sabato 23 luglio 2022

Gennarini ai giovani: perché con il mutuo sulla casa si fa il "dito medio" al demonio

Cari "osservatori" nonché cristianucci della domenicuccia, il Tg2 ha trasmesso un servizio sul pellegrinaggio delle comunità neocatecumenali USA in terra santa, la RAI ci elogia, ci magnifica, ci esalta, questa si che e' informazione seria, altro che le scempiaggini che si leggono su questo ridicolo blog.

"Brader, de large ambrella
you mei hev to clos dem"
(noi però li teniamo aperti)
Questo il commento che un neocatecumenale ha ritenuto di lasciare sul nostro blog.

Immaginiamo che la RAI non sia andata ad ascoltare il discorso fatto ai giovani in un improbabile inglese da Giuseppe Gennarini, responsabile di nazione per il Cammino neocatecumenale per gli Stati Uniti (e responsabile principale anche del tentativo di captazione della Yona property nella diocesi di Guam per farne un Seminario neocatecumenale,  di cui si possono leggere fatti e misfatti su diversi blog dei residenti dell'isola) il 19 luglio 2022, al termine di un pellegrinaggio "vocazionale" dei giovani neocatecumenali statunitensi in Terra Santa.

Noi purtroppo  sì, e ve ne riportiamo la parte iniziale, assicurando però che anche il prosieguo non è da meno.

Innanzitutto un'osservazione generale: nè i Gennarini nè altri dinosauri del Cammino hanno un minimo di carisma per poter "reggere" ad una kermesse del genere senza risultare ridicoli e inadeguati.

Dopo Kiko, il diluvio...soprattutto perché l'iniziatore del Cammino non ha mai lavorato per attirare a sé persone con qualità in grado di mantenere la leadership di un grande movimento  cattolico, anzi, ha operato attivamente per allontanarle (vedi la nota vicenda che ha coinvolto il presbitero romano don Fabio Rosini).

Passiamo al discorso di Gennarini rivolto alle migliaia di giovani americani assiepati davanti alla Domus Galilaeae, edificio costruito sul lago di Genezareth considerato da Kiko Argüello un vero e proprio "nuevo  Vaticano".
Ne riproporremo le prime battute, lasciando a chi vuole approfondire la visione del video ancora disponibile in rete. Vi preavvisiamo che non è per gli stomaci deboli.
Ed ecco l'esordio del catechista responsabile per gli Stati Uniti del Cammino neocatecumenale.

"Il fatto che siete qui è un miracolo. Abbiamo visto delle comunità a ottobre e ci hanno chiesto che i loro figli, cioè  voi, facessero un'esperienza in Terra Santa. Allora c'erano ancora richieste di vaccinazioni, PCR... e quindi noi abbiamo detto: se tutte le limitazioni  cadono, faremo il pellegrinaggio. E infatti sono cadute! (applauso).
È un miracolo anche perché  venire qui costa un sacco di soldi e la gente pensa, specialmente i preti e i vescovi: ah il Cammino ha un sacco di soldi! Ricordo uno con 12 figli che andava a pulire gli uffici di notte...
No, il miracolo è  che vi siete fatti il culo per guadagnarvi i soldi, e molti genitori hanno fatto un mutuo sulla casa per mandarvi qui...so di diversi che l'hanno fatto"


A parte il solito miracolismo neocatecumenale: i preti e i vescovi pensano il Cammino ha un sacco di soldi? E chi glielo ha fatto pensare se non il Cammino stesso "acquistandoli", per esempio, con i proventi della vendita dei beni del secondo passaggio?

In secondo luogo: hanno indotto famiglie povere o comunque in difficoltà e cariche di figli a fare un mutuo sulla casa per poterli  mandare in pellegrinaggio in Terra Santa (principalmente a fare i balletti ovunque, anche nei luoghi sacri, per farsi riconoscere come neocatecumenali, viste le immagini e i video)? E lo chiamano "miracolo"?
Gennarini ne conosce "alcuni" addirittura, e non si vergogna di averli indotti a questo passo per puro capriccio? Addirittura un padre di famiglia con 12 figli che lavora di notte per sbarcare il lunario!

Esclama poi Gennarini:

"È  un miracolo! Abbiamo bruciato tutti questi soldi e abbiamo fatto il dito medio al demonio! Giusto? Disprezzare i soldi è una cosa fondamentale. Nel secondo scrutinio  noi siamo invitati a disprezzare il danaro. Mai prendere una decisione per soldi, mai. La decisione si prende se è  nella volontà  di Dio. Se è  nella volontà di Dio, Lui ti aiuterà. Mai prendere una decisione perché hai i soldi o no. In questo senso questa è una vittoria sul demonio".

In questo caso l'insana decisione di bruciare tutti i propri risparmi e riempirsi di debiti mettendo a rischio il proprio futuro e la propria casa è stata presa per compiere la volontà di Dio o non piuttosto per soddisfare la mania di protagonismo di certi catechistoni del Cammino? Che ne è  stato della temperanza, virtù morale che rende capaci di equilibrio nell'uso dei beni?

È molto opportuno il richiamo al secondo scrutinio, versione non corretta: quella in cui si pretende che gli adepti vendano la casa per dimostrare a Kiko e catechisti di non essere schiavi di Mammona. Ecco perché gli iniziatori non hanno mai pubblicizzato alcuna correzione di sostanza dei mamotreti: perché certe porcherie devono continuare a girare per poter rispuntare fuori ed essere utilizzate al momento opportuno.

Non solo: i debiti le famiglie li hanno dovuti accumulare per poi trovarsi a fronteggiare il fatto che il figlio, preso dall'emozione del momento, con il cervello in ebollizione dopo ore di attesa sulla spianata della Domus Galilaeae, e senza per nulla riflettere, si è  magari "alzato" insieme a tanti coetanei per andare in seminario o in convento. E quindi li aspetta un periodo di crisi, che per molti si conclude con una veloce rinuncia, ma per altri prelude ad un periodo di pesanti riunioni vocazionali, catechesi su catechesi che, invece che chiarire quale sia la loro vera chiamata, li espone a dover dare soddisfazione  alle aspettative altrui.

Senza contare il messaggio totalmente pessimista e disfattista inoculato a grandi dosi nel prosieguo della "catechesi" gennarinica: il Grande Reset (di cui parlava anche don Pezzi) incombe, una nuova ideologia totalitaria profetizzata da Klaus Schwab schiavizzerà tutti obbligando a connettersi alla rete togliendo a ciascuno ogni residuo di dignità (ops, questo la RAI e i suoi fact checkers non devono averlo colto, se no, altroché lodi ed esaltazioni!).

È una bella lotta, fra la vergine
dell Apocalisse e la vergine di ferro...
Ai giovani viene tolto ogni speranza di riscatto umano:
"Qualcuno dice: combatteremo! Tu pensi che la politica cambi qualcosa? Destra o sinistra, Trump o Biden non cambieranno nulla..."

E naturalmente viene promesso loro un intervento divino "ex machina", basta che si assoggettino come agnelli, senza far balenare mai il fatto che la salvezza viene da loro, dalla loro buona volontà, dall'impegno, dal saper lavorare per un mondo migliore: tutto ciò  con l'aiuto della grazia di Dio...

Tutte sciocchezze, invece, per l'oratore, che liquida così l'intera dottrina sociale della Chiesa e il testamento spirituale lasciato ai giovani da San Giovanni Paolo II

Ricordate l'ordine imperioso di Carmen di abbandonare i bambini nei fossi, perché non spetta al cristiano di operare per il bene del prossimo? Con questi discorsi, si impone ai giovani di abbandonare anche se stessi, al flusso di un male inarrestabile. 

Poi sostengono che il demonio agisce tramite la paura? E non gli viene il dubbio che spargere  il terrore, il disinteresse per la vita civile, l'indifferentismo e il qualunquismo equivale ad avvelenare le fonti da cui questi giovani devono imparare a  saper bere, con il giusto discernimento?

Eh sì, loro fanno "il dito medio" al demonio imponendo il tracollo economico alle famiglie per un costosissimo pellegrinaggio in Israele.  Questo il loro grande rimedio.

152 commenti:

  1. A sostituire Kiko al microfono e alla chitarra, c'erano i suoi sosia barbuti.

    RispondiElimina
  2. Fare un pellegrinaggio per poi pubblicizzarlo sui media è voglia evidente di esibizione.
    Come sempre.

    Per la maggiore si tratta di sudamericani residenti anche negli USA, tra i pochi che accettano il Cammino.
    Infatti il Rossi parla spagnolo. Singolare per un pellegrinaggio di americani.
    Spacciano sogni a caro prezzo.

    Andando sulla piattaforma GoFundMe si trova oltre una settantina di richieste cumulative relative alla raccolta fondi per partecipare a questo pellegrinaggio.
    Ingegnosi.

    L'unica stampa italiana online che ha dato risalto all'evento è, naturalmente, a firma Debora Donnini.
    Le testate sono due o tre, ma l'articolo è sempre lo stesso della Donnini.

    Si sono alzati 200 ragazzi e 300 ragazze.

    Altri tempi rispetto al 2000, quando i giovani erano 50.000 (si dice) e le alzate ammontavano a 3.000 maschi e 2.000 femmine (si dice).
    Dove sono oggi i 3.000 presbiteri e le 2.000 suore?
    Ah, li hanno persi per strada.

    Dopo la pandemia, i neocatecumenali avevano semplicemente bisogno di visibilità e di dimostrazioni (soprattutto a sé stessi) che tutto va bene (???).
    Ecco quindi la più classica pensata: promettere un bel viaggio oltre oceano al costo di € 3.500/4.000. Solo per gli USA però. Gennarini e consorte si danno da fare.

    Quella del mutuo sulla casa per mandare il figlio in pellegrinaggio, se è vera, è follia allo stato puro.
    Ma si sa, avranno raccontato che senza questo pellegrinaggio la fede ne avrebbe risentito e i poveracci che hanno abboccato si sono indebitati per un pellegrinaggio.

    Tg2 o Vatican News, la grancassa neocatecumenale suona più debolmente.

    Ma dov'era il card. O'Malley?
    Non c'è andato: ha solo benedetto alcune centinaia di giovani in partenza. A Boston ma, come sempre, quasi tutti sudamericani, i più sensibili al fascino e alle promesse neocatecumenali.

    http://cardinalseansblog.org/2022/07/01/

    Mi sa che il dito medio l'ha messo il demonio a questi poveracci: li ha fatti sgobbare ed indebitare per qualcosa che è solo un sovrappiù, un evento a servizio della visibilità neocatecumenale, come se la fede potesse provenire da un pellegrinaggio di massa.
    Magari, invece, la fede è proprio dietro l'angolo, in quella chiesina neocatechumenal free che boicottano da sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che mezzucci squallidi...conosco atei molto più schietti e limpidi dei neocatecumenali. In una parola sono MONDANI. Ma gli appoggi stanno finendo...

      Elimina
  3. Il discorso è a mio parere un po' tutto velenoso: sarebbe impresa assai ardua estrarne qualcosa di positivo. Ai ragazzi inculca che la loro missione è uguale a quella degli ebrei, anzi probabilmente non altrettanto incisiva.
    Infatti, dopo una lunga carrellata sulle persecuzioni agli ebrei, si infervora in merito alla cacciata degli ebrei da Roma ad opera di Tiberio e sostiene l'ipotesi, del tutto minoritaria nelle fonti storiche, ma che si ritrova nei testi apologetici ebraici, che gli ebrei stessero convertendo i romani con il proprio stile di vita morigerato (ben più numerose le voci che attestano che vennero cacciati a causa di un raggiro economico ai danni della stessa moglie di Tiberio). Non riferisce ai ragazzi che Tiberio fu quell'imperatore che propose al senato di accettare il cristianesimo come "religio licita" come a quel tempo era l'ebraismo, e che a lui si deve un periodo felice, ancorché breve, esente da persecuzioni per il cristianesimo. Viene da chiedersi se le fonti di questa visione storica siano solo quelle ebraiche, pregiudizialmente contrarie a quelle cristiane. Fino a prova contraria, erano i cristiani ad avere la grande spinta all'evangelizzazione e alla conversione dei pagani, non gli ebrei. E Gennarini conferma le proprie fonti, dicendo che "i pagani sono chiamati cani perché i cani mangiano la loro cacca"; questo in un contesto in cui si sollecitano i giovani del Cammino a sentirsi come i "nuovi ebrei", criticati perché fanno figli che i "nuovi pagani" non vogliono per non dover occuparsi di nasi che colano e di culi da pulire (scusate per queste espressioni crude, ma sono quelle che usa l'oratore).

    RispondiElimina
  4. Gennarini ai giovani: perché con il mutuo sulla casa si fa il "dito medio" al demonio.
    ---
    Questa dichiarazione di Gennarini mi sembra esagerata: premesso che, fatte le dovute ricerche, ho dedotto che un pellegrinaggio USA- ISRAELE non possa costare più di 3.000 dollari "all inclusive", inoltre, bisogna considerare verosimilmente, che il Cammino si sia servito di Agenti di Viaggio a loro legati e, naturalmente più sono i pellegrini,
    più scende il prezzo.
    Quindi, subentra anche il dubbio che il Cammino, come suo solito "ci abbia mangiato".
    Poi, chiedere ad una Banca Americana od Europea che sia, un mutuo di poche migliaia di Euro su una casa è ridicolo;
    se la casa ce l'hai, la banca, dietro firma di fidejussione ti concederà uno scoperto di conto corrente, atto a coprire
    le tue spese.
    Il dito al demonio, o ai tanti pellegrini che anche questa volta hanno fregato!?...
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
  5. I cari FAV & Soci si amano beare nel mero fatto che la RAI ha fatto un servizio ( molto superficiale ) senza entrare nel merito.
    Siamo in estate il palinsesto è vuoto e l'infiltrato può tranquillamente infilare lo spot pubblicitario.
    Quel servizio non vale proprio niente!
    Ci sono milioni di giovani che fanno il cammino di Santiago ( a piedi e/o un bici ) senza che se ne parli tanto per durne una.
    Altro che i pellegrinaggi del cnc in granturismo e aria condizionata.

    RispondiElimina
  6. @blog,
    Sinceramente a me non piace la frase "cristiano della domenica", specialmente se gridata in modo dispregiativo, perché per la Chiesa Cattolica, la domenica inizia dopo i primi vespri del sabato e anche noi che di solito celebriamo il sabato sera siamo cristiani della domenica. Detto questo mi dispiace anche vedervi "rosicare" per le cose Sante, perché questo sicuramente non viene da Dio, ma come direbbe qualcuno di voi, da qualcuno molto più in basso. Il disprezzo per il denaro è uno dei primi insegnamenti che ci ha dato Cristo: Gesù disse ai suoi discepoli: "24 Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l'uno e amerà l'altro, oppure si affezionerà all'uno e disprezzerà l'altro. Non potete servire Dio e la ricchezza". Il Signore ha messo tutti davanti a un bivio, voi quale strada scegliete? Dio o il denaro? Questi giovani hanno scelto Dio e hanno fatto un pellegrinaggio in Terra Santa, quello che Carmen chiamava il 5° vangelo in barba a tutti i problemi economici che resterà impresso nella loro vita (esperienza personale). Hanno lavorato, venduto cose inutili, chiesto ai nonni, nessun tracollo finanziario. Migliaia di giovani americani hanno semplicemente detto NO al demonio che voleva farli desistere a causa del "suo sterco". E questo "sterco" è ciò che paralizza anche voi.
    Fallacio Asino Vinicio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Fallacio
      Ma che stai a dire? Il mutuo (?) chi lo avrebbe fatto? I giovani O I LORO GENITORI? Poi dovresti avere la correttezza di dire quanta cresta ci fa "il potente cammino" in questo viaggio, come tutti i "pellegrinaggi" del cammino.
      LA verità sai qual è? Che state formando una marea di DISADATTATI. E questo perchè tizi come Gennarini (a cui evidentemente lo "sterco del demonio" non dispiace dato quello che ha combinato a Guam) dicono stupidaggini colossali e pretendono di essere "ispirati dallo Spirito".
      FATE DANNO.

      Elimina
    2. Caro Vinicio, un conto è fidarsi, un conto è sfidare.

      Purtroppo nel Cammino non viene insegnato a fidarsi della provvidenza o a dare al denaro il valore che gli spetta.
      Viene invece insegnato a sfidare Dio, spesso facendo passi più lunghi della gamba.
      Piegare Dio alla propria volontà. Non, come dite, fare la volontà di Dio.

      Se, metti caso, qualche ragazzino desideroso di partecipare al pellegrinaggio coi suoi compagni, non è riuscito a raccapezzare la somma necessaria, sarebbe volontà di Dio che rimanga a casa mentre gli altri vanno a santificarsi?

      Diciamo le cose come stanno e come sono sempre state: i pellegrinaggi neocatecumenali sono un'occasione per far caciara, un viaggio organizzato che tutti i giovani aspettano per farsi una vacanza in gruppo, cantare sguaiatamente per le strade, ballonzolare tra la gente e suonare tutti gli strumenti possibili divertendosi.
      Si sentono potenti e non si rendono conto di essere ridicoli.

      Di sicuro ci saranno anche quelli più seriamente motivati, ma la massa vede il pellegrinaggio come un'occasione per mettere in atto tutte le stramberie neocatecumenali e, normalmente, vi partecipano anche quelli che frequentano poco, proprio perché non è una cosa seria, ma un'occasione di divertimento organizzato.

      Alle chiamate, poi, si alzano sull'onda emozionale, per nulla consapevoli e molto superficiali. Tanto sanno che poi potranno tirarsi sempre indietro.

      Non venire a fare la paternale sulla percarietà dei soldi, perché con la scusa che si tratta di un pellgrinaggio si sentono più rilassati a chiedere cifre che chiederebbero allo stesso modo per una vacanza alle Maldive.
      Il Cammino offre la possibilità di un viaggio-pellegrinaggio organizzato e questi giovani ne approfittano. Mai lo farebbero da soli, lo fanno perché vanno coi propri amici e per poter dire "Io c'ero" o "mio figlio c'era", come si legge in tanti commenti al video russo-ebraico su youtube.

      Parlo per esperienza consolidata e, per non infierire, ho pure taciuto le mille cose sgradevoli che succedono durante queste kermesse che di pellegrinaggio hanno solo il nome.


      Elimina
    3. Dopo aver ascoltato Gennarini, non c'è niente di santo in tutto il suo discorso e neppure nel suo volgare atteggiamento. Una parodia ghignante ed infima, che porta un senso di desolazione.
      L'eresia "il disprezzo del denaro è la prima cosa" l' ha ripetuta Gennarini anche stavolta, perché è un mantra kikiano che non può mancare, e voi dietro. C'è più da diffidare di voi, che difendete questa marmaglia a spada tratta, che della marmaglia in quanto tale.

      Elimina
  7. FAV lo sai che le direttive iniziali del cnc erano NON fate debiti?
    E il motivo era evvidente, lavori sodo e vai ai pellegrinaggi invece di andare in ferie.
    Fare debiti è l'ultima novità, insieme a quella di forzare collette per spesare i giovani.
    Io non rosico per nulla, e non ne faccio una questione di soldi, e di sicuro non vengo a raccontare a te il mio rapporto con il denaro.
    Continua a pensare che siete gli unici che non mettete il denaro al primo posto.

    RispondiElimina
  8. Scusa Fav, ma chi l'ha mai detto che "il denaro è lo sterco del demonio"?
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da Wikipedia : l'ha detto San Basilio Magno (330-370). Okay?????????????????????????????????

      Elimina
  9. Tra l'altro Fav, non lo sai forse, che al
    denaro si deve rispetto, in quanto generato dal lavoro onesto degli esseri umani qualsiasi esso sia? Vergogna a"voi" ed ai vostri capi cosca, che se ne appropiano indebitamente da oltre 50 anni!
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
  10. Qui qualcuno si sta dimenticando che il cattolico può e deve mantenere un rapporto con il denaro e con i beni secondo le esigenze del proprio stato.
    Un padre, una madre di famiglia non vivono da soli, avendi famiglia sono chiamati ad usare del danaro e delle proprietà per provvedere anzitutto a se stessi e ai propri cari per il presente e per il futuro.
    È chiaro cosa vuol dire provvedere ai figli e a se stessi per il presente e per il futuro? Vuol dire risparmiare per l'università, o per pagare l'assicurazione sulle malattie (che negli USA è privata); concetto che confligge apertamente con l'ipoteca del tetto che copre la testa alla famiglia per un viaggio tipo "gita scolastica" in Israele per uno o più figli (e sappiamo i neocatecumenali quanti ne hanno, mediamente) Il cui costo è molto pesante.
    Ora, rendiamoci conto della enormità di mettere un'ipoteca sulla propria casa di abitazione perché il caporione neocatecumenale Gennarini ha deciso (lui, per tutte le famiglie del Cammino degli Stati Uniti e con la "foglia di fico" che alcune comunità glielo avrebbero chiesto) che i giovani devono andare tutti in Israele.
    La moglie Claudia lo aveva preceduto con un discorso concitato, ed anch'esso difficilmente comprensibile, ma il cui nucleo era che le madri "nevrotiche" e idolatre (come diceva Carmen) viziano i figli, non vogliono che soffrano, mentre invece questi devono soffrire, imparare ad appoggiarsi alla croce, accettare di essere diversi dagli altri eccetera.
    Che dire dei genitori neocatecumenali che, perché i figli non soffrano sentendosi esclusi dalla gita sociale con i loro amici in Israele con canti, balletti e altro, sono disposti a mettere in forse il loro stesso futuro?
    Che esempio stanno dando ai loro figli, non sapendo loro dire un "no, non ce lo possiamo permettere?"
    Fra l'altro, moltissimi di quei ragazzini sono adolescenti, non hanno neppure la maturità per apprezzare una visita del genere; e d'altronde la stessa organizzazione da gita scolastica non lo consente a chi invece, fra loro, è più riflessivo e maturo.
    Certo, Gennarini avrebbe fatto miglior figura a non svelare questi retroscena, ma sappiamo che questa gente è abituata a farsi vanto della propria "diversità": peccato che sia una diversità che li porta lontano dalla morale cattolica, che in questo caso è più vicina alla buona morale "'pagana" di quanto lo sia alla morale neocatecumenale.

    RispondiElimina
  11. La loro stella polare Carmen, ha fatto un viaggio in Israele del tutto diverso. È partita con un'amica sola, le altre avevano altri obbiettivi ed altri interessi. È partita con 30 dollari in tasca ed è rimasta in Israele quasi un anno, ospite principalmente di conventi Francescani. Ha visitato (ad un certo punto da sola, perché l'amica era rientrata) tutti i luoghi santi, cercando, da sola, una risposta che riguardasse la sua vocazione, dopo la cacciata da novizia delle Suore Missionarie. Ha conosciuto persone del luogo, fra le quali un prete operaio molto vicino alla teologia della liberazione con cui deve aver condiviso molta parte del suo soggiorno, da quanto si evince dalla sua biografia. È rimasta in Israele quasi un anno.
    Sia Carmen che Kiko si sono presi tutte le libertà possibili ed immaginabili di ricercare e scegliere la propria vocazione. Per assurdo, invece che assicurare a tutti la stessa libertà di cui hanno goduto, hanno contribuito a creare un regime peggiore di quello franchista da cui provenivano, che toglie l'autonomia di pensiero e di crescita spirituale e materiale a tutti i loro adepti. Carmen era "sola a Solo", i giovani del Cammino si portano sulle spalle catechisti, didascali, padrini dei quali non possono mai liberarsi, se non scrollandosi di dosso tutta la piramide e rifiutando tutto, purtroppo anche la fede.

    RispondiElimina
  12. A Fallacio Asino Vinicio che pontifica sul disprezzo del denaro.
    Egregio, due piccole annotazioni.
    Perché gli alberghi scelti dal cammino per le convivenze praticano tariffe maggiorate rispetto a quelle per i normali clienti? Chi ci mangia? Alla prossima convivenza, dopo che il responsabile vi avrà detto quanto costa, telefona all'albergo come un qualunque cliente e domanda il costo della camera. Poi trai le conclusioni da solo.
    Hai mai letto la Didachè? Te ne riporto un piccolo brano: "fai sudare l'elemosina nella tua mano". Tradotto, il denaro che hai guadagnato con il tuo onesto lavoro per provvedere alla tua famiglia, dallo in elemosina solo a chi ne ha veramente bisogno.
    P. S. Perché il signor Francesco Giuseppe Arguello Q. H. C. (Quadrupede Honoris Causa) vive a scrocco in un lussuoso appartamento in via di Porta Angelica? Perché non lo da ai poveri e non si trasferisce in un monolocale in periferia?

    RispondiElimina
  13. O.T.
    Forse i tempi stanno un po' cambiando; leggo infatti, che anche l' Opus Dei, Degnissima e Fedelissima Opera pre-Conciliare(1928), è stata declassata dalla dipendenza del Dicastero per I Vescovi, a quello per il Clero.
    Ovvero non sarà più una Prelatura Personale Diocesana.
    Il prelato previsto più alto In grado sarà
    infatti un Sacerdote con la dignità di
    Monsignore.
    Dall' Opus Dei nessun commento.
    Questa, è l'obbedienza alla "Chiesa Gerarchica; cosa che a "voi" ricordò
    Papa Francesco nel discorso del 1 febbraio 2014.
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinto che per mettere mano al Cammino aspettano che Kiko passi a miglior vita.

      Quando non ci sarà più il fondatore della fondazione e si avvicenderanno strani figuri del suo pari, sarà più semplice fare piazza pulita.

      Occorre solo pazientare.

      Elimina
    2. pazientate, pazientate...................................................................................................................................

      Elimina
  14. Riprendendo una riflessione già fatta quando fu don Pezzi a parlare del Grande Reset, chiarisco che si tratta di argomenti anche molto importanti, complessi e controversi, che richiederebbero, se proprio si volesse parlarne, una analisi più approfondita, e sui quali non spetta al Blog prendere alcuna posizione.
    Ciò che è chiaro, invece, soprattutto dopo questa "tirata" esplicita del responsabile del CN per gli USA (dubito che stesse esprimendo un parere personale, è invece chiaro che si tratta di una posizione condivisa dai vertici del Cammino), è che, in casa neocatecumenale, ciò che interessa è additare un Nemico o più, poco importa se vero o supposto, per continuare a mantenere in vita la leggenda della persecuzione del mondo contro gli eletti del Cammino, fronteggiabile solamente con il mantenimento della frequentazione della Comunità, al di là di tutto e tutti.
    Gennarini, don Pezzi, i big del Cammino (e non solo) mettono in guardia contro il pensiero unico e la manipolazione delle menti, ma non hanno nulla da dire sul pensiero unico kikiano che è peggio del Grande Fratello.
    La vera libertà comincia dalla propria coscienza, che, anche nei giovani, si deve formare in modo autonomo, guidata dagli strumenti che Dio e la Santa Chiesa ci mettono a disposizione. Ma i supercatechisti del Cammino si guardano bene dallo stimolare nei propri adepti riflessione e approfondimento; sono, per questo stesso motivo, per il dogmatismo kikiano, per l'ignoranza, per la supponenza, l'incoerenza, i peggiori "formatori" che si possano mai (sfortunatamente) incontrare.

    RispondiElimina
  15. Ho la vaga impressione che il Cammino, giochi molto su un certo senso di "oblio" dei suoi adepti.
    Al contrario, sia personalmente, che su questo blog, non si dimentica nulla!
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Ruben. I regimi giocano molto sulla manipolazione della memoria ed anche sugli slogan che facilmente vengono memorizzati e si sostituiscono al pensiero autonomo e al ragionamento deduttivo. Ciò che è molto ripetuto viene visto come "buono", cioè che "suona" diverso come cattivo. Siamo pigri, e scegliamo di norma la via più facile. Il Cammino in particolare è un'accozzaglia di slogan.

      Elimina
    2. E quando arrivano i soliti contrordini, basta mettere o togliere una parolina come "non", in mezzo allo slogan, e avanti tutta in retromarcia.

      - L'Adorazione Eucaristica NON ha senso!
      Dopo 50 anni:
      - Cosa vi abbiamo sempre insegnato? A fare Adorazione Eucaristica!
      E le teste dondolanti:
      - Vero! Vero! È sempre stato così fin dal principio del Cammino!

      Elimina
    3. Nel video colpisce la diversa rilevanza tra il laico straparlante del Cammino e signora ed i ministri ordinati, messi in ombra. Inoltre dieci minuti di Gennarini sono più convincenti di cento pagine di mamotreti, su cosa sia veramente il Cammino: una associazione gestita da laici ***, che si coltiva i suoi preti schiavi per proseguire imperterrita verso l'affermazione di se stessa (e infine la rovina).

      Elimina
    4. Esatto. Inoltre questi dieci minuti di Gennarini sono la dimostrazione del fatto che il mamotreto scolpito nel cuore è quello eterodosso degli anni 70. "Il secondo scrutinio ci insegna a disprezzare il denaro"? Nel Direttorio (cioè nel mamotreto corretto, adesso non inoltriamoci esattamente a discutere se quello attualmente consegnato ai catechisti sia quello definitivo corretto dalle Congregazioni o un aborto intermedio in cui i "teologi" kikiani hanno provveduto a nascondere le eresie peggiori) non si riscontra questo "'insegnamento". Quindi che uno dei capi del Cammino, per la propria "'predicazione" di fronte a migliaia di giovani si riferisca al mamotreto originale, è la dimostrazione che il Cammino è sempre quello eterodosso e potenzialmente scismatico dei primi anni 70. In più, in Gennarini, si riscontra un filone di filo ebraismo ancora più smaccato ed evidente che in Carmen e Kiko ed una lettura della storia della Chiesa assai originale (ricordo quando disse, ospite della Pellicciari a Radio Maria, che la possibilità che ebbe la Chiesa in epoca post costantiniana di costruire degli edifici di culto fu una continuazione più raffinata della "persecuzione" del mondo nei confronti della Chiesa stessa).

      Elimina
    5. L'ottima Radio Maria, la nostra vera , unica e sola amica. Per quanto riguarda gli oblii, sappiate che noi non dimentichiamo nulla : critiche, prese in giro, offese insulti, sono scolpite nelle nostre menti per sempre..........................................................................................................................................................

      Elimina
    6. Perché prenderla così male? Pensate che si tratti di un piccolo scrutinio neocatecumenale, fatto per il vostro bene! Non vi chiediamo neppure se date la decima, vi masturbate o altro, quindi dovrebbe essere molto più tollerabile, rispetto allo scrutinio standard. Oppure sono necessarie queste domande, per farvi riflettere seriamente sulla vostra fede?

      Elimina
    7. @anonimo
      ci sono anche persone fuoriuscite dal Cammino che hanno impiegato anni a guarire dalle ferite che hanno ricevuto dalla comunità, c'è anche chi si è tolto la vita per il dolore.. e ti vorrei anche ricordare che radio Maria è ascoltata principalmente dai semplici parrocchiani che voi disprezzate tanto, oltre a riportare tutte le notizie inerenti Medjugorje, su cui la Chiesa indaga da anni, mentre sulle presunte apparizioni di Kiko non ha espresso neanche una parola

      Elimina
  16. Pietro non del Cammino23 luglio 2022 23:08

    Fallacio (ore 14):
    che ne sai del nostro rapporto col denaro? Sei stato ispirato dallo Spirito Santo?
    Non ti comportare con noi da "catechista" come fai coi tuoi sottoposti, che ci fai ridere.

    In ogni caso fare il mutuo per andare in pellegrinaggio è sbagliato, a meno di una profezia di qualche santo tipo padre Pio, ma non credo che Gennarini abbia i carismi di padre Pio.
    E padre Pio di fare un mutuo per andare in pellegrinaggio non l'ha mai chiesto.
    Forse solo a Maria Pyle ha chiesto esplicitamente di dedicarsi totalmente a collaborare con lui, e la Pyle, che era ricchissima, vi impegnò i suoi averi.

    Anche in queste affermazioni che fai si vede che la tua preparazione si fonda sui mamotreti, ma mastichi poco il Catechismo della Chiesa, che è ad un tempo radicale ma, anche, molto equilibrato.

    Il disprezzo verso "mammona" nulla ha a che fare col fideismo superstizioso.
    Così parlare sempre di miracoli, anche quando non c'è nessun miracolo, è miracolismo superstizioso.

    Dimmi cosa c'è di miracoloso se un esaltato, pur di andare in Terra Santa, impegna la propria abitazione.
    "Miracolo" sarebbe se il Cammino, che è ricchissimo, pagasse ai ragazzi delle famiglie povere il pellegrinaggio in Terra Santa, secondo lo spirito della solidarietà evangelica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su, Fallacio, non fare ridere Pietro Non Del Cammino e company, suvvia...............................................

      Elimina
  17. https://www.youtube.com/channel/UCxfvTfo25Vg2rXhgWLs_lCg

    https://cristianodelladomenica.blogspot.com/

    Cari fratelli in Cristo Gesù Nostro Signore e Nostro Dio ascoltate attentamente. Faccio un appello, in tutta umiltà, a tutti voi, cioè a tutti gli uomini di buona volontà che hanno fede in Nostro Signore. Vi chiedo di essere dei "Piccoli Apostoli della Resurrezione di Gesù" . Dentro il vostro ambito c'è bisogno di Luce, perché molti necessitano di avere più forza nella Fede. C'è bisogno di portare lo Spirito della Resurrezione e del Perdono. Bisogna andare avanti nello Spirito del Perdono e dell'Amore e nella Resurrezione di Nostro Signore.

    Gesù ha detto:

    «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. 17 E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, 18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».
    Delle volte il mondo è il compagno, delle volte è la famiglia, delle volte è il vicino di casa, delle volte è il collega di lavoro, delle volte è il fratello di comunità e movimento, ovvero il nostro prossimo. Quello che conta è fare la Volontà di Dio, la Divina Volontà.

    RispondiElimina

  18. Vi chiedo, umilmente, di mettervi al lavoro per Gesù, non per me. Non abbiate paura né dei vostri fratelli, né dei famigliari, né dei vostri superiori e né di altri, cioè di nulla. Bisogna temere solamente Dio. Portate l'Amore e la Resurrezione di Gesù, bisogna portare il Fuoco Divino, lo Spirito della Resurrezione.

    Andate, prima di iniziare, dal vostro Vescovo, Superiore, Sacerdote Cattolico, Confessore e dite similmente così: "Chiedo l'autorizzazione a Santa Madre Chiesa di portare la Resurrezione di Gesù ai miei fratelli per la loro salvezza". Non iniziate se non sarete autorizzati dalla Chiesa. E' necessario essere autorizzati ed essere sempre in comunione con la Chiesa e il Papa. State attenti, prima di iniziare, da chi andate, vi sono ambiti dentro la Chiesa che vi sono ostili, un'ostilità perpetrata e subdola, come ad esempio i Neocatecumenali, per cui evitate di andare da persone legate in questo ambito, verificate prima la persona a cui andare, e poi andate. Vi parlo solamente in questo momento su dove andare a chiedere l'autorizzazione e come non rischiare a sciuparla via. Una volta autorizzati potete andare ad evangelizzare in qualsiasi ambito, in particolare dove ne necessitano di più, ricordandoci che si inizia sempre da "Gerusalemme" ( cercate di capirne il senso). Per chi è già dentro un ambito qualsiasi, questo mio, chiamiamolo "Appello", non è un voler togliere qualcuno dall'ambito in cui si trova e dove potrebbe essere consacrato, assolutamente no, ma è un aggiungere un qualcosa in più, un "DONO ULTERIORE E MOLTO PREZIOSO". L'autorizzazione vi serve come nulla osta dalla Chiesa, cioè in quel caso avrete la certezza che siete stati autorizzati a livello apostolico e che non siete voi che di vostra singola iniziativa vi autorizzate da voi stessi o vi incamminate senza la benedizione di Madre Chiesa. Per cui, salvo casi particolari, l'autorizzazione è sempre necessaria. Per casi particolari intendo ( faccio un esempio): il Papa non la deve chiedere, lui è il Papa, come un Cardinale e altri. Loro già sono apostoli e per cui la loro volontà di voler aderire, aderire nel consenso e nel dare l'autorizzazione ad altri è un loro adempimento. Anche se loro, comunque, devono sempre rendere conto a Dio, e per cui sono chiamati a rimanere sempre fedeli nell'ambito dove sono stati chiamati dal Signore.

    RispondiElimina

  19. Non vi chiedete chi io sia e non cercatemi, io non sono nessuno e non conto nulla. Conta Gesù, e sarà Gesù che vi indicherà cosa dovete dire.Chiedete tutto a Gesù, pregate Gesù, parlate di Gesù, e fate ciò che vi dice Gesù. Per fare ciò seguite la Chiesa nel Papa, tutto nel Signore Gesù Cristo, e chiedete alla Chiesa se avete dubbi o altro da chiarire e definire. Sarà la Chiesa a guidarvi. Fatevi guidare, chiedetelo, nello Spirito del Perdono e della Resurrezione. Non fate senza la guida della Chiesa. Rimanete sempre uniti alla Chiesa anche se tutto sembra andarvi contro. Dio sistemerà ogni cosa. Rimanete sempre nella Fede nel Signore Gesù al Papa. Pregate per la Chiesa e per il Papa.

    Non rispondete al male con altro male, ma rispondete con Verità e Giustizia e Misericordia. Li perdonerete nel Signore Gesù: "Signore Gesù perdonali perché non sanno quello che fanno, e se ho sbagliato anch'io perdona anche me". Gesù è la Verità e la Giustizia e la Misericordia.
    Vi calunnieranno, vi perseguiteranno, vi rideranno in faccia, vi incolperanno di essere voi dalla parte del male, vi muoveranno guerra, vi punteranno, cercheranno ogni metodo per abbattervi e farvi lasciare la Divina Volontà. Se cadrete in qualche laccio del maligno, o vi colpiranno in un qualche modo, rimanete nella Pace del Signore e attendete che lo Spirito vi resusciti. Sarà il Signore che vi rimetterà in piedi, vi ristabilirà con il Suo Spirito, lo Spirito della Resurrezione, il Fuoco Divino. Mettete parole di Amore e portate la Luce. Lasciate ovunque messaggi e parole piene di Luce. Portate la Resurrezione, perché siete "Figli della Resurrezione".

    RispondiElimina
  20. Vi viene affidato, non da me, ma dal Signore, il "Fuoco Divino della Resurrezione". Io sono solamente un testimone, testimone di una notte e un mattino.
    Non fatevi mai padroni di ciò che portate e padroni del vostro prossimo verso il quale portate il messaggio. Dio è Padre non è Padrone. Non pretendete obbedienza da nessuno, ma si opera nella libertà, un'obbedienza libera e con libera volontà, abbiate fiducia del prossimo sapendo che Dio abita in loro, e per cui rispetterete chiunque nel Signore. Nessuna costrizione, ma nella libertà. Lo stesso per altre cose, se vengono nella libertà a chiedervi qualcosa, ecco che nel Signore darete ciò che potete e che riuscite. Non ci costa nulla. Una volta annunciata la Parola di Vita, a quel punto abbiamo svolto il nostro compito. E' Dio che fa crescere ed è il Datore della Vita, nessuno si faccia l'artefice, non lo siamo. Tra noi non esistono iniziatori e fondatori e simili, Gesù è il Principio. Custodite sempre il "DONO" che vi è stato affidato, non svendetelo, non disprezzatelo, non sfiduciatevi, non perdete mai la speranza, abbiate sempre fede in Dio. Non tradite mai voi stessi, rimanete sempre in Gesù, se cadrete abbiate sempre fede in Lui, Egli è Misericordioso. Tutto questo che vi ho scritto è fondamentale che venga fatto sotto la guida di Colei che è la Madre di Dio, e per cui ogni passo deve essere orientato nel guardare la Stella Maris, sarà Lei che vi accompagnerà in ogni passo. Ogni Grazia passa attraverso di Lei, e sotto la guida del Suo Cuore Immacolato noi riusciremo a trovare la strada per operare.

    Che Gesù e la Madonna vi benedicano a tutti!

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    IPG (Isaia Paolo Geremia)



    https://www.youtube.com/channel/UCxfvTfo25Vg2rXhgWLs_lCg

    https://cristianodelladomenica.blogspot.com/


    CDD

    RispondiElimina
  21. Vi rode parecchio che la RAI abbia dato spazio e visibilità al Cammino neocatecumenali? Siete invidiosi? Capisco il vostro malumore, avete paura che gli sparuti, che vi seguono si rendano conto che scrivere un mare di sciocchezze? Ebbe mica e sempre natale? Presto o tardi lo capiranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le varie testate RAI, nazionali e regionali, danno ottimo riscontro ogni anno del congresso dei Testimoni di Geova: cosa dobbiamo dedurne? Che hanno torto tutti coloro che considerano la Torre di Guardia una vera e propria setta? Se fossero riusciti a farla, la RAI avrebbe pubblicizzato anche la fiera Un sogno chiamato bebè di Milano, quella fiera "riproduttiva", per intendersi... pecunia non olet.

      Elimina
    2. Ma invidiosi di che?
      Era meglio per voi se non lo facevano...
      ...ne uscite malissimo...
      Solo voi vi esaltate per le idiozie di Gennarini....tutti gli altri invece ne faranno tesoro per evitarvi

      Elimina
    3. Anonimo 24 luglio 2022 09:22
      Lo Stato Italiano è pluralista e
      con libertà di Religione, è
      quindi giusto, come previsto dalla
      Costituzione, tutelare anche le
      minoranze.
      Ruben.
      ---

      Elimina
    4. Ci rode?
      Affatto!
      Son sempre documenti originali dai quali è possibile apprendere le vostre fantasie dottrinali.
      Se non togliete il video dal web, come avete fatto con molti altri compromettenti, resteranno a testimonianza.

      Più vi esponete, più vi conosceranno.

      Elimina
    5. TI do una notizia: nel Regno dei Cieli una cosa del genere sai quando varrà? Zero spaccato. Solo voi vi potete esaltare per una cosa del genere. Siete mondani. Punto.

      Elimina
    6. Casualmente ho rinvenuto uno scritto neocatecumenale sull'incontro dei giovani con Papa Giovanni Paolo II in Terra Santa nel 2000.

      Si fa un resoconto delle alzate alle chiamate vocazionali dal 1989 al 1997.
      Lo ripropongo:

      1989 - Santiago de Compostela: 2000 tra maschi e femmine
      1991 - Czestokowa: oltre 3000 ragazzi
      1993 - Denver: 3500 ragazzi
      1995 - Loreto: 4000 ragazzi
      1997 - Parigi: 5000 ragazzi

      Il totale è 17.500

      Lo stesso articolo dice che nel 2000, di questi 17.500 ne sono stati ordinati 600 e 1.500 sono in seminario. 2000 ragazze già nei monasteri contemplativi.
      Totale, nel 2000, 4100 tra ragazzi e ragazze.
      Sempre sia tutto vero.

      https://xoomer.virgilio.it/sanbartolomeo/Documenti/Beatitudini/beatitudini2.htm

      Domandina facile: e tutti gli altri 13.400 che si sono alzati fino al 2000?

      Dal sito neocatecumenale si apprende che nel 2019 sono stati formati 2.590 preti e 2050 si stanno formando.

      Rifacciamo i conti, sempre tenendo presente che i numeri degli alzati si fermano al 1997.
      Negli anni se ne sono aggiunte diverse altre migliaia.

      Se però conteggiamo solo quelli che si sono alzati fino al 1997, che sono 17.500, e sottraiamo tutti coloro che sono già preti o frequentano il seminario al 2019, cioè 4.640, rimangono sempre 12.860 desaparecidos.

      Non è che con queste alzate si stanno prendendo e ci stanno prendendo emeritamente per il c...?

      Elimina
    7. Beato te che non ti accorgi delle pesantissime figure di * che fai, sia da solo che tramite i tuoi padroni. Questo video è una disfatta epocale, dal punto di vista della reputazione.

      Continua così, anzi, continuate così, che Dio vi conservi esattamente come siete, per il tempo che serve ancora alla gente per capire cosa sono veramente i neocatecumenali ed evitarli.

      Salvo altra gente come voi, per la quale nessuno può far niente, a parte evitarla e rimetterla al suo posto quando deborda.

      A. Non.

      Elimina
    8. Per noi il video è ottimo, magnifico, semplicemente meraviglioso, e quanto basta.................................

      Elimina
  22. "In questo caso l'insana decisione di bruciare tutti i propri risparmi e riempirsi di debiti mettendo a rischio il proprio futuro e la propria casa è stata presa per compiere la volontà di Dio o non piuttosto per soddisfare la mania di protagonismo di certi catechistoni del Cammino? Che ne è stato della temperanza, virtù morale che rende capaci di equilibrio nell'uso dei beni?"
    EQUILIBRIO NELL'USO DEI BENI???
    AH GIÀ L'HA DETTO GESÙ..........
    HAHAHAHAAAAAAAAAAA CAZZAROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

    DOVE STA LA VOSTRA FEDE CRISTIANONI DELLA DOMENICA????????????????????????????????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non urlare....pensa alla tua fede...
      ...ti piace fare il talebano divertiti...
      .....ma che ti piaccia o no la tua/vostra è solo una opinione non il verbo..
      ...prima te ne fai una ragione e meglio starai

      Elimina
    2. Sei il classico esempio di neocatecumenale disadattato. Ecco gli effetti del cammino.

      Elimina
    3. in ogni caso TUTTI renderomo conto a Dio di come abbiamo utilizzato i nostr beni....a Dio e non a voi

      Elimina
    4. Ognuno deve far uso delle ricchezze (beni di questo mondo) con un duplice criterio.
      Il primo è quello di provvedere alla propria vita secondo le esigenze del proprio stato.
      Infatti un conto è vivere da soli, un altro avere famiglia o comunque progettarla, e un altro ancora essere consacrati a Dio.
      Se si ha famiglia o la si progetta si è chiamati ad usarne per provvedere anzitutto a se stessi e ai propri cari per il presente e per il futuro. (Padre Angelo Bellon, teologo domenicano).
      E il Codice di Diritto Canonico prescrive, al canone 223 - §1. Nell'esercizio dei propri diritti i fedeli, sia come singoli sia riuniti in associazioni, devono tener conto del bene comune della Chiesa, dei diritti altrui e dei propri doveri nei confronti degli altri.
      Quindi, non solo il capofamiglia erra se "brucia" dissennatamente i beni di sussistenza della famiglia e si indebita per capriccio o per obbedire alle ubbìe di un laico eletto a proprio guru, ma erra pure il Cammino come associazione di fedeli a proporre e lodare comportamenti che non tengano conto dei doveri familiari.
      Facile dedure chi siano qui i "cazzari"...

      Elimina
    5. E "questi" andrebbero ad evangelizzare?
      Con tali toni e carattere, "questi", dove vanno, la gente la fanno scappare!...E poi tornano scornati a casa!...
      Tutt'al più, con questo "garbo e stile" potrebbero solo fare i negrieri in africa, come nel XVIII secolo.
      Ruben.
      ---

      Elimina
    6. @neo, una nostra opinione? Percaso Gesù al giovane ricco ha chiesto "equilibrio nella gestione dei beni"? Hai mai letto quando Gesù dice: "Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro?". Ho l'impressione che per voi la parola di Dio sia una bella favoletta per addormentare i bambini, tutta teoria irrealizzabile. Non è così, Gesù non è venuto a raccontare favole. Sto leggendo dai vostri commenti sulla fede e la provvidenza, cose che neanche in un blog di atei, una ossessione per il denaro che non viene certo da Dio.
      Fallacio Asino Vinicio

      Elimina
    7. @aleCT24 luglio 2022 12:09
      Sei il classico esempio di neocatecumenale disadattato. Ecco gli effetti del cammino.
      ---
      Ottima osservazione; aggiungerei che si tratta di una sorta di "psicosi collettiva", normalissima nelle sette;
      quindi di conseguenza, piccola attenuante, sono anche "malati".
      Ruben.
      ---

      Elimina
    8. DOVE STA LA VOSTRA FEDE CRISTIANONI DELLA DOMENICA????????????????????????????????????
      Risposta.
      Mah! Di cazz..ri ne ho solamente visti tra di voi:

      rubate agli hotel a coloro che chiamate fratelli; diffamate; dite che le cose non si raccontano in giro e lo viene a sapere tutto il quartiere, paese, città; violate il "Foro Interno" credendovi dei confessori, e lo violate a tornaconto, infatti amici e compiacenti e figli, che ne combiano di tutti colori ( dalle canne, figlier incinte, droghe varie, ecc, ecc) sorvolate e fate i teatrini, infatti c’è la scomunica immediata; dite agli altri " sei attaccato al denaro" e cose simili e infilate parenti e simili dentro il Vaticano; condannate in nome dello Spirito Santo mentre vi muovete con odio, invidia, calunnia; vi credete superiori ai Vescovi mentre è solamente presunzione; diffamate sacerdoti che non si piegano alle vostre stupidaggini; inventate favolette gonfiandole e farciendole di miracoli : miracolo! miracolo! miracolo! bevo una birra al bar: miracolo! miracolo!, sono arrivati a fare il pellegrinaggio: miracolo! miracolo! come se ogni volta che io esco di casa e arrivo a destinazione dicessi: miracolo! miracolo!; quando arriva un nuovo parroco in parrocchia, la parrocchia dove avete piantato le vostre elucubrazioni, ecco che vi domina la paura, infatti vi chiedete: è amico del Cammino? O è nemico? Amico significa, per voi, che il parroco deve sottomettersi alle vostre stupidaggini e prese di posizioni;

      ---

      Elimina
    9. raccontate di essere i „ Primi Cristiani“ invece schitarrate a destra e a sinistra cosa che i primi cristiani non hanno mai fatto; raccontate di essere migliori invece tra di voi ci sono ipocrisie, giudizi, ladronerie, parlar male dietro alle spalle ecc, ecc; scoppia un palazzo e non dite niente, mentre a chi gli capita un qualcosa ecco che siete pronti a dirgli che Dio lo sta punendo per non aver ascoltato tutte le vostre stupidaggini e per non aver obbedito al grande catechista che parla h24 per Santo Spirito; siete tre anni che siete crollati completamente, ripeto il centro, il cuore, del vostro sistema è crollato, cioè la vostra celebrazione non la fate da più di tre anni, mica tre giorni, tre anni; siete finiti su tutti i giornali per la Pandemia e sono morti alcuni di voi e grazie a voi sono stati chiusi diversi Comuni, vi dovrebbero far pagare tutti i danni; avete causato un crollo a Guam di un’altare, e ne verrannoi delle belle, Dio ha i suoi tempi, infatti dalla vostra presunzione si vede che Dio vi sta indurendo il cuore, in quanto siete sempre più presuntuosi e vi gonfiate a dismisura, per cui ne arriveranno delle belle; avete affermato che si deve obbedienza ai vostri catechisti, pieni di Spirito Santo, e poi uno di voi stupra ragazzine mentre fa le catechesi, parlava di Gesù e stuprava nello stesso tempo, altro che Spirito Santo, il peccato della lussuria lo dominava completamente;

      ---

      Elimina
    10. il vostro grande capo, l’iniziatore, colui che parla per opera dello Spirito Santo, l’infallibile, colui al quale si deve ubbidienza cieca, ha affermato in MONDO VISIONE che un vostro collega era perseguitato, invece è stato condannato senza appello dal Vaticano e dal Papa in persona, il quale Papa ha preso in mano il caso ed ha giudicato sui fatti, altro che Spirito Santo, lo spirito della menzogna; affermate di essere dei grandi evangelizzatori, cioè andate una o due volte all’anno in una piazza a cantare e schitarrare e a raccontare i fatti preconfezionati, per voi questo si chiama evangelizzazione vera, mentre vi fate passare per grandi evangelizzatori e veri cristiani ne combinate di tutti i colori; siete mondani e dei miseri; le piccolezze diventano miracoli, grandi miracoli, ovviamente gonfiati da menti faziose, invece se odiate qualcuno, quel qualcuno potrebbe fare le più belle opere, o anche miracoli, lo diffamate a vita; odiate tutti i fuoriusciti, da qui si capisce che non avete amore per il prossimo, ma vi è altro;

      ---

      Elimina
    11. controllate chiunque entra, prima l’attirate con cartelloni e frasi preconfezionate ed evangeliche, poi lo iniziate a piegare alle vostre pancie, e poi se capite che non abbocca gli muovete guerra; credete che la parrocchia sia di vostra appartenenza, infatti fuoriesce sempre lo spirito di ladroneria che avete dentro, in quanto con quella mente pensate che la parrocchia, fatta con le fatiche di altre persone, sia di vostra proprietà, per cui chiunque non si assoggeta alle vostre stupidaggini lo puntate e perseguitate; usatre il Vangelo a tornaconto; parlate di „PERDONO“ mentre avete l’odio in corpo, cioè manipolate il prossimo usando il Vangelo;
      Mi fermo qua, ma potrei continuare per due ore nello scrivere l’elenco. Chi vuole approfondire cosa fanno questi soggettoni, piano piano può scorrere le pagine del blog, e ci sono tanti spunti.

      CDD

      Elimina
    12. Grazie, CDD! Ci sarebbero ancora troppe cose da dire, come dici tu, e anche se si riuscisse a completarne il racconto, non sarebbe finita, perché l'elenco dei misfatti del Cammino è in continuo aggiornamento.

      Elimina
    13. @Anonimo24 luglio 2022 13:08
      Fav hai citato magistralmente il Vangelo e te ne do atto.
      Bisogna però anche considerare che Cristo, in ciò che diceva parlava soprattutto attraverso parabole, pericopi e sottintesi; infatti il Giovane Ricco, secondo il suo libero arbitrio l'ha lasciato liberamente andare.
      Per quanto riguarda gli uccelli del cielo, che sono solo creature di Dio e non "figli" come noi umani, cosa facciamo, appena messe le ali gli troviamo un posto in Banca come
      ragionieri?
      Guarda che tutti gli animali, per mantenere in equilibrio l'ecosistema di cui godiamo LAVORANO, guadagnandosi il
      cibo e la sopravvivenza.
      Ruben.
      ---

      Elimina
    14. FAV
      voi siete tremendamente confusi da scambiare la Provvidenza con il tentare Dio in continuazione....
      ...e poi l'ho visto sai in che provvidenza credete...fate i conti della provvidenza sulla decima e quando non ve la danno fate delle lagne terrificanti maledicendo responsabili e Dio..
      Voi vi riempite la bocca con la parola di Dio ma non la capite

      Elimina
    15. @Fav
      se non mi sbaglio il canto di Kiko continua con "Salomone non vestiva come loro", riprendendo le parole del Salmo. Salomone era ricchissimo ma usava i suoi beni con giustizia, a prova del fatto che la ricchezza, se usata per il Regno di Dio è una benedizione, il problema è l'attaccamento ai beni, come quello del giovane ricco, che comunque non sappiamo che fine abbia fatto, magari si è anche convertito poi, e la sua comunque era una chiamata vocazionale. Si può servire Dio anche senza fare il Cammino neocatecumenale, sai? Carlo Acutis a 15 anni è già Beato, e quando gli proposero un pellegrinaggio in Terra Santa disse "il Signore lo incontro scendendo sotto casa e mettendomi davanti al Tabernacolo, non sento nessun bisogno di andare a Gerusalemme", e la sua famiglia era molto facoltosa, non era un problema di soldi. Capisci?

      Elimina
  23. @Valentina Giusti

    Ma quale codice di diritto canonico? Ma non arrampicatevi sugli specchi, a parte che lo dice Gesù nel Vangelo che chi ama mammona non può essere suo discepolo, ma lo ripete anche il Catechismo della Chiesa Cattolica, studialo e lo vedrai. Il vostro problema è che siete attaccati ai soldi, ai beni, al mondo ecco perché non volete convertirvi ecco perché probabilmente avete lasciato il Cammino, amate troppo il mondo, le cose materiali. Sappiate pero' che la bara non ha tasche, nell'altro mondo non potrete nulla, lascerete tutto qui. Convertitevi, la scena di questo mondo passa presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti, ma quale codice di diritto canonico? Ve ne fate beffe continuamente. E pure del Catechismo della Chiesa cattolica, che parla di dovere di sovvenire secondo le proprie possibilità alle necessità della Chiesa e non certo di foraggiare, in modo diretto o indiretto, una associazione con dei "capi spirituali" che vengono idolatrati e anteposti a Dio, al prossimo, alla famiglia, alla propria stessa ragione. Personaggi, questi cosiddetti capi spirituali, di infimo profilo, come il video dimostra.
      Poi ci dovresti rendere conto del fatto che il Cammino neocatecumenale abbia ormai esplicitamente abbracciato, al punto di insegnarla ai giovani, la teoria del grande complotto e del Great reset. Kiko e i suoi sono seguaci di Monsignor Viganò? La cosa si fa interessante...

      Elimina
  24. Sul delirio di onnipotenza di questa gente: questi sono gli stessi catechisti che, nella convivenza di inizio corso 2020 dicevano:
    "In questo non saper che fare e non poter uscire – hanno chiuso i voli – un giorno ci siamo chiesti cosa potevamo fare, e abbiamo detto: “Per prima cosa pensiamo ai preti”.
    I nostri preti considerati inservibili, non hanno famiglia, non hanno lavoro, non hanno niente, stanno rinchiusi a guardare la televisione, possono cadere nella pornografia e nell’alcool, dobbiamo fare qualcosa!
    Allora per Zoom li abbiamo radunati e abbiamo detto: “Voi siete indispensabili, perché non si possono lasciare le pecore senza sacramenti; allora pensate a che possibilità avete, all’interno delle regole, di fare qualcosa”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel "qualcosa" era andare a fare la Messa nelle case dei fratelli del Cammino eh...che non pensiate che fosse qualcos'altro di non strettamente kiko-referenziale... Qui l'articolo.
      Per avere il "permesso" di far fare ai loro "presbiteri inutili a rischio pornografia e alcolismo" la Messa per meno di 10 persone, hanno telefonato... a Kiko!

      Elimina
    2. @Valentina Giusti 24 luglio 2022 14:40
      In quel periodo si sono preoccupati
      dei presbiteri, ma non delle ragazze NC, rinchiuse a vita nei monasteri di clausura.
      Nel Cammino è così: per gli uomini,
      o ti sposi o vai a a fare il presbitero
      alla grande, servito e riverito.
      Per le ragazze: non sposandoti, rinunci in modo colpevole ad essere un fabbrica di
      esseri umani; quindi, "ergastolo" nei
      monasteri di clausura.
      Avevo un sospetto da tempo, ma dopo questa riflessione, sono sicuro, vista l'evidente fallacia del
      Cammino che le"alzate vocazionali", siano solo una
      messa in scena ben preparata in
      anticipo.
      Ruben.
      ---

      Elimina
  25. La gente fa i mutui per mandare i figli ai pellegrinaggi del CN e intanto le fondazioni legate al CN possiedono superattici nel miglior quartiere di Roma, fanno speculazioni immobiliari a Padova e comprano terreni in Terrasanta per milioni di euro tramite società in un paradiso fiscale.

    RispondiElimina
  26. Ma poi, chiaro: i primi a criticare questa iniziativa sono stati i preti e i vescovi che, piamente, hanno pensato che il Cammino intendesse usare i propri proventi di chissà quali finanziatori e mecenati, per aiutare le famiglie con le spese di questo super pellegrinaggio. E infatti Gennarini si volta verso il gruppo indistinto nerovestito alle proprie spalle per sparare la sua bordata "venire qui costa un sacco di soldi e la gente pensa, specialmente i preti e i vescovi: ah il Cammino ha un sacco di soldi!".
    E invece no: il Cammino non ha questi soldi (o meglio: li spende per i progetti mega galattici per eternare il nome di Kiko, non certo per i pellegrinaggi, anzi: da essi si aspetta delle entrate): sono i ragazzi che "si sono fatti il culo" e soprattutto i loro genitori, che si sono ipotecati persino la casa.
    Tutto qua. Detto con protervia e con aggressività, con la superbia propria di questo cammino profondamente acattolico.

    RispondiElimina
  27. Pietro non del Cammino24 luglio 2022 17:37

    Anonimo delle 11 e 20:
    la spiegazione del Vangelo la dà la Chiesa e non tu o i mamotreti.
    Anche tu non conosci la sana dottrina cattolica.
    Il Papa ha detto che il ricco chiamato a vendere tutto e a seguirlo era chiamato in modo speciale a consacrarsi al regno di Dio.
    Ai discepoli con famiglia Gesù non ha mai chiesto di comportarsi non tenendo conto dei diritti dei figli.
    Ripeto il concetto: chi impegna la casa per far contento Kiko è... non brilla in intelligenza.
    Non è fede ma superstizione. Falsa fede, tanto più falsa quanto più insuperbisce facendo credere di militare in serie A.
    Fede dipendente e non libera, che per un cenno di approvazione di padron Kiko farebbe qualsiasi cosa. Fede sentimentalista, emotiva e fanatica. Per cui non-fede.
    Creduloni in Kiko.

    A Zaccheo Gesù non ha detto di vendere casa perché non lo ha chiamato a seguirlo se non attraverso la fede, eppure Zaccheo ha risposto in modo radicale e generoso.
    Ha risposto secondo quella che è la dottrina della Chiesa.

    Tanto più che l'impegnare casa non serve a dare la somma racimolata ai poveri, ma al Cammino, che è già ricchissimo.
    E tu la chiami volontà di Dio? Come fai a saperlo? Te lo hanno detto e ci sei cascato?

    RispondiElimina
  28. Pietro non del Cammino24 luglio 2022 17:39

    E chi lo dice che non servire mammona significhi impegnare casa per far contento il capo setta? Si può servire Dio e non mammona senza essere dei fanatici fondamentalisti

    RispondiElimina
  29. Ho fatto un ulteriore controllo sul sito dell' Opera Romana Pelleginaggi, ed ho verificato che un Pelleginaggio in Terra
    Santa dall'Italia viene a costare poco più di 1.600 Euro, otto giorni voli compresi
    "all inclusive"
    Dagli Stati Uniti, visti i frequentissimi voli
    diretti per Tel Aviv, magari ad un qualcosa
    in più per la maggior tratta aerea, ma mai
    tanto da dover ipotecare la propria abitazione.
    Ne deduco che i "gitanti" Statunitensi",
    siano stati alla grande truffati dal Cammino.
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi, è d'aggiungere questo: siccome erano numerosi ( comunque pochissimi per un viaggio organizzato da mesi e mesi negli Stati Uniti ,ecco che avranno concordato il prezzo, cosa normalissima che si fa, ne porto 3000 ( a titolo di esempio), ti riempio degli Hotel, ti iscrivo ( se si sono rivolti ad un'agenzia) questi 3000, per cui se un normale pellegrino paga dagli Stati Uniti 2500 euro, ecco che mi dovresti fare €2000,00. Tenendo conto che è un pellegrinaggio, non un viaggio di piacere, per cui potrebbero aver ulteriormente abbassato l'offerta, tipo, a titolo di esempio, devo farti la colazione con questo, quello, e altro, ne metti meno in offerta, in quanto andiamo via subito, e per cui mi fai altro sconto.
      Evidentemente, è una mia conclusione: l'Apostolo ha diritto al suo vitto.
      Purtroppo San Paolo era Apostolo, e andava con Barnaba ( è un esempio e sono esempi per rendere l'idea di Apostolo, cioè come operava San Paolo), e andava scalzo, digiunava, dormivano fuori, e quello che gli mettevano davanti ( provo ad immaginare) si mangiava con cuore e senza pretese. Questi, invece, ne sono molti, devono allestire il concertone con le loro attrezzature e cose simili, viaggiano in aereo e mangiano e bevono lautamente, e fanno altro.
      E il bello è che dicono agli altri: cazzari, cristiani della domenica, noi siamo i veri, e cose simili.

      Vi ripeto (tanto leggono anche Kiko e compagni, lo sappiamo, in quanto dalle vostre contro catechesi si è capito che siete qui a leggere, non riuscite a nascondervi): senza denuncie, mettiamo una telecamera, e filmiamo il tutto, sono disposto a chiedervi perdono in mondo visione, per cui analizziamo punto per punto tutto ciò che ho scritto, e verifichiamo se ho calunniato, detto bugie, e fatto altro. Avete detto che Kiko non vuole denuncie, per cui nessuna denuncia, usciamo tutti allo scoperto.
      Ovviamente, ora si sta trattando del pellegrinaggio ( ma verifichiamo tutto, a partire dai soldi mancanti nelle vostre zone) andiamo agli organizzatori di questo pellegrinaggio, gli facciamo tirare fuori tutte le ricevute, chiamiamo le agenzie, verifichiamo prezzi e altro, lo stesso per tutto il resto, filmiamo e mettiamo online il risultato.
      Attendo sempre un vostro percettibile colpicino e partiamo. Fatevi sentire!

      CDD.

      CDD.

      Elimina
  30. Americani se ne vedono pochissimi, sono quasi tutti latino-americani.
    Il che non è un miracolo del CN, ma dipende da una cultura cristiana di base radicata in Sud America.
    Questo conferma il solito schema neocatecumenale di cercare proseliti tra i vicini alla Chiesa più che tra i lontani.
    Il pellegrinaggio non è un normale pellegrinaggio ma è un pellegrinaggio neocatecumenale, con i soliti catechisti che dirigono tutto e tutti verso il CN per il CN ed in gloria del CN.
    Solito tiritera neocatecumenale sui pullman, con i "catechisti santoni ispirati" che fanno scrutini neocatecumenali veloci ai ragazzi per portarli alle "alzate" momento clou e finalità precisa e puntuale di ogni pellegrinaggio neocatecumenale.
    Dati allarmanti ed in netto calo , solo 500 giovani tra ragazzi e ragazze che si alzano per il CN.
    Lo sappiamo noi e lo sanno ancora meglio i catechisti neocatecumenali che i numeri di quelli che davvero decidono di diventare sacerdoti e suore neocatecumenali sono sempre di meno.
    Ma lo show deve continuare , il CN ha bisogno di visibilità, anche e soprattutto perchè è in crisi nera ormai da anni.
    Cosa dire di questi eventi sempre più roboanti e pacchiani?
    Quello che hanno già detto in altri commenti.
    Momenti di sfogo e di divertimento per i ragazzi e le ragazze che spesso fanno amicizia durante questi eventi o che ci vanno proprio per questo motivo , conoscere ed avete una storia o storiella con qualcuno dell'altro sesso, ancora meglio senza conseguenze e senza impegno.
    Appunto divertirsi senza pensare molto alle aspettative dei loro catechisti neocatecumenali.
    Ricordo che l'ultima spiaggia per convincere i dubbiosi a fare leva sui genitori dei ragazzi era proprio la possibilità di trovare l'anima gemella a questo pellegrinaggi.
    D'altronde ricordiamo tutti il discorso di Kiko a Napoli sulle "cefale" da mandare in Cina per attirare i "cefali" cinesi nel CN.
    Se il sesso porta a CN, allora anche il sesso diventa cosa buona e giusta.
    Glissiamo sulle solite Scrutazio mirate, dei soliti catechisti neocatecumenali , che cercano tutti i modi di usare la Bibbia per portare alle "alzate" i giovani neocatecumenali.
    Glissiamo anche sulla scia di danni provocati dai ragazzi alle strutture di accoglienza.
    Non glissiamo sul discorso di Gennarini sul grande Reset e sul pensiero unico mondiale, questi personaggi falsi,ipocriti e spregevoli sono 50 anni che portano avanti una organizzazione che si fonda sul pensiero unico e sulla omologazione dei comportamenti e delle coscienze.
    Fanno impressione quando denunciano il mondo di manipolazione di pensiero, comportamento e linguaggio e sono i primi manipolatori comportamentali con linguaggio settario.
    Il bue che dice cornuto all'asino.
    Il solito Gennarini e consorte inascoltabil e da dimenticare.
    Cosa rimane di tutto questo?
    Che la Rai e un' altra figlia del CN , la Donnini, riportano l'evento?
    Niente di nuovo e niente di speciale.
    C'è davvero poco da esaltarsi nel vantarsi di avere costretto gente ad aprire un mutuo sulla loro casa per mandare i propri figli (e non figli qualsiasi ma figli di camminanti) ad un pellegrinaggio neocatecumenale.
    Ma si sa che tutto fa brodo ed il fine giustifica i mezzi da sempre, nel piccolo mondo del cammino neocatecumenale.
    Nessuno ovviamente parla di costi, quindi non è possibile, come sempre, conoscere la cresta del CN sulla pelle dei ragazzi e delle LORO famiglie.
    Niente di nuovo , il mondo neocatecumenale è e rimane un mondo a sé con le sue regole i suoi giullari ed i suoi re.
    Tant'è, la giostra neocatecumenale è come l'evangelizzazione di Kiko, non può fermarsi.
    Mi sembra di vedere un documentario sugli squali che non possono fermarsi mai per non morire soffocati.
    Il CN è così, un vecchio squalo che continua a muoversi per sopravvivere, anche se non c'è più niente da mangiare ed anche se non ha più denti per masticare.
    Oltre Kiko il NULLA !!!!!
    Oramai siamo alla frutta, perché il dolce ed il caffè , non vanno bene per i dinosauri neocatecumenali con problemi di diabete e di ipertensione.
    Manca solo la parola FINE.

    LUCA

    RispondiElimina
  31. Anonimo24 luglio 2022 13:08

    @neo, una nostra opinione? Percaso Gesù al giovane ricco ha chiesto "equilibrio nella gestione dei beni"? Hai mai letto quando Gesù dice: "Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, né mietono, né ammassano nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non contate voi forse più di loro?". Ho l'impressione che per voi la parola di Dio sia una bella favoletta per addormentare i bambini, tutta teoria irrealizzabile. Non è così, Gesù non è venuto a raccontare favole. Sto leggendo dai vostri commenti sulla fede e la provvidenza, cose che neanche in un blog di atei, una ossessione per il denaro che non viene certo da Dio.
    Fallacio Asino Vinicio


    Amico FAV , vogliamo parlare di soldi?
    Bene, allora parliamo del rapporto tra i soldi ed il tuo piccolo movimento laico neocatecumenale.

    Parliamo della "tassa di appartenenza obbligatoria al CN " chiamata "decima ".

    Dove è scritto nei vangeli e sul catechismo della Chiesa Cattolica che i cristiani debbano dare il 10% di quello che guadagnano ed al lordo delle eventuali spese tipo il mutuo, non alla Chiesa ma a VOI neocatecumenali.

    Gesù Cristo chiedeva la "decima" ai suoi apostoli?

    San Paolo chiedeva la "decima " ai pagani che si convertivano al cristianesimo?

    No,no,e ancora no.

    La "decima" la chiedete solo voi e non è che la chiedete liberamente, no , la chiedete come condizione per poter continuare il cammino neocatecumenale.

    Quindi , chi rifiuta di dare a VOI la decima parte di quello che guadagna non può continuare il CN.

    È non va bene che faccia beneficenza , anche maggiore della decima parte di quello che guadagna, se non da a VOI la " decima".

    Voi pretendete questo versamento mensile e fate pressione sul responsabile della comunità, responsabile deciso da voi, affinché tutti e dico TUTTI versino la decima.

    Accettate che la gente faccia finta di versarla o metta di meno del dovuto nel sacco della raccolta mensile.

    Quello che non accettate è che qualcuno vi dica in faccia che non non ha nessuna intenzione di darvi la decima .

    Potete essere tolleranti un tempo, passato il quale tornate alla carica facendo i stessi discorsi strampalati che fate su questo blog ,cioe che chi non dà la decima a VOI è in braccio a mammona , non fa volontà di Dio e non si fida di Dio e della Provvidenza DIVINA, che provvederanno a lui ed alla sua famiglia.
    Questo per me non è fidarsi della Provvidenza è sfidare Dio.

    Per ottenere la decima arrivate ad affermare che, chi da la decima riceverà il centuplo, non dal CN ma da Dio stesso, che secondo VOI, premia in questo modo gli adepti che fanno la VOSTRA volontà.

    È questa cosa la ripete all'infinito, controllando i conti delle comunità e tornando periodicamente sull'argomento ogni volta che si abbassa il livello delle decime.

    Se qualcuno continua a rifiutare di darvi la decima, passato appunto un tempo, si viene invitato ad uscire dalla comunità od al massimo, a discrezione dei suoi catechisti laici neocatecumenali, si viene invitati a cambiare comunità, per un tempo o per sempre.

    Cioè tornare indietro e rifare il II° passaggio , passaggio in cui appunto si chiede anzi si pretende la decima al CN è rifarlo finché non ci si convince a pagare.

    Si viene bloccati dalla decima , senza la quale ,secondo il CN, non c'è crescita spirituale.
    Poi c'è il segno del II° passaggio , cioè una forte cifra di denaro, che , come dite voi "fa sanguinare il cuore " da gettare al demonio ,proprio così chiedete ad un cristiano di rivolgersi direttamente al demonio e di gettargli contri i soldi per il CN.

    Continua ......

    RispondiElimina
  32. Continua ......

    Dite che questa cosa la si fa una volta sola, ma poi lo chiedete anche in altri paesaggi successivi e lo chiedete ogni volta in cui una persona ha problemi personali.

    " Forse non ha fatto bene il segno, serve che ti liberi del tuo denaro che ti opprime e non dà modo a Dio di aiutarti".

    Inutile dire che il denaro , anche in questo caso và consegnato al CN.

    Qualsiasi peccato, qualsiasi situazione difficile richiede ,chissa perché, sempre la stessa soluzione, liberarsi del denaro a favore del CN.

    Voi siete ossessionati dal denaro, il vostro guru lo è peggio di voi perché non rinuncia a nulla ma quando è in crisi chiede soldi a VOI.

    Lo sanno tutti del mutuo richiesto ai responsabili delle comunità per consentire a LUI di pagare i lavori della SUA Domus Galilea.

    Lo sanno tutti della lettera alle comunità neocatecumenali da parte di Kiko che chiede un milione di euro per continuare l'evangelizzazione, che altrimenti si deve fermare.

    Come é possibile che Kiko vi chiede di fidarvi di Dio e della sua Provvidenza, quando siete incasinati voi e invece quando è pieno di debiti, fatti deliberatamente da lui fregandosene di tutto e di tutti, siete voi a dover affrontare il problema ed a togliervi il pane di bocca?

    Quando Kiko compera un terreno all'asta per 5 milioni di euro chi paga?

    Quando Kiko viaggia in prima classe o in yet privati ed alloggia nei migliori alberghi ,chi paga i suoi conti?

    Certo Kiko è povero ed è libero dal denaro, anche perche il SUO denaro é il VOSTRO denaro , che raccolgono avidamente i vostri catechisti.

    Quando mai Kiko ha usato il denaro guadagnato con il suo lavoro?

    Mai , il guru non lavora ma spende e spande e quando finisce il denaro viene e a battere di cassa a VOI, da perfetto nullafacente e scroccone impenitente.

    Ed i suoi catechisti itineranti o non itinerantanti
    sono come il loro padrone.

    Quando decidono di fare una convivenza con una loro comunità, guarda caso si fa in un albergo di lusso e guarda caso loro non pagano ma sono ospiti della comunità.

    Perché non possono mettere in atto anche loro il discorso della Provvidenza DIVINA pagando a voi il conto dell'albergo invece di andare a scrocco?

    Chissà, forse avranno imparato da qualcuno, che la Provvidenza DIVINA riguarda solo voi piccoli camminanti servi inutili?

    A voi ci pensa DIO a loro ci pensate VOI.

    FAV, dove fai il tuo cammino su Marte, possibile che pensi di essere l'unico furbo in un mondo di tonti?

    Svegliaaaaa FAV la pacchia per te e per quelli come te , che difendi a spada tratta, è finita.

    La ricreazione è terminata , gambe in spalla e mano al portafoglio, al tuo e non a quello degli altri e preparati a pagare per i conti della tua gerontocrazia neocatecumenale.

    È finita FAV, i dinosauri sono in estinzioni e con essi quello che resta del tuo piccolo movimento laico.

    Torna alla realtà FAV, è tempo di abbandonare la nave , la sirena suona , i topi scappano ed il capitano grida :" Si salvi chi può !!!".

    LUCA

    RispondiElimina
  33. Riguardo a Gennarini, mi viene da dire solo che le parole pronunciate da lui e riportate nel post sono allucinanti ed esprimono un’indole fondamentalmente violenta quale è la sua. In primo luogo, permettere che un padre di 12 figli lavori anche di notte per pagare il pellegrinaggio ai figli e vedere in questo un miracolo è semplicemente scandaloso. Voglio vedere se il Gennarini lo avrebbe fatto… manco per sogno! Lui è tutto spesato dal Cammino, non lavora mica lui, scherziamo? Lui è catechista, responsabile di nazione, ohibò. Lui è uno importante, il suo servetto Emanuele da Latina, ignorante, grezzo e violento ancor più di lui, gli tiene la testa coperta con l’ombrello, mentre si permette invece di dire ai poveri ragazzi che sono sotto il sole da ore che potrebbero dover chiudere gli ombrelli. Che brutte persone! E la moglie è sua pari. Prima assimila Carmen al personaggio biblico di Debora… lasciamo perdere. Poi dice che non bisogna viziare i figli, in realtà sta dicendo che gli altri non devono viziare i figli. Loro invece possono farlo: si sono permessi infatti di mandare i figli alla scuola italiana di New York, la cui retta ammonta a diverse migliaia di dollari l’anno… gusto per non viziarli, poverini… Sepolcri imbiancati!

    Volevo anche segnalare un video su questo pellegrinaggio, pubblicato su YouTube da Christian Media Center. C’è un catechista degli Stati Uniti, tale Jacob Suazo, che parla del pellegrinaggio e del suo significato e scopo diciamo così. Questo è il link: https://www.youtube.com/watch?v=tM6lUb2MZew
    Dopo le solite tiritere neocat., che le potrebbe ripetere anche un bambino i due anni ad occhi chiusi, tipo Dio ti ama come sei, tu sei peccatore, incapace di perdonare, nel Cammino ti si annuncia il kerygma, ecc., ecc., ecc., quello che mi ha colpito particolarmente sono queste parole del catechista Jacob Suazo: “molti di questi giovani sono venuti con grandi sofferenze: abbandono, abuso, trascuratezza”. Se consideriamo che la stragrande maggioranza dei partecipanti a questo pellegrinaggio sono giovani figli del Cammino (cosa che è confermata anche da quanto riferito dal Gennarini, sulla richiesta dei genitori di questi ragazzi di organizzare un pellegrinaggio), c’è qualcosa che non torna. Si sente sempre dire che il Cammino ricostruisce le famiglie, porta avanti i matrimoni, forma famiglie cristiane. Allora mi chiedo: che tipo di famiglie cristiane forma il Cammino perché molti dei loro giovani figli subiscano abbandono, abuso, trascuratezza? A me questi sembrano frutti di famiglie disfunzionali, per non dire altro. Com’è possibile? È questa la famiglia cristiana? Famiglie che sfornano un figlio dopo l’altro perché devono essere aperte alla vita, famiglie che antepongono sistematicamente gli impegni del Cammino allo stare coi figli, perché stare con i figli è faticoso, molto meglio una bella catechesi… . Di quanto il Cammino mini il benessere della famiglia ho già scritto in passato. Adesso mi viene da pensare alche un’altra cosa: forse tutto questo è un piano diabolico dei due sterili, diabolici iniziatori. Potrebbero aver pensato: se noi creiamo famiglie disfunzionali in cui i figli non sono seguiti, ma trascurati e pertanto sofferenti, creeremo tanti nuovi infelici a cui inculcare che solo nel Cammino troveranno la felicità. In più diciamo loro che la fonte della loro sofferenza non è stato l’essere trascurati dai genitori, ai quali devono chiedere scusa per averli giudicati (ma i genitori per non essersene curati no, ovviamente!), ma il loro peccato, la loro superbia, il non accettare la croce. In questo modo creeremo tanti nuovi adepti pronti a seguirci. È solo un’ipotesi, ma forse non lontana dal vero.
    Porto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò che la sensazione che ci sia un che di demonìaco, nel cammino, ce l'ho da parecchio, fin da quando l'ho conosciuto. E sebbene ci sia una specie di intelligenza luciferina che rende possibile la manipolazione e la propagazione di menzogne sotto la veste di precetti cristiani, per coloro che fossero disorientati un metodo per ritrovare la verità e la corretta direzione c'è, ed è molto semplice: è sufficiente riflettere su quello che si dice nel Cammino e confrontarlo con tutto ciò che dice la Chiesa, specialmente attraverso coloro che ha chiamato suoi "dottori". Gli esempi da seguire sono tanti, e la loro attendibilità è data, se non ti basta quanto dice la Chiesa, dai segni che Dio ha concesso loro e ai Santi di fare, perché fossero come un faro a chi cerca una direzione. Un esempio banalissimo, per te neocat che cerchi la verità (sempre se la cerchi, se non pensi di averla in tasca perché Kiko te l'ha venduta) è questo: nessuno dei succitati era neocat, e voi siete convinti che gli unici veri cristiani siete voi, e quindi loro no. Ecco qui, davanti a te, la scelta...

      Elimina
    2. Io nelle loro azioni e progetti e scusanti e iniziative ci vedo sempre e solo il tentativo di difendere le posizioni acquisite. Ma il male ha questa caratteristica: d'essere pernicioso più di quanto gli stolti che lo commettono o permettono abbiano progettato, così come il bene è più attivo, terapeutico e vivificante. Questa gente non ha mai pensato a nulla in previsione delle prossime generazioni; hanno creduto che sarebbero stati dei cloni dei propri insipidi genitori. Hanno fatto l'errore che fanno tutti quelli che guardano al proprio ombelico e non pensano agli altri. Vedi kiko che da giovane parlava per i giovani ed ora che è vecchio ha in mente solo sofferenza e morte.

      Elimina
    3. Concordo comunque con il pensiero di Porto e Gabirro.

      Elimina
  34. Risposte
    1. ci vengono i brividi al sol pensiero.....


      Elimina
  35. @Valentina Giusti@Blog

    Veramente voi siete quelli che si dicono ingannati dal demonio. A parte le chiare parole di Gesù nel Vangelo sull'attaccamento ai beni, anche il Catechismo della Chiesa Cattolica è altrettanto chiaro, infatti scrive:

    "III. La povertà di cuore

    2544 Ai suoi discepoli Gesù chiede di preferire lui a tutto e a tutti, e PROPONE DI RINUNZIARE A TUTTI I LORO AVERI 416 per lui e per il Vangelo. 417 Poco prima della sua passione ha additato loro come esempio la povera vedova di Gerusalemme, la quale, nella sua miseria, ha dato tutto quanto aveva per vivere. 418 Il precetto del distacco dalle ricchezze è vincolante per entrare nel regno dei cieli.

    2545 Tutti i fedeli devono sforzarsi « di rettamente dirigere i propri affetti, affinché dall'uso delle cose di questo mondo e dall'attaccamento alle ricchezze, contrario allo spirito della povertà evangelica, non siano impediti di tendere alla carità perfetta »

    Chi può capire capisca, purtroppo però voi non capite.

    "osservatori"riflettete!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi mandare i figli in gitarella da migliaia di euro quando a un gennarini salta il ticchio = carità perfetta? "Bruciare" i soldi familiari, che servono per la salute e per lo studio dei figli, senza dimenticare la tangente al Cammino, per puro capriccio è dimostrazione di amore a Dio e al prossimo? Ci vuole tanta, ma tanta fantasia (malata) per sostenerlo!

      Elimina
    2. @anonimo
      il Signore chiede di non essere attaccati alle cose materiali, non chiede di perdere la dignità indebitandosi o privando la famiglia del sostentamento, mentre invece alcuni catechisti all'estero dicono ai camminanti di dare tutto al Cammino, e se necessario andare a vivere sotto i ponti (!), questo è di un cinismo assurdo...perfino i consacrati, che fanno voto di povertà, hanno il sostentamento necessario per far fronte alle spese quotidiane, lavorando e attingendo al fondo della Chiesa, come prevede il codice di diritto canonico (la decima invece non è regolamentata nè è presente negli Statuti). La prossima volta che ti chiedono la decima parla ai catechisti proprio della vedova del vangelo, e digli che non si deve chiedere una quota fissa, ma ognuno deve donare alla Chiesa (quindi non obbligatoriamente al Cammino) secondo le proprie possibilità...

      Elimina
    3. Ipocritone che usi il Vangelo e altro per convenienza!
      Lo sanno tutti che rubate a tutte le parti e vieni qui a dire che Gesù chiede di rinunziare....
      Infatti ipocrita che carichi quelle cose, e metti a credere di capirle, perché non dai l'esempio e rinici a tutto, ovvero se spostato vendi casa e altro e dallo ai poveri e poi segui scalzo Gesù e fai il giro di tutte le citta del mondo a portare il Vangelo?
      Mi pare che non vi vediamo in giro, ma che siete rinchiusi dentro gli Hotel, pagati dagli altri.
      Che ipocrita che sei! Mamma mia! Quanta ipocrisia avete sulle spalle!
      E non vi vergognate! Voi credete che non vi vediamo in parrocchia, che non vediamo i vostri presbiteri, che non vi abbiamo conosciuti e visti?
      A tanto arrivate? Buttate fumo agli occhi del prossimo, usate il Vangelo, ovviamente per i vostri comodi, e poi fate il contrario di quanto andate dipingendo.
      Ipocritone! Inizia a dirci chi sei, dove abiti, che lavoro fai, se sei un presbitero, o catechista o altro, così veniamo a riscontrare la tua ipocrisia nel mettere quelle frasi.

      CDD

      Elimina
  36. Emanuele sarà Dio che, se vorrà, taglierà il Cammino NC. Noi siamo uomini, non possiamo nulla se Dio non vuole. Capisco le tue dimostrazioni, cioè capisco che hai le ferite, hai visto la falsità di queste persone: fratello! fratello! e poi hai scoperto che sono falsi, ambigui, ipocriti, ladri ( si perché rubano al prossimo che ci crede, cioè crede in Dio, e se si sente di aiutare una persona l'aiuta, e invece dopo si trova davanti : https://www.youtube.com/watch?v=GJFrnhV6v8w, è un proverbio abruzzese, calalo a questi soggettoni, che prima mangiano sulle spalle del prossimo e poi ti si rivoltano contro).
    Ma caro Emanuele, tutto questo ci fa entrare magiormente nella Fede in Gesù: cosa hanno fatto a Gesù?
    L'hanno diffamato, lo volevano piegare alla loro volontà, l'hanno spogliato dei suoi averi ( la tunica e altro di materiale, ma maggiormente della dignità, della sua pace interiore, tranquillità e altro) e fatto altro. Se l'hanno fatto a Cristo, ecco che lo faranno anche a voi:
    Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me.
    Lo so, noi siamo umani, fa male, ti hanno ferito, ma quelle ferite ti stanno facendo crescere. Hai parlato schiettamente e preso dai tuoi sentimenti, ma devi sapere che questi avvoltoi li useranno per dire: vedete come odiano!
    Questi personaggi sono degli avvoltoi, se gli diamo di che appigliarsi, ecco che si appigliano, e lo usano per convingere gli altri.
    Cosa fare? La risposta è Gesù, dare tutto nelle sue mani e dirGli: Signore, Tu sai tutto ed hai visto tutto, confido in Te, lascio fare a Te e collaboro con Te.
    Per cui, la "GUERRA" la dobbiamo fare con le armi della Luce. Ad ognuno Dio farà capire come abbattere questi personaggi, ripeto nella Luce, la prima cosa è sbugiardarli davanti a tutti, poi il Signore fa del suo.
    Non a caso: sono tre anni che sono crollati, stanno crollando numericamente, condanne varie dal Papa e dal Vaticano, esplodono palazzi nel cuore degli inizi, crollano altari, a Guam sono stati massacrati da poche persone che hanno un blog, su questo blog ogni santo giorno ricevono mazzate su mazzate, e altro che accade in giro e altro che non vediamo ma che accade comunque.
    Ma, dobbiamo dirci la verità, non pensiamo che Dio li distrugga completamente, Lui è Padre anche di loro, per cui vuole la loro salvezza e la loro conversione. Per cui non entriamo in sentimenti negativi, il male causato da questi personaggi vorrebbe farci cadere nel male, il male porta male, se rispondiamo con il bene, ecco che li distruggiamo, ma ripeto, una distruzione nella Luce, non nelle tenebre. Questo mio commento non vuole giudicare, perché non sono migliore di te, ma ha lo scopo di voler riuscire a indirizzare verso un giusto modo di lottare contro le tenebre.

    CDD.

    RispondiElimina
  37. Pietro non del Cammino24 luglio 2022 22:12

    Anonimo delle 21 e 15:
    rifletti. Tu vivi sotto un ponte o in una casa? Kiko vive come la vedova che ha dato gli ultimi spiccioli al tempio o in un lussuosissimo appartamento? I tuoi catechisti vivono come i corvi che non seminano ne raccolgono?
    Certo che no.
    Vedete che anche voi INTERPRETATE a vostro vantaggio la Parola di Dio?
    E allora interpretatela secondo la Chiesa.

    Gesù parla degli uccelli del cielo e dei gigli dei campi per dire di non preoccuparsi non per dire di vendere tutto e darlo al Tempio.
    La vedova era già povera e l'atto di dare i due spiccioli, con cui non poteva certo vivere per molto, era un gesto di totale fiducia verso Dio. Se avesse avuto un figlio con quei soldi gli avrebbe comprato da mangiare e poi si sarebbe affidata a Dio e sarebbe stato un atto generoso ugualmente.

    Voi mettete pesi sulle spalle dei poveri che non siete disposti a portare.
    Conosco camminanti molto ricchi che come i farisei danno una parte che è superflua e poi diventano esempi di generosità.
    Non che li giudico, ma giudico la coerenza.

    Se tu vivi in una botte come Diogene e hai venduto tutto per i sigari avana per Kiko e per le aragoste di cui è ghiotto, non dimostri acume, ma, almeno, ti dimostri coerente.

    Ma ripeto: leggete il Catechismo della Chiesa Cattolica, leggete padre Bellon e altre fonti di sana dottrina.
    Non lo fate perché non siete cattolici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @pietro non del cammino: "Gesù parla degli uccelli del cielo e dei gigli dei campi per dire di non preoccuparsi non per dire di vendere tutto e darlo al Tempio.", giusto e allora perché vi preoccupate per i soldi spesi (non da voi...) per un pellegrinaggio? Vi sento parlare di tragedie, famiglie ridotte in povertà, niente di tutto questo. Nessuno si è mai impoverito per trasmettere la fede ai figli. I miei figli hanno girato il mondo con le gmg, hanno lavorato, chiesto aiuto ai nonni, zii, qualche volta glieli abbiamo dati noi e i soldi non sono mai mancati. Ma sono sicuro che se stessimo parlando di un viaggio ad Ibiza con gli amici, a base di donne e droga, non avreste alzato tutto questo polverone e non vi sareste tanto scandalizzati (perché i giovani devono fare le loro esperienze vero?) Siete soggiogati, o meglio paralizzati dalla paura di rimanere senza soldi, si legge chiaramente dai vostri commenti e l'esempio che dati a chi legge vi assicuro che è molto deludente. È questa la vostra fede? Convertitevi e abbiate fede in Dio, valete forse meno degli uccelli del cielo o dei gigli del campo?
      Fallacio Asino Vinicio

      Elimina
    2. Vinicio, hai ricominciato a fumare quella roba che ti avevo detto di lasciar perdere? Ma quale Ibiza, la droga, le donne, il roccherroll, ma buttati in acqua va', che sennò finisce come quella volta che pure ti sentivi furbissimo e sei uscito con la canicola a incendiare le stoppie. Menomale che ti ho visto dalla stalla.

      FungKu. Ho ancora la coperta estingui-incendio dei pompieri.

      PS. Se volete la bibliomanzia chiromantica dei vostri commenti, venite da me, non andate da FAV che è di scuola kika. Io invece, vi do una lettura tridimensionale, trimestrale, trigenerazionale e trivalente. Anche per i gigli del campo.

      Elimina
    3. Eh beh, la fede ai figli si vede si trasmette a suon di pellegrinaggi, di scrutini negli autobus e di indottrinamenti alla Klaus Schwab. Strano concetto di fede...

      Elimina
    4. Fav
      Noi non siamo ossessionati dai soldi. Se ne parliamo è perché in Cammino se ne parla in continuazione, in continuazione. Non c'è passaggio in cui non si parli dei soldi, ogni incontro con i catechisti, ogni scrutinio, ogni convivenza, ogni passaggio parlate dei soldi, soldi, soldi.... Allora chi è ossessionato? Ovviamente si parla sempre dei soldi degli altri, mai dei propri. Perché Kiko non racconta con quali soldi ha costruito la Domus? O con quali soldi vive lui e i responsabili delle nazioni? Perché Gennarini non racconta con quali soldi ha pagato la scuola italiana di New York ai figli, con quali soldi vive, lui e i suoi sodali? Tanto per fare un esempio. Fra l'altro se la Domus fosse davvero la casa dei catecumeni e non un monumento a Kiko e al suo potente Cammino, non costerebbe così tanto, sarebbe gratuita oppure ad offerta libera. Forse che qualcuno di noi paga per alloggiare a casa propria? Eh, Fav?
      Porto

      Elimina
    5. @Fav
      Ma ti rendi conto di che parli sono di soldi? "voi avete paura di rimanere senza soldi". Noi qua ti parliamo di FEDE di ragazzi disadattati. Di ragazzi ABUSATI (lo avete detto persino voi al "pellegrinaggio" che la maggior parte dei partecipanti viene da storie di "abbandono"..ed eravate tutti NC lì!). Amico mio, tralasciando il fatto delle ruberie in grande stile dei vertici del cammino (loro non sono attaccati a mammona vero?), poi vieni qui a fare le pulci a noi? Ma non ti vergogni? Qui le chiacchere stanno a zero! Qui si sta parlando di famiglie disfunzionali che "fanno i debiti" per che cosa? Per una grandissima buffonata fatta a vostro uso e consumo. Ed i risultati si vedono. FATE DANNO.

      Elimina
    6. Ad aggiunta di quanto prima scritto: fra l'altro, chi va alla Domus per "finire" il Cammino sono 20, 25, alle volte 30 anni che sborsa soldi al Cammino, fra collette, decime e raccolte per i più svariati motivi. Proprio per questo, perché stanno "finendo" il Cammino, dopo aver immolato ad esso la propria vita e i propri averi, sarebbe bello che almeno nell'ultimo passaggio fosse il Cammino a offrire loro il soggiorno. E invece no! Non solo i camminanti se lo devono pagare, nella "loro" casa, ma lo pagano anche parecchio più caro di quanto pagherebbero un pellegrinaggio in Terra Santa. Oltre il danno, anche la beffa! Kiko e il suo cammino sono proprio insaziabili, altro che cristiani!
      Porto

      Elimina
    7. Questo tuo commento Porto mi dà modo di esprimere un mio sospetto. Sappiamo che la Domus, oltre che i costi della costruzione, ha enormi spese di manutenzione e di gestione, nonostante il problema del personale venga risolto dai seminaristi e ragazzi problematici del Cammino che fanno i camerieri-lavapiatti-intrattenitori. Probabilmente, per poter tirare avanti, ha bisogno di essere sempre piena. Per questo motivo al viaggio in Israele a fine Cammino (una volta nella vita si può fare...) hanno aggiunto un nuovo passaggio dopo 10 anni, poi ridotti a 5 (sempre per il motivo di dover mantenere la struttura).
      Non sarà che questo pellegrinaggio dei giovani serva a reclamizzare la Domus? Dopo due anni di pandemia, devono trovarsi con l'acqua alla gola. Nello stesso tempo poi vogliono costruire un'altra kiko-chiesa sul monte degli Ulivi. Assisteremo a mio parere ad altri pellegrinaggi e viaggi in Israele. Magari a un altro passaggio per tutte le comunità. Data l'età media raggiunta, un apparecchio alla morte... Per ogni iniziativa che lanciano c'è sempre un motivo di ordine pratico e finanziario.

      Elimina
  38. Carissimi: il blog ci perseguita! Sono odiatori! Ci vogliono fare del male!
    E poi stanno ogni giorno su questo blog a scrivere e a scrivere contro.
    Capite come sono falsi?

    CDD.

    RispondiElimina
  39. Dico 5 milioni di euro per comprare un terreno dove costruire un nuovo mausoleo al Dio Kiko.
    5 milioni di euro.
    Quanta carità si fa con 5 milioni di euro,quante persone si aiutano con 5 milioni di euro, quante vite si salvano con 5 milioni di euro.
    Attaccamento alla ricchezza, sperpero di denaro, schiaffo alla miseria, carità perfetta, povertà evangelica, etc.etc.etc.
    Cosa avrebbe fatto Gesù con 5 milioni di euro?

    LUCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @luca, ci avrebbe costruito la Chiesa, che è un'opera buona verso Gesù e vi avrebbe risposto come rispose a chi voleva vendere i vasi di profumi preziosi e dare il ricavato ai poveri: "Ma Gesù disse: «Lasciatela fare; perché le date fastidio? Ella ha compiuto una buona opera verso di me. 7 Perché i poveri li avrete sempre con voi; e quando volete, potete far loro del bene; ma non avrete sempre me."
      Fallacio Asino Vinicio

      Elimina
    2. Certo! Peccato che Giuda, è scritto, aveva la borsa, cioè amministrava il denaro raccolto. Lui teneva la borsa.
      Siete bravi a dissimulare!
      Facciamoci due conti alla luce del Vangelo che dici di conoscere: chi ha e amministra i soldi raccolti e poi ci mette le mani?
      Bravo! Hai capito!
      Ma tra pochi minuti la tua mente ritornerà a formulare menzogne.

      CDD.

      Elimina
    3. bischero nell'unzione di Betania la diatriba è su ungere Cristo con quell'olio o venderlo per darlo ai poveri...non so se cogli la differenza della situazione....
      nella situazione di questo pellegrinaggio a Cristo non spetta niente oppure prova a dimostrare il contrario sono aperto a tutto..
      ...evita di decontestualizzare "i poveri li avrete sempre con me" e "ma non avrete sempre me"...

      Elimina
    4. bischero, eh???????

      Elimina
    5. Infatti, a conclusione, Giuda disse: «Perché quest'olio profumato non si è venduto per trecento denari per poi darli ai poveri?»

      Domanda a tutti: chi sono i poveri secondo il Cammino NC?
      Il povero, per chi non sapesse, è colui che regge la borsa, cioè quelle risposte provengono proprio da loro stessi che reggono le borse, a partire, molto probabilmente, da chi scrive su questo blog , che fa finta di non capire, ma capisce bene e che ha l'interno a pezzi in quanto ci prende mazzate su mazzate tutti i giorni.

      Vedete come tornano i conti?!
      Infatti:
      "6Questo egli disse non perché gl'importasse dei poveri, ma perché era ladro e, siccome teneva la cassa, prendeva quello che vi mettevano dentro".
      EH! Carissimi! Piano piano la verità sale e soffoca!

      CDD.

      Elimina
    6. @Fav
      Forse Gesù ci avrebbe costruito più che una Chiesa (che non esisteva si suoi tempi! Hai presente?), una sinagoga. Ma qualsiasi cosa ci avesse fatto, non avrebbe fatto pagare l'accesso e il soggiorno ai fratelli. Sarebbe stato tutto gratis per tutti, soprattutto per i più poveri.
      Porto

      Elimina
  40. Piccolo promemoria storico. Nell'Unione Sovietica, ai bei tempi, Stalin decideva qualcosa, poi venivano convocate le assemblee dei soviet, e queste imploravano stalin di fare ciò che Stalin aveva già deciso.

    Succede lo stesso nella setta di Kiko e Carmen. Kiko decide che bisogna fare un evento vocazionale nelle strutture kikiane in Terra santa, e cosa succede? Succede che... «il fatto che siete qui è un miracolo. Abbiamo visto delle comunità a ottobre e ci hanno chiesto che i loro figli, cioè voi, facessero un'esperienza in Terra Santa».

    Cioè le comunità (le assemblee dei soviet) implorano Kiko (Stalin) che venga fatto ciò che Kiko (Stalin) aveva già deciso in partenza. E quindi, quando viene fatto, si grida al "miracolo", poiché Kiko (Stalin) non sa fare le cose ordinarie, deve per forza fare miracoli.

    Pensate un po' che miracolo difficile era: "se tutte le limitazioni all'evento cadono, faremo l'evento!" Cadono le limitazioni e quindi si può finalmente fare il "miracolo".

    Mi dispiace per quei poveri ragazzi, che si sono "fatti il culo" per produrre un "miracolo" per assecondare il narcisismo e le manie di grandezza del laico Kiko Argüello Wirtz, eretico conclamato.

    Nota tecnica per i cattolici perplessi: la volontà di Dio sulla propria vita la si discerne attraverso i mezzi usati dai santi (la confessione, la preghiera personale, la direzione spirituale). Non puoi chiamare volontà di Dio quella che è volontà di uomini. È volontà di uomini (Kiko, Carmen, Gennarini...) che voi consideriate lo sbarazzarvi del denaro come "volontà di Dio".

    Nel salmo 62 leggiamo: «alla ricchezza, anche se abbonda, non attaccate il cuore». La ricchezza può legittimamente "abbondare". Il problema non è "quanta" ricchezza; il problema è "quanto hai attaccato il cuore" a tale ricchezza. Ed infatti può capitare il poveraccio col cuore attaccatissimo all'unica moneta che ha, e al Buon Samaritano che invece usa la propria ricchezza per compiere un'opera di carità.

    RispondiElimina
  41. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  42. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  43. Carissimo FAV, come bene tu fai notare la parola del vangelo è chiarissima: "Così chiunque di voi non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo" (Lc 14, 33). È una parola valida per tutti senza nessuna nessuna eccezione e che vale ogni giorno della nostra vita ci dicono i teologi biblisti. Tutti i suoi averi, nessuno escluso. Mi dici come farebbero a muoversi gli itineranti? Le auotomobili sono sicuramente dei beni, perché non le vendono? Chiaro perchè gli serve per andare ad evangelizzare, tu mi rispondi. Ma il Signore è categorico: Tutti i suoi averi, anche lo spazzolino da denti e qualsiasi cosa ci appartenga. È cosi che si deve interpretare il Vangelo?
    Veterano.

    RispondiElimina
  44. Un esempio per tutti i neocatecumenali (e non solo) di chi ha fatto come il giovane ricco. Marcello Labor, medico, sposato, con due figli, quando. alla morte della moglie, ha avvertito la chiamata al sacerdozio; ha dato l'eredità ai figli, ha devoluto tutti i beni restanti ai poveri, ha rinunciato alla propria carriera di medico e sì è presentato in Seminario. Ha scelto la povertà totale, l'obbedienza alla Chiesa e al Vescovo senza venir meno ai propri doveri di stato.

    RispondiElimina
  45. FALLACIO:
    tu citi le mie parole: " "Gesù parla degli uccelli del cielo e dei gigli dei campi per dire di non preoccuparsi non per dire di vendere tutto e darlo al Tempio." e, contraddicendo le affermazioni degli altri camminanti che scrivono nel blog, commenti: "GIUSTO".
    Ma se è GIUSTO, come fai poi a trarre conclusioni sul mio, e sul nostro, rapporto con Dio e con il denaro?
    Attieniti a ciò che ho scritto, che è secondo la dottrina della Chiesa, il resto, anche se sono attaccato al denaro, tu non lo puoi sapere, per cui il tuo è un pregiudizio.

    Forse sei un catechista che pretende di essere illuminato dallo Spirito Santo in ogni tuo pensiero.
    Forse è questo il trucco che voi catechisti del Cammino usate per terrorizzare i vostri sottoposti facendogli credere (e forse ci credete voi stessi) di parlare a nome di Dio come degli ispirati direttamente in contatto con la sua volontà.
    Proprio come avviene nelle sette.
    Il discernimento nella Chiesa avviene in ben altro modo.

    RispondiElimina
  46. Convertitevi "osservatori" l'attaccamento ai soldii e' la radice di tutti i mali, dice S. Paolo. Non siete convertiti a Gesù, ma al mondo, alla carne a satana. Convertitevi e credete al Vangelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu che ne sai? Ci conosci? Perché non fate altro che lanciare accuse contro persone che nemmeno conoscete e non cominciate a rispondere alle puntuali osservazioni che facciamo su questo blog riguardo al Cammino? L'unica risposta è che non avete nulla da dire perché le nostre osservazioni colgono nel segno.
      Porto

      Elimina
    2. Siamo talmente attaccati ai soldi che quando facciamo "pellegrinaggi" non spendiamo soldi in cose INUTILI, mangiamo in maniera frugale e sopratutto NON FACCIAMO LA CRESTA E NON FACCIAMO SPECULAZIONI EDILIZIE. Ora dimmi, caro Anonimo, chi è che è convertito al mondo, alla carne ed a Satana?

      Elimina
    3. @Anonimo 08:30
      Mo me lo segno.

      Elimina
    4. Caro amico, la prossima volta che incontri i catechisti, alla domandina di rito:"Paghi la decima?" rispondi dicendo che hai deciso di dare la decima a un'associazione di volontariato o a un ordine monastico e capirai chi è veramente attaccato al denaro.

      Elimina
  47. A proposito di pellegrinaggio.
    Non sarà sfuggito ai commentatori di questo sito che il pontefice s’è recato, portato su una sedia a rotelle, PRIORITAMENTE in Canada anche se è atteso in molte altre nazioni dove l’attualità renderebbe urgente la “sua” parola.
    Questo in sinteso lo scopo del suo viaggio

    “Un “pellegrinaggio penitenziale”, come detto all’Angelus di domenica scorsa: Francesco va ad  “incontrare e abbracciare le popolazioni indigene”, a manifestare la sua concreta vicinanza in quel “cammino di guarigione" intrapreso dalla Chiesa cattolica, che insieme a "molti cristiani" ha contribuito, in passato, alle POLITICHE DI ASSIMILAZIONE CULTURALE, con gravi danni, in diversi modi, alle comunità native. E il tweet del Pontefice, in coincidenza con la partenza di questa mattina, ben riassume lo spirito di questo pellegrinaggio: "Cari fratelli e sorelle del Canada, vengo tra voi per incontrare le popolazioni indigene. Spero che, con la grazia di Dio, il mio PELLEGRINAGGIO PENITENZIALE possa contribuire al cammino di riconciliazione già intrapreso. Per favore, accompagnatemi con la preghiera".

    Siccome c’è più di qualche cialtrone in questo sito, tanto ma tanto cattolico che di più non si può, che osa parlare di “leggende nere” e di “inculturazione” contraddicendo de facto questo pontefice e i precedenti i quali, seppur a denti stretti, avevano riconosciuto le colpe derivanti da questa forzata assimilazione culturale un’operazione pressochè capillare di rimozione ha la sua bella letteratura concentrazionaria a disposizione dei “curiosi”, gli giro l’informazione (non si sa mai che qualcuno si vergogni della propria complice omertà)
    Aggiungo che il papa andrà anche dagli Inuit che, malgrado fossero periferici all’orrore di questo genocidio, furono anch’essi costretti a rinunciare a diversi tratti culturali come si può leggere di seguito a proposito del “canto di gola” (riconosciuto bene immateriale del popolo Inuit)

    “l katajjaq si è trasmesso culturalmente dalle vecchie generazioni a quelle nuove senza lasciare tracce scritte che aiutino a determinare l'origine esatta di questa espressione.[1] Tuttavia al principio del XIX secolo, all'arrivo degli Europei nelle zone di caccia degli allora nomadi inuit, la pratica faceva già parte della tradizione nativa. La documentazione del katajjaq comincia a realizzarsi con le descrizioni fatte da esploratori come William Edward Parry nel 1824.[1] In principio il canto fu associato a pratiche religiose, principalmente dai missionari cristiani, che vedevano in esso una forma di sciamanesimo o di animismo.
    Al principio del XX secolo e fino agli anni settanta, PER INFLUENZA DELLA CHIESA Chiesa, la pratica del katajjaq FU PROIBITA. La fine della proibizione diede spazio alla creazione di Festival, allo sviluppo di studi antropologici e all'apparizione di miti che aiutarono a riportare in auge questa tradizione.[ da Wikipedia]
    Un invito per i “distratti” a non dimenticare quante “terre sante” ci sono nel mondo bagnate dalle lacrime e dal sangue di generazioni di innocenti.
    Predico che continuere a essee omertosi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siccome c’è più di qualche cialtrone in questo sito, tanto ma tanto cattolico che di più non si può,..

      Puoi spiegare, dettagliatamente, cosa intendi, ma spiegalo punto per punto e con molta chiarezza.

      CDD

      Elimina
  48. @Alect@Blog

    Ve lo stiamo dicendo in tutte le salse, attraverso la Sacra Scrittura, il Magistero cattolico, la tradizione dei santi, convertitevi "osservatori" siete attaccati ai beni e glia avari, i rapaci non erediteranno il Regno dei Cieli:

    Dal Vangelo secondo Matteo

    In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «In verità Io vi dico: difficilmente un ricco entrerà nel Regno dei Cieli. Ve lo ripeto: è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel Regno di Dio». A queste parole i discepoli rimasero molto stupiti e dicevano: «Allora, chi può essere salvato?». Gesù li guardò e disse: «Questo è impossibile agli uomini, ma a Dio tutto è possibile». Allora Pietro gli rispose: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito; che cosa dunque ne avremo?». E Gesù disse loro: «In verità Io vi dico: voi che mi avete seguito, quando il Figlio dell’Uomo sarà seduto sul trono della sua gloria, alla rigenerazione del mondo, siederete anche voi su dodici troni a giudicare le dodici tribù d’Israele. Chiunque avrà lasciato case, o fratelli, o sorelle, o padre, o madre, o figli, o campi per il mio Nome, riceverà cento volte tanto e avrà in eredità la vita eterna. Molti dei primi saranno ultimi e molti degli ultimi saranno primi".

    Riflettete "osservatori"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Magistero Cattolico affermerebbe che per fare un pellegrinaggio su cui il Cammino fa la cresta, occorre ipotecare la casa?
      Provalo.

      I santi affermano che è necessario fare un pellegrinaggio organizzato da un'organizzaqzione ricchissima che non destina niente ai poveri?
      Provalo.

      Sul Vangelo di Matteo siamo tutti daccordo, è sulla sua interpretazione che nascono le divergenze.
      Noi ci rifacciamo alla dottrina della Chiesa e voi a Kiko.
      Voi citate la Chiesa solo quando ostentate l'approvazione ma per il resto non la considerate nemmeno.

      Tu hai ipotecato la casa per un pellegrinaggio?
      Non mi rispondere che se fosse necessario lo faresti, perché tutti noi potremmo rispondere così. Ma è necessario un pellegrinaggio?
      Del resto i motivi per ipotecare la casa ci sarebbero, a cominciare dai poveri. L'hai fatto?
      Voi pretendete dai vostri adepti quello che voi non fate.
      Predicate il pauperismo (che la Chiesa condanna) ma spesso vivete sperperando e nel lusso, come quando i catechisti viaggiano in prima classe

      Elimina
    2. @Anonimo delle 10.31
      Sembrate tutti dei pappagalli, siete ridicoli e non ve ne rendere nemmeno conto. Ripetete le stesse cose da giorni, mesi, anni. Cosa significa per voi "convertitevi"? Entrare (o tornare) nel Cammino? Come potete dire che noi siamo avari se non ci conoscete nemmeno? Perché i pellegrinaggi del Cammino costano mediamente più di pellegrinaggi equivalenti non neocatecumenali? La domanda non è difficile, mi meraviglio che non sappiate rispondere. Eppure le scuole le avete fatte pure voi, oppure no? Altra domanda: perché nel Cammino si parla sempre (SEMPRE) di denaro? E in particolare del denaro dei camminanti e non di quello del Cammino? Ripeto, sono domande semplici. Speriamo che i vostri intelletti riescano a comprenderle.
      Porto

      Elimina
  49. Gli uccelli del cielo e i gigli del campo non fanno mutui o superlavoro per ottenere servizi in più.
    Prendono quello che viene.
    Per questo Gesù li porta ad esempio: non hanno pretese, non vogliono e non si aspettano nulla di più di quello che in modo naturale può arrivare loro: maltempo, sole, siccità, fertilità...

    Gesù condanna l'amore al denaro, le azioni di accumulo e il sacrificarsi per ottenerlo, anche se per uno scopo mirato.

    Lavorare 12 ore per ottenere maggiore denaro allo scopo di mandare il figlio in gita-pellegrinaggio è un sacrificio volto ad ottenere soldi e non a prendere quello che viene.
    I padri di questi ragazzi si sono sacrificati per il denaro: avevano un progetto, un desiderio e per questo si sono indebitati e sacrificati. Non hanno fatto come i gigli del campo, prendendo ciò che veniva.

    Si sono affannati, hanno perseguito e ricercato i soldi, li hanno cercati in ogni modo, anche a costo del sacrificio e dell'indebitamento, che comporterà ulteriori sacrifici per essere saldato.
    Avrebbero avuto sprezzo del denaro?
    No di certo!
    Lo hanno perseguito.
    Il denaro li ha sottomessi, soggiogati, affannati, stancati, sottratti alla famiglia. É divenuto il loro obiettivo, la loro ricerca.
    E tutto per soddisfare un desiderio e una volontà propri. Non per gli altri. Per sé stessi.

    La smettano quindi i neocatecumenali di pontificare sulle parole di Gesù, perché sono i primi a disattenderle, inseguendo e sacrificandosi per il denaro.

    Potrebbero obiettare: ma era per una giusta causa, per un pellegrinaggio!

    Se il pellegrinaggio fosse stata l'unica occasione per alimentare la fede, avrebbero ragione.
    Ma siccome la fede si alimenta benissimo in molti altri modi, anche sotto casa o peregrinando più vicino, resta che per soddisfare un desiderio a tre zeri hanno sacrificato tempo, energie ed impegno. Hanno voluto ottenere denaro in più.

    Altro che uccelli del cielo e gigli del campo...

    Poi vengono qui a pontificare.
    Loro, i prodighi, che nemmeno usufruiscono dell'eredità del padre, ma permettono che i padri si sottomettano al superlavoro per denaro, da consumare per realizzare un bisogno indotto da altri.

    I più furbetti si sono rivolti alle piattaforme di raccolta fondi, sempre per sé stessi, anche se non pare che abbiano ottenuto grandi donazioni.
    Forse per loro era volontà di Dio che non andassero alla gita-pellegrinaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, mammona se li è lavorati proprio bene.

      Quelli se ne stavano lì tranquilli quando è arrivata una parola d'ordine dall'alto: PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA!

      Ci vogliono i soldi, tanti soldi.

      Da lì in poi la maggioranza delle formichine del formicaio ha iniziato la corsa: ottenere soldi.

      Come?
      Eh, dice mammona: "Sacrificio, tempo, ingegno, fatica, lavoro in più, debiti, richieste di donazioni a destra e a manca! Se volete me, mi dovete cercare. Cercando, cercando, mi troverete!"

      E così, dall'alto, hanno lasciato le formichine in pasto a mammona, che se la sbucciassero da sole per accumulare la cifra.
      A quelli dell'alto di solito la cifra arriva gratis.
      Mammona si offre loro gratuitamente, non se lo devono nemmeno sudare.

      Sai quante formichine hanno anelato quel denaro?
      Quasi tutte.
      Hanno fatto di tutto per ottenerlo, mentre dall'alto non muovevano un dito e stavano a guardarle rincorrere mammona.
      L'idolo per rispondere alla chiamata dall'alto.

      Come insinuare il desiderio di mammona spacciandolo per cosa di Dio.

      Elimina
  50. Il promo a disdegnare la povertà è Kiko. È lui che afferma:
    "Questa faccenda della povertà è frutto della religiosità naturale, e non del cristianesimo. Nella religiosità naturale la povertà significa la purezza e la ricchezza la impurità. Questo c'è in tutte le religioni...
    Il cristianesimo non ha affatto questo senso.
    S. Francesco d'Assisi visse in un'epoca in cui se non andava scalzo, poveretto non poteva predicare il Vangelo perché la gente era molto religiosa e non l'avrebbe ascoltato".
    Addirittura la autenticità della povertà di San Francesco ha messo in forse, e gli ha dato implicitamente dell'ipocrisia per aver inneggiato a Madonna povertà.
    Alla povertà Kiko ha sostituito la precarietà, che gli permetteva, per esempio, di andare in via Veneto a spendere i soldi di un'offerta per il cinema in prima visione e per le cene nei ristoranti della Capitale.
    Gennarini e i nostri amici neocatecumenali non seguono il precetto della povertà evangelica ma della precarietà kikiana. Per questo tutte le citazioni che fanno si ritorcono loro contro.
    Il suo modelli sono gli zingari, almeno quelli che ha conosciuto lui, che usano con disinvoltura i soldi perché se li "procurano" facilmente e che quindi ne usano con liberalità. Famoso il suo racconto della festa di tre giorni per il figlio di uno di loro che partiva militare.
    Gli unici che possono aderire a questo modello sono appunto Kiko e catechisti che ricevono continue donazioni (spontanee o sollecitate).
    Gli altri incoscientemente ci provano, a mettersi nella precarietà, e quando il centuplo non arriva, e cadono nell'odiosa povertà, vengono pure bastonati.

    RispondiElimina
  51. Il pellegrinaggio USA-TERRASANTA,
    altro non è che una "copertura" di
    un'operazione al limite del legale::
    vorrei infatti sapere chi sono i beneficiiari
    dei mutui contratti; le Fondazioni "off shore" del Cammino?
    Il pellegrinaggio secondo me, altro non è
    che un contentino a quei poveracci che
    si sono semi-venduta la casa.
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
  52. Ragazzi,
    sono stati punti sul vivo e sul blog s'è
    scatenata la tempesta!
    Meno male che non ci leggono!...
    Ruben
    ---

    RispondiElimina
  53. @Blog (come dicono i pasqualonidi) dovete sapere che questo nuovo video neocatecumenale è talmente brutto e pieno di immondizia che in redazione erano lì tutti intorno al tavolo, che non sapevano come presentarlo. Allora visto che ero passato a prendere la carta A4 della stampante per scriverci sopra, mi hanno chiesto se volevo pensarci io.

    Però questo post, a questo link qui, è il massimo che mi è venuto in mente e mi è stato rifiutato su Osservatorio perché troppo sintetico. Come vedete l'ho messo nel sito di Tele-Radio FungKu, ma poi la redazione mi ha detto che va bene per i commenti, perché è sintetico.

    FungKu, se leggete questo commento vuol dire che me lo hanno approvato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS è tutto e solo quello che arriva alle mie orecchie quando questi parlano. Lo Spirito agisce molto con me, perché ho le orecchie grandi da asino.

      Elimina
    2. Bravo FungKu! Hai un orecchio decisamente musicale! 😉

      Elimina
    3. Abbiamo trasmesso "Fashion Shower" di Anna dello Russo, cantata e zompettata dal Gennarino Canterino dei Neocat ! Inserire moneta per farlo ripartire.

      Radio FungKu, sempre al servizio degli ascoltatori

      Elimina
  54. ...leggero OT
    Dopo un grande esibire la "sinfonia" con tanto di rabbini al seguito...compresa la grande kermesse ad Auschwitz...mi sa che anche gli ebrei ( che tutto fanno esclusivamente per un loro tornacinto ) li hanno mollati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però all'incontro c'era un rappresentante del ministero dell'Interno israeliano, o una cosa del genere. Chissà perché era lì. Forse l'intelletto sopraffino dei catecumeni si sa dare una risposta...
      Porto

      Elimina
  55. Concordo con CDD. Su Osservatorio non ho mai visto consigliare ed apprezzare azioni da giustiziere della notte e credo che non cominceremo ora. Noi crediamo nell'importanza dell'opera di informazione, che controbilancia l'ambiguità della comunicazione neocatecumenale.
    Io comprendo che alcune persone siano state esasperate dai metodi neocatecumenali al punto da avere reazioni aggressive contro gli altri e purtroppo, molto spesso, anche contro se stessi; quello che spero e auguro a Emanuele, visto che ha detto di credere ancora a Gesù, è di seguire, soprattutto nei momenti di grande sofferenza e ribellione, il Suo insegnamento e chiedere il Suo aiuto, possibilmente con l'aiuto di un confessore. Capisco la sua voglia di "farla pagare" a qualcuno, ma, se anche riuscisse a farlo senza cagionare nello stesso tempo molto più male a se stesso, non avrebbe risolto il problema principale, cioè non avrebbe sciolto la fiducia che molti ripongono nel Cammino e in chi lo rappresenta.

    RispondiElimina
  56. @ gente del Cammino che qui scriverte e vi riempite la bocca con la parola "CONVERSIONE", quasi fosse "un idolo",
    da "voi " tanto demonizzati; ma i vostri pseudo-catechesi, ve l'hanno mai spiegato
    il significato dellea parola?
    Provo a farlo io nella maniera più semplice: CONVERSIONE in italiano significa CAMBIAMENTO, quindi non vedo
    il perché gli appartenenti al blog, appartenedo, Fede e Battessimo alla Chiesa Cattolica dovrebbero CAMBIARE?

    Vi invito comunque ad istruirvi , magari in proprio, sulla parola in oggetto; in quanto
    esiste anche per i veicoli la "CONVERSIONE AD U"; mi raccomando!..
    Soprattutto ai supercatechisi che viaggiano in SUV, non fate mai questa conversione
    in autostrada, sicuramente vi schiantate!
    Ruben.
    ---

    RispondiElimina
  57. È più che comprensibile che venga voglia di appiattire con la mazza da 5kg i cornacci di certi catechisti che si sentono intoccabili e per questo motivo approfittano per spadroneggiare secondo i loro bassissimi istinti, simili a quelli del kiko e del gennarino, come abbiamo visto nel disgustoso intervento di questo video.

    Pur tuttavia vorrei dire ad Emanuele, se se la sente, di scrivere (o fare uno o più video) con la sua testimonianza di quello che ha passato in anni di Cammino ed ambienti ad esso legati, di cui aveva già parlato.

    Un'azione ordinata. Violenta sì ma nel senso della verità, che non travalichi i confini della legalità. Una verità impietosa e pesantissima che inchiodi la setta alle sue responsabilità, da preferire ad eventuali azione da giustiziere. È un'osservazione franca ed amichevole.

    A. Non.

    RispondiElimina
  58. Breve nota tecnica: quelli che ci accusano di "odiare" sono esattamente quelli che ci odiano.

    Se questo blog dicesse idiozie, non lo consulterebbero così spesso. Non ne parlerebbero sottovoce ai loro fratelli di comunità. Sbadiglierebbero, e passerebbero oltre, continuando a idolatrare il Vitello d'Oro di Categoria Superiore, il Tripode Kiko-Carmen-Cammino.

    RispondiElimina
  59. Eppure cara @valentina, potete anche prendere le distanze da chi dall'odio solo scritto vuole passare "all'azione", però questo è il modo come viene visto questo blog dai lettori, un posto dove si instilla odio di religione. Sicuramente non era questo il vostro obiettivo originario, ma non potete sottovalutare che qualcuno più instabile, poi alla fine non si accontenta più dell'odio espresso a parole ma passa ai fatti. E allora non potete scandalizzarvi, dovete solo pregare che Emanuele o chi per lui, si limiti a lanciare bottigliette d'acqua, perché se dovesse lanciare un altro tipo di bottiglie mi auguro che qualche magistrato indaghi su questo blog per istigazione all'odio di religione.
    Fallacio Asino Vinicio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbero indagare voi per istigazione all'odio verso chi non la pensa come voi. Voi per aver svolto convivenze in spregio alle direttive della CEI, e aver causato contagi e la morte di alcune persone, fra cui un prete, per Covid. E quando questo fatto è venuto fuori sui giornali, avete pure minacciato di fare causa per diffamazione. Vergognatevi! Avrebbero dovuto farvi causa i parenti delle persone morte per colpa vostra. E anche il vostro guru Kiko Arguello, da cui tutto discende, è talmente pieno di odio da augurarsi la morte del papa, ripeto, la MORTE del PAPA Benedetto XVI. Tutto documentato in un video. Cosa hai da dire su questo? Un cattolico, per di più a capo di un movimento, si augura forse la morte del papa? Se aveste un po' di pudore, dovreste tacere. Ma il pudore non sapete nemmeno cosa sia.
      Porto

      Elimina
    2. Bene, che venga il magistrato, venga a leggere così cambierà subito idea e:

      1. Allerterà la Guardia di Finanza per le decime e le vendite dei beni.
      2. Aprirà un'indagine sulla la protezione dei pedofili da parte del Cammino.
      (3. Voi intanto ringraziate il vostro dio Moloch che il reato di plagio è stato abolito)
      4. Perché il magistrato si chiederà come mai in comunità ripetete sempre "non denunciATE" e poi, quando qualcuno va a scoperchiare il calderone della vostra brodaglia, invocando la scusa dell'odioh vi nascondete dietro alla toga dello stesso magistrato.

      Ma lo capite o no, come mai kiko vi ammaestra a non denunciare?

      A. Non.

      Elimina
    3. @Fav
      non essere ridicolo. Non ti conviene che qlc magistrato abbia a che fare con voi. Chissà quante porcherie scoprirebbe.

      Elimina
  60. Solo una piccola precisazione : si intende "ipoteca" sulla casa, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe da chiedere a chi l'ha detto. Di solito è così...un prestito con a garanzia un immobile, che perciò viene gravato da ipoteca: in questo caso l'abitazione familiare.

      Elimina
    2. Sarà in grado questa gente, oltre la decima ed altro, ed un certo
      numero di figli a far fronte anche alle rate del mutuo?
      Ruben.
      ---

      Elimina
  61. Noi pensiamo a far sì che il nostro messaggio non sia mai di odio, nonostante tutto il male ed il dolore e il danno che questo Cammino produce; tu pensa da parte tua a come evitare la causa del danno.

    RispondiElimina
  62. fav non ribaltare le cose satanicamente, come fate dal primo mamotreto di quella strega di Carmen e del suo sottone Kiko il frontman vizioso ed urlante.

    Queste insinuazioni viscide e del tutto fuori luogo le vai a fare ai quattro fratelli che ancora non sono disgustati della comunità, ma solo perché ragionano come te.

    Il Cammino è un sistema odioso alla radice, perché distrugge la gente e di conseguenza va smantellato. Cosa giusta e lecita. Deve uscire tutto il pus perché tutti lo vedano. I responsabili di questo strazio meritano di essere processati e condannati. Altra cosa giusta e lecita.

    Non è sicuramente giusto né lecito insultare le persone (singole o in gruppo) né minacciarle di interventi violenti e quindi illegali (cosa che ripetiamoancoraperiteschicoriacei, è propria, tipica, intrinseca, iscritta nel DNA del Cammino.)

    Abbiamo preso sufficienti distanze da questo tipo di atteggiamenti ma solo tu non te ne sei accorto perché non leggi mai un accidenti, vieni qui solo a fare il serpente sibilante un po'perché come tutti i neocatecumenali ti senti più furbo e più legittimato di tutti, un po' per cercare di chiudere la stalla prima che scappi pure l'ultimo bue, un po'perché sei malizioso e ti piace dare fastidio.

    E ora si sbizzarrisca fav con le solite scusette carenti e del tutto insufficienti con cui si sfoga ogni volta che cade la foglia di fico al Cammino. L'intervento di gennarini è una fogna da ogni punto di vista: spirituale, ecclesiale, materiale e anche della comunicazione e del rispetto dell'ascoltatore. E non è sicuramente da fav (che francamente con le sue accuse infondate ha stufato ben bene) che ci aspettiamo comprensione.

    I fratelli onesti che leggono (è a loro che ci rivolgiamo) vedranno da soli che questo tipo di soggetti testardi da piantare i chiodi con la fronte (e che sicuramente hanno un ruolo dominante nel chiuso delle comunità) sono assolutamente marginali, oltre che del tutto fuori luogo rispetto al panorama generale della realtà.

    A. Non.

    RispondiElimina
  63. I lettori più attenti si saranno accorti che il viscidello fav, da quando è arrivato a commentare, scrive sistematicamente in minuscolo i nomi degli interlocutori del blog, là dove invece, quando si parla tra noi, si tende a mettere la maiuscola anche se gli autori si firmano in minuscolo.

    Per la sua firma invece trova benissimo i tasti per issare le bandiere. Così come per il Papa, ed altri nomi che non meritano mancanze di rispetto.

    E allora togliamo le insegne pure a fav, oltre che a kiko e carmen, perché a loro va bene l'uguaglianza ma solo finché certi animali sono più uguali degli altri, e infatti ricorderete quali (cit.)

    A. Non.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea ,da oggi ,per me , fav torna , in piccolo, insieme ai suoi idoli.

      LUCA

      Elimina
  64. Mi pare che gli animali più uguali degli altri siano i maiali.............................
    (grazie a Puntini per la feature)

    RispondiElimina
  65. Accidenti mentre la RAI mandava "il reportage" sul C N mi si sono rotti i cristalli liquidi della televisione!!!!!Sicuramente sarà" stato il demonio .....

    RispondiElimina
  66. Ho sbirciato il video della kermesse.
    Volevo farmi una idea personale. Ho visto una assemblea assai simile a quelle dei tele-evangelisti americani.
    Pompa magna, sfarzo, gigantografie, toni da apocalisse (noi gli eletti sul monte santo, loro destinati a sofferenze indicibili).
    Accento sui soldi sui soldi sui soldi.
    Copiano il peggior evangelismo statunitense.
    Orrore davvero. Concedendo a tutti il beneficio della buona fede credo che sia una deriva che porterà il cammino ad essere esplicitamente una setta non cattolica.

    RispondiElimina
  67. Interessante anche il video che gira all'interno del Cammino:

    https://www.youtube.com/watch?v=q9PBVrotNgQ

    Il Rossi spiega meglio perché sul palco ci sono le foto di Charles de Foucauld:

    "Charles de Foucald, quando visse in Galilea, stava profeticamente pensando alla missione della Domus Galilaeae.
    Non ha potuto vedere realizzato questo sogno, ma nel 2000 qui abbiamo tenuto un incontro vocazionale dopo l'incontro con Giovanni Paolo II...
    Dico questo perché qui c'è un disegno del Signore"

    Poi parte con la tiritera su Carmen in Israele e relative foto di repertorio.

    Riesumare Charles de Foucauld e mettergli le parole in bocca, a un santo dalla spiritualità completamente diversa da quella del Cammino, pare avere un motivo sottilmente funzionale: Charles de Foucauld, che visse un tempo in Israele, è stato canonizzato = María del Carmen Hernández Barrera, che visse un tempo in Israele, dovrà essere canonizzata.

    Certamente, mescolare Charles de Foucauld al Cammino solo perché i due spagnoli ebbero un'esperienza di due o tre anni con i poveri, esperienza poi definitivamente abbandonata, sa di manipolazione untuosa e consapevole.

    Il video è di un certo Jovel Álvarez, giornalista camminante costaricano impegnato nella lotta politica in Venezuela.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.