sabato 28 ottobre 2017

Il video che distruggerà il cammino

Dal mamotreto della Convivenza di inizio corso 2015 Kiko dice:
«Avete visto il video che ci è piaciuto tantissimo.
Ma il demonio prenderà questo video e ci distruggerà, perché la prima cosa che faranno sarà metterlo su YouTube e sarà un macello.»
(quando si dice fiducia nella Provvidenza...)

Kiko prosegue:
«Molti ebrei possono inquietarsi a vedere che Kiko parla di Cristo...»
Allora possono pure stare tranquilli, alla Domus avevano coperto pure i crocefissi.
«...vedere le donne che ballano con gli uomini... perché per alcuno di loro è proibito ballare con le donne... tutta una serie di cose... e potete immaginare come reagiranno i musulmani vedendolo...»
Ma Kiko, non li dovevi convertire, i musulmani?

Kiko continua:
«...perciò, se volete fare danno al cammino, mettetelo su YouTube e pubblicatelo. Noi l'abbiamo fatto per voi... è già tanto se lo mostreremo al papa e basta.
Per piacere, siate obbedienti, se no non daremo a nessuno questo video; per averlo dovrete avere la mia approvazione. Invito gli itineranti a dire ai fratelli che hanno messo in rete questo e altre cose del cammino, di ritirarlo. Obbeditemi!»
Pareva strano che chiedesse per favore: invece dice "obbeditemi" e basta!

Kiko spiega la sua "perla":
«Coraggio, perché il bene si può trasformare in male. Dice il Signore nel vangelo: 'Non gettate le vostre perle per darle ai porci'. Attenzione a dare le vostre perle ai porci, perché vi si rivolteranno contro e vi distruggerano.
È una perla preziosa, questo che è successo con gli ebrei.
Così dice il vangelo,  questa è la parola di Dio. Per noi è una perla preziosa, una cosa bellissima e siamo emozionati, però non possiamo darla ai demoni perché, infuriati, la prenderanno e con questa stessa cosa ci distruggeranno».
Da porci a demoni: tutti coalizzati per distruggere Kiko!
«Questa è la prima cosa.
Quindi possono avere il video solo i responsabili che devono portare questa convivenza, e non potete duplicarlo, copiarlo.
Tenetevelo per voi. Se volete mostrarlo a qualcuno, dovete chiedermelo a me.
Però non potete darlo a nessuno, attenzione, aiutateci un poco, perché altrimenti questo si trasforma in un male e non potremo più fare questi video...»
Infatti, la successiva convivenza con i rabbini (maggio 2017) è stata completamente censurata. Cosa gli hanno fatto fare ai rabbini, stavolta? Il gioco della bottiglia? Scambi di ruolo con i cardinali? Si accettano scommesse...

(testo di Kiko tratto da CruxSancta)

27 commenti:

  1. Kiko disse: "Coraggio, perché il bene si può trasformare in male. Dice il Signore nel vangelo: 'Non gettate le vostre perle per darle ai porci'. Attenzione a dare le vostre perle ai porci, perché vi si rivolteranno contro e vi distruggerano. È una perla preziosa, questo che è successo con gli ebrei".

    Perché, con gli ebrei è successo che è stato rivelato qualche "Ipsissima verba Iesu" finora sconosciuto? E' stato rivelato nel video? Siamo alle solite: un abuso dei loghion di Cristo.
    Con la locuzione di Mt 7,6 delle perle ai porci Gesù mette in allerta gli Apostoli, avvertendoli che la dottrina del Vangelo può finire in mano a individui che la mistificano, deformano, falsificano. Giusto quello che Kiko attua nelle sue catechesi ed è stato ampiamente dimostrato.

    Ah Kiko ipocrita, togli prima il fango dai tuoi occhi, e poi ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello.

    RispondiElimina

  2. Anche se l'aspetto più significativo del post è che mette in luce ancora 1 volta
    l' ASSURDITÀ NC del
    "tenere nascosto" .. veramente sono sempre RIDICOLI!

    Si riferisce al rapporto tra NC ed Ebrei , ed ogni volta che viene fuori qsto argomento io mi chiedo ma "chi" sono qsti Ebrei che vanno alla Domus?
    Perché ancora io nn ho capito come stanno le cose.

    Ho trovato però 1 articolo che accenna proprio a questo.

    Lo segnalo e ne riporto alcune parti (dove ho evidenziato le parole che mi sembravano più importanti) ,

    in modo che magari qualcuno di voi che ne sia in grado, possa meglio far comprendere e approfondire la questione.

    CONTINUA

    RispondiElimina

  3. CONTINUA

    https://www.ilfarosulmondo.it/domus-galilaeae-fortezza-cristiano-sionista-in-terra-santa/
    17 agosto 2017 -

    “I visitatori che varcano l’ingresso della Domus Galilaeae, situata sulla sommità del Monte delle Beatitudini, affacciato verso il Mar di Galilea, percepiscono immediatamente la forza delle parole dominanti l’ingresso arioso e lucente:
    "Il Signore ti attende su questa montagna”.
    Con queste parole la BROCHURE TURISTICA introduce la Domus e invita i visitatori di ogni fede ad approfondire la CONOSCENZA di chi VOLLE costruirla, ossia del movimento neo-catecumenale...

    A questo punto necessitano alcune riflessioni su questa bellissima Domus costruita con NON SI SA CON CHE PROVENTI su un terreno dei frati francescani, domus che ospita cristiani, ebrei e palestinesi sotto la direzione di padre Rino Ricci per momenti di spiritualità in un SINCRETISMO religioso NON molto chiaro.

    A parte le STRANEZZE liturgiche, o l’uso IMPROPRIO dei simboli EBRAICI, l’iniziatore del Cammino NC si intestardisce a rispolverare i contenuti antichi della religione cristiana, e con essi i simboli, che lui chiama “segni” perché devono avere una forte riconoscibilità semantica per i fedeli.

    Le radici con Israele non vanno negate, ma altra cosa è IMPORTARNE massivamente i simboli nella fede CATTOLICA assegnando loro un posto PREMINENTE nell’iconografia, nel linguaggio e nei rituali,

    come se il CATTOLICESIMO fosse la VERSIONE ATTUALE dell’ebraismo antico.

    CONTINUA

    RispondiElimina

  4. CONTINUA

    E’ L'AMORE neocatecumenale per il MONDO – come sostiene Kiko – che abbraccia cristiani ebrei e musulmani in un atto di redenzione sul monte delle Beatitudini, in una terra devastata quale è la Palestina?
    ...
    O FORSE non è un’altra faccia del CRISTIANESIMO SIONISTA coccolato da Israele?
    ...
    Insediati da alcuni decenni nella città santa, i cosiddetti cristiani sionisti predicano il RITORNO del MESSIA che avverrà alla fine dei tempi e sostengono le FRANGE più OLTRANZISTE d’Israele contro la minaccia dell’ “impero dell’islam”.

    Da alcuni decenni è arrivato a Gerusalemme un ALTRO CRISTIANESIMO, che ha ben poco a che spartire con le CHIESE STORICHE e le comunità cristiane di Israele e Palestina.

    CONTINUA

    RispondiElimina

  5. CONTINUA

    Si fa chiamare CRISTIANESIMO SIONISTA e si è insediato nella città santa, ostentando MOLTI MEZZI e un obiettivo preciso: aiutare gli ebrei a tornare in possesso della loro terra nei confini che la Bibbia indicherebbe, per accelerare in tal modo la fine dei tempi, l’Armagheddon e il ritorno di Gesù.

    Si tratta di una diramazione dell’evangelismo PROTESTANTE più radicale, intrecciata con alcune delle sette più inquietanti e visionarie.”

    Ha costituito pericolo talmente insidioso che alcuni capi delle CHIESE CRISTIANE di Gerusalemme hanno deciso, il 22 agosto 2006, quando la guerra in Libano era appena terminata, di redigere un documento congiunto di CONDANNA. “Noi rigettiamo categoricamente – si legge nel documento – le dottrine del sionismo cristiano come insegnamenti falsi che corrompono il messaggio biblico di amore, riconciliazione e giustizia”.

    “Il programma sionista cristiano – spiegano i capi religiosi cristiani di Gerusalemme – contiene una visione del mondo in cui il VANGELO è identificato con L’IDEOLOGIA IMPERIALISTA, colonialista e
    militarista.

    Nella sua forma estrema, pone l’enfasi su EVENTI APOCALITTICI che conducono alla fine della storia piuttosto che sull'AMORE e la giustizia del CRISTO vivo oggi”.

    Forse la Domus Galilaeae risulta più ACCATTIVANTE nel fare PROSELITI in Terra Santa nel nome del CAMMINO NEOCATECUMENALE, facendo concorrenza all’Ambasciata cristiana internazionale di Gerusalemme (Icej), quartier generale e motore del cristianesimo sionista, ENTRAMBE unite dalle STESSE FINALITÀ."

    Roberta

    RispondiElimina
  6. QUINDI IL VIDEO NON è SU YOUTUBE?? CENSURA TOTALE?

    RispondiElimina
  7. Posso fare una domanda OT ma non troppo? Voi pensate che dopo la morte di Kiko il Cammino continuerà o andrà a morire?

    RispondiElimina
  8. @ Ele
    Te lo ha detto Kiko con la poesia "Il genio" di Montale, che lui stesso ha citato: "La natura del genio è che se smette / di camminare ogni congegno è colto / da paralisi".
    Credo che nella convivenza di inizio corso un concetto geniale (uno solo) lo abbia espresso.

    RispondiElimina
  9. Chiariamo bene: l'autore del video non è mica obbligato a metterlo su Youtube.

    È Kiko ad aver paura che il video finisca davvero su Youtube.

    Chissà, magari qualche fratello del Cammino se lo lascerà sfuggire davvero su Youtube nonostante Kiko abbia ripetutamente nominato i suoi protettori ("demonio", "macello", "diavolo", "danno"). A quel punto lo segnaleremo sul blog molto volentieri, quantomeno per verificare quella profezia kikiana sulla "distruzione" del Cammino.

    Per capire la questione si può comunque provare ad ascoltare l'altra campana. Per esempio a maggio 2015 il giornale israeliano Arutz Sheva (Israel National News) pubblicava un articolo commentando la pagliacciata neorabbinikika dicendo:

    «...I leader cattolici nella Domus Galilaeae hanno mostrato sensibilità e rispetto coprendo i crocifissi e dandosi da fare in ogni modo per intrattenere e ospitare gli invitati ebrei, servendo cibo kosher, garantendo un falò per il Lag B'Omer, chiedendo a un rabbino di guidare alcune preghiere, e poi molto altro...»

    L'articolo poi si dilunga nel divieto per gli ebrei di partecipare a qualsivoglia forma di "dialogo" con i cristiani, accusati di essere traditori dell'ebraismo.

    Anche se ormai tra i cattolici è di moda vergognarsi di Nostro Signore (perfino il Bergoglio, in certe occasioni di dialogo con gli ebrei, ha nascosto il crocifisso nel taschino - e del resto lo stesso Simon Pietro rinnegò tre volte prima che il gallo cantasse... chissà se sulla scia di Simon Pietro il Bergoglio avrà il coraggio di pentirsi), resta il fatto che il video neocatecumenale propone un po' troppo leccapiedismo nei confronti degli ebrei (il falò per la festa del Lag B'Omer? allora a questo punto andrà bene pure uno per la dea Kalì più un bisonte da ardere per Manitù), e probabilmente la cosiddetta "convivenza coi rabbini" è giunta a carnevalate troppo grosse che non conviene (al neocatecumenalismo) dare in pasto a youtube.

    Kiko non sa (piuttosto: finge di non sapere) che l'ebraismo ai tempi di Cristo è profondamente diverso dall'ebraismo successivo alla distruzione del Tempio di Gerusalemme del 79 d.C., che dovette inventarsi tutta una serie di nuove "tradizioni" per sopperire al fatto che il luogo principale di culto (il Tempio) era stato distrutto, per di più secondo una profezia di Uno che aveva tutti i caratteri messianici, cosa per di più confermabile da parecchi testimoni oculari ancora viventi nel 79. I vari talmud, mishnà, ecc., sono dei secoli successivi e sono tutti velenosamente ostili al cristianesimo.

    Ma chissà, forse Kiko è solo un cretino che si illude che per poter avere successo nella Chiesa occorre abbindolare coloro che i principi della Chiesa più temono, cioè gli ebrei, e che questi siano facilmente abbindolabili...

    RispondiElimina
  10. Ricordo bene l'alone di segretezza intorno a questo fantomatico video perchè la Convivenza in questione è stata l'ultima della mia vita. Essendo già in profonda crisi andai però dal sabato mattina (con grande biasimo generale) e perciò non l'ho visto. Ma ricordo perfettamente come la domenica mattina prima della celebrazione il responsabile recitò praticamente a memoria questo discorsetto sulla segretezza assoluta in un modo che mai avevo sentito in cammino. Quando mi capitò di parlarne con altri fratelli parlarono di possibili problemi nel dialogo interreligioso e cose simili ma a me è sempre rimasto il dubbio che i camminanti a cui è stato propinato non siano in grado di cogliere cosa davvero ci sia da nascondere. Inutile dire che sarebbe molto preziosa la testimonianza di qualcuno che l'ha visto e ancor più se il video uscisse allo scoperto. Comunque resta che è inaccettabile sentire Kiko che dice che è indeciso se farlo vedere allo stesso Papa. E su...

    RispondiElimina
  11. Spiego meglio il fatto che l'alone di segretezza in questo caso è sembrato superiore al solito. Ovviamente in cammino c'è sempre il richiamo alla discrezione ecc. ma mai prima d'ora Kiko l'aveva buttata giù così pesante. Il fatto di dire che il video andava chiesto direttamente a lui è stato un inedito assoluto. Generalmente i video degli annunci e delle convivenze girano senza problemi tra i camminanti nel.senso che il responsabile li condivide con chi magari non è andato, chi lo vuole rivedere ecc. In questo caso c'è stata un'attenzione davvero esagerata rispetto al solito. Inoltre in cammino ipocritamente sempre si dice che quello che viene fatto è in comunione con tutta la Chiesa, qui si ammette bellamente che c'è qualcosa ad uso interno esclusivo ed addirittura si mette in dubbio che sia il caso che lo stesso Papa lo possa vedere...

    RispondiElimina
  12. Per esempio, ci si potrebbe interrogare su come mai il "demonio", nell'intenzione di "distruggere il Cammino", avrebbe esattamente bisogno di prendere quel video e di pubblicarlo. È come se il "demonio" sapesse benissimo che quel video contiene cose vergognose e scandalose che impediscono la "riscoperta del battesimo" ecc. ecc.

    State tranquilli, fratelli delle comunità, il demonio (quello vero) non intende affatto distruggere il Cammino: gli torna troppo comodo avere qualcosa gestito da persone ignoranti, avide e meschine e che si fa pagare per insegnarvi corbellerie, celebrare carnevalate (come ieri sera), instillarvi la mentalità che voi valete non per ciò che siete ma per l'elenco di operazioni che fate, di slogan che pronunciate, di come calpestate il Santissimo Sacramento, di come calpestate la vita vostra e dei vostri cari in nome del Cammino...

    RispondiElimina
  13. State esagerando. Non va mandato in giro perché c'è gente che a prescindere, qualunque cosa si dica, si faccia o chiunque partecipi, vuole trovare del male.
    Comunque Tripudio, per dialogare con qualcuno puoi rinunciare a cenare col maiale e a mostrare immagini sacre senza rinnegare il Signore. Gli ebrei sanno che crediamo che Cristo è Dio pure se non gli metti il crocifisso sotto al naso. "Mi sono fatto tutto a tutti per guadagnarne ad ogni costo qualcuno"...
    La convivenza del 2017 non è stata "completamente censurata". Se qualcosa non arriva a voi non significa che non esista. Un'altra testimonianza del fatto che ritenete di conoscere tutto il conoscibile e ogni cosa, a ragione o a torto, va usata contro il cammino.

    A.T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si, il video non andava mandato in giro perchè c'è gente che a prescindere vuole trovare del male? Anche il Papa, quindi? Ah no, il Papa forse andava bene, Kiko ci avrebbe pensato su... chissà come è andata a finire...

      Elimina
  14. Segnalo un interessante articolo di Stefano Fontana su Chiesa e post concilio, che è incentrato sulla Riforma Luterana e sulla gnosi contro il Logos. Ancora una volta consiglio agli appartenenti al CNC di leggerlo e di trarne le dovute osservazioni. In special modo di rendersi conto di quale dottrina stanno seguendo - e di conseguenza gli stanno "insegnando"!

    Questo è il link: http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2017/10/riforma-luterana-la-gnosi-contro-il.html

    RispondiElimina
  15. Credi che il vergognarsi di Cristo sia la stessa cosa che il rinunciare ad un tipo di alimento? Allora è chiaro che non hai mai letto il Vangelo: Lc 9,26: «Chi si vergognerà di me e delle mie parole, di lui si vergognerà il Figlio dell'uomo, quando verrà nella gloria sua e del Padre e degli angeli santi».

    Comunque le parole di Kiko non sono discrezione, sono proprio una censura preventiva e particolarmente minacciosa ("il demonio! il demonio! prenderà questo video! distruggerà il Cammino"). Ma scusate, come mai il video è stato girato? Perché mai c'è bisogno di fabbricare degli arcani segreti per poi essere terrorizzati dall'idea che qualcuno "non autorizzato" li venga a conoscere? A che serve tutta 'sta pagliacciata?

    Come dice il proverbio, «quel che non si fa, non si viene a sapere». Quando il video trapelerà - e prima o poi qualcuno dei vostri, colpevolmente o meno, lo farà trapelare - verrete sommersi dalle risate e dagli sbadigli. Vedere dei vecchi rabbini ospitati a spese dei fratelli delle comunità di tutto il mondo, ballare attorno alla Toràh e fare altre amene pagliacciate, solleverà la domanda: «ma veramente il Signore apprezzerebbe queste ridicole carnevalate? quanti rabbini si sono convertiti al cattolicesimo dopo aver fatto il balletto nella Domus Kikiana e aver mangiato kosher a spese dei fratelli delle comunità di tutto il mondo?»

    RispondiElimina
  16. 90 minuti di 👏 per Tripudio

    RispondiElimina
  17. @ A.T. ha detto: "La convivenza del 2017 non è stata 'completamente censurata'. Se qualcosa non arriva a voi non significa che non esista"

    Per la verità, è arrivata a noi ancor prima che arrivasse alla maggioranza dei neocat sparsi per il mondo. Abbiamo provveduto a informarli subito, ancor prima delle convivenze di riporto, attraverso un blog di Guam da oltre un milione di contatti l'anno, in modo che fossero preparati ad ascoltare le boiate astronomiche, artistiche, statistiche del vostro fondatore. Un'opera di bene, questa nostra: qualcuno un po' più colto anche si sarebbe potuto sentire male, non essendo stato preavvisato delle lezioni di Kiko.
    http://thoughtfulcatholic.com/wp-content/uploads/2017/10/Inizio-Corso-2017-18-completo1.pdf

    Se a te non sono arrivati i mamotreti vecchi e le correzioni della CdF, dalla Traditio fino all'Elezione, e hai qualche curiosità, faccelo sapere: sapremo soddisfarla. Magari qualcosa di male che dentro vi ha trovato la CdF potrai intenderla.

    RispondiElimina
  18. @ by Tripudio

    Alla domanda su quanti rabbini si siano convertiti è facile rispondere: è un numero compreso tra zero e zero! :)

    Che poi vorrei far capire ad A.T. e agli altri fratelli del CNC che certi lussi e certi sfizi a Kiko & C. per tutte queste cose che a nulla portano e che nulla hanno a che vedere con la fede in Cristo e nella Chiesa Cattolica (ma hanno molto a che vedere con la "fede" in Kiko e nel CNC, questo ve lo riconosco!), glieli mantenete voi con le vostre "decime". Altro che per poveri e/o bisognosi!

    RispondiElimina
  19. Affermo che la convivenza dei rabbini e dei vescovi 2017 alla Domus è stata censurata perché nessuna delle testate digitali neocatecumenali ha emanato alcun comunicato ufficiale in proposito.
    Non solo non ne sono stati illustrati i contenuti, proprio se ne è volutamente taciuta l'esistenza, tanto che, per essere certi che invece fosse avvenuta, abbiamo cercato (e trovato) alcune testimonianze dei rabbini invitati. Medesima sorte ha subito la convivenza dei vescovi.
    Credo che il punto di contatto fra le due sia il medesimo: la presenza di vescovi e cardinali.
    Cioè, mentre nel 2015 la preoccupazione sembrava quella di non scandalizzare ebrei osservanti alla vista di loro esponenti ballare con i goyim, nel 2017 il problema è non far ufficialmente sapere che continua l'opera di indottrinamento di vescovi e cardinali e di creazione di una lobby nc di porporati.
    E questo mi fa pensare solamente ad una presa di posizione, in proposito, della Santa Sede.
    Nella catechesi di inizio corso Kiko ha evitato accuratamente di dare notizie di questi due eventi, raccontando addirittura delle storielle di undici anni fa, e sappiamo quanto gli costi non gloriarsi sparando i soliti numeroni.

    RispondiElimina

  20. @Anonimo 29/10;12:40

    "Non va mandato in giro perché c'è gente che a prescindere, qualunque cosa si dica, si faccia o chiunque partecipi, vuole trovare del male."____________________

    Purtroppo dialogare, capirsi .. in 1 parola COMUNICARE è sempre difficile e significa, sopratutto da parte di chi fa il primo passo, RISCHIARE! Correre il rischio di essere fraintesi , il rischio che l'altra persona INTERPRETI in modo sbagliato.

    Allora cosa bisogna fare? Limitarsi a condividere con chi sai che al 100% ti dà ragione?
    Tenere il più possibile NASCOSTO?

    Gesù forse, "ha considerato un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio" (Fil 2) o
    si è fatto uomo tra gli uomini x darci la RIVELAZIONE del Padre?

    "Io ho parlato apertamente al mondo; ho sempre insegnato nelle sinagoghe e nel tempio, dove tutti i Giudei si radunano; e non ho detto nulla in segreto. Perché m’interroghi? Domanda a quelli che m’hanno udito, quel che ho detto loro; ecco, essi sanno le cose che ho detto...
    Se ho parlato male, dimostra il male che ho detto; ma se ho parlato bene, perché mi percuoti?” (Gv 18,19-23)

    Gesù non si è trattenuto dal "farci vedere" il suo Vangelo, a TUTTI, non solo a qualcuno x timore di essere frainteso.

    Ha fondato la Chiesa x essere con tutti gli uomini "tutti i giorni fino alla fine del mondo" .. pur sapendo che anche la Sua Chiesa sarebbe stata da qualcuno interpretata "male";

    come KIKO interpreta MALE le Sue Parole e gli insegnamenti della Chiesa; come qualcuno interpreta in modo sbagliato le parole e i gesti del Papa; .. come un giorno una persona ha interpretato in modo sbagliato 1 mio gesto e ha pensato ci fosse del male dove invece da parte mia c'era solo volontà di bene.

    È il rischio che si corre quando SI AMA!

    Il video in questione c'entra con l'AMORE? Per Dio, per i fratelli, per gli ebrei, per qualunque persona?

    Allora dovreste correrlo il rischio .. anche a costo di prendervi 1 schiaffo come è successo a Gesù.

    Ma le parole di Kiko:
    ___________________
    " possono avere il video solo i responsabili che devono portare questa convivenza, e non potete duplicarlo, copiarlo.
    Tenetevelo per voi. Se volete mostrarlo a qualcuno, dovete chiedermelo a me."
    __________________

    Mi portano a pensare che esso non abbia proprio niente a che fare con l'Amore di cui parlavo sopra.

    Volete tenerlo nascosto? E fatelo!
    Alla gente normale non importa niente!

    Su questo blog spesso viene detto a voi NC che siete eretici ...
    a me oggi viene da dire che c'è qualcosa di peggio che essere eretici ..

    ed è essere RIDICOLI, quali voi siete!

    "non dire, non fare vedere, non svelare, tenere nascosto"!
    E che siete la DIGOS? La CIA?

    Persone RIDICOLE siete!
    Veramente RIDICOLI!

    A cominciare dal vostro capo ...

    Ci vorrebbe un Charlie Chaplin dei nostri giorni a farne una caricatura .. come il grande attore fece con Hitler.

    RIDICOLI!

    Roberta

    RispondiElimina
  21. "Se volete mostrarlo a qualcuno, dovete chiedermelo a me" è significativo della personalità dispotica e saccente di questo spagnolo, che ai suoi responsabili nemmeno concede la discrezionalità di duplicare un video e giudicare l'opportunità di mostrarlo a qualcuno.
    Da ciò è facile profetizzare che, con gli "yes man" dei quali si è circondato, dopo di lui sarà il nulla. Fattosi da parte il genio Kiko (per pressione della Chiesa, per ulteriore degenerazione delle sue geniali capacità cognitive, per dipartita da questo mondo o altro) quando Kiko "smette di camminare ogni congegno è colto / da paralisi".

    RispondiElimina
  22. Congegno = neocatecumenale.
    ;-)
    A.T.: Non ti sembra curioso che quando è il Papa a incontrare gli ebrei, o altri capi religiosi, come succede ad Assisi, nulla resti segreto?

    Del resto dove si è mai sentito che una cosa che viene da Dio debba essere nascosta e mostrata solo ad una ristretta cerchia di Eletti?

    RispondiElimina
  23. CONTINUA

    Si fa chiamare CRISTIANESIMO SIONISTA e si è insediato nella città santa, ostentando MOLTI MEZZI e un obiettivo preciso: aiutare gli ebrei a tornare in possesso della loro terra nei confini che la Bibbia indicherebbe, per accelerare in tal modo la fine dei tempi, l’Armagheddon e il ritorno di Gesù.

    L'avvertimento di Roberta Salerno non passi sotto silenzio. Sul tema è da leggere l'articolo molto dettagliato di Victor Danner "Gli ultimi giorni nel giudaismo, nel cristianesimo e nell'Islam" da cui traggo una frase emblematica:"la caduta de Gerusalemme nelle mani degli Ebrei del 1967 significava che la tabella escatologica dei tempi era ormai fissata"

    Espressione su cui a mio avviso occorerebbe riflettere
    Leo

    RispondiElimina
  24. Canone 70 degli Apostoli. Se un vescovo o un chierico digiuna con gli Ebrei o celebra con loro le feste, per esempio gli azzimi o qualcosa di simile, sia
    deposto; se è laico sia scomunicato.

    DAVIDE TROIANO

    RispondiElimina
  25. Parlando coi camminanti mi colpisce il fatto che, per loro, gli altri cattolici sono tutti religiosi naturali.

    Ad esempio, riguardo alla contraccezione, pensano di essere i soli a seguire l'HUMANAE VITAE e quando si rendono conto che non è così, allora alzano la posta, facendo capire che perfino i metodi naturali, anche viussuti con le giuste disposizioni, sarebbero come una "concessione" che fa la Chiesa. Un po' come quando Mosè concesse di ripudiare la moglie per la durezza del cuore deglin israeliti.
    Per i camminanti, infatti, i veri cristiani non si comportano come invita a fare l'Humanae vitae di Paolo VI, ma come dice l'Humanae vitae di Kiko.

    Certamente, i cristiani che usano la contraccezione, anche se in buona fede, non vivono la pienezza della fede. Ma allora questo riguarda anche loro, i CAMMINANTI, riguardo all'Eucaristia.
    Chi non rispetta le esigenze dell'Eucaristia, anche se in buona fede, non vive la pienezza della fede.
    Anzi, il calpestare i frammenti dell'Eucaristia non è semplicemente un peccato grave, ma è un SACRILEGIO.

    Con tale trave negli occhi, come si permettono di credersi "maturi" o cristiani "di categoria superiore"?

    Ma se questo li fa sentire soddisfatti, facciano pure.

    RispondiElimina
  26. O.T. Ma non troppo

    ieri ho visto un documentario premiato come miglior documentario di vita reale 2017.

    Narra la storia di 3 persone che escono dalla comunità Hasidic di newyork. Comunità formata da ebrei ultraortodossi.

    Queste 3 persone narrano dell'isolamento vissuto dopo la loro scelta di uscire, rinnegati dal "gruppo" fino a perdere la loro identità e i figli.

    Ragazzi nati e cresciuti in questa Comunità e privati di ogni riferimento reale di vita. dei danni morali e fisici dovuta all'isolamento e alla condizione di non appartenenza ad un gruppo quando esci,visto che sei sempre vissuto in quella realtà confinata.
    A parte questo e la loro triste storia mi ha colpito le tradizioni di questa comunità:
    I balli (uguali) e i canti a tre voci,
    l'uso di chitarre e tamburelli,
    l'interdizione di usare internet (gridata a gran voce dal capo della comunità)
    il ruolo della donna nella famiglia,i matrimoni che devono per forza essere con persone della comunità,
    il fatto che se subisci una violenza fisica (anche strupro) e morale non puoi denunciare altrimenti sei bannato dalla comunità e se esci o denunci, loro tramite collette e soldi degli appartenenti al gruppo, riescono ad ingaggiare avvocati potenti.

    Inoltre gli appartenenti alla comunità, vivono anche di sussidi e di soldi pubblici perchè hanno famiglie numerose (si sposano presto e hanno figli fino ad arrivare a 10 a 40 anni. (le comunità NC ne hanno di piu' ;) )

    Insomma in un ora e mezza di documentario ho ritrovato tale e quale i modi di fare, di vivere della comunità NC.

    Purtroppo il documentario è in inglese ma spero che arrivi anche in italia in versione italiana.

    Per chi, come me, è vissuto per 40 anni in comunità credo che sia veramente uno shock vedere come le comunità Neocatecumenali siano simili a quelle Hasidic.

    Posso allora comprendere cosa potrebbe essere contenuto nel famoso filmato che distruggerà il cammino

    questo è il link del trailer

    http://www.imdb.com/title/tt7214842/videoplayer/vi1879685401?ref_=tt_ov_vi

    fine O.T.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.