sabato 31 luglio 2010

La "Comunione dei santi" neocatecumenale non è quella cattolica. Avranno anche i loro cimiteri?

Nell'immagine a lato una foto inedita della Domus Galilaeae: una delle pareti in cui sono "scritti" i nomi delle comunità e dei loro partecipanti. Una sorta di Libro della Vita di pietra nel quale già si delinea la particolare 'comunità dei santi' di cui si parla in questo articolo. Ci si deve riferire, evidentemente, agli adepti del cammino NC; quindi essa non ha nulla di 'cattolico', a prescindere dalle difformità dottrinali, pragmatiche e rituali ripetutamente evidenziate, anche nel senso di 'universale', l'accezione che qualifica la Chiesa di Cristo come unificante tutte le Nazioni e tutte le genti... e non gli aderenti ad un movimento che non si riconosce come movimento (anche se il Papa così lo qualifica) e si dà una inquietante identità [vedi]

CONVIVENZA DI INIZIO CORSO 2006-07
Porto S.Giorgio 28 settembre – 1 ottobre 2006

BOZZE NON CORRETTE (viene scritto per non dare completezza ed ufficialità a quanto si è detto “a braccio” durante l’incontro; piccola astuzia benevola?).

Indico la pagina ed il rigo della bozza dove poter leggere quanto detto da Kiko che scrivo di seguito. I responsabili di comunità e/o catechisti, purché abbiano partecipato all’inizio corso ’06-’07, sono in possesso di tali ‘tracce’ ma preferiscono non farle vedere a nessuno, primo perché contengono tante parole non “controllate” passibili di critica, secondo per pudore, perché i riporti si fanno seguendo pedissequamente tutto ciò che c’è scritto, persino le battute umoristiche di Kiko e Carmen che fanno ridere in Spagna ma da noi, a volte, risultano incomprensibili.

Quindi…

[dal sestultimo rigo di pag.31]
Coraggio, fratelli, vi dico un’ultima cosa: noi stiamo facendo a Madrid una parrocchia “modello”, la parrocchia di S. Caterina Labourè, in cui abbiamo dipinto la corona misterica e il catecumenium con una piazza al centro coperta da cristalli, con una fontana; nella parte inferiore ci sono gli uffici e una grande sala di catechesi e nella parte superiore una balconata colle sale delle comunità. Poi c’è la casa del parroco, un posto di accoglienza per gli itineranti. C’è ancora una grande parte di terreno, sul quale sto pensando di fare un cimitero per le comunità, una specie di giardino celeste. Pensavo di mettere una chiesa sul tipo di quelle della Moldavia, tutte decorate esternamente con santi, che ricorda il cielo, e un giardino intorno. Sotto il giardino fare come delle catacombe, con luci, con degli spazi comunitari, e seppellire i fratelli insieme. E’ una idea pazza, perché è difficilissimo che ti permettano di fare un cimitero nel mezzo della città. Ma forse riusciremo, perché tutto è possibile.
[continua al primo rigo di pag.64]
Fonderemo nuovi cimiteri. Ho fatto un progetto se me lo approva il comune, in mezzo a Madrid. Una cosa bellissima dove tu scendi e c’è tutto un interno con la luce, fuori c’è un giardino con fontane, cade l’acqua sul cristallo e sotto ci sono catacombe circolari etc.

Già da quanto è scritto si capisce bene l’idea ma, le mie orecchie hanno udito tutto il resto che per ‘grazia’ è stato nascosto da quell’etc. e che io ho sintetizzato precedentemente.

... vedo che anche altri, sempre su questo blog erano rimasti a dir poco "perplessi"!

"Anonimo ha detto...
Il Cammino NC non dura 25 anni dura tutta la vita!... L'anno scorso hanno fatto la proposta che le comunità che hanno finito il cammino dovrebbero andare in zone difficili per evangelizzare.
E poi, proposta assurda, hanno parlato di cimiteri neocatecumenali. In Spagna già si stanno facendo ma in Italia penso che la cosa non si faccia o almeno non ne ho sentito più niente.
Io personalmente voglio essere sepolto vicino ai miei cari, nella mia terra e la proposta dei cimiteri mi sembra tanto di setta
01 ottobre, 2007 10:49 "

La croce sul nome del defunto sul cosiddetto Libro della Vita (l'anagrafe neocatecumenale !?) non è una cancellazione ma un “segnare” il nome per indicare che quel fratello “ci ha preceduti” ed il responsabile dovrebbe (di solito lo fa a memoria prima della preghiera dei fedeli nella Santa Messa) aprire la Bibbia e leggere i nomi dei fratelli pregando per loro, anche per quelli defunti.

Larus, 31 luglio, 2010 10:39
______________________________
Ricordo che nel cammino non si celebravano (e non si celebrano) mai "messe per i defunti" secondo il sensus fidei cattolico: cioè i defunti della 'Chiesa Purgante', che è nella 'Comunione dei Santi' secondo la Chiesa cattolica (insieme alla 'Chiesa Trionfante' e a quella 'Militante', che siamo noi) da loro abolita e irrisa. Noto invece che i 'santi' neocatecumenali sono un'altra cosa e che tra loro esiste una comunione anche dopo la morte, secondo kiko. Resta da sapere comunione IN CHI? E, ovviamente, anche dopo la morte, è una comunione che esclude tutti gli altri, compresa la sepoltura, e in qualche modo lo dice anche la codificazione scolpita sulla pietra della Domus e nei cosiddetti "Libri della Vita" in cui viene scritto il nome di quanti 'entrano' in una comunità e da lì iniziano il cammino nc.

Nella Chiesa cattolica apostolica romana la Comunione dei Santi, che costituisce la Sposa, il Corpo Mistico di Cristo, la Chiesa di ieri di oggi e di domani che supera l'orizzonte del quotidiano, pur ovviamente comprendendolo, è costituita da coloro che partecipano dello stesso Battesimo -che li inserisce nel Signore e quindi nella Sua Chiesa- a cui sono fedeli fino alla fine, praticando la stessa fede e partecipando alle stesse 'Cose Sacre': Sacramenti tra cui in primis la Santa e Divina Liturgia, Penitenza, ecc., abbiamo sviluppato ampiamente sul sito e qui come profanati da insegnamenti e prassi NC.

Mi sono sempre chiesta quale "communicatio in sacris" possiamo mai avere con il cammino NC, che insiste nel definirsi cattolico, si mimetizza sempre più come tale ad extra, ma tale non è assolutamente... Rimane un senso terribile di 'estraneità', di raccapriccio, di sconcerto, di dolore impotente che grida al Signore perché, di fatto, i vescovi stanno permettendo che si sostituisca alla Chiesa vera.

Ne abbiamo una ennesima testimonianza, che avrei pubblicato stamane, ma la inserisco qui perché in qualche modo si lega a quanto dice Larus.

"carissimi, non posso che rivolgermi a voi. Vi leggo da tanto
oggi sono di passaggio a Roma per pagare le bollette, ma già domani torno ad Altipiani di Arcinazzo dove sono in vacanza.
Sono scandalizzato e sconvolto per quello che ho visto nella Parrocchia Refugium Peccatorum dove vado per la messa domenicale e vi prego di gridarlo ai quattro venti perchè non è davvero più possibile tollerare queste cose nella nostra Chiesa
Ho partecipato ad una messa indegna che mi chiedo se è valida: il sacerdote vestito solo con stola e camice bianco in una celebrazione sciatta che sembrava più una recita che una Liturgia. Mi hanno colpito come uno schiaffo queste parole: invece di dire " ricordati della tua Chiesa" ha detto "ricordati delle comunità cristiane". questo sacerdote è lì da poco più di un mese, dopo che hanno mandato via una comunità abbastanza tradizionale (non tradizionalista) i Servi del Cuore Immacolato di Maria).
L'ho saputo da una parrocchiana con cui mi sono fermato a parlare: era il ritratto della desolazione! Questo cosiddetto sacerdote l'ha presa in giro vedendo che recitava il rosario (non durante la messa) e quasi strappandole la corona, le ha detto "cos'è questo bla, bla bla", leggete e imparate la scrittura! lo stesso sacerdote ha fatto inorridire molti dicendo che la lampada davanti al Santissimo era una stregoneria
E' certo che se voglio partecipare ad una vera Messa dovrò cambiare paese. Mi chiedo cosa troverò
Paolo, 30 luglio 2010

20 commenti:

gianluca cruccas ha detto...

CONVIVENZA DI INIZIO CORSO
2006-07
Porto S.Giorgio 28 settembre – 1 ottobre 2006

Qualcuno mi puo' mandare per Mail queste catechesi?

gianluca.cruccas@gmail.com

La verità vi farà liberi ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
gianluca cruccas ha detto...

Caro Larus spero che mi leggerai e che MIc lasci passare questo mesaggio.Se vuoi puoi replicare sul mio BLOG.

Questa e' bella chiedi di essere passato quando tu non lo fai difatti il tuo pessimo blog contiene solo i tuoi commenti

mic ha detto...

Dice la verità vi farà liberi (mai nick più inappropriato!

X Larus

Caro Larus spero che mi leggerai e che MIc lasci passare questo mesaggio.Se vuoi puoi replicare sul mio BLOG.

L'astuzia la fai tu NON kIKO ARGUELLO.Come al solito RIPETETE BUGIE E MISTIFICAZIONI SENZA LIMITI!CHE VI QUALIFICANO PER QUELLO CHE SIETE:DEGLI IPOCRITI!

Posseggo anche io il plico della convivenza di inizio cirso 2006/07ma al sestultimo rigo do PAGINA 31 NON C'E' SCRITTO QUELLO CHE RIPORTI TU MA QUANTO SEGUE:

CONVIVENZA INIZIO CORSO 2006/7

pag.31 sestultimo rigo

"Nel diritto e nella prassi viene affidata ai Vescovi dalla Chiesa una miogliore tutela della consuetudine di seppellire i corpi dei fedeli defunti..."


Quindi CARO LARUS hai fatto un bel SEI UNA PERSONA ESTREMAMENTE SCORRETTA E VISCIDA!Il giochetto di prestigio lo fai tu!Ma chi credi di ingannare?Non certo noi!!

Dove lo hai preso questo plico con bozze non corrette?Chi te lo ha dato DIRETTAMENTE KIKO ARGUELLO?Ma non è certo il plico della Convivenza di inizio corso 2006/07 che è un plico di una quarantina di pagine.Informati!!

LO RIBADISCO IL PLICO DELLA CONVIVENZA DEL 2006/07 NON RIPORTA LE FRASI PUBBLICATE DA Larus.

QUINDI Larus GIUSTO MIC PUO' CREDERE ALLA FREGNACCE CHE DICI!

Non mi meraviglia tanto lei crede a tutto quello che va contro il Cammino anche se inventato e non VERIFICATO.Questa è mancanza di serieta'!

Ti faccio notare che il rigo di pag 64 non esiste perchè il plico ha 39 pagine compreso l'indice.
FORSE TE LO SEI SCRITTO DA SOLO QUESTO PLICO!

QUINDI TE LA SEI INVETATA!!Di sana pianta!!SEI UNA PERSONA MOLTO SCORRETTA E POCO SERIA!

31 luglio, 2010 13:30

mic ha detto...

Larus,

hai un macchina digitale per fotografare il testo?

mic ha detto...

Non mi meraviglia tanto lei crede a tutto quello che va contro il Cammino anche se inventato e non VERIFICATO.Questa è mancanza di serieta'!

dedicato solo a chi entrasse qui per la prima volta.
Su questo blog e sito collegato, non esiste affermazione che non sia certa, verificata e in linea col Magistero della Chiesa, checchè ne dicano i vari Cicero pro domo sua che con maggiore o minore correttezza si alternano a confutare ostinatamente quanto diciamo, offrendo solo affermazioni o accuse, senza prove...
non considero una prova l'affermazione di lvvfl che può riferirsi ad una versione ridotta dello stesso documento

gianluca cruccas ha detto...

Chiesa personale di Kiko, dottrina eretica di Kiko, cimiteri personali di Kiko, cosi' i catechisti traviati e traviatori insieme ai vescovi comprati a suon di denari in questi anni andranno a pregare sulla tomba del loro fondatore eretico.....

mic ha detto...

"Quando il veleno ariano ebbe contaminato non una piccola regione ma il mondo intero, quasi tutti i vescovi latini cedettero all'eresia, alcuni costretti con la violenza, altri sedotti con la frode. Una specie di nebbia offuscò allora le menti, per cui non era possibile distinguere la via da seguire. Per essere al riparo da questa peste contagiosa il vero e fedele discepolo di Cristo dovette preferire l'antica fede a queste false novità" (San Vincenzo da Lerino, Commonitorium)

Kiko e kikiani passeranno; purtroppo non senza aver provocato danni ormai incomensurabili....

la Chiesa di Cristo Signore non passerà, perché partecipa già della Sua Vita Eterna, nonostante la sua parte visibile sia molto ma molto sfigurata

Francesco ha detto...

Invito Mic e gli altri a non dar seguito alle infantili provocazioni del cd blog "Chisinasc" ecc. Non ne vale la pena.

mic ha detto...

certo che non ne vale la pena, Francesco, infatti l'alluvione di post non è passata, ma il primo dimostra la mala fede degli interlocutori

Francesco ha detto...

Più che di mala fede in senso stretto, parlerei, caro Mic, di assenza totale di fede nella Chiesa e di assoluto fideismo in Kiko.
Certe ridicolaggini si commentano da sè e non richiedono confutazioni da parte nostra.

mic ha detto...

... così come mi guardo bene dall'andare a vedere. mi piace impiegare meglio il mio tempo
E, se si tratta com'è prpobabile di insulti vomitati in maniera oltretutto poco equilibrata, non credo sia un buon servizio reso al cammino.
Ma a loro sta tutto beene, purché il cammino sia difeso, non importa come

by Tripudio ha detto...

Questo "bla bla bla" è il rosario, raccomandato dallo Statuto del Cammino Neocatecumenale.

Ma si sa, lo Statuto serve solo a dire "Abbiamo lo Statuto". Non è fatto per essere letto e meditato, men che meno rispettato.

La faccenda dei cimiteri neocatecumenali è allucinante.

Sarà interessante vedere se il Cammino in Spagna ha veramente tanto potere da farsi installare cimiteri in pieno centro città, nelle chiese di cui hanno preso possesso.

Philos ha detto...

"Nell'immagine a lato una foto inedita della Domus Galilaeae: una delle pareti in cui sono "scritti" i nomi delle comunità e dei loro partecipanti. Una sorta di Libro della Vita di pietra nel quale già si delinea la particolare 'comunità dei santi' di cui si parla in questo articolo."

a me, francamente fa impressione quasi quanto i cimiteri

Francesco ha detto...

Ci vado rarissimamente anche io, Mic. Ci sono stato una decina di giorni fa e ancora non ho superato il disgusto.

strl ha detto...

dice Philos
"a me (la foto della Domus Galilaeae), francamente fa impressione quasi quanto i cimiteri
"

Effettivamente...
ma che ci vuoi fare, è la NUOVA ESTETICA!
Almeno sappiamo dove sono andate a finire una bella fetta delle decime...

by Tripudio ha detto...

A pensarci bene, considerati i rapporti interni alle comunità neocatecumenabili, quella parodia del "libro della vita" e quella bislaccheria del "cimitero neocatecumenale" sono un vero insulto.

Infatti, che senso ha farsi seppellire col "fratello" di comunità verso il quale, nonostante le tante belle parole, si è sempre provato fastidio o addirittura rancore?

Che senso ha farsi seppellire "separati" dagli altri cristiani? Ai cristiani "della domenica" lasciamo il cimitero cattolico, ed ai cristiani "adulti" il cimitero neocatecumenale?

Francesco ha detto...

Caro Tripudio....il cimitero neocatecumenale...: un modo come un altro per accrescere l'immaginifico veterodannunziano di Kiko, ma soprattutto per " far cassa": osiamo solo immaginare quanto verrà a costare una tumulazione in quel cimitero...
Parlo ovviamente della tumulazione post mortem, poichè quella in vita si realizza già per l'adepto al Cammino all'interno della sua cd. "Comunità".

larus ha detto...

Cara mic, ti ringrazio per la fiducia accordatami e per questo, come vedi, ho accettato il tuo invito alla collaborazione.

Torno soltanto adesso da una passeggiata con la mia famiglia e trovo un gran BACCANO … ma che c’è, una ‘convivenza mensile’? :-D
Adesso, data l’ora tarda, non mi va proprio di fare foto o scansioni delle ‘tracce per il riporto della convivenza di inizio corso’ (cosi si chiamano in ‘gergo nc’ le BOZZE NON CORRETTE) ma, appena possibile, le metterò sul blog.

Riguardo alla presunta incongruenza evidenziata da te, fratello URLANTE lvvfl, faccio notare che ciò che dici è parzialmente vero.
Infatti tu hai in mano il terzo allegato alle BOZZE NON CORRETTE che contengono i primi due allegati e precisamente: «1. Canto: “Questo è il mio comandamento”» e «2. Questionario».
Nell’indice di tali bozze è citato anche l’allegato «3. “Valore salvifico della sofferenza” – per la catechesi di P. Mario» che è il ‘plico’ che tu dici e che, in effetti, ha le caratteristiche ed i contenuti che hai URLATO.
Ma se guardi bene in basso a destra della copertina, non c’è scritto BOZZE NON CORRETTE perché questo è il piego delle catechesi che Kiko chiama ‘Magistero’ e viene dato indistintamente a tutti i fratelli di tutte le comunità ed ha valore ufficiale. Infatti, nelle note in basso alle pagine, riporta una sorta di bibliografia che perorerebbe l’ortodossia cattolica citando passi del Vangelo, Encicliche Papali, articoli del CCC etc.

Invece, ciò che riguarda “l’oggetto del contendere” è compreso nel piego (costituito da 66 pagine compreso il canto) che viene dato soltanto ai responsabili ed ai catechisti che devono ‘riportare’ la convivenza e contiene le “precise” parole (sia nel titolo che nei contenuti) che ho trascritte prestando massima cura anche alla punteggiature ed alle virgolette (l’unica cosa di differente è il grassetto che ho utilizzato per evidenziare alcune parole).

Perché, prima di urlare non hai chiesto conferma al tuo responsabile?



… e datti ‘na calmata no? :-)

larus ha detto...

@ by Tripudio
Sarà interessante vedere se il Cammino in Spagna ha veramente tanto potere da farsi installare cimiteri in pieno centro città, nelle chiese di cui hanno preso possesso.



A Madrid ancora niente, ma a Santo Domingo c’è già il primo...



construccion del cementerio
Se ha comenzado la construcción de lo que será el cementerio para los hermanos del camino neocatecumenal. Ya esta casi terminado el primer modulo y es una belleza, también es un incentivo para que aquellos hermanos que todavía no se han inscrito se pongan las pilas y no dejen pasar la oportunidad de que aun después de la muerte sus restos sean tratados con la dignidad que nos da el ser hijos de DIOS.
La estética de este cementerio hace presente la vida y la muerte del cristiano, porque la vida es un don maravilloso pero morir es con mucho lo mejor.

E’ iniziata la costruzione di quello che sarà il cimitero per i fratelli del cammino neocatecumenale. E' quasi finito il primo modulo ed è una bellezza, è anche un incentivo, per quei fratelli che ancora non si sono prenotati, per non perdere l'occasione che, anche dopo la morte, i loro resti siano trattati con dignità, in quanto figli di Dio. L'estetica di questo cimitero rende presente la vita e la morte del cristiano, perché la vita è un dono meraviglioso, ma la morte è di gran lunga il migliore.