venerdì 14 dicembre 2007

Nota sull'evangelizzazione e Cammino NC


La pagina precedente è ormai satura di post; quindi inserisco questo di Livio per riprendere la discussione su un tema molto attuale, riproponendomi una lettura attenta della nota per poi intervenire.

Vorrei soffermarmi sul perchè la nota sull'evangelizzazione oggi presentata riguarda i movimenti ecclesiali, e tra essi in particolare i neocatecumenali. Vediamo alcuni stralci della nota, ricavati da un articolo odierno su papanews:

1.Il documento parte dal presupposto che è sbagliata quella corrente di pensiero secondo cui "non si deve promuovere la conversione a Cristo, perchè è possibile essere salvati senza una conoscenza esplicita di Cristo e senza una formale incorporazione nella Chiesa". Questa mentalità, prosegue il testo, è figlia di "forme di agnosticismo e relativismo" che "negano la capacità umana di conoscere la verità, mentre la libertà umana non può essere svincolata dal suo riferimento alla verità". Pertanto, "la realizzazione definitiva della vocazione della persona umana sta nell'accettazione della rivelazione di Dio in Cristo come annunciata dalla Chiesa".
Qui vengono colpiti i presupposti erronei alla base della dottrina neocatecumenale, a cominciare dalla radicale negazione della missione salvifica di Cristo e dalla affermazione che tutti sarebbero salvati indipendentemente dal suo sacrificio. Invece, la Congregazione per la fede ribadisce che senza Cristo non vi è salvezza.

2.“l’evangelizzazione non è proponibile sotto forma di imposizione: ogni approccio al dialogo che comporti la coercizione o una impropria istigazione, irrispettosa della dignità e della libertà dei due attori del dialogo, non può sussistere nell'evangelizzazione cristiana". L'affermazione diventa ancor più precisa quando si afferma che "l'incorporazione dei nuovi membri alla Chiesa non è l'estensione di un gruppo di potere, ma l'ingresso nella rete di amicizia con Cristo, che collega cielo e terra, continenti ed epoche diverse. In tal senso, la Chiesa è dunque veicolo della presenza di Dio e perciò strumento di una vera umanizzazione dell'uomo e del mondo".
Non si può imporre coercitivamente la fede, e la stessa adesione alla Chiesa non significa adesione ad un blocco di potere. Niente proselitismo aggressivo, niente induzione di convinzioni erronee sulla natura e la missione della Chiesa, come predicano i neocatecumenali.

3.Un popolo di Dio diviso, infatti, può seriamente compromettere la credibilità della missione di divulgazione della Parola di Dio. Ben venga, quindi, il dialogo tra tutti i cristiani se riuscirà a realizzare una loro maggiore unità.
Le divisioni e le separazioni tra fratelli nella fede sono deleterie per la missione dei cristiani. Chi predica elitarismo, separatismo, odio e disprezzo per i fratelli opera contro Cristo ed il suo disegno per l'umanità.

4.Benedetto XVI: "L'annuncio e la testimonianza del Vangelo sono il primo servizio che i cristiani possono rendere ad ogni persona e all'intero genere umano, chiamati come sono a comunicare a tutti l'amore di Dio, che si è manifestato in pienezza nell'unico redentore del mondo, Gesù Cristo".
I cristiani sono al servizio dell'intero genere umano, e non di una parte di esso. L'amore divino si è manifestato nell'unico che ha redento il mondo. Dunque, è ribadita la missione salvifica di Nostro Signore e che essa sia rivolta a tutti e non solo ad alcuni.

5."L'amore che viene da Dio ci unisce a Lui, e ci trasforma in un Noi che supera le nostre divisioni e ci fa diventare una cosa sola, fino a che, alla fine, Dio sia tutto in tutti".
Viene ribadito il concetto della necessità di superare le divisioni, contrariamente alle dottrine settarie, le quali fanno della separazione e divisione dagli altri una bandiera.
Anche se non fosse stata specificamente diretta ai neocatecumenali, la nota ribadisce principi fondamentali che colpiscono alcuni capisaldi delle dottrine settarie e separatiste, di cui quella del Cammino costituisce l'esempio più clamoroso e radicale.

101 commenti:

gherardo ha detto...

Questa doppia verita' che i NC
si impongono e' sorprendente
(non tutti pero', Fabius qui ha dimostrato che pe molti non e' cosi').

Si proclamano cattolici in armonia col Papa
e poi non obbediscono al Papa
e dicono ok non abbiamo obbedito entro i due anni
: ora si vedra'.

Non e' possibile essere in armonia col Papa
e poi non obbedire e dire si vedra'.

Che almeno siano onesti e riconoscano questa innegabile
dicotomia.

Quanti patti con la vostra coscienza come questo dovete fare pur di rimanere fedeli
a Kiko?

Episcopus (Ispettore) ha detto...

per chi, nella pagina precedente, non avesse potuto aprire il link di cui risultavano non visibili alcune lettere, lo rendo attivo, così avrete la riprova che non ci inventiamo nulla...


Fondazione Famiglia di Nazareth
iscritta alla Categoria Chiese protestanti culti vari

Non è quanto meno 'strano'?
Ma è normale secondo voi?

finitela ha detto...

Non è normale ma se quei grandi competenti delle pagine gialle hanno sbagliato cosa dobbiamo tagliarci?

gert ha detto...

"Non è normale ma se quei grandi competenti delle pagine gialle hanno sbagliato cosa dobbiamo tagliarci?"

e' il massimo della credulità e/o del fanatismo!
Non credono neanche al nero su bianco di un documento ufficiale! si sbagliano le pagine gialle??? e allora perché gli interessati non fanno correggere un "errore" datato anni????

gherardo ha detto...

Comunque inviterei un po' a contenersi
con le espressioni "colorite" (sangue nero, dai!)
e anche l'episodio delle pagine gialle
e' piu' un divertimento che altro.

Si potrebbe pensare che il Nostro Berluskiko, come il berlusca
che crea un'altro partito,
si tenga un'altra porta aperta
in caso vada male con la Chiesa Cattolica...
:)

Anonimo ha detto...

PER QF
è per questo che ho già scritto che questi sono i falsi profeti annunciati nel Vangelo ma tutto verrà alla luce così da smascherare gli artefici dell'arcano cosa oscura

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

M.:
"Ma la volete finire di prendere un discorso del Papa e farlo oracolare contro il cammino neocatecumenale agitando i vostri fantasmi interiori?"

non facciamo altro che mettere a confronto le affermazioni delPapa o del Magistero con gli insegnamenti del cammino, altro che "fantasmi interiori", purtroppo si tratta di realtà concrete!!
Gli stessi fantasmi interiori li avevano i vescovi di Terrasanta, il card Arinze ma perché invece non obbedite a quei vescovi che hanno instaurato un controllo sulle vostre messe, che pretendono di volta in volta la domanda per la vostra celebrazione, che danno delle disposizioni ben chiare e forti e voi fate finta di nulla e continuate con i vostri errori e dissobedienza? ne cito solo qualcuno: brescia, trieste, catania, umbria, terra santa, ...

e poi perché non obbedite al vescovo di tutti i vescovi, al sommo pontefice? vi ha dato delle disposizioni ben chiare e precise, senza fraintendimento, senza ambiguità, sia nei modi che nei tempi: perché non obbedite?

è facile, non anzi, è infantile considerare solo chi mi fa comodo e non calcolare chi mi corregge!

questo porta alla scomunica!

mic ha detto...

Non mi sento di avallare un messaggio come quello di QF, cancellato, pensando ai tanti 'piccoli' ai quali davvero non si addice...

La pulce ha detto...

LE INTERVISTE MISSIONARIE DI PISCEDDA PER PAPARAZYM.ORG.

Con grande abnegazione S. Piscedda,dopo il calcio assestatogli intorno alle 13,00 dall'asino della capanna, ha deciso di continuare ugualmente le sue interviste nel presepe allestito alla Domus Aurea.

Munito di microfono e registratore nonchè di una borsa di ghiaggio legata sui suoi deretani, egli ha intrapreso l'intervista a un grazioso baco da seta,capitato lì per caso e seminascosto tra il muschio.

Le risposte alle intelligentissime domande poste dall'intervistatore sono state fortemente significative e metaforiche,sicchè Piscedda ha concluso che come il baco è destinato a divenire farfalla cosi il cammino delle cimici neocat,in atto strisciante, quanto prima volerà alto sulle ali della nota dottrinale oggi diramata e tradotta dal senor Kirikus.

Opinione,questa, confermata da Je narino presente all'intervista che si è detto sicurissimo del fatto che le ali al cammino delle cimici neocat stanno già spuntando e che ha concluso il suo dire con l'espressione " Grande gioia e per il futuro...voleremo"

Anonimo ha detto...

Si....gli statuti sono stati approvati.
Lo ha sognato Kiko stanotte

Anonimo ha detto...

qualcuno conosce il codice fiscale indicato ai neocat da mettere nel 5 per mille? non è quello della fond fam di naz perchè nel sito dell'agenzia delle entrate non compare

lara ha detto...

Speriamo che almeno le pagine gialle convincano i nc a capire dove stanno!

Viator ha detto...

Qualcuno ha indicato quello della Fondazione Matteo Ricci facente capo al seminario di Macerata

Anonimo ha detto...

Si, di preciso Fondazione Internazionale Padre Matteo Ricci

Anonimo ha detto...

http://www.agenziaentrate.it/ilwwcm/resources/file/ebb94d4cd560b32/VOLONTARIATO%20ammessi%20alfabetico.pdf

un miliardo di vecchie lire per loro... sigh

e guai a dirvelo..

Anonimo ha detto...

per fortuna che lo stato è laico. e TRASPARENTE

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

il post delle 19.59 non è stato scritto dal sottoscritto, ma da un'altra persona che ha fatto un collage con un mio intervento delle ore 17.23, sulla pagina precedente e altre considerazioni non mie.

newgold69

Francesco ha detto...

Torniamo sulla nota dottrinale sull'evangelizzazione:il punto focale di essa,come osserva Mons Angelo Amato nel suo commento che appare oggi sull'Osservatore Romano e di cui riporto uno stralcio, è la necessità che ogni annuncio sia supportato da uno stile di vita che sia a sua v olta testimonianza di fede e di carità.
Non ci può essere invito alla conversione,non ci può essere evangelizzazione vera se non c'è testimonianza di vita:


" Sin dagli inizi - egli dice - l'evangelizzazione è una chiamata a diventare discepoli di Cristo e membri della sua Chiesa. Questo è l'aspetto ecclesiologico dell'evangelizzazione, al quale è dedicata una parte significativa della Nota. Il termine "conversione" chiama in causa gli stessi battezzati. Invitando ad essa la Chiesa si fa strumento della presenza di Dio nella storia e quindi della sua carità, per un'autentica promozione dell'uomo e del mondo. In questo senso, alla predicazione pubblica del Vangelo deve appunto affiancarsi la testimonianza di fedeltà, di coerenza e di santità dei fedeli. Parola e testimonianza si illuminano a vicenda: se la parola è smentita dalla condotta, rimane inefficace; ma lo stesso vale per la testimonianza, quando non è sostenuta da un annuncio chiaro e inequivocabile. "

------

Il punctum dolens della predicazione neocatecumenale, quello che personalmente mi ha fatto prendere caute distanze dal cammino neocatecumenale, è l'ambiguità dell'annuncio fgondato su un errato presupposto che oggi la nota dottrinale viene a ribadire.

L'errore consiste nella convinzione(predicata) che chi evangelizza è e rimane un peccatore e che non ha nessuna importanza il suo stile di vita.Importante è annunciare,secondo loro,non essere coerenti con l'annuncio.

Posizione,questa, decisamente non cattolica e nemmeno evangelica.

Gert ha detto...

Come volevasi dimostrare.....le convivenza effettuata nella gran parte delle comunitòà- neocatecumenali da giovedi a domenica scorsa o le convocazione per l'annuncio del Natale erano finalizzate alla comunicazione da parte dei catechisti neocatecumenali dell'avvenuta approvazione dello Statuto.

Come e in quali termini ovviamente non è stato chiarito: era solo importante far esultare le persone.

mic ha detto...

Dice Francesco:
"L'errore consiste nella convinzione(predicata) che chi evangelizza è e rimane un peccatore e che non ha nessuna importanza il suo stile di vita.Importante è annunciare,secondo loro,non essere coerenti con l'annuncio.

Posizione,questa, decisamente non cattolica e nemmeno evangelica."

E' esatto e c'è una ragione: invece di annunciare Cristo annunciano il cammino e tutte le sue opere

mic ha detto...

"L'annuncio e la testimonianza del Vangelo sono il primo servizio che i cristiani possono rendere ad ogni persona e all'intero genere umano, chiamati come sono a comunicare a tutti l'amore di Dio, che si è manifestato in pienezza nell'unico redentore del mondo, Gesù Cristo"

Quale Vangelo annuncia il cammino? Quello interpretato ad uso e consumo della sua sussistenza e delle sue prassi? Quello dimenticato quando ci si infarcisce di Personaggi e Storie dell'Antico Testamento (oltre Talmud, Midrash e kabbalismi vari) e si trascura il Nuovo Testamento e il Signore, saccheggiato e strumentalizzato biecamente e senza nessuna fedeltà agli insegnamenti della Chiesa, unica garante della Verità?
Quando si mette sulla Mensa, che non è un Altare, il simbolo del Tempio ricostruito (la hannukkià o la menorah) invece della Croce, tenendo sullo sfondo la 'strana' croce astile con il Cristo dagli occhi aperti che reca il simbolo della legatura di Isacco, il figlio non più sacrificato che è, sì, sua prefigurazione; ma cosa c'entra la prefigurazione quando abbiamo il Signore Vivo e Vero, nella croce cristiana raffigurato nel momento culmine del Suo amore immolato per la nostra salvezza che prelude alla resurrezione?

Questi sono solo alcuni enigmi di una predicazione e di un annuncio completamente ALTRI...

grazie anonimo ha detto...

Il documento dell'agenzia entrate mostra che la Fondazione Internazionale Matteo Ricci ha avuto 17.336 scelte, con un importo totale di entrate di euro 455.913,29

Anche la Chiesa ha le sue entrate; ma il suo bilancio viene reso pubblico; a chi rispondono queste e tante altre risorse abilmente attinte dal Cammino?

grazie anonimo ha detto...

diciamo che c'è concorrenza, non fedeltà: 17.336 scelte, legittime di per sè, ma altrettante di 8 per mille sottratte alla Chiesa...

Anonimo ha detto...

una ragione di più perchè la piantino di spacciarsi Chiesa cattolica.

m ha detto...

No ti gire travellando sopra altri iudicare;
quando de fallimento alcuno vòy inculpare
pensa de tene stissu innanci castigare,
ca nullo in quisto mundo vive senza peccare.
Chi vole gire reprendendo altrui fallu
sbactase avanti como fa lu gallu

Fra Prospero da Bovolenta ha detto...

Ser Girardo Patecchio da Cremona in la su grande opera Splanamento de li Proverbii de Salamone, amaestra a lo populo christiano con quiste mirabili parole:

Nisun hom dé gabar
alcun descognosente,
k'el tien lo mal per peço
e 'l ben çet'a niente.

Laonde egli è ben chiaro che lo mal se dee chiamar con lo su nome, sine timere che esto sie incurrir in la peccata de superbia o maldiçentia.

Laudatus sit Dominus nostrus Iesus propter magnam sapientiam suam, ch'Ei à profuso in le sacre escripture fonte sufiçiente et non manipulabile de onne veritate.

veritatisamor ha detto...

Per il catechista M.:

No ti gire dall'ambone sopra altri iudicare
quando del tuo inganno alcuno vòy inculpare
pensa de tene stissu innanci castigare,
ca niuno in questo sito e' fesso.

Chi vole gire prendendo altrui per lu fundellu
guardasse bene ca nun abbia piu'
cervellu

m ha detto...

Quando vedi alcuni homini insembla consillare,
no essere suspictusu e male no de pensare;
se no ci si’ clamatu non gire ad ascultare,
cha la suspiccione fa multi homini errare.
Chi è plu che no deve suspectusu
curruczu spissu li de vene pe usu

Fra Prospero da Bovolenta ha detto...

Diçe otrossì il medesimo savio:

Ki respont umelmentre,
ira no se ie tien,
mai qi favel'a orgoio,
s'ela no'nd'è, sì vien.

veritatisamor ha detto...

Manuale del catechista Kikiano:

fra il catechista e' gli altri (membri della comunita') sempre vi sia un netto distacco. I catechisti non siedano a tavola con loro durante le convivenze, ma sempre sia evidente la separazione
affinche' la loro autorevolezza
non venga intaccata.

Cosi' il nostro catechista M
non puo' abbassarsi ad argomentare direttamente con noi
ed e' costretto a usare frasi sibilline
riferimenti indiretti o a parlare in pseudo-versi.

Un consiglio M.
finche' rimani sull'ambone
la tua anima e' fregata!!

stephanos78 ha detto...

Dice Mic:

"Quale Vangelo annuncia il cammino? Quello interpretato ad uso e consumo della sua sussistenza e delle sue prassi? Quello dimenticato quando ci si infarcisce di Personaggi e Storie dell'Antico Testamento (oltre Talmud, Midrash e kabbalismi vari) e si trascura il Nuovo Testamento...?"

Questa domanda è più che pertinente e nessuno risponde! Come nessuno risponde a quelle relative alla Liturgia difforme del Cammino, i segni e i significati totalmente ALTRI, mai smentiti ma teoricamente indultati e praticamente mai permessi (!!!).

Nessuno risponde alle domande inerenti l'inapplicazione delle norme della pastorale post-battesimale, i modelli proposti dall'Oica e dal Collegio Episcopale sono inascoltati e disattesi! E il Direttorio Catechetico della Congregazione per il Clero (www.clerus.org), che è stato diffuso come norma fondamentale per Catechisti e Sacerdoti? Perchè il Cammino si avvale di un proprio direttorio (di decine di volumi) e non di quello? Perchè il Cammino non segue le Norme emanate anche per lui come per tutti della Actio Pastoralis? Richiamata decine di volte anche nel vecchio statuto scaduto?
Perchè adotta VISIBILMENTE catechesi e liturgia (e gerarchia) diversa dalla Chiesa Cattolica e vanta indulti che in realtà non sono mai stati dati e sono stati smentiti anche dell' ultima lettera del Culto Divino? Inapplicata anche quella?

E soprattutto: perchè chi pone queste legittime domande a cui dovrebbero corrispondere risposte direi quasi obbligate, viene tacciato di superbia, sostituzione di "ruolo", ecc, ecc, ecc?

Il Nuovo Testamento, caro Mic, secondo il Cammino è il Libro del Profeta Elia! Ultimo libro dell'Antico Testamento. Capito?

Anonimo ha detto...

Elia quello del carro
sul crocefisso ad occhi aperti?

Francesco ha detto...

Pienamente d'accordo,Stephanos, ma il problema è ancora più grave.
Se osserviamo bene la nota dottrinale sull'evangelizzazione e il modo in cui fino ad oggi i movimenti ecclesiali(e ,in particolare,i neocatecumenali) hanno inteso e intendono l'evangelizzazione( cioè come monopolisti della missio ad gentes),ci accorgiamo che la Chiesa non ha ancora ben chiara la prassi che si sta seguendo e che sta seminando spine un po' dovunque.

La nota infatti è rivolta chiaramente ai laici "evangelizzanti" non agli ordini religiosi missionari(e ci mancherebbe altro: hanno secoli o di carisma missionario spesi per il mondo). E' rivolta loro,come sembra, per indurli a una maggiore consapev olezza del loro ruolo missionario,ma trascura una dimensione fondamentale che va rispettata da tutti:il laico,per quanto preparato, mai potrà sostituirsi a un religioso o a un sacerdote( istituzionalmente garanti e maestri di dottrina).

Francamente ritengo che emanare una "nota", lanciare tre o quattro raccomandazioni( non si sa bene a chi)significa eludere il problema,non affrontarlo sul serio.

m ha detto...

VA ha detto:
Cosi' il nostro catechista M
non puo' abbassarsi ad argomentare direttamente con noi
ed e' costretto a usare frasi sibilline
riferimenti indiretti o a parlare in pseudo-versi.

Un consiglio M.
finche' rimani sull'ambone
la tua anima e' fregata!!




Sono pienamente cosciente che, come diceva il mio maestro Cornelio Fabro, per dire la verità non basta essere intelligenti : bisogna essere buoni.

stephanos78 ha detto...

Sì Francesco. In linea di principio ti condivido. Forse sono ancora eccessivamente "prudenti"..

Ma è molto significativo il fatto in sè della Nota. E che si parli finalmente di Evangelizzazione e non NUOVA-Evangelizzazione! La prima è la Missione della Chiesa. La seconda una Ideologia!

E' significativo anche il riferimento CHIARISSIMO e non discutibile sulle modalità dell'Evangelizzazione che non può non essere fatta nella Verità e non può in nessun modo coartare Anime ! Oltre al grande riferimento alla Carità che NON PUO' essere slegata dalla Verità! Che è quello che andiamo dicendo da secoli! Attingendo tra l'altro dal magistero della Chiesa qui ribadito.

Per te, che come me, ti poni domande sui MOVIMENTI IN GENERE, vorrei segnalarti un interessante articolo a Questo link

Sarà iniziato il tempo della revisione di tanti fatti che hanno provocato tanti problemi?
Speriamo!

Francesco ha detto...

Non credo sia iniziato il tempo della revisione.
Perdonami la vis polemica, Stephanos.
Se fosse veramente iniziato,da mesi ormai avremmo avuto una parola chiara e definitiva delle Congregazioni sugli statuti e sul direttorio neocatecummenale.

Quand'anche gli iniziatori non avessero chiesto l'approvazione definitiva degli statuti entro il termine previsto di 5 anni,le Congregazioni(che hanno avuto 5 anni di tempo per visionare il Direttorio di Kiko) si sarebbero dovute pronunciare senza perdere assolutamente altro tempo
Si rimprovera il relativismo agli altri e poi si pecca di relativismo trasgredendo e banalizzando e vanificando persino le regole che ci si è dati!
Relativismo è anche consentire a Kiko di sbandierare l'avvenuta approvazione,senza che la stessa vi sia veramente stata neui mesi scorsi.

Sonio FORTEMENTE DELUSO!!!

Anonimo ha detto...

ANDATE A LAVORARE!

Francesco ha detto...

Già fatto, anonimo: le mie trentasei ore settimanali le ho già ampiamente lavorate con due rientri pomeridiani e il sabato libero.

E tu?

lara ha detto...

"Francamente ritengo che emanare una "nota", lanciare tre o quattro raccomandazioni( non si sa bene a chi)significa eludere il problema,non affrontarlo sul serio."


Si, Francè ... ma non credi che possa essere una serie di "note e documenti" a far riempire il cesto di natale nc? Tutti doni da parte della Santa Sede? .. Attendiamo conoscere il biglietto.
Chissà ? "Con amore e pazienza ...fatto apposta per voi! ... "


Non credo rimarrà soltanto in un "A te figlio dico ... tu nuora m'intendi" (!)

m ha detto...

Se passi per la Befana, ce li porti tu Lara?

mic ha detto...

"Il Nuovo Testamento, caro Mic, secondo il Cammino è il Libro del Profeta Elia!"

Steph, se il NT viene definito il libro del Profeta Elia, che fine ha fatto il Vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio??

Il libro del Profeta direttamente assunto in cielo come Enoch? La merkavà? La risurrezione senza croce?

Ma le sa il Papa queste cose?
I 'piccoli' sono in grado di rendersene conto?

Sono deluso quanto Francesco!

felice ha detto...

io sono andato ad alzare la serranda con la neve... di sikuro i neocatecumenali ke sono una massa di sfadigati, no...

TIè

veritatisamor ha detto...

M e' ufficialmente sceso dall'ambone,
benvenuto tra noi.

mic ha detto...

"Sono pienamente cosciente che, come diceva il mio maestro Cornelio Fabro, per dire la verità non basta essere intelligenti : bisogna essere buoni."

hai mostrato di essere intelligente, ma buono è UNO solo e nessuno può esaurire dicendola tutta la Verità che è infinita come Infinito E' il Signore: ma ognuno di noi ha il diritto e anche e soprattutto il dovere, di dire quello che ne ha conosciuto (in senso biblico), che non si esaurisce mai... e questo è testimonianza, in qualche modo anche Annuncio e, quindi, Evangelizzazione...

mic ha detto...

"Francamente ritengo che emanare una "nota", lanciare tre o quattro raccomandazioni( non si sa bene a chi)significa eludere il problema,non affrontarlo sul serio."

concordo con Francesco in linea di meassima e per quel che ho visto della nota... mi riservo di leggerla al completo e con più attenzione

Lara ha detto...

"M e' ufficialmente sceso dall'ambone,
benvenuto tra noi."

Si, ma è sceso con la scopa! :))
Chissà cosa vorrà spazzare via ... spero non i doni ... e sappia accoglere con gratitudine! Così come definiscono di accogliere le 'correzioni' emanate dalla Santa Sede.

Ma mi chiedo ... qui i quei tanto FAMOSI e richiesti "fatti concreti"
non contano proprio? Com'è?

Anonimo nc ha detto...

Leggevo sopra l'accostamento tra Elia e Gesu, cioe'
Gesu' sarebbe nel Cn il profeta Elia
che ritorna , ovvero si reincarna nel seno della Vergine (e' una deduzione logica! ). Per natura sono portato a ragionare e non a rifiutare a priori, pero non riesco a vedere l'accostamento. E' vero che nella croce kikiana e' presente la merkava', ma in comunita' non l'ho mai sentito questo termine, ne una catechesi in questione (ero disattento?). Inoltre Elia non e' molto nominato, a meno che non ci siano dei parallelismi tra Mose ed Elia.
E' altrettanto chiaro per me oggi, che i simboli presenti nelle sale nc non sono cristiani ma assolutamente giudaici, cosi come lo stesso uso del pane e del vino in una liturgia non qualifica come cristiani (penso a Melchidesek e sicuramente quella tradizione dovette passare anche nell'ebraismo).
D'altra parte la stessa resistenza a celebrare a modo proprio e con quei segni precisi qualchecosa vuole significare.
E' anche vero che le parti della Litugia eucaristica omesse fino ad un paio di anni fa (Agnello di Dio, Orate frate), erano parti specificatamente legate al contenuto sacrificale della Messa.
Sarebbe da approfondire come il Supplet Ecclesia, e credo che andrebbe fatto.

Anonimo nc ha detto...

Ci sono altre riflessioni su quanto hp da Steph, ma ora non ho tempo. Mi propongo di farlo domani.

stephanos78 ha detto...

Dice Anonimo Nc:

"Per natura sono portato a ragionare e non a rifiutare a priori, pero non riesco a vedere l'accostamento"

L' accostamento, carissimo, è un'ipotesi fondata. Non certo una tesi finita.

Ti ricordo che il CNC non DICHIARA NULLA apertamente. Ma si muove nella sua Prassi e nei suoi Segni che Parlano prima e dopo qualsiasi parola.

Elia è visto non solo come persona ma anche come Segno, Simbolo della realtà che rappresenta.

Elia è il profeta che doveva/deve Venire, secondo il Giudaismo, per preparare la venuta del Messia.

Per i Cattolici l'Elia annunciato, e qui non si intende la Persona ma il Ministero come è chiarissimo nella Bibbia tutta, è San Giovanni Battista, qualificato dallo Stesso Gesù come il più grande tra i Profeti e l'ultimo in ordine alla "economia della Salvezza".

Ma è sintomatico che quando Gesù chiede: La Gente chi dice Io sia? I convenuti non rispondono ovviamente in modo univoco ma "alcuni" dicano: Elia, che deve venire!

La Figura di Elia è associata ad un Profeta grande, che viene rapito in Cielo (NON MUORE) sulla Merkavà di Fuoco e che deve tornare (sarebbe secondo questa Ipotesi il Gesù del NT) per preparare la Via al Messia!
La Liturgia NC ruota letteralmente sull'Attesa Messianica e i Segni rimandano all'Elia che ha fatto partecipi gli "eletti" del dono di Dio!
Fatto molto particolare è che durante il Seder Pasquale Ebraico, viene lasciato un Calice di Vino ed un posto vuoto per Elia che viene, in vista della Profezia a lui legata.

Anche i Simboli dell' Haggadah Pasquale sotto questa ipotesi, assumono almeno per me un senso chiarissimo e lineare!

Ma a maggior ragione, leggendo il Vangelo e vedendo che questa definizione di Gesù non è per nulla una follia o assolutamente inadeguata, non credo che possa essere scartata a priori.
Ma questo è solo un approfondimento e una "curiosità" che non intacca minimamente la realtà "altra" che il Cammino, ma ne cerca solo una Identità finalmente chiara.

Perchè la domanda che rivolge Gesù vale a maggior ragione per Lui ma anche per la Realtà che ci circonda, nulla escluso! Se volgiamo seguirlo è necessario riconoscerlo! E riconoscere chi si pone sul nostro cammino! Per questo la domanda: CHI E' il Cammino NeoCatecumenale?

stephanos78 ha detto...

Dice Mic:

"I 'piccoli' sono in grado di rendersene conto?"

Proprio questo ho nel cuore.

Mi metto nei panni di tanti nostri fratelli, di tanti "piccoli di Dio", di tanti fiduciosi riconoscenti al Cammino per questo o quel "dono" ricevuto. Di tanti che conoscono la Chiesa SOLO come Cammino. Sono tanti. Forse la maggioranza. Cosa imputare loro? Con l'indottrinamento operato, a volte frutto di anni e anni di "catechesi"?
La loro responsabilità è sicuramente relativa. E dipendentemente da ciò che hanno nel loro cuore sono carissimi a Dio!
E, nel mio piccolo, penso anche io a loro di continuo. E penso a me e alla mia ingenuità degli inizi... Anche se in mezzo a mille domande che non trovavano risposta se non nelle "assicurazioni"..

Per questo capisco l'insoddisfazione vostra. E anche secondo me sarebbe tempo di rompere gli indugi, dopo più di 40 anni...! Con una presa di posizione chiara, certo non si risparmierà il dolore di tanti, ma si permetterà di Ridare Libertà a Tanti! La Libertà dei Figli di Dio!
E scusate se è poco!

Quei Cuori ingenui, come quelli dei mie Fratelli di Comunità, persone splendide e fiduciose, sono davanti agli Occhi del Nostro Dio Gesù e della Sua Madre.... Come stanno davanti ai responsabili Nc..
Mi piacerebbe che un giorno Kiko e Cramen si mettessero a fare "meditazione", Esicasmo, ripetendo una frase tipo questa: "Cosa stiamo facendo a Quei Cuori cari al nostro Dio"?

stephanos78 ha detto...

...E' la stessa frase che mi ripeto Io quando cado nel Peccato!

mic ha detto...

Una mezzora fa Kiko era su Rai 1 intervistato sulla Chiesa in Spagna (!?) potenza di accesso agli organi d'informazione...

Ha annunciato per il 30 dicembre la "Giornata della famiglia" dovrebbe essere una specie di family day spagnolo organizzato dal Cammino, proprio alla vigilia del mese di scadenza che gli ha dato il Papa, se non ricordo male quel che diceva Aloisius...

E l'ha buttata nolto sulla politica, con quel suo parlare smozzicato, a flash, senza filo conduttore, ha farfugliato di come la famiglia in Europa sia messa male... praticamente sta proponendo il cammino come unica sponda di salvezza della famiglia...
Comunque non l'ho visto gasato com'è di solito... e non sono riuscito a guardare tutto

mic ha detto...

Mi chiedo, non avendo visto tutta la trasmissione, se kiko non abbia colto l'occasione per dire che obbedirà al Papa, altrimenti come fa a proporsi come defensor fidei a proposito della famiglia? O la Chiesa, quella che parla politichese, non può fare a a meno di lui perché mobilita molte persone?
Si bada alla quantità e non alla Verità?
Il Papa non è certo il tipo; ma se c'è qualche 'sponda interna' che lo rassicura sull'obbedienza, sapendo quello che sappiamo fin troppo bene, e cioè che l'obbedienza è un mito, altrimenti il cammino non sarebbe più il cammino?...

fabio ha detto...

ciao mic quando dici "Ha annunciato per il 30 dicembre la "Giornata della famiglia" dovrebbe essere una specie di family day spagnolo organizzato dal Cammino, proprio alla vigilia del mese di scadenza che gli ha dato il Papa, se non ricordo male quel che diceva Aloisius..."

a che scadenza fai riferimento?

mic ha detto...

Se non ricordo male un nostro lettore ci ha detto che Kiko e Carmen sono stati ricevuti dal Papa ai primi di dicembre e avrebbero avuto un mese di tempo per adeguarsi... Il che contrasta leggermente col tam tam sull'imminente rinnovo degli statuti..

fabio ha detto...

ma se come diceva qualcuno, kiko e carmen sono stati ricevuti dal Papa, perchè non ne è stata data notizia di questo incontro sugli organi ufficiali?..è solo una curiosità sia chiaro.intanto si aspettano novità su approvazione dello statuto e della lettera di Arinze.
Fabio

mic ha detto...

Trovo quanto meno "strano" che una persona che non ha ancora obbedito al Papa e sembra non abbia intenzione di farlo, dato che una testata cattolica parla di imminente rinnovo degli statuti ma contemporaneamente di una marea di incertezze sulle questioni pendenti, vada alla RAI come leader di un movimento cattolico, come niente fosse... non è anche questa una forzatura?

stephanos78 ha detto...

Io sono convinto che la vicenda Nc finirà con l'approvazione di nuovi Statuti modificati parenti, per l'attuazione, a quelli vecchi

mic ha detto...

"ma se come diceva qualcuno, kiko e carmen sono stati ricevuti dal Papa, perchè non ne è stata data notizia di questo incontro sugli organi ufficiali?..è solo una curiosità sia chiaro.intanto si aspettano novità su approvazione dello statuto e della lettera di Arinze."

caro Fabio,
gli organi ufficiali del cammino sono Gennarini e gli iniziatori all'esterno e i catechisti all'interno...
Sia all'interno che all'esterno circolano solo le notiziee che vogliono loro eabbaimo già messo in risalto come le loro dichiarazioni di sicura approvazione denotino una scompostezza e una scorrettezza, tanto più evidenti quanto più la Sante Sede tace ma contemporaneamente dirama note e interviste (Ranjith sulla Liturgia, l'Osservatore Romano sull'Architettuta delle Chiese) che contrastano con le corrispondenti 'visioni' del cammino...

Gli organi ufficiali della Chiesa sai bene di quanto riserbo siano dotati...

mic ha detto...

"Io sono convinto che la vicenda Nc finirà con l'approvazione di nuovi Statuti modificati parenti, per l'attuazione, a quelli vecchi"

pensi che prevalga la 'politica' e quindi ci sia il rischi che vinca la 'forma' sulla sostanza?

Ma a me sembra che finora non sia stata rispettata neppure la forma...

fabio ha detto...

sicuramente sanno mantenenere il riserbo.vuol dire che sarà stata una visita non ufficiale;altrimenti,ripeto,credo che qualcosa si sarebbe saputo.
comunque così fosse,cioè se il Papa avesse davvero dato un mese di tempo a kiko e carmen per obbedire,allora dovremo essere tutti un po più sereni,visto che il giudizio finale dovrebbe essere vicino.o forse mi sbaglio io?voi che dite?
Fabio

mic ha detto...

"allora dovremo essere tutti un po più sereni,visto che il giudizio finale dovrebbe essere vicino.o forse mi sbaglio io?voi che dite?"

lo penso anch'io

La pulce ha detto...

LE STATUE DEL PRESEPE ALLA DOMUS AUREA ...BALLANO...


Di ritorno alla Domus Aurea oggi pomeriggio el senor Kirikus ha preteso che il grande presepe allestito nell'atrio grande della Domus Aurea fosse subito illuminato e animato.

Una squadra di cimici neocat elettriciste si è messa subito al lavoro e nel giro di appena due ore ha illuminato a giorno la scena presepiale,grotta compresa, e l'ha inondata di musiche neocat veramente trascinanti.

Indi le statue in plexiglass a un battito di mani del senor Kirikus si sono messe a danzare:

- il bue e l'asino:una quadriglia alla marchigiana;
-Je Narino: uno swing;
-Mister Repe:una tarantella napoletana;
-gli alti pelati: la marcia del Rqadetzskj;
-mister ruinis:una carola natalizia;
-le papere del laghetto-palude dei MC:una danza acquatica sul tema del Lago dei cigni.

Sfolgorante la statua di Dona Carmenita nelle vesti di angelo issato sulla sommità esterna della grotta,emanante fasci di luci psichedeliche dalle orecchie,dagli occhi e dal naso.

Ma la meravigl.ia più grande è quella di osservare il movimento di Gesù Bambino-Kirikus di Dona Carmenita-Maruia e di Mister Presbyterus-Giuseppe che si alzano dalle loro postazioni tradizionali e si inginocchiano devotamente tutti e tre per adorare Los Statutos in forma di libro aperto adagiato all'interno della culla-mangiatoia.

veritatisamor ha detto...

La storia dei 30 giorni di prolunga
al richiamo ufficiale mi
sa tanto di balla.........

la pulce ha detto...

SCOOP DI ST.FRITTEDDA DA PAPARAZIM.ORG

Grande scoop oggi di St.frittedda su Paparazym.org,che riportiamo essenzialmente.

"...ai primi di questo mese la triade si è presentata mitrie in testa nei sacri palazzi per sollecitare al Santo Padre la firma di un'ennesima cambiale in bianco.
Fonti bene informate aggiungono che il Santo Padre,puir dimostrandosi molto comprensivo e generoso verso i bisognosi,non ha potuto firmare in quanto momentaneamente sprovvisto di penna"

gherardo ha detto...

Caro Fabio
non ci si puo' rasserenare
su una mezza notizia non ufficiale.

Probabilmente lo scopo della mezza notizia
e' proprio tenere buoni quelli come
te che come dicevo in apertura di thread non sono disposti a scendere ad ogni tipo di patto con la propria coscienza pur di rimanere fedeli a Kiko
e che vivono con disagio la dicotomia del Cammino che da un lato
si proclama in armonia col papa
e dall'altro nn mostra alcun desiderio di obbedire (i 2 anni erano piu' che sufficienti) e cerca invece di farsi
approvare con la politica e la furberia.

Probabilmente ci riuscira' alla fine
ma quanti patti con la coscienza dovrete aver fatto a quel punto?

Se ispirazione vera c'era all'inizio
che ne rimarra' alla fine di tutti
questi giochi di potere?

gherardo ha detto...

Alla fine avrete solamente
rafforzato in voi l'idea
che tutto e' lecito e permesso
(e lasciamo stare quello che gia' normalmente si fa, invasione del privato
violenze psicologiche ecc.)
affinche' trionfi il cammino.

fabio ha detto...

ti dico spero che trionfi lo Spirito Santo e l'azione di Dio padre;nel senso che spero che non vi siano intrallazzi e inciuci vari.continuo ad essere dell'idea che il cammino sia davvero di ispirazione divina;voglio sperare e prego che l'uomo non intralci questa opera.
Fabio

lara ha detto...

Ecco il potere dove arriva! In questo tempo buio la ennesima pubblicità! ...

Ma io spero in quella prima frase del Santo Padre ... e che Lui non indietreggi davanti ai lupi.

E che non rimanga tutta questa vicenda nc coperta ... per poi farla uscire a galla dopo tanti anni!

lara ha detto...

E che sia la Chiesa di Gesù a salvare veramente le famiglie e non dalle mani di chi ne sappiamo cosa ne fa di esse!

gherardo ha detto...

Berluskiko ora usa anche le televisioni?

Mi sa proprio che ci tocchera' rivederceli
entrambi questi rappresentanti
della corruzione delle gerarchie
(perche' mi dispiace dirlo ma e' cosi',
se il richiamo del Papa rimane disatteso
senza nessun provvedimento riparatore
allora l'unica cosa che si puo' pensare
e alla corruzione delle gerarchie):

Berlusconi al governo
e Berluskiko in Vaticano

I nostri difensori della famiglia!

Eh, Eh, E verra' la fine del mondo
in 80 giorni!!

Che tempi.

gherardo ha detto...

Comunque per fare una battuta

"a sua immagine"
era la trasmissione giusta per Kiko...

:)

(con riferimento alle sue icone di Gesu'
e al fatto che tutto nel Cammino e'
: " a sua immagine")

felipe ha detto...

E l'ha buttata nolto sulla politica, con quel suo parlare smozzicato, a flash, senza filo conduttore, ha farfugliato di come la famiglia in Europa sia messa male... praticamente sta proponendo il cammino come unica sponda di salvezza della famiglia...

se tu sei un buon oratore Mic, ringrazia Dio del talento che ti ha donato, ma se Kiko non ne è in possesso chi sei tu per giudicarlo? Mi sembra che qualcuno nella Bibbia dicesse qualcosa del genere... Si si diceva... "ma io sono giovane, non so parlare..." ah va beh che c'entra, era solo il profeta Geremia...

per concludere ti chiederei gentilmente di postare la frase con cui oggi Kiko avrebbe proposto il Cammino come unica fonte di salvezza.

Grazie

mic ha detto...

"La storia dei 30 giorni di prolunga al richiamo ufficiale mi
sa tanto di balla........."

io non ho la certezza; ma la fonte che l'ha data è più che attendibile...

mic ha detto...

"per concludere ti chiederei gentilmente di postare la frase con cui oggi Kiko avrebbe proposto il Cammino come unica fonte di salvezza"

ti riquoto le mie testuali parole, per avere il riscontro di quanto sei in malafede: "praticamente sta proponendo il cammino come unica sponda di salvezza della famiglia"...

era la considerazione logica dell'andamento del discorso solo che hai dimenticato (!?) di aggiungere "della famiglia" sempre more polemico come al solito

strano che tu non abbia nulla da dire sugli "errori" delle pagine gialle"!!!!

Anonimo ha detto...

Kiko ospite di "A sua immagine"?

Cavolo......è davvero importante dunque.

Come mi rodoooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

gert ha detto...

rodere? ma de che, di un santone che non sa nemmeno stare al posto suo e c'ha tanti fanatici che gli vanno dietro???

mic ha detto...

Dopo lo choc delle pagine gialle stanno ricominciando gli starnazzi

ho appena cancellato una parolaccia

mic ha detto...

Ma vi rendete conto che di fronte all'evidenza, c'è chi arriva a dire: "sbagliano le pagine gialle"???

E non si chiede nemmeno perché, qualora potessero del tutto improbabilmente aver sbagliato, nessuno rettifica, come nessuno ha mai rettificato nel merito le denunce di padre Zoffoli e le nostre.

Poi qualcuno si offende se diciamo che avete portato il cervello all'ammasso

gherardo ha detto...

E quale sarebbe la fonte Mic?
non sono riuscito a trovarla

mic ha detto...

Aloisius ha detto...

Korazym:

"E’ quanto trapela dalle fitte maglie tessute intorno ai rapporti che in tutti questi mesi hanno legato i responsabili internazionali del Cammino (l’iniziatore Kiko Argüello, Carmen Hernandez e padre Mario Pezzi) con i responsabili dei dicasteri vaticani chiamati a vagliare la posizione giuridica di questo itinerario di formazione cristiana sempre più diffuso nelle nostre parrocchie."

stranamente non dice che, in barba a questa "fitta maglia di relazioni intessute con i responsabili dei dicasteri" il Papa personalmente ha convocato Kiko Arguello e Carmen Hernandez nei primi giorni di dicembre, alla presenza dell'Arcivescovo Ranjith... non ci risulta fosse presente l'ex comboniano p. Mario Pezzi...

Se il Vaticano non ha diramato notizie è certo perché tutto dipenderà da quanto riterranno di fare i due iniziatori del cammino in seguito a quanto loro detto dal Papa.

La grancassa mediatica neocatecumenale, more solito, sembra imporre forzature; ma non credo possa avvenire in questo caso e a questo punto.

Non resta che aspettare confidando in Maria, Auxilium Christianorum

13 dicembre, 2007 15:57

mic ha detto...

Conosco Aloisius, ci ho parlato e so che è attendibile... mi spiace solo che mi sia scappato quello che lui non aveva esplicitato :(

Anonimo nc ha detto...

E adesso dopo Fabio, Felipe, tocca a m.....erkava'.

Anonimo nc ha detto...

Volevo chiedere una cosa: il rituale dell'Ultima Cena era anche un rituale ebraico?

Anonimo nc ha detto...

Le Pagine Gialle sono un servizio a pagamento. Chi paga per inserire il suo nominativo, indirizzo e telefono, sceglie sopratutto la categoria (nel caso del Cn Chiese protestanti...). E' chiaro che errori sono possibili......ma nel caso del Web credo che la rettifica poteva essere chiesta da tempo.
Sicuramente i prossimi giorni ci sara qualche cambiamento, ma ormai la prova nel blog rimane.

felice ha detto...

A Sua immagine? e ki ci crede + al fraticello... dopo ke ha saputo ke i gay si possono curare figuriamoci se non può ospitere il Kiko

lara ha detto...

Forse anche 'A sua immagine' ha voluto 'rispettare' la libertà delle religioni altrui ...

http://www.korazym.org/news1.asp?Id=26709

Una celebrazione laica del Natale, senza riferimenti religiosi: è questo il destino del Natale in Spagna? Dopo la Germania, prosegue il viaggio di A Sua Immagine in alcune capitali europee alla riscoperta delle comuni radici cristiane. Seconda tappa in Spagna dove il laicismo si sta affermando sempre più nell’educazione e tra i giovani e gli stessi villancicos, i canti della tradizione natalizia, fino a poco tempo fa cantati nelle scuole, ora non si insegnano più per rispettare le libertà religiose altrui.

Nella puntata di sabato 15 dicembre, in diretta su RaiUno alle ore 17.10, ospiti di Andrea Sarubbi sono don Antonio Pelayo, corrispondente a Roma della televisione spagnola Antena 3 e Kiko Argüello, fondatore del Cammino Neocatecumenale.

lara ha detto...

Per coprire la 'comparsa' di Pagine Gialle sono apparsi su rai uno o sono apparsi su rai uno per raffermare ancor di più la nuova chiesa già pubblicizzata su pagine gialle?

Ma i giornalisti ... conoscono gli ospiti? o invitano a caso?

Anonimo nc ha detto...

Pagine gialle
se sono in buonafede sarebbe sufficente che esibissero il contratto in cui c'e' l'indicazione della categoria prescelta.

lara ha detto...

Che il 30 dicembre raduni le famiglie per dar loro la notizia di cambio nominativo? ...

"D'ora in poi ci chiameremo Famiglia di Nazareth"!

e recepito con l'entusisamo trasmesso e accolto con il fanatismo acquisito, senza saperlo tutte queste famiglie si ritroveranno nella 'chiesa protestante e culti vari'.

lara ha detto...

'ritroveranno' ... per modo di dire.

felipe ha detto...

Ma i giornalisti ... conoscono gli ospiti? o invitano a caso?

non sarà cara Lara che forse sei tu a non conoscere Kiko e a calunniare il CNC insieme agli altri prendendo spunto anche dalle Pagine Gialle? possibile che sbaglino tutti tranne voi???

Sei tu caro mic ad essere in malafede perchè Kiko non ha detto neanche di essere l'unica via salvifica PER LA FAMIGLIA, chi lo dice sei tu perchè sei un calunniatore...
cosa dico delle Pagine Gialle? beh tanto per iniziare che è una cosa che già sapevo da diversi mesi (mentre voi la tirata fuori spacciandola come "nuova scoperta" e poi che ti devo dire... quello che dicono le Pagine Gialle è la verità no? Quindi... SIAMO PROTESTANTI, CORRETE A DIRLO A BENEDETTO XVI!!!

Anonimo nc ha detto...

Per Felipe
se ti leggi qualche discussione di giugno, gia c'era la notizia delle Pagine Gialle.
Se e' un errore, contattate Pagine Gialle, e cambiate.
Per stare su Pagine gialle si paga, mica la Seat ti regala lo spazio!!
Siete in buona fede? Sicuramente, ma tirate fuori il contratto con il quale si evince la categoria prescelta. Non ci vuole tanto a sistemare!

Francesco ha detto...

Inizia oggi in tutto ilmondo cattolico la novena a Gesù Bambino.

Che l'innocenza e la santità di questo Bambino che scende dal Cielo porti alla Chiesa tanta Pace e soprattutto tanta chiarezza.

Francesco ha detto...

Due sono i nodi da sciogliere circa il cammino neocatecumenale.

Il primo è di natura giuridica: il Cammino rifiuta ancora di considerarsi un'associazione di laici( configurazione giuridica,questa, giustamente adottata per altri movimenti ecclesiali,come il Rns). Dunque,se insiste nel considerarsi ambiguamente "Iniziazione cristiana",è legittimo pensare che esso debba trovare una sua sistemazione nell'istituto della "Prelatura personale" adottata da Papa Giovanni Paolo II per l'Opus Dei.

Secondo nodo - il più importante -:la natura dottrinale e la portata ecclesiale del Cammino. Su questo punto,come qualcuno osservava ieri su questio blog,il discorso è assolutamente controverso,essendo impensabile che le Congregazioni romane ,dopo oltre 5 anni dall'approvazione provvisoria degli statuti,non abbiano raggiunto un'intesa definitiva.
Quantomeno ci si sarebbe attesi che esse si fossero pronunciate almeno allo scadere dell'experimentum.Cosa che non è avvenuta.

Molto probabilmente è veritiera l'informazione che qualcuno ha postato su questa pagina,cioè il fatto che l'attuale Sommo Pontefice abbia convocato Kiko e Carmen per dar loro un ulteriore mese di tempo all'indomani della scadenza dellè'indulto dei due anni concesso da Arinze per l'adeguamento del Cammino ai canoni liturgici,di cui più volte abbiamo discusso in questo blog.

E ciò è plausibile in quanto approvare o meno Statuyti e Direttorio prima della naturale scadenza dei due anni concessi da Arinze forse sareb be significato aumentare la confusione sia all'interno del movimento neocatecumenale sia all'interno del mondo cattolico nel suo complesso.

E' comunque legittimo dedurre, al di là delle uscite altisonanti di Kiko sui media e all'interno delle varie comunità da lui fondate, che al più tardi all'inizio del nuovo anno ci sarà una pronuncia da parte dei responsabili della Chiesa sui due nodi fondamentali connessi alla continuazione o meno del Cammino secondo le strade da esso percorse da ormai oltre 40 anni.

Quale sarà il verdetto è solo opinabile,ma un fatto è certo: stavolta non si potranno fare rimandi e rinvii a un fantomatico Direttorio Catechetico Neocatecumenale lasciato nel limbo dei "se".E ciò perchè, come osservavo, tale "Direttorio" SICURAMENTE è ormai stato ampiamente discusso e analizzato dai Dicasteri romani competenti.

Un corollario: può uil direttorio di una realtà che si definisce al servizio della Chiesa essere tenuto segreto al momndfo cattolico o non avrebbe dovuto già da un pezzo essere reso disponibile a tutti?

La pulce ha detto...

E' INIZIATA LA NOVENA DI DONA CARMENITA SULLA SACRA PIAZZA DELL'URBE

Mejhntre alla Domus Aurea oproseguono i preparativi e le novene natalizie al senor Kirikus ed a molti alti pelati di passaggio, a Roma Dona Carmenita stamane all'alba ha iniziato con le sue Camminanti una suggestiva novene sotto le finestre del Sommo Pontefice.

Alle ore 5,00 di stamane un drappello di Camminanti in pelliccia con borraccia appesa al collo(70) capitananto da Dona Carmenita imbacuccata e con fischietto in bocca è uscito dalla Casa generalizia delle Camminanrti e si è diretto al trotto verso il grande presepe e il grande abete che da ieri sono esposti al centro del grande ellisse.

Dopo una sosta per un grappino e una sigaretta, il drappello con passo cadenzato dai fischi di Dona Carmenita si è diretto sotto le finestre del Sommo Pontefice ed ha intonato "In notte placida" su ritmo e arrangiamento neocat per chitarra.

Indi, con tono molto imperioso, lo "Scendi dalle stelle!!!!"

Alle ore 6,30 il drappello ha fatto dietro front e si è diretto al galoppo verso la scud.... la Casa Generalizia delle Camminanti.

mic ha detto...

"Sei tu caro mic ad essere in malafede perchè Kiko non ha detto neanche di essere l'unica via salvifica PER LA FAMIGLIA, chi lo dice sei tu perchè sei un calunniatore..."

grazie per il "calunniatore": io ho semplicemente tratto una conclusione logica che si evinceva dal contesto del discorso; ma la tua logica distorta funziona a senso unico, quindi non puoi o non vuoi comprendere...
Anche per il resto usi argomenti pretestuosi e non convincenti che ti sono stati già confutati da altri

mic ha detto...

"Un corollario: può il direttorio di una realtà che si definisce al servizio della Chiesa essere tenuto segreto al mondo cattolico o non avrebbe dovuto già da un pezzo essere reso disponibile a tutti?"

Caro Francesco,
la segretezza del vecchio direttorio, come sai, riguardava i contenuti che presentano tante difformità con gli insegnamenti della Chiesa e tante consonanze luterane e moderniste... realisticamente dobbiamo pensare che i direttori consegnati alla Santa Sede siano stati epurati di quei contenuti... ma sappiamo che essi continuano a essere tranquillamente tuttora predicati nelle catechesi, che sono sempre le stesse di 40 fa, con aggiunte posteriori, uguali in tutto il mondo e pedissequamente fedeli agli "insegnamenti orali" dei fondatori... e nulla ci fa pensare che non continueranno ad esserlo... pena la fine dell'identità del cammino, che si regge proprio su questa diversità oltre che sulle gerarchie, metodi, prassi anche liturgiche difformi dalla Chiesa come abbiamo più volte evidenziato.

Quello che ufficialmente non emerge e che la Santa Sede non può aver esaminato perché non fa parte dei Direttori ufficializzati dopo tante resistenze e correzioni, è quella parte degli "insegnamenti orali" e delle prassi che si rifà pesantemente alla tradizione giudaica: Salvezza basata prevalentemente sull'Antico Testamento, Midrash, Talmud kabbalah, simboli, il Santuario della Parola, la Legge vestita collocata nel Tabernacolo con pari se non con maggiore dignità delle Sacre Specie, Cristo richiamato solo in relazione alla lavanda dei piedi (iniziazione, nel rito "seduti a mensa perché venga e servirli") e alla Risurrezione (simbolo del passaggio dalla morte alla vita) bypassando il Sacrifio della Croce rappresentata con il Cristo vivo che ha su si sè la legatura di Isacco (il figlio non più sacrificato), il riferimento ad Elia assunto in cielo sulla merkavà, che si trova simboleggiata proprio sotto all'anomalo crocifisso appena evidenziato.... potremmo continuare, ma credo che ce ne sia a sufficienza...
Ora risulta comprensibile anche l'osservazione di uno di noi riguardante il fatto che nella sua comunità si parlasse sempre di Assunzione e non di Ascensione di Gesù, Signore nostro e Dio nostro... è evidente che l'Ascenzione comporta una morte ed una resurrezione, l'Assunzione, come quella di maria, di Elia, di Enoch, avviene da questo mondo nel carro di fuoco, la merkavà di Ezechiele, appunto...
Insomma tutto l'Arcano che i piccoli neppure immaginano ed è riservato a chi avanza nel cammino...

gi ha detto...

Sentite, che una persona possa sbagliare, sacerdote o laico che sia,è una cosa. Altro è un sistema studiato, organizzato e attuato per agire sulla vita delle persone come fa il CN.
Non è una questione di mentalità ma di comportamento che è, di conseguenza, radicato nella cultura.
Il CN nasce così. I vescovi e la gerarchia che ha lka finalità di difendere la fede non solo nella teoria, e il gregge Deve necessariamente eliminare, dopo aver vagliato ( e il vaglio c'è stato) ciò che è strumento di antichiesa cattolica.
Se così non fosse da oggi in poi cerchiamoci uno che ci fa un buon servizio a propaqgandare quello che ci fa più comodo, reinterpretando la Bibbia e il suo vangelo secondo ciò che ci rende o ci crea meno ansie o...
Ma è mai possibile che si cerchino mille scusanti, che messe sul piatto della bilancia dell'economia della salvezza ( e non guadagni euro )non hanno peso, si permetta a questo movimento di essere nella Chiesa cattolica?

anastauros ha detto...

E' accaduto la notte di Natale nella parrocchia B.M.V. Madre della Chiesa di Foggia durante l'EUCARISTIA. Il parroco a Natale e a Pasqua fa cantare il coro della parrocchia che ha come organista e direttore un ex neocatecumenale.Da 2 anni a questa parte durante la veglia Pasq. e Natalizia gli aderenti del cammino Neoc. controcantavano i canti del coro (cosa che non entrava nel programma )facendo andare fuori tonalita' i solisti del coro.Quest'anno la cosa si è ripetuta durante il canto dell'Eucar. dove l'organista è stato costretto a fermare la musica e avvicinandosi agli aderenti del cammino chiedendo gentilmente di smetterla di fare dispetti con contro canti che non fanno parte del coro,uno di questi ha dato un piccolo tocco di piede………. dell'organista che con questo gesto l'assemblea si è trasformata in rissa. I neocatecumenali erano irriconoscibili e molto aggressivi contro di tutti, l'organista e altre persone sono andati a casa a medicarsi . Fuori dalla chiesa si sono scaraventati contro l’auto di un prete(di oltre 70 anni tirando calci e pugni sull’auto) che aveva cercato di calmare la cosa. Ma la chiesa quando da un taglio a questa ……che si trova nel cuore della nostra Chiesa Cattolica?

padre Antonio da Palermo (città infettata dai neocatecumeni) ha detto...

ero un neocatecumeno e con le loro catechesi, mi avevano confuso negativamente, le loro dottrine sono tutte sbagliate:
1)non sono le opere che salvano ma la sola fede, però quando spogliano i loro seguaci gli dicono che se non danno tutto ciò che hanno sono maledetti da Dio e diventano schiavi.
2)le disgrazie che succedono le manda Dio o per punire o per mettere alla prova.
3)quando qualcun va via dal cammino non gli rivolgono più la parola perchè secondo il vangelo preso alla lettera come fanno i testimoni di Geova, deve essere considerato come un pagano e quindi degno di disprezzo.