giovedì 5 marzo 2015

Il "cimitero neocatecumenale" coi soldi dei cattolici (e nonostante la loro opposizione)

Progetto kikiano di Parco Cimiteriale a Cadice
Traduciamo una notizia pubblicata il 6 febbraio 2015 sul periodico digitale El Boletìn.
Su questa controversia avevamo già tradotto un articolo a settembre 2014 .


Gli abitanti di Carabanchel sono di nuovo sul piede di guerra contro la parrocchia di Santa Caterina Labourè, proprietà del gruppo religioso ultra conservatore Cammino Neocatecumenale - istituzione cattolica meglio conosciuta come i Kikos - perché costruiscono in un terreno che dovrebbe essere invece destinato alla collettività.

È stato l'inizio dei lavori di un parcheggio e di una cappella nel terreno che il vicinato reclama per uso pubblico ad aver riattivato la protesta del 'Collettivo rionale di Opañel', un'associazione che - tra varie manifestazioni, raccolte di firme e mobilitazioni - ottenne, in giugno, che si rinunciasse alla costruzione di una cripta in una particella ottenuta con una permuta con il Comune di Madrid nel rione di Carabanchel Comillas, però non riuscì a bloccare il resto del progetto, allo stesso modo avversato dai residenti nella zona.
Da allora, come ricorda la Federazione Regionali delle Associazioni dei Residenti, il collettivo cittadino costituito per frenare la costruzione del complesso ha insistito per ottenere un impegno scritto "senza esito alcuno".

Non ha neppure ottenuto la restituzione della particella su cui la parrocchia pensava di costruire parcheggio e cappella al Comune per poterlo destinare a servizi di pubblica utilità.

Perciò - e visto che i lavori sono cominciati "ignorando le più di 6300 firme presentate", la mobilitazione dei residenti e le riunioni indette con tutte le parti interessate per ricercare una soluzione negoziale del conflitto - annunciano che ripartiranno con la mobilitazione.
I portavoce del collettivo denunciano, nel sito web dell'associazione, che "la licenza per la costruzione della cripta è scaduta", però la parrocchia "non rinuncia al progetto" né l'Arcivescovado intende concedere il terreno al rione.

Reclamano infine che "la Chiesa pretende di avere beneficio economico e speculativo da una permuta poco trasparente e tenuta nascosta per un anno al vicinato" mentre il Comune "se ne lava le mani e favorisce il Cammino Neocatecumenale a detrimento di un quartiere bisognoso di servizi pubblici".


Riportiamo anche la traduzione della lettera aperta che il parroco di Santa Caterina Labourè ha indirizzato agli abitanti del quartiere, che si aspettavano che, nel terreno ceduto dal Comune alla parrocchia, venisse costruita una struttura polisportiva, per la quale avevano anche contribuito con le loro offerte.

La lettera è un capolavoro di ipocrisia e di menzogna neocatecumenale.




Madrid, domenica di Pasqua Anno del Signore 2014

Cari vicini, fedeli e fratelli in Cristo Risorto!

Con questa lettera mi piacerebbe accostarmi a voi come parroco di quella che è la vostra parrocchia, Santa Caterina Labourè, con l'unico proposito di spiegarvi e di farvi partecipi del bel progetto che verrà edificato per l'uso gratuito di tutti gli abitanti del quartiere.

Sempre ci ha mosso il proposito di lavorare per il bene di tutti e di rendere presente l'amore di Dio alle donne ed agli uomini che ci circondano. È per questo che il nostro lavoro è un mezzo per aiutare coloro che soffrono e star loro vicino. Attraverso la Caritas aiutiamo tante persone indipendentemente dal loro credo religioso principalmente con la raccolta di alimenti ed altri aiuti per chi si trova con poco o nulla di cui disporre. Allo stesso tempo, visitiamo le persone inferme e gli anziani che necessitano di avere un appoggio ed una vicinanza nel mezzo della solitudine e della sofferenza (conservate questa lettera, perché chi ne ha bisogno ci chieda aiuto per sè o per i propri cari).

Bene allora, non è solo questa la nostra missione, ma la chiesa vuole rendere presente agli uomini la speranza cristiana nella vita eterna, la bellezza del cielo alla quale siamo stati tutti chiamati da Dio e per la quale siamo stati creati. Pertanto la parrocchia vuole fare presente agli uomini questa realtà che dà senso alla nostra esistenza, la RESURREZIONE! È per questo che in un piccolo pezzo del terreno recintato vogliamo costruire un giardino, che renda presente la bellezza della vita eterna. In questo giardino ci sarà una scultura monumento alla resurrezione di Cristo, con una zona verde frondosa con molti alberi citati nella Bibbia (allori, acacie, olivi ecc.). In mezzo a questo giardino costruiremo un lago e in mezzo al lago una piccola cappella, decorata con icone sulla facciata, dedicata alle Benedette Anime del Purgatorio. Chi nel quartiere non ha un familiare che sia morto e che ricorda con affetto? Questa cappella permetterà loro di ricordarli e di pregare, ed ogni giorno faremo una messa per le Anime del Purgatorio e pregheremo e offriremo l'Eucaristia. Sotto questo giardino e la zona verde costruiremo una bella cripta così come hanno molte conosciute e importantissime chiese di Madrid (San Ginés, San Sebastian, la Almudena ecc.) nella quale troneggerà una preziosa scultura di Cristo deposto in marmo. Inoltre avremo sale di cui necessita la parrocchia e spazi per le attività parrocchiali. Nello stesso ambiente avremo un garage di 25 posti per chi vorrà venire a visitare questo bel giardino, così come prevede il piano urbanistico.

Cari fratelli, so che questo progetto ha creato alcuni malumori nei vicini del quartiere, ed è per questo che ho voluto scrivere questa lettera, per spiegare in prima persona il meraviglioso progetto che vogliamo costruire per l'uso e lo sfruttamento di tutti gli abitanti del quartiere.

Come ho già spiegato, non si tratta di nessun cimitero o complesso funerario, bensì di un bel giardino dedicato alle Anime del Purgatorio. È per questo che vi invitiamo alla presentazione del progetto, il 4 maggio alle 20 nel Tempio parrocchiale. Lì potrete ammirare il modello che abbiamo preparato così potrete vedere come sarà questo prezioso giardino.

Augurandovi senz'altro ogni bene, vi estendo la mia benedizione.

Carlos
Parroco di Santa Caterina Labourè

219 commenti:

1 – 200 di 219   Nuovi›   Più recenti»
l'apostata ha detto...

Il racket del caro estinto non poteva sfuggire al signor dottor (h.c.) cassamortaro, strimpellatore, plagiario, scribacchino, muratore (libero?) giardiniere, imbianchino, piazzista, affarista, gourmet, sigaraio, arredatore, esattore di decime, santosubito/messiacheèpresenteinlui, elicotterista, spedizioniere di pesce (cefale) barista visionario, esorciccio, altoparlante ispirato h24, albergatore, nuovogiovanniinmezzoavoi, esperto di colombacci cinesi, Arguello.

Già, adesso anche il caro estinto. Ma quanto "caro"?

Il vero carisma del signor dottor (h.c.) Arguello: un fiuto per gli affari davvero soprannaturale...

Michela ha detto...

grande Kiko!
non solo si è costruito chiese e seminari, ma adesso anche i santuari!
Come in Gailea ha fatto la cappella dell'adorazione per dimostrare che il cammino aderisce alle pratiche di sempre della Chiesa, adesso per mettere a tacere l'accusa di non credere nella comunione dei Santi e nel purgatorio, fa costruire questa altra cappella.
I vescovi non potranno che benedire questa iniziativa, che richiama le verità fondamentali della dottrina cattolica!
E anche gli albergatori della zona saranno contenti quando tutte le comunità di Spagna faranno il loro pellegrinaggio al santuario di Kiko.

Di solito le chiese e le cappelle particolari nascono in seguito ad un'ispirazione particolare, per non dire soprannaturale, per un'esigenza spirituale che muove le persone ad edificare qualcosa.
Qui quale sarà stata l'ispirazione?
Quale è l'aneddotica che si inventeranno, oppure veramente nella crispta vogliono fare i loculi per le comunità?

Rosanna ha detto...

Sarà forse la nueva estetica di Kiko che deve andare avanti per continuare il suo progetto di rinnovamento della chiesa?La sua megalomania ha già realizzato la famosa "Domus Galilea"coi soldi altrui,chissà poi che altro progetterà in questo programma di espansione!Intanto una cosa balza all'occhio per la prima volta sento parlare di anime del purgatorio!Forse Kiko avrà avuto qualche altra visione e ha deciso la costruzione di questi cimiteri?

Anonimo ha detto...

Di questo passo venderanno porsi anche in paradiso

l'apostata ha detto...

Scusate l'OT ma non avevo letto il garbato messaggio di Jerushalaim nell'altra discussione.
Col permesso dei moderatori rispondo qui.

Jerushalaim ha scritto:

"...Gentili Apostata, lo dici tu, che sei forse corto di comprendonio. Forse neanche forse.
Già circa 2 mesi fa Papa Francesco ha detto che siamo alla vigilia della terza guerra mondiale.
Che lo dica io, invece, è millenarismo. Svegliati!...

Cordiali saluti in Maria e Gesu'
Daniel Lifschitz


Egregio, espungere una frase dal contesto e utilizzarla tout court in un altro è un metodo a dir poco discutibile.

Nel caso particolare, poi, ricorda tanto il metodo delle sette: usare la paura per ingabbiare le persone deboli.

Eppure invitare a Dio significa invitare alla vita, alla gioia.

E' questo che mi dà da pensare sulla natura dell'invito.
Cos'è, un retaggio kikiano tipo "se esci dal cammino morirai"?

Mi dici "svegliati". E' la medesima cosa che dicono i Testimoni di Geova.

Visto che ci siamo, ti chiedo: il signor dottor (h.c.) Arguello insiste da sempre con la solfa dell'uomo schiavo del demonio per tutta la vita, che non può non fare il male.
Per te è un'eresia si o no?

Gradirei, se ti va, una risposta argomentata.

Piccola postilla. Sai che si diceva di te tanti anni fa, dopo la tua uscita dal cammino? Che addirittura ti eri suicidato...
Mica male come trattamento.

Saluti.

p.s. Ti ringrazio di avermi tolto il dubbio di essere uno zuccone, scrivendomi ...lo dici tu, che sei forse corto di comprendonio. Forse neanche forse..

Fa bene avere delle certezze ogni tanto, grazie.

Solo non capisco, prima mi confermi che sono una testa di legno, e poi mandi cordiali saluti in Gesù e Maria.
Mi sembra un poco in contrasto con la faccenda evangelica di chi dà dello stolto al fratello.

Comunque, dato che sono zuccone, grazie lo stesso.

Anonimo ha detto...

cmq la polemica viene da un giornale comunista

Valentina Giusti ha detto...

Cara Michela,
credo che veramente, dal momento in cui ormai nelle prime comunità sono più i morti che i vivi ed anche Kiko e Carmen sono ormai in un'età non più giovanile, l'esigenza di separatismo nc si stia allargando anche all'ultimo luogo di riposo.
L'ho pensato vedendo una foto in cimitero di un defunto con, sulla maglietta, il logo ottagonale nc.
Mi sembra naturale che, dopo una vita di salette, aspirino alla saletta al coperto con moquette blu e madonna kikiana anche in morte.
Comunque, reduce recentemente da un funerale nc in grande stile per una sorella, ti confermo che, dalla omelia del parroco così come dalle ammonizioni e preghiere dei fratelli presenti, la defunta (fedelissima nc) è stata posta senza ombra di dubbio in Paradiso...nessun accenno alla necessità di pregare ancora per lei, alla eventuale necessità di una purificazione prima di essere ammessa alla pienezza della Presenza di Dio.
Nonostante la catechesi sui Novissimi e le affermazioni verbali di facciata, nella pratica e nella dottrina neocatecumenale il Purgatorio non esiste (almeno per i fratelli del Cammino...).

FINALMENTE LIBERO!! ha detto...

..Indico un link di Tv2000, che riguarda una parrocchia NC (San Luca di Reggio Calabria) stile Kikiano....parlano di post-cresima, battesimo per immersione etc...
l'intervistato dice: è "ispirata al Cammino Neocatecumenale".....

https://www.youtube.com/watch?v=qxjZdhAQQr0

Michela ha detto...

Ricordo quando qualche anno fa in una convivenza di inizio corso è stato detto che sarebbe stata una bella cosa che le persone del cammino potessero essere seppellite assieme ma comunque divise per comunità.
Si parlava allora di questo progetto a S.Caterina Labourè. Evidentemente dopo le proteste dei parrocchiani hanno cambiato l'idea del cimitero per trasformarla in una cappella. Bisognerà vedere se useranno la cripta per seppellire almeno qualcuno di più importante del cammino.
C'era un'idea simile anche per Roma, forse per avere uno spazio proprio al cimitero.

Anonimo ha detto...

come direbbe Totò "e io pago!!!!"
a parte la battuta la cosa è molto più seria e triste, si stanno proprio facendo una religione tutta loro e sapete bene quanto i "segni visibili" per loro sono importanti perchè tutto passa attraverso quelli. La cosa strana è che nessuno al di fuori se ne accorge...mah! sono convinta che in ogni caso l'avranno vinta loro perchè sono troppo furbi e disonesti e ottengono sempre quello che vogliono! Ricordo quando sono stata in Israele e ovviamenti siamo andati a Gerusalemme dove sorgerà la seconda Domus (forse è già stata fatta nel frattempo) come il rettore spiegandoci il luogo sogghignando ci diceva che lì c'era delle tombe antiche che sarebbero state di impedimento a costruire ma che loro lo abrebbero fatto ugualmente, come per l'abbattimento di alberi secolari che rendevano il luogo particolarmente bello anche quelli andavano sacrificati in nome di Kiko! Per loro non esistono leggi e limitazioni! e il peggio è che se ne vantano e raccontano con superbia le loro malefatte! altro esempio? come sono riusciti ad avere la Torah presente nella biblioteca della Domus Galilae! Adriana

sandavi ha detto...

Mi pare l'ennesima prova di forza. Non è solo una cappella, perché sotto c'è una cripta. Nella cripta chi ci metteranno?
Non può essere aperta a tutti, perché parte della Parrocchia, quindi penso che sia stata pensata per seppellirci qualcuno di importante nel cammino, di quella parrocchia o Kiko e Carmen magari.
Così diventerà realmente (nella loro mente) un santuario per i NC dove andare a pregare.
Infine, questa ossessione per il cimitero è agghiacciante. Sono anni e anni che se ne parla, di cimiteri che nelle idee iniziali di Kiko dovevano rendere il senso della morte (quindi essere cupi, senza gli abbellimenti che si mettono di solito in onore ai cari defunti). Ora ha cambiato faccia: mostreremo la bellezza della vita eterna! Campione di ipocrisia: fino a qualche mese fa non vedeva l'ora di inaugurare il primo cimitero neocatecumenale! Addirittura imbalsamando i cadaveri....

sandavi ha detto...

E poi, quello che mi disturba sommamente è che se la sua preoccupazione fosse solo l'estetica, potrebbe cercare di ristrutturare qualcosa di già esistente, invece no, preferisce costruirli da capo, su terreni che poi di fatto apparterranno al cammino e saranno (come al solito) chiusi a tutti.

sandavi ha detto...

Infine, già lo scorso anno Kiko costruiva le opere (quel Cristo di marmo di cui parla il parroco) per la Cripta, che lui stesso chiama "cementerio", cimitero. Quindi, quale cappella?? Il laghetto e il giardino c'erano già praticamente è tutto uguale, ma cambiando le parole sperano di far passare il progetto.
I corpi in questa cripta non saranno seppelliti ma imbalsamati, perché lui è convinto così di lasciarli per la venuta di Gesù Cristo, come se Cristo avesse bisogno dei nostri vecchi corpi di carne per farci risorgere...
La questione (cattolicissima) di offrire Messa per le Anime del Purgatorio è comunque farina del sacco del Parroco, non di Kiko. Nei discorsi in cui ne parlava non ha mai menzionato questa funzione: il suo unico intento era creare questa specie di tomba egiziana dove mummificare i neocatecumenali, così non si separano manco nella morte (secondo la sua visione distorta delle cose...). Ker, pietro, siete sempre loquaci in tutto, spiegatemi cosa significa questa "catechesi architettonica" e dove la si ritrova nel magistero.

Ruben ha detto...

Sento odore di "pantheon", riservato alla triade!..

Rosanna ha detto...

E' successo un inchippo al mio computer mentre pubblicavo il mio precedente commento per cui non sapendo se sarà arrivato ne riscrivo un altro di contenuto non proprio uguale in quanto leggendo poi Michela mi ritrovo nelle stesse idee.Io credo che molti uomini della gerarchia hanno capito il doppio gioco di Kiko cioà apparire e non essere,ma sono soverchiati da un'altra parte che essendo collusa con la massoneria intralcia il lavoro onesto dei fedeli al magistero del papa.Il papa,d'altronde è solo,pochi sono i suoi fedeli e non può fare molto se non rimproverare le cose più evidenti.Nelle scritture è detto che l'anticristo siederà nel luogo santo,io interpreto che i kikos ne stanno preparando la strada.

Lino ha detto...

Mi meraviglio di lei, Ruben! Sbagliato: non è per la triade, solo per Kiko. I due cofondatori resteranno fuori, in attesa di poter correre ed entrare nel sepolcro vuoto.

Anonimo ha detto...

Lino questa è meraviglios. :-) :-) Sto ancora ridendo.
Xz

Valentina Giusti ha detto...

Anonimo scrive:

cmq la polemica viene da un giornale comunista

'El Mundo', giornale conservatore, così descriveva il progetto:

Una cappella circondata da un giardino con alberi biblici(sicomoro, cedro, olivo ...). Sotto di essa, una cripta con una capacità di 230 sepolture. E come extra, una hall per il riposo, mentre si sta vegliando il corpo, dove vengono servite le agapi, e due piani di parcheggio interrati per decine di automobili.

La verità non ha colore!

l'apostata ha detto...

@ Valentina

Chi avrà in appalto il catering (oops! l'agape!)?

Quanto costerà il parcheggio?
Per quest'ultimo credo che stabiliranno solo tariffe orarie, data l'usanza di tirare in lungo il più possibile le ammonizioni.
Una tariffa giornaliera scontata non sarebbe abbastanza remunerativa.

Una perla poi la hall: da una parte il riposo, dall'altra l'eterno riposo.

Che fantasia il signor dottor (h.c.) cassamortaro Arguello!

Anonimo ha detto...

Ahahah grande Lino, hai centrato il punto. "Non è qui! E' risorto!" Già me li immagino :D

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

LINO, sei eccezionale!!!!! :-)
Grazie delle tue continue perle di saggezza ed anche delle risate che ogni tanto ci fai fare.
Ho imparato tantissimo da te. GRAZIE!
Anch'io ho un sogno, e cioè che prima o poi la Chiesa dica un grosso enorme NO a tutta l'opera di Kiko e dei neocatecumenali.
Prima o poi fermeranno il male che continuano a fare alle persone ingenue e inconsapevoli... ecco, questo è il mio sogno.
Annalisa

Valentina Giusti ha detto...

@l'apostata: oggi la giornata sarebbe stata un po'...funerea, senza il sorriso -quando non lo scoppio di risa!- provocate dai tuoi post e da quelli di Lino!

aleCT ha detto...

@valentina

"La verità non ha colore!"

Dubito che "ai piani alti" del CN gliene sia mai fregato veramente qlc della verità.

Michela ha detto...

l'apostata ha detto...
Piccola postilla. Sai che si diceva di te tanti anni fa, dopo la tua uscita dal cammino? Che addirittura ti eri suicidato...
Mica male come trattamento.


in realtà c'è qualcosa di vero in questa diceria perchè la morte ha toccato la famiglia di Daniel.

mi rattrista molto che nel cammino si scherzi con queste cose.

Anonimo ha detto...

http://www.zenit.org/it/articles/cammino-neocatecumenale-domani-il-papa-invia-31-missio-ad-gentes?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+zenit%2Fitalian+%28ZENIT+Italiano%29

l'apostata ha detto...

@ Michela

Guarda, la falsa morte di Lifschitz per suicidio veniva raccontata seriamente da alcuni catechisti, come conseguenza tragica dell'abbandono del cosiddetto cammino.

Lo hanno trattato proprio bene, dalla triade in giù.

D'altra parte, erano gli stessi che raccontavano di padre Zoffoli sul letto di morte, che avrebbe chiesto perdono a Sankiko, andato a trovarlo e a regalargli una sua icona (!).

Insomma, cara Michela, l'importante è difendere sempre e comunque il cosiddetto cammino e il suo inventore, il signor dottor (h.c.) Arguello.

Del resto bisogna riconoscere la coerenza dei cosiddetti camminanti: usano la menzogna ma d'altra parte si riconoscono figli del demonio, perciò se lui è il padre della menzogna, loro ne sono fratelli.

Tutto in famiglia, insomma, come per i quattrini e la Fondazione...

by Tripudio ha detto...

In extremis e quasi a sorpresa, arriva l'incontrino col Papa...

Cari fratelli neocatecumenali, l'ultima volta (il 1° febbraio 2014) papa Francesco ha detto che sono i responsabili del Cammino a inviare le famiglie neocatecumenali in missione.

Come mai l'agenzia Zenit, da voi colonizzata, contraddice il Papa dicendo che sarebbe lui ad inviarle?

E di quelle tre tirate d'orecchie del 1° febbraio 2014, cosa ne avete fatto?

aleCT ha detto...

Articolo di Zenit a firma di Giuseppe Gennarini...in pratica una sorta di enorme spot pubblicitario.

Infatti la parte preponderante dell'articolo non è altro che le parole di Kiko Arguello.

Niente che non abbia già detto: l'amore a nemico, le famiglie formate, citazioni di sartre..

Il solito disco rotto.

Michela ha detto...

Lo so, apostata, difatti anch'io ho i libri di Lifschitz del periodo in-cammino. Poi basta, nessuno li regalava nè li consigliava più.

Ma io non ci vedo solo una maldicenza, ma un chiaro avvertimento per chi volesse lasciare il cammino.

Ruben ha detto...

Lino "uber alles"!
---

Ruben ha detto...

Mia risposta a Gennarini attraverso Zenit.

"No Gennarini,
le missioni non le invia il Papa, le invia Kiko; e questo è un fatto vero ed incontrovertibile(vedi udienza 1° febbraio 2014).
I Papi, che non si negano a nessuno, e che sono abituati, come Vicari di Cristo ad incontrare anche le "pecorelle smarrite", possono come effetti fanno, assistere all'invio."

by Tripudio ha detto...

A moderare i messaggi lì ci penserà il Pasqualone...

Ruben ha detto...

@ by Tripudio ha detto...
"A moderare i messaggi lì ci penserà il Pasqualone..."
---
Assolutamente vero; la loro prassi è infatti, quella di risponderti confermandoti che hanno ricevuto la tua e-mail, nulla di più.
Comunque, in ogni caso, anche all'unica persona che la legge, avrò comunicato il mio dissenso.

mo ha detto...

Perché tutte queste stronzate io ho fatto il cammino per 15 anni e sono dieci che sono fuori,il cammino è cosa buona aiuta a vivere cristianamente ti fa capire che Dio ti ama ti aiuta a vivere la sofferenza in modo diverso perché sai che il Signore ti accompagna e ti tiene per mano e tutto questo lo senti dentro l'anima il cammino ti aiuta a conoscere Dio e conoscere te stesso,nel primo passaggio le letture sono prese dalla Bibbia nessuno si inventa niente.Il problema che come ti chiede Dio di vivere è scomodo perché non puoi fare il furbo non puoi accettare raccomandazioni devi vivere nella volontà di Dio e poi nella Bibbia dice va vendi i tuoi beni e dallo ai poveri....quindi tutto questo clamore da dove viene...purtroppo io sono fuori dal cammino perché il lavoro non mi permetteva di frequentare ma tutte le stronzate che avete scritto sono false basti pensare a quanti giovani partecipano alle giornate mondiali con il Papa più di quelli che vanno ai concerti....finite la di buttare fango su cose che non avete idea

Anonimo ha detto...

@ mo (o Pasqualone?)
Per favore, non venirci a raccontare che "il cammino è una cosa buona...", per favore...
Credi davvero che noi che scriviamo qui in questo blog o che lo leggiamo non conosciamo il cammino o che non lo abbiamo fatto per tanti anni? Alcuni di noi lo hanno anche finito!!! Ma ci sentiamo tutti derubati di tanti anni!
E poi perchè se fosse davvero una cosa così bella e buona per la tua vita lo avresti lasciato? Solo per il lavoro? Ma dài... non esiste nessun lavoro che non ti permetta davvero di fare (se proprio lo vuoi, ma io lo sconsiglio a chiunque!) almeno un pò il cammino. Ora il cammino lo puoi trovare (purtroppo!) in molte città o province. E poi, come dicono i tuoi catechisti neocatecumenali, allora lascia il LAVORO... perchè se ti vieta di andare al cammino allora hai l'IDOLO del LAVORO!
E se invece il tuo lavoro ti avesse salvato da quell'enorme INGANNO che è il Cammino Neocatecumenale?
Annalisa

Anonimo ha detto...

Ooohhh... L'Anonimo del 6 Marzo ore 00.41 mi provoca una dolcezza infinita da quanto il suo cervello è stato manipolato/lavato. Parla con lo stesso tono del mio nipotino piccolo, di un pargolo indifeso che con i denti e con disperazione protegge la propria mamma. Hai un cordone ombelicale enorme per questo non riuscirai a separarti mai dal cammino, quando smetterai di essere un fariseo e diventerai un uomo (chissà quando..) ti staccherai da questa tetta che per te è una fonte di sicurezza e comodità e smetterai di essere un bamboccione, anche nella fede. Hai paura della vita, ripigliati.
PS: "finitela di buttare fango su cose che non avete idea" Caro bambino, guarda che dei tuoi 15 anni di cammino me ne pulisco il... io ne ho avuti 24 di cammino, qui dentro c'è gente che ne ha avuti forse il doppio. Abbiamo idea, eccome se ne abbiamo idea, sei tu che sei un pochino fuori dal mondo, anche fuori da Dio. Ti devono ancora cadere i denti da latte.

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

Per ANONIMO del 6 Marzo ore 00.41

Ancora una cosa mi sono dimenticato. Se l'accogliente setta neocatecumenale, dove ci sono milioni di vantaggi e sicurezze economiche e affettive, ti ha aiutato plagiando la tua mente debole e ne sei così riconoscente al punto da definirla un ottimo mezzo per un contatto con Dio (a detta dei neocat l'unico metodo possibile), perchè non vai più in cammino da dieci anni??? E non rispondermi "Per via del lavoro" altrimenti mi viene da pensare che sei servo di Mammona... (come direbbero i tuoi catechisti). Cosa penseranno di te i tuoi fratelli neocat? Apriti cielo!
Nonostante la tua ignoranza mi infastidisce perchè rivedo in te la mia di 5 anni fa, al tempo stesso mi strappi anche un sorriso, perlomeno non ci vai più un cammino. E questo è un bene enorme del quale noi tutti qui siamo contenti :)

PIETRO TS

Michela ha detto...

mo ha detto...

.Il problema che come ti chiede Dio di vivere è scomodo perché non puoi fare il furbo non puoi accettare raccomandazioni devi vivere nella volontà di Dio e poi nella Bibbia dice va vendi i tuoi beni e dallo ai poveri....


hai ragione mo, a pensarci bene io scrivo così perchè sono attaccata ai soldi, e guai a chi me li tocca!
Ho scoperto anche che ho una terribile paura della sofferenza, per questo non accetto la mia storia e cerco di alienarmi in tanti modi, anche scrivendo qui sul blog.
E poi la mia famiglia mi ha trasmesso i valori borghesi della comodità, dello star bene, e forse è per questo che ho paura di impegnarmi nel cammino perchè so che mi chiederanno di uscire di casa la sera, magari pagando una babysitter,
A pensarci bene non accetto neanche il mio matrimonio, e non ci penso neanche a salire sulla croce e farmi carico dei peccati di mio marito.
Ho anche scoperto di avere un grande peccato di orgoglio, perchè mi scoccia un sacco quando qualcuno mi fa un'osservazione, e non sopporto che venga un qualsiasi catechista a dirmi come vivere anche se so che lui ha ragione e che non parla per sè, ma perchè è inviato dallo Spirito, e lo fa per la mia salvezza.
E poi non c'è nessun altro posto nella Chiesa dove si legga la Parola di Dio così tanto.

Sai che mi hai convinto!
il problema è solo in me, nel mio orgoglio e nella mia poca voglia di aprire gli occhi sul fango che mi porto dentro.

aleCT ha detto...

@mo
Innanzitutto una domanda ci vai ancora in chiesa?

Te lo chiedo perchè sai meglio di me che una delle cose che si dice in cammino (in misura più o meno calcata) è che senza cammino non si vive da cristiani autentici perchè è LA COMUNITA' che ti fa vivere da cristiano-

Dato che dici che sono 10 anni che non frequenti "causa lavoro" suppongo che qlc problema tu l'abbia avuto. Come suppongo tu l'abbia avuto quando hai fatto presente i tuoi problemi...

Perchè non è che ti hanno detto di lasciarlo quel lavoro, vero? No, così...tano per domandare.

Veniamo al punto. Tu parli di Dio...ma di che Dio stiamo parlando?Del Dio di Gesù Cristo o dell'immagine che di lui si è fatta Kiko Arguello (tipo quello che ti manda le disgrazie per convertirti) ?

Tu parli di Bibbia. Anche i Protestanti citano la Bibbia a tutto spiano. Peccato che la citino a proprio uso e consumo.

Esattamente come si fa nel cammino.
Così come nel cammino non si fa uno studio VERO della Bibbia...infatti le citazioni a sproposito si sprecano.

La più famosa delle quali è "la stoltezza della predicazione" che si inalbera per giustificare le cavolate dottrinali sparate dai catechisti.

Peccato che, nell'orbe cattolico, la "stoltezza della predicazione" riguardi LA MATERIA della predicazione (ovvero Cristo crocifisso e risorto), non IL PREDICATORE.

Questo è uno dei tanti esempi in cui il cammino usa la Bibbia per autogiustificare i propri errori. Poi però magari si dice: "ehh, ma noi la Bibbia la conosciamo"

Non parliamo poi dei "ragazzi che partecipano alle giornate mondiali con il Papa"

Io ho partecipato a 3 GMG e ti assicuro che:

1) si fanno vedere solo ed unicamente alla veglia e alla messa

2) le catechesi le snobbano perchè "sono cose da bambini"

3) dicono che vanno ad "evangelizzare" (quando in pratica tutto si riduce ad una schitarrata ed un balletto") per autogiustificarsi

4) se non ci fosse l'indomani
l'incontro con Kiko STAI SICURO CHE NON VERREBBERO MAI

E tutto questo lo dico con cognizione di causa.

pietro aula nervi ha detto...

Ho preso un caffè e aspetto di entrare all'incontrino che dove il Papa che riceve tutti, acconsentirá ad inviare trecento persone per il mondo a spargere la buona novella di kiko arguello....piuttosto improbabile che assecondi un tale progetto contro la Chiesa, non si rende conto che da questo nasceranno comunità, vocazioni, sacerdoti, provabili Vescovi, addirittura un suo stesso provabile successore.
Di questo mi preoccupo oggi, quindi di rispondere a sandavi o alect mi corrisponde come ad evitare una cacca sul marciapiede.
Statemi bene e ci risentiamo per i commenti, io....sono abituato a parlare dopo.
Pietro a roma

Valentina Giusti ha detto...

Mo...prendo atto del bene che ti ha fatto il cammino. Peccato che alla fine tu abbia scelto gli idoli (il lavoro, mammona, ecc...).

l'apostata ha detto...

@ Mo

ovvero...

Buongiorno Baccalà!!!

Apprezzo il tuo tentativo patetico di deviare la discussione, e perciò ti rispondo anch'io, ma con una domanda.

Hai scritto: "...nella Bibbia dice va vendi i tuoi beni e dallo ai poveri....".

Infatti.

Invece nel cosiddetto cammino di fatto la frase viene interpretata così: va',vendi tutti i tuoi beni e dalli all'organizzazione del signor dottor (h.c.) Arguello.

Qualcosa non quadra. Come mai?

p.s. Tu quando parti per la Cina? Un Baccalà tra le cefale dovrebbe trovarsi bene ;-)

l'apostata ha detto...

@ Pietro aula Nervi

che ha scritto: "...aspetto di entrare all'incontrino che dove il Papa che riceve tutti, acconsentirá ad inviare trecento persone per il mondo...

Ci manca solo "io speriamo che me la cavo".

Evidentemente i neocat duri e puri li selezionano in base all'ignoranza, non solo del Catechissmo...

Anonimo ha detto...

"Pietro a Roma" ha descritto pienamente sè stesso e il cammino neocatecumenale definendo "cacca da marciapiede" quelli che secondo la loro contorta mente dovrebbero essere i loro nemici. Ma Kiko non diceva che il bello del cammino è proprio quello di formare nuovi cristiani che amano il nemico? ahahahah Pietro mi fai ridere. Sei senza personalità ,senza midollo, senza carattere. In poche parole "non sei". E' proprio per questo che hai bisogno di sentirti parte di un qualcosa per non percepire la tua non esistenza e il non spessore della tua vita.
Non sei diverso da un testimone di geova, da un focolarino, da un comunista, da un nazista, da un musulmano estremista.

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

per Pietro aula nervi a roma: certo che ti stai preparando all'incontro con un CUORE PURO!!!! complimenti ecco i frutti del CN!!!! Adriana
p.s. il Papa incontra tutti, non si nega a nessuno questo non vi fa dei privilegiati! mio figlio è stato benedetto sia da S.Giovanni Paolo II che da Benedetto XVI senza andare in aula nervi con Kiko!!!!!

Lino ha detto...

pietro aula nervi ha detto... "dove il Papa che riceve tutti, acconsentirá ad inviare trecento persone per il mondo a spargere la buona novella di kiko Arguello..."

Poi qualcuno si lamenta che io sbeffeggio, spernacchio, derido questa opera di uno spirito superbo spagnolo.
Le trecento persone andranno per il mondo a spargere "la buona novella di Kiko Arguello"? Bravissimi, siamo d'accordo! Lo scrivo da anni: voi annunciate "la buona novella di Kiko Arguello", il Sacro NANOtetro Segreto di Kiko, non l'εὐαγγέλιον di Cristo.

aleCT ha detto...

@pietro da roma

Visto che sei così in confidenza...salutami il Papa.

A parte gli scherzi. Io non credo che il Papa quando intende "comunità cristiane" intenda gruppi di persone che imparano per prima cosa il turpiloquio e l'attacco ad personam.

E quando si parla di Vescovi ..guarda se parliamo di vescovi come quello di Guam o di Callao...meglio perderli che trovarli...ne convieni?

Detto questo...vediamo quanto del discorso del Papa dovrete censurare perchè da fastidio.

P.S. Toglimi una curiosità: dato che SAT2000 non fa la diretta (in palinsesto non c'è) mi dici se Kiko si è portato lo schemino con i pallini anche stavolta?

Anonimo ha detto...

I neo-farise affermano che la loro opera demoniaca sarà in diretta streaming su questo sito alle 11.00

http://www2.tv2000.it/home_page/mediacenter/00000014_Video.html

PIETRO TS

Sebastian ha detto...

Per chi ne ha la possibilità, può seguire l'incontro in diretta streaming dal CTV:

https://www.youtube.com/watch?v=oS9_riIBZR0

Anonimo ha detto...

alect:

non ti preoccupare la diretta inizia dalla 11:30 su

sat 2000
telepace
radiovaticana
tv vaticana

etc...

Valentina Giusti ha detto...

Cara aleCT, Pietro che, chissà come, è sempre 'sul pezzo' (deve essere un catechista di primo piano, non uno 'sfigatello' nc qualsiasi!!!), stranamente è andato a bere caffè -stando ben attento a non mettere il piede nelle cacche da marciapiede- e purtroppo non è in grado di fornirci alcun anteprima!
Per sua fortuna però c'è la diretta in streaming segnalata da Sebastian...

Anonimo ha detto...

@aleCT e a tutti
sono collegata su tv2000 dalle 8:00 è in programma la diretta per l 'udienza, non dicono l' ora, dovrebbe essere intorno alle 11:30.
Xz

aleCT ha detto...

@anonimo

Io non mi preoccupo. Piuttosto sono altri che debbono "preoccuparsi". Io non ho "arcani" da difendere.

Anonimo ha detto...

SAT 2000 SPIEGA BENE COME FUNZIONA. UN BELLO SPOT PER IL CAMMINO

by Tripudio ha detto...

Ottimo.

Solo che tu invece di guardare lo spot vieni su questo blog a parlare.

Kiko ti punirà.

Anonimo ha detto...

IO ASCOLTO E SCRIVO DON TRIPPETTA

l'apostata ha detto...

Si sente il signor dottor (h.c.) imbonitor Arguello che sta dando gli ordini ai gruppi per lo show:

Francia, tirate fuori le bandiere!

Danimarca, poi iniziate il canto "Cantate con gioia"

Svizzera, fate un piccolo strillo sennò non vi si vede

E via così.

Proprio vero, il signor dottor (h.c.) profeta Arguello trabocca di spirito di vino...

Anonimo ha detto...

Stanno appena intervistando le coppie neo-farisee di fronte al cancello e mi viene già da vomitare da quanta ipocrisia che è uscita dalla bocca di quella donna "Vediamo come Cristo ci fa tutti fratelli, ci chiamiamo fratelli proprio per questo motivo!" Ma sparisci...

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

In questo momento l'incontro è in diretta a questo link:
http://www.ctv.va/content/ctv/it/livetv.html

Vedo un altro tabellone sullo sfondo... che pagliaccio Kiko!
Annalisa

Anonimo ha detto...

Qualcuno sta seguendo l'incontro per dare aggiornamenti?
Giorgio

Anonimo ha detto...

Ha fatto scrivere sul cartellone che il Papa inviava le famiglie!!!!!!!!!!!!
Che sfacciato

l'apostata ha detto...

Presentazione dei cardinali e dei vescovi nostri amici invitati per l'occasione.

Presentazione delle famiglie che andranno in missione.

Presentazione delle famiglie già in missione.

Presentazione degli itineranti.

Presentazione dei seminaristi RM.

Il solito show.

Quanto sono costati i biglietti aerei da tutto il mondo e i soggiorni per il consueto spettacolino?

Vediamo il resto...

flando85 ha detto...

Papa Francesco: "Io benedico il vostro carisma. E lo faccio perché voglio farlo!"

Chiudete questo blog di spazzatura!
Laus Deo

Anonimo ha detto...

@Lino

Se non ricordo male tu sei un esperto di comunicazione.
Non sembra anche a te che ci sia qualcosa di non coerente tra comunicazione verbale e paraverbale nel discorso che ha fatto Papa Francesco? A me è sembrato che oltre a non averlo scritto lui, non l'abbia mai letto, che ne dici?

Un lettore Assiduo

Anonimo ha detto...

X By Tripudio

Caro Trippone ti basta?Ha sentito le parole de Papa?Come ti vuoi porre'Ti vuoi ribellare al Papa?
Convertiti e vergognati per tutte le bugie che dici da anni.

Il Papa APPOGGIA,BENEDICE,APPROVA il Cammino neocatecumenale.

Approva anche le celebrazioni nelle piccole comunità il sabato sera.

Arrendi fai un servizio a te stesso e a al resto dei balordi che vi segue.


Luca Bracci

CONVERTITEVI

by Tripudio ha detto...

Quindi il Papa si sarebbe rimangiato le "tre tirate d'orecchie" che vi ha fatto il 1° febbraio 2014, oppure sono ancora validissime?

E a riguardo delle "veglie pasquali separate", ha confermato che vale lo Statuto del Cammino (che non le permette), oppure si è rimangiato le sue decisioni?

aleCT ha detto...

Per ora solo un paio di considerazioni:

1) Kiko Arguello evidentemente non capisce chi è "il padrone di casa"

Saluta i vescovi (a Rylko gli dice "benvenuto"), fa l'appello....

"tutti non li abbiamo invitati perchè l'anno scorso non ci siamo entrati e protestavano"

Cosa da fare cascare le braccia...e difatti le espressioni del Papa sono tutto un programma...

Il papa giustamente "benedice il carisma" ovvero la voglia di evangelizzare.

Il carisma si rispetta rispettando Cristo...quello della Chiesa Cattolica, non quello di Kiko Arguello.

IO PREGO PER QUESTE FAMIGLIE. Io prego perchè loro si mettono in gioco e prego Dio CHE LI PROTEGGA dall'insensibilità dei catechisti, dalle stupidaggini, dal "clericalismo" sottotraccia

Io sono sicura di una cosa: che qlc ora di mi dirà: "Alect ora rosica"

Io non rosico. Neanche un pò..ho solo il timore che, come è già è successo, tutto questo sia preso come "facciamo quello che vogliamo, tanto il Papa ci benedice"

Si può benedire solo ciò che è buono...ciò che non è buono non si può rendere tale.

Per il resto tutto quello che ho detto fino ad ora non me lo rimangio per nulla. SE sento cavolate sulla Bibbia io continuo a dire che sono cavolate e spiego perchè.

L'anno scorso per le 100 piazze ero in Piazza Nettuno in bicicletta. La domanda era: "chi è Dio per te" IO HO RISPOSTO. NON MI SONO TIRATA INDIETRO. E SONO PRONTA A RIFARLO.

Paolo ha detto...

L'aggiunta a braccio del papa non perchè mi ha pagato ma perchè voglio farlo, dovrebbe far interrogare Tripudio su anni di congetture, o forse il papa voleva dire che Kiko l'ha pagato e qualche corvo all'ultimo ha aggiunto il non?

l'apostata ha detto...

Se desse udienza ai fuoriusciti dal cammino, non basterebbe Roma per ospitarli.

Purtroppo, le solite chiacchiere di sempre e la solita bella e falsa teoria.

Per questo tanti che ho conosciuto hanno abbandonato anche la Chiesa, perché si sono sentiti traditi.
L'importante sembrava la facciata da mostrare al mondo, come oggi.

Poi se dietro c'è il nulla, pazienza.

Anonimo ha detto...

Sentire parlare il Papa così bene del Cammino mi ha fatto davvero tanto male. Che ferita enorme ho nel cuore... Perchè non si rende conto di tutto il male che hanno fatto e continuano a fare? Mi ha fatto davvero tanto male. Mi viene voglia di piangere, e forse ora lo farò! Quelli del Cammino hanno distrutto la mia vita...
Non è questa la Chiesa che desidero, comunque continuerò ad amarla!!!
Annalisa

Anonimo ha detto...

Al netto di quello che ho appena scritto, ovvero i dubbi tra "verbale" e "paraverbale", se si prendono le parole del discorso del Papa, eccetto la solita situazione notata dall'Apostata (ovvero numeri ed autoelogio), senza alcuna dietrologia, quello che è detto è un'endorsement molto chiaro ed esplicito al cn...

Sia chiaro, ciò non risolve i problemi, i "danni" fatti e che si stanno facendo, le malefatte, gli affari loschi e tutto il resto, ma rappresenta comunque un lato positivo rispetto alle rimostranze fatte il 1° febbraio 2014.

Poi, se si vuole far dietrologia, "teorie del complotto" e tutto il resto, di sfumature se ne possono trovare quante se ne vuole, però si deve partire da una domanda di base, qualora si voglia scegliere questo percorso: Quale beneficio ha il Papa a prestarsi a questo teatrino?

Un lettore Assiduo

l'apostata ha detto...

Furbata finale: il Padre nostro in latino...

aleCT ha detto...

@un lettore assiduo

L'esperienza mi ha insegnato che il mio istinto spesso e volentieri ci azzecca.

E anche io ho avuto l'impressione più di una volta che ci fosse qlc che non andasse...specie in un tipo come Papa Francesco il quale, e non penso di dire cose assurde, è tutt'altro che "misurato" nei gesti.

Sono impressioni mie però e NON PRETENDO che assurgano a verità rivelate.

Anonimo ha detto...

Aspetto il discorso ufficiale. Comunque rimane molto difficile continuare a dire che il Papa non appoggia il cammino. Tre tirate d'orecchie di fronte alle moltissime occasioni in cui il cammino viene elogiato e sostenuto sono nulla.
Il dare via libera all'invio delle famiglie in missione da parte, nonostante siano inviate dai catechisti del cammino, è un fatto innegabile di sostegno al cammino.
Non potete negarlo.
Questo non elimina i problemi (liturgici e dottrinali) che il cammino ha, ma non potete negare che il Papa lo sostiene.

Romano Apostolico

pietro ha detto...

Saluti dall' aula nervi
Punto e basta
Statemi bene
Pietro felice

Anonimo ha detto...

Ecco AleCT

Ho appena risposto a quanto dici, purtroppo (o per fortuna, dipende da dove si vuole guardare) il discorso va per una sola direzione: le mie impressioni, come le tue, diventano dietrologie.

E anche se partiamo da punti di vista diversi (credo si sia capito che io sia nc, per quanto non abbia problemi ad ammettere i danni, e a volte a cadere dalle nuvole in quanto non in grado di rispondere ai quesiti teologici qui posti), giungere alla stessa conclusione è comunque un buon punto di partenza.

Ripeto però: qui si sta parlando di interpretare un discorso lineare. Cosa che a me non piace, perchè spero che chi parli sia nella più sincera Verità (così come lo è stato il 1° Febbraio).

Un lettore Assiduo

l'apostata ha detto...

Poteva mancare lo spot commerciale?

Padre ho fatto un disegno per questo incontro!!!

Presto in vendita in tutti i CAAL a caro prezzo...

Anonimo ha detto...

Hanno oliato anche il Papa.
Ma come si fa!
Non hanno proprio dignità.
E il Papa che sta al loro gioco.
Temo per la mia fede.

flando85 ha detto...

Caro Trippone col mal di pancia arrenditi.
Oggi il papa smentisce tutte le tue accuse contro Kiko ed è chiaro che non sei in comunione col papa, né con lo Spirito Santo.
Dio ti perdoni per la rua opera diffamatrice.

VIVA IL PAPA!

Anonimo ha detto...

due giorni fa il papa ha incontrato i vescovi amici del movimento del Focolare....insomma, sta incontrando e lodando tutti i movimenti ecclesiali uno a uno : http://www.news.va/it/news/ai-vescovi-amici-del-movimento-dei-focolari-4-marz

Pietro Soave ha detto...

Notate come il pater noster sia stato iniziato da kiko e non dal Papa il quale rimane quasi pietrificato per alcuni secondi. ...liturgicamente corretto no?

by Tripudio ha detto...

Ma di quale "opera diffamatrice" parli?

Questo blog contiene interventi di numerosi collaboratori (oltre al sottoscritto), e contiene testimonianze personali, fotografie, video, provenienti dal Cammino stesso o dai Pontefici e dai Vescovi.

Insomma, stai accusando loro, non me, di diffamare il Cammino.

Anonimo ha detto...

Credo che questo blog debba rivedere le sue pubblicazioni. Il cammino ha il pieno appoggio del papa, o avete il coraggio di dire il contrario dopo questa udienza?
Saluti
Nic

flando85 ha detto...

Francesco 1 - 0 By Tripudio !!

VIVA IL PAPA

Gioillo ha detto...

"Il cammino Neocatecumenale fa un gran bene alla chiesa" Cit. Papa Francesco
Ma coooooooooooooomeeeeeeeeeeee?!?!?!?!?!?!?! Ma è pazzo il papa?
haha chiudete il blog e non prendere più scuse siete ridicoli

Anonimo ha detto...

Sembra che il Papa legga questo blog :)
E, da certe parti del discorso, si evince che il cammino lo conosce stra-bene (cosa che si era capita anche dai precedenti tre rimproveri).

Saluti
Jeff m.

Anonimo ha detto...

Dopo aver sentito il discorso del Papa, ribadisco che qui di verità ce ne è ben poca. Però ben vengano le male lingue e i ciarlatani, rafforzano e fortificano la fede. Grazie a tutti voi.

TRE

Anonimo ha detto...

@ Per tutti i neocat che adesso se la ridono (non si sa perchè visto che il cammino dovrebbe essere un opera per evangelizzare Cristo e non per fare a gara di chi è più figo, o sfigato che è lo stesso)

Secondo tantissime profezie di Santi, Beati, Laici e anche miscredenti Papa Francesco è il Papa Nero, il Falso Profeta messo dalla massoneria al posto di Benedetto XVI per poter applicare le riforme ecclesiali imposte dalla massoneria, appunto. Una delle profezie era che il Falso Papa si circonderà di tutte le sette. Guarda caso sta lodando tutti quanti. Fra un pò loderà pure i testimoni di geova. Se fossi nei neocatecumenali io mi preoccuperei un bel pò invece di tutta questa superficialità da parte del papa di approvare questi movimenti demoniaci...
Se non l'avete capito a noi non frega nulla che elimino il cammino neocatecumenale, a noi interessa salvare quelle poche anime in pena alle quali Dio ha ancora dato la grazia di uscire da quell'Egitto che è il cammino neocatecumenale. Se poi voi ora fate gli hooligans sbeffeggiandoci sul fatto che il Papa nero vi ha benedetti (invece che amare i vostri nemici) fate pure!! Se volete la perdizione eterna della vostra anima dopo la morte è una vostra scelta.
Ma lasciateci lavorare in pace per quei pochi che sono nella vostra setta e hanno ancora qualche speranza di salvarsi...
Anche se so che questo che ho appena detto va contro il vostro gioco e quindi contro il gioco del demonio.
Ma ce la faremo.
Pregheremo ancora più forte per la vostra conversione, per la conversione dei neocatecumenali dal demonio a Dio.
Ancora più forte.
Un abbraccio di amore a tutti i neo-farisei.

PIETRO TS

flando85 ha detto...

Caro Tripudio col mal di pancia.. si può scrivere una leggenda nera su qualsiasi cosa. I nemici della Chiesa portano anche loro testimonianze personali, foto, video contro i preti: corruzione, abusi sessuali e pedofilia, tariffari delle messe, peculato, insensibilità, cattiveria, gelosia, invidia. Forse dovremmo abbandonare la Chiesa le mancanze dei suoi rappresentanti?

VIVA IL PAPA!!

Gioillo ha detto...

Perché non hai pubblicato io mio commento precedente? Forse in questo momento ti senti confuso?

Anonimo ha detto...

Ma ancora non avete capito?Il Papa
APPOGGIA,BENEDICE,APPROVA!!

Avete il cerume nelle orecchie,
CONVERTITEVI il Papa ci appoggia.

Tripudio chiudi questo stupidissimo blog una vlta per tutte.Sei ridicolo fai ridere con le scemenze che dici.

Luca Bracci

Uomo Libero ha detto...

Non male i numeri snocciolati da Kiko durante l'udienza, i numeri di una grande multinazionale reliosa - affaristica. Tra questi, i commentatori dicevano:" 2400 futuri preti nei seminari neocateucmenali!". Insomma, è l'udienza fotocopia dell'anno scorso, stessi sorrisi artificiali, stesse famiglie numerose e artificiali, stessi presbiteri artificiali con la barbetta ad imitazione di Kiko. Nella sala Nervi, l'unico che ha fregato il mondo è Kiko, gli altri erano pecoroni e allocchi sorridenti. Il Papa li osservava, l'udienza era dovuta (come per tutti gli altri movimenti ecclesiali).

aleCT ha detto...

@ Anonimo

"ho timore per la mia fede"

Fai male! MOLTO MALE. Perchè la fede è dono di Dio e lui il dono non se lo rimangia. MAI.

@flando

W IL PAPA

Io il W il Papa lo dico anche quando dice cose scomode per me...non solo quando mi dice "brava!"

Kiko non fa la stessa cosa..e tu neanche. Nessun movimento E' DOGMA DI FEDE., neanche IL CAMMINO.

@annalisa

Io ho rispetto per il tuo dolore. Affidati alla Madonna con tutta te stessa.

Ultima cosa: spero esca un articolo sul blog ben presto PERCHE' IO VOGLIO DIRE LA MIA. Se c'è una cosa che mi hanno insegnato con tanta pazienza e sollecitudine E' IL METTERSI SEMPRE IN GIOCO..anche quando non hai le "spalle parate"

Anonimo ha detto...

"E' IL METTERSI SEMPRE IN GIOCO..anche quando non hai le "spalle parate"

Sei un eroe allora. E noi del cammino che ci mettiamo qui in gioco tutti i giorni e abbiamo costantemente voi contro non ci metttiamo in gioco? il cammino lo sosteniamo da sempre, non solo da questa mattina perchè "abbiamo le spalle parate"...ma dai...
Nic

Anonimo ha detto...

Condivido quanto scritto da Annalisa! Anche a me ha preso un senso di nausea! Non posso credere che se il Papa sapesse la verità su chi sono e cosa fanno sarebbe così benedicente! Se conoscesse tutto il male che hanno fatto e stanno facendo! Senza togliere che dentro ci sono tante buone persone in buona fede vedere kiko mi ha schifato! Anch'io chiedo a Dio di preservarmi nella Fede! Tutto il resto sono chiacchere inutili e sterili, non ci rest a che pregare per la Chiesa e per il Papa! Kiko e compagni hanno già avuto la loro ricompensa...Adriana

Anonimo ha detto...

E tripudio che adesso si mette a scaricate la colpa sugli altri dicendo che lui non diffama il cammino? Ma dai..
Ragazzi posibile che non riusciate a spendere una parola a favore del cammino neanche dopo questa udienza? Guardate che è ben difficile eh!

Fate pure un bel post, con tanto di video integrale..

Nic

l'apostata ha detto...

Commento di un mio amico che ha sofferto molto a causa del cammino e che per questo ha (purtroppo) perso anche la Fede.:

"La Chiesa non è diversa da qualunque altra azienda: guarda all'utile.

Kiko fornisce apparenza di moltitudini e missioni, quattrini e eventi, perciò meglio tenerselo.

I tantissimi fuoriusciti, molti più dei camminanti, non fanno notizia né danno utili, perciò chissenefrega".

Conosco le sue ferite, e sinceramente ho avuto difficoltà a fare obiezioni.

La cosa strana è l'appoggio papale dopo le tre tirate d'orecchie delle quali Kiko & c. si sono infischiati, come sempre.

Però curioso, carismi, soldi, appoggi, e i neocat continuano a diminuire.

Perché?

Ai neocat duri e puri che ora strillano esultanti: ma i Papi si ascoltano solo quando lodano e mai quando richiamano?

Cos'avete, un disturbo mistico-bipolare?

flando85 ha detto...

aleCT ti posso assicurare che da NC ero d'accordo col Papa riguardo alle sue cosiddette "tirate d'orecchio" le quelo erano invece raccomandazioni

Se andassi a prendere il discorso che Papa Francesco ha fatto durante l'incontro con l'Azione Cattolica l'anno scorso (mio fratello NC era lì perché sposato con una AC - ma guarda un po'), vedrai che fa loro delle RACCOMANDAZIONI. Ma nessuno ha parlato di "tirata d'orecchio" all'AC

Anonimo ha detto...

Annalisa anche per me la delusione è stata molto grande, e non aggiungo altro perché potrei successivamente pentirmene.

Anonimo ha detto...

Ei Tripudio hai visto come Papa Francesco ha citato la lettera Ogniqualvolta?Ma non avevi deto che era una semplice lettera di incoraggiamento e che non valeva nulla perchè la nota redazionale diceva queso?

Come mai non ha citato la letterea di arinze?

Ma Ruben non aveva detto che Papa Francesco doveva smontare la Domus Galilelae?

Non censurare sii uomo rispondi!

Hai sentito Papa Francesco ha citato la lettera "ogniqualvolta"
dcendo che il Cammino è CATTOLICO.

COME MAI NON HA CTATO PADRE ZOFFOLI PACE ALL'ANIMA SUA?

Anonimo ha detto...

Da vaticaninsider, vi posto il link del resoconto dell'incontro.
http://vaticaninsider.lastampa.it/news/dettaglio-articolo/articolo/francesco-francisco-francis-39557/


Uno stralcio ( con maiuscoli miei delle sviolinate che ha fatto al cammino )
«IO OGGI CONFERMO LA VOSTRA CHIAMATA, SOSTENGO LA VOSTRA MISSIONE e BENEDICO IL VOSTRO CARISMA. Lo faccio non perché lui mi ha pagato, ma perché voglio farlo», ha detto, tra gli applausi, il Papa prima di benedire sacerdoti e famiglie in partenza per missioni di evangelizzazione. «Andrete in nome di Cristo in tutto il mondo a portare il suo Vangelo: Cristo vi preceda, vi accompagni e porti a compimento quella salvezza di cui siete portatori!». Dopo aver ringraziato i fondatori del cammino, Kiko Arguello e Carmen Hernandez, presenti in prima fila insieme a Padre Mario Pezzi e accanto a quattro cardinali (Vallini, Filoni, Rouco Varela e Cordes )«PER QUANTO, ATTRAVERSO IL CAMMINO, STANNO FACENDO A BENEFICIO DELLA CHIESA », «IO DICO SEMPRE – ha scandito il Papa tra gli applausi – CHE IL CAMMINO NEOCATECUMENALE FA UN GRANDE BENE ALLA CHIESA»
( e del male?? Nulla?? ).
Le comunità missionarie, ha ricordato il Papa, «sono formate da un presbitero e da quattro o cinque famiglie, con figli anche grandi, e costituiscono una missio ad gentes, con un mandato per evangelizzare i non cristiani: i non cristiani che mai hanno sentito parlare di Gesù cristo e i tanti cristiani che hanno dimenticato chi era e chi è Gesù Cristo. Non-cristiani battezzati, ma ai quali la secolarizzazione, la mondanità e tante altre cose – ha sottolineato Bergoglio a braccio – hanno fatto dimenticare la fede. Svegliate quella fede». Per il Papa, il mondo di oggi ha «estremo bisogno» del messaggio cristiano: «Quanta solitudine, quanta sofferenza, quanta lontananza da Dio in tante periferie dell’Europa e dell’America e in tante città dell’Asia! Quanto bisogno ha l’uomo di oggi, in ogni latitudine, di sentire che Dio lo ama e che l’amore è possibile! Queste comunità cristiane, grazie a voi famiglie missionarie, hanno il compito essenziale di rendere visibile questo messaggio, Cristo è risorto, Cristo vive, Cristo è vivo tra noi».

Il Cammino neocatecumenale, «UN VERO DONO DELLA PROVVIDENZA ALLA CHIESA DEI NOSTRI TEMPI, come hanno già affermato i miei predecessori», ha ribadito il Papa, citando in particolare Giovanni Paolo II, «poggia su quelle tre dimensioni della Chiesa che sono la parola, la liturgia e la comunità. Perciò L'ASCOLTO OBBEDIENTE E COSTANTE DELLA PAROLA DI DIO; LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA IN PICCOLE COMUNITÀ DOPO I PRIMI VESPRI DELLA DOMENICA– ha detto il Papa subito seguito dagli applausi – LA CELEBRAZIONE DELLE LODI IN FAMIGLIA LA DOMENICA CON TUTTI I FIGLI e la condivisione della propria fede con altri fratelli SONO ALL'ORIGINE DEI TANTI DONI CHE IL SIGNORE HA ELARGITO A VOI, così come le numerose vocazioni al presbiterato e alla vita consacrata».


( nota mia ) quest'ultima affermazione la trovo terribilmente preoccupante, ha di fatto affermato che all'origine di tutti i loro "doni" starebbe la
la loro celebrazione del sabato in piccole comunità ( e qui da' ai neocat un'arma contro i parroci che li vogliono alla messa della domenica... )
Non una raccomandazione, non li ha ripresi in niente di niente ( con tutto quello che ci sarebbe da dire!! ) niente... I FI commissariati e loro INVIATI... Bah

Anonimo deluso

aleCT ha detto...

una cosa la voglio dire subito però

IL PAPA BENEDICE IL CARISMA.

Il carisma di una realtà si evince dai suoi Statuti. Nel caso de CN c'è anche il direttorio catechetico.

Gli statuti non sono rispettati.
Il direttorio è secretato.

Tutto questo non è cambiato.
Per tutto il resto confido in Dio.
Le battutine, le accuse, gli sfottò davanti a Lui sono niente.

Ma le mancanze di carità nei confronti dei "piccoli" come Annalisa (e non solo lei) Dio le vede. Eccome se le vede.

E alla fine verremo giudicati tutti su questo.

Lo ha detto Gesù Cristo, non io.

Anonimo ha detto...

Trippone!!

Come mai il Papa non ha parlato della lettera di Arinze,di Padre Zoffoli,di Don Elio Marighetto e di Mons.Laducci?

Hai vsto Trippone come il Giappone si sta riaprendo al CN?

I Seminari sono pieni altri più di 2000 candidati al Sacerdozio.

Che fate con questo blog Trippone ma non ti rendi conto che sei ridicolo?

Luca Bracci

Anonimo ha detto...

"Cari fratelli e sorelle,
buongiorno a tutti! E grazie, grazie tante per essere venuti a questo incontro.
Il compito del Papa, il compito di Pietro, è quello di confermare i fratelli nella fede. Così anche voi avete voluto con questo gesto chiedere al Successore di Pietro di confermare la vostra chiamata, di sostenere la vostra missione, di benedire il vostro carisma. E io oggi confermo la vostra chiamata, sostengo la vostra missione e benedico il vostro carisma. Lo faccio non perché lui [indica Kiko] mi ha pagato, no! Lo faccio perché voglio farlo. Andrete in nome di Cristo in tutto il mondo a portare il suo Vangelo: Cristo vi preceda, Cristo vi accompagni, Cristo porti a compimento quella salvezza di cui siete portatori!
Insieme con voi saluto tutti i Cardinali e i Vescovi che vi accompagnano oggi e che nelle loro diocesi appoggiano la vostra missione.
(segue)

Romano Apostolico

Anonimo ha detto...

In particolare saluto gli iniziatori del Cammino Neocatecumenale, Kiko Argüello e Carmen Hernández, insieme a Padre Mario Pezzi: anche a loro esprimo il mio apprezzamento e il mio incoraggiamento per quanto, attraverso il Cammino, stanno facendo a beneficio della Chiesa. Io dico sempre che il Cammino Neocatecumenale fa un grande bene nella Chiesa.
Come ha detto Kiko, il nostro incontro odierno è un invio missionario, in obbedienza a quanto Cristo ci ha chiesto e abbiamo sentito nel Vangelo. E sono particolarmente contento che questa vostra missione si svolga grazie a famiglie cristiane che, riunite in una comunità, hanno la missione di dare i segni della fede che attirano gli uomini alla bellezza del Vangelo, secondo le parole di Cristo: “Amatevi come io vi ho amato; da questo amore conosceranno che siete miei discepoli” (cfr Gv 13,34), e “siate una cosa sola e il mondo crederà” (cfr Gv 17,21).

(segue)

Romano Apostolico

Anonimo ha detto...

Queste comunità, chiamate dai Vescovi, sono formate da un presbitero e da quattro o cinque famiglie, con figli anche grandi, e costituiscono una “missio ad gentes”, con un mandato per evangelizzare i non cristiani. I non cristiani che non hanno mai sentito parlare di Gesù Cristo, e i tanti non cristiani che hanno dimenticato chi era Gesù Cristo, chi è Gesù Cristo: non cristiani battezzati, ma ai quali la secolarizzazione, la mondanità e tante altre cose hanno fatto dimenticare la fede. Svegliate quella fede!
Dunque, prima ancora che con la parola, è con la vostra testimonianza di vita che manifestate il cuore della rivelazione di Cristo: che Dio ama l’uomo fino a consegnarsi alla morte per lui e che è stato risuscitato dal Padre per darci la grazia di donare la nostra vita agli altri. Di questo grande messaggio il mondo di oggi ha estremo bisogno. Quanta solitudine, quanta sofferenza, quanta lontananza da Dio in tante periferie dell’Europa e dell’America e in tante città dell’Asia! Quanto bisogno ha l’uomo di oggi, in ogni latitudine, di sentire che Dio lo ama e che l’amore è possibile! Queste comunità cristiane, grazie a voi famiglie missionarie, hanno il compito essenziale di rendere visibile questo messaggio. E qual è il messaggio? “Cristo è risorto, Cristo vive! Cristo è vivo tra noi!”.
Voi avete ricevuto la forza di lasciare tutto e di partire per terre lontane grazie a un cammino di iniziazione cristiana, vissuto in piccole comunità, dove avete riscoperto le immense ricchezze del vostro Battesimo. Questo è il Cammino Neocatecumenale, un vero dono della Provvidenza alla Chiesa dei nostri tempi, come hanno già affermato i miei Predecessori; soprattutto san Giovanni Paolo II quando vi ha detto: «Riconosco il Cammino Neocatecumenale come un itinerario di formazione cattolica, valido per la società e per i tempi odierni» (Epist. Ogniqualvolta, 30 agosto 1990: AAS 82 [1990], 1515). Il Cammino poggia su quelle tre dimensioni della Chiesa che sono la Parola, la Liturgia e la Comunità. Perciò l’ascolto obbediente e costante della Parola di Dio; la celebrazione eucaristica in piccole comunità dopo i primi vespri della domenica, la celebrazione delle lodi in famiglia nel giorno di domenica con tutti i figli e la condivisione della propria fede con altri fratelli sono all’origine dei tanti doni che il Signore ha elargito a voi, così come le numerose vocazioni al presbiterato e alla vita consacrata. Vedere tutto questo è una consolazione, perché conferma che lo Spirito di Dio è vivo e operante nella sua Chiesa, anche oggi, e che risponde ai bisogni dell’uomo moderno.
In diverse occasioni ho insistito sulla necessità che la Chiesa ha di passare da una pastorale di semplice conservazione a una pastorale decisamente missionaria (cfr Esort. ap. Evangelii gaudium, 15). Quante volte, nella Chiesa, abbiamo Gesù dentro e non lo lasciamo uscire… Quante volte! Questa è la cosa più importante da fare se non vogliamo che le acque ristagnino nella Chiesa. Il Cammino da anni sta realizzando queste missio ad gentes in mezzo ai non cristiani, per una implantatio Ecclesiae, una nuova presenza di Chiesa, là dove la Chiesa non esiste o non è più in grado di raggiungere le persone. «Quanta gioia ci date con la vostra presenza e con la vostra attività!» - vi ha detto il beato Papa Paolo VI nella prima udienza con voi (8 maggio 1974: Insegnamenti di Paolo VI, XII [1974], 407). Anch’io faccio mie queste parole e vi incoraggio ad andare avanti, affidandovi alla Santa Vergine Maria che ha ispirato il Cammino Neocatecumenale. Lei intercede per voi davanti al suo Figlio divino.
Carissimi, che il Signore vi accompagni. Andate, con la mia Benedizione!"

Più chiaro di così...altro che 3 tirate d'orecchio.

Romano Apostolico

by Tripudio ha detto...

Non mi risulta che il Papa abbia negato la "nota redazionale" che chiarisce la lettera Ogniqualvolta.

Nemmeno mi risulta che il Papa abbia azzerato le "decisioni del Santo Padre" Benedetto XVI confluite nell'articolo 13 dello Statuto del Cammino.

Neppure mi risulta che il Papa abbia cancellato le tre tirate d'orecchie al Cammino.

Non ho potuto seguire l'incontro, ma se Kiko ha cominciato il Pater Noster prima del Papa, credete davvero che il Papa (proprio questo Papa) gliela faccia passare liscia?

by Tripudio ha detto...

I fratelli del Cammino, come una Legione di indiavolati, sono calati con furia su questa pagina di blog per cantare vittoria.

Finalmente possono convincere sé stessi di aver ragione!

Infatti per loro è più importante essere sgraditi al sottoscritto (che è un emerito signor nessuno) piuttosto che essere graditi al Signore (che legge nei cuori).

Anonimo ha detto...

Mi sembrava un discorso con termini tipici dei discorsi di Kiko, come " gran bene alla chiesa" , " presbiteri", " cammino di iniziazione cattolica" e tanti altri.
Mi auguro che sia un incoraggiamento del Padre ai suoi figli di buona ( e di cattiva) volontà a comportarsi davvero da cattolici ed a servire la chiesa ( e non Kiko).
Un incoraggiamento in vista di un cambiamento nei modi di fare del Cammino e di un maggior controllo nelle diocesi.
Spero sia la carota .

by Tripudio ha detto...

La Radio Kikana già si compiace delle belle parole dette al Cammino.

Senza però dire che le "tre tirate d'orecchie" non sono state cancellate... che lo Statuto proibisce ancor oggi gli strafalcioni del sabato sera... che le famiglie sono state inviate non dal Papa (che si è limitato a benedire: una benedizione non si nega mai a nessuno) ma dai responsabili del Cammino...

flando85 ha detto...

Tripudio ancora cerchi di arrampicarti sugli specchi parlando di 'tirate d'orecchio', 'nota redazionale'..
Guarda in faccia alla realtà e falla finita!
Ma quale SEMPLICE BENEDIZIONE????
Il papa ha detto: "Voi mi chiedete di confermarvi? Io (in qualità di Pietro) VI CONFERMO!"
Altro che benedizione..

aleCT ha detto...

@nic

Casomai eroina..dato che sono femmina.

"E noi del cammino che ci mettiamo qui in gioco tutti i giorni e abbiamo costantemente voi contro non ci metttiamo in gioco?"

No. Perchè avete le spalle parate da una comunità che vi paga le bollette. Perchè quando "evangelizzate" dite sempre le stesse cose, con gli stessi vocaboli.

Perchè quando dovete rendere testimonianza della speranza che è in voi non riuscite ad uscire dal vostro lessico (che è lo stesso di Kiko Arguello) e dalle sue argomentazioni fallate. Perchè ci sono cose di cui non potete, volete o sapete parlare.
E quando si arriva a quello offendete la persona (altro che "amore al nemico")

Io conosco una famiglia che è andata a lavorare in Belgio. Padre, madre ed una bimba piccolissima.

Lavorano, hanno imparato la lingua, è gente coltissima, non si fanno mantenere da nessuno e loro EVANGELIZZANO con la LORO VITA.

Il problema, e l'anno scorso Papa Francesco VE LO HA DETTO, è il pensare che OLTRE IL CN non ci sia NULLA (o che si passi da 10 a 20)

E lo voglio dire con CHIAREZZA: IO HO CONOSCIUTO L'AMORE DI DIO. E PROPRIO PERCHE' L'HO CONOSCIUTO NON POSSO ACCETTARE CHE NEL CN SI PARLI DI DIO COME SE NE PARLA.

Sono pronta a spiegare il perchè e il percome, ma certe volte la domanda "chi è Dio per te" la vorrei fare io...e vedere se si risponde con parole diverse da quelle delle catechesi.

Anonimo ha detto...

Tralaltro il papa nero ha detto citando Gesù "Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi".

Io sto assistendo solamente ad un esercito di farisei indiavolati che sputano sentenze d'odio su Tripudio perchè vogliono difendere un'istituzione (il cammino neocatecumenale) anzichè amare il prossimo come Gesù ha amato noi.
Bah... convinti loro. Ora almeno saranno contenti di avere il benestare per diffondere le loro eresie e manipolazioni psicologiche.
Tripudio prepariamoci... Gesù ha detto che "come io sono stato perseguitato così perseguiteranno voi". Sta succedendo, i neocatecumenali ci perseguiteranno spinti dal maligno.
Non ci rimane che pregare.

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

by Tripudio ha detto...
Non mi risulta che il Papa abbia negato la "nota redazionale" che chiarisce la lettera Ogniqualvolta.
----------------------------------
Ora sei anche medium leggi nella mente del Papa?Ma quale nota redazionale.Quante volte ti ho ricordato quella lettera e tu l'ha sminuita?Questo è il terzo Papa che la cita.Ma non ha citato la lettera di Arinze come mai?
---------------------------------
Nemmeno mi risulta che il Papa abbia azzerato le "decisioni del Santo Padre" Benedetto XVI confluite nell'articolo 13 dello Statuto del Cammino.
----------------------------------
Si certo ha detto che le cominità celebrano in picoe comuntà capisci sempre quello che vuoi capire.Mi dispiace non vi calcola proprio chiudete aiutate solo il Cammino.Magari il suo discorso lo ha scritto per risposndere alle scemenze che dite
--------------------------------
Neppure mi risulta che il Papa abbia cancellato le tre tirate d'orecchie al Cammino.
---------------------------------
Si certo adesso stai a vedere che un elogio diventa una tirata di orecchie.A proprosito ma la feria IV dove sta?Altro che tirata di orecchie vi ha fatto stamatina.
---------------------------------
Non ho potuto seguire l'incontro, ma se Kiko ha cominciato il Pater Noster prima del Papa, credete davvero che il Papa (proprio questo Papa) gliela faccia passare liscia?
------------------------------
Arrenditi Tripudio sei solo patetico e ridicolo fai solo pena dai chiudi questo blog fai solo del male a te stesso e ai balordi che ti seguono.

Ci sono in preparazione nuovi 2400Sacerdoti provenienti dal Redemptoris mater praticamente il furuto di tante Diocesi è nelle mani del Cammino.Gli Ordini religiosi languono i seminar RM scoppiano di vocazioni.Ma tu in quale mondo vivi rTipudio

Anonimo ha detto...

Il becerismo che è stato fatto da alcuni miei "fratelli" che invogliano alla chiusura di questo blog non mi piace affatto, e da nc me ne discosto.
E' chiaro, e l'ho già detto, che il Papa ci ha dato un ulteriore attestato di stima, ma è altrettanto chiaro che l'intento di questo blog non è andare contro il cammino in se, ma contro gli errori in esso contenuti.

E io, controvento rispetto a chi invoca la chiusura, dico: "Ben venga questo blog e le persone che lo animano", perchè se un domani uno di quelli che lo hanno letto riescano ad evitare altri casi dolorosi come quelli qui descritti, sarà già questa una immensa opera di Verità e testimonierà la bontà del Carisma e l'azione stessa di Dio.

In ultimo, mi piace ripetermi:
Questo endorsement non ratifica i "crimini" (passatemi questa parola forte) commessi. La base (il carisma, come detto da AleCT) può essere buono. Il comportamento, a volte (spesso, sempre, qui ognuno ci metterà la parola che sente più consona) non riflette la Base.





Un lettore Assiduo.

Ireneo Delzotto ha detto...

Pietro sei ridicolo. Tutti i papi hanno sostenuto il cammino, son tutti papi neri? Se non stai col papa fonda una setta protestante.
Ire

Anonimo ha detto...

attenzione !!!

Il Papa non ha detto "gran bene alla chiesa"
bensì
"gran bene nella chiesa"

by Tripudio ha detto...

Non fate i finti tonti.

La "nota redazionale" serve per comprendere che la lettera non è un riconoscimento, ma solo un incoraggiamento.

Non c'è niente di strano a riprendere la lettera come se fosse un incoraggiamento.

Infatti Benedetto XVI e Francesco non hanno mai detto «Giovanni Paolo II ha riconosciuto il Cammino nel 1990», come invece la propaganda kikiana ha sempre asserito.

Anonimo ha detto...

tripudyo
anche i NC sono umani
e fanno come fai tu che riporti a caratteri cubitali gli interventi di Magister & co (poveri noi).
Loro almeno riportano quello che dice il Papa che da buon Padre guida.
solo la tua pochezza può travisare quello che un padre dice al figlio.

Anonimo ha detto...

@ Ireneo Delzotto

Ma siete già voi neocatecumenali una setta protestante... :/

Comunque i Papi precedenti non vi hanno mai appoggiato, vi hanno corretto più che potevano ma non possono controllarvi.
Lo statuto poi è stato approvato a insaputa di Benedetto XVI, che tralaltro non era d'accordo.
So, brucia essere appoggiati da quello che è stato definito Falso Profeta da una beata (non da me).
E di Padre Pio che ha definito i fondatori della vostra setta protestante "I nuovi falsi profeti" cosa dici? sono curioso....

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

Anche se un giorno io diventassi come il profeta ELIA, ossia l'ultimo uomo fedele al vero Dio, continuerei a sfidare i profeti del dio Baal (tanti neocatecumenali che non sono in buona fede) e non smetteri mai di dire a tutto il mondo che IL CAMMINO NEOCATECUMENALE E' MALE!!!
Anche se ritengo che il Papa abbia sbagliato gravemente a lodarli (che tristezza) non smetto di dire comunque EVVIVA LA CHIESA e EVVIVA IL PAPA.
Preghiamo ancora di più il Rosario, quello strumento semplice che i neocatecumenali disprezzano tanto.
Elia

by Tripudio ha detto...

Ma senti chi parla di travisare quel che dice il Papa...

flando85 ha detto...

Il finto tonto lo fai tu Tripudio oppure hai il cerume nelle orecchie?

Hai visto l'incontro di oggi? Vuoi che ti mando un bel dvd?

psyco ha detto...

NON HANNO MAI RISPETTATO le decisioni deL PAPA........e ora vogliono farsi belli con le parole del papa..........

Ireneo Delzotto ha detto...

Pietro sei ridicolo. Tutti i papi hanno sostenuto il cammino, son tutti papi neri? Se non stai col papa fonda una setta protestante.
Ire

Anonimo ha detto...

Per me il Papa ha sempre incoraggiato il cammino NC, sei tu che dici "Tirate d'orecchi"
Che poi la tirata d'orecchi cos'è se non un incoraggiamento.
La tua pochezza valuta questo gesto come negativo, io invece come un gesto positivo.
Oggi si è visto e sentito concretamente i frutti di un bellissimo rapporto PADRE/FIGLIO.
Il Papa alla fine ha abbracciato e baciato Kiko come un padre fa al figlio che ama.

by Tripudio ha detto...

Sono i neocatecumenali che stanno col Papa solo nei precisi istanti in cui vengono incoraggiati ed elogiati.

Domani sera, infatti, celebreranno di nuovo gli strafalcioni liturgici proibiti dallo Statuto e dal Papa.

Ma tanto che gliene importa, a loro, dello Statuto, della liturgia, delle «decisioni» del Papa, di Dio stesso: per loro l'unica cosa che conta è lodare l'idolo Kiko...

aleCT ha detto...

@flando

Non sono io che l'anno scorso ho censurato la metà del discorso del Papa. AC non mi pare che abbia fatto una operazione simile. Il CN sì..mi sai dire il perchè?

@anonimo
"Ci sono in preparazione nuovi 2400Sacerdoti provenienti dal Redemptoris mater praticamente il furuto di tante Diocesi è nelle mani del Cammino.Gli Ordini religiosi languono i seminar RM scoppiano di vocazioni."

E ti pareva che non si partiva con le manie di grandezza.

Facendo i conti in Italia quelli che escono sacerdoti dal RM sono 10 su 460...

Quindi mi risulta che gli altri 450 non escano dal cammino. Quindi parlare di "futuro" mi pare eccessivo.

Detto questo se poi devo avere un sacerdote che è lo zerbino del catechista o che, se non c'è il cammino non sa che pesci pigliare, non so che frutto sia.

Figuriamoci poi se diventa vescovo..Chiedere a Guam per chiarimenti.

l'apostata ha detto...

Ai neocat duri e puri.

L'appoggio manifestato non vi esime né dall'obbedienza né dalla retta Dottrina Cattolica, checché ne dica il signor dottor (h.c.) Arguello.

Abusi e balordaggini restano, bisogna vedere di che è a conoscenza davvero il Papa.

Tanto per incoraggiare la vostra santa umiltà, divertitevi a rileggere quanto furono appoggiati i Legionari di Cristo e il loro fondatore, quanto furono protetti da Papa e Curia romana, quante belle parole sui loro carismi, ispirazioni e via discorrendo.

Com'è andata a finire?

Mettetevelo bene in testa, appoggi e approvazioni non sono una patente di santità.

Il Papa è infallibile solo ed esclusivamentequando parla ex cathedra, quale successore di Pietro, in materia di Fede.

Per il resto, no.

D'altra parte basta vedere che spocchia e mancanza di carità avete dimostrato verso chi ha sofferto, come Annalisa, per capire "quanto" siete adulti nella fede.

p.s. Baccalà, cambi continuamente nick. Ti devi proprio sforzare tanto a trovare sempre nuovi nomi.
Usa il tuo, smetti di pensare, non ci sei abituato, potrebbe farti male...

Ireneo Delzotto ha detto...

Noi siamo in comunione col papa, tu no.

flando85 ha detto...

Tripudio ancora non l'hai capito?
È FINITA! HAI TOPPATO!!
A CASAAA!!!

Anonimo ha detto...

Non dovremmo nemmeno rispondere ai neocatecumenali. I loro commenti descrivono da soli i "frutti" del cammino: odio, turpiloquio, razzismo, ira. Ma soprattutto si nota la loro idolatria verso il cammino anziché l'amore incondizionato di Dio. Si commentano da soli.

pietro a pranzo ha detto...

Dimenticavo le aragoste oggi non sono freschissime :-) vuol dire che manderemo l'elicottero a prenderne altre :-) basta che non abusiamo altrimenti ci tumulano nel nostro cimitero :-)

by Tripudio ha detto...

Il discorso completo del Papa è su news.va.

Anche stavolta il Papa non dice di aver mandato le famiglie in missione, ma dice che le famiglie vanno in missione perché «il Cammino da anni sta realizzando queste missio ad gentes».

Confermo l'impressione che il discorso ha una forte impronta kikiana, per come è scritto, per il fraseggio che usa... perfino per la excusatio non petita del dire che non è stato "pagato da Kiko".

Naturalmente nulla è stato cancellato delle «decisioni del Santo Padre» Benedetto XVI del 1° dicembre 2005, confluite nello Statuto del Cammino, e delle "tre tirate d'orecchie" del 1° febbraio 2014, che Francesco oggi non si è affatto rimangiato.

I neocatecumenali vantano di essere "in comunione col Papa". Tale risibile "comunione" terminerà non più tardi di domani sera, con la celebrazione dei soliti strafalcioni liturgici (essere "piccola comunità" non significa essere autorizzati a svilire l'Eucarestia).

E naturalmente la questione delle "veglie pasquali separate" non è affatto conclusa a favore del Cammino...

Ruben ha detto...

@Anonimo
"Ma Ma Ruben non aveva detto che Papa Francesco doveva smontare la Domus Galilelae?
---
L'ho detto e non me lo rimangio,anzi mi compiaccio per la vostra buona memoria.
Caro anonimo che non ti firmi neanche con uno pseudonimo ed intimi agli altri di "essere uomini"; parlo a titolo personale: la mia è una guerra contro la vostra eresia, che probabilmente ha origini molto più antiche del 1964, forse e ribadisco "forse", oggi ho perso una battaglia,
ma puoi star certo che, almeno per me, "la guerra" continua.

Anonimo ha detto...

Stanno sbagliando in troppi qui dentro...

sia chi in questo momento sta parlando di "papa nero", "papa oliato", ecc... perchè non riesce a vedere che - al netto di fariseismi, eccessi, storture e arbitrarietà - c'è una parte sincera del CN che il Papa vuole tutelare e proteggere....
Certo, fa riflettere quel pezzo " Lo faccio non perché lui mi ha pagato, ma perché voglio farlo", una sottolineatura importante, che potrebbe paradossalmente (mio pensiero) essere rivolta a quei vescovi che sostengono il CN più per le offerte che per i contenuti...

Ma sbagliano anche i cari fratelli NC che stanno prendendo questo incontro per "la madre di tutte le approvazioni". Benedire un carisma o riconoscere l'utilità del CN nella Chiesa non equivale ad una approvazione tout-court di tutto (metodi, comportamenti, usanze, ecc).

Etneo

l'apostata ha detto...

@ Etneo

Concordo con te.

Quello che mi ha lasciato davvero perplesso è il linguaggio usato dal Papa, il neocatecumenalese, con annesso accenno ai quattrini.

Ho avuto l'impressione che glielo abbiano confezionato dopo una abbondante dose di disinformazione.

Chi?

Il punto è tutto lì.

Ireneo Delzotto ha detto...

I neocatecumenali pregano il rosario ogni giorno dopo un pasaaggio. Viva l'ignoranza

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Occorre prendere atto che il Papa, oggi, non ha riservato neanche il più piccolo rimprovero al Cammino, ma solo elogi e incoraggiamenti.
Ma occorre anche notare come egli non abbia dato l'imprimatur su TUTTE le pratiche del Cammino, anche quelle che non sono negli statuti ma che sono solo "tradizioni di uomini". Il Papa ha messo dei paletti a quello che per lui è il vero carisma del Cammino, quello da appoggiare.

Innanzi tutto il Papa esprime l'apprezzamento per QUANTO di bene il Cammino fa a beneficio DELLA CHIESA (cioè non per l'esclusiva gloria interna). Poi precisa che il significato dell'incontro di oggi sta nell'invio in missione (che deve essere conforme alle norme che egli stesso gli ha dato il 16 aprile 2014).

Il Papa, perciò, riconosce, incoraggia e benedice il carisma del Cammino (che non è quello di prendere la Comunione in piedi o di fare la veglia di Pasqua separati dagli altri cristiani, o delle confessioni pubbliche mai approvate dalla Chiesa).
Il carisma del Cammino, come quello di ogni spiritualità nella Chiesa, poggia sulla Parola, sulla Liturgia e sulla Comunità. Che nel caso specifico, si estrinseca attraverso
1) l'ascolto OBBEDIENTE alla Parola (obbediente cioè all'interpretazione del Magistero della Chiesa e non all'interpretazione dei catechisti quando questa si discosta dal Magistero)
2) la celebrazione in piccole comunità dopo i primi vespri della domenica (aperta a tutti)
3)la celebrazione delle lodi in famiglia la domenica
4) la condivisione della fede (cattolica, che non prevede elite) con altri fratelli.

Se il Cammino è proprio questo, gli auguro un rande successo. Se è sinonimo di tolleranza, apertura verso gli altri movimenti compresi i cristiani della domenica, non giudica e manifesta umiltà, che ubbidisce alle norme liturgiche... Ben venga.
Questo è il Cammino vero! Ma quanti sono i camminanti ubbidienti a questo Cammino? Sicuramente ce ne sono, perché io ne conosco vari, ma ne conosco anche di esaltati e non so quanto questi ultimi rappresentino in percentuale.

flando85 ha detto...

Ancora con i tuoi soliti appigli Tripudio!!
Non hai capito che sei ridicolo??
È FINITA!! QUESTO BLOG È ARIA FRITTA!!
Grazie a Dio non fate molti danni visto che siete rinchiusi qui..

IL SIGNORE É GRANDE!!

by Tripudio ha detto...

Occorre prendere atto che il Papa, oggi, non ha cancellato nessuno dei rimproveri al Cammino, nonostante elogi e incoraggiamenti.

Anonimo ha detto...

05/03/2015 - AVVENIRE - Un “dono della Provvidenza” che “fa un grande bene nella Chiesa”. Con queste parole di stima Papa Francesco ha salutato i membri del Cammino Neocatecumenale, che hanno affollato l’Aula Paolo VI per la presentazione al Papa delle 200 famiglie del Movimento pronte a partire in missione in tutti i continenti. Mille e 100 famiglie sono già sparse nei cinque continenti, con i loro 4.600 figli. Altre 200, con 600 figli, si alzano in Aula Paolo VI per ricevere la benedizione di Papa Francesco e aggiungersi alla lista di quelli che li hanno preceduti. Papà, mamme, ragazzi, bambini che hanno deciso che la loro casa sarà altrove – altre le scuole, gli amici – ciascuna in una porzione di mondo dove Gesù e Vangelo sono parole di presa molto relativa.

Teodor

Anonimo ha detto...

X Trippone

Ma che senso ha continuare Trippone?Non sei contento ancora?Come te lo debbono dire?Ancora con queste scemenze?La lettera di arinze,Mons.Landucci,Padre Zoffoli,la feria IV?Basta dai arrenditi è acqua passata, quello che sognate non avverrà mai hai sentito il Papa il Cn è un dono del cielo non è un tumore nella Chiesa come dici tu.Ti sbagli,non sei i comunione con io Papa.
Scrivi da anni solo sciocchezze,
cretinate.Lascia perdere!

Fai previsioni che no azzecchi ma possibile ce non riesci a capire che sbagli?Fallo per carità cristana per questi poveri sbandati che ti seguono.Forse possono riprendere il loro cammino cristiano.Invece così li porti solo allo sbaraglio e fuori la Chiesa,contro il Papa a odiare il Papa.


Luca Bracci

l'apostata ha detto...

@ Baccalà (Ireneo Delzotto)

che ha scritto:
"I neocatecumenali pregano il rosario ogni giorno dopo un pasaaggio. Viva l'ignoranza

I cristiani possono pregare il rosario senza passaggi.

Mi fa piacere che tu sia equilibrato e accetti la tua condizione, quando dici "viva l'ignoranza".

Bravo, ignorante e soddisfatto. Chi si contenta gode...

Anonimo ha detto...

Tripudio....fai autocritica anche tu ogni tanto....il Papa oggi ha dimostrato cosa pensa la Chiesa del Cammino e scusami tanto non è proprio ciò che pensi tu....

Brutte queste giornate per te

Un lettore

Michela ha detto...

A Pietro non del cammino
leggendo il tuo post mi è venuta una domanda:
cosa può venire di buono dalla celebrazione in piccole comunità?

innanzitutto c'è l'intrinseca contraddizione tra l'essere una 'piccola comunità' ed essere 'aperta a tutti'.
In quale chiesa si viene introdotti se non la potrà conoscere mai nella sua liturgia più importante che è quella domenicale?

Ecco perchè è evidente che questo discorso è stato scritto da un neocatecumenale e questa frase è assurda come lo sono gli assunti basati sulla menzogna

jerushalaim ha detto...



A tutte le persone sbigottite per le parole di stima e di inco-
raggiamento di Papa Francesco, rivolte al CNC durante l'udienza di stamattina.

«Il problema del cammino neocatecumenale non è l'ortodossia, né la Liturgia, ma si chiama "Kiko Argüello.
L'anno scorso scrissi una lettera personale e raccomandata a Kiko. Non avendo, come al solito, ricevuto risposta, ne faccio oggi una "Lettera aperta".

Lugano, il 21/11 2014

Carissimo Kiko,

Ti scrivo oggi per dirti alcune cose di cui sono intimamente convinto:

Tu hai ricevuto dal Signore, in particolare da Maria, doni meravigliosi, veri e molteplici carismi.

Tu te li sei accaparrati, spero in buona fede; ti sei costruito un movimento e un monumento a Tua gloria e immagine.

Il “tuo” cammino è ormai incapsulato in una Kiko-gabbia. Lascia che gli uccellini spicchino il volo.

Se non ci poni rimedio, aprendo la gabbia nei pochi anni che ci rimangono (camminiamo ormai speditamente verso gli ottanta), il cammino, alla tua morte si sfalderà.

I vescovi non lo vorranno più, i preti ti abbandoneranno, e il Papa... già ti guarda da lontano, come dice il salmo 138,6: "...il Signore guarda il superbo da lontano".

La fede che la Parola di Dio, la tua predicazione, ha suscitata in tante persone - anche in me e te sono grato - rimarrà. Ma tutte le adulazioni di te stesso e a te stesso crolleranno nel nulla.

Ora, Kiko carissimo, te lo dico, piuttosto scrivo, perché ti voglio bene:

”Convertiti a Gesu'!” Rischi di mandare tante persone in paradiso mentre tu scivoli lentamente all'inferno. Fermati, finché sei in tempo!

Un saluto a Carmen. So che è molto malata. Dille, semmai apri questa lettera, che prego per lei.

Prego anche per te e ti prego di pregare per me e la mia famiglia,

Tuo fratello in Cristo,

Daniel Lifschitz

Perché ripeto questa mia solfa, che ho già pubblicata in uno dei recenti blog.
Perché Papa Francesco ha capito molto bene che il problema del CNC si chiama Kiko Arguello.

Castigandolo in pubblico, come meriterebbe, avrebbe castigato non solo lui, ma tutti i fratelli del CNC che, in buona fede, credono e si sono affidati alla sua "Guida spirituale".
Papa Francesco ha seguito il comportamento di Rabbi Gamaliele che in Atti 5, 38-39 consiglio' ai Farisei: "Se questa teoria o attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli".
Che sarà del CNC alla morte di Kiko?
Avendo imposto se stesso e, in ogni campo della vita ecclesiale i suoi molteplici "carismi" ai suoi epigoni e adepti, ne verrà fuori cio' che è stato "costruito su oro, argento, pietre preziose, legno, fieno, paglia" (1 Corinzi 3,11-12)o sulla persona del Signor Francisco Arguello.
"Infatti nessuno puo' porre un fondamento diverso da quello che già vi si trova, che è Gesu' Cristo".

Credo che Papa Francesco, pur avendo anche lui i suoi dubbi sulla persona del "Grande Caudillo", ha agito con amore e prudenza verso tutti i membri del CNC, in questa particolare fase del movimento.
Non è neanche lecito, come fanno alcuni su questo blog, demonizzare tutto quello che si fa nel CNC.

Daniel Lifschitz

Ruben ha detto...

@Ireneo Delzotto ha detto...
Noi siamo in comunione col papa, tu no.
---
E perché scusa? Io sono orgogliosamente un "Cattolico della Domenica"; piu in comunione di così, rispetto ad una minoranza millesimale come "voi"...

Anonimo ha detto...

@apostata

Non credo che il Papa sia uno sprovveduto che si lascia confezionare il discorso o dettare l'agenda, quindi sono convinto che Egli pensa realmente e sinceramente quello che ha detto. Ma come ha detto Pietro(non del cammino) ha elogiato il carisma, il buon cuore, non ha dato l'imprimatur totale ai metodi.

Etneo

Anonimo ha detto...

Una parola che mi fa pensare che il discorso del Papa è stato scritto da un filo neocatecumenale e non da lui è la parola "presbiteri". Seguo regolarmente le omelie e i suoi discorsi e lui dice sempre sacerdoti.
Xz

Michela ha detto...

a Daniel Lifschitz
Convertiti a Gesu'!” Rischi di mandare tante persone in paradiso mentre tu scivoli lentamente all'inferno. Fermati, finché sei in tempo!

Veramente non comprendo le tue parole.
Secondo te veramente il problema sta nel carattere accentratore di Kiko?
ma Kiko può fare ed essere ciò che la sua natura e il suo carattere gli consente di essere a patto che annunci Cristo e non se stesso.

ma il problema è che annuncia se stesso e non Cristo!
e questo provoca un gravissimo malessere nei suoi seguaci. Ma ti sei mai accorto di quante depressioni ed infelicità sono causate dal cammino?

Qui c'è poco da girarci intorno:
-il cammino usa un metodo settario si o no?
- il cammino strumentalizza la Parola si o no?
- il cammino toglie dignità alle persone si o no?
- il cammino ti fa conoscere la Chiesa di Cristo o la chiesa di Kiko?

e mi fermo qui...

sandavi ha detto...

Ahimé c'è ben poco da fare ormai. Finché durerà questo pontificato, per Kiko & Co. sarà pacchia assoluta.

Purtroppo suona proprio come la certificazione passata, presente e futura di ogni azione del Cammino.

Come si potrà più dire "questo è un errore"?

Tutto al massimo si ridurrà alle questioni personali, agli errori dei singoli, ma oggi il Papa ha emesso il suo bollo di approvazione sul Cammino.
Il che sarà presto applicato a tutto. Certo le raccomandazioni restano, ma in confronto a questo sembrano un sussurro lontanissimo.

Non servirà nemmeno più parlare dei mamotreti... ogni cosa che Kiko dirà o farà sarà riportata al 06/03/2015.

Esaltazione, ingiustizia, affermazioni eretiche... non sarà più valido niente.
Mi dispiace, ma la realtà è questa, nuda e cruda, ed è anche molto dolorosa, perché la voce dei poveri non viene ascoltata.

Da ora in poi io sono un bandito.
Di fatto, hanno vinto loro e su tutta la linea.

Anonimo ha detto...

Tranquilli,
I neocatecumenali non ci vedranno mai. Potete dirgli che il Papa ha usato la parola "presbiteri" e non sacerdoti come fa sempre, prova che il discorso è stato redatto da chissachì, potete dirgli pure che sono in comunione solo con questo Papa perchè gli ha elogiati mentre con gli altri non erano in comunione (se Papa Francesco li avesse bastonati sarebbero stati in comunione con lui lo stesso? dubito) ma tanto non serve a niente. Mi sembra di vedere gli interisti dopo che la juve è stata beccata per lo scandalo calciopoli. Semplicemente una fazione di tifosi, niente di più.
Per quanto riguarda le mie dichiarazioni sul "Papa Nero" le pensavo ancora prima di questa giornata e non sarebbero cambiate nemmeno se avesse bastonato i neocat anzichè elogiarli.
Ma ahimè le parole profetiche non sono le mie ma della beata Emmerich:

“Vidi anche il rapporto tra i due papi… Vidi quanto sarebbero state nefaste le conseguenze di questa falsa chiesa. L’ho veduta aumentare di dimensioni; eretici di ogni tipo venivano nella città (di Roma). Il clero locale diventava tiepido, e vidi una grande oscurità. Vedo il Santo Padre (Benedetto XVI) in grande angoscia. Egli vive in un palazzo diverso da quello di prima e vi ammette solo un numero limitato di amici a lui vicini. Temo che il Santo Padre soffrirà molte altre prove prima di morire. Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e vedo la tremenda influenza che essa ha sulla gente. Poi vidi che tutto ciò che riguardava il protestantesimo stava prendendo gradualmente il sopravvento e la religione cattolica stava precipitando in una completa decadenza. La maggior parte dei sacerdoti erano attratti dalle dottrine seducenti ma false di giovani insegnanti, e tutti loro contribuivano all’opera di distruzione. In quei giorni, la Fede cadrà molto in basso, e sarà preservata solo in alcuni posti, in poche case e in poche famiglie che Dio ha protetto dai disastri e dalle guerre. Vidi che molti pastori si erano fatti coinvolgere in idee che erano pericolose per la chiesa. Stavano costruendo una chiesa grande, strana, e stravagante. Tutti dovevano essere ammessi in essa per essere uniti e avere uguali diritti: evangelici, cattolici e sette di ogni denominazione. Così doveva essere la nuova chiesa… Ma Dio aveva altri progetti

PIETRO TS

sandavi ha detto...

p.s. dopo questo, quale Parroco si opporrà mai? Quale Vescovo? Quale Cardinale? Le parole sono molto pesanti e oggi non ce la faccio proprio a pensare diversamente da come penso ora.

E' come se qualcuno mi avesse tracciato una linea davanti e avesse detto "noi siamo dentro, tu sei fuori".

E non capisco come possa un Papa dire che il Cammino deve adeguarsi al modo comune di fare la Comunione e il Papa successivo soverchiare quella decisione e dire il contrario.

Mi viene da piangere, e non sto scherzando.

jerushalaim ha detto...


Risposta al blog dell'Apostata del 5 Marzo alle ore 10.23

Ti chiami Apostata, ma indossai li panni del "Gran Inquisitore".
Perché dovrei rispondere a Sua Beatitudine, la quale vuol inquisire sulla mia ortodossia?
E questo sull'eresia di un ignorante e masochista, di nome Kiko Arguello, che si auto-condanna all'inferno, affermando che ogni uomo, quindi anche lui, durante tutta la vita (e di conseguenza anche fondando il CNC) non fa altro che il male.

Cordiali saluti in Maria e Gesu',

Daniel Lifschitz,

Michela ha detto...

Mi dispiace, ma la realtà è questa, nuda e cruda, ed è anche molto dolorosa, perché la voce dei poveri non viene ascoltata.

Da ora in poi io sono un bandito.
Di fatto, hanno vinto loro e su tutta la linea.


e perchè mai Sandavi?
c'è uno strano equilibrio nelle cose.
Affinchè questi nostri amici si possano fare i loro balletti, possano continuare a prendere in giro Nostro Signore, far finta di studiare qualcosa giusto per diventare presbiteri,
è necesssario che ci sia un piccolo resto che porti il peso anche dei loro peccati.
Noi siamo quel piccolo resto, non abbiamo chiesto noi di essere quella parte di Chiesa muta ed inascoltata, ma lo siamo anche per i nostri parenti ciechi ed egoisti, per i fratelli ancora invischiati nella setta, e per questi sconosciuti della rete che ci tratteranno sempre più da idioti.

Anonimo ha detto...

@ Sandavi
Hai perfettamente ragione.
Il discorso di oggi rimarrà una pietra basilare, almeno per tutto questo pontificato.

Romano Apostolico

Anonimo ha detto...

Credo dobbiamo cambiare atteggiamento nel senso che non dobbiamo prestar loro il fianco e lasciare che esauriscano tutto il loro veleno (alla faccia dei bravi cristiani adulti!). Sappiamo che la Giustizia non appartiene al mondo e lasciarci oggi affliggere magari arrivando a pensare male del Papa faremmo solo il loro gioco e il gioco del Demonio!!!! mi hanno fatto riflettere le parole scritte da Daniel e cioè che se oggi il papa avesse dato una bastonata a Kiko indirettamente l'avrebbe data a tutti coloro che in buona fede lo seguono e tra questi ci sono pure i miei figli! allora rimettiamo ogni giudizio e giustizia a Dio credendo che Lui è sapiente. Non lasciamoci sopraffare dall'amarezza (io per prima!) contuiamo a pregare perchè se c'è qualcosa di buona nel CN Dio lo salvi ma che estirpi tutto ciò che è cattivo e non è poco! dobbiamo solo avere pazienza e vedere...vi assicuro che chi si gloria di se stesso già ha perso il Paradiso e là ce ne sono veramente tanti che si gloriano! anche qua ho visto oggi sono tutti saltati fuori!!! allora gridano viva la Chiesa, viva il Papa!!!! FARISEI IPOCRITI!
preghiamo per la Chiesa e il Papa e per rimanere saldo nella Fede. Mi dispiace solo leggere tanta cattiveria nei post dei catecumanali, soprattutto verso Tripudio che come dice lui stesso, in fondo è un perfetto nessuno! Che Dio usi veramente misericordia per queste persone! in fondo siete sempre gli stessi, non vi smentite mai! SUPERBI! MA CHI SI ESALTA SARà UMILIATO. Adriana

by Tripudio ha detto...

Ancor prima di fare discorsi generali sul Papa o sulla giustizia, vorrei fare un discorso generale sulla... grammatica della lingua italiana.

Nel discorso non ha cancellato nessuno dei rimproveri fatti al Cammino. Nemmeno quelli dei suoi predecessori.

Quindi tutti i fatti concreti descritti su questo blog - discorsi di Kiko, foto degli strafalcioni liturgici, scandali neocatecumenali, maldicenze e ipocrisie dei kikos, ecc. - continuano ad essere un'accusa contro il Cammino, anche se noi smettessimo di occuparcene.

È proprio come diceva Pietro TS: «Mi sembra di vedere gli interisti dopo che la juve è stata beccata per lo scandalo calciopoli. Semplicemente una fazione di tifosi, niente di più».

L'assatanata tifoseria neocatecumenale canta vittoria con tutta la voce che ha in gola, poiché spera così di non sentire più la voce della propria coscienza.

Pietro (NON del Cammino) ha detto...

Michela: non può essere evidente che sono del Cammino per il semplice fatto che NON lo sono e mi guardo bene dall'entrarlo.

Che una piccola comunità possa incontrarsi per animare una Messa non significa che la Messa debba chiudersi agli altri.

Se il Cammino si limita a essere come vuole la Chiesa, non si può dire che è sbagliato. Il problema nasce quando il Cammino si presenta alla Chiesa in un modo, per essere approvato, e poi agisce in un altro modo.
E' qui che sorge l'equivoco.

Perché è indubbio che nel Cammino esiste un equivoco: ci sono come 2 cammini: uno ufficiale e uno di fatto e spesso i 2 cammini non coincidono.

Un po' come il presidente della Camera di Commercio di Palermo. Come non approvare le sue parole quando diceva di denunciare i corrotti? Ma lui stesso non era coerente con ciò che diceva.
Così: come non approvare il Cammino degli Statuti, se lo ha approvato la Chiesa? Ma quando i camminanti non sono sono coerenti ad esso, come non condannarli?

Anonimo ha detto...

è vero Tripudio! tutto ciò che il CN ha fatto a me personalmente, a mio marito e ai miei figli, soprattutto quello che hanno rifiutato, rimarrà per sempre un atto di accuso VERO verso di loro! Adriana

Anonimo ha detto...

La cosa che fa impressione è sentire parlare di PAPA NERO!!!!
Mi discosto totalmente da certe affermazioni simil profezie di NOSTRADAMUS

P.S.
San Pio è morto nel 1968, anno in cui del Cammino ancora non conosceva niente nessuno. Non ha mai parlato di FALSI PROFETI.
SIETE DEI PAGLIACCI

Anonimo ha detto...

Capisco Sandavi perchè di primo istinto ho avuto gli stessi pensieri però rimane il fatto che io ormai ho tagliato definitivamente con loro e non posso ora lasciare che ancora una volta mi portino via la pace interiore. Che alzino la loro voce come quello che l'ha alzata con me pensando di avermi riconosciuta inquesto blog! ma pensate al fatto che comunque noi stiamo dando , e non solo in questo blog, la nostra contro-testimonianza e vi assicuro che non è poco! Adriana

Anonimo ha detto...

@Tripudio

non esiste solo la grammatica nella lingua italiana ma anche il lessico. "Assatanati" te lo tieni pure per te mio caro!

Ciò che tu non capisci è che, usando l'esempio su calciopoli, il Cammino non è mai stato squalificato!
Ora non iniziare con lo slogan della patente e di chi guida ubriaco perchè sbagli concettualmente a porre la questione.

- Il cammino sbaglia? Sì,alcune volte commette erori e la Madre Chiesa lo corregge e gli indica la strada.
Questi errori sono strutturali? No, altrimenti è impossibile dire che il Cammino fa bene alla Chiesa.
- Il CN è cosa buona? Per la Chiesa sì! E non si sta parlando soltanto di Papa Francesco e del suo discorso di oggi.
- Il CN è un tumore nella Chiesa? Secondo la Santa Sede no. Secondo te e tante altre persone sì, però mio caro la verità non la decidono i singoli ma le autorità terrene che rappresentano il Signore.

Per come la vedo io, e non sono più un neocatecumenale, oggi si è riconfermata la stima e il forte apprezzamento che la Madre Chiesa ha nei confronti del CN, del "tripude" (strano perchè qui ho sempre letto che sono falsi profeti, eretici, lupi, ecc), del carisma del CN, delle famiglie che partono in missione, ecc. Ciò però non toglie che si possa far vedere che esistono delle criticità e che queste possono essere discusse e valutate senza però farsi la guerra!
Questo discorso l'ho fatto parecchie volte su questo blog ma qui si è sempre detto che arbitrariamente sostenevo che il CN ha solo criticità. Se non siete sordi e ciechi, dovete fare recitare un mea-culpa e dire che il CN non è una merda e un grosso bubbpone all'interno della Chiesa e che Kiko e i kikos sono ingannati, ingannevoli e tutte le maldicenze che avete spesso scritto.

La sostanza è importante!

Un lettore

C. ha detto...

Non ho seguito, sinceramente, tutta questa vicenda ma la cosa a me non turba minimamente e personalmente penso questo:

A me, onestamente, non interessa molto che il Papa parli "bene" o parli "male" del cammino neocatecumenale.

Il santo Padre infatti, con tutto il mio venerabile rispetto per lui, non ha mai frequentato il cammino neocatecumenale ed ho i miei dubbi sul fatto che sappia ESATTAMENTE cosa sia.

Io invece si, per anni e so di cosa parlo.
.


L'idea che lui e altri cattolici hanno di questo movimento è fortemente edulcorata, basata sugli slogan, sui "buoni propositi" e "grandi slanci".

Se il cammino neocatecumenale fosse realmente quello descritto negli statuti e negli "slogan" dei fondatori allora si che sarebbe "un bene per la Chiesa e nella Chiesa".

Purtroppo la realtà è molto diversa...

La mia parrocchia (cito ad esempio) è stata DEVASTATA dal cammino neocatecumenale, altro che aiutare la Chiesa!
Tante persone addirittura non frequentano più la chiesa cattolica, alcuni sono confluiti nelle sette dopo l'esperienza del cn, interi gruppi cancellati...

Negli incontri di vita concreti, a me risulta che Papa Francesco abbia criticato tanti comportamenti REALI dei Kikos, come la famosa frase dei "conigli" ma non solo. Testimoniando molto concretamente che l'idea di Chiesa che il cammino persegua sia quanto di più lontano dal vissuto cristiano di Papa Bergoglio (ma anche di Ratzinger, etc.).

Insomma, io rimango indifferente a tutto questo clamore. Per me il Papa appoggia qualcosa che non esiste perché il cn non è quello che si pavoneggia e "sponsorizza" in giro.
E' tutt'altro, come testimoniato dalla miriade di persone che ne sono uscite. Dai problemi che causa laddove si incesta.

Io ripeto sempre la stessa frase. Un giorno o l'altro la Chiesa sarà chiamata a confrontarsi di fronte a tutto questo, indipendentemente da come la possano pensare i favorevoli o i contrari al cammino neocatecumenale.

by Tripudio ha detto...

Io non ho alcun problema ad ammettere che mi aspettavo qualcosa di diverso - da un'altra tirata d'orecchie ad una clamorosa assenza del Papa.

La differenza fra me e te, caro tronfio fratello kikiano, sta nel fatto che per me conta solo la verità, anche quando la verità dovesse essere contraria a ciò che "mi aspettavo".

Ci possono essere tanti motivi per cui il Papa stamattina abbia parlato in quel modo; intanto, però, il suo discorso non ha cancellato nessuno dei rimproveri fatti al Cammino - né da parte di Francesco, né da parte di Benedetto XVI, né da parte di Giovanni Paolo II.

Nessuna delle critiche è stata azzerata, né di quelle di mons. Landucci, né di p. Zoffoli, né di d. Conti, né di d. Marighetto... Penso che nemmeno i vescovi giapponesi abbiano troppo da ridire: sono convinti, in base all'articolo 1 dello Statuto, che il Cammino è a disposizione dei vescovi. E cioè che i vescovi possono anche rifiutarlo. Ed il Papa, oggi, tra tanti elogi, non ha detto nulla che costringa i vescovi giapponesi a rimangiarsi le loro decisioni contro il Cammino. Qualora dovesse avvenire, ne prenderemmo onestamente atto (poiché per noi la verità viene prima di tutto: ed è per questo che siamo cattolici)... ma non è avvenuto neppure stamattina.

Insomma, quello che conta è la verità, e la grande cagnara degli indiavolati adoratori dell'idolo Kiko è solo l'ennesima conferma di tutto ciò che è stato detto e ripetuto in questo blog.

Tutto il male fatto ad Adriana e ai suoi familiari, tutto il male fatto dai fratelli del Cammino, dai cosiddetti "catechisti", tutte le emerite vaccate dette da Kiko e Carmen e dai loro fedelissimi, restano tali, restano a condanna del Cammino.

Se un cosiddetto "catechista" kikiano morisse oggi, e si ritrovasse al cospetto del Signore, cosa direbbe? «Ma Signore! ma come ti permetti? il Papa ha detto che facciamo un bene nella Chiesa! il Papa ha detto che non era pagato da Kiko! ma insomma, Signore, come ti permetti? Tu giudichi!»

flando85 ha detto...

Non c'è alcuna prova che Padre Pio abbia pronunciato profezie contro Kiko e Carmen.
Se i due co-fondatori non erano ancora arrivati in Italia (e perciò nessuno li conosceva) PERCHÉ e COME è stato possibile che quelle parole siano riecheggiate e, successivamente, applicate a Kiko e Carmen?
É solo l'ennesima un'invenzione di questo ridicolo blog!

Anonimo ha detto...

Ed ecco l'Anonimo ignorante delle 16 e 20... Padre Pio conobbe i vostri Messia poco prima che iniziassero il cammino e li giudicò come "i nuovi falsi profeti".
Informati. E fatti un pò di cultura anche sulle profezie, e non quelle di Nostradamus, ma quelle dei santi e dei beati. Chiamalo Papa Nero, Falso Profeta, ma tutto ciò che sta succedendo è stato già profetizzato, e non è stato un laico visionario (che tralaltro ci ha azzeccato su tutti i fronti, quindi ti tradisci da solo) ma sono stati santi e beati, una delle quali fatta beata dallo stesso papa Giovanni Paolo II che voi tanto sbandierate come difensore della setta neo-farisaica.
Un altro interista...
"La Juve ruba, la Juve ruba! Per questo non vinciamo!"

Vergine Maria dacci la misericordia che il demonio è un abile tentatore e usa questi fratelli neocatecumenali per minare la nostra fede, e la nostra pazienza.

PIETRO TS

Emanuele ha detto...

Mi sembra che il discorso del Papa di oggi sia stato chiaro.
Ha confermato il Cammino, il suo carisma, la sua missione e a menzionato espressamente il tripode, compresa l'eucarestia in piccole comunità.
Più chiaro di così....

Anonimo ha detto...

ULTIMISSIME!!!
dopo aver ascoltato il discorso del Papa, TRIPUDIO ha subito un attacco d´ira ed é stato ricoverato in stato comatoso...
Al risveglio si é trovato circondato da un gruppo di fratelli del cammino danzanti e schitarranti che giá gioivano per il suo trapasso.
Le sue prime parole sono state: CAZZO.....DOVE SONO???
Sei in PARADISO tripudio...in PARADISO!!!!

Lino ha detto...

@ Etneo ha detto: "Certo, fa riflettere quel pezzo 'Lo faccio non perché lui mi ha pagato, ma perché voglio farlo', una sottolineatura importante, che potrebbe paradossalmente (mio pensiero) essere rivolta a quei vescovi che sostengono il CN più per le offerte che per i contenuti..."

Non ho ancora letto il discorso, Etneo. "Letto", ripeto, perché l'ascolto è sempre mendace. Magari - rispondo a una domanda che mi è stata posta da Un lettore Assiduo - il paraverbale come il non verbale sono ben controllati dal comunicatore esperto, o consigliato che sia.

La frase: "Lo faccio non perché lui mi ha pagato, ma perché voglio farlo" è pesante, molto pesante. Dimostra che perlomeno il Papa conosce le ipotesi di oliature, anche quando non le condivida. E, se non le condivide, appare un po' azzardato e fuori luogo diffondere le "calunnie", o no? Trattasi, magari, di comunicazione verbale papale con destinatari ben identificati :-)

Per tutto il resto (lo dico ai numerosi cloni/pasqualoni qui convenuti): io me ne frego. Quando Francesco dirà: "Ho ponderato attentamente il Mamotreto Segreto e come dottore della Chiesa pontifico ex cathedra che il catechismo nascosto di Kiko è privo di eresie e balordaggini", fatemi un fischio. Vi parlerò, allora, della somma balordaggine esegetica che uno dei santi da me più stimati diffuse in giro. Una balordaggine soltanto, però, diffuse san Bernardo di Chiaravalle, non a bizzeffe come il santino spagnolo :-)

sandavi ha detto...

Vi credo, ma ciò non toglie che mi sento, francamente, calpestato.
In buona sostanza, nella Chiesa non abbiamo né cittadinanza né diritto: pur avendo visto e vissuto brutte cose nel cammino non potremo più dirlo a nessuno perché il Papa li loda e li benedice, specificamente.
Che si riferisse al buon cuore della gente (e ce n'è tanta) non conta, conta solo che avrò torto a dire qualsiasi cosa che si opponga al cammino. Il panzer NC pareva aver finito la benzina, ma purtroppo gli hanno fatto il pieno.

Anonimo ha detto...

Ma sono io ubriaco o il neocatecumenale rigorosamente anonimo delle 16 e 20 ha appena affermato che i neocatecumenali hanno già pronto un posto in paradiso?
Mi vengono i brividi!!

PIETRO TS

Anonimo ha detto...

Ecco il testo integrale del discorso odierno di Papa Francesco:
http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2015/march/documents/papa-francesco_20150306_cammino-neocatecumenale.html

Un lettore

by Tripudio ha detto...

Padre Pio ha azzeccato tante di quelle profezie che sarebbe credibile la sua testimonianza contro Kiko e Carmen perfino se non fosse stata documentata nero su bianco.

Per esempio, in tempi non sospetti, quando il televisore era così costoso che non ce l'aveva praticamente nessuna famiglia e che per vedere una partita ci si radunava al bar, padre Pio la definì «il tabernacolo del demonio». Vent'anni dopo la sua morte la TV era in quasi tutte le case, distribuendo volgarità e banalità al punto da far considerare "normali" le cose che - lui vivente - erano tutto sommato considerate volgari, banali, peccaminose, immorali.

Il caro fratello Flando vuole sfruttare il discorso del Papa per azzerare la precisissima critica fatta da padre Pio, che chiamò Kiko e Carmen «i nuovi falsi profeti».

Padre Pio salì al cielo nel settembre 1968, un mese e mezzo prima che «i nuovi falsi profeti» si incistassero nella parrocchia romana dei Martiri Canadesi.

L'attività di Kiko e Carmen a Madrid era durata dal 1964 al 1968, anche se nei primi tempi il «giovane bigotto cursillista» Kiko, come ci testimonia la Carmen, pensava piuttosto a flirtare con le ragazze (la crisi esistenziale di Kiko, in cui meditò anche il suicidio, fu una cosa "a puntate", a tempi alterni).

Flando ha dimenticato che anche quando non c'erano internet e televisione, le notizie viaggiavano lo stesso. E così, quando un sacerdote informò padre Pio su due spagnoli che si mettevano in mostra nei baraccati di Madrid (un bigotto cursillista e una ex suora), padre Pio li qualificò «i nuovi falsi profeti».

Ed aveva pienamente ragione! Sfascio liturgico, bizzarrie e ambiguità dottrinali, settarismo autoreferenziale e idolatria dei fondatori, mentalità protestante...

La setta neocatecumenale ha fagocitato - oltre ai soliti arroganti e ignoranti - tanta brava gente, di buon cuore, perfino persone intelligenti.

Come sempre, nella Chiesa, lo sforzo dei Papi è anzitutto il far leva sulla bontà dei cuori. Nella speranza che questi ultimi prendano il sopravvento a spazzino via a poco a poco le scempiaggini inventate da Kiko e Carmen.

Se infatti il Cammino fosse basato sul Catechismo e sulla Liturgia della Chiesa, il discorso del Papa di stamattina lo farebbe qualunque cattolico (me compreso).

Anonimo ha detto...

Per Flando 85

Prima di dire che il blog si è inventato le parole di Padre Pio, studia!

PIETRO TS

Antitripudio ha detto...

MOSTRAMI CHE P.PIO DISSE QUELLE PAROLE!!!

AH GIA' NON PUOI!

CASPITA ADESSO CHE CI PENSO PRIMA DI MORIRE DISSE:

CI SARA' UN CRETINETTI CHE SCRIVERà UN BLOG CHE PERDERA' DI OGNI CREDIBILITA'

Anonimo ha detto...

No sandavi non avrai torto quando tu dirai fatti concreti come farò io! Perche non diremo menzogne o illazioni ma quanto subito sulla nostra pelle e di quella dei nostri figli! Adriana

Anonimo ha detto...

@Tripudio

"Se infatti il Cammino fosse basato sul Catechismo e sulla Liturgia della Chiesa, il discorso del Papa di stamattina lo farebbe qualunque cattolico (me compreso)."

Quindi scusa, il Papa perchè fa sto discorso? Hai visto o no l'incontro? Hai sentito o letto le sue parole?

Se il Papa sta parlando in questo modo ad una setta e a dei falsi profeti mi vien da dire che il Papa è ingannato..siamo messi bene insomma -.-

Caro Osservatorio, smettiamola di arrampicarci sugli specchi e ammettiamo che il CN non è ciò che da anni dipingete su questo blog. La natura, l'essenza e la struttura del CN non nasce ieri ma nasce 50 anni fa e in 50 anni ha avuto correzzioni ma mai è stato ritenuto eretico!

Ogni discorso è inutile se non si parte da questo punto che oggi è stato chiarito senza mezzi termini dal Santo Padre.

Un lettore


Ireneo Delzotto ha detto...

Ringraziamo il Signore per questo dono immenso della Provvidenza. Comunque anche voi contro il cammino avete la vostra missione. (Ricorda la quarta catechesi). Vi perdoniamo perche non sapete quello che fate. A buon intenditore poche parole.

Ireneo Delzotto ha detto...

Possono pregarlo ma in quanti lo fanno?
Ps.Perchè mi chiami baccalà?

Valentina Giusti ha detto...

Ricordo ai neocatecumenali che questo è lo stesso papa dei conigli. Lo stesso inopportuno, esagerato Bergoglio che tanto avete biasimato. Non tutti: alcuni hanno accolto con misura i suoi richiami di allora come oggi, con misura, ne accolgono lodi.
Dopo aver letto tutta la sfilza dei commenti e il discorso del papa, dirò che il ragazzino che viene chiamato ad esempio dei compagni dall'insegnante, ha una responsabilità in più: quella di essere buono e di confermare e ripagare la fiducia in lui riposta.
Quindi, lo vedremo nei prossimi mesi se la strategia di Francesco avrà dato gli attesi frutti di modestia e di obbedienza oppure se aumenterà la superbia e la prevaricazione.
Sperando sempre che i neocatecumenalì 'veri' non siano come certi buzzurri che vengono a commentare su questo blog.

by Tripudio ha detto...

Innanzitutto, cari fratelli del Cammino, quando parlate di "discorsi del Santo Padre" dovete parlare di tutti i discorsi del Santo Padre che vi riguardano... non solo di quelli che vi fanno comodo.

Quanto al "Papa ingannato", è stato ampiamente dimostrato che Giovanni Paolo II era stato ingannato a proposito della realtà del Cammino.

Tre Pontefici consecutivi hanno chiarito senza mezzi termini alcune importanti correzioni al Cammino... ma voi le avete dimenticate solo perché il discorso di stamattina vi ha ringalluzzito nella vostra tattica del dimenticare tutto ciò che non vi fa comodo.

Fra parentesi, qui la discussione sta vertendo sul discorso di stamattina, ma quando verrà fuori ciò che non vi fa comodo subito tornerete a fare i pesci in barile... dimostrando, ancora una volta, che per voi non conta la verità, ma conta solo il lodare l'idolo Kiko.

E tutte le cattiverie operate dal Cammino ai danni di tantissime anime? Il Papa, secondo voi, voleva lodare anche quelle?

Anonimo ha detto...

Ireneo Delzotto! Non ho bisogno del vostro perdono semmai siete voi che avete bisogno del mio! E quello che faccio e dico lo so bene dopo 30 TRENTA anni di CN!!!!!! E avete bisogno del perdono di tantissime persone che come me hanno subito i vostri soprusi e le vostre ingiustizie? Vorrei tanto riuscire a dire "Padre perdonali perché non sanno quello che fanno" ma ancora non ce la faccio! Adtiana

Antitripudio ha detto...

Innanzitutto, cari fratelli del Cammino, quando parlate di "discorsi del Santo Padre" dovete parlare di tutti i discorsi del Santo Padre che vi riguardano... non solo di quelli che vi fanno comodo.

Tripudio e Cari lettori ecco un po di discorsi papali

http://medjugorje.altervista.org/doc/cnc//05-papa.php

Poi se vuoi attenerti alla lettera di Arinze e a quelle che tu chiami tre tirate d'orecchie ma che io trovo delle paterne raccomandazioni...

l'apostata ha detto...

@Daniel Lifschitz

Guarda che non ci siamo proprio capiti. Mi dai dell'Inquisitore, ma la mia intenzione era un'altra.

Quello che ti ho domandato, sulla solfa kikiana dell'uomo schiavo eccetera, te l'ho posto soltanto in ragione del tuo percorso dentro il cammino nei primi anni, e fuori con conseguente feroce ostracismo dopo. Come ho scritto in altro post, raccontavano addirittura che ti eri suicidato per essere uscito.

Perciò, se ti va, ti rinnovo la richiesta, e mi spiego meglio, evidentemente sono stato troppo sintetico. Mi interessa la tua lettura, sia "prima" che "dopo" la tua esperienza nel cammino, della proposizione kikiana.

Mi sono spiegato ora?

Come vedi non c'è nessun attacco alla tua persona, che rispetto in quanto tale.

Posso non essere d'accordo con te sulle opinioni e/o affermazioni, vedi la questione della terza guerra mondiale che non condivido nel contesto che hai proposto.

Non sono d'accordo nemmeno su quel che hai scritto: "...Papa Francesco ha seguito il comportamento di Rabbi Gamaliele...".

Immagina un patriarca orientale nei secoli passati che avesse detto qualcosa del genere a chi lo informava dell'inizio dell'espansione musulmana.

Oppure all'inizio dell'espansione del luteranesimo.

Mi spiego?

Quanto al mio nickname, è dovuto all'atteggiamento verso di me della mia ex comunità: sei fuori? Chi ti conosce (salvo rare eccezioni).

Se ti va, rispondimi.

Anonimo ha detto...

"Vi perdoniamo perchè non sapete quello che fate"... Ma dove siamo finiti? Oh mio Dio... stai mettendo nella tua bocca le parole di Gesù Cristo per girarle a tuo piacimento, quando il tuo cuore è intriso d'odio. Questa è una bestemmia sacrosanta, che non merita alcun commento. Riuscite sempre a sorprendermi, sempre.
Ora arriva anche Antitripudio.. ben messi siamo... che mette in bocca a Padre Pio profezie sul blog con l'intento di far satira che non fa ridere nemmeno lui, perchè anch'egli è colmo d'odio, e anche lui cade nella bestemmia.
Senza sapere tralaltro che quelle parole le ha dette realmente ma si sa.. i neocatecumenali non sono stati addestrati a documentarsi, acculturarsi, a studiare cose che non siano cammino neocatecumenale o catechesi del loro messia...
Vi siete scaraventati in questi post con l'intento di scaricare il vostro odio spacciandolo per Provvidenza, amore di Dio, Spirito Santo e vi state dimostrando per quello che siete, e per quello che siete stati descritti in tutti i thread di questo blog.
Tripudio, dovresti fare un thread con solamente tutti i commenti dei neocatecumenali apparsi in questo specifico thread, forse leggendolo si renderanno conto di quanta ombra ha portato il cammino neocatecumenale nei loro cuori, e così mettiamo in guardia quelle giovani pecorelle che rischiano di venir conquistate dal maligno per mezzo loro.

PIETRO TS

lister ha detto...

Ma tutti questi camminatori che gongolano manifestando grande soddisfazione per le parole di Bergoglio, non hanno ancora capito di chi stanno parlando?
Uno che:
- si è affacciato alla Loggia salutando con la "mano del marrano"
- si è fatto fotografare con "la mano destra nascosta"
- ha detto che non crede al Dio Cattolico
- ha detto che non è in grado di giudicare i sodomiti, dimenticando le parole di S. Paolo
- ha detto che ci si deve vantare dei propri peccati
- ha detto che Maria, sotto la Croce, ha pensato che Dio è bugiardo...e chi più ne ha, più ne metta,
che valore, quale attendibilità può avere la sua parola?

Io mi sarei preoccupato se li avesse biasimati!...:)

Michela ha detto...

Caro Sandavi
vivo in una diocesi dove il vescovo appoggia il cammino.
E' contento per i numeri ( qualcuno dice anche per le migliaia di euro che arrivano): ci sono vocazioni 'presbiteriali', famiglie in missione, viaggi in Israele spesati, aperto sostegno per tutte le iniziative del vescovo.
In questo momento la chiesa ha bisogno di questo, e questo il cammino dà alla chiesa.
Ho deciso che non sarei andata a parlare con questo vescovo, nonostante l'invito di un suo collaboratore. Ma un giorno, durante una megafesta per il cammino, ho chiesto a un sacerdote se il vescovo sapeva che questa festa era possibile grazie alla sofferenza di tantissimi di noi fuoriusciti e non ancora fuoriusciti che avevamo permesso al cammino di espandersi tanto, anche a nostre spese.
Lui mi ha assicurato che il vescovo era al corrente di tutto. Non so se è vero, ma è evidente che, oltre ai due papi, ci sono due chiese, una fatta di numeri, di successi, di tanti sorrisi e di tanti soldi, con tanti vescovi e cardinali pronti a benedire tutto
e poi c'è un'altra chiesa che guarda con sgomento a tutto questo, che non ha risposte pronte nè promesse di facile felicità.

Ci prenderanno in giro, Sandavi, non solo questi sconosciuti del blog, ma i nostri parenti e amici continueranno a considerarci degli stupidi. Va bene così, è un piccolo prezzo rispetto alla bellezza di vivere nella verità e nella libertà ritrovata.

l'apostata ha detto...

Dopo le parole papali, letti i commenti più o meno acidi dei neocat duri e puri, chiedo:

- da oggi è possibile alterare i Libri Liturgici? No.

- da oggi è possibile fregarsene del proprio statuto? No.

- da oggi è possibile per i catechisti violare il foro interno, la coscienza delle persone? No.

- da oggi è possibile esigere ufficialmente la decima, non prevista da nessuna parte? No.

- da oggi è possibile continuare a insegnare eresie tipo lo schiavo del demonio? No.

- da oggi è possibile a chiunque fare esorcismi come il signor dottor (h.c.) esorciccio Arguello? No.

- da oggi è possibile sbandierare le millantate apparizioni da bar come approvate ufficialmente dalla Chiesa? No.

- da oggi è possibile considerare l'ignoranza dei catekikisti come un bene e sostituire al Catechismo i Mamotreti? No.

- da oggi è possibile sbarrare il passo ai non camminanti nelle salette? No.

- da oggi è possibile obbligare i vescovi ad accettare il cammino nelle proprie diocesi? No.

Infine, egregi neocat duri e puri, grazie di aver dato ampia prova della vostra "fede adulta" con i commenti insensibili postati verso chi nel cammino ha sofferto.

Avete mostrato, nonostante tutto, la vera faccia del cosiddetto cammino.

Complimenti.

Kaleb Iefunne ha detto...

Grazie a Francesco, che ha chiarito agli osservatori in malafede che ancora tentano di distruggere l'unità della Chiesa cosa vuol dire essere Pietro e cosa vuol dire sentire "cum ecclesia". Francesco oggi conferma la loro chiamata, sostiene la loro missione e benedice il loro carisma.
"Il Cammino Neocatecumenale fa un grande bene nella Chiesa" dice il Papa...un gran bene. Ripeto, un gran bene alla Chiesa. Hihihihihi... l'esatto contrario di ciò che sostenete voi da tempo immemore.
Avete sbagliato, loro avevano ragione, il cammino fa un gran bene alla Chiesa.
Saluti e baci.

Michela ha detto...

Oggi il cammino esulta per il numero di famiglie in missione.

Mi ricordo che una persona mi raccontava che un neocat non voleva partecipare a degli incontri( piuttosto sporadici) presso l'ospedale in cui si ritrovavano persone malate e loro parenti.
Le ho detto di lasciar perdere perchè un neocat non ha bisogno di nessuno, ma lei mi ha fatto notare che invece avrebbe potuto essere lui stesso di aiuto per gli altri.
Quindi missionari nel mondo e muti e assenti in casa propria?

psyco ha detto...

Ma tripudio ancora ci perdi tempo ? QUESTI KIKOS HANNO BISOGNO DI UN ESORCISTA , non basta mica voler ragionare....!!
guardali come sono OSSESSI e INDIAVOLATI , sembrano una LEGIONE dell' INFERNO che TRIONFA CONTRO LA CHIESA !!!
e poi cmq tutta sta ammuina finirà non appena arriva qualche altra mazzata al cammino.................

Anonimo ha detto...

Sandavi ha ragione Adriana e anche Michela. Non sentirti abbandonato dalla Chiesa, io sono convinta che vicino ai fuoriusciti che soffrono e che hanno duramente lottato per vivere la vera fede cattolica alla luce della Verità, la Verità stessa darà la ricompensa.Magari non in tempi brevi, ma la Verità è inesorabile. Nulla può fermarla.
Inoltre concordo con Michela, molti di voi stanno vivendo veramente la croce nella loro persona e posso solo lontanamente immaginare la delusione, l'amarezza, lo smarrimento, il dolore che state vivendo e che avete vissuto.Ma credo che vicino a voi, di fianco a voi, cammina Gesù, e credo che voi stiate portando la Sua croce per una parte del Suo cammino verso il Golgota, state condividendo il Suo dolore, la sua amarezza, il suo smarrimento e sono certa che non vi farà mancare il Suo sostegno e il suo immenso amore, che vi guarda con occhi di misericordia e di compassione come solo Lui può fare.
Voi ora vivete la lotta , ma la vittoria arriverà, mantenete viva la vostra speranza!

Kaleb Iefunne ha detto...

Psyco definisce i neocat "ossessi e indiavolati"
Ma sono gli stessi che il Papa invia "ad gentes"? Ma sono gli stessi neocat che il Papa definisce un vero dono della Provvidenza alla Chiesa dei nostri tempi?

Dai Psyco, coraggio, so che è dura ... ma devi ammetterlo, hai sbagliato.
Che ti piaccia o no. Hai combattuto la battaglia dalla parte sbagliata e ora non ti resta altro che dire agli altri ciò che infondo saidi esser tu.

La verità vi farà liberi. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ruben ha detto...

Avete visto quanta rabbia, quanto odio,
quanto disprezzo!?
E questi sarebbero "quelli" che dovrebbero evangelizzare il mondo in nome di Cristo?!....

Ma fatemi il piacere!!....

aleCT ha detto...

@sandavi

Torno ora dalla Messa per il Primo Venerdì del Mese.

Innanzitutto sappi che ti ho pensato e che ti abbraccio forte.

Lasciati dire una cosa: tu dici che ora "ti senti un bandito". Perchè?

Hai rubato qlc? Forse Papa Francesco ti ha tolto i sacramenti? Ha detto che il cammino ha il monopolio della Chiesa Cattolica?

Non mi pare.

Se vuoi scrivimi in pvt...magari hai bisogno di sfogarti un pò-

Stai sicuro di una cosa: il Signore CONOSCE le tue sofferenze. TUTTE. E saprà consolarti ora come ti ha già consolato in passato.

@ tutti gli NC che hanno scritto qui e che si sentono dei supersayan di 3°livello.

VI RINGRAZIO PER LA VOSTRA DIMOSTRAZIONE DI "AMORE AL NEMICO"

Vi siete qualificati da soli e ricordatevi di una cosa: alla fine della vita saremo giudicati SULL'AMORE.

E l'amore di Dio è impegnativo, tenace, dolce e rispettoso.

Ogni dolore che procurerete "ai piccoli" vi sarà addebitato.

Avete già avuto la vostra ricompensa.

Angelica ha detto...

Per Pietro sala nervi sei una assoluta patacca e continuerò a sostenerlo sino a che non risponderai alla mia domanda...
Perché all'invito alle catechesi per adulti non viene dato chiaramente che è l'anticamera del Cammino?
Te lo dico io il perché, perché siete una manica di falsi e ipocriti.
Ad Ireneo Delzotto e Flandeo85 da non catecumenale posso dirvi che avete appena messo le carte in tavola.
Siete un insulto a Dio e a chi Crede. Se il Cammino oltre ad insegnarvi l'uso a sproposito del termine "demonio" vi insegna ad essere pieni di voi stessi, allora posso dire con certezza che il Cammino, nel suo spirito originale voi non sapete manco cosa sia.
Ogni commento in più che scrivete contro chiunque non sia del Cammino o ne sia uscito, vi azzera come persone e come cristiani. Provo un grandissimo disgusto.
Se essere al di sopra di tutto e di tutti, alla faccia della FALSISSIMA coesione con il Papa che ostentate tanto, significa far parte del Cammino, no grazie. Sono felice di essere una semplice Cristiana della Domenica.

La verità vi farà liberi. ha detto...

Scusate ma Bergoglio non è quello del "pugno"? Bergoglio non è quello dei "conigli", del "chi sono io per giudicare?", del "sinodo pro-comunione ai divorziati e risposati"?

Francamente non mi vanterei più di tanto dei suoi attestati di stima visto che, posti in relazione alle precedenti "tirate d'orecchi" ed ai due punti di cui sopra, dipingono un quadro inquietante nel quale la coerenza delle affermazioni, la limpidezza degli insegnamenti e l'ortodossia al Magistero della Chiesa.....sembrano lasciati da parte o messi in discussione.

Lasciamo tempo al tempo, semplicemente. La Chiesa sopravviverà certamente al "trio-mondezza" e forse anche a Bergoglio.

Per quanto riguarda il Cammino, non sarà certamente l'odierna "esternazione" del Romano Pontefice a cancellare decenni di abusi ed errori.

Trovo invece simpatico il fatto che il Papa abbia voluto sottolineare, subito, che Kiko non l'ha pagato.....

E simpatica trovo anche l'enorme presenza degli adepti della setta oggi, su questo blog....questa partecipazione di massa,a fronte dell'abituale silenzio, dimostra ancora una volta che quello che viene scritto su queste pagine è difficilmente confutabile anche dai più sfegatati e ottusi fan di Kiko.

Pensate che io sono anche convinto che Kiko lo faranno santo: uno che è riuscito a prendere per i fondelli 900.000 persone e una (seppur piccola) fetta della prelatura cattolica....qualche potere deve pure averlo!

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 219   Nuovi› Più recenti»