domenica 24 giugno 2012

A proposito di funerali

A proposito della "neocatecumenalizzazione" delle chiese romane, qualche mese fa abbiamo ricevuto questa segnalazione.


Visto che vi interessate ai funerali, comprendo la vostra delusione nei confronti di vescovi a 'pastorale' unidirezionale che non schioda dalle innovazioni post conciliari, ma a chi se non a voi posso affidare il mio sconcerto per l'ultimo funerale a cui mi sono trovato ad assistere in S. Giovanni in Laterano la settimana scorsa?

La "Madre di tutte le Chiese" è diventata feudo neocatecumenale con la sponsorizzazione del card. Vicario, dai suoi presbiteri soprannominato "card. sicario", ed è come già penso saprete da loro usata sia per le ordinazioni diaconali che per i funerali.

Dunque, la settimana scorsa la Cappella del Santissimo, presso la quale mi aspettavo - mi ero ritagliato il tempo dal mio lavoro che è in zona - di fare un po' di adorazione, era strapiena di sacerdoti e laici. Mi rendo conto, dalla bara sulla quale invece dei fiori era posta una palma, che si trattava di un funerale. Erano presenti il card. Vallini e un vescovo. Mi fermo incuriosito e mi sento dire che si trattava di un presbitero 35enne della parrocchia di Dragona, morto improvvisamente per una caduta in casa. Dalla lettura di una sua lettera apprendo che fa cenno ad un giovane, anche lui recentemente morto improvvisamente, che ricordava anche in relazione alla GMG di Madrid. Mi ha lasciato di stucco la conclusione della lettera che in qualche modo (non ricordo le parole precise, ma il senso era chiaro) profetizzava che lo avrebbe raggiunto presto... La mia perplessità è aumentata quanto, chiedendo a due ragazzi se si può morire per una caduta in casa, mi hanno risposto che loro non ne sapevano niente, ma che lo potevano forse chiarire i poliziotti.

Bene, conoscendo il cammino e i suoi metodi e anche l'omertà che lo contraddistingue, non mi aspetto di chiarire i miei dubbi. Spero solo che, se pubblicate queste mie perplessità, qualcuno di Dragona che non sia già convinto dalla versione dei fatti addomesticata che in genere viene diffusa all'interno delle comunità, voglia dare la sua versione dei fatti.

7 commenti:

mic ha detto...

Questo, come altri messaggi, sarà il classico "messaggio in bottiglia" lanciato in un mare di confusione e di inganni.

Realisticamente sarà difficile che qualche neocat intervenga se non per protestare. E tuttavia, così come l'ho ricevuto l'ho lanciato... vedremo.

Nel frattempo rimanderei chi legge alla testimonianza che abbiamo oltrepassato troppo rapidamente due thread in basso...

aleCT ha detto...

Vediamo di fare un pochino di chiarezza...

Di questo viceparroco si parla qua

http://www.romasette.it/modules/news/article.php?storyid=7641

e come causa della morte si dice "crisi epilettica"

Studiando medicina so che di crisi epilettiche raramente si muore, ma sicuramente se ti prendono le convulsioni si può cadere malamente, battere la testa e morire.

Su questo non ci piove.

Il ragazzo di cui si parla si chiamava Raffaele e se ne parla qui

http://www.romasette.it/modules/news/article.php?storyid=7478

Questo è quanto.

mic ha detto...

In quegli scritti c'è posto solo per la commozione.
Il resto, lo affidiamo al Signore...

mic ha detto...

Non commento di proposito alcune parole della lettera, perché provo un senso di rispetto di fronte alla morte di quel giovane sacerdote.
E lo affido alla Misericordia del Signore.

aleCT ha detto...

Concordo pienamente.
E spero che chi ha mandato la mail sia dello stesso parere.

aleCT ha detto...

cmq sia...per il futuro eviterei di pubblicare certe cose...

o quantomeno io modificherei l'articolo con gli aggiornamenti che ho messo..

Insomma, stiamo parlando di un sacerdote e di un ragazzo morti. Qls tipo di retropensiero mi mette a disagio...

Anonimo ha detto...

invito a pregare per questo sacerdote un eterno riposo