sabato 24 aprile 2021

Prontuario di neocatecumenalese (da FungKu)

Ci scrive il lettore FungKu:

Caro Blog,

tra le varie sette che frequento e quelle che ho fondato, sono anche Neocatecumenale alla Tappa della Sgangherazzio. Per motivi di sincretismo intersettario ho dovuto compilare un Prontuario del Linguaggio Neocatecumenale e la lettura del Blog Osservatorio mi è stata fondamentale per riuscire nell'intento. È quindi con viva gratitudine che Vi invio il mio breve componimento, sperando che Vi sia utile e gradito.

Non esitate a segnalare eventuali espressioni mancanti, perché la Sgangherazzio è una tappa negativa, cioè che viene prima delle Catechesi Iniziali (i catechisti m'hanno rimandato troppo indietro!) quindi potrebbe ancora mancare qualcosa.

Cordiali saluti,

FungKu, Studioso, Chili e Chili Di Libri Sulle Spalle. Ma Trasportiamo Anche Masserizie.

PS se pubblicate: Anonimo Degli Insulti Al Cammino, Non Copiare Perché Cè Il CopiRait Qui!


PRONTUARIO DI NEOCATECUMENALESE

Approvàti! - Varianti: Il Papa ci approva!
Certificato di Qualità Neocatecumenale, estorto ai Papi a forza di insistenze e menzogne. Questo certificato copre soltanto gli Statuti (che neppure sono rispettati) ma viene esibito dai Neocatecumenali soprattutto per vincere tutte le discussioni dicendo una sola parola, l'ultima: "Approvàti!"

Adulti nella fede
Precedentemente bambini nella fede, che sono venuti a vedere (cfr. "Vieni e vedi") ma non sono scappati. Ora camminano nel Cammino, per diventare adulti nella fede. Sono 50 anni che li aspettiamo all'uscita.

Bambini nella fede
Quelli che hanno appena iniziato il Cammino e "bevono il latte", cioè ascoltano catechesi semplificate e confortanti, perché - dicono i catechisti - non sarebbero capaci di digerire catechesi più difficili. In realtà è perché, se sapessero cosa li aspetta, scapperebbero via prima che finisca l'infanzia nella fede.

Catechesi per adulti
Titolone pubblicitario con cui i cattolici che vanno a Messa in parrocchia vengono attirati nelle salette parrocchiali, e lì gli viene spiegato che la parrocchia è un'istituzione obsoleta ed inefficace e che il vero cristianesimo lo potete trovare o prima del terzo secolo, oppure nelle salette con i Neocatecumenali.
Più facile è andare nelle salette che al terzo secolo, anche se poi nel quartiere non trovi più parcheggio e ti tappano anche il garage.
A queste catechesi però non ti dicono che non ne uscirai mai più e che dopo pochi anni inizieranno a chiederti tantissimi soldi. Solo dopo altri anni ti spiegano che, se te lo dicevano prima, tu non ci andavi.
I cattolici che prima delle catechesi per adulti andavano a Messa in parrocchia, poi non ci vanno più, e non vanno più neppure su Facebook, perché da cattolici si sono trasformati in neocatecumenali.

Dare le catechesi
Imparare a memoria i mamotreti eretici (prima oltre che eretici erano anche segreti), per poi ripeterli ai fratelli con vivace spontaneità, mi raccomando però, spiegate che si tratta di ispirazioni spontanee dello Spirito Santo, non dite che avete copiato.
A queste catechesi è permesso mettere in dubbio tutta la dottrina cattolica ma mai contraddire Kiko e Carmen o Padre Mario, dai, anche se con lui non c'è molto da contraddire. Se guardi diversi videi della stessa catechesi data in vari posti, ti sembrano le repliche di una recita. Inoltre i testi sono zeppi anche di errori di grammatica, di sintassi, di ortografia e di stile, ma questo lo dico per i puristi del genere perché a me non mi importa un granché.

Cattolici della Domenica
Quelli che non fanno il Cammino, vanno a Messa la Domenica e credono stupidamente al Dio che gli è stato tramandato dai Santi invece che al vero dio Dio, quello che il Cammino fa incontrare ai neocatecumenali nella loro storia (ma solo se restano in Cammino, sennò niente Dio).
Dal 2007 si è aggiunta la sottocategoria dei Cattolici della Domenica Tridentini, ma i neocatecumenali non hanno ben capito di cosa si tratti quindi se la sbrigano con un "pantofolai" o tre puntini di sospensione: "è un tradizionalista, quindi...".

Tutto gratis!
Ma manco pe gnente!
E oltre che al pago, è pure esoso, segreto e tutto in nero. Ma questo si scopre troppo tardi, quando le porte si chiudono e tu ti trovi dalla parte sbagliata, cioè dentro.

Provati coi beni! Molla il malloppo!
Che ci fai tu coi soldi! Dalli a me!

Lo sterco del demonio
Io non sono mai andato in bagno dopo che c'era andato il demonio ma se fosse vero quello che dicono, cioè che il demonio quando ha finito di digerire rilascia denaro nell'ambiente, quello sarebbe il bagno più pulito del mondo.

Mollare il malloppo
È il motto dei filibustieri, dei bucanieri e di Kiko. Fatevi due conti, così come se li è fatti lui. 

Provarsi con i beni
Dopo che ti sei provato con i beni, i tuoi beni sono passati a Kiko e quindi è il suo turno di provarsi con i beni. Però non si sa a chi li dà per provarsi con i beni perché non lo dice.

Corajo!
Quello che ci devi mettere tu, quando ti impongono l'ennesimo salasso o ti aggiungono l'ennesima tappa del Cammino, che l'avevi quasi finito e invece no.

Di' fatti concreti!
È una specie di gara neocatecumenale: chi dice più fatti concreti ha più fede. Secondo me è un inglesismo da "concrete", calcestruzzo: più ce n'è più pesa, è ovvio.

Dio vuole fare una storia con te
... a me invece pare proprio che tu mi stai raccontando un sacco di storie.

Fare Eucarestia
Imbandire la cena di Lutero, di Erode e di chissà chi altro, ma non lo so, perché mi hanno invitato una volta sola e poi mi hanno rimproverato perché a cena non ci si inginocchia.

Tu giudichi!
Questo te lo dicono quando gli fai notare che hanno fatto una grossa bestialità e non sanno come risponderti.

Ingannato (dal demonio)
Uno che ne sa più dei neocatecumenali per aver studiato sui libri. Oppure uno che vuole ragionare con la propria testa invece che obbedire a Kiko. Oppure uno che ha fatto un torto vero o immaginario a qualche neocatecumenale che aveva appena sentito questa espressione all'ultima catechesi.

Ha il demonio!
E lo sapevo: hai contraddetto Kiko!
Ma te l'ho appena detto: puoi contraddire tutto tranne Kiko! Ora ti dicono che hai il demonio!
Oppure... hai svelato qualche segreto del Cammino? Come le Decime? Come l'abduzione Pasquale?

Già dall'anno scorso Kiko ha sparso la voce ai suoi di prepararsi all'abduzione Pasquale,che però non si è ancora verificata. Per ora stanno solo facendo prove tecniche nelle campagne dietro Porto San Giorgio.


È Dio
 che ti parla! Tramite me!
Dicono così quando interpretano la parte degli Amici di Giobbe. Povero Giobbe, anche questi amici si è beccato. Imparate almeno a parlare come Dio comanda, se proprio vi comanda di parlare, aprite almeno qualche libro di dottrina cattolica una buona volta!

Passa il Signore!
Vuol dire che se non vai alla convivenza ti perdi il Signore in persona che passa proprio quando la comunità si riuniva in quell'hotel ma tu non c'eri. Lo avvistano qua, Lo avvistano là e se non vai dietro ai loro avvistamenti mettono il muso e mormorano. Ma non farti trascinare negli alberghi dietro a loro, fai piuttosto come fanno i cattolici: passa tu in chiesa e vai al Tabernacolo. Gesù è lì che ti aspetta, ogni giorno fino alla fine del mondo.

Per obbedienzah

Usanza Neocatecumenale che consiste nel fare esattamente come dicono i catechisti e magicamente tutto ti andrà bene. La h finale ti ricorda che non ci devi pensare troppo su. Però se obbedisci a qualcun altro, per esempio alla Chiesa o al capo ufficio e non vai in convivenza, allora ti chiamano idolatrah. Attenzione che se obbediscih e poi ti va male lo stesso, poi devi impazzire a capire cosa vuole dirti il Signore con questo fatto e buona fortuna.

Cosa vuole dirti  il Signore con questo fatto?
E che ne so, chiedilo a Lui, no? Dici sempre che mi parli a nome Suo, e parlaci pure stavolta!

il Signore 
ti ha chiamato qui, oggi!
Questo lo dicono ogni volta che hanno un pubblico che li ascolta. Pare che il Signore gli mandi la gente, ma io non ho mai ricevuto nessun avviso, come fanno a saperlo?

Ha lo Spirito Santo - Il catechista ha lo Spirito! - ora avete lo Spirito!
Allora, io anche se i miei catechisti me lo hanno proibito ho letto di nascosto il Catechismo e vi assicuro che non ci scherzerei, con questo tipo di bestemmie. A meno che non si tratti di bestemmie ma di etilismo, in quel caso vi chiamo la A.A.

Prete del futuro nell'atto di resistere ai catechisti
arrivati per instaurare il Cammino in parrocchia.

Non resistete al male!
E allora tu non ti avvicinare con quel sacco nero, e tu con quell'agenda rossa e la penna, tutta pronta a segnarti li cavoli mia! Altrimenti resisto!


Morire all'altro
Versione Neocatecumenale dell'amore all'altro, sempre corredata di descrizioni a tinte forti di catene al collo, palle al piede, urla nevrotiche, torture psicologiche, ricatti morali e zuppiere spaccate in testa. Kiko e Carmen però non sono mai morti a nessuno perché la moglie non ce l'hanno. O il marito.

Nevrotica

È l'eterno femminino incarnato nella moglie ideale, secondo Kiko. Così la dipinge e per questo non l'ha mai sposata (ma avete visto come dipinge?). È la moglie degli altri infatti. Se gli altri sono tutti come Kiko, si spiega perché è nevrotica questa moglie ideale.

Il Signore ha salvato il mio matrimonio!
Questo è un esempio di fatto concreto ma funziona solo a patto che tu resti in comunità. Se esci, vedrai che il "Signore" come te lo ha salvato te lo disfa, il matrimonio. Promessa dei catechisti.

Il Signore ha salvato il mio patrimonio!
Questo lo dice chi esce dal Cammino e chi non ci entra.

Vieni e vedi!
Innanzitutto: non ci andare!!
Ci sei andato? Ma ti avevo detto di non andarci! Vieni via!!
Dicono vieni e vedi, tu ci vai e ci vai e ci vai e ci vai, ma poi non si vede niente di quello che avevano promesso all'inizio. E dopo un po' cambiano le promesse e si ricomincia! Non ci si capisce più niente.      

Però... non so voi ma io sono contento di far parte anche di altre sette!
Quelli delle altre sette sono più seri! Vi lascio con una foto del mio catechista Pastafariano nell'atto di rifiutare l'etichetta parodistica che il mondo ha imposto al Pastafarianesimo.

FungKu, Neocatecumenale alla Tappa della Sgangherazzio.

I Neocatecumenali possono imparare dai Pastafariani
che scherzare sul serio è meglio che fare sul serio per scherzo! 

109 commenti:

  1. Certo fa un certo effetto leggere di fila tante castronerie. E ti domandi come hai fatto a impiegare trent'anni per scoprire l'inganno, meglio per prenderne piena coscienza fino a decidere la conseguente fuga senza più voltarti indietro.

    Il C.N. sotto certi aspetti rimane un mistero.
    Sarà suggestione, sarà "fascino" kikiano, resti ingabbiato.

    E sei pure convinto di essere venuto al mondo sol perchè un giorno avresti dovuto incontrare questa "via" e intraprenderla. La "via".

    Di sicuro - devo ribadirlo perchè per me è stato vero - il ruolo della Chiesa che ha spalancato le porte a questo obbrobrio è cruciale. Vedere il mio Parroco entusiasta e ascoltare anche lui questi pseudo-predicatori ha avuto il suo ruolo letale per me, è indubbio. Per questo sempre farò appello alla Chiesa perchè intervenga alla buon ora e almeno tenti di arginare. Ché ormai riparare non si può più, purtroppo!

    Di sicuro la Chiesa consenziente, prona e indolente ha contribuito non poco alla penetrazione, oltre che nelle Parrocchie, interiore di madornali sciocchezze del tipo (proferite dai kikatekisti senza alcun tentennamento):

    È Dio che ti parla! Tramite me!

    Passa il Signore! (ovviamente quando son IO a convocarti in un luogo) con conseguente...

    il Signore ti ha chiamato qui, oggi!

    Il catechista ha lo Spirito!

    Vieni e vedi!

    Ma intanto tu già ci credi, senza alcun bisogno di vedere proprio niente. Tutto è ormai pilotato a tuo sfavore! Sei una vittima designata, come agnello condotto al macello.

    ........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come agnello condotto al macello
      e bravo Kiko Arguello
      che dei figli di Adam è sempre il più bello

      Elimina
  2. Ringrazio di cuore FungKu per il suo prontuario di neocatecumenalese!
    Può succedere di ascoltare una intera barbosa monizione o predica di presbitero neocat e di sentire esclusivamente una catena di espressioni preconfezionate e modi di dire. Ma se non hai in mano un prontuario come quello di FungKu, potresti non capire o equivocare, soprattutto se senti un neocatecumenale parlare a ruota libera in una Messa standard delle ore 12.
    Per esempio se senti nell'esordio la parola 'fratelli', potresti correre il rischio di credere di trovarti in famiglia, ma se sei un parrocchiano della Messa delle 12 al massimo sei un lontano parente; se senti poi 'il Signore vuole fare una storia con noi' anche lì la storia comincia solo se fai come minimo le catechesi iniziali e dici 'Amen', altrimenti sei destinato a rimanere nella massa grigia dei salati (e non sei degno neppure di stare alla sgangherazzio come FungKu); 'il Signore non guarda al nostro peccato' (cui segue particolareggiata descrizione dei peccati, fatti da chi parla la mattina stessa prima di entrare in chiesa): il parrocchiano potrebbe rimanere interdetto a veder fare la comunione al soggetto senza essersi confessato, ma, se ha il prontuario sotto mano, capisce che per il neocatecumenale senza peccato non c'è possibile grazia, quindi più peccati ha, meglio si sente!
    Se poi si mette la mano sul cuore, il parrocchiano si commuove pensando ad un afflato di sincerità, invece no, si tratta solo della ripetizione di un gesto di Kiko e fa parte del 'pacchetto'.
    Insomma, si corre il rischio di fare la figura dei turchi alla predica: pensando che il Battesimo basti per sentirci ed essere Figli di Dio e invece no: ci vuole l'approvazione del Comitato di Controllo dei veri Cattolici (che non ha nulla a che fare con il CCC, Catechismo della Chiesa Cattolica, come ci spiega FungKu, che lo legge di nascosto per non essere rimandato allo tappa della Scomunicazio).



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proposta di modifica dello Statuto del Cammino Neocatecumenale

      Per non rendere troppo prolisso il Cammino, si propongono solo tre tappe :

      !) Tappa iniziale della Sgangherazzio

      2) Tappa intermedia della Scomunicazio, da effettuarsi solo per chi disobbedisce ai catechisti

      3) Tappa finale della Disintegrazio da fare dopo 40 anni, quando il camminante, ormai esausto, arriva alla morte naturale per disperazione.

      Elimina
    2. Guarda, questo andava proposto a Kiko nel 1977, ecco l'idea di "7 anni di cammino" secondo Kiko.

      Dio ha molta pazienza: se hai bisogno di 5 anni saranno 5 anni, se c'è bisogno di dieci saranno dieci, venti, trenta, cinquanta se c'è bisogno. Dio ha una pazienza immensa con noi ed il silenzio di Dio continua: ci sono momenti nei quali non interviene perché ha pazienza con noi. Ma tu resisti. (II passaggio)

      7x7=49, un anno del bugiardo Kiko equivalgono a sette di un uomo.

      Elimina
  3. FungKu è fortissimo. Speriamo scriva ancora, insieme a Volo d'Aquila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non scrivo più... chiamate il 112!

      Carabinieri, sì mi dica. No, in questo momento il maresciallo FungKu è di pattuglia, mi lascia un messaggio?

      Elimina
    2. Messaggio : sono il camminante X della comunità Y della zona Z, appena ha finito di pattugliare ci scriva ancora qualcosa. Abbiamo ancora dei fratelli in Covid, chissà che non guariscano anche loro dopo aver riso, come i sommi Kiko e don Mario . Grazie, buona giornata

      Elimina
    3. Volo d'Aquila si è dovuto rifugiare in solitudine sui Monti degli Antichi Profeti. Questi monti sono inaccessibili, ed erano frequentati dagli antichi uomini, al tempo dei giganti. È lì perché lo stavano per eleggere successore del gran Profeta, sapete a chi mi riferisco. Ma nell'ambiente è stato accusato che ha preparato una bombacovid-19 e l'ha posizionata all' incontro di Porto San Giorgio, e per cui è stato accusato di aver attentato al gra Profeta. Sapete alla morte del gran Profeta avrebbero dovuto eleggere un successore.
      È lì sui Monti a meditare le profezie sulla fine delle parrocchie e dei cristiani della domenica.
      Quando il suo signore gli darà un segno, credo che scenderà con le Nuove Tavole delle Parrocchie.
      Mosè sappiamo che è stato 40 giorni, lui è da dopo Pasqua.
      Vedremo cosa accadrà.

      Un informatore segreto allievo di Volo d'Aquila.

      Elimina
    4. Nuove tavole delle parrocchie, non vediamo l'ora di leggerle

      Elimina
    5. @anonimo
      Come noi non vediamo l'ora di leggere il vostro libro, basta che lo pubblicate subito, non come i mamotreti!

      Elimina
    6. FungKu grazie! Ci illumini con la tua saggia saggezza ed ironica ironia.
      Io ho frequentato solo le catechesi neocatecumenali e m'è bastata. Diverse delle frasi che riporti sono state usate dai catechisti e già suonavano malissimo. Ne faccio una questione puramente linguistica ed estetica per un momento: com'è possibile esprimersi in modo tanto barbaro? Se lo fanno con la scusa di raggiungere un vasto pubblico, compresi i semplici, solo per questo si dovrebbe lasciare il cammino perché è insultorio dell'intelligenza altrui, supponendola inferiore a quella del catechista di turno.

      Il linguaggio semplice è difficile perché per renderlo efficace bisogna aver capito bene, bene, bene la materia che si va ad esporre. Siccome i catechisti imparano tutto a memoria va da sé che o non c'è niente da capire o non hanno comunque capito niente. Che messaggio passa? Una gran confusione manipolatoria e superstiziosa.

      Termino dicendo che questo "signore" che passava sempre e sempre e sempre, alla fine sembrava il 64 per il Vaticano.

      Irene

      Elimina
    7. Soprattutto quando cantano "non passare ti prego senza fermarti"? Chiedo per un amico.

      FungKu, Ex Autista Radiato dall'ATAC. Ma Tutta La Tratta In 3 Minuti.

      Elimina
    8. Ahahahah! può darsi!

      Irene

      Elimina
  4. ........

    Sì perchè finirai spennato, lobotomizzato, ridotto a un inetto incapace di prendere decisioni da solo, orientato acriticamente sempre e solo dove vogliono loro.

    Ne ho viste di coppie lacerate perchè uno dei due, magari più talebano dell'altro, ha pressato il coniuge dubbioso. Magari perchè egli voleva, con tutte le forze, alzarsi alla prossima chiamata perchè "sentiva" di voler essere itinerante o famiglia in missione. C'è chi ha ceduto e chi invece ha tenuto duro, perchè proprio non ce la faceva a cedere.

    In alcune famiglie, dopo lunghe sofferenze, conflitti e crisi, uno dei due ha avuto anche il coraggio di uscire da solo dal cammino mentre l'altro è rimasto dentro, monco!

    Quante lacerazioni, accuse violente e sensi di colpa, quanta discomunione hanno seminato! Di questo mai parlano e mai dicono nulla. Io do loro la colpa perchè LA COLPA E' LORO, fuori ogni dubbio.

    In quelle coppie, invece, dove il "consapevole", per quieto vivere o per salvare il matrimonio, cedeva alle pressioni congiunte del coniuge e dei kikatekisti (sempre dalla parte del talebano) ne ho conosciuti diversi caduti poi in depressione e mai risollevati. Mai più.

    Ma tanto i kikatekisti avevano pronto: "Sei depressa perchè sei un'idolatra, prova con umiltà a obbedire a tuo marito che ha discernimento sulla vostra famiglia."
    Questo dicevano. E cambiava poco le cose che poi esortavano il "talebano" ad avere pazienza, ad accettare la moglie poco convertita così com'era... "Voi pregate insieme, chiedete a Dio..." "Poi ne riparliamo..."
    ........

    RispondiElimina
  5. ........

    Fanno finta di rispettare il più debole, ma intanto ti tengono sotto osservazione, ti lavorano pian piano (un poco il procedimento che applicano nei centri vocazionali neocatecumenali, sponsorizzando vocazioni farlocche, senza alcun discernimento).

    E, alla fine, appioppavano il sigillo finale, panacea di ogni male:

    Corajo!

    E' il sigillo finale, che precipita spietato sulla disperazione dipinta negli occhi del "codardo/a" di turno, tapino!

    Mentre il Kiko (o il kikatekista, che è lo stesso) pronuncia la fatidica parolina magica dal suo scranno sicuro, sul quale si è assiso e "installato", alla faccia della precarietà/tu/non/ti/fidi/di/Dio di cui accusano saccenti il prossimo.
    Ma loro la precarietà non la conoscono. Evangelizzano solo se i fratelli IN ANTICIPO raccolgono per l'annno sociale UN MILIONE DI EURO, se no non toccano palla.

    (Altro schifo che devo in inciso denunciare che se poi la famiglia che intanto FINALMENTE è partita tra gli altri si trova ad affrontare, con sei otto dieci figli, ANCHE PROBLEMI ECONOMICI e chiama la Fondazione a Roma per chiedere aiuto, siatene certi, per loro di quel MILIONE DI EURO non c'è nulla. Dovranno rivolgersi alla loro comunità. Punto.
    A Roma attingono solo i Sacramentini dei Martiri Canadesi e le altre kikiane parrocchie.)

    Ok, mi fermo qui. Ora basta, altrimenti non mi fermo più.

    Perchè siamo alle solite. Questi bastardi caricano gli altri di quei pesi che loro non spostano neanche con un dito.
    Che bella vita la vita degli itineranti scrocconi nulla tenenti.

    Bella di sicuro qui, sulla terra, dove già hanno ricevuto "i loro beni" come il ricco Epulone. Nell'altra vita proprio non credo che se la passeranno tanto bene. Nonostante dicano che loro di sicuro salgono al cielo e portami in cielo, il morire, il morire... è migliore, certamente...
    Migliori sarà, ma per gli altri, non certo per loro!

    Pax

    RispondiElimina
  6. Un presbitero neocatecumenale della prim'ora, ormai defunto, cantava sempre: "PortaLi in cielo".
    Lo faceva ogni volta e poi se la rideva.
    A noi diceva: "Io non voglio morire. Morire sarà pure migliore, ma io voglio vivere".
    Poi è morto malato, solo e senza nessuno che si occupasse di lui, poveretto.
    Lo penso spesso, pover'uomo: ha dato tutto al Cammino e poi, quando più ne aveva bisogno, nessuno ha dato nulla a lui.
    Lunga storia, non sto a raccontare.
    Implicati molti VIP del Cammino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo nel cammino la "pietas"(pietà), non sanno dove sia di casa; sempre a prendere e mai a dare, se non ai capibastone del cammino stesso.
      Ora mi domando: che il cammino sia un castigo di Dio?
      Non penso.
      Del demonio? Forse.

      Ruben.

      Elimina
    2. Ne l'uno ne l'altro. Il Cammino è il più fulgido esempio del frutto più maturo del Concilio Vaticano II, onore e vanto della Chiesa, somma letizia dei pontefici regnanti, sicuro approdo nella strada impervia che porta in Paradiso.

      Elimina
    3. Sembra un commento ad un cinegiornale dell'Istituto Luce!😄

      Elimina
    4. Certo, quello della propaganda fascista :
      Credere, Obbedire, pagare decima......

      LUCA

      Elimina
    5. Sì, così maturo, quel frutto, che a momenti casca dall'albero, spiaccicandosi rovinosamente in terra...

      Elimina
    6. @Anonimo
      Io non sono un'esperta di storia della Chiesa ma so che ci sono opinioni discordanti tra i teologi riguardo il Concilio Vaticano 2, ci sono i tradizionalisti e gli innovatori. Ad ogni modo anche la Comunità di Bose nacque proprio il giorno in cui si concluse il Concilio, l' 8 dicembre, come il giorno a cui Kiko fa risalire la sua apparizione mariana. Anche Enzo Bianchi è un laico, non si è mai sposato né consacrato, ha fondato diverse comunità dal nulla, ha un'influenza totalizzante sulla sua associazione, e non ha voluto obbedire al Papa. Non so tu, ma mi ricorda molto il personaggio di Kiko (inteso come personaggio pubblico, nessuno qui vuole giudicare Kiko come persona)

      Elimina
    7. @Anonimo 24 aprile 2021 16:35
      In risposta a ciò che hai detto, l'ultimo grande e vero Pontefice fu Pio XII.

      Ruben.

      Elimina
    8. Quando dite che il frutto maturo cade a terra spiaccicandosi state per caso alludendo al fatto che il Cammino sarebbe marcio? Quindi, siccome il Vaticano lo ha approvato nel 2008, sarebbe marcio anche il Vaticano? Sillogistico, mr. Watson

      Elimina
    9. @anonimo dei sillogismi
      In quanto cattolica mi fido del Vaticano, del giudizio del Papa e della Chiesa come mia madre e come cattolica lascio a Dio ogni giudizio sulle coscienze ( che è diverso dal giudizio critico su fatti e vicende pubbliche documentabili e oggettive). Ma sempre come cattolica ascolto gli insegnamenti di Gesù quando disse che ci sarebbero stati scandali fino alle fine dei tempi, e non posso illudermi del fatto che nella Chiesa non ci siano scandali e errori, in molte apparizioni mariane da anni si continua a parlare del futuro preoccupante della Chiesa e di come questi scandali e e errori facciano soffrire Dio che interverrà al momento giusto secondo il Suo piano.

      La fede che mi ha trasmesso la mia famiglia non neocat però mi permette di distinguere tra comportamenti umani e dottrina della Chiesa e per questo non abbandono la mia parrocchia e mi sforzo di essere una cristiana coerente seppur faccio tanti errori.
      Per quanto riguarda la questione degli Statuti c'è una vicenda lunga, Papa Benedetto si dice che non fosse convinto di volerlo firmare, ma anche pubblicamente non ha mai rivolto parole di incoraggiamento dopo gli Statuti.

      Un aneddoto personale: la mia città è famosa, tra le altre cose, per via di una lacrimazione miracolosa di una statua di Maria, a cui seguirono apparizioni e rivelazione alla veggente, su cui la Chiesa e le autorità civili hanno indagato dall'inizio giungendo ad un giudizio positivo. Lo stesso Papa Wojtyla ci credeva e veniva in incognito a visitare la chiesa di la statuina, che ha anche lacrimato nel momento della sua morte.

      In una intervista di qualche anno fa, prima delle dimissioni di papa Benedetto, la veggente rivelò che la Vergine fosse preoccupata per la situazione in Vaticano in quanto "le decisioni che dovrebbe prendere il Papa le prendono i cardinali"; considerando che oggettivamente si arrivò agli Statuti grazie al card. Rylko (sia chiaro non lo sto giudicando,solo riportando un dato oggettivo), credo che questo sia molto esplicativo

      Elimina
  7. L'esilarante post di FungKu l'abbiamo segnalato subito all'Equipe Internazionale di Porto San Giorgio. Ci hanno detto da fonte attendibile che Kiko e don Mario, reduci dal Covid e in convalescenza, si sono fatti tante di quelle risate che sono guariti di botto. Il medico che li ha visitati ha subito segnalato la cosa alla Congregazione della Causa dei Santi, che l'ha inserita nel fascicolo della causa di beatificazione di Carmen, considerandolo il miracolo principale di Carmen. Papa Francesco è venuto a saperlo (chi gliel'ha detto? non è dato saperlo) e ha detto : se è cosi, Carmen diventerà santa subito. Kiko è contento cosi evita di dare soldi al Papa per accelerare la pratica, e con i soldi risparmiati può comprare ulteriori aragoste, whisky e sigari a volontà, mentre p. Mario si può dedicare ai suoi beneamati pesci rossi, cosi ci passa il tempo visto che, con Maria Ascension, per il resto non conta niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari fossero capaci di autoironia! Se ridessero un po' su se stessi invece di credersi inviati da Dio ed ispirati anche quando fanno i loro magheggi, sicuramente il Cammino neocatecumenale sarebbe diverso da quello che è.
      Effettivamente guarirebbero, non dal Covid, ma dal loro delirio d'onnipotenza.
      Chi sa sorridere di sé, sa riconoscere i propri errori, sa chiedere scusa, o se non altro, cerca di rimediarvi.
      Chissà, magari Ascension, quella che non conta nulla, come dici tu, è ancora sana di mente.
      Per quanto riguarda le aragoste e i superalcolici, spero proprio che li abbiano fatti scomparire, sostituiti da brodino con il formaggino Susanna e mela grattugiata, dieta più confacente alla loro età avanzata ed al precario stato di salute.

      Elimina
    2. Secondo lo Statuto, Maria Ascension dovrebbe fare ancora un anno. Spero per lei che non venga riconfermata. In un filmato su youtube dove l'equipe era in un convegno non ricordo quale, Kiko la presentò dicendo : lei ha sostituito Carmen, che è insostituibile, come per dire : non c'è di meglio, ci teniamo questa. Quando prese la parola lei, era imbronciata, non gli dev'essere piaciuta questa presentazione di Kiko, lei che in genere è sorridente, mentre Carmen era sempra cupa.

      Elimina
    3. Vale come al solito il principio del "fatta la legge, trovato l'inganno". Nelle ovvie intenzioni della Santa Sede, le norme che prevedevano per il leader di un movimento una durata prefissata e al massimo una sola rielezione servivano a evitare che qualche imbecille si installasse come dittatore a vita e rovinasse il movimento. I fondatori dei movimenti sono stati praticamente tutti "a vita", e i loro successori sembrano aver intrapreso la stessa strada. Se certa gente fosse desiderosa di salvarsi l'anima, si metterebbe volentieri da parte quando è il momento; se invece sono interessati solo al potere (fosse anche soltanto la vita comoda e l'ammannire sermoni agli altri), non li schiodi dalle poltrone se non quando sono morti.

      Nel Cammino, tragicomicamente, ci sono diversi aspiranti al trono di Kiko (anche se il più quotato è l'ormai anziano Gennarini; ma come avviene per i politici, la sete di potere non si estingue mai). Non c'è dubbio che la Ascensión venga fatta durare ben oltre il termine previsto, a meno che non cada in disgrazia presso Kiko. Sarebbe divertente vederla vendicarsi delle ingiustizie che lei, super ultra fedelissima, ha dovuto subire in tutti questi anni. Chissà quanto avrà gradito la scenetta del Kiko che non va neppure al funerale del suo "maggiordomo", chiamandolo appunto "maggiordomo", come se questo fosse un altissimo titolo nobiliare: sta' a vedere che in caso di morte della Ascensión il don Kikolone la chiamerà "badante" o "la donna che veniva a fare le pulizie".

      Altro argomento: nota tecnica a proposito del termine "abduzione", traduzione volutamente troppo letterale del termine americano abduction, utilizzato in ambiente ufologico per indicare i "rapimenti alieni".

      Molti protestanti americani sono convinti che quando il Messia tornerà, rapirà gli eletti verso il cielo. Ogni tanto arriva la notizia di qualcuno che ha avuto un incidente stradale perché appena ha visto in cielo un fenomeno curioso (un lampo, una stella cadente) si è sporto troppo dal veicolo per prepararsi al rapimento.

      Nel caso dei protestanti il rapimento viene chiamato rapture per distinguerlo da abduction (che nella parlata americana attuale ha un retrogusto di "sequestro" e di "possessione diabolica").

      Elimina
    4. Sì, FungKu ha colto con efficacia questo arcano della predicazione neocatecumenale che, da cattolici, stentiamo a cogliere, e cioè il tema del rapimento della Chiesa che, secondo una recente dottrina in voga presso le Chiese protestanti pentecostali, dovrebbe avvenire prima della grande tribolazione, che sarà appunto risparmiata ai veri credenti che governeranno con Cristo durante il millennio e, in cielo, giudicheranno le nazioni.
      Ed è esattamente ciò che Kiko predica da anni: la seconda venuta di Cristo la notte di Pasqua, quando i neocatecumenali vegliano e tutti gli altri cattolici dormono, l'incontro con Cristo nell'aria, l'assenza del giudizio personale e il fatto che regneranno sulla Terra e giudicheranno i popoli (predicazione che accomuna anche avventisti, Testimoni di Geova e Chiesa del Dio Onnipotente). Dicevo, noi non ce ne accorgiamo, ed è abbastanza tragico che dei cattolici siano in modo subdolo ed all'interno della Chiesa cattolica indottrinati come gli 'evangelicals'. Questo è il motivo per cui è facile passare dal catecumenalismo al pentecostalismo.

      Elimina
    5. A proposito di rapimento della Chiesa: una risposta di Padre Angelo Bellon ad un lettore di Amici Domenicani. (Chi saranno queste persone di mia conoscenza di cui parla il lettore?) ;-)

      Elimina
  8. Cari fratelli cristiani, noi siamo stati uniti dal Nostro Signore, e per questo che siamo chiamati cristiani. In noi gli altri, chiamati a loro volta a seguire Gesù, devono scorge i tratti del Signore. E per questo che mi sento di dirvi che non dobbiamo mai dimenticarci di avete un grandissimo amore verso la Santissima Eucarestia. Nella S.E. troviamo la nostra Pasqua, tutta intera, c'è la nostra salvezza, c'è il Paradiso in terra, c'è il nostro Dio. È per questo che dobbiamo avere una grandissima attenzione a come ci presentiamo nel riceverla. In quel momento la nostra volontà deve essere annientata e ci dobbiamo affidare alla Volontà Divina, il come fare ce lo spiega Gesù nelle sue parole santissime: questo è il mio corpo... fate questo...
    Queste parole ci devono entrare dentro come Fuoco 🔥 che brucia ogni scoria. Tutto ciò che è avverso alle parole di Gesù va rigettato con forza. Lasciamo che Gesù entri sempre più nel nostro cuore cosicché Egli potrà guidarci e salvarci, cosicché in noi opererà lo Spirito della Resurrezione e risorgeremo da tutte quelle situazioni passate, presenti e future. In questo periodo nel quale ci troviamo, periodo molto duro e incerto, ecco che credo sia fondamentale unirsi allo Spirito Divino, molte sono le ingiustizie, molti gli egoismi, molti sono coloro che non hanno cuore per il prossimo che è in estrema difficoltà. Ecco perché c'è bisogno dello Spirito di Dio, se facessimo affidamento alla volontà umana, ecco che finiremmo male.
    Purtroppo molti in mezzo a noi sono accecati dalla presunzione e dall'orgoglio, non riescono a vedere oltre i propri interessi, o non vogliono proprio, e per cui solo con uno Spirito unito allo Spirito, cioè solo con Dio dentro di noi, e noi che non lo ostacoliamo, e per cui Dio che ci porta in Dio, ecco che solo così tutto ciò che ci accade non potrà nuocerci e riusciremo ad oltrepassare le tenebre.

    Cristiano Della Domenica.

    RispondiElimina
  9. È Dio che ti parla! Tramite me!
    Passa il Signore!
    il Signore ti ha chiamato qui, oggi!
    Il catechista ha lo Spirito!

    Ecco, la madre di tutti gli inganni in quattro battute, e potremmo aggiungerne altre a corredo!

    Occorre riflettere e riflettere sul peso di certe affermazioni, sconsiderate a dir poco!

    Poichè tutto si fonda su questo:

    Il Signore opera nel Cammino e solo nel Cammino attraverso i catechisti che sono i suoi inviati.
    Questa la grande astuzia, tra le altre! Per tenerti agganciato e soggetto.

    Quindi, mentre dicono che Dio parla nella storia, poi ti istillano che Dio va solo con loro, dovunque, sempre!
    E', così che il Signore cessa di essere nei tuoi genitori malati, nel tuo matrimonio, nei tuoi figli, nel tuo lavoro, nella tua vita concreta insomma, e sta nel Cammino soltanto o primariamente. Nei suoi periodici appuntamenti: le celebrazioni e le preparazioni ma soprattutto nelle Tappe, quando ti tocca farle con la tua comunità; scadenza ineludibile, imperdibile, per carità.
    Sicchè tu preghi, in ogni tempo, che mai ti accada la iattura di essere impedito a partecipare. Mai sia! Che cosa sarà di te? Se quando tu debba fare la prossima Tappa (tanto agognata e attesa) ti ritrovi con un impedimento insuperabile? Nulla di peggio può accaderti nella vita!

    Che oltretutto significherebbe che Dio ti sta "vomitando dalla sua bocca" e non apre più cammini nel mare per te....

    E dunque, quando i catechisti convocano per questa cosa dei Passaggi o anche solo per un incontro con la comunità TU DEVI STARE LI', dovessi passare anche sul cadavere di tuo padre. Altrimenti il Signore passerà per tutti gli altri, MA NON PER TE.

    (Altre volte ho raccontato di Carmen arrogante appellare malamente davanti a tutti un povero presbitero giunto in ritardo alla Convivenza di itineranti direttamente dal capezzale del padre agonizzante. Manco fosse un bastardo traditore della divina chiamata ed elezione: "Il Kairos per te è passato. Lascia che i morti seppelliscano i loro morti, dice il Signore, hai dimenticato?" "Puoi anche andartene via di nuovo, adesso. Il tempo è scaduto" aggiunse l'arpia arcigna. E lì tutti a tremare...)

    Ah, quante volte ho sentito gettare addosso ai fratelli la parola "Lasciate che i morti seppelliscano i loro morti". Poi non a chiacchiere, ma per davvero ho visto lasciare genitori morenti, figli malati, ho visto fratelli allontanarsi dal lavoro in momenti in cui la coscienza li chiamava ad altro, sol perchè Il Catechista convocava, e tu ben sapevi cosa significasse quella chiamata!

    Essendo Dio stesso che ti chiamava, questo ti dicevano, tu dovevi andare, anche a costo di licenziarti. Ad ogni costo.

    Questo del che Dio ti parla solo lì e solo attraverso di loro è una bestialità immensa.

    La storia del Kairos, che è sempre e solo il LORO Kairos. Ripetuto fino alla nausea.

    La prima sera, quella delle presentazioni, di tutti si doveva dar conto, si segnavano gli assenti, alcuni venivano raggiunti da ulteriori telefonate in extremis. Un ultimo tentativo di richiamo al ravvedimento operoso.

    Il Signore ti ha chiamato oggi qui! Il Signore OGGI ti parla attraverso di me....

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto interessanti le analisi che fai delle tue esperienze nel Cammino.
      Una realtà distopica

      Elimina
    2. distopica.....

      Elimina
    3. Senti Anonimo,
      ci sta che uno non conosca un termine della nostra ricca lingua. Non ci vuol molto, oggi con internet non devi neanche scomodarti a consultare un buon vocabolario che ognuno di noi farebbe bene a tenere sempre accanto.
      Ti risparmio anche questa piccola fatica e copio qui una delle più comuni definizioni di

      distopica

      Distopia
      Una distopìa, o anche anti-utopia, contro-utopia, utopia negativa o cacotopia, è una descrizione o rappresentazione di una realtà immaginaria del futuro, ma prevedibile sulla base di tendenze del presente percepite come altamente negative, in cui viene presagita un'esperienza di vita indesiderabile o spaventosa.

      Dalla Treccani:

      distopìa2 s. f. [comp. di dis-2 e (u)topia]. – Previsione, descrizione o rappresentazione di uno stato di cose futuro, con cui, contrariamente all’utopia e per lo più in aperta polemica con tendenze avvertite nel presente, si prefigurano situazioni, sviluppi, assetti politico-sociali e tecnologici altamente negativi (equivale quindi a utopia negativa): le d. della più recente letteratura fantascientifica.

      ------
      Importante per voi che vi mettete sempre in polemica senza mai concentrarvi nella sostanza di quello che tentiamo di trasmettere e testimoniare.

      Peggio per voi, un'altra occasione persa!

      Pax

      Elimina
    4. E al mio commento di stanotte voglio ancora aggiungere una cosa, anche se è una conclusione tanto logica che chiunque può trarla da sè:

      Se non è questo becero fanatismo della peggior specie schifosa (frustrante alienante avvilente) ditemi voi qual è!

      Pax

      Elimina
    5. anonimo degli insulti ti sei perso un megainsultone tra le pieghe dei commenti vediamo se lo trovi. io so dov'è ma non te lo dico.

      Elimina
    6. Megainsultone...Chi lo trova avrà uno sconto del 2% sulla decima. Orsù, tutti a cercare.....

      Elimina
    7. Megainsultone? O bestialità o realtà distopica (ma nel secondo caso per percepire l'insulto bisogna prima consultare il dizionario)😉
      Se vinco vorrei monetizzato quello sconto sulla decima, mi auguro retroattivo.

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Questo Prontuario ha qualcosa di geniale.
    Sa toccare le anomalie del Cammino in modo ironico, ma vero.
    Non è nemmeno una caricatura del Cammino, perché non esagera in nulla.
    Piuttosto mi ricorda il film "Il grande dittatore" di Chaplin.

    Quando i comportamenti umani sono esagerati e si distorcono, cioè si disumanizzano, oltre a "scollegarsi" dalla grazia, che presuppone la natura, hanno sempre anche qualcosa di grottesco che si presta al ridicolo.
    Cosa che Fung Ku riesce a evidenziare molto bene nel rispetto delle vittime che, ne sono certo, sono le prime capaci di riderne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo le vittime non ridono

      Elimina
    2. Neocatecumenalese è l'acronimo di :

      Neocatecumeno Eretico Ormai Certamente Anacronistico Travolgentemente Elusivo Cattivo Umanamente Mamotreticamente Esaltato Naturalmente Anaffettivo Leggermente Energumeno Straordinariamente Ebete

      Elimina
    3. Ecco un altro acronimo molto ben riuscito. Grazie

      Elimina
    4. Le vittime del Cammino hanno poco da ridere.
      Con l'inganno e coi ricatti morali, sono stati derubati materialmente e spiritualmente.
      Sono stati indotti ad attirare nell'errore e nell'eresia i propri cari.
      Hanno dovuto prendere decisioni (lavorative, familiari, ecc.) di cui almeno in parte se ne pentono.
      Hanno faticosamente cominciato a ricostruire la propria vita fuori dal Cammino, finalmente assaporando la libertà dei figli di Dio, oppure - in certi tristi casi - avendo rifiutato in blocco la fede e l'appartenenza alla Chiesa.

      Nostro Signore saprà come "ricompensare" quei due nuovi falsi profeti, Kiko e Carmen, e i loro zelanti lacché.

      Elimina
    5. Mi permetto di interpretare il pensiero di Pietro (NON del Cammino):

      Quando i comportamenti umani sono esagerati e si distorcono, cioè si disumanizzano, oltre a "scollegarsi" dalla grazia, che presuppone la natura, hanno sempre anche qualcosa di grottesco che si presta al ridicolo.

      Fung Ku ha evidenziato le scabrosità del Cammino con molto garbo e sana ironia.

      Per questo Pietro dice che è certo avrà strappato un sorriso anche alle vittime stesse di queste bestie senza coscienza.

      Questa la chiave di lettura, credo di aver capito.

      Chiedo scusa per l'intromissione.

      Buona Festa del Buon Pastore a tutti. E ci pensi Lui a noi tutti.

      Pax

      Elimina
    6. Esatto Pax.
      Penso che anche gli ex camminanti possano divertirsi a leggere il post di Fung Ku.

      Elimina
  12. Promemoria per i cretineocatecumenali: la Decima non è prevista dallo Statuto, perciò non va pagata.
    Se qualcuno obiettasse che la Decima è prevista dal Direttorio Catechetico, allora ugualmente non va pagata poiché:

    1) il Direttorio non è pubblicamente verificabile, quindi non si può essere certi dei termini con cui parla della Decima;

    2) il Direttorio, per definizione, non è un documento normativo (altrimenti si chiamerebbe Statuto);

    3) Kiko stesso si è lamentato che il Direttorio non corrispondeva alle sue cosiddette "catechesi".

    Quindi, quando il solito asino neocatecumenale raglia a favore delle Decime, o è in conflitto d'interessi o è un emerito cretino che vuol far arricchire i caapicosca della setta.

    Tra i personaggi del ciclo di Kipling sulla jungla c'è Tabaqui, lo sciacallo vile (incapace di andare a caccia da solo), servile e lecchino (va adulando la tigre Shere Khan perché ciò gli dà accesso ai rari avanzi delle sue prede). Magari il Tabaqui neocatecumenalizio va adulando i suoi capicosca e proclamando la sacralità delle Decime a Kiko solo perché spera di cavarne qualche vantaggio - non necessariamente di natura economica, potrebbe persino essere un vantaggio immaginario ("oh, il MegaCatechista mi stima!").

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, la Decima è rivelazione pura degli illuminati. Arcano degli Arcani. Tanto superno che solo gli eletti veri (loro) hanno accesso alla sua comprensione.

      Per cui si sentono legittimati a continuare a realizzarla. Contro tutto e tutti.
      A prescindere quindi anche dalla previsione negli Statuti, che si capisce mai avebbe potuto esserci.
      Ma ciò non toglie nulla alla sua piena cittadinanza nel Cattolicesimo!

      Se lo hanno detto Kiko e Carmen!

      A prescindere quindi dalla consapevolezza dell'esistenza di questa regola da parte della Chiesa essa è valida e da attuare: Fratelli sganciate la grana!!!

      La Chiesa infatti non può arrivarci mai da sola così com'è. Incrostata e ricalcitrante a farsi rigenerare da Kiko, il formidabile trasformatore. Eppure basterebbe poco: farsi attirare nei suoi sincronizzati ingranaggi dai quali esci tutto rinnovato.

      Pax

      Elimina
    2. Anonimi senza nick e Fallaci vari, state alla larga oggi che è meglio!

      Elimina
    3. E se stessero per sempre alla larga sarebbe il meglio del meglio. ma non lo fanno....

      Elimina
    4. Anche i pagani chiamavano i primi cristiani con l'appellativo di "asino".
      Fallacio Vinicio

      Elimina
    5. Vedi però che dopo tutto qualcosa in comune con i primi cristiani l'avete davvero? Anzi voi siete ancora meglio, perché i primi cristiani venivano chiamati così, ma non lo erano.

      Elimina
    6. Ma infatti Valentina io non pensavo tanto ai primi cristiani, ma ai pagani che hanno sempre chiamato i cristiani con quell'appellativo. Passano i secoli e la storia si ripete.
      Fallacio Vinicio

      Elimina
    7. Già lo sappiamo che i neocatecumenali si ritengono gli unici cristiani, gli eletti, il sale della terra: lo insegnano fin dalle catechesi iniziali. Quelli che li sopportano e non li mettono in difficoltà, sono i salati. Tutti gli altri, sono i pagani, non sono fratelli nella fede, alcuni addirittura, che se ne sono andati sbattendo la porta delle salette, sono i Giuda.

      Elimina
    8. Fallacio, come sempre non hai compreso.
      I pagani chiamavano asini i primi cristiani perchè andavano a morire cantando e li trovavano insensati: come si fa a subire il martirio cantando?
      Voi siete asini, asini e basta. Nel senso di ciucci.

      Pax

      Elimina
  13. Invece di scrivere stupidaggini guardate a RAI 1 il Papa ha ordinato nuovi sacerdoti, alcuni provenienti dal Redemptoris Mater, quindi dal Cammino Neocatecumenale, ormai le vocazioni escono in maggioranza dal Cammino Neocatecumenale, ciò testimonia la presenza dello Spirito Santo. Altro che sciocchezze che scrivete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due su nove. E speriamo resistano, questi numeri non li pubblicate, ma sappiamo che già due anni circa dopo l'ordinazione molti di questi presbiteri provenienti dai seminari RM vanno in crisi, e addirittura abbandonano la veste e/o perdono la fede.

      Elimina
    2. ... voce del verbo "Approvati!"

      "Tu giudichi!" "Ha lo Spirito!" "Ingannati dal demonio!""

      catechistone?

      Elimina
    3. Anonimo 10:49, Lutero era monaco agostiniano.

      Irene

      Elimina
    4. "ormai le vocazioni escono in maggioranza dal Cammino Neocatecumenale"
      Secondo me hai problemi con la matematica. In Italia l'anno scorso sono stati ordinati 342 sacerdoti. Di questi sai quanti sono usciti dai seminari RM? una diecina scarsa.
      Quindi, con tutto il rispetto...MA CHE STUPIDAGGINI DICI?

      Elimina
    5. Complimenti per i due nuovi sacerdoti, spero vadano quanto prima in itineranza, per essere fedeli alla Chiamata che hanno ricevuto. I Redemptoris Mater, infatti forma presbiteri per la "nuova evangelizzazione". Ovviamente spero che lo scrivente, altre a vedere le ordinazioni in TV, li accompagni nella missione. O è il tipico "fratello", che guarda gli altri partire e vede le cartine dei luoghi evangelizzatrice standonese sulla poltrona a fare previsioni e pronostici tipo Risiko. Non c'è limite di età per andare in missione, ma la missione vera intendo come diceva Carmen la "cara estinta". Non la missione pantofolaia. Congratulations.
      Pinco.

      Elimina
    6. La missione 'vera' che Carmen non fece mai, si limitò a mandarci gli altri. Lei, a quanto risulta dai suoi Diari, soffriva per non aver ricevuto il regalino giusto per il suo compleanno.

      Elimina
    7. Secondo la logica del camminate anonimo delle 10 e 49, 2 è più di 7.
      Nove nuovi sacerdoti, di cui la MAGGIORANZA, cioè 2, sono del Cammino.
      Sembra una sciocchezza, ma così non è: è la dimostrazione che il Cammino si fa grande sminuendo la Chiesa.
      PS: tra 2 anni, si sarà dimezzato. Se va bene.

      Elimina
    8. Il Papa, quando ha ordinato a s. Pietro i nuovi sacerdoti, ha detto che non ci si fa sacerdoti per carriera, ma per servizio. Una condanna quindi del carrierismo e dei soldi, a prescindere che vengano dai Redentoris Mater o da seminari normali. Questo è importante

      Elimina
  14. in fondo voi rosicate per non poter godere del cammino come noi....siete soli tutto il giorno tra una masturbazione ed un commento copia incolla teologico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gaudeatis igitur, iuvenes dum estis!
      daje tutta, finché siete gggiovani!!

      Elimina
    2. Non ti confondere, caro, quello è un problemino che che avete voi, anzi, una vera e propria emergenza, a quanto pare, che neppure il 'dio Cammino' può risolvere, ci vogliono gli 'psicologi del Cammino' (altra professionalità sempre più necessaria tra le nostre fila, oltre a quella degli psichiatri e degli avvocati).

      Elimina
    3. E.C. Le 'vostre fila' naturalmente

      Elimina
    4. Mica sono tutti come voi...

      Elimina
    5. @anonimo
      Il tuo commento è di una volgarità be di una presunzione che neanche meriterebbero risposta, ed è buono dei tanti che ho sentito quando ero in Cammino per cui non mi stupisce più di tanto; in ogni caso vorrei risponderti lo stesso: il Cammino l'ho conosciuto per circa 10 anni e sono uscita per libera scelta nonostante abbiano provato a farmi restare, e potrei tornare in qualunque momento se lo volessi. per cui non sto rosicando affatto ma sono felice nella mia parrocchia

      Non mi esprimo riguardo al tema citato, ti hanno già risposto e io preferisco non aggiungere altro, ma riguardo al copia incolla ci vuole un bel coraggio per accusare noi considerando che Kiko ha copiato dai cursillos, protestanti,ebrei,testimoni di Geova e che perfino le sue icone sono un plagio documentato dalla stampa spagnola, mentre i canti secondo molti erano di Filippucci

      Elimina
    6. in fondo voi rosicate per non poter godere del cammino come noi....siete soli tutto il giorno tra una masturbazione ed un commento copia incolla teologico...

      ???
      L'avete capito? Io no.

      Buona domenica di Resurrezione a tutti i figli di Dio.

      Elimina
    7. Le vostre reazioni da riflesso pavloviano sono disgustose.
      Nel cammino comunque vige una vera e propria fissa per l'autoerotismo, in 18 anni ho sentito più volte la parola "masturbazione" che "adorazione" o "Santa Messa".

      Tomista EX nc

      Elimina
    8. C'è da chiedersi se l'intento sia più quello di avvilire chi lo fa o quello di far sentire anormale chi non lo fa.

      Elimina
    9. Il gusto del turpe tipico dei camminanti.
      Faccio mio il commento di Valentina delle 13 e 54.

      Elimina
    10. Anonimo 11:58,magari sei solo anche Tu poverello,visto che hai il tempo di venire a leggere su questo blog, e forse lo fai pure tra una masturbazione e un altra,voi siete specialisti a parlare di queste porcate e sai perchè?perchè lo fate,e poi dite degli altri,quelli che voi siete.

      Elimina
  15. n fondo voi rosicate per non poter godere del cammino come noi....siete soli tutto il giorno tra una masturbazione ed un commento copia incolla teologico...

    Quelli come te sono una razza di servi che cercano affannosamente un padrone per farsi mettere il collare, al fine di essere legati a un palo e porsi al servizio deicapricci di questo, obbedienti a ogni suo capriccio. Il metro di catena che il padrone vi ha lasciato e la ciotola nella quale vi saziate. di quel poco che cade dalla sua mensa, vi convince d'essere stati salvati dalle insidie della strada e, assunta la convinzione di essere finalmente liberi e privilegiati, abbaiate kerigmaticamente per ogni dove persuasi del fatto che chi vi ha ristretto v'abbia fatto il generoso dono dela libertà, ovviamente è vero: la libertà di essere castrati nel corpo, nell'anima e nello spirito.

    A voi solo la protezione animali vi dovrebbe tutelare dai maltrattamenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 25 aprile 2021 13:10 ha detto: " la libertà di essere castrati nel corpo, nell'anima e nello spirito."

      Carissimo "portajella", sostantivo ormai accettato anche dal Papa; io nonostante la quasi veneranda di quasi 71 anni,
      funziono benissimo sia nel corpo, nell'anima e nello spirito.
      Io HO, come in effetti HO, il libero arbitrio donatomi da Cristo e decido per me come mi pare e piace!
      Quindi la jella o la zella, come normalmente definita a Roma, la puoi tranquillamente gettare su qualche altro.

      Ruben.

      Elimina
    2. Anonimo 25 aprile 2021 13:10
      Forse non ho capito bene se sei un Neocat o no, non ti sei espresso molto chiaramente ed ho risposto di conseguenza;
      in ogni caso mi sono espresso con verità.

      Ruben.

      Elimina
    3. @ruben, "Forse non ho capito bene se sei un Neocat o no, non ti sei espresso molto chiaramente ed ho risposto di conseguenza", non sia mai che si possa offendere qualcuno che non siano i soliti asini "neocat". Tranquillo ruben, non credo che l'anonimo sia un asino "neocat" e comunque ha capito il tuo lapsus e non si sarà offeso.
      Fallacio Vinicio

      Elimina
    4. Ruben
      Anch'io ho settant'anni (29/11/1950) e comunque mi rivolgevo al gentiluomo di cui avevo estrapolato la parte più "dottrinale" del ragionamento

      non mi sono espresso bene io o hai capito male te, capita.

      Elimina
    5. Anonimo25 aprile 2021 15:45
      @ruben, "Forse non ho capito bene se sei un Neocat o no, non ti sei espresso molto chiaramente ed ho risposto di conseguenza", non sia mai che si possa offendere qualcuno che non siano i soliti asini "neocat". Tranquillo ruben, non credo che l'anonimo sia un asino "neocat" e comunque ha capito il tuo lapsus e non si sarà offeso.
      Fallacio Vinicio
      -----
      Fallacio Vinicio,
      personalmente non ho richiesto la tua opinione, visto che conti quanto il due di coppe, quando regna bastoni.

      Ruben.

      Elimina
  16. Carissimi, sto preparando un blog, collegato in parte anche a questo, dove sto inserendo le testimonianze sugli oltraggi alla Santissima Comunione.

    https://cristianodelladomenica.blogspot.com/
    Il blog è in costruzione, e per cui è in continua modifica, ma comunque si possono attingere alcune informazioni molto utili.
    Volevo dare un'idea agli amministratori del blog Osservatorio, è questa:
    sul vostro blog vi sono tante testimonianze di persone maltrattate dai nc, e per cui sono testimonianze dirette, e queste vanno dalle: calunnie ricevute, estorsioni, oltraggi, giudizi, manipolazioni, ruberie, abusi sessuali, pedofili, profanazioni della Comunione, profanazioni liturgiche, ecc, ecc.
    OK!
    E per cui davanti a tutto questo secondo me sarebbe bene raccogliere tutte le testimonianze e fare un "Giorno della Memoria", come per la Shoha, come per il 25 Aprile che è oggi, come per le Foibe e via dicendo.
    Cioè scegliere un giorno, ben preciso, e ben scelto, come l'8 dicembre, e inserire questo giorno della memoria. Secondo me è bene scegliere l'8 dicembre perché sappiamo che qualcuno ha detto una certa cosa, ovvero di aver ricevuto un comando, e per cui noi in quel giorno mettiamo in evidenza che quella cosa che è stata detta non è stata fatta e non la si vuole fare. Lasciando perdere se è vera o non è vera, noi ci limitiamo a riportare dei fatti, poi sarà la Storia che giudicherà le azioni. L'importante è, se mi posso permettere di dare qualche consiglio, che venga fatta con libertà di spirito, con verità, senza sentimenti di vendetta, per amore a Dio.
    Poi l'impostazione fatela voi, cioè inserendo le testimonianze e delle preghiere per i soprusi.
    E' solo un'idea iniziale che può essere migliorata.

    RispondiElimina
  17. Quando ho letto tempo fa un vostro post dove si parlava di diffusione della pornografia nel Cammino, chiesi un parere all'amico iglesiente che era ancora nel Cammino, e lui l'ha negato. Ha sempre sostenuto che il vostro blog e altri simili, che conosce ma non legge, dicono quasi sempre la verità sul Cammino, ma alcune cose le smentisce, tra cui la pornografia. Sostiene che la pornografia sia un grave peccato per chi la legge, e i camminanti non lo fanno. A parte questo, volevo invece chiedervi come mai sostenete questa tesi . Forse i camminanti lo dicono nelle confessioni pubbliche o se ne vantavano nelle chiacchierate? Se fosse vera la prima tesi, ci vuole un bel coraggio a parlarne. Per come sono fatto io, a parte che non leggo roba simile, mai e poi mai lo direi pubblicamente, esclusivamente in confessione, quella vera, non quella pubblica. Aldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non lo so se è vero o no ma che nel cammino ci sia un interesse particolare per il sesso è innegabile... Elena

      Elimina
    2. Ne ha parlato a lungo don Pezzi sia nell'Annuncio di inizio corso 2019-20 sia in quello 2020-21.

      Elimina
  18. Per quanto riguarda il demonio, segnalo a FungKu due espressioni del gergo neocatecumenale: 'stai in braccio a Satana' (che non si riferisce ai peccati, quelli per loro non ti mettono in pericolo quanto il rifiuto del Cammino o dei catechisti) e 'vedi? qui il demonio ti frega', sempre riferito a concetti di buon senso o coerenti alla dottrina cattolica che possano andare in antagonismo al Cammino.
    Il primo va enunciato con faccia scura da diagnosi infausta, il secondo con arguzia tipo: ti credi furbo? Ora ti sistemo io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina! Aggiungo e suggerirò il primo a quelli di Rinascita Savonarolana, che usano un'espressione simile ma meno ripetibile, per i grandi peccatori indefessi: "Quello sta in # a Satana!" e siccome sono arcinemici dei Neocatecumenali: "Kiko sta in # a Satana!"

      Però "in braccio" è meglio.

      PS Anonimo degli insulti, occhio a copiare che a Rinascita Savonarolana non scherzano eh. Mai.

      FungKu, Commissione Per L'Uniformazione Ecumenica Delle Sette Sette.
      (PS se non passo la censura, cari saluti e grazie comunque!)

      Elimina
    2. Di nulla, caro FungKu, e grazie per questo ottimo prontuario! Auguri per la tua candidatura a nuovo Pappa dei pastafariani: che il Grande Spaghetto Volante sia con te.😘

      Elimina
  19. Aldo, la cosa si spiega con il fatto che il tuo amico non era molto assiduo in comunità. Sono almeno un paio di annunci che don Pezzi mette al corrente del fatto che c'è un problema serio nelle comunità, che ci sono fratelli, catechisti e anche presbiteri dipendenti da pornografia e consiglia di avviarli a gruppi di recupero da frequentare parallelamente al Cammino.
    Se facciamo certe affermazioni, è perché le abbiamo lette alla fonte, dagli stessi Kiko e don Pezzi e dai loro Annunci ripetuti in tutte le lingue e a tutte le comunità.
    Può essere pure che il catechista o presbitero del tuo amico non le abbia riferite nelle convivenze di riporto, per dimenticanza o altro motivo. Oppure che appunto lui non abbia partecipato a questi incontri. Devi comprendere che ai neocatecumenali non vengono dati mai i testi delle catechesi, devono andarsele a sentire di persona, perché altrimenti, secondo loro, lo Spirito Santo non agisce e sono inefficaci. Quindi per assurdo ne sappiamo più noi senza mettere piede in comunità da anni, di loro che ci vanno tutti i giorni. Questo è il modo in cui le cose si sanno in comunità: solo per trasmissione orale. Il resto è coperto da arcano.
    Comunque di peccati sessuali si parla sempre volentieri in Cammino: in questo caso la novità assoluta è che non ritengono che la dipendenza si possa risolvere dicendo 'smetti di vedere pornografia, obbedisci ai tuoi catechisti!' (come secondo loro si risolvono tutti i problemi, addirittura i problemi sessuali delle coppie) ma consigliano appunto la frequenza di gruppi di auto aiuto. Naturalmente solo di quelli sponsorizzati dal Cammino.

    RispondiElimina
  20. Nel 2000, quando entrai nei focolarini, conobbi una coppia giovane con un figlio piccolo e la madre di lei che venivano dal Cammino del Poetto. Siamo diventati amici, e chiesi loro il motivo del perchè avessero lasciato il Cammino. Risposero che i camminanti erano un po troppo cupi di carattere, mentre loro sono molto gioviali e si trovano bene con i focolarini, che hanno sempre il sorriso in bocca, tanto che papa Francesco, nell'udienza data alla nuova presidente Margaret karram chiese : ma perchè voi focolarini ridete cosi tanto? suscitando una risata nella sala, c'è un filmato anche su youtube. Mi colpi però la madre di lei che, vedova,, non sopportava le cosidette confessioni pubbliche, proprio perchè c'erano coppie, soprattutto quelle giovani, che scendevano in particolari di sesso parlando della loro vita coniugale intima. Ho ricordato questo episodio dopo aver letto i commenti precedenti. Per fortuna nel mio movimento non accade niente di tutto ciò; quando parliamo in comunità, si deve rimanere sempre sul generico quando si racconta un episodio della propria vita, senza nomi e dettagli che non aggiungono niente a quello che si dice. Aldo

    RispondiElimina
  21. Riguardo alla risposta di Valentina, poi, mi lascia perplesso che Kiko e don Mario abbiano parlato di questo, evidentemente nelle comunità c'è gente che ammette di leggere materiale pornografico. Quello che sto contestando è il fatto che ne parlino in pubblico, non dubito che sia vero. A questo punto sono davvero contento di non aver mai appartenuto al Cammino, io non avrei sopportato nulla di tutto questo, anche perchè sono molto introverso e mai parlerei delle mie cose private in pubblico. In comunità infatti parlo raramente. Da quel lato sono un po anomalo come focolarino, non sono di quelli che sorridono sempre, qualcuno me l'ha rimarcato, dicendo che forse sarei stato meglio proprio con i neocat, il giorno risposi che era proprio quello che non volevo, volevo stare con gente più gioiosa, il fatto è che non sono riusciti molto a farmi diventare tale. Aldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro ALdo, forse non sarai diventato più sorridente con i focolarini, ma ti assicuro che con i neocat. saresti diventato molto più cupo: non facendo il Cammino non ti sei perso proprio niente, anzi. Ti sei risparmiato molti malumori, mal di testa e malesseri complessivi, del corpo e dell'anima, molte offese e calunnie ricevute e molto altro ancora che sarebbe troppo lungo davvero da elencare. E pensa che le persone come te che giustamente non amano spiattellare i propri fatti davanti a tutti vengono definiti con disprezzo ipocriti, bugiardi e cristiani della domenica. Davvero non ti sei perso nulla! E riguardo al sorriso, penso che il Signore non guardi le nostre labbra ma il nostro cuore. Meglio non sorridere, ma avere un animo limpido che il contrario. Buona vita.

      Elimina
  22. Ho fatto una ricerca sulla "Decima". Ed ho scoperto delle cose. Ci saranno piccole sorprese.
    Una cosa che mi incuriosisce, che vi chiedo per capire un aspetto è che anche i Leviti dovevano dare una decima sulla decima.
    Chiedo a voi che avete fatto il Cammino a lungo: vi risulta che coloro che attingevano alle decime, sappiamo chi sono in grandi linee, ne davano una anche loro?
    Giusto per capire se anche in questo fatto hanno usato la Bibbia a convenienza oppure hanno tentato di prenderla sul serio.

    Attendo una vostra risposta.

    Cristiano Della Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teoricamente dovrebbero darla anche loro. Poi cosa succeda col contenuto di quel sacco nero lo sa solo il responsabile.

      Elimina
  23. Il giorno che la merda acquisterà valore, i camminanti nasceranno senza culo. Spiegazione prosaica del detto : sterco del demonio

    RispondiElimina
  24. Prontuario è l'acronimo di :

    Pensieri Ridicoli Ogni Neocatecumeno Trova Ubbidendo Ancora Ridicoli Incisivi Ordini

    Cioè, se un camminante obbedisce stolidamente ai suoi catechisti senza ragionare, ci rimette l'osso del collo

    RispondiElimina
  25. Bellissimo questo articolo, un elenco preciso di tutte le corbellerie che si dicono in comunità.Se non fosse per il fatto che li dentro ho buttato i miei migliori anni, frequentato una massa di gente che non vale nulla, che mi hanno finito di rovinare, e che per 20 anni sono stato lì dentro, mi verrebbe da ridere per quanto sono ridicoli e stupidi da seguire una massa di esaltati. Ma una cosa sono serviti, però, mi hanno aperto gli occhi sulla chiesa, assente, muta, cieca, e di un dio sopravvalutato, ed ho smesso oltre che andare nella setta, di frequentare la chiesa e credere che esiste un dio buono, giusto etc e che da la colpa a tutto il suo creato, tranne che a se stesso.E per fortuna che vuole che ognuno di noi si assuma le proprie responsabilità, ahahahhha, dà solo fardelli e pesi, come fanno in comunità. Almeno ad una cosa sono serviti, nonostante il male che hanno fatto, mi hanno aiutato a liberare dai sensi di colpa che la chiesa impone, a non andare più in chiesa, ed a smettere di pensare che la gente in chiesa avesse un cuore, ma anzi fanno più schifo perché falsi ipocriti.
    Ex fratello

    RispondiElimina
  26. Concordo su tutte le voci del prontuario, tranne che su una, lo "sterco del diavolo".
    Questa espressione infatti veniva utilizzata dai primi Padri della Chiesa (San Basilio magno di Cesarea e poi anche San Francesco) e qualcuno, tipo Papa Francesco, l'ha ripresa anche al giorno d'oggi.
    Questa non è un'invenzione neocatecumenale, lo dico per correttezza.
    Altrimenti c'è chi ci potrebbe speculare sopra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Quindi devo veramente seguire esso per vedere dove va in bagno...
      Poi dividiamo!

      FungKu. Mascherine, Guanti, Paletta e Sacco Nero. Solo Giorni Feriali.

      Elimina
    2. Tutto questo ben si sa. Ma ciò che rende questa espressione un mantra nel Cammino è l'uso che se ne fa.

      Kiko lo ripete in modo ossessivo per far sì che - se pure "Pecunia non olet" - gli adepti, schifati dal contatto con simile immondo prodotto spontaneo del ripugnante demonio, se ne tengano alla larga e lo gettino volentieri nel primo "Sacco Nero" (che poi è sempre lo stesso e di un'unica provenienza) che si trova lì di passaggio per caso (che il passaggio poi sia frequente e scandito da tempi regolari, sarà cura degli "operatori ecologici" che prestano anche loro servizio rigorosamente gratuito al sistema organizzatissimo che prende il nome di C.N. (da precisare che trattasi di BUON NOME).

      Poi sarà cura di chi svuoterà i sacchi far pulizia perfetta e meticolosa, che non ne resti la minima traccia e neanche un poco dell'orrida puzza che aumenta a dismisura per la giacenza nel Sacco suddetto, che comunque sarà di brevissima durata..

      Ora, non c'è dubbio che questa espressione: il denaro è lo "sterco del diavolo" è stata altamente rivalutata da Kiko e compagni, tanto che se ne dovrebbe riscrivere per bene l'ultima accezione dei tempi nostri che si deve tutta a loro e che fa il paio con FREGATURA.

      Concludendo:
      questa espressione evidenziata ha pieno diritto di cittadinanza nel PRONTUARIO DI NEOCATECUMENALESE poichè, come tutte le altre elencate nel pregevole articolo che stiamo commentando, mette in luce un dato caratterizzante del percorso di "fede" IN LORO dei due astuti iniziatori travestiti da santi.

      Pax

      Elimina
    3. Di una cosa possiamo esser certi: il Cammino non ha inventato nulla: non ha inventato il catecumenato, la decima, la gratuità, l'anticristo che sta in braccio a Satana, la kenosi, l'agape, la comunione in mano, lo stare in piedi invece che genuflessi, il balletto e neppure il danaro sterco del diavolo. Ecco, forse il sacco nero non ha antecedenti biblici e patristici di rilievo...ma pensiamoci bene, anche quello lo avrà copiato da qualche parte!

      Elimina
    4. Per Fungku:se fossi in te, lavorerei soprattutto nei festivi. Altrimenti ti perdi la grande raccolta di letame dei sabati e delle domeniche, quando il sacco nero fa diversi giri di pista.

      Elimina
  27. Risposte
    1. Il tuo guru lo chiama un modo diverso ma esce sempre dalla stessa parte.....

      LUCA

      Elimina
  28. Manca "PREGACI sopra" usato quando le risposte sono finite

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.