giovedì 30 gennaio 2014

Ricordiamocelo sempre, quando si parla di FRUTTI

Specialità cattolica:
il sacerdote intermediario tra Dio e il suo popolo,
il Corpo di Cristo (che non è un cibo qualsiasi)
ricevuto umilmente e direttamente da un ministro di Dio



Specialità neocatecumenale:
il presbitero è un puro ornamento, un cameriere,
e il Corpo di Cristo viene distribuito e consumato
come se fosse un pasto qualsiasi e una bevanda fraterna,
come uno strumento che serve solo a simboleggiare l'unità



Sarà pure che il cammino dà tanti buoni frutti ma...
dà anche frutti molto velenosi: quelli liturgici e dottrinali.

Ricordiamocelo sempre!

57 commenti:

SEMPREMEGLIO ha detto...

Il dopo Cresima dei Neocatecumenali!

Sono venuti a proporre una gita domenicale e il campo estivo con tanto di video dei divertimenti a cui vengono introdotti i ragazzi del dopo Cresima. Una cassa ad altissimo volume per far comprendere che la musica prende il sopravvento su tutto. Nessuno si è sognato di parlare di neocatecumenato alla presenza del sacerdote, perciò.... non si sono presentati! Lo sfacelo nelle parrocchie è assicurato dove entrano i NC. Perché invogliare a Cristo alterando il Suo messaggio?

ilcuginodellapulcepellegrina ha detto...

il NEO CATECUMENATO è la grande BIDONATA del post concilio!
per far credere che vivono un cristianesimo più CHIC degli altri,hanno inventato i CAMERIERI DELLA COMUNIONE che mentre stai SEDUTO con le CHIAPPE comode comode passa quello lì a SERVIRTI.....ecco Monsieur questa è la sua SACRA PIETANZA, si sieda e si accomodi MA NON MANGIARE SUBITO!!!!!!!! infatti il GALATEO NC dice che devi ASPETTARE TUTTI GLI ALTRI: 1....2....3.....VIA!!! (gnam gnam)

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

FINALMENTE LIBERO..
a proposito di Cresima...l'anno scorso, nella mia ex-parrocchia, il parroco ha predisposto per il corso di Cresima 8 catechisti della 1° comunità neo-catecumenale, appartenente a quella parrocchia. Gli incontri erano delle vere catechesi "nascoste" (pensate che il diacono affiancato al parroco e ai catechisti fà parte di quella 1° comunità)...ogni incontro veniva proposta una catechesi con annessi "grafici" di kiko, come alle prime cetechesi. Non sembrava un corso di preparazione alla Cresima, ma un corso di preparazione al Cammino...poco si è parlato di "Sacramento della Confermazione" e dei 7 doni dello Spirito Santo. L'ultimo incontro, quello delle confessioni, si è celebrata una vera e propria penitenziale con "solo" canti neocatecumenali, e poi è stata organizzata un' Agape stile NC...oramai gli NC hanno preso il sopravvento su tutte le attività di quella parrocchia (dal corso per le Comunioni, a quello per il Matrimonio, etc, etc..)..mentre in un'altra parrocchia ho saputo da un amico, che ai futuri cresimandi, hanno fatto seguire oltre al corso di cresima anche quello delle catechesi Nc, camuffandoli come corso di Cresima extra...qualcuno se nè accorto e il parroco ha dovuto chiedere perdono per non avergli detto prima la verità sulle catechesi Nc....di quelli che hanno fatto la cresima nessuno è entrato in Cammino....
FINALMENTE LIBERO!!

Sebastian ha detto...

Sì, è da tempo che se ne parla. Questi zitti zitti stanno diffondendo le loro eresie. Anche nella mia parrocchia il catechismo di comunioni e cresima, come anche i corsi pre-matrimoniali, sono interamente gestiti dai NC.

Ma la cosa peggiore è il post-cresima, che in realtà è un pre-cammino (neocat). La struttura di questi incontri è stata decisa da Kiko stesso, ed è uguale in ogni parrocchia che decida di adottarlo. Il fine di questo post-cresima è quello di "pescare" nuovi giovani per le catechesi NC, preparando un terreno fertile per le catechesi e le prassi del CN. Infatti gli incontri sono basati tutti sulla Parola, su "cosa ti dice questo, dì fatti concreti", penitenziali, "agapi", canti NC, gergo NC...

Poi alla fine del corso (che dura mi sembra 3 anni), i ragazzi vengono UFFICIALMENTE invitati alle catechesi: cioè si fa proprio un incontro con tutti i gruppi di post-cresima riuniti dove si fa la "chiamata" per chi sente di voler seguire le catechesi.

Ruben ha detto...

@FINALMENTE LIBERO..
a proposito di Cresima...l'anno scorso, nella mia ex-parrocchia, il parroco ha predisposto per il corso di Cresima 8 catechisti della 1° comunità neo-catecumenale, appartenente a quella parrocchia. Gli incontri erano delle vere catechesi "nascoste" (pensate che il diacono affiancato al parroco e ai catechisti fà parte di quella 1° comunità)...ogni incontro veniva proposta una catechesi con annessi "grafici" di kiko, come alle prime cetechesi.
---
Analogamente accade qui a Roma, nelle Parrocchie Neocatecumenali, dove tutti i corsi prematrimoniali,sono tenuti da personale NC, Sacerdoti o catechisti che siano.
Circa la metà dei futuri sposi, fugge inorridita dal tono e dagli insulti gratuiti a cui sono sottoposti, e trovano rifugio nei corsi, delle Parrocchie dei "cristiani della domenica".

FDF ha detto...

Ciò è vero purtroppo anche per la Comunione e il Matrimonio.

Tutte le attività sono gestite da NC, il che significa che (ad eccezione della Cresima e della Comunione) tutte le altre attività catechetiche (fidanzamento, coppie in crisi, postcresima) sono gestite da persone nominate dai catechisti responsabili. Non ci si può proporre, hanno preso il controllo e se lo tengono. Hanno anche spinto il precedente parroco a togliere ogni catechismo parallelo ai francescani secolari. Altro abuso.
Così ora tutto l'indottrinamento (ops.... ) è gestito da NC.
Diversa situazione in un'altra parrocchia, nella quale il Parroco, giovane ex-NC da seminario RM dopo appena 6 mesi di nomina ha cacciato tutte le comunità che ci stavano incistate da decenni. Motivo? Non accettavano indicazioni riguardo al modello di catechismo applicato. Insomma... guarda un po', il parroco intendeva fare proprio il Parroco.

Dato che non si sono sottomessi, li ha sbattuti fuori.
E ben gli sta, così magari imparano un po' di filiale obbedienza ai pastori del gregge.

p.s. ovviamente tale Parroco è additato come un ribelle indemoniato.

SEMPREMEGLIO ha detto...

Necessita un vero e proprio dispiegamento di forze per abbattere questa invasione NC ereticale. Diciamo pure che qualsiasi altra presenza nella parrocchia dove è stato istallato un loro presidio, diventa impossibile.
Il sacerdote diventa un loro vassallo.

Anonimo ha detto...

Sarebbe ora di fare una mappa precisa delle parrocchie infestate dai NC così si possono evitare incontri malefici.
Mark

mule ha detto...

Scusate ma sono fuori dal cammino da 2/3 anni. MI state dicendo che c'è una nuova direzione da parte di Kiko per la gestione del dopocresima?

Sebastian ha detto...

Sì mule, è esattamente così. C'è uno schema prefissato per il post-cresima. A Roma l'ex vicerettore del seminario RM, don Gianvito, si occupa stabilmente per diffondere questo tipo di post-cresima nelle parrocchie. Magari uno manda i propri figli al post-cresima della parrocchia, ignaro del fatto che i catechisti (che vengono impropriamente chiamati "padrini", spodestando così i veri padrini di cresima) sono dei NC e che indottrineranno i ragazzi per farli entrare in comunità. I ragazzi poi sono attirati dal fare amichevole e paterno dei "padrini"/catechisti (sempre una coppia sposata), a casa dei quali si svolge la maggior parte degli incontri (una volta al mese si fa la cena a casa loro), eccezion fatta per la penitenziale (dove ancora non si può fare a meno di un sacerdote) una volta al mese.
Tutto questo senza dire che si tratta di neocatecumenali, e che il corso è finalizzato ad entrare nel cammino neocatecumenale.

Kiko ha capito che ormai le sue catechesi, che magari attiravano tanti giovani negli anni 60-70, non hanno più appeal sui ragazzi di oggi (ad eccezione dei figli di neocat). Il pericolo di estinguersi è serio, e allora bisogna andare a pescare carne fresca tra i cristiani della domenica. La modalità con cui ciò viene fatto è davvero infida.

Ruben ha detto...

@SEMPREMEGLIO ha detto...
Necessita un vero e proprio dispiegamento di forze per abbattere questa invasione NC ereticale. Diciamo pure che qualsiasi altra presenza nella parrocchia dove è stato istallato un loro presidio, diventa impossibile.
Il sacerdote diventa un loro vassallo.
---
Sarebbe già molto, fare opera di prevenzione nella propria Parrocchia,come già facciamo io ed altri parrocchiani da sempre; nella mia,nonostante ci sia un vicario RM da due anni e mezzo,il Parroco attuale mi ha garantito( tra l'altro per iscritto,in risposta ad una mail), che non entreranno.

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

tornando a quello che ho detto nella prima parte del mio discorso, il parroco di quella parrocchia non è un NC, ma cerca di adeguarsi...sicuramente trae profitto da quel famoso "1/3 di beni" che il cammino "dona" alla parrocchia quando si chiude il secondo scrutinio...anche se lui ogni tanto gli dice che sono dei settari(ma scherza o glielo dice sul serio??boh....)....kmq alla fine dei conti a lui gli fanno comodo, soprattutto dopo aver scritto una lettera diretta a tutti gli Nc di quella parrocchia con richiesta di pagamento di tutte le spese (luce, pulizia salette, etc)..in questa parrocchia non c'è altare poichè sostituito da un tavolo di legno dove gli NC il sabato mettono i fiori, il libro etc....e dietro la mensa ci sono 3 affreschi giganti di kiko disegnati da un suo fedele adepto....la struttura interna della Chiesa è circolare, e i banchi sono sistemati versione predisposizione comunitaria-nc...il tabernacolo è molto lontano, dato che a loro non gli serve, mentre nelle Sante Messe il diacono va a prendere le ostie...concludo dicendo che la parrocchia in questione è stata ideata e progettata da un Prete mezzo nc e mezzo diocesano che il Vescovo ha spostato in un'altra Parrocchia piena di Nc con simil struttura interna....
FINALMENTE LIBERO.....

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

FINALMENTE LIBERO...
vorrei aggiungere un'altra cosa...c'è una mia amica che si deve sposare "normalmente" in Chiesa e che ha contattato un fotografo che gli ha dato un duplicato di un suo servizio che aveva fatto a degli sposi....anche io l'ho visto e si trattava di Sposi-NC. La durata è stata molto lunga (addirittura lo sposo è andato a cantare il Salmo in risposta alla prima lettura, con la sposa che aspettava a due metri da lui, poichè doveva leggere la 2° lettura), ma quello che mi ha turbato è stato il momento in cui il prete-nc cantava "Che vi benedica il Signore, e vi doni la sua pace...etc etc..", i genitori dei rispettivi sposi, dai quattro lati, tenevano sopra la testa degli stessi Sposi un telo sicuramente Ebraico, tenuto fino a quando il prete-nc non ha smesso la formula di benedizione cantata....mai vista una cosa del genere in un matrimonio...ma cosa era?? La tenda dove entrava Mosè nell'antico testamento??? e poi il prete ha aggiunto un'altra formula di benedizione nominando i patriarchi(Abramo, isacco, giacobbe, ed anche adamo ed eva)..ma non siamo nel nuovo testamento?? o forse si tratta di un matrimonio ebraico nascosto?? fatemi luce su questi fatti....
FINALMENTE LIBERO!!!

Lino ha detto...

@ Finalmente libero
Sì, un telo o un baldacchino sulla testa degli sposi è nel cerimoniale ebraico. Si chiama Chuppah e allude alla casa degli sposi, la tenda dove i patriarchi portavano le mogli. Perciò hanno nominato i patriarchi.

Lino ha detto...

P.S.
Mi meraviglio del fatto che Kiko non abbia ancora pensato di mettere su un allevamento NC di capri espiatori da vendere per i dopo-scrutini :-)

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

RUBEN..
Analogamente accade qui a Roma, nelle Parrocchie Neocatecumenali, dove tutti i corsi prematrimoniali,sono tenuti da personale NC, Sacerdoti o catechisti che siano.
Circa la metà dei futuri sposi, fugge inorridita dal tono e dagli insulti gratuiti a cui sono sottoposti, e trovano rifugio nei corsi, delle Parrocchie dei "cristiani della domenica".....

Menomale che sono scappati, poverini...altrimenti li avrebbero costretti pure ad osservare la cosidetta regola NC dei "tre giorni di castità" post matrimonio..(esperienza tratta da una coppia che ora si sta separando..l' ex-moglie è fuori dal cammino, mentre l'ex-marito è ancora dentro)..ovvero i novelli sposini, dopo la celebrazione del matrimonio, devono pregare per tre notti di fila senza sfiorarsi, e solo al quarto giorno possono finalmente consumare il loro matrimonio..ahhahaha :-) ridicoli!!..naturalmente tutto sull'esempio (secondo il dettame dei loro catechisti) di Sara e Tobia che prima di unirsi hanno pregato...ma anche Sara e Tobia hanno aspettato 3 giorni?? non mi risulta..che scempietà kikiana...ahhahaha :-)

Lino
Sì, un telo o un baldacchino sulla testa degli sposi è nel cerimoniale ebraico. Si chiama Chuppah e allude alla casa degli sposi, la tenda dove i patriarchi portavano le mogli. Perciò hanno nominato i patriarchi.

Grazie per la risposta Lino :-) Avevo immaginato qualcosa del genere, conoscendo le loro menti bacate e malate di ebraismo.

Lino..
P.S.
Mi meraviglio del fatto che Kiko non abbia ancora pensato di mettere su un allevamento NC di capri espiatori da vendere per i dopo-scrutini :-)

ahahhahah questa è troppo forte :-)
FINALMENTE LIBERO!!

DG ha detto...

confermo il telo tenuto dai genitori sopra le teste degli sposi.
Anche da noi c'è questa "usanza".
Debbo dire che è relativamente nuova e cioè viene praticata nei matrimoni dei figli dei miei (ex) fratelli di comunità.
Ai "miei tempi" non si usava.

DG ha detto...

confermo anche la prima notte di nozze che gli sposi NC dovrebbero passare in preghiera, prendendo ad esempio la preghiera di Sara e Tobia.
Pero' è solamente una notte, almeno cosi' sapevo io.

SEMPREMEGLIO ha detto...

Stiamo diventando ridicoli, i sacerdoti NC sono i padroni della Parrocchia e se non fai parte della ''setta'' sei tagliato fuori da ogni tipo di evangelizzazione con loro.
Il problema diventa sempre più irrisolvibile perché se dici qualcosa non si fanno scrupoli a riprenderti davanti a tutti, senza ritegno.
Temo che nel prossimo futuro le chiese, già abbastanza vuote, si svuoteranno completamente procurando un danno spirituale ancora maggiore di quello che stiamo vivendo. Ruben, come fai opera di prevenzione? Che metodo adotti?

Michela ha detto...

Lino ha detto...

@ Finalmente libero
Sì, un telo o un baldacchino sulla testa degli sposi è nel cerimoniale ebraico. Si chiama Chuppah e allude alla casa degli sposi, la tenda dove i patriarchi portavano le mogli. Perciò hanno nominato i patriarchi.


e difatti dovrebbero anche comprare un letto a baldacchino, per continuare a vivere 'sotto la tenda'

Anonimo ha detto...

Salve a tutti.
Seguivo ed ho seguito questo blog da tempo e debbo dire che avevo maturato una certa avversione nei confronti del cammino neocatecumenale e di Kiko in particolare, di recente ho fatto le catechesi per cercare elementi ulteriori di accusa e per verificare di persona. Debbo dire che dopo tanti anni di frequenza della parrocchia, dopo aver frequentato l'azione cattolica, ho finalmente intravisto un pezzo di Chiesa piu' autentico di quello a cui ero abituato.

Volevo ringraziarvi, grazie a questo blog, partendo da una posizione accusatoria ho scoperto questa bella realta'.
Adesso mi e' chiaro il perche' delle accuse che in questo blog, anche da parte di fuoriusciti, vengono mosse al cammino.
Grazie, Dio vi benedica e vi conceda vita eterna.

In rete ho trovato questo interessante video

http://www.youtube.com/watch?v=4093QH_9HkQ

Anonimo ha detto...

Scusate ho appena scritto un messaggio, non vuole essere un commento al post, non pubblicatelo, era solo un grazie di cuore a voi che gestite il blog.
Grazie ancora.

ilcuginodellapulcepellegrina ha detto...

il solito TROLLONE neocat ora si è inventato pure questo? HA HA HA HA!!!!!

Anonimo ha detto...

La prima foto non è p. Pio ma mi sembra p. Andrea d'Ascanio (figlio spirituale di p. Pio) che quarant'anni fa fondò l'Armata Bianca e che per questo è stato sempre perseguitato dalle autorità ecclesiastiche.

elena ha detto...

riguardo al velo da stendere sugli sposi ( velo pietoso? ;-) )in realtà è entrato a far parte del cerimoniale del matrimonio nell'ultima "riforma" del rito, quella che ha introdotto anche la possibilità di recitare una promessa in simultanea invece che rispondere solo si al sacerdote. Io l'ho visto anche in un matrimonio normalissimo in parrocchia. Poi il significato esatto non lo conosco...

Anonimo ha detto...

Il cefalo di turno è veramente spassoso. Dice di aver scoperto il cammino grazie a questo blog.
AhahahahAh
Ma dico io dove li prendono ? Ci sarà un allevamento di cefale vicino a quello delle trote ?
Mark

Anonimo ha detto...

Il Sacrilegio volontario e premeditato è il peccato più grave che esista perché offende maggiormente Gesù. Inoltre, Padre Pio dice che niente prepara meglio alla possessione demoniaca quanto il Sacrilegio Eucaristico. Anche le cadute di Briciole di Pane Azzimo Consacrato sono Sacrilegi.

Mario

Ruben ha detto...

@FINALMENTE LIBERO..
"..ovvero i novelli sposini, dopo la celebrazione del matrimonio, devono pregare per tre notti di fila senza sfiorarsi, e solo al quarto giorno possono finalmente consumare il loro matrimonio..ahhahaha :-)"
---
Bene!! A quando l'istituzione dello "jus primae noctis", da parte dell'aguzzino di turno!?

Anonimo ha detto...

Dopo l’udienza con Papa Francesco, il Cammino disporrà di: 100 Seminari diocesani missionari Redemptoris Mater; 2.300 seminaristi diocesani che fanno parte di questa iniziazione cristiana e che si preparano al presbiterato; 1.880 presbiteri diocesani ordinati in questi seminari. Più di 1.000 famiglie in missione distribuite in 93 paesi; 92 “missio ad gentes”.

Ruben ha detto...

@FINALMENTE LIBERO!! ha detto...
"Ruben, come fai opera di prevenzione? Che metodo adotti?"
---
"La verità": Rendere edotti e coinvolgere nel problema, i catechisti e/o i responsabili dei gruppi presenti in Parrocchia,tutti hanno paura di essere scalzati o messi in ombra da qualcun'altro.
Con il Parroco mostrarsi sdegnato dello scempio liturgico,oltre a quello umano,che sicuramente è contro il Vangelo ed al limite del Codice Penale.

Anonimo ha detto...

Sento nel cuore un rifiuto e una rabbia enormi, per il cammino. Il Papa domani li incontrerà tutti impettiti e sorridenti, come se la fede fosse fatta di esteriorità, perchè il Papa non viene nelle nostre chiese a vedere di persona? A vedere veramente cosa succede agli scrutini, come cambia la mente della gente, il plagio che c'è! Tutti parlano uguale, all'inizio mi dicevano che è lo stesso linguaggio per tutti perchè è il linguaggio dell'amore, ma ora dopo quasi trent'anni vissuti là dentro, odio persino la pubblicità di questo incontro di domani su tv 2000 . E mi spiace dirlo mi fa rabbia anche il Papa che domani li incontrerà

by Tripudio ha detto...

(comunicazione di servizio)

Ruben, ti ho inviato all'indirizzo email del tuo profilo blogger l'invito come "autore" (per farti pubblicare automaticamente i commenti senza passare attraverso la "moderazione").

Approfitto dell'occasione per invitare a fare altrettanto anche Sebastian, Mario, Sempremeglio, Finalmente Libero, DG, ecc., invitandoli a dotarsi di un nuovo profilo blogger col minor numero possibile di dati personali (per evitare che una futura banale distrazione possa rivelare la propria identità) e di segnalarne l'indirizzo gmail a neshama@tiscali.it. Ovviamente siamo già attrezzati contro eventuali scherzetti NC.

La creazione di un nuovo profilo blogger richiede l'esistenza di un altro indirizzo email oppure del proprio numero di telefonino per l'autenticazione (quest'ultima cosa ovviamente è sconsigliabile). Un indirizzo email alternativo "usa e getta" (solo per sfruttarlo per farsi registrare da blogger) si può creare su qualcuno di quei siti web che offrono servizi email gratis (come ad esempio inbox.com, che sconsiglio di usare per attività quotidiane perché la posta web lì viaggia senza criptografia). Per comodità conviene usare un browser diverso (per esempio Mozilla o Explorer per navigare normalmente e Chromium esclusivamente per usare l'account blogger "più anonimo").

È sempre bene tenere separati gli account (meglio separare i browser internet, meglio ancora sarebbe usare un PC per studio/lavoro e un altro PC per faccende "teologiche"), altrimenti si rischia prima o poi di fare la figuraccia di Maurizio il Pranoterapeutico Biomagnetico oppure di Pasqualone da Nola col suo enorme trippone che mette le sue vomitevoli foto a torso nudo su ambigui siti web di porcelloni a caccia di appuntamenti.

Per qualche tempo sarò presente solo sporadicamente.

Lino ha detto...

anonimo ha detto: "Debbo dire che dopo tanti anni di frequenza della parrocchia, dopo aver frequentato l'azione cattolica, ho finalmente intravisto un pezzo di Chiesa piu' autentico di quello a cui ero abituato"

Sei grande, anonimo. Dimmi - anche io i pezzetti di Kiko li vedo poco per volta: sei rimasto affascinato da questa catechesi di Kiko per una Chiesa "più autentica"?
"Ora, tu che ti scandalizzasti perché tu sei un uomo di azione e qui non si fa niente: e non ci si preoccupa della parrocchia, e non si visitano infermi, e non si fa altro che ascoltare la Parola, in un angelismo assurdo, che tu forse sei stato quello che si scandalizzò e per questo stai cercando cose da fare in altri posti; bene ti abbiamo cominciato a dire che ora devi fare un pochino e ti abbiamo dato la grazia per farlo: vendere i tuoi beni. Provare te stesso con il denaro..."

Hai ricevuto la grazia di provarti sui denari, anonimo? Bravissimo: lascia stare la parrocchia e gli infermi e ascolta soltanto "l'angelismo" della parola di Kiko.

Considerata la tua visione di un pezzo di Chiesa più autentica, spiegami, anonimo: ma perché Kiko
ce l'ha tanto con gli infermi? Pare proprio che non si debbano visitare :-)
Forse è perché, essendo infermi, hanno difficoltà di cammino e spendono anche la decima in medicine?

Lino ha detto...

@ Mark ha detto: "Ma dico io dove li prendono ? Ci sarà un allevamento di cefale vicino a quello delle trote?"

No, Mark, l'allevamento è di un pesce differente. Trattasi di merluzzo bianco che, dopo lunga salagione con la famosa pietruzza, diventa baccalà.

Sebastian ha detto...

Kiko dice: " ti abbiamo dato la grazia per farlo"

Non abbiamo capito proprio niente... in quel pezzo di chiesa autentica che ha scoperto l'anonimo è Kiko a dare la grazia, non Dio!

Questo pezzo di chiesa mi sembra più un bubbone che un organo vitale: prima si rimuove e meglio sarà per tutti. Speriamo che i medici se ne accorgano in tempo.

Sebastian ha detto...

Vorrei far notare a tutti i neocat che dicono "di Kiko non se ne parla mai, non siamo idolatri di Kiko!" quanto sia stra-pubblicato questo incontro di domani. Non si parla d'altro nelle comunità in questi giorni. Sono tutti in fermento.

Anonimo ha detto...

Il papa nn va nelle parrocchie perché perché gli riferiscono i vescovi e quasi la totalità dei vescovi e d'accordo ad avere nelle proprie diocesi il cammino credo che nn mi pubblicheranno perché questo blog ripeto è secondo menzogna, mistificatore inutile e totalmente di parte! Federico

Anonimo ha detto...

la velatio nel matrimonio è prevista nel nuovo rito:

http://www.rivistaliturgica.it/upload/2004/articolo6_1051.asp

SEMPREMEGLIO ha detto...

Grazie Ruben..però non è facile combattere un parroco...lui ha sempre la risposta pronta e anche i modi incivili, se vogliamo. Comunque per caso oggi in una parrocchia sono stati ospitati, in chiesa, un gruppo nc. Entrati, col parroco non hanno recitato nessuna preghiera, il quale ha commentato un affresco kikiano e poi ha consegnato loro una busta con i soldi. Ha detto ad alta voce la somma donata al gruppo. Ha dato l'appuntamento per domani sera...sabato. Ecco che fine fanno i soldi che i parrocchiani e gli adescati versano mensilmente ed anche giornalmente. Avere un sacerdote NC parroco, mi disturba alquanto. Domani il Santo Padre ci darà una prova molto forte da accogliere.

Anonimo ha detto...

solo un commento....se Dio é Padre, perché avremmo bisogno di un intermediario come dite voi???

Ruben ha detto...

@ SEMPREMEGLIO ha detto..
"Domani il Santo Padre ci darà una prova molto forte da accogliere."
---
L'esperienza della vita,mi ha insegnato a non dare mai nulla di scontato,e ad intravedere il lato buono delle cose, anche nel nero più assoluto; siamo consapevoli di essere nel giusto,quindi, Cristo è con noi!

Anonimo ha detto...

Oggi i francescani dell'Immacolata mi hanno regalato il loro calendario dedicato interamente a Papa Francesco e alla Madonna, ossia ha i pensieri del Papa sulla Madonna. Questo significa amore e obbedienza al Papa.

Mario

Anonimo ha detto...

Se il Cammino fosse commissariato obbedirebbe al Papa?

Mario

by Tripudio ha detto...

Solo un commento per il tizio delle 18:35... se Dio è Padre, allora perché il suo unico Figlio ha istituito la Chiesa, il Sacerdozio e i Sacramenti?

Come al solito pur di dire qualcosa contro di noi, gli attivisti neocatecumenali sono disposti anche a parlare come i più ingenui protestanti.

Anonimo ha detto...

@ Tripudio

figuriamoci il grave pericolo che corrono tantissime persone nell'ascoltare prediche laicali e risonanze in cui ci sono anche frasi come quella.
Lo stesso fondatore, ogni tanto, si è lasciato scappare qualche errore.

Mario

Lino ha detto...

Solo qualche errore, Mario?
i frutti delle conversioni in Cina

Lino ha detto...

P.S.
Questa non me la sono inventata. Ester, una mia amica, nel sito Katholikos, ha chiesto: "Ma se i neocat sono milioni di milioni, e il 1 febbraio ci saranno 10.000 persone in Piazza San Pietro, com'è che partono solo 75 famiglie per andare in tutto il mondo?"

Mathias le ha risposto: "Conta che ogni famiglia ha 200 figli. I conti tornano". :-)

Anonimo ha detto...

@ Lino

Anche un errore solo può essere fatale. Pensiamo ai domenicani: prima di predicare si preparano con ore di studio. I gesuiti pure studiano molto prima di partire per le missioni.

La Cina e il Giappone sono paesi chiusi, non credo che il Cammino possa funzionare, o per lo meno essere sufficiente.

E poi i segni esterni pure sono importanti perché quando ci facciamo bene, per esempio, il segno della croce, la persone possono imitarci e migliorare.

Se nel CN non ci si inginocchia mai dinanzi a Gesù Eucaristico durante la Messa, non si da una testimonianza missionaria di Sacralità.

Un cinese di altra religione non riuscirà a considerare la Sacralità della nostra Fede attraverso un segno adeguato esterno.

A fare comunella, con canti e balli, sono bravi tutti, anche gli atei, ma ad inginocchiarsi con vera devozione e adorazione, ci vuole una Fede autentica.

E poi questi simbolismi e segni neocatecumenali sono davvero essenziali?

Mario.

Anonimo ha detto...

Ei sfigati ma state ancora in giro?
Tripudio sparisce per un po?Deve smaltire il magone?Beh si bella mazzata vero?Ma la feria IV?La lettera di arize che fine hanno fatto?Ma non doveva smontare la Domus Papa Francesco?Il Papa non aveva detto che lo Statuto non sarebbe stato approvato definitivamente?Che povero idiota,
che imbecille mamma mia che pagliaccio!Tripudio mi fai solo pena.

Trovati una ragazza e un lavoro ne hai molto bisogno,stammi a sentire,
Come disse Robin Wlliams:Sei il bipede che ha più bisogno di un pompino che io conosca.Invece di cazzeggiare tutto il giorno su questo blog vai a lavurà!!Oppure ci campi con il blog?

Intanto il Papa ci riceve in Vaticano alla faccia tua e di tutti i tuoi compagni di merende, sfigati,esauriti di questo blog.

Beccatevi questo,domani vi verrà un travaso di bile.Chiudete questo ridicolo blog fatevi un favore.

Gianni Gasparri

Sebastian ha detto...

ecco un esempio di adulto nella fede... complimenti.

SEMPREMEGLIO ha detto...

Gianni.... Ma come stai? Non hai capito nulla del Cristianesimo. Per come ti sei esposto, hai solo bisogno di un vero esorcista. Sì perché gli esorcismi del guru kiko riducono a pezzi. Vedi come ti sei ridotto? Ogni altro commento risulterebbe vano... Non ti entra!

by Tripudio ha detto...

Credo proprio che il travaso di bile l'abbiano avuto i neocatecumenali che si aspettavano chissà cosa e invece si sono ritrovati a dover cantare il Pater Noster in latino e in tono gregoriano (che assurda differenza rispetto alle mandolinate kikiane!)

Come al solito, la montagna ha partorito il topolino: nessun evento eclatante, anzi.

Il Papa ha addirittura detto: "La comunione è essenziale: a volte - succede - può essere meglio rinunciare a vivere in tutti i dettagli ciò che il vostro itinerario esigerebbe, pur di garantire l’unità tra i fratelli che formano l’unica comunità ecclesiale, della quale dovete sempre sentirvi parte”.

Insomma, l'unità della fede esige il ridimensionamento del neocatecumenalismo.

Avete sentito, cari inossidabili fratelli del Cammino?


Comunque il KikoSoviet Supremo è stato convocato a Porto San Giorgio per martedì prossimo. Si inizierà con un mega-digiuno seguito da sedute di autocritica. Alla fine Kiko parlerà della "tremenda vittoria" conseguita oggi dal Papa, e tutti i kikos - sprezzanti del ridicolo e negatori della realtà - approveranno ed elogeranno.

E pensare che Kiko si era galvanizzato alla grande...

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

FINALMENTE LIBERO!!

Grande Papa Francesco: perle di profonda Sapienza!! ma ricordiamo anche : "la libertà di ciascuno non deve essere forzata, e si deve rispettare anche l'eventuale scelta di chi decidesse di cercare fuori dal cammino altre forme di vita cristiana, che lo aiutano a crescere nella risposta alla chiamata del Signore...."...questo è un vero schiaffo ai catechisti(ovviamente se l'hanno inteso, perchè sono sempre gonfi di arroganza e di orgoglio), che mi hanno sempre detto che se me ne andavo ero un "ribelle"...Oggi il Papa invece mi ha aiutato con queste parole a non essere oppresso mentalmente da loro e a liberarmi dai loro legacci negativi!!
FINALMENTE LIBERO!!!

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

FINALMENTE LIBERO!

risposta a anonimo poco anonimo :-)ahhahaha mi pare che sei confuso visto che hai scritto sotto il tuo nome...non tanto anonimo sei!! ahhahahahahha.

"Ei sfigati ma state ancora in giro?...
..Intanto il Papa ci riceve in Vaticano alla faccia tua e di tutti i tuoi compagni di merende, sfigati,esauriti di questo blog.

Beccatevi questo,domani vi verrà un travaso di bile.Chiudete questo ridicolo blog fatevi un favore.

Gianni Gasparri

Intanto sfigato glielo dici al tuo fratello che ti sta accanto...in 10 parole che hai scritto hai detto 20.000 parolacce che non ti si addicono CARO FRATELLO DELLA FEDE ADULTA ahahhahahahah non ti hanno detto i catechisti che non devi giudicare??? che devi porgere l'altra guancia?? che devi amare i tuoi nemici?? o predicate bene e razzolate male??

FINALMENTE LIBERO!!!

Anonimo ha detto...

"Come disse Robin Wlliams:Sei il bipede che ha più bisogno di un pompino che io conosca"

Gianni Gasparri............. ma veramente esisti, non sei un personaggio immaginario?

Ma che scrivi?

Che bella catechesi che ci hai dato.

VERGOGNATI

Sei forse catechista?

Scendi dal baobab su cui sei salito

Mi viene da dirti:
"FALLITO"

ODG

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti. Sono nuovo. Funziona?

by Tripudio ha detto...

Risulti ancora "anonimo".