lunedì 17 marzo 2008

Guidaci Pietro! Ecco il Vero "Cammino"!

CELEBRAZIONE DELLA PENITENZA
CON I GIOVANI DELLA DIOCESI DI ROMA IN PREPARAZIONE ALLA
XXIII GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ

OMELIA DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
Basilica Vaticana
Giovedì, 13 marzo 2008

Cari giovani di Roma!

Anche quest'anno, in prossimità della Domenica delle Palme, ci ritroviamo per preparare la celebrazione della XXIII Giornata Mondiale della Gioventù che, come sapete, avrà il suo culmine nell’Incontro dei giovani di tutto il mondo che si terrà a Sydney dal 15 al 20 luglio prossimi. Già da tempo conoscete il tema di questa Giornata. Esso è tratto dalle parole poc’anzi ascoltate nella prima lettura: “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni” (At 1,8). L’odierno ritrovarci insieme assume, non a caso, la forma di una liturgia penitenziale, con la celebrazione delle confessioni individuali.

Perché “non a caso”? La risposta può desumersi da quanto scrivevo nella mia prima Enciclica. Là rilevavo che all’inizio dell’essere cristiano c’è l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva (cfr Deus caritas est, 1). Proprio per favorire questo incontro vi apprestate ad aprire i vostri cuori a Dio, confessando i vostri peccati e ricevendo, attraverso l’azione dello Spirito Santo e mediante il ministero della Chiesa, il perdono e la pace. È così che si fa spazio alla presenza in noi dello Spirito Santo, la terza Persona della Santissima Trinità che è l’«anima» e il «respiro vitale» della vita cristiana: lo Spirito ci rende capaci “di maturare una comprensione di Gesù sempre più approfondita e gioiosa e, contemporaneamente, di realizzare un’efficace attuazione del Vangelo” (Messaggio per la XXIII GMG, 1).

Quando ero Arcivescovo di Monaco-Frisinga, in una meditazione sulla Pentecoste mi sono ispirato ad un film intitolato Seelenwanderung (Metempsicosi), per spiegare quale sia l’azione dello Spirito Santo in un’anima. Il film racconta di due poveri diavoli che, per la loro bontà, non riuscivano a farsi strada nella vita. Un giorno a uno dei due venne l’idea che, non avendo altro da mettere in vendita, avrebbe potuto vendere l’anima. Questa venne acquistata a poco prezzo e sistemata in una scatola. Da quel momento, con sua grande sorpresa, tutto cambiò nella sua vita. Iniziò una rapida ascesa, diventò sempre più ricco, ottenne grandi onori e alla sua morte si ritrovò console, largamente provvisto di denari e di beni. Dal momento in cui si era liberato della sua anima non aveva avuto più riguardi né umanità. Aveva agito senza scrupoli, badando solo al guadagno e al successo. L’uomo non contava più niente. Lui stesso non aveva più un’anima. Il film – concludevo – dimostra in maniera impressionante come dietro alla facciata del successo si nasconda spesso un’esistenza vuota.

Apparentemente l’uomo non ha perduto niente, ma gli manca l’anima e con essa manca tutto. E’ ovvio – proseguivo in quella meditazione – che l’essere umano non può gettare via letteralmente la propria anima, dal momento che è essa a renderlo persona. Egli infatti rimane comunque persona umana. Eppure ha la spaventosa possibilità di essere disumano, di rimanere persona vendendo e perdendo al tempo stesso la propria umanità. La distanza tra la persona umana e l’essere disumano è immensa, eppure non si può dimostrare; è la cosa realmente essenziale, eppure è apparentemente senza importanza (cfr Suchen, was droben ist. Meditationem das Jahr hindurch, LEV, 1985).

Anche lo Spirito Santo, che sta all’inizio della creazione e che grazie al Mistero della Pasqua è sceso abbondante su Maria e gli Apostoli nel giorno di Pentecoste, non ha evidenza agli occhi esterni. Se penetra nella persona, oppure no, non lo si può vedere né dimostrare; ma ciò cambia e rinnova tutta la prospettiva dell’esistenza umana. Lo Spirito Santo non cambia le situazioni esteriori della vita, ma quelle interiori. Nella sera di Pasqua Gesù, apparendo ai discepoli, “alitò su di loro e disse: ‘Ricevete lo Spirito Santo’” (Gv 20,22). In maniera ancora più evidente, lo Spirito scese sugli Apostoli nel giorno di Pentecoste, come vento che si abbatte gagliardo e in forma di lingue di fuoco. Anche questa sera lo Spirito scenderà nei nostri cuori, per perdonare i peccati e rinnovarci interiormente rivestendoci di una forza che renderà anche noi, come gli Apostoli, audaci nell’annunciare che “Cristo è morto e risuscitato!”.

Cari amici, prepariamoci dunque, con un sincero esame di coscienza, a presentarci a coloro ai quali Cristo ha affidato il ministero della riconciliazione. Con animo contrito confessiamo i nostri peccati, proponendoci seriamente di non ripeterli più. Sperimenteremo così la vera gioia: quella che deriva dalla misericordia di Dio, si riversa nei nostri cuori e ci riconcilia con Lui. Questa gioia è contagiosa! “Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi – recita il versetto biblico scelto come tema della XXIII Giornata Mondiale della Gioventù – e mi sarete testimoni” (At 1,8). Di questa gioia che viene dall’accogliere i doni dello Spirito Santo fatevi portatori, dando nella vostra vita testimonianza dei frutti dello Spirito: “amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza e dominio di sé” (Gal 5,22).

Ricordate sempre che siete “tempio dello Spirito”; lasciate che Egli abiti in voi e obbedite docilmente alle sue indicazioni, per portare il vostro contributo all’edificazione della Chiesa (cfr 1Cor 12,7) e discernere a quale tipo di vocazione il Signore vi chiama. Anche oggi il mondo ha necessità di sacerdoti, di uomini e donne consacrati, di coppie di sposi cristiani. Per rispondere alla vocazione attraverso una di queste vie siate generosi, fatevi aiutare col ricorso al sacramento della confessione e alla pratica della direzione spirituale nel vostro cammino di cristiani coerenti. Cercate in particolare di aprire sinceramente il vostro cuore a Gesù, il Signore, per offrirgli il vostro “sì” incondizionato.
Cari giovani, questa città di Roma è nelle vostre mani. A voi il compito di renderla bella anche spiritualmente con la vostra testimonianza di vita vissuta nella grazia di Dio e nella lontananza dal peccato, aderendo a tutto ciò che lo Spirito Santo vi chiama ad essere, nella Chiesa e nel mondo. Renderete visibile così la grazia della misericordia sovrabbondante di Cristo, sgorgata dal Suo fianco trafitto per noi sulla croce. Il Signore Gesù ci lava dai peccati, ci guarisce dalle colpe e ci fortifica per non soccombere nella lotta contro il peccato e nella testimonianza del suo amore.
Venticinque anni fa l’amato Servo di Dio Giovanni Paolo II inaugurò, non lontano da questa Basilica, il Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo: una iniziativa spirituale che si univa alle tante altre presenti nella Diocesi di Roma, per favorire l’accoglienza dei giovani, lo scambio di esperienze e di testimonianze della fede, e soprattutto la preghiera che ci fa scoprire l’amore di Dio. In quell’occasione Giovanni Paolo II disse: “Chi si lascia colmare da questo amore – l’amore di Dio – non può negare più a lungo la sua colpa. La perdita del senso del peccato deriva in ultima analisi dalla perdita più radicale e nascosta del senso di Dio” (Omelia per l’inaugurazione del Centro Internazionale Giovanile “San Lorenzo”, 13 marzo 1983, 5) . Ed aggiunse: “Dove andare in questo mondo, col peccato e la colpa, senza la Croce? La Croce prende su di sé tutta la miseria del mondo, che nasce dal peccato. Essa si rivela come segno di grazia. Raccoglie la nostra solidarietà e ci incoraggia al sacrificio per gli altri” (ibidem).

Cari giovani, questa esperienza si rinnovi oggi per voi: guardate alla Croce, accogliete l’amore di Dio che vi viene donato dallo Spirito Santo e, come disse il Papa Giovanni Paolo II, “Divenite, voi stessi, redentori dei giovani del mondo” (ibidem).
Cuore divino di Gesù, da cui scaturirono Sangue e Acqua come sorgente di misericordia per noi, confidiamo in Te. Amen!

275 commenti:

  1. Io Benedico il Signore 1.000 volte, perchè ci ha dato questo suo Pietro! Ti rendo Grazie, Dio, per l'aiuto che ci viene per mezzo di questo Santo Papa!

    Questo Insegnamento, ci rivela quale sia il VERO Cammino del Battezzato che è "Pellegrino" in questa Terra, e che tende alla perfezione Cristiana! Quale sia il VERO Rinnovamento del Battesimo, COME DAVVERO si possa ricevere lo Spirito Nuovo, il Paraclito, per la Remissione dei Peccati, per il cambiamento REALE dall' "uomo vecchio" a quello "nuovo"! Reale e definitivo!

    Ci chiarisce COME avviene il discernimento delle MULTIFORMI VOCAZIONI alla Vita Cristiana: Esse, sebbene SUPPORTATE dalla CHiesa, MATURANO dal rapporto intimo e profondo della Persona Umana, Battezzata, con lo SPirito Paraclito! E mediante l'ascolto che essa presta alla Terza Persona della Trinità! La Vocazione, in quanto tale, NON E' frutto di una richiesta UMANA, nè di un Ambiente, nè di una imposizione! Essa matura nello SPOSALIZIO tra noi stessi, nel profondo del nostro Cuore, è lo SPirito Santo Dio!

    Il SAnto Padre ci istruisce su come REALMENTE e UNICAMENTE i Battezzati possano avere FORZA dallo Spirito Santo per Evangelizzare davvero. Il che significa TESTIMONIARE L'AMORE DI CRISTO! La Forza viene dal Sacrificio di Gesù, dalla Santa Confessione e dalla SAnta Messa! Dal Cuore trafitto del Signore!
    Da Essa lo Spirito infonde nei cuori la FORZA!

    SOLO COSI', e non mediante catechesi pressanti, scrutini esaminatori, comunità cementate, si può avere FORZA! LA FORZA VERA!

    E il VERO "Cammino" di RINNOVO è quello che porta ai Piedi dell'Altare, e che da esso PRENDE FORZA per Testimoniare il Cristo, MORTO PER I PECCATI, RISORTO PER LA GLORIA!

    RispondiElimina
  2. MALGRADO LA PALESE DISAPPROVAZIONE DELLO STATUTO NEOCATECUMENALE(scaduto da otto mesi e non rinnovato), KIKO & C. continuano a celebrare la messa,Le Palme e penso anche la S.Pasqua secondo i loro modelli esulanti dalla corretta dottrina e da ogni consuetudine ecclesiale.

    QUESTA FORMA DI OSTENTATA DISOBBEDIENZA SE NON FOSSE SCONCERTANTE SAREBBE QUANTO MENO PASSIBILE DI CONDANNA DA PARTE DEI VESCOVI.

    CE NE SONO ANCORA?

    RispondiElimina
  3. Volevo chiedere a coloro che leggono, se sono di Roma, di partecipare la Sacro Triduo alla CHiesa della Trinità dei Pellegrini. Il Rito sarà quello Antico, e la numerosa presenza farà decidere o meno per l'erezione di tale Chiesa come Parrocchia Tradizionale!

    E' sconfortante la mania per "i numeri". Ma tanto è. Partecipate numerosi... E mentre lo scrivo mi sento un po' come, con tutto il rispetto, un uraltore di mercato... :-(

    RispondiElimina
  4. lo Spirito ci rende capaci “di maturare una comprensione di Gesù sempre più approfondita e gioiosa e, contemporaneamente, di realizzare un’efficace attuazione del Vangelo”

    Lo schema è quello preferito da Ratzinger, un approfondimento che
    matura a partire dai concetti di sempre, interiorizzati con nuova luce,
    ma mai mutati. Questo si vede anche
    nel sistema delle domande e risposte
    che usa sia con i bambini che con i grandi. Un metodo "scalabile" in rapporto all'età e alla dimensione
    culturale-spirituale dell'interlocutore. E' un metodo
    contro-iniziatico perchè non ci sono verità particolari da svelare progressivamente, la domanda è sempre bene accolta. Il mistero cristiano non ha carattere esoterico. Interessante a questo
    proposito anche il discorso di domenica riportato
    su Petrus (www.papanews.it)

    RispondiElimina
  5. Altro non vi dico (…) Non vorrei più parole, ma trovarmi nel campo della battaglia, sostenendo le pene, e combattendo con voi insieme per la verità infino alla morte, per gloria e lode del nome di Dio, e reformazione della Santa Chiesa…
    (Santa Caterina da Siena, Lettera 305 al Papa Urbano VI ove lottò fino alla morte per difendere l’autorità del Pontefice)

    RispondiElimina
  6. Grazie Steph, per la nuova pagina.
    Ho visto che c'è stato un pomeriggio rovente!
    Domani dovremo chiarire meglio i termini della questione della Parrocchia personale...

    RispondiElimina
  7. Vero Montmirail,
    il Cristianesimo non è altro che è LA Buona Notizia: il Signore è nato morto risorto per noi e per la nostra salvezza, a CHI CREDE NEL SUO NOME sarà dato il potere di diventare figlio di Dio! Figlio adottivo, naturalmente...

    Il cammino di fede nella Chiesa non è altro che progressiva comprensione, approfondimento e traduzione in pratica, vita quotidiana, di cosa significa per ognuno di noi tutto questo!

    RispondiElimina
  8. A proposito di VO e NO papanews riporta la proposta del Cardinale Medina Estévez:

    “Celebrare con i libri di San Pio V e il lezionario del Novus Ordo”

    RispondiElimina
  9. O inæstimábilis diléctio caritátis: ut servum redímeres, Fílium tradidísti!

    O certe necessárium Adæ peccátum,
    quod Christi morte delétum est!

    O felix culpa,quæ talem ac tantum méruit habére Redemptórem!

    O vere beáta nox, quæ sola méruit scire tempus et horam,in qua Christus ab ínferis resurréxit!


    Buona Pasqua a tutti !

    RispondiElimina
  10. A proposito di celebrazione VO con letture Novus, penso sarà difficile conciliare i due lezionari...

    Le letture VO sono nello stesso Messale (non hanno lezionario a sè, a parte l'Evangeliario delle messe solenni) e quelle domenicali si ripetono di anno in anno.
    Esse, collocate un base ad una splendente mistagogia ricca di secoli di esperienza, accompagnavano (anzi accompagnano ancora) il fedele in un cammino pedagogico semplice e nello stesso tempo tutto orientato alla conoscenza del Signore Gesù vero Dio e vero Uomo, proprio Salvatore, Re dell’Universo! Le Letture così con gli anni diventano familiari, al punto di essere assimilate a memoria.

    Sono convinto che questo metodo per la celebrazione sia adattissimo, una maggiore frequentazione della Scrittura e la sua conoscenza in quantità e approfondimento non ha bisogno di essere collegata al Rito, quella che dopo il concilio hanno fatto diventare la mitica "Liturgia della Parola" con l'enfasi addirittura sulla Mensa della Parola, alla Protestante maniera!! E' una frequentazione che ha bisogno di altri momenti, quelli dedicati alle famose lectio mediatatio oratio contemplatio e perfino ruminatio per divenire actio...

    Ora c'è il ciclo di letture triennale, mentre quelle del Messale VO sono legate al Messale stesso.

    Stralcio queste parole del Cardinale riportate da Petrus:

    "Per chiudere definitivamente ogni discussione sull’argomento, si potrebbe trovare una via di mezzo, un accordo a metà strada, consentendo la celebrazione Eucaristica con l'ordinario della Messa secondo i libri di San Pio V e con il lezionario del ‘Novus Ordo’. Voi di ‘Petrus’, che è un quotidiano on-line, provate a vedere cosa ne pensano i frequentatori di Siti Internet e blog cattolici; penso sia un’idea valida che possa essere presa in seria considerazione anche da chi è più in alto di me…”.

    sono nolto perplesso e se la dichiarazione autentica noto due cose:

    1. l'importanza attribuita ai forum e blog cattolici... ;)
    2. non capisco come mai non gli siano venute in mente le semplici considerazioni appena fatte sui due lezionari... tutt'al più, come già il Motu proprio consente, si possono fare le letture nella lingua vernacolare.
    2. in ogni caso la perplessità maggiore nasce dal fatto che, se è giusto ascoltare le esigenze dei fedeli, questi attendono piuttosto direttive, precise e autorevolmente fatte applicare; tanto più che una Liturgia non si modifica a tavolino né deve raccogliere consensi. E occorrono fior di liturgisti e maestri spirituali per poterlo fare senza creare i guasti creati dal post-concilio... Dobbiamo pensarla come opera di Dio e non come opera dell'uomo che può cambiare a seconda delle mode del momento.

    Non deve rimanere neppure rigida e immutabile, a parte alcuni punti che sono quelli e basta. E' qualcosa di troppo serio e troppo grande e prezioso - per chi sa intenderlo - che ci è stato consegnato dal Signore attraverso una Tradizione viva risalente alle origini (il canone romano viene addirittura collegato a S. Pietro) che va custodito e vissuto con la giusta consapevolezza.
    E speriamo che la strada per recuperarla venga sgombrata dagli ostacoli e dalle troppe 'perplessità' espresse soprattutto da sacerdoti e vescovi, mentre mi sembra di vedere una base (non tutta, ma una buona parte compresi numerosi giovani) attenta e ricettiva... sarebbe importante non deluderla; ma soprattutto non deludere le aspettative che credo nostro Signore sia il primo ad avere al riguardo... o meglio, è Lui che aspetta i suoi fedeli radunati davanti al suo Altare a ricevere da Lui, Sacerdote, Vittima e sacrificio, la Grazia di cui hanno bisogno per essere a Lui 'configurati'...
    Cos'altro se non questo è l'essere cristiani? il resto è conseguenza...

    RispondiElimina
  11. Ricambio gli auguri di Pablo!

    RispondiElimina
  12. pietro ha detto...

    saby tu hai attaccato anche l'intervista a radio vaticana..che non ci vedi ???


    Per rispondere a pietro che dice che i suoi catechisti lo hanno salvato!
    La lettera del Card. Arinze non e' mai stata applicata!Di bugie a qualcun altro, ma non a me che lo conosco meglio di te il CNC! Molto meglio di te....

    RispondiElimina
  13. Come al solito i NC attaccano, non hanno nessuno umilta', ne' argomentazioni valide!

    RispondiElimina
  14. Non entro nel merito delle considerazioni su VO e NO perchè non
    saprei da che parte cominciare,
    mi aveva incuriosito comunque il riferimento esplicito ai blog altre
    volte messi non proprio in bella luce
    su Petrus :-)

    Per tornare al tema della pagina:

    "Non lasciamo forse in vari modi entrare gli idoli anche nel mondo della nostra fede?", si e' chiesto con voce grave il Papa. Siamo disposti - ha continuato - a lasciarci sempre di nuovo purificare dal Signore, permettendoGli di cacciare da noi e dalla Chiesa tutto cio' che Gli e' contrario? “Al commercio di animali e agli affari col denaro, Gesu' - ha ricordato Benedetto XVI - contrappone la sua bonta' risanatrice. Essa e' la vera purificazione del Tempio".


    Dunque chi ha in mente qualcosa di diverso - di più efficace - si
    presenti ad un convegno ecclesiale
    ed esponga le sue tesi , piuttosto
    che continuare a cooptare vescovi

    RispondiElimina
  15. ciao da un nuovo "nemico".

    Ciao katartiko, qui non ci sono nemici ;i nemici non sono mai le persone. C'è solo chi ne ha abbastanza di trovate estemporanee
    che dovrebbero rappresentare la soluzione di tutti i problemi e invece contribuiscono ad aumentarli

    RispondiElimina
  16. Io Benedico il Signore 1.000 volte, perchè ci ha dato questo suo Pietro! Ti rendo Grazie, Dio, per l'aiuto che ci viene per mezzo di questo Santo Papa!

    ecco é quello che diciamo noi da 40 anni....grazie ste'

    RispondiElimina
  17. Per tornare al tema della pagina, stralcio dal discorso del Papa:

    "rilevavo che all’inizio dell’essere cristiano c’è l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e con ciò la direzione decisiva (cfr Deus caritas est, 1)."

    questo incontro e il rapporto vivo che ne consegue e che va continuamente alimentato nella Chiesa, attraverso i Sacramenti - Ecucaristia in primis - e la preghiera personale e comunitaria, è fondamento di tutta la nostra vita di Fede.

    E' l'incontro con una Persona Viva e Vera, non con una organizzazione e con metodi che sembrano possedere l'esclusiva della salvezza e che, per quanto ho sperimentato, offre surrogati, certo non IL VIVENTE morto e risorto per noi: la Sua Parola è strumentalizzata, gli insegnamenti della Chiesa stravolti, la Sua Messa è diventata la Cena e basta e viene banalizzata per non dire cose più gravi... il resto è storia e testimonianza quotidiane, che non coincidono con gli stereotipi postati su questo blog. Alcuni esprimono anche sensazioni autentiche, ma non esauriscono la realtà della vita di fede: non basta dire "il mio catechista ha salvato il mio matrimonio"... se non c'è la volontà personale e la Grazia di Dio insieme all'aiuto del catechista (che viene sempre visto come il Deus ex machina), nulla di positivo può accadere...

    Non dimentichiamoci di quanti matrimoni si salvano anche senza incontrare il cammino e anche di quanti "si sfasciano", proprio a causa del cammino, quando uno dei due non intende condividere l'esperienza dell'altro... ci sono molti casi drammatici tra le testimonianze che ci arrivano!

    RispondiElimina
  18. katartiko ha detto...

    ciao da un nuovo "nemico".


    Ciao, ma hai sbagliato blog! Qui non ci sono nemici, la nostra battaglia non e' con le persone ne' con Kiko ne' con nessuno! Qui mettiamo in evidenza le storuture di un movimento che, se non verra' corretto potra' diventare ancora piu' pericoloso di quello che gia' e'!

    RispondiElimina
  19. C' è un orrendo sito che vuole solo logorarci...
    penso che lo conoscete e io sono indignato .
    E' facile parlare male, quando vuoi essere faziosi.
    Ma qui si dimenticano che siamo figli dello stesso Dio: ci danno pure degli eretici.
    Ma meno male che c'è questo blog!
    Il cammino ha salvato la mia vita!
    Ringrazio Dio per Questo!
    Pace a voi fratelli!

    RispondiElimina
  20. c'è UN FATTO , incontestabile, che molti di noi a causa del cammino neocat. vive, nella nostra parrocchia, la separazione. A volte tale separazione è così esasperata, ed esasperante, che ci sono persone che vediamo solo, risottolineo SOLO, in quei momenti che i nc si organizzano per liturgie esterne.

    E' un fatto che dura da 40 anni...e si sta aggravando. Perchè?
    Perchè sentirmi dire da chi vedo 1 o 2 volte l'anno, che è 40 anni che si è convertito alla fede cattolica, ma partecipa Solo a liturgie dei neocat., è sconcertante.
    Nelle famiglie dove non si è tutti neocat. si vive la stessa cosa.

    Questo è un fatto incontestabile che si sta aggravando perchè agli inizi alcuni dei neocat. mi aveva detto che era , sì, un cammino lungo ma per rientrare nelle celebrazioni parrocchiale.
    Vedete se qualcuno di voi può far capire questa cosa ai Vescovi che forse non sanno che le cose stanno così.

    RispondiElimina
  21. "C' è un orrendo sito che vuole solo logorarci..."

    quel sito parla delle Verità di fede cattoliche e le vuole difendere e non vuole logorare voi, ma mostrare gli inganni che vi propinano.
    A proposito del tema della pagina
    sulla Riconciliazione...

    RispondiElimina
  22. postato poco fa su una vecchia pagina del blog

    "Caro fratello , mi è capitato casualmente di entrare nel tuo blog; non ho letto molto ma mi sono bastate due occhiate per capire che ti annoveri tra coloro che combattono a spada tratta il cammino neocatecumenale. Non entro nel merito delle tue scelte personali. Ti voglio solo informare che la Romana Chiesa Cattolica di cui tu fai parte, ha riconosciuto in questi giorni DEFINITIVAMENTE il cammino neocatecumenale come parte integrante della Chiesa stessa. Mi sembra dunque che ha questo punto un credente dovrebbe (pur mantenendo magari le sue opinioni e le sue antipatie personali) dire AMEN e per obbedienza tacere.
    Il problema sai qual'è? Che la nostra fede si prova concretamente proprio su quelle cose che ci chiedono di mettere da parte il nostro orgoglio e la nostra ragione per accettare, nell'obbedienza, l'ultima parola detta dalla Chiesa che è Santa (perchè attraverso di essa Nostro Signore Gesù Cristo continua ad operare nel mondo,lui l'ha voluta e l'ha fondata), nonostante i tanti peccatori che ne fanno parte, chi ti scrive in testa a tutti. mi sembra che in questo tempo occorre avere uno sguardo più attento al vero pericolo che sta anche all'interno della Chiesa stessa, come ha detto qualche giorno fa il Papa. Il pericolo è quello di cominciare a pensare come il mondo e perdere di vista che significhi essere e vivere da cristiani nelle scelte concrete di ogni giorno. Mettere Cristo al primo posto nella proria vita e dire AMEN alla sua volontà.
    La pace"


    quanti fraintendimenti, amici miei, e che linguaggio "cattolico"!; se non sapessimo di che si tratta potremmo cascarci anche noi!

    RispondiElimina
  23. Blogger Marco tartaruga ha detto...

    C' è un orrendo sito che vuole solo logorarci...
    penso che lo conoscete e io sono indignato .
    E' facile parlare male, quando vuoi essere faziosi.
    Ma qui si dimenticano che siamo figli dello stesso Dio: ci danno pure degli eretici.
    Ma meno male che c'è questo blog!
    Il cammino ha salvato la mia vita!
    Ringrazio Dio per Questo!
    Pace a voi fratelli!



    Ma che dici? La vita la salva solo Gesu' Cristo, non il CNV!

    RispondiElimina
  24. "non ho letto molto ma mi sono bastate due occhiate per capire che ti annoveri tra coloro che combattono a spada tratta il cammino neocatecumenale"

    in effetti si vede che non ha letto molto, ma gli sono bastate solo due occhiate per capire che critichiamo e, acriticamente, si dissocia senza neppure cercar di capire COSA diciamo... tipico esempio di obbedienza ai condizionamenti: "chiunque critica il Cammino è un Giuda".

    Fratello Anonimo, ma ce l'hai una ragione e una coscienza?

    RispondiElimina
  25. Ma l-obbedienza, mic, vale solo per noi? E loro che se ne sbattano delle correzioni della Santa Sede? Loro obbediscono solo a Kiko e ai loro catechisti...

    RispondiElimina
  26. infatti... e quando glielo fai notare neppure ti rispondono, continuano ad accusare e ignorano questo dato essenziale...

    RispondiElimina
  27. comunque un comportamente "schizofrenico" nella Chiesa c'è... ormai molte cose sono note, la disobbedienza è più che evidente (Liturgia e statuti scaduti ma mai applicati)... ma continuano a poter fare quello che hanno sempre fatto alla faccia delle parrocchie che li devono subìre e di fatto continuano ad essere costrette a subirli...

    RispondiElimina
  28. quando penso che ci sono stati Papi che hanno perso nazioni intere per non cedere sui principi di fede (vedi contenzioso con l'Inghilterra e Enrico VIII ad esempio).

    Il fatto che siano tanti non può essere una giustificazione al tradimento delle verità di fede perpetuato per di più così subdolamente dal sostituirsi di fatto gradualmente alla vera Chiesa: perché qusto è quello che sta succedendo...

    Potrebbe arrivare un momento in cui la situazione diventa irreversibile, perché di fatto stanno invadendo molti gangli vitali in tutti i settori del vivere civile (media, politica, finanza, avvocatura e medicina) e religioso e sono una 'consorteria' potente, che sarebbe opportuno e necessario poter riconoscere come tale e non come 'Chiesa cattolica'

    RispondiElimina
  29. La cosa che più preoccupa, evidenziata anche nei "dialoghi" tenuti qui, è il MODO con cui si approccia alla situazione NC.

    Gli "scontri" avvenuti, si sono verificati soprattutto perchè (vedi anche e-mail pubblicata da Mic), il CNC NON viene considerato per quello che realmente e giuridicamente è: una ASSOCIAZIONE LAICALE!! Tale sarebbe e tale eventualmente sarà, il suo status in seno al Cattolicesimo, anche pensando ad una approvazione statutaria definitiva (ed eventualmente bisognerà vedere QUALE statuto si approvaerà! COn quali regole!).

    Basterebbe vedere COME viene considerato il CNC, per allarmare TUTTI! "Il CAMMINO ha salvato la mia vita"!! QUeste sono le "risonanze"! IL CAMMINO! Capite? In queste "esaltazioni", Dio, la CHiesa, il Cattolicesimo, HANNO POSTO SECONDARIO O NON CE L'HANNO!
    Nella nostra diffusione del Magistero, e quindi nella confutazione delle eresie NC, l'Associazione NC viene considerata dai nostri contestatori d'ufficio come DOGMA di fede! Non esiste al mondo che se io non condivido l'Associaizone X, ANCHE RICONOSCIUTA CATTOLICA, qualcuno possa anche solo presumere che io sia scismatico, disobbediente, ecc, ecc, ecc...!!!

    Ma capite a che punto il CNC ha attuato la sua "espansione" anche nelle menti e nei cuori?

    E chi porrà rimedio???

    Se ci siete, battete un COLPO!

    RispondiElimina
  30. Avevo scritto questo, che adesso ti mando a parziale risposta al tuo post


    C'era quella frase famosa che diceva che il sonno della ragione genera mostri.
    Qui sta succedendo un po'la stessa cosa: la ragione è stata offuscata dalle emozioni.
    Avete visto gli interventi di ieri pomeriggio. Il cammino nutre e si nutre di emozioni, alimenta il disequilibrio nelle persone. E' come se ne bloccasse la crescita umana.
    Le emozioni hanno un'energia fortissima, più grande, almeno nell'immediato, di quella che deriva a una vita ordinata, in cui ragione e sentimento si equilibrano.
    C'è un'incontinenza emotiva, che si manifesta come aggressività, presa in giro, accuse gratuite, a cui corrisponde il soccombere della ragione, e la persona non riesce più a discernere il bene dal male, crede a tutto quello che le viene detto, solo perchè è stato detto in un contesto emotivo ben preciso. Quella stessa persona, nel lavoro, nella vita sociale non è così allocca, ma siccome l'annuncio degli statuti approvati, è stato fatto appunto in forma di 'annuncio', come se fosse una parola di pari importanza della Parola, del Vangelo, ecco che non si può più mettere in discussione. Inoltre è stato fatto da persone di grande 'carisma', da Kiko stesso, con grande enfasi, e forza comunicativa. Una forza comunicativa che, per fortuna, nessuno altro ha, nè vescovi, nè il papa, perchè si basa su un sentimento di 'resa' interiore del neocatecumenale non tanto al catechista, quanto a quello che il catechista rappresenta: una figura genitoriale che prima ti sgrida e poi ti blandisce, poi torna a sgridarti e così via. Nessuna persona può restare immune dal disorientamento psicologico causato da questo altalenare.

    Per mantenere una specie di equilibrio e di coerenza interiori, allora è necessario far finta di non vedere quello che è scritto nero su bianco, credersi e migliori degli altri, ritenersi dei 'salvati' a priori, solo per aver obbedito alle direttive.

    La divisione che il cammino opera nelle parrocchie è l'espressione concreta e visibile della divisione interna che le catechesi hanno prodotto nell'interiorità dell'uomo nc.

    scusate la prolissità di questo post, e il fatto di ripetere cose già note;
    Ma serve anche a me per cercare di capire la difficoltà di comunicazione con i neocatecumenali, e per capire quello che mi è successo, la violenza che mi hanno fatto quando ero neocatecumenale.

    RispondiElimina
  31. Quando un catechista ti dice
    se lasci il cammino, lasci Cristo,
    ti sta inculcando l'idea che
    cammino = chiesa
    come dice ogni neocat.

    solo che non te lo dice, così, con naturalezza, te lo dice in un contesto emotivo, con una modalità comunicativa ben costruita, in modo da addormentare la ragione, in cui alcuni degli elementi sono:
    -il tono di voce: ciclicamente alto e perentorio, poi dolce e scherzoso, e così via

    -l'ora tarda ( simbolo delle tenebre)

    -una sala dove ci sono solo nc, e la porta è chiusa per gli altri fedeli ( simbolo della catacomba, della necessità di proteggersi, solo che fuori non c'è nessun Diocleziano che ti vuole uccidere)

    -un catechista che parla in piedi, a volte da un ambone rialzato su una pedana

    -sacerdoti seduti e silenziosi ( e il silenzio dei sacerdoti è un simbolo fortissimo, è una cosa che la nostra società non è abituata a vedere)

    Agli annunci, il catechista leggeva il Vangelo, e l'assemblea era in piedi, come pure i sacerdoti dietro al catechista.
    In una catechesi di circa 1 ora e mezza, la lettura del vangelo si colloca circa a metà, cioè si perde nelle chiacchiere. A livello inconscio il messaggio che mi arriva è che le parole del catechista stanno sullo stesso piano della Parola del Vangelo.
    Tralasciamo il collegamento tra Parola-Logos-Verbo, che però l'inconscio coglie, mentre la ragione dorme.

    [poi ci sono i contenuti della comunicazione fatti di slogan che non possono essere confutati]

    Nessuno tra i non nc, PER FORTUNA, usa questo tipo di linguaggio emotivo,nè queste tecniche subliminali.
    Però quando si parla con i nc bisogna ricordare che questo è lo sfondo comunicativo, in cui hanno ricevuto le informazioni che poi scrivono sul blog.

    RispondiElimina
  32. Riassumendo
    per neocatecumanali la parola del catechista ( e di Kiko) viene a coincidere con la Parola di Dio.

    Ecco perchè si accetta acriticamente qualsiasi cosa dica Kiko, e non si va sul sito del Vaticano a leggere la lettera del card. Arinze e a controllare se gli statuti sono stati approvati veramente.

    RispondiElimina
  33. "Se ci siete, battete un COLPO!"

    bisognerebbe dirlo a quelli che nella Chiesa vengono chiamati "Pastori"!!!

    RispondiElimina
  34. La cosa che mi colpisce tantissimo, per tornare al tema centrale, è questa palese discordanza fra le catechesi e il magistero della CHiesa, nella persona del Santo Padre, e quelle che ho "ricevuto" a suo tempo.

    Mi fece rimanere di sasso rileggere il tema del I scrutinio in una Indimenticata Omelia del Papa Benedetto! Era lo stesso vangelo (quello di Luca, dell' "odio"). Ma letto con un significato OPPOSTO!

    Anche questa splendida Omelia... Focalizza quello che REALMENTE accade nel SAcramento della Riconciliazione... E quale sia il VERO Cammino, il VERO "buttare l'uomo vecchio"!

    Cosa che tante, troppe volte ho sentito far dipendere dal "partecipare alla Comunità", alla "convivenza", allo "scrutinio"...

    E' il rovesciamento completo della realtà di Fede Vissuta !

    Mentre la Forza e il Cambiamento reale viene dallo Spirito del Signore, per mezzo dei SAcramenti, in Associazioni come iL CNC avviene grazie all'Associazione stessa, la sua struttura e la sua prassi!

    L' Evangelizzazione, o il "risveglio" del Battesimo, dovrebbe avere come scopo di PORTARE (o ri-portare) le Persone ai Sacramenti...! Invece in questa realtà la situazione è OPPOSTA! I "Sacramenti" (manipolati a convenienza) SERVONO per portare le persone in una Associazione!!!

    E' il ribaltamento totale della Fede!
    Ed è incredibile che NESSUNO, o pochi, oltre il SAnto Padre abbia un sussulto di paura per quello che tale ribaltamento sta provocando!

    RispondiElimina
  35. "Analisi molto lucida Michela"

    ma un po'incompleta.
    Da una parte i catechisti, Kiko e il cammino stesso si pongono come Gesù Cristo stesso.

    Dall'altra parte però non possiamo sottovalutare la responsabilità dei neocatecumenali che non ammettono di essersi affidati a degli uomini, ai quali hanno consegnato la loro vita e la gestione dei loro affetti.
    Però resta sempre, in fondo al cuore, una certa consapevolezza di non essersi veramente affidati a Dio, e che la sovrapposizione catechista-Cristo, ti mette fuori dalla comunione con la chiesa cattolica.
    Allora, alcuni mantengono il loro equilibrio interiore comportandosi come i catechisti si sono comportati con loro.
    Altri chiudono gli occhi, guardando solo ai frutti di benessere interiore che scambiano per doni divini, mentre sono il frutto delle loro fatiche di non litigare più.
    Ed è una grossa fatica, quella di non essere più litigiosi, perchè il disordine interiore si manifesta spesso con atteggiamenti aggressivi, come può testimoniare chiunque sia a contatto con i nc.

    RispondiElimina
  36. "che HA questo punto un credente dovrebbe (pur mantenendo magari le sue opinioni e le sue antipatie personali) dire AMEN e per obbedienza tacere.
    Il problema sai QUAL'E'? "
    Neocatecumenale o no, studia la grammatica italiana!

    RispondiElimina
  37. La cosa che mi colpisce tantissimo, per tornare al tema centrale, è questa palese discordanza fra le catechesi e il magistero della CHiesa...PECCATO CHE RATZINGER L'ABBIA GIÁ LETTO ED APPROVATO......

    RispondiElimina
  38. "PECCATO CHE RATZINGER L'ABBIA GIÁ LETTO ED APPROVATO......"

    Aridaje. C'é un pulsante per spegnerli?

    RispondiElimina
  39. E la cosa che mi sconvolge ancora di più, caro Emanuele-anonimo, è che a te interessi solo la FORMA delle cose e non la sostanza e la Verità!

    Sei di fronte ad una evidente contraddizione nell'annuncio della Fede! E questo non ti provoca nulla? Non sveglia la tua Coscienza? A prescindere dal Cammino o da altre associaizoni!

    A te basta lo Statuto! E' un idolo, quando serve. Ma è "solo carta per fissati", quando vediamo che non è applicato!

    Se anche "approvano"... COSA APPROVANO? Il CNC, potrebbe anche accettare di usare il Catechismo di San Pio X, per avere l'approvazione. Ma quello che resta è la sua Prassi, alla quale non rinuncia! E della quale nessuno sembra interessato!
    E le SUE catechesi, i SUOI scrutini. Che ho vissuto e ascoltato. E che sono IL CONTRARIO di quello che ascolto dal Papa!

    Questo ha svegliato e sveglia la mia Coscienza!

    RispondiElimina
  40. .....PECCATO CHE RATZINGER L'ABBIA GIÁ LETTO ED APPROVATO...

    Ma il punto vero, a mio avviso, non e' l'approvazione o meno del Cn, delle sue catechesi etc. etc.

    Il Cn dice di rifarsi alla tradizione dei cristiani dei primi secoli, ed a questo proposito si citano spesso anche i Padri della Chiesa e si richiamano le origini ebraiche del cristianesimo, usandone nelle celebrazioni simboli e talvolta modi.

    Se e' vero che il Cn si rifa' ai primi cristiani, non dovrebbe essere come struttura liturgica e catechetica molto piu' vicino alla Chiesa ortodossa?

    Perche' nella celebrazione eucaristica si usa l'azzimo e non il pane lievitato come uso' Gesu durante l'ultima Cena?

    RispondiElimina
  41. Uriel, sai benissimo che il "ritorno alle origini" è solo un pretesto per applicare la propria dottrina senza possibilità di essere confutati nell'immediato.

    Le "origini" DOGMATICHE vere sono IDENTICHE a quelle proposte dalla CHiesa nei secoli a seguire!

    Le origini Liturgiche, pensa, sono uguali nella sostanza a quelle attuate dalla prima Chiesa di Gerusalemme! Il Canone della Messa del rito di sempre, risale a San Pietro Apostolo!!!

    RispondiElimina
  42. Ma e' proprio il "ritorno alle origini", che dovrebbe essere chiarito.

    Per esempio San Paolo, non parla di Gesu come sacerdote alla maniera di Aronne, ma a quella di Melchidesek, che nulla ha a che fare con l'ebraismo, ma al quale (Melchidesek) Abramo rende omaggio.

    Quali sono le origini?

    RispondiElimina
  43. più che alla tradizione dei primi secoli, che secondo me, i fondatori non conoscevano all'inizio, si sono ispirati al giudaismo: ecco perchè gli azzimi.

    RispondiElimina
  44. Ha ragione Stephanos
    il ritorno alle origini è solo fuga dal presente.

    io non mi aspetto grandi approfondimenti teologico/liturgici da chi in quegli anni faceva le icone con la V di vittoria.

    RispondiElimina
  45. Quello che dici Michela e' sacrosanto.

    Ma allora, chiedo ai nc al momento di vedetta, perche' non fare chiarezza almeno su questo.

    Non si puo' tornare alle origini a mo' di collage.

    RispondiElimina
  46. messaggio di newgold69

    d'altronde siamo sotto pasqua, annunci vari, far prendere aria alle vesti bianche da ku ku xkla per la cinquantina pasquale (manca solo la croce che brucia e siamo a posto)... non poteva mancare la ripresa della fantomatica e fantascientifica notizia dell'approvazione degli statuti!

    ribadisco quello che dissi tempo fa: se veramente saranno approvati, saranno talmente duri e severi, che per i neocat sarà come essere chiusi, terminati, finiti!

    RispondiElimina
  47. di cosa altro posso parlare se non di quello che i miei occhi hanno visto e le mie orecchie hanno udito?

    RispondiElimina
  48. tu invece, di cosa puoi parlare?
    delle menzogne che ti hanno detto, no di certo
    allora via con le battuttine....

    RispondiElimina
  49. Appena visto kiko alla messa di Luvich

    RispondiElimina
  50. Scusate quando rimettono in giro certe
    voci prive di fondamento
    basta rimandarli al link di Korazym.

    http://www.korazym.org/news1.asp?Id=27675

    C'e' scritto tutto li', inclusi
    i commenti sulla ormai
    perduta credibilita' del leader Maximo

    RispondiElimina
  51. Marco Tartaruga18 marzo 2008 16:16

    scusate ho sbagliato a usare le parole.
    Cm ripeto ringrazio ogni giorno Dio per avermi fatto conoscere il Cammino Neo Catecumenale.
    Serby che Dio benedica pure te!
    Mi hai ripreso e mi hai fatto capire l'importanza delle parole che ho scritto.
    Il Cammino è un mezzo dove Dio si Mostra a NOi.
    Ognuno poi ha il proprio cammino: c'è chi sta gli scout Agesci, chi nei focolarini, ecc. Ma non guardiamo tutti la Verhine Maria,Gesù Cristo E Dio ?
    Che proprio l'altro giorno durante l'Annuncio di Pasqua alla Rustica mi è stato riferito che è stato autorizzato.

    RispondiElimina
  52. Caro Marco
    con tutto il rispetto
    ma non ti avevano detto lo stesso
    a Giugno Settembre e Dicembre scorso?

    Perche' dovremmo crederci ora
    cosa e' cambiato?

    E soprattutto cosa
    ci vuole per incominciare a farvi dubitare
    dell' affidabilita' di chi vi mena per il naso in questo modo?

    Speriamo e preghiamo davvero che la Chiesa sappia gestire il tutto con infinita saggezza.

    Si gioca con la vita delle persone
    qui con una noncuranza da far rabbrividire.....

    RispondiElimina
  53. Scusate se disturbo ma di norma controllo i post dei blog legati a questo servizio e visto che ci sono molte discussioni vi ricordo che per violazioni delle norme di uso di Blogger inviare comunicazione scritta a:
    Google, Inc.
    Attn: Google Legal Support, Blogger DMCA Complaints
    1600 Amphitheatre Parkway
    Mountain View, CA 94043

    RispondiElimina
  54. Dimenticavo potete mandare le stesse anche a supporto.blog@gmail.com

    RispondiElimina
  55. Il "problema delle Origini" è sicuramente scottante nelle interpretazioni del CNC.

    Ma a monte di tutto c'è il Rispetto. Inesistente. COn o senza una coerenza in quello che afferma Kiko sull' "ebraismo cristiano", il fatto è che nessuno (NESSUNO) ha permesso a lui o ad altri, di operare il sovvertimento che ha messo in atto. Nessun indulto, nessuna concessione. Eppure, è andato per la SUA strada. Questo è grave di per sè. Ha creato confusione, disorientamento, divisione. Cose molto drammatiche. Che a lui sembrano scivolare addosso.

    Inoltre, fin dagli inizi, la Chiesa Cattolica, Guidata da Simon-Pietro, ha codificato se stessa. La sua Liturgia, il suo Credo, la Sua Tradizione Viva.

    Nonostante il Cristianesimo COMPIA le Profezie Antiche, ha una sua Propria Identità. La Figura non è il Compimento! E il Compimento non è solo una Trans-Significazione della Figura! Ovvero: proseguiamo a professare la Figura, ma con un Significato diverso!!!! Questo è un errore colossale!!!!

    Per cui, se è vero che le Profezie Antiche Pre-Figurano il Cristo Signore, esse hanno ESAURITO la loro "utilità"! Perchè abbiamo il CRISTO! Qui ed ora!!!! Non ha senso riproporre, ri-celebrare, continuare, la tradizione Ebraica! Non ha senso celebrare l'Haggadah!! Inserendo, soltanto, in essa significati cristologici... Tra l'altro fumosi e diretti.. a quale Cristo???

    Il problema della "cena" si pose anche agli inizi dell'Era Cristiana e fu provocato soprattutto dai "Pagani" venuti alla fede. San Paolo a Corinto rimprovera con forza la Chiesa perchè si accostava alla "Cena del Signore" come se stesse ad una "semplice"...CENA!!!!

    Per gli Ebrei, convertiti al Cristianesimo come San Paolo, era CHIARISSIMO il Significato Sacrificale dell'Eucaristia Cristiana! Significato REALE e PRESNTE! Non certo "metaforico"!

    Per cui è stato necessario riprendere severamente i Cristiani venuti dal Paganesimo, perchè la Cena del Signore per loro stava diventando....SOLO CENA!

    San Paolo richiama severamente alla realtà Sacrificale dell'Eucaristia Cristiana!

    Chiede di Accostarsi alla Santa Messa con la consapevolezza che quello Consacrato è il VERO Corpo ed il VERO Sangue del Signore!

    Paolo chiarisce che proprio su questo si creavano divisioni! Ma che erano necessarie, perchè si vedessero i VERI fedeli! Richiama l'importanza del Sacramento della Penitenza e il discernimento per riconoscere il Corpo del Signore Sacrificato.

    Quello che dice Paolo, poi, mette i brividi. Chi non riconosce il Corpo del Signore è Reo dello stesso Corpo!

    E qui ognuno faccia le sue considerazioni personali!

    RispondiElimina
  56. E soprattutto cosa
    ci vuole per incominciare a farvi dubitare
    dell' affidabilita' di chi vi mena per il naso in questo modo?
    *******************

    sai cosa mi fa credere che il CN è una buona cosa?
    il silenzio della Chiesa, è molto ma molto positivo.

    RispondiElimina
  57. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  58. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  59. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  60. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  61. da qualche intervento precedente
    qualcuno sembra essere andato in tilt.



    Comunque, vorrei fare una riflessione su alcuni interventi ricorrenti che ci invitano a tacere perche' con il nostro blog andremo
    a toccare delle corde delicate.

    Questi interventi purtroppo hanno un fondamento di verita'.

    Diffondere informazioni puntuali sul CN
    che pero' tendono a essere nascoste al pubblico,
    mettere in evidenza le contraddizioni della leadership, che invece chiede per se l'affidamento cieco, produce una conseguenza sconvolgente.

    Semina il dubbio.

    E il dubbio nel CN e' qualcosa che viene
    aborrito totalmente specialmente
    se mira a un fondamento particolare,
    fatemi spiegare meglio.

    Tutte le pratiche del CN servono a "rinforzare" lo scongelamento
    iniziale ottenuto tramite il "love bombing" e nell'instaurare
    nell'adepto la fede totale
    nel fatto che quello col Cammino
    (confuso a volte ad arte con l'incontro con Gesu') sia l'incontro del destino, l'incontro fatale.

    Ogni pratica del Cammino mira a rinforzare questa fede, e ogni elemento che ingenera dubbio su cio' si rivela potenzialmente destabilizzante e per questo da eliminare.

    Faccio questo discorso proprio
    perche' per la mia esperienza personale
    (condivisa con molti altri tra l'altro) e per lo studio successivo
    che ho fatto, mi sono reso conto come una grossa sofferenza viene dal dubbio sul fatto che quell'incontro col Cammino
    fosse l'incontro del destino. Questo dubbio destabilizza tutta quella costruzione
    rinforzata ad ogni tappa
    circa l'incontro del destino col Cammino, "la verita' e' qui" come ci veniva ripetuto ad ogni occasione partendo da contesti piu' disparati.

    Questo dubbio purtroppo puo' avere delle ripercussioni addirittura a livello fisiologico sulla stabilita'
    della psiche, quando si scontra
    con una costruzione "rinforzata"
    come quella creata nelle varie tappe del CN.

    Ecco perche' la maggior parte delle
    persone avanti nel Cn tende a cancellare
    quel dubbio con rabbia, proprio
    perche' esso genera sofferenza FISICA.

    Ecco perche' quando si esce il processo
    non e' indolore, e nessuna persona
    dovrebbe essere lasciata sola in questo
    processo ma aiutata.

    Una mia amica che ne e' uscita
    ha avuto seri problemi e se non
    avesse avuto sostegno in quei momenti
    non so cosa sarebbe successo.

    Pero' il fatto che questo sia vero
    non deve confondere la causa con l'effetto.

    E' la pratica del CN che tende a "convertire" le persone in modo
    manipolatorio, attraverso procedimenti di controllo ambientale
    simili a quelli praticati in alcune sette, a essere responsabile di cio.


    Questo vuol dire che quelle pratiche devono essere corrette proprio
    per il bene dei suoi membri
    che per la maggior parte non si rendono
    conto di nulla fin tanto che non
    vengono a contatto con quel "dubbio"
    destabilizzante.

    E non si pensi che questo discorso
    sia sconnesso dai problemi liturgici
    e dottrinali.
    Le cose sono direttamente legate.


    Ecco perche' ritengo che l'opera di correzione della Chiesa sia fondamentale e il CN
    dovrebbe accettarla con umilta'.

    RispondiElimina
  62. Come dicevo,
    reazione scomposta
    rifuto totale.

    Questo conferma di piu' la gravita'
    della responsabilita di chi ha giocato a fare l'apprendista stregone e di chi lasciato
    che le cose arrivassero a questo punto
    fuori controllo

    RispondiElimina
  63. Ovviamente, a noi stanno benissimo le parole del Santo Padre. Ma non capisco la ragione di riproporle massivamente, saluti multilingue compresi, in questa discussione.
    Quanto al cardinale Sepe, è nota la sua simpatia per il Cammino. Il fatto che il Papa si rivolga a lui quale padrone di casa in quel di Napoli dovrebbe forse legittimare indirettamente il neocatecumenato?
    Sarebbe questa la motivazione recondita?
    Qui non sono studiate specificamente le catechesi del Santo Padre, Dio lo benedica sempre, ma le storture del cammino neocatecumenale.
    O si pensa di intasare il blog con gli interventi del nostro amato Papa Benedetto, come se qui si fosse contro di lui e non contro le deviazioni blasfeme ed eretiche del cammino neocatecumenale?

    RispondiElimina
  64. Provo a disvelare l'aracano del comportamento dell'anonimo intasatore del blog con gli interventi del Santo padre.

    Ipotesi a) è un NC che in buona fede pensa che qui si ritrovino dei ribelli e li vuole convertire attraverso le parole del Papa.

    Ipotesi b) è un NC maledettamente furbo e in malafede che, avendo sperimentato che le loro boiate vengono puntualmente cancellate, sta intasando il blog con le riflessioni del Santo Padre, fidando sul fatto che nessuno oserà cancellare le parole del Pastore della Chiesa.

    RispondiElimina
  65. Pausa

    http://it.youtube.com/watch?v=vq2u-V15ZNI

    RispondiElimina
  66. Provo a disvelare l'aracano del comportamento dell'anonimo intasatore del blog con gli interventi del Santo padre.

    Ipotesi a) è un NC che in buona fede pensa che qui si ritrovino dei ribelli e li vuole convertire attraverso le parole del Papa.

    Ipotesi b) è un NC maledettamente furbo e in malafede che, avendo sperimentato che le loro boiate vengono puntualmente cancellate, sta intasando il blog con le riflessioni del Santo Padre, fidando sul fatto che nessuno oserà cancellare le parole del Pastore della Chiesa.

    IPOTESI C) è Mic o uno dei suoi adepti, che, avendo ormati acquisito una doppia personalità, cerca di intasare il blog in modo da permettere all'altra personalità di combattere tale intasamento, così da auto-convincersi che la sua battaglia è dura, buona, e giusta, e che andrà sicuramente in paradiso, mentre i neocat sono destinati sicuramente all'inferno.

    RispondiElimina
  67. Bah! Il video di padre Livio di Radio Maria che incensa Kiko è roba vecchia, aria fritta, abbondantemente analizzata da padre Zoffoli.
    Padre Livio è uno dei tanti megafoni del Cammino, un incensatore a tempo pieno.
    Per chi volesse documentarsi, si trova in rete l'istruttivo, lucido epistolario di padre Zoffoli con il sapido direttore di Radio Maria.

    RispondiElimina
  68. "Perche' nella celebrazione eucaristica si usa l'azzimo e non il pane lievitato come uso' Gesu durante l'ultima Cena?"

    gli antichi cristiani per l'Eucaristia hanno cominciato a usare gli azzimi dopo i primi secoli, quando hanno celebrato la Pasqua col significato nuovo del Sacrificio del vero Agnello e della Risurrezione, prendendo dalla Pasqua ebraica l'uso degli azzimi... vivendo poi l'Eucaristia come Pasqua settimanale, è rimasto l'uso degli azzimi

    Anche il testo greco dei Vangeli, nella formula di Consacrazione dice infatti "arton", cioè il pane lievitato, normale...

    RispondiElimina
  69. "IPOTESI C) è Mic o uno dei suoi adepti, che, avendo ormati acquisito una doppia personalità"

    IPOTESI D) è lo scassapalle megagalattico che non sa più come "disturbare" per usare un termine più commestibile tra persone civili... ben diverso da quelli volgari usati in post di nc del primo pomeriggio (ovviamente non più presenti)

    RispondiElimina
  70. Caro anonimo, se c'è qualcuno che deve temere l'inferno siete proprio voi neocat.
    Avete portato sconquasso e disordine nella Casa del Signore, avete diviso i figli di Dio in serie A e serie B, avete osato mettere mano alle Sacre Scritture, alla Sacra Liturgia, ai Sacri Templi, Simboli e Riti. Avete infierito sulle anime e sulle coscienze delle vostre vittime bestemmiando il nome di Dio.
    Tutto questo vi ha iscritti di diritto nell'elenco degli inquilini di Satanasso.
    Il vostro cammino puzza di fiamme e di zolfo, ma voi non ve ne accorgete neppure, completamente invasati dalla vostra falsa religione kikiana.

    RispondiElimina
  71. per l'Anonimo che fa ipotesi sull'altro (?) Anonimo intasatore del blog, e per chi si affacciasse su questa pagina per la prima volta, ricordo che questa dei post plurimi e kilometrici compulsivamente postati per bloccare il blog è un 'vecchio' disturbo, che ogni tanto si ripete, quendo non sanno più cosa fare e cosa dire... e non fa altro che mostrare il loro vero volto...

    RispondiElimina
  72. carissmo Teo, sono solo idee tue sostenute da tesi tue, mai nessun Papa ha detto questo che dici tu, pertanto chi è imparentato con satana 6 tu e solo tu. Vatti a confessare e sperimanta la grazia di Dio.

    RispondiElimina
  73. Pausa

    http://it.youtube.com/watch?v=C8RRP0R4pho

    ....

    RispondiElimina
  74. Un Carissimo augurio di Buona Pasqua
    a tutti i frequentatori di questo Blog,
    di ambo le "fazioni"
    Che il Signore ci riempia tutti con il suo amore
    Emanuele

    RispondiElimina
  75. mic ha detto...
    ......... il loro vero volto...

    non generalizziamo, mostrerà il suo di volto non il mio.
    Per il comportamento di uno.. che fai giudichi tutti?

    RispondiElimina
  76. La tua e vostra fortuna, caro anonimo neocatecumenale, è che tutto quello che avete combinato alla Chiesa, avete potuto farlo grazie alle debolezze provocate dal modernismo e dalla secolarizzazione che ha sporcato la stessa Chiesa (v. intervento del card. Ratzinger, nel corso della Via Crucis 2005).
    Appena quelche secolo addietro, e davvero avreste rischiato di sperimentare da vivi il puzzo delle fiamme e dello zolfo
    che vi attende inesorabilmente.
    Lo volete capire o no?
    Voialtri del cammino siete i migliori alleati di Satana, perchè grazie a voi è riuscito ad introdurre divisione, confusione, sconcerto, sofferenza e caos nella Casa del Signore.
    Dovrete rispondere di tutto questo, e se non lo farete su questa terra, lo farete nell'altra vita...

    RispondiElimina
  77. "Teo....Teo....Teo...." Mha.....forse è partito.


    Ma Teo va a scuola da Mic,
    Mic che dice di Teo ?

    RispondiElimina
  78. E tu di chi sei allievo, anonimo NC, di pape Satankiko?

    RispondiElimina
  79. veritatisamor18 marzo 2008 19:29

    Beh ora pero' non perdiamioci
    in sterili battibecchi.

    RispondiElimina
  80. Veritatis, questi NC non sono acqua di fonte.
    Sono IL MALE, ed è un errore essere indulgenti con loro.
    Se Dio fosse stato indulgente con Lucifero, oggi la terra sarebbe una regione dell'inferno.
    Invece lo ha scacciato, come angelo ribelle e simbolo del male.
    Perchè questi ribelli e sovvertitori della Chiesa dovrebbero essere accolti?
    Per consentire loro di scardinare del tutto la casa di Dio?
    Che vadano altrove a praticare le loro eresie, e si portino pure con loro quei ministri che per i trenta denari passatigli dal cammino hanno tradito il loro giuramento sacerdotale, il Papa e la stessa Chiesa.

    RispondiElimina
  81. Teo, mi sembra una condanna senza appello la tua. Nessuna redenzione per i NC?

    RispondiElimina
  82. Per anonimo ore 19.09

    P.Livio da i numeri come Berlusconi!
    Ingenuo o comprato?

    RispondiElimina
  83. Caro Teo non so tu
    ma io ho fatto parte del CN
    e quindi conosco molti fratelli in
    buona fede.

    Ci vuole fermezza contro l'errore
    ma indulgenza con le persone
    molte delle quali appunto sono condotte in errore
    in buona fede.

    Ridurre tutto al muro contro muro
    oscura la mente e il cuore
    di entrambi.

    Ripeto fermezza contro l'errore.

    RispondiElimina
  84. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  85. Lux, Gherardo, non io condanno, ma la legge del Signore.
    Redenzione? Forse per alcuni, parzialmente contaminati dal verbo eretico e sacrilego, ma non certo per i loro caporioni, perfettamente edotti e coscienti del male fatto alla Chiesa, ritenuta da loro un "nemico" da combattere e rivoltare da cima a fondo.
    Del resto, riflettete. Se i neocatecumeni, predicando il loro vangelo e servendo a modo loro la Chiesa, hanno ottenuto gli stessi risultati agognati da Satana,
    ciò li arruola oggettivamente nelle armate di quest'ultimo, consapevolmente oppure no.
    In quanto tali, vanno respinti come portatori di male, anche perchè non mostrano alcun segno di pentimento rispetto al loro turpe operato contro i sacri dogmi trasmessi alla Chiesa per successione apostolica.

    P.S. l'intasatore del blog ricomincia il suo greve mestiere.

    RispondiElimina
  86. ma gherardo la smetti di dire cretinate????tu non sei passato oltre il primo passaggio, cosa vuoi sapere del cammino???????????
    IGNORANTE!!!!!!

    RispondiElimina
  87. Invero, ci vuole una gigantesca dose di sfacciataggine per citare integralmente gli atti magisteriali del Santo Padre quando poi nei fatti lo si disattende fino a minarne l'autorità e la sacra funzione, smentendo con comportamenti e prassi devianti e ribelli tutto quanto riportato con cotanta faccia di bronzo nei documenti papali qui postati.

    RispondiElimina
  88. anonimo said:

    -ma gherardo la smetti di dire -cretinate????tu non sei passato oltre -il primo passaggio, cosa vuoi sapere -del cammino???????????
    -IGNORANTE!!!!!!



    Credo che la tua scompostezza
    parli da sola caro anonimo.
    Quando non si hanno argomenti
    si passa all'insulto.

    RispondiElimina
  89. nella mia scompostezza????
    ignorante è colui che ignora, non un insulto alla tua persona!!!
    tu, semplicemente, parli di cose che ignori!!!!!
    quindi.....IGNORANTE!!!!
    se hai capito male, chiedo venia, ma non era assolutamente mia intenzione!

    geremiah

    RispondiElimina
  90. Caro Teo piu' che altro
    sottolinerei il fatto
    che chi ha postato a raffica
    e senza connessione alcuna
    le parole del Papa
    ha dimostrato la considerazione
    che molti NC hanno per le parole
    del Papa (vedasi totale non curanza per i richiami del Papa nella lettera del card Arinze).
    Tanto da arrivare ad usare le sue parole
    semplicemente per creare disturbo su questo blog.
    Porbabilmente non le hanno nemmeno
    lette...

    RispondiElimina
  91. Ho capito benessimo caro anonimo
    potrei risponderti alla Aldo
    che allora tu sei imbecille nel senso
    che imbelli

    ma preferisco andare oltre.

    Chiamarmi ignorante del Cammino
    e' semplicemente falso, come
    falsa e' l'affermazione che per conoscere
    il Cammino bisogna farlo fino alla fine.

    Questo e' quello che Carmen
    dice a quei pochi vescovi che ancora
    hanno il coraggio di contestarla.

    Ma e' un'affermazione del tutto falsa.

    Sarebbe vera solo se il Cammino fosse
    segreto (qualita' che ha cercato di
    conservare ma che non gioca certo a suo favore) ma grazie alle persone come me
    che si sono accorti delle storture e ne sono uscite (di cui molte anche dopo 20 anni di cammino) questo non e' piu' vero caro anonimo.

    Quindi con quella affermazione semplicemente falsa che hai fatto
    non intimidisci nessuno.

    Mi dispiace

    RispondiElimina
  92. gherardo, imbecille è un insulto, imelli non esiste e il significato di imbecille è questo di seguito, quindi ravvediti!!!
    mbecìlle:
    debole di mente; si dice, come insulto, di persona ritenuta poco intelligente, o che fa sciocchezze
    sicuro di volermi ancora insultare?

    RispondiElimina
  93. Caro anonimo
    ti attacchi a queste cosette,
    hai perso il senso dell'ironia?
    Non conosci Aldo Giovanni e Giacomo

    andiamo.......

    RispondiElimina
  94. POtete pule gettare fango cari anonimi.
    Domanda per chi è contro il cammino: Ma vi rode tAnto?
    Siete invidiosi?
    Invece di scrivere scemenze , pensate a fare del bene: a pregare in Dio, non a mettersi a spettegolare su chi va all'inferno o no.
    Ma va Ma va ...
    Oppure non credete in Dio?

    RispondiElimina
  95. "Invece di scrivere scemenze , pensate a fare del bene: a pregare in Dio, non a mettersi a spettegolare su chi va all'inferno o no.
    Ma va Ma va ...
    Oppure non credete in Dio?"

    non ti pare moralismo del cavolo, questo?Non è più una discussione seria!

    RispondiElimina
  96. "non generalizziamo, mostrerà il suo di volto non il mio.
    Per il comportamento di uno.. che fai giudichi tutti?"

    sei lì,di vedetta e non dici nulla,quindi li/lo approvi,quindi sei come lui/loro

    RispondiElimina
  97. un pomeriggio intero di cavolate,e così nessuno ha parlato del tema della pagina:la riconciliazione

    RispondiElimina
  98. gert...maestro della stortura, di che vedette stai parlando.........
    come si può prendervi sul serio.

    ma questi discorsi mi sembrano una frittata, li girate come volete, prendete una frase e gli cambiate i connotati.

    veramente avete tanta fantasia, complimenti.
    Per me state solo giocando.
    Il gioco è divertente

    RispondiElimina
  99. GERT: non si puo parlare qua di riconciliazione quando il blog nasce contro una realtà dela chiesa e utilizzando la voce neocatecumenali per trarre in inganno !!!!

    RispondiElimina
  100. Anonimo, questa è la spiritualità che ti dona il cammino neocatecumenale nella Settimana Santa? Complimenti al fondatore!

    RispondiElimina
  101. "veramente avete tanta fantasia, complimenti.
    Per me state solo giocando.
    Il gioco è divertente"

    chi "gioca" a fare confusione e sviare i discorsi appare fin troppo chiaro!

    RispondiElimina
  102. allora, dato che parliamo di settimana santa, e questo è un blog diffamatorio e contro una realtà della chiesa....almeno per questa settimana....andava chiuso!!!
    ipocrita cara Lara!!!!

    pietro!!!

    RispondiElimina
  103. "GERT: non si puo parlare qua di riconciliazione quando il blog nasce contro una realtà dela chiesa e utilizzando la voce neocatecumenali per trarre in inganno !!!!"

    l'inganno sta tutto in quello che hai appena detto,solo che noi lo abbiamo dimostrato con documenti, voi lo difendete con battutine,volgarità e confusione

    RispondiElimina
  104. "....almeno per questa settimana....andava chiuso!!!
    ipocrita cara Lara!!!!

    pietro!!!"

    la Verità non va in vacanza,caro Prof

    RispondiElimina
  105. E no! Caro anonimo
    se dici che diffamiamo
    devi dirci quale notizia falsa
    abbiamo dato circa il Cammino Neocatecumenale.

    Altrimenti sei tu che stai diffamando
    noi.

    RispondiElimina
  106. Un blog da persone che amano la verità, e chi non la ama, non vuol conoscere nemmeno. :(

    RispondiElimina
  107. "non si puo parlare qua di riconciliazione quando il blog nasce contro una realtà della chiesa e utilizzando la voce neocatecumenali per trarre in inganno !!!!"

    una realtà della chiesa che svaluta la riconciliazione e la fa vivere in maniera distorta fin quando non riuscirà ad abolirla del tutto.Complimenti ai nostri (?) pastori che dovrebbero vigilare!

    RispondiElimina
  108. GERT.
    l'unica istituzione autorizzata a terminare il cammino è la Chiesa stessa e non voi. ipocriti. falsi. millantatori. sepolcri imbiancati. ridicoli. bisognosi di dare odio e non comprensione. abbassate quel dito e puntatelo contro le vostre iniquità, la vostra pochezza e, mi dispiace, non osate cancellare il mio post o rigirare le mie parole! o mi vedrò costretto a segnalare questo blog alle autorità competenti per istigazione contro la Chiesa Cattolica e una Sua realtà.
    auspico che dal cielo Dio vi protegga e vi perdoni per l'odio che avete nei confronti di chiunque faccia parte del cammino e che si appresta a vivere il Triduo Pasquale.
    Cristo è morto in croce per tutti, ma ricorda che l'unico peccato che non viene perdonato è quello contro lo spirito, per cui, non riconoscendo che il cammino sia ispirato da Spirito Santa, stai facendo proprio questo peccato.
    se volete continuiamo questo dibattito solo con nomi, cognomi e indirizzi e vediamo chi ha coraggio a raccontare la propria vita senza nascondersi dietro all'anonimato di un blog.

    RispondiElimina
  109. mi fa specie che teo non sia stato censurato... devo pensare che mic e gli altri santoni approvano quanto espresso dal nuovo profeta?

    RispondiElimina
  110. "devi dirci quale notizia falsa
    abbiamo dato circa il Cammino Neocatecumenale."

    la nostra logica non li scalfisce neppure,Gherardo!

    RispondiElimina
  111. "mi fa specie che teo non sia stato censurato... devo pensare che mic e gli altri santoni approvano quanto espresso dal nuovo profeta?"

    non so che ne pensa Mic,ma forse si comporta come le vedette come te che non dicono nulla agli insultatori e a chi dice volgarità e posta Km di testo

    RispondiElimina
  112. "l'unica istituzione autorizzata a terminare il cammino è la Chiesa stessa e non voi. ipocriti. falsi. millantatori. sepolcri imbiancati. ridicoli. bisognosi di dare odio e non comprensione."

    Prof,stai continuando ad insultare senza una virgola di argomento

    RispondiElimina
  113. gert te la prendi anche coi nostri pastori adesso?

    Ma sei proprio il più bravo tu, e nessuno lo sapeva?

    Perchè non vai tu a evangelizzare a Marsiglia, a Medelin e vediamo quante persone riconoscono in te il messaggio Cristiano?

    RispondiElimina
  114. "Perchè non vai tu a evangelizzare a Marsiglia, a Medelin e vediamo quante persone riconoscono in te il messaggio Cristiano?"

    tu non puoi sapere come e dove io evangelizzo e i tuoi missionari portano il messaggio cristiano o quello kikiano?

    RispondiElimina
  115. il Papa BXVI ha inviato 120 nuove famiglie provenienti dal Cammino NC in tutto il mondo per l'evangelizzazione in posti dove Gesù Cristo non è conosciuto.

    Mi chiedo come fa un Papa a mandare degli eretici a fare questo servizio, bha non ci capisco + niente.

    RispondiElimina
  116. "il Papa BXVI ha inviato 120 nuove famiglie provenienti dal Cammino NC in tutto il mondo per l'evangelizzazione in posti dove Gesù Cristo non è conosciuto."

    se non ricordo male,le ha mandate nel gennaio 2006 e a certe condizioni,richiamando certe NORME,hai tirato fuori dalla manica un asso truccato

    RispondiElimina
  117. gert, sai almeno chi è teo? hai letto cosa ha scritto sulla salvezza (o meglio perdizione) dei NC?
    vergognatevi

    RispondiElimina
  118. gert... ti avevo detto di non osare prendere una parte di un discorso... mi fai paura.. e mi fate paura tutti quanti pieni di odio e rancore pronti a sparare contro tutto e tutti e cosa farete se gli statuti saranno firmati ?? attaccherete pure il Papa vergogna e vergogna ancora...a tutti

    RispondiElimina
  119. Una domanda: è possibile che non si consideri neppure la possibilità che esistano degli aderenti al CN che vi prendono parte con il desiderio di utilizzare questo strumento che lo Spirito ha posto loro dinanzi serenamente, con fede, pur senza dare il cervello all'ammasso, o considerare i catechisti degli idoli, ma semplicemente perchè in questa realtà hanno trovato una risposta efficace alla loro ricerca spirituale?

    RispondiElimina
  120. ma 2° te, gert, se quelle 120 famiglie fossero considerate dal Papa disobbedienti, come OGGI dovrebbe comportarsi?

    Le richiamerebbe una ad una o perlomeno gli direbbe di stare zitte, e non di continuare a fare catechesi.

    Che dici ?

    RispondiElimina
  121. insultare gert ??? ti ho solo detto quello che penso e non me ne vergogno non devo sembrare bravo e buono e giustificarmi tuti giorni con me stesso o attaccare una realtà della chiesa...

    RispondiElimina
  122. "Le richiamerebbe una ad una o perlomeno gli direbbe di stare zitte, e non di continuare a fare catechesi.

    Che dici ?"

    perché non lo chiedi al Papa?

    a parte il fatto che l'udienza l'aveva chiesta Kiko, che si è presentato con le famiglie da mandare... il solito 'fatto compiuto'... il Papa ha ricordato le norme date da lui (lettera Arinze) a tuttoggi inosservate.
    Fossi in te non mi sentirei tanto con la coscienza a posto... forse alla chiesa effettivamente, messa così, si è creato qualche problema (!?) ma spero che la soluzione il Papa la trovi e anche al più presto

    RispondiElimina
  123. "cancellare il mio post o rigirare le mie parole! o mi vedrò costretto a segnalare questo blog alle autorità competenti per istigazione contro la Chiesa Cattolica e una Sua realtà".

    Una realtà il cui direttorio è sotto osservazione da 10 anni..
    questo viene detto ai nuovi?
    E' inutile tirare in ballo i soliti moralismi. Una volta c'è l'esempio
    del caso disperato risolto , una volta quello del professionista affermato. Questo dovrebbe bastare
    come risposta? Questo dovrebbe essere garanzia di fronte a questioni precise? O ancora la
    pseudo
    riservatezza su cose che ormai conoscono tutti dentro e fuori la Chiesa?

    "ma ricorda che l'unico peccato che non viene perdonato è quello contro lo spirito, per cui, non riconoscendo che il cammino sia ispirato da Spirito Santa, stai facendo proprio questo peccato".

    ma com'è che sta presunta ispirazione dello spirito poi
    si è scoperto essere niente altro
    che un testo scritto? Come mai senza sapere nulla di tutto ciò
    una persona che ascolti certi concetti
    li trovi diversi da quanto
    ha insegnato per secoli la Chiesa?
    A beh, può essere , kemmefrega
    io so solo che prima ero così e adesso so cosà, ma andiamo, liberatevi di un bel po' di cianfrusaglie e rientrate nella
    Chiesa di tutti con i suoi pregi e i suoi difetti.

    RispondiElimina
  124. leo ma tu vagheggi l'udienza certo che la chiesta Kiko ma non è che il Papa non sapesse per quale motivo e che credi che potevano entrare 3000 persone e Lui no sapeva nulla ??? E poi ... dato che tutti voi non siete catecumeni come fate a sapere se il camino rispetta o no la lettera di Arinze ? e poi insisto di nuovo e a questa domanda non vi vedo mai rispondere..perche no vi fidate della Madre Chiesa ? Oppure nelle vostre menti un po malaticcie pensate quello che pensano i pagani dell' OPus Dei ??? o di CL ?

    RispondiElimina
  125. "Una domanda: è possibile che non si consideri neppure la possibilità che esistano degli aderenti al CN che vi prendono parte con il desiderio di utilizzare questo strumento che lo Spirito ha posto loro dinanzi serenamente, con fede, pur senza dare il cervello all'ammasso, o considerare i catechisti degli idoli, ma semplicemente perchè in questa realtà hanno trovato una risposta efficace alla loro ricerca spirituale?"

    è una delle poche domande serie che per lo meno io ho visto su questo blog.

    Penso che sia possibilissimo. Ma, possibile che a loro le storture che si vivono nel cammino, ammesso che non sappiano riconoscere le eresie insegnate, vadano proprio bene?

    RispondiElimina
  126. - un pomeriggio intero di cavolate,e così nessuno ha parlato del tema della pagina:la riconciliazione

    perchè non ci dite cosa bisogna postare, parola per parola. Così sarete sicuri che rimaniamo in tema (faremo copia e incolla)

    RispondiElimina
  127. Monttmirail... eccone un'altro che cita solo una parte di cio che ho scritto e caro mio... la chiesa è di tutti ma mi sembra che sta chiesa che permette il cammino non vi vada bene ..... e non rispondete come al solito alla domanda: perche non vi fidate della Madre Chiesa ? Perche ??

    RispondiElimina
  128. "E poi ... dato che tutti voi non siete catecumeni come fate a sapere se il camino rispetta o no la lettera di Arinze ?"

    NON SIAMO PIU' neocatecumenali (ricordati che i catecumeni sono quelli che non hanno ricevuto il battesimo) abbiamo amici nel cammino e persone che sono appena uscite e NON E' CAMBIATO NIENTE!
    non puoi darci a bere frottole

    RispondiElimina
  129. "e non rispondete come al solito alla domanda: perche non vi fidate della Madre Chiesa ? Perche ??"

    e se voi siete quelli che vi fidate perchè non obbedite, perchè???

    RispondiElimina
  130. nun ce riprovà18 marzo 2008 22:43

    basta coi post sui suicidi

    RispondiElimina
  131. Leo, mi dici di chiederlo al Papa.

    Ma invitatelo a leggere questo blog voi anti-neocatecumenali che conoscete a menadito il magistero e tutte le norme canoniche.
    Voi che documentati date degli eretici a NC e non vi accorgete che invece trasmettete sentimenti di odio a chi in buona fede legge questo blog.

    RispondiElimina
  132. "Oppure nelle vostre menti un po malaticcie pensate quello che pensano i pagani dell' OPus Dei ??? o di CL ?"

    tu sei quello che non accusa? Di chi è la mente malaticcia?
    non tirare in ballo altri movimenti che non hanno niente a ce vedere col cn

    RispondiElimina
  133. leo caro l'educazione dice che non si risponde ad una domanda con un'altra domanda... io ti rispondo..le comunità della mia diocesi hanno obbedito e il nostro vescovo te lo puo confermare ( e il nostro vescovo non catecumeno è di CL ) ma tu non mi rispondi percui continuo:

    perche non vi fidate della Madre Chiesa ? Perche ??"

    RispondiElimina
  134. "Voi che documentati date degli eretici a NC e non vi accorgete che invece trasmettete sentimenti di odio a chi in buona fede legge questo blog."

    poveriniiiiiiiiiiiii!!!!!!!

    RispondiElimina
  135. leo non sai leggere ho detto quello che pensano i pagani e non io.... dislessico ?? e intendevo le cavolate del codicedavinci..... sto blog lo chiamerei il il codiceneocatecumenale !!! vergogna..non rispondi alla domanda !!!!

    RispondiElimina
  136. "leo caro l'educazione dice che non si risponde ad una domanda con un'altra domanda..."

    rabbi kiko non ti ha mai detto che così facevano i rabbini? Erano forse maleducati?
    Che c'entra l'educazione?

    RispondiElimina
  137. Rispondi alal domanda !!!! Perche non vi Fidate della Madre Chiesa ???

    RispondiElimina
  138. - basta coi post sui suicidi

    basta con la censura razzista e intollerante, contro le testimonianze altrui.

    P.S. perchè non mi posti per filo e per segno cosa devo testimoniare esattamente ?

    Ti prometto che riporterò tutto pari-pari, così sarai contento, che finalmente la testimonianza di un neocat, è di tuo gradimento.

    RispondiElimina
  139. leo non rispondi... mi spiace... e offendi il mio Vescovo ( glielo dico !!!)

    RispondiElimina
  140. c'ha riprovato!18 marzo 2008 22:58

    "basta con la censura razzista e intollerante, contro le testimonianze altrui."

    ma piantala!

    RispondiElimina
  141. Monttmirail... eccone un'altro che cita solo una parte di cio che ho scritto e caro mio... la chiesa è di tutti ma mi sembra che sta chiesa che permette il cammino non vi vada bene .....


    Che parte della gerarchia appoggi
    il CNC non è una novità. Non me ne meraviglio. Ormai la preoccupazione
    maggiore dalle cattedre
    alla tv sembra quella di gareggiare a insegnare il giudeo-cristianesimo, figuriamoci
    se non si può chiudere un occhio
    su un movimento tutto sommato pure
    utile in un momento di forte
    revanchismo laicista.
    Per il resto è il CNC che predica la distinzione, una distinzione
    comprensibile fino ad un certo punto perchè comunque la realtà di
    tante parrocchie e della fede non è così drammatica come a volte la si dipinge. Buona Pasqua

    RispondiElimina
  142. Per Mic

    E falli contenti, lasciali 'sti
    capolavori, non cancellare , così almeno li vediamo tutti

    RispondiElimina
  143. montmirail: Ormai la preoccupazione
    maggiore dalle cattedre
    alla tv sembra quella di gareggiare a Binsegnare il giudeo-cristianesimo....
    Bene tu mi rispondi alla domanda se vi fidate della Madre Chiesa...e la tua risposta, se non sbaglio, è di no perche giudichi le cattedre... bene bene uno che si scopre e che non ha fiducia nella Madre Chiesa !!!

    RispondiElimina
  144. Risposta per leo che è l'unico ad aver preso in considerazione la mia domanda: credo che gli stessi NC che continuano a stare nel Cammino senza dare il cervello all'ammasso siano i primi ad augurarsi che le storture a cui ti riferisci, o gli errori che il Cammino, come qualsiasi altra realtà umana presenta, vengano emendati e corretti amorevolmente al più presto da una Chiesa che sanno innanzitutto essere una madre, perchè è evidente che rimanere nell'incertezza, o peggio nell'errore, laddove errore ci sia, non giovi a nessuno, tantomeno per primi ai NC.

    RispondiElimina
  145. Rispondi alal domanda !!!! Perche non vi Fidate della Madre Chiesa ???

    ---------------------
    certo che ci fidiamo, ma anche noi siamo Chiesa
    e difatti ci fidiamo di una chiesa che non vi ha ancora approvati, nonostante quello che vi ha detto quel bugiardone di Kiko, che vi ha menato per il naso tutti quanti.

    RispondiElimina
  146. michela non vi fidate mi sembra... e voi non siete Chiesa mi spiace perche se eravate chiesa non avreste fatto questo blog con questi toni e questo astio....

    RispondiElimina
  147. Ci ha riprovato di nuovo !!!18 marzo 2008 23:23

    certo che ci fidiamo, ma anche noi siamo Chiesa
    e difatti ci fidiamo di una chiesa che non vi ha ancora approvati, nonostante quello che vi ha detto quel bugiardone di Kiko, che vi ha menato per il naso tutti quanti.

    TRADUZIONE:

    si fidano della chiesa che NON ci ha ancora approvati
    si fidano della chiesa che NON ci approverà

    NON si fidano della chiesa che sta per approvarci
    NON si fidano della chiesa che ci approverà

    Insomma, si fidano della chiesa, ma di quella chiesa che sta nella loro testa.

    RispondiElimina
  148. Pietro apri gli occhi

    dove lo vedi l'astio
    nel fatto che ho detto che Kiko è un bugiardo?
    In effetti forse ho semplificato troppo, quello che credo veramente è che Kiko sia un mitomane.

    e guarda che sto parlando seriamente, e non mi sembra che nessuno debba sentirsi offeso dalla verità.

    RispondiElimina
  149. credo tu abbia fatto BINGO

    RispondiElimina
  150. michela: mi sembra che quando qualcuno da del mitomane a qualcun'altro abbia dell'astio... non è che ti sei innamorata di kiko ?? perche chi di solito disprezza compra !!! Ma ti rendi conto che ti rispondi da sola hai astio tutti avete astio e non vi fidate della Chiesa dei Vescovi e dei Parroci...

    RispondiElimina
  151. Michela ma che vocabolario usi?

    Questo è il tuo livello di serietà??????

    RispondiElimina
  152. E' chiaro che questo blog sta portando moooolto ma moooolto fastidio al vertice massimo del CN!

    Ora inviano 'Pietro il NC' e i suoi 'seguaci' a convincere di far chiudere questo blog.

    RispondiElimina
  153. mitòmane: mitòmane
    s. m. e f.
    chi è affetto da mitomania
    più com. chi è fantasiosamente e incorreggibilmente bugiardo.

    RispondiElimina
  154. alla tv sembra quella di gareggiare a Binsegnare il giudeo-cristianesimo....
    Bene tu mi rispondi alla domanda se vi fidate della Madre Chiesa...e la tua risposta, se non sbaglio, è di no perche giudichi le cattedre... bene bene uno che si scopre e che non ha fiducia nella Madre Chiesa !!!

    Da cattolico so che il Signore non abbandona la sua Chiesa,
    che chi trama contro di essa non prevarrà. Che duemila anni di storia non riposano certo sulle
    ambizioni degli uomini per quanto molti di loro santi e beati.
    D'altra parte siamo stati avvisati che se anche scendesse un angelo dal cielo e predicasse un vangelo diverso sarebbe anatema.
    Quando sento dire dal Papa che la barca della Chiesa sembra sballottata da tanti venti di dottrina devo far finta di niente
    o pensare solo all'esterno?
    Mi limito a vedere certe reazioni
    come quelle per il motu proprio.
    Librettini anonimi stile Contro Ratzinger, pensi che vengano da qualche giullare mangiapreti?

    RispondiElimina
  155. x12...ma che sei una medicina ??? io unno del vertice del cammino ?? ma pensi che uno del vertice di un movimento perda tempo con voi ??? hihi no loro sono più misericordiosi e vi lasciano parlare io non sono misericordioso e no nho ancora l'amore al nemico..percui vi rispondo...siete voi che non mi rispondete e mi fate capire che no navete fiducia nella Madre Chiesa-... basta vedere Mont qualcosa che ci spaccia per anticristo..che fiducia..e i libretti contro il Papa non sono certo del Cammino...

    RispondiElimina
  156. Mitomane

    perchè ha annunciato l'approvazione degli statuti davanti ad ampie platee.
    Doveva essere in agosto, poi l'ha detto a Loreto , poi ogni volta in occasione degli annunci.

    Racconta bugie, la platea applaude e l'oratore raccoglie il suo momento di gloria, che dura il tempo del raduno.
    Questo è essere mitomane.

    Non difendere Kiko, che non sa che farsene della tua difesa d'ufficio, non te l'ha chiesta e non è funzionale all'immagine di martirio ( v. la palma )che egli ama associare a sè e al cammino.

    RispondiElimina
  157. E' chiaro che questo blog sta portando moooolto ma moooolto fastidio al vertice massimo del CN!

    Ora inviano 'Pietro il NC' e i suoi 'seguaci' a convincere di far chiudere questo blog.

    RispondiElimina
  158. Michela: io no difendo solo il cammino ma la chiesa da una serpe in grembo come te che forse vorrebbe per lei le fole e l'affetto che ha kiko!! e ripeto che non faccio nessuna difesa di ufficio...
    per x12: leggi sopra... e non ripetere che no nsiamo stupidi !!!

    RispondiElimina
  159. Di sicuro questo blog dà fastidio, ed è monitorato.
    ma non credo che mandino qualcuno a difendere il cammino.

    Quelli che rispondono e si arrabbiano lo fanno solo per se stessi, perchè non possono ammettere che "l'amore dell'anima loro" non sia qualcosa di assolutamente puro e senza difetti.

    RispondiElimina
  160. Quelli che rispondono e si arrabbiano lo fanno solo per se stessi, perchè non possono ammettere che "l'amore dell'anima loro" non sia qualcosa di assolutamente puro e senza difetti.

    Mai detto che il cammino non ha difetti... e ripeto a te la domanda: Perche non ti fidi della Madre Chiesa ?? e L'amore dell'anima di qualsiasi catecumeno è Gesu Cristo che si fa presente nel nostro Prossimo... anche in te !! Perche cara mia a me spiace di vedervi cosi incattiviti...Michela perche non mi racconti da dove viene il tuo astio cosa ti ha fatto il cammino??? se vuoi ti do la mia Mail !!! Poi mi pare che ti contraddici prima dici che kiko non vuole essere difeso perche ama essere attaccato. poi che il blog da fastidio.... datte una decisa...

    RispondiElimina
  161. Michela,
    Tu hai sentito dire da Kiko che gli statuti sono approvati o lo hai letto in questo blog perchè uno iscritto ad AbbaPadre ha copiato il messaggio scritto da un NC ?

    Dimmi la verità

    RispondiElimina
  162. Pensa che come fioretto per pasqua ho deciso di stare il piu tempo possibile qua dentro cosi da poter espiare i miei peccati e reprimere la mia ira sopportandovi... ti spiace ???

    RispondiElimina
  163. "Perche cara mia"

    Tono ironico da catechista NC incavolato!

    RispondiElimina
  164. basta vedere Mont qualcosa che ci spaccia per anticristo..che fiducia..e i libretti contro il Papa non sono certo del Cammino...

    E dove l'ho detto? Ho solo fatto
    notare che nella Chiesa c'è chi a volte sembra andare a ruota libera
    e spesso riceve grande attenzione mediatica. Il Papa ha richiamato espressamente i gesuiti per es.
    e questo ha detto Domenica:

    Siamo disposti - ha continuato - a lasciarci sempre di nuovo purificare dal Signore, permettendoGli di cacciare da noi e dalla Chiesa tutto cio' che Gli e' contrario?

    Non ci trovo nulla di scandaloso
    ma riguarda tutti

    RispondiElimina
  165. "Tu hai sentito dire da Kiko che gli statuti sono approvati o lo hai letto in questo blog perchè uno iscritto ad AbbaPadre ha copiato il messaggio scritto da un NC ?"

    cosa stai dicendo? sei arrivato adesso? avete tappezzato per mesi questo blog di APPROVATI! fino alla nausea

    RispondiElimina
  166. io no difendo solo il cammino ma la chiesa da una serpe in grembo come te che forse vorrebbe per lei le fole e l'affetto che ha kiko!

    ---------------------
    ciao Pietro, mi hai sgamato!
    d'ora in poi ti chiamerò Sigmund Freud

    sugli statuti approvati: me l'hanno detto i miei fratelli di comunità; in alcune comunità si è anche festeggiato durante la convivenza di febbraio

    RispondiElimina
  167. "cosa stai dicendo? sei arrivato adesso? avete tappezzato per mesi questo blog di APPROVATI! fino alla nausea"

    dimentichi gli articoli su La Razon e Korazym

    RispondiElimina
  168. ardaje ... ora mi date pure del catechista ??? ma dai... magari... hi hi e io cara mia lo uso con affetto e non come pernsi tu... Michela tu hai fratell idi comunità?? bene vieni a fare la veglia da me ??? cosi giochi con i miei tre piccini... e gli racconti le favole che vedo che ti vengono bene !!!

    RispondiElimina
  169. io ho La Razon ?? grazie...

    RispondiElimina
  170. Questo Pietro ha frainteso il titolo di pagina!

    RispondiElimina
  171. "e gli racconti le favole che vedo che ti vengono bene !!!"

    il tuo problema è che non racconti favole ma credi a chi te le racconta

    RispondiElimina
  172. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  173. fbr: mi dai dell'ignorante??? sai caro io non mi faccio raccontare favole ma vedo i segni, leggo le letture anche prima che entrassi in cammino e sono nella chiesa da molto e ne prima ne dopo che sono entrato in cammino ho mai attaccato una realtà della chiesa stessa o un prete ecc ecco cio che purtroppo mi scandalizza di voi, il vostro attacco al cammino e la vostra poca fiducia nella Madre Chiesa...

    RispondiElimina
  174. x12.. mi sa che qui è facile fraintendere ..pensa un po che sto blog si arroga il diritto di dire la VERITA' sul cammino... infatti aspetto ancora che MIC mi dia i numeri per il superenalotto dato che ha la verità su qualcosa quando la chiesa ci insegna che l'unica verità apartiene solo a Gesu Cristo...

    RispondiElimina
  175. "x12.. mi sa che qui è facile fraintendere ..pensa un po che sto blog si arroga il diritto di dire la VERITA' sul cammino..."

    questo blog si arroga il DOVERE di mettere in guardia dalle storture del cammino, per il bene di molti e della Chiesa... non può convincere te che è evidente che non sei in grado di riconoscerle, ma almeno servirà a chi ancora non è invischiato

    RispondiElimina
  176. caro mic vedo che scrivi di notte per non affrontare i discorsi di giorno... e anche tu implicitamente rispondi alla mia domanda ovvero non ti fidi della chiesa e sei anche un po onnipotente pensando che questo blog ha il potere di mettere in guardia la Chiesa o gli altri..ma chi sei tu per dirmi cosa so o non so vedre?? tu cosa vedi..anzi chi sei ?? Da dove viene il tuo astio sono 3 giorni che te lo chiedo...

    RispondiElimina
  177. COMUNQUE SI SCRIVA, COMUNQUE SI PARLI,QUALUNQUE SIA L'ORARIO IN CUI SI SCRIVA, l'impegno di Mic e di tutti coloro che,come me, dalla prima ora di questo blog(maggio 2006) fanno presidio contro le divisioni e le lacerazioni che i neocatecumenali provocano dentro la Chiesa, non è dettato da odio verso nessuno,ma da sincero amore verso la hiesa, l'ecclesia, i fedeli a Cristo e al Magistero della Chiesa.

    BASTA LEGGERE TUTTA LA MOLE DI DOCUMENTI ORDINATI SUL SITO


    www.internetica.it/neocatecumenali/
    index.html

    per rendersi conto che qui non si vaneggia,non si hanno le traveggole,ma si dicumenta ogni virgola di ciò che si dice.

    Da un pezzo ormai io non vado più appresso alle provocazioni pretestuose e interessate dei neocatecumenali che si affacciano su queste pagine.

    RispondiElimina
  178. per rendersi conto che qui non si vaneggia,non si hanno le traveggole,ma si dicumenta ogni virgola di ciò che si dice.

    ......BAH......A ME FATE SOLO RIDERE...E NONO SOLO A ME.......PURE IN VATICANO....HEHE

    RispondiElimina
  179. Per l'anonimo ridens

    Ho chiarito che tutto quanto riportiamo E' DOCUMENTATO con i documenti del Magistero: se questi ti fanno ridere, la dimensione del tuo essere è presto detta.

    Quanto alle presunte risate del Vaticano sui suoi stessi documenti non avrei altro da aggiungere.

    Non possiamo seguire il filo dei suoi vaneggiamenti.Se vuole si rivolga a dei terapisti non a questo blog.

    Et de hoc satis!

    RispondiElimina
  180. "sei anche un po onnipotente pensando che questo blog ha il potere di mettere in guardia la Chiesa o gli altri"

    sempre accuse, mai argomenti...
    se scrivo di notte è quando non ho tempo di giorno e non devo comunque renderne conto a te...
    in me o in questo blog non c'è onnipotenza, ma solo la consapevolezzae la responsabilità di fare del nostro meglio, nel nostro piccolo, in questo 'luogo' e con questi mezzi con i quali la Provvidenza ha voluto fossimo in grado di essere presenti e di agire

    Per interrompere la tiritera delle accuse e delle frasi fritte e rifritte che ci siamo sentiti rivolgere "tutte uguali" ad ogni nuovo nc che si è affacciato su queste pagine, perché non dai un'occhiata al link sulla riconciliazione, in tema con la pagina, e ci dici cosa ne pensi che non siamo insulti o accuse, ma ARGOMENTI?

    RispondiElimina
  181. Francesco
    Rispondi alla domanda !!!! Perchè non vi Fidate della Madre Chiesa ???

    RispondiElimina
  182. "Da dove viene il tuo astio sono 3 giorni che te lo chiedo..."

    ti avevo già risposto che in me non c'è astio nei confronti di nessuno. Si dà il caso che per voi critica = astio, rancore solo perché sono i sentimenti che provate voi per chi osa nettere in discussione il vostro 'idolo'.

    In quello che scrivo e nel mio cuore non c'è astio, ma critica nei confronti di idee predicate e di prassi applicate e non verso le persone che per gran parte ne sono vittima mentre, per una minima parte, sono ormai parte attiva dell'ingranaggio

    RispondiElimina
  183. chi ti dice che non ci fidiamo della Chiesa?
    Del resto, checché ne andiate dicendo da mesi, la chiesa non si è ancora pronunciata né sui vostri statuti scaduti né sulla vostra disobbedienza ormai conclamata alla lettera di Arinze

    voi state andando avanti a ruota libera solo perché purtroppo c'è qualche alto prelato che vi appoggia; ma questo è un problema suo e vostro davanti al Signore

    RispondiElimina
  184. UN AVVISO, perché impegno sì, ma demenza no:

    verrà risposto solo a chi porta argomenti...
    accuse, insulti e spot saranno ignorati

    RispondiElimina
  185. Mic non girare la domanda
    rispondi in qualità di collaboratore di questo blog, rispondi perchè non ti fidi del grado di valutazione che la Chiesa dà alle catechesi scritte che hanno letto come credo tu le abbia lette ???

    RispondiElimina
  186. Se la Chiesa avesse validato le catechesi neocatecumenali,il Cammino avrebbe ottenuto da un pezzo gli statuti definitivi.

    LA VERITA' E' CHE LA CHIESA NON RICONOSCE TUTT'ORA IL CAMMINO

    RispondiElimina
  187. "Mic non girare la domanda"

    io non giro la domanda, che tu hai finalmente posto in maniera precisa e non generica: io non so cosa la chiesa pensi della versione delle catechesi che le sono state presentate.

    sappiamo tutti, tuttavia, se vogliamo riconoscerci almeno onestà intelletuale, che i testi in mano ai dicasteri non coincidono con quello che viene predicato che è rimasto lo stesso da 40 anni: che nulla sia cambiato nel cammino, lo prova anche il fatto che gli Statuti non sono mai stati applicati (hai presente il problema del 'foro interno', tanto per fare un esempio?); la Liturgia non è cambiata, del resto corrisponde ad una teologia bene precisa e ben diversa da quella della Chiesa

    Questi sono fatti non chiacchiere. Come la chiesa riuscirà a conciliare queste discrepanze lo sa solo chi deve decidere. Fossi in te mi chiederei il perché di questa ambiguità e della segretezza che vi impongono

    RispondiElimina
  188. Vi ricordo che già in tempi evidenziati a tutti vi fu una risposta ufficiale
    ****************************
    RISPOSTA DEL CARD. CAMILLO RUINI,
    VICARIO DI S.S.

    Vicariato di Roma - Prot. N. 385/95
    Roma, 8 aprile 95

    Reverendo Padre,

    in riferimento alla Sua lettera del 23 marzo 1995, che accompagnava l'opuscolo da Lei pubblicato "Catechesi neocatecumenale e ortodossia del Papa", sono a precisarLe quanto segue.
    Sono al corrente che la predetta catechesi è stata esaminata dalla Congregazione per la Dottrina della Fede. Ritengo che la Congregazione stessa darà una risposta alla Sua lettera.

    Per parte mia devo invitarLa fermamente a non sostituirsi agli Organi competenti e a non emettere, sia pure con buone intenzioni, giudizi personali e prematuri su temi che riguardano l'ortodossia di realtà ecclesiali, o addirittura del Santo Padre.

    Abbia i migliori saluti, con la benedizione del Signore e con un vivo augurio per la Santa Pasqua.

    Devotissimo

    Camillo Card. Ruini, Vicario Generale
    ********************************

    ora diffronte a questa lettera mi sembra abbiate palesemente disbbedito e da ben 13 anni che disobbedite (coincidenza il 23 marzo sarà SS. Pasqua), e questo è un segno.
    E vi dite di stare nella Chiesa??????

    RispondiElimina
  189. No Mic sono proprio queste le chiacchere (che hai appena scritto), i fatti li vedi e rimangono , questo blog è una chiacchera pur moderna ma sempre chiacchera.

    RispondiElimina
  190. la verià detta senza carità diventa una crudeltà.

    Vedi San Paolo "Inno alla carità"

    Sai quante volte commettiamo questo errore?

    Credi di esserne immune, caro Mic?

    RispondiElimina
  191. Gli anonimi e nonanonimi
    sostenitori del CN che intervengono qui
    non hanno molta fantasia nei loro interventi.
    Si classificano in 3 categorie principali:

    1)Volgari insulti e calunnie mirati
    a qualcuno di noi (quelle si potrebbero essere perseguite legalmente) e/o manovre di disturbo
    come copia e incolla selvaggio

    2) Accusa di non avere i titoli
    per parlare del CN perche' non lo
    si e' percorso fino in fondo

    3) Accusa di volerci sostituire alla Chiesa e quindi di porci contro di essa
    che invece non si e' espressa sul CN (spesso si spingono fino a tacciarci
    di eretici per questo senza capire o facendo finta di ignorare il vero significato della parola ERETICO)


    Il punto 1) non merita nemmeno
    commenti.

    Sul punto 2) sono gia' piu' volte intervenuto
    per dimostarne l'incosistenza.

    Comunque negli ultimi interventi
    ricorre spesso la tipologia 3)


    Ora a parte che il fatto ovvio che il
    CN come movimento laicale
    non e' parte
    della dottrina Cattolica,
    quindi esprimere giudizi sul CN
    non puo' evidentemente essere addotto
    come prova di eresia.

    A meno di scendere nel dettaglio
    dei giudizi espressi.
    Cosa che i NC evitano accuratamente di fare perche' sanno di avere qualche magagna

    Per loro il solo fatto di essere critici
    verso il CN significa porsi contro
    la Chiesa ed essere per questo
    eretici.
    Affermazione falsa e risibile.

    La Chiesa non e' come il CN
    non e' quel monolite dittatoriale
    che si vuol far credere quando fa comodo
    (salvo poi farsi allegramente i fatti propri contravvenendo ai richiami del Papa).

    Il Papa stesso ha detto che ci sono dei problemi e il richiamo ufficiale
    della lettera del cardinale Arinze
    ne e' l'espressione.

    E' chiaro che da' fastidio
    che questi problemi del CN, fatti emergere dal vaglio della Chiesa stessa,
    vengano sottoposti all'attenzione
    pubblica da servizi come il nostro.
    Ma noi crediamo fermamente che proprio
    la segretezza del CN sia una delle cause principali delle sue "involuzioni"
    su cui la Chiesa stessa sta cercando
    di intervenire.

    Quindi e' davvero risibile che si cerchi
    con l'argomentazione 3) di
    mettere il silenzio su un'opera di vaglio che la Chiesa stessa
    sta compiendo.

    La tentazione della segretezza su queste questioni e' sempre presente nella Chiesa, per evitare "scandali" perdita
    di fiducia nell'istituzione ecclesiale.

    Io sono della opinione che invece la segretezza e' un male.
    Sappiamo gia' come proprio
    per evitare "scandali" sono stati trattati con segretezza i molti casi di preti pedofili in USA, con la conseguenza
    di esporre ulteriori vittime a tali sacerdoti.
    E cosi' accrescendo la dimensione
    anche pubblica dello scandalo.


    Ecco perche' ritengo che una opera
    di correzione pubblica e trasperente
    delle storture interne alla Chiesa
    sia al contrario un modo per conservare
    e accrescere la fiducia nell'istituzione
    ecclesiale.

    La Chiesa non deve apparire perfetta
    come un sepolcro imbiancato all'esterno
    mentre all'interno "segretamente"
    si cercano di correggere le storture.

    Deve invece mostrare come con la grazia
    di Cristo il suo fondatore sia capace
    di purificare in se' il peccato che sempre minaccia ogni istituzione con componente umana, anche se ispirata
    direttamente da Cristo.
    alligna in ogni istituzione



    PS
    C'e' una differenza abissale fra la lettera del cardinal Ruini a padre Zoffoli (che ci viene sventolata
    a ogni occasione) e la lettera
    del cardinale Arinze.
    La lettera del Cardinal Ruini
    pur essendo scritta dal vicario
    del Papa e' un'iniziativa PERSONALE
    del cardinal Ruini.

    La lettera di Arinze invece
    e' ESPRESSIONE UFFICIALE DEL VOLERE
    del Papa.
    Ed e' a tuttoggi allegramente
    disattesa dal CN.

    RispondiElimina
  192. per come giocate con le parole per scansare risposte mirate e argomentate, non fate altro che screditare voi stessi e il vostro cammino

    La lettera che avete citato è pubblicata anche sul sito, ma non conoscete la risposta di p. Zoffoli, quindi la informazione completa dovete leggerla qui ma tanto non servirà a nulla perché ogni vostro argomento è pretestuoso: ogni tanto sparate una 'cartuccia' diversa anziché rispondere a tono

    RispondiElimina
  193. Anonimo ha detto...

    Vi ricordo che già in tempi evidenziati a tutti vi fu una risposta ufficiale
    ****************************

    Visto che ti piace tanto citare il Card. Ruini te lo cito pure io:

    Roma, 24 maggio 2006



    PROT. N.831/06
    Ai Parroci e
    ai Responsabili del Cammino Neocatecumenale
    della Diocesi di Roma

    Carissimi,

    accogliendo le richieste e sollecitazioni che ho ricevuto da non pochi di voi, vi scrivo a proposito dell’attuazione nella Diocesi di Roma di quanto disposto nella lettera che il Cardinale Francis Arinze, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha indirizzato in data 1° dicembre 2005 ai Responsabili del Cammino Neocatecumenale, lettera di cui allego copia.
    Desidero anzitutto ricordare quello che ha sottolineato il Santo Padre, nel suo discorso del 12 gennaio 2006 alle Comunità del Cammino Neocatecumenale, cioè che le norme impartite a Suo nome dalla predetta Congregazione hanno lo scopo di aiutare il Cammino “a rendere ancora più incisiva la propria azione evangelizzatrice in comunione con tutto il Popolo di Dio”. Perciò il Santo Padre si è dichiarato certo che tali norme saranno attentamente osservate.
    In particolare nella Diocesi di Roma, della quale il Santo Padre è il Vescovo, le norme stesse, come in genere tutte quelle emanate dalla Santa Sede, devono essere osservate in maniera esemplare, secondo quella esemplarità a cui è chiamata, di fronte alle Chiese sorelle, la Diocesi del Papa. Ciò vale in rapporto sia ai contenuti delle norme sia ai tempi entro i quali devono essere applicate.
    Non ritengo pertanto di aggiungere alcuna ulteriore determinazione particolare, oltre a quelle contenute nella lettera del Cardinale Arinze ai Responsabili del Cammino Neocatecumenale. Chiedo piuttosto che, sia da parte dei Sacerdoti impegnati nella pastorale nella Diocesi di Roma sia da parte dei Responsabili romani del Cammino, si voglia ottemperare alla lettera stessa pienamente e di buon grado.
    Nel contempo desidero esprimere la gratitudine della Diocesi e mia personale per il grande servizio pastorale e missionario che le Comunità Neocatecumenali e i Sacerdoti formati nel Seminario Redemptoris Mater svolgono a Roma e in tante parti del mondo.
    Con affetto e con la benedizione del Signore


    Camillo Card. Ruini
    Vicario Generale di Sua Santità
    per la Diocesi di Roma

    RispondiElimina
  194. Per Pietro

    Purtroppo, il Cn ha diverse storture, abbastanza serie, come contenuto delle catechesi,non rispetto del foro interno, Liturgia eucaristica.

    Non si puo' continuare a far finta di ignorarle.

    Da parte mia non c'e' nessuna difficoltà a dire che, seguendo lo stile nc, comunque per molti il Cn ha avuto ed ha effetti positivi.

    E' chiaro che il Cn (inteso come struttura) per me non si pone come mediatore, tra il cristiano ed il Signore, rimanendo Dio l'unico artefice della Storia. La Chiesa, e' il nostro anello di congiunzione.

    Affermo anche, che alcune prassi nc (quali l'assidua frequentazione della Parola), sono indubbiamente positive. Ma, anche in questo, la frequentazione della Lectio Divina assume un diverso valore catechetico: e' la Chiesa che insegna, non i singoli fratelli le cui emozioni (nella celebrazione nc della Parola) risuonano alla fine come insegnamento (mediate chiaramente dall'Omelia del Sacerdote).

    Rispetto profondamente la tua storia, perche' come nella storia di tutti i cristiani Gesu' e' il Signore e tutto e' perche' sia resa Gloria al Padre.

    In quello che leggi su questo blog, non c'e'odio verso il Cn,ma desiderio di correzione, perche' il Cn e'troppo lontano dal Magistero.

    L'altro giorno mi accusavi di essere legalista per via del Battesimo e delle prescrizioni in merito del Diritto Canonico.
    Non l'ho scritte io le regole, e un motivo pur ci sarà se il Luogo Sacro ha una sua validità nell'amministrare il Sacramento.


    Cristo e' risorto!

    RispondiElimina
  195. . Perciò il Santo Padre si è dichiarato certo che tali norme saranno attentamente osservate.

    Tristemente smentito!

    RispondiElimina
  196. mic gherardo ecc: Mi spiace, numero uno perche io non ho intenzione di confutare nulla di cio che è scritto su quel sito pagano che citate e mi spiace ancora di piu perché dimostrate sempre di piu di non fidarvi della Madre Chiesa. Ti ricordo anzi vi ricordo che per commentare una qualsiasi attività non si possono prendere stralci di documenti per di piu nel vostro sito citate solo spezzoni di documenti vecchi e che sono stati corretti secondo le indicazioni della Madre Chiesa ( quella di cui non vi fidate ) e sono al vaglio Della stessa. Per di piu vedo che ora imponi pure il modo con cui ti dobbiamo rispondere?? Non vedo in te anzi in voi nulla di costruttivo. Insisto dicendo che la mia fede viene confermata dal Mio Parroco, Dal mio Vescovo e dal Papa che permettono che io possa essere in Cammino percui ti ricordo vivamente che ogni commento l orivolgi anche a quelle istituzioni ecclesiastiche di cui non ti fidi.

    RispondiElimina
  197. MIC, se la Chiesa ha detto di fare silenzio, si obbedisce
    cosa vuoi che ti venga risposto a tono, ssshhhh.
    Accusi i NC di disobbedienza eppoi sei il primo a disobbedire.

    Lo so che p. Zoffoli ha risposto ampiamente alla lettera del Card. Ruini nel settembre 95, ma ha ricvevuto una risposta ancora più breve, questa del Mons. Antonelli
    ******************************
    RISPOSTA DI MONS. ENNIO ANTONELLI,
    ARCIV. SEGRETARIO GENERALE DELLA
    CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA
    Roma, 18 ottobre 1995

    Reverendo Padre,

    La ringrazio per avermi mandato il suo dossier sui Neocatecumenali.

    Abbia la fiducia, Padre, nel ministero di discernimento e di guida dei Pastori della Chiesa.

    Il Signore La benedica.

    † Ennio Antonelli
    ***********************************
    doveva dire solo ssshhhhh.
    Ma dai siamo tra adulti (spero)

    ad onor di cronaca, anche Kiko ha risposto alla lettera di Arinze, eppure la storia continua e chi la porta avanti siete voi, infatti ci accusate pel nostro silenzio.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.