mercoledì 6 dicembre 2017

Annuncio di Avvento 2017: l'Assunzione secondo Kiko

Con grande tempestività, il nostro blog ha reperito il mamotreto dell'Annuncio di Avvento 2017 di Kiko, scaricabile a questo indirizzo:

Nonostante il documento sembri una mera ripetizione di quanto già detto in annunci e catechesi precedenti, qualcosa di interessante e, apparentemente, di originale, abbiamo trovato.
Vi proponiamo la traduzione dell'articolo di Charlie White in proposito, pubblicato sul suo blog The thoughtful Catholic
L'assunzione per Tiziano Vecellio

Dice Kiko nell'Annuncio di Avvento 2017:

"Per questo nell’icona della Chiesa di Oriente – che potete vedere lì in alto – si vede la Madonna che è morta e Gesù Cristo che viene e porta l’anima di Maria . 
Così Lui viene a prendere la nostra anima per farla uno con lui e portarla in cielo con lui. Il corpo, le nostre spoglie, restano qui e le portano al cimitero, ma Cristo viene per noi. Questa è l’icona della Chiesa d’Oriente per spiegare la morte di ogni cristiano, questa è la mia e la tua morte.
Nel momento della morte della Vergine Maria vengono gli apostoli, che sono stati portati da tutte le parti del mondo, e viene Cristo a prendere la sua anima e la porta in cielo, e c’è l’Assunzione della Vergine Maria."

Ci sono tre problemi con le parole di Kiko.
  • Primo: se Cristo porta con sè solo l'anima di Maria, allora Maria era morta. Invece la Chiesa non ha mai specificato se Maria sia morta o meno prima d'essere assunta in Cielo.
Kiko, quindi, con il proprio insegnamento fa un'innovazione
  • Il secondo problema è l'associazione della morte del cristiano con quella di Maria, che suggerisce che il corpo di Maria giaccia in una tomba, come avverrà al nostro corpo.
  • Il terzo problema, che è molto serio, è che, nel testo del suo annuncio di Avvento, esplicitamente associa all'Assunzione solo l'anima, non il corpo.
La dormizione di Kiko Argüello

È inutile che Kiko si difenda  dicendo che sta commentando un'icona, perché per i Neocatecumenali le icone di Kiko sono catechesi.

La Chiesa chiaramente e solennemente insegna che "finito il corso della sua vita terrena, fu assunta alla celeste gloria col suo corpo e con la sua anima" (dal CCC 966).

Kiko ha combinato la tradizione ortodossa della dormizione di Maria con il dogma cattolico dell'Assunzione.
Kiko è in errore.


Nota Bene:

Per essere stata la Madre di Gesù, Figlio Unigenito di Dio, e per essere stata preservata dalla macchia del peccato, Maria, come Gesù, fu risuscitata da Dio per la vita eterna. Maria fu la prima, dopo Cristo, a sperimentare la risurrezione ed è anticipazione della risurrezione della carne che per tutti gli altri uomini avverrà dopo il Giudizio finale. Fu papa Pio XII il 1° novembre 1950 a proclamare dogma di fede l’ Assunzione di Maria. Le Chiese ortodosse celebrano nello stesso giorno la festa della Dormizione della Vergine.

La Chiesa Ortodossa professa anche che al momento della sua morte, Maria cadde in un profondo sonno, dal quale si risvegliò nella gloria del Cielo, anima e corpo.

Icona ortodossa copiata da Kiko:
scoprite le differenze!



Alcuni commenti di Lino Lista: 

Kiko falsifica sia l'Ascensione sia la Dormizione. 

"Dormizione" è già il risveglio nel regno di Dio. Non per caso la definizione completa è “Dormizione immortale”. Non è lecito definire quella di Maria semplicementete morte assimilandola alla morte di un qualsiasi cristiano.

Per conferma, ho chesto il parere a un sacerdote teologo ortodosso e a un laico ortodosso competente in materia di icone. 

Queste le rispettive risposte: 

Padre Atanasio: "Quello che dice non è corretto Per noi non significa questo
Assolutamente... Kiko è un problema per il cattolicesimo
ma grosso". 

Gianluca M. "Kiko dovrebbe parlare solo di quel POCO che capisce La Vergine, nelle Icone, passa per la Dormizione ...non per la morte
Ma davvero ha detto 'sta cavolata?".



Considerazioni finali:

Kiko aveva cominciato bene, attenendosi ai "pizzini" che prepara, di volta in volta, per correggere le catechesi eterodosse, dichiarando:

"Sappiamo, perché lo dice san Paolo, che ogni uomo, dopo la sua morte, si presenta al Tribunale di Cristo".

Però subito dopo -è più forte di lui!- fa emergere ciò che pensa davvero: per sè e per i neocatecumenali, nessun giudizio particolare, l'anima del morto viene accolta subito da Gesù, così come lo fu la Vergine Maria, concepita senza peccato originale e Madre di Dio.

Icona originale e icona di Kiko:
vengono eliminati i giusti in attesa di giudizio

*  Completiamo l'articolo con il commento di Lino nato dal confronto tra un'icona ortodossa sulla Dormizione della Vergine e l'icona di Kiko:


"Le Immagini sono similissime alle Lettere; la disposizione e l'alloggiamento delle Immagini alla Scrittura" recita un detto attribuito a Cicerone.
Con questa citazione, invito i lettori a confrontare l'icona di Kiko con quella mostrata prima dei miei commenti.
La differenza introdotta da Kiko non può essere casuale ed è perfettamente in linea con quanto affermato nell'Annuncio: Gesù, con la figura dell'anima della Vergine Maria tra le mani, si gira nell'atto di allontanarsi e guarda il corpo della Madre con un volto rattristato, come se stesse per congedarsi.
Ben differenti sono le icone orientali, dove Cristo sta ritto davanti alla Madre e niente lascia immaginare che ne lasci il corpo sul catafalco. D'altra parte, nella Chiesa ortodossa la dormizione è definita con locuzione più completa "Dormizione immortale" (athánatos koimesis); sarebbe un ossimoro assurdo, se non un eternare la morte, considerare la dormizione di Maria quale morte, perché si leggerebbe "morte immortale" o "eterna morte" come in una poesia di Quasimodo.(...)
Quindi, per concludere: la morte di Maria nella Chiesa ortodossa è un sonno profondo e come tale è celebrato sia dalla Chiesa ortodossa sia dalla Chiesa cattolica di rito bizantino. Gesù non si gira e va via con l'anima di Sua Madre tra le mani, lasciandone il corpo alla morte.







.


35 commenti:

  1. Pillole di veleno a ogni occasione, ecco come kiko rinnova la sua chiesa. E nei sacri palazzi che dicono?

    RispondiElimina
  2. l'apostata6 dicembre 2017 09:00

    "...Però subito dopo -è più forte di lui!- fa emergere ciò che pensa davvero: per sè e per i neocatecumenali, nessun giudizio particolare, l'anima del morto viene accolta subito da Gesù, così come lo fu la Vergine Maria, concepita senza peccato originale e Madre di Dio."

    Questo è un dogma di fede kikiano.

    Per i neocat duri e puri non c'è nessun bisogno del giudizio particolare di Nostro Signore.

    I neocat defunti di cui farnetica sono quelli che, già giudicati dai kikatekisti negli scrutini, li hanno superati.

    Avendoli superati, sono divenuti degli eletti adulti nella fede, per i quali il giudizio particolare è del tutto superfluo.

    Il contrario insomma del Battesimo.

    Pur istituito da Nostro Signore, quello ricevuto da cristiano della domenica vale ben poco.

    Perciò diviene indispensabile il secondo battesimo (b minuscola) nel Giordano.
    Istituito da Sankiko lavandaio, quest'ultimo è l'unico davvero valido, che lava più bianco dell'altro.

    Pensavo poi al paragone con san Francesco, convinto di dover riparare la chiesetta anziché la Chiesa. Atteggiamento umile di fronte ad una visione autentica.

    L'esatto contrario della Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen) che nella millantata visione non solo pretendeva di essere stata appellata da Maria "benedetta tu fra le donne", ma anche di aver avuto l'incarico di rifondare (!) la Chiesa.

    I due ce l'avevano proprio connaturata tanta supponente arroganza.
    Altro carisma neocat...

    RispondiElimina
  3. Così Lui viene a prendere la nostra anima per farla uno con lui e portarla in cielo con lui. Il corpo, le nostre spoglie, restano qui e le portano al cimitero, ma Cristo viene per noi. Questa è l’icona della Chiesa d’Oriente per spiegare la morte di ogni cristiano, questa è la mia e la tua morte.
    __________________________________________

    Grazie a Valentina e grazie a Lino che, per conferma, ha chesto il parere a un sacerdote teologo ortodosso e a un laico ortodosso. (a testimonianza del rigore che sempre abbiamo a cuore)

    Davvero sconvolgente questa assimilazione totale del destino del cristiano, al momento della sua morte, e quello della Vergine Maria.

    E' detto bene nel post: le parole di Kiko sono troppo chiare per essere smentite, ancora una volta non può difendersi in nessun modo.

    Osservo che, negli anni, questi sono i frutti del continuo presuntuoso identificarsi con Nostro Signore; dal "Messia abitante in me/noi" al "AscoltaMI! Il Signore TI va a dare una parola"; alla Carmen che si identifica con la Madonna nella sua "visione" a Ain Karin, a Kiko stesso che dice "io sono per voi la Vergine Maria, perchè vi gesto alla fede"...ecc. ecc.

    Ora voglio dire a tutti i pasqualoni che transitano su questo Blog per accusarci di ingiuriare gratuitamente, di parlare male del cammino a vanvera, di inventarci cose inesistenti, di essere noi mossi da "odio" immotivato, LEGGETE ATTENTAMENTE, MEDITATE E TRAETE DA SOLI LE CONCLUSIONI.

    Noi, come sempre, citiamo le fonti, documentiamo quanto affermiamo e, ultimamente, nessuno ci dà tante conferme di quanto abbiamo conosciuto direttamente, facendo per anni il cammino e decidendo di lasciarlo, che Kiko stesso....

    Non siamo noi a condannarlo, no carissimi pasqualoni, LE SUE STESSE PAROLE (di Kiko) LO CONDANNANO.

    Un ultimo dubbio mi assale:
    Anche se ha la Corona del Rosario sempre appesa alla cintola, in bella mostra, ho il fondato sospetto che il Santo Rosario Kiko non lo reciti MAI (eppure ha dato a tutti i camminanti la consegna, dalla Tappa di Loreto in poi, della recita del Rosario QUOTIDIANA), gli sarebbe bastato, infatti, recitare i Misteri Gloriosi DUE VOLTE A SETTIMANA, per farsi ritornare automaticamente in mente il IV Mistero Glorioso che recita:
    "Contempliamo l'Assunzione della Beata Vergine Maria al cielo IN ANIMA E CORPO"
    per risparmiarsi questa ennesima, temo non ultima, FIGURACCIA.

    Alla prossima!
    Pax

    RispondiElimina
  4. Siete ridicoli, carissimi fratelli delle comunità del Cammino.

    A che aspettate a rinfacciare ai vostri cosiddetti "catechisti" le boiate dette da Kiko?

    Quante altre idiozie volete farvi "annunciare" prima di aprire gli occhi sulla catasta di eresie insegnatevi da Kiko e Carmen in oltre mezzo secolo?

    RispondiElimina
  5. Ma sì, in tanto squallore facciamoci una risata!

    Mi è tornato in mente e voglio condividerlo con voi un singolare, simpatico ricordo.

    Già tanti anni fa circolava, tra i fratelli del Cammino, una barzelletta su Kiko, soprattutto fra i giovani, molto adatta all'argomento di oggi:
    __________________________________________________
    Kiko chiede un giorno ai suoi 12 Cefa di risolvergli un problema che lo tiene in ansia. Devono assolutamente acquistare un Sepolcro per lui perchè, quando morirà, vuole essere sepolto il più vicino possibile al luogo dove Gesù è stato deposto, in Terra Santa. Iniziano le difficili trattative, tutti vogliono, come sempre, accontentarlo, ma non è facile davvero, le somme di denaro richieste sono esorbitanti e, neanche con le laute e generose collette del cammino si può lontanamente pensare di riuscire a raggiungere la cifra. I 12 sono disperati, ma devono dire a Kiko che questa cosa è meglio che se la levi per sempre dalla testa.
    Si recano da lui decisi a convincerlo. Kiko li ascolta attento e con un sorriso di compatimento risponde: "Ragazzi, ma voi avete detto che il Sepolcro mi serve solo per tre giorni?"

    Sicuramente la conoscevate già, troppo famosa tra i camminanti.
    Ma oggi si riveste di vita nuova anche questa vecchia barzelletta.

    Buona giornata a tutti.

    Pax

    RispondiElimina
  6. Pax ha detto:"Davvero sconvolgente questa assimilazione totale del destino del cristiano, al momento della sua morte, e quello della Vergine Maria".

    Brava, Pax. E' stato, nel testo di Kiko, l'aspetto che mi ha convinto a diffonderla, essendo il passaggio dell'Annuncio (sic!) talmente chiaro che nessun neocat potrà accampare la confusione linguistica di uno spagnolo che, dopo cinquant'anni, ancora si esprimerebbe in itagnolo.
    Dire "Questa è l’icona della Chiesa d’Oriente per spiegare la morte di ogni cristiano, questa è la mia e la tua morte" significa equiparare l'Assunzione della Vergine Maria al destino di ogni cristiano. Allucinante! Kiko è un chiacchierone e sempre ribadisce i concetti riaffermandoli in diversi modi, come nella famigerata catechesi (poi corretta) di Kiko/Carmen sull'Eucarestia.
    Le icone, nella lettura e nei plagi di Kiko, non sono icone, non sono "porte regali" che si aprono sull'aldilà, esse operano all'inverso: Kiko sempre trasporta le cose del Cielo nell'aldiqua, mistificandole secondo la propria dottrina.
    L'eresia apportata al dogma - ebbene sì, questa è una gigantesca eresia, per i cattolici come per la Chiesa orientale!" - mi era chiara sin dalla prima lettura ma ho voluto discuterne con tre ortodossi, potendo farlo con altri cinque che mi erano stati segnalati da un mio amico anche competente, per conferma. Mi sono fermato ai primi tre tanto si sono scandalizzati.
    E ne ho discusso con Chuck, il quale è sempre stato sensibile al massimo sulle questioni relative all'iconografia eretica di Kiko. Questo perchè nel nostro approccio, anche quando siamo convinti, sempre cerchiamo conferme da chi ne sa più di noi su una materia: Non siamo pasqualoni fanatizzati.

    RispondiElimina
  7. Cito qui una parte dell'articolo di Charlie White sul Giudizio Universale secondo Kiko (tradotto da noi a questa pagina , che è molto interessante rileggere per capire meglio l'idea che egli ha del giudizio finale di Dio (e, di conseguenza, l'idea che ha insufflato, in questi decenni, in milioni di cattolici):

    Nel primo volume del Direttorio Catechetico, in una catechesi del quattordicesimo giorno, Kiko descrive ciò che succede quando un cristiano muore:
    "Per chi crede in Gesù Cristo, morire è come addormentarsi. Vai a letto e ti addormenti senza sapere quando.
    Questo è il modo in cui morirai, come addormentandoti.
    Questo è il motivo per cui la Chiesa chiama i morti «coloro che si sono addormentati nel Signore».
    Muori come addormentandoti e ti svegli nella resurrezione.
    In un istante passi da questo mondo alla gloria, anche se sono passati milioni di anni." (pag. 277)

    Trovate qualche riferimento ad un giudizio particolare o individuale?
    La descrizione del modo in cui si muore ne dà una qualche possibilità? No? Vi sorprende?

    RispondiElimina
  8. l'apostata6 dicembre 2017 12:25

    @ Valentina

    Quello che più mi indigna è l'assordante silenzio di certi alti prelati mentre Sankiko eretico straparla, come pure la passività dei presbiteri RM che tacciono di fronte alle estemporanee uscite del loro santone.

    Cos'è il munus docendi devono esserselo scordato...

    Benedetti sempre quei preti toscani che lo fischiarono in pubblico anni fa!

    RispondiElimina
  9. @ L'apostata
    Nell'Annuncio l'eresia è sconvolgente anche per un altro motivo. I quattro dogmi mariani sono connessi l'uno con l'altro. Se ne neghi uno, li hai negati tutti. In particolare, nell'Annuncio è negato nche quello dell'Immacolata Concezione, Maria priva di peccato originale, il peccato una cui conseguenza fu la morte. Ecco perché né il dogma cattolico né gli ortodossi parlano di morte, di "dormizione immortale" (la locuzione completa) i secondi.
    Equiparare l'Assunzione della Vergine Maria al destino di ogni cristiano, parlare di Assunzione omettendo quella del corpo, limitandosi a dire "e viene Cristo a prendere la sua anima e la porta in cielo, e c’è l’Assunzione della Vergine Maria" significa ribadire quello che io sostengo da tempo: Kiko è uno gnostico, ha in tedio la carne, perfino quella della Vergine Maria dalla quale l'incarnato ebbe la propria. Perciò lo gnostico che qui interviene di tanto in tanto mostra simpatie per il Cammino. Lo gnostico ha capito tutto.
    La mia impressione è che, nella sua progressiva follia narcisitica, Kiko stia tirando fuori quello in cui ha sempre creduto ma esposto finora in modo velato.

    RispondiElimina
  10. @ Lino

    Kiko sempre trasporta le cose del Cielo nell'aldiqua, mistificandole secondo la propria dottrina.

    Perfetto Lino, totalmente d'accordo, meglio che i pasqualoni restino "accovacciati nel loro angolo" continuando a tessere la pallida tela delle loro ore....come dice il Canto di Carmen 1963....e tacciano a questo giro.
    ________________

    Ma voglio mettere ancora in evidenza questo, che anche tu sottolinei, ossia il fatto che questa è una gigantesca eresia, per i cattolici come per la Chiesa orientale!
    E che questa cosa sia chiara a tutti!

    Kiko ha affermato A SOSTEGNO DELLE SUE TESI SBALLATE, questo:
    ---------
    "Per questo nell’icona della Chiesa di Oriente – che potete vedere lì in alto – si vede la Madonna che è morta e Gesù Cristo che viene e porta l’anima di Maria .
    Così Lui viene a prendere la nostra anima per farla uno con lui e portarla in cielo con lui. Il corpo, le nostre spoglie, restano qui e le portano al cimitero, ma Cristo viene per noi. Questa è l’icona della Chiesa d’Oriente per spiegare la morte di ogni cristiano, questa è la mia e la tua morte.
    Nel momento della morte della Vergine Maria vengono gli apostoli, che sono stati portati da tutte le parti del mondo, e viene Cristo a prendere la sua anima e la porta in cielo, e c’è l’Assunzione della Vergine Maria."
    ----------
    Come se non bastasse conclude:
    UGUALMENTE, quando moriamo, Cristo viene per noi....questo afferma Kiko.

    Ossia Kiko, tira in ballo l'iconografia orientale per dare credibilità alle sue teorie bislacche, e tu hai fatto bene a procurarti, a sostegno di quanto affermi, pareri autorevoli, perchè non si può giocare con le parole.

    Voglio segnalare questo articolo:
    http://www.30giorni.it/articoli_id_23181_l1.htm

    La dormizione della Theotokos (Approfondimenti mariologici su vita, morte e risurrezione)
    di sua santità Bartolomeo I
    ----------
    "A eccezione di Tommaso, tutti gli altri – compreso l’apostolo Paolo – si ritrovarono al suo capezzale. Al momento della sua morte, Gesù Cristo discese per portare la sua anima in cielo. Dopo la sua morte, il corpo della Theotokos fu portato in processione per essere deposto in una tomba vicino al Giardino del Getsemani; quando l’apostolo Tommaso arrivò tre giorni dopo e volle vedere il suo corpo, la tomba era vuota. L’assunzione corporea della Theotokos fu confermata dal messaggio dell’angelo e dall’apparizione di lei agli apostoli, tutte cose che riflettono gli avvenimenti relativi alla morte, sepoltura e risurrezione di Cristo."
    ----------
    N.B. queste sono le parole di sua santità Bartolomeo I, patriarca ecumenico di Costantinopoli, sulla dormizione di Maria Vergine.

    Dunque Kiko non può dire che, rifacendosi all'iconografia orientale, parla dell'Assunzione in cielo come di Gesù che viene a prendere l'anima soltanto di Maria, perchè lo stesso sua santità Bartolomeo I parla espressamente di
    "assunzione corporea della Theotokos".

    CONTINUA

    Pax

    RispondiElimina
  11. CONTINUAZIONE

    Ma di cosa discutiamo?

    E poi, questa mania di ripetere sempre che l'iconografia orientale, a cui il grande artista Kiko Arguello si rifà, è catechetica, mentre l'arte occidentale dell'epoca del rinascimento è un orrore che non si può guardare!...poi almeno fosse, nelle sue creazioni, un minimo fedele ai canoni dell'iconografia orientale, che stravolge ogni volta anche quelli, dipingendo le sue eresie e dando loro una forma visibile!

    Dunque, Kiko ha detto una cavolata assoluta, da qualunque parte la si guardi.

    Il racconto è chiaro: Tommaso ritorna e vuole vedere il corpo di Maria - racconta il patriarca - si apre la tomba e..il corpo non c'è più e l'ASSUNZIONE DI MARIA COL SUO CORPO fu confermata anche da apparizioni agli apostoli, sottolinea il Patriarca, oltre che dal messaggio dell'angelo.
    E Tommaso, formidabile testimone della Resurrezione di Nostro Signore nella sua stessa carne, diventa testimone della totale partecipazione della Madre al destino del Figlio.
    Ora Maria è risuscitata, il suo corpo sarà da qualche parte, dove se non dov'è il Figlio risuscitato.
    Egli Asceso al cielo (Unico che ne era disceso).
    Ella Assunta in cielo, per la Chiesa Cattolica in ANIMA e CORPO.
    Meraviglioso dogma della fede.

    Che poi, ogni volta che parla, Kiko deve fare riferimento alle Icone ortodosse piuttosto che al Talmud ebraico, questo è un problema suo, che farebbe bene a risolvere presto, considerato che la fase fondativa della sua creatura è compiuta da un pezzo e visto che il suo e di Carmen ITINERARIO è un PERCORSO DI FORMAZIONE CATTOLICO adatto ai tempi odierni (G.P.II).
    E dai Kiko arriva al compimento di tutto, è quasi ora, sono 50 anni che tergiversi per la miseria!

    Ma quanta pazienza dobbiamo tenere ancora?

    Pax

    RispondiElimina
  12. @ Valentina
    No, non ne trovo. Trovo la totale assenza di quello che disse Pio XII nella COSTITUZIONE APOSTOLICA MUNIFICENTISSIMUS - LA GLORIFICAZIONE DI MARIA CON L'ASSUNZIONE AL CIELO
    IN ANIMA E CORPO: "Ma per legge generale Dio non vuole concedere ai giusti il pieno effetto di questa vittoria sulla morte se non quando sarà giunta la fine dei tempi. Perciò anche i corpi dei giusti dopo la morte si dissolvono, e soltanto nell'ultimo giorno si ricongiungeranno ciascuno con la propria anima gloriosa": il ricongiungimento è limitato ai giusti, giudicati tali.
    Per la morte di Maria, morte citata due volte nell'Annuncio di Avvento più una terza nella similitudione con quella dei cristiani, a Kiko andrebbe chiusa la bocca con la promulgazione del dogma nella Costitu<ione citata:

    "Che se questa somma liberalità e piena armonia di grazie dalla chiesa furono sempre riconosciute e sempre meglio penetrate nel corso dei secoli, nel nostro tempo è stato posto senza dubbio in maggior luce il privilegio della corporea assunzione al cielo della vergine Madre di Dio Maria.
    Questo privilegio risplendette di nuovo fulgore fin da quando il nostro predecessore Pio IX, d'immortale memoria, definì solennemente il dogma dell'immacolata concezione dell'augusta Madre di Dio. Questi due privilegi infatti sono strettamente connessi tra loro. Cristo con la sua morte ha vinto il peccato e la morte, e sull'uno e sull'altra riporta vittoria in virtù di Cristo chi è stato rigenerato soprannaturalmente col battesimo. Ma per legge generale Dio non vuole concedere ai giusti il pieno effetto di questa vittoria sulla morte se non quando sarà giunta la fine dei tempi. Perciò anche i corpi dei giusti dopo la morte si dissolvono, e soltanto nell'ultimo giorno si ricongiungeranno ciascuno con la propria anima gloriosa.

    Ma da questa legge generale Dio volle esente la beata vergine Maria. Ella per privilegio del tutto singolare ha vinto il peccato con la sua concezione immacolata; perciò non fu soggetta alla legge di restare nella corruzione del sepolcro, né dovette attendere la redenzione del suo corpo solo alla fine del mondo. Che se questa somma liberalità e piena armonia di grazie dalla chiesa furono sempre riconosciute e sempre meglio penetrate nel corso dei secoli, nel nostro tempo è stato posto senza dubbio in maggior luce il privilegio della corporea assunzione al cielo della vergine Madre di Dio Maria".

    Fonte per i neocat (che evidentente non l'hanno mai letta o la rifiutano, altrimenti come i preti toscani avrebbero fischiato Kiko):
    http://w2.vatican.va/content/pius-xii/it/apost_constitutions/documents/hf_p-xii_apc_19501101_munificentissimus-deus.html

    RispondiElimina
  13. l&#39;apostata6 dicembre 2017 14:34

    ai piccoli neocat in buona fede

    Dalle documentate idiozie eretiche anzidette -dimostratesi in contrasto con l'insegnamento della Chiesa!- pronunciate dal signor trettre dottor (h.c.) arruffapopolo Arguello discende che:

    1-Sankiko ciarlatano ha mentito quando millantava e millanta di parlare sempre per ispirazione divina;

    2-Sankiko ciarlatano ha mentito e mente quando racconta che anche i kikatekisti in quanto tali "hanno lo spirito" (s minuscola) il discernimento sulle vostre vite e parlano per ispirazione.

    Se fosse vero non andrebbe contro l'insegnamento della Chiesa cattolica.

    Perciò mente.

    Se mente è un adepto del padre della menzogna, cui palesemente si ispira.

    Ovvero: siete finiti in una setta eretica. Se veramente siete in buona fede mandate la baracca neocat a farsi friggere e rivolgetevi con fiducia ad una normale parrocchia per cristiani della domenica. Vi sorprenderà il bene che vi troverete.

    In caso contrario, buona decima e buon bagno di fango.

    RispondiElimina
  14. Comincia ad essere vecchio. Se non lo sostituiscono, ovvero se non si sostituisce da solo, continuerà a fare molti scivoloni.

    Romano Apostolico

    RispondiElimina
  15. Scivoloni che stanno leggendo in molti. Questo, in particolare, è uno scivolone di negazione dei dogmi, negazione che appena un po' di anni fa avrebbe fatto scattare la scomunica.
    Lo stanno leggendo in molti perché, come sempre, gli articolo di Chuck sono pubblicati in JungleWatch e Jungle Watch riceve più di un migliaio di contatti al giorno, da Guam come dagli Stati uniti, dal Giappone, dall'Italia e... dal Vaticano.
    http://www.junglewatch.info/2017/12/the-assumption-according-to-kiko.html

    RispondiElimina
  16. "Kiko descrive ciò che succede quando un cristiano muore:
    "Per chi crede in Gesù Cristo, morire è come addormentarsi. Vai a letto e ti addormenti senza sapere quando.
    Questo è il modo in cui morirai, come addormentandoti."
    ---
    Questo è pazzo!

    Personalmente pur ritenendo di aver Fede, ho una fottuta paura della morte!

    Guai se non fosse così!

    RispondiElimina
  17. Ma è esattamente quello che ci auguriamo: l'applicazione del proverbio "la bugia ha le gambe corte". In altre parole, il Cammino viene danneggiato dalla nuda e cruda verità dei fatti.

    RispondiElimina
  18. Dalle parole pronunciate sembra proprio che Kiko si riferisca all'assunzione della sola anima.
    Oppure, visto che l'anima era già in Paradiso, voleva parlare di dell'assunzione del corpo senza anima.
    Invece l'Assunzione avvenne in anima e corpo!

    Voglio essere benevolo: può darsi che Kiko non intendeva essere eretico, ma poiché l'eresia risulta anche scritta, cioè non è stata corretta rispetto al discorso fatto a braccio, c'è da supporre che ne sia convinto. Esattamente come i fanno i PROTESTANTI.

    In tal caso, cioè se in buona fede, Kiko risulta essere un assoluto ignorante.
    Zero in catechismo e si autoproclama il catechista dei catechisti?
    Significa che lui interpreta da solo la Parola di Dio, senza alcun bisogno della Chiesa.
    Il suo è puro fondamentalismo. Un'ERESIA, appunto.
    Quello che dice sulla sua ubbidienza alla Chiesa non conta: contano i FATTI

    RispondiElimina
  19. Anche il fatto di fare catechesi del cammino alla chiesa patriottica cinese (di fatto una chiesa dello stato comunista), in un momento molto delicato nei rapporti tra Chiesa Cattolica e governo cinese, è stato detto alla presentazione del libro di Carmen senza nessuna cautela.

    Romano Apostolico

    RispondiElimina
  20. Kiko parla tanto di annuncio (di Avvento, Quaresima, ecc.) e poco di santità personale.
    Cioè: si può annunciare ed essere dei debosciati, non importa, tanto è la comunità che è santa.
    Altra eresia: la comunità santa (la Chiesa, non il Cammino) richiede la santità personale!

    Questo fanatismo per l'annuncio gridato mette ancora più in risalto la DISTANZA che c'è tra PAPA FRANCESCO e il Cammino.

    E' un fatto che, forse per una forma di diplomazia verso le altre religioni e i lontani, il Papa sembra allergico alla parola ANNUNCIO, mentre basa tutta l'azione missionaria della Chiesa sulle opere.
    Ma non opere quali: sono itinerante, ho 12 figli, ho venduto casa per donarla a Kiko, ubbidisco ciecamente ai miei catechisti, eec.
    Ma opere come: mia nonna stava male e l'ho assistita, di fronte a un'ateo non mi sono dimostrato aggressivo né provocatorio, sono stato insultato e ho lodato Dio, ecc.

    Può anche essere che il Papa esageri nel suo zelo a favore del dialogo, è comunque una scelta pastorale, ma è un fatto che col Cammino, questo Papa, ci azzecca poco.
    E chissà, forse ha in riserbo qualche sorpresa...

    RispondiElimina
  21. "le Immagini sono similissime alle Lettere; la disposizione e l'alloggiamento delle Immagini alla Scrittura" recita un detto attribuito a Cicerone.

    Con questa citazione, invito i lettori a confrontare l'icona di Kiko con quella mostrata prima dei miei commenti. La differenza introdotta da Kiko non può essere casuale ed è perfettamente in linea con quanto affermato nell'Annuncio: Gesù, con la figura dell'anima della Vergine Maria tra le mani, si gira nell'atto di allontanarsi e guarda il corpo della Madre con un volto rattristato, come se stesse per congedarsi.
    Ben differenti sono le icone orientali, dove Cristo sta ritto davanti alla Madre e niente lascia immaginare che ne lasci il corpo sul catafalco. D'altra parte, nella Chiesa ortodossa la dormizione è definita con locuzione più completa "Dormizione immortale" (athánatos koimesis); sarebbe un ossimoro assurdo, se non un eternare la morte, considerare la dormizione di Maria quale morte, perché si leggerebbe "morte immortale" o "eterna morte" come in una poesia di Quasimodo.
    Qui un'altra icona non eretica: http://www.reginamundi.info/Icone/dormizione.jpg

    Quindi, per concludere: la morte di Maria nella Chiesa ortodossa è un sonno profondo e come tale è celebrato sia dalla Chiesa ortodossa sia dalla Chiesa cattolica di rito bizantino. Gesù non si gira e va via con l'anima di Sua Madre tra le mani, lasciandone il corpo alla morte.

    RispondiElimina
  22. Fare le catechesi alla chiesa patriottica cinese è un fatto molto grave. Vuol dire legittimare quella struttura, e quello che fa.

    Ma quello che interessa Kiko e' poter espandersi, trovare un altro trofeo da esibire: "il Cammino dopo il dialogo con gli ebrei converte anche la chiesa patriottica cinese".

    La domanda mi nasce spontanea: "ma perché prima di creare dialogo con ebrei e cinesi, Kiko non instaura un DIALOGO VERO con il resto dei cattolici? Non sarebbe una priorità maggiore?"

    La chiesa patriottica cinese poi non a caso ha contatto il cammino.... I simili si cercano...hanno riconosciuto nel cammino quel "carisma" dittatoriale, quella tecnica del lavaggio del cervello, a loro molto cara. Unito anche quell'assenza assoluta di spirito critico, la negazione di qualsiasi forma di dissenso, l'adesione assoluta a quello che dice il leader.

    Insomma hanno esattamente le stesse metodologie è più che chiedere catechesi faranno un gemellaggio!

    EX-NC-???

    RispondiElimina
  23. In un testo di formazione per insegnanti che lessi tempo fa c'era scritta 1 frase che io non condivido per niente: "il metodo è più importante dei contenuti" .

    Evidentemente la pensa così quella gerarchia della Chiesa che continua a permettere la predicazione di Kiko nel mondo, che gli permette di definire CATTOLICHE affermazioni e pratiche che palesemente non lo sono.

    Per chi è cattolico, semplicemente, senza bisogno di essere esperto di teologia o iconografia .. qsti dipinti e le affermazioni di Kiko sull'assunzione di Maria, la morte, il giudizio universale .. neanche meritano di ragionarci sopra .. sono semplicemente stupide.

    (non lo sarebbero invece e avrebbe senso ragionarci sopra se chi le fa si dichiarasse NON cattolico)

    Quindi quegli ecclesiastici preposti a valutare queste cose (ma è poi vero che esistono dei "dicasteri appositi" per valutarle o è solo 1 frase che dicono i sacerdoti e i vescovi che vogliono "scaricare il barile" e nn affrontare la questione?) ritengono, più importante dei contenuti, il fatto che il CN sia influente in certi ambiti, attiri gente (per quanto stiate tutti dicendo che esso è indebolito .. le catechesi continuano a farle, preti NC diventano parroci - come capitato pochi giorni fa in un paese qua vicino - quindi sempre nuove persone rischiano di cadere in qsto FINTO itinerario di formazione cattolica ) .. x non pensare di peggio, cioè che lo appoggino per tornaconto personale.

    Invece sembra che per Kiko (e ciò non me lo spiego) i contenuti diventino sempre più importanti rispetto al "metodo" che, da tanti anni consolidato, non richiede più per lui nessuno sforzo.

    Come in diversi avete osservato, pare che stia meno attento a dire cose che potrebbero essere facilmente contestate, che si senta più "libero" di esprimere quello che pensa realmente sulla fede cristiana.

    Sarà la mancanza di Carmen che curava le "pubbliche relazioni" coi poteri ecclesiastici e forse sapeva gestire in modo più intelligente la sua "creatività" .. sarà che con l'avanzare dell'età diminuiscono i freni inibitori ..
    Comunque io non capisco che bisogno c'è da parte sua, che ha da un pezzo raggiunto il suo obiettivo di comando e che continua a essere leader indiscusso nella sua organizzazione , di creare dei "contenuti alterati" della fede cattolica quando il suo chiaro proposito è sempre stato, ed è di avere il massimo aggancio ed appoggio possibile da parte della Chiesa ... così facendo, non rischia di esagerare e di essere abbandonato anche da quei cardinali e vescovi che ora lo sostengono ma potrebbero pensare di rischiare troppo a continuare a farlo? Non rischia così di perdere il suo "impero" ?

    CONTINUA


    RispondiElimina
  24. CONTINUA

    Voi tutti NC che lo seguite, credete, obbedite, servite ... lo sapete vero che il suo solo obiettivo è di essere un BOSS con POTERE assoluto sulla VITA delle altre PERSONE a lui SOTTOMESSE ?

    Non dite che non lo sapete .. non riesco a crederci ....

    Voi tutti NC che seguite, credete, obbedite, servite i "vostri" catechisti ... lo sapete vero che il loro solo obiettivo è lo stesso di Kiko, solo riprodotto più in piccolo?

    Non dite per favore che i vostri catechisti NON sono così .. usate gli occhi, le orecchie e la ragione ... e abbiate il coraggio di farvi un
    "auto-questionario" :
    "qual'è il vero motivo per cui resto nel cammino? " ;
    "In base a quello che ho risposto alla prima domanda, come desidero agire: continuare o allontanarmi da esso?"

    La risposta nn può che essere una di queste tre:

    - risposta già preconfezionata acquistabile presso qualunque
    "rivendita autorizzata" NC (catechesi di scrutini, inizio corso, annunci nei tempi liturgici, visite dei catechisti alla comunità ..): "il cammino ha cambiato la mia vita, prima era uno schifo, ma il Signore non ha avuto schifo dei miei peccati e ora ho trovato la felicità nell'abbracciare la mia croce", quindi "continuo";

    - "voglio anch'io la mia fetta di torta .. sopporto di farmi umiliare e comandare, di disprezzare e sotterrare i talenti che Dio mi ha dato .. sopporto pazientemente in attesa di raggiungere anch'io la mia piccola postazione di potere (dove avrò poi il diritto a mia volta di maltrattare e decidere io sulla vita di altri)", quindi "continuo";

    - " O Signore .. cosa ho fatto!
    Mi sono lasciato ingannare, mi sono sbagliato, pensavo di essere io a non aver capito bene .. ma mi accorgo che qui mi stanno trasmettendo parole che non sono la Tua Parola, che intristiscono la mia anima, smorzano i miei propositi di bene, affievoliscono il mio DESIDERIO di Te ", quindi
    "mi allontano da qui ".

    Fratelli NC, accogliete questo modesto "annuncio" di AVVENTO di una cristiana come voi, peccatrice come voi, ma che ha capito che tutto ciò che sminuisce la "persona umana" e la considera "fango" e le nega l'esercizio della libertà di coscienza NON può venire da Dio.

    Chiedete a Lui LUCE nei Sacramenti e nell'Adorazione Eucaristica .. semplicemente guardatelo e lasciatevi guardare .. la Sua risposta verrà nel CUORE, .. non ascoltate voci estranee ... Se ci fate attenzione, vi accorgerete che il vostro cuore NON riconosce le voci di questi "mercenari" (anche se li avete vicini sempre, da tanto e la loro voce è nota al vostro orecchio, sono ESTRANEI, non vi aiuteranno nel momento del VERO bisogno) , ma sa riconoscere quella del Buon Pastore.

    "Adorare ci ricorda: siamo guardati e Dio ci guarda perché ci trova infinitamente interessanti ..
    Il primo effetto che si realizza è che diventiamo amabili per noi stessi. Quando non ci sopportiamo, quando la delusione nostra che abbiamo su di noi, quando l'insoddisfazione sembrano prendere il sopravvento, forse il Signore ci sta dicendo: 'ma tu ti guardi con il tuo sguardo!
    Adora, contempla, ascolta e scoprirai una bellezza che è in te ma non viene da te: è la bellezza con cui io ti guardo e io ti guardo per darti quello che sono' . "
    (mons.Giorgio Sgubbi 09/05/2015)

    grazie
    Roberta

    RispondiElimina
  25. C'è da tener conto di una cosa, non tutti i catechisti riportano FEDELMENTE quello che dice Kiko: C'é chi omette, c'é chi smussa, c'é chi altera.
    Per questo ci sono dei NC che non hanno la reale percezione dei messaggi non-cattolici presenti nel cammino.

    Sarebbe interessante avere dei feedback per capire nelle varie zone come questa catechesi di Maria e' stata realmente riportata.

    Saluti

    EX-NC-???

    RispondiElimina
  26. Scusate se invece di parlare direttamente delle stupidaggini dette da Kiko riguardo all'Assunzione di Maria, lo faccio "indirettamente" attraverso un confronto ..

    desidero condividere con voi le riflessioni di un uomo di grande fede, che viveva la sua maturità di uomo e di cattolico proprio quando fu proclamato questo dogma.

    " oggi, dopo che la santa figura del Papa mariano PioXII ha proclamato solennemente il Dogma dell'Assunta, il 1° novembre dell'anno santo 1950, ci sentiamo esultanti. La Nostra Signora, la Nostra Donna, la mia Donna, la Madonna è in cielo anima e CORPO.
    Ma noi non possiamo ringraziare degnamente il Signore. Le nostre parole sono povere; ma questa Signora ce le fornisce, facendole scendere verso di noi dalle sue purissime labbra.
    'Magnificat anima Mea Dominum'
    Poesia, profezia, preghiera, lode, teologia, sapienza, grazia, amore sono in questo inno composto dalla Madre di Dio. .. è la visione dell'opera di Dio nell'universo e fra gli uomini, è la visione della storia e della redenzione compiuta dal Figlio di Dio, Suo amatissimo Figlio e Signore.
    L'universo intero ha desiderato guardare il volto del suo Dio e ora ad una creatura umana, PERSONA e ANIMA e CORPO umano è concesso vedere la gloria dell'Eterno. È una creatura, è più che una creatura, 'termine fisso d'eterno consiglio..' ..
    Maria è la PRIMA PERSONA UMANA che entra lassù nel Paradiso e vi entra come sovrana, come innamorata e innamorante di Dio ...

    CONTINUA

    RispondiElimina
  27. CONTINUA

    La Fede NULLA ci dice sulla MORTE di Maria. È dolce pensare che la vera morte di Maria sia avvenuta nello stesso istante della morte di Gesù.
    Morte non visibile, non constatabile da occhio umano; il suo cuore si è spezzato con quello del Figlio suo ai piedi della Croce: la morte più tragica di persona creata.

    Si rifletta bene che Maria è la persona creata più PERFETTA di tutti gli esseri: Gesù ha solo persona divina.

    Al vertice dell'universo c'è la persona di Maria, anello di CONGIUNZIONE fra la terra e il cielo. Questo purissimo giglio, perfezione di tutti i fiori, ricca di ogni dolcezza, NON poteva morire, altrimenti, sia pure per poco tempo, il creato sarebbe stato privo della Sua Persona.

    Maria Assunta in cielo: è la festa della MATERIA. È per noi la conferma della PROMESSA di Cristo che ci risusciterà nell'ultimo giorno.

    Com'è bello sapere che la nostra Madre è già lassù, senza che il suo IMMACOLATO CORPO abbia MAI conosciuto la corruzione.

    Con questo trionfo, la potenza delle tenebre è completamente schiacciata come nella prima promessa dell'Eden.

    MAI il demonio ha potuto qualche cosa contro Maria. Immacolata, Madre di Dio, Vergine purissima, Assunta.

    Ne' il peccato originale, né minima possibilità di imperfezione o di colpa, né ombra di CORRUZIONE mortale l'ha mai sfiorata.
    Maria è la sempre totalmente vittoriosa.

    Se anche per assurdo le creature umane andassero completamente perdute, se anche nelle mani di Satana fossero cadute tutte le opere di Dio, basterebbe la gloria e la PUREZZA di Maria per dare a Lui una GLORIA superiore a quella dell'universo e degli angeli insieme."
    (Servo di Dio Enrico Medi "In faccia al mistero di Dio")
    ---------------
    È evidente non solo la diversità di contenuto circa l'Assunzione in "Anima e corpo" ma anche nell'esaltazione della Madonna rispetto alle altre creature in quanto Immacolata concezione (altro che "questa icona rappresenta la morte di tutti noi" !) .. inoltre a me pare molto evidente e bello da notare il
    " rispetto " verso la Madonna e l"affermazione del suo ruolo CENTRALE nell'opera di Redenzione del Signore ... aspetti trascurati da
    Kiko .. quasi La volesse rendere "una come noi" (e per 1 certo verso lo è, in quanto creatura, madre nostra , esempio da seguire, avvocata a cui fiduciosamente rivolgersi .. ma non è in questo senso che intende Kiko) ... per non averne paura, quasi a renderla "inoffensiva" ..

    Non è che forse teme di essere "schiacciato" ?

    Roberta

    RispondiElimina
  28. Visto che domani è la festività dell'Immacolata, invito i fratelli del Cammino a leggere questa breve omelia di un sacerdote evidentemente cattolico allo scopo di capire quali sono alcuni dei tesori della Chiesa che il Cammino vi nasconde impedendovi di beneficiarne.

    Poi, cari fratelli, confrontateli con le patetiche omelie (laicali e presbiterali) che sentirete sciorinare in comunità stasera, e riflettete sulle differenze abissali.

    E riflettete su quanto sia inutile tutta quella vostra messinscena comunitaria di esperienzialismo dei miei stivali e biblicismo d'accatto, fondamentalmente fine a sé stessa e all'idolatria per i «nuovi falsi profeti» Kiko e Carmen, degni agenti del demonio (quello vero, non la mascotte portasfortuna del Cammino).

    RispondiElimina
  29. Cercavo di trovare qualcosa su internet, ma un po' per il poco tempo un po'perché con solo lo smartphone a disposizione la ricerca risulta complicata, non sono riuscita a trovare ciò che cercavo. Ricordo, se non sbaglio, che Kiko descrisse la morte di Carmen come ha descritto la morte di Maria. Qualcuno, più bravo di me, ricorda o riesce a trovare qualcosa?

    Frilù

    RispondiElimina
  30. "Si rifletta bene che Maria è la persona creata più PERFETTA di tutti gli esseri: Gesù ha solo persona divina. "

    Roberta, giusto per essere pienamente corretti e cattolici, la Santissima Madre di Dio ebbe la natura umana (parlerei più di natura che di persona, per non confondere il termine con le Tre Persone Divine) ma fu esentata sin dalla nascita dal peccato originale e preservata per grazia divina da ogni peccato durante tutta la Sua vita, pur essendo stata certamente esposta anch'essa alle tentazioni (se lo fu Gesù, di certo lo fu anche la sua Madre Immacolata).
    Cristo è differente perché ha in Sé entrambe le nature umana e divina, coesistenti e complete. Essendo venuto sulla terra in un corpo fatto di carne mortale, anche se concepito senza macchia di peccato, Egli acquisì in tutto la nostra natura, salvo che nel peccato e il suo corpo si può dire certamente che fu creatura, benché Egli essendo Dio fu redentore di Maria e la sua carne nacque già redenta dal peccato originale

    RispondiElimina
  31. C`è un kikos che sta spammando l'area commenti come un ossesso fuori di sé. Soliti frutti del Cammino e delle sue false concezioni

    RispondiElimina
  32. Imprecare, giudicare, maledire e mandare all'inferno è evidentemente parte della loro liturgia, specie nelle solennità...

    RispondiElimina
  33. Grazie Tripudio, per tutte le stupidaggini e i commenti inutilmente provocatori che, sono sicura, ci risparmi.
    E mi chiedo: non c'è proprio nulla da dire per giustificare Kiko? Tutti i neocatecumenali credono che la loro morte sarà come l'assunzione in Cielo di Maria, cioè dell'unica creatura umana che non poteva essere toccata dalla morte perché indenne dal peccato originale?
    Ma si parla, nel cammino, di peccato originale? O è stato abolito, come lo è stato in tutte le confessioni protestanti che si rispettino?

    RispondiElimina

  34. Per collegarmi alla domanda di Valentina, segnalo qsto breve articolo .. di cui riporto un passo:

    "L'Immacolata Comcezione si è rivelata subito un dogma scomodo, e lo è tuttora, perché ci mette davanti agli occhi un fatto, un'evidenza che la modernità e la cultura contemporanea ha sempre rigettato: il mistero del peccato originale."

    http://lanuovabq.it/it/immacolata-concezione-un-dogma-scomodo

    Roberta

    RispondiElimina
  35. Ringrazio ancora Lino che ci ha consentito di prendere visione dell'Annuncio di Kiko.

    Mi interessa riportare questa breve parte dell'Annuncio di Avvento 2017, unico punto in cui Kiko parla dei suoi problemi di salute, che gli hanno impedito di portare avanti la Convivenza Mondiale di itineranti, per cui, dopo solo due giorni, sono stati rimandati a casa tutti quelli che si erano radunati, per il grande evento, a Porto Sano Giorgio, con i disagi che ognuno può immaginare.

    Dice Kiko:

    "Il 25 gennaio faremo una convivenza mondiale per preparare l’incontro per i 50 anni del Cammino con il Santo Padre. Dobbiamo dire che abbiamo fatto una commissione per accogliere le richieste e dovete cominciare a telefonare per dire il numero dei fratelli che vengono, anche per il problema dei pullman e vedere come organizzare gli spazi per i fratelli per lingue. Tutto questo ci chiede di muoversi il più presto possibile.
    Sto facendo anche una nuova sinfonia, spero di poterla offrire al Papa e a tutti voi in quella occasione. Stiamo vedendo a che ora sarà conveniente che venga il Santo Padre. Faremo prima la sinfonia, con tutti i musicisti, e dopo dobbiamo presentare le comunità che il Papa invierà in missione, communitates in missionem, non solamente di Roma ma del mondo intero.
    Mario mi ricorda che abbiamo fatto la presentazione del libro di Carmen “Diari 1979-1981”......"

    Questo è tutto.
    In genere Kiko si dilunga nei racconti che lo riguardano.

    Ci fa riflettere che immediatamente prima abbia detto solo:
    "Coraggio, fratelli! Sono stato malato e spero che ancora per qualche anno possa continuare con voi. Non so ancora per quanto tempo, non molto, credo, quello che Dio vuole." QUESTO E' TUTTO!

    Non un cenno a cosa ha avuto.
    Non un cenno alla Convivenza saltata.
    Non un cenno a quando e come recupererà il "lavoro di governo" che aveva riservato alla Convivenza annullata, e se lo farà mai più.
    Pare che quella che annuncia, per il 25 gennaio, sia altra cosa: preparazione della Celebrazione per i 50 anni del Cammino con Papa Francesco e invio "communitates in missionem". Punto.

    Non aggiungo altro.
    Pare che Kiko fosse intenzionato a rinforzare alcune equipe di itineranti, ormai vecchiotte o i cui capo equipe sono passati al cielo con Carmen.
    Oltre all'annuncio che fa da sempre, SENZA MAI ATTUARLO, di andare a stravolgere un poco tutto: cambiando equipe, spostando di zone, muovendo tutto sulla dinamica e portentosa Merkabà....Carro di fuoco....ad ogni parte...!

    Notizie. Un poco più difficile è capire la ratio di tutto questo.

    Pax

    Pax

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.