lunedì 9 febbraio 2009

Ciao Stellina...


Eluana, piccola....
Ti vogliamo bene.
Dio Padre ti stringa fra le sue dolci braccia
insieme alla Beata Vergine Maria.
Ti conceda la Corona del Martirio
e ti possa colmare di una Gioia senza fine...
Intercedi per noi peccatori,
che non sappiamo fare altro
che disastri e delitti...

Signore, Misericordia
PERDONACI
Ciao stellina mia... Ciao piccolina.
Ciao Agnellino... Ti vogliamo Bene.
Requiem Aeternam...


7 commenti:

mic ha detto...

L'eterno riposo
dona a lei o Signore
e risplenda a lei
la luce perpetua
riposi in pace
Amen

Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno

Francesco ha detto...

Lode e Gloria a Te, Signore Gesù, per Eluana e per il suo lungo martirio!

Caterina63 ha detto...

Genesi 4
6 Il Signore disse allora a Caino: «Perché sei irritato e perché è abbattuto il tuo volto?
7 Se agisci bene, non dovrai forse tenerlo alto? Ma se non agisci bene, il peccato è accovacciato alla tua porta; verso di te è il suo istinto, ma tu dòminalo».
8 Caino disse al fratello Abele: «Andiamo in campagna!». Mentre erano in campagna, Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise.
9 Allora il Signore disse a Caino: «Dov'è Abele, tuo fratello?». Egli rispose: «Non lo so. Sono forse il guardiano di mio fratello?».
10 Riprese: «Che hai fatto? La voce del sangue di tuo fratello grida a me dal suolo!
11 Ora sii maledetto lungi da quel suolo che per opera della tua mano ha bevuto il sangue di tuo fratello.
12 Quando lavorerai il suolo, esso non ti darà più i suoi prodotti: ramingo e fuggiasco sarai sulla terra».
13 Disse Caino al Signore: «Troppo grande è la mia colpa per ottenere perdono!
14 Ecco, tu mi scacci oggi da questo suolo e io mi dovrò nascondere lontano da te; io sarò ramingo e fuggiasco sulla terra e chiunque mi incontrerà mi potrà uccidere».
15 Ma il Signore gli disse: «Però chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!». Il Signore impose a Caino un segno, perché non lo colpisse chiunque l'avesse incontrato.
16 Caino si allontanò dal Signore e abitò nel paese di Nod, ad oriente di Eden.


Prega per noi, Eluana, prega per i tuoi genitori....prega per chi ti ha uccisa...

gianluca ha detto...

vi mando un intervista fatta a Monsignor Malcolm Ranjith sul caso Eluana.(fonte:http://www.papanews.it/dettaglio_interviste.asp?IdNews=11639 Io spero che la Chiesa prenda severi provedimenti nei confronti di chi ha ucciso Eluana.
Caso Englaro - Intervista esclusiva a Monsignor Malcolm Ranjith: “Niente Comunione a politici, legislatori, medici e familiari che hanno concorso all’uccisione di Eluana”

di Gianluca Barile

CITTA’ DEL VATICANO - Niente Comunione per i politici, i legislatori, i medici e tutti coloro che hanno concorso a vario titolo alla morte per disidratazione e denutrizione di Eluana Englaro. L’affondo, contenuto in questa intervista concessa in esclusiva al nostro giornale, è dell’Arcivescovo Albert Malcolm Ranjith (nella foto), Segretario della Congregazione vaticana per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Eccellenza, domanda secca: chi ha operato per la morte di Eluana Englaro può accostarsi alla Comunione?

“Assolutamente no! Non si può concedere il Corpo di Cristo vivo a chi è per la cultura della morte. Io per primo non amministrerei l’Eucaristia a nessuna delle persone coinvolte in questa tristissima storia”.

Si può dunque dire che chi si è mosso per la morte di Eluana è, di fatto, tra virgolette, ‘scomunicato’, cioè fuori dalla comunione con la Chiesa?

"Sì, senza distinzione tra politici, medici, legislatori e familiari dell’ammalata favorevoli alla sua soppressione. Anche il punto numero 83 dell’Esortazione Apostolica ‘Sacramentum Caritatis’ del Santo Padre Benedetto XVI è molto chiaro in proposito: chi vuole accostarsi all’Eucaristia, deve tutelare la vita dal suo inizio al termine naturale. A tal riguardo, posso comunque anticipare che è allo studio un'iniziativa per fare chiarezza definitivamente proprio sull’impossibilità dei cattolici di accostarsi alla Comunione se parte attiva, a vari livelli, in casi di eutanasia”.

Monsignor Ranjith, che idea si è fatta della vicenda Englaro?

“Provo un grande, grandissimo dispiacere per questa ragazza la cui vita ha dipeso dalle decisioni degli altri. Pensi, io vengo dallo Sri Lanka, dove per la cultura locale è peccato davanti a Dio persino ucciderete un insetto… Nel mio Paese, un buddista non farebbe mai morire di fame e sete Eluana Englaro; in Italia, un Paese che si dice cristiano, in nome di una falsa pietà, si sta invece uccidendo questa inerme ragazza nel peggiore dei modi. Non c’è che dire, in Italia, così come in tutto l’Occidente, rischia di avanzare la cultura della morte”.

Cosa dice a Beppino Englaro, il padre di Eluana?

“Che la vita è sacra, sempre sacra, e lo era anche e soprattutto nel caso di Eluana; la vita è un dono di Dio e solo Dio, per le vie naturali, può riprendere indietro ciò che ha concesso”.

Come giudicherà Dio chi ha voluto la morte di Eluana?

“Non credo bene".

Gianluca Cruccas

jeff m. ha detto...

L'eterno riposo
dona a lei o Signore
e risplenda a lei
la luce perpetua
riposi in pace
Amen

Una preghiera anche per Beppino Englaro e per tutti coloro che si sono resi protagonisti di questa brutta, bruttissima storia.

a.rita ha detto...

Intervista esclusiva a Monsignor Malcolm Ranjith: “Niente Comunione a politici, legislatori, medici e familiari che hanno concorso all’uccisione di Eluana”

Do il benvenuto al mio Gianluca su questo blog: ciao, Ciccio!

Era esattamente quello che mi è venuto in mente, appena udita la notizia a Radio Maria, e dopo il primo doloroso sfogo di pianto per l'infame delitto commesso verso questa sorellina, martire dell'ideologia della Morte.
Ho pensato:" mi vergogno di essere italiana e sono spaventatissima per eventuali successivi analoghi casi, dei quali questo potrebbe costituire un precedente. Come cattolica mi aspetto dalla Chiesa, in cui credo che - nonostante l'attuale profonda crisi - sia ancora presente il coraggio di proclamare la Verità e di schierarsi con la giustezza di Dio, mi aspetto un atto formale di scomunica per tutti i responsabili della morte di Eluana, compreso il Presidente che non l'ha evitata, potendolo fare."

orione ha detto...

Ciao a tutti e complimenti per il lavoro che fate a favore della Verità.
Vorrei contribuire citandovi l'intervento del cattolico (?) adulto (!) Ichino in Senato:

"È come cristiano – forse sarebbe meglio dire: come persona impegnata a coltivare intensamente il patrimonio plurimillenario della tradizione biblica –, è in questa veste che mi rammarico di interventi del tipo di quelli che la Chiesa cattolica con frequenza compie su ciò che questo Parlamento deve o non deve fare. E mi rammarico dell’atteggiamento – che non esito a definire clericale, nel senso peggiore del termine - di un Governo che a questi interventi assoggetta programmaticamente e sistematicamente il proprio agire; incurante, oltretutto, del fatto che della nostra tradizione biblica non è depositaria soltanto la Chiesa cattolica, ma anche altre, come quelle protestanti e in particolare quella valdese; ne è depositaria pure, e da molto prima, la Comunità ebraica. E tutte queste, dalle Scritture, traggono insegnamenti di etica politica talora profondamente diversi rispetto alla Chiesa cattolica."

Questi sono la maggioranza dei cattolici oggi in Italia, che ci piaccia o no (a me non piace).