martedì 6 novembre 2012

Comunicazione neocatecumenale

[inizio citazione]
«W per favore passate questo commento a liusa.
Probabilmente hai abusato con il tavor e stai in condizioni pessime.
Se le SS di guardia alla discarica avessero publicato, giá sapresti che non sono presbitero, sono solo le vostre elucubrazioni mentali che vi spingono a inventare.
Sempre se quei mentecatti dei moderatori avessero pubblicato, avresti saputo che ho tre figli quindi potevi dedurre che io non sparo invenzioni.
Detto questo vi prego caldamente di lasciare fuori i figli, ho la possibilità e vi vengo a prendere a calci nel fondoschiena fin sotto le vostre case.» [fine citazione]

Caro fratello "W" delle comunità neocatecumenali,

questa volta non ti ho censurato, ma hai l'onore dell'apertura dell'articolo perché quel che dirò vale per te e vale per i 'molti' come te...Sono stati censurati - e continueranno ad esserlo - molti tuoi (nonché altri) post fatti di sterili battute, quando non di comunicazioni  pretestuose o di insulti, che ci avrebbero portati lontano dalla discussione di volta in volta in corso. Come fa testo questo tuo. Ora, se lo passo al setaccio è per dimostrarti - cosa che forse è inutile nei tuoi riguardi, ma può dare ad altri una maggiore capacità di valutazione - quanto sia sterile e violenta e aggressiva e insultante la vostra comunicazione, senza peraltro entrare nel merito delle cose serie e delle verità di fede che noi stiamo difendendo. Ed è su quelle che si dovrebbe discutere e confrontarsi seriamente non al "teatro dei pupi".

Dunque, ti rivolgi alla tua interlocutrice storpiandone il nome e scrivendolo minuscolo; il che è mancanza di rispetto confermata dalla comunicazione successiva, del tutto gratuita e, se  mi permetti, anche cretina, tipica di chi è privo di argomenti o di capacità di argomentare e la butta sulla battuta insultante.

Inoltre questa non è una discarica, ma un luogo che dovrebbe essere di seria serena e competente discussione motivata dall'amore per la verità, ma soprattutto per il Signore e la Sua Chiesa, che non comincia e non finisce dal cammino neocatecumenale, sia chiaro una volta per tutte!

Non sono le nostre "elucubrazioni mentali" a inventare nulla: sono stati stralciati brani da tue comunicazioni e su questi sono state fatte ipotesi attendibili. Se non sono vere, basta smentirle con educazione. Il problema è che a noi riesce difficile dar credito alle affermazioni di alcuni di voi, almeno fin quando non c'è una maggior conoscenza, come talvolta con qualcuno più ragionevole càpita. Che molti di voi non diano credito alle nostre, purtroppo dipende dall'assoluta impermeabilità e dall'incapacità di 'leggere' oggettivamente documenti e persino immagini che sono più eloquenti di molte parole.

Inoltre, nessuno di noi è né si comporta come le SS. Forse ci stai scambiando con i tuoi catechisti, se non sei uno di loro, visto che affermi di non essere un presbitero di kiko. Non ricordo messaggi che parlassero dei tuoi figli, mi congratulo con te se ne hai e che il Signore vi benedica e vi custodisca; ma non attribuire alla censura la mancanza di questa informazione, colmabile in qualunque momento quando la discussione è serena e fruttuosa, non quando diventa una battaglia senza esclusione di colpi e in maniera spesso grossolana e pedestre.

Se vuoi (volete) continuare a intervenire cambiate registro oppure tacete, che ci fate miglior figura!

48 commenti:

DG ha detto...

a W

"Se le SS di guardia alla discarica avessero publicato"

credo che queste SS non le trovi di sicuro qui perchè, nonostante il comportamento sgarbato e maleducato, OFFENSIVO, strafottente, il tuo modo di rivolgerti agli altri (compreso me) con parolacce, nessuno ti ha mai messo alla porta né "in castigo", cosa che accade puntualmente con chi solamente OSA rivolgersi ai catechisti
"abbastanza importanti " (o nulli per tutto) con atteggiamento umile ma interrogatorio o di dubbio.

Dici:
"... avresti saputo che ho tre (3)figli quindi potevi dedurre che io non sparo invenzioni.
Detto questo vi prego caldamente di lasciare fuori i figli.."

Per i "3 figli" (solo 3?) posso dirti che non sei il solo ad averne e c'è chi su questo Blog ne ha piu' di 3.

Per il "lasciarli fuori" vorrei che tu lo dicessi a quei catechisti (abbastanza importanti" o nulli per tutto) di contare non fino a 1000 ma fino ad un milione prima di nominare(anche solo di pensare) un figlio di un fratello e della sua educazione per farlo "entrare in cammino altrimenti povero lui cosa diverterà".

Nessuno ha mai nominato i tuoi figli (anzi io personalmente non ci pensavo per niente e NON ME NE IMPORTA NULLA di quanti figli hai o se non ne hai).

Qui se non te ne fossi accorto si parla di altro, ma capisco che sei abituato diversamente e diversamente NON poi comportarti.

Tralascio i "mentecatti" perchè ti parli addosso e da solo ti giudichi attraverso anche il gergo che usi. Infatti da questo uo post esce fuori tutta la tristezza della realtà che vivi.

Per il tuo "vi vengo a prendere a calci nel fondoschiena fin sotto le vostre case"

Io ti rispondo:
se ti dovessi trovare a passare sotto casa mia (?!) ti inviterei a prendere un caffe'! In compagnia pero' dei MIEI FIGLI (di cui sopra) e della loro "ineducazione" al cammino Neocatecumenale! ;-)

DIO TI RINGRAZIO per avermi dato la possibilità di uscire fuori da tutto questo squallore neocatecumenale
...............
per i moderatori:
ma dobbiamo ancora sopportare questi atteggiamenti offensivi da parte di cosidetti camminanti neocatecumenali?
Ma non basta quello che abbiamo dovuto sopportare per anni e le umiliazioni di non poter rispondere perchè altrimenti si era "buttati fuori e lasciati soli"?
Anche qui si deve dare spazio a questo megalomane squallore?
Forse è un modo per lasciar allontanare da questo Blog gli exNC.
Guardate che questo metodo dell'aggressività e dell'offesa è un metodo molto usato in comunità e non è da sottovalutare.

Luisa ha detto...

Il signor o la signora w sembra essere nell`incapacità di assumere la responsabilità di quel che scrive , avrei potuto menzionare un altro suo "commento" dal quale si deduce senza l`ombra di un dubbio che chi scrive è un presbitero, ho stimato che l`estratto che ho riportato bastasse, se w mente, se fa credere a chi lo legge che è un presbitero, dovrebbe farsi un piccolo esame di coscienza.

Lino ha detto...

W ha detto: "...ho la possibilità e vi vengo a prendere a calci nel fondoschiena fin sotto le vostre case"

Brano tratto dall'archivio film-Luce: "Il ritorno del lontano".

perplesso ha detto...


"ora tranne che io quando ho celebrato in mezza italia, in germania, olanda, francia, spagna, portogallo, polonia, austria, romania, israele,"

Chi puo scrivere così se non un sacerdote?
Se w si è finto tale è comunque riprovevole, invece di insultare che w abbia un pò di coraggio e non continui a prenderci per i frondelli.

Luisa ha detto...

La frase esatta e completa di w è:

"ora tranne che io quando ho celebrato in mezza italia, in germania, olanda, francia, spagna, portogallo, polonia, austria, romania, israele, non mi fossi accorto di nulla, ventiquattro frammenti, per buttarli a terra bisogna quasi che si faccia apposta.
solo per questo non siete credibili"


Si deduce che è un presbitero e dunque un maschio, in un altro commento, citato nel post precedente, w è una mamma che racconta la sua dolorosa esperienza, se volevi prenderci in giro non ci sei riuscito, ma sappi che su certe cose non si scherza.

mic ha detto...

Guardate che questo metodo dell'aggressività e dell'offesa è un metodo molto usato in comunità e non è da sottovalutare.

E' il motivo per cui ho passato questo commento.

Mi ha ricordato persone a atteggiamenti e comportamenti: un deja vu.

Capisco che sia traumatizzante epr chi ci è passato; ma almeno che serva da antidoto a chi ancora non c'è o da stimolo per liberarsene a chi è mortiferamente invischiato.

Anonimo ha detto...

w ha la tipica reazione isterica di chi è stato smascherato.
Forse crede che la migliore difesa è l`attacco.
Si sbaglia.
P.

Anonimo ha detto...

W
leggetelo con calma perchè è l'ultimo.
Resto del parere che questo blog è una discarica, voi i mentecatti che rovistano tra i rifiuti in cerca di qualcosa di buono, ma sempre monnezza è.
Detto questo il capo dei mentecatti si guarda bene dal dire che le risposte a LUISA (contenti) io le avevo date subito, ma siccome i capi mentecatti censurano per deviare dalla discussione (MILLE UNO !). allora le risposte non aririvano vengo preso per sacerdote, si intavola una discussione sul mio sacerdozio, poi si intavola se è vero che ho un figlio handicappato poi, poi, poi.
Adesso basta non cambio registro perchè ho la nausea e il voltastomaco, darvi dei mentecatti è farvi un complimento.....andrea, l'handicap.
Adesso basta.
Altro che caffè...... resta ferma la chiusura del post precedente, e se non ci credete continuate pure che un giorno di questo a qualcuno di voi il caffè lo offro a modo mio davvero.

DG ha detto...

il dire "ho celebrato " nel gergo NC (bisogna frequentare il CNC per capire tanta ipocrisia) viene usato dai comuni "fratelli NC" per dire che ha "partecipato" all'eucarestia.

In effetti non c'è nessuna differenza, per un NC, tra lui e il Sacerdote: tutt'e due "celebrano" l' Eucarestia.

Per i 'movimenti in giro per il mondo' del neocatecumenale W: potrebbe lui intendere di aver partecipato alle GMG o ai vari incontri vocazionali o essere stato itinerante. Mah

Tra l'altro ultimamente ho avuto l'infelice idea di andarmi a vedere su You tube le "apparizioni e interventi" di Carmen H. e i suoi incontri con il Santo Padre e con mons. Rouco Varela. Un disastro!

E' possibile che una persona fuori fase, confusa (a dire poco), inconcludente, incapace di far un discorso sensato (figuriamoci catechesi) con voglia di protagonismo e incurante del rispetto dovuto al Sommo Pontefice e ai Ministri della fede) come questa signora possa essere alla testa di un movimento cattolico?

Impossible non restare colpiti dall'espressione del Papa nell'ascoltarla e del monsignore
Rouco Varela visibilmente scocciato e imbarazzato dalla predica di questa donna.

Perplesso ha detto...

"Impossible non restare colpiti dall'espressione del Papa nell'ascoltarla e del monsignore
Rouco Varela visibilmente scocciato e imbarazzato dalla predica di questa donna."

Il bello è che sono scocciati e imbarazzati da quella donna, ma che dire delll'ego ipertrofico e del discorso altrettanto slegato e inconcludente del suo collega?

Eppure è a costoro che si affida la "nuova" (!?) evangelizzazione.

Anonimo ha detto...

Forse non è un bugiardo ma semplicemente non sa l'italiano.


Comunque è assurdo che si dia così tanto spazio in questo blog a un simile personaggio. In tutti i commenti non ha mai (a differenza di altri nc magari a volte scortesi o volgari) neanche tentato un argomentazione. Non è in grado di dialogare. In questi casi se uno non è in grado di fare un discorso qualsiasi lo si lascia all'oblio (pregando per lui ma mettendolo alla porta) se no si finisce per perdere tempo a parlare di una persona sgradevole invece di parlare di cose più serie.

Poi va a finire che ci si fa l'errata opinione che tutti i nc siano così ottusi.


E per piacere stiamo attenti a non cadere al suo livello raccogliendo le provocazioni.


Gv

mic ha detto...

E per piacere stiamo attenti a non cadere al suo livello raccogliendo le provocazioni.

Non mi pare che si sia raccolta una provocazione. E' stata espressa una saturazione e chiarita una linea di comportamento.

Nessuno pensa che TUTTI i NC siano così ottusi; ma che una gran parte di loro sia forgiata a questi livelli, compresi purtroppo i catechisti, è un fatto!

Anche il discorso della differenza di 'linguaggio' sottolineato di DG la dice molto lunga.

E, dunque, se ho "perso tempo" per parlare di persone sgradevoli (perché è evidente che l'articolo non riguarda solo W, ma anche tutti gli altri come lui che siamo costretti a incontrare nei loro squallidi deliri almeno 50 volte al giorno), forse servirà a loro per dissuaderli dallo scrivere le loro inanità (quando non peggio) e a chi legge per farsi un'idea dello standard (se non della totalità) di formazione in quel contesto, che non mi sento per niente di difendere in alcun modo...

Anonimo ha detto...

@mic

Il mio stiamo attenti a non cadere al loro livello era un avvertenza, non dico che sia successo è che io leggendo quelle parole mi è venuta voglia di vomitare una riga di insulti e di fronte tali elementi è veramente difficile mantenere un comportamento educato.

Pubblicare commenti del genere è istigazione all'insulto, è un pezzo che appena vedo la W neanche leggo per evitare di diventare scurrile. ;)


Le tue motivazioni sono buone ma dubito che chi non vuole sentire rifletta davanti ad un post che sottolinea la sua bassezza. Ormai è talmente dominato dai suoi idoli che è tempo perso cercar di ragionar con lui.


Liberissimi di tentare l'impossibile però secondo me è una perdita di tempo.


Gv

Luisa ha detto...

Ok, dunque quando un neocatecumenale dice "ho celebrato" bisogna accendere il decoder per tradurre dal neocatecumenalese, si potrebbe fare un thread non fosse che su quel che scrive DG:
"In effetti non c'è nessuna differenza, per un NC, tra lui e il Sacerdote: tutt'e due "celebrano" l' Eucarestia."

E quando si legge, è w a scrivere, è dunque lui ad aver coinvolto i suoi figli e non noi:
""Anni aadietro un medico ci cacciò dal suo studio minacciando la denuncia se non avessi abortito"" , chi legge ne deduce che la scrivente è una donna, la natura ci dice che è la donna che partorisce e in casi drammatici abortisce o rifiuta di abortire, e non l`uomo che accompagna e senza dubbio vive e accompagna sua moglie nelle gioie e nei dolori, dunque il signor w, invece di inveire, rifletta a ciò che scrive e a come lo scrive se non vuole essere frainteso, nessun fraintendimento invece per gli insulti, l`abituale incapacità di rispondere alle domande, di dialogare.
Et de hoc satis, spero che i gestori siano a monte più severi, per evitare a valle episodi sgradevoli, inutili inquinamenti delle discussioni.

La verità vi farà liberi. ha detto...

Scusate se lo dico ma W andrebbe semplicemente bannato, visto il livello degli interventi in perfetto stile neocatecumenale.

mic ha detto...

Scusate se lo dico ma W andrebbe semplicemente bannato, visto il livello degli interventi in perfetto stile neocatecumenale.

Infatti. E non solo lui...

mic ha detto...

Liberissimi di tentare l'impossibile però secondo me è una perdita di tempo.

OK. Ovvio che presto passeremo ad altro.

Aldo ha detto...

W.... io voglio raccogliere la provocazione... visto che sono l unico rintracciabile.. perchè non vieni a Verona a prendermi a "calci nel culo"?? Ti aspetto così ci "confrontiamo sugli argomenti"

mic ha detto...

Secondo me l'intensificarsi di interventi come quello messo in evidenza è direttamente proporzionale al fastidio dei NC per le critiche che non sopportano e/o che non riescono a gestire in termini di argomenti e ragionevolezza.

Persone come FDF e alcuni altri sono molto rare!

Anonimo ha detto...

Mic dice:"non riescono a gestire in termini di argomenti"

...per quanto mi riguarda sei tu che non riesci a gestire gli argomenti che ti posto. li censuri sempre. E non sono mai violenti, ne fuori luogo ne personali. Ti aiutano solo a capire la verità. Ma a te la verità non èpiace, perciò censuri. Studiosissima come sei!!!

Anonimo ha detto...

Cari fratelli sono i soggetti come voi che hanno portato ad una crisi d'identita' dei cristiani. E' gente come Carmen che ha sempre avuto il coraggio di difendere il valore della vita e delle donne che stanno dando un nuovo vigore all'evangelizzazione. Ma non so se riuscite a capire, mi rivolgo sopratutto alle donne che scrivone frequentemnete nel blog, voi avete una missione non indifferente che non e' sicuramente stare dietro ad un computer dalla mattina alla sera. Lo so che non lo pubblicherete ma so che lo leggerete spero la sig.ra Mic. Ma scusa l'avete una famiglia con cui passare del tempo? Un marito dei figli delle mansioni nelle vs parrocchie. Saro' ripetitivo ma la vs missione non e' quella di trascurare gli altri per stare su internet.

LaVerità ha detto...

Quell che dice DG lo sottolineo e controfirmo anche io. Parlo io dei figli dato che ne ho 5 ( e uno in cielo ). Parlo io che ho fatto anni di cammino, parlo per dire a w che quando ero in cammino e intervenivo quà non ho mai dimostrato questo astio, e ai tempi non si sapeva nulla non eravamo approvati e sapevamo bene che eravamo in torto su molte cose. Aprofitto per dire quello che scrivo qua spesso, ovvero che l'arroganza l'alzare la voce in modo univoco è il DNA dei catechisti che vengono scelti appositamente per possedere queste caratteristiche. Certo non tutti, ma la maggioranza. Ricordo ancora quando ero ancora giovane una GMG dove mi usci nella scrutazio il passo dell'eredità di Abramo ...una cosa che mi dissero fu, la tua fidanzata non è in cammino di sicuro ti dice di portarla in cammino perchè con una ragazza fuori non potrai mai avere tanti figli e l'apertura alla vita ...

La verità vi farà liberi. ha detto...

" Secondo me l'intensificarsi di interventi come quello messo in evidenza è direttamente proporzionale al fastidio dei NC per le critiche che non sopportano e/o che non riescono a gestire in termini di argomenti e ragionevolezza.

Persone come FDF e alcuni altri sono molto rare!"

Concordo pienamente.

by Tripudio ha detto...

Mic ancora si meraviglia, eppure lo sappiamo bene che lo stile della comunicazione neocatecumenale è proprio quello.

I cosiddetti "catechisti" che ho conosciuto io non avevano solo l'attitudine ad alzare la voce, ma anche quello sguardo perennemente accusatore, lo sguardo tipico di chi si è reso conto del "potere" che ha conquistato e che sa "come" lo deve esercitare per non perderlo.

D'altronde la reazione furente del caro fratello W delle comunità neocatecumenali mostra che abbiamo centrato il bersaglio e che questo blog gli toglie anche il sonno (mitici i suoi commenti delle 2 di notte e delle 4:39 del mattino).

Per cui posso ipotizzare che ci sia una pur piccola possibilità che il seme gettato porti frutto, e che passato l'accecamento dovuto all'ira, il caro fratello W abbia finalmente il coraggio di domandarsi quanto ci sia di vero in ciò che ha letto fremente su questo blog sperduto nell'internet.

E chiedersi anche come mai Kiko aveva vietato l'internet, visto che l'internet può essere utile anche a vederci più chiaro sul Cammino.

Non mi aspetto miracoli, certo, ma visto che in passato qualcuno ha cominciato a riflettere proprio dopo essersi infuriato su queste stesse pagine, ho più di un motivo per sperare nella Provvidenza e nella conversione del caro fratello W oggi così tanto "ultimativo".

perplesso ha detto...

"Ti aiutano solo a capire la verità"

Quale verità?
Quella secondo Kiko?
Non so se a mic interessa capire quella verità, quel che so è che mic non fa altro che riferirsi al Magistero della Chiesa,alla Sacra Scrittura letta alla luce del Magistero, alla Tradizione della Chiesa, cioè alla Verità.
E a lei,anonimo, interessa capire e vivere quella Verità?

Jacobus ha detto...

"... Un marito dei figli delle mansioni nelle vs parrocchie."

Fammi capire Anonimo. Non parlo delle donne che sono su questo blog, che so quanto impegnate con le loro famiglie e altro.

Ma che ne facciamo di una donna che non ha nè marito nè figli nè una mansione in parrocchia?
La mandiamo a fare la sguattera alla Domus o a un RM, oppure ha qualche altra possibilità di fare la volontà di Dio nella sua vita?

Anonimo ha detto...

@anonimo 06 novembre, 2012 19:34

Caro fratello, hai mai provato ad immaginare che parlare di Dio e della propria fede non è perdere tempo?

Hai mai pensato che se io da cristiano sono convinto che un fratello sta facendo un errore grave mi devo adoperare per farglielo capire?

Hai mai pensato che Dio forse ti parla anche tramite un misero blog.

Ci si impegna nella parrocchia ma dove sta scritto che sia meno lodevole impegnarsi nel web per far capire ai fratelli che sbagliano?

E poi da che pulpito la crisi di identità la porterà il cammino con i suoi stupri liturgici e le sue idee protestanti non chi fonda le sue argomentazioni sulla tradizione cattolica.



Gv

Ruben02 ha detto...

"C'è tanto di decreto di approvazione.il CNC non ha vincoli nei vostri confroonti ne deve avere il vostro beneplacito o permesso."

Con questo periodo ripreso da un post su "disertori",xxxxxx afferma in modo inequivocabile che il CNC non ha vincoli nei nostri confronti,di conseguenza si chiama fuori assieme al Cammino dalla Comunione dei Santi e quindi, sia di fatto che di diritto,fuori dalla Chiesa.

DG ha detto...

non riesco proprio a capire eppure son anni e anni che mi confronto su questa "verità" neocatecumenale

Quale verità?
Quella dell'amore gratuito e poi basta un attimo che sei fuori (per scelta o decisione altrui) per essere completamente scordato dai fratelli che sono "cresciuti" con te?

La verità dell' "amare il prossimo tuo" che si rivela attraverso l'abbandono quando è stata diagnosticata una malattia grave che si ripercuote anche sulla famiglia?

O la verità di farsi vivi solamente per la riscossione della decima e per dirti di scegliere i canti per "l'ultimo addio" perchè non si conosce né l'ora né il giorno?

La verità dello scomparire per paura di essere messi di fronte ad una realtà cruda come la morte e la malattia?

Siamo tutti "fratelli neocatecumenali" ma solo quando si tratta di preparare matrimoni con "vieni dal libano" versione romantica ma non quando c'è da aiutare moralmente un fratello in grave difficoltà (non parlo economica per fortuna)

La verità NC è quella della grande cagnara delle agapi e dei balletti e nessuno che ti viene a trovare per pregare insieme?

Lasciamo perdere la verità neocatecumenale ... e dire che ci ho passato cosi' tanti anni.

Sapete qual'è la verità? Quella che diro' in faccia ad ogni "fratello NC" appena ne avro' l'occasione.
E non è né vendetta (figuriamoci che me ne frega) né collera ma solo per metterli di fronte alle loro bassezze.

Comprese quelle dei catechisti che ti evitano e non si presentano nemmeno agli appuntamenti inventando scuse puntualmente smascherate.

La verità è quella di rivelare ai miei famigliari tutto quello che "per arcano" e per "obbedienza ai catechisti" ho nascosto per anni.

La verità che si accompagna alla LIBERTA' di chiedere perdono per questo comportamento meschino, ipocrita, falso, tenuto proprio nei confronti delle persone piu' care.

Ecco la vostra verità: ipocrisia!!

La verità vi farà liberi. ha detto...

" Cari fratelli sono i soggetti come voi che hanno portato ad una crisi d'identita' dei cristiani. E' gente come Carmen che ha sempre avuto il coraggio di difendere il valore della vita e delle donne che stanno dando un nuovo vigore all'evangelizzazione. Ma non so se riuscite a capire, mi rivolgo sopratutto alle donne che scrivone frequentemnete nel blog, voi avete una missione non indifferente che non e' sicuramente stare dietro ad un computer dalla mattina alla sera. Lo so che non lo pubblicherete ma so che lo leggerete spero la sig.ra Mic. Ma scusa l'avete una famiglia con cui passare del tempo? Un marito dei figli delle mansioni nelle vs parrocchie. Saro' ripetitivo ma la vs missione non e' quella di trascurare gli altri per stare su internet."

E quali sarebbero queste mie mansioni, di grazia? Forse, come vorrebbe Kiko, quelle di sfornare figli a raffica, fregandosene di quello che dice la Chiesa sulla procreazione responsabile, e trovarsi con il prolasso dell'utero a 30 anni?

Pensa te a fare qualcosa di più utile rispetto allo stare dietro ad una tastiera a scrivere boiate: per esempio trovarti un bravo neuropsichiatra!

strl ha detto...

O guarda... è tornato W!
Ma ti sei messo i cerrotti sulla lingua, allora!!!
Aspetto le tue repliche o rimorditi la lingua, va!
E non fare sempre le solite figure di cacca!

Luisa ha detto...


"Cari fratelli sono i soggetti come voi che hanno portato ad una crisi d'identita' dei cristiani"

Occupati e preoccupati piuttosto della tua identità individuale che fa di te un essere umano unico simile a nessun altro, un essere che ha ricevuto da Dio il dono della libertà, quella libertà che si esercità nella Verità, un essere che ha un sacrario inviolabile, che dovrebbe essere sempre rispettato ,quello della sua coscienza, preoccupati piuttosto di ciò che han fatto di te, della tua identità, i successivi svuotamenti dei cosidetti "falsi concetti di sè e di Dio che hai subito"( e che forse ora fai subire ad altri dopo averli subiti), la tua identità è diventata un`identità gruppale, non sei al posto giusto per potere parlare di identità cristiana.
So che parlo nel vuoto o, piuttosto, nel troppo pieno di quei falsi concetti kikocarmeniani che hanno preso il posto di ciò che i tuoi catechisti hanno deciso essere falso, hanno fatto di te un neocatecumenale ad hoc, che pensa, sente e fa solo quel che è "camminoconforme", so che rifiuti queste mie parole, purtroppo, le reazioni fotocopie le une delle altre dei necoatecumenali che scrivono e che sono ancora nel cnc( con qualche lodevole eccezione) provano quel modo uniforme di pensare e reagire.

Lino ha detto...

@ anonimo che ha detto:
"Ma non so se riuscite a capire, mi rivolgo sopratutto alle donne che scrivone frequentemnete nel blog, voi avete una missione non indifferente che non e' sicuramente stare dietro ad un computer dalla mattina alla sera".

Mi rivolgo anche io alle donne (anzi alle femmine, perché questo è il senso) dell'osservatorio: mica avete frequentato le scuole superiori, conseguito l'ECDL, superato esami universitari? Non oserete, mica, guidare l'auto, avendo conseguito il peccato mortale della patente? E il burqa, con una griglia all'altezza degli occhi, quando uscite di casa nei giorni consentiti (quelli infertili), lo indossate?

Anonimo cretino 06 novembre, 2012 19:34, mica la frequentazione del Cammino consente l'accesso alla scuola superiore dell'ayatollah Komheini?

Questo è peggio di W, prende a calci la propria intelligenza (ubicata, naturalmente, dove W ha minacciato di scalciare).

DG ha detto...

certo la donna ha una "missione" nel cammino neocatecumenale.
L'uomo ne ha altre.

Avete mai visto un responsabile donna?
Avete mai visto un'ostiaria uomo?
E il catechista forse è donna?
Al massimo moglie del catechista.
E avete mai sentito che i vestiti dei seminaristi sono lavati dal responsabile (uomo)?
O che il capo cantore è donna?

Ma vogliamo scherzare?

E poi la donna deve stare a casa a fare figli e cucinare mica si puo' invischiare in discorsi teologici e/o avere dei dubbi sul cammino.

Al massimo puo' domandare a bassa voce al marito se quello che pensa è lecito.

Questi ci stanno prendendo in giro e stanno prendendo in giro se stessi. E poi
..
"Carmen che ha sempre avuto il coraggio di difendere il valore della vita"

Di quale vita parla l'anonimo se è lecito?

Ecco facesse chesso' tre o quattro figli (non di piu' perchè già è fuori di testa del suo) e poi ci potrebbe venire a parlare del ruolo della donna in comunità e dell'evangelizzazione.

Se le donne fossero come lei ...poveri figli nostri!

Parlare della vita degli altri perchè non si è riusciti a vivere la propria è veramente troppo ipocrita.

Fico sterile, non solo nel senso di "ruolo di donna e valore della vita" ma anche di intelletto e utilità..

Anonimo ha detto...

Cose così nel CN capitavano spesso perchè è fatto di uomini che sono messi in non pochi pericoli. Condivido l'intento positivo dell'evangelizzazione delle genti, dell'accostare le persone alla Sacra Scrittura e alla Liturgia e alla Chiesa che c'è nel CN. Tuttavia, i pericoli di diffondere errori dottrinali ci sono. Se persino nelle omelie, talvolta, possono esserci errori diffusi da alcuni sacerdoti, figuriamoci se nelle prediche di laici non ci siano.
I gesuiti, al contrario, fanno ritiri spirituali in cui aiutano le persone ad amare e meditare la Parola di Dio. Hanno più preparazione dei laici e anche di non pochi sacerdoti del CN. Il problema è che per partecipare ad un loro ritiro spirituale ci sono spese che diventano onerose per le famiglie, ma se fossero invitati nelle Parrocchie e nei luoghi di incontri, invece, tali spese diminuirebbero.

Mario.

Luisa ha detto...

"Condivido l'intento positivo dell'evangelizzazione delle genti, dell'accostare le persone alla Sacra Scrittura e alla Liturgia e alla Chiesa che c'è nel CN."

Purroppo quell`intento è di accostare le persone alla visione e alla pratica che ne hanno gli iniziatori del cnc che non è quella della Chiesa e dei cattolici che seguono l`insegnamento della Chiesa.

Condividerò l`intento di chi dirige il cnc solo il giorno in cui diventerà quello di accostare le persone alla Tradizione della Chiesa che non è finita con Costantino per rinascere con il Concilio Vaticano II,
alla Sacra Scrittura letta alla luce del Magistero della Chiesa e non di Kiko Arguello,
alla Liturgia della Chiesa che non è quella creata da Kiko Arguello per le sue comunità,
e non dimentico l`importanza di rendere trasparente la formazione senza segreto, senza pressioni psicologiche, senza scrutini=confessioni pubbliche, senza il peso dell`onnipotere dei catechisti sulle coscienze degli aderenti.

Purtroppo sappiamo che Kiko Arguello rifiuta di modificare la sua creatura, normale quando si considera che è Dio stesso ad averla voluta, che sono Maria e Dio a volere, anzi, ad obbligare e ad ispirare ogni passo del "cammino", chi è dunque il Papa, chi sono i Pastori, per osare pretendere di modificare quel che Maria e Dio vogliono?

Il giorno in cui i responsabili del cnc apriranno le porte e le finestre, renderanno trasparenti le loro prassi, pubblicheranno i testi catechetici, sopprimendo quel segreto non cattolico, apriranno i loro scrutini ad un controllo esterno al fine di evitare le violazioni del foro interno, obbediranno veramente nei fatti al Magistero della Chiesa e al Papa, modificheranno la loro prassi liturgica, sopprimendo tutto ciò che non è cattolico, rendendola conforme a ciò che insegna e comanda la Chiesa,
quel giorno potrò considerare che i neocatecumenali sono veramente e sinceramente nella Chiesa, che non si considerano più un`élite chiamata a salvare la Chiesa, tutta al servizio del progetto e della volontà di un uomo, già beatificato in vita.
Quel giorno potrò considerare che condividiamo la stessa Fede.

by Tripudio ha detto...

Comunque Luisa aveva ragione: ricordo anch'io di aver pensato che fosse un presbitero kikiano quando W affermava di "aver celebrato" qua e là, o quando parlava di famiglia lasciando intendere di avere figli.

Renzo ha detto...

DG ha detto...
certo la donna ha una "missione" nel cammino neocatecumenale.
L'uomo ne ha altre.

Avete mai visto un responsabile donna?

SI MOLTE ALCUNE COMUNITA' HANNO UN RESPONSABILE DONNA.

Avete mai visto un'ostiaria uomo?

LA MAGIOR PARTE DELLE COM. HANNO UN OSTIARIO UOMO

E il catechista forse è donna?

DONNA E' IL RESPONSABILE DELLE SEGUENTI NAZIONI:

GERMANIA
BOLIVIA
COSTARICA
CENTROAFRICA

Al massimo moglie del catechista.

E avete mai sentito che i vestiti dei seminaristi sono lavati dal responsabile (uomo)?

MA CHE C'ENTRA?

O che il capo cantore è donna?

IN ALCUNE COMUNITA' SI, PER ESEMPIO QUELLA DI MIA SORELLA

Anonimo ha detto...

Quando si legge: "io ho celebrato" e "se non avessi abortito", chi legge pensa che il primo è un sacerdote e la seconda è una donna, se adesso dobbiamo anche inserire il traduttore automatico per capire quel che vuol dire un blogger neocatecumenale, perchè ha un linguaggio e delle espressioni propri all`ambiente in cui vive, il dialogo che è già molto difficile diventa impossible.
P.

DG ha detto...

Renzo,
forse possiamo immaginare perchè il "catechista" della germania è donna ..
Delle altre "capo catechiste" (solo donne e cioè non in coppia) giuro che ne ignoro l'esistenza e non ne ho mai sentito parlare, a meno che tu non intenda l'affiancamento della ragazza o ragazzo (itinerante o meno)nell'equipe.

Per quanto riguarda l'Italia e l'europa confermo quello che ho detto poi se la rivoluzione femminista (mi si consenta) riesce a passare anche nel CN ben venga.

In genere tu sai che i catechisti sono coppie (affiancati da un celibe/nubile e un sacerdote) e a capo della coppia catechista (e dell'equipe) c'è il marito. Poi se le coppie sono 2 o 3 (in caso di catechisti normali NON itineranti) si elegge il capo catechista che NON E' MAI una donna.

Il capo cantore donna lo abbiamo avuto anche noi i primi tempi, poi si è sposata ed è rimasta incinta quindi su suggerimento dei catechisti al 2° passaggio è passata come cantore e basta
e c'è stata l'elezione del capo cantore uomo.

L'ostiaria, quella che fa il pane, viene eletta (o elette) dopo il secondo pass. è sono donne o almeno è donna il capo ostiaria.

Come donne sono quelle che si occupano della tavola dei fiori ecc ecc e del lavare e tovaglie. Possono essere affiancate dai mariti o altri tipo dalle vedove..
Almeno da un determinato punto del cammino in poi.

POi si sa che ogni comunità fa un po' come gli pare (vedi interventi su questo blog anche nei confronti della "decima") quindi c'è tutto e il contrario di tutto.

Onestamente sono stato in 3 comunità differenti, in posti differenti e in tempi differenti e ti posso assicurare che il ruolo della donna (vista che è "investita" dalla vocazione straordinaria di madre e moglie e questo a dire di Carmen) in generale non ricopre manzioni specialmente "importanti" nella scala dei valori gerarchici del cammino neocatecumenale

Potresti gentilmente trovarmi il nome di una donna nei 12 + 72?
Magari mi è sfuggito.

DG ha detto...

ah dimenticavo in certe comunità viene scambiato l'ostiario con colui che aiuta il presbitero a distribuire la comunione.

"L'ostiario" (chiamato tale e sempre un uomo e a volte coincide con il responsabile di comunità) è incaricato ad occuparsi della distribuzione della comunione (uomo, solo uomo) e della purificazione della patena e del calice.

Questo è quello che ho visto e vissuto durante 25 anni.

Vorrei sapere inoltre perchè le "vedove" (anche con figli sposati e nipoti) vengono indirizzate ad aiutare i seminaristi in seminario ma la stessa cosa non viene fatta per i vedovi.

Michela ha detto...

DG ha detto...

Renzo,
forse possiamo immaginare perchè il "catechista" della germania è donna ..
Delle altre "capo catechiste" (solo donne e cioè non in coppia) giuro che ne ignoro l'esistenza e non ne ho mai sentito parlare, a meno che tu non intenda l'affiancamento della ragazza o ragazzo (itinerante o meno)nell'equipe.


esatto, DG, il caso della Germania non fa testo perchè si tratta di una vedova del vero responsabile.
Probabilmente prima o poi sarà scelto un altro responsabile.
Ed inoltre se fosse vero che le donne sono responsabili di nazioni, dovrebbero far parte almeno del gruppo dei 72, ma così non è.

Renzo ha detto...

DONNA E' IL RESPONSABILE DELLE SEGUENTI NAZIONI:

GERMANIA
BOLIVIA
COSTARICA
CENTROAFRICA

e dimenticavo:

COREA DEL SUD
UNGHERIA
ZAMBIA E NAMIBIA

Luisa ha detto...


Anonimo Renzo ha detto...

"DONNA E' IL RESPONSABILE DELLE SEGUENTI NAZIONI:"

Già si dice LA responsabile e non il responsabile, e poi Renzo fa i nomi e i cognomi, evita la Germania.

by Tripudio ha detto...

Considerato che l'ottanta per cento delle comunità neocatecumenali è dislocato in soli due paesi (Italia e Spagna), vantare che il Cammino ha "IL responsabile donna" in Corea, Zambia e Namibia, mi sembra proprio un'involontaria conferma autoironica.

DG ha detto...

ho controllato:
donne tra i 12? Nessuna
donne tra i 72? Nessuna

Salvando tre o quattro Nc che provengono dall'america latina (ma non so dove sono nati) tutti i restanti sono Italiani o spagnoli provenienti da comunità it. o spagnole.

a questo punto, quando Donna Carmen passerà a miglior vita, non ci sarà nemmeno una donna tra i "saggi" né tantomeno nel "tripode/testa"

Secondo me, lasciatemi la libertà di fare una predizione, Donna Carmen sarà "istituita beata" dai NC.

La verità vi farà liberi. ha detto...

"Considerato che l'ottanta per cento delle comunità neocatecumenali è dislocato in soli due paesi (Italia e Spagna)"

Sarà per questo che c'è chi dice che Roma diventerà la sede dell'Anticristo: forse per l'arrivo di Kiko e soci :((

La verità vi farà liberi. ha detto...

" quando Donna Carmen passerà a miglior vita"

Sperando che si converta prima..