venerdì 29 maggio 2015

Parroco neocatecumenale? ahi, ahi...

Tipica parrocchia neocatecumenalizzata:
tavolone da biliardo kikiano, 
drappeggi kikiani,
tappeti ovunque, icone di Kiko, crocifisso-sogliola kikiano...
Comunque per caso oggi in parrocchia è stato ospitato in chiesa un gruppo neocatecumenale. Entrati, grazie al parroco neocatecumenale, non hanno recitato nessuna preghiera. Il parroco ha commentato un affresco kikiano e poi ha consegnato loro una busta con i soldi. Ha detto ad alta voce la somma donata al gruppo. Ha dato l'appuntamento per domani sera... sabato. Ecco che fine fanno i soldi che i parrocchiani e gli adescati versano mensilmente ed anche giornalmente. Avere un sacerdote NC parroco, mi disturba alquanto.
(da: SEMPREMEGLIO)

11 commenti:

Anonimo ha detto...

buon giorno
vi seguo spesso, ma sinceramente il post di oggi va spiegato...
chi, dove , quando, va contestualizzato.
Scritto così, perdonatemi ma non ha ne caoo, ne coda!!!
NOn è questo un buon servizio, innanzitutto occorre essere chiari..
Fabrizio

Ruben ha detto...

@Fabrizio
buon giorno
vi seguo spesso, ma sinceramente il post di oggi va spiegato...
chi, dove , quando, va contestualizzato.
Scritto così, perdonatemi ma non ha ne caoo, ne coda!!!
NOn è questo un buon servizio, innanzitutto occorre essere chiari..
Fabrizio

---
Siamo alle solite!

Non si considera il post scomodissimo per il Cammino come tale; bisogna immediatamente "identificare", altrimenti la testimonianza non è vera!

Cosa vuoi "contestualizzare"? La testimonianza è chiarissima, sintetica,
e scritta in italiano.

by Tripudio ha detto...

Anzitutto, caro fratello Fabrizio, spiegaci cosa intendi per "servizio" e cosa intendi per "contestualizzato".

Questa pagina si limita a riportare un commento firmato SEMPREMEGLIO di qualche tempo fa, e la foto di una tipica parrocchia neocatecumenalizzata (nel caso specifico è la foto di una parrocchia cilena) dove si vede bene che il neocatecumenalismo ha spazzato via tutto ciò che c'era prima. Vi vedete forse immagini sacre o suppellettili che non siano designed by Kiko?

Caro fratello Fabrizio, cosa c'è che non riesci a capire del commento firmato da Sempremeglio?

Anzitutto hai bisogno di una lezione di logica: nel libro di Tobia c'è scritto che il cane di Tobia, nel vedere il suo padrone, scodinzolò. Questo significa che il cane era dotato di coda, anche se nella Bibbia non c'è scritto (infatti, per scodinzolare, è necessario avere la coda).

Dunque, nella testimonianza di Sempremeglio, vediamo che:

1) è stato «ospitato» un gruppo neocat in parrocchia. "Ospitato" significa che il gruppo non era della parrocchia;

2) «non hanno recitato nessuna preghiera»: i neocat, infatti, disprezzano gli spazi sacri (amano celebrare nelle salette, nelle case, nelle palestre, detestano le chiese e le usano il meno possibile, e quando possono le "neocatecumenalizzano": vedi foto); tipica arroganza neocatecumenale: erano venuti solo a riscuotere;

3) «il parroco ha commentato un affresco kikiano»: i kikos infatti se la cantano e se la suonano, e il centro di tutto è sempre Kiko. Non sia mai che il parroco neocatecumenale, nel parlare ai neocatecumenali, osi commentare un'opera di arte sacra tradizionale. Per i kikos, infatti, tutte le opere non fatte da Kiko non meritano alcuna attenzione;

4) «e poi ha consegnato loro una busta con i soldi. Ha detto ad alta voce la somma donata al gruppo». Di certo non erano soldi del parroco, altrimenti il gesto non sarebbe stato pubblico, o quantomeno avrebbe precisato che non erano soldi della parrocchia. Quelli erano soldi dei fedeli cattolici, che li avevano donati alla parrocchia convinti di fare del bene alla parrocchia: e invece arriva un gruppo neocatecumenale da fuori e li ghermisce - con la connivenza del parroco neocatecumenale; chi conosce il Cammino sa bene che i neocatecumenali sono dei parassiti (si vedano ad esempio quei casi in cui viene costruito un seminario kikiano Redemptoris Mater con i soldi dei fedeli cattolici ignari del Cammino);

5) «Ha dato l'appuntamento per domani sera... sabato». Il parroco neocatecumenale accoglie un "gruppo" neocatecumenale, somministra una predica di elogio all'idolo Kiko e - per premio per aver ascoltato? - allunga una busta di soldi (vantando perfino la cifra) e si dichiara disponibile a loro. Evidentemente per quel parroco è più importante un gruppo "esterno" di kikos che la parrocchia. Sarebbe come dire che per il chirurgo è più importante la partitella di calcio condominiale che la vita dei pazienti che deve operare...

Si può essere certi che il gruppo di neocatekikos ha prontamente definito "Dio provvede" quella busta di soldi. Eppure sanno bene loro stessi che non è stato Dio a "provvedere", ma è stato il parroco all'insaputa dei fedeli, trovatisi - come Sempremeglio - di fronte al fatto compiuto. Quando Dio provvede, non lo fa scatenando truffe, inganni, abusi. Per il neocatecumenalismo la Provvidenza Divina consiste solo nella quantità di soldi e appoggi che riceve il Cammino. Pecunia non olet!

Se il gruppo neocatecumenale fosse stato onesto, avrebbe almeno chiesto: quanti di questi soldi vengono da persone desiderose di appoggiare le attività di un gruppo del Cammino estraneo alla parrocchia?

È quindi normale che i fedeli cattolici, quando c'è un parroco neocatecumenale, smettano di dare offerte alla parrocchia. Il neocatecumenalismo riesce a impoverire le parrocchie anche in questo modo.

by Tripudio ha detto...

Piccola postilla: il parroco non è il padrone della parrocchia. Ad eccezione delle offerte per le Messe e delle (rarissime) offerte esplicitamente "personali" per il parroco, tutti i soldi vanno alla parrocchia. La parrocchia, infatti, ha da pagare le bollette, ha da comprare i detersivi per pulire, ha da manutenzionare la chiesa e i locali annessi... Il parroco non può intascare i soldi della parrocchia, tanto meno può destinarli a diverso uso.

È proprio per evitare abusi e ruberie come quella descritta da Sempremeglio che la Conferenza Episcopale Italiana stabilì a suo tempo che ogni parrocchia e ogni diocesi avesse un Consiglio Affari Economici (che poi spesso "non funzioni", è una storia diversa: dopotutto, come abbiamo visto, basta un parroco neocatecumenale...).

psyco ha detto...

le avete viste le ultime vignettte su NEOCATEFAILS su facebook ? e i commenti poi..."NON FA RIDERE."
da sbellicarsi......

Lino ha detto...

@ Psyco
Sono andato a vedere. Quella della sedia ("come mi vedono i fratelli di comunità") è eccezionale, ci voglio credere che qualcuno non ride (sarà un catechista che si diverte solo con gli scrutini :-). Confesso una cosa: da quando ho scoperto la pagina (l'ho messa tra i preferiti) ho considerato che il blogger di quel sito non è persona da poco, per acume. A volte, per criticare un comportamento nell'ottica di migliorarlo, vale più una vignetta che un saggio. E, dal mio punto di vista, considero le immagini informative al massimo, talvolta più di un saggio. Non per caso ho fissato le "icone" (si fa per dire) di Kiko :-)

Anonimo ha detto...

seguo sempre il vostro blog e vorrei tanto che tutti gli aderenti al CN potessero leggere i vostri commenti .Molti non sanno nemmeno della vostra esistenza e i supercatekisti si guardano bene di diffonderne l'esistenza.Cosi come nel CN non ho mai sentito parlare di padre Zoffoli ........ meglio nascondere che affrontare chiarimenti dibattiti ed eventuali critiche dubbi ed eventuali risposte .Questo si chiama "tioico atteggiamento da psicosetta" Dopo 30 anni li dentro di soprusi incoerenze e lavaggi del cervello eseguiti con falso discernimento e privo di qualsiasi conoscenza psicologica, spesso accompagnata da umanita' completamente inesistente e altrettanto priva di qualsiasi misericordia sono felicebdi riuscire ad esserne venuto fuori,Spero che nell'anno della misericordia Dio Padre onnipotente faccia scoprire a tutta la Santa Chiesa al nostro caro Papa e a tutti i sacerdoti in buona fede il vero volto del CN ciao a tutti lidia e bruno

adriana ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

seguo sempre il vostro blog e vorrei tanto che tutti gli aderenti al CN potessero leggere i vostri commenti .Molti non sanno nemmeno della vostra esistenza e i supercatekisti si guardano bene di diffonderne l'esistenza.Cosi come nel CN non ho mai sentito parlare di padre Zoffoli ........ meglio nascondere che affrontare chiarimenti dibattiti ed eventuali critiche dubbi ed eventuali risposte .Questo si chiama "tioico atteggiamento da psicosetta" Dopo 30 anni li dentro di soprusi incoerenze e lavaggi del cervello eseguiti con falso discernimento e privo di qualsiasi conoscenza psicologica, spesso accompagnata da umanita' completamente inesistente e altrettanto priva di qualsiasi misericordia sono felicebdi riuscire ad esserne venuto fuori,Spero che nell'anno della misericordia Dio Padre onnipotente faccia scoprire a tutta la Santa Chiesa al nostro caro Papa e a tutti i sacerdoti in buona fede il vero volto del CN ciao a tutti lidia e bruno

mi colpisce tantissimo questa testimonianza perchè mi ciritrovo totalmente...anchenel numero degli anni (30)! è consolante scoprire che ci sono altri che come te sono riusciti a venirne fuori anche se con tanto dolore! anch'io prego tanto che ilSignore illumini e sostenga il Santo Padre e la Sua Santa Chiesa perchè venga tutto alla Luce a difesa dei più deboli!

psyco ha detto...

NOTIZIE DA GUAM!!!!!!!!

vescovo neocatecumenale CHIEDE SOLDI per sostenere il giornale diocesano....... cioè il giornale che ha pubblicato i proclami neocatecumenali e le calunnie contro i preti che non appoggiano il cammino.....

http://www.junglewatch.info/2015/05/no-accountability-no-money.html

psyco ha detto...

.....ma ormai a GUAM si parla pubblicamente dei danni fatti dal cammino...

http://www.guampdn.com/story/opinion/2015/05/29/vop-tanaka-0530-dmg/28143039/

" ... il vescovo apuron e il suo cammino neocat ... sono amiconi .... e vogliono 'CONVERTIRE' i cattolici tradizionali ..... i preti formati al seminario RM sono i loro soldati per attaccare la vita tradizionale delle parrocchie nei villaggi .... i leader del cammino lo hanno confermato personalmente .... non seguono le direttive del papa sulla liturgia ....kiko e carmen insegnano una fede che non è in linea col magistero della chiesa cattolica ..... noi cattolici abbiamo il dovere morale di dfendere la chiesa contro i movimenti che ne ditruggono le fondamenta....."

Anonimo ha detto...

Mi domando perché non avete pubblicato la mia risposta di ieri...non fatemi pensare male.. Un abbraccio
Fabrizio