venerdì 27 giugno 2014

La carità del «Cammino che mi ha salvato»

Citazione da Il Fatto Nisseno (Caltanissetta, scoperta casa di appuntamenti: 70enne si faceva pagare l’affitto in “natura”) del 26 giugno 2014:
CALTANISSETTA – La polizia è intervenuta in un condominio in via Rosso di San Secondo nel capoluogo nisseno, per porre fine all’attivita di due prostitute rumene che operavano all’interno di una frequentatissima casa di appuntamenti.

Le due bellezze dell’Est domiciliate nell’appartamento, rispettivamente di 20 e 23 anni, erano solite operare fra il marciapiede antistante la stazione ferroviaria e la loro abitazione, il cui affitto ad un pluripregiudicato settantenne nisseno ripagavano con prestazioni in natura. [...]

L’uomo invitato in Questura, al momento che gli investigatori gli contestavano i fatti di cui sopra, dopo aver cercato di giustificare la sua condotta perché dettata dal proprio credo religioso, per aver effettuato diversi cammini neocatecumenali, ed ottenuto chiaramente esito vano, andava in escandescenza, minacciando gli operatori e tenendo un comportamento irriguardoso verso le forze dell’ordine. [...]


Citazione da PalermoMania (Caltanissetta, sesso in cambio dell'affitto: denunciato 70enne):
[...] L'uomo, interrogato in questura, ha raccontato agli investigatori di ospitare le giovani romene per un atto di carità. Una versione che non ha convinto i poliziotti, mandando su tutte le furie il pensionato, che ha iniziato ad insultare gli investigatori. Per lui è così scattata la denuncia, mentre sono in corso indagini per identificare eventuali altri sfruttatori delle due donne. [...]


(ringrazio Pietro per la segnalazione)

48 commenti:

by Tripudio ha detto...

Sarei curioso di sapere se le Forze dell'Ordine italiane hanno mai avuto un caso simile in cui il denunciato per giustificarsi ha proclamato la sua appartenenza a qualche altro movimento ecclesiale, o anche qualche altra religione che si autodefinisce cristiana...

by Tripudio ha detto...

L'aver «effettuato diversi cammini neocatecumenali» è un modo del giornalista per esprimere l'aver fatto diverse "tappe" del Cammino Neocatecumenale?

Anonimo ha detto...

Non mi sorprende. I neocat possono fare tutte le porcate che vogliono.

Anonimo ha detto...

Questo post é degno di questo blog.

pietro ha detto...

No trip così non in siamo.
Devi fare interventi dove fai i vari collegamenti a thread precedenti, altrimenti non ti legge nessuno.
Per esempio potresti ipotizzare che per fare collette più abbondanti, portiamo nei bordelli le nostre mogli, tanto sono vacche e ci sono abituate, e che facciamo vestire le nostre figlie come mignotte per addescare clienti e mariti.
Che kiko ha comandato che si faccia così, e che le ragazze una volta sfruttate vengano mandate in cina a fungere da cefalee.

Ad alect posso solo invitarla ad una celebrazione Eucaristica in parrocchia a sorpresa, che verifichi come si vestono le ragazze, e poi, che lei mi inviti ad una serata con le sue amiche, per vedere come si vestono, come parlano e come la pensano ad esempio sulle coppie omosessuali, poi torni e parli.
Fino a quel momento se rimane in silenzio ci fa più figura, ma se proprio non ci riesce, che non mi dica quello che devo fare, non accetto che una bimba mi parli di cose che non conosce, altro che personale.

Statemi bene, e non mi pare che ridiate troppo Pietro

Ruben ha detto...

@Anonimo ha detto...
Questo post é degno di questo blog.
---
Che discorso!!...
Allora censuriamo e facciamo chiudere i maggiori e più prestigiosi quotidiani italiani,in quanto, fanno anche cronaca nera!!

Carmine da Bari ha detto...

Bè, non mi meraviglio, dato il livello di mediocrità mentale e morale di tanti adepti del cammino. Un catechista, che lavora come caposala nel reparto di ortopedia di Barletta, è spesso assenteista dal lavoro e se ne frega delle sofferenze dei pazienti di quel reparto ma, quando lo si vede dare l'eucarestia nella sala della Sacra Famiglia, in doppio petto e cravatta, e fare discorsi falsi e ipocriti su Dio, fa solamente schifo, per la sua ipocrisia! Chissà quanti adepti ha già plagiato e continua a plagiare!

aleCT ha detto...

"Ad alect posso solo invitarla ad una celebrazione Eucaristica in parrocchia a sorpresa,"

Innanzitutto, non ci sarebbe bisogno di "invitarmi"..essendo messa parrocchiale dovrei trovare gli orari affissi fuori come di solito accade...SBAGLIO??

"che verifichi come si vestono le ragazze, e poi, che lei mi inviti ad una serata con le sue amiche, per vedere come si vestono, come parlano e come la pensano ad esempio sulle coppie omosessuali, poi torni e parli."

Fammi capire una cosa pietro..per te una celebrazione Eucaristica ed una serata tra amici sono la stessa cosa? Per me no...e neanche per le mie amiche con le quali condivido il mio percorso di fede.

E stai tranquillo che non si vestono mettendo le cose in mostra e dal punto di vista dottrinale sono a posto...perchè abbiamo avuto un ottimo maestro (ora in cielo)

Detto questo ti potrei fare nome e cognome di un convinto neocatecumenale figlio di neocatecumenali che è favorevole alla legalizzazione delle droghe leggere.

Come vedi ragionare per stereotipi non funziona mai..

"Fino a quel momento se rimane in silenzio ci fa più figura, ma se proprio non ci riesce, che non mi dica quello che devo fare, non accetto che una bimba mi parli di cose che non conosce, altro che personale."

Se è per questo "quello che dovevate fare" non ve lo siete fatti dire NEPPURE DAL PAPA..quindi sono in buona compagnia..

Statti bene Pietro..

Aldo ha detto...

sei un grande pietro...davvero...
un vero coniglio...


la gente come te non vale meno di zero...dalle parti nostre le chiamiamo in un modo che non capiresti (fattelo spiegare da saverio il tuo fratello di trani)

dimentichi che in Puglia ci sono anche più di 40° ed io ho vissuto nel "Tavoliere delle Puglie"...un vero deserto, ma per te bastano "pochi schiaffi" per sistemarti...e dopo una fresca coca-cola;

sandavi ha detto...

Caro Pietro, caschi male. Purtroppo nella mia Parrocchia sono successi e continuano a succedere scandali (sommersi) di ogni tipo. Ti faccio un elenchino:
- due giocatori d'azzardo con sei figli a testa che hanno distrutto le proprie famiglie impegnandosi tutto;
- uno spacciatore con cinque figli;
- una figlia di catechisti blasonati diciassettenne rimasta incinta;
- un giocatore in borsa che ha abbandonato 8 figli e moglie
- una ragazza di 21 anni che ha lasciato casa per accoppiarsi con un cinquantenne
- un omicida del figlio reo confesso

e l'elenco della tristezza potrebbe continuare. Tu ridi, Pietro il gaudente, continui a ridere. A me questi casini non mi fanno ridere per niente. Solo i diavoli e gli stupidi ridono del male.
Sapere che ci sono ragazze che si concedono dopo un'Eucarestia è uno strazio, non è niente di cui ridere.
Ma tu ridi, Pietro il Gaudente.
Mi domando da dove ti viene questa spiritualità ridanciana, Pietro. Forse dallo stesso luogo da dove vengono tutti gli insulti che vomita la bocca del Baccalasino.
Voi non potete insegnare la morale a nessuno. Siete bravissimi a imporre regole e pesi, che voi siete i primi a non spostare con la scusa del "siamo tutti peccatori".

by Tripudio ha detto...

Vorrei chiedere al caro fratello Pietro quanto consideri «frutti del Cammino Neocatecumenale» la notizia riportata in questa pagina e la cronaca del matrimonio neocatecumenale...

Quanto alle «cefale per la Cina», dovrebbe rivolgersi a Kiko Argüello, che ha stabilito personalmente l'iniziativa.

Quanto alle «coppie omosessuali», è stato Pietro a tirare in ballo l'argomento. Come se il Cammino fosse in tutto il mondo l'unico baluardo...

Oh, beh. Prima straziano la liturgia, poi scarnificano le coscienze, quindi esigono soldi (le famigerate "decime"), inoltre professano dottrine bislacche, trasformano le donne in "sforna-figli", proteggono gli «orchi» solo perché sono "catechisti" del Cammino, mandano le «cefale» in Cina perché così vuole l'idolo Kiko, eccetera, eccetera, ma perbacco, sono contrari al cosiddetto "matrimonio omosessuale": che cattoliconi questi kikos, vero?

Il vero "Padre" del Cammino è lì al piano di sotto che si frega le zampe...

aleCT ha detto...

@Pietro
Guarda che non ho nessun problema ad invitarti la prima volta che decidiamo di andare in pizzeria (in discoteca no...mai andati...personalmente sono posti che non sopporto)

Fatti una risata Pietro!

La verità vi farà liberi. ha detto...

@"Carmine da Bari ha detto...

Bè, non mi meraviglio, dato il livello di mediocrità mentale e morale di tanti adepti del cammino. Un catechista, che lavora come caposala nel reparto di ortopedia di Barletta, è spesso assenteista dal lavoro e se ne frega delle sofferenze dei pazienti di quel reparto "

Conosco un caso simile, che ho già raccontato. Dalle mie parti c'è una ditta di pulizie industriali il cui (ex) capo delle risorse umane era del Cammino: quando questo è andato in pensione il titolare della ditta ha scoperto di avere "in pancia" una 40ina di mamme neocatecumenali che, dopo essere state assenti per maternità qualcosa come 5 o 6 anni consecutivi, una volta rientrate a lavoro erano presenti non più di 3 mesi l'anno (tra permessi per malattia bambino, allattamenti, etc.). Il poverino è ovviamente disperato anche se ,qualcuna di queste, quando si è vista costretta a dover tornare al lavoro ha "trattato" le dimissioni ricevendo congrue buonuscite!

Poi. Nella mia Parrocchia c'è un neocatecumenale infermiere professionale che, avendo una nonna 80enne ricoverata in una RSA, prende regolarmente i 3 giorni di permesso al mese dati dalla L.104 per andarsene alle convivenze: la nonna è nella RSA e lui la vede forse un a volta l'anno.

Per continuare. Ragazza neocatecumenale dipendente pubblica: sposata nel 2008 è al 5° figlio e manca dal lavoro dal mese di Novembre dell'anno in cui ha contratto matrimonio. Finiti i permessi per le gravidanze è passata alle "malattie bambino", facendo a turno con i 5 figli.

Potrei continuare, ho altri 2-3 casi, ma sono tutti come sopra...se ci parli ti dicono sempre che loro non commettono abusi perchè sono diritti di legge.

Anonimo ha detto...

Che le donne neocat vestano provocanti non c'è dubbio, te lo posso assicurare, caro pietro e scusa la volgarità, ma quando frequentavo il CNC ce l'avevo più duro durante la celebrazione di quanto non l'avessi in discoteca.

La verità vi farà liberi. ha detto...

"@pietro ha detto...

Ad alect posso solo invitarla ad una celebrazione Eucaristica in parrocchia a sorpresa, che verifichi come si vestono le ragazze, e poi, che lei mi inviti ad una serata con le sue amiche, per vedere come si vestono, come parlano e come la pensano ad esempio sulle coppie omosessuali, poi torni e parli."

Non provocare Pietro, ho circa 150 foto del matrimonio scattate in Chiesa.
Se vuoi mi metto d'impegno a cancellare i volti dei "bambini urlanti" e le pubblico tutte su Facebook e sul Blog (tanto la Chiesa è un luogo pubblico): ti assicuro che vi sputtano per i prossimi 350 anni!!!

Ruben ha detto...

@Pietro
"e poi, che lei mi inviti ad una serata con le sue amiche, per vedere come si vestono, come parlano e come la pensano ad esempio sulle coppie omosessuali, poi torni e parli."
---
Pietro,
io non sono uno specialista in "turbe mentali", ma non si può dare per scontato come tu fai, il "pensiero( come parlano e come la pensano ad esempio sulle coppie omosessuali),di persone che non conosci e che probabilmente non conoscerai mai.
Se tanto è, i componenti del Cammino Neocatecumenale,sono "prevenuti a prescindere" verso il resto del genere umano,e se così stanno le cose, cosa vanno cianciando di Evangelizzazione!?...

Valentina Giusti ha detto...

Umorismo involontario alla Pietro:
Kiko ha comandato così ...che le ragazze una volta sfruttate vengano mandate in cina a fungere da cefalee.
Poveri cinesi! Gli mancano solo i nostri malditesta!

Ruben ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ileana ha detto...

Mi piacerebbe sapere a che tappa è arrivato questo signore settantenne con questo spirito così caritatevole.Mi sto chiedendo se è lo stesso spirito di carità che ha spinto il responsabile del CN a comparire nella causa di annullamento che mi riguarda o i catechisti nei confronti della figlia di Aldo.

Valentina Giusti ha detto...

Sono tutti alla tappa Caselli: gli consegnano il canto "Nessuno mi può giudicare..."

pietro ha detto...

No no valentina volontario :-)
A leggere le minacce di un galantuomo....che lo faccia pure, con il plauso di tutti voi, questo é il vostro limite immedesimare il cammino con una minigonna o un vecchio pervertito, più avanti di questo non arrivate.
Formulate accuse serie che vengano prese in considerazione dalla Chiesa, siccome non ne avete parlate di mutande di seni di magnacce di corna , fino a quando questi saranno i vostri argomenti in vaticano vi ridono dietro.
Statemi bene.
Scusa alect non é per essere scortese ma non credo ci sia tema.
Pietro

aleCT ha detto...

@pietro

"Scusa alect non é per essere scortese ma non credo ci sia tema."

Non sei scortese, sei solo fifone.
Prima dici parole in libertà (io ti invito, tu mi inviti...) e poi scappi dicendo che "non c'è tema"

Di cosa hai paura? Di renderti conto che hai torto?

Hai ragione Pietro, non c'è tema. Non ce n'è mai stato perchè quello che hai fatto è simile a quello del 95% degli NC che scrivono qui.

La buttano in cagnara e poi scappano. E' coerente questo con l'incontro che avete fatto di Cristo...con i famosi "fatti concreti"?

Finora quello che ho visto è stato astio, indifferenza se non disprezzo per tutto ciò che c'è fuori dal cammino.

Stammi bene Pietrp...perchè quando uno parla come parli tu evidentemente ha qualcosa che lo inquieta. Di che hai paura?

psyco ha detto...

Ora quel settantenne potrà essere fiero: ha testimoniato la sua fedeltà al cammino perfino nella caserma dei carabinieri... i suoi catechisti saranno orgogliosi di lui, nelle comunità della Sicilia non si parlerà d'altro: ha fatto una monizione alla polizia! due risonanze ai carabinieri! ha chiesto di fare le lodi con la finanza! ha invitato alle catechesi l'esercito! farà la liturgia con la marina militare! ha donato icone di kiko a tutta l'aeronautica militare!

Valentina Giusti ha detto...

Nella mia comunità avevamo un elemento da sbarco del genere.
Era molto coccolato perché, in una comunità di 'fratelli maggiori', era il nostro 'lontano' per eccellenza; apprezzato soprattutto dal nostro responsabile che grazie a lui si sentiva come Kiko nelle Palomeras!
Furbissimo, ha sfruttato l'aiuto dei fratelli finché ha potuto. Vantandosi all'esterno, nel contempo, del proprio cammino di fede.
Credo che sia stato quello che più ha aborrito la fase della Kenosi: lui, che si trovava veramente in basso, ci considerava di sicuro dei dilettanti allo sbaraglio.
In compenso, quando si è trattato di 'risalire' la china, è stato un po' meno efficiente...

Ruben ha detto...

@Pietro
"...fino a quando questi saranno i vostri argomenti in vaticano vi ridono dietro."
---
I Neocatecumenali, sono forse cittadini, dello Stato della Citta del Vaticano?!...
E allora!?...

by Tripudio ha detto...

Tipico del neocatecumenale il vestirsi di candida spiritualità (cfr. ad esempio la vestina bianca per la "cinquantina" di fine Cammino), e sentirsi una spanna più in alto degli altri (cfr. ad esempio il "tavolo più lussuoso dei catechisti").

Caro fratello Pietro, ti abbiamo già visto ripetutamente venire qui solo per insultare e per fare il saputello e fare sistematicamente brutta figura perché ti ostini a non voler vedere la realtà del Cammino che è sotto gli occhi di tutti: strafalcioni liturgici e corbellerie dottrinali, e tutte le ovvie prevedibili conseguenze.

Tutti i tuoi discorsi che prescindono da quei fatti concreti non servono a niente. Non convincono nessuno (anzi, dimostrano quel che anche noi diciamo qui da anni, e che era stato detto meglio di noi e molto prima di noi), ti fanno azzeccare figuracce, ti fanno apparire come un "limitato e a senso unico" che non ha altri argomenti che il tentare di cambiar discorso e l'insultare.

E comunque tu puoi perfino ingannare noi, ma non puoi ingannare Nostro Signore.

Nel giorno del giudizio cosa dirai? Che il Cammino aveva 5.000 comunità e quasi due Domus? Cosa dirai? Che il Cammino ha 100 seminari e ha fatto l'esorciccio alla Cina? Cosa gli dirai? Che hai sempre versato la decima a Kiko e che hai pregato con le sue icone? Cosa gli dirai? Che hai sempre fatto il balletto col girotondo dopo la "comunione seduti"?

Pietro, il tuo stato d'animo è comprensibile. Tu hai bisogno di ingannare te stesso perché sotto sotto cominci già a renderti conto della realtà del Cammino, e ti brucia a morte il ricordo di aver ingannato i tuoi cari a professare il neocatecumenalismo, di aver investito abominevoli quantità di tempo e soldi per promuovere un'eresia così pacchiana.

l'apostata ha detto...

Ai piccoli neocat in buona fede

A prescindere dalle sudicerie di quel vecchio, c'è un punto su cui vorrei richiamare la vostra attenzione.

Una delle più grosse menzogne del cosiddetto cammino consiste nell'illudere i nuovi adepti che grazie appunto al cammino e alla guida dei catechisti le famiglie in crisi ritroveranno l'armonia, i genitori impareranno ad educare i figli, i figli cresceranno nella fede, i neosposi avranno la certezza di un matrimonio indissolubile, la comunità diverrà come la Famiglia di Nazaret, eccetera eccetera, eccetera.

E' tutto falso!

Dov'è la menzogna? La menzogna è nell'ignorare volutamente che ciascuno di noi è libero nelle proprie azioni, libero cioè di fare il bene o il male.

Ho visto i cosiddetti fratelli scannarsi per stupide gare di potere, famiglie sfasciarsi, figli ribellarsi, sposi convinti al matrimonio dai catechisti separarsi dopo pochi anni nonostante figli piccoli.

La libertà si accompagna sempre alla responsabilità personale. Ciascuno risponde delle proprie azioni.

Nel cosiddetto cammino vi insegneranno l'esatto contrario.

Il signor dottor (h.c.) Arguello strilla da decenni che l'uomo è schiavo del demonio e non può non fare il male.

I catechisti illuminanti e discernenti pretenderanno da voi obbedienza assoluta, e detteranno legge nella vostra vita.

In altre parole, l'esatto opposto di quel che la Chiesa insegna!

Rammentatevi che Dio ci vuole liberi. Scegliete voi chi ascoltare.

@ Pietro

Che ne pensi dell'insegnamento del signor dottor (h.c.) Arguello, per il quale l'uomo è schiavo del demonio per tutta la vita?
Non ti sembra che neghi il libero arbitrio sollevando nel contempo ciascuno dalla responsabilità delle proprie azioni?

Ascoltalo dalla sua viva voce:
Arguello a Budapest
Ai seguenti minuti:
- si autoproclama angelo, inviato, al minuto 24,48;
- afferma che l’uomo è schiavo del demonio e stravolge il testo di Eb 2,14, al minuto 27,16.

Poni attenzione anche all'astuzia di alterare il testo della Lettera agli Ebrei, strumentalizzandola.

Risponderai o farai finta di niente come tutti gli altri neocat?
Nel caso, ti prego di astenerti da affermazioni tipo siamo approvati, chi sei tu per giudicare, non sei autorizzato, eccetera.
Argomenta invece, confrontandolo con il Magistero e il Catechismo.

by Tripudio ha detto...

Vogliamo scommettere che ora Jeff e Pietro spariscono e vengono miracolosamente sostituiti da altri due vecchi pseudonimi che non si facevano più vivi dalle loro ultime figuracce?

Anonimo ha detto...

Scusa Trip, ma tu nel giorno del giusizio, invece, che dirai? vanterai la tua amicizia coi sedevacantisti? citerai gli insulti alle donne? parlerai delle bufale che ti sei inventato? che la comunione l'hai sempre presa sulla lingua? che tu sei buono e gli altri cattivi? che i seminari della fraternità sono più belli? ti farai bello con quelle tue assurde didascalie alle fotografie? farai l'elenco delle ore passate in internet s ravanare nella merda dei blog tuoi pari?
La tua impotenza ti fa straparlare.
Qualche volta dovresti rileggerti.
JeffPietroBaccalàOchiCacchiotipare

by Tripudio ha detto...

Caro fratello inviperito e calunniatore,

puoi tentare di cambiare discorso tutte le volte che vuoi, ma qui non siamo così scemi da lasciarci abbindolare.

Che ti piaccia o no, il fatto è che dalla parte del torto ci sei tu. "Torto" non tanto contro di noi, ma contro il Signore.

Sei tu che difendi la liturgia squinternata dei due eretici arroganti spagnoli. Sei tu quello che crede più a Kiko che alla Chiesa. Sei tu quello che non si vuole adeguare alla liturgia della Chiesa. Sei tu quello che crede che per essere "cristiani adulti" occorra usare anche menzogne e inganni allo scopo di difendere Kiko, le "decime" e gli strafalcioni.


Rispondo dunque alle tue false insinuazioni precisandoti che:

1) io non sono "amico dei sedevacantisti", ti sfido a dimostrare il contrario - e finché non ci riuscirai, resterai riconoscibile come calunniatore;

2) e comunque il termine "sedevacantista" riguarda solo chi è erroneamente convinto che il Papa non sia Papa (mentre voi neocatecumenali adoperate dispregiativamente il termine contro chiunque non applauda al Papa... come se la cattolicità fosse una banale questione di applausi)... e comunque voi che ubbidite a Kiko a costo di disubbidire al Papa siete peggio dei sedevacantisti, poiché i sedevacantisti non hanno bisogno dell'ipocrisia come voi;

3) quanto agli "insulti alle donne", è il Cammino che li fa, riducendole a macchine sforna-figli o addirittura a cefale per la gloria del Don Kikolone;

4) non mi sono inventato nessuna "bufala": ti sfido a dimostrare il contrario - e finché non ci riuscirai, resterai certificato come calunniatore;

5) la "comunione sulla lingua" è il modo normale di fare la Comunione (non è una mia opinione: lo dicono i documenti liturgici della Chiesa); in Italia l'indulto per la "comunione sulle mani" è arrivato solo nel 1989 (venticinque anni fa) ed è normato con precisione (e voi disubbidite anche a tali norme). Per più di una quindicina di secoli - nonostante i vostri slogan - l'autorità della Chiesa e innumerevoli generazioni di santi sono stati convinti che era il modo più adeguato di fare la Comunione. Tu che sputi sulla santità e sulla Tradizione, non puoi accusarmi di fare così come i santi amavano fare;

6) caro fratello calunniatore, non ho mai detto "io sono buono e gli altri cattivi": questo blog nasce per evidenziare gli errori del Cammino. Se tu ami il Signore più di tutto, allora odierai gli errori e ti adeguerai alla Chiesa. Se invece preferisci adeguarti all'idolo Kiko nonostante le chiare indicazioni della Chiesa, allora sei tu quello che deve preoccuparsi per il giorno del giudizio...

7) sulla Fraternità San Pio X pure ti sbagli: non ne sono mai stato sostenitore, e non lo sarò fino a quando non la vedrò riconciliata con la Chiesa. Ti sfido a cercare in questo blog tutti i miei interventi: scoprirai che non l'ho mai sostenuta, né mai ho detto che i seminari della FSSPX sarebbero "più belli": dopotutto chiunque può verificare personalmente quegli obbrobri kikiani in cui si insegnano le sgangherate liturgie kikiane e le sballatissime dottrine kikiane... e confrontarli con i seminari della FSSPX per vedere la differenza tra bellezza cattolica e "Nueva Estetica Che Salverà La Chiesa"...

8) cosa significa "assurde didascalie alle fotografie"? le fotografie sono vere o sono false? le didascalie fanno capire le fotografie, o ne negano il contenuto? ti sfido a dimostrarlo;

9) sul tempo passato nell'internet e nel collaborare a questo blog, il mio direttore spirituale non ha da ridire. E come ho già ripetutamente ricordato, il far notare gli errori del Cammino è occasione di crescita spirituale, poiché costringe a considerare con maggiore attenzione la liturgia, l'insegnamento della Chiesa e gli interventi di Papi e Vescovi.

La verità vi farà liberi. ha detto...

https://www.facebook.com/abagnalepaolo.simona/photos

Qualche foto di "girotondo neocatecumenale"

La verità vi farà liberi. ha detto...

https://www.facebook.com/lucrezia.petralia.3/media_set?set=vb.100008042916468&type=2

Balli in piazza.

La verità vi farà liberi. ha detto...

https://www.facebook.com/salvatore.e.giunta/photos_albums

Evangelizzazione....!

La verità vi farà liberi. ha detto...

https://www.facebook.com/daniele.nicosia.39?fref=pb&hc_location=friends_tab

Neocatecumenale con panino....

La verità vi farà liberi. ha detto...

https://www.facebook.com/anton.zapatero/photos

Pagina di uno che si definisce
"Responsable de la primera comunidad. Parroquia de San Anton presso Camino Neocatecumenal e enfermero presso Orihuela"

psyco ha detto...

Ma Kiko non aveva lanciato una fatwa contro facebook e contro internet ?

pietro ha detto...

Il tuo direttore deve essere più balordo di te.
Prova a farlo direttore si ma di un centro commerciale.
Stammi bene pietro

pietro ha detto...

Aprostata povero imbecille io a budapest c'ero, e concordo con quello detto da kiko.
Se non ti piace scrivilo al consiglio pontificio per i laici, che forse gli è finita la carta.

Anonimo ha detto...

Carissimo Pietro,

con il tuo essere /parlare sei la migliore testimonianza per chi ritiene che il Cammino sia una setta che, mediante la lobotomizzazione degli adepti, mira alla loro spoliazione economica, spirituale e morale.

Fatti aiutare da un bravo sacerdote, se esorcista è meglio.

Auguri.

Anonimo ha detto...

@ Psyco:

vedendo quei link non ho difficoltà a capire il perché della fatwa di Kiko & soci contro facebook.
Questi così rivelano tutto :)

Anonimo ha detto...

Pietro, riguardo Budapest, nessuno qui ha il dubbio che tu concordi ed obbedisci in toto a Kikolone. Non c'è bisogno che lo ricordi in continuazione.

Speriamo non vi chieda di diventare anche dei sodomiti, li starebbero dolori ad obbedire..... ma non dubito che quasi tutti sarebbero fedeli a Kiko: anche a costo di fare questo supremo sacrificio!

A proposito : fatte tutte le vostre "porcate liturgiche" ieri sera? Sai che Kikolone ci tiene....

Uomo Libero ha detto...

@psyco

Se cercate su facebook troverete i seguenti gruppi chiusi, a cui per accedere , bisogna chiedere permesso:
Giovani del cammino neocatecumenale
Cantori del Cammino neocatecumenale
Cammino neocatecumenale - notizie
e tanti altri.....

by Tripudio ha detto...

Il caro fratello Pietro avrà speso una barca di soldi per andare nientemeno che a... Budapest.

Ubbidienza al Papa nelle liturgie? Manco per sogno.

Investire tempo e denaro per andare ad applaudire Kiko in capo al mondo? Senza dubbio!

La claque dell'idolo Kiko non si smentisce mai.

by Tripudio ha detto...

Quale onore poter dire nelle convivenze: «fratelli... a Budapest, io c'ero!»

La conversione della Romania al kikismo-carmenismo è anche opera tua!

Gloria a te Pietro, in nome di Kiko!

Per Kiko vostro Signore, cArMEN!

Ruben ha detto...

@byTripudio
Quale onore poter dire nelle convivenze: «fratelli... a Budapest, io c'ero!»
---
Mi fa tanto pensare agli ultras del calcio,che magari a casa non mangiano, per andare in "trasferta";onde poter dire poi ai colleghi tifosi: io alla finale..
"a Madrid c'ero!"

l'apostata ha detto...

Ai piccoli neocat in buona fede

Ho chiesto ieri al neocat duro e puro Pietro:
"... Che ne pensi dell'insegnamento del signor dottor (h.c.) Arguello, per il quale l'uomo è schiavo del demonio per tutta la vita?
Non ti sembra che neghi il libero arbitrio sollevando nel contempo ciascuno dalla responsabilità delle proprie azioni?"


Risposta del neocat duro e puro Pietro:
"...Aprostata povero imbecille io a budapest c'ero, e concordo con quello detto da kiko.
Se non ti piace scrivilo al consiglio pontificio per i laici, che forse gli è finita la carta.


Pietro è il tipico esempio di camminante di lungo corso, adulto nella fede, illuminato, discernente, che parla sempre per ispirazione e che, da bravo catechista, tra pochi anni di cammino pretederà obbedienza assoluta da voi, dettando legge sulle vostre coscienze, sul vostro matrimonio, sui vostri figli, sul vostro lavoro, sulle vostre amicizie, sui vostri beni.

Chiedetevi:
Pietro da quel che scrive è cristiano?
Pietro è capace di discutere pacatamente?
Pietro ha argomenti?

A Pietro, che è il tipico neocat duro e puro, sareste disposti a dare obbedienza assoluta?

@ Pietro

Grazie, tu e quelli come te siete il miglior esempio di come si diventa nel cosiddetto cammino.

p.s. L'insulto sul mio nickname è roba vecchia utilizzato da uno dei tuoi tanti pseudonimi usati qui e sul sito di Baccalà.

Come fai a autoproclamarti adulto nella fede se non hai nemmeno il coraggio di usare sempre lo stesso nick?
Come fai a dirti cattolico se concordi con la storia dell'uomo schiavo del demonio?
Come fai a dirti cristiano se mi dai dell'imbecille? Ti consiglio una lettura certo nuova per te: il Vangelo. Leggi quel che c'è scritto su chi dice stolto al fratello, scoprirai un mondo a te sconosciuto.

Valentina Giusti ha detto...

Non so che tipo sia davvero Pietro.
Secondo me, non va bene neppure per il Cammino.
Per fortuna ci siamo noi e può venire qui a sfogarsi, perché in Comunità rischia che qualcuno faccia di lui legna da ardere!

C. ha detto...

Scusa Tripudio ma Budapest è la capitale dell'Ungheria. Non della Romania, che è invece Bucarest.

Tanto per essere precisi.