso i vostri ricordi sono delle colpe d'attribuire a Kiko, o ai catecumeni?
Avete detto che pubblicherete solo del materiale che parla delle visioni, dai commenti non ho visto solo queste pubblicazioni, ma avete pubblicato altro, come:Ruben e altri.
Da qui, si capisce che non siete nella verità. Ora, se non siete nella verità, dove vi trovate? Chi siete? Dimostrate di essere nella verità pubblicando tutti i nostri discorsi e raginamenti. Ok. Attendo le vostre risposte.

Donna Carson ha detto...

Anch'io ho sempre sofferto moltissimo la tensione e l'ansia da prestazione con i catechisti. Chi più chi meno siamo stati ridotti a uno stato di soggezione psicologica, dato dalla stessa modalità in cui è concepito il confronto, che non è e non potrà mai essere su un piano sereno, la stessa disposizione delle sedie rende impossibile un dialogo realmente sincero e rilassato. È un gioco dei ruoli con regole molto rigide e imposte, e chi è più sensibile soccombe. È fatto apposta, non è un caso...

Isaia Paolo Geremia ha detto...


Caro Pietro, hai parlato di profanazioi della Santa Eucarestia. Ti faccio presente, non so se ti sei accorto, hai ammesso che vi è una Santa Eucarestia, ovvero che Gesù si comunica con i Neocatecumenali. Ok. Ma hai notato degli errori, o orrori, ovvero le molliche calpestate e altro. Pensi che Gesù non sappia ciò? Credi che Gesù non veda?
Se ammetti che c'è Eucarestia, per cui Gesù si comunica con loro, credi che quell'assemblea sia fatta di demoni? Perchè dicendo ciò, stai ammettendo che Dio, si voglia comunicare con i demoni. Cosa che Dio non farebbe mai!
Ti invito a riflettere su ciò che hai scritto e ciò che accade durante la messa neocatecumenale.
Non dico che ciò che hai scritto sia falso, ovvero che no siano accadute quelle cose, ma t'invito ad un'attenta analisi. Se hai visto il fratello peccare, cosa dice Gesù: Ora, se il tuo fratello ha peccato contro di te, va’ e riprendilo fra te e lui solo; se ti ascolta, tu hai guadagnato il tuo fratello; 16 ma se non ti ascolta, prendi con te ancora uno o due persone, affinché ogni parola sia confermata per la bocca di due o tre testimoni. 17 Se poi rifiuta di ascoltarli, dillo alla chiesa; e se rifiuta anche di ascoltare la chiesa, sia per te come il pagano e il pubblicano.
Mi sembra che avete saltato dei passaggi, per cu il vostro è stato subito u giudizio, non è stato un riprendere il fratello nella carità cristiana, ovvero gli dovevi far presente ( al fratello solo) che si stava comportando male verso il Corpo Prezisissimo di Nostro Signore Gesù Cristo.Tu ne saresti uscito fuori e non saresti sceso nel giudizio. Credo che il fratello avrebbe potuto riflettere e così convertirsi seriamente. Molto probabilmente, tu sei andato subito dal catechista, gkli hai detto ciò, siccome non eri nella volontà di Dio, per cui sei andato nel giudizio, non nella msericordia, al catechsta è arrivato tutto ciò in malo modo, e si è concluso in un nulla di fatto. Da qui avresti dovuto capire che se vuoi essere nel Signore, ti devi sottomettere alla sua parola. La parola di Dio è luce, e solo Lu ha la verità, appunto per ciò il Signore ti ha detto vai prima dal tuo fratello, ovvero dimostra amore e carità, poi se non ti ascolta poi... ( come riportato sopra)
Credo che dovresti chiedere perdono a Dio, di non aver riportato un tuo fratello alla Luce. Comunque Dio ti perdona, ne son sicuro. Ha dato la vita per te. Ma se Di ti perdona, significa che in quella sala eravate in due nel buio, ovvero l tuo fratello che prendeva il corpo di Cristo indegnamente e tu che eri li secondo la tua volontà. Chiediti, chi dei due è più peccatore. Ti ricordo una cosa che ti sarà utile: Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri: «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato».
Caro fratello apetto una tua risposta.

Anonimo ha detto...

@donna Carson
"È un gioco dei ruoli con regole molto rigide e imposte, e chi è più sensibile soccombe"

Hai ragione il cammino non è per persone sensibili. L'empatia non è contemplata, esiste solo il proselitismo.
Ormai sto pensando che l'evangelizzazione non serve a portare l'amore di Dio ma il verbo di Kiko, fare proselitismo, far crescere il cammino per contare di più, per il proprio potere. Non c'è spirito di umiltà e di servizio.
Insomma tutto e' finalizzato al cammino stesso.

Avete mai visto i Nc fare qualcosa insieme in diocesi, mescolandosi con gli altri? Senza portare lo stendardo NC?

Avete visto fare qualcosa al cammino con lo spirito di servizio, senza farsi pubblicità?

Avete visto itineranti chiedere soldi per costruire ospedali, scuole, pozzi? No perché gli itineranti non vanno certo nei paesi sperduti dell'Africa.

EX-NC-???

Beati pauperes spiritu ha detto...

Isaia, come volevasi dimostrare.

Isaia Paolo Geremia ha detto...



Caro @Beati pauperes spiritu, ieri ho chiuso il pc, perchè mi sveglio alle 5 del mattino per andare a lavorare. Ora alle 20.00 circa, mi sono ricollegato, ed ho visto i vostri commenti. Ho caricato due commenti, uno lo visto subito caricato, l'altro no. Mi chiedo, forse fate una cernita, in quanto su alcuni commenti ne notate un appoggio per attaccare, oppure li caricherete in un secondo mmento?
Comunque ti invito ad uscire dalla presunzione, come vedi sono qui, tra di voi e tra di noi.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Se non pubblicate i commenti siete nella menzogna. Lo sapete questo?

Beati pauperes spiritu ha detto...

P.s.
Con me personalmente e parlo a titolo mio ci può essere dialogo si seguenti temi:
- Kiko è un eretico gnostico
- Carmen era un'eretica
- le catechesi del cammino sono piene di errori
- il cammino causa danni spirituali e materiali
- il cammino protegge persino gli abusatori, se sono dei loro.

Noi possiamo dimostrare queste cose con fatti e documenti. Se tu puoi dimostrare il contrario con altrettanti fatti e documenti bene, altrimenti non abbiamo nulla da dirci.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Se non publicherete tutto capirò da ciò, che non siete dei cristian delusi, ma siete altro. Ovvero vi state nascondendo. Chi si nasdconde, sappiamo chi è. Perchè non avete pubblicato i mie commenti. Vi dico che se non lo farete, troverò un modo, via web, di metterli e farli leggere a tutti, farò un sito parallelo al vostro. Caricate tutti i commenti.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Sapete che siamo nell'era del digitale, per cui una notizia fa il giro del mondo in poco tempo? Per cui se non caricate tutti i commenti, dirò ai NC quello che fate e come manipolate il web e il giudizio? Sapete che un messaggio ci metterà poco a rimbalzare per tutto il globo? E sarete sbugiardati? Vi chiedo di caricare tutti i commenti integralmente. Non avete caricato il mio commento. Non siete nella luce. Se non lo caricherete messaggero con i fratelli e dirò di far girare il messaggio ovunque, ovvero farò capire la gestione dl sito. Lo farò. Lo sapete?

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Perchè non caricate, avete paura della verità? Sono dei commenti, cosa vi posson fare? Caricate tutti i commenti!

l'apostata ha detto...

@ Isaia Paolo Gdremia

"... non mi conosciete affatto...Cari amici..."

Baccalà, il tuo solito marchio di fabbrica. Ma quando te ne vai in Cina, dietro alle cefale?

"...Nessuno mi ha inviato dei catechisti o altri del cammino, son venuto da me, dopo aver ascoltato la voce del Signore...

Ti credi un profeta? Forse per questo ti sei firmato Isaia Geremia. Guarda però che l'unico Isaia cui somigli è quello della canzoncina napoletana: Come fa Zazà, senza Isaia...

Baccalà, sparisci, rinchiuditi nella saletta e obbedisci a Sankiko censore che ha proibito internet.


Riguardo alle visioni di Sankiko ciarlatano.

Ricordo male oppure nell'agiografia di Sankiko pasticcione la storiella della visione è precedente al flirt con la svedese?

Che io sappia, tutte le apparizioni riconosciute dalla Chiesa hanno comportato anche l'immediato mutamento di vita dei veggenti.

L'unico mutamento di Sankiko visionario secondo me è stata la gradazione alcolica dei bicchierini al bar, catalizzatori delle visioni.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Vedo che non avete caricato tutti i miei commenti, per cui non siete nella luce: Gesù disse a Nicodèmo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna. Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio. E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio».

La luce esce dalle tenebre ma vi dico:

Gloriosissimo Principe della Milizia Celeste, Arcangelo San Michele, difendeteci in questa ardente battaglia contro tutte le potenze delle tenebre e la loro spirituale malizia. Venite in soccorso degli uomini creati da Dio a sua immagine e somiglianza e riscattati a gran prezzo dalla tirannia del demonio. Combattete oggi le battaglie del Signore con tutta l’armata degli Angeli beati, come gia’ avete combattuto contro il principe dell’orgoglio lucifero ed i suoi angeli apostati; e questi ultimi non potettero trionfare e ormai non v’e’ piu’ posto per essi nei cieli. Ma e’ caduto questo grande dragone, questo antico serpente che si chiama lo spirito del mondo, che tende trappole a tutti. Si, e’ caduto sulla terra ed i suoi angeli sono stati respinti con lui. Ora ecco che, questo antico nemico, questo vecchio omicida, si erge di nuovo con una rinnovata rabbia. Trasfiguratosi in angelo di luce, egli nascostamente invase e circuì la terra con tutta l’orda degli spiriti maligni, per distruggere in essa il nome di Dio e del suo Cristo e per manovrare e rubarvi le anime destinate alla corona della gloria eterna, per trascinarle nell’ eterna morte.
Il veleno delle sue perversioni, come un immenso fiume d’immondizia, cola da questo dragone malefico e si trasfonde in uomini di mente e spirito depravato e dal cuore corrotto; egli versa su di loro il suo spirito di menzogna, di empieta’ e di bestemmia ed invia loro il mortifero alito di lussuria, di tutti i vizi e di tutte le iniquità la Chiesa, questa Sposa dell’Agnello Immacolato, è ubriacata da nemici scaltrissimi che la colmano di amarezze e che posano le loro sacrileghe mani su tutte le sue cose più desiderabili. Laddove c’è la sede del beatissimo Pietro posta a cattedra di verità per illuminare i popoli, lì hanno stabilito il trono abominevole della loro empietà, affinché colpendo il pastore, si disperda il gregge(1).
Pertanto, omai sconfitto Duce, venite incontro al popolo di Dio contro questa irruzione di perversità spirituali e sconfiggetele. Voi siete venerato dalla Santa Chiesa quale suo custode e patrono ed a Voi il Signore ha affidato le anime che un giorno occuperanno le sedi celesti. Pregate, dunque, il Dio della pace a tenere schiacciato satana sotto i nostri piedi, affinché non possa continuare a tenere schiavi gli uomini e a danneggiare la Chiesa. Presentate all’Altissimo, con le Vostre, le nostre preghiere, perché scendano presto su di noi le Sue Divine Misericordie e Voi possiate incatenare il dragone, il serpente antico satana ed incatenarlo negli abissi. Solo così non sedurrà più le anime.

Valentina Giusti ha detto...

Restando in tema, mi piacerebbe che Isaia oppure chi ha le idee chiare in proposito, mi citasse una visione intellettiva, di qualche santo o martire o comunque riconosciuta dalla Chiesa, alla quale si sia accompagnata una manifestazione sensibile alle spalle del veggente.
In secondo luogo mi chiedo: è corretto che un veggente, che non ha sottoposto la sua visione al vaglio delle autorità ecclesiastiche e la descrive come intellettiva, riferendosi ad essa affermi "la Madonna è apparsa in Spagna"?
Ringrazio chi mi vorrà rispondere.

Pax ha detto...

@ Isaia Paolo Geremia

Ti faccio io una domanda: Che risposta aspetti?

Non mi sembra tu faccia domande, la tua é una "chiamata a conversione" preceduta dal tuo discernimento su di noi, mi sembra che hai le idee molto chiare, senza margini di dubbio, ti ripeto: a quale domanda dobbiamo rispondere?

Chiedi siano pubblicati tutti i discorsi e ragionamenti, bene se vuoi proporre qualche tema, altrimenti su cosa ragioniamo, intanto siamo nella straverità perchè, come vedi, anche il tuo monologo é stato pubblicato, senza problemi.

A me personalmente nel Cammino per molto meno mi hanno messa al bando, perchè, se sei uno che ragiona in comunità NON PUOI CONTINUARE a stare. o te ne vai con i tuoi piedi, come nel mio caso, o ti sbattono fuori loro.
Mi sorge un dubbio: forse ti spinge il desiderio di confrontarti con menti pensanti, assenti nel c.n.?
Per aiutarti a cominciare ti faccio io una domanda: perchè leggi questo Blog, disobbedendo ai tuoi catechisti?

Infine ti faccio una confidenza: anche io sono qui perché me lo ha suggerito il Signore. Pensa che coincidenza!

Pax

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Non avete caricato tutti i commenti.
Ora io chiedo che tutto il male da voi fatto ricada solo su di voi. Io vi vincolo a questa mia parola e chiedo che essa si porti a termine fino alla vostra completa conversione o condanna. Voi ne avete la scelta, voi ne avete l'effeto, è vostra la scelta, solo vostra. Io vi respingo e respingo ogni vostra azione malvagia, chiedo che qualsiasi cosa, a motivo di condanna, sia attibuita solo sulla vostra volontà, non sulla mia. Io sono pronto ad accogliervi e ad accettarvi, ma solo se vi ravvederete, altrimenti la causa è solo vostra e sarà solo vostro l'effetto.Se chiederete misericordia, ne otterete, ma se chiederete condanna, da Colui che dovrà giudicarvi la otterrete. In Nome del Signore Gesù Cristo io vi ho parlato e se ho esagerato ne chiedo perdono. Ma mi tiro fuori da ogni effetto prodotto dalla vostra volontà e chiedo che tutto sia vincolato verso di voi. Io chiedo umilmente di vincolarvi e vi lego a tutto questo, cioè a tutto ciò che avete voluto voi manifestare.Io mi tiro fuori e chiedo al Signore di avallare tutto ciò e di portarmi nella sua grazia. Signore Eterno Ti chiedo misericordia e grazia, hai visto e ne sei giudice. Io ho cercato di fare ciò che ho sentito, ma essi non hanno voluto, per cui ne sono fuori. Amen.

Anonimo ha detto...

Caro Isaia il fanatismo religioso di cui tu sei un classico esempio dirige l'umanità verso scontri che sfociano nell'odio tra i popoli.
I fanatici religiosi sono i primi responsabili dell'odio tra la gente.
Pier

by Tripudio ha detto...

«Vi definte cristiani e usate la tecnica della colpa».

Ma senti chi parla!

Anonimo ha detto...

Isaia Paolo Germania effettivamente non sembra il solito Pasquale, ma il gemello con in più problemi psichiatrici. Povera famiglia.

Frilù

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Io non sto disobbedendo a nessuno. I miei catechisti, per me sono fratelli come siete voi. Nulla di più. Io sono qui perchè ho sentito di volerci venire. E vorrei parlarvi e dialogare con voi.
Iniziamo il discorso: Kiko, secondo voi, non ha visto la Madonna? Cioè voi eravate li in quel momento, per cui potete definire ciò che ha visto e/o percepito? Perchè se dite questo, come fate a dirlo?

Avete parlato di eresie ( non ho seguito tutto il discorso, in quanto ho dato un'occhiata), pensate che si possano diffondere eresie sotto lo sguardo di Santa Romana Chiesa?

Pietro, il Papa, al quale Gesù ha promesso: E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. 18 E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. 19 A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli». Pensate che Pietro dorma? Che ha bisogno di voi per svegliarsi?

Ora io vi dico, per mia conoscenza, l'uomo da se è fallace, siamo fallaci e peccatori, ma sotto lo sguardo del Signore,per cui potrebbero manifestarsi delle parole sbagliate e azioni errate, ma tutto ciò non andrà a modificare la base, cioè il messaggio del Signore.
Ora, durante la celebrazione eucaristica nc, si legge topolino, oppure si leggono le sacre scritture. Si prega, oppure si bestemmia, si canta, oppure si fa coro da stadio. Pensate che tutto debba andare secondo la vostra volontà? Che il modo giri come vuole il vostro cuore? Che la comunità cristiana debba essere come desiderate voi?
Attendo le vostre risposte. E la pubblicazione del messaggio.
Vi ringrazi di aver pubblicato i messaggi precedenti. Ho notato che siete usciti alla luce e ne son contento. Vi ringrazio.

Beati pauperes spiritu ha detto...

Isaia, se ti chiami davvero così, ti consiglio un buon padre spirituale e magari una preghiera di liberazione.
Mi sembra che tu abbia qualche problema grave di tipo spirituale e/o psicologico, forse un delirio megalomane.
Anche la preghiera del rosario, può dare enormi benefici e l'intercessione di San Giovanni di Dio.
Presto però. Forse i danni non sono ancora permanenti.

Isaia Paolo Geremia ha detto...


Caro anonimo, hai le parole degli atei sulla bocca, quando non capiscono il senso spirituale, iniziano a parlare di fanatismo. Ti manifesto che io non ho mai messo bombe, non son fanatico, ma sono così come stai leggendo.

Pax ha detto...

Aiuto, ragazzi, Isaia Paolo Geremia è l'esempio di chi, uscito dal Cammino, pentito, rientra.

Cotto due volte.... era pane ora è biscotto!
Non c'é cura.

Pax

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Ti ringrazio di avermi ricordato il rosario, è molto utile. Ma ora siete passati alla tecnica del pazzo, cioè colui che vi porta nella verità e vi fa capire che siete nell'errore è divantato pazzo. Per cui vi do dei suggerimenti: pazzo, talebano, indemoniato, stupido, cretino, illuso ecc
Chiedetevi, sono nella luce, in quanto sdi disse: 21Avete inteso che fu detto agli antichi: Non ucciderai; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. 22Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: «Stupido», dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: «Pazzo», sarà destinato al fuoco della Geènna.
Caro Beato pauperes dici e metti a credere su questo blog di essere cristiano, parli di eresie, e realmente sei tu nell'eresia. Come mai?
Rispondi su ciò, non tirare fuori dal tuo cuore parole amare e che invocano il male.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

CARICATE QUESTI COMMENTI CHE HO MESSO, GLI ULTIMI E PROSEGUIAMO.OK.

Vi dico che mi sto divertendo e mi state rallegrando la serata. Vi ringrazio.

Proseguiamo, ancora un altro pochettino, poi vi dovrò salutare, domani alle cinque devo andare a lavorare. Ma ci risentiremo domani. Ne abbiamo molta di strada davanti.

Anonimo ha detto...

@isaia & c.

Ecco perché il mio commento in risposta a donna Carson non appariva: Era annegato dai tuoi mille commenti.
Non era bloccato solo il tuo commento.
Hai mai sentito parlare di pazienza?
Essendoci un moderatore occorre aspettare che sblocchi i messaggi e converrai con me che non può stare fisso al pc. Quindi a volte occorre aspettare anche 2 ore.

Alla fine sei stato pubblicato: Hai visto!

Ora non ce la faccio a leggere con attenzione quello che hai scritto....ho sonno.
Ma da quello che ho visto non c'erano domande ma affermazioni...comunque rileggerò con calma.

EX-NC-???

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Dai vostri commenti, vi devo dire, forse pecco di presunzione, mi sembra d essere in mezzo ad un gruppo LGTB, cioè non è che questi siano dei mostri, sono persone rispettabilissime, ma siccome si sono offesi per via dell'incontro al circo massimo, questi hanno iniziato a tempestare il cammino di calunnie. Per caso, qualcuno, è LGTB.
Se non è così, fatelo capire, ma dite la verità.

Anonimo ha detto...

Questo blog è di aiuto vero concreto a che ha vissuto o stà vivendo un tempo di seria difficoltà nel cammino neocatecumenale . Io ne sono uscita e ho gustato quella libertà dolcissima che che mi ha donato
Il Signore , io nella libertà che il Signore mi ha dato ho pensato dopo grosse sofferenze di uscire ma vorrei far notare che
Anche
A chi resta nel cammino il Signore dà la
Stessa libertà di restare a fare un cammino lontano per sempre da una realtà di comunione nella chiesa . Alberto

Vincenzo ha detto...

Leggendo i commenti di tale Isaia Paolo Geremia - e chissà quanti altri nomi avresti potuto scegliere, tipo Abdia, Tobia, Neemia, Elia, Malachia, Daniele, ecc. ecc.; ti ho dato spunti per nuovi nomi -, sono sempre più convinto che aveva ragione mia sorella quando mi convinse a non far parte del CNC, perché sentì puzza di atteggiamenti settari! Tu, caro Isaia Paolo Geremia (ecc. ecc.), se mai ce ne fosse stato ancora bisogno, me ne hai dato la conferma! Il guaio è che seguite uno che propina insegnamenti errati - per non dire peggio -, che mai si sono riscontrati nell'insegnamento della Chiesa Cattolica, e siete convinti di essere "gli eletti"! Del resto, tra le righe e non solo, lo hai fatto capire, dicendoci per l'ennesima volta - tu come tutti gli altri NC che siete qui intervenuti - che noi normali "cristiani della domenica" (anche se a leggere quello che scrivi, non saremmo nemmeno tali) non saremmo nella verità. Col sottinteso - e nemmeno tanto sottinteso - che nella verità siete voi (e solo voi) NC!

Beati pauperes spiritu ha detto...

Strada? Puoi tranquillamente parcheggiare.
Non sono io che ti dico che hai problemi psicologici, sei tu che ti qualifichi come tale con queste espressioni:
"Io vi vincolo a questa mia parola e chiedo che essa si porti a termine fino alla vostra completa conversione o condanna. "
Ma chi credi di essere, Giovanni il Battista? Piuttosto il Barista. Prego, l'uscita è di là.

Anonimo ha detto...

Complimenti davvero,in te si vede proprio l'amore e la misericordia di Dio, se non la pensiamo come te ci condanni! Bravo, tu si che sei un ottimo Cristiano,colui che segue Cristo, semplice, empatico e porgi l'altra guancia! Hai scritto sproloqui, hai menzionato la Bibbia, ottimo promosso come fariseo! Nella mia ignoranza so solo che Dio è amore,Dio non condanna ma aspetta la nostra conversione con pazienza,e per mia esperienza mi ha perdonato tante volte donandomi una parola di conforto non in una saletta e ne aprendo la Bibbia a caso ma anche attraverso una parola di una persona anche non credente e naturalmente da un sacerdote durante la confessione privata!
In comunità solo condanna e giudizi,nonostante voi in comunità usate sempre la frase stai giudicando se qualcuno pensa. Ora vuoi contestare anche la mia esperienza? Io davanti a Dio e agli uomini posso camminare a testa alta perché nonostante i limiti e le cadute sono vero,trasparente anche nei miei momenti di ribellione con Dio. Preferisco ed è più vicino a Dio chi sbaglia perché umano ma sa rispettare gli altri e non chi si vanta come te di conoscere la Bibbia,ma nelle tue parole non c'è umanità. Cristo quando riprendeva lo faceva con amore,senza condannare,ed è Dio.
Ex fratello

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Buona notte. Riprenderemo domani.

Anonimo ha detto...

Questo signore credo di conoscerlo, fu mandato via dalla comunita. Non fu lui che decise di andarsene. Provò a reinserirsi in un'altra Parrocchia neocatecumenale ma per motivi evidenti non fu accettato. Non passò nemmeno il secondo passaggio.

Valentina Giusti ha detto...

Isaia Paolo, sto aspettando la risposta alle mie due domande. Evidentemente preferisci fare il predicatore evangelical piuttosto di affrontare gli argomenti concreti, in particolare quello di questo thread.
Per me tu non sei neocatecumenale, quelli come te vengono presto accompagnati alla porta, instabili come sono, rischiano di rubare il primato all'unico che si può permettere di esserlo, il capo carismatico.
Se non hai nulla di concreto da dire e da eccepire, questo non è il blog per te. Fra l'altro, oltre a fare copia incolla di esorcismo, non hai ancora dimostrato di sapere effettivamente nulla del cammino e quindi di poter dare un contributo valido alle nostre riflessioni.

Anonimo ha detto...

30anni

Vediamo un po'. Da uno come me che è ancora in Cammino ma non può negare che molte cose che vengono scritte qui sono vere perché le constato personalmente e non vanno bene. Allora invece di continuare nei proclami "apocalittici" vedimo di rimanere sui temi specifici

Isaia Paolo Geremia ha detto... Iniziamo il discorso: Kiko, secondo voi, non ha visto la Madonna? Cioè voi eravate li in quel momento, per cui potete definire ciò che ha visto e/o percepito? Perchè se dite questo, come fate a dirlo?

Beh è lo stesso Kiko a far sorgere i dubbi. Prima per anni le cose vvengono raccontate come se avesse avuto una visione sensibile della Madonna (tanto che quello che negli anni si è detto è che addirittura il famoso quadro con la dicitura "Hay que ..." fosse una rappresentazione di cosa aveva visto. Ora lui stesso dice di avere avuto solo una visione intellettuale per di più "di spalle". Come la mettiamo?

by Tripudio ha detto...

Fa bene Isaia Baruc Geremia Abdenego a invocare san Michele Arcangelo, visto che la sua foga pare piuttosto quella di un indemoniato.

Nel commento delle 20:05 dichiara i propri interlocutori falsi cristiani, presuntuosi, odiatori del Cammino, attraversatori di via buia, ribelli, ipocriti, tramutatori di fatti in colpe, non nella verità... nient'altro?

Non me la sento di commentare il resto delle sue elucubrazioni, è evidente che si tratta di uno particolarmente disturbato.

E che come al solito tutto ha fatto fuorché ragionare sul sedicente veggente Kiko.

Gli preme più giudicare i cuori altrui che capire come mai Don Kikolone non ha mai sottoposto con umiltà e discrezione al vaglio della Chiesa le inventate "apparizioni" di cui si vantava al bar.

Lorenzo ha detto...

Visto che parli di luce e di verità, comincia a chiedere ai tuoi catechisti il bilancio della Fondazione Famiglia di Nazareth per l'evangelizzazione itinerante. Visto che sono nella verità, te lo forniranno

Anonimo ha detto...

gia ,visto che pretendi verita' fatti dire dai katekisti a chi si deve obbedienza ...
dom

roberta salerno ha detto...



Ascolta, Isaia Paolo Geremia,

non c'è nulla di cui vergognarsi nell'avere problemi psichici e non c'è motivo di offendersi se qualcuno ti dice che ha riscontrato questo in te .. bisogna pure accettare la propria realtà (anche i catechisti NC lo dicono!) è il primo passo verso la guarigione.

Ma se i tuoi catechisti e i tuoi fratelli di comunità ti vogliono bene (come spero sarà x almeno qualcuno di loro) ti diranno anche di seguire le indicazioni dei medici che ti seguono e di non trascurare di prendere regolarmente le tue medicine .

Questo, unito al tuo lavoro e alla preghiera è la cosa più utile che tu possa fare x servire il Signore.
(molto più che scrivere su qsto blog)

Mi pare 1 buon consiglio anche quello della preghiera del Rosario in particolare e anche (visto che mi sembri devoto di S.Michele Arcangelo) se trovi un sacerdote adatto , quello di una "preghiera di liberazione" .. qua dove sto io c'è un sacerdote regolarmente incaricato dal Vescovo per fare questo .. io personalmente nn sono mai andata ma molte persone ne hanno trovato beneficio, sia fisico che spirituale.

A me hanno aiutato molto le parole del Papa all'udienza di mercoledì scorso sull'amore INCONDIZIONATO di Dio per ciascuno di noi .. Ti scrivo il link, potrebbero piacere molto anche a te:

http://it.radiovaticana.va/news/2017/06/14/papa_alludienza_dio_ci_ama_per_primo,_senza_condizioni/1318892

Ti auguro di stare bene.

Roberta





http://it.radiovaticana.va/news/2017/06/14/papa_alludienza_dio_ci_ama_per_primo,_senza_condizioni/1318892

aleCT ha detto...

@isaia

carissimo, ho letto i tuoi interventi. Tutti. Come vedi sono stati pubblicati. Abbi un pò di pazienza perchè chi modera questo blog ha anche una vita (checchè ne dicano quelli del cammino) e non sta sempre qui.

Detto questo ti ringrazio per i tuoi moderati giudizi sulla vita spirituale di chi scrive qui.
Ti sei qualificato per quello che sei.

Detto questo avrei qualche domanda da porti.
Negli scorsi articoli sono state fatte vedere INTERE PARTI dei mamotreti corrette in maniera sostanziale se non addirittura CASSATE. Eppure per anni qui sono venuti NC a dire che "non erano cambiamenti sostanziali". E, con questa motivazione, quelle catechesi cassate son state ripetute come erano prima.

Tu come giudichi questo atteggiamento DA PARTE DEI VERTICI DEL CAMMINO?
Te lo chiedo perchè tu hai detto che la colpa sarebbe delle singole persone..
Ma le singole persone che hanno responsabilità (ovvero i catechisti) sono delle brutte copie di Kiko. Nè più e nè meno.

Persino nel libro dei canti (il Resuscitò) nella Premessa c'è scritto di "attenersi con umiltà alla versione che Kiko ha scelto"

Tu che ne dici?

Simonetta ha detto...

Vi consiglio caldamente di cambiare il titolo fella petizione, se e' quello che appare nel link riportato.
A parte due errori di italiano, disturbano invece di disturba e all'aperto che va messo dopo messa, c'e' il rischio di essere presi come anticlericali e alimentare il vittimismo sfruttato da certa stampa cattolica.
Consiglio di far controllare il superamento dei decibel dalla polizia comunale o dall'agenzia per l'ambiente, i di tirare in ballo ordinanze comunali sulle manifestazioni all'aperto, soprattutto in ore serali o notturne.
Insomma dati neutri e incontestabili.
Per carita' non creiamo nuovi martiri, questi ci sguazzano.

Simonetta ha detto...

Chi di errore di italiano ferisce...:-)
*della petizione, ovviamente.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Isaia Paolo Geremia:

non mi mettere in bocca parole che non ho detto.
Ho detto che calpestare il pane consacrato è SACRILEGIO. Lo vuoi negare?
Non ho giudicato: ho detto che il SACRILEGIO è più facile che mandi all'inferno della droga. Lo vuoi negare?

Che c'entra che Dio non si comunica coi demoni? E' naturale. Ma chi è in stato di peccato mortale non può prendere la Comunione? Lo può fare, solo che non si comunica con Cristo, ma peggiora la sua situazione. Giusto?

Ma qui siamo all'ABC del catechismo e alle ovvietà più assolute

Osservante Che Osserva ha detto...

Chiedo umilmente scusa a @BPS

Hai ragione tu, con uno così non si ragiona... Sta fuori come un citofono e questo non perchè appartiene al CNC, forse appartiene al CNC proprio perchè "fuori"!

Scusa ancora

Ruben ha detto...

"l'apostata ha detto...
@ Isaia Paolo Gdremia

"... non mi conosciete affatto...Cari amici..."

Baccalà, il tuo solito marchio di fabbrica. Ma quando te ne vai in Cina, dietro alle cefale?"
---
Caro, Isaia Paolo Geremia P.T.
Vedo con piacere che hai "studiato"; la punteggiatura è abbastanza corretta, come accettabili sono la grammatica e la sintassi.

I contenuti NO.

Fai una cosa, riapri il blog che da tre anni e mezzo, i falsi ministri a cui devi obbedienza, ti hanno "ad imperium" ordinato di chiudere onde scongiurare più gravi guai al Cammino.

Avrai garantiti i soliti 15/20 al giorno che ti inviavo per controbattere alle tue castronerie.

PS: personalmente debbo obbedienza, non facendo parte di nessuna setta e/o settucola, solo a Nostro Signore ed ai Suoi rappresentanti non taroccati, in terra.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Paolo Geremia Isaia,

se ti diverti continua a leggerci e, soprattutto, facci leggere dai tuoi fratelli: siamo qui per questo, PER ESSERE LETTI. Ti ringrazio in anticipo.

Dici tante cose ma sono banalità tali che rispondo solo a un paio di obiezioni, mettendole tutte le tue "argomentazioni" nel conto.

Dici che non si può essere eretici sotto lo sguardo di Santa Romana Chiesa. E dici bene. Ma quello che NON DICI è che si può essere eretici DI NASCOSTO.
Se il Cammino facesse le cose alla luce del sole allora inviterebbe il Papa allo scrutinio della confessione pubblica, quello in cui i catechisti davanti alle folle ti fanno il terzo grado sulla tua sessualità, che se la vivi normalmente ti devi sentire in colpa.

Dici che non eravamo lì per dire che Kiko non ha avuto l'apparizione.
Neanche tu c'eri per dire il contrario.
Ma ancora una volta sei andato fuori tema: il post non voleva dire altro che Kiko ha cambiato versione sull'apparizione varie volte, facendola diventare, da APPARIZIONE a VISIONE INTELLETTUALE, che sono cose diverse.
In una visione intellettuale Kiko non poteva vedere la Madonna come ha detto di aver visto secondo le prime versioni.
Questo cambiare le carte in tavole, insieme al constatare che i frutti della visione intellettuale Kiko pare non li evidenzi, ci fa più che dubitare.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Cari signori. Non vi chiamerò fratelli, in quanto non ne vedo, ma non nel senso neocatecumenale della parola, nel senso cristiano e cattolico. Voi non siete dei Cristiani.Fidatevi, l'ho visto da quello che avete scritto e ve lo dimostrerò.
Condannate il cammino neocatecumenale, ma condannereste anche il Papa, perchè vi ha ripreso oppure perchè una situazione è andata storta. Mettete a credere tutto questo,sotto un profilo di falsa bontà, a chi vi segue. Ma basta stuzzicarvi, ed ecco parolacce, calunnie, negazioni della verità, sordità, cecità, fanatismo ateo, ecc, ecc.
Vi definite cristiani e mi avete dato del matto, mi avete detto di conoscermi, mi avete fatto l'analisi spirituale e psicologica, e tanto altro. Siete convinti di penetrare spazio e tempo, muri. Cioè siete convinti dal luogo dove vi trovate, davanti ad un pc, di capire chi avete davanti, la sua storia, il suo essere psicologico e spirituale. Fra poco mi direte tante altre cose. Tutto ciò, se siete cristiani, io credo di no, come si chiama? Io direi, corregetemi se mi sbaglio, si chiama: ipocrisia, manipolazione, mistificazione, eresia ( perchè siete stati battezzati), odio al prossimo ( non dico fratello perchè non ne siete), e tanto altro.
Avete scritto che i NC prendono la comunione indegnamente, ma mi chiedo: se voi andate in Chiesa ( a questo punto ne dubito) come la prendete? Di sicuro indegnamente, in quanto siete nel peccato, e quello peggiore, e vi comunicate con Nostro Signore Gesù Cristo credendovi giusti. Non siete cristiani in quanto mancate di carità e misericordia, invit tutti i lettori a notare l'attaco che ho subito, forse 10 contro 1. Gesù ne aveva un milione contro uno. Invito tutti a leggere e a capire, Gesù ha detto: se hanno odiato me odieranno anche voi... Rileggete tutti i commenti e capitene il senso.
Vi dico una cosa apertamente, mi scrivete fai una cosa, fai questo e quello, dicci, ecc. Vi credete di essere i miei padroni? Come scrivete che avete solo Dio a cui dovete obbedienza, e condannate i NC che vi dicevano cosa dover fare, e poi dite al prossimo di fare una cosa, dicci, ecc. Come se si dovesse essere obbedienti a voi. Per caso volevate comandare voi dentro le comunità, non siete riusciti, ora pieni d'invidia e gelosia, calunniate chiunque vi si mette davanti? Per caso siete presuntuosi?
Credete che tramutando le parole che ho scritto, di annullarne l'effetto e il senso spirituale? Credete che io ritorni indietro, e rinneghi quanto ho scritto in precedenza? Sperate questo? Pensate che dicendomi pazzo, io abbia paura del vostro giudizio, e cambi linea ed il confronto verso di voi?
Vi comunico che non sarà così! Ne avremo di cose da dirci, tante e tante cose. Ora, so che siete nella parte della menzogna, per cui volete manipolare il prossimo, ma vi chiedo sempre di pubblicare il mio commento. Vi comunico che copio e incollo tutto, sia le vostre risposte e sia le mie, è tutto materiale utile per sbugiardarvi. Per cui risparmiamoci tempo e altro, pubblicate subito e continueremo.

Isaia Paolo Geremia ha detto...

Sono in attesa della pubblicazione. E non mi dite che ci vuole tempo, con la menzogna, in quanto gli altri li caricate subito. Intendo gli altri dei vostri compari di eresia.
Come già vi ho scritto, copio e incollo tutto, per cui è solo una questione di tempo. Pubblicate tutto ciò che ci scriviamo.

aleCT ha detto...

@isaia
Mi compiaccio del fatto che non hai risposto alla mia semplicissima domanda.

Caro Isaia, io sono tipo di poche parole. Faccio domande dirette. Tu, a parte giudicarci tutti, cosa stai dicendo?

Ruben ha detto...

Isaia Paolo Geremia ha detto...
"Come già vi ho scritto, copio e incollo tutto, per cui è solo una questione di tempo. Pubblicate tutto ciò che ci scriviamo"
---
Perché se no?!!.......

Beati pauperes spiritu ha detto...

"Vi comunico che non sarà così! Ne avremo di cose da dirci, tante e tante cose"

Sembra una condanna a morte.

I nostri commenti vengono pubblicati subito perché noi non passiamo oltre la moderazione del blog in quanto collaboratori dello stesso. Tu essendo un troll con la vena logorroica invece devi essere moderato e direi Grazie a Dio.
La tua carenza di spazi dopo i punti mi suggerisce analogia con un certo Pasquale. Sento puzza di pesce fritto.

Vedo anche che ti piace usare i punti interrogativi. Che bello, bravo. Sai anche digitare sulla tastiera con due dita contemporaneamente.

by Tripudio ha detto...

Aggiornamento

Elenco dei profili sospetti, forse non attribuibili al Pasqualone:

- Chicca (febbraio 2016): https://www.blogger.com/profile/00319491170955762002

- Sun Tzu (23 febbraio 2017): https://plus.google.com/104079185296059722729


Elenco dei profili falsi adoperati tutti dallo stesso Pasqualone:

- La vita è bella (ottobre 2016): https://www.blogger.com/profile/09172330352745272414

- Grato a Dio (ottobre 2016): https://www.blogger.com/profile/05469985837957870213

- Silvia (16 novembre 2016): https://www.blogger.com/profile/01190774920121909598

- Paolo (2 dicembre 2016): https://www.blogger.com/profile/06767148875671294605

- Saulo (18 dicembre 2016): https://www.blogger.com/profile/02143576204148773269

- Paolo (26 febbraio 2017): https://www.blogger.com/profile/12365956889114232512

- Marcello da Roma (6 marzo 2017): https://www.blogger.com/profile/03111327445705445271

- leone (13 maggio 2017): https://www.blogger.com/profile/03755862677164212839

- unknown (6 giugno 2017): https://www.blogger.com/profile/15253813659197727808

- Isaia Paolo Geremia (20 giugno 2017): https://plus.google.com/111245588304122327225

by Tripudio ha detto...

Come dicevo sempre, il Pasqualone una volta sì e una no infila "Paolo" nel proprio nome.

I suoi ultimi commenti sono la miglior dimostrazione che si tratta di una persona che ha bisogno più di un esorcista che di uno psichiatra.

E non poteva essere diversamente, visto che i danni alla sua anima e al suo cervello sono ascrivibili all'essenza del neocatecumenalismo: quella dell'ostinato rifiuto della verità e della più elementare evidenza.

by Tripudio ha detto...

L'aspetto più comico della faccenda è che se quella lista di profili è sbagliata (cioè nell'ipotesi che sarebbero più persone), avremmo l'ulteriore conferma che sono i normali frutti del Cammino: fratelli letteralmente "zombificati", che sragionano tutti allo stesso modo, parlano tutti allo stesso modo, schivano le questioni sempre allo stesso modo... praticamente rincitrulliti in serie.

by Tripudio ha detto...

Il fratello Isaia Pasqualone Abacuc Pasqualone Mordecai ha avuto tutta la possibilità di controbattere con argomenti.

Invece si è limitato (come al solito) a:

- giudicare temerariamente
- insultare
- comandare di chiedere perdono
- infilare citazioni del Vangelo come se gli dessero automaticamente ragione
- tentare ricatti morali tipo «se non pubblicherete allora non siete cristiani»
- accusare di manipolazione senza precisare chi, cosa, come, dove, quando, perché
- lamentarsi di non essere stato immediatamente pubblicato
- dichiararsi "non fanatico"
- sbagliare pasqualonicamente le sigle, come nel caso di "LGTB"
- utilizzare termini pasqualonici come "pochettino".

Argomenti: zero spaccato.

In particolare il Pasqualone esige che gli interlocutori dimostrino che Kiko non avrebbe avuto apparizioni. Ma questa è una fallacia madornale.

Infatti le apparizioni private sono un fenomeno soprannaturale straordinario e specialissimo, e perciò esigono dimostrazioni straordinarie e specialissime che confermino il carattere soprannaturale, la prima delle quali è la sincera e ferrea volontà di sottoporle con umiltà e discrezione al vaglio della Chiesa (che ha sempre fatto una lunga e accurata indagine prima di esprimersi), perché è l'unica cosa che un falso veggente non farà mai.

Kiko e Carmen non solo non hanno sottoposto al vaglio della Chiesa le loro millantate apparizioni e locuzioni (più o meno "intellettuali"), cosa che già da sola è un certificato di falsità, ma se ne sono addirittura vantati al bar, fin dal 1964.

Valentina Giusti ha detto...

Grazie Tripudio. Chiedo a te e al gruppo di amministratori di non pubblicare più commenti di Isaia Paolo ecc. a meno che non siano di carattere argomentativo. Non è corretto infatti nei confronti di chi ha proposto il thread che si usi lo spazio commenti ad esso dedicato per rispondere a provocazioni senza costrutto.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Geremia Paolo Isaisa,

per un attimo smetti di usare il traduttore in Camminese e seguimi alla lettera, in italiano, così ci capiamo.

Ti ho già detto di non mettermi sulla bocca ciò che non dico. Ho forse detto di essere degno di comunicarmi?

Ho detto che non si può prendere la Comunione in stato di peccato mortale. Ho detto che calpestare il Corpo di Cristo è Sacrilegio. Ma non lo dico io, ma il Papa. Non ci credi? Scrivigli e vediamo a chi da ragione.

Non vivere di sola logorrea ma cerca di capire ciò che ti viene detto.
Odio? E chi mai ha parlato di odio? Ti hanno messo in testa che voi siete odiati da tutti. Levatelo dalla mente.
Gli stravaganti anzi mi sono simpatici, come gli Amish mi sono simpatici. Certo a volte siete talmente aggressivi, tuttologi e supponenti che date fastidio. Ma ci farei due risate se non mi preoccupassi per tanti poveracci a cui rovinate la vita.
Cose serie: stupri, violenze psicologiche, insulti a persone disabili sulla sua situazione (è capitato a un mio amico che non si "apriva")... le testimonianze sono tante

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Geremia Paolo Isaia

scusa qualche errore nell'intervento precedente.

Spiegami una cosa senza tante disamine: perché nelle vostre catechesi non usate i mamotreti corretti? Perché continuate a dire tutte quelle cose che la Chiesa ha bannato (cancellato, tagliato, eliminato) dai mamotretri di Kiko?

Il tuo problema è che vuoi essere letto ma non leggi. Da buon camminante non ascolti.
In questo blog sono pubblicate le prove delle vostre eresie: la copia di tante pagine di mamametri di Kiko piene di CANCELLATURE.
Ma voi cancellate le cancellature

Beati pauperes spiritu ha detto...

Ai danni spirituali del Pasquale aggiungerei la frequentazione di siti per incontri con panza di fuori. Prima viene qui a fare il sapiente moralista e poi si vanta delle sue doti nascoste...