lunedì 20 novembre 2017

"Estetica" dei condannati a morte

Nel Cammino la "nuova estetica" investe praticamente tutti i campi, quello delle icone e delle immagini che ornano le chiese e i luoghi di riunione usati dalle comunità, quello delle suppellettili usate per funzioni religiose, quello dell'architettura delle chiese, delle cappelle, degli edifici parrocchiali e persino dei cimiteri neocatecumenali.
"La cosa importante per me – spiega Kiko Argüello – non è fare arte, ma realizzare qualcosa che serva, che annunzi, che commuova. Sono convinto, infatti, che solo una nuova estetica salverà la Chiesa."
Anche i canti sono assoggettati a questo criterio: infatti in comunità non è ammissibile utilizzare alcun canto che non emerga dalla penna di Kiko o, piuttosto, e questo vale per gli unici canti belli del Cammino, che sia stato da lui riconosciuto ed adottato, al punto di dimenticare troppo facilmente di citare il nome del vero autore.

I fratelli del cammino sono fieri dei propri canti perché tratti dalla Parola di Dio o dalla Liturgia: su questo blog ce ne siamo interessati più volte proprio per dimostrare le molte "strane" inesattezze dei testi di canti e preghiere, anche liturgiche, in uso presso i neocatecumenali, come la Preghiera Eucaristica, la Benedizione Nuziale, la preghiera da fare mentre si prepara il pane azzimo per l'Eucaristia e canti come Rivestitevi dell'armatura di Dio, in cui i testi sono stati disinvoltamente tagliati e cuciti in modo particolare... per essere più "belli", dicono i nostri amici del cammino, più cantabili, o per problemi di traduzione dallo spagnolo o altro.

Ci viene in mente l'episodio scritto da Guareschi nella raccolta "Mondo Piccolo" in cui don Camillo, spinto da compassione nei confronti del quasi analfabeta Peppone, acconsente a correggerli gli svarioni del discorso elettorale:
Don Camillo inforcò gli occhiali, impugnò il lapis e rimise in piedi i periodi traballanti del discorso che Peppone doveva leggere il giorno dopo.
Peppone rilesse gravemente.
"Bene", approvò. "L'unica cosa che non capisco è questa. Dove io dicevo: 'È nostro intendimento fare ampliare l'edificio scolastico e ricostruire il ponte sul Fossalto', voi avete corretto: 'È nostro intendimento fare ampliare l'edificio scolastico, far riparare la torre della chiesa e far ricostruire il ponte sul Fossalto': perché?".
"È una questione di sintassi", spiegò gravemente don Camillo. "Beato voi che avete studiato il latino e capite tutta le sfumature della lingua", sospirò Peppone.
Eh sì, forse anche Kiko ha studiato latino e conosce tutte le sfumature della lingua!
Sicuramente, è inseguendo l'affermazione della "nueva estetica che salverà la Chiesa", che spesso aggiunge, modifica e ancor più spesso toglie dalla Parola di Dio che sostiene di diffondere.

Portiamo ad esempio un canto del cammino, "Come condannati a morte". Il testo, tratto da 1 Corinzi 9, 4-13, viene riportato omettendo le numerose ripetizioni. In maiuscolo i ritornelli.
Fino al presente soffriamo fame soffriamo sete e nudità.
Siamo perseguitati e andiamo erranti.
Insultati, benediciamo e schiaffeggiati, lo sopportiamo.
Se siamo diffamati rispondiamo con amore.
SIAMO DIVENTATI LA SPAZZATURA DEL MONDO
E IL RIFIUTO DI TUTTI.
Perché penso che a noi, gli apostoli, Iddio ha assegnato l'ultimo posto
COME CONDANNATI A MORTE,
Posti come spettacolo per il mondo per gli angeli per gli uomini
COME CONDANNATI A MORTE...
SIAMO DIVENTATI...
Ora riportiamo il testo di San Paolo, 1 Corinzi 9, 4-13:
Ritengo infatti che Dio abbia messo noi, gli apostoli, all'ultimo posto,
come condannati a morte,
poiché siamo diventati spettacolo al mondo, agli angeli e agli uomini.
Noi stolti a causa di Cristo, voi sapienti in Cristo; noi deboli, voi forti,
voi onorati, noi disprezzati.
Fino a questo momento soffriamo la fame, la sete, la nudità, veniamo schiaffeggiati, andiamo vagando di luogo in luogo,
ci affatichiamo lavorando con le nostre mani.
Insultati, benediciamo; perseguitati, sopportiamo; calunniati, confortiamo; siamo diventati come la spazzatura del mondo, il rifiuto di tutti, fino ad oggi.

In grassetto una frase stranamente espunta dal canto di Kiko Argüello: "ci affatichiamo lavorando con le nostre mani."
Certo, non "suonava" bene... tutta una questione di sintassi... o di estetica!
Zoticoni noi che non capiamo quanto offenda il senso del bello solo l'ipotesi che i catechisti di alto rango, gli apostoli, si affatichino lavorando con le proprie mani!

Poi anche il versetto "Noi stolti a causa di Cristo, voi sapienti in Cristo; noi deboli, voi forti, voi onorati, noi disprezzati" ha dovuto essere tolto.
Era poco estetico, stonava forse? O faceva comprendere che gli Apostoli si sacrificano e affrontano l'ignominia per i fratelli di comunità, perché essi siano onorati?
Tutto il contrario di ciò che avviene in comunità, in cui sono i fratelli ad essere "tartassati", ad essere trattati come spazzatura, mentre ai catechisti invece vanno tutti gli onori.

Almeno don Camillo, con le sue libertà lessicali, introduceva "bellezza" nei programmi politici della sezione del PCI capeggiata da Peppone, per costruire la chiesa; Kiko invece trova sia "bello" modificare la Parola di Dio e, quella stessa Chiesa, distruggerla a forza di mistificazioni.



46 commenti:


  1. Questo post è un'ottima ripassata della scorrettezza congenita che affligge il Neocatecumenato kikiano.
    Fa bene approfondire ogni volta e trovare nuove conferme.
    Soprattutto avere la conferma che, GUARDA CASO, le loro mistificazioni vanno tutte nella stessa direzione.
    Che sia una precisa strategia?

    Mi spiego:

    Il caro Kiko, che ha fondato tutto il Cammino sull'ASCOLTO DELLA PAROLA DI DIO, che ci ha spiegato tante volte che NON HA MAI AVUTO UN PROGETTO, MAI HA STUDIATO A TAVOLINO, NEANCHE SA DOVE IL SIGNORE LO PORTA, poi, come evidenzia bene Valentina Giusti, elimina dalla Parola di Dio sempre gli stessi concetti, bypassa sempre quelle precise cose, proprie del cristiano, ma non adatte a se' e ai suoi seguaci. Guarda un po'!
    Per uno che non ha preconcetti mi sembra davvero eccessivo, disdicevole SCORRETTO E INGIUSTIFICABILE.

    E cosa cancella in questo canto, che nelle SUE intenzioni e propositi (CHE NON HA MAI AVUTO VISTO CHE È UNO CHE ASCOLTA LA VOCE DI DIO come.una tabula rasa!) è quasi la carta d'identità della razza degli ITINERANTI da lui fondata a base di tutto il cammino?

    Cosa cancella se non......

    ci affatichiamo lavorando con le nostre mani.??????

    Ma guarda un po'!

    Questo lo ha sostituito con SIAMO FIGLI DI RE (a proposito aspetto la citazione precisa dai Vangeli a cui attinge Kiko, io non la ho trovata), nel senso che NON POSSIAMO FARCI MANCARE NIENTE, QUINDI....
    Fratelli
    SIATE GENEROSI CON LE COLLETTE PER L'EVANGELIZZAZIONE ITINERANTE MONDIALE, CHE SIAMO NOI I
    C. O. N. D. A. N. N. A. T. I. A. M O R T E

    Perché per Kiko questo canto è la bandiera degli itineranti?

    Perché per anni ne ha proibito l'uso nelle comunità, a meno che non avessero finito il cammino?
    Quando gli itineranti lo cantano, si compenetrano profondamente nella parte
    e, mentre si dichiarano
    SPAZZATURA DEL MONDO
    CONDANNATI A MORTE
    QUELLI CHE STANNO ALL'ULTIMO POSTO,
    In realtà si sentono
    Unici, i primi, gli insostituibili......quelli di cui né gli uomini né Dio possono fare a meno!

    Pax

    RispondiElimina
  2. Grazie Valentina
    del riferimento ai personaggi di Guareschi che infondono ottimismo con la loro semplicità e onestà da entrambe le parti ...

    Purtroppo la realtà NC sembra ben lontana da qsto "piccolo mondo" (che ai suoi tempi era tutt'altro che immaginario -benché fossi ancora bambina, ho ricordo delle accese discussioni in fam tra nonno e zio, finché interveniva mia nonna a dire in dialetto: "basta litigare x la politica a tavola" e tutti magicamente tacevano-); "Peppone", con il suo comunismo, appariva ben più cristiano dell'illusionista Kiko con il suo catecumenismo

    .. che bello sarebbe se OGGI dentro la Chiesa ci fossero davvero dei "don Camillo" disposti a usare anche
    "i piedi" x combattere l'inganno e la malafede.

    CONTINUA

    RispondiElimina
  3. CONTINUA

    Cmnq vorrei 1 attimo soffermarmi sul canto:

    non sapevo quello che ha spiegato Pax, cioè che è:"la bandiera degli itineranti" ..

    ma allora ciò, rende ancora più grave di qnto pensavo il significato dei "tagli" di cui si parla nel post (tanto poi Kiko può sempre dire che il testo di 1 canto -come di 1 opera pittorica- è a discrezione dell'autore .. licenza poetica insomma)

    perché praticamente attribuisce ciò che San Paolo dice degli Apostoli .. ai "catechisti"..

    ma i successori degli Apostoli sono i Vescovi ... non dei "primi che passano" "catechisti qualunque"!

    Cmnq, volendo dare x scontato che testimoniare la fede deve valere x tutti i cristiani, allora nn ci dovrebbero essere 1 "permesso" e 1 "momento preciso" x esprimersi con qsto canto.

    Se invece lo si vuole applicare proprio a Kiko e ai "suoi" catechisti .. allora i comportamenti smentiscono del tutto le parole (come spiegato anche nel commento precedente).

    A parte il discorso del "lavorare" di cui avete parlato, mi sembra significativa la mancanza di quel versetto:

    "Noi stolti a causa di Cristo, voi sapienti in Cristo; noi deboli, voi forti, voi onorati, noi disprezzati"

    perché è proprio quello che spiega la MOTIVAZIONE dell'agire dei veri Apostoli (e discepoli) e cioè il SERVIZIO ..

    sopportano privazioni e maltrattamenti pur di aiutare gli altri (tutti i generi di persone -dice S.Paolo "mi sono fatto tutto a tutti x salvare ad ogni costo qualcuno"-) a progredire nella vita di fede (che non vuol dire "essere ammessi al passaggio successivo" ma compiere le "opere" di carità suscitate dalla fede in Gesù).

    -Dire di Kiko e della sua cerchia, viventi nel lusso e maneggianti fiumi di denaro:

    "soffriamo sete e nudità" è ridicolo;

    -dire "Siamo perseguitati .. e siamo il rifiuto di tutti"

    quando sono circondati da folle di fans ed hanno potentissimi appoggi in tutti gli ambiti che contano "del mondo" è ridicolo;

    -dire "Insultati, benediciamo e schiaffeggiati, lo sopportiamo.
    Se siamo diffamati rispondiamo con amore"

    quando sono essi i primi che insultano le persone durante gli "scrutini" e anche fuori e si vendicano delle critiche che muovi loro (ad es. distruggendoti il matrimonio o tacciando di "schiavo del demonio" chi li abbandona) è ridicolo;

    -Per quanto riguarda "andiamo erranti".. lì forse dicono il vero, nel senso che abbandonano la loro città x andare "in missione" da qualche altra parte, ma una volta stabilizzatisi e creato il loro personale feudo .. chi li schioda più?
    (qua da me, mi risulta ci stanno da oltre 40 anni) ... "erranti" Sì, nel senso di "vacanzieri" in tutto spesati.

    - Però, per quanto riguarda:

    "come spettacolo per il mondo" ..

    .. qui bisogna proprio lasciarli stare e dargli ragione:

    nel fare SPETTACOLO Kiko è maestro insuperabile e ha addestrato bene i suoi discepoli!

    Questa organizzazione NC è davvero SPAZZATURA, non per "il mondo" però, di cui è degna esponente, ma per la CHIESA, che ancora si ostina a tenerla in casa ..
    .. io sono sempre stata 1 sostenitrice della "raccolta differenziata" .. ma vorrei che chi di dovere si sbrigasse a trovare un sito adatto dove "conferirla".

    grazie
    Roberta

    RispondiElimina
  4. Sui versi tolti o modificati: un pasqualone del Cammino, un tizio che oramai ha superato di gran lunga il nostro pasqualone storico che non va più considerato il numero uno - chiameremo il novello leader pasqualon de' pasqualoni - ha scritto a un mio amico che di canti se ne intende:
    "Se tu ti occupi di musica, dovresti sapere che ragioni di metrica, a volte, ti costringono a cambiare leggermente le parole, ma il senso rimane quello. Immagina che gli stessi canti sono tradotti in tutte le lingue. Prova a immaginare il canto 'rivestitevi dell'armatura di Dio' tradotto in olandese, in slovacco o nella lingua del Congo".
    Capito? Ragioni di metrica costringono Kiko a cambiare "leggermente" le parole! La storia della traduzione in olandese, slovacco o congolese non l'ho capita. Cambiando le parole, in olandese, slovacco o congolese la musicalità è migliore?

    No so se ridere o piangere, quando li leggo.

    RispondiElimina
  5. Pura bestemmia

    DAVIDE TROIANO

    RispondiElimina
  6. Pasqualon de'Pasqualoni!!! :-D
    No,vabbè, da oggi in poi diremo "scendo a buttare lo spettacolo" :-)


    Agli spagnoli va meglio in effetti,

    http://kairosterzomillennio.blogspot.fr/2017/11/kiko-arguello-como-condenados-muerte.html

    RispondiElimina
  7. Non è vero. I canti in Francese, congolese o Polacco sono esattamente identici, musica e metrica comprese, a quelli italiani, perché Kiko non ammette variazioni. Il fratello neocat che ti ha detto questo, Lino, non è iniziato all'arcano del cantore responsabile di nazione, quello che è investito della sacra autorità di pubblicare le traduzioni ufficiali in lingua del paese ricevente la Sacra Musikika. Che per inciso spesso e volentieri non è di quel paese ma italiano o spagnolo, con conseguenze piuttosto prevedibili sulla qualità della traduzione.

    N.B., l'80% dei missionari kikiani sono italiani, sudamericani o spagnoli.

    RispondiElimina
  8. Faccio i complimenti all'autore di questo blog.
    Sta facendo un ottimo lavoro nella distruzione della Chiesa Cattolica. Continua così. Ci faremo delle grosse risate quando sarai qui con noi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo Satana che il cammino neocatecumenale non fa parte della chiesa cattolica tanto meno é cristiano...me sa tanto che se chiude il cammino te tocca piagne perché se tutte le persone che ne escono iniziano ad aprire gli occhi per te é la fine...non so se sei del cammino sicuramente non sei cristiano...fatti vedere da uno bravo o meglio fatti rinchiude in un manicomio..Luca

      Elimina
  9. Il fratello pasqualon de' pasqualoni, Bps, 'sta balordaggine sopra l'ha detta a un mio amico ex catechista NC, un fuoriuscito che tu conosci, baritono in un importante teatro lirico, che puoi anche vedere e ascoltare nella Messa dal Santuario di Pompei la domenica mattina su Rete quattro e TV 2000. Mi ha fatto fare un sacco di risate, il mio amico.
    'Sti neocatecumenali sono veri e propri maestri nell'arte d'inventare fandonie. E' alta scuola arguelliana, tale arte.

    RispondiElimina
  10. A proposito Kiko sta molto male (problemi di cuore ed ha quasi 79 anni) e probabilmente morirà presto. Come ogni anno dovevano fare il passato weekend a Porto San Giorgio la convivenza con la solita alzata per gli itineranti e famiglie ma hanno rimandato a casa tutte e 4000 le persone presenti in sala a data da destinarsi perché il medico ha detto a Kiko di restare a casa a riposarsi, cosa mai successa in tutti questi anni... Forse è vero che esiste una giustizia divina! Manca poco e tutto questo teatrino inscenato in questi 50 anni lobotomizzando è rubando soldi alle persone cadrà di colpo fra lotte di potere tra i dodici cefa! Senza questo loro leader indubbiamente carismatico i neocat forse apriranno gli occhi! Ora vanno tutti a vedere ai pellegrinaggi la superstar ma poi chi andrà vedere un qualunque Kikocatechista? Senza il costante e ipnotizzante vamos e adelante chi si alzerà più alla chiamata vocazionale per non provare a guardare da vicino il proprio idolo? Manca poco, manca veramente poco e tutto questo marciume finirà! Abbiate fede, le cose stanno per cambiare!

    RispondiElimina
  11. A proposito Kiko sta molto male (problemi di cuore ed ha quasi 79 anni) e probabilmente morirà presto. Come ogni anno dovevano fare il passato weekend a Porto San Giorgio la convivenza con la solita alzata per gli itineranti e famiglie ma hanno rimandato a casa tutte e 4000 le persone presenti in sala a data da destinarsi perché il medico ha detto a Kiko di restare a casa a riposarsi, cosa mai successa in tutti questi anni... Forse è vero che esiste una giustizia divina! Manca poco e tutto questo teatrino inscenato in questi 50 anni lobotomizzando è rubando soldi alle persone cadrà di colpo fra lotte di potere tra i dodici cefa! Senza questo loro leader indubbiamente carismatico i neocat forse apriranno gli occhi! Ora vanno tutti a vedere ai pellegrinaggi la superstar ma poi chi andrà vedere un qualunque Kikocatechista? Senza il costante e ipnotizzante vamos e adelante chi si alzerà più alla chiamata vocazionale per non provare a guardare da vicino il proprio idolo? Manca poco, manca veramente poco e tutto questo marciume finirà!
    Anche la bibbia è in particolare il libro del Deuteronomio capitolo 32 ci viene in aiuto a predire la fine nei neocatecumenali! Lo hanno fatto ingelosire con dèi stranieri e provocato con abomini all'ira. Hanno sacrificato a demoni che non sono Dio, a divinità che non conoscevano, novità, venute da poco. Ha detto: Io nasconderò loro il mio volto: vedrò quale sarà la loro fine. Sono una generazione perfida, sono figli infedeli. Mi resero geloso con ciò che non è Dio, mi irritarono con i loro idoli vani; Se non temessi l'arroganza del nemico, l'abbaglio dei loro avversari; non dicano: La nostra mano ha vinto, non è il Signore che ha operato tutto questo! Sono un popolo insensato e in essi non c'è intelligenza: se fossero saggi, capirebbero, rifletterebbero sulla loro fine. La loro uva è velenosa, ha grappoli amari. Tossico di serpenti è il loro vino, micidiale veleno di vipere. Mia sarà la vendetta e il castigo, quando vacillerà il loro piede! Sì, vicino è il giorno della loro rovina e il loro destino si affretta a venire.
    Perché il Signore farà giustizia al suo popolo e dei suoi servi avrà compassione;
    quando vedrà che ogni forza è svanita e non è rimasto né schiavo, né libero. Allora dirà: Dove sono i loro dei, la roccia in cui cercavano rifugio; quelli che mangiavano il grasso dei loro sacrifici, che bevevano il vino delle loro libazioni?
    Abbiate fede, le cose stanno per cambiare!
    Ex-neocat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti senti bene ?
      Le tue citazioni bibliche applicate al cnc mi sembrano un tantino deliranti.
      Come delirante è il n° dei presunti presenti al raduno degli itineranti. Per 4000 persone ci vorrebbero 4 tende.
      Giuseppe

      Elimina
    2. Hai ragione Giuseppe! Il numero degli itineranti presenti a Porto San Giorgio proviene da fonti nc e si sa, loro i numeri li decuplicano sempre. Saranno stati scarsi 400.

      Elimina
    3. Puoi citare per favore queste fonti nc che parlano di 4000 itineranri presenti ? Grazie.
      Giuseppe

      Elimina
    4. Va beh ho esagerato con i numeri come loro lo fanno sempre. Fatto sta che sarò curioso di vedere cosa succederà quando non ci sarà più Kiko visto quel che è successo a Porto e Giorgio e che non è più un'ipotesi tanto remota. E non mi dite che è tutto scritto negli statuti perché una cosa è dire e una cosa è fare!
      Exneocat

      Elimina
  12. Certo che uno che si registra come "Satana" qualche problemino spirituale o almeno mentale ce l'ha!

    RispondiElimina
  13. Va beh ho esagerato con i numeri come loro lo fanno sempre. Fatto sta che sarò curioso di vedere cosa succederà quando non ci sarà più Kiko visto quel che è successo a Porto e Giorgio e che non è più un'ipotesi tanto remota. E non mi dite che è tutto scritto negli statuti perché una cosa è dire e una cosa è fare!
    Exneocat

    RispondiElimina
  14. @ Ex-neocat delle 22:15

    che ha detto:
    A proposito Kiko sta molto male (problemi di cuore ed ha quasi 79 anni)... Come ogni anno dovevano fare il passato weekend a Porto San Giorgio la convivenza con la solita alzata per gli itineranti e famiglie ma hanno rimandato a casa tutte e 4000 le persone presenti in sala a data da destinarsi.

    Ancora una volta hanno dimostrato che senza Kiko il Cammino non si può fare. Nessuno può sostituirlo e nessuno è capace di parlare al posto di Kiko, neanche Padre Mario (ma non faceva parte anche lui della finta "triade"?), neanche qualcuno dei 12 Cefa. Se questa non si chiama "IDOLATRIA" come si chiama?!?
    Ancora una volta hanno dimostrato che loro stanno là solo per Kiko, non per Gesù Cristo e la Chiesa.
    Possibile che il dio e lo spirito santo (scritti volutamente con la "d" e la "s" minuscole) in cui loro credono non possano parlare attraverso le altre persone? "NO KIKO, NO PARTY..."

    (Confermo che il numero di 4000 presenti al raduno degli itineranti è delirante perché ci vorrebbero 4 tende di Porto San Giorgio.)

    Annalisa


    RispondiElimina
  15. Mentale senza dubbio...
    Il post delle 22.15 puzza un po' di troll, ma abbiamo chiesto conferma e la notizia è vera: Kiko ha avuto un attacco cardiaco lieve, ed è stato portato al pronto soccorso.
    Forse Dio lo sta avvertendo che il tempo delle aragoste e del fumo sfrenato è finito e che si avvicina io momento di presentarsi davanti a Dio.
    È curioso che la notizia non è comparsa su tutti i social...

    RispondiElimina
  16. @BpS
    ...caro mio quella notizia ha il "potere" di destabilizzare tutti ecco perché non è stata divulgata. Nella storia non è infrequente che una dittatura sia riuscita a presentare addirittura il leader morto come vivo.

    E' la prima volta che il "genio" si ferma...e guarda un pò....si blocca tutto.
    Quando Carmen stava male la si chiudeva in stanza ma la giostra non si fermava...adesso la giostra inizia a ingripparsi.

    Nessuno è stato in grado di prendere la situazione in mano e portare avanti quella convivenza, neppure Mario Pezzi, mentre Kiko ultimamente si è mosso spessissimo anche da solo ( cosa pericolosissima ).

    Questo è il campanello di allarme vero che risuona in tutti gli itineranti smarriti: senza Kiko tutto questo non esiste!

    Chiunque ne prenda il posto cercherà di "immaginare" cosa avrebbe fatto lui, l'unico che ha il discernimento, l'unico che sente cosa gli dice Dio, gli altri non sono "autorizzati" a parlare direttamente con Dio se non per questioni personali, per tutto il resto si devono riferire a Kiko.

    Sarà veramente molto triste verificare la fine misera di tutto questo. Il triste è per i piccoli, ma Dio e la Chiesa sono MOLTO più grandi del cnc, forse finalmente qualcuno se ne accorgerà e non sarà poi così grave.

    Del resto per movimenti meno "carismatici", dal punto di vista della leadership, è stato un disastro alla morte del fondatore, figuriamoci per il cnc.

    RispondiElimina
  17. Di quali "fonti" c'è bisogno? Forse che a Porto San Giorgio ci vanno solo 40 fratelli? Oppure 400?

    Kiko vivrà ancora a lungo (speriamo solo che non lo affidino alle diaboliche intercessioni di SanCarmen SanHernàndez): di solito i nemici della fede hanno sempre vita molto lunga.

    Gli auguro di vivere a lungo non solo perché abbia tempo per rinnegare la sua opera malvagia, ma anche perché più apre bocca e più danneggia il Cammino. Per di più i suoi emuli sono disposti perfino a firmarsi "Satana" (vedi commento delle 18:26), il che è tutto dire (sarà un miracolo di SanCarmen SanHernàndez).

    Se Kiko fosse morto un anno fa, non avremmo avuto la comica esperienza di ascoltarlo mentre chiede retoricamente al giornalista: «tu credi che mi canonizzeranno?» Si è già autoeletto santo canonizzato, e mette alla prova la fede (nel kikismo) del giornalista.

    p.s.: se le "alzate" fossero state ugualmente eseguite, Kiko dal pronto soccorso avrebbe massacrato tutti i Cefali del collegio dei Dodici Unti. Finché vive, sono obbligati a fargli credere di essere lui il centro dell'universo e della fede. Essendo ottimi pianificatori, si saranno già organizzati per il "dopo", e avranno già previsto di mantenere un basso profilo in occasioni come questa.

    RispondiElimina
  18. @Trip
    si trattava della convivenza itineranti, dove oltre ai vecchi c'erano coppie e single già alzati.

    si trattava di analizzare i "problemi" ed assegnare le destinazioni ai nuovi, dopo averli "scrutati" nei gruppi, lo fanno i vecchi itineranti non lui personalmente.

    Poi si trattava di fare le estrazioni.

    Si poteva fare lo stesso, senza rimandare indietro gente che viene dall'altra parte del pianeta e mettendo in crisi anche tutta l'accoglienza alberghiera che si aspettava 10 gg di convivenza.

    La sua supervisione poteva essere fatta comunque.

    Io sono straconvinto che dopo la sua morte crolla tutto in tempi rapidissimi, non sono in grado, non lo sono stati fin'ora, non lo saranno dopo, non sono abituati ad avere il "lume".

    E poi chi potrà mai vantare una "ispirazione" altrettanto forte. Saranno solo progetti di uomini che fin'ora non hanno mai progettato niente. E' come uno studio di ingegneria pieno di ragazzini che copiano e incollano, va via chi disegna e non possono copiare all'infinito cose vecchie, alla fine chiudono perchè "annoiano".

    Sarà lo stesso, saranno molto conservativi, perchè non hanno mai rischiato di loro, ma sempre nascondendosi dietro ai voleri di Kiko, e da li a schendere la piramide.

    Non sono abituati ad avere la piena responsabilità di quello che fanno e dicono, sono sempre stati abituari a ripetere cose dette da altri, ed a adattare soluzioni già sperimentate da Kiko, nessuna novità.

    Le poche volte che è capitato sono stati cazziati malamente dicendogli che era proibito.

    Ci sarà un caos tale che la baracca crollerà irrimediabilmente.

    RispondiElimina
  19. KIKo si é sentito male... chissà cosa ne sarà del cammino una volta che KIKo morirà..nel frattempo vi metto al corrente che sono riuscito ad avere il video della convivenza di inizio corso e che lo caricherò presto su internet....Alberto..é ora di iniziare a smuovere le acque

    RispondiElimina
  20. Cioè hanno annullato l'intera convivenza di dieci giorni subito dopo l'inizio?

    Gli albergatori di Porto San Giorgio e dintorni saranno infuriati come belve!

    RispondiElimina
  21. "Insultati, benediciamo e schiaffeggiati, lo sopportiamo.
    Se siamo diffamati rispondiamo con amore."


    Hahahahahaha!!!
    Scusate la risata, ma non ho potuto trattenermi!
    I kikos rispondono con amore quando vengono diffamati??
    Sopportano quando vengono schiaffeggiati?
    Benedicono quando vengono insultati?

    Ma se appena qualcuno fa tanto di muovere anche solo una leggera ed educata critica al cammino, si scatenano come belve con la schiuma alla bocca, condannando all'inferno, decretando indegnità, abbandonando derelitti!

    Un momento, forse ho capito: quando parlano del loro enorme spirito di sopportazione delle sofferenze, forse si riferiscono a quelle che gli vengono inflitti dagli alti papaveri del CNC e dai loro catechisti... ecco, allora in quel caso calza a pennello! Ma non è altro che l'ennesima conferma che il CNC è un universo chiuso, senza contatti col mondo esterno, in quanto tutto questo amore e sopportazione è riservato esclusivamente a chi è dentro al CNC... chi è fuori, si merita minacce, abbandoni, insulti, maledizioni, e chi più ne ha più ne metta.

    RispondiElimina
  22. Questo episodio - al di là del fatto che umanamente possa dispiacere o meno per la persona - è la dimostrazione che il CN è una sorta di "One Man Show".
    Ha detto bene MAV: Carmen stava male e si andava avanti... Kiko sta male e si ferma tutto. E padre MarioConvitatoDiPietra? Men che meno un soprammobile.

    Etneo

    RispondiElimina
  23. Il Cugino della Pulce Pellegrina21 novembre 2017 13:31

    ......ultime notizie da porto sangiorgio...... l' assemblea albergatori..... riunita in sessione straordinaria..... ha deciso che a far data da oggi il pagamento delle convivenze Nc va completato al cento per cento in anticipo al momento della prenotazione...... E NON E' RIMBORSABILE !!!

    RispondiElimina
  24. "Sarà lo stesso, saranno molto conservativi, perché non hanno mai rischiato di loro, ma sempre nascondendosi dietro ai voleri di Kiko, e da li a scendere la piramide"

    grazie Mav per i tuoi commenti.
    Saranno ultra-conservativi perché già considerano santo il loro fondatore. I sacri libri della "nuova rivelazione" in Kiko saranno rilegati in pelle e oro e magari letti alla fine della messa, conservati gelosamente nelle librerie di tutti i neocat.
    Il giorno della "salita al cielo" di Kiko sarà sempre festa grande, come l'Ascensione, le comunità delle parrocchie più grandi organizzeranno celebrazioni riunite con le chiese addobbate a festa, magari con una bella foto del santino in mostra.
    La Miriano sarà una nuova profetessa di Kiko, scriverà la sua agiografia, magari si farà postulatrice della canonizzazione (per inciso, mi è venuto il sospetto che vogliano nominarla per questo compito).

    RispondiElimina
  25. La pubblica notizia del pubblico malanno di Kiko avrà raggiunto davvero tutti i suoi adoratori delle comunità neocatecumenali?

    Mi chiedo poi se il malore sia davvero un "piccolo infarto". Non è che i fantozziani neocatecumenali, nel passarsi a vicenda la notizia, l'abbiano ingigantita al punto che l'Italia vinceva quaranta a zero? Per molti anni corse ripetutamente voce che Carmen stesse "malissimo" e "in punto di morte"...

    Vedo poca attività sul blog JungleWatch. Siamo in attesa dell'evento storico per il Cammino: la chiusura del seminario Redemkikos Mater di Guam, prevista fra circa tre settimane (anche se per sloggiare i kikos e tutte le loro masserizie occorrerà qualche ulteriore settimana).

    RispondiElimina
  26. Confermo, per esperienza diretta familiare, che la nazionale "convivenza" (hhhhhhh... rabbrividisco a usare questo termine) di nove o dieci giorni è stata annullata dopo neanche due giorni, con diaspora del popolo NC, voli persi, treni persi, prenotazioni saltate, pullman dell'ultimo minuto... insomma una cagnara pazzesca perché non esiste un viceK che possa assolvere ai compiti di K. Non ci sono notizie certe sulla reale condizione di K, perché tutti assumono un silenzio di facciata salvo spettegolare in privato. Pare i medici gli abbiano ordinato un riposo assoluto per qualche tempo.

    Quando sento i termini CONVIVENZA anziché RITIRO SPIRITUALE, e ITINERANTE anziché MISSIONARIO metto mano alla pistola! Sì, alla pistola! Difendiamo la lingua italiana dall'orrenda orda del tragico kikese!

    Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Carlo sono con te é l'ora che questa setta fatta da Kiko chiuda definitivamente(non metterci solo mano)...possono pure riunirsi ma non possono definirsi cristiani ma bensì un popolo votato a Kiko e Carmen una religione del tutto a se stante... speriamo che quello di Guam sia uno di una lunga serie di RM che verranno chiusi...ma noi dobbiamo fare la nostra parte .. Alberto

      Elimina
  27. @Trip
    Onestamente mi sento di escludere che la notizia sia stata divulgata ufficialmente, pertanto nelle comunità di questo fatto non si sa niente, ma piano piano le informazioni passando da persona a persona arriveranno a qualcuno che le pubblicherà da qualche parte.

    Sono certo che TUTTI quelli che erano in convivenza siano rimasti samarriti al punto che per scelta ponderata abbiano deciso di non divulgarla per evitare che TUTTE le comunità si sentano smarrite e che il castello crolli con Kiko ancora in vita.

    Un vuoto di potere infatti risulterebbe devastante.

    Questo è comunque il problema che si presenterà in tutta la sua potenza a suo tempo.


    RispondiElimina
  28. Immaginatevi la scena di kiko al pronto soccorso.
    Medico: lei si chiama?

    Kiko : kiko Arguello

    Medico : quanti anni ha?

    Kiko : quasi 79

    Medico : professione?

    Kiko : profeta

    Medico : mi sa che questo piccolo problema al cuore ha creato gravi problemi. Lei ha bisogno un lungo periodo di riposo .

    Kiko : ma lei non ha capito chi sono io. Sono il nuovo Giovanni in mezzo a voi. Non mi posso fermare, devo morire martire dopo aver convertito 100 musulmani e per il momento sono a quota 1, dunque niente riposo. Mi dia qualcosa e mi faccia andare.

    Frilù

    RispondiElimina
  29. OT - Salve, cercando qualcosa sulla salute del Nostro, sulla quale non ho trovato nulla, ho trovato però questo articolo. Non so se l'avete già letto, non mi pare citato neppure dagli altri blog su argomento NC:

    http://www.eldiario.es/madrid/victoria-Opanel-Kikos_0_706580077.html

    Spero che sia di buon auspicio per salute di Kiko, deve infatti rimanere in vita per trovare un altro posto per il suo cimitero griffato (scusate l'humor nero).

    Simonetta

    RispondiElimina
  30. Beh se all'improvviso tutto il parentame neocatecumenale è di nuovo a casa e risponde alle telefonate, gli altri neocat qualche domanda insistente l'avranno fatta, perché una convivenza non la interrompono nemmeno per un bombardamento atomico...

    RispondiElimina
  31. Il tam tam neocatecumenale funziona così,(se kiko si è sentito male mi dispiace, ma finisce li,siamo uomini di carne)ma se per esempio si è sbucciato un dito,telefonata dopo telefonata,(internet è vietato) la notizia di Porto S Giorgio arriverà in Australia o India con l'amputazione dell'intero braccio.

    Mi piaceva sempre fare questo esempio:

    Se un giorno per caso kiko avesse fatto la "popò" nera,il giorno dopo in borsa,le azioni del carbone sarebbero arrivate alle stelle perchè tutti i kikos avrebbero comprato carbone pur di fare la "popò" nera

    Mi viene un dubbio non è che Kiko si salverà per intercessione della Sora Karmen

    RispondiElimina
  32. L'abuso di aragoste,
    non fa molto bene alla salute;
    il Capo della Polizia Italiana,
    Arturo Bocchini, nel 1940, per un'esagerata cena a base del crostaceo, ci rimise le penne a 60 anni!
    ---

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che c'è le rimetta anche Kiko non se capito perché lui é ancora vivo a 79 anni con tutte le aragoste che si mangia..ma il cristiano non dovrebbe vivere con carità pensando al prossimo?...quello fa la bella vita..oh se lo guardate bene ora é una palla vai a capire quanto mangia...quello pensa ad arricchire la sua lobby gli RM le famiglie ad gentes ma degli altri non glie ne può frega de meno... cioè ma io dico ma di che cazzo stiamo a parlá..sergio

      Elimina
  33. É possibile che oltre all'eccesso di aragoste beve alcool come una spugna? Ultimamente é grasso e rosso come un pomodoro...
    Pierangelo

    RispondiElimina
  34. Riflettevo... e "meno male" che era la Convivenza degli itineranti.
    Immaginate se fosse successo tutto durante la Convivenza di inizio corso!
    Una sospensione "a cascata" su tutto il cammino, con effetti veramente devastanti.

    Etneo

    RispondiElimina
  35. @Etneo
    Io invece dico peccato, sarebbe stato molto interessante. Ma esiste anche l'annuncio di Avvento e non so se Kiko sarà in condizioni di farlo, ma in questo caso temo che ogni itinerante se lo inventarà di sana pianta ( tanto si dicono sempre le stesse cose )

    RispondiElimina
  36. KIKO PENSACI BENE ....

    Crostacei quali gambero, aragosta e granchio sono i più allergenici nel mondo ittico.

    RispondiElimina
  37. Speriamo che stavolta schiatta!... Roberto...hai rovinato un sacco di vite Dio ti dirà "coraggio animò ora ti tocca sopportare l'inferno"...ma quale crisi esistenziale tu non sapevi come riempire il tuo ego

    RispondiElimina
  38. @Mav
    Io invece dico peccato, sarebbe stato molto interessante

    Difatti ho virgolettato il "meno male" ...inteso per loro.

    Gli annunci sono più marginali, si snocciolano un poco di numeri roboanti sui seminari, un video di qualche "sufrimiento degli innocenti", un Vangelo e via...
    L'inizio corso invece... l'inizio corso senza Kiko è fuori da ogni schema mentale del CN...insomma un blackout immane

    Etneo

    RispondiElimina
  39. @Etneo
    Se vuoi l'inizio corso già soffriva di un blackout già dai tempi in cui Carmen era malata e quindi non parlava più segregata nella sua stanzetta, se confronti i contenuti si avverte il vuoto, le convivenze diventano improvvisamente più leggere.
    Per dirne una, cosa mai capitata in 50 anni, in due convivenze consecutive ( 2016 e 2015 se non erro ) si è addirittura proclamata la stessa parola
    Posto che Mario Pezzi potrebbe continuare a sfornare mattoni sul magistero, il resto non avrebbe più chi lo "inventa", e come dicevi tu sarà un "blackout immane" con le conseguenze che si possono facilmente immaginare.
    Nello statuto è previsto il dopo, ma solo sulla carta, ho la netta sensazione che non esisterà un dopo.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.