sabato 23 luglio 2016

GMG 2016: la fissazione di Kiko per gli autobus neocatecumenali

Kiko Argüello ha inviato la sua solita lettera che comincia col suo criptico logo aziendale:


⨳ϸ
𐎍|ਗ'𐌳

La prima cosa che salta all'occhio è la citazione alla carlona di 1Gv 2,13ss:



Il testo garantito dalla CEI non contiene l'accento sul giovanilismo kikiano - ma Kiko aveva interesse a mettere obbligatoriamente a tema "giovani" e "concupiscenza della carne": negli autobus neocatecumenali e nei viaggi "all'andata e al ritorno", i giovani neocatekikos dovranno subire l'interrogatorio pubblico (spacciato per risonanza al versetto biblico) che verterà principalmente sulla "concupiscenza della carne e degli occhi".

Il vero testo biblico non è fatto di giovanilismo perché si rivolge a tutti i cristiani, ed anche ai "padri" dei giovani (conviene leggere tutto il capitolo 2, almeno fino al versetto 22, per capire tutto il contesto):
[13] Scrivo a voi, padri, perché avete conosciuto colui che è fin dal principio.
Scrivo a voi, giovani, perché avete vinto il maligno.

[14] Ho scritto a voi, figlioli, perché avete conosciuto il Padre.
Ho scritto a voi, padri, perché avete conosciuto colui che è fin dal principio.
Ho scritto a voi, giovani, perché siete forti,
e la parola di Dio dimora in voi e avete vinto il maligno.

[15] Non amate né il mondo, né le cose del mondo! Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui;

[16] perché tutto quello che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma dal mondo.

[17] E il mondo passa con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno!
Ma poi... andata e ritorno da cosa? La GMG non è nemmeno nominata nella lettera. È evidente che per i capi-kikos la GMG 2016 di Cracovia è solo un punto d'appoggio per le proprie iniziative.

Sull'indottrinamento dei giovani kikos alle "confessioni pubbliche negli autobus kikiani" un padre di famiglia ci scrive:
Mia figlia fa parte del cammino da oltre un anno ed ha lì tutti gli amici per cui stravede.
Mi metto nell'ordine del cervello di tali ragazzi che a 14 anni iniziano ad essere rimbalzati di discorsi in quel modo assillante che sembrerà normale quello che gli viene detto.
Sono in un età di sviluppo e in quella fase gli viene propinato papponi del tipo: Dio manda le malattie per farsi vedere, sposati presto e fate figli come conigli, alzatevi, proclamate nelle piazze la parola del Signore senza vergogna, il fango sugli occhi sono i peccati che Dio ti fa vedere per farti capire che razza di uomo sei, prendi la croce e guarda che schifo che sei, segui il nostro mondo e non quello che c'è fuori (comprese le altre parrocchie), GUAI andare alla messa la domenica mattina perché la vera e unica è quella del sabato con la tua comunità ecc. ecc..
Vengono fuori con certe idee e crescono con certi ideali che poi finisce che tutto quello che è normale o che dice la vera Chiesa, per loro diventa incomprensibile.
E spesso crescono frustrati e limitati.

Il sito web "Krakow 2016 CNC" insiste molto
a ricordare il pagamento dei 15 euro a persona
per lo spettacolo kikiano delle "alzate"
e sulle opportunità turistiche

AleCT ci scrive a proposito della GMG:

L'organizzazione prevede pacchetti diversificati ovvero puoi decidere se partecipare all'intera settimana CON ALLOGGIO o SENZA... oppure decidere se partecipare solo alla veglia e alla messa finali. Ovviamente i pacchetti hanno costi differenti.

Ora io non so che pacchetto acquistino i ragazzi neocatecumenali.

Chi partecipa all'intera settimana (come ho fatto io per 3 volte) la mattina ha le catechesi con i vescovi (divisi per lingua) e poi ha il pomeriggio libero (ci sono una marea di manifestazioni di contorno...chi ha fatto una GMG lo sa benissimo) tranne il venerdì perché c'è la Via Crucis.

Insomma dietro c'è una organizzazione mastodontica. Personalmente penso sia più semplice organizzare una Olimpiade (costi degli impianti a parte) che una GMG.

Questo perché lo dico? Perché una delle SCUSE che mi hanno dato i ragazzi neocatecumenali per il fatto che loro alle catechesi dei vescovi non ci vanno è: «SAREMMO TROPPI... POI DOVE CI METTONO?».

Come se chi organizza fosse un emerito mentecatto.
A chi mi disse questa solenne cretinata spiegai in maniera semplice come funzionava (a Madrid ero capogruppo quindi sapevo qualcosa in più).

Spiegai che le cose non si fanno all'ultimo minuto, che tu parti sapendo già dove alloggerai e dove avrai le catechesi dei vescovi (te lo fanno sapere almeno un mese prima)... e il mio interlocutore neocat mi cadde dalle nuvole stupendosi di questa organizzazione così minuziosa.

Chissà che cosa gli avevano detto i suoi responsabili NC... forse che erano così tanti che sicuramente non sarebbero stati gestibili. Per la serie, tra i kikos vige il falso slogan: non siamo noi che non vogliamo venire, sono gli altri che sono talmente imbranati che non potrebbero gestirci.
Affermazioni come questa farebbero il paio con altre che ho sentito con le mie orecchie:
1) alle catechesi non ci andiamo, sono roba da bambini
2) tanto abbiamo le catechesi di Kiko
3) noi facciamo cose serie: EVANGELIZZIAMO
Fino all'ultima...la più esilarante:
MA PERCHÉ? CI SONO ALTRI RAGAZZI CHE PARTECIPERANNO ALLA GMG OLTRE A QUELLI DEL CAMMINO?
Io non mi scorderò mai quando a Madrid, durante la cerimonia di accoglienza del Papa, lo speaker lo salutò dicendo: "Santo Padre, qui sono presenti giovani di ogni paese e formazione" Il primo nome citato fu il Cammino Neocatecumenale.
Solo che in quel momento in pratica NON RISPOSE QUASI NESSUNO (e tutti sanno il rumore che possono fare)...
E certo... erano tutti ad "evangelizzare"! Però "ai primi posti al matrimonio" non rinunciano.

87 commenti:

by Tripudio ha detto...

Lunedì prossimo partiranno gli autobus cattolici per la GMG, e contemporaneamente anche gli autobus neocatecumenali per l'incontro con Kiko (ma marcando un minimo di presenza alla GMG).

I giovani neocatecumenali loro malgrado si prepareranno allo spettacolo delle "alzate" (costo 15 euro a persona, anche per chi non si "alza") mediante gli imbarazzantissimi "giri di esperienze" in cui il malcapitato di turno viene indotto a parlare dei propri peccati sessuali (ottimo sistema per suscitare scandali, invidie, idee poco caste, spirito di emulazione, mormorazioni, eccetera) poiché Kiko ha comandato esplicitamente un passo sulla concupiscenza della carne.

Negli autobus neocatecumenali già si apre la caccia alla fidanzatina: la vita della comunità è così chiusa che gli infoiati giovanotti neocatecumenali - non senza una strizzatina d'occhio da parte dei cosiddetti "responsabili" e dei cosiddetti "catechisti" - considerano la GMG come un'occasione d'oro per trovarsi una "figlia di Israele" (cioè una ragazza neocatecumenale fidanzabile, magari di qualche altra comunità). Per i più "fortunati" è invece l'occasione per atti contro il sesto comandamento.

Naturalmente i kikos si giustificheranno dicendo che anche tra i cattolici succedono di queste cose, come se ciò desse al Cammino una qualche superiorità morale e un'autorizzazione a pomiciare.

Le categorie che subiranno gli effetti meno devastanti sono sempre le stesse: i più sinceri, i meno avveduti, quelli che vengono estratti per la prima volta, quelli che ancora non padroneggiano l'autodifesa fatta di sfumature di linguaggio, quelli incapaci di resistere alla sottile violenza verbale, quelli convinti che tutto ciò che diranno verrà dimenticato o ignorato o almeno taciuto, quelli che non sanno esprimersi correttamente e perciò adopereranno parole che gli si ritorceranno contro, quelli che non ricordano con assoluta esattezza tutto ciò che hanno detto in tutti i "giri di esperienze" precedenti...

E come sempre, uno più è ipocrita ed ambiguo, e più riuscirà a superare brillantemente la prova, la tappa, e gli anni di Cammino.

aleCT ha detto...

@Tripudio
"gli infoiati giovanotti neocatecumenali".

Mi permetto in carità di dirti che non è giusto definirli così.
Queste cose lasciamole a responsabili e catechisti NC.
Lavorando con i ragazzi ho scoperto quanto possa essere deprimente usare certi aggettivi con loro, quasi identificandoli con i loro istinti.

Per questo mi incacchio quando Kiko parla ossessivamente di sesso, masturbazione etc. etc. (come se fossero solo questi i peccati), per questo mi incacchio quando vieta loro whatsupp perchè (come il peggiore perbenista e bigotto) "poi si fanno i gruppettini per andare a fornicare"

Per questo mi fa rivoltare la pratica di fare domande su determinati argomenti in un pullman con la pretesa persino di "darti una parola sulla tua vita".

Nella GMG le catechesi dei vescovi sono momenti importanti: non c'è solo la catechesi vera e propria, ma uno spazio di scambio, di condivisione, ci si può confessare e c'è SOPRATTUTTO la CELEBRAZIONE EUCARISTICA TUTTI INSIEME.

Cosa che i ragazzi NC non potranno fare perchè impelagati in "evangelizzazioni" che in pratica sono una sfilata con chitarre al vento, testimonianze sempre uguali e balletti pseudoebraici.

Però poi li riempiono di frasi come: "voi evangelizzate..mica come gli altri!"
Cavoli che tristezza.

ker ha detto...

Hai ragione tu alect, che tristezza.
Ker

Anonimo ha detto...

Ho partecipato a diverse GMG con il Cammino e il programma è sempre lo stesso: di giorno si viaggia in bus, si viene bombardati da catechesi (quasi tutte a tema sessuale), di sera si arriva in posti sperduti ("perchè sennò i giovani vanno in discoteca") e la mattina si riparte. Nel mezzo qualche visita a qualche famiglia itinerante, qualche schitarrata in giro.
Durante il viaggio ogni partecipante viene sorteggiato per dare la propria esperienza (ovvero rispondere a una serie di domande sulla sessualità). Inoltre viene aperto un Vangelo a caso e viene fornita una interpretazione per la vita della persona. Non sto a raccontarvi le baggianate che vengono dette in questa situazione: chi è debole o "designato" viene indirizzato al sacerdozio o al convento (chissà perchè esclusivamente di clausura), chi è fidanzato viene invitato molto caldamente a "fissare la data", spesso da persone che neanche conoscono la coppia e le loro storie. L'anno successivo ad un pellegrinaggio ci sono diversi matrimoni, di coppie giovanissime, spesso senza reddito e con situazioni molto precarie.


Tutto viene però fatto in vista dell'incontro con Kiko, dove i più fragili e deboli psicologicamente (opportunamente preparati dai katechisti) si alzano per andare in seminario o in convento.
Altri invece usano questi pellegrinaggi come "agenzia matrimoniale" per incontrare una figlia di Israele.
Il clichè prevede che si parta controvoglia e "ribellati" e si torni "pieni di Spirito Santo".
La veglia con il Papa è un evento accessorio, ricordo che una volta siamo andati via la domenica mattina perchè c'era troppa gente e faceva troppo caldo.

aleCT ha detto...

@Ker
Quanto ci scommetto che si tesi letto le prime due righe del mio intervento...
Cmq sì, lo ribadisco, è una tristezza.

E' una tristezza trattare i ragazzi come fate voi: un insieme di istinti primordiali incapaci di umana razionalità e bisognosi di qualcuno che gli dica di sposarsi subito se sono fidanzati (perchè sennò fornicano) o di andare in convento (magari se non sono ragazze avvenenti) o in seminario (perchè magari ancora non si è trovata quella giusta a tot anni).

E' una tristezza fare di tutto per non farli entrare a contatto con gli altri partecipanti alla GMG. E' una tristezza fare della GMG UNA SCUSA per l'incontro con Kiko (e farli pagare 15 euro in più!)

Hai ragione, ker, è proprio una tristezza.

flando85 ha detto...

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1242062135826535&id=211685078864251

E 92 minuti si applausi anche per don Giovanni D'Ercole!

Questo blog è pieno di merda!!

aleCT ha detto...

@flando
Povero Flando, sempre alla ricerca di consenso, di medaglie da appenderti addosso, di elogi.
Vanità di vanità.
POi quando qualcuno, fosse anche il Papa, prova a dirvi qualcosa di diverso da "che brvi che siete" partono gli insulti se non la censura.

Eccoli qua i frutti del cammino.

Lino ha detto...

Sì, flando85, non ha mai avuto la pretesa di erigersi a santona o profetessa. 184 minuti di applausi, non 92: la catechesi sull'Eucarestia dei mamotreti l'ho scritta io e anche io ho diffuso la profezia che la nuova estetica salverà la Chiesa del terzo millennio.
Non parlare di merda tu che vivi nel Cammino che è un tempo nelle quali ti si metterà fango sugli occhi. Il fango nell'accezione del Cammino è melma, anche leggibile come merda.
Se commenti come i tuoi sono i frutti del CNC, l'annuncio dell'Amore di Dio, don Giovanni può rallegrarsi.

psyco ha detto...

..........NOTIZIE DA GUAM !!!

http://www.junglewatch.info/2016/07/in-news.html

La gente in strada coi cartelli '''''NON DATE SOLDI AL SEMINARIO REDEMPTORIS MATER'''' !!!

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/JMJCNC/?fref=ts
Peace of the Lord brothers and sisters beautiful celebration for the soul of our dear Carmen Hernandez she is heaven now ! ultimo video della pagina eucarestia con la foto di carmen

Lino ha detto...

@ Flando85
Applausi per don Giovanni. Gli ho inviato il commento di seguito virgolettato, grazie per la segnalazione, Flando. Ho letto che addirittura qualcuno ha abbandonato la pagina, per le affermazioni del sacerdote.
Incredibile! Non ci potevo pensare, ieri, roba da non credere: una semplice laica senza pretese! Riposi in pace, decidete pure che sta in Paradiso ed è santa, ma definirla una semplice laica senza pretese davvero è insensato.

"Riposi in pace, la signora Carmen. A don Giovanni, però, vorrei porre una domanda: ma lui hai mai letto gli Orientamenti alle equipe di catechisti, il catechismo degli iniziatori, ha mai analizzato il duetto tra Kiko e Carmen, quello nel quale non c'è Eucarestia senza l'assemblea che la proclama ed esulta, nel quale si svilisce la "Messa privata" celebrata dal solo sacerdote, dove tutto è dislocato verso il passaggio dalla morte alla vita e verso il Seder ebraico? Allora: non intendo entrare nel merito delle questioni ma non si presentino, per favore, gli iniziatori come persone senza pretese. Sono intervenuti a gamba tesa diffondendo lezioni proprie nella dottrina, nella liturgia, nell'esegetica, nei simbolismi, nell'estetica e in ogni altro ambito del cattolicesimo".

Anonimo ha detto...

Noto con piacere che i CRISTIANONI di questo blog sono tutti a Cracovia...
Piergiorgio

Anonimo ha detto...

Fa male eh!!!
Piergiorgio

Anonimo ha detto...

È facile andarci quando gli altri pagano per te.

Massimo ha detto...

A me più che un'ossessione di Kiko sembra una vostra ossessione a parlare di tutto quello che dice Kiko :)
Vi garantisco che chi fa il cammino è meno ossessionato di voi da quello che dice Kiko.

Lino ha detto...

Si narra che, prima delle GMG, si osservava un flusso continuo di anime verso l'inferno.

by Tripudio ha detto...

Il caro fratello Piergiorgio dev'essere per forza un neocatecumenale: infatti considera la GMG obbligatoria.

Se fosse un "cristiano della domenica" o appartenente a qualche altro movimento ecclesiale, scoprirebbe che la GMG non è considerata obbligatoria né in parrocchia, né negli altri movimenti e associazioni.

Scoprirebbe infatti che fuori del Cammino vige davvero la libertà del cristiano. E cioè che se anche il tuo riferimento ecclesiale ti consiglia caldamente di andare alla GMG, non ti sta obbligando e soprattutto non te la farà pagare se non ci vai.

Massimo ha detto...

Il caro fratello Tripudio invece non sa che nessuno viene obbligato ad andare alla GMG, né nessuno te la farà "pagare" se non ci vai. Ma che razza di affermazioni devo venire a leggere su questo blog da strapazzo...

Anonimo ha detto...

@ Piergiorgio

Guarda che GMG sta per "Giornata Mondiale della GIOVENTÙ", quindi chi non è più giovane (che significa meno di 30 anni) e non è un accompagnatore, cosa ci va a fare a Cracovia??? Noi preferiamo rimanere a casa con le nostre famiglie ed i nostri figli e pregare (magari un bel Rosario al giorno) per tutti i giovani che parteciperanno, per il Papa e per la Chiesa.

Annalisa

Lino ha detto...

Anche si narra che dalle parti del fratello Massimo le catechesi che ascoltano non sono di Kiko, le celebrazioni non sono di Kiko, le icone che appendono non sono di Kiko, le architetture e le suppellettili delle salette non sono di Kiko, gli annunci vari non sono di Kiko, alla GMG non vanno per sentire Kiko ecc. ecc. eccetera.

aleCT ha detto...

@piergiorgio
Povero Piergiorgio, anche tu soffri della malattia di Flando: cercare approvazioni e godere di una (supposta) sofferenza altrui. Tutto molto cristiano, non c'è che dire.

Inoltre carissimo ti informo che io ho 35 anni, di GMG ne ho fatte 3 (in periodi e circostanze diverse della mia vita). SE si chiama giornata della GiOVENTU' suppongo di aver oramai oltrepassato una linea.
Dopo Madrid mi sono ripromessa che avrei partecipato ad un'altra a due condizioni: come accompagnatrice o come volontaria.

Io ho 35 anni e sono una delle più giovani che scrive qua. Fatti tu due conti e poi prendi coscienza dell'emerita stupidaggine che hai scritto.

sandavi ha detto...

Povero Piergiorgino....

Valentina Giusti ha detto...

Ha ragione Massimo, chi è in cammino parla molto meno di Kiko rispetto a noi: ne segue semplicemente i diktat, ritenendoli ispirazioni dello Spirito Santo.
Mai sentita la frase 'Non c'è cammino senza obbedienza'?
Ebbene, la frase è di Kiko e l'obbedienza è a Kiko.
Non ne siete ossessionati, ma intrisi sì.

Valentina Giusti ha detto...

AleCt, anche se mi fa sentire un dinosauro, ha ragione.
Ai miei tempi (sig!), in piena comunione con il pensiero di Carmen, ho evitato di partecipare al primo assembramento di giovani nc, l'anno precedente alla prima GMG, che sostituì le convivenze annuali nazionali dei cantori (anch'esse fieramente avversate da Carmen -tutto ciò lo dico perché forse non tutti sanno quale fosse la vera visione di Carmen rispetto a tali happening in stile kikiano, pensano che le sue frasi, come il 'non moriremo kikiani' fossero delle battute di spirito).
Però ora vorrei essere sul pullman in cui il mio fidanzato d'allora, ora catechistone accompagnatore di comitive) fa educazione al sesso cristiano ai giovani nc.
Così, giusto per farmi quattro risate! XD

Antonius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
sandavi ha detto...

Secondo il sacro verbo NC se il tuo fidanzato non era casto Valentina la colpa era sicuramente tua ah ah ah

Valentina Giusti ha detto...

Appunto per questo vorrei sentire cosa dice sul pullman...visto che abbassa gli occhi quando mi incontra...lui, catechistone di primo piano che conduce gli scrutini senza paura di nulla e di nessuno...davvero una personalità risolta...da affidargli i figli adolescenti ad occhi chiusi!

Antonius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Antonius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ruben ha detto...

Scusate,
ma mi viene in mente, che GPII, prima di essere stato un grande Papa, ammesso che lo sia stato, sia stato veramente un grandissima comunicatore sociale.

GPII, conosceva come Pastore, benissimo le pulsioni dei giovani, e quindi ogni due anni convocava questa "giornata", implicitamente, a mo' di "riconciliazione".

I Neocatecumenali, che fessi non sono assolutamente, capita l'antifona di carattere prettamente sessuale, si sono inseriti magistralmente nelle maglie dell'evento.
---

Ruben ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
aleCT ha detto...

@Ruben
Scusa, cosa intendi quando dici: giornata come "riconciliazione" perché non ho capito il senso.

Antonius ha detto...

A Kiko piace prendere e cambiare ció che vuole.
La lettera 1 Giov 2 é diversa eccome se la si prende nella sua interezza.
E allora: il pane che il suo compare (di Kiko) propose a Gesù quando fu tentato nel deserto cosa significava se presa da sola la frase "...di a queste pietre che diventino pane..."? (Mt 4,3).
Seguendo Kiko e le sue turbe questa concupiscenza è la più importante (arriva ogni anno almeno a Natale) e cambia e riduce di significato delle altre due, perchè la lettera parla anche d'altro come si vede , ma non verrà evidenziato anche questa volta allo stesso modo.
Naturalmente é superfluo far osservare ad un neocat che é Kiko, come sempre, a dare indicazioni per poter capire questa lettera.
La si assimilerà seguendo la sua dottrina. Anche naturalmente:
andando avanti ("camminando") la kikodipendenza molte volte non fa notare questo comportamento da automi.
Non sia mai che qualcuno si sogni di usare l'internet e confutare la spiegazione con qualche catechesi dei papi o con i padri della Chiesa.
Eppure, stando al messaggio che Kiko ripete come una fissa sulla concupiscenza, ne considererà sempre una appunto: i desideri della carne.
Della bramosia degli occhi e dell'ambizione degli onori secondo me anche stavolta si dirà poco. A Kiko non gli conviene: sugli onori in particolare lui vuole essere sopra tutti.
Tutto parla di lui nel "cammino" a partire dalle chiese neocatecumenalizzate: dalle icone ai più piccoli particolari, risuona il nome di Kiko.
Qualche dubbio dovrebbe arrivare alla mente se non si é assuefatti completamente.
A proposito dei giudizi, anche "profumati" dati da qualche neocat (il complimento “m***a” proposito di questo blog): se ci fosse solo una persona che, avendo fatto l'esperienza negativa nel movimento neocatecumenale tanto da chiudere con la Chiesa Cattolica (c'é ne sono e tanti), decidesse attraverso questo blog di non rigettare con il "cammino" anche la fede, allora, con tutto il "letame del mondo" (non solo del blog), ci sarebbe da festeggiare in cielo e terra per questo. E di questo dovrebbero gioire tutti.
E già ci sono persone che attraverso questo blog sono uscite dal cammino e hanno mantenuto la fede
Ogni volta che questo accade risuona la mitica campanella del film di Frank Capra, “La Vita é Meravigliosa”.

flando85 ha detto...

Cara aleCT io non cerco approvazioni.. le approvazioni arrivano da sole!
Siete invece tu e i tuoi compagni da armata Brancaleone andate a caccia di mamotreti, lettere, foto e testimonianze per diffondere falsità, illazioni e affermazioni diffamatorie.
Inutile pure parlare o cercare di confrontarsi qui, tanto il blog è a senso unico. Chi osa difendere l'opera del Cammino sulla base della propria esperienza viene subito denigrato e messo alla gogna.
Vergognatevi!

by Tripudio ha detto...

Ciò che il fratello Flando finge di non capire, è che «l'opera del Cammino» contiene errori, strafalcioni, ambiguità, cose che dispiacciono a Dio.

Lasciamo da parte il fatto che la sola singola personale esperienza non è un criterio per stabilire la verità.
Altrimenti cento esperienze diverse darebbero luogo a cento "verità" diverse - come se il termine "verità" indicasse solo un'opinione.
Ed infatti il soggettivismo protestante ha dato luogo letteralmente a decine di migliaia di protestantesimi diversi.

Il fratello Flando, inoltre, fa una patetica insinuazione su chi non è d'accordo con lui.

Infatti lui in base alla sua esperienza difende l'opera del Cammino, aggredendo coloro che in base alla propria esperienza fanno notare gli errori e le ambiguità del Cammino.

Dunque l'esperienza si può chiamare "esperienza" solo se è favorevole al Cammino?

aleCT ha detto...

@flando
Ah sì? E la Liturgia (per fare un esempio) quando ve l'avrebbero approvata?

Parli di falsità? Dimmi quali sono e poi vediamo! Vuoi negare come nel cammino si parli ai giovani SOLO DI SESSO? Vuoi negare che Kiko abbia detto che Whatsupp è pericoloso perchè i ragazzi poi si fanno i gruppetti e alla fine fornicano? Vuoi che ti citi le sue stesse parole? Vuoi negare l'evidenza? Accomodati pure!

Da parte mia ho sempre cercato di spiegare in maniera dettagliata e piena di riferimenti DOCUMENTABILI E DI LIBERO ACCESSO A TUTTI.
A proposito: anche i mamotreti dovrebbero essere di libero accesso. Benedetto XVI lo aveva detto a chiare lettere, ma per KIko "sarebbe stato un male"...indovina chi ha vinto.

Poi siete talmente ipocriti da dire: "sempre con Pietro"...Mapperpiacere.

L'articolo dice una cosa ben precisa: che utilizzate anche un momento di comunione ecclesiale come la GMG per farvi I CAVOLI VOSTRI. Io ho SCRITTO QUELLO CHE I RAGAZZI MI HANNO DETTO. Nè più e nè meno.

Pensi che quelle risposte siano uscite dalla loro mente o, molto più banalmente, so o le parole che hanno sentito dai loro responsabili e catechisti?

Mi vuoi smentire flando? Fallo, non aspetto altro!

"Chi osa difendere l'opera del Cammino sulla base della propria esperienza viene subito denigrato e messo alla gogna."

Sbagliato. si mette alla gogna da solo perchè usa il più delle volte dire menzogne allucinanti o arrampicarsi sugli specchi per giustificare l'ingiustificabile.

flando85 ha detto...

È proprio quello che dico io. Né le singole esperienze, né quelle negative bastano a dare un giudizio generale sul Cammino Neocatecumenale. Ognuno ha la propria esperienza e la sua idea, quindi è inutile che voi pretendiate di ergervi a giudici obiettivi!
La mia esperienza è molto positiva e stai tranquillo che non vivo di solo Cammino. Non provare a rispondere con l'esempio della dipendenza (tipo droga ecc..) o dell'idolatria perché sono esempi da mero sofista. La droga ha conseguenze negative. Per mezzo del Cammino, Dio mi ha manifestato l'amore che ha per me e io oggi non sarei quello che sono se non fosse grazie alla Parola di Dio, al sostegno dei fratelli e alla mensa eucaristica.
Per me è stato così. Punto. Ma la salvezza non sta mica solo nel Cammino. Si è tranquillamente cristiani senza fare il Cammino. Questo è solo un aiuto.
Ma tanto voi non volete capirlo!

l'apostata ha detto...

@Flando85

"...andate a caccia di mamotreti, lettere, foto e testimonianze per diffondere falsità, illazioni e affermazioni diffamatorie..."

Egregio, quale caccia? E' tutto pubblico! Ti posto alcuni link dove vedrai filmati con Sankiko e udrai la sua viva voce, nonché una pagina del sito ufficiale del Cammino dove troverai affermazioni della Cara Estinta.

Smentisci loro casomai, adulto nella fede.

Ascolta il signor trettre dottor (h.c.) esorciccio Arguello quando racconta che sulla torre-ristorante di Pechino lo Spirito Santo gli si è manifestato in forma di colomba, e poi quando proclama di fare esorcismi ogni volta che arriva in una città.
Arguello a Cracovia
- racconta di fare sempre esorcismi e di aver ricevuto un “segno” dallo Spirito Santo al minuto 07,52;
- afferma di parlare sempre per ispirazione divina al minuto 15,40;
- bolla come "di sinistra"dei sacerdoti colpevoli di aver osato contestarlo fischiando al minuto 13,55.

Passiamo al celeberrimo leit-motiv dell'uomo schiavo del demonio per tutta la vita, che non può non fare il male.
La Chiesa afferma il contrario, guardacaso.
Ascolta Arguello a Budapest
- si autoproclama angelo, inviato, al minuto 24,48;
- afferma che l’uomo è schiavo del demonio e stravolge il testo di Eb 2,14, al minuto 27,16.
Ti consiglio di confrontare il testo scritto con la distorta citazione kikiana.

Non dimentichiamo poi le famose visioni raccontate al bar. Le puoi leggere sul sito ufficiale del Cammino.
Leggile con attenzione, Sankiko che racconta la sua visione in un bar e la Cara Estinta che afferma che Nostra Signora l’avrebbe chiamata “benedetta tu fra le donne”.
visioni di Kiko e Carmen .
Ovviamente le visioni non sono mai state sottoposte al vaglio della Chiesa.

Allora Flando85, chi dice menzogne, noi o loro?

Lino ha detto...

Flando ha detto: "Chi osa difendere l'opera del Cammino sulla base della propria esperienza..."
Sulla base della propria esperienza si va a discutere fuori ai bar, accanto ai capannelli che parlano della clausola rescissoria di Higuain. La Storia non la fanno le esperienze personali (unilaterali dei camminanti, perché quelle contrarie degli ex oramai sommergono le vostre) bensì con la "caccia" ai documenti, alle lettere, alle foto, ai video, ai discorsi ufficiali con i cui contenuti poi si avallano o si confutano le esperienze dirette.
Tu, però, sei ignorante perlomeno come quel Gabriele che mi ha dato del fallito un'ora fa, siete fotocopie uno dell'altro. In un dibattito pubblico, con una platea indipendente, sareste spernacchiati dopo aver pronunciato poche sillabe. Fa bene Kiko a chiudervi nelle salette e a imporvi il silenzio e il segreto: conosce i suoi polli e le lezioni dei cosiddetti catechisti. Non per caso nel mamotreto si raccomanda di non dire nulla alla "gente", "se no si fa un macello terribile".

by Tripudio ha detto...

Il caro fratello Flando si esprime come al solito in termini di soggettivismo protestante: «ognuno ha la propria esperienza e la sua idea...»

In realtà, per maturare un giudizio negativo sul Cammino, è sufficiente prendere sul serio la dottrina della Chiesa e la liturgia della Chiesa: è il dato oggettivo valido per tutti, il punto di riferimento, ciò su cui chiunque (perfino un ateo) può verificare la compatibilità con la fede cattolica.

Il Cammino propugna un insegnamento sbagliato e una liturgia sbagliata, e perciò non può essere definito cattolico... a meno che Nostro Signore si sia sbagliato per primo. Tutti gli ultimi Pontefici, al di là dei complimenti fatti alle anime dei singoli, hanno rimproverato al Cammino il settarismo (specialmente Giovanni Paolo II e Francesco) e gli strafalcioni liturgici (specialmente Giovanni Paolo II e Benedetto XVI). Si sono forse sbagliati? Hanno forse contraddetto Nostro Signore? O più semplicemente hanno tentato, nel modo più paterno e delicato possibile, di riportare la pecorella recalcitrante all'ovile?

Per cui, quando il fratello Flando dice che nella sua esperienza il Cammino sarebbe buono, sta esprimendo la sua opinione che prescinde dai fatti, non sta ragionando in modo oggettivo. Sta solo mettendosi in prima fila nel Tempio a dire: «ti ringrazio Signore perché io pago la "Decima", faccio le Lodi a Kiko la domenica mattina, e vado pure alla GMG per vedere le "alzate": io mica sono come quelli del blog!»

Ed ugualmente quando il fratello Flando parla dell'incontro col Signore o dei frutti del Cammino, sta esprimendo un pregiudizio, sta dicendo che una dottrina sbagliata farebbe normalmente incontrare il Signore, sta dicendo che un albero cattivo darebbe frutti buoni.

Il confronto col Magistero e la Tradizione sarebbe già sufficiente per giudicare negativamente il Cammino: ma ci sono anche le numerosissime testimonianze sugli errori e gli strafalcioni del Cammino che confermano che il Cammino è sbagliato.

La cosa non sorprende, poiché da una dottrina sbagliata nascono sistematicamente comportamenti sbagliati e liturgie sbagliate.

Infine, il fratello Flando ha bisogno di insultarci, dichiarando che secondo la sua personalissima opinione inquinata da pregiudizi, noi pretenderemmo di ergerci a giudici obiettivi... per il solo fatto che abbiamo ribadito ciò che viene insegnato e celebrato dalla Chiesa cattolica.

Fra parentesi, i protestanti (in ognuna delle decine di migliaia di sètte protestanti) sono convintissimi di partecipare alla mensa eucaristica, sono convintissimi di aver incontrato l'amore di Dio, sono convintissimi di essere gli unici e i migliori nel lodare Cristo, ecc.

Ma tanto che lo scrivo a fare... il fratello Flando tornerà alla carica a dire che "nella sua esperienza" il Cammino è buono, e se la realtà dei fatti ha già dimostrato il contrario, tanto peggio per la realtà. "Io sono l'iniziatore Kiko tuo, non avrai altro dio al di fuori di me".

flando85 ha detto...

@l'apostata
Ascolto Kiko da una vita e non ho trovo pressoché nulla che esca dal limimite imposto dalla dottrina. Tutte le presunte 'eresie' sono frutto della deformazione del senso delle parole di Kiko. Ho spiegato in passato a Lino e a voi tutti il senso del fango del cieco (che è semplicissimo!) ma che ci vuoi fare.. Lavare la testa all'asino si perde il sapone. Risponderei a tutte le domande che mi hai posto, ma sarebbe inutile perché servirebbe solo ad alimentare il tritacarne di questo misero blog. Non sapete confrontarvi ma solo sbranare chiunque osi dica bene del Cammino e di Kiko.

by Tripudio ha detto...

Il fratello Flando è passato alla tattica del vittimismo neocatecumenale, ma nel frattempo ha confessato la sua gigantesca ignoranza del Catechismo (perfino quello dei bambini).

Sugli enormi errori teologici di Kiko e Carmen si possono scrivere interi libri.
Anzi, sono già stati scritti, anche più di trent'anni fa.
Ma credete che il fratello Flando abbia almeno curiosità di verificare ciò che dicono?

Bah. Non c'è peggior sordo di chi non vuole ascoltare la dottrina della Chiesa.

Passiamo a cose più serie.

Penso che la GMG, al pari di tante Grandi Iniziative Ecclesiali, sia nata in qualche polveroso ufficio e abbia poi cercato e ottenuto l'appoggio del Papa (solo i tonti e i falsi ingenui pensano che ogni cosa sia una "idea del Papa fortemente voluta dal Papa": un po' come quando in URSS erano tutti sinceramente convinti che Stalin avesse davvero inventato il trattore agricolo per rivoluzionare l'agricoltura sovietica). Chiunque abbia avuto, anche per breve tempo, dei sottoposti, avrà provato almeno una volta l'ebbrezza del dichiarare "propria iniziativa, fortemente voluta" una manovra per limitare i danni fatti da un sottoposto.

Non si può negare che GP2 fosse un grande comunicatore che ha messo in campo tutta la sua capacità di sfruttare l'evento fin dal momento in cui si è reso conto di non poter evitare lo show del giovanilismo cattolico (peraltro lo spettacolo della Giornata Mondiale dei Giovani fu un'invenzione dei comunisti nel dopoguerra; cfr. le foto dell'edizione in URSS nel 1957, e 30-40 anni dopo i preti nostalgici del cattocomunismo si sono adeguati).

I giovani - al pari degli adulti e dei bambini - non hanno bisogno di eventi spettacolari. Hanno solo bisogno di essere educati alla fede, con i metodi che Nostro Signore usò personalmente: insegnamento e sacramenti, cioè la più pura dottrina cattolica sostenuta dalla più pura liturgia cattolica.

La crisi della Chiesa riguarda proprio questi due aspetti. Da un lato si è andato affievolendo l'insegnamento - già negli anni '50 le parrocchie e le sedi del PCI si contendevano i giovani a suon di calciobalilla e cineforum. Dall'altro è stata rivoluzionata la liturgia esattamente nel momento in cui era più pericoloso farlo (col risultato -significativo- che oggi gli abusi liturgici sono praticamente la norma).

Il Cammino Neocatecumenale è uno dei più eclatanti "frutti" perché è fondato su una liturgia ridotta a spettacolino delle pagliacciate, e disprezza l'insegnamento della fede trasmettendo eresie ed ambiguità, e mantenendo i fratelli delle comunità nell'ignoranza e nell'idolatria.

flando85 ha detto...

Negli anni ho camminato e celebrato in molti posti e in diverse comunità quindi ho un po' di esperienza di come viene fatto il Cammino.
Alcune falsità o notizie deformate di questo blog sono:
1) Kiko nega il dogma della Santissima Trinità. Ma quando mai! All'incontro del Divino Amore lo ha proprio enunciato.
2) Nel Cammino non si crede alla presenza reale di Cristo nell'Eucastistia. Ma quando mai!
3) Nel Cammino si parla SEMPRE di sesso. Falso. Si parla si sessualità alla luce dell'insegnamento della Chiesa. È forse un male?
4) Nel Cammino Kiko diventa un idolo. Parzialmente vero, ma il centro è sempre Cristo. Quei fratelli che hanno il culto di Kiko non hanno capito nulla del Cammino.
5) I catechisti sono TUTTI persone autoritarie e spietate che impongono leggi ai fratelli. Non è così! Nella mia esperienza la maggior parte dei catechisti che mi hanno guidato sono fantastici. È vero anche che esistono catechisti arroganti e pieni di sé che spesso fanno più male che bene, ma ciò non si può affatto dire di tutti.
6) Ai funerali si fa la danza alla fine. Falso! Mai vista fare nemmeno a S.Francesca Cabrini di Roma.

Per ora mi sono venute queste..

by Tripudio ha detto...

Il fratello Flando gioca con le parole pensando di prenderci per il naso.

È come in quella vecchia barzelletta.

Un tizio va a fare un colloquio di lavoro e si sente dire: "qui abbiamo bisogno di una persona responsabile".

Il tizio risponde: "ma io lo sono! infatti, nel mio lavoro precedente, ogni volta che qualcosa andava male, tutti confermavano che ero io il responsabile!"

aleCT ha detto...

@flando
Carissimo, non basta dire che ad un dogma ci si crede. Poi bisogna dimostrarlo con i fatti.
Ci credi che Gesù Cristo è presente nel pane consacrato? Bene, allora dovresti rabbrividire al pensare che possa finire sul tappeto con il serio rischio di venire calpestato.
SE ci credi veramente tratti il pane consacrato COSI' COME FA LA CHIESA CATTOLICA. Non lo tieni in mano un quarto d'ora aspettando che ognuno si serva per poi manducare a comando (cosa ESPRESSAMENTE VIETATA TRA L'ALTRO)

SE ci credi veramente non metti il tabernacolo nascosto dietro le pitture (di Kiko) in luoghi quasi invisibili. Vieni alla chiesa di san Leone, centro NC di Catania, e vedrai che il Tabernacolo è INVISIBILE se sei nella chiesa, lo raggiungi solo dalle salette interne, non c'è ombra di inginocchiatoio e lo spazio in pratica è grande quando uno sgabuzzino delle scope.

E meno male che i documenti del CVII dicono che il Tabernacolo deve essere in un luogo visibile!

Nel cammino non si parla di sesso come lo intende la Chiesa Cattolica. In primis perchè gli si da un'importanza eccessiva (neanche le beghine del secolo scorso erano così ossessionate) e poi perchè, alla fine, lo si banalizza. Altrimenti come si spiega che I VOSTRI SACERDOTI parlano dei loro problemucci ridendo e scherzando?

"Parzialmente vero, ma il centro è sempre Cristo. Quei fratelli che hanno il culto di Kiko non hanno capito nulla del Cammino"
Peccato che, nel cammino, tutto sia Made in Kiko: canti, dipinti, etc.etc.
Peccato che Kiko stesso sia Kiko centrico: la sua sinfonia, le sue lauree, i suoi esorcismi etc. etc. Peccato che sia lui a prendersela con chiunque non gli faccia fare quello che vuole.

Poi però viene "travisato"...poverino...un incompreso.
Infatti per lui i peccati mortali sono da confessarsi "se vuoi", la messa vale solo quando c'è l'assemblea, le sacre scritture si interpretano "a sentimento" (e in senso letterale...l'unico ERRATO)...SìSì. Si è sempre tenuto nei "limiti"...che sufrimiento.

"È vero anche che esistono catechisti arroganti e pieni di sé che spesso fanno più male che bene, ma ciò non si può affatto dire di tutti"
E difatti io il beneficio del dubbio ce l'ho sempre. Resta il fatto che non ho mai trovato un NC che abbia anche solo minimamente accennato ad un: "Sì, forse in questo caso questo catechista ha sbagliato"

10 milioni di scuse, financo a dare la colpa alle vittime.

Caro flando. Qui della GMG si parla. Non hai nulla da dire?

psyco ha detto...

finalmente l'alleato dei kikos HON escea allo scoperto.... fa la cerimonia ai kikos di guam in partenza per la gmg..... si fa fotografare con i quadretti di kiko alle spalle..... lui e il suo segretario.............e i pretini compiacenti...

http://www.junglewatch.info/2016/07/vatican-diplomacy-0-neocatechumenal-way.html

psyco ha detto...

....ora scommettiamo che flando scompare e a scrivere scemità arriva un altro dei suoi nik......chisà com'è che quando un kikos scrive gli altri kikos scompaiono........

cmq.. riassunto di guam :
http://thoughtfulcatholic.com/?p=45812

flando85 ha detto...

Come volevasi dimostrare.. Per voi non è importante ciò che dice l'altro (in questo caso io). L'importante è che passi ciò che pensate voi..
Della serie: "Si ok.. ma cmq le cose stanno come dico io!".

E davanti a tanta ottusità (la quale sarebbe quella che dite di combattere!) alzo le mani e confermo l'inutilità di qualsiasi confronto qui dentro.
Arrivederci

by Tripudio ha detto...

La profezia di Psyco delle 1:22 si è avverata in appena sette minuti.

encaratito ha detto...

quanto costa il pacchetto neurocatecumenale x la gmg lo sapete ??

Antonius ha detto...

Ok,
Anche Flando85 ci ha lasciato con un
"arrivederci": ritornerà sotto il nome di "Amanda007" mission impossible o "nasello2016" ultima retata?
Lo saprete a breve su questo blog ;-)

Lino ha detto...

Posso dare il suggerimento per un nuovo nick a Flando85, quando ritornerà qui? Gabriele, suggerisco Gabriele.

by Tripudio ha detto...

In aggiunta alla notizia di Savio Hon Tai-Fai al servizio dei neocatecumenalai, c'è anche la notizia che Hon Tai-Fai rifiuta di ascoltare le vittime del vescovo neocatecumenale pedofilo che da un mese e mezzo è sparito dalla circolazione (ma le notizie lo danno in allegra vacanza presso qualche neocatecumenal-resort, in attesa di insabbiare le indagini su di lui).

Dunque il Cammino ha un complice di alto rango. I fratelli del Cammino, anziché vantarsene, dovrebbero vergognarsi.

Massimo ha detto...

Sì, bravo Lino, tiriamo fuori tanta roba giusto per parlare. Io alla GMG sono sempre andato per la GMG, e dopo l'incontro col papa sono sempre andato anche a quelli di Kiko, che sono stati sempre un arricchimento. Che poi la GMG fatta tutta la parrocchia insieme sia stata vissuta per lo più come una gita e come una visita ai musei ne vogliamo parlare? Bello parlare in modo vago e astratto delle GMG, tutto molto bello, ma purtroppo tante volte ci si perde nel "volemosi bene", piuttosto che nel pellegrinaggio...

aleCT ha detto...

@massimo
E ovviamente si deve sempre sminuire..
Caro Massimo, io di GMG ne ho fatte 3 e so benissimo come funziona. La mattina hai le catechesi e il pomeriggio sei libero di fare ciò che vuoi, ANCHE DI ANDARE AL Museo (dove tra l'altro puoi imparare cosa sia veramente l'arte sacra)

Evidentemente per te le catechesi, con confessioni, scambio e messa non contano nulla.

Raccontala giusta, Massimo!

Anonimo ha detto...

@Massimo
ma se sei sempre andato alla GMG neocatecumenale,con ovvio e obbligatorio incontro con Kiko, che ne sai di come si svolgono le GMG organizzate dalla "parrocchia tutta insieme"?
Forse ti sei perso il post di AleCT che te lo spiega bene,visto che lei (tapina)è andata sempre con la "parrocchia tutta insieme" e non una volta sola.
Prenditi un poco di tempo per leggere i post prima di scrivere.

Per quel che mi riguarda conosco quello organizzato dal Cammino NC e non posso far altro che ripetere le cose già scritte da molti (e da me stesso).

- si parte con i pulman tutti insieme. Solo neocatecumenali.
- si pernotta in alberghi o scuole ma solo per i neocatecumenali.
- se per caso si incotrano altri gruppi di "parrocchie" si evita di starci insieme.
- nei pulman i catechisti chiamano uno ad uno i ragazzi. Fanno domande sulla vita e sulla tua vocazione (cioè cosa credi TU che sia la tua vocazione) poi ti fanno aprire o la aprono loro,la Bibbia (a volte il Vangelo e le lettere). Si prende un versetto a caso e i catechisti ti domandano (come al solito) "cosa ti vuole dire il Signore con questi versetti..." e ti spiegano che quello che pensi tu, in genere, è totalmente sbagliato.
La tua vocazione te la dicono (suggeriscono) loro.

Le domande vertono su:
1) tuoi genitori, tuoi fratelli, amore che ti hanno dato, se ti sei sentito amato dalla tua famiglia,la tua relazione con i tuoi genitori e fratelli, cosa ti è successo da piccolo o da ragazzo ..e qui lascio perdere.

2) se hai una ragazza o un ragazzo ti chiedono se sei casto, se non ce l'hai ti chiedono se commetti atti impuri ecc ecc.

Poi si va alla Veglia del Sabato notte camminando tutti insieme e cantando i canti neocatecumenali.
Arrivati ci si siede tutti azzeccati azzeccati (vicini vicini) perchè GUAI a confondersi con "quelli delle parrocchie partiti tutti insieme.

La notte,invece di riposarsi o di pregare ci si mette a ballare, cantare ed andare in giro a aumentare i circoli di ballo neocatecumenali cosi' da conoscere gli altri NC.

Poi la mattina, piu' addormentati che svegli, si ascolta(seduti perchè morti dalla stanchezza) la Messa del Papa.

Il giorno dopo c'è il cuore della GMG cioè l'incontro con KIko e le "alzate".

Boati e applausi e arrivederci la GMG.

l'postata ha detto...

@ Flando85

"...Risponderei a tutte le domande che mi hai posto, ma sarebbe inutile..."

Ultimo della serie dei discernenti adulti nella fede che di fronte alla viva voce di Sankiko, non potendo difendere l'indifendibile, scappano con la coda fra le gambe.

Ma non siete voi kikatekisti, oltre che cacciadiavoli, discernenti e illuminati H24?

Allora come mai non siete capaci di argomentare niente, salvo fuggire?

Stai a vedere che Sankiko ha mentito quando parlava di ispirazione e discernimento...

Lino ha detto...

@ Massimo
Ma io, Massimo, sul fatto che gli incontri con Kiko siano un arricchimento non ne dubito. Figurati, catechesi come questa dove le puoi sentire, se non da Kiko?
Scendi dal sicomoro dei tuoi peccati, Zaccheo, e porta la metà restante dei tuoi beni in seminario!

Prima di Kiko, chi avrebbe mai potuto pensare che il sicomoro fosse figura degli idoli di Zaccheo, simbolo del suo montare sugli altri? "Scendi, dal tuo albero, dalle tue cose, dal tuo montare sopra gli altri, perché sei piccolo e non accetti la tua piccolezza: di statura, di carattere, di soldi, di quello che sia… D’intelligenza…" dice Kiko.
Avesse letto un po' di esegeti seri, se soltanto si fosse limitato alla lettera, avrebbe capito che il sicomoro è una sorta di scala, l'albero sul quale Zaccheo si arrampica giusto per crescere e per vedere Gesù. E mo' chi glielo dice a sant'Agostino, che scrisse: "Dite pure quello che volete; noi possiamo salire sul sicomoro e vedere Gesù. Voi non potete vedere Gesù appunto perché vi vergognate di salire sul sicomoro. Si aggrappi Zaccheo al sicomoro, salga umile la croce"?

Arricchitevi, arricchitevi :-)

DGF ha detto...

Richiesta di pubblicazione nro 5
Come vedi caro apostata di nome e di fatto io non fuggo, forse è il tripudiante moderatore che ha la coda tra le gambe.
____________________________


Caro Tripudio che temi i confronti seri e censuri tutto ciò che semplicemente non ti comoda dall'alto dei tuoi numerosi pc, tablet, smartphone, etc., forse sarebbe ora e tempo di scendere in piazza.
Siete dotti, intelligenti, sapienti, filologi e ingegneri, dogmatici, liturgisti, moralisti, biblisti e canonisti, romanzieri e cantastorie. Pare che ogni qualità naturale o forse soprannaturale sia in vostro possesso.
Non solo riuscite ad insultare i vivi riuscite ad insultare anche i morti (oh, scusate voi non insultate, dite la verità).
Ora credo sia giunto il momento che facciate qualcosa di concreto. Alzatevi dalle vostre tastiere, fate uscire la vostra ira repressa, brandite come spade bandiere e striscioni, invadete le piazze (magari piazza san Pietro).
Potete farlo. Siete un potenza. Orami solo in Italia siete dappertutto. Veronesi, napoletani, catanesi, romani, foggiani, liguri, vi sarà mica difficile in così tante gente organizzare qualcosa?
Altrimenti che dire. Orsù non siate codardi e pusillanimi! E' possibile che qualcuno vi ascolti se fate qualcosa di concreto. Tutte le realtà invisibili (le vostre idee, pensieri, sottili ragionamenti) hanno bisogno di segni per essere credibili.
Forza su, novelli Torquemada! Le congregazioni della dottrina della fede e del culto Divino e disciplina dei scacramenti vi stanno aspettando, lo stesso forse la Guardia di finanza e la magistratura italiana. Avete in mano fior fior di prove per far chiudere il cammino. Ora datevi una mossa.

DGF

Lino ha detto...

P.S.
Questa è spettacolare, ogni volta che la leggo mi lacrimano gli occhi per le risate.
“Che si mettano in piedi quelli che dicano con Zaccheo: Signore, la metà dei miei beni la do ai poveri; lascio la metà della mia vita e con l’altra metà me ne vado con te, me ne vado a un seminario”.
Anche Zaccheo fanno andare in seminario, pur di beccare beni!

Simonetta ha detto...

Se senti un forte botto fino a Napoli e' il rumore della mia testata sul muro dopo aver letto le baggianate kikiane su Zaccheo.
Ma come si fa a essere sempre cosi' negativi su tutto, ad aver zero stima del prossimo.
Io mi chiedo sempre piu' quali demoni, veri o immaginari, lo abbiano tormentato in quella triste stanzetta madrilena.
Perche' poi il prossimo debba essere pattumiera delle sue fisime, per non dir peggio, mentali, e' un mistero.
Quel che davvero rattrista e' chd fra i tanti problemi grossi di questo mondo almeno questo sarebbe facilmente risolvibile, se chi predisposto a sorvegliare facesse il suo lavoro (Hon and colleagues, are you listening to me?).

Simonetta

Ruben ha detto...

@ aleCT ha detto...
@Ruben
Scusa, cosa intendi quando dici: giornata come "riconciliazione" perché non ho capito il senso.
---
Nel senso che in quella/quelle giornate, i giovani, avranno a disposizione come in effetti hanno, moltissimi confessori e quindi tutto si risolverà con un momentaneo "colpo di spugna",
per il tempo che potrà durare.

Dopo di chè, alla prossima GMG.

Personalmente, l'ho sempre visto, come un evento debole.

Lino ha detto...

@ DGF ha detto: "Le congregazioni della dottrina della fede e del culto Divino e disciplina dei scacramenti vi stanno aspettando"

Noi non andiamo di fretta. Se, rispettivamente, hanno atteso sei e dieci anni per approvare mamotreti e celebrazioni (rileggi BXVI e Card. burke, per le celebrazioni), anche possono aspettare noi. Specie ora che il PCpL è cessato :-)

Buone ferie a tutti. Sarò fuori fino a metà settembre, per ferie in luoghi senza connessioni con la rete. Spero che quelli degli scacramenti non vogliano fare un ridicolo golpe, in mia assenza :-)

Antonius ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...
all'anonimo delle 22 :35
di - RISONANZE SOTTO IL VESUVIO -


se io mi sono perso un venerdì , tu ti sei perso tutta la settimana , compreso il sabato , oppure sei un furbacchione dipende se i soldi nel sacco nero li metti o li prendi.




giovà

Antonius ha detto...

@DGF (attenzione anonimo!)
Se rispondi a queste domande onestamente forse un giorno avrai anche tu la possibilità di mostrare la tua di faccia.
Secondo te Al Capone finito in prigione per evasione fiscale, ebbe o no a che fare con la criminalità organizzata(e che criminalità!) al tempo dei gangsters negli USA e con le miriadi di morti a lui ricondotte e che mai ebbero giustizia, perchè questo boss riuscì sempre a farla franca?
Come mai secondo te arrivò in prigione per vie traverse e solo perchè a farlo andare vi furono alcuni che pagarono di persona con la vità per questo?
Però è assodato chi fu e cosa fece Al Capone con la sua organzzazione criminale ramificata e connessa a livello internazionale.
Una domanda ancora, visto che sei bravo a proporre impianti accusatori validi: secondo te lo stato (intendo l'Italia) è capace di sconfiggere la mafia? Si ritiene assodato che i mezzi in possesso dello stato (mezzi militari e le prove schiaccianti )siano abbastanza forti da disporre di una agevole vittoria.
Secondo te perchè non avviene?
Oramai anche i pregiudizi nei confronti di alcune aree e popolazioni della nazione non hanno più validità considerate le informazioni anche passate al riguardo (e aggiungiamo i martiri che hanno pagato di persona a tutti i livelli per questa piaga).
Tu sai bene che il "cammino" è una potenza (a livello di poteri forti) che è in grado di farla pagare cara a chi mostra dissenso.
E lo sai bene perchè il modo con cui scrivi scopre la tua vera identità di chi sa bene come girano questi ingranaggi e ti fai beffe di una giustizia (quella vera ) che arranca davanti a fatti e crimini di evidente prepotenza (vedi ad es, Guam, le violenze a singoli silenziate, i giri di soldi considerevoli di questo movimento ed il modo con cui sono gestiti); una giustizia che si trova ad affrontare poteri che le si mettono di traverso (avete anche giudici nel "cammino" che vi difendono l'indifendibile).
Ti devo suggerire di fare un parallelo anche con certi poteri in Vaticano? Da come scrivi hai da insegnarmi al riguardo.
E stai certo che vivrai bene accettando quel movimento senza fiatare contro: la puoi mostrare la tua faccia impavida.
Intanto qui inviti tutti all'uscita in pubblico, tu però ti identifichi con la sigla "DGF".
DGF, chi era costui?

P.S.
Sulla dottrina della Chiesa e sulle eresie hai la libertà datati da Dio di discernere e spero e ti auguro che tu la possa utilizzare sempre.

by Tripudio ha detto...

Il caro fratello "DGF":

- crede erroneamente che lo spazio commenti vada utilizzato per insultare, in particolare dall'alto del suo anonimato;

- crede erroneamente che la verità, quando è sgradita al Cammino (cioè sempre), vada considerata come insulti alla sua persona e ai suoi cari;

- finge di credere che la giustizia possa essere ristabilita a suon di bandiere e striscioni;

- crede erroneamente che qui noialtri ci illudiamo di avere il potere di chiudere il il Cammino;

- crede erroneamente che su questo blog non vengano presentati fatti (peraltro spesso reperiti direttamente dalle notizie già pubblicate sui giornali);

- crede erroneamente che azzittire questo blog renda automaticamente il Cammino immune dalla giustizia ecclesiastica e da quella divina...

DGF ha detto...

Grazie Lino per le risate. Hai una bella penna.
Ti aspetterò a metà settembre, perché non è certo un errore di battitura (scacramenti) che ti fermerà.

Buone ferie!

DGF

Valentina Giusti ha detto...

Tranquillo, Lino, per il golpe ecclesiale aspettiamo te. Ti mettiamo da parte la bandiera da usare come spada...buone vacanze!

psyco ha detto...

...ma i kiketti che vanno a EVANGELIZZARE CRACOVIA.... come faranno visto che non capiscono un acca di polacco?????

l'apostata ha detto...

@ DGF

Sintesi del tuo intervento: "Bau! Bau! Bau! Bau!"

Si vede che hai il discernimento, sei un tipico frutto del Cammino.

Buone vacanze Lino, magari al'ombra di un sicomoro ;-)

aleCT ha detto...

@DGF

Vedi carissimo, qui nessuno vuole distruggere il cammino. Il cammino si distrugge da solo. Noi anzi vorremmo che il cammino fosse quello descritto dagli Statuti. Statuti che voi DELIBERATAMENTE NON RISPETTATE.

La congregazione del Culto Divino HA GIA' detto cosa potete e cosa non potete fare.
Rispettate le sue decisioni? Mi pare di no. Cosa vuoi DGF, una guardia svizzera all'ingresso di ogni saletta?

Vedi carissimo UN FIGLIO ascolta il Padre perché sa che quello che gli dice è per il suo bene SENZA che il Padre debba CONTINUAMENTE ribadirlo...magari con la forza.

Voi invece vi comportate da SCHIAVI: quando vi costringono lo fate, lamentandovi, ma, appena si gira la testa dall'altro lato, ecco chr fate quello che vi pare e piace. Tra l'altro INSEGNANDO che è QUELLO in modo giusto di afre le cose.

Tutta la teologia e le Sacre Scritture che qui si citano sono TRANQUILLAMENTE ricercabili su Internet.

Quando Lino cita Sant'Agostino su Zaccheo è anche perché quello che ha detto Sant' Agostino su Zaccheo lo trovi tranquillamente su Internet. Cosi come il Catechismo della Chiesa Cattolica o le parole UFFICIALI dei pontefici.

Invece voi venite "educati" con mamotreti segreti, siete immersi in profondi arcani, e di tante cose non POTETE, SAPETE O VOLETE (scegli tu per te) parlarne e quindi vi affidate alla vostra ESPERIENZA...

Poi magari CERTE ESPERIENZE (leggi ABUSI)si ripetono sempre uguali nel tempo e nello spazio...ma non vuol dir niente tanto a me non è successo.

DFG, fattela qualche domanda...tranquillo che la fede non la perdi. Quella nel Duio vero sicuramente no...in Kiko probabilmente sì.

Pietro Diamante ha detto...

Io sono un catecumeno da oltre 15 anni e voglio solo dire che ringrazio il Signore che mi ha dato questa opportunita, che è uno delle tante vie x avvicinarsi a DIO.
Non mi e stato mai detto di sposarmi presto, fare tanti figli o altro, ma restare vicino alla Parola del Signore. Poi come in tutte le realtà religiose e non troviamo chi esagera e stona.
Smettiamo di sparare a zero e buttare fango! Anche mio figlio fa parte di questa realta e ne sono felice e partecipera a questa gmg grazie al suo gruppo. Un saluto e augurio di pace....

Valentina Giusti ha detto...

Pietro Diamante: a quanto leggo, perché Io non ho mai partecipato, persino ai ragazzi sui pullman della GMG fanno leggere una parola a caso, la fanno applicare alla propria vita e poi un catechista provvede a dare l'interpretazione 'ufficiale', magari senza neppure conoscerti (e sappiamo quanto siano sensibili i ragazzi, a quell'età, a certi consigli, sollecitazioni o umiliazioni, soprattutto di fronte a tutti). Perché non credo che si tratti di un generico 'stai vicino alla Parola'.
Ma forse anche tuo figlio non ci baderà molto, a quello che gli diranno, come hai fatto tu finora.
È una gran fortuna, che non tutti hanno purtroppo.

aleCT ha detto...

@Pietro

Perdonami Pietro, ma tuo figlio NON STA PARTECIPANDO ALLA GMG.
Perchè la GMG è una cosa molto precisa. Tuo figlio si sta facendo una gita in pullman con annesse catechesi e bibliomanzie fatte da persone che non hanno nessun diritto a farle.

Ruben ha detto...

@Pietro Diamante

Magari rileggi il tuo
post, ci sono delle notevoli incongruenze spazio temporali.
---

Ruben ha detto...

@Pietro Diamante

Magari rileggi il tuo
post, ci sono delle notevoli incongruenze spazio temporali.
---

Anonimo ha detto...

@VALENTINA GIUSTI se non hai mai partecipato non dovresti supporre, io sono uno di quelli che ha aperto una parola a caso in quel di Israele nel 1999, ringrazio Dio per il dono del Cammino che ha fatto cadere negli anni le mie maschere e che quando ha voluto mi ha riportato alla mente il Vangelo che mi uscì in quel pellegrinaggio e che si è compiuto. Non mi hanno mica inquisito sai? Mi hanno aiutato a far luce nella mia vita, mi hanno indirizzato, avevo 16 anni e ne ho combinate un po negli anni a seguire ma ho ricevuto delle risposte concrete alla mia vita che mi hanno riportato a Dio; negli anni dell'adolescenza si cercano continuamente risposte e la Chiesa e la famiglia sono le prime a dover dare!!! E allora cosa trovate di male nella parola a caso? cosa trovate di male nel fare le Lodi la domenica mattina in famiglia? Ma pensate a voi stessi, ma cosa vi frega a voi? Non vi sta bene ma tenetevelo per voi, ma smettetela di buttare merda. Come kiko, carmen, padre Mario e tutti gli aderenti al CN dovranno render conto a Dio, bhe cari blogger da 2 soldi anche voi sarete chiamati a render conto, anche x quello che scrivete qui sopra.
Anonimo bonghettaro

aleCT ha detto...

@anonimo bonghettaro

"negli anni dell'adolescenza si cercano continuamente risposte e la Chiesa e la famiglia sono le prime a dover dare!!!"

Giusto, vero. E infatti se mi fanno qualche domanda (ne ho fatto esperienza con i ragazzi del postcresima) rispondo. E li invito a farmele le domande.

Solo che nel cammino le domande sono preconfezionate e altrettanto le risposte.
Ti risulta che durante le catechesi iniziali (per esempio) si possano fare domande aperte? A me risulta di no.

"E allora cosa trovate di male nella parola a caso?"
Semplicemente il fatto che

1)si usa la Bibbia come se fosse un libro magico
2)si usa quella parola per ottenere "una risposta sulla tua vita". Pratica che ha un nome ovvero "bibliomanzia" che è ESPRESSAMENTE vietata dalla chiesa.
3)Viene interpretata da un tizio che non ha assolutamente il diritto di dare giudizi sulla tua vita...

Volete leggere la Sacra Scrittura in pullman? Bene! Lo sapete che durante quelle catechesi dei vescovi che tanto aborrite si fa proprio questo. Si prende la Sacra Scrittura con un tema della GMG e il vescovo lo spiega. E il tema è lo stesso per tutti.

Per i ragazzi Nc chi o sceglie il tema..oh guarda...Kiko Arguello. Ma che strano.


"cosa trovate di male nel fare le Lodi la domenica mattina in famiglia?"
Se questa diventa una scusa per estraniarvi dal Corpo ecclesiale ce n'è tanto di male!
Anche i farisei pregavano tantissimo però Gesù se li mangia. Secondo te perchè?
Fermo restando che anche le Lodi (se vengono riempite di icone kikiane, canti kikiani


"Ma pensate a voi stessi, ma cosa vi frega a voi?"
Grazie per averci dato l'ennesima conferma che il vostro modello di chiesa cattolica è "ognuno faccia come più gli piace e se ne freghi del resto."

"Come kiko, carmen, padre Mario e tutti gli aderenti al CN dovranno render conto a Dio"
Con questa scusa si sono chiusi gli occhi su molte porcate.

"bhe cari blogger da 2 soldi anche voi sarete chiamati a render conto, anche x quello che scrivete qui sopra"

Mi assumo le mie responsabilità. Quantomeno io non dico che "il Signore mi ha levato la mano dalla testa"

Valentina Giusti ha detto...

Legdevo rentemente una testimonianza di un giovane uomo nc: una parola aperta a caso l'aveva fatto lasciare la ragazza, una alla GMG entrare in seminario, un'altra uscirne, un'altra ancora lo aveva allontanato dal cammino per dedicarsi più a se stesso, un'altra infine gli aveva detto che era chiamato al matrimonio (pur non avendo la ragazza). Tutto ciò per lui era fede. Personalmente, rispetto ogni esperienza di vita, ma cercherò sempre di chiarire, in primo luogo a me stessa, ciò che non è compatibile con l'insegnamento della Chiesa e neppure con il buon senso.

Simonetta ha detto...

Spontaneamente viene da chiederso che differenza ci sia tra chi di comporta cosi' e chi crede nei tarocchi.
Giusto per chiarire: la bibbia e i tarocchi non hanno nulla in comune, solo quest'uso li ricorda.
Mi sembra una kabbalah de noartri...
C'e' anche da dire che la ragaxza dovrebbe portare un cero alla Madonna per essere stata lasciata da una persona cosi' instabile (cui auguro comunque di trovare una sua stabilita').

Simonetta

Antonius ha detto...

@ Valentina e Simonetta,

Davvero in balia delle onde farsi indovinare il futuro come se si giocasse alla roulette.
Anch'io come Simonetta credo che la ragazza lasciata grazie ad un colpo di fortuna debba davvero dire grazie a Dio per questo incidente mancato: come se avesse vinto all'enalotto.

Silvia Costa ha detto...

Sono capitata casualmente in questo Blog e qualunque cosa sia e lo scopo che abbia mi sfugge totalmente. Nulla di costruttivo, edificante per l'anima vi ho letto e lo ritengo perciò assolutamente inutile. Forse pregare e avere misericordia gli uni per gli altri sarebbe cosa maggiormente gradita a Dio, sempre che Dio sia l'interesse principale dei partecipanti al Blog. Altrimenti scusate l'inciso e continuate pure a parlar di nulla. Saluti, Silvia

Valentina Giusti ha detto...

Per ora, l'unico commento che sia riuscito a dire nulla di nulla e ad essere totalmente inutile oltre che stupidamente offensivo, è proprio quello firmato Silvia Costa.
C'è da chiedersi se su tutti i blog e le pagine commentabili che visita casualmente e di cui non capisce nulla ritiene di dover lasciare un segno della propria mancata intelligenza.

Vincenzo ha detto...

Ma sai cos'è che mi sorprende, Valentina? Che a distanza di pochi minuti su due post differenti siano comparsi due commenti praticamente quasi uguali. Ora, le cose sono due: o cambiano i nomi ma la persona è sempre la stessa (e non faccio fatica a credere che possa essere così), oppure i NC hanno un linguaggio ed una forma di esprimersi che è la fotocopia tra l'uno e l'altro - e anche qui non faccio fatica a credere che possa essere così, ma in quest'ultimo caso è anche più grave la cosa!

Valentina Giusti ha detto...

Forse chi amministra, se vede gli IP da cui partono i commenti, ha le idee più chiare di noi, Vincenzo! Però è vero, se la tua prima ipotesi è inquietante, la seconda non lo è da meno...

Anonimo ha detto...

Io sono andato alla GMG con il cammino pur non facendo parte del cammino, perché invitato. Non è stata una bella esperienza:
Aperture di vangeli guidate dai catechisti (che ricordavano le chiromanti in onda la domenica mattina in qualche sconosciuto canale televisivo regionale, dispensando consigli e previsioni sul futuro al malcapitato basandosi sulla base di quel che Dio gli stava dicendo in quel momento aprendo appunto il vangelo in modo casuale) alle quali seguivano serie di domande personalissime, spesso riguardanti la sessualità. Ragazzini a cui veniva chiesto, rigorosamente tramite microfono in autobus e davanti a tutti, se si masturbano, se guardano pornografia, se hanno rapporti con il proprio ragazzo/ragazza, ecc. Ribadivano continuamente che quanto detto durante queste sessioni di vangeli casuali sarebbe restato nell'autobus e poi sistematicamente si sentivano persone commentare (o meglio, mormorare) con altri ragazzi. Ragazzi, anche giovanissimi, che confessavano crisi esistenziali perché inviati assieme alle proprie famiglie nei posti più assurdi del mondo, indottrinati sin dalla nascita sull'importanza della missione di evangelizzazione, ai quali veniva continuamente ripetuto di star facendo il volere di Dio e di continuare su quella strada. La lista sarebbe lunga ma qui mi fermo.
Io mi chiedo che diritto hanno di manovrare e rivoltare le persone in questo modo. Da esterno al cammino, infatti, sento di poter affermare di aver vissuto giorni di forte pressione psicologica; avvertivo, insomma, qualcosa di profondamente sbagliato nella maggior parte delle esperienze vissute.

Marco