sabato 5 ottobre 2019

SACRILEGI, IPOCRISIE, SBERLEFFI (4° parte): LE COMUNITÀ VISTE DAI GIOVANI NEOCATECUMENALI

Concludiamo con questa quarta parte della nostra passeggiata tra i social dei giovani del Cammino per poterne confermare le REALTÀ che esaminano, insieme alle immagini e ai commenti che "ironicamente" forniscono. (clicca [qui] per la terza parte, clicca [qui] per la seconda parte, clicca [qui] per la prima parte)

"Arlecchino si confessò burlando" dice un vecchio adagio. Non è che siccome l'impronta è giocosa ed ironica, le REALTÀ non siano quelle prese in considerazione. Purtroppo quelle realtà oggetto di "ironia" sono proprio tutte vere.

Sono FATTI e situazioni che tutti noi ex camminanti abbiamo visto e vissuto e molti, probabilmente proprio per esse si sono poi allontanati dallo show.

Questa ricerca l'ho fatta anche in onore dei miei figli, che avendo genitori ingenui, hanno ereditato la nostra ingenuità e per questo all'interno del Cammino sono sempre stati presi in giro, derisi, umiliati ed emarginati.
Un tempo dicevamo loro di "amare il nemico", oggi cerco con tutte le mie forze di aprire loro gli occhi.

ANNUNCI E PREPARAZIONI



Annucio de merda io ce l'ho domani e ci sta e harry potter porca trota

parliamone… Io non sono psicologicamente pronta

Per me doppia mazzata .. annuncio + annuncio del secondo scrutinio .. ahia ahia 😱

Stasera la mia comunità quasi sveniva 😰😰😰🥳🥳🥳🥳🤩🤩🤩🤩

Penso che dopo sette anni di esperienza nel cammino posso solo dire che il Cammino Neocatecumenale è solo una stupida setta mondiale, creata ad octa dalla massoneria spagnola e accettata dalla chiesa di Roma e mi meraviglio che tre Papi degni di nota è grandi menti abbiano approvato tale movimento. Poi il suo fondatore un eretico da quattro soldi e per me assolutamente pericoloso per la chiesa odierna. Kiko è solo un ridicolo…



Ahahah 😂 esattamente la stessa faccia ho fatto, quando il responsabile ha riferito, che martedì annuncio, giovedì eucarestia per l'Immacolata, sabato eucarestia normale e giovedì convivenza 😲😱

E giusto che sia così la parola non si perde mai per un vero catecumeno
[ndr. non si perde la parola, ma si parla ben di 2 Eucarestie. Per i neocatecumenali ignoranti tutto è "parola"]



CONVIVENZE E PASSAGGI


Io faccio così per le celebrazioni…Tizio: "ei, ci sei il sabato sera?" Io: "Ei, no scusa sto con il gruppo mio"..

Quella de tre giorni? che me nvento?

piccola gita familiare haha

che sei morto e resuscitato dopo 3 giorni

In teoria non stai mentendo, stai pranzando con i tuoi fratelli

gita in famiglia andate a trovare qualche parente malato( a me funziona sempre) io ho detto così a la convivenza di inizio corso



O quando il tuo passaggio viene rimandato per 4 volte e tu per 4 volte devi annunciare ai fratelli il cambio di data. Storia vera 😢

Non dirlo a me che questa settimana farò il secondo passaggio

sarà un memoriale!!!

Ma vogliamo parlare di quando ti dicono che tocca a te ammonire a pasqua

Quando devi preparare la messa durante l’estate e sei contento perché tanto sono tutti in vacanza, ma poi arrivano i ragazzi che fanno l’esperienza in seminario 🤦🏽 ‍ ♀ ️



allora noi che l'abbiamo fatto due volte??

io lo sto per rifare per la 4 volta

AHAHAHAHAHAH … siate vigiliiiiii

Uscite finché siete in tempo. se ci penso adesso a cosa ho rischiato al lavaggio del cervello che ti fanno specialmente le coppie sposate con 50 figli [ndr: è una figlia del Cammino]
tu sei stata?io purtroppo si

dalla nascita a 19 anni … Ho un cervello non me lo faccio lavare da nessuno [ndr: figlia del Cammino]

Proprio vero scappate

Woo ma sti spoiler…



E chi è appena tornato dallo Schemah??? Io, che sono un poraccio

NO VABBEE RAGA MA L'OBBEDIENZA AI CATECHISTI DOVEEE

mai
[ndr. notare com'è scritto Shemà. Fanno un passaggio e non sanno nemmeno di che si tratta…]




aiuto

ANSIA

😂😂😂 mi sento male

ahahahahahah la cosa sta sfuggendo di mano

azze

è l'ansia pura!!!

AHAHAHHAHA ANSIA


No comment (si commenta da sola…)

[ndr. vi assicuro che questa è la sacrosanta verità]



Perché non si è puntuali e non ce lo spirito di attenzione. 😁🙄😏
[ndr. ah, ecco perché…]

noi aspettiamo da un anno

Dopo anni iniziano a scendere le prime madonne
[ndr. aspetta aspetta invano…]



Ne ho 7 cazzo

ti capiscoo

Il problema sorge quando cominciano a fare domande sempre più specifiche, tipo:" ah e quanti anni hanno?"

E poi ti chiede anche i nomi per vedere se soffri di Alzheimer e tu glieli sputi in faccia tutti e 100 con date di nascita pure dei tuoi bisnonni.

[ndr. per alcuni è un vanto, significa che la propria famiglia gode di buon credito, per altri è una vergogna. Dov'ero io c'erano ambedue le tipologie]



PECCATO

Commenti:

Porca vacca.. è vero 😱 stava disegnando la scaletta dei vari passaggi 🤣
[ndr. sì, perché Gesù era neocatecumenale…]

Stava scrivendo tutti i peccati di quelli che volevano scagliare la pietra sulla donna, indicando non solo che loro stessi peccavano, ma che lui scriveva i loro peccati sulla sabbia come segno che potevano facilmente essere dimenticati da lui, come appunto una scritta sulla sabbia 🤓
[ndr. il perfettino neocat. che ha capito che Gesù "dimentica" i peccati]



FINE DEL CAMMINO

Nessun commento
(parla da sola…)

Mi pare che questo argomento fosse oggetto di uno dei nostri ultimi articoli.
Ci sbagliavamo?


Finiamo qui con i memes. Pronostico due alternative se si accorgono di questi articoli, come probabile:

  1. Chiusura dei siti/interruzione delle pubblicazioni,
  2. oppure memes tutti ispirati e santi.
  • Pronostico anche una bella strigliata da parte dei catechisti, ma questo non lo verremo mai a sapere…

32 commenti:

  1. Uomo Libero!!!5 ottobre 2019 08:43

    IN PASSATO,SUI PROFILI FB DI ALCUNI GIOVANI IMITATORI E IMITATRICI DI KIKO E CARMEN, HO NOTATO FOTO IN CUI POSAVANO CON SIGARI FUMANTI. IMITAVANO KIKO OPPURE PIERLUIGI BERSANI? AH, SAPERLO...

    RispondiElimina
  2. Conforta leggere i commenti di qualche figlio del Cammino che ha mantenuto capacità di giudizio e parla di lavaggio del cervello. Sicuramente non deve essere facile essere figlio del Cammino, specialmente di genitori fanatici che antepongono il Cammino a qualsiasi cosa (e sicuramente ai figli...). Qualcuno di questi figli, educato cristianamente da genitori seri e quindi non fanatici, ci crede davvero e fa il Cammino sul serio. Questi sono quelli che hanno la vita più dura di tutti, perché lungi dal trovare un ambiente cristiano, in comunità sono generalmente dileggiati ed emarginati. I figli della coppia con cui eravamo rimasti in amicizia, due bravissimi ragazzi, erano costantemente tagliati fuori da ogni iniziativa e presi in giro. Addirittura erano stati gli unici due "fratelli" (di comunità) a non essere invitati all'agape riservata alla comunità di una sorella di comunità che si era sposata... Ma finché si continua ad avere gli occhi foderati di prosciutto e a dire che il Cammino dà buoni frutti... Se questi sono buoni frutti, i frutti cattivi come saranno?

    RispondiElimina
  3. Dei piccoli come si dice? La bocca della verità! Giusto?
    Ecco qui.
    Penso che in questi quattro post i ragazzi, i giovani del Cammino ci abbiano dato numerosi spunti di riflessione.
    Senza dubbio sono una disarmante conferma di quanto noi adulti ex camminanti andiamo descrivendo numerosi e testimoniando. Ma su questo Blog non sono mancate neanche testimonianza dirette di giovani, figli del cammino, alcuni anche figli di catechisti storici.
    Giovani che si sono imbattuti in questa deleteria esperienza per essere stati coinvolti da un amico o, magari, dalla fidanzata camminante...che se no l'avrebbe lasciato...
    Veniamo accusati di tutto: acrimonia, odio, desiderio di vendetta e anche di inventarci cose di sanan pianta pur di distruggere il santo cammino. I memes dei giovani e relativi commenti davvero ci esimono da ogni ulteriore dimostrazione.
    Cercheranno, come dice Libera, di farli smettere? Saranno fatti oggetto di rimproveri e punizioni?
    Ma se questi taceranno, grideranno le pietre, mi vien da rispondere.
    La misura è ormai colma.

    Pax

    RispondiElimina
  4. Quanto plasticamente mostrato nelle immagini con idonea didascalia è un concentrato fantastico di mille articoli, lunghi, dettagliati, che magari uno fa fatica a leggere da cima a fondo....
    Grazie, ragazzi! Basta gettare uno sguardo e non te le togli più dalla mente.
    Funzione catechetica mirabilmente esplicata.
    La vostra è una missione in piena regola!
    Altro che 100 piazzate ridicole kikiane che ormai ammorbano chi è costretto a farle ancor più di chi, uscendo per strada per i fatti suoi, deve subirle.

    Pax

    RispondiElimina
  5. Un'altra cosa rifletto:

    Qui il ciarlatano, presuntuoso e supponente Kiko (che per questo si sta trasformando sempre più nel Re dei Ridicoli!) riceve il contrappasso! Paga la giusta conseguenza della sua spocchia congenita.
    Egli crede davvero di essere chi sa chi. Crede nella sua fascinazione, nella sua capacità manipolatoria, nel suo "carisma" e crede di riuscire ad imbambolare chi egli vuole. Figuriamoci i giovani!
    L'avete mai visto come si pavoneggia in mezzo a loro? Come spara profezie a destra e a manca quando lo avvicinano? Come pontifica quando qualche coppia adulante gli presenta un figlio con orgoglio, oppure per chiedere la sua benedizione sul pargolo sperando che lo risani o predica una futura vocazione con annesso futuro radioso nel "potente cammino"?
    Bene, caro Kiko, beccati questa! Ossia, sgrana gli occhi e guarda cosa pensano davvero i giovani, per la gran parte, di te e della tua amata creatura.
    Anche a scuola i ragazzi portano rispetto e fanno tesoro degli insegnamenti di quei professori che preparano a vivere, quelli veri, che trasmettono il sapere con autorità e con amore, amore per la conoscenza e amore per i propri allievi; perché se uno è "al servizio" si sente immediatamente, come subito si coglie quando uno, invece, si autocontempla, sta sempre lui al centro di tutto ciò che fa o dice, ombelico del mondo, che guarda solo il suo ombelico (ricordate gli scrutini?).

    Pax

    RispondiElimina
  6. Queste immagini sono stupende. Non tanto per la qualità in sé, ma perché dimostrano come i giovani gli stiano letteralmente scivolando via dalle dita, come la sabbia.
    Rispetto dei catechistoni zero, rispetto del dogma zero, dottrine e cerimoniali CNC sbeffeggiati e trattati per quello che sono, cioè ingombri e impicci fini a se stessi.
    E' chiaro ed evidente il distacco tra questi ragazzi, nati in comunità, e i loro genitori, che in comunità ci sono entrati da adulti e di loro volontà: mentre questi hanno un rispetto ossequioso per Kiko e le sue dottrine farlocche, e sono letteralmente terrorizzati dalle conseguenze del prendersi gioco del CNC, dell'ignorare gli ammonimenti e del non sottostare all'autorità dei catechisti, i giovani sghignazzano sotto i baffi e non si fanno problemi a puntare il dito contro tutte le contraddizioni e le ipocrisie che vedono, raccontando senza problemi balle ai katekikos per farsi gli affari propri. Molto significativo, in tal senso, il commento di quello che dà della merda all'annuncio perché preferirebbe vedere harry potter.

    Vista come si sta mettendo la situazione, non credo che il Cammino sopravviverà dopo la generazione di quelli che si sono uniti di loro volontà. In un commento tempo fa avevo ipotizzato che alla morte di Kiko il CNC si sarebbe potuto scindere in comunità più piccole, prive di un nucleo centrale organizzativo dotato di carisma (nel senso profano del termine), che avrebbero continuato le loro celebrazioni fino ad esaurimento scorte. Ma vedendo come ragionano i giovani del Cammino, mi sa che dopo la dipartita di Kiko, del Cammino non rimarrà nulla. Forse le comunità continueranno per un altro po' a "celebrare", come dicono loro, ma piano piano i primi membri invecchieranno e non avranno più la forza di tenere in mano la situazione, e cederanno il controllo ai giovani che lo butteranno nel fosso (sono già insofferenti adesso alle imposizioni del CNC, figuriamoci cosa faranno del Cammino quando avranno l'opportunità di sbarazzarsi di tutti quei pesi per vivere la loro vita in modo sereno e libero).

    RispondiElimina
  7. Vorrei sottolineare un aspetto, oltre quello che avete sottolineato voi. E' vero quanto dite, che i ragazzi la prendono un pò così, come descritto,e grazie al cielo, ma io ci vedo lo stesso un grandissimo pericolo.
    Ho letto lì in mezzo: fratelli vi annuncio che fra poco avrete il passaggio.
    Loro l'hanno presa sul ridere, ma io ci vedo un grande pericolo, perchè costoro, non paarlo dei ragazzi, sono lì a martellare che vi sarà "il Passaggio". Sapete cosa significa quella cosa detta a quel modo, cioè cosa vorrebbero far arrivare agli ascoltatori: che Dio passa tramite le loro bocche e dentro un Hotel tra risate, giocate a carte, fumate, e altro dentro le camere.
    Questo è pericolosissimo, è una bestemmia verso Dio il mettere a credere che passa lì in quella situazione. Ovviamente, per i lettori che sono all'opposizione, premetto di sapere che Dio è ovunque, riempie ogni cosa, ma il punto che voglio sottolineare è la loro presunzione di mettere a credere che Dio passi con forza in quel momento. Mi spiego ulteriormente, il punto è che si mette a credere che ciò che si fa, con spirito mondano sia Dio, cioè, vi ribadisco, e spero di farmi capire, che questi stanno seminado la zizzania ai figli di Dio, mettendogli a credere che il Signore passa in quel preciso momento in cui dicono loro, e cioè dove hanno organizzato loro la situazione.Ovviamente vi rammento la famosa fonte, cioè che questi sono dei ripetitori, per cui vi è l'emittente. Da qui capite che colui che ha emesso il messaggio, pensa, con spirito mondano, che Dio passi in mezzo a risate, giochi a carte, falsità nel farsi pagare il pernottamento mentre si hanno soldi da parte, sfruttamenti del prossimo nel farsi portare gli oggetti per il culto, malelingue, giudizi, divisioni, fazioni, pregiudizi, angherie, sopraffazioni, presunzioni, ecc, ecc, tutte con la facciata nel nominare il Nome Santo di Dio.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io dietro a questi meme ci vedo anche una sorta di " senso disuperiorità " nel senso che, sì i ragazzi sono insofferenti a tutto questo sistema ma nello stesso tempo credono di essere migliori degli altri che non sono dentro, che loro possono fare quello che vogliono, e vivere come vogliono, tanto sono nel cammino, sono gli eletti, e saranno salvati. Insomma non ci credono ma pensano che l unico modo per avere la salvezza sia stare lì dentro. Un po' come quelli che devono partecipare a un corso di aggiornamento contro la loro volontà " non me ne frega niente ma se non vado mi licenziano, se invece vado mi guadagno la promozione "
      Elena

      Elimina
    2. Purtroppo lì dentro è fatto a caste. Come le matriosche. Si parte da quello che sta in alto, fino ad arrivare in basso, parlo di chi riceve privilegi, chi ci mangia, chi comanda ( in apparanza, perchè se c'è qualcuno che comanda è Dio) e via dicendo. Per cui, un ragazzino si può permettere di fare ciò che gli pare, sarà perdonato, sorvolato, ecc, ecc. Il punto è se qualcosa lo fa quella persona che loro non accettano, perchè gli è scomoda, e perchè l'hanno ormai puntata, qualcuno devono puntare ogni tanto, in quanto vedono che non fa ciò che loro desiderano faccia, cioè non si fa sottomettere dalle loro ipocrisie.In poche parole la persona ha capito che sono degli ipocriti, e per cui non accetta ciò che dicono, dall'altra parte loro si pensano di essere santi, e per cui gli scoppia il bubbone dentro nel vedersi non corrisposti. A quel punto per loro diventi un problema, per ovvi motivi. Io uso dire che si muovono le tenebre, poi ognuno interpreti a proprio modo.Ed ecco che l'ambiente si surriscalda e ti vedi queste persone, invasate, che ti osservano, e aspettano un minimo come scusa per iniziare a metterti sotto.Una mezza Sodoma, nel piccolo, la loro cerchia di approfittatori, tutto tra di loro, e il forestiero abusato in ogni modo. Io appena muovevo un dito,si fa per dire, erano tutti lì ad osservare, talmente erano immersi nelle tenebre, che non sapevano che erano a loro volta osservati da me, che li tenevo sott'occhio, a tutti, dal primo all'ultimo, e ero lì per capire qual era la Volontà di Dio, cioè il perchè mi aveva richiamato in mezzo a loro dopo tanti anni. Cioè già l'avevo capita, in quanto il SEGNO era già arrivato, ma avevo capito in parte,e per cui volevo capire bene e vedere con i miei occhi fino in fondo. Tant'è che si sono mossi, sempre a loro modo, e per cui non si sono smentiti, e a quel punto ho capito cosa dovevo fare. Ed ho iniziato a scrivere sul Blog, un pochettino, muovendomi a tentoni, come i bambini che cercano di fare i primi passi, questo fino al 14 luglio 2018, quando è arrivato il segno. Tant'è che io sono sempre un pò incredulo, per cui il Signore mi ci fa sbattere la faccia. Se voi andate a vedere il tema della locandina del 14 luglio 2018 e andate a leggervi il Vangelo della Domenica, vi ricordo che il tema proposto lo lasciano sul Blog due giorni, ecco che vi vedete che era in sintonia con la Chiesa. Sapete cosa c'è dietro. Uno potrebbe dire è un caso, per me non lo è. E' arrivato il momento di rendere partecipi gli altri di ciò che si muove intorno a noi, per cui mi sento di dire che dobbiamo sempre credere in Dio senza mai mollare. So che non è facile, cadiamo e siamo deboli, ed è difficile capire cosa vuole il Signore da noi, ma piano piano ci riusciamo, il Signore ci aiuta, e se cadiamo ci rialziamo.
      Un saluto nella Pace.

      (da IPG)

      Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

      Elimina
    3. Lo stesso compartamento che hanno assunto con alcuni di noi che per tante volte ci siamo ribbellati,ci guardavano sott occhio sia i catechisti che i presunti fratelli,io sono stata ultima ad uscire fuori da questa gabbia di matti,avevo intenzione di sfidarli fino all estremità delle mie forze,ma siccome questi sono dei demoni alla fine ho mollato,certo peró che non mi arrendo anche da fuori combattero questo cammino di mostri finché vivró.Un saluto a tutti i camminanti con una bella pernacchia(peccato che non potete sentire il rumore).

      Elimina
  8. Questo vorrebbe essere un thread ironico?Se sperate di ottenere qualcosa con thread del genere,state freschi.Quante cazzate scrivete,avete proprio molto tempo da perdere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In che senso "thread ironico"?

      Come spiegato sopra, quelle vignette che ridicolizzano il Cammino e quei commenti che testimoniano quanto diciamo noi, è tutto materiale creato da fratelli del Cammino.

      Chissà cosa ne pensano i mega-catechistoni.

      Elimina
    2. No, non è un thread ironico.
      E' un thread che dimostra che i neocat di seconda generazione non si fanno infinocchiare: in altre parole, come ho scritto prima, i giovani vi stanno sfuggendo dalle mani ridacchiando. Alle vostre cerimonie/rituali/funzioni/comelevoletechiamare partecipano solo per far presenza, in realtà non credono a tutte le dottrine che propinate loro. Altrimenti non farebbero immagini come quelle.

      Elimina
    3. Mah! Si dice tutto fa brodo. E poi ognuno esprime il suo punto di vista. Quello che per te è una cazzata, ricordati che è per te, non è valido per gli altri.
      Non sei tu il centro del mondo.

      (da IPG)

      Elimina
    4. Poverino, non ti sei neppure accorto che tutto quello che c'è in questo articolo è tutta farina del sacco di ragazzi che il Cammino lo fanno. LO fanno solo ed unicamente perchè i genitori sono nel cammino. Magari sono quelle persone di cui Kiko dice: "voi siete nati grazie a ME!" (megalomane)
      Questo è il risultato. Complimenti.

      Elimina
  9. E' disarmante l'ignoranza di certi neocat che bazzicano su questo blog.
    Attenti neocat! Ma non lo sapete che non si può?
    Io mi beccai una sparata dalla catechista psichiatrica perché pensava che andassi a bazzicare posti come questo.
    Mi disse: "Tu non hai il linguaggio neocatecumenale (come se fosse un male) perché vai sui siti a leggere cose... Non si deve andare a leggere quelle cose!!..."
    Porella, all'epoca ero così obbediente che mai mi sarei permessa, infatti mai l'avevo fatto. Ma lo Spirito Santo" si vede che l'aveva "ispirata" di credere che lo facessi!!!

    Quindi, Anonimo delle 19:22, oltre ad essere un bel disobbediente agli ordini di messer Kiko, sei anche un po' "chiuso" di mente.
    Ma come puoi aver capito che siamo noi a fare un thread "ironico"????
    L'ironia la fanno i vostri giovanotti e le vostre ragazze, noi solo la leggiamo e la riportiamo perché noi, differentemente da voi, sui siti ci possiamo andare liberamente, nessuno ce lo vieta, e così siamo incappati in uno dei TANTI siti "ironici" dei vostri ragazzi...

    Il poveraccio pensa che siamo noi a scrivere le "cazzate", mica si è reso conto che le hanno scritte tutte, una per una, i giovani discepoli neocatecumenali!
    Ho fatto per anni l'insegnante e ti assicuro, neocat dei miei stivali, che a uno come te il voto che avrei dato in "comprensione del testo" sarebbe stato un bello ZERO spaccato...

    RispondiElimina
  10. @ Nicola

    Sono d'accordo con te che le generazioni a venire sono per lo più "neocatecumenali per forza". per difetto di nascita e che, non avendo scelto un bel nulla, non sono per nulla osservanti come lo era la generazione dei genitori.

    Purtroppo però questi ragazzi hanno sempre vissuto in quell'ambiente e, tranne quelli "ribelli" che se ne sono andati, gli altri continuano a gravitarvi perché è lì che hanno le loro SICUREZZE (cosa che messer Kiko sempre dice di dover abbandonare), le loro famiglie in linea retta e trasversale, i loro amici, i loro fidanzati/fidanzate, il loro posticino caldo nel nido neocatecumenale...

    Per mia esperienza, e conosco tantissime parrocchie neocatecumenalizzate, questi ci rimarranno a vita, dichiarandosi più o meno osservanti della dottrina kikiana, perché il costo emotivo, economico, sociale e di ogni altro bene, è troppo alto nel lasciare.

    Per lasciare, bisogna "avere le p...", e questi mica ce l'hanno.
    Si accontentano dell'ambiente sicuro, poi si vedrà... Il cordone che li lega alla "madre comunità" è troppo spesso e difficile da recidere.

    Certo, si avranno comunità più fiacche, ma alla bocca faranno sempre e comunque dire quello che la vita non vive, è una specie di tecnica neocatecumenale: vivi come vuoi, ma parla sempre bene del Cammino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libera, anche io sono d'accordo con te e penso che la maggior parte di questi ragazzi, alla fine, resterà nel cammino. Più o meno convinto, più o meno fedele, più o meno contento, ma comunque dentro.

      In questi meme ci vedo la voglia di alleggerire un po' con l'ironia i tanti fardelli e obblighi a cui si è sottoposti, e condividere con altri che sono nella stessa situazione. Ci si muove, insomma, sempre e comunque nello stesso mondo, nello stesso ambiente. Lì comunque si vuole restare nonostante tutto. In quella piccola cerchia che, finché sei dentro, ti mostrano come l'unico pianeta su cui esiste la vita.
      Perché, riflettevo su questo, chi altro potrebbe capire l'ironia di quelle immagini? Solo chi è dentro o ci è passato. Il Cammino è così totalizzante e settario, anche nel linguaggio, che è difficile anche solo spiegare quello che sta dietro a uno di quei meme. Tutte le pratiche, le norme, i risvolti psicologiche e le dinamiche di gruppo. Ci si consola con chi è dentro, perché chi è fuori non può capire.
      E invece lasciare il Cammino vuol dire avere il coraggio di rompere il paradigma, affermare che "esiste la vita anche lì fuori", parlare di nuovo una lingua comprensibile ad altri. E non è per niente semplice. Paolo



      Elimina
    2. Sì, su questo hai ragione: sono nati nel CNC e, a parte i ribelli, ci rimarranno a vita, magari anche solo per facciata, perché tutto il loro ambiente sociale è lì dentro, tutte le amicizie, i familiari, ecc.
      Del resto, ci sono un sacco di cristiani che continuano a frequentare le parrocchie solo perché il loro ambiente sociale è quello, anche se alcuni addirittura si dicono atei (l'ho sentito con le mie orecchie, non è un'esagerazione).

      Lo scenario che provavo a immaginare, tuttavia, è quello di un futuro in cui Kiko non c'è più, cioè in cui manca una forte figura carismatica a fare da accentratore: in un caso del genere, le comunità diventerebbero dei piccoli mondi a parte, non più collegati come prima. Lo svolgimento delle attività magari continuerebbe in ogni singola parrocchia, ma i lacci del CNC si allenterebbero sempre di più, finchè i membri della comunità non vedrebbero più motivo per continuare ad accollarsi tutti i fardelli che si sono accollati per anni. Arriverebbero al punto di prendere coscienza che sono insieme solo ed esclusivamente per motivi sociali, perché si conoscono da anni, e da quel momento cadrebbe tutta la facciata spirituale della comunità, e diventerebbero solo un comune gruppo di persone che si conoscono e condividono esperienze, come un gruppo di amici.
      Anche perché ora il Cammino è una "potenza" dal punto di vista economico e di influenze/conoscenze, ma se un giorno Kiko venisse a mancare, sarebbe lo stesso? I più spregiudicati rimarrebbero solo per godere dei benefici di una tale enorme struttura di supporto in grado di procurare raccomandazioni, agganci, contatti, ecc., ma se la struttura venisse a mancare, questi soggetti cercherebbero altrove.

      Ovviamente le mie sono soltanto ipotesi: provo a immaginare cosa può succedere basandomi sul comportamento generale dei neocat, sulla loro storia dalle origini fino ad oggi, ecc. Sono solo congetture.

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. @ Anonimo delle 19:22

    Che dice:
    Questo vorrebbe essere un thread ironico?Se sperate di ottenere qualcosa con thread del genere,state freschi.Quante cazzate scrivete,avete proprio molto tempo da perdere.

    No, non è un thred IRONICO...
    Ma TRAGICO per voi.

    Questa l'amara realtà che non riuscite a digerire, ma è inutile combattere contro la storia.

    Pax

    RispondiElimina
  13. Purtroppo gli stessi che sghignazzano e fanno sberleffi, divengono poi i neocat più fedeli. E lo dicono loro stessi, in un secondo tempo, vantandosi di quanto erano lontani da Dio per poi convertirsi (al cammino).
    Gli stessi genitori li lasciano con la cavezza sciolta sul collo, contando sul loro ritorno. Perché i loro migliori elementi sono proprio i più cinici.
    Mentre probabilmente i ragazzi devoti o anche solo più beneducati, hanno molta più probabilità di uscire dal cammino disgustati prima o poi dagli scandali o dai favoritismi nei confronti dei profittatori di schiatta nobile.
    Per cui questi ragazzi non mi commuovono, il loro atteggiamento irriverente è la fotocopia di quello dei loro padri. Si stanno solo allenando ad essere degni di loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei... come ho scritto in un commento più sopra, le mie sono solo congetture, ipotesi. Provo a pensare come potrebbe essere un futuro CNC senza la figura carismatica di Kiko a fare da accentratore, un futuro in cui le comunità potrebbero diventare piccoli mondi autonomi non organizzati tra loro.

      Sull'atteggiamento irriverente, però, non sono d'accordo: vero che i loro genitori erano irriverenti, ma lo erano nei confronti della Chiesa e dei cosiddetti "cristiani della domenica", cioè nei confronti di persone esterne al loro gruppo. Nei confronti di Kiko, Carmen, il CNC e tutto il loro sistema dottrinale, avevano un rispetto quasi riverenziale.
      I giovani di seconda generazione, invece, hanno un atteggiamento irriverente proprio nei confronti del CNC, cioè del gruppo di cui fanno parte. Non mancano di rispetto a un'autorità "esterna" (se la Chiesa si può considerare tale, ma per il CNC credo di sì), mancano di rispetto proprio all'autorità che dirige il loro gruppo, quindi è un'irriverenza rivolta verso l'interno.

      Elimina
    2. La penso così anch'io.
      L'irriverenza di questi giovani, così spavalda, sfata il mito.
      I pilastri portanti del fenomeno cammino ne escono minati.
      Scherzare sulla convivenza inizio corso, sul secondo passaggio, sugli scrutini, sulla assiduità alle celebrazioni, sul privilegio di preparare la parola, sugli annunci di Kiko!
      Ditemi voi, che resta?

      Pax

      Elimina
  14. Della strigliata si può stare sicuri. E non solo ai ragazzi, ma anche ai loro genitori, catechisti, presbiteri. Si stanno rendendo conto che il divieto di usare i social non è rispettato praticamente da nessuno e che tutta la costruzione si sta sgretolando. E servirà a poco: dovrebbero strigliare in primis se stessi per essere stati modelli di ipocrisia per i loro figli... E' probabilmente vero che questi ragazzi in gran parte rimarranno nel Cammino, perché lì hanno i loro amici, il loro circolo, il loro orizzonte di vita e le loro sicurezze. Ma cosa rimarrà del Cammino? Chi e come lo porterà avanti se i giovani sono questi, cioè se questa è la loro attitudine verso di esso? Il Cammino dovrà trasformarsi parecchio per rientrare nell'alveo della chiesa e attirare nuove leve, oppure scomparirà. In ogni caso, sarà assai difficile che rimanga così com'è adesso.

    RispondiElimina
  15. Mi sa che se tanto mi dà tanto, il CNC finisce prima del previsto, altro che nuovo seminario a Macao.
    Tra l'insulsaggine spirituale delle nuove generazioni neocatecumenali e il "contributo del Papa", come dice Magister, i tempi declinano.

    Aprirà anche Macao, ma oggi il Papa all'omelia della SANTA MESSA PER L’APERTURA DEL SINODO DEI VESCOVI PER L’AMAZZONIA, mi è parso avere le idee chiare:

    "Quando senza amore e senza rispetto si divorano popoli e culture, non è il fuoco di Dio, ma DEL MONDO. Eppure quante volte il dono di Dio non è stato offerto ma imposto, quante volte c’è stata COLONIZZAZIONE anziché evangelizzazione! Dio ci preservi dall’AVIDITA' dei NUOVI COLONIALISMI. Il fuoco appiccato da INTERESSI CHE DISTRUGGONO, come quello che recentemente ha devastato l’Amazzonia, non è quello del Vangelo.Il fuoco di Dio è calore che attira e raccoglie in UNITA'. Si alimenta con la condivisione, non coi GUADAGNI. Il fuoco divoratore, invece, divampa quando si vogliono portare avanti SOLO LE PROPRIE IDEE, fare il PROPRIO GRUPPO gruppo, bruciare le diversità per OMOLOGARE TUTTI E TUTTO."
    "Annunciare il Vangelo è vivere l’offerta, è testimoniare FINO IN FONDO, è farsi tutto per tutti (cfr 1Cor 9,22), è amare FINO AL MARTIRIO."

    A me pare che colga l'occasione dell'Amazzonia per parlare in generale, a chi ha orecchi per intendere.

    Chi è che invece di evangelizzare "COLONIZZA"? (chi ha detto "INVADEREMO LA CINA"?)
    Chi è che "DIVORA POPOLI E CULTURE SENZA AMORE"? (vedi Giappone)
    Chi è che IMPONE e non OFFRE il dono di Dio? (chi neocatecumenalizza le parrocchie ovunque senza rispetto?)
    Chi è che è AVIDO di NUOVI COLONIALISMI? (vedi mappamondo con le bandierine)
    Chi è portatore di "INTERESSI CHE DISTRUGGONO"? (quanti interessi ai piani alti...)
    Chi è che NON "SI ALIMENTA CON LA CONDIVISIONE" ma con i "GUADAGNI"? (chi porta divisione e si alimenta con guadagni di tutti i tipi?)
    Chi è che fa divampare il "FUOCO DIVORATORE" "PORTANDO AVANTI SOLO LE PROPRIE IDEE"? (e non retrocede mai...)
    Chi è che fa divampare il "FUOCO DIVORATORE" volendo "FARE IL PROPRIO GRUPPO"? (questa mi pare troppo chiara)
    Chi è che "BRUCIA LE DIVERSITA' OMOLOGANDO TUTTO E TUTTI"? (chi ha un modello di nueva estetica uguale nel mondo e mamotreti segreti da ripetere a memoria?)
    Chi è che cambia solo comodamente nazione, non certo disposto ad "AMARE FINO AL MARTIRIO"?

    Magari il Papa parlava "anche" di altri, ma di certo queste parole calzano a pennello ai Neocatecumenali...

    RispondiElimina
  16. Tanto "loro" se ne fregano e vanno avanti lo stesso, a costo di difendere l'indifendibile,anche chi sbaglia

    RispondiElimina
  17. Il Demonio che tenta.

    C'era un uomo che frequentava un gruppo di persone, si chiamavano fratelli tra di loro, nel gruppo si parlava, si discuteva, si pregava, e si faceva altro. Tutto era preimpostato. In mezzo a loro vi erano alcuni che si proclamavano bisognosi, gitani, senza fissa dimora, che avevano lasciato tutto per il Vangelo, e quant'altro.
    Ad un certo punto quell'uomo si trovava di passaggio lungo una strada e mentre camminava vide una persona affacciata ad un attico. La curiosità, sapete com'è, per cui alzò lo sguardo e si disse: ma quella persona mi sembra Tizio. Incuriosito andò al campanello del palazzo e vide chen era effettivamente Tizio. A quel punto iniziò a chiedersi: questi mi hanno detto di essere nulla tenenti, ma vedo che abitano appartamenti, e il quartiere non mi sembra popolare, il contrario. Io, che ho sempre contribuito, non ho nulla, ecco che neanche posso abitare in uno sgabuzzino, invece altri abitano in appartamenti. E si disse il perchè di ciò.Ad un cero punto incontrò un altro gitano, sempre del gruppo, un altro che si definiva povero tra i poveri, che era uno dei capi, e gli chiese spiegazioni. Il gitano povero gli disse che era tentato dal Demonio, che il Demonio gli stava facendo vedere alcune cose, che il Demonio l'aveva portato su quella via per tentarlo e per fargli perdere la Fede. E per cui gli disse: vai a casa e prega, e liberati dalla tentazione. Nel frattempo il capo l'accompagnò a prendere il bus, e volle comprargli il biglietto, mentre pagava il biglietto, tirò fuori il portafoglio e tirò fuori un biglietto da €500,00. L'uomo vide che ne aveva molti dentro il portafoglio, e per cui rimase sbigottito. Si chiedeva il perchè anche il capo, che si dichiarava gitano e nulla tenente, potesse avere tutti quei soldi. Si disse: se non gli dico ciò che penso, sarei ipocrita, e per cui vorrei chiedere delle spiegazioni. Prese coraggio e chiese spiegazioni. Disse: senti Kapo io ho visto che hai tanti soldi nel portafoglio, so che non lavori, e so che l'altro giorno hai detto a tutti del gruppo di essere un senza tetto che vive felice per il Vangelo. Ma sono confuso.
    Il capo rispose: caro figliolo è il Demonio. Ti sta tentando e ti vuole togliere il percorso di fede che stiamo facendo. Il Demonio ti ha fatto vedere che io ho molti soldi, ma ti sta soffiando dentro l'invidia. Stai attento che potresti cadere in qualche laccio del Nemico, poi per te non ci sarà più nulla da fare. Ti ricordi di quel fratello che non è venuto più, che ora scrive sul Blog Osservatorio che è caduto nelle mani del Demonio, e che andrà all'Inferno?
    L'uomo rispose: scusa Kapo è vero, il Demonio è sempre pronto a tentarmi e le studia tutte per togliermi il percorso santo in mezzo ai santi. Povero me! Speriamo di allontanarlo questo Demonio!
    A quel punto si salutarono, e ognuno andò per la sua strada.
    Il capo proseguì ed entrò in un Bar per fare colazione. Ordinò, e consumò, e poi andò a pagare. Alla cassa trovò una sua conoscenza, e gli stese, per pagare, un bigliettone da €500,00, preso dal portafoglio.
    Il cassiere gli disse: caro ... sapevo che avevi trovato un buon lavoro, ma vedo che guadagni molto!
    Il capo: ehhh caro mio, ho trovato la Fede in Dio, per cui, da quando mi sono appoggiato alla Provvidenza, ecco che Dio non mi fa mancare nulla. Prego tutti i giorni il Buon Dio, e Lui mi fa arrivare, ogni giorno, la Provvidenza.

    (da IPG)

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
  18. Carissimo avevo sentito diverse volte parlare di questo sito o(forum)..... E avevo sentito tanti commenti... Tante cose... ma onestamente pensavo che la qualità delle tue dichiarazioni fossero molto più serie e profonde ,invece devo dire che mi hai fatto proprio ridere mi sono divertito come un matto a leggere catechesi e commenti, catechesi e ancora commenti.... naturalmente inventate di sana pianta non so se, caro autore sei un presbitero o spero un laico... Ma la qualità di questo materiale è veramente di bassi contenuti... mi chiedo come fai a trovare il tempo di trovare e scrivere tutte queste cose in un certo senso sei proprio da lodare. Ci spenderai due terzi del tuo tempo... Hai molto tempo libero.... Penso comunque che tu abbia una sorta di psicosi... Una specie di frustrazione... Dico veramente....

    Grazie cmq perché onestamente pensavo fosse materiale molto pericoloso sia per presbiteri che non conoscono la realtà del cammino neocatecumenale e sia per persone che magari avvicinandosi alla realtà del cammino hanno cercato e cercano magari qualche notizia in più....

    Ma devo dire che tutto quanto si commenta da solo... Questo è roba da dodicenni .... Commenti da quattro soldi....
    Un caro abbraccio e che il Signore ti protegga sempre ogni giorno nella tua missione in servizio a Chiesa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro catekiko Pierpaolo se vieni a leggere su questo blog significa che neanche tu non hai un cazzo da fare,e poi sarai sicuramente un adepto disobbediente visto che i tuoi capicosca non vogliono che si va a leggere su internet,a tutti voi kikos non vi cala il fatto che esiste (per fortuna)questa pagina e che veniate svergognati,noi ex camminanti non diciamo fregnaccie come fate voi,sono tutte verità,io quando leggo i commenti mi rispecchio in tutto ció che mi é accaduto quando stavo in questa LOGGIA,se per te quello che scriviamo qua sopra sono fregnaccie!!!fai la cortesia di non venirci a leggere(LEVATI DALLE PALLE)NOI vogliamo con i nostri commenti SINCERI mettere in GUARDIA le persone che hanno intenzione di affacciarsi in questo cammino di menzogne.

      Elimina
    2. Sempre per il catekiko Pierpaolo:tu speri sia un laico e non un presbitero a scrivere,perché ti meraviglieresti se fosse un presbitero!!!!che é una novità,non lo sapevi che anche i preti sono contro questo bordello a cielo aperto?poi hai dato del frustato all autore della pagina....CARISSIMO!!!I FRUSTATI SIETE PROPRIO VOI CHE SICCOME DENTRO LA SETTA DOVETE FARE I CAGNOLINI POI QUANDO STATE FUORI SFOGATE TUTTE LE VOSTRE FRUSTAZIONI SU QUALSIASI MALCAPITATO CHE INCONTRATE.Quindi!!!!prima di parlare esaminati la coscienza.

      Elimina
  19. Gentile Pierpaolo, non so a chi tu ti rivolga con esattezza.
    Però effettivamente hai ragione, pubblichiamo contenuti risibili, da dodicenni, catechesi così assurde da sembrare delle orride parodie; purtroppo questa è la realtà del cammino neocatecumenale, che noi stessi desidereremmo fosse di livello un po' più elevato, ma purtroppo è davvero desolante.
    A cominciare dai meme dei giovani del Cammino che, se a volte strappano un sorriso, troppo spesso rivelano la superficialità, l'impreparazione, la volgarità di questi rampolli che, invece d'essere imbevuti di spiritualità, troppo spesso sembrano essere bevuti e basta, per arrivare alle "catechesi" di Kiko, sempre più vuote di contenuti religiosi, sempre più piene di auto compiacimento.
    Non hai trovato il "materiale pericoloso" che temevi? Evidentemente, tutta la porcheria che abbiamo pubblicato è un gioco da bambini rispetto a ciò che tu sai accade veramente nel Cammino.
    Grazie per la conferma indiretta; scrivici ancora, i tuoi commenti sono preziosi e rivelatori.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.