giovedì 20 marzo 2008

Da oggi a Lunedì, SILENZIO!

arctius perstemus in custodia – stiamo di guardia in modo più intenso


Auguri a tutti di Buona e Santa Pasqua!

Approfittiamone tutti per esercitare, con spirito cristiano, il Santo Silenzio, la Preghiera, la Meditazione, la Penitenza, il Digiuno... per rivivere la Passione e la Morte del Signore prima di condividere la Grazia e la Vita del Risorto

Giovedì Santo.
“Con il gesto dell’amore sino alla fine Egli lava i nostri piedi sporchi, con l’umiltà del suo servire ci purifica dalla malattia della nostra superbia. Così ci rende capaci di diventare commensali di Dio. Egli è disceso, e la vera ascesa dell’uomo si realizza ora nel nostro scendere con Lui e verso di Lui. La sua elevazione è la Croce. È la discesa più profonda e, come amore spinto sino alla fine, è al contempo il culmine dell’ascesa, la vera ‘elevazione’ dell’uomo”. (Benedetto XVI, Messa Crismale del Giovedì Santo)

Venerdì Santo.
O Crux, Ave spes unica - Salve o Croce, nostra unica Speranza!
Venerdì Santo, Adoriamo la Croce

Sabato Santo.
Nel silenzio e nello smarrimento del Sabato Santo rimaniamo nel silenzio dell’attesa di Maria, che vive intatta la fede nel Dio della vita, mentre il corpo del Crocifisso giace nel sepolcro. In questo tempo che sta tra l’oscurità più fitta – "si fece buio su tutta la terra" (Mc 15,33) – e l’aurora del giorno di Pasqua – "di buon mattino, il primo giorno dopo il sabato… al levar del sole" (Mc 16,2) – Maria rivive le grandi coordinate della sua vita, coordinate che risplendono sin dalla scena dell’Annunciazione e caratterizzano il suo pellegrinaggio nella fede. Proprio così ella parla al nostro cuore, a noi, pellegrini nel "Sabato santo" della storia. Colei che ha ricevuto il dono fidarsi fino in fondo del disegno di Dio e ne ha conosciuto nel suo intimo la potenza e la gloria ci insegni a credere anche nelle notti della fede, a celebrare la gloria dell’Altissimo nell’esperienza dell’abbandono, a proclamare il primato di Dio e ad amarlo e adorarlo anche nei suoi silenzi e nelle nostre apparenti sconfitte. Intercedi per noi, o Madre, perché sia autentica rafforzata e alimentata la nostra Fede!

Veglia Pasquale."
Christus heri et hodie
Principium et Finis
Alpha et Omega
Ipsius sunt tempora et saecula
Ipsi gloria et imperium
Per universa aeternitatis saecula. Amen
Per sua sancta vulnera gloriosa
custodiat et conservet nos Christus Dominus. Amen
Lumen Christi gloriose resurgenti
Dissipet tenebras cordis et mentis.

Venir battezzati significa che il fuoco di questa luce viene calato giù nel nostro intimo - dice Benedetto XVI - Questa luce della verità che ci indica la via, non vogliamo lasciare che si spenga. Vogliamo proteggerla contro tutte le potenze che intendono estinguerla per rigettarci nel buio su Dio e su noi stessi. Il buio, di tanto in tanto, può sembrare comodo. Posso nascondermi e passare la mia vita dormendo. Noi però non siamo chiamati alle tenebre, ma alla luce. Nelle promesse battesimali accendiamo, per così dire, nuovamente anno dopo anno questa luce”.

Domenica di Pasqua.
Resurrexi, et adhuc tecum sum. Alleluia!
"Sono risorto e sono ancora e sempre con te". Alleluia!

130 commenti:

  1. Il silenzio deve essere accompagnato dalla preghiera. Preghiamo anche per le intenzioni del Santo Padre Benedetto XVI.

    RispondiElimina
  2. Sangue Preziosissimo di Gesù, SALVACI!

    Auguro a tutti un Santo Triduo, in Adorazione, Preghiera e Silenzio.

    RispondiElimina
  3. Un invito al silenzio e alla preghiera.
    Per questi giorni precedenti la Pasqua.
    Preghiamo tutti anche per la nostra Santa Chiesa perche' in Cristo Signore morto e risorto sia unita
    e possa guarire le sue lacerazioni.
    Perche' come il corpo di Cristo sfigurato porta su di se i segni dei nostri peccati, cosi' la Chiesa corpo mistico di Cristo
    porta le lacerazioni prodotte dal peccato.
    Ma in Cristo Risorto quel corpo mistico
    vince le ferite e le lacerazioni e diventa ogni volta luminoso espressione della luce di Cristo, luce che illumina il mondo.

    RispondiElimina
  4. sono l'anonima alessandra e finalmente una cosa su cui concordo pienamente viviamo questo triduo pasquale in meditazione e preghiera pensando e guardando le meraviglie che Dio e Cristo compiono nella nostra vita quotidianamnete prepariamoci all'evento grande della Resurrezione dalla croce simbolo di morte Cristo ha sugellato il trionnfo della vita per donare a noi la gioia della vita eterna Buona Pasqua perchè pur se con idee diverse ci unisce l'AMORE in CRISTO GESU' L'UNICA VERA FONTE D'AMORE

    RispondiElimina
  5. UN AUGURIO DI SANTA PASQUA A TUTTI

    Preghiamo,durante l'adorazione della Croce,per il Sommo Pontefice,minacciato dai terroristi e per tutta la Santa Chiesa affinchè sia salvata da ogni minaccia possibile.

    RispondiElimina
  6. Sulla minaccia al Papa, il
    commento di Effedieffe.

    Stringiamoci attorno a Benedetto XVI
    e preghiamo per lui

    Buona Pasqua a tutti

    RispondiElimina
  7. messaggio di newgold69

    inizio io a rompere il silenzio:

    c'è un rumore di pietra che rotola, un rumore di terremoto, un rumore di folgore...

    non abbiate timore...

    alleluia, Cristo è veramente risorto!

    auguri di buona pasqua a tutti

    RispondiElimina
  8. Alleluia!

    Signore solo Tu potevi trasformare un così tale rumore in dolce musica che rinnova i cuori!

    Insieme alla Tua Chiesa, purifica e risanaci da ogni ferita per vivere , gioire e gustare le delizie Celesti!

    Auguri a TUTTI di Buona Pasqua con Nostro Signore Risorto!

    RispondiElimina
  9. Un sincero augurio di Buona Pasqua a tutti... Cristo è Risorto!!!!! Alleluia!!!!

    RispondiElimina
  10. kirikiki'

    Buona Pasqua a tutti quanti!

    RispondiElimina
  11. veramente sono contenta ke almeno un blog su internet non dico stupidate sul cammino neocatecumenal.e..non siamo 1setta...! Insomma....Noi viviamo in 1modo più approfondito...non siamo i soliti ke vanno in chiesa solo x dovere,ricerchiamo qualcosa di più....un senso in cioò ke facciamo....Buona Pasqua a tutti!
    agnegna90

    RispondiElimina
  12. "non siamo i soliti ke vanno in chiesa solo x dovere"

    Embhè certo. Anche il Papa va in chiesa solo per dovere.

    RispondiElimina
  13. "non siamo i soliti ke vanno in chiesa solo x dovere"

    siete però i soliti in ngrado di giudicare TUTTI gli altri cristiani che non sono come voi... :(

    RispondiElimina
  14. Cristo è risorto. E' veramente risorto!Alleluja! Auguri di Santa Pasqua a tutti.

    RispondiElimina
  15. “Sempre di nuovo dobbiamo distoglierci dalle direzioni sbagliate, nelle quali ci muoviamo così spesso con il nostro pensare ed agire”. Concludendo l’omelia della veglia pasquale, Benedetto XVI ha ricordato due esclamazioni con cui, nella Chiesa antica, il vescovo o il sacerdote, dopo l’omelia, esortava i credenti: “Conversi ad Dominum”, cioè “volgetevi ora verso il Signore”, e “Sursum corda”, che - ha evidenziato il Papa - vuol dire “in alto i cuori, fuori da tutti gli intrecci delle nostre preoccupazioni, dei nostri desideri, delle nostre angosce, della nostra distrazione”. “Sempre di nuovo dobbiamo volgerci verso di Lui, che è la Via, la Verità e la Vita. Sempre di nuovo dobbiamo diventare dei «convertiti», rivolti con tutta la vita verso il Signore. E sempre di nuovo – ha aggiunto – dobbiamo lasciare che il nostro cuore sia sottratto alla forza di gravità, che lo tira giù, e sollevarlo interiormente in alto: nella verità e l’amore”. I cristiani, ha concluso, devono essere “persone pasquali, uomini e donne della luce”. [Veglia Pasquale con Benedetto XVI]

    RispondiElimina
  16. Buona Pasqua a tutti!

    E dalla Spagna...
    … da quando i ‘fratelli spagnoli’ hanno riportato la traduzione delle catechesi del Cammino Neocatecumenale (13/3) da questo giorno sono rimasti azzittiti!
    Non è strano?

    RispondiElimina
  17. Anonimo ha detto...

    veramente sono contenta ke almeno un blog su internet non dico stupidate sul cammino neocatecumenal.e..non siamo 1setta...! Insomma....Noi viviamo in 1modo più approfondito...non siamo i soliti ke vanno in chiesa solo x dovere,ricerchiamo qualcosa di più....un senso in cioò ke facciamo....Buona Pasqua a tutti!
    agnegna90


    Se il CNC non è una setta vuol dire che gli evangelici pentecostali sono la massima espressione del cristianesimo....

    RispondiElimina
  18. VIRUS?
    Salve a tutti. Vorrei fare una segnalazione molto importante:
    Poco fa, collegandomi al sito KORAZYM.ORG alla pagina che riepiloga i discorsi sui neocatecumenali, il mio antivirus AVAST! ha rilevato e bloccato il tentativo di download di un software catalogato come Dialer e precisamente Win32:Dialer-1154 [Trj] (il VPS del mio AVAST! è aggiornato a 23/03/2008)
    Potrebbe essere un falso allarme (non credo). Consiglio una scansione approfondita dell'HARD DISK.
    Attenzione alla navigazione.

    RispondiElimina
  19. Anche sull'HOME PAGE all'indirizzo

    www.korazym.org

    A questo punto dico FATE ATTENZIONE

    RispondiElimina
  20. FATEMI CAPIRE (non già per rinfocolare la polemica), sbaglio o qualcuno ha dichiarato recentemente che nelle comunità neocatecumenali ,in occasione del recente annuncio della Santa Pasqua, è stato nuovamente detto che lo statuto è stato definitivamente approvato?

    RispondiElimina
  21. veritatisamor24 marzo 2008 10:03

    Caro Francesco
    menzogne menzogne menzogne.
    Non contaminiamo questo giorno
    di annuncio di riserruzione,
    di una verita' di cui indegnamente
    siamo custodi con le parole
    di chi si e' ormai abituato
    a deformare la verita'
    e non se n'e' nemmeno accorto (o forse si' che e' peggio).

    RispondiElimina
  22. Ed anche la Pasqua è passata...

    Qualora dovesse arrivare la leggendaria approvazione, occorrerà leggerla attentamente per vedere quali limiti avrà e imporrà.

    Nel frattempo, per riassumere la situazione attuale, ci basta rivedere i soli titoli degli ultimi articoli pubblicati dall'ineffabile Korazym.org a proposito del loro maggior sponsor, e cioè il Cammino Ereticatecumenale:


    29 maggio 2007: "Kiko conferma: è prossima l'approvazione"

    4 settembre: "Kiko: gli statuti saranno approvati"

    13 dicembre: "Statuti e liturgia, traguardo finalmente vicino?"

    18 febbraio 2008: "E quella degli statuti diventa una telenovela".

    RispondiElimina
  23. Senza dimenticare quella del 28/5/07 " E' partita la volata" ...

    Forse voeva intendere quella del 'pallone'?

    RispondiElimina
  24. Pipìta Del Monte24 marzo 2008 10:57

    No, si riferiva verosimilmente, all'emissione gassosa descritta dal mio amico Pasqualardo De Monocolis nell'opera "De' quadrupedi raglianti" al capitolo riguardante la metabolizzazione delle biade.

    RispondiElimina
  25. Bhe in effetti si diceva mancasse la firmetta di un solo cardinale che stava in India ma ............................................................................................................................................................................................................................................ (mi fermate sti puntini per favore?) mi sa che non è ancora rientrato.

    RispondiElimina
  26. Amici miei, l'approvazione non c'è stata, ma cosa è cambiato?

    - nelle parrocchie sono ripartite le nuove catechesi,

    - stanno comprando conventi secolari, che stanno per essere trasformati in centri propulsori delle nuove dottrine e prassi sedicenti cattoliche ma che di cattolico non hanno che il nome per trarre in inganno molti

    - si insediano in università, prendendo in mano l'educazione dei giovani (!?) e progettandovi la costruzione di nuove chiese con i loro canoni architettonici frutto di una teologia "altra",

    - sono infiltrati in molti posti-chiave sia curiali (con riflessi sulla pastorale che riguardano tutti noi), che della vita civile (con riflessi sull'agevolazione delle consorterie) e degli ordini religiosi (con inquinamento del loro carìsma originario)

    - li ho visti all'opera (non loro direttamente, ma "pastori" (!?) loro simpatizzanti in molte chiese romane, compresa S. Maria Maggiore che ancora si salva solo per qualche sparuto presidio: i francescani dell'Immacolata e qualche sacerdote che officia (ma solo occasionalmente) nel Vetus Ordo... la cappella dell'Adorazione è la più squallida e ci presenta la stessa situazione denunciata a S. Claudio: se la gente non vede più il Signore trattato con la dignità e il decoro e la riverenza che merita, come fa a interiorizzare e 'sentire' la Sua Presenza? Sapete che cosa mi hanno risposto? Che per effetto del Concilio ora è reso più vicino! Deposto dal suo trono e su una squallida mensa posticcia anche a S. Mario Maggiore!!! (non l'altare ancora presente dietro) e senza nessun segno di Adorazione e rispetto (i ceri per esempio).
    Ma si tratta di una vicinanza fisica e banalizzata e banalizzante o una vicinanza data dalla vera CONOSCENZA, che negano ai fedeli che già non siano ben radicati?

    - ora hanno rivolto la loro attenzione anche alla politica

    - dalla Slovacchia ringraziano il Papa per la nuova Eparchia che li farà proliferare nell'est europeo...

    ma LA CHIESA TACE...

    e chissà se le Gerarchie sono consapevoli che questo silenzio, data la loro aggressiva e inesorabile attitudine all'appropriazione debita e indebita, sta continuando a diffondere e rendere sempre più irreversibile l'inquinamento della retta fede apostolica, quella che la Chiesa è chiamata oltre che a diffondere anche a custodire?

    Io ho un solo timore: se non è servito a nulla quanto denunciato e messo in evidenza in tanti anni, e tutte le documentate testimonianze anche più recenti, a cosa serve questo nostro grido nel deserto?

    Il Signore è Risorto, è veramente Risorto, ma la sua tunica (almeno quella esteriore) è più che mai lacerata e divisa... la sua Risurrezione garantisce l'esistenza della Chiesa UNA, SANTA, da cui attingiamo la Grazia del nostro essere e vivere cristiano, perché è quella la Galilea in cui il Signore ci attende sempre; ma viviamo un tempo duro, di confusione e smarrimento grandi e, almeno all'apparenza, i falsi profeti sembrano più forti...

    Ma Lui ci dice: "Non temere, piccolo gregge..." e sono parole di cui abbiamo bisogno perché il pericolo grande è il disorientamento...

    RispondiElimina
  27. Come si può da una parte dire una cosa e lasciar fare e dire l'opposto da l'altra parte?

    Spero siano chiusi i 'teatri' proficui e attendo coerenza dalla Chiesa.

    RispondiElimina
  28. La mafia ha impiegato molto più tempo per organizzarsi, radicarsi ed agire ........!

    RispondiElimina
  29. ma viviamo un tempo duro, di confusione e smarrimento grandi e, almeno all'apparenza, i falsi profeti sembrano più forti...

    E' tornato un po' di sole a Roma, apro le finestre per far entrare la primavera.
    E' come ritornare a vivere, dopo l'inverno, dopo il peccato, dopo le tenebre della morte.
    "Ecco, io faccio nuove tutte le cose".
    Cristo, principio di ogni cosa, è risorto !
    All'alba, abbiamo messo i piedi all'asciutto, siamo salvi !
    Abbiamo festeggiato.
    Benvenuta vita nuova.
    Cosa ha in serbo per noi il Signore in questo tempo ?
    Benedizione ed evangelizzazione.
    Preghiera e servizio.
    Perdono e condiscendenza.
    Croce e risurrezione.

    RispondiElimina
  30. Benvenuta vita nuova.
    Cosa ha in serbo per noi il Signore in questo tempo ?
    Benedizione ed evangelizzazione.
    Preghiera e servizio.
    Perdono e condiscendenza.
    Croce e risurrezione


    grazie, Pablo, per queste tue parole condivisibili e condivise con una persona come te che penso pensi di viverle per quello che significano...

    Quello che ancora credo non comprendi, Pablo, è che il cammino dà - a questi stessi principi -contenuti diversi da quelli della Chiesa, che sono quelli della rivelazione e quindi non sono né della "religione naturale", di cui parla tanto Kiko aproposito dei cristiani, né della nuova rivelazione kikarmeniana, "altra" da quella cattolica...

    E, a questo proposito, voglio ricordare una frase di Gregorio Magno: Melius permittitur nasci scandalum quam Veritas relinquatur; "meglio lasciar nascere uno scandalo che tradire la Verità"

    RispondiElimina
  31. Che "contenuti" posso dare io a questi segni della vita cristiana, che casualmente ho ricevuto durante l'itinerario neocatecumenale e che cerco di mettere in pratica ?

    Benedizione ed evangelizzazione.
    In comunione spirituale con un popolo di fedeli, ogni mattina aprire il libro della Liturgia delle Ore (4 volumi, editi dalla LEV) e proclamare il salmo 94. Benedire e non mormorare, in questo "oggi" della mia vita.
    Sedersi a tavola e chiedere la benedizione di Dio per il cibo e di aiutarmi ad avere un cuore generoso.

    “Guai a me se non predicassi il Vangelo!”
    "Parlare di Cristo, leggere il Vangelo quando si visita una famiglia, quando si parla con un parente, con il collega di lavoro.
    Entrare in una casa e invocarvi la Pace di Cristo, portare Cristo (e non se stessi o il "Cammino") all'indifferente, al lontano, al bestemmiatore ed all'anziano solo.

    Preghiera e servizio.
    Una comunità che prega per te e con te che ti sta morendo il padre, che sei in ospedale, che hai paura. Alzarsi nel cuore della notte e pregare inginocchiati davanti ad un crocifisso, stare lì a guardare i tuoi peccati e sentire il profumo dell'amore misericordioso di Dio.
    Dove sono i miei nemici ? Dovìè chi mi condanna ?

    Lavare e baciare i piedi del mio fratello, come ha fatto Cristo.
    Pensare che l'altro è migliore di me, contro ogni logica se non quella di Cristo servo mio, di me che non sono nessuno, e Lui che è tutto.

    Perdono e condiscendenza.
    Realizzare l'impossibile di chiedere perdono a mia moglie, e giustificare sempre giustificare.
    Come Cristo è stato ed è ogni giorno condiscendente con me.

    Croce e risurrezione
    Riconoscere la mia croce, la mia solitudine, i miei handicap di amore e là incontrare Cristo. Passare la Pasqua, attraversando indenne questo mio mare di solitudine, di egoismo, di lussuria. Guardare i peccati che sono stati travolti da tanto amore.



    A proposito della "Verità", posso citare questo brano pronunciato dall'allora card. Ratzinger ?

    In Cristo, coincidono verità e carità. Nella misura in cui ci avviciniamo a Cristo, anche nella nostra vita, verità e carità si fondono. La carità senza verità sarebbe cieca; la verità senza carità sarebbe come “un cembalo che tintinna” (1 Cor 13, 1).

    RispondiElimina
  32. Caro Pablo, molto edificante... ma citi Ratzinger, parli di cose che direbbe ogni cristiano, non citi Kiko!

    Purtroppo qui, abbiamo ascoltato tutti le sue parole, ne abbiamo documentato anche le implicazioni... non c'è traccia in quello che dici delle prassi anomale da noi denunciate.

    Anche noi corriamo il rischio di dire tante belle parole e poi non viverle o viverle male... ma, conoscendo gli insegnamenti della Chiesa e quelli del cammino, un discorso generico come il tuo non risolve i tanti nodi al pettine

    Comunque posso farti una piccola notazione su questo che dici:

    Perdono e condiscendenza.
    Realizzare l'impossibile di chiedere perdono a mia moglie, e giustificare sempre giustificare.
    Come Cristo è stato ed è ogni giorno condiscendente con me.


    Ti parlo della mia esperienza: Io tiesco a perdonare, con fatica, e a liberarmi dal rancore e dal desiderio di rivalsa e scioglierne oltre che me stesso anche la persona cui il perdono è rivolto, solo quando VOGLIO perdonare e lo chiedo pregando e io voglio perdonare e il Signore mi dà la GRAZIA di riuscirci, non perchè esercito la sua stessa CONDISCENDENZA nei miei confronti, ma perché Lui è morto per liberarmi dall'incapacità di perdonare e il mio perdono non è altro che il risultato dell'AMORE GRATUITO e immenso che ha riversato su di me, lavandomi con il Sangue prezioso sparso sulla Croce e donandomi il Suo Spirito di Risorto... penso che non c'entri proprio nulla con la condiscendenza...

    RispondiElimina
  33. penso che non c'entri proprio nulla con la condiscendenza...

    mi è venuto di avvicinare perdono e condiscendenza pensando a questa come pazienza, indulgenza, tolleranza, giustificazione verso chi mi sta vicino.
    Nemmeno io ci riesco, ma quelle volte che l'ho fatto, come tutte le volte che mi sono umiliato, è stato un incontro con Cristo, un avvicinarmi ad un infinitesimo della Sua natura.

    Che poi è più o meno quello che dici tu: si può perdonare perchè il Signore ha fatto il primo passo (Lui fa sempre il primo passo) ha donato tutto se stesso per me.

    Quanto a Kiko, per me è impossibile citarlo. Posso magari ricordare qualche sua frase, ma
    e' più importante come è cambiata e come è ora la mia vita, di quello che ha potuto dire o non dire Kiko.

    RispondiElimina
  34. Una comunità che prega per te e con te che ti sta morendo il padre, che sei in ospedale, che hai paura.

    questo succede solo tra i neocatecumenali o se sei neocatecumenale?

    Parlare di Cristo, leggere il Vangelo quando si visita una famiglia, quando si parla con un parente, con il collega di lavoro

    "Parlare di Cristo"? OK

    Che ne dici di 'mostrarlo' e lasciarsi 'configurare' a Lui (lo sai come)?

    RispondiElimina
  35. e' più importante come è cambiata e come è ora la mia vita, di quello che ha potuto dire o non dire Kiko.

    anche a me non me ne potrebbe importare di meno di quello che dice Kiko... se ne parlo è perché da tutto quello che dice scaturiscono idee e prassi che non sono cristiane, anche se sono travestite da tali... e la vita delle persone non cambia sono perché incontrano il cammino NC...

    RispondiElimina
  36. Mi hanno picchiato:
    ...............il Signore è morto.



    Mi hanno violentato e torturato:
    ...............il Signore è morto.



    poi mi hanno portato in chiesa:
    ...............il Signore è morto.



    loro mi hanno portato in chiesa:
    ...............loro l'hanno crocifisso



    Ho incontrato i vivi:
    ...............il Signore è venuto verso di me



    Ho incontrato il cammino:
    ...............il Signore mi ha chiamato



    Ne ho parlato con i morti:
    ...............il Signore è morto


    Ho letto il blog:
    ...............il Signore è morto


    Ho letto il blog:
    ...............l'hanno crocifisso


    Ho iniziato il cammino:
    ...............ho rivisto il Signore


    Ho proseguito il cammino:
    ...............il Signore è risorto


    VERAMENTE E' RISORTO !




    Ed io sono risorto, grazie a lui, a nuova vita.

    E sempre lo testimonierò:

    IL SIGNORE E' RISORTO:
    ...............VERAMENTE RISORTO !

    RispondiElimina
  37. Se il Signore è risorto quando tu hai incontrato il Cammino, dobbiamo pensare che per i venti secoli che hanno preceduto codesto evento Egli fosse rimasto morto.

    Che tristezza!

    RispondiElimina
  38. Non ero neanche cristiano24 marzo 2008 20:48

    Anonimo Gert ha detto...

    Se il Signore è risorto quando tu hai incontrato il Cammino, dobbiamo pensare che per i venti secoli che hanno preceduto codesto evento Egli fosse rimasto morto. Che tristezza!

    Ti sbagli: tu misuri lo spazio/tempo in modo terreno, nel mondo spirituale non funziona così.


    Ma non devo risponderti in modo serio, ........vero ?

    RispondiElimina
  39. No,non devi rispondermi in modo serio.Come potresti?

    RispondiElimina
  40. Pipìta Del Monte24 marzo 2008 20:59

    Carissimo amico CHE NON ERA NEANCHE CRISTIANO ED ORA PRETENDE DI ESSERLO,

    consenta di consigliarLe per un'autoanalisi del Suo attuale essere l'approfondita lettura del bellissimo studio del mio amico Pasqualardo De Pilisovinis dal titolo 2DE' QUADRUPEDI RAGLIANTI", segnatamente del capitolo 829^ in cui viene approfondito il metabolismo di tali esseri che ritengono di essere de' muli,ma a causa di somma ingurgitatione di biade e fieno spagnoli,seminano alquanto olezzo asinino nelle stalle che li ospitano.

    RispondiElimina
  41. Ho iniziato il cammino:
    ...............ho rivisto il Signore


    strano,perchè siamo in parecchi,non solo su questo blog,a non aver fatto la stessa esperienza

    RispondiElimina
  42. Caro "non ero vivo"

    sono contento della tua esperienza
    "pasquale".

    E' strano pero' che tu dica

    "ho incontrato il Cammino: il Signore mi ha Chiamato."

    Dovresti incontrare il Signore per
    essere veramente chiamato.
    Spero che la confusione sia solo
    un lapsus verbale.

    Comunque grazie per averci definito "morti".

    Probabilmente lo siamo, ma confidiamo
    e preghiamo che la luce del Cristo morto e risorto anche per noi sappia guidarci in modo sicuro, proteggendoci dagli inganni e facendo anche di noi
    nelle nostre piccole vite suoi testimoni.

    RispondiElimina
  43. Non ero neanche vivo24 marzo 2008 21:59

    - No,non devi rispondermi in modo serio.Come potresti?

    Oooooh, mi dispiace, scusami tanto, ormai l'avevo già fatto !
    Chiedo perdono, la prossima volta cercherò di scherzare.


    - Carissimo amico CHE NON ERA NEANCHE CRISTIANO ED ORA PRETENDE DI ESSERLO,
    consenta di consigliarLe per un'autoanalisi del Suo attuale essere l'approfondita lettura del bellissimo studio del mio amico Pasqualardo De Pilisovinis dal titolo 2DE' QUADRUPEDI RAGLIANTI", segnatamente del capitolo 829^ in cui viene approfondito il metabolismo di tali esseri che ritengono di essere de' muli,ma a causa di somma ingurgitatione di biade e fieno spagnoli,seminano alquanto olezzo asinino nelle stalle che li ospitano.

    Innanzitutto, chiedo scusa a Sua Signoria, per il mio incolto linguaggio, a cui dovrò attingere per modulare una qualche risposta.
    Chiedo inoltre grande perdono per aver osato pretendermi di essere cristiano, senza il suo permesso.
    Poi, le comunico, anzi, prometto solennemente, che, sempre interessato a qualsiasi forma di cultura, indugerò nella lettura di codesto testo, che sicuramente mi consentirà di vedere le cose da ulteriori, quanto fauneschi, punti di vista, sempre, tuttavia, utili per proseguire nel cammino della mia vita.

    - Anonimo Gert ha detto...
    Ho iniziato il cammino:
    ...............ho rivisto il Signore
    strano,perchè siamo in parecchi,non solo su questo blog,a non aver fatto la stessa esperienza

    E allora ? A me non sembra strano affatto, che voi non abbiate fatto la mia stessa esperienza: a ognuno il suo cammino.
    Basta sapere quali sono le due direzioni opposte a cui ogni cammino conduce.

    - Dovresti incontrare il Signore per
    essere veramente chiamato.
    Spero che la confusione sia solo
    un lapsus verbale.

    Non c'è alcuna confusione: il Signore mi ha chiamato ATTRAVERSO il cammino.
    Il Signore ha USATO il cammino per chiamarmi.
    Il cammino è stato il MEZZO attraverso il quale ........ecc. ecc.
    Riesci a capire ? Se no, dimmi che cercherò di spiegarmi meglio !

    - Comunque grazie per averci definito "morti".
    Non intendevo turbare la tua debole e malata stima di tè stesso (vi conosco bene, troppo bene, e vi considero persone "pericolose". Altro che i morti !)
    Intendevo solo dire, che coloro i quali non hanno una vera percezione spirituale, vivono chiusi nel mondo della materia, e quindi, sono ........peggio che morti. Cercano la vita, ma finiscono per incontrare sempre la morte. Finiscono per diffondere la morte, per operare morte. Comunque succede, talvolta, a tutti, anche ai neocatecumenali (incredibile!), perciò........ coraggio !

    - Probabilmente lo siamo, ma confidiamo
    e preghiamo che la luce del Cristo morto e risorto anche per noi sappia guidarci in modo sicuro, proteggendoci dagli inganni e facendo anche di noi
    nelle nostre piccole vite suoi testimoni.

    Certo, bellissima frase con cui sono perfettamente daccordo. Purchè quella luce la si percepisca, per poterla seguire. E il cammino non sarà sicuramente l'unico mezzo che ci insegna a percepirla. Ma altrettanto sicuramente, non è certamente l'unico mezzo usato dalle forze del male, per deviare le tue percezioni.

    RispondiElimina
  44. Caro non ero neanche vivo,

    Auguri sinceri di Pasqua.

    Che la luce di Cristo illumini
    la sua Chiesa perche' la divisione
    che emerge dalle tue parole
    sia al piu' presto ricomposta.

    Sine dominico non possumus.

    RispondiElimina
  45. Pillole di saggezza:

    Il caro amico del blog gemello (che non so per quale oscura ragione non scrive più), a suo tempo aprì una pagina sul lavaggio del cervello sostenendone la non provata scientificità.

    Allora, io sarei un incompetente bugiardo ecc ecc ecc ecc, ma questa persona che ha scritto questo libro sicuramente ne sa più di me:

    "Dal Libro di Steven Hassan “Sciogliere le catene: verso l’acquisizione di un pensiero autonomo” (FOM Press, 2000).

    [...]
    I propagandisti dei gruppi distruttivi amano tentare di convincere i loro membri del fatto che il controllo mentale non è riconosciuto dai professionisti della salute mentale. Una semplice obiezione è quella di citare il DSM – IV, il manuale diagnostico dell’Associazione Psichiatrica Americana, che menziona espressamente i gruppi distruttivi e il lavaggio del cervello in 300.15, Disturbo Dissociativo NOS."

    Se ha pazienza, il nostro amico simpaticone potrebbe ricercare tutte le cavolate messe in giro (soprattutto da Scientology) sul DSM - IV e aprire un'altra bella paginetta.

    Dallo stesso libro invece posto un'altra cosainteressante che ha permesso al nostro caro simpaticone del blog gemello di farneticare su di noi :

    "[...]

    I difensori dei gruppi confondono il pubblico promuovendo una visione primitiva, meccanica, del controllo mentale. Essi diffondono anche un’immagine poco fedele dei punti di vista sia di coloro che criticano i gruppi, sia degli ex seguaci. Un’argomentazione diffusa tra i difensori dei gruppi è che la testimonianza degli ex membri, o apostati, non dovrebbe essere considerata attendibile, perché queste persone possono essere state condizionate, nel giudizio, dal fatto che sono uscite dal gruppo. Secondo Melton, gli ex membri ostili invariabilmente deformano la verità. Essi alterano le proporzioni dei fatti irrilevanti e trasformano questi ultimi in eventi di grave portata. Paradossalmente, i difensori dei gruppi sembrano ignorare la possibilità che le testimonianze dei seguaci e dei leader siano di parte."

    Inoltre una persona del CN che io nemmeno conosco, si è messa a fare indagini su di me ed è riuscito ad avere un mio recapito privato e mi ha anche insultato... se mi gira vi farò leggere cosa mi ha scritto...

    RispondiElimina
  46. Quando hai finito di emanare flussi di rabbia (di parte), potresti spiegarti in modo scentifico.

    (Sempre che tu ne abbia facoltà)

    P.S. Steve Hassan lo letto anch'io.

    Quando terminerò i miei due libri:

    1) Le sette naturali

    2) La Super-Setta

    potrai capire che essendo tu stesso INCONSAPEVOLMETE (questo è il punto chiave), all'interno di almeno una di queste sette, non puoi che avere una visione di parte.

    RispondiElimina
  47. "lo letto "

    LEI ha scritto un libro??

    RispondiElimina
  48. "potrai capire che essendo tu stesso INCONSAPEVOLMETE (questo è il punto chiave), all'interno di almeno una di queste sette, non puoi che avere una visione di parte."

    caro fp, tutti possiamo avere visioni più o meno di parte; ma esiste una "Verità che vi farà liberi" e il verbo al futuro non significa che ci farà liberi domani o un'altra volta, ma che ci "fa liberi" continuamente perché, radicati in Lui, sappiamo riconoscere al Sua voce da quella dei falsi profeti e dei settari...

    e la nostra Chiesa cattolica non è una setta, anche se non è facile riconoscere o riconoscersi cattolici, oggi

    RispondiElimina
  49. "Quando hai finito di emanare flussi di rabbia"

    Mi dispiace ma non ci riesco a mascherare con le mie "display rules". L'emozione di base trapela sempre perchè lo stimolo antecedente è stato di forte intensità e viene continuamente rinforzato.

    Dunque sarebbe la Super Setta? la Chiesa Cattolica?

    RispondiElimina
  50. lo sapevo che era lui...

    RispondiElimina
  51. mic:

    Non parlavo affatto della Chiesa Cattolica !!!

    Sapevo che confondevi, ci avrei giurato !!!

    bensì di qualcosa molto, ma molto più esteso, che non ha mancato di condizionare la storia della chiesa cattolica, e di tutte le altre chiese e religioni nel mondo.

    Addirittura riesco già a percepire quali sono i pericoli di distorsione che il cammino porterà nel futuro alla chiesa, una volta in essa definitivamente integrato. E saranno l'esatto opposto di ciò che voi qui andate temendo.

    P.S. attenzione, con le verità assolute si ha sempre il rischio di "essere troppo fatto" libero.


    Per Felice: non mi aabaso nem,enohh ha ripsonderti:.;?!**-+

    RispondiElimina
  52. Perchè c'è bisogno di abbassarsi in un blog?? Allora? Dimostri la mia omosessualità!!! e senza consultare wikipedia...

    Poi vorrei la dimostrazione del fatto che io sarei un "superstizioso devoto di Padre Pio":

    1. non sono superstizioso
    2. ammiro Padre Pio ma non sono suo devoto

    Poi riguardo al CEPU, se gentilmente mi finanzia, vediamo se riesco a fare qualche esame in più

    RispondiElimina
  53. Non ero felice25 marzo 2008 00:04

    Sicuramente Felice stava rispondendo
    ad altre persone.

    RispondiElimina
  54. All'improvviso arriva un "fiuuuuuuuuuuuuuume di parole dai fratelli spagnoli ...: l'annuncio di Pasqua kikiano!

    Il solito ...

    RispondiElimina
  55. Tratto da wikipedia:

    .......Esempi piuttosto comuni di paranoia sono la convinzione di essere pedinati e spiati, di stare venendo avvelenati, di avere una qualche malattia, di essere vittima di parassiti (come nella parassitosi allucinatoria), di subire o aver subito LAVAGGI DEL CERVELLO o CONTROLLO MENTALE......

    RispondiElimina
  56. Come per tutti gli altri disturbi raccolti e descritti, il Disturbo Paranoide di Personalità è il risultato di una raccolta di comportamenti, tendenze o caratteristiche di personalità che prevalentemente si sono riscontrate in individui poi classificati come affetti da Disturbo Paranoide. Si parla di «diffidenza e sospettosità» verso gli altri e quattro o più delle seguenti caratteristiche:

    1. sospetti non realistici di venir sfruttati o danneggiati
    2. dubbi ingiustificati sulla lealtà degli amici
    3. paura di confidarsi con gli altri
    4. fraintendimento delle parole altrui, come semplici rimproveri o altro, verso significati più minacciosi
    5. prevalenza di rancore verso gli altri
    6. sentimento ingiustificato di venire attaccati o danneggiati, e tendenza a reagire
    7. paura ingiustificata di essere tradito dal coniuge

    Non sono un esperto del settore, ma , secondo me, corrispondono tutti i sette punti.

    RispondiElimina
  57. E alla fine ...

    “Abbiamo bisogno che ci aiutate un po’ economicamente per la convivenza dei vescovi d’Europa ai quali dobbiamo pagare i biglietti a tutti, e pure gli alberghi, perché non c’è posto per tutti nella domus, saremo circa quattrocento. Anche per finire il monastero, la cappella, la dogana ci ha chiesto un sacco di euro, perché … una cosa è portare la pietra, ma quando hanno visto l’arco di marmo … è stato inutile. Anche sé, abbiamo chiesto aiuto al ministero del Turismo non è stato possibile, non importa. Faremo una colletta e ciò che cii possiate dare lo useremo per la convivenza dei vescovi perché siamo al di sotto. Siete sempre generosi e vi aiuta alla conversione in preparazione alla veglia pasquale. Per la missione ad gentes vi abbiamo chiesto dei soldi e avete contribuito. Siate generosi, dovete contribuire alla evangelizzazione d’Europa con i vostri beni.”

    RispondiElimina
  58. "Addirittura riesco già a percepire quali sono i pericoli di distorsione che il cammino porterà nel futuro alla chiesa, una volta in essa definitivamente integrato. E saranno l'esatto opposto di ciò che voi qui andate temendo."

    troppo ermetico e paradossale e contorto. I pericoli e i risvolti del cammino li abbiamo smascherati quel tanto che basta per mettere in guardia la Chiesa.

    Intanto Dio non voglia che sia definitivamente integrato, per quel che porta con sé e rappresenta... ma certo sono giochi che non dipendono da noi (parlo di noi del blog) di questo sono ben consapevole... facciamo solo quel che possiamo nel nostro piccolo... se saremo riusciti a far sì che qualche anima riesca a mettersi in salvo avremo già raggiunto il nostro scopo...

    Quello che noi andiamo temendo qui è troppo chiaro e lineare: la perdita d'identità della Chiesa Apostolica e la fine del VERO culto divino, in fondo lo scopo dei nemici della chiesa vanno perseguendo da secoli; ciò richiede uno sguardo d'insieme, non parziale, che può avere chi conosce sia la chiesa che il cammino dal di dentro...

    RispondiElimina
  59. E da dove arrivano i soldi (tanti e a volte troppi) alla Chiesa Cattolica che qui tanto difendete ?

    Capisco: discendono direttamente dal cielo.

    RispondiElimina
  60. Anonimo esperto (!?) in paranoia... comodo e anche banale direi, liquidare con quattro battute del genere un contesto che non contiene deliri paranoidi ma chiare circostanziate, documentate denunce, tra l'altro confermate su più fronti... che ha messo a confronto visioni antropologiche e teologiche troppo diverse per poter coesistere
    Ve la cavate come al solito con discorsi di questo tipo, ma non avete confutato un'acca di quel che abbiamo denunciato.
    Succede come Ruini con p. Zoffoli: lo invita a non sostituirsi ai dicasteri, ma non poteva azzardarsi a dire che aveva detto cose non vere o fatto valutazioni false. In questo modo lo avrebbe liquidato e messo a tacere definitivamente; ma non poteva, perché non poteva negare la verità.
    E così voi: ci accusate delle peggiori cose, arrivate a dire che diciamo falsità (questo lo dicono i piccoli che ci soffrono e non hanno la visione d'insieme) ma mai che argomentando, ci abbiate confutato le nostre denunce...

    questa brutta storia finirà prima o poi..

    RispondiElimina
  61. Mai ho subìto violenza da parte della Chiesa se non partecipavo alla 'colletta', nel Cammino Neocatecumenale SIIIIIIIIIIIIIIII!!!

    RispondiElimina
  62. "E da dove arrivano i soldi (tanti e a volte troppi) alla Chiesa Cattolica che qui tanto difendete?"

    intendete dire che arrivano da voi?
    Beh, se è tutta questione di soldi e di potenza, il Signore è già stato tradito... ma una parte sana e non corrotta sarà rimasta, speriamo... altrimenti sarà tutto nelle mani di Dio... e in quesot modo non la vedo molto piacevole la situazione.

    Uno che che inquadra la situazione con tanto cinismo, non lo vedo tanto 'risorto'!

    RispondiElimina
  63. "P.S. attenzione, con le verità assolute si ha sempre il rischio di "essere troppo fatto" libero."

    non esistono verità assolute, la Verità è UNA e certamente quello che è dato conoscerne richiede un sempre ulteriore svelamento, che non potrà darsi, se entrano in campo evidenti menzogne e la verità viene subdolamente mescolata alla menzogna come avviene nelle catechesi di kikarmenke

    RispondiElimina
  64. Riporto, infine, la seguente frase pronunciata da........

    ".......quando la chiesa non riconosce i carismi, essa si irrigidisce, e la gente soffre. E quando i carismi non riconoscono l'istituzione, diventano sette......."

    .....da Kiko in persona !!!

    RispondiElimina
  65. kirikiki'

    Chissa' se qualcun'altro nella Chiesa legge e sa di queste perle kikiane!

    RispondiElimina
  66. kirikiki'

    Al nostro frequentatore zolfista: LA TOMBA E' VUOTA!
    Convertiti e credi al tuo Salvatore che ti ama cosi' tanto, nonostante continui a vomitare su di Lui!

    RispondiElimina
  67. "No, si riferiva verosimilmente, all'emissione gassosa descritta dal mio amico Pasqualardo De Monocolis nell'opera "De' quadrupedi raglianti" al capitolo riguardante la metabolizzazione delle biade."

    Cosa dire di questi commenti di somma intelligenza?
    Vedo che la materia grigia abbonda fra i frequentatori di questo blog.

    RispondiElimina
  68. - Chissa' se qualcun'altro nella Chiesa legge e sa di queste perle kikiane!

    E' evidente che sì.
    E il primo a conoscerle e a farne tesoro sarà sicuramente il Papa.

    (che approva il cammino)

    RispondiElimina
  69. Notte ai cardinali e ai monsignori gestori del blog

    RispondiElimina
  70. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  71. Caro Pozzi
    attendiamo con impazienza
    i suoi libri
    fintanto che non li avra' terminati pero' ci risparmi il tormento e la sofferenza
    dei suoi interventi.
    Si rende conto che
    ripete gli stessi due concetti all'infinito
    come un disco incantato?
    Spero che i suoi libri
    non siano del tipo
    ...All work and no play
    makes Jack a dull boy.....


    Per quanto riguarda il lavaggio del cervello
    (termine improprio, controllo mentale andrebbe forse meglio) il problema e' molto complesso avendo a che fare con appunto il cervello e la psiche umana. Non rientrando poi
    in modo diretto
    in una unica disciplina scientifica,
    e' oggetto di controversia e discussioni.

    Mentre in psicologia e psichiatria le teorie del controllo mentale trovano
    il supporto di valenti esponenti (soprattutto in psicologia) in altre branche (sociologia, studio delle religioni)
    l'argomento e' piu' dibattuto.

    E' ovvio che le sette (o pseudoreligioni tipo Scientology) hanno tutto l'interesse a foraggiare
    pseudo-studiosi affinche' demoliscano ogni tentativo scientifico di
    inquadrare il fenomeno.

    Dai miei personali studi,
    dalla mia esperienza e dal buon senso
    si puo' concludere con un
    buon margine di sicurezza
    che se metti 100 persone
    in una stanza e per alcuni giorni le esponi
    a varie tecniche di "manipolazione ambientale"
    ben orchestrate
    una certa percentuale
    delle persone cadra' sotto il tuo controllo
    (questa percentuale si' che con opportuni studi si potrebbe definire in modo scientifico).

    Credo che se anche questa percentuale fosse solo
    del 5-10%
    le sette e i loro guru sarebbero piu' che soddisfatti.

    L'argomento che alcuni usano che il controllo mentale non funziona in modo "scientifico" su tutti e' per questo a mio pare una sciocchezza
    nel senso che non e' questo il problema.

    E' ovvio che realizzare un modello di controllo
    che funzioni per tutti in qualsiasi momento e' inconcepibile data la complessita' di ogni individuo.

    Quello che conta e' che funzioni su una percentuale (anche bassa) di persone perche' possa permettere alle sette di prosperare allegramente.

    RispondiElimina
  72. Anonimo said:

    Tratto da wikipedia:

    .......Esempi piuttosto comuni di paranoia sono la convinzione di essere pedinati e spiati, di stare venendo avvelenati, di avere una qualche malattia, di essere vittima di parassiti (come nella parassitosi allucinatoria), di subire o aver subito LAVAGGI DEL CERVELLO o CONTROLLO MENTALE......


    Hai letto bene?
    dice:
    "stare venendo avvelenati"?

    Orrore!!!
    Che lo hai scritto tu
    questo estratto da wikipedia?

    Se vuoi ti preparo
    una voce wiki ben congegnata (sicuramente piu' corretta dal punto di vista grammaticale)
    sulla tua "denial"-syndrome.

    RispondiElimina
  73. ..e intanto nella chiesa di S. Cuore di Teramo alle 23 finiva la veglia e la messa di Pasqua della parrocchia e... mentre uscivano i parrocchiani entravano i nc per la "loro" messa... con il parroco di provenienza nc.
    Che delirio! Che fariseismo!

    RispondiElimina
  74. Riguardo alla frase
    di Kiko, che dice che il carisma che non riconosce le istituzioni diventa setta,
    se autentica
    rientra davvero
    nella personalita' patologica tipo Berlusconi
    quando accusa gli altri di controllare le televisioni.

    Di sicuro lui non le
    rispetta le istituzioni
    altrimenti avrebbe
    obbedito alle richieste del Papa contenute nella lettera di Arinze.

    E' questo proprio il capolavoro della manipolazione, quando
    si e'cosi' immersi nella menzogna che si propaga
    da arrivare a crederci.

    Cosi' Kiko puo' parlare
    di sette (visto che l'accusa ormai riecheggia nelle sue fila e non puo' piu' semplicemente ignorarla) mostrando
    di essere consapevole
    del problema
    ma con lo scopo di tranquillizzare i suoi adepti, che lui ne e' consapevole e che la cosa quindi sicuramente non riguarda loro....

    RispondiElimina
  75. sIAMO ENTRATI NEL TEMPO DELLA FESTA PER ECCELLENZA EPPURE QUI NOTO POLEMICA CRITICA DIVISIONE PIù CHE CONDIVISIONE PER L'UNICA VERA FEDE CHE CI UNISCE E MI TORNANO IN MENTE LE PAROLA DI UN EPISTOLA DI PAOLO CHE PARLVA PROPRIO DELLA DIVISIONE DEI CRISTIANI CHI ERA DI CEFA CHI DI BARNABA MA VOGLIAMO CAPIRE CHE TANTE SN LE REALTà PRESENTI NELLA CHIESA MA CHE SIAMO PARTE DI UN UNICO CORPO?LA COSA CHE PIù MI CONFORTA è STATO VEDERE CHE IL VESCOVO DELLA MIA DIOCESI IL GIOVEDì SANTO HA COMINCIATO IL SUO GIRO PER I SEPOLCRI(ESPOSIZIONE DEL SANTISSSIMO) DEI VARI PAESI A LUI SOTTOPOSTI E QUANDO è ARRIVETO DA NOI CI HA DETTO GRAZIE SOLO QUI TROVO MOLTA GENTE A PREGARE GRAZIE DI VERO CUORE! MI HA FATTO CAPIRE IL VERO ATTEGGIAMENTO DEL PASTORE E SOPRATTUTTO DEL CRISTIANO UMILE CHE NULLA RIFIUTA E CRITICA MA CHE TUTTO ACCETTA CHE QUESTO PERIODO PASQUALE SEGNI LA RINASCITA DI OGNUNO DI NOI L'Anonima Alessandra

    RispondiElimina
  76. un'altra differenza tra noi e fp e suoi compagni di consorteria...

    . dice che sta scrivendo un libro e sicuramente troverà chi glielo pubblica
    . io l'ho già scritto, ma riguardando un argomento scottante come tutto ciò che ha a che fare con questi figuri, non c'è un editore che voglia caricarsene la responsabilità (a partire da quelli più vicini alla Chiesa). E senza averlo neppure visionato (atrimenti giustamente potreste dirmi che dipende dal libro ;)

    Anzi, vi dirò di più, da una mia amica giornalista ho saputo che un suo libro sul Cammino, già in mano all'editore e per il quale aveva già un contratto firmato, per essere stato sottoposto alla lettura del direttore del seminario redemptoris mater, non ha più visto la luce, a contratto firmato!!!

    però è normale, se pensiamo che già lo stesso Paolo VI, capace di scritti meravigliosi ma di atti alquanto ambigui o addirittura non interventi, ha usato il termine "autodemolizione" a proposito della chiesa!

    E con questo pongo fine alle discussioni col nostro... che degenerano sempre in termini di polemica demolitoria e manipolatoria, con la sfacciataggine di attribuire queste stesse cose a noi

    Dica pure che cancello ciò che è scomodo. Oltre ad essere scomodo, ma nel senso che diventa un discutere che rasenta la demenza, è uno sterile ed inutile dispendio di tempo e di energie ed io non sono disposto a lasciarmene coinvolgere

    RispondiElimina
  77. Siamo diventati tutti scrittori.

    RispondiElimina
  78. ...SOPRATTUTTO DEL CRISTIANO UMILE CHE NULLA RIFIUTA E CRITICA MA CHE TUTTO ACCETTA...

    Questa e' la caricatura del cristiano
    farcita di un falso senso di umilta'
    che forse fa comodo a qualcuno.....

    Noi non vogliamo certo la divisione
    anzi credo sia vero per la maggior parte qui, riteniamo che al punto in cui sono le cose la migliore soluzione e' che la Chiesa corregga fermamente le distorsioni NC e che il Cammino
    con vera (e non finta) umilta'
    accetti tali correzioni e non a parole
    come e' avvenuto finora salvo poi
    farsi i fatti propri (vedi lettera
    cardinale Arinze).
    Solo cosi' il positivo lavoro
    di avvicinamento delle persone al vangelo, compiuto dal cammino potra'
    essere recuperato in qualche modo.
    Purtroppo il timore
    e' che sia troppo tardi e che gli aspetti negativi del CN abbiano prevalso in molti suoi membri "irrigidendoli"
    su alcune oggettive distorsioni del CN
    rendendoli non solo indisponibili alla correzione, ma anzi con la pretesa di estendere quelle distorsioni a tutta la Chiesa.
    Se questo e' il caso, e' ovvio che la situazione e' grave e non puo' piu' essere tollerata con quel falso senso di umilta' che evochi nella tua frase da me citata.

    RispondiElimina
  79. Se sei Alessandra non sei anonima.
    Puoi fare a meno di urlare?
    e se magari ci risparmi ti tuoi spot...

    c'era TANTA gente a pregare, e allora?

    pregano anche i musulmani e sono in tanti

    il solito fascino dei numeri

    ma nella Chiesa purtroppo non tutti, anche sacerdoti hanno capito COSA siete...

    In fondo non lo sai neppure tu che nel cammino hai trovato il tuo paradiso spirituale e non puoi sapere dove ti porta e perchè e sono sicuro queste parole ti suonano come minimo 'strane'...

    In effetti, amici miei, di fronte a tutto questo mi chiedo sempre di più: se la Chiesa gerarchica continua a tacere con tutto quello che conosce, che senso ha che continuiamo a parlare noi, quando chi legge - se già non ha un'idea del cammino - difficilmente può comprendere il senso del nostro impegno?

    RispondiElimina
  80. sIAMO ENTRATI NEL TEMPO DELLA FESTA PER ECCELLENZA EPPURE QUI NOTO POLEMICA CRITICA DIVISIONE PIù CHE CONDIVISIONE PER L'UNICA VERA FEDE CHE CI UNISCE E MI TORNANO IN MENTE LE PAROLA DI UN EPISTOLA DI PAOLO CHE PARLVA PROPRIO DELLA DIVISIONE DEI CRISTIANI CHI ERA DI CEFA CHI DI BARNABA MA VOGLIAMO CAPIRE CHE TANTE SN LE REALTà PRESENTI NELLA CHIESA MA CHE SIAMO PARTE DI UN UNICO CORPO?LA COSA CHE PIù MI CONFORTA è STATO VEDERE CHE IL VESCOVO DELLA MIA DIOCESI IL GIOVEDì SANTO HA COMINCIATO IL SUO GIRO PER I SEPOLCRI(ESPOSIZIONE DEL SANTISSSIMO) DEI VARI PAESI A LUI SOTTOPOSTI E QUANDO è ARRIVETO DA NOI CI HA DETTO GRAZIE SOLO QUI TROVO MOLTA GENTE A PREGARE GRAZIE DI VERO CUORE! MI HA FATTO CAPIRE IL VERO ATTEGGIAMENTO DEL PASTORE E SOPRATTUTTO DEL CRISTIANO UMILE CHE NULLA RIFIUTA E CRITICA MA CHE TUTTO ACCETTA CHE QUESTO PERIODO PASQUALE SEGNI LA RINASCITA DI OGNUNO DI NOI L'Anonima Alessandra


    La risposta sta qui:..e intanto nella chiesa di S. Cuore di Teramo alle 23 finiva la veglia e la messa di Pasqua della parrocchia e... mentre uscivano i parrocchiani entravano i nc per la "loro" messa... con il parroco di provenienza nc.

    quindi la divisione l'avete creata voi all'interno della Chiesa.

    RispondiElimina
  81. mic ha detto:
    In effetti, amici miei, di fronte a tutto questo mi chiedo sempre di più: se la Chiesa gerarchica continua a tacere con tutto quello che conosce, che senso ha che continuiamo a parlare noi, quando chi legge - se già non ha un'idea del cammino - difficilmente può comprendere il senso del nostro impegno?


    Semplice: Per amore di Sion non tacero'!

    RispondiElimina
  82. Tutti sanno tutto in questo blog. E' strano che i nostri cardinali e monsignori non vengano chiamati per qualche importante mansione in qualche dicastero. Sanno quello che pensano in Vaticano, conoscono i perversi pensieri di kiko, carmen e Co., sanno che le case editrici sono condizionate o perfino minacciate dal CN, sanno che ogni neocatecumeno è ormai un essere senza volontà; sanno, conoscono, capiscono. La CIA non vi ha mai contattato? forse sapete dove si trova Bin Laden.

    RispondiElimina
  83. katartiko ha detto...
    Siamo diventati tutti scrittori.


    Il problema e' che tu non conosci mic.
    E poi scusa tu accetti che un pittore sia diventato il nuovo teologo del XXI secolo....

    RispondiElimina
  84. katartiko ha detto...
    Tutti sanno tutto in questo blog. E' strano che i nostri cardinali e monsignori non vengano chiamati per qualche importante mansione in qualche dicastero. Sanno quello che pensano in Vaticano, conoscono i perversi pensieri di kiko, carmen e Co., sanno che le case editrici sono condizionate o perfino minacciate dal CN, sanno che ogni neocatecumeno è ormai un essere senza volontà; sanno, conoscono, capiscono. La CIA non vi ha mai contattato? forse sapete dove si trova Bin Laden.


    noi abbiamo piu' volte citato i documenti del magistero e le testimonianze di molti, compresi ex catechisti. Voi, invece, non fatre altre scrivere tanto per scrivere con frasi fatte e tutte uguali, omologate.

    RispondiElimina
  85. Se fossimo ex-alqeida forsa
    sapremmo dove sta bin-laden.

    Siam ex-NC e sappiamo qualcosina
    sul CN.....

    Per quanto riguarda la CIA
    in effetti dopo la tentata campagna di Russia di Kiko con proclamati accordi con i vertici locali, forse potrebbero avere qualche interesse a contattarci.....

    RispondiElimina
  86. Sanno quello che pensano in Vaticano

    no, non lo sappiamo affatto, lo deduciamo dagli assordanti silenzi e sperimao tanto di bagliarci...

    conoscono i perversi pensieri di kiko, carmen e Co.

    più che altro abbiamo ascoltato le loro catechesi e anche preso visione dei loro scritti apocrifi. Non abbiamo mai detto che i loro pensieri sono perversi, ma che i loro insegnamenti non sono quelli della Chiesa, e lo abbiamo dimostrato mettendoli a confronto - testi comparati - con gli insegnamenti del Magistero.
    Inoltre li abbiamo qualificati, e tali sono: giudeo-luterano-gnostici, nonostante si professino cattolici... ma guarda caso la loro Fondazione è iscritta tra le Chiesa Protestanti culti vari...

    RispondiElimina
  87. sanno che le case editrici sono condizionate o perfino minacciate dal CN

    non solo le case editrici... sia in ambito ecclesiale che fuori, se dovessi trovare un paragone, mi viene in mente come si comportavano gli arbitri con la juventus...

    RispondiElimina
  88. "Semplice: Per amore di Sion non tacero'!"

    sai Felice, che per come è ridotta Sion, e anche per la sordità che dimostra, mi sembrerebbe più adeguato il silenzio riempito di preghiera e di suppliche forti!!!

    RispondiElimina
  89. giudeo-luterano-gnostico a tuo nonno!

    RispondiElimina
  90. caro seb per rispndere a te dico che nel realtà in cui io vivosi celebarno due veglie aperte a tutti i fedeli cm previsto dalla vigente liturgia una breve e l'altra lunga solenne in cattedrale ti posso assicurare che in entrambe le veglie sn presenti cattolici impegnati nei vari movimenti e cattolici nn impegnati da noi nn esiste separzione tra veglia nc e veglia nn nc quindi nn si può fare di un esmpio la regola generale anzi la veglia che si tiene in cattedrALE DATA LA GRNADEZZA DELLA CHIESA è SEMPREAFFOLLATA PUR DURANDO 5 ORE
    LA VEGLIA BREVE è DESTINATA PER DURATA DI TEMPO AGLI ANZIANI CHE VOGLIONO VIVERE QUESTO MOMENTO MA CHE NN CE A FAREBBERO PER MOTIVI DI SALUTE A REGGERE LA VEGLIA LUNGAA
    SN FATTE IN MODO CHE TUTTI SACERDOTI PARTECIPINO A TUTTE E DUE A DISTANZA DI UN DUE ORE UNA DALL'ALKTRA I SACERDOTI FINISCONO LA BREVE E POI VANNO IN CATTEDRALE A CELEBRARE LA LUNGA DA NOI NN ESISTE SEPARAZIONE PUE ESISTENDO SUL TERRITORIO BEN 8 COMUNITà NECATECUMENALI NOTA BENE REALTà DI CIRCA 8000 ABITANTI LE OTTO COMUNITà CELEBRANO INSIEME A TUTTE LE REALTà PRESENTI TUTTE LE LITURGIE DEL TRIDUO PASQUALE aNONIMA ALESSANDAR

    RispondiElimina
  91. MO VADO A PREPARA CIBO MATERIALE CM MOGLIE E MADRE MI TOCCA ANCHE QUESTO BUON PRANZOALESSANDRA

    RispondiElimina
  92. Come??? Mic intende dire che il “CN” non è più “Cosa Nostra”? In cambio io dico che ogni giorno che passa vedo sia sempre di più ‘Cosa Nostra’…J … solo il fatto di portare al di fuori le ‘parole e fatti’ che ancor si dicono e fanno all’interno. E’ ‘cosa nostra’, eccome!!!!

    RispondiElimina
  93. "LA VEGLIA BREVE è DESTINATA PER DURATA DI TEMPO AGLI ANZIANI CHE VOGLIONO VIVERE QUESTO MOMENTO MA CHE NN CE A FAREBBERO PER MOTIVI DI SALUTE A REGGERE LA VEGLIA LUNGA"

    versione di comodo.ti è già stato chiesto perchè urli

    RispondiElimina
  94. "Come??? Mic intende dire che il “CN” non è più “Cosa Nostra”?"

    da cosa l'hai dedotto??

    RispondiElimina
  95. Da questo Mic

    "In effetti, amici miei, di fronte a tutto questo mi chiedo sempre di più: se la Chiesa gerarchica continua a tacere con tutto quello che conosce, che senso ha che continuiamo a parlare noi, quando chi legge - se già non ha un'idea del cammino - difficilmente può comprendere il senso del nostro impegno?"

    RispondiElimina
  96. Quello che ho detto è una riflessione realistica e non mi pare che io abbia accennato al fatto che non credo più che sia ANCHE (e non soltanto) una consorteria che ha molti comportamenti 'mafiosi'

    credi forse che quelle parole siano state dettate da minacce?
    Fosse solo per queste, che sono piovute in abbondanza, mi sarei fermato da un pezzo.

    RispondiElimina
  97. sono solo sconcertato dal silenzio della Chiesa, che ha come risultato il fatto di non 'fermare' l'aggressiva infiltrazione e conseguente inquinamento di tutti i suoi ambiti, non esclusi quelli della vita civile, come ho detto in un altro precedente post...
    Che continuino pure a espandersi a a fare adepti, ma non lo facciano più come chiesa cattolica!
    A parte i danni e i guasti seri, è uno scandalo per tutti i credenti non tiepidi

    RispondiElimina
  98. x12, era forse per indurmi a parlar chiaro?

    Ma già non si capiva?

    RispondiElimina
  99. caro anonimo del 25 marzo, 2008 12:25 ma cosa dici? La Chiesa dice che ci deve essere una sola celebrazione eucaristica, quello che tu affermi e' il pensiero kikiano. Da me la messa e' iniziata alle 22.00 ed e' finita alle 02:00 nonostante non ci fossero battesimi.
    Mentre voi vi isolate e sostituiti in modo del tutto anomalo alcuni salmi con passi della scrittura cantati (come lo Shema) o canti tratti da midrash ebraici.
    Prendi in giro qualcunaltro

    RispondiElimina
  100. Da un altro sito ho trovato un simpatico commento che provava ad immaginare cosa succederebbe se Benedetto XVI dichiarasse eretico il CNC. Ecco i titoli dei gionali...
    Titoli del giorno dopo sui principali quotidiani nazionali:

    Corriere della Sera:

    RATZINGER L'OSCURANTISTA
    Con metodi medioevali il Pontefice scomunica i NC, l'UE preoccupata per la violazione dei diritti umani.

    La Repubblica:

    UN NAZISTA IN VATICANO
    Accusando il cammino NC di filo-ebraismo, Ratzinger scomunica una fetta importante di Chiesa. Rigurgito antisemita?

    Il Giornale:

    SANTITA', PERCHE'?
    Inspiegabilmente Ratzinger scomunica un movimento sino a ieri sostenuto da Karol il Grande. Motivazioni inquietanti hanno mosso il Vaticano.

    Libero:

    COSI' NO. CATTOLICI REAGITE!
    Ratzinger scomunica i NC e lo fa accusandoili di ebraismo. L'antisemitismo e l'oscurantismo hanno ripreso piede in Vaticano

    La Stampa:

    L'INCREDIBILE AUTO-GOAL
    La Chiesa getta via la maschera della sua incompatibilità col mondo moderno. L'UE preoccupata.

    Il Manifesto:

    HEIL RATZINGER!
    Il Vaticano riesuma vecchie pratiche inquisitoriali e naziste, uomini liberi tutti svegliatevi!

    E se forse per questa paura? Chissa', preghiamo per il Santo Padre.

    RispondiElimina
  101. Mic, molto più semplice!

    Noi parliamo, la chiesa sembra non ascoltare.
    Noi parliamo, i NC sono chiusi per comprendere.
    Allora? ..."che senso ha che continuiamo a parlare noi..."

    Da questo posso dedurre che intendevi dire non era più 'cosa nostra', a questo ho reagito x12 :)))

    RispondiElimina
  102. to seb
    Caro seb ho 40 dieci più di te sn insegnante a me hanno insegnato il rispetto e nn me l'ha insegnato kiko quanto alle veglie pasquali si può optare se seguire la liturgia breve o la lunga e i nostri parroci le fanno entrambe
    io nn prendo in giro nessuno cm i parroci del mioapese uno dei due è un Monsignore loro hanno scelto così e noi cm parrocchiani accettiamo loro scelte quanto al mio personale percorso di fede ho terminato il cammino nc cm tappe ma sn molto impegnata nella vita parrocchiale per annunciare a casa a lavoro e ognidove L'AMORE di CRISTO a chi vuole ascoltarmi
    Alessandra

    RispondiElimina
  103. Così tramandano i fratelli spagnoli, l’annuncio di pasqua kikiano 2008,qui alcuni “passaggi”


    (…) Ci diceva Mons.Cordes: è importante fare un riassunto su quello che predicate, mandare a alcuni teologi che si riuniranno e vedranno in forma teologica ciò che predica (e come) il vangelo il Cammino. Abbiamo chiamato a Emiliano e a Ricardo Blàzquez e un altro ancora, che erano a Roma e che lavorava nella Dottrina per la fede: hanno scritto una specie di tesi, un ‘mattone’ così grosso che era illeggibile. Presentarono questo libro e la Santa Sede incominciò a inviare riforme: questo non ci piace, questo nemmeno, Per cinque anni sono stati in giro con il libro affinché la Congregazione della Dottrina della Fede era d’accordo con quella tesi teologica. Va Mons.Bertone e mi dice: lei deve raccogliere tutti i mamotretos e questo sarà il direttorio catechistico per i catechisti . Come? Che questo devono usare i catechisti per le catechesi? Siamo arrivati all’incontro con il Cardinal Ratzinger per approvare questo libro come ortodosso, e gli dico al Cardinal Ratzinger: io questo libro non lo riconosco. Ha battuto sul tavolo: lei non riconosce questo libro dopo di cinque anni di lavoro? Ah, allora la Chiesa non si intende con voi, abbiamo finito. Gli dico: no, no, io sono disposto a consegnare tutte le catechesi. Perché noi avevamo paura di consegnarle, perché le catechesi sono raccolte così, senza correggere , e non sapevamo come era la santa inquisizione, può darsi trovano eresie, pensavamo. Però, visto che ci mettevano quel mattone, gli abbiamo consegnato tutto. Ah, bene, se è così torneremo da capo: e con una carriola abbiamo portato tutti i nostri mamotretri, 15 volumi : Prime catechesi, Shemà, Primo Escrutinio, Secondo Escrutinio, Traditio, Redittio, Iniziazione alla Preghiera, ecc. 3.050 pag. E manda una commissione di esperti della Santa Sede preseduta da Mons. Bertone. Ho detto a Javier e a Ezechiele di revisionare un po le catechesi e dovevano revisionare tutti i mamotretos con questo equipe della Comissione della Santa Sede. (s)

    RispondiElimina
  104. "Da questo posso dedurre che intendevi dire non era più 'cosa nostra', a questo ho reagito x12 :)))"

    sono in 'debacle'. E' evidente che non ti avevo capito. ;)

    Caro mio, è sì 'cosa nostra', ma pesa sempre di più e con sempre maggiore scoramento, come vedi!

    mi vivo questo momento così com'è e non ho nessuna difficoltà ad esprimerlo... e poi il Signore ci guiderà...

    RispondiElimina
  105. Scusa Malachites,
    ma all'annuncio di Pasqua parlano ancora di queste cose vecchie come il cucco? O, dato che si parla di Bertone sono più recenti?
    Siamo ancora alla 'stesura' dei testi ufficiali dopo 40 anni????
    Ma la liturgia e le prassi anomale e gli Statuti non rispettati, non bastano?
    E si illudono davvero di cambiarli solo modificando le catechesi?

    RispondiElimina
  106. Hanno studiato tutti i nostri mamotretos. Teologi della Dottrina per la Fede che non conoscevano il Cammino, ai quali abbiamo consegnato le nostre catechesi e le hanno studiato; quando hanno trovato una frase che non si capiva bene, ci hanno obbligato a cambiarla e dicevano loro come dovevamo cambiarla. Però sono state molto poche, ed è stato molto bene quello che ci hanno detto di cambiare. CI hanno fatto anche mettere in parallelo tutte le citazioni del Catechismo della Chiesa CAttolica, per dare forze alla nostra predicazione. Ora vorrei leggere questo brevemente, perchè dopo aver fatto lo studio di ogni mamotreto hanno fatto una valutazione teologica; adesso vi gli posso leggere perchè il Papa ha detto che si farà pubblico. Ascoltate cosa dice la Santa Sede delle nostre catechesi:

    RispondiElimina
  107. Mic, pensa che tra la multitudine c'è ancora tanta gente che di questo non sa ancora nulla! la si dovrà pur preparare!, anche serve per riempire ore di convivenza, stordire, ecc.,addientrare nel tema.

    RispondiElimina
  108. Congregazione per la Dottrina della Fede:

    Sul volume delle Catechesi iniziale.

    I testi contenuti in queste pagine costituiscono un intento apprezzabile per offrire una catechesi kerigmatica, pienamente centrata nella Parola di Dio, che sollecita la necessità di una conversione, l’urgenza di una risposta di certezza di essere attivamente inseriti nella storia della salvezza, una storia che segue realizzandosi, rivelandoci la grandezza dell’amore di Dio. Si tratta di un grande sforzo per evangelizzare e per far si che l’uomo di oggi dia i primi passi verso una fede matura, destinato specialmente a chi , pur di essere stato battezzato, vivono allontanati da Dio e dalla Chiesa.

    RispondiElimina
  109. Sui volumi del 2° scrutinio e della iniziazione alla Preghiera:

    Il giudizio dei volumi esaminati è positivo: non ci sono elementi o affermazioni che siano in contrasto con la dottrina cattolica. Segnala, anche, la serietà del compromesso di fede alla quale invitano queste catechesi: si tratta, cioè, di un autentico cammino cristiano.

    Si apprezza il livello delle catechesi, il realismo cristiano e evangelico che le ispira, le referenze alla antropologia e alla situazione attuale, utile per aprire agli uomini e donne di oggi il cammino del vangelo.

    Si riconosce il valore positivo e esemplare di questa iniziazione alla preghiera, realizzata mediante catechesi e celebrazione della Parola di carattere biblico. Ci sono in queste pagine un notevole realismo spirituale che possono costituire un aiuto ai catechisti per proporre un serio cammino spirituale.

    RispondiElimina
  110. Malachites, NON puoi divulgare questi testi.

    RispondiElimina
  111. I Mamotreti sono segreti, non bisogna mai divulgarli senza il permesso di Kiko

    RispondiElimina
  112. Sono passato per vedere se la Pasqua vi aveva fatto bene .. ma non mi sembra... per me è stata una Pasqua magnifica per cui mi astengo da qualsiasi discussione e attendo gli statuti consigliando sia a voi che a qualche fratello di fare lo stesso. Ribadisco che solo la Chiesa può giudicare o no.

    RispondiElimina
  113. Sul volume della Tradditio:

    Non si è trovato nessuna affermazione o questione contrari alla dottrina tradizionalmente insegnata dalla chiesa. Anzi, in tanti momenti si mette in rilievo con grande vigore diversi punti tante volte silenziati in altri ambiti cristiani: basta pensare nel vero senso della "paternità responsabile" o nella critica all'intento di introdurre nel governo della Chiesa formule del sistema democratico.

    Sul volume della Redditio:

    Queste catechesi sembra un valido strumento per promuovere la conversione cristiana e per progredire nella scoperta della vocazione cristiana radicata nel Battesimo. Si utilizza la ricchezza della Parola di Dio, mettendo in manifesto la continuità tra Antico e Nuovo Testamento, e la novità del cristianesimo. L’ uso costante dei testi del Novo Testamento favorisce una trasmissione profonda e viva del messaggio cristiano. Dal punto di vista dottrinale non è stato trovato nessuna affermazione erronea. La lettura di queste pagine, in comparazione ai volumi precedenti, ha suscitato una nuova impressione: si vede chiaramente come avanzano nelle diverse tappe del Cammino, la dottrina offerta ai membri delle Comunità è sempre , questo conferma l’intuizione delle letture dei primi testi: l’intento di portare le anime, passo dopo passo, verso la pienezza della dottrina. Alla fine, l’impressione globale di questo ottavo volume risulta più positiva di quelli precedenti.

    Sui volumi del Padre nostro 1 e 2

    Considerando che si tratta di temi esposti senza leggere, dobbiamo dire che presentano buoni motivi teologici. Sorprende positivamente , la forte radicalità richiesta ai partecipanti nelle diverse convivenze e pellegrinaggi, così come le ricchezze delle proposte pastorali prese dai testi biblici.

    RispondiElimina
  114. E prosegue dicendo …


    Non continuo, ma tutto va su questa linea. Ci hanno fatto i complimenti per tutte le catechesi sulla sessualità del Cammino, e lo mette così: il Cammino presenta la paternità responsabile come la responsabilità di dare la vita a un essere umano. Siamo stati criticati da alcuni preti, dicevano che sembravamo conigli con 10 ò 12 figli; la Santa Sede ci ha fatto complimenti, dice che abbiamo dato il vero senso alla paternità responsabile. Lo potete insegnare ai preti se qualcuno vi dice qualcosa.

    RispondiElimina
  115. Malachites se Kiko viene a sapere che divulghi questi segreti ti fa scomunicare.

    RispondiElimina
  116. Viva Kiko Viva Carmen Viva Padre Mario

    RispondiElimina
  117. Pausa dopo la pausa

    Ossequio Neocat?

    http://www.fotografiafelici.com/index.php?page=scripts/inserimento&num_file=71&cerimonia=8082%20Veglia%20Pasquale&data=2008-03-23%2023:09:21&cod=1&language=ITA&n_page=2#foto


    Non bastavva questo?

    http://www.fotografiafelici.com/index.php?page=scripts/inserimento&num_file=145&cerimonia=8082%20Veglia%20Pasquale&data=2008-03-23%2023:09:21&cod=1&language=ITA&n_page=3#foto

    RispondiElimina
  118. anonima nuova:
    malakites, puoi essere perseguito a livello penale, lo sai questo?
    ti consiglio ti togliere subito quei documenti!!!!

    RispondiElimina
  119. "I Mamotreti sono segreti, non bisogna mai divulgarli senza il permesso di Kiko"

    premesso che kiko non dà il permesso ma c'è la consegna di tenerli segreti,Malachites non sta divulgandole catechesi ma le lettere delle congregazioni.

    RispondiElimina
  120. ci hanno preso per babbani25 marzo 2008 16:28

    Vi rendete conto che la Santa Sede si è pronunciata sulle catechesi addomesticate?

    RispondiElimina
  121. veritatisamor25 marzo 2008 16:31

    Malachites
    ma chi sei
    la perpetua di Rylko?

    O ci dici le fonti
    o ti puoi andare a fare un giro.

    Di fregnacce ne abbiamo sentite
    gia' abbastanza.

    RispondiElimina
  122. Cara sorella alessandra, è inutile che ti sforzi nelle tue valide argomentazioni e testimonianze. Potresti essere una docente della "Normale" di Pisa ma, per il nostro cardinale e i 2 monsignori, sei una marionetta con poco cervello e, per quel poco che ne è rimasto, senza possibilità di pensare autonomamente. Puoi essere anziana, essere una buona madre e moglie, ma la tua famiglia è inevitabilmente condizionata e controllata dal "Movimento". Puoi dire cose giuste ma sei solamente una ipocrita. Lasciali stare nei loro deliri di onniscienza ma "guarda"-commenta-"e passa".

    RispondiElimina
  123. ...
    Per farvi capire come ci ha aiutato il Signore, guardate che Don Maximino Romero, che è stato vescovo di Avila e dopo lo nominarono segretario della Congregazione del clero, come la congregazione del clero era quella incaricata della catechesi, un giono ci ha detto: voi avete alcuni scritti che utilizzate come orientamenti per i catechisti, consegnate a me prima che vi prenda il toro… perché quando vi perseguono e pensino che siete malvagi, leggeranno i vostri scrittii per trovare delle eresie ; date a me ora che la situazione è più calma e lo farò studiare. Ha mandato a studiare questi testi a uno degli specialisti più importanti della catechesi della Chiesa antica, il P:Groppo, un Salesiano. ..

    … A noi cosa ha detto Mons. Rylko: vi siete resi conti che la Santa Sede non ha studiato quel che dice Comunione e Liberazione, o l’opus Dei,, o i Focolarini, ecc. Le vostre catechesi sì le ha studiato. Perché? Per la ragione che vi ho detto prima, per questo articolo che vi ho letto prima, perché c’è bisogno di una nuova evangelizaazione. E come si fa una evangelizzazione? Con un cammino di iniziazione cristiana. E’ importantissimo, Dio incarica una missione al CN nella Chiesa: la mueva evangelizzazione. La Chiesa lo ha studiato, e questo strumento di formazione cristiana è valido, è ortodosso, è autentico. Il Signore mette nelle nostre mani uno strumento di evangelizzazione importantissimo, non lo possono respingere i parroci, o i vescovi. Voi lo avete sperimentato e la prova è che siete qui da 40 anni . Dio vi ha fatto fedeli per 40 anni, 40 anni che vengo a fare l’annuncio di pasqua, …

    Questo è soltanto l’introduzione, ancora non ho iniziato. E, come sempre, inizio facendo una piccola presentazione. …
    ...

    sufficente per immaginare il proseguimento?

    RispondiElimina
  124. Per veritatisamor

    Hai letto all'inizio

    Così tramandano i fratelli spagnoli, l’annuncio di pasqua kikiano 2008, qui alcuni “passaggi”

    RispondiElimina
  125. Sui fantomatici e simpatici articoli di giornale, vedo che avete poche informazioni. La "Repubblica" esulterebbe di gioia (Magister, noto cattocomunista, è contrarissimo al CN); il "Giornale", il cui vaticanista è contro il Cammino, sarebbe concorde, senza contare che il giornalista Cammilleri è un aderente di Alleanza Cattolica, movimento storicamente contrario al Cammino. Non saprei "Libero" e "La stampa", ma il"Manifesto" griderebbe il proprio apprezzamento, soprattutto dopo i vari Family Day e interviste televisive a Kiko a favore della famiglia tradizionale.
    Vedo che molto spesso scrivete tanto per scrivere.

    RispondiElimina
  126. "anonima nuova:
    malakites, puoi essere perseguito a livello penale, lo sai questo?
    ti consiglio ti togliere subito quei documenti!!!!"

    Non è tutto "collegato" con il Catechhismo della Chiesa CAttolica (a quanto pare così dice qui)... allora perchè dovrei togliere?

    RispondiElimina
  127. "Di fregnacce ne abbiamo sentite
    gia' abbastanza."

    Mentre hai a che fare con questi in un modo o nell'altro, abbituati perchè sempre fregnacce sentirai!

    RispondiElimina
  128. malachietes puoi contattarmi qua:
    attenzione.tisbagli@gmail.com

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.