sabato 18 ottobre 2014

I cittadini si ribellano ai "cimiteri neocatecumenali"

Un altro progetto di Kiko:
parco cimiteriale neocatecumenale a Cadice
Traduzione di un articolo da El Boletin (del 20 settembre 2014) a cura di Valentina.


MADRID - LA GENTE DI QUARTIERE MANIFESTA PERCHÉ KIKO RINUNCI PER ISCRITTO AL SUO CIMITERO IN CARABANCHEL

Gli abitanti del quartiere di Opañel non si fidano né del sindaco di Madrid né dei kikos.

Perciò questa domenica ritornano a manifestare, per mostrare chiaramente ad Anna Botella che la stanno 'vigilando' e che non permetteranno che si costruisca il controverso cimitero che la parrocchia di Santa Caterina Labourè, proprietà del gruppo religioso ultraconservatore Cammino Neocatecumenale, istituzione cattolica ultraconservatrice più conosciuta come 'i kikos', aveva progettato di costruire in un terreno confinante con la parrocchia.

La particella nella quale si intendeva costruire il controverso cimitero era stata ottenuta dall'Arcivescovado con una permuta con il Comune di Madrid, perciò i collettivi di quartiere chiedono che sia restituita e ritorni ad essere cosa pubblica.

Il Comitato di quartiere di Opañel Contro il Cimitero ricorda che "in maggio la parrocchia comunicò, dopo varie manifestazioni, raccolte di firme e mobilitazioni, che il progetto della cripta cadeva e che pertanto non si sarebbero fatti loculi bensì una cappella, negozi ed un parcheggio."

Fanno notare tuttavia che, "nonostante le insistenti richieste del Comitato di quartiere di Opañel Contro il Cimitero, la Chiesa non ha reso pubblico alcun documento scritto nel quale dichiara di rinunciare alla costruzione del complesso funerario" e precisano che "di fatto, secondo i responsabili dell'area urbanistica del Comune di Madrid, la cripta continua a figurare nel progetto".

Ultimissimo e costosissimo
gadget kikiano da 39 euro:
la triste "nueva estetica" che
pretende di salvare la Chiesa.
L'acquisto è obbligatorio
per tutti i kikos!
Il Comitato, che ha depositato in Comune più di 6300 firme e numerosi allegati al progetto, esige che l'Amministrazione si riappropri del terreno ceduto e lo destini ad uso pubblico e spiegano che "i responsabili comunali devono far pervenire la petizione all'Arcivescovado, che si è impegnato a valutarla."

Nel frattempo, detto collettivo di quartiere annuncia che sta preparando opportuna documentazione perché la revisione del Piano Generale del Catasto Urbano, che a breve verrà rilasciato, qualifichi quella particella come pubbica e dedicata a pubblici servizi.

"Crediamo che la Chiesa abbia sufficiente spazio per il culto e che il distretto di Carabanchel ha necessità di servizi pubblici e non di un complesso funerario" insistono gli abitanti della zona tramite il sito web della Federazione Quartieri di Madrid.

Bisogna tenere conto del fatto che la parrocchia di Santa Caterina Labourè è la più grande di Madrid, tanto che, in ambiente ecclesiastico, la si definisce "la cattedrale di Kiko", intendendo Kiko Argüello, fondatore del cammino neocatecumenale.

77 commenti:

  1. Nota: c'erano già state proteste a maggio e giugno, che avevano bloccato i lavori per il nuovo cimitero kikiano. Ma evidentemente non sono bastate. I kikos infatti al momento sembrano assecondarti, e un minuto dopo riprendono a fare quel che l'idolo Kiko comanda.

    Per questo esigono un impegno scritto da parte di Kiko: i suoi sotterfugi (e le mezze verità e le complete menzogne) sono ormai fin troppo conosciuti.

    RispondiElimina
  2. I lupi si travestono da agnelli, ovvero i Kiko's che si insinuano ovunque....

    "pertenecientes a fraternidades u obras misioneras o al Camino Neocatecumenal."


    http://sevilla.abc.es/sevilla/20141018/sevi-domund-misioneros-clemens-201410172146.html?utm_source=abc&utm_medium=rss&utm_content=uh-rss&utm_campaign=traffic-rss

    RispondiElimina
  3. Domenica sera arriva in Parrocchia il Responsabile della prima comunità con un paio di pesanti scatoloni nell'auto, vedo che deve scaricarli e mi offro di dargli una mano.

    Insieme li prendiamo e li portiamo nel loro ripostiglio, uno è aperto e vedo dei libri, chiedo di cosa si tratta. Lui, malvolentieri, me ne porge una copia spiegandomi che li ha acquistati per tutti i fratelli in occasione della convivenza di inizio corso, dalla quale è appena tornato.

    Il libro è questo e non mi sembra che costi proprio poco:

    http://www.buenanueva.es/tienda/otras-publicaciones/libro-parroquia-nuestra-senora-del-pilar/

    Altro obolo per i Kiko's?

    RispondiElimina
  4. Da leggere assolutamente!!!

    http://www.pagina99.it/news/cultura/7088/Elisabetta-Ambrosi---il-welfare.html

    questa diventerà il nuovo demone per tutti i neocatecumenali perchè descrive ESATTAMENTE dove porta la LORO religione: alla PSICOANALISI e LONTANO DA DIO!

    RispondiElimina
  5. ...e al sesso facile mentre stanno in cammino..... e all'aborto non appena si liberano della cappa di moralismo nc....

    RispondiElimina
  6. @La verità vi farà liberi

    Hai trovato veramente un bel libro da leggere.

    RispondiElimina
  7. Sapete...lo penso sempre.
    Quando vado in cimitero a trovare la mia mamma, sapendo quanto lei fosse riguardosa e gentile con i vicini di casa, do sempre un saluto ai suoi vicini di sepoltura.
    Fra questi, la foto, a mezzo busto, di un bell'uomo, ancora giovane, barbuto e sorridente.
    Di solito le foto ritraggono solo il viso del defunto, l'ovale portafoto è piccolo; in quel caso però c'è un valido motivo: la maglietta è stampigliata in rosso 'Camino Neocatecumenàl'.
    E allora 'quel' pensiero mi viene sempre. Che, anche nella morte, i kikos più recidivi mal sopportino di stare insieme con tutti gli altri, non credenti o, peggio, cristiani della domenica! Che soffrano, in un cimitero che non segue i canoni della Nuova Estetica, senza moquette, tetto d'oro, Corone Misteriche e croci babariche.
    Chissà ...forse anche nell'aldilà staranno in una Domus tutta loro.
    E sarà Kiko a spiegare loro la Santità rifulgente del Signore!

    RispondiElimina
  8. @la verità

    Quell'articolo mi ha messo una tristezza indefinibile.
    Questo punto per esempio mi ha gelato:

    "Troppo presi da Dio per accorgersi delle mie orecchie"

    Mi verrebbe da dire: "Ma che Dio hanno incontrato quei genitori?"

    Ci credo che poi lo ha rifiutato!

    Immagino i suoi genitori che dicono alle risonanze: "mia figlia è la mia croce"...quando ancora era tutta filosofia e religione...

    Signore pietà...

    RispondiElimina
  9. @ la verità
    "Anche se non escludo che mio padre lo abbia battezzato a casa, nel lavandino". Un paradosso naturalmente - almeno lo voglio sperare - che però la dice tutta.

    RispondiElimina
  10. Quella donna evidentemente racconta un passato mitico: benché le farebbe piacere di gettare veleno sul Cammino che le ha devastato la gioventù (ed infatti risponde con compiacimento alla domanda sulla "prima volta": soliti risultati del moralismo neocatecumenale), preferisce raccontarsi tutto sommato autonoma e sveglia.

    La fede dei propri figli non è un prodotto degli sforzi e della santità dei genitori (il libero arbitrio vale per chiunque, e gli sposi cristiani non devono considerarsi dei "falliti" qualora nonostante tutto i propri figli vogliano prendere brutte strade), anche se gli sforzi e la santità aiutano molto. E la santità nel Cammino non c'è: strafalcioni liturgici, idee sbagliate su Dio e sulla morale, che razza di santità pretendete di trovarvi?

    Quello che emerge da quell'articolo, oltre la tristezza evidenziata da AleCT, è che il Cammino è tutta esteriorità e perciò non ti fa vivere meglio la vita e la fede (si limita solo a darti un elenco di attività da svolgere: autodichiararsi peccatori, pagare la decima, partecipare alle convivenze, ubbidire ai cosiddetti "catechisti", ecc.).

    I kikos vengono introdotti alla fede pagana dell'idolo Kiko (si veda l'articolo Cronaca della celebrazione di un matrimonio neocatecumenale).

    RispondiElimina
  11. Questi comunque non durano.....

    https://www.facebook.com/NeoCateFails?fref=photo

    RispondiElimina
  12. In questo blog si continua a blaterare senza cercare di agire ulteriormente.
    Se guardaste questo Video https://www.youtube.com/watch?v=wiaeCdnC2p8
    capireste che Kiko è più intelligente di noi perché lui ha capito (al contrario di noi) la vita è precaria e niente è scontato, per questo lui difende la sua fede a spada tratta e noi invece che facciamo? Ci lamentiamo in questo blog nell'attesa che succeda qualcosa ed ogni tentativo di suggerire di fare Video o chiamare le Iene o qualsiasi altra proposta viene respinto. Noi viviamo nella precarietà e la nostra vita è in pericolo per via dei NC. Dobbiamo agire.
    Un ex neocat

    RispondiElimina
  13. Infatti qua e là fioccano commenti severi (tipo: "all'inizio sembravano battutine simpatiche ma senza troppa malizia ....adesso si rischia di prendere un'altra direzione..occhio..").

    Ma se volessero davvero essere più interessanti, invece di tradurre le vignette dei loro cugini spagnoli (un gruppo su facebook perfettamente identico), potrebbero prendere le foto da questo nostro stesso blog (tipo i nuovi falsi profeti all'inferno, oppure Kiko pancione... orsù, a che aspettate? immaginate quanti Like e quante battutine corrosive - di quelle che fino ad oggi i giovani kikos hanno terrore di esternare...).

    RispondiElimina
  14. @La verità vi farà liberi. ha detto...
    Questi comunque non durano.....

    https://www.facebook.com/NeoCateFails?fref=photo
    ---
    O non durano, ma se durano, forse grazie al sopravvento di due doti umanissime e fortissime, l'umorismo e l'autoironia, forse, cominceranno a prendere vera coscienza di se stessi, e di conseguenza, magari un po alla volta, a ragionare con la propria testa.

    RispondiElimina
  15. Le prime censure e le prime richieste di chiusura della pagina sono arrivate: come volevasi dimostrare!


    http://s28.postimg.org/aaaqzt0yl/neocate.gif

    RispondiElimina
  16. @Ruben ha detto:

    "O non durano, ma se durano, forse grazie al sopravvento di due doti umanissime e fortissime, l'umorismo e l'autoironia, forse, cominceranno a prendere vera coscienza di se stessi, e di conseguenza, magari un po alla volta, a ragionare con la propria testa."

    Per quello che ho potuto constatare io, credò si tratterà di uno "scatto" decisamente difficile da fare. Un risveglio potrà anche esserci ma dovrà essere accompagno anche da altre cose. Mi auguro però che tutto questo possa avvenire, soprattutto nei giovani.

    RispondiElimina
  17. Antonino inizia a capire che Kiko non la pensa come il Papa:

    http://s21.postimg.org/h70vt1lgn/neocate.gif

    RispondiElimina
  18. https://www.facebook.com/NeoCateFails/photos/a.1488685828048833.1073741828.1488648581385891/1492312507686165/?type=1&relevant_count=1 le famiglie neocatecumenali si distinguono per fantasia e originalità.
    E perchè sono le uniche a seguire veramente Cristo!

    RispondiElimina
  19. l'apostata18 ottobre 2014 15:59

    Vorrei chiedere al signor dottor (h.c.) cassamortaro Arguello se anche nell'aldilà neocat continuerà la decima.
    Fra le sue trovate, infatti, è proprio la decima che sembra immortale...

    p.s. Quanto costa la sepoltura nel cimitero neocat? A chi vanno i quattrini?

    RispondiElimina
  20. L'ironia è il sorriso dell'intelligenza. E questo, piaccia o no che stia nel cammino, non è un Baccalà. Non dubito che sia consapevole di rischiare una scarsa durata. Perciò si sta appellando ai "mi piace" anche di catechisti del Cammino perciò dà un colpo al cerchio e uno alla botte. Dal mio punto di vista, duri, o non duri, me ne frego: mi è bastato che le sue vignette siano state di conferma alle cose che già sapevamo. Questa è spettacolare:
    https://scontent-a-mxp.xx.fbcdn.net/hphotos-xpa1/v/t1.0-9/p843x403/10410392_1488952854688797_5100986338269067353_n.jpg?oh=626000fcd59046ef3bfbb650d1096eac&oe=54AC68D7

    RispondiElimina
  21. In una settimana NeoCateFails su facebook ha racimolato tremila "Like". Il successo comincia a preoccupare lo stesso iniziatore della pagina... Ci sarà da ridere.

    RispondiElimina
  22. Intendevo dire: si giudica sempre l'opera, mai l'autore. Quando dico baccalà, mi riferisco all'opera, non all'autore. E questa non mi pare l'opera di un baccalà, sia o no NC. Poi vedremo :-)

    RispondiElimina
  23. @ Tripudio: voglio sperare che non scoprano i profili che anche da qui - il mio c'è - hanno inviato un like. Sarebbe la fine :-)

    RispondiElimina
  24. I neocatecumenali non perdono occasione per mostrare la loro ingombrante presenza (aka: sempre in mezzo a rompere le b@lle)

    "Before the Mass began, members of the Neocatechumenal Way played guitar and sang Spanish hymns across the street to welcome the new bishop"


    http://www.catholicfreepress.org/national/2014/09/26/7587/

    RispondiElimina
  25. Quanto al numero di "like", il gruppo NeoCateFails italiano ha già superato quello spagnolo Il neocatecumeno che si rispetti, dal quale copia e traduce gran parte delle vignette, e comincia ad avvicinarsi a meme NeoKTQ (il termine "meme" indica qualcosa che si diffonde per imitazione).

    Quest'ultimo è un interessante anticipazione di come si evolveranno anche gli altri gruppi: cioè cominciando a scherzare su argomenti spinosi... come l'obbedienza ai "catechisti" piuttosto che ai sacerdoti.

    RispondiElimina
  26. Tornando in tema, la posizione dei kiko's sulla questione del cimitero:

    http://www.camineo.info/news/153/ARTICLE/33049/2014-09-29.html

    RispondiElimina
  27. Credono di "accogliere" le autorità ecclesiastiche strimpellando chitarrelle e cantando inni a Kiko... tipica tradizione neocatecumenale. Ricordate i trecento fratelli NC che in realtà erano tredici più un megafono?

    RispondiElimina
  28. @ La verità vi farà liberi. ha detto...
    "Le prime censure e le prime richieste di chiusura della pagina sono arrivate: come volevasi dimostrare!"

    http://s28.postimg.org/aaaqzt0yl/neocate.gif
    ---
    Molto bene: si tratta di una libera scelta, con relativa responsabilità sia di chi censura(perchè?), sia di chi sceglie di sottostare alla censura.
    Nella Chiesa, quella vera, non si "censura" nessuno.
    Il Cattolico, in base al proprio libero arbitrio, è assolutamente libero di scegliere tra il bene ed il male; tra ciò che ritiene giusto e ciò che ritiene non esserlo.
    Io,personalmente, sono un Cattolico normale; il mio referente diretto, è il Parroco, con il quale posso discutere senza alcun problema, non Kiko.


    RispondiElimina
  29. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. OT: Baccalà dal suo post:

    "Di Papa Paolo VI ricordiamo l'Enciclica Humanae Vitae,il funerale,senza salma,di Aldo Moro,suo carissimo amico"
    ---
    A parte l'"Humanae Vitae", che ha giustamente introdotto la paternità responsabile; il "resto", ci sembra un po pochino!...
    fine OT.

    RispondiElimina
  32. Ma ve li immaginate i nostri cari fratelli troll Pasqualoni & Baccalà che rientrano stanotte tardissimo dalla megacelebrazione, con le gambe indolenzite dall'interminabile balletto-girotondo dei primi cristiani, praticamente senza voce per essersi sgolati a fare l'ambientale sulla solita Palabra Fuerte, dissanguati dall'ennesima richiesta di soldi, che finalmente rientrati a casa accendono il computer e cliccano su questo blog e scoprono che... esistono dei gruppi facebook di neocatecumenali che si fanno beffe del Cammino!?!?

    Ma ve l'immaginate la faccia dei Baccalà fino alle sette di domattina a scrivere commenti infuriati su quei gruppi facebook, e paginoni disertori di blog disertori?

    RispondiElimina
  33. Ho appena incontrato, alla gelateria sotto casa mia, i neocatecumenali che si rifocillavano dopo la "celebrazione" : erano eccitatissimi - responsabile in testa - perché, secondo loro,solamente le famiglie del cammino avranno l'esclusiva di testimoniare la fede, e rappresentare le famiglie cristiane, negli "interventi formativi" (così li hanno definiti) richiesti dal sinodo nel documento reso pubblico questa sera.

    Sono matti....


    f.to: La verità vi farà liberi.

    RispondiElimina
  34. Il mondo laicista definisce "ultraconservatore" chiunque ostenti una famiglia numerosa.

    Ma il termine "ultraconservatori" per definire i kikos è sbagliato. Le uniche cose che i kikos intendono conservare sono le emanazioni dell'idolo Kiko: canzonette, gadget liturgici (e non), bislacche esegesi, mastodontiche Domus, icone e affreschi, catechesi "ispirate", ecc.

    Vedo che ieri sera su NeoCateFails si scherzava su un altro indicibile arcano - e cioè sull'arrembaggio al tavolone ortofrutticolo smontabile adoperato per la liturgia neocatecumenale, per accaparrarsi "fiori" necessari per celebrare stamattina le Lodi a Kiko (altrimenti tali Lodi sono invalide).

    Una certa Elisa infatti scriveva: «voglio proprio vedere se stasera riuscirò a prendere un fiorellino da usare per le lodi domattina... azz arrivo sempre ultima, le vecchie mi battono in velocità... ahahaha».

    Proprio così! Dimmi quale è il tuo atteggiamento alla fine della liturgia, e ti dirò chi sei. Esempio: i cattolici alla fine della santa Messa desiderano ringraziare in silenzio il Signore... e invece i neocatecumenali alla fine della loro pagliacciata liturgica desiderano solo arraffare fiori (e le banane e gli altri articoli ortofrutticoli).

    "Signore, ma come ti permetti? io facevo l'ambientale! io facevo le Lodi col fiorellino del sabato sera e con il cero con l'icona di Kiko! io preparavo la Parola! io davo la decima! ma come ti permetti, Signore? Tu giudichi!"

    RispondiElimina
  35. Ma il termine "ultraconservatori" per definire i kikos è sbagliato.

    Si è vero. Il termine giusto è "radicali". Sono come i salafiti musulmani, un tempo progressisti adesso radicali.

    RispondiElimina
  36. Un'ennesima conferma dell'ipocrisia nc! Quando ne abbiamo parlato, di questo arrembaggio all'altare con spoliazione dello stesso, il solito 'fratello' ci ha tacciato di malafede per eclissarsi poi come al solito di fronte alla domanda diretta:'da te cosa succede?'
    Il fatto che ne facciano loro stessi burletta, dimostra che è uno dei 'must' comportamentali nc.
    In generale questa non la definirei 'ironia'. C'è dentro molto, troppo autocompiacimento.
    Come ha già detto Michela, nasce dall'illusione di aver sotto controllo la propria vita e di poter ancora scegliere. Non è certo l'anticamera del risveglio...che comincia ad avvenire quando certe cose ti stanno facendo così male, che non ti viene proprio voglia di riderci su...

    RispondiElimina
  37. Come é possibile che un milione di catecumeni si sbaglino e solo voi 4 avete ragione?

    RispondiElimina
  38. Facendo un'anilisi più approfondita, mi porto ad essere d'accordo con @Valentina e @Michela. Sembra che stiano prendendo particolarmente coscienza delle loro abitudini poco consone alla liturgia e ad altri aspetti, però con troppo autocompiacimento, come ha già detto @Valentina.

    La mia speranza è sempre quella che cmq, qualcheduno, da questo assopimento mentale e spirituale possa svegliarsi.

    RispondiElimina
  39. Mi interesserebbe saperlo: ragione su cosa? Sulla liturgia alterata? La comunità che dovrebbe condurti alla chiesa ma che, una volta dentro, non ti molla più? La convinzione di essere gli unici veri cristiani, gli unici che gli rendono un culto a Lui gradito? La costruzione di cimiteri per i neocatecumenali, perché anche le ossa nc siano trattate secondo i voleri del guru?

    RispondiElimina
  40. Te lo spiego io, anonimo.
    "Neocatecumenalata" per comunicare la prossima catechesi NC in parrocchia. Giovane catechista di nome Nazareno. Il nuovo parroco, parecchio colto e conoscitore fine dei Vangeli, non Nc almeno fino a qualche mese fa, gli dà la parola a fine Messa. Venti minuti di inondazione della storia di Nazareno, del suo essere stato cristiano tiepido nelle stessa parrocchia, dei suoi peccati, della sua conversione. Mai nominato il Cammino neocatecumenale, se non dal parroco. Nell'annuncio del "catechista" si sottolinea:

    1) Excusatio non petita di Nazareno: "è tutto gratis, non chiediamo soldi". La decima è un'invenzione dell'Osservatorio, che mi dici?
    2) Informazione veritiera: "Di queste catechesi si parla male, ma venite a verificare". Bene: perlomeno lo stanno capendo. Magari migliorano, spero che non si sia riferito a me :-).
    3) Affermazione che mi ha fatto salire il sangue alla testa: "Venite alle catechesi, incontrerete veramente il Signore". Avrei voluto gridargli: "Ah Nazzaré, perché qui nell'Eucarestia quelli che hanno fatto la Comunione lo hanno incontrato per finta"?

    RispondiElimina
  41. Post scriptum al commento precedente
    Il parroco mi è sembrato un poco imbarazzato, anche per la durata dell'intervento. E ha precisato che ci sarà anche lui, nelle catechesi. E ha aggiunto: "Si tratta di testimonianze, non sono maestri".

    RispondiElimina
  42. Come é possibile che un milione di catecumeni si sbaglino e solo voi 4 avete ragione?

    E com'è possibile che 1 milione di neocat abbiano la verità assoluta in mano quando nel mondo ci sono 7 miliardi di persone?

    RispondiElimina
  43. " Anonimo ha detto...

    Come é possibile che un milione di catecumeni si sbaglino e solo voi 4 avete ragione? "


    Passami il paragone: la cacca piace a milioni di mosche: ma questo non vuol dire che sia buona.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il culo piace a molti froci

      Elimina
  44. "Anonimo ha detto...

    E perchè sono le uniche a seguire veramente Cristo! "

    Sulla pagina NeoCateFails quel commento (sulle famiglie NC) che citi ora lo hanno cancellato. Ne hanno eliminato anche uno di stamani che diceva qualcosa tipo "senza fiori che lodi sono?"

    Come vedete questi censurano .....

    RispondiElimina
  45. " Anonimo ha detto...

    Come é possibile che un milione di catecumeni si sbaglino e solo voi 4 avete ragione? "

    Tanti leggono il blog anche se non scrivono e tanti non conoscono le strane pratiche dei neocatecumenali, altrimenti si dissocerebbero....quindi non sono solo in 4 contro un milione che, tra l'altro, mi sembra una stima per eccesso
    Laura

    RispondiElimina
  46. " Anonimo ha detto...

    Come é possibile che un milione di catecumeni si sbaglino e solo voi 4 avete ragione? "

    Conosco decine di persone nella mia ctta' che ne dicono peste e corna sul cammino ma non conoscono questo blog .
    Tabata

    RispondiElimina
  47. Certo che censurano e... si autocensurano per gli attacchi pubblicamente ricevuti. Figuriamoci quelli che legge privatamente, via e-mail!
    Magari questo commento, di tal Samuele che ho letto ieri, scomparirà. Immortaliamolo qui, prima che scompaia: è la risposta alla pressante richiesta di "segretare" la pagina, di farne un gruppo chiuso:

    "Ma andarsele a cercare da chi? Ci accusano di essere una setta, e voi proponete di fare gruppo chiuso proprio come le sette. Siamo i primi a metterci la faccia quando diamo le esperienze in piazza, e per un paio di battute ironiche su noi stessi ci consigliate di nasconderci e lasciare tutto tra di noi, ma li vedete da soli i controsensi delle contestazioni?
    Vi è chiaro che qua di sacro non c'è nulla? Che non è blasfemia? È autoironia tra chi il cammino lo vive e lo conosce? Ti sfido a dirmi che ogni vignetta non ha un fondo di verità dietro.
    Se considerate blasfema questa pagina, vi ripeto, è idolatria del cammino, e fossi in voi mi preoccuperei. Finitela coi moralismi.
    Per il timore di essere attaccati da chi contesta il cammino, invece, vi rispondo che per gli stessi motivi le comunità non hanno mai smesso di evangelizzare, fare le missioni, liturgie e seguire il cammino. Come si possono attaccare alla pagina, si possono attaccare alle 100 piazze, alle Domeniche di Pasqua, ai Canti, alle Icone e via dicendo, come già fanno, quindi rilassatevi.
    Ultima nota, giusto per rasserenarvi, siamo GIÀ STATI CITATI da un noto sito che va contro il cammino, con tanto di link alla pagina e commento come segue 'un raro esempio di autoironia catecumenale', quindi come vedete la pagina risulta anche simpatica ai nostri contestatori. Detto questo, spero che la pace vi accompagni, vivete sereni, è vero che il male alberga ovunque, ma non sfociamo nel paranoico. Pace."

    RispondiElimina
  48. Per Lino: il tuo parroco comunque mi fa venire i brividi.
    Questo Nazareno insieme agli altri farà catechesi, quindi sarà "maestro", non semplice "testimone"... Insegnerà che Cristo mise il fango sugli occhi del cieco nato per farlo sentire sporco...che la storia della Chiesa riprende solo con il Concilio Vaticano II ...che la confessione è comunitaria perché l'aspetto più grave del peccato è il danno ai fratelli e non l'offesa a Dio...
    Fin dall'inizio deresponsabilizzare questi personaggi è altamente pericoloso! Vengono come dei maestri, con l'autorità della Chiesa, per spiegare anche lui che, fino ad ora, non ha conosciuto Cristo: lo sa questo, il tuo parroco?

    RispondiElimina
  49. @ Valentina
    Non so, Valentina, se il mio parroco - che non conosco, se non per poche chiacchiere scambiate con lui - fa venire i brividi; al momento sono curioso e devo riflettere che si è ritrovato due comunità in parrocchia: mica poteva cacciarle su due piedi, oppure impedire le loro iniziative senza conoscerli ancora? Perciò, per la curiosità, andrò alla catechesi, previa comunicazione che ho dato al sagrestano, aderente al Cammino. Magari, se ci legge, verrà anche Pasqualone :-) Parrocchia Maria Ss Del Buon Consiglio a Posillipo, domani alle 20,00.
    Sono curioso perché - già l'ho scritto - il nuovo parroco si fa ascoltare nelle sue esegesi. Oggi ha riferito che un grande miracolo di Cristo, nel Vangelo di oggi, è stato quello di mettere d'accordo (contro di Lui) gli erodiani e i farisei, i primi filoromani, i secondi antiromani. Non è da poco, questa considerazione. Come sai, io sempre giudico l'opera, mai l'autore, a differenza dei NC.
    In merito al cieco nato, vi farò conoscere le auspicabili trasformazioni del fango, come un anno fa :-)

    RispondiElimina
  50. P.S.
    Così, siccome mi sono scocciato e quella "anche" è la mia parrocchia e nessuno si può permettere di riferire quello che oggi Nazareno ha detto: da domani parteciperò alle loro "catechesi". Dovranno cacciarmi, assumendosi le loro responsabilità, magari con l'aiuto di Pasqualone. Il parroco anche, ma solo perché non mi pare a digiuno di esegetica, dovrà cacciarmi. Capito? :-)

    RispondiElimina
  51. Bene Lino, non vedo l'ora che tu vada! :-):-):-)
    Scusa per lo sfogo di prima, ma è una questione di logica: la sua testimonianza l'ha già data in chiesa. Quindi, dalla prima catechesi in poi, sarà un maestro, non più un testimone. Saperlo, ha la sua importanza.

    RispondiElimina
  52. Oggi sono venuto a conoscenza di un fatto.

    Qualcosa che mi ha profondamente turbato. Si tratta di un fatto privato di una famiglia "tipo" del Cammino. Una cosa che rappresenta in maniera inequivocabile il vergognoso cinismo del quale sono capaci quei vermi schifosi, quelle sanguisughe, che dirigono la vita e sfuttano la morte di queste persone.
    Persone che, a questo punto, non posso più definire adepti ma schiavi, pedine di un "progetto" davvero troppo più grande di loro, che li divora in vita e li sfutta fino al momento della morte.
    Vorrei scrivere adesso ma in questo momento proprio non ce la faccio, sono davvero troppo schifato per raccontare con la necessaria serenità quello che ho visto.

    E' meglio che passi qualche giorno prima di scrivere....scusate lo sfogo!

    RispondiElimina
  53. Parlano di noi:

    https://www.facebook.com/NeoCateFails/photos/a.1488685828048833.1073741828.1488648581385891/1493446697572746/?type=1

    RispondiElimina
  54. Non avevo ancora avuto l'opportunità di leggere quel commento che @Lino ha trasportato dalla pagina FB.

    Quello si che è un signor commento con parole ben messe. Chissà quanto dura!?

    RispondiElimina
  55. In mezzo alla dicitura «solo voi quattro avete ragione» si contano Giovanni Paolo II, Benedetto XVI, Francesco, oltre a padre Pio, padre Zoffoli, e oltre a tutti i santi della Chiesa.

    RispondiElimina
  56. @ La verità vi farà liberi.
    ha detto...
    Parlano di noi:
    https://www.facebook.com/NeoCateFails/photos/a.1488685828048833.1073741828.1488648581385891/1493446697572746/?type=1
    ---
    Si; infatti, se notate, c'è qualcuno che ha già ha messo e sta mettendo in guardia. Irrilevanti però, all'espressione di 3.139 consensi al momento; in termini del Cammino, l'equivalente trasversale, e mi sono tenuto basso di 140 comunità.
    Il dissenso, in tutti gli autoritarismi, si è sempre creato da due o tre persone, che si sono guardate negli occhi in modo interrogativo, e poi, magari, si sono scambiate un parere, facendo questa volta giustamente, dei proseliti. Con la rete oggi si può fare anche in modo mediatico, e con un'adesione a progressione geometrica!...

    RispondiElimina
  57. Gli amministratori del gruppo NeoCateFails, confermati nella fede kikiana dai nostri interventi, ci hanno gratuitamente fatto un po' di pubblicità.

    Intanto il Baccalà crede di aver conquistato - a forza di slogan falsi e di insinuazioni ben congegnate - il povero Vittorio, vittima dei suoi attacchi furiosi ("sei Tripudio! dai ammettilo! confessa! ti ho scoperto! ti abbiamo fatto tana!") Naturalmente, da buon neocatecumenale, continua a mistificare l'Humanae vitae (l'enciclica che i neocatecumenali non conoscono per niente, altrimenti si ribellerebbero all'idolo Kiko).

    RispondiElimina
  58. Forse, ora ho capito il perché dei cimiteri neocatecumenali!
    Kiko, si sa, è ossessionato dai numeri.
    Tot famiglie in missione, tot presbiteri, tot comunità...
    Purtroppo, ogni anno che passa, molti fratelli se ne vanno sbattendo la porta, molti però riescono a lasciare la comunità solo trapassando ...
    Ecco, almeno questi ultimi Kiko li vuole recuperare.
    Aspettiamo di sentirgli aggiungere fra poco '...e tot fratelli inumati nelle nostre Cappelle delle Anime Benedette del Purgatorio...'
    E lui? Lui come al solito manda gli altri a farsi preti, a sposarsi e fare figli, a girare il mondo senza soldi in tasca.
    Lui conta di non essere ospite delle proprie strutture per molti, molti anni ancora!

    RispondiElimina
  59. Ma KIKO NON CREDE NEL PURGATORIO.....!!!

    i neocatefails però credono in KIKO.... infatti non hanno voluto pubblicare la foto dell'affresco con KIKO E CARMEN ALL'INFERNO.....

    RispondiElimina
  60. @ HK M25
    Sì, ma giacché c'è qualche cretino presuntuoso, ora ne accelero la chiusura:

    "Caro fratello Eliseo, siccome tu provochi e ti ritieni in grado di "smontare ogni singola parola", mettiamola così. Il blogger mi pubblica una vignetta ironica su Zaccheo che (dopo essere disceso dal suo sicomoro/montare sugli altri) se ne va in seminario : http://liturgiadomenicale.blogspot.it/.../kiko-arguello... e io vengo qui a farmi smontare ogni parola. Possiamo, se vuoi, anche discutere altrove, se il blogger non vuole. Ci stai? P.S. Non stasera, si gioca Inter-Napoli, anche domani. Diamo il tempo per la vignetta."

    https://www.facebook.com/NeoCateFails/photos/a.1488685828048833.1073741828.1488648581385891/1493446697572746/?type=1&comment_id=1493531197564296&offset=0&total_comments=9

    RispondiElimina
  61. e ci chiamano : IL BLOG CONTRO IL CAMMINO !!!

    RispondiElimina
  62. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  63. @Lino

    Non mi sarei mai azzardato a rispondere al commento di quella persona su FB perchè i miei concetti teologici sono pochi.

    Ma devo essere sincero, un pò ero tentato. Ma hai provveduto te quindi va bene :-)

    Cmq io mi sono iscritto a questo blog perchè ritengo sia uno dei pochi e validi sistemi per CAPIRE di più su quello che è il cammino neocatecumenale. Penso che non avrei neanche intrapreso una campagnia informativa e di dibattito su questo movimento, se non fossi stato toccato nel profondo dalla negatività che aleggia dentro a questo "gruppo". Se il signor Eliseo pensa che la mia esperienza con il cammino sia una bufala non so proprio cosa dirgli. Se non che, se volessi raccontare per filo e per segno tutto quanto, posso garantire che non esisterebbero più parole per poter controbattere. La negatività delle cose è si ben celata ma una volta uscita allo scoperto è difficile rinnegarla.

    RispondiElimina
  64. @ solito anonimo delle minacce di denuncia

    1) Cretino: dal franco-provenz.crétin (che è dal lat. christianus) nel senso commiserativo di ‘povero cristiano’ •sec. XVIII
    2) Presuntuoso: Che si crede più di quanto non sia, che ritiene di saperne più degli altri.
    Trattasi, quindi, di un povero cristiano che parla di cristianesimo senza saperne niente, soltanto qualche catechesi sballata di Kiko Arguello.
    Vogliamo andare a ragionare in Tribunale delle vostre catechesi, anonimo? :-) Non sperare negli avvocati del Cammino, però: ti citerebbero Mt 5:39-41 e anche ti farebbero bocciare al prossimo passaggio.

    RispondiElimina
  65. anonimo delle 21:05

    ti sei dimenticato di questo...
    ...
    Chiunque, pubblicamente, cerca con qualsiasi impostura (1), anche gratuitamente, di abusare della credulità popolare è punito, se dal fatto può derivare un turbamento dell' ordine pubblico, con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a milletrentadue euro.

    Note
    (1) L'impostura deve essere rivolta verso un numero indeterminato di persone e deve avvenire pubblicamente, di conseguenza integrano la fattispecie in esame anche le condotte attuate a mezzo stampa o attraverso altro strumento di diffusione di massa.

    Laura

    RispondiElimina
  66. @Anonimo 21:05
    "La giurisprudenza ha chiarito che non è necessario che sia iniziato un procedimento penale a carico della persona offesa dal reato, essendo sufficiente la mera potenzialità che un tale procedimento si avvii."
    ---
    Con questo, cosa vorresti far velatamente trapelare, che l'ingiuria e la diffamazione potrebbero "con un può di buona volontà", diventare reati perseguibili d'ufficio!?...
    Toglitelo dalla testa amico! Non c'è giurisprudenza che tenga: il fascismo è morto definitivamente sessantanove anni e sei mesi fa, giorno più giorno meno!

    RispondiElimina
  67. @ HK M25
    In realtà, e solo perché era stati loro a citare per nome, nell'intervento ho chiesto soltanto la lettura di una catechesi di Kiko e il confronto con il testo evangelico di riferimento. Magari Eliseo, che è un ragazzino, ci penserà sopra, in autonomia.

    Credo che siano in gran parte ragazzini, HK, e questo lascia ben sperare. La satira, che ho visto utilizzata anche per quelle loro abitudini "rituali" - mi riferisco alla foto con i gatti per esempio - di fatto desacralizza nel loro pensiero ciò che sacro è soltanto nelle invenzioni NC.

    RispondiElimina
  68. MIRACOLO!!! MIRACOLO!!!!

    il sito web NONA CANADESI... www.nonacanadesi.tk ...è miracolosamente SCOMPARSO il giorno stesso in cui su questo blog è stata pubblicata la loro MENZOGNA AUTOINFERVORANTE dove KIKO VINCE IL GRAN PREMIO di un concorso INTERNAZIONALE di cui nessuno sapeva l'esistenza!!!!
    (nemmeno monsignor Ballin sapeva della vittoria di KIKO!!!)

    ....chissà se Neo-Cate-Fails avrà mai da proporci qualche vignetta o battutina su quella vicenda....

    --- forse prima di pubblicare una vignetta devono farsi autorizzare dai LORO CATECHISTI????!?

    ......la vedo dura per loro.... magari un giorno senza nessun preavviso scomparirà anche Neo-Cate-Fails!!!

    RispondiElimina
  69. Quando si parla delle conclamate eresie del Cammino, subito corrono qui a fare il copia-incolla dei testi riguardante il reato di "diffamazione".

    Ma quando sono invece loro a diffamare noi... oh, beh, per loro è soltanto nueva evangelizzaciòn...

    RispondiElimina
  70. Tripudio come ti vedrei in tribunale

    RispondiElimina
  71. Tranquillo anonimo.... Ci stiamo lavorando..

    RispondiElimina
  72. Anonimo, per quanto mi riguarda, verrei volentieri!
    Ogni singola parola pronunciata da Tripudio ha basi solide e comprovate nell'esperienza di tutti noi.
    Quindi, magari venissimo chiamati a risponderne!
    A meno che il nostro Anonimo non intenda rivolgersi a quei tribunali che condannano i cristiani per blasfemia ...

    RispondiElimina
  73. Incominciamo la settimana con una bella risata.

    Volete portare Tripudio in tribunale per "diffamazione"?

    Non potete! Il cristiano "non si difende"! Ve lo siete scordato?

    RispondiElimina
  74. Tribunale? Scrivi ai tuoi capoccioni e fammi sapere che ne pensano. Io dico che la pensano così:

    "Un paio di anni or sono vennero a visitarmi due eccellenti personalità neocatecumenali: Giampiero Donini e il Vice-Rettore del Seminario Redemptoris Mater, di cui non ricordo il nome... Com’è ovvio si parlò molto anche degli Orientamenti; ma i medesimi non osarono accusarmi di aver fondato la mia critica sopra un falso.
    * * *
    Essi credono di non doversi mai difendere. Ma al riguardo, aggiungo che mi sembra pietosamente pretestuoso interpretare il consiglio evangelico del «perdono» e del «silenzio» quando non si tratta di reagire a delle offese personali, ma principalmente di purgarsi di un’accusa che per se stessa è motivo di scandalo per credenti e miscredenti; mentre sarebbe doveroso opporre alla medesima una chiara e coraggiosa professione di fede, che basterebbe a risolvere tutte le controversie" (p. Enrico Zoffoli, «Lettera al Direttore
    di Radio-Maria», Roma, 22 febbraio 1994).

    RispondiElimina
  75. Caro fratello delle 8:31,

    capisco bene i tuoi sentimenti di odio e di vendetta.

    Dopotutto sono i soli sentimenti che ti trasmette la spiritualità del Cammino.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.