lunedì 4 gennaio 2016

Sesso, sesso, sesso! Kiko e il suo messaggio di fine anno 2015

Il quaderno scolastikiko
per gli studenti neocatecumenali!
Messaggio di Kiko apparso ieri sui gruppi Facebook del cammino (come ad esempio "Il cammino neocatecumenale tramite Cristo salverà il mondo e la famiglia"; a proposito, ma Kiko non aveva proibito Facebook?).

Ci sembra troppo bizzarro per essere vero (prima la fissazione dei peccati sessuali, poi l'ammissione di essere un mentitore e ingannatore, poi la confusione tra sesso e amore)... ma evidentemente per i proseliti di Kiko no!


IL MESSAGGIO DEL NOSTRO FONDATORE KIKO ARGÜELLO, INIZIATORE DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE PER IL MESSAGGIO DI FINE ANNO.

Di fronte alla profonda crisi che sta passando la società voglio dirvi qualcosa che forse non avete mai sentito, "Dio ti ama", Ascoltalo bene Dio ti ama! A lui non importa che tu sia andato in un bordello perché Dio non ha schifo di te, lui non si scandalizza dei tuoi peccati, a lui non importa che cadi e cadi nello stesso peccato, la nudità delle donne nei tuoi pensieri, perché per gli altri potrai essere un maiale, ma per Dio sei molto prezioso e ogni giorno ti dà un'opportunità nuova per farsi conoscere, una occasione nuova per entrare nella conversione.

Forse sei stato in un tempo di perdizione, vivendo come un animaletto che non ragiona, macchiando il tuo corpo, avendo rapporti qua e là, con un uomo e un altro uomo o con più donne. Forse Dio non ti importa, forse hai sentito che lui ti limita per quello che hai voluto vivere, di sicuro hai avuto casa, gioielli, viaggi, ma nonostante questo ti assicuro che c'è un vuoto, una solitudine tremenda nel tuo cuore.

Ma animo io non ti giudico, chi sono io? Perché io non sono buono, sono peggio di te perché io ho fatto del male, mentito, io ho odiato! Tuttavia il Signore mi ha cambiato lentamente rinnovandomi attraverso il tempo, mi sta trasformando in un uomo nuovo e per questo mi permette di dirti questo oggi; credeteci, aprite l'orecchio, Dio ti ama! E ha mandato suo figlio l'unico a morire per tutto quello che hai fatto, ed è il tuo amore che vuole che esci da dove ti trovi ora, Dio ti ama, anche se hai una attrazione omosessuale, non importa come hai sporcato il tuo corpo, egli Ti ama! Ti rendi conto? Non ti condiziona per amarti come lo fanno gli altri, smettila di elemosinare amore; smetti di chiedere che il tuo ragazzo ti vuole solo un pochino, che tua madre ti vuole solo un pochino, la vita non ti viene da loro, ti viene da Dio che Non ti dà "solo un pochino d'amore" ma che ti dà il suo sangue, si dona a te. Sperimenta la vera felicità, fai pace con la tua storia, con i tuoi genitori, mettiti in pace con lui e avrai una vita piena.

Se tu lo vuoi io posso aiutarti, ti invito a vivere in comunità e avvertire il perdono di Dio.

Kiko Argüello, iniziatore del cammino neocatecumenale


Nota bene: il messaggio di Kiko è stato trionfalmente pubblicato anche sui siti web neocatecumenali Kairòs Terzo Millennio e Camineo.info.

102 commenti:

Ruben ha detto...

Secondo questi concetti, si dovrebbe cambiare, o meglio, abolire l'Atto di Dolore!...

Queste sono cose da pazzi!...
---

sandavi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Non è una bufala! Lo speravamo tanto! Questa è l'ultima novità di Kiko! Il discorso da ieri lo si trova anche sui siti ufficiali del cammino. Sara

maurizio ha detto...

Buongiorno, ho trovato questa pagina e da profano necessiterei di alcune informazioni.

Frequento da un po di tempo una ragazza che segue questo cammino, io non sono "di chiesa", lei ha 8 tra fratelli e sorelle, i piu' grandi sono sposati e già con figli anche se hanno tutti meno di 30anni. Ogni volta che si cena ci mettono una preghiera o una benedizione, una sorella tra l'altro molto carina sta per entrare in un convento, per carita' nulla di male, mi sembra pero' che tutto sia incentrato attorno alla chiesa cattolica e a questo movimento. Una cosa esagerata. Ad esempio il rispetto, quasi devozione che hanno per i preti, sara' che io non li ho mai potuti vedere, ma sembra quasi che incontrino il Papa piuttosto che il parroco, tra l'altro persona scorbutica e sgarbata.

Capisco e rispetto ad esempio che lei non voglia avere rapporti prima del matrimonio, ma senza entrare nei particolari vista la natura della pagina, vedo anche in questo una certa esagerazione anche per cose "affini" ai rapporti sessuali.

Non capisco perche' debba andare a messa sempre di sabato sera, rendendoci la frequentazione difficile, visto che da poco lavoro fuori e torno giusto il sabato e la domenica sera già debbo ripartire, anche perche' ci va già tutti i mercoledì sera.

Tutto questo per inciso in una ragazza solare, intelligentissima, brillante negli studi, di carattere forte, di grande dolcezza.


Non mi capacito!


Valentina Giusti ha detto...

Come sempre, se non puoi dichiarare d'essere un dissoluto e un maiale oltretutto più che benestante (di sicuro hai avuto casa, gioielli, viaggi), non sei nel target dei preziosi agli occhi del cammino di Kiko.
Mi chiedo infatti se una persona povera ma onesta, senza impiego, che sta subendo ingiustizia, si può sentire chiamata dall'amore di Dio con queste frasi.
Credo proprio di no. Si conferma che il cammino è fatto per borghesi con peccatucci da farsi perdonare.

Carmine ha detto...

A me sembra il messaggio di fine anno di Rocco Siffredi....

C. ha detto...

Maurizio valuta bene cosa fai.

Da quello che leggo non capisco perché tu ti sia infilato in questa situazione...

C'è poco da dirti, come hai TU STESSO SPERIMENTATO la frequentazione del cammino neocatecumeale permea tutta la vita della persona, pertanto, se ami questa ragazza metti in conto di "convertirti" anche tu.

Beninteso che dovresti "convertirti" anche se frequentassi una ragazza cattolica praticante non del cammino, ma in questo caso la situazione è permeata da innumerevoli pratiche che, come fai notare anche tu, sono alquanto "bizzarre" o proprio fuori luogo e esagerate come la messa al sabato SEMPRE, quando si potrebbe andare di domenica senza fare alcun peccato.

Personalmente io ti consiglio di rifletterci sopra, non potrai avere "capra e cavoli". Arriverai a dover fare una scelta nella tua vita. Valuta tu.

Valentina Giusti ha detto...

Per Maurizio: proponi alla tua fidanzata di andare insieme a Messa alla domenica.
Dovesse rifiutare, potrai concludere agevolmente che, prima cosa, non è cattolica, seconda cosa, per te credo più importante, che non ti ama.

maurizio ha detto...

Premesso che non sono interessato attualmente alla messa, pur rispettando chi ci va e chi ha fede. Lei al sabato sera mi porterebbe sistematicamente a messa alle 21 (cui ho partecipato in alcuni casi). Io sono disposto a partecipare ma non al sabato sera, unico sera da condividere con gli lei e gli amici.

Lino ha detto...

Sì, il messaggio è di Kiko. Compare sia in Kairos, sia in camineo.info.
http://www.camineo.info/
http://kairosterzomillennio.blogspot.it/2016/01/kiko-arguello-mesaggio-di-fine-anno.html

Innegabilmente il messaggio è atipico, ma forse è Kiko che sta cambiando in peggio (se mai si può).
Il messaggio ha un'altra caratteristica strana: è stato anticipato nella pagina FB di un neocatecumenale (il cui nome compare in articoli di Kairos) in data 1 gennaio ore 15:29, quando le fonti informative ufficialmente informate lo hanno pubblicato il 2 gennaio. Una disobbedienza, quindi, addirittura in un social forum odiato da Kiko! Un brutto segno (per il Cammino) anche questo.

C. ha detto...

Il messaggio di Kiko non è una novità ed è rivolto ad un determinato "target" di persone alle quali il cammino si rivolge: gente "lontana" dalla Chiesa alla quale i catecumeni vogliono ricondurla.

Questo in teoria sarebbe anche bello, se non che all'atto pratico c'è, però, una nota da porre:
le persone descritte da Kiko non sono "lontane" dalla Chiesa ma sono persone con patologie psicotiche ben precise (sessodipendenza) e che vanno curate , non certamente accolte con bonarie "pacche sulle spalle".

Dire "Dio ti ama come sei" a chi tradisce, ruba, pratica violenza è un atto, oltre che poco intelligente e poco formativo, anche fortemente anticristiano!

Già avevo scritto come nel cammino mai avevo visto i c.d. catechisti essere severi con questi peccati, sempre li ho visti trattati con superficiale buonismo.

Questo fu uno dei motivi che mi allontanò dal Cammino e che risiede proprio nel messaggio catechetico, fortemente errato, che ne è alla base: l'uomo come artefice solo di "peccati" e impossibilitato a compiere il bene, continuo pessimismo cosmico che imperversa negli insegnamenti di Kiko...

Tutto questo genera sempre persone bloccate nei propri peccati, dove non è necessario tanto "convertirsi ovvero cambiare, ma solo frequentare il cammino ed essere un buon adepto (versare la decima, partecipare agli incontri, ubbidire ai c.d. catechisti ed a qualche loro bislacca richiesta).
Non è un caso che vedi tanti neocatecumenali che in -anta anni di "cammino" non riescono a sbloccarsi mai, sempre uguali a se stessi e a dove erano.

sandavi ha detto...

Cancello il mio commento. Francamente avrei preferito fosse una bufala. Illeggibile e inaccettabile e soprattutto megalomane. Adesso anche i messaggi di fine anno?? A quando la benedizione urbi et orbi et universi?
Fa uno sproloquio generale da pastore evangelico, e dopo aver cianciato di Dio e di Gesù conclude con IO posso aiutarti...
Fate largo al Salvador y Redentor Kiko.

Valentina Giusti ha detto...

Continuo a pensare che non possa essere in messaggio ufficiale di Kiko.
Nei siti accreditati viene riportato semplicemente dai gruppi Fb, senza commento e, nel caso di Kairòs, senza alcuna cura nella presentazione e senza nota introduttiva.
Credo che fra poco verrà sostituito da una nota ufficiale, ben più sussiegosa e religiosamente 'correct'.
Nel frattempo però, prendiamo atto del 'vero' messaggio di inizio anno, probabilmente riportato da qualche dichiarazione a braccio di Kiko...forse dal suo sermone al Te Deum di fine anno, chissà.

Lino ha detto...

Kairos ha tradotto dallo spagnolo, Valentina. La fonte originale è camineo.info
Dubito che due fonti simpatizzanti del Cammino solitamente ben informate possano aver preso una simile cantonata.
In ogni caso, insisto: è Kiko che parla. Oltre ai concetti, il testo ha troppi sintagmi propri delle catene foniche di Kiko per essere un falso. Compreso quel "Si así tu lo quieres" finale allucinante che, però, se rammentate, è il medesimo della confessione facoltativa a Rio.

Anonimo ha detto...

Rispondo a Valentina Giusti dato che non permettete di replicare a quanto detto nel precedente Thread.Vorrei sapere perche' la ragazza Che partecipa alla Messa il sabato sera non sarebbe cattolica?Puoi citare qualche documento Che dice una cosa simile?Io cito sempre i docunenti della Chiesa.Mu sembra non sia ki stesso per Valentina Giusti.Il Codice di Diritto Canonico,il Catechismo della Chiesa Cattolica,l'enciclica Dies Domini di S.Giovanni Paolo II dicono l'opposto.Cioe' la Messa dopo i primi vespri della Domenica e' a tutti gli effetti una Messa festiva.La ragazza quindi e' cattolicissima.Lo Statuto art.13 afferma che le celebrazioni del sabato sera fanno parte della pastorale della parrocchia.Sembra invece che per voi i rapporti prematrimoniali siano una cosetta da nulla.Bei cattolici siete.In realta'i rapporti prematrimonuali sono un peccato grave e non perche' lo dica Kiko ma perche' e' l'insegnamento tradizionale della Chiesa.Due pesi e due misure ipocritamente.Leggete il Catechismo della Chiesa Cattolica e altri documenti della Chiesa.Se questo ragazzo non vuole rispettare il Cammino di fede du questa ragazza forse non l'ama.Forse e' meglio cambiare strada.Sono Giacomo non Pasquale.

Anonimo ha detto...

il messaggio e' una bufala, ha fregato pure il don di kairos

PPO ha detto...

È chiaramente un falso. Alle comunità non è stata letta una lettera del genere (o perlomeno alle comunità della Lombardia) e le incongruenze nelle date portano chiaramente alla conclusione che l'artefice è colui che l'ha pubblicata su FB. Per di più non esistono siti ufficiali del cammino (o almeno nessuno ai vertici ha mai nominato, che io sappia, uno di quei sito che si autonominano uffuciali). PPO

PPO ha detto...

P.S. Inoltre non si firma mai "Kiko Argüello, iniziatore del cammino neocatecumenale", ma solo Kiko o al massimo Kiko Argüello. Questa specificazione direi che è decisamente fuori luogo in una lettera rivolta ai camminanti... PPO

PPO ha detto...

P.P.S. Da quando Kiko parla agli italiani in spagnolo? PPO

Ruben ha detto...

Cose strane stanno succedendo nei dintorni dei Martiri Canadesi; Vallini, il 5/12 u.s., ha incontrato, nella Parrocchia di Santa Francesca Cabrini TUTTE le realtà ecclesiastiche presenti.

Secondo me, dal punto di vista del proprio coinvolgimento con il Cammino, sta facendo del tutto per andarsene in pensione "pulito".

Anonimo ha detto...

Non vedo perchè non le dovesse incontrare tutte. Cmq a Roma se arriva Semeraro il cnc sarà ridimensionato un po, se arriva Bregantini, anche il catechismo dei ragazzi sarà fatto alla neocatecumenalese come a campobasso.

Ruben ha detto...

Arriverà un outsider!...
---

Valentina Giusti ha detto...

Se è una messa valida quella prefestiva, tanto più lo sarà quella festiva.
Se la fidanzata di Maurizio si rifiuta di partecipare a quella domenicale è lei ad avere qualche problemino, non certo io; è lei ad anteporre non la fede, per la quale la Messa domenicale equivale se non è superiore a quella del sabato, ma la frequentazione della comunità neocatecumenale all'amore e al desiderio di andare incontro al proprio fidanzato.
Mi sembra tanto semplice...

sandavi ha detto...

Tana per Pasquale!
Continua così, Pasquale, sei una delle migliori dimostrazioni che il cammino fa molto male.
Sei talmente accecato dall'ira che non ti sei accorto nemmeno della considerazione che ha fatto Valentina, intesa nel suo senso originale: ha detto che se si RIFIUTA di partecipare alla Messa Domenicale di fatto (NON DI DIRITTO) non è cattolica perché non si comporta come tale. Quale può mai essere il motivo per rifiutarsi di condividere col proprio fidanzato la Messa della Domenica?

Siete una setta gnostica non cattolica Pasquale, purtroppo approvata dalla Chiesa, ma un giorno vi si riconoscerà come reagì non temere, così come è stato per gli ariani.

Lino ha detto...

PPO ha detto:
"P.S. Inoltre non si firma mai "Kiko Argüello, iniziatore del cammino neocatecumenale"
"P.P.S. Da quando Kiko parla agli italiani in spagnolo?"

E da quando si inviano opinioni senza nemmeno aver letto i testi, i riferimenti nel testo e commentati e i riferimenti? La fonte di Kairos è Camineo.info, rileggi, il testo è in spagnolo e non è firmato: http://www.camineo.info/news/153/ARTICLE/35733/2016-01-02.html

In Kairos c'è la traduzione, e non è una firma quella, semplicemente è il nome dell'autore del testo, che in Camineo.info sta prima dell'articolo, come in tutti gli articoli dove sono indicate le fonti.

Fai una cosa, PPO: su Camineo.info e su Kairos si può commentare, invia là le tue rimostranze, firmandoti con nome, cognome, città, parrocchia e comunità di appartenenza, però. E, visto che ti trovi, scrivi anche a questa pagina FB e al migliaio di condivisioni neocatecumenali che ha avuto, e a tutti gli NC ai quali è piaciuto il messaggio:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1016391815074013&set=a.185830321463504.41135.100001096117576&type=3

Diventerai famoso e Kiko ti regalerà un copia firmata del "vangelo dei miserabili", contaci.

l'apostata ha detto...

Se è un falso è molto ben confezionato, sembra proprio il solito Sankiko: parla di casa e gioielli, di beni insomma, il suo interesse primario.
Dell'ossessione per il sesso si sapeva già.
Che fosse un mentitore e avesse fatto del male a tante persone pure si sapeva.
Sai che novità, allora.

@ Giacomo

Se non vuoi rispondere, almeno dillo. Ti ho chiesto per tre volte perché la Liturgia può essere regolarmente stravolta, mentre la liturkikia è intoccabile.
Sai spiegarmi il perché?

PPO ha detto...

Comunque per quanto riguarda il gruppo FB citato nel vostro articolo è un gruppo contraddittorio idiota e ridicolo, fin dal titolo. Casomai è Cristo che salva il mondo, non il cammino, che non è qualcosa di più di uno dei tanti strumenti di cui Dio si serve per incontrare le persone.

Ruben ha detto...

Ragazzi,
nel "quadrilatero" Neocatecumenale romano ovvero, SS. Martiri Canadesi, Santa Francesca Cabrini, Santa Maria Goretti, Sant'Angela Merici, c'è un'attività positivamente restauratrice.

E se il pesce puzza dalla testa, siamo sulla buona strada!...
---

Ruben ha detto...

Errata corrige: nel mio post delle 16:48 correggo "ecclesiastiche" con "ecclesiali".
---

Anonimo ha detto...

Chiedo scusa all'amministratore di questo Blog ma vorrei rispondere a Valentina Giusti.Grazie e spero Che non censurate.Valentina dice:"Se è una messa valida quella prefestiva, tanto più lo sarà quella festiva".Anzitutto non esiste Messa prefestiva.Evidentemente non hai mai letto la Dies Domini.Dice chiaramente la Messa del sabato Sera e' festiva non prefestiva.Leggi i documenti della Chuesa altrimenti resti un ignorante.Le Messe domenicali sono tutte uguali non esistono Messe di serie B.
Valentina dice:" la fidanzata di Maurizio si rifiuta di partecipare a quella domenicale è lei ad avere qualche problemino, non certo io; è lei ad anteporre non la fede, per la quale la Messa domenicale equivale se non è superiore a quella del sabato, ma la frequentazione della comunità neocatecumenale all'amore e al desiderio di andare incontro al proprio fidanzato".Rispondo:Anzitutto Che ne sai Che Che la ragazza rifiuta la Messa domenicale?Chi ri autorizza a giudicare il compottamento di um persona Che nemmeno conosci?Forse non hai capito la Messa del sabato Sera e' domenicale come le altre.Non e' una Messa inferiore.Giacomo

Anonimo ha detto...

Se al fidanzato non va bene che la ragazza va a Messa Il sabato sera vada per la sua strada.Giacomo

Anonimo ha detto...

La fissazione con il sesso (affrontato poi in maniera così greve e volgare) è stato uno dei motivi per cui ho abbandonato il cammino.
Nella mia comunità si parlava di sesso praticamente sempre: si parlava di sesso alla convivenza di inizio corso, all'annuncio dell'Avvento, all'annuncio della Quaresima, al pellegrinaggio estivo, si parlava di sesso ad ogni catechesi o scrutinio. Ho conosciuto tante persone (soprattutto giovani) che avevano sviluppato gravi problemi psicologici a causa di questo continuo bombardamento.

Un qualunque sacerdote non NC, invece, affronta l'argomento con molta più leggerezza e tranquillità (non mi fraintedete).

by Tripudio ha detto...

Per chi avesse qualcosa da ridire:

credete che il messaggio di Kiko sia falso?
- allora andatelo a dire a tutti i "Like" e tutte le "Condivisioni" della pagina Facebook ([link cliccabile qui]);

credete che solo il Cammino Neocatecumenale salverà la Chiesa?
- allora complimentatevi con gli iniziatori del gruppo facebook "Il Cammino Neocatecumenale salverà la Chiesa" e con le migliaia e migliaia di neocatekikos che vi hanno aderito;
- inoltre ricordate loro che Kiko proibisce Facebook (oltre che youtube, whatsapp, eccetera) poiché internet serve ad organizzare orge tra i giovani (Kiko, convivenza inizio corso settembre 2015);

credete che i fidanzati siano capaci di peccare solo il sabato sera?
- allora scrivete al tenero Giacomo le vostre congratulazioni per cotanta perspicacia;

credete che la carnevalata neocatecumenale del sabato sera sia una "Messa domenicale"?
- allora leggetevi e studiatevi la nota 49 dello Statuto del Cammino Neocatecumenale, in particolare i primi due documenti citati (la lettera della Congregazione del Culto Divino del 1° dicembre 2005 e il discorso di Benedetto XVI del 12 gennaio 2006).

Quanto alla piissima donzella sopra citata, sono certo che lei la domenica mattina "fa le Lodi", mentre il sabato sera "fa l'Eucarestia", e magari tutti i giorni "fa il rosario", "fa la Parola", "fa l'Ambientale"... e una volta sposata, in rito neocatecumenale, "fa tanti figli, venti, di cui diciotto in cielo"...

Chissà se anche lei - come tanti altri, verificate voi stessi cliccando qui - ha commentato il discorso del maniaco sessuale Kiko con parole come queste: «bellissima catechesi, amen, grande Kiko, bellissimo messaggio, amen, Signore grazie per il nostro fratello Kiko, amen».

Eh, già: quando si loda Kiko, bisogna mettere l'amen finale, proprio come nelle preghiere.

Bisogna ringraziare il Signore che ci ha dato Kiko (amen!), altrimenti nessuno ci parlerebbe dell'andare nei bordelli (amen?), del pensare alle donne nude (amen?), dell'avere rapporti qua e là con uomini e donne (amen?)... «bellissima catechesi, amen, grande Kiko, bellissimo messaggio, amen, Signore grazie per il nostro fratello Kiko, amen».

John ha detto...

La questione non è così semplice caro Giacomo.
Il ragazzo è nella fase in cui deve poter conoscere e frequentare quella che potrebbe diventare sua fidanzata e poi moglie. Per problemi oggettivi questo non è possibile nei giorni disponibili appunto per le celebrazioni del sabato sera.
Allora cosa chiede? Puoi andare a messa la Domenica così sabato ci vediamo? richiesta legittima e logica non ti pare?
È qui che entra in scena la settarietá del cammino che non contempla per nesdun motivo che venga messo al secondo posto (il cammino non Dio) persino di fronte ad una situazione come questa che riguarda il sacrosanto diritto a vedersi di due ragazzi nella fase del fidanzamento.

Qui si colloca il senso della risposta di Valentina. Se é nella vera libertà dei figli di Dio sceglierà la messa Domenicale, anche solo per un periodo, per vedersi col fidanzato.

È così strano???? Certo nelle ingessature mentali e psicologiche in cui si trovano molti fratelli del cammino forse, anzi sicuramente sì! !

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Il messaggio di Kiko non mi sembra contenga errori, a meno che non siano velati e comprensibili chiaramente agli iniziati.
Ma il post ha un titolo azzeccato: sembra proprio che per Kiko il sesso sia una FISSA. Se è così c'è qualcosa di morboso.

Kiko non parla di poveri da aiutare, la maggior parte fuori dal Cammino, di giustizia sociale, ecc. Sembra che i soldi sono chiesti solo e unicamente per i bisogni del Cammino, anche se spero che qualche aderente, personalmente, sia sensibile anche verso chi non è del Cammino.

Ma in fondo se Kiko, come Maciel, fosse solo fissato per il sesso, il problema, essendo un fondatore, ci sarebbe, ma sarebbe un ancora limitato.
Il problema, è che Kiko commette errori dottrinali.

Ribadisco quello che ho detto nel post precedente: la Chiesa COMANDA di non sfornare figli senza usare la ragione e, prima di mettere al mondo un figlio, di pensare SOPRATTUTTO al suo bene.
Lo dico forse io? No: anche se semplice "cristiano della domenica" non oserei mai parlare a nome della Chiesa. Lo dice Papa Giovanni Paolo II nell'Angelus del 17 luglio 1994 (al n. 2).

Giacomo nel post precedente diceva che per distanziare le nascite occorrono motivi seri, e ha ragione. Ma la serietà dei motivi non li detta Kiko, ma la Chiesa, e per la Chiesa non si riducono certo solo al pericolo di morte della madre, ma sono molti e riguardano anche la vita di tutti i giorni.

PPO ha detto...

Comunque Kiko ha vietato l'utilizzo di Facebook e basta. Quando dite che vieta Whatsapp o Youtube non è vero. Lui nell'ultima convivenza spdi Porto S. Giorgio ha vietato l'utilizzo delle chat (quelle di incontri). Whatsapp è semplicemente un'applicazione che va a sostituire i messaggi normali a pagamento, quindi sarebbe da stupidi accanircisi sopra (a meno che non ci si stia attaccati sopra ventiquattro ore su ventiquattro). Questi due social (così come altri, come per esempio Twitter, LinkedIn...) possono essere utilizzati correttamente.

Anonimo ha detto...

Kiko con quella lettera salva anche i francescani dell'Immacolata. Kiko il misericordioso.

Lino ha detto...

@Giacomo
Ci fai un favore, "Giacomo"? Usa correttamente la punteggiatura, è d'obbligo lo spazio dopo i segni di interpunzione. Cerca di non diseducare i ragazzi che casualmente qui giungono. Lo so che per te è difficilissimo, hai la capa tosta e sei convinto di essere un maestro innovatore: dopo due anni ancora citi un discorso per un altro di sant'Agostino e non hai inteso perché, in quello che riporti, la spiegazione per il fango sta nel brano "E il Verbo si fece carne". Lo dà a intendere sant'Agostino, non io.

@ Ruben
Forse, caro Ruben, anche Kiko ha avviato una propria attività restauratrice. In questa logica ho inteso il messaggio di fine anno: un ritorno al "vangelo dei miserabili", per contenuti e linguaggio.

Lino ha detto...

Anonimo PPO ha detto... "Comunque per quanto riguarda il gruppo FB citato nel vostro articolo è un gruppo contraddittorio idiota e ridicolo, fin dal titolo"

Continui a scrivere qui, esimendoti dal farlo nei siti NC che hanno diffuso il messaggio, dandolo per certo. Né in Kairos né in camineo.info ci sono tue proteste. Ora dici che il gruppo NC linkato è "contraddittorio idiota e ridicolo". Per leggere hai un profilo FB, giusto? Perché non vai là a confutare la veridicità del messaggio, con nome e cognome? Io non ho motivi per farlo perché per me il messaggio è vero. Dai PPO, provaci, mostra di appartenere alla categoria più alta secondo la classificazione di Leonardo Sciascia: verremo a leggere come ti risponderanno le migliaia di neocatecumenali che hanno condiviso, diffuso e apprezzato il discorso.

by Tripudio ha detto...

Dopo tanti anni che Kiko batte sempre sullo stesso chiodo, comincia a sorgere un dubbio: ma non è che sta parlando di sé stesso? Bordelli, donne nude, attrazioni omosessuali, sesso con chissà quanti uomini e donne, ecc... quanto ci sarà di autobiografico?

Quanto all'altra cosa - Kiko che fa la confessione pubblica di aver mentito e odiato - non c'è un dubbio ma una certezza, perciò chiediamo ai fratelli kikos: quante menzogne di Kiko ci sono nella mitica e leggendaria storia del Cammino Neocatecumenale? Quanta parte della "spiritualità" neocatecumenale è direttamente figlia di quelle menzogne e di quell'odio?

Io Non Sto con Oriana ha detto...

Par di capire che due millenni di cristianesimo siano trascorsi senza che si sia riusciti a mettere a punto un algoritmo affidabile per il conteggio degli altrui congressi carnali.
A giudicare da quanto insiste sull'argomento il signor Arguello, altre conclusioni non sembrano possibili.

by Tripudio ha detto...

Ve lo ricordate il gruppo Facebook Neocatecumenal Fails che voleva ironizzare su certe idiozie del Cammino?

Ebbene, da venti giorni non pubblica vignette ironiche ma solo altra roba (e comunque nel mese di dicembre... solo tre vignette fra il 9 e il 15 dicembre).

Dunque, proprio come previsto, Neocatecumenal Fails... FAILS!

by Tripudio ha detto...

N.B.: "fails" è sia sostantivo plurale (le toppate), sia verbo in terza persona singolare (ha toppato).

Anonimo ha detto...

Credo che il messaggio di Kiko sia un falso - anche se è strano che sia stato riportato da camineo - altrimenti mi sento di quotare sandavi di ieri (delle 12.13).

Ah, pure il messaggio di maurizio credo sia un falso, ma la cosa più ridicola è che si trovi qualcosa da ridire pure sulla sua ragazza, qualora la storia sia vera.
Della serie: critichiamo sempre e comunque, pure quando una ragazza del cammino si fidanza con un ateo (ma non c'era l'endogamia?), combattendo per la castitá (ma le neocat non erano "libertine"?), portandolo in celebrazione (ma quelle del cammino non erano messe "chiuse"?), dimostrandosi persino "solare, intelligentissima ecc..." (ma i ragazzi neocat non erano tutti disadattati?).

Buon anno nuovo e buon proseguimento.
Saluti
Jeff m.

by Tripudio ha detto...

Oh, certo, quando si tratta di fidanzato, meglio eretico che ateo, nevvero?

(cfr. anche l'articolo: Fidanzato neocatecumenale? guai in vista...).

Se il messaggio di Kiko è falso, allora perché lo vieni a dire qui a noi?

Noi lo abbiamo ripubblicato perché era su importanti siti web neocatecumenali. Abbiamo perfino aspettato prima di ripubblicarlo qui sul blog.

Credi che sia falso? Va' a dirlo alle migliaia di neocatecumenali che lo hanno riconosciuto vero, che hanno lodato Kiko (amen!) e il Signore per quel messaggio.

Va' a dirlo a Camineo, a Kairos, al gruppo Facebook che già nel titolo dice che il Cammino salva il mondo (il Cammino Redentore è meglio di Cristo Redentore?)...

Anonimo ha detto...

"Oh, certo, quando si tratta di fidanzato, meglio eretico che ateo, nevvero?"

Sì: meglio uno che prova a seguire Cristo che uno che non ci prova.

Per quanto riguarda il messaggio di Kiko: poichè non frequento i siti internet che l'hanno riportato (camineo, kairos, non parliamo poi di quell'orribile gruppo facebook...), condivido qui con voi le mie perplessità, dialogando serenamente. Non è per questo che esiste la possibilitá di commentare i vostri post?

Ad ogni modo, a parte le solite punte di acidità, ti ringrazio per avermi indirizzato una tua risposta tripudio. In tanti anni è capitato davvero raramente che ti rivolgessi a me con la seconda persona singolare. Forse la serenità delle feste appena trascorse ti fa bene.

Saluti
Jeff m.

Valentina Giusti ha detto...

Comunque, a causa di alcune interferenze, forse non sono riuscita a dare un consiglio ed un parere valido e utile a Maurizio.
Personalmente, volevo raccomandargli di rispettare i valori della sua fidanzata, ma di non farsi mettere in secondo piano rispetto alle routines della sua comunità. Anche per chi frequenta il cammino con assiduità, c'è una gerarchia di importanza negli appuntamenti: una convivenza per una tappa di più giorni è molto importante, una convivenza mensile domenicale assai meno, la Veglia di Pasqua in comunità è importante, la frequenza tutti tutti i sabati meno. Se la tua ragazza non è disposta magari a saltare ogni tanto qualcuno di questi incontri minori (il sabato andando a Messa la domenica o la convivenza mensile) è secondo me in una situazione di grave dipendenza oppure di disinteresse nei tuoi confronti. Spero per voi che non sia così.
Per rispetto nei confronti dei suoi autentici valori cristiani, non chiederle di rinunciare a tutto ma proponile sempre di partecipare ad analoghi incontri in altri contesti; se per esempio deve andare ad una penitenziale in comunità, proponile di andare insieme a confessarvi in parrocchia o presso qualche santuario. Per capirla, devi cominciare ad interessarti un po' di argomenti di fede, perché è lì che ruota tutto il suo mondo. Se ti vuole bene, e per il vostro bene, accetterà le tue proposte. Se ti chiede di frequentare una catechesi iniziale e di entrare in comunità e subordina a questo la continuazione del vostro rapporto...beh, qui non ho consigli da darti. Valuta tu, con gli elementi di cui già disponi.

Lino ha detto...

Ciao, Jeff, auguri a te.
Andando al topic, mi chiedo: è mai possibile che con un migliaio di condivisioni in Italia e all'estero di una pagina FB, con migliaia e migliaia di comenti e "mi piace", con un articolo su Kairos e su camineo.info, con un altro migliaio su questa pagina spagnola FB:
https://www.facebook.com/140589029337591/photos/a.140590949337399.27543.140589029337591/996504937079325/?type=3&theater
e chissà in quante altre, nessuno - DICO NESSUNO! - dei sommi catechisti dopo cinque giorni sia stato informato di una gigantesca falsificazione sul loro fondatore? Via, siamo seri! Avete poca stima delle capacità di controllo della comunicazione da parte del Cammino.

Io no, anche per l'avvenimento di SanPaoloStore - una settimana e cancellazione - sostengo che il controllo è efficientissimo, da STASI della ex Germania Est.

by Tripudio ha detto...

Ma se poi il Cammino dovesse ufficialmente confermare e autenticare il messaggio di fine anno di Kiko...

...come la mettiamo con la figuraccia di Jeff e dei suoi cloni?

Valentina Giusti ha detto...

Siamo così abituati a commentare i discorsi ufficiali di Kiko, letti e riletti e disinfettati, da esserci dimenticati quale sia il linguaggio del cammino? Non dico noi...potremmo anche non averlo ben presente...ma chi lo sente continuamente, senza battere un ciglio: sei un maiale, fai schifo, vedendo le vostre facce mi viene da vomitare...e poi sesso, sesso, sesso... e quante altre 'belle' espressioni! Perché questo messaggio sembra falso a certuni? Solo perché non è nel 'posto' giusto, quello in cui si dà spazio ai discorsi ufficiali del cammino, quelli che possono essere uditi all'esterno delle salette. Ai neocatecumenali, abituati a credere ex auditu, consiglio di assaporare l'ascolto di questo messaggio: puro Kiko al 100% che i 'piccoli' di Fb hanno subito riconosciuto e in gran massa quotato e condiviso. Per una volta, lo potete leggere anziché ascoltare. Per una volta, coincide ciò che sta fuori dal vaso con ciò che esso contiene. Non vi piace? Il problema è vostro.

psyco ha detto...

.......PRESTO FRATELLI TELEFONATE IN TIPOGRAFIA !!!!

bisogna aggiornare il SANTINO DI SAN KIKO.......

....bisogna scriverci che kiko ha detto :

""" io ho fatto del male, mentito, io ho odiato (KIKO) """

maurizio ha detto...

Allora, io non sono cattolico, sono battezzato ma non pratico, ho letto i consigli di Valentina che ringrazio, anche se ho l'impressione che ci sia una acredine profonda tra pro e contro questo movimento. Un po come accade nella vita laica, dove magari siccome sei comunista allora necessariamente mangi i bambini, sei sindacalizzato e un po zecca. Forse non troverò qui delle risposte, che poi è anche giusto, le persone e le storie sono una diversa dall'altra, vedremo.

Di certo mi si è aperto comunque un mondo che ignoravo. Io abito in un piccolo paese, a messa ci vanno solo le vecchie, a parte funerali e matrimoni, infatti non comprendeva l importanza data ancora al Vaticano. In città invece ci sono ancora tante persone che vanno a messa, nel gruppo della mia ragazza ad esempio esclusi alcuno anziani hanno più o meno tutti sui 25 anni, roba da studiare. Buona giornata.

Malaparte ha detto...

Caro fratello PPO, con quali criteri Kiko ha permesso Twitter e vietato Facebook?
Sarei curioso di capirlo...

l'apostata ha detto...

A proposito di menzogne.

Il solito Jeff, l'adulto nella fede che non risponde mai a niente, pratica la consueta disinformazione.

Ecco il suo post: "...Della serie: critichiamo sempre e comunque, pure quando una ragazza del cammino si fidanza con un ateo (ma non c'era l'endogamia?), combattendo per la castitá (ma le neocat non erano "libertine"?), portandolo in celebrazione (ma quelle del cammino non erano messe "chiuse"?), dimostrandosi persino "solare, intelligentissima ecc..." (ma i ragazzi neocat non erano tutti disadattati?)

L'endogamia c'è eccome, dillo a noi reduci che non è vero. Anzi, fatti un giretto nelle ultime comunità, piene solo di coppie di figli di camminanti. Raccontaci pure che i matrimoni tra camminanti riescono sempre bene e non hanno mai problemi di coppia né avvengono separazioni.

Castità e libertinismo? Raccontala meglio. basta sentire le confessioni estorte negli scrutini dagli illuminati discernenti.

Messe chiuse, come chiamarle altrimenti visto che gli "altri" possono partecipare solo a invito, come il caso in questione dimostra? Jeff, nomina anche una sola parrocchia neocat nel cui orario siano riportate le vostre "celebrazioni" e vi si possa partecipare senza filtri d'ingresso. Una sola, grazie.

Disadattati? Non attribuirci il disprezzo che dimostri tu. Se parliamo delle conseguenze su adolescenti e persone fragili dei metodi brutali dei kikatekisti e dei tanti sensi di colpa indotti, lo facciamo per mettere in guardia, non per disprezzare.

Bravo Jeff, ma i trucchetti dialettici non funzionano, la realtà è un'altra.

Ti rivolgo la stessa domanda che ho fatto inutilmente a saverio e Giacomo, che nel migliore stile neocat si sono defilati.

Sai dire perché la liturkikia è intoccabile e deve essere seguita fin nei minimi dettagli, mentre la Liturgia viene regolarmente stravolta?, Eppure il Messale Romano è prescrittivo. Il Papa vi ha anche detto di seguire fedelmente i Libri Liturgici, senza aggiunte né omissioni.
Quando aspetti il segnale di "partite tutti con la manducazione!" sei convinto di obbedire alla Chiesa cattolica'

Perché Jeff? Perché nessun kikatekista, che ha il discernimento e l'ispirazione, è stato mai capace di smentire alcunché su questo blog? Perché?

Lino ha detto...

by Tripudio ha detto... "Ma se poi il Cammino dovesse ufficialmente confermare e autenticare il messaggio di fine anno di Kiko..."
Puoi scommetterci, Tripudio: non ci sarà conferma o autentica. Il silenzio-assenso è una tecnica di comunicazione dei prepotenti. Come poi potrebbe Kiko disilludere tanti fan che hanno creduto nel messaggio? :-)

@ Valentina
Bravissima! Per una volta tanto possono leggerlo "i piccoli" e riconoscere il vero linguaggio neocatecumenale sperimentato, quello degli scrutini, delle accuse catechetiche nelle salette, quello in cui il povero diavolo che si autodefinisce imbecille, nel secondo scrutinio condotto da Kiko, ammette di di essere un fallito che credeva di aver diritto al sesso. Questo messaggio non comparirà sul sito ufficiale del Cammino, anche perché in esso non si citano Chiesa e Papa :-)

Lino ha detto...

Aggiungo: il silenzio/assenso è la tecnica di comunicazione dei prepotenti perché sempre potranno poi trovare un motivo per motivare il silenzio temporaneo e smentire o confermare. E mi correggo: in realtà nel messaggio il Papa è stato citato. A buoni lettori poche parole.

Anonimo ha detto...

Valentina: ottimi consigli, davvero. Il problema è che Maurizio ha detto di non essere interessato a pratiche religiose di nessun tipo quindi temo che i tuoi consigli cadranno nel vuoto. Ma mai disperare!

Quanto a Lino: l'autenticità di quel messaggio non viene certo dal numero di condivisioni su facebook. Il fatto che l'abbiano riportata alcuni siti come camineo.info è già più importante e non me lo spiego, comunque si tratta di una questione di poco conto. Per quanto mi riguarda, come ho giá scritto: se quel messaggio è vero, vale anche per me quanto ha scritto sandavi ieri.

Tripudio: saresti così gentile da spiegarmi quale sarebbe la mia figuraccia e con chi l'avrei fatta? E anche: chi si arroga la pretesa di farmi da clone?

Saluti
Jeff m.

by Tripudio ha detto...

Ma poi, come si fa a dire che il messaggio di Kiko è falso?

Alle convivenze Kiko le spara sempre più grosse, per esempio «Dio attraverso i testimoni di geova ci sta dicendo qualche cosa» (cliccare per credere).

Quanto alla percepita animosità fra i "pro" e i "contro", beh... è normale, quando si tratta di una setta come il Cammino Neocatecumenale.

Ruben ha detto...

@Lino
Vero Lino, ma "lui", non è il Papa.

by Tripudio ha detto...

Il fratello neocatecumenale Jeff tenta di confondere i fischi coi fiaschi.

Infatti il problema di Maurizio è che la setta neocatecumenale impone tutta una pletora di comportamenti, modi di parlare, atteggiamenti nei confronti delle cose della vita, che Maurizio non conosce e che giustamente lo preoccupano.

Trattandosi di una setta, Maurizio non conoscerà mai nei dettagli tutto ciò che è "richiesto" alla ragazza (e di conseguenza anche a lui), cioè le "novità" gli piomberanno addosso senza fine - e che lei, essendo totalmente impelagata nella setta, trova invece assolutamente giusto perché chi non segue fino in fondo i "consigli" del Cammino va "in perdizione", diventa "infelice", perde "l'essere", si degrada a "cristiano della domenica", diventa "Giuda" e "Faraone", e quant'altro.

Per esempio nel Cammino dopo il famigerato "secondo scrutinio", oltre a tutte le altre (numerose e incessanti e sempre crescenti) forme di contribuzione, si esige anche la "Decima", cioè il 10% dei guadagni, e guai a chi non paga quella Kiko-tax (si veda ad esempio l'articolo: «Ti individuano e te la fanno pagare cara»).

Ebbene Maurizio non sa che la Decima è così obbligatoria che va pagata anche se il coniuge è contrario: per esempio una donna sposata ci testimoniò che i cosiddetti "catechisti" del Cammino le consigliarono di aprire un conto bancario personale, all'insaputa del marito, per poter versare la teoricamente "libera" quota mensile (in realtà obbligatoria e controllatissima).

Come in ogni setta, il giro di soldi a poco a poco prende la direzione delle tasche dei capibastone (si veda ad esempio l'articolo: «Proibita la carità verso i non-neocatecumenali» oppure l'articolo: «Il miracolo della macchina»).

Ma la questione dei soldi è solo una delle principali: da ogni coppia sposata il Cammino esige che si facciano figli come conigli... senza contare la bizzarra tradizione neocatecumenale del «fissare la data [del matrimonio] entro l'anno»: per i kikos un anno di fidanzamento già è troppo...

Certamente Maurizio si sarà chiesto per quale bislacco motivo i sentimenti suoi e della ragazza devono essere sottoposti al vaglio del sinedrio neocatecumenale (per esempio si veda l'articolo «L'interrogatorio al fidanzato: seminaristi neocat si "esercitano" nel ministero kikiano»).

I problemi di Maurizio sono concreti perché non finirà mai di avere brutte sorprese da parte del Cammino.

E notate che non si tratta di problemi di fede.

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino ha detto...

Jeff M. ha detto: "comunque si tratta di una questione di poco conto"

Sbagliato, Jeff. La questione, per i contenuti, non è di poco conto: migliaia e migliaia di neocatecumenali stanno condividendo il messaggio, con osanna e benedizioni. Allora, anche se fosse un falso - ma un discorso falso si smentisce - avrebbe la medesima falsità del documento pubblicato dall'Unità sulla trattativa Servizi Segreti/Raffaele Cutolo/Brigate Rosse. Ricordi? Il documento poteva anche essere falso, ma i contenuti veri.

Qui migliaia di neocatecumenali applaudono un messaggio nel quale un laico utilizza le parole di un Papa ("Chi sono io per giudicare?"), non cita mai la Chiesa e si pone in prima persona e con le proprie comunità come interlocutore salvifico dei peccatori, ciancia di un perdono incondizionato di Dio senza citarne i presupposti se non la trasformazione in "uomo nuovo" (dopo una vita di Cammino), invita a sperimentare una "vera felicità", a vivere una "vita piena" secondo i noti topoi kikiani ("fai pace con la tua storia, con i tuoi genitori", altro).
Smentita o non smentita, quello è proprio Kiko, Jeff, quello è il tuo "Cammino Neocatecumenale" e i tuoi fratellini semplici di Facebook a migliaia si sono riconosciuti e lo hanno riconosciuto come ha scritto Valentina, senza se e senza ma. Mi spiace, Jeff, che a spiegarti queste cose debba essere uno come me che non ha fatto il Cammino, se non per poche catechesi iniziali.

saverio ha detto...

Spero per voi che verremo giudicati su questi argomenti e non sull'amore. Vedete cari fratelli io faccio il cammino e quindi, secondo voi, sano gia' fregato pero' sin da quando frequentavo i francescani ho sempre saputo che il giudizio vertira' sull'amore e sinceramente leggendo qualche pagina di bibbia credo che gli insegnamenti da me ricevuti siano veritieri. Scusa Tripudio non ho ancora ricevuto notizie sulla equipe di C., voglio saperlo perché essendo un veterano del cammino vai a vedere che mi conosco con uno dei piu' assidui frequentatori del vostro blog.Non vedo nessuna cattiveria e tantomeno nessna ritorsione nei confronti di C. qualora lui ci mettesse a conoscenza dei suoi eroici passati. Credo sia onesto da parte vs dare la possibilita' di sbugiardare l'amico qualora si fosse inventato tutto!!!!!! Saverio

Saverio ha detto...

Ah dimenticavo non bruciatevi il cervello il messaggio non e' di Kiko state tranquilli, inventatevi qualche altra storiella.Saverio

l'apostata ha detto...

@ Saverio

che non è capace di rispondere a niente, da bravo adulto nella fede.

hai scritto: "...ho sempre saputo che il giudizio vertira' sull'amore..."

Già, come insegna Sankiko. La cognata malata da trascurare per la convivenza, l'odio per i familiari, il coniuge nemico, l'idolo dell'amicizia.

Bravo Saverio, stai facendo felici i tuoi kikatekisti! Tipico esempio di camminante: non vede, non sente, non parla e finge di capire.

Sei in ottima compagnia, tutti uguali da bravi cloni che pensano solo quello che vogliono i kikatekisti, tu e Giacomo, Jeff e l'ineffabile Baccalà.

Buona manducazione, buon girotondo e buona decima a tutti.

l'apostata ha detto...

@ Valentina

"...Solo perché non è nel 'posto' giusto..."

Credo che con il tuo post abbia fotografato perfettamente la realtà dissociata che vivono i camminanti rinchiusi nelle loro salette.

Come reagirebbe una persona qualunque, in un normale contesto di quotidianità, al profluvio di insulti e oscenità (perché di questo si tratta in fin dei conti) che viene normalmente usato nel cammino?

Sintomo di setta e nient'altro: una realtà artificiale, un relazionarsi (!) alterato, dinamiche stravolte. La follia di di sentirsi marchiare come dei maiali schifosi e poi venire indotti a considerarsi superiori al gregge dei cristiani della domenica.

Credo che i piccoli neocat dovrebbero rileggerselo cento volte il tuo post, e rifletterci seriamente.

Brava.

Ruben ha detto...

@Saverio ha detto...
"Ah dimenticavo non bruciatevi il cervello il messaggio non e' di Kiko state tranquilli, inventatevi qualche altra storiella.Saverio"
---
Guarda fai una cosa: contatta, se ci riesci, Kairos e camineo.info, che oggi apre con l'Epifania ma mantiene il messaggio di fine anno di Kiko, http://www.camineo.info/ , ti qualifichi e fai fare una bella smentita.

Ruben ha detto...

@Lino
C'è però un fatto nuovo; a qualcuno, questa volta, Kiko non è piaciuto.

sandavi ha detto...

Saremo giudicati prima di tutto riguardo all'amore verso Dio, Saverio. Tutto il resto viene di conseguenza. Viceversa non c'è vero amore senza prima amore a Dio, che è Verità. Non puoi dire di amare il prossimo senza verità. La carità senza verità è buonismo. E si rende un servizio alla verità mettendo a nudo le magagne e le menzogne del Cammino, menzogne a cui non dovete credere!
Non è vero che Dio non vuole che cambi, non è vero che Dio non giudica perché ti conosce, non è vero che Dio ti ha già perdonato se non ti penti.
Dio non ama violenza e sopruso , non ama i tuoi peccati, ne soffre invece perché i peccati lo flagellano.
E ogni peccato anche se perdonato accumula macchie sull'anima ... Quanto dovremo soffrire per questo!

by Tripudio ha detto...

Magari potrebbe venir fuori che il messaggio era autentico ma destinato solo alla cerchia più alta dei cosiddetti "catechisti" e quindi di fronte ai neocat che non hanno fatto abbastanza "tappe" bisognava negarne l'esistenza, ma... Facebook e le chat sono stati più veloci delle direttive dei supercatechisti.

Lino ha detto...

Saverio ha detto: "Vedete cari fratelli io faccio il cammino e quindi, secondo voi, sano gia' fregato"

Parla per te, Saverio. La disperazione per la salvezza e la presunzione di salvarsi senza merito (applicate a sé stessi o al prossimo) per quanto mi riguarda sono peccati contro lo Spirito Santo. Come non sono io a dire: "Il Cammino mi ha salvato", non sostengo "Il Cammino vi ha dannati". Il giudizio appartiene a Dio. Negli insegnamenti "veritieri" da te ricevuti l'olio delle lampade delle vergini sagge, l'olio della salvezza, si prende nelle convivenze e negli scrutini NC e se lo perde chi fa l'opera buona con un'ammalata, finisce nei "guai". Che questa sia un'eresia, invece, lo sostengo con forza - mettendoci il nome e cognome su carta in prima e quarta di copertina - alla luce del Vangelo che voi non conoscete e mistificate.

Dici "il messaggio non e' di Kiko state tranquilli"? Bene, se con certezza sostieni che è un falso, mettici il nome e cognome tuo e scrivi a Camineo, a Kairos e agli affollatissimi gruppi NC sopra citati. Poi segnalaci le tue proteste, che andremo a leggere.

Lino ha detto...

by Tripudio ha detto... Magari potrebbe venir fuori che il messaggio era autentico ma destinato solo alla cerchia più alta dei cosiddetti "catechisti"

Questa possibilità l'avevo presa in considerazione, Tripudio. Però l'incipit "Voglio dirvi qualcosa che forse non avete mai sentito, 'Dio ti ama', Ascoltalo bene Dio ti ama!" se rivolto alla cerchia più alta dei catechisti sarebbe demenziale al massimo, considerato che per i catechisti anche più bassi è il messaggio delle "100 piazzate" che pure sta nei foglietti d'invito alle catechesi iniziali, con l'icona del discepolo che Lui amava in seno a Gesù risorto.

E' un messaggio di Kiko rivolto ai "lontani" da arruolare, da far diffondere dagli adepti come sta accadendo. Io vi leggo toni da "ritorno alle origini", da "vangelo dei miserabili".

by Tripudio ha detto...

Sicuramente dagli altri punti di vista Saverio è già fregato. Infatti si può essere cattolici senza pagare le kikotasse, senza dover cantare i canti di Kiko, senza dover essere obbligati - come tanti Fantozzi - a dire che quei canti sono belli, senza dover sottostare agli occhiuti "catechisti" che decidono della tua vita, dei tuoi figli, delle tue attitudini, ecc.

Valentina Giusti ha detto...

Può essere che Kiko sia sfuggito alla longa manus dei Gennarini correttori di bozze, abbia chiamato un altro qualsiasi fedelissimo, guarda caso spagnolo e non italiano, gli abbia dettato il messaggio e via.
Il messaggio è autentico perciò, più di tutti gli altri!
Kiko non è nuovo a questi colpi di testa. Anni fa, ci è stato riferito, si fece un profilo twitter e cominciò a scrivere senza freni promettendo benedizioni a chi lo metteva in contatto con un campione sportivo spagnolo. Presto fu fermato da qualche colonnello e lo stesso profilo fu ripulito e ufficializzato.
Kiko e i social sono due elementi che, uniti, potrebbero deflagrare: sappiamo che, se potesse l'iniziatore parlare su Facebook a ruota libera, andrebbe a farsi friggere tutto il paziente lavoro di revisione e di mascheramento del suo staff, come questo messaggio di fine anno dimostra.
Per questo forse proibisce agli altri di chattare! Pura e semplice invidia... :-D

Anonimo ha detto...

Vorrei chiedere a Maurizio perche' vuole fidanzarsi con una ragazza con la quale, evidentemente,non condivide il percorso di fede e credo anche di vita?Presumo che questa ragazza,da buona cattolica,una volta sposati,vorrà vivere un matrimonio cristiano.Cioe' vorra' essere aperta alla vita che signfica no ai contraccettivi,fedelta' al coniuge,uso dei metodi naturali solo in casi gravi.Rapporti coniugali sempre aperti alla vita,secondo l'insegnamento della Humanae Vitae e di San Giovanni Paolo II.Caro Maurizio dovrai promettere,lo prevede il Rito del matrimonio,che accoglierai tutti i figli che Dio vorra' donarti.Il nuovo Rituale del matrimonio infatti ha soppresso il termine"responsabilmente".Poiche' presumo che questa ragazza vorra' fare questo,ti chiedo,sei sicuro che sia la ragazza giusta per te?A meno che tu non voglia distogliere questa ragazza dal suo cammino o non vuoi convertirti,non vedo alternative.Cambia strada cerca una ragazza piu' vicina alle tue convinzioni.Forse non siete fatti l'uno per l'altro.Potrai essere un buon padre dei suoi figli?Giacomo.

by Tripudio ha detto...

Notizia da Crux Sancta: corrono voci incontrollate della conversione di "mille giudei" al kikismo-carmenismo!

Per ordine di Kiko e Carmen, la notizia va diffusa solo ai neocatecumenali, non va annunciata al di fuori del Cammino!

Non sto più nella pelle... dalle risate!

Ruben ha detto...

Mille giudei??!!!....

Ma non saranno un po'troppi?...
---

sandavi ha detto...

Il catechista sedicente Giacomo tenta di scrutinare Maurizio senza averlo mai nemmeno visto...esilarante.
Pasquale, Pasquale.... Non lo perdi il vizietto?
Maurizio stai attento, è con soggetti come lui che dovrai con confrontarti se sposerai la tua fidanzata neocat. Gente che crede di aver capito tutto del tuo matrimonio.
Leggi bene il linguaggio che usa: Farcito di "devi" e "dovrai".
Guaia voi scribi e farisei ipocriti....guai a te Pasquale fariseo e ipocrita, chiudi il cielo a chi vuole entrare e non ci entri nemmeno tu!

Anonimo ha detto...

"conversione di mille giudei al kikismo - carmenismo"
Rinfrescatemi un po' la memoria. Ora kiko muore da martire o diventa santo? Ma santo lo è già (lo ha detto papa Francesco) ;-)
Ma non doveva convertire mille musulmani, ma si fa lo stesso.

Xz

Uomo Libero ha detto...

@ Giacomo
Da come scrivi e ragioni, troveresti posto anche nell'Isis, nei ebrei ultraortodossi. Sei un quadro antico e falso, un anacronismo. Peccato che nel cammino la fedeltà al partner sia pura utopia, la conversione puro opportunismo...ma capisco tu debba difendere contro ogni evidenza chi ti da da mangiare e ti ha fatto sposare o fidanzare with "fake love".

Anonimo ha detto...

Caro Sandavi se vuoi essere cristiano e cattolico devi ubbidire alla Chiesa.Al Magistero,alla Parola di Dio.Quelle di cui ho parlato non sono invenzioni di Kiko o di qualche cstechista ma sono insegnsmenti della Chiesa.Il fariseo ipocrita e fariseo sei tu che ti dici cattolico ma poi vuoi vivere come gli atei.Sei cosi' accecato dall'odio che nemmeno ti rendi conto di quello che dici.Giacomo

Lino ha detto...

Ritorno al messaggio, invitando a fissare l'attenzione sul testo. Sarò io il fissato, ma per me contano i testi. Invito anche Jeff a farlo, magari :-)
Avete notato o no il reale arcano? In un messaggio di fine anno, manca il riferimento all'anno passato e al nuovo. Vi pare normale?
Che significa?
A mio parere, siccome considero il testo assolutamente ascrivibile a Kiko per forma e contenuti, una sola cosa: che ha/hanno "ricicciato" qualche sua precedente balordaggine. Kiko o i suoi massimi Cefa o catechisti hanno riciclato, intendo :-)

by Tripudio ha detto...

Ormai è chiaro anche ai kikos: esistono due diversi "Cammino Neocatecumenale".

Uno è quello approvato dalla Chiesa, che concede solo ciò che la Chiesa ha sempre detto e fatto (quindi no alle carnevalate liturgiche, no ai moralismi opprimenti, no alle "decime", no allo spirito settario, no agli scrutini che scarnificano le coscienze, ecc.)... ed esiste praticamente solo sulla carta - quella dello Statuto del Cammino.

L'altro "Cammino Neocatecumenale" è invece quello attualmente in vigore (carnevalate, decime, moralismi, oppressione, scenette fantozziane...), che ha come idolo e dogma il redentor Kiko, pur sapendo che costui è la negazione non solo della fede cattolica, ma anche del buonsenso.

Le esternazioni di Kiko diventano sempre più ridicole e indifendibili. Con tanti neocatekikos in giro, perché mai solo qui vengono a dire che il messaggio di Kiko sarebbe "falso"?

Anche l'ineffabile Gennarini, all'indomani della lettera con le «decisioni del Santo Padre» (1° dicembre 2005), prima disse che la lettera era privata, poi insinuò che la lettera era inesistente, infine disse che la lettera non faceva testo.

Venne smentito da papa Benedetto XVI poche settimane dopo, il 12 gennaio 2006. Il discorso di Benedetto XVI e la lettera sono entrati a pieno titolo nello Statuto del Cammino.

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...
Vorrei chiedere a Maurizio perche' vuole fidanzarsi con una ragazza con la quale, evidentemente,non condivide il percorso di fede e credo anche di vita?Presumo che questa ragazza,da buona cattolica,una volta sposati,vorrà vivere un matrimonio cristiano.Cioe' vorra' essere aperta alla vita che signfica no ai contraccettivi,fedelta' al coniuge,uso dei metodi naturali solo in casi gravi.Rapporti coniugali sempre aperti alla vita,secondo l'insegnamento della Humanae Vitae e di San Giovanni Paolo II.Caro Maurizio dovrai promettere,lo prevede il Rito del matrimonio,che accoglierai tutti i figli che Dio vorra' donarti.Il nuovo Rituale del matrimonio infatti ha soppresso il termine"responsabilmente".Poiche' presumo che questa ragazza vorra' fare questo,ti chiedo,sei sicuro che sia la ragazza giusta per te?A meno che tu non voglia distogliere questa ragazza dal suo cammino o non vuoi convertirti,non vedo alternative.Cambia strada cerca una ragazza piu' vicina alle tue convinzioni.Forse non siete fatti l'uno per l'altro.Potrai essere un buon padre dei suoi figli?Giacomo.


Il tuo fariseismo mi stupisce. Ho conosciuto una marea infinita di persone di entrambi i sessi cattolici non praticanti disposti a vivere il fidanzamento in castità, persino atei, per amore del proprio/a partner. Un mio amico, comunista fino al midollo, ha avuto una ragazza cattolica praticante che gli ha chiesto di non avere rapporti sessuali prima del matrimonio e lui ha accettato. Poi si sono lasciati, ma per motivi non concernenti la fede. E poi caro mio, le ragazze neocat sono famose per essere "facili" e potrei raccontarti migliaglia di aneddoti quindi stai zitto se non vuoi fare una figuraccia.

P.S. chiedo perdono per la cosa disgustosa che sto per dirvi, ma è necessario per far capire che razza di gente sta in cammino: nel mio quartiere è famosa la storia di un ragazzo neocat che si è masturbato con il quadro della Madonna. Qui c'è puzza di satana.

O.B.

by Tripudio ha detto...

È possibile che la strategia dei colonnelli di Kiko e Carmen sia quella di assicurare loro una dipartita da "santi profeti", in modo da poter perpetuare la setta neocatecumenale e campare di rendita.

L'alternativa - lasciare che la Chiesa raddrizzi il Cammino, o sperare che il popolo dei kikos continui automaticamente a farsi spennare - è assolutamente drammatica: i dodici Cefali, i settantadue Unti del Signore, tutta la pletora di responsabili internazionali, nazionali e regionali, perderanno a poco a poco tutto il potere, i fasti e la gloria di cui godono oggi almeno all'interno della setta e nelle curie, e quel che è peggio perderanno tutte le prerogative da satrapi persiani (si veda ad esempio: «Il miracolo della macchina»).

Anche ammorbidendo la dipartita dei due mai scrutinati "iniziatori", qualcosina dovrà pur cambiare, ma si limiteranno a quel tanto che basta per diventare definitivamente esenti da qualsiasi modifica: sarà aggiunto qualche canto non kikiano, gli Annunci saranno più clerically correct, le cerimonie delle "alzate" saranno meno imbarazzanti (non ci sarà Kiko a gridare: «devi forse aspettare che tua madre muoia di cancro?»), insomma, per l'aristocrazia neocat l'importante è consolidare l'esistente.

È probabile che venga fabbricato anche un nuovo "santone", necessario perché nell'idolatria è più facile essere intimiditi dalle persone che dai concetti astratti. «Cosa penserebbe NewKiko del fatto che sei in ritardo con la Decima? Ti ricordi cosa ha detto l'altra volta alla Convivenza Internazionale?»

Tenteranno - con gran fanfara - di far beatificare Kiko e Carmen e di dare subito per scontato che la canonizzazione è assolutamente certa oltre che imminente. Dopotutto con lo Statuto la manovrina è riuscita: dopo anni e anni che Kiko annunciava un mese sì e uno no che l'approvazione universale era imminente, dopo pressioni e intimidazioni che farebbero inorridire le cupole mafiose, carriere di ecclesiastici stroncate, ecc., la montagna partorì il topolino e loro ugualmente cantarono vittoria.

Kiko è nel Cammino ciò che Pannella è nel partito Radicale: l'idolo da osannare anche se sa produrre solo imbarazzanti figuracce (cfr. ad esempio l'articolo: Russia: figuraccia planetaria di Kiko), e di cui proprio i suoi "colonnelli" non vedono l'ora della dipartita.

by Tripudio ha detto...

Avevo dimenticato di aggiungere che aggiusteranno tutti i "ricordi" a seconda delle esigenze - come avviene in ogni setta e in ogni totalitarismo. Ma questo è uno standard del Cammino fin dalla fondazione (si veda ad esempio l'articolo: False leggende sugli inizi del Cammino).

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
sandavi ha detto...

Io voglio vivere come gli atei? Ma cos'hai segatura nel cervello, Pasquale idiota?
Ma che ne sai tu di me imbecille, credi di stare in una saletta neocatecumenale?
E parli tu di obbedienza che appartieni a una setta gnostica che non ha mai ubbidito alla Chiesa??
Mi sa che ti sei ampiamente bevuto il cervello.
Voi il Magistero non sapete dove sta di casa e vi permettete di giudicare temerariamente la vita e coscienza altrui?
Sparisci va', tornatene nella tua spelonca. Voi amate il buio per questo non volete che le vostre opere vengano alla luce!

Anonimo ha detto...

Anzitutto mi chiamo Giacomo non Pasquale.Sei fissato con questo Pasquale.Da come hai risposto e parli sembri un ateo.Sai solo offendere e tu saresti un cristiano?Sai fare ricorso solo al turpiloqio ma non ti vergogni?Credi Che un cristiano parli come te?Il Magistero non solo lo conosco ma posso insegnartelo.Sei tu che giudichi e disprezzi le persone non io.Sai dire solo cretinate e sputare veleno vergognati.Giacomo

Anonimo ha detto...

http://attraversololtre.blogspot.it/2014/01/neocatecumenali-una-setta-che-zitta.html

Uomo Libero ha detto...

@ O. B.
Le ragazze catecumenali sono facili, ma anche sorridenti e meschine, quando sposano un nc, devono mandare avanti la famiglia, data l'inettitudine e ottusitàdel "maschio nc". Entrambi gli esemplari di maschio e femmina nc, vivono in un mondo a parte e sono incapaci di vivere nel mondo reale.....conosco alcune storie di donne e famiglie nc, che avrebbero bisogno di pschiatri, ma si atteggiano a perfette famiglie cristiane. Cui prodest?

Lino ha detto...

OT
Perché non si utilizza un software di censura automatica del pasqualone? Basta poco per realizzarlo, mi offro di farlo gratis. Non appena si legge un commento con la scriptio continua, per l'assenza di spazi d separazione lo si interpreta come testo redatto da un evangelizzatore del cristianesimo primitivo NC e lo si sposta nel cestino :-)

Io Non Sto con Oriana ha detto...

Repetita iuvant.
Dunque.

Il movimento neocatecumenale è un'organizzazione settaria.
Le organizzazioni settarie hanno, tutte, scopi precisi: un espandersi indefinito, ovvero il produrre continue fotocopie di se stesse, ed il benessere dei vertici.
Il benessere dei vertici si traduce solitamente in denaro ed in accesso a compagnia femminile fidelizzata ed entusiasta, epurata periodicamente. In vari casi è possibile sostenere che l'aver fondato un'organizzazione settaria è egregiamente servito al fondatore e al ristrettissimo gruppo dei suoi sodali di avere rapporti troppo frequenti con l'ufficio per l'impiego.
Tutto il resto, con particolare riferimento all'ideologia processata, è accessorio e suscettibile di mutamenti anche repentini.
Si potrà immaginare quale posto abbia, in un contesto simile, il benessere psicofisico (ed economico) degli adepti.

sandavi ha detto...

Il turpiloquio è nella tua testa. Non ho usato parole volgari, dove sarebbe il linguaggio turpe?
Come dovrei reagire se mi definisci ateo, senza Dio?
Tu piuttosto reagisci così perché da catechisti non reggete il confronto, e le persone che non si prostrano a voi non le tollerate. Ecco che subito ti inalberi "io te lo insegno il Magistero!" Dimostri solo quello che sapevo già, cioè che siete una razza di serpenti: in apparenza tranquilli ma sempre pronti a scattare e mordere e sputare veleno appena qualcuno si ribella a voi.
Te lo ripeto, Giacomo/Pasquale, sei un emerito signor nessuno e non puoi permetterti di rivolgerti a me con le tue domandine da scrutinio da quattro soldi, col tono di comando che tanto vi piace! Qua non sei nessuno sei allo stesso livello di tutti. Perciò o scendi dal piedistallo oppure sparisci, se non sai tenere un confronto.

sandavi ha detto...

Ammettendo che Giacomo sia altro da Pasquale dovrei preoccuparmi: praticamente sono dei replicanti alla Terminator. Uguali persino nella sintassi... No, Lino?

l'apostata ha detto...

@ Sandavi

Il problema del Baccalasino è irrisolvibile, ahimé!

"Scendi dal piedistallo" per un neocat è incomprensibile. Conoscono solo lo "scendi da cavallo".
Dato che il soggetto in questione è un ciuco, che notoriamente a cavallo non va, come può l'asinesco tizio scendere da se stesso?

Altro che la quadratura del cerchio...

Lino ha detto...

Ammettendo che Giacomo sia altro da Pasquale, non dovresti preoccuparti perché il secondo si è formato alla scuola del primo ed entrambi a quella di Kiko. Immagina: ha inviato un commento relativo al fango citando la medesima omelia di sant'Agostino - che non è quella specifica - come qui: http://chisinasconde.blogspot.it/2014/10/confutiamo-di-nuovamente-la.html

Praticamente replicanti, solo il nick cambia secondo una logica cibernetica random.

by Tripudio ha detto...

E adesso chi glielo dice a Saverio, PPO, Pasqualone e compagnia ragliante?

Il Messaggio Segretissimo di Kiko - quello con i Bordelli, le Donne Nude, le Attrazioni Omosessuali, ecc. - è stato condiviso dai fratelli del Cammino di tutto il mondo, che a differenza di Saverio, PPO, Pasqualone, ecc., lo hanno ritenuto vero.

Il fatto è che i neocatekikos, essendo una setta, si sentono disposti perfino a mentire pur di difendere il prestigio della setta.

Si sentono disposti perfino a negare temporaneamente le bislacche elucubrazioni del fondatore. Sono campioni delle mezze verità (cioè totali menzogne): proprio la spiritualità del loro fondatore.

Si veda l'articolo di Chuck White sul Kiko "campione delle mezze verità".

Lino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lino ha detto...

In ogni caso, insisto, non è cortese. Poteva, in un messaggio di fine anno, fare gli auguri, o no? Invece ha fatto la solita catechesi, altro che messaggio di fine anno! ;-)

In wordpress ha un'estetica migliore, comunque:
https://camineonews.wordpress.com/2016/01/02/mensaje-de-kiko-arguello-por-fin-de-ano/

by Tripudio ha detto...

In Wordpress è firmato da OFS de Mexico.

by Tripudio ha detto...

Che fine hanno fatto tutti i neocatecumenalognoli che dichiaravano che questo ridicolo messaggio di Kiko sarebbe un falso?