venerdì 10 ottobre 2014

La "logica" dei baccalà e le letterine degli avvocati

Patetico girotondino di vecchietti neocatecumenali
Nota esplicativa previa: "baccalà" è l'affettuoso nomignolo che certi attivisti neocatecumenali furiosi commentatori su questo blog, hanno meritato per la loro bizzarra "logica", spiegata qui sotto in un intervento a firma "L'apostata" (definito "apòstata" dai suoi ex fratelli di comunità neocatecumenale in quanto ha rinnegato la fede in Kiko Argüello per abbracciare la fede della Chiesa cattolica).

Il termine "disertori" indica alcuni "baccalà" che pur dichiarando ripetutamente di disertare questo blog e invitando a fare altrettanto, tornano poi quatti quatti a riproporre i soliti slogan neocatecumenali.

In genere il loro metodo è sempre lo stesso:
  • un primo commento apparentemente gentile, riassumibile in «non è vero, poiché da me non è mai successo» (come a dire: dato che non ho mai visto un treno, allora i treni non esistono)
  • un secondo commento in cui faticosamente trattengono l'ira e lanciano i primi sottili insulti, riassumibile in «voi spalate fango sul Cammino» (come a dire: il Cammino Neocatecumenale è perfetto come Dio, per cui nessuno è autorizzato ad testimoniare o anche solo ipotizzare che contenga errori e ingiustizie)
  • dal terzo commento in poi sono totalmente accecati dall'ira che lanciano basse accuse e insinuazioni, minacce di violenze e di querele, ecc.



Il dottor honoris causa Kiko
ama viaggiare in elicottero
come il Papa e i VIP
Logica e coerenza neocatecumenale. Teoria e pratica.

Nelle "catechesi" del Cammino e nei "passaggi" i cosiddetti "catechisti" ti rintronano che "i cristiani non fanno cause".

Ho assistito personalmente a consigli totalmente folli: un piccolo imprenditore convinto dai catechisti a non opporsi a una richiesta di risarcimento del tutto ingiusta e infondata da parte di un dipendente disonesto.
Risultato? Quando gli altri hanno visto che pagava, hanno iniziato a fare la stessa cosa.
C'è voluto un sacerdote per convincerlo a difendersi.

Nel caso in questione, ovvero la bella letterina dell'avvocato, per difendere il cammino le cause le minacciano, eccome!

Perciò o il cammino, con l'approvazione, è giunto "oltre" la lettera del Vangelo, o i camminanti non sono cristiani.

Sempre in tema di logica e coerenza, ecco un post dei "disertori":
"Bando ai cretini dell'"osservatorio vorrei sottolineare quello che oggi il Papa ha detto nella catechesi del mercoledì.Ha parlato della religiosità naturale in un modo simile a come Kiko e Carmen fanno nelle catechesi inziali".
Fantastico, si entusiasmano perché a loro dire il Papa parla "come" Kiko e Carmen! Evidentemente sta seguendo anche lui le catechesi del Cammino.

Il post poi prosegue:
"In particolare mi ha colpito il concetto del fatto che nella religiosità naturale è l'uomo che va verso Dio per chiedere delle cose.Ma nel cristianesimo è Dio a prendere l'iniziativa e andare verso l'uomo non per dare qualcosa ma per donarsi completamente".
Bocche urlanti, fate largo!
Fate largo al sommo profeta Kiko!
Ma guarda, allora tutte le chiacchiere del signor dottor (honoris causa) profeta Argüello sul "Dio che passa" solo agli scrutini e solo quando vogliono i catechisti, è una menzogna? Come la mettiamo?

Che dirà il miliardario che ha «mollato il malloppo» (Kiko dixit), si è fatto prendere a pallate di fango in faccia ed è andato allo scrutinio mentre la cognata era in ospedale?

Questo è un attacco demolitore alle fondamenta del cosiddetto cammino: i "disertori" hanno affermato che Dio non è agli ordini del signor dottor (h.c.) sciamano Arguello, né dei suoi discernenti catechisti.

Disertori, sciagura a voi! Il signor dottor (h.c.) inquisitor Arguello vi scomunicherà, condannandovi a tornare cristiani della domenica, "gente mediocre, piena di invidia per chi mediocre non è", come scrisse Baccalà.

45 commenti:

Il Mio Nome è Nessuno ha detto...

Premetto che non sono neocatecumenale, ma una mia amica, neocatecumenale, mi confessò che, un paio d'anni fa, il suo parroco - che ha favorito il cammino con l'apertura di qualche comunità nella sua parrocchia - tentò di baciarla, attraendola con un pretesto nella canonica, facendo in modo di essere soli. Io le chiesi il perchè non avesse denunciato l'accaduto, ma lei obiettò che aveva "perdonato" il suo parroco. Leggendo questo post, forse ho capito il motivo per cui non ha denunciato il parroco nc, perchè ai nc è vietato denunciare.Ad oggi, questa mia amica frequenta ancora il parroco e la parrocchia. Inoltre, questa stessa mia amica, anni fa era fidanzata con un ragazzo della sua comunità, che la picchiava regolarmente, poi lei lo lasciò, ma non denunciò la violenza subìta.
Da qualche mese, si sono rimessi insieme ed io non me lo so spiegare, Inoltre, questa mia amica e il suo fidanzato "carnefice", vuole farsi sposare dallo stesso parroco che tentò di baciarla. Questa vicenda mi sembra molto squallida e "malata".
Credo che la mia amica abbia problemi mentali, compreso il parroco nc e il suo fidanzato nc.

C. ha detto...

Oggi per stare nel cammino o sei figlio di camminanti (il che vuol dire che hai frequentato quell'ambiente da quando sei nato) oppure devi essere una persona con evidenti problematiche.

Oggi, infatti, esiste internet ed un accesso alle informazioni che, quando entrai io, non esisteva.

Se avessi conosciuto il cammino nell'era digitale non sarei mai entrato a farvi parte! Io ho sempre amato informarmi, ma nella mia città non esisteva il cammino e tutti i membri della mia comunità si fidarono del parroco, che non si definiva ovviamente neocatecumenale.

Oggi non so se sia ancora vivo, non avendoli più visti. Prego per lui, anche se non ho un ricordo di un sacerdote santo (tutt'altro era, mi dispiace dirlo).

Quindi a me queste persone fanno molto sorridere, spero che possano davvero trovare la loro felicità anche se, parlo per esperienza diretta, nel cn non è facile che avvenga.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Uomo Libero ha detto...

@ C.

Io purtroppo, non mi sono informato su google, altrimenti avrei scoperto prima questo blog e mi sarei evitato l'inganno.

Lino ha detto...

Giacché innegabilmente sono l'autore dell'appellativo "baccalà" (nomina sunt consequentia rerum), lasciate che vi spieghi meglio :-)
I baccalà - per meritare il nome - non devono essere stupidi, questo si evince chiaramente dal mito di "Baccalà 'e 'copp' 'e quartiere", mitico personaggio napoletano. I baccalà sono furbastri, fanno di tutto per restare al centro dell'attenzione con le loro idiozie. Magari, per aumentare i contatti del suo sito cadaverico, oltre a referenziarlo in Google con le parole-chiave dell'Osservatorio, un baccalà cita i nomi di blogger dell'Osservatorio. La furbizia di un baccalà, purtroppo per il baccalà, non è sufficiente a garantire più di cinquanta o sessanta visualizzazioni al giorno. Il che mediamente significa una decina di letture quotidiane al giorno e al massimo, comprese quelle sue e degli Osservatori. Roba da suicidio di un baccalà che voglia meditare lo spreco del suo tempo :-)

Ruben ha detto...

Il Neocatecumenale Cernuzio, esordisce oggi così su Zenit:

"Il Sinodo continua(re) a battere il chiodo sul tema dell’accesso ai sacramenti per i divorziati risposati."
---
Notate il lapsus: "continuare al posto di continua", freudiano da manuale.
Sicuro è, che al Cammino, i sacramenti ai divorziati, con tutto ciò che ne scaturirebbe, aprirebbe un orizzonte di vastissime e non comuni e nuove opportunità!

Anonimo ha detto...

ilcammikno N.C.come principio è qualche cosa che la chiesa non ha mai dette...e fatto ma ci sono delle forme che sono inconciliabili con la chiesa...KIKO è un ispirato .. ma è anche un attore consumato
capace di tutto anche di costruire una Cattedrale nel deserto con i risparmi dei neo cat.. e nessuno può fiatare perchè''ASCOLTA ISRAELE''....
"qui habes aures audienti audiat".....salute a tutti non sono un ex perchè "non per libera scelta" accompagno mia moglie all'eucarestia il sabato ciao ciao

psyco ha detto...

ULTIME PORCHERIE NEOCATECUMENALI A GUAM:

1.c'è uno che millanta di essere un newyorkese dalla memoria molto lunga.....scrive per infangare don Gofigan...e scrive un editoriale su Pacific Daily News pieno di errori grammaticali....citando cose che solo il vescovo neocat di Guam poteva sapere....

2.lo stesso giorno qualche neocatecumenale furbetto dal Massachussetts ha tentato di hackerare la password di Tim Rohr per cancellare il blog Jungle Watch....

Anonimo ha detto...

......Io con i mie occhi ho visto cadere a terra briciole di pane consacrato e camminarci sopra e frate sereno diceva , "non è peccato".. non una sola volta tutte le volte che si celebrava; IO SO DI DIRE IL VERO

neocatecumenali.blogspot.it/2012/11/frammenti-di-eucarestia-calpestati-dai.html

sandavi ha detto...

OT: ho saputo ieri sera da un'amico attualmente in convivenza "di inizio corso" con i catechisti regionali che il video quest'anno si distingue per la malafede e il settarismo.... e lui è uno dei piu convinti!

aleCT ha detto...

@sandavi

Da un canto non mi sorprendo, dall'altro mi fa profonda tristezza..

Anonimo ha detto...

sandavi ha detto...
OT: ho saputo ieri sera da un'amico attualmente in convivenza "di inizio corso" con i catechisti regionali che il video quest'anno si distingue per la malafede e il settarismo.... e lui è uno dei piu convinti!


Sapresti dirmi di cosa parla questo video?

Un ex-nc

Anonimo ha detto...

La cosa in assoluto ke mi fa più arrabbiare dei neocat è ke fondamentalmente si paga x essere skiavi. Cioè ve ne rendete conto? Tutti noi abbiamo pagato per essere skiavi di un'organizzazione dove fra l'altro non c'era nemmeno vero amore fra i fratelli ma solo un rapporto aziendale. E' la stessa identica cosa della prostituzione, si paga per ricevere un "gaio cesto di amore che amor non è mai", come diceva Lucio Battisti

Valentina Giusti ha detto...

La frase completa sarebbe "Il cristiano non si difende da sè dall'ingiustizia".
Però è tipico che in comunità si generalizzi e si traduca in "Il cristiano non si difende" e basta: né "da sé", né "dall'ingiustizia".
Un esempio pratico e veritiero: durante uno scrutinio, un catechista emette un giudizio totalmente infondato sulla vita o sulle azioni del catecumeno il quale, di fronte a ciò, cerca di spiegare come tale affermazione non sia corretta.
A questo punto il catechista lo interrompe, gli mette una mano sul braccio, lo guarda paternamente e sentenzia:
"Il cristiano non si difende. Perché ti difendi? Non credi che stiamo qui, in nome della Chiesa di Dio, per aiutarti?"
Il catechista capisce al volo di aver fatto una gaffe, ma non lo riconoscerà né in pubblico -dove l'ha pronunciata- né in privato.
Il catecumeno, confuso, abbassa la testa.
Se insiste nel raccontare la verità ed a chiarire le cose davanti a coloro che hanno ascoltato quelle false supposizioni sulla sua vita, sarà accusato di non essere cristiano e non passerà lo scrutinio.
Se vuole avere la possibilità di passare lo scrutinio deve umiliarsi e accettare ciò che di infondato è stato detto su di lui e, a volte, sulla sua famiglia.
Ricordiamoci: "Il cristiano non si difende da sé dalla ingiustizia" ma anche "Chi pratica l'ingiustizia non è cristiano". (da Cruxsanta)

Lino ha detto...

Non è un OT.
Per colpa anche vostra sto piangendo.
Il blogger dell'eresia degli albigesi ha ripreso questa pagina. E' intervenuto Pasqualone in formato killer. Se non riuscite a trattenere il singhiozzo, non leggetela :-)

https://www.facebook.com/118882741475252/photos/a.118888041474722.15622.118882741475252/927774160586102/?
type=1&comment_id=928604720503046&offset=0&total_comments=19&notif_t=photo_reply

Valentina Giusti ha detto...

Forte! È andato per fare catechesi e l'hanno scambiato per un killer! Bisogna approfondire, però. L'hanno identificato al primo sguardo o per ciò che diceva? Forse l'hanno identificato dopo che ha detto 'l'uomo vecchio deve morire' oppure 'chi esce ora meglio che si spari un colpo' o altre soavità tratte pari pari da quel Direttorio che definisce 'sospetto' ma non smentisce?

Anonimo ha detto...

I neocatecumenali usano metodi intimidatori, ieri minacciavano di andare dal mio Vescovo e dal mio Parroco semplicemente perché avevo posto delle domande sul loro movimento che a loro non piacevano, in privato mi è stato chiesto di eliminare un mio commento in cui chiedevo (è lecito!) perché non si inginocchiano alla consacrazione, alla fine ho dovuto bloccarli perché non la finivano più di tormentarmi coi loro discorsi. Usano la stessa tattica dei testimoni di geova e di tutti gli aderenti alle sette, inoltre sono più protestanti dei protestanti, basta ascoltare le sciocchezze che dicono.

Giuseppe

Lino ha detto...

E' da approfondire, Valentina. Comincio a sospettare che, prossimamente, da quel che scrive, nei covi dei camorristi si ritroveranno le icone di Kiko :-)
Può darsi, però, che sia stata solo una sua impressione: magari è lui a immaginare di essere stato scambiato per un killer giacché ha cambiato il profilo FB e crede di essere maestoso e inquietante nella nuova immagine! Purtroppo sono tornato a casa alle sei e non ho potuto appurarlo con lui :-)

Magari domani risponde, anche sulla pietruzza di sale.

Lino ha detto...

P.S.
Se dovesse rispondere, citerò il tuo commento, le ipotesi tue sulla scena del delitto sono plausibili, specie quella "l'uomo vecchio deve morire" :-)

Ruben ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ruben ha detto...

Pasquale Troisi in face book dice:
"Caro xyxy sto per andare a fare evangelizzazione di strada vuoi venire abito in una quartiere della nostra Napoli ad alta densità camorristica che dici ti aspetto."
---
Francamente non riesco a capire cosa c'entra l'"alta densità camorristica",
visto che camorra, mafia ed entità assimilate, sono use ad incoraggiare la Fede; salvo poi combatterla in casi estremi, e non mi sembra un caso estremo una semplice evangelizzazione di strada.
Se personalmente vivessi in un quartiere analogo, forse sicuramente vivrei un disagio, ma non lo sbandiererei ai quattro venti, e, particolarmente in questo caso, quasi fosse una velata sfida.

by Tripudio ha detto...

Perbacco: altre foto di torte neocatecumenali! [1]... [2]... [3]

Come dice la bibbia neocatecumenale, oggi la nueva evangelizaciòn passa non per la parroquia ma per la pasticceria!

by Tripudio ha detto...

L'evangelizzazione di strada? In che senso?

Andrà a spiegare ai camorristi "ad alta densità" i dogmi della fede cattolica?

E come fa a spiegarli se non ci crede? "Guardate, nel Santissimo Sacramento c'è realmente presente Nostro Signore"... "Ma davvero? e allora perché tu il sabato sera stai comodamente appollaiato sulla sedia pieghevole in attesa del segnale manducatorio?"

psyco ha detto...

.....Nei fumetti della NUEVA EVANGELIZACION si vede l'incredibile Hulkiko che va all'assalto gridando : ALABANZAAAAAA !!!

Lino ha detto...

C'entra, Ruben, c'entra. E non è una velata sfida. Mica può riferire che il suo quartiere è pieno di baraccati e di prostitute, come nel mito di Kiko? L'originale, se non fotocopiabile, perlomeno deve essere imitato. Credo, da quello che ha scritto una volta, che il suo sia il quartiere finito nelle cronache nazionale poche settimane fa, per il povero ragazzo fuggito a un posto e ucciso da un carabiniere. Se è quello, oltre le esagerazioni della cronaca nera di questi giorni, la densità camorristica del quartiere non è certamente confrontabile con quella di altre zone. Non è né Scampia né Casal di Principe, per intenderci. Peraltro, nei pressi, c'è lo Stadio San Paolo, il Politecnico, il complesso universitario di Monte S. Angelo, uno dei migliori ospedali della Campania. Il mito, però, si diffonde con l'esaltazione degli eroismi.

luigi ha detto...

Amici e amiche del blog, domani mattina ho intenzione di andare a messa dopo tanto tempo.Non c'entra niente con l'argomento che state disattento ma volevo dirlo a qualcuno.Purtroppo conosco pochissimi cattolici praticanti, così lo dico voi. :-)

Carmine ha detto...

Qui a Barletta, ci sono anche i seguaci di Sai Baba, potentissima setta induista diffusa in tutto il mondo, che millantano opere magnifiche di beneficienza, in realtà è una lobby affaristica.

Nella mia città, conosco questa famiglia di seguaci del guru indiano: hanno 5 figli, a cui hanno dato i nomi delle divinità induiste. Questi ragazzini hanno, problematiche psicologiche di varia natura. Ma la loro mamma, minimizza i loro problemi, sebbene millanti di essere una psichiatra e aver lavorato addirittura per la NASA!!. Ora, è incinta del sesto figlio, immagino lo chiamerà col nome di un'altra divinità.
Il capo famiglia, 3 anni fa, si candidò a sindaco di Barletta, racimolando pochi voti, con una campagna elettorale basata sul patetico familismo dei buoni sentimenti. Incontrandoli per strada, appaiono come felici e vincenti, ottimisti, con sei figli affetti da problemi psicologici.
Un loro parente, avvocato, seguace anche lui di Sai Baba, è stato mollato dalla moglie, dopo anni di violenze fisiche e psicologiche, costringendola a vendere i propri beni, licenziarsi dal lavoro e coi soldi ricavati, il marito ha donato tutto a Sai Baba. Questa donna, solo in seguito, ha trovato la forza di lasciare il marito e la setta. Io trovo alcune analogia col Cammino; tutti i gruppi settari, o sette, hanno molte somiglianze tra di loro, tra cui il DOVERE APPARIRE FELICI COL MONDO ESTERNO e SGANCIARE SOLDI

Anonimo ha detto...

Pasquale Troisi in face book dice:
"Caro xyxy sto per andare a fare evangelizzazione di strada vuoi venire abito in una quartiere della nostra Napoli ad alta densità camorristica che dici ti aspetto.


I neocat sono la mafia a più alta densità che io conosca.

by Tripudio ha detto...

Spero che Luigi trovi una Messa celebrata degnamente, e non una pagliacciata.

Purtroppo, di questi tempi, trovare una santa Messa celebrata come Dio comanda è un'impresa abbastanza difficile - e sono purtroppo in tanti che per il precetto festivo macinano chilometri su chilometri pur di trovare un luogo e un sacerdote adatti.

Lino ha detto...

@ luigi
E io ti ho "ascoltato" con grande piacere.

Valentina Giusti ha detto...

Luigi, ricordaci tutti, domani!

by Tripudio ha detto...

Per inciso, segnalo una pagina a proposito di cosa ne pensano i santi.

HK M25 ha detto...

@Luigi...fai un pensiero anche per Genova visto che ci sei.

luigi ha detto...

Grazie a tutti per l'incoraggiamento.
Spesso qui si parla di "orgoglio spirituale" a proposito dei neocat ma credo che sia un pericolo per tutti quelli che credono fermamente in qualcosa. Io ho frequentato per anni ambienti "antagonisti" della sinistra radicale etc e vi posso assicurare che mi sono spesso trovato di fronte a dinamiche molto simili e quelle che qui vengono descritte a proposito dei neocat. Volevo segnalarvi un racconto di Tolstoj che verte proprio sull'orgoglio spirituale.Si intitola "Padre Sergij".A me ha lasciato dentro qualcosa.

Anonimo ha detto...

http://160.80.53.3/9mc/php/bahrain.php http://www.nonacanadesi.tk/

Anonimo ha detto...

gloria imperitura a Kiko Arguellence d'Arabia! e Mattia del Prete è un altro NC,esatto?
i musulmani saranno contenti di ospitare una parodia ridicolizzante del cristianesimo....

Lino ha detto...

Avete notato la furbata? Non vedo croci sugli edifici, almeno non sono visibili. Non c'è croce allora? Certo che c'è, a terra. La si vedrà solo con Google Earth. Bah, fammi andare a Messa, va', è meglio.

sandavi ha detto...

OT: Il video era la solita propaganda, ottenuta unendo 1 ora di chiamate vocazionali, e Kiko pantocrator.

La catechesi "dottrinale" è sulla Humanae Vitae.

Noto che quest'anno Kiko non è stato invitato al Sinodo: ma come lui non era un super esperto di famiglie cristiane?

Anonimo ha detto...

Grazie Sandavi,volevo proprio sapere l'argomento della catechesi ,e sapere se ho capito bene il funzionamento delle convivenze di riporto, visto che mio marito è stato avvisato che a fine novembre dovrà andare.
Kiko fa la sua catechesi a settembre ai catechisti regionali,poi questi la riportano a quelli delle varie comunità a ottobre, e infine viene riportata a novembre a tutti i normali nc.
Vorrei anche sapere, se per motivi di salute,uno non può andare viene sgridato o cosa succede? Calcolando che, sempre per motivi di salute, si sta assentando molto spesso alla liturgia della parola e a quella eucaristica. Qualcuno mi sa rispondere? Grazie.
Vorrei anche approfittare per fare un saluto ad Aldo,spero stia andando tutto bene.
Tabata

Anonimo ha detto...


Nuova estetica, nuova Chiesa. Vino nuovo in otri nuovi. Gli otri nuovi sono le comunità, l'iniziazione cristiana lo dice kiko al minuto 1.44 http://www.youtube.com/watch?v=L4Absg4_p8Q#t=112

sandavi ha detto...

Tabata, per problemi di salute personali non si viene "sgridati". Che io sappia non è mai accaduto (nella mia ex comunità c'era un signore piuttosto anziano che avevi gravi problemi renali e respiratori e nessuno gli ha mai detto niente riguardo al fatto che negli ultimi 3-4 anni di vita non era praticamente venuto mai). Per problemi di salute altrui (per esempio figli) invece può capitare, a meno che non siano cose davvero gravissime.

A me è capitato di essere sgridato e anche pesantemente per questioni organizzative (non riesco a lasciare i figli) e per fatti di salute (figli che stanno male, per esempio).

sandavi ha detto...

Ho visto solo ora la cattedrale del Bahrain...
Auguri a Mattia Del Prete, che suppongo abbia ricevuto un lauto compenso per la progettazione e ne riceverà un altro ancora più lauto per la costruzione (o fa tutto gratis?)
Ovviamente è una mega struttura, a questi non gli passa nemmeno per l'anticamera del cervello di costruire una piccola chiesa, no, solo seminari extragalattici.

E complimenti all'evangelizzazione delle "periferie" del mondo!! Giustamente il cammino approda in Bahrain, uno degli Stati più ricchi al mondo. Congratulazioni!

Si sa, nella scorsa convivenza Kiko profetizzò che sarebbe morto per mano dei musulmani, forse cerca di accelerare il processo....

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
by Tripudio ha detto...

A proposito della foto dei frammenti di Eucarestia calpestati dai neocatecumenali:

- chi dice che sarebbe «impensabile» che i kikos lascino cadere briciole, mente sapendo di mentire. Purtroppo abbiamo troppe testimonianze dei kikos che non si curano dei frammenti (è una invincibile "tradizione" neocatecumenale: per esempio più di vent'anni fa padre G. Garbolino denunciò la cosa e cacciò via i neocat dalla sua parrocchia

- chi insinua che sarebbero briciole di pane «non consacrato» dato da mangiare ai «bambini», mente sapendo di mentire. Lasciare che i bambini giochino con briciole proprio nel luogo in cui si consumerà l'Eucarestia, è quantomeno irriverente verso Nostro Signore. Tanto più che tanti neocatecumenali, dopo aver consumato la propria porzione, si puliscono le dita sulle gonne e sui pantaloni... Questa diabolica "devozione" anti-eucaristica dei neocatecumenali è un sacrilegio che conferma che non credono nella presenza reale!

- chi insinua che Gesù avrebbe Egli stesso banalizzato la questione delle briciole, sta piegando Nostro Signore alla cafoneria neocatecumenale insegnata da Kiko Argüello e Carmen Hernàndez. Se Nostro Signore ha detto «questo è il Mio corpo...» come si fa a essere così imbecilli ed eretici a pensare che abbia voluto sprecare anche una sola "briciola" del Suo Corpo e del Suo Sangue?

Lino ha detto...

anonimo ha detto: "Vino nuovo in otri nuovi. Gli otri nuovi sono le comunità"

Sì, come no. Si sa da sempre che questo è il simbolismo degli otri. Questo veramente crede che i Vangeli siano stati redatti per annunciare il Cammino neocatecumenale.