sabato 17 agosto 2019

Coraio! coraio!

Oggi stiamo leggendo su questo Blog delle notizie, molto importanti, frutto del Concilio. Dovete sapere che alcuni in mezzo a noi sono dei perseguitati, vengono raggiunti da degli odiatori, perchè non sopportano che siamo stati "APPROVATI" dal Papa in persona. Tutto quello che state vedendo in tv, nei giornali, nei Blog, ecc, ecc, fa parte di una lunga scia di persecuzione, perchè non sopportano che siamo santi, e non sopportano i nostri santi, che danno la vita ogni giorno per i loro fratelli.

Odiatori e calunniatori sono entrati, a nostra disgrazia, nei Palazzi Vaticani, in particolare dentro la Congregazione della Fede, si sono appropriati di ciò che dovrebbe essere nostro di diritto, e stanno seminando il terrore tra di noi. Infatti stanno compiendo le azioni più turpi e stanno attaccando dei nostri fratelli. Sono riusciti a falsificare gli atti, hanno preso testimoni falsi, cioè delle persone che si vendono per pochi euro, ed hanno prodotto testimonianze false. Ormai il marcio nel palazzo è salito ad ogni livello, a questo nostro fratello non hanno dato la possibilità di difendersi e di ristabilire la verità. Questa situazione fa parte di un progetto che si sta portando avanti a livello mondiale, dietro vi sono persone che hanno un notevole potere, persone che riescono a comprare testimoni e giudici e sacerdoti e vescovi e cardinali,persone che si muovono a livello globale, potentissime, che hanno ingenti tesori economici.

Noi tutti, fratelli del Cammino, dobbiamo rispondere a tutto questo: ma come? Questo è ciò che dobbiamo fare: dobbiamo inserire un ultimo voto di obbedienza, perchè dobbiamo, ora, stringere i legami e dobbiamo essere forti per contrastare questo potere immenso. Vi invierò in ogni comunità dei miei collaboratori, verranno con un segno particolare, perchè abbiamo saputo che molti si spacciano per i nostri inviati, il segno che useranno per farsi riconoscere sarà la "BUSTA NERA", questo sarà il voto: la donazione pepetua di ogni bene e conto corrente.

Noi tutti siamo fiduciosi che il nostro dio, san Mammon, ci darà forza ed energia per contarstare queste persone che odiano i nostri conti correnti e i nostri soldi. Rimaniamo uniti a san Mammon, e tutto rientrerà, il nostro dio spezzerà i conti correnti degli avversari, dissiperà le loro ricchezze, svuoterà le loro tasche, li spoglierà di ogni gioiello e prezioso, le loro case saranno svuotate di ogni bene. Coraio! Coraio! Coraio! San Mammon! San Mammon! San Mammon! Difendi i nostri conti correnti, speriamo in te!

(da: Isaia Paolo Geremia)

9 commenti:

  1. Quel commento inserito fu messo alla condanna di Apurono perchè c'è un video su Youtube, nel quale si vede e si sente Kiko proclamare che c'è la persecuzione sui fatti di Apuron in Guam. Da quel video possiamo vedere che il signor Kiko non è mosso dallo Spirito di Verità, ma da quello della menzogna, cioè vaneggiava situazioni inesistenti. Sappiamo che Apuron continua a proclamarsi innocente, e che i neocatecumenali, probabilmente non tutti, dicono che lo è. E quindi si è creato come uno spartiacque, da un lato abbiamo la Congregazione, la Santa Sede, e dall'altra parte il CN ( tutti i Talebani, cioè i fanatici che sono dentro al Cammino Neocatecumenale). Da questo fatto possiamo notare che queste persone si muovono solamente a convenienza ed a inganno. Se si vedono ripresi o confrontati, ecco che tirano fuori da cappello i fatti che a loro vanno a favore, come le parole di incoraggiamento dei Papi, gli incontri, l'approvazione dello Statuto, ecc, ecc ( tutte cose che sappiamo, e che sono state ripetute migliaia di volte dai fanatici). Ma nel momento in cui vi è la ventata contraria, che proviene dalla Santa Sede, cioè dal Papa, cioè da quella parte che usavano per loro vantaggio, ecco che a quel punto è tutto falso, ed è tutta una persecuzione. C'è un punto che ci da molto conforto, e cioè che la Santa Sede in questo caso è stata imparziale, perchè ha condannato il male.Ritornando a loro, vediamo che hanno ragione solamente loro, qualsiasi cosa avvenga, se vengono pescati con le mani nella marmellata, ecco che proclamano la persecuzione, in quanto è impossibile l'aver fatto quelle azioni, perchè si è ripieni dello Spirito Santo, se al contrario si viene condannati dal Vaticano, ecco che è il vaticano a sbagliarsi, per cui il Vaticano da loro amico diventa, di colpo, il loro nemico. A questo punto dobbiamo sapere tutti, che solamente loro sono ripieni di Spirito, e per cui quando calunniano, quando giudicano, quando dicono delle scemenze, quando perseguitano, quando chiedono soldi, ecc, ecc, ecco che il tutto è opera dello Spirito Santo, e per cui deve essere preso per pura verità. Immaginatevi tutti se si dovesse prendere la menzogna e altro per verità cosa ne sarebbe di quella persona alla quale le prospettano tutto questo? Proclamano ed esaltano segni divini ricevuti dall'alto, che io non giudico più di tanto, perchè se vi sono stati non è bene giudicare, perchè non è buona cosa fare questo, ma questi vengono usati per andare contro il prossimo, cioè per esaltare il proprio ambito, con l'intenzione di ottenere sottomissione del prossimo. La loro arma è l'insinuare sensi di colpa, usando la situazione a proprio vantaggio. Cioè vi è un'evangelizzazione, ecco che gli altri devono donare soldi, e non pochi, perchè altrimenti si fermano, per cui se si ferma l'evangelizzazione la colpa ricade su chi non ha dato del suo. Ma nello stesso tempo non si rende conto di quanto donato, cioè non si fa vedere chiaramente agli altri cosa si è fatto. Tutto questo è strano, perchè sappiamo che chi si nasconde non ha la coscienza apposto, infatti:

    [8] Poi udirono il Signore Dio che passeggiava nel giardino alla brezza del giorno e l'uomo con sua moglie si nascosero dal Signore Dio, in mezzo agli alberi del giardino.

    [9] Ma il Signore Dio chiamò l'uomo e gli disse: "Dove sei?".

    [10] Rispose: "Ho udito il tuo passo nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto".

    Qualcuno di noi è contro l'evangelizzazione? No! Assolutamente no! Ne siamo favorevoli. Ma se una persona dice che sta muorendo di fame, e per cui deve essere supportata, e poi vediamo che alloggia in seminari extralusso, ecco che i conti non ritornano. Ci troviamo davanti a dei mondani, persone del mondo che usano Dio come alibi, ma il loro cuore è attaccato a Mammona.
    Ecco perchè San Mammon. E questo è solo un aspetto, ve ne sono molti dietro.
    Per ora mi fermo qui.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
  2. Quando facevo parte del cnc, ho visto passare tanti sacchi neri, mai ripeto mai una volta che ci sia stata una raccolta di fondi per aiutare situazioni di difficoltà, terremoti alluvioni eventi in cui c era bisogno di Contribuire per per aiutare persone in difficoltà sia in Italia che all estero. In più di 30 di cammino le raccolte con il famoso sacco nero erano finalizzate sempre e solo al cammino ai seminari a progetti di Kiko. Questo l ho sempre avvertito come un segnale non positivo all interno di una realtà come il cammino. Tanti gruppi associazioni movimenti anche fuori alla chiesa manifestavano sensibilità in certe realtà in cui c era bisogno di aiuto, il cammino, niente, solo preghiere. Il cammino é e resta molto lontano dalle realtà di sofferenza delle persone l aspetto verticale ha precedenza, quello orizzontale no. La realtà è che Cristo si é fatto uomo per condividere la nostra realtà, il cnc é un cammino disincantato nella storia, l esatto contrario di quello che ha fatto Gesù, c é da riflettere e molto anche.... Grazie Dell aiuto che ricevo da questo blog

    RispondiElimina
  3. Intanto ieri è giunta sui giornali la notizia di altre due vittime del vescovo pedofilo neocatecumenale che si aggiungono alla sua già troppo lunga lista. La notizia è stata subito ripresa dal blog Il Sismografo, un blog non ufficialmente alquanto letto nei sacri palazzi (e certamente qualcuno lì comincerà a farsi domande sulla diocesi di Guam in bancarotta per colpa di un vescovo neocatecumenale).

    Molti kikos proclamano l'innocenza di tale sporco pedofilo impenitente (condannato come tale anche in appello dalla Santa Sede) perché i supercatechistoni del Cammino comandano di credere a tale innocenza. Il che equivale a dire che tutti quelli che lo hanno denunciato (inclusi questi ultimi due) sarebbero degli abilissimi mentitori disposti a mettere a repentaglio i propri rapporti sociali, la propria reputazione, la stima dei propri familiari, ecc., anche dopo che il soggetto è stato definitivamente condannato e privato del titolo di arcivescovo (e gli è stato proibito di rimetter piede sull'isola). Dopotutto è proprio tipico del Cammino calpestare le vittime e premiare gli oppressori.

    Ora, posso anche capire che un neocatekiko che ha come unica fonte di informazioni i propri supercatechistoni, può prendere un abbaglio e non averne troppa colpa.

    Ma i supercatechistoni in questione, come diavolo fanno a proclamarsi cristiani e addirittura a fare la Comunione se conducono una campagna di calunnie e menzogne a favore di quel molestatore pluridecennale di chierichetti? (in più a tutta la serqua di eresie e di menzogne e di calpestare il Santissimo Sacramento e di oppressione dei fratelli del Cammino). Costoro mangiano e bevono la propria condanna! Si sono preparati un gigantesco posto all'inferno accanto a quello di Kiko e Carmen, e nel frattempo esibiscono ai fratelli del Cammino una faccia da candidi agnellini esperti scrutatori della Parola e pronti a «darvi una parola» per la vostra conversione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ci vuole un bel "coraggio", da parte dei camminanti, a difendere Apuron, nonostante le numerose testimonianze e la condanna anche da parte della Chiesa.
      Come chi afferma che l'Olocausto non è mai esistito in barba ai tanti reduci dei lager.
      Peggio dei processi in TV, in cui si è colpevolisti o innocentisti pur con pochi elementi a disposizione.

      Ci sono stati certi processi in cui sono state emesse condanne di colpevolezza sulla base di pochissimi e labili indizi e senza che vi fosse un solo testimone, come a Garlasco. Ma nel caso di Apuron i testimoni sono così tanti che, penso, non si poteva non emettere una condanna di colpevolezza. E infatti perfino il Vaticano, nonostante gli appoggi su cui il Cammino può contare, l'ha condannato!

      Possibile che ai camminanti non viene neanche un dubbio che Apuron sia effettivamente colpevole?
      Anche in questo vedo la PROVA che la fede del Cammino è FIDEISMO, in quanto i camminanti credono, come fosse un articolo di fede, che Apuron è innocente, nonostante la RAGIONE lo impedisce.
      E questo fideismo potrebbe anche provare l'ERESIA del Cammino, perché chi crede come fosse un articolo di fede all'innocenza di Apuron, che fede non è, significa che crede nel Cammino come fosse di istituzione divina, cioè come fosse la Chiesa, che è una verità RIVELATA.

      Elimina
    3. Per i membri del cammino non ha importanza se sia colpevole o innocente. Ha importanza se questo leda il cammino in quanto tale. Apuron colpevole lede il cammino? OVVIAMENTE SI'. Quindi "Apuron è innocente".

      Se al contrario ammettere quello che è, ovvero un pedofilo senza pentimento, giovasse in qualche modo al cammino, state sicuri che lo direbbero ai quattro venti. Il fatto è che sono cresciuti a pane e fango, quindi che uno rubi una mela o stupri un bambino è la stessa cosa. E' per questo che dicono "sei migliore del pedofilo tu?" perchè per loro non c'è differenza.
      Provate a chiedere a qualsiasi neocatecumenale se conosce la differenza tra un peccato veniale (per cui basta l'atto penitenziale della Messa per "scontarlo" ed uno "mortale" (necessitante confessione sacramentale). Non la conoscono e cmq anche la conoscessero non cambierebbe nulla perchè per loro non esiste il "deliberato consenso" ovvero la liberà volontà di fare qualcosa. Tu NON PUOI NON PECCARE. (Lutero docet) ecco che quindi il deliberato consenso è impossibile perchè non c'è nessuna volontà e nessuna scelta.
      Qualche catechista neocatecumenale vuole smentirmi? Coraggio, o avete il diavolo muto?

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Nel recente intervento di Tim su Jungle Watch ci sono alcuni punti interessanti.

    Il primo, è la testimonianza che "almeno dal 1994" l'arcidiocesi (cioè il vescovo pedofilo neocatecumenale e la sua cricca) e il governo locale erano in combutta per insabbiare gli scandali. Il Cammino era approdato a Guam da pochi anni. (Fra parentesi, "governo locale" è un po' poco come indicazione; dopotutto quando allo scoppio dello scandalo il vescovo pedofilo neocatecumenale era stato alloggiato sia a Guam che in USA, tali case non erano del "governo" né dell'arcidiocesi...).

    Il secondo punto è che il termine "pedofilo", strettamente parlando, riguarda bambini prima della pubertà, cioè nove anni di età o meno. Ora, almeno una delle vittime del vescovo pedofilo neocatecumenale era sotto i dieci anni di età (non sappiamo fin dove si sia spinto quel maledetto porco, perché molte delle vittime o non hanno voluto denunciare neppure adesso, o sono già morte: lo sporco pedofilo era "in attività" almeno fin da quando era seminarista diciannovenne presso i cappuccini, i quali pure dovrebbero giustificare la loro sorprendente abilità nel non accorgersi delle attitudini del soggetto). Di tutte le denunce presentate in questi due anni, solo il sei per cento delle vittime era di non oltre nove anni di età al momento dei fatti. Il termine "pedofilo", comunque, sia in USA che in Italia, viene comunemente usato per qualificare in blocco quelle persone deviate attratte da minorenni (ma solo per evitare che il termine tecnico preciso «molestie su minori» induca erroneamente a pensare solo a minorenni "di diciassette anni e 11 mesi" di età).

    Il terzo riguarda un giornalista scandalistico di Guam, tale Torres, che avevamo già menzionato tempo fa perché aveva personalmente scovato le bizzarre connessioni tra il Cammino, la politica, e la giornalista che aveva montato lo scandalo contro Tim. Ebbene questo Torres fa involontariamente una testimonianza sulla propria fede, dicendo che non andrà più a Messa, «non nella Chiesa Cattolica, ma comunque non significa che ho perso la mia fede in Cristo... devo solo trovare un posto in cui andare». Tim commenta: andare in un "posto" qualsiasi diverso dalla Chiesa, è la vittoria del demonio: non importa "quale" posto, importa il "separarsi" dalla Chiesa (e noi aggiungeremmo: il separazionismo neocatecumenale è ancora più grave, perché ti dà l'illusione di essere nella Chiesa quando in realtà ti separa dalla Chiesa spiritualmente, dottrinalmente, e perfino fisicamente).

    Insomma, riscopriamo ancora una volta che gli scandali della Chiesa allontanano i fedeli (e le scemenze insegnate nell'«ora di religione» e altrove collaborano parecchio ad aggravare il problema). E riscopriamo anche che l'attività del Cammino fa perdere la fede alla gente anche non del Cammino. Ecco perché la Chiesa a Guam è stata devastata.

    Tim ha sempre risposto che «uno non lascia Gesù a causa di Giuda», tanto più che la tradizione di «pessimi preti (e vescovi) era cominciata proprio con Giuda... scelto da Gesù stesso».

    Ed infine: «possiamo capire dov'è la vera Chiesa osservando dove Satana investe la maggior parte del suo tempo (per esempio: Satana non sta spendendo molto tempo sui protestanti battisti)». Nostro Signore disse: «fate questo in memoria di Me»... e c'è un sol luogo, nel bene e nel male, dove tale «questo» è effettivamente fatto: la Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per cui si può presumere che Apuron sia vissuto tutta una vita in PECCATO MORTALE e in un peccato mortale CONTRO NATURA!
      Di conseguenza TUTTO ciò che ha fatto, compreso entrare nel Cammino, è stato frutto di MENZOGNA e inganno.
      Forse non a caso proprio un Vescovo pedofilo è stato il primo, e si spera l'unico, ad aver totalmente neocatecumenalizzato la Chiesa. Forse ha trovato il terreno favorevole per continuare a vivere nella menzogna, nel Cammino, così come il Cammino ha trovato, con Apuron, il terreno favorevole per espandersi e cercare di "assimilare" la Chiesa.
      Il lavoro di Tim è stato eccezionale. Un po' come la resistenza contro i robot nei film di Terminator

      Elimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.