martedì 21 giugno 2016

Neocatecumenali, cioè pagani come gli altri

Piscina di plastica trasparente
per battesimi di neocatekikos
Devo dire che non ci trovo nulla di male nel come è stata concepita la festa. Ovvero un pranzo/cena con tutti gli invitati, a cui segue un dopo-cena per i soli giovani (oltre ai catechisti se ne vanno anche tutti i meno giovani), dove in genere si balla e si beve un po'.

Il punto è che, nonostante i neocat ritengano di essere dei salvati da Cristo, ciò non traspare dall'esterno, in quanto assumono atteggiamenti tipici dei giovani tanto criticati che il sabato sera vanno in discoteca.
Il "bere un po'" diventa un "bere a schifo fino a ubriacarsi".
Il "ballare" diventa una serie di movimenti provocanti tra ragazzi e ragazze.
"Vestirsi elegante" viene concepito dalle ragazze NC esattamente come dalle ragazze del "mondo", cioè... "più si vede meglio è". La mancanza di rispetto nei confronti dell'Eucaristia è la medesima che hanno certi non-praticanti che sono costretti ad assistere alla messa di comunioni, battesimi e matrimoni.

Tutto ciò accade normalmente, non solo in occasioni come un matrimonio. Il sabato sera, magari dopo la comunità, alcuni vanno a ballare e ad ubriacarsi, magari si fanno pure qualche canna. Checché se ne dica, ragazzi e ragazze neocatecumenali hanno rapporti prematrimoniali come qualsiasi coppia del "mondo".

Una volta due miei amici, uno fratello di comunità, l'altro un non-praticante, ebbero modo di conoscersi (andavamo tutti e tre nella stessa palestra). Il non-praticante rimase sconcertato che l'altro ragazzo stesse in comunità, in quanto lo sentiva parlare di cose che non si sarebbe aspettato da un credente. Infatti io gli avevo parlato della comunità, e gli avevo detto che era un modo "radicale" di vivere il cristianesimo come la Chiesa comanda. Per lui quella non era altro che ipocrisia, ed era uno dei motivi per cui qualche anno prima aveva smesso di essere praticante. Bel modo di vivere radicale, quando uno sta sempre a parlare di sesso e delle sc****e che si è fatto!

Per farla breve... I neocat si vantano di essere cristiani migliori degli altri, ma vivono esattamente come quelli del "mondo"... ma de che stamo a parlà?

(da: Sebastian)

59 commenti:

Uomo Libero ha detto...

Sepolcri inbiancati. Ho conosciuto personalmente alcune "figlie del cammino" molto ipocrite e molto sballate......come tutte le ventenni o trentenni fuori dal cammino.

L'unica differenza tra i figli del cammino e tutti gli altri....è l'ipocrisia, e il finto perbenismo dei nc.

Il cammino serve soltanto a trovare loro un lavoro o farsi raccomandare ad ogni livello, come tutte le lobby affaristico religiose fanno e faranno.

Questa è la nuova "classe dirigente".

Anonimo ha detto...

...se stai al gioco NC, anche mezzo nudo alle "messe", va bene; fino a quando servi sei dei loro: dopo, se dissenti, ti scaricano.
Se dovessi avere bisogno di loro, una volta che sei ritornato nel "mondo"...

Antonius

neocat pentito ha detto...

In una convivenza,quando ancora frequentavo il cn,il responsabile si mise a osannare una comunità di una parrocchia vicina dicendo che fra noi e loro c'era un abisso.Sembrava,a suo dire,che in tale comunità fossero tutti convertiti e santi.Vi facevano parte anche due ragazzi,da noi ben conosciuti,che a quel tempo avevano già fissato la data delle nozze,dopo un anno ca.Dopo circa seimesi si viene a sapere che la ragazza era incinta.Meno male che facevano parte di una super comunità,non erano riusciti ad aspettare qualche mese ma nel frattempo avevano fatto tutto quello che il cammino vuole,"veglie pasquali con tutti i segni,convivenze in alberghi con tutti gli accessori kikiani ecc.Per i catechisti fare il cammino significa solo fare quello che ti dicono,la crescita spirituale diventa un optional.

Anonimo ha detto...

Anche io conosco ben tre coppie del cammino di cui una abbastanza attempata e tutte e tre erano già in attesa prima delle nozze!!
A.C.

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=2As1IeAWhIY L'ordinazione del settimo prete alla Domus Galilaeae. E' un brasiliano e sarà a disposizione del Patriarcato Latino di Gerusalemme.

John ha detto...

Visto che è il cammino dei lontani, i vicini o quelli a media distanza hanno più agio nell'allontanarsi un po per fare i propri comodi.
Il cammino è una gran paraculata spirituale. E lo dico sottolineando il pericolo che queste anime corrono ai fini della salvezza finale. Il rischio del "non vi conosco"!

Ary ha detto...

Non sono la sola a dire: "sepolcri imbiancati".... quindi ho visto benino....
E' tutto vomitevole!! Sia sempre più maledetto il demonio, e mi dispiace per chi non vede; Il Signore ci ha creato con intelligenza, coscienza, e ragione. Ma, ahimè, anche con debolezze. Questo Esodo non finirà mai.... L'uomo può salvarsi e non lo sa. Buonanotte!

sandavi ha detto...

"a disposizione del Patriarcato Latino di Gerusalemme."

Per un po' sicuramente, ma dopo? E' stato Kiko a lamentarsi che i preti RM vengono formati a spese del Cammino e poi i Vescovi cattivacci se li prendono.

Michela ha detto...

Il cammino non forma cristianamente le persone.
Il simbolo del cammino è la piscina con i gradini. Per scendere i gradini bisogna provare il peccato, senza discesa non c'è risalita. Il peccato è necessario per la salvezza.
E difatti nel cammino si parla del peccato con una certa disinvoltura durante i giri di esperienze e scrutinii, non se ne sente il dispiacere, ma solo il senso di liberazione per averlo denunciato pubblicamente.
A nessuno passa per la testa che il peccato lasci un segno in noi, che non viene cancellato della confessione. ( e difatti del purgatorio non se ne parla). C'è il male e c'è la salvezza, ma non c'è fatica ed impegno per staccarsi dalle inclinazioni al male. Anzi ogni tentativo è visto con disprezzo, come religiosità naturale ( a torto svalorizzata nel cammino). Il passaggio alla salvezza è automatico, come avviene all'Eucarestia quando al passaggio del calice si sperimenta la gioia

Chi è già salvo perchè partecipa all'Eucarestia e fa i passaggi, può sguazzare nel male, convinto di restarne indenne. Il giudizio non è sul fare il bene o il male, ma è sul fare il cammino.

Per mia natura mi rifiuto di giudicare le persone, voglio bene a quei ragazzi che ho visto crescere, ma non posso più chiudere gli occhi sul fatto che un peccato, anche considerato lieve, come l'eccedere nel bere, mangiare, fumare, nel turpiloquio non possa poi aprire la porta alla lussuria e all'ira e tutto ciò per un seminarista o sacerdote RM diventa poi una battaglia difficile da combattere e da vincere.

Anonimo ha detto...

Mi sembra che siate voi a sentirvi migliori degli altri.Non vi sembra che giudicate in modo superficiale e gratuito?Parlate di ipocrisia ma chi e' piu' ipocrita quando scrivete su questo blog in modo anonimo e sputate veleno su persone che un tempo chiamavate fratelli?Mostrateci in quale occasione ci saremmo vantati di essere migliori degli altri?Chi vi ha nominati giudici e correttori della condotta morale degli altri?Avete un odio,un disprezzo stomachevoli mi chiedo con quale coscienza potete accostarvi alla SS.Comunione avendo un tale rancore per gli altri?Ma poi voi siete perfetti?Siete senza peccati?Tutti verginelli?Avete un moralismo rivoltante,disgustoso.Non fate altro che parlare di danaro,avete un astio un odio pet Kiko per il Cammino veramente escrementizio.Mi chiedo se vi confessate,se avete un direttore spirituale,se gli riferite correttamente la vostra attivita' su questo blog e vorrei sapere se vi incoraggia a continuare?Del resto molti di voi sono continuamente su questo blog mi chiedo quindi quando pregate?Quando partecipate alla Messa?Tutto questo odio,disprezzo,livore come si concilia con un cammino di preghiera,di fédé?Naturalmente so che non risponderete anzi con tutta probabilita'censuretete le mie domande sono scomode e voi siete incapaci di un Véro e onesto confronto.L'intenzione di essere subdoli,maliziosi e' gia' palese nel fatto di restare anonimi.Giovanni

psyco ha detto...

....visto che sei cosi' bravo a discernere la coscienza degli altri.....perchè non ci parli di APURON , SAMMUT, BALLIN & GENNARINI ??????

Michela ha detto...

Caro Giovanni
è evidente che abbiamo toccato un nervo scoperto per uno che sta facendo un cammino di conoscenza di sé, di discesa nei suoi inferi, di umiltà e di amore al nemico.

Sei disceso molto nei tuoi inferi con questo post, adesso tenta di risalire e dimmi dove vedi astio, livore, odio escrementizio, disprezzo nelle mie parole delle 10:12

Come confermi nel tuo post la scelta di restare anonimi è una buona scelta: se mi offendi tanto senza conoscermi, vuol dire che potresti diffamarmi in pubblico se conoscessi la mia vera identità. Ovviamente saresti libero di farlo, ma io ho una responsabilità verso la mia famiglia e soprattutto verso i miei figli che potrebbero essere danneggiati dal vostro desiderio di vedere peccati ovunque e di diffamare le persone che non sono in cammino.

Per quanto mi riguarda non solo sacerdoti parrocchiali, ma anche coloro che hanno incarichi in curia, mi hanno incoraggiata a continuare a scrivere qui anche per dare voce a tutti quei sacerdoti che pur condividendo le critiche al cammino, non possono farle pubblicamente per lo strapotere ( anche economico) che hanno i catechisti in diocesi.

Michela ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Michela ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Donna Carson ha detto...

Caro Giovanni, rispondo pezzo pezzo al tuo intervento:

Mi sembra che siate voi a sentirvi migliori degli altri.
Migliori di chi continua a non voler aprire gli occhi sul covo di ambiguità e disobbedienze su cui poggia il cammino? può essere, lo ammetto, è un rischio…

Non vi sembra che giudicate in modo superficiale e gratuito?
Superficiale e gratuito dopo tutti gli anni di cammino fatti direi proprio di no. Quanto dovrebbe rimanere una persona in cammino per essere titolata ad averne un’opinione negativa secondo te?

Parlate di ipocrisia ma chi e' piu' ipocrita quando scrivete su questo blog in modo anonimo e sputate veleno su persone che un tempo chiamavate fratelli?
Vuoi davvero spostarla su questo piano? Vuoi sapere quanto fratelli si rimane quando qualcuno osa uscirne, dai, non ti conviene…

Mostrateci in quale occasione ci saremmo vantati di essere migliori degli altri?
Mah, gli esempi potrebbero essere infiniti, ma credo che il migliore di tutti sia il fatto che vi reputate migliori della Chiesa cattolica tanto da permettervi di prendere sottogamba (per usare un eufemismo) le critiche e le correzioni da parte di Papa, Vescovi e Cardinali

Chi vi ha nominati giudici e correttori della condotta morale degli altri?Avete un odio,un disprezzo stomachevoli mi chiedo con quale coscienza potete accostarvi alla SS.Comunione avendo un tale rancore per gli altri?
Queste domande puoi anche risparmiartele, del resto non sai neanche chi di noi si comunica con quale frequenza e in che condizioni. Non siamo certo noi quelli del “A cena ci si va per mangiare” sempre e comunque, con due penitenziali all’anno e la maggior parte dei Nc mai entrato in un confessionale.

Ma poi voi siete perfetti?Siete senza peccati?Tutti verginelli?Avete un moralismo rivoltante,disgustoso
Ma quale moralismo? Quello che ci fa giudicare il cammino? Ma dai, sii serio se ce la fai

Non fate altro che parlare di danaro,
Noi ne parliamo, il cammino ai vertici ne fa un uso schifoso e ai limiti della legalità, secondo te il problema dove sta?

avete un astio un odio pet Kiko per il Cammino veramente escrementizio.Mi chiedo se vi confessate,se avete un direttore spirituale,se gli riferite correttamente la vostra attivita' su questo blog e vorrei sapere se vi incoraggia a continuare?
Ancora? Guarda Giovà, credimi, non funziona così e tu non sei nessuno per scrutinare nessuno. E soprattutto non è intimidendo l’altro sulle questioni di coscienza che le critiche acquistano meno valore, anche se in cammino funziona così

Del resto molti di voi sono continuamente su questo blog mi chiedo quindi quando pregate?Quando partecipate alla Messa?
Guarda, anche se non dovrei risponderti, questo te lo dico: da quando non sono più in cammino ho guadagnato tanto di quel tempo… E non perché lo tolgo al pregare o ai Sacramenti, anzi, ma già solo togliendo tempi di preparazione per Cena Garanti, Cena Alleanza, Agape per Convivenza mensile, Agape per preparazioni e/o celebrazione domestica, ricerche telefoniche baby sitter,, organizzazione gruppi per preparare, le ore di attesa per i ritardi degli altri, credimi, il tempo basta e avanza…

Tutto questo odio,disprezzo,livore come si concilia con un cammino di preghiera,di fédé?Naturalmente so che non risponderete anzi con tutta probabilita'censuretete le mie domande sono scomode
scomode non direi, mi sono divertita con questo tuffo nel passato...

e voi siete incapaci di un Véro e onesto confronto.
No, caro, quelli si chiamano catechisti

L'intenzione di essere subdoli,maliziosi e' gia' palese nel fatto di restare anonimi.
Come già spiegato il fatto di restare anonimi è solo non voler subire ancora. E comunque l’anonimato non toglie e non aggiunge nulla alla gravità di quello che qui si denuncia. Lo stolto guarda il dito

Lino ha detto...

Giovanni ha detto: "Non vi sembra che giudicate in modo superficiale e gratuito... ma chi e' piu' ipocrita quando scrivete su questo blog in modo anonimo"

Giovanni, mica perché ti firmi con un nick falso non ti reputi un anonimo? Per non essere un anonimo, tu, perlomeno dovresti firmarti con le iniziali, P.T. per esempio, come facevi una volta quando i catechisti non ti avevano ancora proibito di inviare le tue balordaggini sgrammaticate (in punteggiatura, specialmente) in internet.

Te lo ripeto: sulla sinistra in HP c'è una copertina in giallo inquietante con nome e cognome: dai, dimostra che non sei un pagliaccione di baccalà, nel prossimo commento firma una critica seria, dopo aver comprato un'altra copia da leggere e non da bruciare, per dimostrare che qui si giudica in modo superficiale e gratuito (gratuito per te no, per vari altri sì, per chiunque me lo abbia chiesto, tu invece devi sganciare altri 15 euro :-)

sandavi ha detto...

DonnaCarson, perdi tempo. Il sedicente Giovanni, che Giovanni non è, ripete da anni e anni sempre le stesse cose. E' uno stile: arriva, spara, confonde, mistifica, rivolta la frittata...
Non è l'unico. Facebook e i forum sono pieni di neocat come lui che ti estenuano (per usare un termine civile) finché non ti scocci e lasci perdere.
Intavolare una discussione è una solenne perdita di tempo.

Lino ha detto...

@ Sandavi
In FB, carissimo, è più facile o no? Non possono inventarsi un nick a ogni commento. Allora tu lo condanni alla "bannatio aeternam" e il discorso è chiuso ;-)

l'apostata ha detto...

@ Giovanni il Baccalà

Egregio, non so se lo sai, ma hanno dimostrato che il pesce rosso ha una menoria che dura circa tre secondi.

Dato che siete parenti stretti non mi stupisco, quindi, che tu abbia dimenticato le numerosissime balordaggini ricche di spocchia e povere di intelletto che scrivevi sul tuo defunto blog.

Una per tutte: definisti i normali cattolici come gente mediocre e invidiosa di chi mediocre non è, ovvero dei neocat.

Fu talmente grossa che i tuoi kikatekisti ti ordinarono di cancellarla.

Patetico Baccalà, almeno in una cosa obbedisci a Sankiko: non entrare più in internet.

Obbediscigli, nel tuo caso per una volta ha ragione.

Vai, Baccalà, recati nelle terre di tua proprietà e dissodale personalmente. Ci guadagni in salute e finalmente farai qualcosa di utile.

Vai.

Sebastian ha detto...

Ne è passata di acqua sotto ai ponti da quando scrissi questo commento... penso almeno un paio d'anni. Che dire, confermo quanto scrissi.

Da allora sono emigrato, mi sono lasciato tutti alle spalle e ho cominciato una nuova vita... il più lontano possibile dalla religione. Ma non è facile, perché alla fine le amicizie importanti si coltivano nella prima gioventù, e ora che sono più vicino ai 30 che ai 20 mi rendo conto di aver investito i miei migliori anni in una setta malata. Per questo mi auguro che finisca male, tipo una bella bomba atomica sul centro di porto san Giorgio quando sono tutti riuniti ci starebbe, o no?

No dai... in fondo, forse ero io che mi facevo troppi problemi. Avrei dovuto fare come tutti gli altri, e sforgarmi facendo il "mondano" fuori e il santarellino dentro. Invece facevo il santarellino sia dentro che fuori, reprimendo e soffocando tutti i miei istinti, sia quelli positivi che quelli negativi. La cosa peggiore è quella di ricevere una educazione coercitiva, che punta a reprimere l'indole dei ragazzi per seguire un certo modello. Poi, come detto, ci sono quelli che la reprimono, come me, e prima o poi esplodono, e quelli che la sfogano in parallelo al percorso di "purificazione". Alla fine questi ultimi sono più felici. Per lo meno, se un giorno dovranno lasciare il CN non potranno dire di aver vissuto tutta la vita in comunità... le loro esperienze le hanno fatte.

Comunque con facebook e whatsapp si rimane aggiornati di quello che succede. Gli altri ragazzi miei coetanei continuano a sposarsi tra di loro, e sembrano tutti felici... Glielo auguro di cuore, ma spero che nel mettere al mondo decine di figli non li rendano dei frustrati infelici.

Anonimo ha detto...

Sapete bene che se accettaste un confronto serio non avreste possibilita' e per questo fate un uso incivile e scorretto della censura.Giovanni

Ruben ha detto...

Pasqualone,
ancora una volta,
falla finita!!...
---

Uomo Libero ha detto...

Spero che con tutto questo inutile agitarsi per il cammino, i vari Saverio, Giovanni, Pasqualoni e tutti gli altri creduloni - burattini di tutte le età, abbiano ricevuto dal cammino una raccomandazione per i loro figli oppure un lavoro per loro stessi, altrimenti non ne vale proprio la pena!

Sempre a proposito di sepolcri imbiancati ipocriti, quando un neocatecumenale ottiene un lavoro o una raccomandazione.......sostiene che: "IL BUON DIO HA PROVVEDUTO!".

Insomma, sono eletti pure nel mondo del lavoro....ahahhahaahahahh

Lino ha detto...

Pasqualone ha detto: "Sapete bene che se accettaste un confronto serio non avreste possibilità..."

Infatti, ti temiamo. Quando accettammo un confronto serio sulla questione del "domani SE VUOI lo sigillerai nella confessione...", ci massacrasti. Ancora soffro la mazzata nel tuo blog:
«A noi questa parte del discorso di Kiko non risulta o quantomeno non ci risulta nel modo riportato da Lino.Ho ascoltato attentamente tutta la catechesi di Kiko riportata su youtube ma questo passaggio non risulta.Ma siamo a sua disposizione se ci dimostra in quale punto Kiko avrebbe detto simili cose.A noi,il quesito di Lino sembra il festival del sofisma e della mistificazione,ci dispiace che Padre Angelo si sia fatto abbindolare e sia caduto in questo tranello.La scorettezza di "'o strologo" è palese e le sue intenzioni sono chiare.Vuole coinvolgere il Padre Domenicano nella loro squallida polemica contro il Cammino».

'A Pascalò, ti è risultato, poi, nel modo da me riportato, la parte del discorso di Kiko? Sta qui, al tempo 1h 38m 58 minuto, riascoltalo:
https://www.youtube.com/watch?v=2LfJ6VgoO-E&feature=youtu.be&t=1h38m58s

E cancella il tuo ridicolo articolo dalla rete, non hai pudore, ascolta l'apostata, cancella di te tutto da internet: soltanto a pensarti, non ci dai nessuna possibilità di ragionare, per le risate che ci fai fare.

Michela ha detto...

Sapete bene che se accettaste un confronto serio non avreste possibilita' e per questo fate un uso incivile e scorretto della censura.Giovanni


Dai Giovanni, facciamo una scommessa.
Scommettiamo che se rispondi a me o a Donna Carson nessuno ti censura?

Basta non usare il turpiloquio e rispondere a quello che abbiamo scritto. Ne sarai capace o cercherai un'altra scusa?

elena ha detto...

Provvedto di Dio che Provvede, a giorni partirà in missione una famiglia NC tre figli adottati di cui due adolescenti e una arrivata credo l' anno scorso o poco più. A sabato scorso non avevano ancora né casa né lavoro e interpretavano la cosa come una conferma della bontà del progetto perché Dio provvederà. Io lo vedrei come una conferma del contrarioa vabbe. Sono due persone davvero squisite e mi dispiace davvero che si siano lasciate convincere a partire allo sbaraglio perdipiu con due figli adolescenti di cui uno con alcuni problemi di carattere e una piccolina che vedrà sconvolta la sua vita per la seconda volta in pochi anni....

Lino ha detto...

@ Michela
Non può, cara Michela. Hai letto la sua promessa? "Ma siamo a sua disposizione se ci dimostra in quale punto Kiko avrebbe detto simili cose...". Ora è stato dimostrato che Kiko l'ha detto dopo il punto 1h 38m. Quindi, essendo Pasqualone un uomo d'onore, e non un quacquaraquà, essendosi dichiarato a mia disposizione scomparirà dalla rete :-)

Anonimo ha detto...

Grazie a Dio sono neocatecumenale

Anonimo ha detto...

Buonasera.
Mi spiegate perché su questo sito parlate (e mi sembra anche sparlate) in aninimo?
Gradirei una risposta.
Marta Reganati

Michela ha detto...

Marta Reganati
non si capisce quale è la domanda.
Fai riferimento a qualcosa che è stato scritto e metti un oggetto (es. sparlare di cosa esattamente?)
su un blog non si può usare il linguaggio emozionale che si usa in cammino.

l'apostata ha detto...

allAnonimo delle 18,43

"Grazie a Dio sono neocatecumenale"

Già, realizzi nella tua carne quello che i kikatekisti dicono: Dio ti manda le disgrazie.

Più disgrazia del cammino...


@ Baccalà transgenico transgender

Baccalà, che tu fossi transgenico, come dimostrano i tuoi ragli di somaro, lo sapevamo.

Ora però mi sta venendo il sospetto che data la tua crassa ignoranza abbia equivocato transgenico con transgender e che per questo assuma nomi di donna, come Marta Reganati.

Come vedi, egregio somaro ittico, scrivere non è proprio cosa per te.

Vai a zappare, quella è la tua vocazione.

Zappa, Baccalà, zappa.

Michela ha detto...

Lino,
c'è sempre qualche impedimento che impedisce ai neocatecumenali di spiegarci i punti di forza del cammino.
Chi fa come Calimero, chi come la volpe con l' uva, c'è chi offende, ma un neocatecumenale razionale e normale, e magari educato, non siamo ancora riusciti a trovarlo!

Lino ha detto...

Vuole proprio saperlo, signora "Marta Reganati"? Per due motivi molto semplici:
1) perché l'identità "Anonimo" - supportata da firma con nome o pseudonimo, senza mai indicare il cognome - è accettato e suggerita da blogger. La prossima volta, prima di lasciare un commento, legga ciò che sta scritto intorno al relativo riquadro
2) Perché la conoscenza del nome e cognome di una persona consente ai neocatecumenali più fanatizzati di sbizzarrirsi nelle persecuzioni in rete. Dia uno sguardo al blog che ho segnalato più su, ammesso che lei non lo conosca.

Ho spiegato. Ora risponda lei a una mia domanda: come mai lei è qui giunta senza che la ricerca in Google della stringa "Marta Reganati + neocatecumenale" dia alcun risultato? Mica la sua firma è l'ennesima falsa firma di uno dei soliti baccalà? :-)

Lino ha detto...

@ Michela
Siediti, la notizia è emozionante :-)
Io un neocatecumenale razionale, normale e educato l'ho incontrato, una sola volta nella vita, ma l'ho incontrato. Meglio: incontrò lui me. Aveva letto qui la mia critica al "Giuda necessario di Kiko" e mi scrisse chiedendomi educatamente se avessi voglia di leggere la sua (ottima) tesi di baccalaureato concernente giusto Giuda, al fine di scambiare qualche opinione con lui. Non ci crederai, ma è proprio così :-)

sandavi ha detto...

Marta "Reganati"... Mentre voi se scrivete il vostro nome non rischiate nulla perché noi non vi si viene a cercare, noi rischiamo persecuzioni anche sul posto di lavoro, per non parlare di perdita di padrini di battesimo, amici dei propri figli e persino parenti. Essendo dei fanatici talebani, non ammette il dissenso che dovete sopprimere a ogni costo. Anche a costo di stalking minacce diffamazione. Quindi no, non dirò il mio nome.

psyco ha detto...

....pasqualone pasqalone cadi sempre nel trappolone........

DUE NOTIZIE!!!!

.....diocesi messicana in bancarotta....deve pagare 25 milioni di dollari di risarcimenti x abusi sessuali dei preti.......

http://blogs.wsj.com/bankruptcy/2016/06/22/gallup-diocese-clergy-abuse-settlement-approved/

......diocesi di guam : l' avvocato delle vittime chiede per la terza volta alle autorità diocesane ( cioè neocatecumenali ) e all' amminsitratore apostolico : A CHE PUNTO SIAMO CON L' INDAGINE SUGLI ABUSI ?????? .....guai in arrivo.....

http://www.kuam.com/story/32277999/2016/06/22/david-lujan-demanding-information-from-archdioces

TOC !! TOC !!! non ci sta nessuno in vaticano ??? TOC !! TOC !!! volete veramente permettere al CAMMINO NEOCATECUMNALE di mandare in bancarotta e scandali un ' altra diocesi ???????

Anonimo ha detto...

A voler essere precisi, non si trova niente anche cercando solo cognome e nome, senza alcun riferimento al cammino....
Ma si sa, gli anonimi siamo solo noi

Michela ha detto...

Lino, certo che è un fatto eccezionale: una tesi senza riferimenti agli insegnamenti neocatecumenali!

In quei pochi lavori/articoli che ho visto c'è effettivamente un insegnamento coretto, ma parziale:
c'è il kerygma e manca l'annuncio del Regno di Dio ( con le opere)
la fede nasce dall'ascolto, è vero ma mancano anche gli altri sensi, la vista per esempio, importantissima nel riconoscere il Risorto.
e così via anche con gli altri argomenti: odiare padre e madre, decima, apertura alla vita, sofferenza, rapporto fede e ragione...

Uomo Libero ha detto...

@ Sebastian
I tuoi amici erano giá frustrati prima si sposarsi, adesso sperimenteranno la deals vita coniugale, non quella millantata dai loro catechisti, che li hanno spinti a sposarsi con matrimoni combinati. Vai oltre I sorrisi finti di Facebook..ciao

Anonimo ha detto...

Beh e' facile censurare!Secondo voi quanti avete convinto a lasciare il Cammino?Che senso ha censurare e non accettare il contraddittorio?E' come darsi ragione da soli.Se avete ragione quale problema avete?Mi confutate e quindi riuscireste ad essere piu' convincenti.Ora invece rifiutate di confrontarvi non permettete a chi non la pensa come voi di intervenire.Insomma Che senso ha?E' un noioso soliloquio Che non porta a nulla.Pubblicate un solo intervento poi ne censurate tanti.Secondo voi convincete cosi?Lo ripeto questo blog non reggerebbe ad un confronto serio.Sono tali e tanti i document ufficiali e cosi' deboli i vostri argomenti Che censurate.Siete di una noia mortale.Giovanni

Lino ha detto...

anonimo 22 giugno 2016 21:41 ha detto: "A voler essere precisi, non si trova niente anche cercando solo cognome e nome"

Praticamente, "Marta Reganati" è nata, cresciuta, ha imparato a digitare su una tastiera e ha stipulato un contratto ADSL soltanto per inviare un commento qui, questa sera.
E poi si lamentano pure, quando li chiamo baccalà :-)

John ha detto...

@Giovanni e Marta Recanati
Carissimi nessuno ce l'ha con voi neocatecumenali in quanto persone in cerca di un sostegno spirituale, anzi il contrario. In questo blog si stanno smascherando le eresie per non dire idiozie di un movimento che stravolge lo Spirito della Chiesa Cattolica. È a vostro danno Lo capite????

Informatevi seriamente sul cammino nc e i suoi frutti. E scoprirete che col cristianesimo non c'entra niente! Anzi.

Verificare quanto viene scritto e provare ad intavolare un discorso apologetico del cammino.
Vi ritroverete a difendere una dottrina e una metodologia eretica e protestante. Prendetene almeno coscienza.

L'errore vostro non è di fare il cammino, ognuno è libero di trastullarsi come vuole, ma di affermare ingannati che il cammino sia un movimento cattolico. Non lo è. Fatevene una ragione.

Kiko è una mina vagante dottrinalmente e metodologicamente. Un ottimo accalappiatore di confusi.

Ma non ci chiedete come sia possibile ignorare, anzi SCREditare 1700 anni di storia della Chiesa: San Tommaso, Santa Teresa d'Avila, Sant'Agostino, ecc. E sostituirli con catechesi di reinterpretazioni creative della Scrittura????

Vi sentire sicuri? Saldi nella verità? Beati voi. Beata ignoranza.
Saluti

John ha detto...

Cos'è una variante sul tema di grazie a Dio sono ateo?

John ha detto...

Per mettere maggiormente in risalto il contenuto rispetto a chi lo dice.

psyco ha detto...

....DOMANDINA......

l' amministratore apostolico HON ..... a guam cosa ci va a fare ????

a promuovere l' UNITA' della diocesi...... ( il vescovo neocatecumenale accusato di pedofilia , ancora niente ???? il seminario degli orrori neocatecumenali ancora niente ????? i guai fatti dal cammino e i preti martellati dalla mafia neocat ,,....ancora niente ???????????? )

a guam cosa ci va a fare ??? quello che fanno tutti i vescovi .... cioe' ISTITUIRE GRUPPI DI LAVORO ( committee ) ......

il grupo A deve discutere su che ''''SCENARIO'''' della diocesi ci sarà allla dipartita di HON.... gruppo di 5 preti che comprende il VICARIO NEOCAT ( capogruppo !!!!!!!!!!!!!!!!! ) e il CANCELLIERE NEOCAT .....

il gruppo B ( 5 preti)deve discutere sulla formazione al sacerdozio ....

il gruppo C ( 8 preti ) deve discutere sugli incarichi nelle parrocchie...... nel gruppo ci sta il CANCELLIERE NEOCAT....

il gruppo D ( 5 preti )deve discutere sulla visita apostolica ai 2 seminari diocesani ( quello NC , e quello non NC che però per i corsi fa capo a quello NC )......

http://www.junglewatch.info/2016/06/the-latest-from-apostolic-administrator.html

psyco ha detto...

HON è stato scelto da FILONI ( super amico di kiko ) in modo da buttare qualche CROCCANTINO ai cattolici di guam , fare il solito giro di valzer di nomine x mettere qualche faccia nuova ( cioè qualche CARRIERISTA disponibile a fare compromessi ) ......e consegnare la diocesi al cammino , proprio come previsto.....
( dicono che Krebs si era opposto alla nomina di HON..... già lo sapeva come andava a finire.......)

http://www.junglewatch.info/2016/06/note-to-rome-guam-catholics-arent-stupid.html

fab ha detto...

io come ex responsabile nc ancora ricevo mail dai capi zona, evidentemente ancora non hanno aggiornato i loro archivi. L'ultima in ordine di tempo è di due giorni fa, a parte la nausea a leggerla, Kiko chiede soldi (non è una novità), extra collette e manda la sua benedizione. Quindi mammona la tirano fuori quando gli fa comodo

Anonimo ha detto...

Giovanni,
Ti rendi ridicolo. Dimostri di non arrenderti, perseverando a voler vincere il bacchettone d'oro anche per Giugno.
Se non credi a quello che qui si dice, puoi leggerti i documenti dal sito del Vaticano dove potresti provare se è vero o no quello che qui si scrive a proposito di dottrina della Chiesa (trovati la lettera del card Arinze).
Poi fai un salto nel blog e confuti come sai fare tu.
Sei in vantaggio e Giugno sta volgendo al termine.
Purtroppo per molti fratelli del cammino Kiko ha vietato internet, ma tu hai la dispensa Kikiana e ci darai ragguagli dopo le tue letture.

Antonius

Anonimo ha detto...

@giovanni
Siete voi di una noia e superbia mortali! Comincia tu a rispondere alle domande che ti sono state proposte! Fino adesso hai solo blaterato e accusato, tipico NC.
Una ex che il cammino l'ha anche terminato e che certo non è uscita a causa di questo blog ma per le vostre schifezze.

Anonimo ha detto...

fab puoi pubblicare qui la lettera ??? ogni anno a giungno kiko chiede $$$$oldi x il seminario ogni anno sempre di più $$$$

Ruben ha detto...

@Giovanni/Pasqualone ha detto...
"Secondo voi quanti avete convinto a lasciare il Cammino?"
---
Basterebbe un solo adepto sotratto al Cammino, e questo blog avrebbe ragione di esistere;
ma tranquillo, sono molti ma molti di più.

Ruben ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

@Giovanni
Io sono uscita grazie a questo blog che mi ha confermato i dubbi che avevo. A mia volta ho fatto aprire gli occhi a due persone durante le catechesi iniziali indirizzandoli a leggere questo blog. Risultato? Non sono andati alla convivenza. Con alcuni, che non sono
riuscita ad avvicinare alle catechesi ci ho parlato durante la convivenza, erano tre amiche di mezza età che frequentavano già una parrocchia. Risultato? Durante il giro
finale hanno detto che erano molto occupate in parrocchia e non avrebbero continuato.

Xz

Lino ha detto...

Io mi domando sempre se il Giovanni/Pasqualone davvero crede alle cose che scrive, vale a dire che lui dialetticamente non dà alcuna chance ai suoi interlocutori. Comincio a sospettare che realmente ne sia convinto.

Al momento, una opportunità per metterci al tappeto l'avevo data: quella di dimostrare che Kiko non ha mai detto «mañana si quierés lo sigileras...». Il video è segnalato sopra. Questa notte Pasqualone farà un altro bel sogno, nel quale gli apparirà la visione di un differente video di Arguello.

fab ha detto...

Ok come si fa?

aleCT ha detto...

@Giovanni
Vedi, non sono stata io a dire che passare dal cammino alla parrocchia è come passare da una cosa che vale 100 ad una che vale 20. Lo ha fatto Kiko Arguello.

Allo stesso modo sono i ragazzi NC che mi dicono: "Le catechesi dei vescovi alla GMG non le seguiamo perchè NOI FACCIAMO COSE SERIE". Uno di loro si spinse a dire che tanto c'erano quelle di Kiko che erano MOLTO MEGLIO.

Sulla capacità di confronto per favore non renderti ridicolo.
Io stessa ho discusso sia privatamente che qui, o nel blog di Tornielli, con NC i quali non sapevano far altro che ripetere slogan a manetta o citazione bibliche completamente campate in aria (e incavolandosi pure se li mettevo di fronte all'assurdità delle loro affermazioni)

D'altronde ti ricordo che fai parte di un gruppo che fa catechesi iniziali senza avere neppure il coraggio di dire il proprio nome e cognome e in cui non c'è nessun contraddittorio.

Quindi, caro Giovanni...DI CHE COSA STAI PARLANDO?

fab ha detto...

ho girato la mia mail a quella del blog

Anonimo ha detto...

Non vorrei essere nella tua pelle.
ExCCD

Anonimo ha detto...

Non vedo niente di male nel bere un po' (anche "un po' tanto"), nè nell'andare in discoteca, nè nel farsi una cannetta ogni tanto.
Quello che mi dà fastidio sono quelli che fanno queste cose, ma poi criticano quelli che le fanno, parlando come se fossero dei "guardiani della moralità" che non si contaminerebbero mai con le cose del mondo. Bah.
Come al solito, secondo me il problema non è tanto su questi comportamenti, ma sull'ipocrisia che li circonda.