mercoledì 9 ottobre 2019

A.A.A. Avviso neocatecumenale: fate attenzione che l'"Inizio Corso 2019" non sia messo in internet.

Venerdì 27 Settembre 2019 (nel testo "ufficialmente bozze non corrette" è da pag.1 a pag.14):
Kiko: "Alcune notizie che vi voglio raccontare". (Questa la frase inaugurale dell'Inizio Corso 2019)
Kiko inaugura la Convivenza con la prima clamorosa menzogna: dice che sarebbe stato il Papa a voler aprire il Seminario a Macao.


Seconda menzogna: il Papa sarebbe contento del Cammino, soprattutto perché evangelizza senza fare proselitismo.
E poi, prima delle presentazioni, la solita indebita ostentazione (terza menzogna): Il Signore ci convoca.
[Kiko fa tutto lui, ut semper.]

E questo solo per cominciare!

"Avviso inutile"

Si riporta la presentazione del primo responsabile Giampiero Donnini, che dà un'immagine del Cammino a Roma tutta idealizzata: parrocchie rinnovate, frutti di qua e frutti di là.

Kiko continua sulla stessa linea, come se il Cammino avesse tenuto fede a tutte le sue promesse: abbiamo 21.000 comunità nel mondo, piene di fratelli, di famiglie, di frutti, piene piene… di tutto! E ancora rimarca: il Papa è contentissimo! Insomma lì dentro, nel Cammino, è tutto meraviglioso, come tanti di noi abbiamo ben conosciuto!

E poi… il mondo fuori: distruzione, odio, rancore e noi… strappati dal mondo, portati nel Suo Regno dove Lui è presente (Kiko parla a nome del Signore, ma è sempre lui che fa tutto) e ci porta in questa convivenza per consolarci.
Ecco gli uomini nuovi sulla terra: i neocatecumeni-amati da Dio, tutti allegria, pace, gioia di annunciare il Vangelo. Come no!

Ma il seguente pezzo di "catechesi" di Kiko devo proprio trascriverlo per intero, pur provando grande vergogna per il modo irriverente con cui osa parlare di Nostro Signore:
"Cristo, in questa missione che ci dona, ha bisogno di massaggiarci. Questa convivenza è per massaggiarci, il Signore ci dice: coraggio, va benissimo!
Conoscete la barzelletta del pugile? In un combattimento il pugile prende botte e il suo allenatore gli dice: niente, quello non ti ha neppure toccato! Riprende il combattimento e prende un sacco di pugni; va all'angolo e l'allenatore gli dice: niente, quello non ti ha neppure toccato! Il pugile gli risponde: se quello non mi ha toccato tu controlla bene, perché qualcuno mi sta gonfiando di botte! Così siamo noi. In battaglia siamo contenti." 
Lo rimetto a voi e non lo commento. Dico solo che è chiaro chi è raffigurato nel "pugile menato" (il fedele camminante/obbediente/principiante allo sbaraglio) e chi nell'«allenatore bastardo» ingannatore (il catechista/obbedisci a me).

(Continuiamo con la citazione dal sacro mamotreto dell'Inizio Corso 2019):
"Il Signore è contento di questo esercito che è qua, annunciatori del suo amore. Per questo è contento di mostrarvi adesso il suo amore e rendere testimonianza con il suo spirito al nostro spirito la sua tenerezza, il suo amore, la sua bontà, ci sta dando la vita, non siamo malati, all'ospedale; non siamo pieni di nemici che ci odiano, con rotture con la nostra famiglia per l'eredità, per il denaro, come spesso capita nel mondo. No, noi siamo con il Signore nel suo Regno, sperimentando la sua tenerezza, la sua bontà, il suo amore.
Kiko, unico Re del suo Regno,
col suo Consigliere Fraudolento

Celebrazione Penitenziale dopo la Scrutatio - tanto malamente introdotta - del seguente versetto della scrittura:
Ebr.12, 28
"Poiché noi riceviamo in eredità un regno incrollabile, conserviamo questa grazia e per suo mezzo
rendiamo un culto gradito a Dio, con riverenza e timore; perché il nostro Dio è un fuoco divoratore."
Ascensión legge Carmen sul trito e ritrito "rahamim”.
Padre Mario, quasi chiedendo scusa a tutti di esistere ancora, fa la sua omelia/«ancheiocisono»…


La giornata finisce in gloria con la proiezione del video della Convivenza dei Vescovi alla Domus (aprile 2018) e contestuale annuncio della nuova Convivenza 2020 e Kiko, prima di dare appuntamento per la mattina dopo, conclude:
"Allora invitate i Vescovi alla prossima convivenza sul Monte delle Beatitudini nel tempo pasquale, perché cambia la loro vita. Questo è importantissimo".Domani mattina ci troviamo qui alle 10.
Buona cena e buonanotte."
Chiaro?

INVITATE I VESCOVI…
PERCHÉ CAMBIA LA LORO VITA
PERCHÉ CAMBIA LA LORO VITA
PERCHÉ CAMBIA LA LORO VITA……

(domandina piccola piccola: ma la testa - se non il cuore - a Kiko chi la cambia?)

Va bene, mi fermo qua, tanto avete il link al documento completo. Solo per chi ha uno stomaco d'acciaio, poiché questa Convivenza Inizio Corso è una Summa del peggio del peggio.
Più scavi e più trovi.
Non vogliamo tardare oltre a mettere il tutto a vostra disposizione.

Basta e avanza, come antipasto, questo breve excursus.

Le menzogne con cui Kiko inaugura il Nuovo Anno Sociale si moltiplicheranno fino alla fine.
Menzogne e contestuale sapiente occultamento di tutte le novità vere - e sono tante - a lui scomode o indigeste e che non ci attardiamo ad elencare ancora.

A chi si cimenterà a spulciare il testo, auguriamo una buona lettura in disobbedienza a Kiko. (Egli non vuole, nel modo più assoluto, che il suo verbo sia diffuso su internet).

Ricordate e imprimete bene nella vostra mente: codesto profeta non va letto, ma ascoltato! (e noi aggiungiamo: nel suo contesto!)

E fu sera e fu mattina, primo giorno!


55 commenti:

  1. Uomo Libero!!!!!!!!!9 ottobre 2019 08:28

    KIKO POTREBBE EDIFICARE UN PAIO DI SEMINARI A DUBAI E ABU DHABI, OTTIMI PARADISI FISCALI DA EVANGELIZZARE...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caro fratello Vitoluigi non vede l'ora di scopiazzare sul suo blog Kikairos gli arcani documenti supersegretissimi kikiani che i suoi capibastone non vogliono fornirgli, e che comunque trova pubblicati qui.

      Sappia che se lo fa anche stavolta, disubbidisce all'espresso ordine kikiano di Don Kikolone de' Kikos. (disubbidisce a Kiko anche se furbescamente fingesse di aver ripescato il testo kikiano da altra fonte!)

      Dal suo punto di vista Kiko ha ragione: il cerimoniale di "annunci" e "convivenze" è solo un'autocelebrazione ipocrita. Kiko fa una predica improvvisata e scalcagnata, imbottita di lodi a sé stesso, di menzogne di comodo (tipo: «il Papa ci ha aperto un nuovo seminario a Macao Meravigliao!») e di ipocrisia (quando menziona il Signore ma in realtà parla di sé stesso).

      Ciò è profondamente diverso - per fare un esempio - dagli esercizi spirituali della Chiesa Cattolica, dove il predicatore prepara accuratamente una traccia, un percorso di riflessione e di preghiera, finalizzato a vivere meglio i sacramenti e approfondire l'insegnamento della Chiesa e la spiritualità dei santi.

      È tragicomico il fatto che i fratelli del Cammino che vogliono conoscere meglio il Cammino, devono informarsi dagli articoli di Magister, dai libri e articoli di isola di Patmos, da Jungle Watch, da Crux Sancta e da blog come il nostro. Nelle convivenze vi raccontano solo balle.

      Elimina
  2. I perfidi Kiko e Carmen hanno costruito il Cammino menzogna su menzogna.-

    Vi ricordate di quando Kiko disse che il Papa aveva detto che «i vescovi devono ubbidire a un laico e una donna»?

    RispondiElimina
  3. Mamma mia...sempre peggio...vuota incredibilmente vuota...la rilettura di Carmen patetica anche se capisco che le nuove generazioni non la hanno mai sentita...
    ...ma per il quinto anno? ho perso il conto alla fine il centro qual'è? il CNC...si stanno avviluppando sempre peggio su se stessi...auto referenziali in modo spocchioso....
    Una novità se volete c'è...ed è MOLTO interessante....ed è tutto il pistolotto sulla dipendenza....
    Pax sa bene che gli specialisti sono sempre stati visti come "Satana" dal cnc ...e ora....li elogiano...sono necessari...
    ...prima il mantra era fai il cammino e guarirai da tutto, e cari miei so di che parlo, ho gente sulla coscienza, e di questo chiedo misericordia a Dio, molto di più che delle mie "bravate" personali.
    Quindi questa "bellissima" catechesi di P.Mario è la certificazione nero su bianco del fallimento del CNC, loro diranno è cambiato il mondo etc., ma non è così, hanno fallito, ed ora fanno la fila nei centri di recupero, con gli specialisti del cnc, ma sempre centri di recupero.....insomma adesso i cnc entrano nelle stanze...non più le salette...per fare il nuovo giro di esperienza: "ciao io sono Mario" "ciao Mario" "e sono dipendente dalla pornografia e dalla masturbazione" "applauso" e poi giù a raccontare ed ascoltare...per essere CURATO, e ci volevano 50 anni per capirlo, la superbia di Kiko e Carmen e del buon Mario che oggi fa lo "scienziato", ma dove cazzo era in questi 50 anni.
    Che delusione, che profonda delusione, ma loro neanche capiscono...vediamo il contraccolpo di questa catechesi...sui vecchi..su quelli che "il cammino ( badate bene il cammino e non Dio ) ti guarisce da tutti i mali"...

    RispondiElimina
  4. Intanto ho saputo che, contariamente a quel che ha scritto Magister, il Papa ha nominato Ascension (la falsa Carmen per intenderci) consultrice del Dicastero dei Laici Famiglia e Vita.
    Giovanni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caro fratello pasqualone che oggi si firma Giovanni parla come se il Papa l'avesse nominata vescovo.

      "Consultore", poffarbacco, che carica importante! Ora se lo scriverà pure sul biglietto da visita.

      Senonché, chi non è un campione di ignoranza crassa come il pasqualone, sa che non c'è niente di cui vantarsi. Il Cammino è un'associazione di fedeli piuttosto grossa (da vent'anni vantano di avere mezzo milione di adepti), per cui ad un dicastero vaticano fa comodo avere qualche referente ufficiale quando si tratta di far conoscere a tale associazione le «decisioni del Santo Padre». E perciò è utile che tale referente sia una persona di spicco dell'associazione, in modo che gli adepti la considerino affidabile. Et voilà: l'altisonante titolo onorifico di "consultore" (che si chiama così a casua dell'italianizzazione della terminologia latina).

      Il caro fratello pasqualone si sarebbe vantato lo stesso qualora la signora, nell'ambito della scuola guida, fosse stata nominata "membro del gruppo degli esaminandi di martedì prossimo". Perbacco, tale nomina è avvenuta su un foglio intestato della Motorizzazione Civile! È roba ufficiale del Ministero dei Trasporti! La signora è alle più alte vette dell'importanza italo-internazionale! Sento già Elon Bezos che vuole costruire uno spazioporto nel suo giardino dedicandole il nome della prima galassia su cui atterreranno!

      Elimina
    2. Caro Pasqualone,sempre il solito.......l'articolo di Magister è del 30 Settembre mentre la nomina,se fosse, dovrebbe essere di una settimana successiva: vuoi scommettere che i kikos, accortisi della clamorosa e cocente esclusione,hanno fatto ferro e fuoco,urla e stridor di denti, avanti e indietro per dire: ma come il Papa ci ha fatto secchi???? no, no, ci deve essere un errore, errrrrorrreeeeee!!!
      Di grazia, Pasqualone,ci vorresti spiegare con quale requisiti e competenze si presenta la signorina Ascension, zitella peggio della sora-carmen, senza marito, senza figli,o ha effettive competenze mediche, sociologiche, educative, spirituali e religiose come gli altri sulla "famiglia", a parte l'essere stata itinerante in Russia del c.n.?

      Elimina
    3. Caro Giovanni, con quello che scrivi confermi quello che penso io, cioè che il Papa considera Ascension molto di più di quello che la considera Kiko.

      Elimina
    4. Tra I due mali il minore: almeno non e' stato nominato Kiko!
      Il Papa poi, c'entra fino a un certo punto; quelle, vedi Maria Voce dei Focolarini, sono nomine di Commissioni che non possono fare altro.
      Ruben.

      Elimina
  5. Di nuovo c'è pure un intervento di don Ezechiele Pasotti sulle Linee Guida contro l'abuso che sono obbligati a redatte, sono stati presi per le orecchie come ben sappiamo in un recente incontro a cui il presbitero Pasotti ha partecipato per conto del Cammino.
    Ebbene...tenetevi forte: la montagna ha partorito il topolino! Secondo quanto dice don Pasotti il cammino non ha struttura di associazione (no??? Ma guarda tu... più "associati" di loro, più "gerarchici" di loro, più "autonomi" di loro, più "organizzati militarmente" di loro, quali gruppi laicali sono, nella Chiesa?) e quindi non ha bisogno di Linee Guida contro l'abuso, né di un protocollo, né di strumenti o comitati di controllo, né di sportelli di ascolto...nulla di nulla di nulla!
    Penosissimi, sono...
    Chissà se è proprio questa la risposta data al Papa? O non piuttosto hanno preparato un documento farlocco che tengono nascosto finché possibile, con accortezze e presidi posticci, come le loro facce da burattini di gomma?

    RispondiElimina
  6. Ancora non ho avuto tempo di leggere il mamotretino, ma penso che mi divertirò un sacco.

    Intanto, già dalla prima frase, colgo la stessa viscidità neocatecumenale di sempre.
    Dice messer Kiko che è andato dal Santo Padre: "per ringraziarlo perché ha aperto il seminario di Macao per l'Asia."

    Non dice mica "perché ce lo ha affidato", ma solo che "l'ha aperto".
    Con questa frase ambigua fa credere che il Santo Padre sia "contentissimo" di aver affidato a loro il seminario di Macao, mentre, per non esporsi a confutazioni, quello che dice è solo che il Santo Padre "l'ha aperto".

    Magari di affidarlo a loro nemmeno se lo sognava, ma si è ritrovato tra le mani la "creatività" di Filoni...

    Anche noi potremmo dire "Ringrazio il Santo Padre perché ha aperto il seminario di Macao per l'Asia", ciò non vorrebbe però dire che ce l'ha affidato.

    Poi aggiunge: "E 'stato lui che lo ha voluto aprire e il Seminario dipende da Propaganda Fide". Anche questo non vuole dire nulla.
    Vuol dire solo che il Papa ha voluto aprire un seminario in Asia e che, come di normale essendo missionario, se ne è occupata Propaganda Fide.
    Allora è Propaganda Fide, Filoni, che ha deciso di affidarlo al CNC, NON il Papa, di cui non si dice mai: "ha voluto affidarlo al CNC".

    Come distorcere l'informazione...

    RispondiElimina
  7. p ezechiele:Fratelli, vorrei invitarvi – lo ha già fatto Kiko – a vedere come è meravigliosa la vocazione che il Signore mette davanti a noi. È meraviglioso questo tempo così difficile anche per la Chiesa. La chiesa attende la nostra testimonianza oggi, se non diamo questa testimonianza alla Chiesa oggi, nessun altro gliela dà. ................ ma chi si credono di essere???

    RispondiElimina
  8. Il titolo per un prossimo articolo potrebbe essere:

    IL PAPA APRE IL SEMINARIO DI MACAO, RISCHIANDO MOLTISSIMO, PERCHE' VUOLE BENE AI NEOCATECUMENALI. NON PERCHE' L'ASIA HA BISOGNO DI EVANGELIZZAZIONE". PAROLA DI TIAGO.

    Ma come si fa....
    Ma questi proprio non si rendono conto...

    Il Papa, parlando con questo Tiago, direbbe che il motivo per cui ha aperto a Macao è PERCHE' "VI VOGLIO BENE".
    Ma che Papa stanno dipingendo nella loro foga autoreferenziale?

    Un Papa che apre un seminario in terra d'evangelizzazione, non è perché ha a cuore che i cinesi siano evangelizzati, ma perchè "vuole bene al Cammino Neocatecumenale!!!!"

    Se questo fosse davvero il Papa, mi converto al buddismo! (si fa per dire...).

    RispondiElimina
  9. Ho scaricato il documento completo sulla convivenza di inuzio corso, e non so se avete notato: dicono sempre che si tratta di bozze non corrette. Si coprono le spalle affinche quando sono accusati di dire eresie, dicone che questi sono state elinminatiminati nelle bozze finali. Chi ci crede?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno, perchè vengono distribuite esattamente così, in ogni parte del mondo, loro non correggono perché Kiko non si può correggere.

      Elimina
  10. Solite cazzate sulla H.V. , letta e interpretata senza nessun riferimento alla paternità responsabile ed al rispetto delle scelte della coppia .

    Catechesi inutile di Don Mario Pezzi che non ha avuto tempo, (un anno), di preparare qualcosa e fa un copia e incolla di roba trita e ritrita.

    Ancora testi di Carmen !!!!!
    Caro Kiko, è vero che sei stato costretto a sostituirla ed è vero che la sostituta conta come il due di denari quando regna coppe, ma fai un favore, smetti di trattarla come un surrogato di Carmen e dagli un minimo di spazio, magari ne esce qualcosa di buono.

    Udite Udite !!!
    Dopo averci salvato dal Gender, dalla Omosessualità, dopo essere stati gli UNICI ad avere tutelato la famiglia, ora Kiko&C , ci salvano anche dalle dipendenze dal sesso.
    Prima invitavano alla continenza, ora entrano nei gruppi di recupero, anzi meglio, formano dei propri gruppi di recupero?

    Ma come, hanno sempre detto che gli esperti, i psicoterapeuti, i psicanalisti, gli psicologi non capiscono niente ed ora sono loro che li raccomandano ai loro adepti?

    Vuoi salvarti dalle dipendenze?
    Facile, basta obbedire a Kiko ed ai suoi catechisti.
    Il cammino neocatecumenale: la cura a TUTTO.

    Prima però devi toccare il fondo, perfette sintesi Kikiana, loro dicono che :”per esperienza prima di risalire devi toccare il fondo”.
    Ma questo è quello che fanno da una vita, il CN si basa sul fare toccare il fondo alle persone.
    Anni e anni a scendere nei tuoi peccati aspettando una risalita che non avviene MAI !!!!
    Perché il CN sa fare solo la discesa, non sa nulla della salita, non è proprio capace di portare ad essere autonomi e felici, perché se rendi la gente autonoma e felice poi se ne và dal cammino, come è giusto che dovrebbe essere, quindi niente autonomia e niente felicità ma cammino FOR EVER.


    Nota 60

    Ci sono diversi gruppi di recupero dalla dipendenza la pornografia. Molte diocesi hanno già organizzato
    diversi gruppi di ispirazione cristiana. Per indirizzare un fratello del cammino ad un gruppo, bisogna
    informarsi bene se sia conveniente. Ci sono diversi percorsi di recupero: è necessario informarsi.

    Fantastica nota 60, qui c’è tutto il CN, parecchie diocesi lo fanno ma “è necessario informarsi”.

    Meglio aderire ad un gruppo di recupero del CN, così si prendono due piccione con una fava, si recuperano persone e si aumentano gli adepti….grande Kiko sei FANTASTICO !!!

    Dopo il post-cresima gestito in esclusiva dai suoi fedelissimi “padrini” neocatecumenali, le 100 piazza(te) con gli incontri nelle case gestiti dai laici e lontano dai sacerdoti e dalla Chiesa, ora punti sui gruppi di recupero, ma non ti vergogni neanche un po’????
    Ragazzini, odiatori di preti, sesso-dipendenti, Kiko stai raschiando il fondo del barile, mi fai davvero pena, sei disposto a tutto pur di non mollare il tuo miserabile “piccolo” regno terreno.
    LUCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vede che nel CNC, come nel mondo, hanno riscontrato diversi casi di dipendenze dal sesso...

      Ed ora cercano di correre ai ripari, dopo 50 anni!

      Il castello di sabbia si sgretola molto più velocemente del previsto...

      Elimina
    2. Secondo me a Kiko&C non frega nulla delle dipendenze della gente, in fondo loro sono i "creatori" e portatori della Madre delle dipendenze: il cammino neocatecumenale.
      A questo serviranno lo stuolo di psicoterapeuti,psicanalisti e psicologi neocatecumenali.
      Traghettare gli afflitti, dalle loro piccole dipendenze al "Signore" delle "DIPENDENZE": il cammino neocatecumenale.
      LUCA

      Elimina
  11. HANNO GIÀ AVVELENATO I POZZI, IL LINK È ORA UN phishing. Quando l'ho scaricato era sano successivamente ci ho riprovato e il mio Norton mi dava pericolo.
    Per favore ridateci un link sicuro, altrimenti si corre il rischio di essere individuati,
    Grazie e che Dio vi benedica per la vostra opera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un problema del Norton che vuol vedere pericoli anche laddove non ci sono (poiché deve giustificare la propria esistenza).

      In questo momento il link al documento funziona correttamente, sia da PC che da cellulare. La piattaforma docdroid su cui è ospitato è per la condivisione di documenti su internet, non permette di individuare i lettori dei documenti e, a parte l'opinione del Norton, non risulta veicolo di phishing/malware. La stessa azienda Norton segnala solo due documenti "sospetti" sull'intera piattaforma, che però intendono rivelare solo al webmaster (magari significa: "scucirgli qualche soldino"). Il ranking Alexa di quella piattaforma è tutt'altro che basso.

      Elimina
    2. Scusate, non ho nulla contro, spero di farmi capire.Senza rancore e incomprensioni.
      Quale pericolo di essere individuati!? Non vi deve essere nessuna paura, se voi vi fate dominare dalle paure, gli dare vittoria. Come gli Apostoli rinchiusi a Pentecoste. E' finito il tempo della paura, è arrivato il tempo di parlare apertamente, come ha fatto nostro Signore, andate a testa alta senza paura e dite le cose in faccia. Uscite dalle paure, nessuno vi può fare nula, e se qualcuno vi dovesse fare qualcosa che sia a Gloria di Dio.
      E' arrivata l'ora di andare nelle salette e nei seminari ad evangelizzare queste persone, già vi ho messo un messaggio, tempo fa.Non avete capito il messaggio della Madonna? Dite che è un caso? E' come, io da qui ho detto ai veggenti di Medjugorjie di scrivere quella cosa? Oppure i veggenti seguono me? Un blog su Cammino? Avete paura! Di chi! La Madonna è con voi, e se la Madonna è con voi, è Gesù che è con voi, per cui il Padre è con voi.
      La Parrocchia è di Dio e Dio è vostro Padre. Volete cedere l'eredità ad altri, così abbandonandola per paura!
      Questi hanno capito chi sono io, da quando scrivo, da molto tempo, e vi dico che nessuno si è presentato. Sapete perchè? Perchè ormai la faccia l'hanno perduta per sempre. Sono a loro volta osservati, per cui stanno dissimulando, sperando in qualcosa. Ma Dio non è uomo, ciò che fa rimane in eterno. Per cui, andate a testa alta con lo Spirito della Resurrezione.
      Non vi fate incantare dalle facciate e dalle persone che tirano fuori frasi antiche, sperando di colpire il prossimo, voi avete Gesù che si fa Carne e Sangue per voi, possedete Dio, cioè Dio è per voi. Per cui, cosa vi serve una persona che tira fuori concetti e parole antiche, balletti, chitarre, urla, boschetti, e obbedienze a falsi catechisti, in quanto seguaci di una persona ormai decaduta nelle opere mondane? Avete Dio, cioè è Dio che è per voi, Gesù vi vule bene e vi ha donato tutto Se Stesso, si è messo nelle vostre mani e lo assumete. Per cui, cosa e perchè dovremmo sottostare a questa marmaglia di giri e raggiri!?

      (da IPG)

      Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

      Elimina
  12. Non hanno ancora capito che è tutto inutile, possono bloccare i link possono nascondere i loro documenti, ma non possono trasformare una setta in una realtà Cristiana.
    Loro sono una setta e le sette sono abituate a muoversi nell'ombra.
    Possono disattendere il loro statuto, possono nascondere il loro "mamotreto", ,possono nascondere i testi dei loro corsi di inizio anno,i loro annunci di Pasqua e di Natale, possono dire che la "decima" non è obbligatoria,possono dire che negli "scrutini", non si viola il foro interno delle persone, possono dire che non è obbligatoria l'obbedienza ai loro catechisti, possono dire che non sono obbligatorie le lodi o le convivenze.
    Possono dire che loro non obbligano le coppie all'apertura alla vita, possono dire che loro fanno evangelizzazione e non proselitismo, possono dire queste cretinate e anche molte di più ma non possono cambiare la realtà dei fatti : il cammino neocatecumenale è una setta.
    Non è la prima volta e non sarà l'ultima che la Chiesa Cristiana Cattolica si trova a combattere contro una setta.
    Il risultato è scontato le sofferenze della gente lo sono molto meno.
    Non dirò mai che il cammino neocatecumenale è l'unico problema della NOSTRA Chiesa, ma è il problema che conosco meglio perché l'ho vissuto dall'interno e sulla mia pelle.
    Il nostro dovere di cristiani è di restate attaccati alla Nostra Chiesa e di dare testimonianza della vera natura del CN.
    Al resto penserà nostro Signore che legge nei cuori e vede nelle tenebre.
    LUCA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il dubbio che l'invito a non diffondere su internet sia piuttosto un invito a non leggere il testo dell'autoannuncio su internet. Lo sanno bene che è inutile scrivere a caratteri cubitali "Bozze Non Corrette" quando poi quelle presunte corrette non escono mai, e comunque verrebbero ignorate perché non aggiungono niente di nuovo rispetto alle bozze già circolate.

      Quando cinquant'anni fa Kiko comandava ai suoi primissimi mega-catechistoni di "non lasciare nulla per iscritto" e di non esporsi mai in pubblico, non poteva immaginare che un giorno internet avrebbe reso vane tutte le sue ipocrisie del buon viso a cattivo gioco, del reinterpretare a comodo suo le parole altrui, del nascondere anche mediante l'inganno e la menzogna.

      Elimina
  13. Quell'annuncio non serve a nulla. Sono parole vuote, davanti hanno una parvenza di Fede, dentro sono vuote, perchè proclamate da persone vuote che si sono venduti il Signore per opere mondane. Vi invito, a tutti, specialmente i neocatecumenali, di non fermarsi alle parole, ma di guardare dietro, ciò che fanno, realmente, nell vita. Se l'Apostolo mette in pratica la Parola, è un vero apostolo, se invece mangia e beve sulle spalle del prossimo, nominando Gesù, ecco che è un falso profeta.
    Non guardate le facciate, i Farisei pregavano a facciata. I Cristiani pregano, cercano di fare, veramente, ciò che predicano, e si affidano al Signore.
    Una persona che si fa pagare dagli altri oggetti per il culto, ovviamente preimpostati da lui, e poi vi vediamo quel giro che sappiamo, di persone infilate e stipendiate, ecco che non viene da Dio, è lo spirito dell'ipocrisia, Satana ha usato le Parole di Dio per sviare.Dio ha prima patito Lui, nascendo in una grotta, ha vissuto umilmente, ed è morto seminudo su una Croce. Questa è la Verità. Il resto è menzogna. Per cui, non dico che dobbiamo muorire seminudi su una croce, ma affermo la coerenza. Chi si presenta davant ai vostri occhi come gitano, baraccato, e altro, e poi vedete che fa vita mondana, è un falso. PUNTO!

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: è un cerimoniale autocelebrativo, non la trasmissione di contenuti spirituali. Un kikos torna a casa non con un po' di nutrimento per la fede, ma solo col ricordino dell'ennesima, piatta, sempre uguale, autocelebrazione di Don Kikolone.

      Elimina
  14. Mi permetto di dire, non inseguiamo ciò che è ditero per cui non è completamente allo scoperto, come il seminario di Macao.
    A noi interessa quello che sappiamo di certo su costoro, quello che sappiamo di sicuro, che nessun al mondo potrà smentire. Non vi fate attirare nelle trappole. Costoro fanno pubblicità di quello che conviene loro dire, nascondendo il marcio che è in ezzo a loro.Infatti tirano fuori paroloni antichi, nuove metodologie, novità, ecc, ecc. Ma noi conosciamo una sola novità, una sola Parola: Gesù Cristo Nostro Signore. Amen!
    Non seguiteli. Parlate di ciò che sapete perchè l'avete toccato co mano. Lì nessuno potrà smentire.
    Che Dio, Nostro Signore Gesù Cristo Benedica Tutti Voi.

    (dsa IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
  15. Penso proprio che Kiko sia cosciente del fatto che non può essere letto.
    Kiko va solo ascoltato nel suo contesto. Altrimenti il suo verbo appare per quello che è.
    Inconsistente, senza alcuna sostanza. Parla come uno che stia nella mente di Dio. È assolutamente dissacrante.
    Appare il mondo neocatecumenale, il clima surreale che aleggia in quel di Porto San Giorgio.
    Noi tratti dal mondo, oggetto di ogni tenerezza di Dio. Egli ha creato ogni cosa perché noi siamo diversi da tutti gli altri uomini. Felici. Senza malattie e ospedali, senza conflitti familiari, senza dispute tra fratelli per i soldi (che poi non è vero per niente...storie ordinarie di camminanti a bizzeffe) un mondo ideale dove tutto è perfetto. Dove si passa l'anno intero a raccattare adepti a più non posso e poi, il Signore convoca per "massaggiare" i guerrieri stanchi e da rimettere in pista per un nuovo anno a raccogliere allori. Una Spa insomma, in piena regola.
    Non ce la posso fare! Sentirlo parlare così non si sopporta proprio.

    Pax

    RispondiElimina
  16. Risposte
    1. Benvenuto!

      Se sei incavolato sei già sulla buona strada!

      EX-NC-???

      Elimina
  17. Sempre sorprendente vedere la netta separazione che c'è sempre tra i primi eletti italia-spagna. Cioè non si capisce davvero perché fa una convivenza per gli italiani (e qualche francese ) a porto s Giorgio e poi in Spagna (penso poco dopo) un'altra solo per gli iberici boh. che poi vattelapesca se dirà lo stesso. . Bah

    RispondiElimina
  18. "La lingua batte dove il dente duole"

    Questa e' la sintesi delle prime pagine del mamotreto.

    Non a caso ripete in modo ossessivo che il Papa e' contento di Kiko e del cammino.

    Bellissima la precisazione che il cammino evangelizza e non fa proselitismo!

    Questa rassicurazione e' la dimostrazione che il Papa parlava proprio del cammino. Perché chi conosce il cammino ha pensato il Papa si riferiva anche di loro e Kiko lo sa! Per questo ha fatto questa rassicurazione.

    Non solo: chi ascolta Papa Francesco e confronta con quello che viene detto e fatto nel cammino inizia ad avere dubbi.

    Per questo Kiko deve ripetere continuamente che il Papa l'approva, che è contento del cammino.

    Queste rassicurazioni eccessive sono la dimostrazione che, diciamola così, non c'è molta sintonia tra il Papa ed il cammino.

    EX-NC-???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cfr. la vignetta qui nel testo prima dei commenti... I kikos hanno continuamente bisogno di essere rassicurati, perché ormai la puzza del marciume kikista-carmenista si sente anche nelle piccole comunità.

      Elimina
    2. EX-NC-???: ottima osservazione.

      Un fatto è certo: mentre riguardo a certi argomenti il Papa si esprime in modo così arzigogolato da poter essere frainteso (come pare sia successo con Scalfari che, secondo il portavoce vaticano, avrebbe capito esattamente il contrario di quanto il Papa voleva dire), altre volte invece è CHIARISSIMO e, anche, durissimo, come avvenuto con la responsabile del Cammino in Africa.
      Quando parla di PROSELITISMO non ci si può sbagliare: il Papa non lo vuole. Lo detesta.

      Poiché Kiko sa che il Cammino fa proselitismo (a meno che non abbia problemi di mente) e poiché non può aver frainteso le parole del Papa (a meno di un difetto di udito), se ne deduce che Kiko mente sapendo di mentire.

      Elimina
  19. Kiko, oggi molto più di ieri, è costretto a continuare a fare "proselitismo", non ha altro modo per portare, sempre più faticosamente, qualcuno nel suo personale “cammino-di-fede“.
    La gente non entra più nel CN perché ci sono troppi segreti, troppe imposizioni, troppe bugie difficili da nascondere a lungo.
    Le cose che hanno favorito lo sviluppo del CN sono state: l’ignoranza, l’aurea “mistica” che lo circondava, la ricchezza dei suoi “fondi neri”, la benevolenza “interessata” di certi “uomini-di-Chiesa”.
    Oggi il CN è sotto i riflettori, le sue magagne sono più che evidenti, questo ha danneggiato la sua immagine pubblica e con essa la valanga di soldi in nero, versata dai suoi adepti che sono sempre meno e sempre più scettici.
    La conseguenza diretta della diminuzione del denaro porta alla conseguente riduzione della benevolenza “interessata” di certi “uomini-di-Chiesa”, che perdono appunto “interesse” nello spalleggiare il CN.
    Quindi : sempre meno “benevolenza” = sempre meno “proseliti” e quindi sempre meno entrate di “fondi neri”.
    Il futuro del “movimento” di Kiko è entrato in circolo vizioso, si è avvitato su se stesso in una spirale che lo porterà, inevitabilmente, alla sua fine.
    Questa ovviamente è una mia impressione personale, su quello che vedo e vivo nella mia realtà parrocchiana e diocesana.
    Ho amici di altre parrocchie ed altre diocesi dove succede più o meno la stessa cosa.
    Nell’era di Internet è difficile mentire ed è ancora più difficile nascondere a lungo le menzogne.
    Il CN è avviato alla fine della sua parabola.
    E’ una semplice questione di tempo.
    Ed il tempo del CN è quasi finito.

    RispondiElimina
  20. Sono sempre un po' restio a pubblicare i mastodontici testi delle esternazioni di Don Kikolone.

    È vero che già la sola panzana del "Papa che vuole aprire il seminario kikiano di Macao" giustificherebbe la pubblicazione della fonte. Ma dai, siamo di fronte ad un mostruoso mattone di oltre cento pagine di autoglorificazione kikiana, autoelogio di Kiko, autolaudazione dell'autonominato "iniziatore", di fronte a una massa di pecoroni neocatecumenali che in teoria volevano partecipare ad un incontro di natura spirituale denominato "convivenza" (tant'è che è stato imposto loro persino il digiuno, non si capisce in osservanza di quale precetto; il digiuno cristiano è altra cosa, è sostegno alla preghiera, è un pallido partecipare alle sofferenze di Nostro Signore, è un simbolico imporre al proprio corpo la sudditanza allo Spirito; non è un gadget per sembrare spirituali tanto più durante un equivalente degli esercizi spirituali. Ah, per chi non lo sapesse: anche nel caso di esercizi spirituali, ci si va cauti col digiuno, affinché le meditazioni personali non vengano apocalitticamente esasperate dalla fame. Gli esercizi servono alla crescita spirituale, non a prendere decisioni sconsiderate sulla propria vita. Ma i kikos non conoscono il buonsenso, hanno solo la fissa di dover sembrare più cristiani dei cristiani; e poi, vuoi mettere?, imporre il digiuno ai partecipanti alla convivenza fa comodo in sede di gestione costi...).

    Quel malloppone di oltre un centinaio di pagine va letto al più "a volo d'uccello", lasciando saltare all'occhio le più mostruose panzane di Kiko e senza sprecare minuti della propria vita a seguire con attenzione le ridicole elucubrazioni senza né capo né coda, che tanto già si sa che Kiko non è capace neppure di articolare correttamente il discorso di elogio a sé stesso: tutto si riduce ad un venite, adoratemi, PAGATE!, e nulla di più. Papa Bergoglio lo sa, lo sanno tutti, lo sanno perfino i vescovi oliati: il Cammino si sta spegnendo miseramente nonostante i "trionfi" tipo Macao (cioè quelli che Kiko comanda di considerare tali), ed è stato proprio l'esasperato kikocentrismo idolatrico a far sì che il mega-castello di carte si prepari a crollare tutto d'un colpo. (È pur vero che tutti coloro che "la decima la prendono anziché darla", a cominciare dai mega-catechistoni e dai vescovi "oliati", sono già in allarme se non in guerra fratricida, allo scopo di conservare la propria rendita dopo la morte di Don Kikolone: saranno disposti a cancellare qualsiasi cosa del kikismo-carmenismo, tranne i loro ridicoli privilegi da satrapo: decime, collette e kiko-shop).

    La delusione più cocente l'avranno i "pasqualoni", ormai gli unici zelanti zelatori del metodo neocatecumenale. Ci sarà parecchio da ridere.

    RispondiElimina
  21. Io invece me lo sto leggendo tutto il malloppone, forse un po' per masochismo, ma sinceramente vedere l'arrampicata sugli specchi di una realtà già morente, conforta la mia scelta di lasciare, sulla quale peraltro mai ho dubitato.

    Solo a guardare il resoconto degli eventi del 2019 viene tristezza: a Macao ci vanno 3 seminaristi soli (avevo avuto l'impressione che la cosa di Macao fosse minima, nonostante l'enorme risonanza mediatica), l'apertura di due nuovi seminari di cui on line non si trova nulla, gli "aiuti" a certi vescovi, addirittura con la menzione di due soli seminaristi e, soprattutto LA DIMINUZIONE E LA CHIUSURA DI ALCUNI REDEMPTORIS MATER.
    Questa notizia, secondo me, non è da sottovalutare, perché parla di INVOLUZIONE e non di evoluzione.
    Che poi sia stata la Santa Sede (somma ispirazione) o il fatto che non hanno i seminaristi sufficienti a riempirli a regime, poco importa. Tra le panzane di Kiko può starci anche questa, eventualmente.

    La menzione poi dei due eventi di Kiev e Genova, fa ancora più tristezza, dati i flop.

    Notare anche che il video della Convivenza dei Vescovi è del 2018, non del 2019, quindi per il CNC il 2019 ha segnato il contrappasso.

    Da qui alla totale disgregazione il salto è breve.

    RispondiElimina
  22. E' vero, il testo "Bozze non corrette” è di una pesantezza unica. Il guru afferma con enfasi che il Cammino è un mondo ideale, che i camminanti sono felici, perché non conoscono malattie (beati loro!), non conoscono litigi, contrasti, quasi che vivessero il paradiso già qui sulla terra. La verità è tutt’altra: per mia esperienza e per esperienza di praticamente tutti quelli che scrivono qui, la realtà del cammino è molto diversa. E’ un luogo dove dei cosiddetti “fratelli” si ”scannano” a volte davvero per delle stupidaggini assurde, dove i frustrati pensano di poter scaricare tutta la loro frustrazione sugli altri, perché loro sono peccatori e gli altri DEVONO perdonarli. Ho visto coppie litigare come pazzi per i soldi, altro che!! Ho visto persone troncare rapporti con fratelli e sorelle di sangue che non erano in cammino sempre per questioni di soldi, spesso legate all’eredità. Altro che, caro Kiko! Del resto chi ha bisogno di sbandierare ai quattro venti la sua “felicità”, di solito lo fa per mascherare che felice non è per niente. E che il Cammino non sia affatto un mondo ideale, lo dimostra già l’argomento principe della convivenza: le dipendenze. A questo proposito, sono d’accordo con Luca: al guru non importa un fico secco delle persone. Se hanno tirato fuori l’argomento e gli hanno dedicato addirittura una convivenza, significa che i casi di dipendenze sono molto più numerosi di quanto loro stessi ammetterebbero mai… e se credono si debba fare qualcosa per almeno arginare il problema, è solo per non “sporcare” il supposto “buon nome” del cammino. Del resto con famiglie ultra numerose e spesso disfunzionali, è abbastanza normale che i figli vadano allo sbando…
    Mentire sapendo di mentire è normale per un camminante ossequiente che voglia difendere il Cammino a tutti i costi. È la cifra distintiva del Cammino.

    RispondiElimina
  23. Notare poi l'incongruenza: si dice che la Santa Sede vuole la riduzione dei Redemptoris Mater e, allo stesso tempo, si dice che se ne aprono altri 3 (due, insomma, uno è di Propaganda Fide).

    L'apertura dei due nuovi seminari in Polonia ed in Giamaica non è corredata di alcuna spiegazione ed esaltazione allo stile neocatecumenale e online non ce n'è traccia.

    Che il CNC stia diventando "riservato"? Vieta la pubblicazione del mamotretino di inizio corso, non pubblicizza come un tempo l'apertura dei nuovi seminari...

    O raccontano balle o si stanno ammantando ancora di più segretezza di quanta ne abbiano già mostrata.

    Il Movimento segreto Neocatecumenale, forse per proteggersi, diventa ancora più segreto.
    Nemmeno la Massoneria...

    RispondiElimina
  24. Scusate se batto e ribatto! Ma, evidentemente,il muro è duro, per cui si deve.
    Qualcuno potrebbe dire: IPG, ma quando hai visto che questi si presentano con dissimulazione, facendo vedere che sono poveri, ma è solo una facciata?
    Prendete il libro Annotazioni e guardate la copertina.
    Qualcuno dirà: ma testimoniamo gli inizi!
    Carissimi, anchio ho dormito all'aperto, qualche volta, e sono nato nudo e senza denaro, eppure non vado in giro a proclamare questo dalla mattina alla sera e a farmi fotografare.
    E vi ripeto: spiegatemi il perchè vi era la macchinetta fotografica in quel contesto? Della foto? Chi c'era dietro alla macchinetta? E perchè la portava? E il perchè viene inserita? E se quella persona della foto vi sembra un vero Charles de Focauld, che propagandano? Oppure è uno che sta facendo come una vacanza momentanea. Sapete quanti ragazzi vanno in giro con bici e a piedi all'avventura? Evidentemente, per alcuni spiriti mondani, l'aver digiunato un giorno è come aver fatto un grandissimo atto da ricordare e far ricordare per tutta la vita. Sapete come sono alcuni che gonfiano ciò che fanno.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.



    RispondiElimina
  25. La Virtù di Inginocchiarsi.
    Molte volte sono andato in chiesa e appena entro, se non vado sbadatamente, ecco che mi inginocchio davanti a Dio. Se ci pensiamo bene è il primo atto che si fa entrando in chiesa ed è anche l'ultimo uscendo, e poi lo si fa anche durante la Santa Messa. Spesso vedo tanti fedeli che umilmente sono lì davati al Santissimo in ginocchio e in preghiera. Loro stessi, stando così, ti aiutano dentro di te a ricordarti del comportamento che si deve avere in quel luogo e ciò che stai facendo, ti sono di esempio. Infatti, non sei entrato dentro una sorta di discoteca, dove puoi danzare e urlare, ma sei dentro il luogo più Sacro della Terra, davanti a Dio, che è chiuso dentro al Tabernacolo, ed è lì per te, per amore a te. Se pensi di percepire tutto questo con gli occhi carnali, e con la mentalità mondana e carnale, ecco che non ce la farai mai, ma ci vuole Fede e Preghiera interna costante, cioè dialogo con Gesù, e volontà di capire e di ascoltare. Si! Si deve ascoltare lo Spirito in noi, che ti ricorda ciò che ha detto Gesù e ti rimette avanti i segni ricevuti nella vita. Solo se pensi a tutti i pericoli, senza giudicare chi ci cade, a cui sei scampato, grazie alla Santa Eucarestia, ecco che già quello è un Miracolo Divino. Miracolo contro le forze del Male che cercano di piegare l'uomo nel fare una volontà malata e decaduta.Ti accorgerai che ci sono diverse forze che interagiscono intorno a te, e con la Volontà Divina, a cui ti devi appoggiare, ecco che vedrai che la tua volontà riesce a dominare le correnti malefiche, cioè queste non avranno nessun dominio su di te. Ed ecco che subentra il perchè inginocchiarsi davanti a Gesù, e non lo stare in posizione eretta. Premetto che in posizine eretta ci stiamo per molto tempo durante la giornata, e davanti a Gesù, perchè Gesù è Dio, e per cui è ovunque.

    (segue)

    RispondiElimina
  26. Per cui, quelle persone che imparano nel stare eretti in chiesa, cioè in alcuni precisi momenti, mettendo come scusa che si è risorti, e per cui si deve avere un certo modo di fare, ecco che sono in gravissimo errore. Ripeto, già ci andiamo eretti davanti a Gesù, infatti durante la Messa ci alziamo in piedi in alcuni momenti. Purtroppo è entrato un spirito errante in mezzo a noi che sta diffondendo che dovremmo stare sempre in piedi, come se stessimo trattando alla pari, e come se in alcuni momenti ben precisi non servisse umiliarsi e adorare ,in ginocchio, il tuo Creatore. Questo è un male che si sta diffondendo in mezzo a noi, e che dobbiamo iniziare a contrastare con l'esempio da dare alle persone che sono cadute nell'inganno.
    Il Signore è Dio, noi no, ma sappiamo che il Signore ci rende partecipi della Sua Divinità, cioè noi siamo quei tralci della Vite descritta nella parabola. Il tralcio, benchè partecipa ed è innestato nella Vite, non è la Vite, ma è un tralcio. Il tralcio è importante, partecipa della Vite, e porta frutto, perchè riceve linfa dalla Vite. Per cui, in alcuni mometi ben precisi, come l'ingresso in chiesa, la fuoriuscita, a maggiormente davanti a Gesù Eucarestia, sia alla Consacrazione, e sia davanti al Tabernacolo, e ad altro, ecco che in quel momento è bene inginocchiarsi, perchè sappiamo che abbiamo davanti Dio , che si è fatto ostia per noi, e Lui è lì, noi vediamo l'ostia bianca, ma il nostro spirito, se siamo congiunti alla fede, ecco che ci ricorda che stiamo davanti a Dio che ha voluto assumere quello stato, forma, ecc, ecc.Il punto verte lì, noi siamo creature, Lui è Dio, per cui ci si inginocchia, in segno di rispetto, umiltà, di piegare il nostro orgoglio, di abbassare la superbia, e di tanto altro. E' vero che siamo risorti, perchè è Lui che con il Suo Spirito ci fa risorgere dalle nostre morti, è vero che assumiamo Gesù Cristo morto e risorto per noi, ma da risorti, in segno di profondo rispetto e altro, ci inginocchiamo. Poi, possiamo continuare tranquillamente a stare in piedi da risorti. Risorti inginocchiati, perchè da Lui riceviamo lo Spirito della Resurrezione, risorti in piedi, perchè abbiamo ricevuto lo Spirito della Resurrezione, per cui andiamo a testa alta, fieri di essere risorti in Lui.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace.Dio è la Pace.

    RispondiElimina
  27. Questa dei Seminari "dedicati", una delle peggiori farlocche ostentazioni per dimostrare che come loro non c'è nessuno.
    Spero che presto Kiko resti seppellito sotto al loro imminente crollo!

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "i nostri seminaristi non son come gli altri" "i nostri presbiteri non sono come gli altri"
      Ti ricordi PAx, ostentava che quello che usciva dai RM erano preti con l'armatura, perfetti, senza debolezze e quant'altro e soprattutto non erano omossessuali. Peccato che la realtà si stia dimostrando ben diversa, un fallimento anche li, nel senso che le cose non vanno come lui vorrebbe.
      Già da qualche anno ( 10 ) Kiko non vuole affrontare i problemi, e quindi ormai gli itineranti gli dipingono realtà artefatte e sempre in chiave esaltante, questa attittudine si stà sviluppando anche verso il basso, per cui ormai tutte le occasioni di discutere qualcosa sono rese vane dal presentar euna realtà finta.

      Elimina
    2. E' l'ingrato destino di tutti i sistemi dittatoriali. Il dittatore, montato di testa, vuol sentire solo cose belle del suo regno perfetto. Non vuole problemi e così dai generali ai soldati semplici prima o poi tutti imparano la lezione e, dopo aver pagato più volte sulla loro pelle il fatto di AVER VOLUTO DIRE le cose come stanno davvero, si rompono le scatole di passare dalla ragione al torto e finalmente ancvhe loro raccontano a Kiko le favolette che lui vuole sentire. Insomma, chi la spara più grossa. Unica alternativa: Te ne devi andare via!
      E così, ti ritrovi con una descrizione del cammino come quella dipinta in questa convivenza di inizio corso e ti chiedi come si sia potuti arrivare a tal segno.

      Favole e favolette a cui neanche i bambini dell'asilo credono più.
      Ma Kiko vuole così.

      Peccato che il finale è poi diverso da quello delle favole che hanno allietato la nostra infanzia e che tutte si concludono così...

      ...E VISSERO FELICI E CONTENTI

      (UN CORNO!).

      Pax

      Elimina
  28. Concordo, il testo di inizio corso 2019 è di una pesantezza unica. Il guru afferma con enfasi che il Cammino è un mondo ideale, che i camminanti sono felici, perché non conoscono malattie (beati loro!), non conoscono litigi, contrasti, quasi che vivessero il paradiso già qui sulla terra. La verità è tutt’altra: per mia esperienza e per esperienza di praticamente tutti quelli che scrivono qui, la realtà del cammino è molto diversa. E’ un luogo dove dei cosiddetti “fratelli” si ”scannano” a volte davvero per delle stupidaggini assurde, dove i frustrati pensano di poter scaricare tutta la loro frustrazione sugli altri, perché loro sono peccatori e gli altri DEVONO perdonarli. Ho visto coppie litigare come pazzi per i soldi, altro che!! Ho visto persone troncare rapporti con fratelli e sorelle di sangue che non erano in cammino sempre per questioni di soldi, spesso legate all’eredità. Altro che, caro Kiko! Del resto chi ha bisogno di sbandierare ai quattro venti la sua “felicità”, di solito lo fa per mascherare che felice non è per niente. E che il Cammino non sia affatto un mondo ideale, lo dimostra già l’argomento principe della convivenza: le dipendenze. A questo proposito, sono d’accordo con Luca: al guru non importa un fico secco delle persone. Se hanno tirato fuori l’argomento e gli hanno dedicato addirittura una convivenza, significa che i casi di dipendenze sono molto più numerosi di quanto loro stessi ammetterebbero mai… e se credono si debba fare qualcosa per almeno arginare il problema, è solo per non “sporcare” il supposto “buon nome” del cammino. Del resto con famiglie ultra numerose e spesso disfunzionali, è abbastanza normale che i figli vadano allo sbando… .
    Riguardo poi ai soggiorni alla Domus riservati ai ragazzi con dipendenze, ho conosciuto due ragazzi che ci sono stati e un terzo che si accingeva a partire. Avevano delle dipendenze, ma abbastanza lievi, diciamo così (si facevano le canne un po’ troppo spesso), e soprattutto non sapevano cosa fare della loro vita. Di fatto mi hanno detto che durante l’anno alla Domus avevano lavorato come pazzi tutti i giorni tutto il giorno come facchini, camerieri, addetti alle pulizie, inservienti a vario titolo, ecc. ecc. non ricevendo per tutto il lavoro nessun compenso, ma solo vitto e alloggio (il vitto consisteva in quello che avanzava dalle cene degli ospiti). Insomma, di fatto questi ragazzi che dovevano guarire dalle dipendenze erano personale a costo zero. E tutti i soldi che fanno pagare ai camminanti per soggiornare alla Domus alla “fine” del Cammino dove vanno a finire? Allora le tasse le devono pagare solo gli altri? (“Paghi le tasse?” è la domanda di rito che viene posta ai Camminanti durante lo scrutinio del secondo passaggio).
    Infine, mentire sapendo di mentire è normale per un camminante ossequiente che voglia difendere il Cammino a tutti i costi. In sintesi, è la cifra distintiva del Cammino.

    RispondiElimina
  29. Questo é fuso di testa,ma a me chi mi ha delusa é stata proprio la chiesa che ha permesso a questa setta di spadroneggiare,che SCHIFOOOO!!!...

    RispondiElimina
  30. All incirca un anno fà ho fatto il primo passaggio,con me c era un sacerdote che anch egli doveva rifare il passaggio per punizione che aveva disobbedito ai catechisti,insomma a quel poverino se lo sono schiacciato sotto i loro piedi,alla fine Lui é uscito dal cammino e io dietro di Lui,la chiesa tutta sanno ma non fanno niente,ecco questo é il periodo che fanno altre reclute,stanno disastrando e annientando la chiesa e soprattutto il sacerdozio,quando sono uscita mi hanno detto.....dove vai?in chiesa?lo vuoi capire che la chiesa é finita?ma come dicono che il cammino sta per aiutare la chiesa?fanno veramente schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo dicono chiaramente nelle catechesi iniziali e anche in questa convivenza è stato detto che ci vorrà tempo ma piano piano andrà a sostituire la pastorale della parrocchia, per creare una parrocchia atomica, comunità di comunità, solo che almeno io non l'ho mai capito. Concordo con chi è schifato dai parroci, perché non hanno l'odore delle pecore addosso, il nostro non ha voluto neanche fare la veglia di pentecoste dicendo che eravamo in pochi x farla in parrocchia, poi lui è andato in convivenza con i neocatecumenali e noi senza veglia. Chi è che crea cristiani di serie A e di serie B? Chi sono i responsabili di tante sofferenze e malumori nelle parrocchie?? In primis sono i parroci,che non curano il gregge a loro affidato allo stesso modo. Michele

      Elimina
    2. Vi consiglio, ma così, in piena libertà, perchè il periodo è questo, che stiamo passando, di andare in Parrocchie non Neocatecumenali. Dove non vi sono presbiteri neo e sacerdoti compiacenti. E state attenti a dove andate, perchè ci sono i collegati, cioè i compiacenti a qualsiasi livello. Potete parlare con il parroco su come la pensa verso costoro, e da li capite quale aria tira. E non date troppa importanza a ciò che dicono queste persone, sono palloni gonfiati, non hanno nessun potere, e solo fumo. Sono quattro gatti che se la suonano e se la cantano, e se la ballano ( non è sbagliato dire ciò) tra di loro. Tutto qua. Ma sono pericolosi perchè sono delle serpi, gonfiate dal capo serpe, che dietro li manovra. Altro che Spirito Santo. Qualcuno che crede ed ha fede ci potrebbe essere, e tanti altri sono succubi, per cui ingannati e innocenti, e vi trovate anche le persone che fanno anche del bene, vi è, anche, il bene lì in mezzo, ma il bene lo trovi anche in mezzo ai terroristi islamici.Secondo voi, un terrorista non vuole bene a suo figlio? Certo che si. Non è capace di amare sua moglie? Si. Ma poi esce e mette bombe a poveri innocenti. Come i mafiosi, i delinquenti, Hitler, Stalin, Polpot, brigatisti, ecc, ecc. Credo di aver reso l'idea.Così lì dentro, vi è anche del bene, ma sono prontissimi a compiere il male. E il male lo abbiamo visto con i nostri occhi, dalle calunnie, ruberie, sfruttamenti, abusi, fino ad arrivare alle profanazioni,ad inculcare eresie,ad inculcare false dottrine,ad inculcare falsi modi di agire verso Dio. Quello che sappiamo insomma. E' importante sapere che vi sono coloro che emettono il messaggio, che operano per seminare la zizzania. Ricordatevi tutti il caso Apuron, cioè cosa fu detto dal palco davanti ai Vescovi e fu detto in mondo visione, davanti a tutti, non dimenticatelo mai, quella è la verità: la menzogna coperta di luce.E ne sono convinti, credono di dire la verità. E proprio questo che ci deve far tremare, una persona che è immersa nelle tenebre e crede di dire la verità. Non vi ricorda nulla la condanna che fecero a Gesù i Farisei? Lo giudicavano indemoniato, ma gli indemoniati erano loro. Così ci troviamo. Questo è il loro modo di agire, ripeto di alcuni, non di tutti, dissimulano, sorrisi, ma dentro sono manovrati dalle tenebre. Infatti appena li stuzzichi, escono fuori tutti gli umori che hanno dentro.
      Si nasconderanno sempre dietro la facciata del Bene, per poter entrare, ma poi escono allo scoperto, come il cinghiale che devasta la vigna. Infatti sono entrati nelle Parrocchie con dissimulazione e falsità, purtroppo aiutati da GP2, e poi hanno sparso il loro veleno pestifero ovunque.
      Se voi li osservate e interagite con loro, sono protesi a conquistare i cuori degli altri, ad ottenere consenso, e le studiano tutte. Perchè? Credete che per amor di Dio,per amor del prossimo? Se fosse vero, che lo fanno per amore, a quel punto dovreste vedere l'amore, ma uno che vi attira, e poi vi ghermisce, non è amore, è altro.I li ho visti all'opera con questi miei occhi, e li ho sentiti, e ne ho subito le conseguenze. Come un branco di cani si sono scagliati, non potevano vedere una persona che faceva ciò che Dio aveva detto di fare, e che faceva ciò che credeva di dover fare. Ma commisero un errore, un enorme errore, io mentre agivo e ricevevo i colpi, ero sempre in dialogo con Lui, in costante dialogo. Alla fine è arrivata la sentenza. Adesso sarà sempre Dio a chiudere la partita. Io, ora, sono chiamato a testimoniare. Delle volte mi altero anch'io, potrei cadere, ma spero che Dio mi rialzi sempre e chiedo a Lui di sostenermi.
      Vi ripeto, a tutti, non vi fermate alle facciate,ciò che vi appare davanti, e a ciò che si dice con le labbra, guardate dietro, guardate ai fatti concreti.

      (da IPG)

      Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

      Elimina
    3. Nella mia comunità i presunti fratelli che hanno mangiato e bevuto a sbafa in casa mia,di questi nessuno si é fatto più ne sentire ne vedere,una delusione grandissima soprattutto da chi credevo mio amico ho assisto qualcuno di loro in ospedale,invitati tutti ai matrimoni dei miei figli,e alla fine!!!!.....come una stupida mi sono fidata,ho passato un periodo bruttissimo da quando sono uscita proprio per il loro compartamento,dopo mesi peró posso dire che ora sto benissimo,ho acquistato la mia libertà alla faccia di tutti loro sono ritornata con le mie amicizie di prima e questi mi hanno accolta a braccia aperte,ma non solo ho rafforzato i miei rapporti con la mia famiglia,rapporti che questi bastardi mi avevano rubato,possono fare 50 mila convivenze megagalattiche ma resteranno sempre dei demoni,quindi io credo che nel cammino persone buone non esistono forse lo erano prima di entrare ma poi contrattando quella gentaglia si diventa cattivi e aggressivi,non vi dico quando prima di uscire ho detto a tutti che il cammino era protestante, per poco mi linciavano.

      Elimina
  31. Mi rivolgo a tutti quelli che vengono a leggere (in questo post)e che hanno intenzione di andare alle catechesi ASCOLATATE non ci andate,quello che dicono non é la dottrina cattolica ma la dottrina di kiko e per lo più protestante.Io ci avevo creduto perché sapevo che erano stati approvati dal papa,prima di entrare ho chiesto consiglio al mio parroco che nonostante sia contro questa setta non mi ha detto nulla di quello che poi ho scoperto,qualcuno dice che i parroci non possono dire la verità e io mi chiedo il perché,forse non vogliono screditare i papi che hanno fatto questo macello?cavoli loro prima o poi tutti andiamo davanti a Dio,Gesù disse di non scandalizzare i piccoli che meglio per loro che si mettessero una macina al collo.ECCO IO mi sento una piccola che si é fidata della chiesa e non mi ero accorta che la chiesa mi stava ingannando.

    RispondiElimina
  32. La chiesa é responsabile del dolore di tutti noi, permettendo al cammino di rimanere al suo interno, e prendendo una posizione chiara, cioè chiudendo il cammino. Ma non mi stupisco, ma sapete perché, perché da quando esiste la chiesa, il suo unico interesse é stato potere, soldi e sesso, e la storia lo CONFERMA.L'unica legge è l'amore ed il rispetto degli altri, e non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te, il resto non serve a niente, preti, vescovi, papa, sono uomini che non fanno altro che bei discorsi,ma se ne fregano degli uomini. Se ne frega Dio, figuriamoci gli esseri umani. Libero dal cammino ma anche dalla chiesa, e non sapete che leggerezza, senza sensi di colpa inculcati dal cammino e dalla stessa chiesa con i suoi sermoni fasulli. Libero anche da Dio e dai suoi concetti assurdi.Se non tocco e non vedo,e spiega perché permette il male, non credo. Ma che liberazione la domenica non avere più il fardello della messa.
    Se non fossi entrato in cammino, chissà forse avrei avuto ancora fiducia nella chiesa, ma dopo lo schifo visto e vissuto per me è solo feccia l'istituzione chiesa.
    Ps. La stessa chiesa che vuole l'accoglienza, nn perché si preoccupa, ma per sfruttarli e guadagnarci soldi. Questa è la verità. Il vero amore della chiesa, è per il denaro.
    ex fratello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ex fratello,
      scrivo solo per salutarti; anche ti ringrazio per le parole di solidarietà che mi hai scritto qualche tempo fa a cui non avevo risposto.

      Beh, già che ci sono, cerco di esprimere due cose, come hai fatto tu.
      Sai già che non condivido la qui diffusa opinione di separare il Cammino dalla Chiesa, perché il Cammino è nato e sussiste per opera di uomini di Chiesa .. ad essi va la responsabilità del "dolore" che tu hai detto, prima ancora che al co-inventore del Cammino Kiko Argueillo ( il quale ha "proposto 1 prodotto" , ma sono stati gli ecclesiastici che l'hanno acquistato e tenuto "in casa"!) .. pessimi agricoltori che seminano la zizzania nel campo di grano e la innaffiano pure (dice il Vangelo che è "un nemico" a seminarla, quindi tali ecclesiastici sono in realtà nemici della Chiesa) .. il "campo" purtroppo è lo stesso, quindi capisco chi quel campo lo sente "casa sua" (chi si trova bene in parrocchia, collabora a delle attività ecc.) che lo voglia difendere .. ma quello che ti vorrei dire è che la cosa più importante, per ognuno di noi, vicino o lontano, è il grano, il nutrimento.
      Secondo me, bisogna essere 1 po' "sanamente" egoisti e pensare al proprio "benessere spirituale" più che a volere 1 "istituzione perfetta".
      Cerco di spiegarmi ..
      mi pare, che io sto seguendo 1 percorso inverso a quello che tu hai esposto, partendo dal Cammino, poi alla Chiesa, poi a Dio.
      Cioè, più che "buttar via" Nostro Signore per "colpa" della Chiesa, io mi sento di partire dal cercare Lui e se poi avrò la "sorpresa" di incontrarLo anche nella Chiesa, ben venga!
      Per quanto mi riguarda, la Messa è tutt'altro che 1 fardello .. è al contrario qualcosa di potente a cui non riesco a rinunciare .. e ogni tanto ci provo a dire che per coerenza con le mie critiche alla Chiesa dovrei smettere anche di frequentare i Sacramenti, ma ciò non mi convince davvero (anche il confessore dice che le critiche giustificate non sono peccato), diventa 1 argomento debole di fronte alla possibilità di avere 1 rapporto personale con Gesù .. l'UNICA cosa che salva da OGNI male (spiegato o non spiegato che sia).
      Ti ho detto la mia di strada, ognuno ha delle circostanze diverse da vivere .. però sono sicura che la "meta" deve essere la stessa per tutti, cioè per tutti quelli che vogliono seguire quello che hai detto tu:

      "L'unica legge è l'amore ed il rispetto degli altri, e non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te".

      Questa "legge" non potremmo mai conoscerla se fossimo dei semplici esseri animali, non avremmo mai potuto "inventarla" da soli .. è qualcosa di più potente di noi, del mondo, della società .. C'è UNO che l'ha scritta dentro di noi, io non voglio smettere di cercarLo per "colpa" della Chiesa, sarebbe come, per protesta (verso qualcuno a cui non importa niente di me) rinunciare alla Sorgente dell'aria per respirare .. farei contento solo il mio nemico e rattristerei Chi veramente mi vuole bene.
      Scusa se come sempre mi sono dilungata ..
      Se e quando ti andrà, ricordami 1 attimo con 1 preghiera.
      Un abbraccio! Grazie.

      Elimina
    2. ciao Roberta, grazie per i saluti, e per le tue parole, non ti sei dilungata ;)
      Capisco bene ciò che hai detto ed ammiro la tua forza di non abbandonare ciò che ti dà consolazione, Gesù Cristo, per colpa degli uomini e della chiesa,facendo vincere chi ti ha fatto del male. Purtroppo ora ho ancora tanta rabbia che non riesco a credere ad un Dio buono e amorevole, dopo che, come ben sai, siano stati bombardati da minacce di un Dio calcolatore e padrone, che se sbagli paghi;oltre che ad un Dio che considera dono la sofferenza. Chissà forse un giorno, riuscirò a tornare ad ascoltare le sue parole.Ti ammiro davvero per la tua forza, nonostante l'enorme sofferenza che ti porti dentro.
      Grazie, come sempre per i tuoi consigli.
      Nonostante non prego con le patole,comunque nel mio cuore, affiderò le tue sofferenze e le tue richieste a Dio, come faccio con le mie, anche se non direttamente come preghiera :)
      Ricambio l'abbraccio.
      ex fratello

      Elimina
  33. Chi fa il cammino per tutta la vita ha problemi psicologici.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.