sabato 20 novembre 2010

Lettera di diffida per il catechista neocatecumenale che scrive col nick "La verità vi farà liberi"

Abbiamo esitato a lungo prima dare spazio su questo blog ad una comunicazione del genere. Tuttavia molti lettori continuano a segnalarci, dal blog di cui è responsabile questa persona della quale ci è nota l'identità, contenuti che veicolano pertinaci scorrette falsità reiterate ad ogni articolo. Ci risolviamo dunque a questa pubblica puntualizzazione, che riguarda non solo la redazione di questo blog e molti collaboratori, ma anche una Organizzazione esterna inopinatamente e del tutto falsamente chiamata in causa.

Diffidiamo dunque il conduttore del blog "Chi sono gli "osservatori" del Cammino Neocatecumenale" dal continuare a servirsi dell'identità delle persone che qui intervengono per le sue meschine manovre diversive a difesa di un contesto che gli sta a cuore; il che non giustifica in alcun modo la sua rozza scorrettezza, così come non giustifica, in luogo di un civile dibattito, le calunnie e le falsità che ha inserito e continua ad inserire nei suoi articoli. Nè egli può giustificare le sue falsità continuando a tacciare di falso nei confronti del cammino, senza peraltro dimostrarlo in maniera qualificata, chi si esprime esibendo documenti soprattutto di Magistero ed un 'sensus fidei' autenticamente cattolico...

Questa Redazione non ha alcun rapporto né è implicata in organizzazioni politiche di alcun genere né tantomeno ha alcun legame con l'Organizzazione culturale alla quale la si collega, ma è costituita da persone che in modo libero e indipendente condividono le motivazioni e gli intenti di questo blog che mirano essenzialmente a diffondere e difendere la Fede Cattolica. Pertanto, se il diffidato non provvederà - immediatamente - a togliere ogni riferimento attuale e pregresso, sia ai nomi di tutte le persone chiamate in causa che alla Effedieffe, sarà presentata formale querela nei suoi confronti.

Egli arriva addirittura al punto di accusare di antisemitismo un contesto coinvolto da anni nel dialogo ebraico cristiano e nello studio delle radici ebraiche del cristianesimo, con la conduzione di un sito molto seguito e stimato anche da parte ebraica.

Ebbene, deve cessare immediatamente questa azione denigratoria e calunniosa, che oltrettutto viola la privacy, ben sapendo che sulla Rete un granello malgestito può diventare qualcosa di davvero sgradevole e inopinatamente dannoso.

Se questa lettera di diffida non comporterà i risultati dovuti, si procederà nelle sedi opportune.

20 commenti:

Francesco ha detto...

Mic,
dubito fortemente che la persona in causa ( perchè di una sola persona impazzita si tratta) si ravvederà.
Io ho già proceduto presso la polizia postale e ho già provveduto, quale cofondatore e cogestore di questo blog a dare mandato al mio avvocato.

Francesco ha detto...

Ho già provveduto, di volta in volta, a salvare tutti i punti di quel blog che violano la privacy e che scadono con ogni evidenza nella diffamazione.

Emma ha detto...

GRAZIE mic.
Pur sapendo da quale fonte provengono quelle calunnie e falsità, visto l`insistenza di quella persona a diffonderle, il tuo intervento e la tua puntualizzazione erano diventati necessari.
Come capisco anche la via scelta da Francesco.

mardunolbo ha detto...

Provo profonda tristezza per tante cose che degenerano e che non posso qui esprimere compiutamente, ma che hanno a che fare con l'anelito che qui vedo nel diffondere la verità delle cose per cercare il più possibile di salvare color che sono incappati nella "tela" come scrisse uno che ha molto sofferto a causa dei neocatecumenali. E' anche una vergogna, lo ripeto come altre volte, che debbano essere fondamentalmente dei laici a difendere il Vero Cammino della Fede e della Tradizione. Grazie a Dio anche sacerdoti coraggiosi e capaci contribuiscono nei loro siti a questa difesa. Ma vorrei che tutti voi che insistete con tenacia a scrivere e darvi da fare, sappiate guardare la triste realtà di una gerarchia dispersa e confusa più di noi, solo perchè si ostina a NON voler vedere ed a NON riconoscere gli errori, del Concilio Vat.II, che SUPERANO DI GRAN LUNGA i buoni propositi. Mettete il cuore in pace, siate sereni, come diceva il papa precedente anche lui un po' disperso e che contribuì alla confusione, pur convinto di agire bene.Preghiamo, seguiamo la messa, la rinnovazione del Sacrificio, ma non aspettiamoci più nulla dalla gerarchia, non consideriamo ogni più piccolo barlume o indizio positivo come l'apertura di una nuova fase. Se e quando arriverà una nuova fase, potrà arrivare o dalla base o dalle comunità religiose che hanno resistito al vortice di distruzione. Una di queste è senz'altro la comunità FSSPX!Sappiate guardare tutti questa realtà, voi tutti che avete permesso a me e ad altri di aprire gli occhi su tante situazioni che nemmeno ci sfioravano!A guardare sempre le piccole cose, se pur importanti, sfugge la dimensione più grande. La capacità di vedere e di capire voi l'avete data con ogni indagine minuziosa sul "cammino" e sulla liturgia e sulla sua storia, ma, per carità, non ostinatevi, alcuni, a non vedere la devastazione che arriva ai massimi livelli. Non continuate a giustificare l'ingiustificabile con la stessa ostinazione neocatecomunista.

Mic ha detto...

Non continuate a giustificare l'ingiustificabile con la stessa ostinazione neocatecomunista.

ricordo, per chi avesse la tendenza di buttarla impropriamente in politica, che Mardunolbo, quando dice "neocatcomunista" intende riferirsi al regime dittatoriale che regna nel cammino, non altro...

Emma ha detto...

Io sto con Pietro sempre e comunque, sto sulla sua Barca, anche se so che prende acqua da tutte le parti, anche se ho le lacrime agli occhi,il cuore pesante, la ragione che non trova ragione a tanto scempio, che non può capire, che è piena di domande senza risposta.
Sto con Pietro perchè so che sulla sua Barca c`è il nostro Maestro, il nostro Signore e in LUI confido.
Ai Suoi piedi, ai piedi della Sua Croce pongo tutte le mie domande.

Mi permetto di domandare a tutti i fedeli partecipanti a questo blog di restare in tema, se così posso esprimermi.
Mic ha esitato molto prima di decidersi a pubblicare la sua lettera.
Forse qui è solo il momento e lo spazio di testimonairle la nostra solidarietà.
C`è ben poco da aggiungere a ciò che ha scritto.
Non credete?

Emma ha detto...

In realtà, se mic è il bersaglio principale delle calunnie presenti in quel blog, è il blog stesso e suoi gestori ad essere oggetto di quelle falsità, violando la privacy, sono fatti anche altri nomi.
Dunque la mia solidarietà e il mio sostegno vanno a tutti, nella speranza che colui che si firma lvvfl, riconosca il suo errore, si corregga, capisca la necessità di cancellare tutte le sue falsità e calunnie, e continui il suo cammino in modo corretto e rispettoso.
Se non può o se non vuole farlo, se continua come prima, si esporrà alle conseguenze del suo comportamento.

jonathan ha detto...

Immagino, Mic, capisco e condivido la tristezza che certamente ha accompagnato la scelta di questa pubblica dichiarazione, che sembra essere un approdo ormai necessario: un possibile confronto è invece inteso da questo signor LVVFL e da chi lo appoggia come contrapposizione personale, offesa, insulti e insinuazioni del tutto gratuite, peraltro. E so con certezza che questa pubblica diffida avviene in difesa non tanto e non solo personale, anch’essa comunque legittima, ma soprattutto dell’impegno buono e giusto profuso in questo blog e nei siti ad esso connessi. Un impegno instancabile in difesa della Chiesa, da troppi offesa e tradita.

Oggi, nel calendario liturgico del Novus Ordo, è la festa di Cristo Re. Stamane, a Messa, ho portato al Suo Cuore anche questo. Il peso di questa nostra tristezza, che è anche una sconfitta dell’ambizione di pace e di comunione che tutti qui ci accompagna. Un’ambizione, si direbbe, ingenua e impraticabile in questi tempi bui. Invece è una speranza invincibile, perché davvero Cristo regna, Lui che vede e scruta i cuori e conosce e raccoglie in Sé ogni respiro. Cristo non è un re fantoccio da poter emarginare dalle vicende del mondo, dalla storia degli uomini per i quali Egli si è fatto Uomo. E’ Re, Lui che asceso al Cielo siede alla destra del Padre. Alla Sua ombra vogliamo dimorare, deporre ai Suoi piedi ogni affanno, e a Lui affidare ogni cosa. Ad Deum qui laetificat juventutem meam…

strl ha detto...

putroppo LVVFL rappresenta un tipico frutto di che cosa comporta assumere in dosi massicce e senza anticorpi (cristiani) il Cammino Neocatecumenale...
Da una parte mi fa pena e prego per lui.
Dall'altra mi sento di ringraziarlo perché testimonia come il Cammino può ridurti.
Prego per tutti i mie ex fratelli che non si lascino ridurre così!

strl ha detto...

per quanto riguarda Mic e gli altri ... purtroppo il Cammino è pericoloso! Oramai è chiarissimo! L'unica cosa che mi viene in mente sono le parole di Gesù quando dice (più o meno, vado a memoria) "Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli").

Freedom ha detto...

Dovrebbe essere chiaro a chi legge questo blog, che non esiste alcuna regia più o meno occulta, nessuna redazione segreta da riferire a questa o quella corrente politica di estrema destra. Personalmente non sono di destra, tantomeno estrema, e parlo solo di religione. Sono contento che almeno Alino77, si sia dissociato dalle "tabulae proscriptionis" di LVVFL e dalle sue menzogne, spero che anche gli altri che scrivono sul suo blog facciano altrettanto. Io non sono stato citato di persona, perciò lascio iniziative legali a chi è stato fatto oggetto di violazione della sua privacy. Ci tengo a ribadire che nessuno quì è antisemita.

Mic ha detto...

vorrei far notare a chi dice (in commenti che non pubblico per ovvi motivi) che non è da cristiani parlar di querele,

quanto non sia onesto né intellettualmente né come comportamento, buttar la responsabilità di ciò che accade - ignorandone per di più la gravità -, su chi viene offeso in maniera pesante e scorretta,

come se colui che manca di correttezza umana, prima ancora che cristiana, fosse autorizzato a far quel che gli pare e proseguire ad extra lo scempio delle persone che si verifica all'interno del cammino...

senza considerare che vengono tirati in ballo, con falsità inaudita, persino altri soggetti estranei (vedi Effedieffe)...

questo non per dar spazio, ma per dar conto della mentalità distorta acquisita dai camminanti

Aggiungo che le critiche qui mosse sia agli iniziatori del cammino, sia a vescovi conniventi o distratti o lontani, sono sempre documentate e seriamente e civilmente esposte... e che si tratta di persone pubbliche le cui parole gesti e fatti, che hanno il loro peso sulla vita di molte persone e dell'intera Chisa, non sono neutri né intoccabili da parte di fedeli attenti e appassionati nonché preoccupati per quel che sta accadendo nella e alla Chiesa...

Le critiche, se confutabili, devono esserlo in modo coerente e adeguato, con argomenti di ragione desunti da documenti neocat (che nessuno tuttavia può mettere in piazza: indizio settario?) e non con selvaggi copia-incolla di riferimenti cattolici fatti passare per insegnamenti del cammino, a strumentale comprova di nostre supposte e solo agggressivamente proclamate falsità, quando chi conosce il cammino sa bene quanto ciò sia fuori dalla realtà effettiva...

né si può continuamente opporre ad argomenti di ragione la lode o la presenza di un vescovo (ora siamo arrivati a più vescovi), perché è proprio quello che ci sconcerta e che stigmatizziamo: indice, come minimo, di disinformazione e comunque di confusione e inquinamenti drammatici

... e alla via così!

Francesco ha detto...

A chi, falsamente intriso di perbenismo cattolicamente corretto fa presente che la querela o l'azione legale non sono indici di " atteggiamenti cristiani" farei presente che all'insolenza, al ludibrio e alle falsità calunniose contro persone - atteggiamenti questi sovrabbondanti nei nostri confronti - preferisco di gran lunga il ricorso alla Legge.

Francesco ha detto...

Mi si consenta infine di stigmatizzare l'atteggiamento del tale che si firma "Alino" , che - lo sto vedendo adesso in una rapida scorsa delle disordinatissime esternazioni presenti su quel blog - ha più volte sputato veleno contro chi scrive su questo blog.
Il suo presunto dissociarsi da non so chi è semplicemente patetico, per non dire altro.

larus ha detto...

Mic ha detto… «Aggiungo che le critiche qui mosse sia agli iniziatori del cammino, sia a vescovi conniventi o distratti o lontani, sono sempre documentate e seriamente e civilmente esposte... e che si tratta di persone pubbliche le cui parole gesti e fatti, che hanno il loro peso sulla vita di molte persone e dell'intera Chisa, non sono neutri né intoccabili da parte di fedeli attenti e appassionati nonché preoccupati per quel che sta accadendo nella e alla Chiesa...»


Sottoscrivo quanto espresso da Mic ed aggiungo che il “raptus” di che trattasi ha suscitato forti perplessità, se non vero sgomento, anche a me, fino ad azzardare l’ipotesi di querela, dati i contenuti presupponenti e le calunnie gratuite volte a nomi precisi, senza peraltro verificarne la veridicità.
Ma forse tutto ciò non vien fatto tanto gratuitamente; un tale atteggiamento rivela invece una presa di coscienza della debolezza cronica dell’impianto NC dovuta al fatto che si è evoluto celandone i forti errori tra le pieghe di un vestito cucito ad arte dalle gerarchie progressiste e non si è invece provveduto ad emendarli, lasciando impunemente il modus operandi allo status quo, per far lavorare, spero in buona fede, chi è convinto di fare del bene, non rendendosi conto di essere strumentalizzato per intaccare lo zoccolo duro della Chiesa conservatrice.

Questo è ciò di cui, a gran malincuore, mi sto rendendo conto ma, non vuol dire che la mia posizione non rimanga sempre la stessa di quella espressa in precedenza sul blog e che trova aderenza anche col pensiero di Emma quando dice:
«Io sto con Pietro sempre e comunque, sto sulla sua Barca, anche se so che prende acqua da tutte le parti, anche se ho le lacrime agli occhi,il cuore pesante, la ragione che non trova ragione a tanto scempio, che non può capire, che è piena di domande senza risposta.
Sto con Pietro perchè so che sulla sua Barca c`è il nostro Maestro, il nostro Signore e in LUI confido.
Ai Suoi piedi, ai piedi della Sua Croce pongo tutte le mie domande.»


Continua la mia fiducia alla Chiesa che è stata voluta da Cristo e sarà Egli stesso a trarre il bene anche dal male e da quelle situazioni che io non riesco a comprendere.

Riguardo alle illazioni di chicchessia…ritengo possano essere perdonate in quanto scaturenti da grande ingenua e schietta debolezza.



Un abbraccio in Cristo a tutti.

alino77 ha detto...

Sento di dover rispondere a Francesco, che mi chiama in causa.

Centinaia di volte ho scritto su questo blog manifestando dissenso su quello che scrivevate. Forse non l'ho fatto portando compiutamente elementi a mio sostegno. per un tempo ho quindi trovato sponda in una persona che so essere più goliardica che altro.


Ma mai ho ritenuto di dover centrare la mia critica sulle persone, con proscrizioni di sorta. Ritengo infatti che sia più importante l'idea di chiesa che si vuol descrivere, difendere e incentivare, che mi sta a cuore.

E questa idea di chiesa che portate avanti, non è in linea con la mia idea. Ma ciò che rimarrà agli atti del mio scrivere è anche una analisi sulla criticità del post-concilio, che anche io ravvedo, ma che non ne comprendo i motivi e soprattutto a cosa porterà. L'unica cpsa di cui sono convinto è che il CNC è solo una conseguenza o un tentativo di risposta.

pensa poi di me ciò che vuoi Francesco. Agisci di conseguenza secondo quanto ritieni utile per difendere la tua reputazione.

Sappiate tutti che prendo la decisione di cancellare tutti i miei commneti sia da questo blog che dall'altro di LVVFL.

Quelli che invece ho scritto sull'altro Blog di Mic li lascio perchè sento di aver costruito con lei un percorso che in fondo mi hanno lasciato un semino, che porterà frutto anche nel mio percorso all'interno del CNC.

Se poi Francesco hai intenzione di chiarirti anche per e-mail o per telefono, ti lascio per adesso l'indirizzo.

era semplice da capire:
alino77@libero.it

Tramite mail di comunicherò il telefono.

Alino 77

Mic ha detto...

E questa idea di chiesa che portate avanti, non è in linea con la mia idea. Ma ciò che rimarrà agli atti del mio scrivere è anche una analisi sulla criticità del post-concilio, che anche io ravvedo, ma che non ne comprendo i motivi e soprattutto a cosa porterà. L'unica cpsa di cui sono convinto è che il CNC è solo una conseguenza o un tentativo di risposta.

Alino, non hai ancora capito che noi non "portiamo avanti un'idea di Chiesa" nostra personale, ma diffondiamo e difendiamo la Chiesa cattolica, che è molto sfigurata anche per effetto del post-concilio che ha interpretato alla maniera modernista proposizioni ambigue del concilio stesso...
in un terreno del genere il cammino nc ha avuto la possibilità di infiltrarsi e addirittura di entrare dalla porta porincipale per effetto di uno statuto "cucito ad arte", e tuttavia ambiguo e lacunoso...

il resto sarà storia futura ed è anche nelle mani del Signore

Mic ha detto...

Mi arriva da Facebook


Felice Scaringella 22 novembre 2010 alle ore 7.02

Oggetto: Solidarietà

Carissima amica mia e amici del blog, vi offro tutta la mia solidarietà per la questione del blog del solito "ignoto". Anche sul nostro versante non è facile riguardo alla vicenda Arkeon. Vi sono vicino con il cuore e l'anima in quanto voi, come molti altri, avete contribuito, con un posto in prima fila, alla mia crescita e maturità. Ci sentiamo e ci vediamo presto.

Freedom ha detto...

X ALINO77:
Carissimo,
ti ho risposto sul mio blog NON PRAEVALEBUNT. Se hai qualcosa da dirmi puoi rispondermi in quella sede.

Mic ha detto...

Per Alino,
piuttosto che preoccuparti di cancellare i tuoi messaggi qui, sarebbe meglio continuassi ad andare avanti con impegno e con sincerità