sabato 16 dicembre 2017

SanCarmen Photoshoppata SanHernàndez

Ottimo photoshopping, fratelli del Cammino, un lavoretto davvero professionale.



Rinviamo ad un'analisi pubblicata da Chuck White per altri dettagli.


73 commenti:

  1. Allucinante! L'immagine con le mani giunte pessimamente "fotoshoppate" sta nei "Diari 1979-1981" fatti pubblicare da Kiko Arguello: http://www.neocatecumenale.altervista.org/sito-web/images/carmen.jpg
    Non si venga, quindi, a riferire che chissà quale neocat ha arbitrariamente mistificato la foto: i grafici dell'editore certamente se ne sarebbero accorti, tanto il lavoro è malfatto.
    Siamo alle solite: sono capaci di falsificare la verità perfino di una fotografia. Dovessi definire il CNC con una sola parola, lo definirei "Menzogna".

    RispondiElimina
  2. Che vergogna, fratelli del cammino. Ma voi che era una foto falsa lo sapevate già. Solo che per il cammino siete disposti a mentire pure a voi stessi.
    I miei ex fratelli hanno il santino di Carmen sul comodino.... Una bugia con cui "pregare" tutti i giorni.
    Era talmente impossibile trovare una foto di Carmen in preghiera con le mani giunte che avete dovuto fabbricarla!
    Sfido chiunque a ricordarsi Carmen in ginocchio con le mani giunte davanti al crocifisso o al Rosario o meglio ancora al Tabernacolo

    RispondiElimina
  3. Comincio a pensare che "lassù" si siano stufati e stiano annebbiando il cervello ai leader del CNC, più di quanto non fosse già confuso. Nei tempi dei social forum, dove le immagini viagggiano più delle parole, era da prevedersi che il fotoshop sarebbe stato scoperto.
    E anche considero la foto falsificata sulla copertina dei "Diari" un segno: se già la copertina è falsa, cosa c'è di vero dentro?

    RispondiElimina
  4. Adesso ho capito PERCHÉ Kiko ha tanto lavorato (bucando pure il foglio di carta) per fare un ritratto, fra l'altro senza mani, per la copertina dei Diari!
    Perché sapeva che la fotografia era stata così ampiamente elaborata da risultare un falso. Come sempre, la sua matita serve a coprire grandi menzogne.

    RispondiElimina
  5. @ Valentina
    Certo che lo sa! La foto che porta in giro per il mondo (linko di seguito una schermata del video proiettato nell'annuncio 2017, con i viaggi di Kiko in Cina e in India) la tagliano alla giusta altezza per non mostrare le mani taroccate!
    https://i.imgur.com/R4786k4.png

    RispondiElimina
  6. Giustamente, per l'attentata canonizzazione di una falsa santa, non si poteva cominciare che con una falsa immagine "devozionale".

    È la spiritualità della menzogna, ragazzi!

    RispondiElimina
  7. P.S.
    Vista la schermata su linkata, scommettiamo che nelle prossime stampe dei "Diari" la foto in copertina sarà sostituita? ;-)
    Sospetto che il problema (problema per il CNC, naturalmente) sia sorto proprio per mostrare nella copertina dei Diari una Carmen - R.I.P, ma pare proprio che sia Arguello a non volere che riposi in pace - orante, meditativa, in preghiera.

    RispondiElimina
  8. A titolo di cronaca, il riquadro col confronto tra le due immagini e il breve commento non sono miei ma mi sono stati inviati. Non voglio papparmi meriti altrui (non sono mica Kiko!).

    RispondiElimina
  9. Sempre più il cammino adotta il metodo comunicativo della "doppia verità": quella becera, alterata quando non falsa per il popolino neocat, quella stilosa ed attenta a non farsi cogliere in fallo degli Statuti.
    In un unico foglietto di carta lucida, la sovracopertina dei Diari di Carmen Hernàndez, ci sono due grossi imbrogli grossolanamente corretti: sul fronte, il ritratto che Kiko fa di Carmen partendo dalla foto revisionata, e non da quella normale, più simile ai volti squadrati ed inespressivi della sua prima stagione artistica; sul risvolto, la dizione corretta della lettera di ringraziamento del papa per i Diari, però omettendo la frase con il richiamo all'obbedienza.
    Chi mistifica, non sarà mai in grado di tornare alla verità, se non ammettendo l'imbroglio.
    Dice un proverbio popolare: è peggio il rattoppo dello strappo.

    RispondiElimina
  10. Cari fratelli del Cammino, riflettete:

    per scrivere "Carmen ora pro nobis" i vostri capi hanno photoshoppato le mani.

    Dunque sono convinti che Carmen non pregava mai.

    E non avevano a disposizione neppure una foto di Carmen inginocchiata in preghiera (non dico davanti al Santissimo, so bene che questo è impossibile).

    Magari nella prima versione del santino avevano scritto «non serviam», ma poi si sono resi conto che quell'espressione in latino era troppo chiara. Così hanno cambiato e hanno scritto «Carmen ora pro nobis».

    RispondiElimina
  11. Valentina,
    quando regaleranno il libro al Papa, il Papa chiederà che fine ha fatto la frase sull'obbedienza e loro risponderanno: "uh, c'è stato un errore tipografico, anzi, un errore del computer, anzi..."

    A quel punto interviene qualche Grosso Super Catechista™ sorridente a dire con voce melliflua: "santità, ma quella frase sull'obbedienza lei non l'ha mai scritta!"

    RispondiElimina
  12. Sono ridicoli ma, per chi li conosce, sa che nei vertici si annida nepotismo e molta arroganza, unita a poca sapienza cristiana. Per questo poi se ne escono con questi sfondoni; ma tutto fa parte del loro "cammino", del resto.

    Nel corso dei prossimi anni io prevedo che si ridurrà sempre di più in termini numerici, rimarrà solo cosa per i "figli di", saranno pochissimi i neocat dell'ultima ora; perciò debbono sperare di avere cariche in Vaticano, per preservare un pò di potere.

    RispondiElimina
  13. Mi permetto un leggerissimo off-topic per segnalare un'interessante pagina di elogio a papa Francesco. Come per il santino photoshoppato, "fate girareeeh!" nei social network. ☺ ☺

    RispondiElimina
  14. Questa di Papa Francesco noon l'ho ben capita! Per le foto rifatte di Sora Carmen direi che sono riusciti in un'impresa! Rendere le foto originali della Santa-Hernandez caricature delle foto rifatte....alla Forattini. Pax

    RispondiElimina
  15. Proponiamo ai fratelli del Cammino questo aggiornamento delle Litanie per SanCarmen, visto che ogni volta che pregheranno sul "santino" di SanCarmen non potranno fare a meno di pensare alla computer grafica:

    SanCarmen SanHernandez, resize canvas & lens flare pro nobis!

    SanCarmen SanHernandez, edge sharpening & merge down layer pro nobis!

    SanCarmen SanHernandez, color balance & edge detect laplacian pro nobis!

    SanCarmen SanHernandez, vertical type mask & pattern stamp pro nobis!

    SanCarmen SanHernandez, brightness & contrast pro nobis!

    RispondiElimina
  16. Tripudio, this just made my day pro nobis!! :"D

    RispondiElimina
  17. Ecco un altro messaggio di Papa Francesco a kiko.

    http://m.vatican.va/content/francescomobile/it.html#salastampabollettino

    A kiko che estrae a sorte dal sacco per i suoi scopi anche le reliquie. Chissà se sa come devono essere custodite.

    Frilù

    RispondiElimina
  18. Visto che c'erano potevano anche sistemarle quel ciuffo spettinato!
    Elena

    RispondiElimina
  19. Frilù ha dato il link preso dallo smartphone, che sul desktop viene invece diretto al sito del Vaticano.

    La pagina con l'Istruzione della Congregazione delle Cause dei Santi Le reliquie nella Chiesa: Autenticità e Conservazione è a questo [link].

    Per chi considera con serietà le reliquie dei santi non c'è niente di nuovo. Per coloro che invece che ci giocano (come Kiko che estrae a caso dal sacco delle reliquie una di "non si sa chi" per assegnarle ai suoi seminari Redemkikos Mater), sarà invece una gelida doccia fredda.

    RispondiElimina
  20. Com'è che si sono scordati le ali e l'aureola?

    Fosse ancora in vita, sai le urla della Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen).

    Non si è mai vista una santa di qualità superiore senza ali ed aureola.

    p.s. A quanto lo vendono il libro?

    RispondiElimina
  21. Il libro di Carmen ha la sovracopertina con gli sgorbi kikiani intorno alla faccia di SanCarmen che, opportunamente, è stata tagliata molto alta in modo da non dover presentare le mani photoshoppate.

    Un ciellino della parrocchia, desolato, mi ha mandato la foto del banchetto libri del suo movimento, in cui campeggia una copia dei Falsi Diari. Ma tanto ormai anche il banchetto libri di Cielle - che una volta rappresentava una selezione accuratamente scelta di testi buoni per un cristiano, esposta per la vendita ad ogni evento ciellino - si è ridotto ad essere una copia in piccolo della vetrina delle Paoline: «comprate, vi prego, che dobbiamo rosicchiare la nostra piccola percentuale».

    Intanto - oggi è sabato - le comunità neocatecumenali in questo momento stanno procedendo alle carnevalate liturgiche kikiste-armeniste con tutti gli annessi sacrilegi eucaristici.

    RispondiElimina
  22. by Tripudio ha dettO. "Il libro di Carmen ha la sovracopertina con gli sgorbi kikiani intorno alla faccia di SanCarmen che, opportunamente, è stata tagliata molto alta in modo da non dover presentare le mani photoshoppate"

    Io non stavo capendo, credevo di essermi sbagliato io che vedevo le mani:
    qui io le vedovo, le mani.
    https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/41vvQ7oJIzL._SX306_BO1,204,203,200_.jpg

    Poi ho capito: https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/510Hj%2B-pyNL._SX315_BO1,204,203,200_.jpg

    Nel passaggio dalla edizione spagnola a quella italiana hanno inteso che in giro c'è gente che non ha il fango sugli occhi

    RispondiElimina
  23. Sono appena tornato dalla SS Euucarestia.Nel tenere nostro Signore nel palmo delle mani,ho tanto pregato per voi che scrivete su questo blog.Ho detto a nostro Signore:"Perdonali perché non sanno quello che fanno".Perdonali perché in noi perseguitano te e ti odiano senza ragione!Amate i vostri nemici!Amate quelli che vi odiano e per questo prego per la vostra conversione.

    Signore abbi pietà di chi scrive su questo blog

    RispondiElimina
  24. È comico il fatto che l'anonimo delle 22:43 tenti di convincere noi della presunta bontà delle pagliacciate liturgiche neocatecumenali (oltre che - come al solito - di autoassolversi pubblicamente).

    Praticamente sta dichiarando di credere che per entrare nel regno dei cieli deve convincere noialtri del blog.

    Stavolta però ha astutamente omesso di aggiungere il termine «seduti». Non sia mai che qui si riprenda a commentare la teologia del deretano inventata da SanKiko e SanCarmen.

    RispondiElimina
  25. Intanto a Guam i giornali scoprono che l'ente diocesano Kamalen Karidat (una sorta di Caritas diocesana) non ha mai presentato alla locale Agenzia delle Entrate i bilanci e la documentazione fiscale relativi agli anni fiscali dal 1994 al 2016. Grossa tempesta in arrivo. Figuratevi che gli statuti dell'ente prevedevano tutta una serie di operazioni immobiliari, altro che aiuto ai poveri (aiuto che doveva essere evidentemente una robetta di facciata, per mera copertura).

    Indovinate chi era il vescovo pedofilo neocatecumenale in carica nel periodo. Esatto, proprio lui, il neocatecumenale pedofilo latitante che ufficialmente conserva ancora la carica di arcivescovo.

    Chissà, magari in Vaticano - anche in quei dicasteri dove sono molto più attenti ai soldi che alla liturgia - potrebbero finalmente svegliarsi e capire che un vescovo neocatecumenalizzato è peggio di una mina vagante.

    RispondiElimina
  26. Sì, Lino. La foto del banchetto libri è qui. I falsi diari di Carmen in mezzo a libri decenti sono come lo sterco del cane su una torta nuziale.

    Mi viene da pensare che il santino di SanCarmen con le mani photoshoppate sia stato diffuso con troppa fretta, tanto da convincere persino Kiko e finire dritta dritta sul libro in versione spagnola, e solo dopo c'è stato bisogno di correre ai ripari. Ma ormai la frittata è fatta. Correggeranno alla seconda edizione...

    Non vedo l'ora di leggere i commenti salaci su Crux Sancta.

    RispondiElimina
  27. Sì certo, sono corsi ai ripari, ma intanto, al papa, avevano mandato il libro in spagnolo, con la foto mistificata!
    Senza neppure aprirlo, Francesco avrà fiutato l'inganno, ed ecco perché, nella lettera di ringraziamento, si è guardato bene dall'attribuire l'opera a Carmen.

    RispondiElimina
  28. Per quanto riguarda l'anonimo del "Sono appena tornato dalla SS Eucaristia", sabato dopo sabato deve togliere qualcosa dal suo ormai celebre commento.
    Prima ha dovuto correggere Cristo presente "nel" pane, poi la comunione "seduta".
    Prossimamente dovrà emendare il palmo "delle mani", perché la comunione va ricevuta sul palmo di una mano, mentre l'altra è sotto, posta a croce.
    Che facevi Anonimo, mentre pregavi ardentemente per noi?
    Palleggiavi il Corpo di Cristo da una mano sudaticcia all'altra per creare più briciole possibile?
    Attendo la versione emendata del prossimo sabato.
    Chissà che, settimana dopo settimana, tu non faccia con noi un cammino di riscoperta della santa Eucaristia così come la Chiesa insegna!

    RispondiElimina
  29. @Tripudio 16/12;23:48

    Sono davvero amareggiata per questa notizia .. Già mi aveva infastidito vedere il libro al centro della vetrina delle Paoline (però qllo me lo aspettavo) ..
    Ma "i diari di Carmen" a fianco di un libro di Newman non lo posso proprio vedere!

    Roberta

    RispondiElimina
  30. @Anonimo 22:43

    Non c'è bisogno che le scrivi "Signore abbi pietà .." o altre preghiere "spontanee", Lui ti sente lo stesso...

    Inoltre, per parafrasare
    "don Camillo": Ricordati che sul blog Dio ti vede, Kiko no!
    (almeno lo spero x te)

    Roberta

    RispondiElimina
  31. Anonimo ha detto: "Ho detto a nostro Signore:'Perdonali perché non sanno quello che fanno".Perdonali perché in noi perseguitano te e ti odiano senza ragione!..."

    A prescindere dal fatto che il tuo, fanatico Pasqualone, è il classico commento dettato dalla rabbia - la quale è un peccato, per tua informazione -, a prescindere dal fatto che hai nominato invano il nome del Signore per ben tre volte dal momento che il tuo è un commento insensato e Off Topic, TU hai commesso un errore macroscopico che qualunque lettore di questo post saprà rilevare, anche i neocatecumenali dotati di un briciolo di spirito critico: NOI SAPPIAMO QUELLO CHE FACCIAMO.
    NOI SAPPIAMO che nell'edizione spagnola in prima di copertina dei "DIARI" evete taroccato la foto della signora Carmen (RIP) per mostrarla in preghiera contemplativa. NOI SAPPIAMO e mostriamo nuovamente la mistificazione: https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/41vvQ7oJIzL._SX306_BO1,204,203,200_.jpg

    NOI SAPPIAMO che nella successiva edizione in italiano la foto taroccata di cui sopra (taroccamento già sgamato da tempo in Rete) è stata sostituita da una pittura che "opportunamente, è stata tagliata molto alta in modo da non dover presentare le mani photoshoppate": https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/510Hj%2B-pyNL._SX315_BO1,204,203,200_.jpg

    NOI SAPPIAMO che nelle successive foto di Carmen è stata attuata la medesima operazione di cui sopra, affinché qualche neocat con un nanogrammo di residuo libero arbitrio cerebrale non si ponesse la domanda: "Ma Carmen non aveva le mani giunte in preghiera?".

    NOI SAPPIAMO più di quanto ne sappia tu, anonimo fanatico: togli il fango dagli occhi e osserva, è una schermata del video proiettato nella convivenza di inizio corso 2017-2018 (ebbene sì, Pasqualone, io ho anche i video delle convivenze di inizio corso, in aggiunta ai mamotreti):
    https://i.imgur.com/R4786k4.png

    NOI SAPPIAMO e lo diremo in varie lingue, prossimamente in inglese nel blog più seguito per le questioni del CNC, perché per noi la verità è sacra; forse anche tu sai, ma per te la menzogna può prevaricare la verità. Convertiti alla verità.

    RispondiElimina
  32. Esattamente quattro anni fa, a dicembre 2013, Tim postava sul blog una riflessione: «È qualcun altro a muovere le cose». L'espressione americana "running things" in realtà è molto più densa del generico "muovere cose", ed è normalmente utilizzata per indicare chi opera dietro le quinte ed ha il vero controllo delle cose nonostante le istituzioni.

    Nel caso specifico, un pretino neocatecumenale si era rifiutato di celebrare un funerale. Fu il primo indizio che qualcuno dietro le quinte valeva più del buonsenso, dei documenti diocesani e dello stesso vescovo (fratello del Cammino Neocatecumenale). E non poteva essere altro che un supercatechista neocat.

    RispondiElimina
  33. Sul blog di Chuck un'analisi completa del photoshopping di Carmen eseguito dai professionisti della menzogna.

    Piccola domandina: se la foto di copertina è falsa, come potete fidarvi del contenuto stesso dei Diari?

    RispondiElimina
  34. La foto di copertina del libro spagnolo dei Diari di Carmen Hernandez era falsa e Kiko ne era perfettamente al corrente.
    Quando probabilmente da più parti gli hanno fatto sapere che sì, ciò che andava benissimo per i fanatici kikos che crederebbero appunto, come dice l'apostata, che Carmen avesse le alucce o magari fosse il clone di Kim Basinger in nove settimane di catechesi e mezzo, ma non per i normodotati, la popolazione cioè vedente non del tutto cerebrolavata, capì che qualcosa dovesse cambiare.
    Togliere del tutto la foto taroccata o sostituirla con quella originale non se ne parla: sarebbe stato un'ammissione di colpa e il cammino non è solito ammettere i propri errori, vista la perenne ispirazione dello Spirito Santo e via discorrendo.
    E allora cosa ha fatto? Ha fatto un ritratto di Carmen, naturalmente senza mani e basandosi principalmente sulla foto originale, non ingentilita, della sua compagna di una vita.
    Per questo, nella catechesi di inizio corso, narra della stesura di questo ritratto come di un'impresa titanica, con tanto di foglio bucato: doveva creare un ritratto sulla base della foto originale ma senza che si discostasse in modo troppo evidente dalla versione abbellita.
    Quanto dico, lo posso provare per aver messo a confronto le due immagini e aver riscontrato molti punti di differenza rispetto alla versione taroccata (escludendo le mani), molti meno invece con l'immagine originale, quella a sinistra della foto di quest'articolo.
    In sintesi, il ritratto di Kiko è la prova che, pur avendo egli in sua proprietà la foto originale di Carmen da cui esso è tratto, per l'edizione spagnola del libro e per la devozione del popolino neocat, è stata diffusa quella addomesticata, con mani apposte pure maluccio, come ha fatto notare Chuck White nel suo articolo.
    La storia del cammino è la storia di grandi mistificazioni, ma è ora che qualcosa cominci a cambiare.

    RispondiElimina
  35. x Valentina - nove settimane e mezzo di catechesi, no vabbè :-D

    Non so quanto sia stringente come evidenza, ma si sa se era destrimane o mancina, Carmen? Per via del modo di giungere le mani, che cambia a seconda. Ci avranno pensato, quando le hanno messo le mani ag-giunte?

    RispondiElimina
  36. Come si vede dal dettaglio pubblicato da Chuck, non si sono preoccupati nemmeno di correggerle il braccio sinistro, che scende pressoché verticalmente, e l'anello al dito (Carmen con una fedina matrimoniale all'anulare?).

    Sarebbe divertente se Kiko si rendesse conto di essere stato gabbato dalla maliziosa baldanza di qualche suo colonnello e si infuriasse e ne chiedesse la testa.

    Complimenti ai kikos: sono stati loro stessi, fin dalla copertina, a dimostrare che l'operazione Diari è solo la solita valanga di menzogne neocatecumenali. Peccato che per ora ci siano cascati anche altri cattolici (vedi banchetto libri citato ieri).

    RispondiElimina
  37. cmq la stessa foto (con mani in preghiera) sta nel libro fotografico commemorativo dei 40 anni del cammino, del 2008 ... quindi il fotomontaggio è sicuramente ante-2008 (ma l'originale senza mani da dove è stato reperito? altre pubblicazioni/opuscoli di propaganda neo? farebbe ridere se si fossero sbugiardati da soli nel tempo

    RispondiElimina
  38. Che dire, a rifinire il fotomontaggio ci penserà "ilsignore"...
    ...e farà in modo che "beati quelli che, pur avendo visto, non crederanno (ai loro occhi)".

    RispondiElimina
  39. Non è un mistero che già da anni lontani le "reliquie" degli iniziatori ancora viventi erano oggetto di immensa e squilibrata venerazione (non c'è solo la claque italo-polacco-spagnola che vola a Londra al solo scopo di applaudire Kiko discendente dall'aereo, e dopo applausi e schitarrate riprendono la via di casa). Da un po' di anni non c'è più la consegna obbligatoria di fingere di non aver mai sentito nominare Kiko e Carmen, anche se fino a qualche mese fa c'era ancora qualche neocatekiko che proclamava di fare il Cammino e di avervi sentito nominare poco o nulla i due eretici.

    La versione non taroccata viene ovviamente da fonti pubbliche neocatecumenali. Chissà che faccia avranno fatto quei fratelli quando avranno visto le prime pubblicità dei Falsi Diari con la foto taroccata.

    O magari, chissà, quei fratelli si ritrovavano una copia dell'originale e non si erano accorti che era diversa dalla Foto Ufficiale del Libro Commemorativo (Contenente Foto Taroccate).

    Quale che sia il caso, è ovvio che tali fratelli abbiano avvisato i capicosca del Cammino subito, ma la frittata era già fatta. Cambiare la copertina prima di mandare in stampa i Falsi Diari avrebbe attirato ancor più l'attenzione su quella foto. Ricordate che in una delle sue patetiche uscitacce Don Kikolone straparlava di certi fogli bucati che si stracciavano, comprati da non so quale pretino neocatekiko, sui quali ci ha messo un anno per dipingere tutti i ricciolini colorati? Doveva giustificare l'ingiustificabile "photokikoshopping", presumibilmente per fabbricare l'alibi del "oh, ma noi abbiamo Sempre abbellito le foto...". Menzogne su menzogne. Dopotutto il Cammino Neocatecumenale è fondato sulla menzogna.

    RispondiElimina
  40. Tripudio ha detto... "Da un po' di anni non c'è più la consegna obbligatoria di fingere di non aver mai sentito nominare Kiko e Carmen"

    mi è sempre rimasto il dubbio, di come mai i Neocatecumenali che ho conosciuto non li abbiano mai una volta nominati, tranne alcuni meno chiusi che però hanno aspettato una ventina d'anni. E, in più, il quadretto che avevo ricavato dai loro brevi accenni non aveva niente a che vedere con la realtà (Kiko e Carmen sposati tra loro, gli animaletti felici etc.).
    Ma a che tappa i Neocatecumenali scoprono l'arcano dell'esistenza dei fondatori del Cammino?

    RispondiElimina
  41. Allora chiariamo un altro aspetto sul "photokikoshopping". La foto senza mani non è taroccata ma nemmeno è originale, semplicemente è ritoccata, "photoshoppata" al fine di abbellire Carmen. Qualche fratello neokiko capace di utilizzare un software di Fotoforensic analysis pure ci sarà in giro, o no? Allora si prodighi e venga qui a smentire quello che sostengo io: nella foto senza mani hanno ritoccato le linee del viso, il naso, gli occhi. E la pettinatura, che Carmen doveva avere sempre scompigliata. Poco male questo, però, magari è stato il kikofotografo a operarlo in autonomia. La foto con le mani, invece, è una valanga di mistificazioni, testimoniate dalle zone bianche: https://i.imgur.com/NBY99QU.png

    RispondiElimina
  42. Piccola notazione....

    Questa cosa dell'anello nuziale al dito è mitica e non l'avevo notata.

    Penso sappiate anche voi che in Italia la fede si porta alla mano sinistra, in Spagna a destra.

    Pax

    RispondiElimina
  43. Dorothea, c'è una serata delle catechesi iniziali in cui si parla di Kiko e Carmen e della storia delle baracche di Palomeras.
    In passato i catechisti, nel corso delle successive tappe del cammino, non li ricordavano più esplicitamente, in particolare avevano somma cura nel NON dire che, ogni parola delle loro catechesi, era la ripetizione di quanto detto da Kiko e Carmen prima di loro e registrato nei mamotreti, per cui molti neocatecumenali non si rendevano neppure conto della rigida struttura gerarchica del cammino e del fatto che fosse Kiko, alla fin fine, a decidere di ogni piccola cosa che poi i catechisti attribuivano a ispirazione divina.
    Con gli anni la figura di Kiko (e Carmen alla sua ombra) è diventata sempre più ingombrante, con iniziative pubbliche, comparsate con il papa, pellegrinaggi, richieste continue di collette eccetera.
    Però, ove possibile, i catechisti continuano a tenere nascosto il fatto che dalla loro bocca non esca quasi sillaba che Kiko non approvi e voglia, anche quando ormai sembrerebbe essere il segreto di Pulcinella, ed è per questo che molti neocatecumenali si stupiscono del fatto che noi insistiamo tanto con i fondatori, che loro, dicono, a malapena conoscono.
    Infatti, lo si è visto con l'immaginetta di Carmen, accettata supinamente anche se assolutamente diversa sia nell'aspetto sia negli atteggiamenti dalla Carmen autentica.

    RispondiElimina
  44. Grazie Valentina. È impressionante il fatto che, mentre in tutti gli altri gruppi ecclesiali i partecipanti conoscono vita e opere dei fondatori, rendono loro omaggio ma, allo stesso tempo, godono anche di una certa libertà interna, compresa quella di scegliere se restare o andarsene, per i Neocatecumenali, che vivono in una setta senza saperlo, la cosa ha funzionato per lunghissimo tempo al contrario.

    RispondiElimina
  45. Ho aggiunto l'immagine calcolata da Lino sulle aree (di colore più chiaro) che sono state ritoccate sia nella foto "originale" che in quella con l'aggiunta delle mani che non sono di Carmen.

    RispondiElimina
  46. Comunque, per capire il loro stato d'animo, basta riflettere su come si sentono scottati dal fatto che i vertici del Cammino hanno deliberatamente falsificato il "santino" di SanCarmen SanHernàndez... È uno choc, per loro, rendersi conto che il Cammino è tutto un castello di menzogne, e loro - anche quando riconoscono che quelle sono menzogne, devono fingere di crederci, altrimenti i loro supercatechistoni urleranno: "non hai fede, sei in braccio a mammona, sei schiavo del demonio!"

    RispondiElimina
  47. Penso sappiate anche voi che in Italia la fede si porta alla mano sinistra, in Spagna a destra.

    Scusate che torno su questa cosa ridicola, sembra una barzelletta!

    Altra piccola annotazione....

    I poveracci, scegliendo le mani giunte con cui completare l'immaginetta "mistica", hanno avuto la somma sfortuna di scegliere mani spagnole.....se avessero scelto mani femminili italiane la fede nuziale, pur presente, NON SI SAREBBE VISTA AFFATTO!
    Che sfortunelli!

    Pax

    P.S. Le bugie hanno le gambe corte. Ahahahahah...

    Chi lo sa se un giorno o l'altro riusciremo a risalire alla Spagnola indebitamente "copiata". Vergogna! Potrebbe rivendicare i diritti d'immagine.

    RispondiElimina
  48. Ma è una copertina di un libro non un reportage. Non hanno messo le mani giunte a un'atea,si è voluto rafforzare l'espressione mistica e rapita del volto con le mani giunte. Tutta la mimica di carmen è, nell'immagine, preghiera. L'accentuazione, al fine di edificazione interiore, è sacrosanta, promuove la pietà
    Non commento i commenti
    Viene in mente una frase di Giovanna d'Arco " Dio quando gli uominisapranni riconoscere i tuoi santi ?".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah.
      Non c'è da commentare, sei degno solo di una risata.

      Frilù

      Elimina

    2. Al fine di "edificazione interiore" è sufficiente la verità, la verità è "sacrosanta" e "promuove la pietà" senza bisogno di nessuna "accentuazione".

      Ciò che è stato fatto invece va benissimo x "promuovere" la vendita di 1 prodotto o una "recita", come quando una persona deve comparire in televisione e lo truccano ..

      Ed in effetti è appropriato: cosa è il Cammino Neocatecumenale se non una RECITA?

      Roberta

      Elimina
  49. "Tutta la mimica di carmen è, nell'immagine, preghiera."
    Peccato che proprio Carmen abbia insegnato a generazioni di cattolici a disprezzare proprio quella stessa immagine di orante (le mani giunte, gli occhi estatici volti al cielo) identificando in essa la religiosità naturale ed il bigottismo.
    Per questo, caricare in questo senso la foto di Carmen è un'operazione vergognosa e disprezzabile, soprattutto per la memoria di una persona che tali atteggiamenti ha sempre odiato ed avversato.
    Non possiamo giudicare la sua anima, però ben conosciamo le sue convinzioni e soprattutto le sue viscerali antipatie, anche nei confronti del suo compagno, che definiva non tanto simpaticamente "bigotto".
    Un commento di questo genere può venire solo da chi non sa nulla né di Cammino né di Carmen, però, se ha del tempo, molto tempo, può cominciare ad informarsi, non è mai troppo tardi.

    RispondiElimina
  50. Non a caso ho nominato Giovanna d'Arco

    Da
    BENEDETTO XV

    BOLLA CHE PROCLAMA
    SANTA LA BEATA GIOVANNA D'ARCO

    DIVINA DISPONENTE

    16 maggio 1920

    Il Vescovo Benedetto,
    servo dei servi di Dio.

    A perpetua memoria.

    Ma gli Inglesi vollero che il cuore fosse gettato nel fiume Senna insieme alle ceneri di Giovanna, perché il popolo non potesse avere sue reliquie. Infine, da Dio, vendicatore dell’innocenza e della giustizia, furono inflitte pene ai malvagi; infatti, tutti i responsabili del martirio di Giovanna morirono di morte bruttissima; inoltre, come la Pulzella aveva predetto, gli Inglesi furono cacciati dalla città di Parigi, poi dalla Normandia, dall’Aquitania e da tutta la Francia.
    M semba che giochiate imprudentemente col fuoco. Attendete prima di calunniare

    RispondiElimina
  51. Oh, certo, visto che mettere sullo stesso piano l'eretica Carmen con santa Teresa d'Avila non funzionava, adesso ci prova con santa Giovanna d'Arco.

    RispondiElimina
  52. L'accentuazione, al fine di edificazione interiore, è sacrosanta, promuove la pietà.

    Ma che belle affermazioni, complimenti!

    Prima cosa confermi che accentuazione c'è stata e dunque la realtà NON BASTA, stare incarnati NELLA STORIA non è sufficiente, bisogna impressionare......con falsificazioni, questo è contrario a tutta la predicazione Kiko/carmeniana.
    Dunque "pietà" come sentire sentimentalmente, emotivamente, qualcosa, nulla di più lontano dalla "Fede adulta" che ostentate di avere voi soli, a differenza di chi si "emoziona" davanti ad una bella immagine di un Santo, una bella statua portata in processione.....non è questa pietà, non edifica interiormente un bel nulla...pura alienazione....

    Mi piace riportarti questa definizione, insieme al link da cui puoi iniziare a capire meglio cosa è la Pietas Cristiana, uno dei 7 Doni dello Spirito Santo (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Pietà_(teologia) ).

    "La pietà è la tenerezza per Dio, l'essere innamorati di lui e il desiderare di rendergli gloria in ogni cosa. La misericordia del Signore è stata talmente grande con noi che egli desidera il nostro amore verso di lui! Grazie alla pietà il cristiano non cerca solo le consolazioni di Dio, ma desidera fargli compagnia nella sua gioia e nel suo dolore per il peccato del mondo".

    Dunque, nulla a che vedere con l'impatto emotivo provocato da un santino qualunque, per di più falsificato, di fronte al quale, se vuoi richiamare alla memoria la persona di cui trattasi, CHE HAI CONOSCIUTO IN VITA, devi solo chiudere gli occhi e entrare nei meandri della tua memoria, perché quel santino è totalmente altro!

    In più leggi bene:
    PIETÀ è il desiderio d'amore, di fare compagnia al nostro Signore e Creatore che in Cristo ha vissuto nella Carne, assunta da Maria Vergine, e ha reso a noi visibile il SUO DOLORE PER IL PECCATO DEL MONDO......

    ASPETTO SACRIFICALE, SALVIFICO DELL'AMORE DIVINO, tenuto da Carmen Hernandez in tanto disprezzo!

    Detto questo, lasciate in pace Santa Giovanna D'Arco, e con lei tutti i santi, per favore, che non siete degni neanche di nominare.
    Per una vita intera non li avete mai considerati, ora li citate ogni minuto.
    Mostrami un solo Catecumenium, dei tanti costruiti da Kiko e i suoi farlocchi architetti per il mondo intero, dove ci sia qualche spazio dedicato a Santa Giovanna, Santa Teresa, Santa Caterina.....

    Ora vi servono per la canonizzazione, siete solo ridicoli e basta.

    Infine siete voi a dover fare attenzione, molta attenzione!
    Voi state giocando col fuoco, pericolosamente, perché OLTRE LA PIETÀ NON CONOSCETE NEANCHE IL SANTO "TIMORE DI DIO", altro Dono dello Spirito Santo.

    Usare le cose di Dio è pericoloso.

    SEDERSI AL POSTO DI DIO, ADDITANDO SE STESSI COME DIO È PIÙ PERICOLOSO ANCORA.

    Noi stiamo solo facendo un servizio alla Verità, mettendo in luce tutte le vostre malefatte.

    Pax

    RispondiElimina
  53. Grande Pax, che abbatte il maglio dei suoi commenti.
    Ah caro anonimo, se noi dobbiamo temere Dio, cosa farà Dio a voi che cercate a tutti i costi di santificare un'eretica?
    E che diavolo c'entra Giovanna d'Arco che fu arsa per motivi politici?

    RispondiElimina
  54. anonimo ha detto: "si è voluto rafforzare l'espressione mistica e rapita del volto con le mani giunte"

    A prescindere dal fatto che l'espressione mistica e rapita sta in un atteggiamento che in fotografia si chiama "posa" - mica la foto originale, che non è nessuna delle due, è stata tirata di soppiatto? Cosa è questa, una estasi da scatto fotografico? -, a prescindere dal fatto che il rapimento della mistica nella foto senza le mani posticce anche sta negli occhi, che sono photoshoppati, nessuno ti ha mai spiegato anonimo, quale è il concetto di "verità"? Sempre in gergo, una simile falsificazione con Photoshop si chiama "fake" che significa falso, contraffatto, altro che "accentuazione"!
    Ha ragione Frilù: "Ah ah ah ah. Non c'è da commentare, sei degno solo di una risata".

    RispondiElimina
  55. all'anonimo

    "...L'accentuazione, al fine di edificazione interiore, è sacrosanta, promuove la pietà..."

    Già, la foto taroccata fa veramente pietà...

    RispondiElimina
  56. Non mi intendo di santità, di foto taroccate, ma le polemiche inutili e insulse non mi convincono. Ho seguito in tv molte canonizzazioni, abbiamo tutti tanti santini, anche di persone non canonizzate, nei nostri libri di devozione, ma non ci siamo mai posti il problema (almeno io poveretto) se quell'immagine corrispondesse alla realtà. Ricordo i tanti affreschi di tutti i santi, le immagini di tante persone grandi della Chiesa........ e ora si fa polemica per una foto taroccata! Mi sembra si caschi proprio nel tritello. O sono migliori gli iconoclasti tipo i Musulmani? Mi fate nascere dei dubbi veramente esistensiali. SHALOM per tutti! ACETICO

    RispondiElimina
  57. Acetico, la foto taroccata di Carmen la conosciamo da un anno e mezzo e mi pare che, oltre a dire che era stata evidentemente manipolata e falsificata con le mani aggiunte, altro non abbiamo detto.
    Ora il problema salta fuori non per merito nostro, ma eminentemente
    di Kiko, che ha ritenuto di dover sostituire la foto falsa con un ritratto a matita un po' meno assurdamente diverso dalla Carmen di cinquant'anni fa, escludendo decisamente le mani e
    dei siti neocatecumenali che bellamente vanno a pubblicare la foto originale (comunque già leggermente elaborata) sulle loro rassegne fotografiche: foto che comunque è un particolare di una foto più ampia in cui Carmen probabilmente stava guardando qualcuno partire con il piroscafo o ammirava un fregio di qualche palazzo in Israele.
    Quindi, sono loro ad attirare l'attenzione, una volta di più, sulle proprie mistificazioni.
    Non ti preoccupi di chiederti se i santini corrispondano all'originale, perché spesso dei santi non abbiamo neppure un ritratto, ma solo le raffigurazioni che di essi ci hanno dato gli artisti; non è così per i santi (o aspiranti) "moderni", dei quali magari vengono diffuse immagini e fotografie particolarmente significative, ma che ci scandalizzerebbe se fossero vistosamente falsificate.
    La domanda sorge spontanea: cui prodest?

    RispondiElimina
  58. Acetico Anonimo rileggiti per favore:

    abbiamo tutti tanti santini, anche di persone non canonizzate, nei nostri libri di devozione, ma non ci siamo mai posti il problema (almeno io poveretto) se quell'immagine corrispondesse alla realtà. Ricordo i tanti affreschi di tutti i santi, le immagini di tante persone grandi della Chiesa........ e ora si fa polemica per una foto taroccata!

    1.
    nei nostri libri di devozione.... ma perchè? Utilizzi "libri di devozione"?
    Kiko lo sa?

    2.
    Ricordo i tanti affreschi di tutti i santi,...
    Ma hai letto cosa Kiko dice dei dipinti che affrescano le nostre meravigliose Chiese?
    Cosa dice degli stessi affreschi della Cappella Sistina.....nientemeno?
    Che sono orribili?

    Quello che fa notizia non è ciò che tu dici, per carità....

    Ma il fatto che Kiko abbia architettato una tale operazione degna del più becero religioso naturale.

    Pax

    RispondiElimina
  59. Anche qui il problema non è avere una foto "taroccata" di Carmen che prega.
    Il problema è: com'è possibile che nessuno ha mai visto carmen pregare, costringendo a creare una foto falsa?
    Supponiamo che la foto "ufficiale" di San Pio da Pietralcina sia ritoccata per meglio rendere "mistico il santino con la sua immagine".
    Non ci sarebbe nulla di male, perchè esistono centinaia di immagini che lo ritraggono in preghiera e averne "modificata" una non comporta nulla di male.
    Qui il problema è diverso, la foto è falsa perchè non ne esiste nessuna con carmen che prega.
    Il che pare strano da una donna che scrive nei suoi diari che prega sempre il "Cuore di Gesù" in continuazione, e in 50 anni nessuno l'ha mai vista in preghiera, o in ginocchio?
    Faccio anche notare che ogni volta che ci si fa il segno della Croce le mani finisco per un istante giunte in preghiere al momento di dire Amen (nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo Amen e le mani "miracolosamente" sono giunte).
    Quindi quando ci si segna, quando si prega, quando si entra o esce da un luogo consacrato (e qui i neocat. sono molto mancanti in quanto non si fanno mai il segno della croce), ci sono tante occasioni nella giornata in cui anche se non si prega si hanno per rispetto le mani giunte.
    Carmen invece mai, hanno dovuto fare un falso per avere una immagine in preghiera.
    Per questo è un falso, non perchè abbiano abbellito la foto, ma perchè è stata creata una immagine di carmen che non è mai esistita.
    Tutto al fine della beatificazione (di Kiko).

    RispondiElimina
  60. Dal che se deduce che Carmen non ha mai pregato in vita sua?
    Mi pare una conclusione... sconclusionata.
    Riguardo l'immagine di Carmen "che non è mai esistita", ammesso e non concesso che sia così, essa però coincide con l'immagine interiore di Carmen contenuta nei diari. La "posa" rappresenta in misura adeguata il suo "paesaggio interiore" e se i diari sono, come necessariamente sono, la storia di un'anima, bisogna attendere il completamento della pubblicazione per capire esattamente la figura di questa donna che, evidentemente, viveva tutto all'interno, nelle profondità insondabili dell'anima, il suo rapporto con la fede esteriorizzandolo in gesti decisi e intransigenti.
    Non è la sola.
    Portate pazienza

    RispondiElimina
  61. Verissimo, Carmen non sarebbe la sola persona a questo mondo scissa in diverse personalità.
    Però dobbiamo considerare che Carmen è stata la catechista, come dice Kiko Argüello, del Cammino Neocatecumenale e che milioni di persone a cui la sua catechesi e il suo modello di spiritualità è stato trasmesso, hanno appreso da lei a rifiutare e a disprezzare come religiosità naturale ciò che invece ora si vorrebbe rivelare essere il suo autentico volto.
    Quindi, come già abbiamo chiarito, oltre ad essere qualcosa di schizofrenico, invaliderebbe totalmente l'immagine di una persona che ha insegnato ad essere ad altri ciò che lei intimamente non era, come ha scritto con felice intuizione Pax in un articolo di poche settimane fa, una persona che "predicava male e razzolava bene".
    L'eventuale scoperta in lei di una "sensibilità mistica" quando altri, proprio da lei, sono stati tartassati proprio per il fatto di avere un uguale disposizione d'animo (il primo fra tutti? Il "bigotto cursillista" Kiko Argüello) non può non lasciare profondamente sbigottiti, ed anche preoccupati, visto il rischio che questa schizofrenia venga scambiata per santità, o, ancor peggio, diventi un modello di santità.
    Personalmente, ho molta pazienza e non intendo saltare alle conclusioni. Attendo la pubblicazione di tutti i Diari, soprattutto quelli più recenti, per potermi pronunciare. Ricordo comunque che, per essere considerata venerabile, le virtù cristiane debbono poter essere state visibili e constatabili, non dei semplici pii desideri.

    RispondiElimina
  62. Tutto giusto.
    L'analisi di schizofrenia però è un poco raccapricciante. Se se ne parla a livello di eloquio comune, passi, è una delle molte parole entrate nel linguaggio che vengono usate fuori da contesto clinico d'appartenenza, in questo senso non c'è nulla di male ad appiccicarlo a Carmen, considerato il tono irriguardoso generale.
    Ci sono delle persone che si tengono "tutto dentro" e non esternano mai. Ricordo altresì che uno dei cardini dell'educazione di una volta era quello di baciare i figli solo quando questi dormivano.L'amore c'era ma non andava mostrato.
    Carmen sembra si sentisse a disagio rispetto a certe manifestazioni eccessivamente emozionali piagnucolose e infine sterili dal punto di vista spirituale. Criticabile o meno, esecrabile o meno era il suo modo di porsi, era tutt'altroche una ruffiana: questo almeno le va riconosciuto.

    RispondiElimina
  63. Anonimo sconclusionato...
    Tu insisti:
    Riguardo l'immagine di Carmen "che non è mai esistita", ammesso e non concesso che sia così, essa però coincide con l'immagine interiore di Carmen contenuta nei diari.
    _______________________
    Infatti, siamo di fronte a DUE FALSI: immagine e diari che io ritengo falsificati con le stesse modalità...si parte da una base legata alla "canonizzanda", si procede per successivi step, fino allo stravolgimento totale.

    In meglio? In peggio?
    Ai posteri l'ardua sentenza.
    Intanto lo stravolgimento è certificato tutto. Giudicate voi!

    Tu ripeti ancora che Carmen "viveva tutto all'interno?"... "nelle profondità insondabili dell'anima?"
    Bene, ammettiamo pure che sia così. Questo riguarda lei sola e Dio che scruta i cuori.
    Intanto, con Valentina ribadisco, per proclamare "l'eroicità delle virtù" servono FATTI, OPERE, AZIONI CONCRETE che, in quanto tali sono "tutte all'esterno" tutte "visibili da chiunque e a occhio nudo".

    Saluti

    Pax

    RispondiElimina
  64. Il tempo e gli atti daranno ragione o torto a una delle parti. Nella circostanza un ritratto sarebbe stato una miglior soluzione tutti i ritratti sono necessariamente "agiografici", ma non è stato commesso alcun delitto o peccato alla fine neanche veniale. Sulla falsità dei diari lo dite voi e sta a voi provarlo con i fatti e non con le illazioni.

    RispondiElimina
  65. "L'analisi di schizofrenia" non è stata fatta da me, anzi! È la situazione attuale, non voluta credo dalla stessa Estinta, ad essere scissa, in due immagini inconciliabili, quindi schizoide.
    Comunque stiamo parlando di una persona che non ti baciava né di giorno né di notte, e questo lo dicono i suoi stessi Diari, se autentici: sempre centrata su se stessa, l'amatissimo Gesù sempre invocato per sè, un buco nero di bisogno.
    Il rispetto verso l'altro è prendere sul serio ciò che ha dimostrato a fatti, parole e atteggiamenti in una vita, e non strumentalizzarlo "pro domo tua".

    RispondiElimina
  66. @ Anonimo delle 12:05
    che ha detto:
    Sulla falsità dei diari lo dite voi e sta a voi provarlo con i fatti e non con le illazioni.

    Rispondo:
    Senti Anonimo, vai nell'archivio del Blog e vedi il lavoro già svolto in questo senso.
    Ti assicuro è solo l'inizio!
    ______________________________

    Visto che mi trovo rispondo anche ad Anonimo delle 11:26 (non so se sia lo stesso di prima)
    che dice:
    Ci sono delle persone che si tengono "tutto dentro" e non esternano mai. Ricordo altresì che uno dei cardini dell'educazione di una volta....
    ...Carmen sembra si sentisse a disagio rispetto a certe manifestazioni eccessivamente emozionali piagnucolose e infine sterili dal punto di vista spirituale....era tutt'altroche una ruffiana...

    Rispondo:
    Alla categoria delle persone che "tengono tutto dentro" sicuramente Carmen non apparteneva.
    Uno dei problemi più grossi che Kiko aveva con lei era proprio per la sua irruenza incontenibile...
    Carmen diceva a voce alta SEMPRE tutto quello che le passava per la testa, senza pensare alle conseguenze, perchè teneva molto ad essere vista da tutti come una persona "libera" che più libera non si può, una che non teme nulla e nessuno.

    (Kiko ripeteva infinite volte la frase:
    "Carmen, Carmen, statte zitta, Carmen, statte seduta, Carmen!!!")

    E questo lo faceva con chiunque le si mettesse di traverso. Famoso è rimasto l'episodio di quando ingiuriò il Cardinale Martini per i corridoi Vaticani urlando come una scriteriata (così fai il paio con schizofrenica).

    Educazione di una volta? Magari!

    Carmen non era quindi una ruffiana? Mah! Può darsi.

    Però il suo vero problema era un altro.
    Era priva di ogni empatia, non solo non aveva mai manifestazioni di affetto per nessuno, ma generalmente gli altri le provocavano un senso di fastidio istintivo e che non riusciva a nascondere, forse non voleva neanche nascondere.
    Bastava avvicinarla per farne l'esperienza diretta.

    Poi la pessima abitudine di mettere alla berlina, esporre al pubblico ludibrio in assemblea di itineranti, coloro che lei, la discernente per eccellenza, riteneva andassero richiamati, infierendo anche dopo, alla minima occasione, con battutine continue, così da etichettare le persone a vita.

    Infatti, per l'autorità che le si riconosceva da parte di tutti, alla fine i malcapitati erano bollati per sempre....
    ...attenzione "corretti" mai, perchè poi provvedimenti veri, con chi la faceva grossa, non se ne vedevano, ma disprezzo tanto, mettere sotto sempre, tenere umiliati e soggiogati il fine ultimo.


    Pax

    RispondiElimina
  67. E' evidente che per tenere tutto dentro intendevo nascondere un certo tipo di sentimenti che, secondo una certa educazione, fanno apparire deboli (es piangere), si mette fuori quello che fa apparire "forti", stile sergente di ferro e si occulta il resto. Il cardinale Martini mi è stato sempre cordialmente antipatico, molti di quelli che conosco "trasversalmente" non si sono stracciate le vesti alla sua dipartita.
    Sull'empatia. E' carattere, anch'io non ho amici e neanche posizioni di potere (meno male per me e per gli altri). Per conseguenza me la canto e ma la suono da solo, il destino mi ha fatto di questa pasta e non mi nascondo dietro a un dito. Penso però che nessuno possa rimproverarmi d'avergli fatto coscientemente del male e quindi nonn ho nè debiti, così almeno spero, nè crediti. Ho dimenticato il mondo, e il mondo si è dimenticato di me ( per quel poco che c'era da ricordare) e di ciò non mi dolgo affatto.
    Si nasce così e questo siamo e nel vostro ritratto di Carmen francamente mi rispecchio. Meno male quindi che non ho vocazione evangelica, chissà a quanti sarei stato sullo stomaco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che non hai la vocazione evangelica, se no avremmo potuto canonizzare pure te! 😉😊👍

      Elimina
  68. Bene Anonimo, ottima conclusione.

    Ben per te che, come dici, posizioni di potere non hai.
    Carmen, purtroppo per lei, ne aveva eccome e brandiva bene lo schettro del comando, anche in testa a Kiko.

    Idem per la vocazione evangelica, anche qui Carmen, diversamente da te, aveva addirittura il pallino che era lei, proprio lei, la designata per rinnovare dalle fondamenta la Chiesa.

    E comunque, contenti voi, contenti tutti. Anche noi.

    Pax

    RispondiElimina
  69. Stavolta sei stata biricchina...tuttavia accetto lo scherzo anche nello spirito dei tempi.
    Eppoi a ben pensarci, ho ancora tempo, non si dice... lo Spirito soffia dove vuole.
    Chissà?

    RispondiElimina
  70. Sarebbe un miracolo enorme, anche perché comincerebbe col tuo ripudiare il neocatecumenalismo, accusarlo di eresia, e ammettere che su questo blog non solo le critiche erano tutte fondate, ma erano anche troppo dolci rispetto alle nefandezze del Cammino e dei suoi fondatori.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.