sabato 9 ottobre 2021

Millecinquecento "miracoli" per santacarmen

Come ormai tutti sapranno, qualche mese fa è stata annunciata ufficialmente l'apertura della causa di beatificazione di Carmen Hernandez. L'evento, che sappiamo essere preceduto dalle incalzanti richieste di Kiko di testimonianze in favore della causa, ci ha fatto sprofondare nelle perplessità, delle quali, la più insistente è : ma i neocatecumenali possono chiedere miracoli a Carmen?

Ebbene, la risposta non ha tardato ad arrivare. Un gentile informatore, che ringraziamo per la solerzia, ci tiene costantemente al corrente dell'evoluzione della situazione. Ed ecco i suoi messaggi:




Congregazione della Causa dei Santi
Città del Vaticano

Con la presenta si segnala uno dei 1500 miracoli attribuiti a Carmen Hernandez, della quale si è aperta la causa di beatificazione. Correva l'Anno del Signore 2017, Carmen era morta di un anno, quando, in quel di Siviglia, una giovane coppia si presentò da un medico in quanto, dopo due anni di matrimonio, non avevano ancora figli. Le analisi a cui si sottoposero i due coniugi erano più che buone, eppure... nisba. Una loro conoscente, appartenente al Cammino Neocatecumenale, consigliò loro di pregare la futura santa Carmen. Dopo alcuni giorni e intense preghiere, Carmen apparve in sogno alla donna e le disse, con tono affabile e sorridente:


"Tra due mesi circa aspetterai un bambino". Quello avvenne e, dopo 9 mesi, nacque una bella bambina, che venne chiamata Carmencita, in onore di Carmen. La coppia ne parlò con il loro parroco, un certo don Pablito Gutierrez, il quale scrisse subito al suo vescovo, il card. Alonso Garcia Mendoza, il quale ha redatto un documento ufficiale, con stemma e timbro della curia e convalidato dai medici curanti della coppia, che venne subito mandato a Roma alla congregazione dei Santi.



APPARIZIONE PER INFO TRAFFICO

La Congregazione per la Causa dei Santi segnala un altro miracolo di Carmen tra i 1500 a lei attribuiti, avvenuto stavolta in Italia nel 2018, a due anni dalla morte della futura santa. Una famiglia di Ancona, composta di padre, madre e due figli, partiva alla vigilia di agosto per trascorrere una vacanza di 15 giorni a Rimini. Arrivati quasi in loco, trovarono la strada intasata di macchine, con la prospettiva di rimanerci alcune ore con il sole a picco. La moglie, fervente neocatecumenale, pregò Carmen di intervenire, e Carmen le apparve nel cielo sotto forma di nuvola e, con il suo consueto aspetto affabile e sorridente, disse : imboccate la stradina provinciale N.... (omissis), e dirigetevi in quel di Porto San Giorgio

Come in "Edipo relitto" di Woody Allen, Carmen è sempre presente nel cielo dei camminanti

Cosi fecero e arrivarono, dopo soli 10', alla meta finale, senza macchine di sorta, e nell'albergo loro destinato ebbero uno sconto del 30 % per vitto e alloggio per tutta la durata del soggiorno. L'episodio venne segnalato al loro parroco, un certo don Alberto Melandri, che scrisse una lettera al suo vescovo, mons. Augusto Carloni, il quale inviò una busta sigillata, con timbro della curia e la testimonianza dei gestori dell'albergo, in Vaticano, alla cortese attenzione del card. Parolin, Segretario di Stato, che la fece leggere al Papa, che la fece pervenire alla Congregazione della Causa dei Santi con una esortazione ad accelerare la pratica di beatificazione di Carmen.



UN MIRACOLO SU OSSERVATORIO

La Congregazione per la Causa dei Santi segnala che, dei 1500 miracoli attribuiti a Carmen Hernandez e sotto attento studio, ce n'è uno che forse permette di passare dalla prima fase diocesana, di raccolta dei documenti e delle testimonianze, allo stadio successivo. Cioè pare che in data 9 settembre 2021 Carmen sia apparsa in sogno a FAV e Barone, intimando loro di non scrivere più sul blog Osservatorio. I due si sono spaventati, e infatti da allora non stanno più scrivendo. 



Se la cosa persiste, ma non ci crediamo, vuol dire che questo è un vero MIRACOLO, per cui si può passare alla successiva fase della causa di beatificazione. Fav e Barone ne hanno parlato con il presbitero don Felice Antoniani, di Gallarate, che ha subito scritto al Vescovo della Diocesi di Ortona, mons. Marini, da poco eletto tale da papa Francesco. Marini, ex cerimoniere del Papa, ha avvisato il Santo Padre, che ha detto : "Muy bien, el Cammino es fenomenal, avvierto la Congregasion de los Santos de proceder con solersia alla causa de beatificasion della segnorita Carmen". la Congregazione ha risposto come Garibaldi : "obbediamo".




Tra i 1500 miracoli attribuiti a Carmen , ce n'è uno, forse il più famoso : il 6 luglio 1998, a Pamplona, durante la famosa corsa dei tori per le strade, due di loro si stavano dirigendo verso un povero contadino di 85 anni, Juan Carlos de la Setas, rischiando di travolgerlo. Passava lì per caso Carmen che puntò un dito ai tori, dicendo : fermatevi. 


I due tori si bloccarono all'istante, poi deviarono il cammino e andarono addosso a un cero Pablo Alonso de Echeverria, acerrimo nemico del Cammino, riducendolo in polpette. Ricoverato all'ospedale, il cappellano, don Aloisio Gutierrez, informò subito il vescovo di Estemadura, moms. Alfonsito Morellos, che scrisse subito alla Congregazione della Causa dei Santi in Vaticano. Questa riferì al Papa, che così commentò : "la segnorita Carmen es mas hermana, por favor, accelerate la causa de beatificasion, non fateme morir senza averlo fatto. La Congregazione si è impegnata a ottemperare nella fattispecie in cotal guisa.




La Congregazione delle Causa dei Santi segnala che, dei 1500 miracoli attribuiti a Carmen Hernandez Barrera, ce n'è uno che è stato dichiarato fasullo. Un certo Alfredo Pigozzi, catechista della IV comunità del Cammino della parrocchia di Sant'Anselmo a Prato, incappato per caso nel blog Osservatorio e visto i reiterati interventi di FAV e Barone, ha pregato Carmen di intercedere affinchè illuminasse i due individui a non scrivere più. Carmen apparve in sogno il 6 agosto 2021 ai due invitandoli dal desistere e, guarda caso, i due continuarono a scrivere sul blog. 


Piggozzi avverti il suo vescovo che scrisse al Vaticano, e il Papa, informato della cosa , disse : "esto episodio es mas sconveniente, que se rischia de retardar mucho la causa de beatificasion della segnorita Carmen. Esorto la Congregasion a etudiar mas adelante toto el fascicolo de los miracolos e de trovarne almeno duos positivos, cosi serà beatificada e buena notte al secchio". La Congregazione si è impegnata a farlo. Il Cammino, venutolo a sapere, non si sa da chi, ha ringraziato il Santo Padre con un gentile omaggio : un piccolo assegno di 20 milioni di euro intestato allo Ior per rimpinguare le magre finanze della Santa Sede.



GUARIGIONE DI KIKO E DI MARIO (CON OBOLO)

La Congregazione per la Causa dei Santi segnala : quando Kiko Arguello e padre Mario Pezzi erano ricoverati all'ospedale per Covid, vista la veneranda età dei due, le condizioni di salute precarie e quanto altro, si è temuto il peggio. Il popolo camminante, stimato in un milione di aderenti e simpatizzanti a vario titolo, pregarono per giorni e giorni incessantemente, con messe, rosari, lodi, vespri, adorazioni eucaristiche e quanto altro, e soprattutto pregarono la futura santa Carmen Hernandez Barrera di intercedere per la completa, assoluta, totale e definitiva guarigione dei due. Carmen apparve al primario dell'ospedale in sogno, prof. Augusto Cippollettini, dicendogli che nel giro di pochi giorni sarebbe avvenuto tutto ciò, e tutto ciò avvenne. Il cappellano dell'ospedale, don Antonio Moretti, venutolo a sapere dal primario, scrisse al suo Vescovo, mons. Alfredo Bonagura, il quale scrisse al card. Semeraro, Prefetto della Congregazione dei Santi. Semeraro riferì al Papa, che subito saltò dalla gioia e disse : "esta Carmensita es mas hermosa, hermano Semeraro. Esto es un miraclo mas attendible, da registrar adelantemente nei vostri faldones. Trovate un altro miraclo e Carmensita sarà santa. Vamos, vamos." Semeraro ottemperò nella fattispecie in cotal guisa, non prima di aver avvertito il sommo Kiko della cosa. 



Kiko fece promuovere una raccolta speciale in tutte le comunità del mondo, utilizzando due milioni di sacchi neri, e vennero raccolti 25 milioni di euro, che vennero versati, tramite bonifico della Banca d'Italia di Porto San Giorgio, in un conto privatissimo dello Ior, con la dicitura : offerta spontanea del Cammino per sovvenzionare le attività vaticane. La causa continua.................



La Congregazione per la Causa dei Santi comunica che il numero dei faldoni contenenti i presunti 1500 miracoli di Carmen sono letteralmente raddoppiati, cioè i miracoli sono diventati 3000. E' successo questo : il Tripode Kiko, Maria Ascension e don Mario Pezzi hanno promosso una campagna di preghiere per tutto il popolo camminante che, come è noto, è di un milione di aderenti. Dopo che un milione di preghiere sono salite in Cielo implorando l'intercezione di Carmen per farla diventare santa, Carmen è apparsa in sogno al Tripode dicendo di andare alla Congregazione della Causa dei Santi. Cosi fecero e il card. Semeraro, prefetto della Congregazione, ha assicurato che nel giro di una notte c'è stato il raddoppio del numero dei faldoni, cosa mai avvenuta in tutta la storia della Chiesa di 2000 anni. 


Perciò, per la legge dei grandi numeri, più sono i miracoli attribuiti a Carmen, più è alta la probabilità che su 3000 miracoli ce ne siano almeno due, validi, sufficienti per farla prima beata e poi santa. Papa Francesco, avvertito della cosa, ha esclamato : "Muy bien, hermanos, se proseda in esto modo e assellerate l'iter de beatificasion della hermosa Carmencita. Adelante, hermanos, adelante". Semeraro ha avvisato il Tripode della cosa e il Tripode ha ringraziato il Santo Padre, facendoli un cospicuo regalo : un modesto assegno di 50 milioni di euro da depositare allo Ior per le spesucce correnti della Santa Sede. E la storia continua................................



La Congregazione per la Causa dei Santi segnala che, dei 1500 miracoli attribuiti a Carmen Hernandez Barrera, ce n'è uno che li batte tutti e tutti li riassume : il miracolo per eccellenza è quello di avere fatto 1500 miracoli, questo per il primo step, quello della beatificazione. Il secondo miracolo, quello definitivo per il secondo step della canonizzazione, è il miracolo di aver fatto il miracolo di aver fatto 1500 miracoli.
 

Il cardinale Semeraro, prefetto della Congregazione, ha avvisato il Papa che ha cosi commentato : "muy bien, hermano cardenal. Esta notizia es fondamental per completar todo l'iter. Proclamo quindi santa senza se e senza ma la segnorita Carmen, ufficialmente l'8 dicembre 2021, giorno dell' Immacolata Concezione, direttamente a san Pietro con messa solenne, a cui parteciperanno tutti i cardinali, i vescovi e i fedeli di Roma, più l'intero popolo del Cammino". Semeraro ha subito telefonato a Kiko al suo cellulare (è uno dei pochi che ce l'hanno), e Kiko ha ringraziato e dato disposizioni di fare un bonifico, tramite la Banca d'italia di Porto San Giorgio, di 200 miliardi di euro, direttamente allo Ior, con la causale : per espletare le spese correnti della Santa Sede. La notizia, ancora riservata, sarà divulgata a tempo debito su : 
1) Sito ufficiale del Cammino 
2) Osservatore Romano 
3) Avvenire 
4) La Repubblica 
5) Il Fatto Quotidiano 
6) sul TG de La7 direttamente da Enrico Mentana



Siete beneficiari di qualche miracolo della santa de categoria superiore? Conoscete qualcuno che è stato colpito dalla sua benevolenza? Non esitate a dare la vostra testimonianza nei commenti!

100 commenti:

  1. Uomo Libero!!!9 ottobre 2021 08:24

    HO SAPUTO CHE CARMEN È APPARSA ALLA MADONNA, È UN MIRACOLO? AH, SAPERLO..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è un miracolo, perchè la Madonna è prima apparsa a Carmen dicendole che Carmen doveva apparire alla Madonna. Da aggiungere alla casistica dei 1500 miracoli...............

      Elimina
  2. Grazie blog, mi avete fatto iniziare la giornata sorridendo e ridendo. Non ho nessuna grazia da segnalare. Quando era in vita, per la quasi totale incomprensibilità e l'ossessiva ripetitività dei "concetti" che esprimeva, non ho mai sentito nessuna curiosità per la Carmen, anzi, se potevo evitavo di ascoltarla. Inoltre, il suo piglio arcigno mi ha sempre dato parecchio fastidio. Adesso che è passata ad altra vita, avrei un certo timore anche a ricordarla. Non era una persona che emanava uno spirito cristiano. Come ho già detto in passato, non ho mai sentito nessuno parlare bene di lei: la cosa più gentile da persone che la avevano conosciuta e che non volevano / potevano parlarne male, era che aveva un carattere difficile. Altre opinioni erano molto peggiori, e tutti quelli che ne parlano le confermano.

    RispondiElimina
  3. Certo, qui si scherza e si è ironici.
    Mi risulta però, e chiedo a chi il cammino lo ha fatto, che storielle assurde di questo tipo siano sempre girate. Io mi ricordo quella del vescovo nella tempesta venuto alla convivenza solo per dire che il Paoa aveva detto che Kiko salverà la Chiesa...o qualcosa del genere.
    Giustamente, se devi sparare balle, sparale grossissime. Almeno ti fai una risata. O forse no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente questo articolo è nella categoria buonumore, ma molte volte abbiamo sentito racconti ben più incredibili e fantasmagorici, soprattutto da Kiko.
      Ricordo per esempio l'intervento secondo lui miracoloso sul tempo al Family Day, se non erro, quando una vera e propria bomba d'acqua svuotò la piazza in pochi minuti. E il mitico don A.I. ne fece pure una trasposizione mitico-poetico-mistico-neocatecumenale!
      Ma poi tutta la mitologia del Cammino, Kiko che morirà dopo aver convertito mille musulmani, oppure ai piedi di un povero (sic!), i pontefici che secondo lui stravedono per loro, le lodi paterne esaltate e i rimproveri negati, gli insuccessi camuffati da miracoli: mai una volta che abbiano ammesso 'effettivamente lì abbiamo sbagliato'.
      C'è da sorridere molto, anche se è un sorriso amaro.

      Elimina
    2. Purtroppo quello che invece non fa sorridere affatto è rendersi conto che ci sono non poche persone che credono a tutte queste mirabolanti coincidenze, sorta di millantati piccoli "miracoli" che avvenivano sempre a Kiko. Tipo: miracolosamente cessava la pioggia e appariva il sole; la colomba della pace (drone cinese) che scendeva giù dal cielo quando arguello faceva l'esorcismo; il traffico che scompare per intercessione di Carmen, l'aereo che riesce ad atterrare nella tempesta, ecc. ecc. È una narrativa molto furba, volta a irretire i più ingenui, facendo credere loro che uno spirito (santo?) particolare o una benedizione speciale aleggia su di loro. È una vergogna... Una delle tante.

      Elimina
    3. il mitico don A.I. Chi è giammai costui?

      Elimina
    4. Dicesi A. I. tale Don Artificial Intelligence a causa della sua predicazione automatizzata da kikobot.

      A. Non.

      Elimina
  4. Per chi fosse a digiuno di geografia: Rimini è a nord di Ancona (109 km), mentre Porto San Giorgio è a sud di Ancona...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dettagli,quisquilie, minuzie anche la geografia può diventare un inganno del demonio.
      Quando il miracolo arriva, ARRIVA.

      LUCA

      Elimina
    2. Inseriamo gli aggiornamenti nel nuovo navigatore neocatecumenale con la custodia di Kiko e la voce di Carmen "inverti il senso di marcia, cabron!".

      Operatore FungKu Per Nuovo Stradario Neocatecumenale. Tutte le strade portano a Porto San Giorgio. Se trovate chiuso per lavori, vi mandiamo a Loreto.

      Elimina
    3. L'amico neocatecumenale di Iglesias di cui spesso ho parlato, non parlava mai bene di Carmen, non so se l'ha conosciuta personalmente, diceva sempre che aveva un brutto carattere, perennemente imbronciata, litigava spesso con Kiko, e che non c'erano gli estremi per diventare santa, e se l'avessero fatta santa è perchè il Cammino era intervenuto in un certo modo, praticamente con donazioni. Ho sempre detto che il mio amico è un caso anomalo, io conosco molti neocatecumenali, nessuno parla così, la tendenza è quella a difendere il Cammino. Penso sempre alla causa di beatificazione della nostra Chiara Lubich, è morta nel 2008 e solo da poco si è completata la prima fase. quella diocesana. Per avviare la seconda fase ci dev'essere un miracolo, e non se ne parla. Quindi mi è sembrato di capire che questi 1500 miracoli di Carmen siano o una battuta, che per me non fa ridere, oppure è stato gonfiato davvero tutto per far si che almeno un miracolo tra i 1500 presunti sia vero. Per Chiara prevedo tempi lunghi, ho 67 anni, non so se quel giorno lo vedrò, per noi focolorini Chiara è santa a prescindere, senza voler sconfinare, almeno crediamo, nel fanatismo, se poi la Chiesa la farà santa, buon per noi. Nel nostro movimento c'è già una santa, Chiara Badano, conosciuta come Chiara Luce. E' in corso la causa di beatificazione anche di Igino Giordani, un nostro cofondatore, che è morto nel 1984, sono passati già 37 anni ed è ancora tutto in alto mare. Aldo dei focolarini di Cagliari

      Elimina
    4. Ma quando arriva nessuno lo sa
      e nel qual caso un miracolo sarà?
      Vedremo come la cosa andrà a finire
      e per ora non c'è molto altro da dire

      Elimina
    5. Millecinquecento è l'acronimo di :

      Mamotreti Ignobili Larvatamente Lesivi Ereticamente Catecumenali Inequivocabilmente Neocatecumenali Quantunque Umanamente Evanescenti Certamente Esecrabili Neppure Troppo Ostentati

      Elimina
    6. Il bello è che i neocatecumenali funzionano con la mentalità del ragazzino che gioca a fare i dank meme.

      Il meme della settimana riguarda i miracoloni miracolistici. E allora giù tutti scatenati a inventarsi qualsiasi cosa pur di dire che la Sancarmen Santhernandez di Sancategoria Sansuperiore qualche megamiracolone dovrà pur farlo e allora checkmate bro!

      Solo che non hanno la più pallida idea di cosa significhi "miracolo" nella Chiesa Cattolica. Sono convinti che sia una specie di magia magica bizzarra, alla Harry Potter.

      - "Sancarmen mi ha fatto arrivare in orario alla convivenza! miracolo!"

      - "Sancarmen ha dato a mia moglie il coraggio di sgridare il nostro parroco perché non ci accoglie abbastanza! miracolo!"

      - "Sancarmen mi ha scansato l'interrogazione di matematica! miracolo!"

      - "Sancarmen mi ha fatto scendere di prezzo Frozenpunk 2 proprio mentre lo stavo per comprare! miracolo!"

      Elimina
    7. Dank meme, checkmate bro, abbiamo dovuto cercarlo su internet il significato. Grazie a voi, ci stiamo facendo una cultura................................

      Elimina
  5. Io ce l'ho un miracolo, un miracolo della chimica!

    Una delle volte che mi hanno rimandato a chimica analitica e strumentale ho passato l'estate a ripetizione da Carmen, che un po'mi spiegava e un po'mi picchiava con una bacchetta. Allora le ho detto: senta, signorina Carmen, o mi picchia o mi insegna, tutte e due le torture no. E lei mi ha insegnato, però agli esami di riparazione mi hanno bocciato lo stesso, e lei diceva che mi avrebbe anche dovuto picchiare così non avrei ripetuto l'anno.

    Allora con FAV che anche lui era stato bocciato alla riparazione (ti avevano dato religione e automazione, mi pare, vero FAV?) abbiamo deciso che facevamo saltare la scuola. Ho preso gli appunti di Carmen su come si fabbrica la nitroglicerina e una notte abbiamo scavalcato per fare il colpaccio.

    Allora il miracolo di Carmen è che una pattuglia di ronda ci ha scorto e ci ha fermato giusto un attimo prima che mescolassimo [la lista dei reagenti è stata cancellata da un amministratore del blog per motivi di sicurezza] perché come ci hanno spiegato gli artificieri al commissariato, pare che quella roba esplode appena la mescoli, non è che ti allontani, ti siedi sul montarozzo, ti accendi una sigaretta e poi vedi il botto in tutta calma.

    Ci siamo rimasti di sasso, perché questo Carmen non l'aveva specificato. Però il miracolo di impedirci di saltare in aria con la scuola e tutto ce l'ha fatto.

    FungKu. Uff che componimento lungo, le ripetizioni di italiano almeno quelle funzionano.

    RispondiElimina
  6. Molto impegnata la santona vedo, tanto da non avere tempo di fare il miracolo a Fiuggi ieri mattina: niente inizio corso per intervento diretto del Questore.
    E mi chiedo: e se lo sfollamento della convivenza top per camminanti top fosse esso stesso il miracolo della katekista top? Guarda tu se alla fine non è santa sul serio...
    Autore della Lettera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tal caso più che santa di categoria superiore sarebbe santa per il rotto della cuffia inferiore!
      Interessante lo sfollamento a Fiuggi. A Madrid l'anno scorso erano riusciti a passarla liscia e a farla egualmente.

      Elimina
    2. Eh sì, ma loro ovviamente dicono di aver organizzato tutto nel rispetto delle norme, di aver comunicato le presenze in largo anticipo (parlano di 4 mesi) e che il numero rispettava la capienza prevista. QUINDI: ovviamente loro erano come sempre in regola e il problema è che evidentemente qualcuno non è stato "oliato" a sufficienza e li ha segnalati. Perché, 1. se tu hai la prassi di "oliare" ovviamente darai per scontato che sia la prassi di tutti, e 2. se fossi stato realmente in regola, il Questore, sempre ovviamente, non avrebbe potuto appellarsi a niente per rispedirti a casa (ma la logica, altrettanto ovviamente, è la nemesi del kamminante). È tutto così desolatamente ovvio...

      Elimina
    3. Invece a Morlupo, vicino Roma, la convivenza l'hanno organizzata al centro Rogate, dei padri Rogazionisti. Cominciano a costicchiare gli alberghi e nelle strutture religiose si è anche al riparo di questori curiosi. FURBI! Ted.

      Elimina
    4. Il questore in questione non è del Cammino, è semplice....

      Elimina
    5. Perché furbi? hanno trovato un istituto di Neocatecumenali, è semplice.....

      Elimina
    6. Immagina cosa succederebbe ad un questore neocatecumenale che faccia rispettare la legge dello Stato anziché quella di Kiko.

      Elimina
  7. In un simpatico libro di Vittorio Messori, il Miracolo, viene documentato un miracolo tutto particolare: nel 1640 ad un giovane contadino spagnolo a cui era stata amputata la gamba tre anni prima a causa di un incidente, gli "ricresce" la gamba, come aveva domandato devotamente in preghiera alla Beatissima Vergine del Pilar.

    Messori ricordava un ateo a cui aveva sentito dire che nei santuari mariani c'erano molti ex voto di guarigioni ma nessuna gamba, eppure quel miracolo non era affatto sconosciuto (specialmente in Spagna), poiché all'epoca furono coinvolti notai, medici e testimoni (perfino la verifica al cimitero dove era stata sepolta la gamba amputata) riguardo a quel giovane che per interi anni era stato riconoscibile in pubblico come mutilato.

    Il fatto è che su tanti presunti miracoli è legittimo nutrire scetticismo quando possono avvenire per cause naturali oppure sono semplicemente una temporanea assenza di un problema. Come in un caso riguardante la sclerosi multipla, di cui è estremamente difficile accertare una guarigione per la caratteristica "recidivante" della malattia. O in un caso di presunta infertilità (quando nella realtà poteva essere solo "grossa difficoltà ma non impossibilità" di avere un figlio). O in un caso che conosco personalmente, un soggetto che smette di prendere le medicine per l'epilessia... e dopo un periodo piuttosto lungo gli viene una nuova crisi: significa semplicemente che le medicine stavano funzionando e che l'organismo collaborava bene. Oppure altri casi di guarigione che, pur eccezionali, non sono "clinicamente inspiegabili". Per essere clinicamente inspiegabile, occorre che qualcosa di "morto" o di "assente" torni a "vita" (parentesi: non basta essere legalmente morti o clinicamente morti per essere davvero morti). Nostro Signore guarì numerosi storpi e ciechi (il "cieco nato", impossibile immaginare che si sia trattato di un problema psicologico o almeno di un male passeggero), fece tornare alla vita i morti (Lazzaro era morto per davvero da tre giorni), cioè ridiede vita e ordine a ciò che era morto e disperso. Nostro Signore diceva spesso «la tua fede ti ha salvato», per rimarcare che i suoi miracoli servono a far crescere la fede, non sono giochi di prestigio per acquisire popolarità e titoli nobiliari.

    Quando i kikolatri vanno blaterando di Sanmiracoli di Sancarmen Santhernandez, stanno parlando dei trucchi della bacchetta magica di Harry Potter intesi a procurare alla defunta signora l'agognatissimo titolo nobiliare da esibire con orgoglio e arroganza davanti alla Chiesa cattolica: "guardate la nostra Fondatrice, è finalmente al di sopra di ogni critica!"

    Cioè i kikos - pagani e idolatri - stanno parlando di qualcosa che non ravviva la fede cattolica ma solo la fede nel kikismo-carmenismo. È così importante, per loro, affermare il Vitello d'Oro di Categoria Superiore, che i Sanmiracoli di Sancarmen sono disposti a fabbricarseli con ogni trucchetto, anche il più viscido.

    I kikolatri vedono nella beatificazione e canonizzazione non ciò che intende la Chiesa Cattolica, ma solo un certificato di superiorità del Cammino (e dei suoi autonominati "iniziatori") da esibire sfrontatamente per farsi applaudire e lodare nei loro errori, nelle loro eresie, nelle loro malvagità, nelle loro carnevalate liturgiche, nella loro attitudine a ingannare e mentire.

    Altro che la santità intesa dai cattolici - che riconosciamo santi del calibro di padre Pio, Tommaso d'Aquino, Teresa di Lisieux, e tutti gli altri.

    RispondiElimina
  8. Mi piacerebbe fare un meeting con voi mettendoci la faccia e parlando apertamente, siete disposti?
    Se si, pubblicate un post e fatemelo capire.
    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefano, tu vuoi parlare apertamente con le persone che scrivono su questo blog.
      Nello stesso tempo però fai parte di un movimento o itinerario che non ha mai pubblicato il proprio Direttorio, sulla base del rispetto del quale può essere ritenuto una realtà cattolica approvata.
      Non solo: stai in una realtà che già da due anni è stata invitata a stilare linee guida e dei presìdi contro l'abuso e non le ha fatte, accampando scuse peregrine ed affidando la gestione delle denunce ai catechisti regionali, che così spesso li hanno celati 'per il bene' del proprio gruppo d'appartenenza.
      E ancora: stai in un movimento che si dice cattolico, che si è impegnato nel proprio Statuto a rispettare il Messale, ma tutti i sabati assisti e partecipi alla comunione tutti insieme con il presbitero, un vero e proprio abuso contro la liturgia eucaristica, condannato esplicitamente dalla Chiesa.
      Apprezzo il tuo desiderio di affrontare i problemi a viso aperto e ti consiglio di andare di persona dai tuoi catechisti locali, provinciali, regionali, nazionali -a viso aperto appunto- chiedendo loro come mai non sono trasparenti su catechesi, gestione degli abusi ed Eucarestia. Visto che vi sei, chiedi loto anche trasparenza sulla gestione finanziaria. Poi vieni a raccontarci cosa ti hanno risposto.

      Elimina
    2. EC: visto che ci sei, chiedi loro

      Elimina
    3. Stefano, vuoi un consiglio? Non proporre meeting con quelli del blog. Perchè? Leggi quello che scrivono FAV e Barone e le risposte che hanno tutte le volte. C'è un proverbio che dice : non c'è due senza tre. Giusto per evitarti commenti tipo "asino ragliante" et similia. Poi, se lo vuoi fare, fallo. Ma sappi che Kiko non lo approva. Okay?????????????????????

      Elimina
    4. Non ha senso la proposta dell'incontrarsi "faccia a faccia" con chi scrive su questo blog.

      Alcuni motivi principali:

      1) gli errori del Cammino sono oggettivamente riconoscibili.

      Se uno muove la torre in diagonale, non sta giocando a scacchi, ma a qualcos'altro. Non può proclamare di star giocando a scacchi. Non può fingere di essere uno scacchista senza prendersi le critiche e gli sberleffi degli scacchisti veri. Anche se avesse il patentino di scacchista, lo Statuto dello Scacchista, una scacchiera grossa così, e un gruppo di persone che la pensano come lui.

      Allo stesso modo, uno non può proclamarsi cattolico se professa eresie e inquina la liturgia (e di fronte alle critiche e all'evidenza continua a perseverare nell'errore). Anche se avesse uno Statuto, anche se fosse stato lodato da vescovi e cardinali "amiconi" (fermo restando che l'unico a lodare pubblicamente la liturkikia è stato il vescovo pedofilo neocatecumenale Apuron);

      2) un incontrarsi "faccia a faccia" non cambierebbe le carte in tavola.

      Se anche per assurdo si trattasse di tifoserie, non è che i tifosi di X dialogando coi tifosi di Y possono cambiare il risultato delle partite. Figurarsi il cambiare l'evidenza dei fatti (come ad esempio Kiko che proclama un'eresia e i giovani kikos non lo spernacchiano ma addirittura restano ad ascoltarlo: o sono profondamente ignoranti dell'ABC della fede, o sono complici nell'eresia);

      3) "faccia a faccia", ma con chi?

      Su questo blog nel corso di oltre 15 anni hanno collaborato molte persone diverse, gran parte delle quali ha voltato pagina riprendendo possesso della propria vita materiale e spirituale, spazzando via ogni inquinamento neocatecumenale. Della quasi totalità di loro non ci restano che lo pseudonimo usato per firmarsi e le cose dette nei commenti. Ad un ipotetico "faccia a faccia" mancherebbe la presenza di tutti coloro che non si fanno più vivi su queste pagine. Ad un ipotetico "faccia a faccia" tra un anno mancherebbero buona parte di coloro che oggi scrivono e fra qualche tempo, per motivi personalissimi e insindacabili, non scrivessero più su questo blog:

      4) "faccia a faccia", ma perché?

      Abbiamo ricevuto testimonianze, documenti, segnalazioni di pubbliche foto di pubblici neocatecumenali sugli spazi pubblici dei social network. Parlare "faccia a faccia" con noialtri che ci siamo limitati a ripubblicarle su questo blog e a commentarle, cambierebbe qualcosa nella vita dei partecipanti al "faccia a faccia"? Cambierebbe qualcosa del Cammino? Cambierebbe qualcosa davanti a Dio e davanti alla Chiesa, specialmente per quanto riguarda lo scempio spirituale portato dal Cammino?

      Vedete, se uno acquisisce la certezza ben documentata che una confezione di caramelle ne contiene una velenosa, butterà via l'intero pacchetto. Non è che in virtù di 99 caramelle sicuramente buone puoi accollarti il rischio di mangiare quella cattiva. Figurarsi - come nel caso del Cammino - quando il rapporto non è 99 a 1, ma 1 a 99. Cioè per una singola cosa buona (il buon cuore di tanti fratelli del Cammino) giustificare le ingiustificabili 99 cattive (eresie, ambiguità, sfascio, arroganza, idolatrie, inganni, menzogne...);

      5) chi chiede un dialogo "faccia a faccia" è interessato alle "facce", cioè all'identità di chi scrive su questo blog.

      Sono più di 15 anni che gli zelatori dell'idolo Kiko sono ossessionati dall'idea di dover identificare chi siamo, senza neanche nascondere troppo la loro intenzione di metterci a tacere con ogni mezzo, anche il più immorale.

      Elimina
    5. 6) Un precedente storico: il "faccia a faccia" con padre Enrico Zoffoli.

      A suo tempo alcuni mega-catechisti vollero incontrare personalmente padre Zoffoli. Padre Zoffoli si presentò in compagnia e con un registratore, avvisandoli che non avrebbero potuto rimangiarsi le promesse che avrebbero fatto o negare le cose che avrebbero detto. Indovinate un po'? Pretesero che non venisse registrato nulla, e di tutti gli argomenti che avrebbero voluto parlare furono estremamente evasivi e generici. I neocatecumenali, quando vogliono "dialogare" con te, hanno già pronta la lista di menzogne e inganni.

      Per i neocatecumenali, infatti, l'inganno, la menzogna, la calunnia, sono strumenti santi, qualora adoperati per difendere il prestigio e i soldi della loro setta.

      Elimina
    6. Stefano lascia il tuo numero di cellulare e, se si vorrà, verrai contattato.

      CDD

      Elimina
    7. Io personalmente, caro Stefano, non sono disposto, oramai.
      L'ho fatto per anni quando ero nel Cammino ed oltre la faccia ci ho messo il tempo, la vita, la dignità, la pazienza, l'attesa, la speranza...

      Purtroppo il confronto vis à vis è servito solo a distruggermi la vita (umiliazioni gratuite, messa al bando, punizioni, stigmatizzazione, prese di c...).

      Adesso, se permetti, dico la mia ma non ci metto alcuna faccia e alcuna vita.
      So come funzionate.
      Tutti, dal primo all'ultimo.
      Il confronto onesto è impossibile, con voi.

      E non è per codardia, ho avuto anche troppo coraggio, ma è per salvaguardia e difesa.
      La mia identità non cadrà mai più in mano ai predatori seriali.

      Elimina
  9. Il "miracolo" che ha guarito Kiko dal covid le è riuscito male: più che di una guarigione sembra trattarsi di un "miracolo" molto simile a quello che in medicina si chiama "accanimento terapeutico".

    I camminanti tendono a considerare i miracoli che avvengono fuori dal cammino come esagerazioni, mentre tutto quello che avviene a loro lo chiamano miracolo.
    Così è per la provvidenza e la grazia.
    Ricordo che a un mio conoscente del Cammino con vari figli e la moglie casalinga, chiesi come faceva col suo stipendio modesto a pagare tutti gli alberghi per le convivenze, ad andare in vacanza al mare prima e poi anche in montagna, ad avere un bella auto e a non farsi mancare nulla.
    Con fare misterioso mi rispose: "La provvidenza!".

    Ma io sapevo che la provvidenza in realtà era il signor Provvidenza (anzi il dottor Provvidenza), cioè era suo suocero, che è una persona molto ricca e che non voleva che a sua figlia, che per lui aveva imprudentemente sposato un mezzo spiantato, mancasse nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La provvidenza divina si estrinseca spesso attraverso la generosità di uomini. Nel caso dei neocatecumenali però considero che il richiamo alla bontà di Dio che a tutto provvede sia in realtà il risultato di una profonda irriconoscenza nei confronti dei benefattori e di una mancanza di umiltà.
      Ci sono vari fattori che concorrono a questo risultato. Dobbiamo partire dall'insegnamento di Kiko, per il quale i soldi vanno letteralmente buttati via, allontanati da sè per rifiutare l'idolatria al denaro. Quindi, chi usa di questi soldi buttati letteralmente nel sacco della spazzatura, non deve nessuna gratitudine a chi li ha donati.
      La catechesi di Kiko interrompe questo dovere di gratitudine nei confronti del donatore da parte di chi riceve; lasciamo perdere il dovere di ricambiare, magari anche solo pregando per i propri benefattori, addirittura neppure si ringrazia o si ammette di aver ricevuto i soldi, per esempio dalla comunità, o, come in questo caso, dal suocero.
      Il far diventare tutto 'provvidenza', rende chi riceve non una persona che ammette il proprio stato di bisogno, quindi accetta una forma di umiliazione, ma un eroe, un 'santo' che si mette nella precarietà e si fida di Dio.
      D'altronde, Kiko e Carmen si sono 'santificati' esattamente in questo modo: imponendo agli altri di donare, in modo che privino se stessi e la propria famiglia del necessario, non certo dando il superfluo, e, da parte loro, usando del denaro come se gli fosse piovuto dal cielo.
      Veramente il Cammino è la negazione di molte virtù cristiane ma anche di tante virtù umane, anche della semplice buona creanza.

      Elimina
    2. Concordo pienamente con te Valentina.
      Del resto, se per provvidenza si intende l'azione costante che Dio esercita in modo misterioso nel mondo, se ne deduce che tutto ciò che non è conforme alla volontà di Dio non può essere considerato provvidenza, altrimenti anche una cassaforte piena di gioielli per un ladro è provvidenza, o anche i lussi sono una provvidenza.

      Con tale logica si potrebbe perfino arrivare ad affermare che i guru di sette quali: Scientology, Cammino Neocatecumenale e Testimoni di Geova, vivono di provvidenza.

      Elimina
  10. Stefano èl'acronimo di :

    Seguire Troppe Eresie Fa Ancora Neocatecumenali Obbrobriosi

    RispondiElimina
  11. Una Fides è l'acronimo di

    Uomini Neocatecumenali Abnormi Fermentano Idee Demenziali Ereticamente Superate

    RispondiElimina
  12. Continuo qui, sulla scia dei miei ultimi commenti di poche ore fa al precedente post, per attualizzare il dibattito.

    Ho ritenuto Barone Celestiale meritevole di una risposta. Aspetto il suo riscontro.

    A mio avviso ha colmato la misura, per i toni e per la maleducazione con la quale si rivolge a Valentina per un suo precedente commento che neanche lo riguarda.

    Riporto qui il mitico celestiale Barone e anche la mia risposta. E poi continuo con alcune mie considerazioni sul tema Convivenza Inizio Corso.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco il pessimo commento.

      Copio e incollo:

      @Valentina Giusti

      Ti risulta male cara Valentina e non hai capito bene quello che ti ho scritto precedentemente, allora te lo rispiego meglio. Le convivenze di inizio corso, si stanno facendo eccome, una è in corso in Puglia all'Hotel Porto Giardino, di Monopoli(Ba) e ci saranno alcune centinaia di fratelli e sorelle, c'è una sala enorme, altro che Cammino agli sgoccioli, se questo è essere agli sgoccioli beh allora le parrocchie deserte cosa sono? E' una nuova modalità di fare convivenze di inizio corso, senza annunciarle, per evitare che i plichi finiscano nelle mani di chi non deve averli, in mani sacrileghe e meschine e che degli ignoranti, in malafede come voi ne possano fare scempio. Sei pregata di non diffondere illazioni e false interpretazioni, se non sai le cose stai zitta, non scrivere scemenze o cose che non conosci.

      Barone Celestiale

      Elimina
    2. Questa la mia risposta.

      Sempre copio e incollo:

      @ Barone Celestiale

      Ti ritrovo alquanto peggiorato. Ma cosa ti è preso? Cosa ti è successo? Ti ritrovo alquanto esasperato. Dici cose inconsulte.
      Per farti coraggio. Forse...?
      Non sprecare energie, tanto è inutile!
      Il tempo si è fatto breve...

      Vero. Le convivenze le stanno facendo dappertutto e non solo in Puglia e io li compiango, meschini. Triste fine settimana: sono sotto le forche caudine di nuovo i fratellini di comunità!
      E la colpa ultima è la loro.

      Ma che significa, spiegami, che avete trovato "una nuova modalità di fare convivenze di inizio corso" VOI CHE NON CAMBIATE MAI NIENTE?
      E che significa che le fate "senza annunciarle"? Come vi siete ritrovati lì in Hotel giovedì scorso e state ancora lì stanotte? Se nessuno ve l'ha annunciata la convivenza?

      E poi questo cosa c'entra con l'"evitare che i plichi finiscano nelle mani di chi non deve averli"? Ossia noi, i sacrileghi e meschini e ignoranti che in malafede ne faranno scempio?

      Siete proprio assillati. E' un incubo ormai.
      Inutile darvi pena, tanto prima o poi la Convivenza di I.C. sbarca qui come ogni anno, come sempre è stato. Noi scempi non ne facciamo, lo scempio al massimo lo denunciamo: quello che voi fate della Fede e della Cattolicità.

      Pax

      Elimina
    3. @Pax

      Non siamo assillati da niente caro Pax, il tentativo di giustificare il vostro comportamento scorretto, sleale, al limite del reato penale è patetico. Siete voi ad essere assillati dalla mania di voler rivelare tutto del Cammino e mettere tutto sul web e ciò è un brutto gesto, sleale, miserabile che infastidisce. Se il Cammino non vuole la diffusione dei plichi delle convivenze di inizio corso, dovreste rispettare questa volontà non forzarla e invece agite in modo assai scorretto, con propositi violenti, subdoli, al limite del reato penale, contravvenendo a quanto il Cammino vuole. Dovreste lasciare decidere al Cammino l'uso dei sui plichi, non agire come dei contrabbandieri, come dei banditi, in un modo che non rispetta le persone e viola la loro volontà, in modo scorretto. Renditi conto che fate un pessimo gesto, che non giova a nessuno, nemmeno a voi e vi rende meno credibili di quanto già non siete e se magari, una vostra critica costruttiva, potrebbe giovare al Cammino, questo atteggiamento rende ogni dialogo del tutto impossibile e fa chiude ancora di più i vostri interlocutori ai quali vorreste rivolgervi. Quindi data la vostra reiterata scorrettezza è giusto che il Cammino difenda i plichi delle convivenze, cercando di non farveli avere, perchè oltretutto mistificate e distorcete, mostrandovi ancora scorretti e sleali.


      Barone Celestiale

      Elimina
    4. @PaX

      Voi denuncereste quello che noi facciamo della fede cattolica? Ma tu che competenza hai? Che titolo di studio hai? Studi teologia o l'hai studiata? Hai competenza sulle Sacre Scritture, sulla liturgia, sulla storia della Chiesa, sulla teologia morale? Che competenza hai per dire quello che dici? Inoltre a chi denunciate poi alla Chiesa forse? Ma la Chiesa ha esaminato ed esamina ciò che Kiko dice e lo ha trovato conforme alla dottrina e alla teologia cattolica, infatti ti risulta qualche sanzione a carico di Kiko per eresia? Se c'era qualcosa da correggere, ha corretto, quindi tu cosa tu cosa vuoi ? Vuoi per caso sostituirti alla Chiesa? Secondo te, semmai ci fossero errori teologici, dovresti correggerli tu su questo blog? Sarebbe il blog il posto dove giusto dove correggere eventuali errori? Perchè dunque vuoi improvvisarti correttore del Cammino, senza avere competenza, titoli, autorità? Perchè questa sciocchezza? Sei un poco pretenzioso e presuntuoso non trovi? Perchè dovremmo accettare la correzione di persone incompetenti, che forse nella loro vita, non hanno mai studiato una sola pagina di teologia?Vorrei che mi rispondessi e non censurassi. Grazie

      Barone Celestiale

      Elimina
    5. Caro Barone Celestiale la competenza dei figli di Dio, battezzati nella Chiesa.
      Parli come se fossi tu la Chiesa in persona. Stai tranquillo, vi è un solo capo, e non è neanche il Papa, anche il Papa passerà attraverso il giudizio, puoi stare tranquillo. Il CAPO è Cristo. Se pensi di leggere il pensiero di Gesù, ovvero di Dio, a questo punto ci potresti illuminare. Tu che dici?
      Illuminaci profeta: chi sono io? Ora come sono vestito? cosa ho mangiato oggi?
      La realtà è che non sai nulla. Sei solo un cieco presuntuoso che vuole dimostrare di vedere. Ma sei un cieco e un povero. La tua miseria traspare dal tuo scrivere. Questa è la realtà.

      [2] Tre tipi di persone io detesto,
      la loro vita è per me un grande orrore:
      un povero superbo, un ricco bugiardo,
      un vecchio adultero privo di senno.


      CDD.

      Elimina
    6. Ehi, Barone, ti potresti anche calmare. Sembri in preda ad uno spasmo.

      Voi siete sale luce e lievito, no?

      Allora fate come dice Matteo evangelista: "Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa."

      Mettete la vostra lucerna sul lucerniere.

      Invece private la Chiesa delle vostre illuminazioni, operando per tenerle SEGRETE.
      Non così fa la Chiesa.
      Chi sareste voi allora?

      Tu dici: "Se il Cammino NON VUOLE la diffusione dei plichi..."
      Guarda che non è il Cammino che può volere o non volere qualcosa. Nella Chiesa ogni predicazione deve essere pubblica. Nulla deve essere SEGRETO.
      Il Cammino non è nella posizione di VOLERE nulla né di DECIDERE nulla, ma SI DEVE conformare alla Chiesa, lucerna sul lucerniere. Stop. Non c'è alternativa.

      È il Cammino ad essere scorretto, non chi si adopera per fare luce.

      Siete voi i contrabbandieri, che contrabbandate di nascosto la fede cattolica falsificandola come se fossero sigarette autorizzate dal monopolio di Stato.

      Quanto alla competenza, ti informo subito che nemmeno Kiko l'ha mai avuta, essendo un improvvisatore da sempre. Non è teologo, non ha mai fatto il seminario, è autodidatta con solo due o tre anni di esperienza nei Cursillos.

      Se bastano due o tre anni in un movimento per diventare maestri di folle, allora qui penso ci siano persone più che titolate per parlare, perché anche queste persone hanno i loro consulenti spirituali, come Kiko e Carmen ebbero Farnés e di anni nel movimento ne hanno fatti ben più di due o tre.

      Se volete non essere contrabbandieri, pubblicate il Direttorio. Mettetelo sul lucerniere: chi aderisce al vostro movimento è in diritto di sapere cosa c'è scritto, come anche tutto il resto della Chiesa.

      Purtroppo per te, però, sul Direttorio non c'è alcuna autorizzazione in quanto alla dottrina, perché le Congregazioni incaricate del vaglio NON SI SONO PRONUNCIATE.

      Il PCL non aveva alcuna autorità sulla dottrina, infatti ha approvato solo per la pubblicazione e NON nel merito.

      Ma voi non avete pubblicato, come espressamente Benedetto XVI aveva chiesto.

      Allora i casi sono solo tre:

      - il vaglio delle Congregazioni non è c'è stato e il PCL ha solo autorizzato a pubblicare il Direttorio così com'era (in poche parole non sapevano da dove iniziare a metterci le mani);

      - il vaglio c'è stato e non pubblicate perché vi hanno censurato tutto;

      - i mamotreti dichiarati "approvati" (ripeto, NON NEL MERITO) li avete corretti voi e quindi non li diffondete perché difformi dalle correzioni delle Congregazioni.

      Siete più simili ad una società segreta che alla Chiesa.

      Elimina
  13. E ora qui quanto volevo aggiungere oggi...

    PICCOLA PREMESSA:

    In effetti non riesco proprio a pensarci!

    Conoscendo tanti miei ex fratelli di comunità che ancora sono - felicemente o infelicemente, non lo so - lì dentro. Li compiango proprio!
    Come compiango e ho pena dei Fallacio Vinicio e dei Calestiali Baroni e di tutti gli Anonimi duri e puri, fedeli a Kiko, che trovano anche il tempo di venire a scrivere sull'inviso Blog "Osservatorio"...

    Certo che è davvero strano!
    Ma che ci fate voi tutti su un Blog miserrimo e sparuto che "osserva" il Cammino Neocatecumenale e lo studia???

    Per starci dentro, al C.N. intendo, e continuare a starci convintamente, studiarlo o osservarlo con attenzione non conviene mai troppo.

    Si rischia di fare la nostra stessa fine: ossia diventare degli EX sfigati, in un circolo di quattro gatti spennacchiati... Non è Vero? Non è questo che pensate di noi?

    Eppure ci temete. Bah, siete strani proprio.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta tanto concordiamo con Pax : i camminanti non devono scrivere sul blog Osservatorio. Perchè lo fanno? Mistero...............

      Elimina
    2. Ma tu da che parte stai?

      Elimina
  14. Uomo Libero!!!10 ottobre 2021 10:49

    IERI, PENSANDO A CARMEN, HO TROVATO 5€ PER TERRA. (Miracolo n.130000)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miracolo n.130001: dietro di te c'era una volante della Guardia di Finanza e non si è fermata ad arrestarti per aver guadagnato in nero tutti quei soldi!

      Per ringraziare Sancarmen Santhernandez dovrai versare quei 5€ nel sacco nero, +50€ di interessi, oltre al pizzo e alla Decima che eri già obbligato a mollare.

      Elimina
    2. Io per terra ho trovato una cartaccia di caramelle e due volantini. Quindi per via degli interessi posso evitare di andare alla stazione ecologica, butterò tutto in comunità!

      FungKu. Neocatecumenali Per L'Ambiente.

      PS però per davvero: mettete nel sacco nero il sacchetto di carta del pane, la pubblicità della discoteca, i volantini pubblicitari, il biglietto da visita dell'ipnotista... facciamo diventare Kiko il più importante scultore di cartapesta!

      Elimina
    3. Ma i miracoli non erano 1500? Qui c'è qualcuno che bara................

      Elimina
    4. Questo succede a spararle ogni volta più grosse... le palle...

      1300 1500 2000 ....

      E vai!!!

      Elimina
  15. Alla Messa di oggi, XXVIII Domenica del Tempo Ordinario, è stato proclamato il Vangelo di Marco 10, 17-30. Il Vangelo del giovane ricco, oggetto di una delle catechesi più note di Kiko Arguello. Pilastro del I e II Scrutinio. Fondamento del Cammino.

    Ho pensato come proprio questo fine settimana le comunità più antiche delle varie Regioni siano in convivenza e ho riflettuto che questo Vangelo deve essere sembrato agli itineranti una vera provvidenza.

    Questo si chiama "partire col piede giusto"!

    Ricordare ai fratelli, finalmente radunati tutti insieme - speriamo rispettando distanziamenti e regole COVID con scrupolo - come funziona il Cammino, su cosa si fonda, di cosa non si può proprio fare a meno.

    Il Vangelo del Giovane Ricco è quanto di più strumentalizzato nel Cammino, per mettere sotto i fratelli, per spremerli come limoni, per spillare loro fino all'ultimo spicciolo.
    Purtroppo uno se ne rende conto solo quando se n'è uscito da tempo.

    Della serie: Ragazzi, da qui dobbiamo ripartire!

    Ma ascoltando con attenzione e ricordando bene la kikiana perversa catechesi sul testo ho notato con molta evidenza alcuni passaggi topici del testo di Marco che contestano e sbugiardano la catechesi strumentale che vorrei condividere.

    Ma prima ancora voglio precisare di nuovo cose che negli ultimi tempi abbiamo già ricordato su queste pagine:

    La rinunzia ai beni è posta come fondamento del neocatecumenato. Se tu non vendi TUTTI i tuoi beni, almeno una volta nella vita, si dice, non potrai mai diventare cristiano e neanche entrare nel catecumenato vero e proprio. La famosa "porta".

    Questo passo cruciale viene prima di tutti gli altri. Ed è l'unico che i fratelli devono fare "sforzandosi" assolutamente... tutto il resto verrà e verrà GRATIS "Quando avrete lo Spirito!" - si dice - frase più che sibillina, a preconizzare un futuro che (parlo per esperienza) passano i decenni, MAI DIVENTERA' ATTUALE E PRESENTE. Aspetta e spera! Come si dice comunemente.

    (Qualcuno vuole contestare? Si accomodi!).

    Pax

    RispondiElimina
  16. Vorrei scrivere un mio punto su una situazione.
    La Chiesa sappiamo che è stata fondata da Gesù che è Dio. Non scrivo oltre perché sappiamo cosa significa. Ma vorrei evidenziare un aspetto.
    Premetto che non sono contro Kiko e simili e il Cammino, non ho nessuna relazione con questi, e non mi interessa se crescono, diminuiscono, se fanno convivenze e altro.
    Ciò che mi interessa è riuscire a dare uno scorcio di piccola luce, per quello che posso dare io come cristiano.
    Bene!
    Ho per un breve tempo frequentato costoro ( dico breve in quanto sono stato lì alcuni anni, ma sono più di vent'anni che ho relazione) , li chiamo costoro in quanto voglio mettere delle distanze in questo ambito, e lì in mezzo a loro ho ricevuto queste cose: mi hanno calunniato, perseguitato, diffamato, cercato di bloccare mentre cercavo di fare la Divina Volontà, mi hanno condannato, hanno cercato di sottomettermi e messo in condizione di andare via, per cui cacciato via.
    Tutto questo è stato fatto in nome di Dio, cioè dello Spirito Santo.
    OK! Seguite il discorso.
    Nel momento in cui mi relazione in Chiesa, OGGI, e mi sento accolto, amato, invitato a fare la Divina Volontà ( i confessori mi hanno benedetto e invitato ad andare avanti), mi sento perdonato, non rifiutato, amato, ecc, ecc.
    A questo punto, mi rivolgo a tutti i lettori, di ogni luogo, lingua, nazione, religione, anche ad atei e credenti di altre religion: secondo voi vi è un qualcosa che non ritorna? Può lo Spirito Santo condannarti in un luogo che si dice Chiesa, e dirti il contrario sempre dentro la Chiesa?
    Datevi tutti le vostre risposte, io le mie me le sono date, non starò qui a imboccarvi, anche perché ogni aspetto potrebbe essere arricchito da chiunque.

    Cristiano Della Domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolo chiarimento dovuto.
      Ho scritto che non ho relazione, e poi scrivo che ne ho. Mi scuso, non è facile cercare di tirare fuori ciò che si vuole da una tastiera e scrivere.
      Per relazione io intendo che non ho nessuna relazione affettiva, di riconoscenza, di amicizia, di affinità, di pensiero,ecc.
      Scrivere dopo che ho relazione, senza specificare, sembrerebbe un'incoerenza. Ho sbagliato termine. Sarebbe meglio scrivere che sono vent'anni che in qualche modo li ho frequentati e ne ho a che fare anche oggi, perché alcuni dell'ambito li vedo anche oggi ogni tanto. Ovviamente in questi vent'anni le loro malefatte sono sempre rimaste e non le hanno mai cambiate, le hanno sempre portate avanti, cioè dall'inizio in cui ero appena entrato nel loro ambito fino ai giorni di oggi. E voi tutti, che siete e leggete su questo blog ne siete e siete stati testimoni, cioè hanno continuato anche qui su questo blog nelle loro malefatte. Voi vi direte: gli scrivi contro? E' ovvio che ti vengono anche loro contro?!
      Vi assicuro che l'hanno fatto in ogni circostanza, anche quando non scrivevo su questo blog, ed ero tutto intento nelle cose dell'ambito e in pace. Lo fanno di mestiere, cioè gli è naturale farlo. E per cui se costoro fanno così, naturalmente, vi dovreste chiedere tutti: E' OPERA DELLO SPIRITO SANTO?

      Cristiano Della Domenica.

      Elimina
  17. Ed ecco quanto notavo ascoltando la Parola "con orecchio aperto", come dicono nelle salette o nei saloni degli Hotels i super-attenti neocatecumenali doc. Che non comprendono un tubo, se non quanto gli viene filtrato e propilato da Kiko e dalla Carmen, la cui parola permane immortale.

    In primis il Giovane Ricco, desideroso di conoscere cosa deve fare per avere la "Vita Eterna", alla domanda di Gesù se conosce i comandamenti risponde che egli li ha osservati TUTTI fin dalla giovinezza.

    Ecco il primo gap insormontabile. Il Cammino ti porta a riconoscere che tu NON PUOI proprio osservare la legge di Dio, nè ti invoglia ad applicarti, a profondere il tuo impegno per non peccare, a sforzarti per perseguire la virtù come prima cosa nel percorso di conversione, mai sia!

    Non esiste per il neocatecumeno un cammino di perfezione (parola altamente invisa ai kikiani).
    Come Gesù potrebbe mai rispondere all'aspirante a conseguire la promozione al II Scrutinio: "Una cosa sola ti manca: va, vendi quello che hai e dallo ai poveri"?

    Se "una cosa sola ti manca" significa che le altre stai già quanto meno tentando di perseguirle, con tutte le tue forze, per amore a Cristo.

    Se vuoi essere perfetto... va vendi quello che hai...

    Lo spogliarsi di tutto viene dopo e non prima che tu ti sia innamorato di Cristo, quando ti risolvi per una scelta ultima e definitiva.

    Almeno così dovrebbe essere.

    Ma no!!!

    A Kiko i soldi servono tutti e subito.

    Del Santo Rosario può fare a meno per la realizzazione del SUO progetto. E così lo consegna alla Tappa di Loreto, dopo minimo 20 anni di cCmmino (N.B. considerare quindi la inutilità per Kiko di questa Preghiera per il conseguimento dei suoi fini).

    Ma del denaro NO, il Cammino non può farne a meno...

    ...Se no l'Evangelizzazione si deve fermare...

    Perchè Kiko e Carmen non hanno messo la Consegna del Santo Rosario all'ingresso nel catecumentato (tra il I e il II Scrutinio) e la vendita dei beni dopo 20 anni? Quando uno ha ben pesato la sua opzione per Cristo e vagliata la sua aspirazione alla "perfezione".

    Kiko ha usato e abusato di tutto il Vangelo. Di questo dovrà rendere conto.
    In un vero cammino la libertà cresce man mano col progredire nelle tappe. Alla fine, libero e consapevole farai le tue scelte assolute e definitive, se vorrai.

    Ma quando tu hai impoverito un uomo, lo hai spogliato di tutto o quasi. Un uomo che ha famiglia da mantenere, che vive nel mondo, di che libertà puoi più parlare?
    Lo avrai legato a te. Per sempre. Lo tieni in pugno saldamente. Questo il vero scopo di Kiko.

    Non aprirà gli occhi. Se pure inconsciamente sa bene che il giorno che li aprisse gli occhi, andrebbe fuori di testa, pensando a tutte le cavolate fatte, irreparabili ormai.

    Non mi si accusi, quasi dessi troppa importanza al denaro. Infine!

    E' Kiko che gliene dà e sempre gliene ha data tanta, troppa.

    Altrimenti perchè chiedere con una martellante, ossessiva catechesi sempre soldi, soldi soldi?
    Con avidità insaziabile?

    Volete fare una bella prova?
    Vi stanno chiedendo la solita colletta annuale di sostegno al cammino e alle sue opere?

    Non mettete NIENTE nel sacco nero che sicuro girerà. NIENTE nessuno di voi. Poi venite a raccontarci qualche "fatto concreto", alla buon'ora.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo.
      Kiko chiede soldi ai CATECUMENI, non ai CRISTIANI.

      Visto che è proprio lui a marcare continuamente questa differenza, bisognerebbe poterglielo dire in faccia a muso duro che i soldi ai catecumeni non venivano chiesti nemmeno nella Chiesa primitiva che si vanta di riscoprire.

      Ma già, aspettare che i suoi catecumeni diventassero cristiani adulti nella fede, avrebbe comportato il differimento di almeno 20-30 anni prima di poterli spennare per costruire il suo impero.

      Così si è inventato non solo la formula della decima, inesistente nella Chiesa, ma addirittura ha anticipato la "comunione dei beni" ai catecumeni, come dimostrazione che si deve scegliere dio (minuscolo perché si tratta del dio kikiano) PRIMA di avere la fede (sempre roba kikiana) e NON come conseguenza della fede come nella Chiesa primitiva.

      In un solo colpo è riuscito a mistificare sia la Chiesa primitiva che quella attuale.

      Un vero genio.
      Però un vero genio del male.

      Elimina
    2. Eh sì. Kiko si è inventato che il vendere i beni e metterli in comune coi fratelli non è la Vita Cristina. Ne è il fondamento... Senza non la inizi neanche a costruire.

      E, oplà, il gioco è fatto!

      Elimina
  18. Anonimo9 ottobre 2021 20:35

    Mi piacerebbe fare un meeting con voi mettendoci la faccia e parlando apertamente, siete disposti?
    Se si, pubblicate un post e fatemelo capire.
    Stefano

    Risposta: sarei disponibile, non è un problema.
    Ma servirebbe dialogare con una persona che fa parte di un gruppo che si nasconde dietro allo Spirito Santo usandolo, e che non esce allo scoperto pubblicando dove vanno a finire le decime, che non ha mai mostrato trasparenza, che non ha alcuna intenzione di farlo ( e sappiamo il perché, non siamo stupidi) e che si arroga il fatto di nascondersi ( Genesi, sappiamo chi si nasconde e il perché) mettendo Dio come scusa?
    Servirebbe? Oppure è la solita presa di posizione per incolpare il prossimo, infatti sono loro i primo che scrivono in anonimo?
    Da qui capite tante cose su chi avete davanti. E si dicono di essere cristiani, guide del prossimo e migliori degli altri, tant'è che disprezzano i cristiani chiamandoli "cristianucci della domenica" e cose simili.
    Servirebbe?
    No che non serve. Lui lo sa, eppure fanno lo stesso giochetto; condannano, accusano, incolpano, si credono nel vero, credono di operare nello Spirito Santo. Il tutto facendolo nelle TENEBRE. Perché, carissimi tutti, si tratta di TENEBRE. Operano nelle tenebre, e nascosti nel buio della loro mente traviata operano.
    Se avete veramente il coraggio e la coscienza e altro, dal momento che vi definite guida del prossimo e altro, iniziate voi ad uscire a viso aperto, da cristiani e in tranquillità.
    Iniziate, ovviamente nell'onestà ( se ci riuscite, e dovete sapere che non siamo stupidi per cui sappiamo che potete anche in questo caso camuffarvi) a pubblicare voce voce tutte le entrate e le uscite, con scontrini,fatture, e via dicendo. Scrivendo nomi e cognomi dei beneficiari e il perché. Poi scrivete anche le entrate, scrivendo nome e cognome di coloro che donano, e scrivete nome e cognome di chi è venuto e perché non è stato aiutato e chi è stato aiutato. Poi iniziate a scriverci come sono riusciti ad infilarsi in Vaticano e in altri posti figli, amici, e parenti, specialmente di catechisti più in auge, sapete di chi scrivo non fate i finti tonti.
    Poi a quel punto metteremo nome e cognome nostro con via e numero di cellulare.
    Sono disponibile a tutto.
    Invito tutti a verificare la risposta.
    Già vi dico come andrà a finire. Non arriverà mai.
    Da qui capirete tante altre cose su chi avete davanti.

    Cristiano Della Domenica.

    Ho scritto delle decime: ma poi iniziamo a passare ai successivi livelli: calunnie, vessazioni, umiliazioni, violazione del segreto della confessione,odio di alcuni, favoreggiamenti, ecc, ecc.
    Tutto alla luce del sole, uscite allo scoperto, e vediamo se chiedete ad altri ciò che non siete disposti a fare voi neanche con un dito.
    E si, e si, la famosa IPOCRISIA ristorna sempre. Ipocrisia, ipocrisia, ipocrisia....

    RispondiElimina
  19. Commento semplicemente perfetto.

    Altra tacca sulla penna di Pax.

    Dare soldi al CN per diventare cristiani.

    Solite scorciatoie kikiane che favoriscono i soliti noti della gerarchia neocatecumenale.

    Ma davvero si può essere credibili ad affermare certe castronerie assolute?

    LUCA

    RispondiElimina
  20. La Congregazione per la Causa dei Santi segnala che, dei 1500 miracoli attribuiti a Carmen Hernandez Barrera, ce n'è uno che li batte tutti e tutti li riassume : il miracolo per eccellenza è quello di avere fatto 1500 miracoli, questo per il primo step, quello della beatificazione. Il secondo miracolo, quello definitivo per il secondo step della canonizzazione, è il miracolo di aver fatto il miracolo di aver fatto 1500 miracoli. Il cardinale Semeraro, prefetto della Congregazione, ha avvisato il Papa che ha cosi commentato : "muy bien, hermano cardenal. Esta notizia es fondamental per completar todo l'iter. Proclamo quindi santa senza se e senza ma la segnorita Carmen, ufficialmente l'8 dicembre 2021, giorno dell' Immacolata Concezione, direttamente a san Pietro con messa solenne, a cui parteciperanno tutti i cardinali, i vescovi e i fedeli di Roma, più l'intero popolo del Cammino". Semeraro ha subito telefonato a Kiko al suo cellulare (è uno dei pochi che ce l'hanno), e Kiko ha ringraziato e dato disposizioni di fare un bonifico, tramite la Banca d'italia di Porto San Giorgio, di 200 miliardi di euro, direttamente allo Ior, con la causale : per espletare le spese correnti della Santa Sede. La notizia, ancora riservata, sarà divulgata a tempo debito su :

    1) Sito ufficiale del Cammino
    2) Osservatore Romano
    3) Avvenire
    4) La Repubblica
    5) Il Fatto Quotidiano
    6) sul TG de La7 direttamente da Enrico Mentana

    RispondiElimina
  21. Il faccia a faccia Stefano - Autori del blog non è fattibile per una semplice ragione : occorrerebbe un arbitro imparziale. Chi lo farebbe? Nessuno. Perciò.......................

    RispondiElimina
  22. @Stefano

    Ecco un altro neocatecumenale che pensa di salvare la faccia del suo movimento incontrando qualcuno del blog.

    Ma davvero pensate che il problema del CN passa da un incontro faccia a faccia con qualcuno che lo contesta?

    Veramente pensate che parlare con un ex neocatecumenale ,che scrive su questo blog, possa fare cambiare le dinamiche contorte del CN?

    Il blog evidenzia le problematiche del CN, problematiche mai risolte all'interno del vostro movimento e qualcuno pensa davvero che un incontro faccia a faccia aiuti a risolvere le problematiche?

    Scrive giustamente Valentina, se i camminanti non sono capaci di affrontate i problemi del loro movimento con i loro catechisti cosa pensano di ottenere con un incontro faccia a faccia con noi ex ?

    Il loro movimento campa con l'arcano ed il segreto sulla dottrina neocatecumenale e qualcuno pensa di risolvere il problema convincendo gente che non ha MAI ottenuto risposte chiare quando era all'interno della organizzazione cammino neocatecumenale?

    Stefano se cerchi qualcuno con cui confrontarti segui il consiglio di Valentina confrontati con la gerarchia neocatecumenale su fino a Kiko, ammesso che sia ancora in grado di capirti ed ammesso che comandi ancora lui.

    Questa tattica del chiedere confronto funziona con chi non vi conosce.

    Nel mio caso sono uscito proprio perche il confronto non ha mai funzionato , anzi ha reso ancora piu evidente le vostre problematiche.

    Stefano voi neocatecumenali state impicciati di brutto, vivete una realtà fasulla di cui bastano queste due cose per capire quanto è finta:
    L'obbedienza ai catechisti e l'ispirazione dello Spirito Santo nelle loro parole.

    Caro Stefano finché credi a queste due cose non può esserci dialogo tra noi.

    E per negare queste due cose non serve un faccia a faccia con te, puoi farlo tranquillamente qui sul blog.

    Ammesso e non concesso che tu sia disposto a negarle e continuare a frequentare il tuo CN che si regge su questi dogmi sacri di fede neocatecumenale.

    LUCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conclusione : il dialogo Cammino - blog si arresta qui, anzi non è mai iniziato e mai inizierà. I camminanti sono pregati di non scrivere più sul blog e tanto meno leggerlo. Lo faranno? No, non lo faranno, ma tanto il risultato è lo stesso : l'assoluto, totale e definitivo non rapporto tra le due parti. Vamos, compagneros, adelante, adelante........................

      Elimina
    2. Visto dall'esterno è proprio buffo assistere a come vi ascoltano i vostri fratelli disobbedienti.

      È da tempo immemorabile che vi affannate a proibire ad alcuni camminanti di scrivere qui e quelli imperterriti non vi ascoltano, coperti dall'anonimato.

      Più o meno è quello che fanno tantissimi fratellini in comunità: dicono una cosa di fronte e ne fanno un'altra nell'anonimato.
      Siccome qui vige solo l'anonimato, non si disturbano nemmeno a mentirvi in faccia dicendo che non scrivono e poi invece scrivono.

      Qui disobbedire è ancora più facile.
      L'anonimato aiuta.

      E poi, band di anonimi (scrivete sempre al plurale, a meno che non sia maiestatis...), ma non vi siete ancora stancati di parlare al vento?

      Oibò!
      Sono anonimo anch'io!

      Mi metterò un nick, tanto è uguale:

      Signor Anonimo

      Preclaro esempio di disobbedienza neocatecumenale.

      Elimina
  23. Brevissima nota al volo: quando qui ci si lamenta dei cosiddetti "catechisti", non è la sfortunata circostanza di persone arroganti ai posti di potere nel Cammino, ma la mentalità che consente che ciò avvenga.

    Abbiamo, infatti, anche casi di cosiddetti "catechisti" e "responsabili" dal volto più umano... che inevitabilmente (e loro malgrado) si scontrano con la vergognosa mentalità neocatecumenale. Come ad esempio quando uno seppe di quell'immobile a Roma "di quattro piani" costato un miliardo e mezzo, soldi estratti dalle tasche dei fratelli del Cammino con la scusa degli "itineranti".

    Lo accusarono di "annunciare il demonio", pensate un po': non gli dissero mai "hai mentito", gli dissero solo che stava facendo "un grosso danno al Cammino". Dunque per i capicosca della setta neocatecumenale "demonio" non è la menzogna, ma il danno al prestigio (e ai soldi) del Cammino.

    Un'orda di falsi profeti, al soldo dei «nuovi falsi profeti» Kiko e Carmen.

    E gli asini raglianti qui a questionare su bazzecole, quisquilie e pinzellacchere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per chi avesse problemi con la pronuncia, breve video.

      Elimina
    2. Grazie per l'asini raglianti, che ci sprona a continuare per la nostra impervia impresa. Tanto il rapporto Cammino - blog è finito, e l'epiteto famoso ne è la prova più evidente................

      Elimina
  24. Stasera ero passato per caso davanti ad un luogo di culto di una congregazione protestante. Incredibile come nelle campagne che non troppi decenni fa erigevano edicolette sacre e cappelline subito dopo le missioni popolari (testimonianza di una fede ravvivata e accresciuta), vedano ora spuntare tragicomiche salette protestanti delle più improbabili denominazioni pseudocristiane.

    Mentre passavamo davanti a quel luogo gradito al demonio, abbiamo notato dei soggetti benvestiti e incravattati che vi si dirigevano a passo di carica perché mancavano due minuti allo scoccare dell'ora. Mi son tornati in mente i fratelli del Cammino, che al sabato sera - e ancor più alla "convivenza" mensile - fanno la sfilata di moda, esibendo abiti sfarzosi (come i bifolchi che vanno per la prima volta in vita loro ad un ricevimento di gala) e possibilmente "sexy" (come "quelle" che esibiscono la mercanzia perché cercano clientela), come se le celebrazioni della liturkikia c'entrassero poco e niente con Nostro Signore Gesù Cristo.

    In quegli stessi anni in cui si erigevano edicolette e cappelline in onore della Beatissima Vergine, il "vestito della domenica" serviva a testimoniare (anzitutto a sé stessi) che durante la settimana potevano anche essere degli straccioni ma che nel giorno del Signore dovevano gustarsi la vita anche materiale, non solo spirituale. Non era vanità, era la coscienza di vivere un giorno speciale. Non dovevano fare la sfilata di moda nella saletta comunitaria (protestante o neocatecumenale, che poi è la stessa cosa), non era un ritualismo laico, era solo un ricordare a sé stessi - in modo forse ingenuo, ma non inefficace - la dignità di figli di Dio. Erano i tempi in cui una missione popolare veniva presa sul serio, e anime intiepidite ritrovavano la forza di tornare ai sacramenti. In una di quelle edicolette, nei pressi dell'incrocio al termine della strada in cui vi erano i sullodati protestanti, c'è una cappellina con una scritta sbiadita riguardo alla missione popolare del 1953 (non ricordo bene l'anno e l'ordine religiosi dei sacerdoti che avevano partecipato, convinti di fare solo il loro dovere davanti a Dio, e che magari la gente del luogo non avrà più rivisto).

    Queste cose sono andate rapidamente svanendo negli anni '60, quando gli annoiati cattoliconi da salotto - inclusi Kiko e Carmen - vollero fare la rivoluzione e reinventare il cristianesimo in modo che sembrasse più esotico, più attrattore di applausi, più "figo". Ed ecco l'imbianchino imbiankiko imbratta-tele che vuol diventare capo di qualcosa, che viene messo in contatto con l'annoiata Carmen cercatrice di novità tali da metterla a capo di una qualche comunità (e per intanto si faceva espellere dalle suore per spettacolare disubbidienza), e cominciano ad inventarsi la Grande Mangiata e il Ci Darete La Decima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento ci allontana sempre di più dal blog. Noi saremo protestanti? Beh, se la Chiesa Cattolica è quella che piace a voi, messa in latino et similia, alla larghissima da questa Chiesa, mille volte meglio quella protestante............................

      Elimina
    2. Io, per tua conoscenza, vado alla normale Messa parrocchiale.

      Non occorre essere frequentatori delle Messe vetus ordo per accorgersi delle devianze del Cammino.

      Eppure quella che frequento è la Chiesa cattolica.
      A me piace la Chiesa cattolica.

      Se a te non piace e ti pare mille volte meglio quella protestante, che ci stai a fare nella Chiesa cattolica?

      Non ci sono dubbi che i neocatecumenali amano di più la Chiesa protestante di quella cattolica, questo è molto evidente.

      Allora siate coerenti e andate coi protestanti.

      Elimina
    3. Segno evidente del tuo totale disorientamento e della tua crassa ignoranza. Orizzonte angusto e limitato, proprio di teste non abituate a spaziare, a cogliere particolari da un lato e con una visone a 360°. Per voi poveri indottrinati alla carlona: una vera irraggiungibile UTOPIA.

      Pax

      Elimina
  25. @Anonimo delle 15,23

    Tu perchè scrivi? Questo blog perchè esiste?

    Barone Celestiale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scriviamo (Plurale maiestatis) per esortare i camminanti a non scrivere sul blog, in obbedienza a Kiko. Se voi (FAV, Barone et similia) scrivete sul blog disobbedite a Kiko, se Kiko scopre chi siete vi caccia via a pedate. Perchè esiste questo blog? Chiedetelo al blog.

      Elimina
  26. Difendersi dalle fake news che diffondete è un sacrosanto diritto del cammino. Quello che dice @barone lo trovo giusto. Il vostro comportamento sembra più quello di una cellula terroristica segreta che quello di un gruppo cattolico.
    Fallacio Asino Vinicio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinicio caro ma secondo te facciamo paura a qualcuno?

      FungKu. Alla peggio mi dicono che sono irritante ma il terrore mai.

      Elimina
    2. Non mi pare che le cellule terroristiche scrivano di: rendicontare le decine, uscire alla luce del sole, non essere ipocriti, rispettare la Santa Eucarestia, inginocchiarsi davanti a Gesù, ecc,ecc.
      Forse sei abituato a vivere dì fantasie tendenti alla calunnia!?
      Io so che i terroristi ti ammazzano se non ti pieghi al loro credo.
      Comunque, se sei contento, che ti posso fare. Sei libero.
      Vedi c'è uno che spesso vi scrive di non scrivere. Non so se avete capito che ci sono altri che leggono, e sicuramente si stanno facendo un'idea. Se uno vi dice di essere onesti, e viene preso per terrorista, e dite di parlare per opera dello Spirito Santo, la cosa è molto pesante.
      Ma pazienza. L'importante è sapere chi si ha davanti.

      CDD.

      Elimina
    3. fake news, cellula terroristica segreta...

      Fallacio, stai messo peggio di Barone, ormai sei all'ultimo stadio. Davvero ti conviene staccarti dal Blog.

      L'accelerazione dei processi forse è dovuta alla differenza che passa tra un Asino e una non meglio definita creatura Celestiale.

      Pax

      Elimina
    4. Fallacio Vinicio, Kiko dice sempre che chi cerca giustizia è superbo e anche che chi si fa massacrare converte il suo massacratore. Dice anche che Dio non ha bisogno di essere difeso. Lo sappiamo cosa si predica nel Cammino.

      Tra le due possibilità, ti dirò, per me fai bene a difenderti. Spero infatti che a forza di difese darai anche un senso alla giustizia ed inizierai a prendere sul serio le ragioni di chi critica il Cammino. Quel che importa, in generale, è arrivare alla verità, non si tratta di una competizione sportiva tra gruppi.

      Elimina
  27. Barone:
    non ci muove nessun livore o antipatia, ma semplicemente il voler dire la verità.
    Ci siamo accorti che il Cammino reale non è quello degli statuti e non è quello che molti Pastori pensano che sia.

    Voi non siete "umani", ma "visitors", cioè siete come i rettili alieni che, nell'omonima serie televisiva di qualche anno fa, prendono forma umanoide dicendo ai terrestri che sono venuti in pace, mentre in realtà sono venuti per distruggerli. E noi non possiamo far finta di niente.
    Forse tu sei in buona fede: ebbene noi denunciamo il Cammino anche per aiutare chi ne fa parte ma è ingannato.
    Le nostre intenzioni sono buone.
    La prova? Rispettate gli statuti, rendicontate le decime, ubbidite ai Vescovi del Giappone, ecc. e diremo che siete siete in linea con gli statuti approvati e che, perciò, siete un'aggregazione laicale della Chiesa.

    Vari anni or sono mi imbattei in un diacono appartenente al Movimento Carismatico, fondato negli anni cinquanta da una falsa mistica di Brescia, tal Franca Cornado. Un piccolo "movimento" che però a quei tempi si era incistato in diverse diocesi.

    Pur millantando assoluta fedeltà alla Chiesa, dopo aver conquistato la fiducia di molti fedeli di una parrocchia, il diacono iniziò a portare scompiglio con tante idee malsane e chiaramente eretiche, come ad esempio quella dei "mistici sponsali", per cui i sacerdoti dovevano avere delle spose "mistiche", cioè dovevano sposarsi con una donna, ma "misticamente".

    Provvidenza volle che un mio amico trovò, in una chiesa, un libro dei messaggi della falsa mistica abbandonato in una panca, totalmente bagnato dalla pioggia. Un libro SEGRETO, che i componenti del "movimento" non divulgavano, ma a cui si ispiravano.
    Lo lessi in un paio di giorni e denunciai tutto al Vicario del Vescovo di quella parrocchia.
    Purtroppo l'unica cosa che ottenni è che il seminarista dovette rinviare l'ordinazione sacerdotale di sei mesi.
    Anche in altra circostanza mi trovai a scontrarmi con alcuni aderenti al movimento, a Medjugorje.
    Ma, morta la falsa veggente, un po' alla volta non si è più sentito parlare di loro, tanto che oggi sono praticamente scomparsi.

    Quello che probabilmente avverrà al Cammino.
    La scomparsa non avviene al modo di Hudini, a meno che la Chiesa non abroga il Cammino, ma col tempo.
    Con Kiko mezzo morto, tra dieci, venti anni al massimo, il Cammino sarà ridotto ai minimi termini.
    A meno che i nuovi responsabili non iniziano un Cammino cattolico, come richiedono gli statuti, senza decima, senza confessione pubblica, senza abusi liturgici, ecc.

    RispondiElimina
  28. Non passa un'ora senza miracoli, il post si allunga....................

    FungKu. PS Per i puntini ho chiesto al mio veterinario e dice che non è varicella ma puntinismo (cit.) una sindrome molto contagiosa. Anche nella sua forma esclamativa !!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  29. @ Barone Celestiale

    Eccomi, carissimo.

    Prima cosa non sono caro Pax, io sono donna, orgogliosamente.

    Ribadisco la mia impressione che siete assillati dal pensiero che disveliamo i vostri arcani, che ficchiamo il naso nei vostri traffici occulti e manfrine segrete.
    Male non fare e paura non avere, giusto?
    E poi le opere buone risplendono alla luce, come la Verità e la Giustizia non temono la luce.
    Chi cerca le tenebre è chi non agisce in buona fede.
    Questo il vostro problema e la vostra angustia.
    Ma questo è problema tutto vostro e non nostro, sicuro.

    Poi noi non abbiamo nulla da giustificare, cosa mai facciamo di scorretto?
    Io ho investito nel Cammino Neocatecumenale tutta la mia vita e ancora ne pago le conseguenze. Ho tutto il diritto di denunciare e anche di indagare come oggi proceda il farlocco percorso di cui tu, purtroppo per te, ancora fai parte.
    Patetico sei tu nel tentativo maldestro di difendere l'indifendibile. Se noi siamo al limite del penale, denunciaci. Così ci facciamo due risate. Non vedo l'ora che finalmente usciate allo scoperto e saltiate all'onore delle cronache. Magari!
    Non è farvi pubblicità quello che più ricercate?
    Accomodatevi.

    Se il Cammino non vuole la diffusione dei plichi blablabla si qualifichi come Loggia Segreta, non come Itinerario Cattolico valido per i tempi odierni che si dispiega nelle Parrocchie e sotto la direzione diretta dei Vescovi. Cosa avete da nascondere, perbacco?
    Vi facciamo sempre le stesse domande a cui mai date risposte.
    Di cosa vi vergognate?
    Cosa dite che non possa trapelare?

    Siete proprio dei fenomeni.

    Pax

    RispondiElimina
  30. Ma tu veramente fai Celestiale, invero Tenebroso.
    Noi contravveniamo, osando in verità, a quanto il Cammino vuole. Il Cammino, questo mostro oscuro e vendicativo. Ma hai capito o no che il Cammino su di noi non ha alcun potere?
    Contrabbandieri e banditi saremmo noi? Questa accusa da voi rivolta ha del ridicolo. Il bue che dà del cornuto all'asino. Siete esilaranti.
    Se disvelando i vostri segreti di Pulcinella ci rendiamo più o meno credibili, lascialo decidere a noi. Siete troppo abituati a comandare e trovarvi davanti a gente che non vi si fila vi fa uscire di senno. E parlate a spiovere, proprio come fai tu. Prototipo del perfetto camminante (perfetto non tanto, altrimenti tu per primo obbediresti a Kiko che ti dice di non scrivere su Blog come il nostro. Veramente non dovresti leggerci proprio. Monello, biricchino. Ma quando ti tirano le orecchie i tuoi catechisti? Che fanno dormono? Non ti sanno discernere? Che spirito santo piccino hanno mai costoro?).

    Certo è giusto che il Cammino difenda i plichi delle convivenze, come tu dici. Padronissimo.
    Come è giusto che noi cerchiamo di scovarli. Un gioco divertente che si ripete ogni anno e perdete ogni volta 10 a 0.
    Vedremo questa volta come va a finire.

    Seguici sempre, continuando a disobbedire a Kiko, e vedremo come finirà quest'anno.
    La partita è ancora aperta.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti il termine "banditi" non è applicabile a un gruppo di persone che per amore di verità denuncia quello che ritiene un inganno, ma a chi abbindola gli altri come certi broker che promettono di moltiplicare di cento volte i beni che gli sono stati "affidati".
      E contrabbandiere è colui che coi soldi che porta all'estero compra DI NASCOSTO merce che non potrebbe portare in patria. Un po' come quei responsabili del Cammino che, con la raccolta che ufficialmente era per gli itineranti, hanno comprato DI NASCOSTO un immobile a Roma.

      Elimina
    2. Oppure all'asta il Monte degli Ulivi in Terra Santa strappandolo a realtà ben più strutturate nella Chiesa. Sono una vera potenza... economica e speculativa. Complimenti alla lobby!

      Pax

      Elimina
  31. Commento di Barone Celestiale Numero 2
    delle ore 12:58

    Se è possibile qui ti superi, perdendo la bussola proprio.

    Che competenza ho? Mi chiedi.
    A che titolo oso eccepire su Kiko e sul Cammino? Che studi ho mai fatto?

    Insomma chi sono io per osare di provare a "correggere" il Cammino?

    Ma ancora non lo hai capito che io non ci provo nemmeno.
    Il Cammino è incorreggibile per antonomasia.

    Avendo ben conosciuto la superbia che lo contraddistingue. L'incapacità totale di mettersi in discussione e di fare autocritica. Cosa che ritengo indispensabile per ogni realtà ben strutturata.

    Sai Barone, questa è stata una delle cose che più mi hanno scandalizzata. Vedere la assenza totale in Kiko e in tutti i vertici del Cammino di ogni capacità di fare revisione e, eventualmente, di riconoscere anche i propri errori ove fosse necessario.

    Il Cammino è perfetto e Kiko è più infallibile del Papa.

    Questo si respira nelle convivenze di itineranti, a proposito di convivenze.

    Famoso l'ossimoro ripetuto ossessivamente per cui "anche quando il catechista sbaglia è Dio che lo permette per il tuo bene; e alla fine si vedrà come quell'errore si trasformerà nella cosa più giusta... nella decisione migliore... per la tua vita"... e tutti baciarono la sposa...!

    Che dire per commentare questo? Meglio non aggiungere nulla.
    ........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pax, da tutto quello che hai pubblicato sicuramente sei competente in materia di fede, ma sei forse una delle persone più competenti al mondo riguardo al Cammino, sia perché lo hai provato per ben 30 anni e sia perché pur credendoci, proprio come Barone, al contrario di lui non ne hai nascosto le contraddizioni. Lo hai vissuto dal di dentro "osservandolo", al contrario di Barone.
      Per questo sei un'osservatrice di questo Osservatorio molto autorevole: osservavi anche quando stavi dall'altra parte della barricata.

      Hai provato il Cammino vivendone tutte le contraddizioni per anni.
      Infatti non lo hai subito per 30 anni in silenzio per poi, per un qualche motivo, uscire sbattendo la porta, ma per anni hai cercato di cucire strappi e hai cercato il modo di adattare il Cammino (quello reale e non quello degli statuti, che non esiste) alle esigenze delle Chiesa.
      Ti sei confrontata coi "capi", hai parlato, denunciato, cercato di giustificare fin quando hai potuto farlo.
      Per cui la tua esperienza del Cammino rende la tua testimonianza particolarmente preziosa.

      Elimina
    2. Dici bene. C'è un Cammino, quello reale, e uno che non esiste, quello degli statuti. Gli statuti sono la foglia di fico dietro cui il cammino si nasconde. Non li hanno mai rispettati. In essi hanno cercato una formula che ne giustificasse l'esistenza nella Chiesa. Ma non assomigliano agli statuti nella prassi neanche lontanamente.
      Il cammino è un uomo e una donna: Kiko e Carmen. Niente di più e niente di meno.

      E nel cammino è proprio così. Dicono una cosa e ne fanno un'altra. Uno dovrebbe avere l'intelligenza di capirlo per tempo. E allora o ci sta o se ne va via, prima o poi. Tertium non datur.
      Come spesso ripeto non hanno mai contemplato di poter o dover cambiare, adattarsi, obbedire.
      Il cammino è quello che è sempre stato. Prendere o lasciare. E infatti, quando sono arrivati allo scontro, con qualche Vescovo più avveduto e determinato a metterli in riga hanno sempre spoaccato tutto, piuttosto che sottomettersi. Lo stesso è avvenuto coi Parroci nelle Parrocchie, quelli che non si sono piegati a svendere il loro ministero a due arroganti iniziatori promotori di se stessi e ai loro itineranti.

      Ti ringrazio anche delle tue parole Pietro, che metti tanta attenzione nel seguire i miei commenti.
      Tu sei (NON del Cammino), e ti ammiro per le tue intuizioni che ti hanno permesso di mettere a fuoco molti aspetti ambigui di questa realtà, pur non avendo fatto mai parte di una comunità.

      Pax

      Elimina
    3. E Barone scrive. Scriva, scriva, si vede che ha molto tempo da perdere......................

      Elimina
  32. ........
    Saremmo ingenui, dunque, se solo pretendessimo di "correggere" il Cammino.

    Tanto meno noi potremmo correggere il Cammino, quando neppure il Papa ci è riuscito, nè le Congregazioni, nè Arinze e neanche chi ci ha provato, con tutte le competenze da te elencate e molto di più, a evidenziarne le criticità. Tutto inutile.
    Teologi e Cardinali illuminati ci hanno provato. Gli avete fatto sberleffi.
    Non avete coscienza nè cuore. Questo io concludo analizzandovi a fondo.

    Da Zoffoli, che è stato il primo, a tutti gli altri, fino ad oggi. Neanche li elenco di nuovo.

    Non vi curate di chi ha competenze, non vi curate delle testimonianze dei fuorusciti tra i quali mi colloco, nè di chi vi osserva dal di fuori, non avendo mai fatto parte del cammino.
    Voi non vi curate di nulla.
    Solo voi esistete e il vostro mondo dorato e chiuso in se stesso, sterile e fossilizzato.

    Nulla vi smuove dalle vostre certezze. Anche per questo, oltre che a intestardirvi ogni volta di più nell'errore, siete anche molto ma molto pericolosi, per voi e per gli altri.

    Per questo noi insistiamo, simili a zanzare fastidiose, a farvi le pulci. A ripetere sempre le stesse medesime cose.

    Come vedi ti rispondo e non ti censuro affatto.

    Tu la chiami presunzione la mia. Mentre ripeti - allo stesso modo dei farisei a Gesù - "Con quale autorità fate (o dite) queste cose?" Voi del Blog che siete una banda di incompetenti?

    Ma visto che tu ci tieni tanto a questa benedetta competenza (anche se ti ho appena dimostrato che, all'atto pratico, ai vertici del cammino neanche della stessa competenza gli frega un tubo),
    ecco che io ti ricordo che proprio il tuo amatissimo Kiko nella sua vita non ha mai studiato una sola pagina di teologia. Come la mettiamo?

    A questo punto sono io che ti chiedo incredula:

    Perchè gli hai messo la tua vita nelle mani? A un ciuccio simile, per di più visionario? Trettre doctor plurilaureato honoris causa... ora gli danno pure la quarta di laurea, farlocca come le prime te, tutte procacciate ad arte!

    E lui che accetta pure e si pavoneggia. Alla faccia dell'"ultimo posto"!
    Queste belle cose sì che possono viaggiare sul web a tutta velocità!

    Millantato credito, squallida propaganda per darsi credibilità e lustro.

    Tutte cose vane, vanità delle vanità e un inseguire il vento.
    Che brutto quando uno predica bene e razzola male!
    Kiko dice che il denaro è sterco di satana, ma lui mai ne è sazio.
    Kiko ostenta umiltà umiltà... e insegue titoli e onori.

    Un falso storico, una contraddizione vivente.
    Che bel maestro che avete!
    Contenti voi!!!

    Pax

    RispondiElimina
  33. La presunzione non è sinonimo di superbia.
    Pax presume di conoscere il Cammino e fa bene, perché lo conosce più di Barone.
    Pax conosce Carmen più di Barone, infatti è stata maltrattata da Carmen perché portava il Rosario!
    Lei si che può testimoniare al processo!
    Barone invece presume di difendere il Cammino e lo inguaia rendendisi ridicolo.
    Tanto più ridicolo se, come si è vantato di essere in un suo intervento passato, è davvero un grande studioso di teologia che si dice pronto per una missione speciale, che non ci ha rivelato, ma che ci ha assicurato essere importantissima per la salvezza del pianeta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se Barone salva il pianeta allora siamo a posto. Perchè preoccuparci????????

      Elimina
  34. Sussiste una netta differenza tra l'anima superba che cerca di riprodurre in sé l'immagine di un cristo personale (che gli apporti favori terreni) e che confida nelle proprie capacità e nel proprio lavoro, e l'anima malleabile, docile che, diffidando di sé si rifugia in Maria e si abbandona all'azione dello Spirito Santo (la vera azione dello Spirito Santo, non quella menzognera ideata da Kiko e Carmen per trarne una forzata credibilità agli occhi dei seguaci)! Quante macchie, quanti difetti, quante debolezze, quante illusioni, quanto di naturale e di umano - tutte negatività trasmesse mediante i mamotreti ai fedeli nc - nella prima! Quanta purezza, quanta santità e quanta somiglianza con Cristo nella seconda! Per entrare nei piani di Dio è necessario, quindi, nutrire una filiale devozione a Maria. Ella ci condurrà a Gesù e riprodurrà nelle nostre anime l'immagine di Lui, base ed essenza della nostra perfezione e santità. Questo è ciò che ci insegna S. Luigi Grignon de Montfort, il quale è stato tirato in ballo da una neocatecumenale spagnola in un sintetico post di cui riporto la traduzione:

    "Mi sarebbe piaciuto che nella preghiera ufficiale finalizzata ad ottenere grazie e favori per l'intercessione di Carmen Hernández, fosse stato sottolineato anche l'amore immenso che lei nutriva per la Vergine Maria. Vi ricordo che fu la stessa Vergine Maria a chiedere a Kiko di formare le comunità.
    - Non esiste Santo che non sia devoto alla Madonna.
    - Chi Dio vuol far divenire Santo, lo rende devoto alla Vergine Maria.
    (San Luis María Grignon de Montfort)


    Carmen era una donna dura, in perseverante conflitto con la vita. La sua anima inquieta la istigava a usare violenza verso il prossimo, chiunque egli fosse e qualunque età avesse. La Hernánez evitava come la peste qualsiasi forma di umiltà, distanziandosi con aggressività (peculiaritá visibile del suo carattere) dalla semplicità della Madre di Dio. La sua eredità, tra cui gli scritti di sua appartenenza, le catechesi formulate in associazione con Kiko (e svariate ulteriori circostanze), trasmette la necessità di allontanarsi dalla Madonna per concedere un'apertura totale al re del cammino: il vizio!

    La 'scrittrice' di Facebook afferma che Carmen fosse una devota...si, ma la 'devota ipocrita' descritta dal Santo autore del "trattato della vera devozione a Maria". I 'devoti ipocriti' sono coloro che si vestono da fedeli di Maria unicamente per ottenerne un vantaggio (ad es. realizzando un "passaggio" dedicato alla consegna della corona del rosario - Inoltre impregnata di significati ambigui - esclusivamente per difendere la facciata del cammino. Oppure inventando un'apparizione mariana con l'unico intento di suggestionare i sottoposti...e tant'altro).

    Quindi di quale "immenso amore alla Vergine Maria" discutono l'autrice del post ed i "fratelli" che la sostengono? Ipocriti illogici!

    Questa donna cita S. Luigi M. Grignon de Monfort, uno dei più auterovoli interpreti della devozione a Maria, per marcare la necessità pratica di affibbiare a Carmen delle virtù che la regolarizzino come Santa. Poco importa se per far ciò deve attingere ad una bugia evidente. L'essenziale, per ogni singolo kikos che si rispetti, è che l'immagine di Carmen appaia perfetta, aderente a quella "santità" ricercata con le unghie e con i denti attraversando vie traverse e malfamate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanta finzione e irrazionalità in questi kikos! Carmen è piuttosto l'impeccabile esempio della falsa devozione mariana stilata sempre da San Grignon de Montfort.
      - la Hernández fu una persona orgogliosa e presuntuosa che criticò (con fermezza) le pratiche semplici di devozione a Maria definendole con leggerezza antiteologiche ed esagerate.
      Ella ha creato un automatismo che permette di ottenere l’assoluzione senza una vera conversione, un sincero distacco dal peccato e un vero pentimento dei peccati commessi (e confessati durante lo show penitenziale kikiano).
      Secondo il suo sistema, per ottenere un beneficio spirituale bisogna sganciare il malloppo! Dietro il pagamento di una certa somma di denaro mensile, cioè la decima, della quale i catechisti tengono perpetuamente conto rendendola significativa per il superamento di ogni singola 'Tappa', vengono rimessi sia i peccati che le colpe indipendentemente dalla fede del frodato, dal suo vero pentimento e dall'effettuazione della confessione sacramentale. E a prescindere dall'alter Christus, la cui grandezza della dignità sacerdotale viene sminuita proprio da Carmen. Ella giunge così a fare un gravissimo torto a Maria, poichè lascia intendere che la Madre di Cristo sia disposta ad autorizzare il male e a collaborare alla crocifissione del Figlio, salvando a tutti i costi coloro che vogliono vivere nel peccato.
      L'ideatrice del post sotto esame ha avuto l'ardire di nominare San L. M. Grignon di Montfort, il quale, però, a differenza di quanto voglia far passare, demolisce tutta l'impalcatura di Carmen e compagno:

      La devozione santa (di S. Montfort): è basata SULLA FUGA DEL PECCATO E SULL'IMITAZIONE DELLE VIRTÙ DI MARIA: la sua umiltà profonda, la sua fede viva, la sua obbedienza pronta, la sua orazione continua, la sua mortificazione completa, la sua purezza divina, la sua carità ardente, la sua pazienza eroica, la sua dolcezza angelica, e la sua sapienza celeste.

      Elimina
  35. Grignon De Montfort un altro nemico del Cammino, molti nemici molto onore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei proprio scemo. Nemico Grignon De Montfort !

      Ne dite di sciocchezze pur di non porvi qualche domanda intelligente almeno una volta nella vita.
      Siete irrecuperabili. Uguali a colui a cui vi richiamate in certe sconvenienti citazioni Solo che voi avete sforato il ventennio, purtroppo. E non si sa per quanto ancora dovremo sopportarvi.

      Pax

      Elimina
    2. Molta ignoranza, molto disonore. Vai a leggere quando è vissuto Grignon De Montfort, visto che sembri ignorarlo. Sarebbe opportuno collegare qualche neurone prima di aprire bocca e dargli fiato.

      Elimina
    3. Scemo è l'acronimo di :

      Solo Catecumeni Eretici Mamotreticamente Orripilanti

      Elimina
    4. Ma non ti rendi conto che con queste affermazioni affossi ancor di più la tua causa? Se reputi i Santi dei nemici di cui andar fiero, significa che stai percorrendo un cammino opposto a quello cattolico. È matematico, non puoi scappare dalla logica, seppur vorresti.

      Elimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.