sabato 8 marzo 2008

Pange Lingua!!

Pange, lingua, gloriosi corporis mysterium, sanguinisque pretiosi, quem in mundi pretium fructus ventris generosi Rex effudit gentium. Nobis datus, nobis natus ex intacta Virgine, et in mundo conversatus, sparso verbi semine, sui moras incolatus miro clausit ordine. In supremæ nocte cenæ recumbens cum fratribus, observata lege plene cibis in legalibus, cibum turbæ duodenæ se dat suis manibus.Verbum caro panem verum verbo carnem efficit,fitque sanguis Christi merum, et, si sensus deficit,ad firmandum cor sincerum sola fides sufficit. Tantum ergo sacramentum veneremur cernui, et antiquum documentum novo cedat ritui;præstet fides supplementum sensuum defectui.Genitori Genitoque laus et iubilatio, salus, honor, virtus quoque sit et benedictio; procedenti ab utroque compar sit laudatio. Amen!!

(Entrate e leggete!)

193 commenti:

  1. Prego tutti, tutti coloro che leggono questo spazio sulla rete, compresi e soprattutto i NC, di leggere questo mio appello.

    Nel nome del Signore Gesù e della sua Beata Madre, vi invito con affetto ad esprimere un vostro parere su quanto segue.

    Decidiamo insieme un giorno, in cui andremo insieme, alla medesima ora, Innanzi al Santissimo Sacramento per Adorarlo!

    Offriamo questa Adorazione per l'Unità della Santa Chiesa Cattolica nella Verità, per la Santificazione dei Sacerdoti Romani, soprattutto RM, invocando l'intrercessione di San Michele perchè ci protegga dalle dottrine contrarie alla Santa Fede! Qualsiasi esse siano e da qualsiasi parte provengano! Che ci dia la Forza, Gesù, di respoingere gli affetti alle umane cose per inseguire solo quelle Divine e Sposarle!

    Vi prego, stampate qesta preghiera IN LATINO e recitiamola INSIEME così, come voluto dallO Spirito Santo! Perchè così sia significata più pienamente la nostra Unità, la nostra Unica Lingua e la nostra Unica Voce.

    RispondiElimina
  2. La traduzione in Volgare della preghiera è questa:

    Canta, o lingua
    il mistero del glorioso Corpo
    e del Sangue prezioso,
    che il Figlio del nobile grembo,
    Re dei popoli,
    versò a riscatto del mondo

    Egli donatosi a noi, nato per noi da una Vergine Purissima, dopo aver dimorato nel mondo e sparso il seme della sua Parola, chiuse il suo pellegrinaggio con una istituzione mirabile.

    La notte dell’ultima Cena,
    sedendo a mensa coi suoi,
    osservata esattamente la Legge nei cibi rituali, con le proprie mani dà se stesso in cibo ai Dodici.

    Il Verbo incarnato con la sua parola trasforma il vero pane nella sua Carne; il vino diventa Sangue di Cristo e, se il senso si smarrisce, la fede sola basta a rafforzare cuore sincero.

    Così gran Sacramento dunque veneriamo prostati:
    ceda la vecchia Legge al Sacrificio nuovo: supplisca la fede al difetto dei sensi.

    Al Padre e al Figlio, sia lode e giubilo, salute, onore, potenza e benedizione: A Colui che procede da ambedue,
    pari azione di lode sia. Amen.

    RispondiElimina
  3. SOffermiamoci, poi, innanzi al Signore pregando con l'intercessione dalla Beata Madre Nostra, con i Misteri DOlorosi

    RispondiElimina
  4. Sarebbe meglio un venerdì.
    Magari quello prossimo.

    RispondiElimina
  5. messaggio di newgold69

    in molte parrocchie, non in tutte, ma in molte, il lunedì, martedì e mercoledì santi si celebrano le 40 ore.

    RispondiElimina
  6. Grazie Steph,

    sai che anch'io sono con te... sarebbe bello se le adesioni fossero molte. Ognuno potrà scegliere il Tabernacolo che gli è più prossimo, anche perché di esposizioni continue non ce ne sono molte. Comunque sappiamo che in ogni Tabernacolo il Signore è Presente perché così ha voluto e così ci ha promesso "sarò con voi tutti i giorni fino alla fine dei tempi".
    Sappiamo che per incontrarlo non c'è bisogno per forza di un 'luogo'; ma ci sono luoghi sacri dove è possibile sostare e ristorarsi... possiamo prenderlo tutti come un "pellegrinaggio", nel quale anche il "muoversi" per andare... ha un senso.
    Sentiamo anche loro e stabiliamo il giorno (forse l'ora non potrà essere la stessa per tutti; perché è difficile armonizzare gli impegni di tante persone (speriamo siano tante)

    Siamo qui e aspettiamo

    RispondiElimina
  7. Mi unisco a questa preghiera.

    Una preghiera gradita a Dio. Una stessa richiesta da parte di TUTTI noi ( nc e non) , affinché il Signore custodisca la nostra fede (in questo pellegrinaggio sulla terra) , tutti i sacerdoti e la Madre Chiesa. Protegga Essa da ogni insidia, per essere sempre ed in "ogni angolo" la Chiesa di Cristo, UNICA e VERA con il suo compito di GUIDA verso il raggiungimento della nostra stessa meta, la gioia della vita eterna.

    Un unico grido, per il bene di ognuno di noi e della Santa Chiesa che il Signore non mancherà nel Suo ascolto!

    Scegliere uno stesso giorno e aggiungo anche una stessa ora, stabilendo magari tre orari diversi ( di mattina, di pomeriggio e di sera) affinché dia a ognuno la possibilità di scegliere, inserirsi ed essere in comunione.

    RispondiElimina
  8. Chi vuole scaricarsi il testo e la traduzione del "Pange lingua", può cliccare qui

    RispondiElimina
  9. "Vi prego, stampate qesta preghiera IN LATINO e recitiamola INSIEME così, come voluto dallO Spirito Santo!"

    non ho capito: dici lo Spirito Santo ha voluto che la recitassimo in LATINO o che la recitassimo INSIEME ?

    Sull'unità: il segno dell'unità dei cristiani è nell'amore vicendevole (Gv 13,35), nell'avere gli stessi sentimenti di Gesù (Col 3,11-14), che sono di benevolenza, umiltà, misericordia, mansuetudine.

    O no ?

    RispondiElimina
  10. Lo Spirito Santo Dio, ha ispirato questa Preghiera splendida nella Lingua Liturgica e di Preghiera della Chiesa!

    Il Segno dell'Unità è dato ANCHE dalla Unica Voce e dall'Unica Preghiera elevata da tutto il mondo nell'Unica Lingua che parlano tutti i Cristiani Cattolici uniti dall'Unica Fede!

    "Egli farà dei due Popoli uno solo"!

    Purtroppo troppo tardi ho scoperto il valore di FEDE nell'avere un'unica Lingua Liturgica e di Preghiera. Ho dovuto togliere chili di incrostazioni, di disprezzo e di polemica contro la Chiesa e contro la Fede!

    RispondiElimina
  11. Avrei voluto evitare la risposta, perché sono sicuro che ci farà rimpiombare nel solito "carosello" di interventi che poi sono più o meno ricorrenti, ma non potevo lasciare questo 'masso erratico' a emettere i suoi segnali di 'ambiguità' che verranno fuori dalle mie repliche

    Comunque, il clima di preghera lo ha già rotto...

    "Sull'unità: il segno dell'unità dei cristiani è nell'amore vicendevole (Gv 13,35),"

    OK, 20/30 anni di cammino te lo garantiscono? Forse con i fratelli di comunità, ma con gli "altri" cristiani? O forse non ce ne sono di veri, tra gli altri?

    "nell'avere gli stessi sentimenti di Gesù (Col 3,11-14), che sono di benevolenza, umiltà, misericordia, mansuetudine."

    li riconosci nei tuoi catechisti? tu stesso te li riconosci pienamente? O non sono la scusa per un buonismo da quattro soldi che faccia accettare per FALSE benevolenza misericordia umiltà e mansuetudine unidirezionali il cammino così com'è?

    Ti ricordo che il Signore oltre a essere Misericordioso è anche Giusto e la sua Giustizia è Santità e nella Santità che chiede anche a noi suoi Figli adottivi in Cristo non c'è posto per gli inganni e la menzogna.

    Io posso cercare, con l'aiuto del Signore, di essere mansueto quando qualcuno offende me, ma non quando offende e danneggia Lui e la Sua Chiesa...

    lungi da me l'idea di paragonarmi neppure lontanamente... ma hai presente la durezza di S. Ireneo quando parlava contro gli eretici? O l'ira del Signore nel cacciare i mercanti dal Tempio?

    Posso tacere o rimanere indifferente con tutte le cose che tu sai ci siamo dette in kilometri di post e di sito?

    E nessuno che mi abbia detto il perché e provato che sto sbagliando... ma giù accuse e, ogni tanto, un 'serafico' irenico post come questo, che con tanto di citazioni bibliche ti ricorda generiche misericordia umiltà mansuetudine, con le quali però sembra glissare su una proposta concreta di preghiera che, insieme alla frequenza dei Sacramenti e alla Fedeltà al Signore nella Sua Chiesa, ci può far crescere in queste 'virtu' che al momento nessuno di noi dimostra di possedere...

    O, no?

    E poi, Anonimo degli Anonimi sempre in 'vedetta', il piccolo sforzo ci darti un nick, per dare una continuità di discorso con una persona più identificabile, neppure, vero?

    RispondiElimina
  12. comunque si può sempre recuperare:

    Con desiderio autentico di unità, saresti disposto a recitare insieme a chi lo vorrà quella spendida preghiera in latino, come ricordato da Steph ispirata dallo Spirito Santo (questo ce lo garantisce la Chiesa che l'ha fatta sua)?

    RispondiElimina
  13. Ricorda Anonimo: lo dico nel Nome della Santa Chiesa di Roma, Unica e sola Chiesa del Signore Gesù.

    Il Segno Visibile e Concretissimo dell' Unità dei Cristiani, da cui SOLO Discende la Veà Unità nella Carità, è il Sacrosanto Sacrificio Eucaristico! Che, SOLO, ci Trasforma in Eucaristia Vivente!

    Così forse capirai perchè la nostra insistenza e la nostra volontà di "mostrarlo" per quello che E'! Nonostante i nostri limiti umani, di cui chiediamo perdono!

    MA VOI, ANDATE OLTRE! Andate oltre queste nostre intemperanze! Guardate il Volto di Dio, e non fermatevi alla superficialità! Anche se siete stati educati a farlo! Non fondatevi sulle emozioni e sull'emotività!

    Guardate alla VERITA' di quello che diciamo!

    Il Sacrosanto Sacrificio della Messa è la nostra stessa Vita e la nostra stessa Salvezza!

    E' solo dove è Officiato questo Santo e Immacolato Sacrificio, saremo mondati dal Sangue dell'Unigenito del Padre!!!

    RispondiElimina
  14. A newgold:

    Padre! E' possibile organizzare nella sua Parrocchia l'Adorazione con queste intenzioni?

    RispondiElimina
  15. L'accorato appello di Stefano all'unità nella preghiera, che tutti dobbiamo accogliere, non ci esime dal rilevare l'intervento del Santo Padre su altri due argomenti che ci stanno a cuore e riguardano i temi affrontati su questo blog: la sparizione dei confessionali e in generale della confessione privata, ovvero del rapporto con Dio attraverso l'intermediazione sacerdotale, che tante volte abbiamo stigmatizzato come una delle cattive prassi del Cammino, e la questione della vanagloria edonista e dell'incoerenza, nella stessa Chiesa, rispetto alla missione affidata dal Signore al suo popolo. E anche qui, un'altra nota dolente per la prassi aberrante dei NC di spettacolarizzare la fede a suon di chitarre e bonghetti rumorosi, di organizzare sulla fede raduni enfatici e passerelle mediatiche, di captare il consenso attraverso imbonimenti ed arringhe tipiche del settarismo religioso protestante di area statunitense.

    RispondiElimina
  16. Concordo Lucio.

    Per questo incitavo alla preghiera per la Santificazione dei Sacerdoti e perchè si ricordino chi sono!

    Riguardo lo "spettacolo" sono d'accordissimo.

    Rimando a questa mia testimonianza

    RispondiElimina
  17. Creo que de buena fuente me llegò la noticia de que la Comisiòn Eìscopal de Japòn habìa "ganado el pulso" que tenìa echado por muchos años con "los jefes romanos", y se ha llegado a la conclusion de cerrar el seminario Neocatecumenal Redentoris Mater de la diocesis de Takamatsu en Japon. Saludos anti'kikos. Yumi

    RispondiElimina
  18. Se confermata tale notizia non stupisce, vista la serietà e la determinazione del popolo giapponese.
    Evidentemente in Giappone avranno avuto la determinazione di fare quel che non si vuole o riesce a fare in Italia: cominciare a chiudere i seminari Redemptoris Mater.
    Laggiù hanno capito l'azione destabilizzante e pervasiva di tali seminari.
    Speriamo che lo si comprenda anche da noi e li si riconverta ad una sana ortodossia cattolica, ad una normale e coerente missione di centri formativi all'unica ed autentica dottrina della Chiesa, interrompendo la funzione di centri di addestramento di novizi e sacerdoti distolti dalla fedeltà integerrima al Papa ed arruolati nei ranghi del cammino eversivo e riformatore di Kiko e co.

    RispondiElimina
  19. messaggio di newgold69

    nella mia parrocchia faccio sempre pregare per la verità e l'unità!

    è possibile avere la traduzione del messaggio di yumi e qualche notizia più dettagliata?

    grazie!

    RispondiElimina
  20. Credo che Steph si riferisse ad una preghiera comune con i NC che sono nella tua parrocchia. E' pensabile?

    Quanto ai neocatecumenali, non so quanti effettivamente leggono questo blog, per 'vedetta' o per interesse, ma spero che al di là degli ordini di scuderia che possano ricevere, ci sia qualcuno tra chi è in buona fede che, con semplicità di cuore, sceglie di raccogliere il nostro invito ad una preghiera comune... in fondo si tratta di compiere un atto di preghiera che nessuno vede o verifica, solo ed esclusivamente un atto d'amore per il Signore e la Sua Chiesa... e alla fine non è neanche tenuto a dircelo

    ma credo che sia difficile avere una communicatio (se non proprio una communio) in sacris con chi è così elitario e di fatto 'separato' da noi... ed è irrealistico sperarlo

    Lo stesso contenuto della preghiera e il fatto che sia in latino può dissuadere chi in fondo ha una 'forma mentis' diversa e per certi aspetti simile a quella dei cosiddetti 'modernisti' all'interno della Chiesa...
    mi sembra paradossale che vengano definiti scismatici i Lefevbriani, quando le vere fratture sono altrove...

    RispondiElimina
  21. Dice Mic:

    "Lo stesso contenuto della preghiera e il fatto che sia in latino può dissuadere chi in fondo ha una 'forma mentis' diversa e per certi aspetti simile a quella dei cosiddetti 'modernisti' all'interno della Chiesa... "

    Si lo so bene.

    Ma se vogliamo davvero che il "sensum fidei" torni ad essere vincolo di unità nella preghiera Comune, dobbiamo abbattere la vera relativizzazione della Fede. Ri-mostrare il senso profondo degli usi e degli insegnamenti immutabili della Madre Chiesa. Per dare l possibilità alle persone di scegliere in piena libertà se seguirli e AMARLI dal profondo o distaccarsene.

    Chi potrebbe rifiutare di pregare insieme nella Lingua Sacra? Chi AMA la Chiesa fin nelle viscere, può prendere il pretesto della Preghiera nella Lingua Sacra (per giunta!)?

    Io non conosco il Latino, purtroppo! Ma questo che significa? Non mi impedisce certo di Pregare col CUORE e provare ad imparare le Preghiere nella Lingua Sacra! Certo il Signore non è un Mentore di Grammatica!

    Chi AMA la Chiesa per quello che E' e non per quello che lo spettacolo vorrebbe farla diventare, ovvero un "onlus panciafichista" (!), che problema insormontabile potrebbe avere nel raccogliersi con noi in preeghiera?

    RispondiElimina
  22. messaggio di newgold69

    io penso che il problema non è tanto la lingua (italiano o latino), ma la liturgia stessa.

    nella mia esperienza ho constatato da parte dei nc il rifiuto di certe prassi, di certe forme, di alcuni riti!

    una frase tipica che si sente spessissimo è: "questa celebrazione non vale-non ha senso-non è importante perché non è fatta con i nostri segni"

    noi possiamo anche fare una celebrazione con il "liber pontificalis", ma per loro non avrà senso, perché non ci sono le forme, purtroppo qua si che si deve dire eretiche, a tutti gli effetti, che kiko ha introdotto e che sono più importanti di qualunque altra liturgia.

    il papa non è importante perché papa, ma perchè ha celebrato la nostra messa-con i nostri segni!!!

    sono queste le abberazioni del cammino!

    so di più vescovi che più di qualche volta li hanno richiamati, anche ufficialmente ad uniformarsi alla liturgia romana, soprattutto per quanto riguarda le celebrazioni della settimana santa, ma loro, ogni anno, si comportano sempre allo stesso modo!

    RispondiElimina
  23. Ciao a tutti



    Dai fratelli spagnoli

    Da fonte certa mi è arrivata la notizia che la Comissione Episcopale del Giappone abbia 'vinto la battaglia' che esisteva da vari anni con 'i capi romani', e arrivati alla conclusione di far chiudere i seminari Neocatecumenali Redemptoris Mater della diocesi di Takamatsu in Giappone.

    Saluti antikikiani. Yumi

    Conoscevo questa informazione, ma attendevo di avere conferma.

    Il problema già esisteva dal 2006.

    Da qui lo si può dedurre. http://www.catechumenium.it/default.asp?cod=&t=21&dett=953&pag=11

    Ho notato la presenza dell' amigo, fa piacere dia anche lui una mano, lo saluto e saluto anche mio fratello.

    Ah, d'accordo per la preghiera.

    RispondiElimina
  24. "Chi potrebbe rifiutare di pregare insieme nella Lingua Sacra? Chi AMA la Chiesa fin nelle viscere, può prendere il pretesto della Preghiera nella Lingua Sacra (per giunta!)?"

    Dovremmo gridare questo anche ai cosiddetti modernisti che non sanno far altro che contestare il Motu proprio del Papa; ma è uno degli altri 'frutti' del Concilio!

    "Io non conosco il Latino, purtroppo! Ma questo che significa?"

    io conosco ed ho un amore viscerale per il latino, ma le preghiere in latino che conosco me le ha insegnate mia nonna che non lo aveva studiato e ti assicuro che le ho imparate (il Credo, il Gloria, il Veni creator, il Pange Lingua e altre...) senza una virgola fuori posto né senza parole storpiate come usano dire con disprezzo i nostri interlocutori quando parlano delle "vecchiette" di una volta...

    Del resto il latino, se ci pensi bene non ci è neppure completamente estraneo e col messale bilingue in mano (che ora hanno ristampato) si fa presto a prendere confidenza con i meravigliosi testi della Vetus...

    Tra l'altro, parlano tanto di Messa di S.Pio V. ma in realtà S. Pio V non ha fatto altro che sancire l'universalità nel cattolicesimo della messa Romana che però non è nata a Roma ma nella culla del Cristianesimo, nella Provincia D'Africa, molto importante per l'Impero, e il testo che ci è arrivato finché non sono riusciti e metterci le mani i profanatori era ancora quello del II secolo modificato dal Papa Damaso nel IV secolo e SOLO per le Letture (Epistola e Vangelo, per le quali dette l'incarico a S. Girolamo al quale fa capo la famosa "Vulgata") ma i testi della Messa sono ancora più antichi (altro che ritorno alle origini con la II preghiera Eucaristica tra l'altro bistrattata!) ci sono delle antifone ancora nella "vetus" latina che Papa Damsaso non volle toccare, prese dalla Scrittura così come veniva letta dal popolo nei primissimi tempi del cristianesimo, che all'inizio nel linguaggio colto parlava il greco, non a caso il Vangelo di Giovanni (sia pure con mentalità e costruzione del discorso semitiche), Luca e gli Atti degli Apostoli sono stati di sicuro scritti in greco, gli altri due forse tradotti in greco dall'aramaico (quello di Matteo) e non so bene quello di Marco che comunque registra la predicazione di Pietro a Roma!

    RispondiElimina
  25. Ho pregato tantissime volte con questa preghiera, alle adorazioni, alle stupende processioni del Corpus Domini con i petali di rose sulle strade, mi risuona vivissimo il canto del Tantum Ergo.

    Ma non credo che sia UNA lingua a poter dare voce e segno dell'unità del Popolo di Dio.
    Credo invece che lo Spirito Santo suscita le lingue e i modi più diversi per lodare il Signore negli angoli più sperduti della terra.

    Anche in questo risiede l'"universalità" della Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
  26. Ma possibile che vengo così frainteso? Ma è così oscuro quello che intendevo dire?

    RispondiElimina
  27. Preghiamo come vogliamo, ma almeno preghiamo per le stesse intenzioni!

    RispondiElimina
  28. "Credo invece che lo Spirito Santo suscita le lingue e i modi più diversi per lodare il Signore negli angoli più sperduti della terra.
    Anche in questo risiede l'"universalità" della Chiesa Cattolica."

    anche noi crediamo in questo, ma ciò non impedisce che continuiamo ad attingere e a nutrirci, senza ritenerli superati, dai "tesori indicibili" che anche il nostro Papa ha detto non sono mai stati abrogati e solo una consuetudine imposta ha tentato di far cadere, senza riuscirci per grazia di Dio...

    anche perché con la scusa che lo "spirito suscita le lingue e o i modi più diversi" si devia dalla retta fede.
    La liturgia non si improvvisa né si costruisce a tavolino, si tramanda immutata, perché immutato e immutabile è il MISTERO che veicola, il Sacrificio del nostro Signore Gesù Cristo... nè si può permettere che un laico qualsiasi si improvvisi liturgo e teologo senza esserlo e imponga un rito e una predicazione che sta invadendo tutta la Chiesa, sovvertendone il "Depositum Fidei" e scardinandone l'Autorità!!!

    RispondiElimina
  29. La Liturgia può essere modificata in qualcosa nel corso dei secoli secoli solo da una "Tradizione viva" e da liturgisti e persone di provata spiritualità con la definitiva approvazione dei Papi... ma non modificata o 'privata' di parti essenziali per la lex orandi lex credendi, che diventa lex vivendi

    RispondiElimina
  30. messaggio di newgold69

    concludiamo la domenica con un po' di umorismo.
    vi riporto una discusisone presa da abba padre:

    leggetela e ridete, perché se prendiamo sul serio quello che c'è scritto non c'è da piangere, ma da disperarsi!


    si può sapere se gli statuti sono approvati???

    Messaggio 1 di 5 nella discussione

    Da: davi (Messaggio originale)
    Inviato: 06/03/2008 10.50
    Salve a tutti... E' passato il 27 e nn ancora si sa nulla di sti benedetti statuti...
    NN che cambia qualcosa per me... Ma giusto una curiosità...
    Tra l'altro Pasqua sta arrivando e dicevano i cate che cn l'annuncio di Pasqua sarebbe stato tutto più chiaro, anche per le nuove disposizioni sull'Eucarestia
    (se ci saranno)...
    Cmq continiuamo a sperare...
    Ripeto per me nn cambia nulla...
    Grazie Davi.

    Messaggio 2 di 5 nella discussione
    Da: Ilmioamore1
    Inviato: 07/03/2008 7.40
    anche io lo vorrei sapere anna

    Messaggio 3 di 5 nella discussione
    Da: °Claudio
    Inviato: 07/03/2008 8.32
    Da quello che so le tre commissioni (Pontificio Istituto dei Laici, Congregazione per la Dottrina della Fede e Congregazione per il Culto Divino) hanno dato l'ok. Ora si aspetta la firma del Papa....Attendiamo l'annuncio di Pasqua.
    La pace

    Messaggio 4 di 5 nella discussione
    Da: SimonRMRoma
    Inviato: 09/03/2008 14.05
    Mancano ancora all'appello 2 Dicasteri, come sapete l'approvazione è collegiale e coinvolge tutti i Dicasteri della Curia Romana, aspettiamo.

    Messaggio 5 di 5 nella discussione
    Da: RoshaShannà
    Inviato: 09/03/2008 19.35
    A Simò, così per curiosità, quali sono i 2 dicasteri che mancano all'appello?
    Ufff. Mi sa che si va per le lunghe, ancora, e il povero Kiko se all'Annuncio di Pasqua non può dare ancora notizie certe rischia la lapidazione spirituale. Non tanto lì agli annunci degli itineranti, ma qui su internet, quando dopo l'annuncio c'è il vai-vieni di notizie e domande...
    Brrrr... mi vengono i brividi al solo pensarci!
    Speriamo si risolva tutto questa settimana. Lo spero con tutto il cuore per Kiko, che ha dato e sta dando la vita per una cosa che in fondo non è sua, che non viene dalla sua mano ma dalle disposizioni della Vergine, e invece attaccano lui... Avete sentito cosa dicevano di lui in "korazym.org"... orribile...
    Immaginate: in pratica è come se stessero tutti facendo un cazzettone alla Vergine, perchè non intercede a dovere... Assurdo, vero? Eppure tutto il cammino lo ha suscitato Lei... Pregassero Lei, invece di buttare accuse e mormorazioni...
    Perdonate lo sfogo...
    Coraggio, stiamo forti nella fede, combattiamo la buona battaglia, continuiamo la nostra corsa...

    Apocalisse, 2, 10: Non temere ciò che stai per soffrire: ecco, il diavolo sta per gettare alcuni di voi in carcere, per mettervi alla prova e avrete una tribolazione per dieci giorni. Sii fedele fino alla morte e ti darò la corona della vita.

    RispondiElimina
  31. sono finito per caso su questo sito:

    http://xoomer.alice.it/sanbartolomeo/index.htm

    ALLUCINANTE !!!

    che orrore !!!!!!!!!! che schifo!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  32. car sté.per il pange lingua.noi lo preghiamo tutte le domeniche all'adorazione...te sei svejato tardi.....e poi che pensi che é un esclusiva tua???
    povero imbecille...e per quella bojata sul giappone..........strano...a parte che il messaggio citato é del 2006......ma poi sappiate che il PAPA DICHIARERÁ A BREVE I REDEMPTORIS GIAPPONESI SEMINARI PONTIFICI....ALLA FACCIACCIA VOSTRA E DI TUTTI QUELLI CHE VOGLIONO MALE AL CAMMINO......TIÉ!!!

    RispondiElimina
  33. Anonimo delle 8,43 non dovresti già essere a scuola (elementari)?

    RispondiElimina
  34. Per come parli, faresti bene e evitare di nominare il Pange lingua...

    RispondiElimina
  35. La notizia dei Catechumenium è del 2006, Anonimo sghignazzante, e già riporta difficoltà in Giappone... ma quella che ci è venuta dalla Spagna è attuale e dice che il Seminario ora è stato chiuso dalla Commissione Episcopale del Giappone.

    Noi abbiamo gli originali delle lettere scritte a Padre Zoffoli dai Missionari salesiani in Giappone, disperati per l'invasione neocatecumenale, cui aveva aperto le porte il vescovo di Takamatsu dell'isola dello Shikoku.

    Ebbene, si dà il caso che in Giappone avete fallito perché i missionari sono stati Fedeli alla Chiesa e, sentito di che si trattava (ma a loro è bastato poco), nessun parroco (tranne uno solo) e nessun altro vescovo (Oita ad esempio) li ha fatti operare nella sua diocesi... e così in Giappone il Cammino ha fallito.

    E' una situazione esemplare, che purtroppo non si è riprodotta dappertutto per le troppe connivenze che conosciamo. Anche lì qualcuna ce n'era ma non hanno prevalso!

    RispondiElimina
  36. e l'esiguo gruppo di cattolici del Giappone (400.000) almeno resteranno cattolici...

    RispondiElimina
  37. Si dà il caso che in Giappone si sono mobilitati subito (per far sapere chi e cosa erano i neocatecumenali) sacerdoti, professori universitari cattolici, semplici fedeli, scrivendo opuscoli informativi e diffondendoli come hanno potuto. Lì non c'è stata la nostra zione purtroppo tardiva...

    So che all'epoca della Redemptoris Missio, i cattolici hanno avuto difficoltà per la sua diffusione, perché i neocat. come al solito hanno voluto prendere in mano la situazione impedendone pubblicazione del testo già tradotto, avocandone a sé il compito, che hanno assolto con molto ritardo e con molti errori nel testo... Ma chi "sapeva" avava già pubblicato lo stesso e diffuso la sua traduzione sotto altro nome; per cui almeno ha potuto circolare anche il testo canonico.

    RispondiElimina
  38. Ho visto alla URL segnalato: si tratta di S. Bartolomeo in Tuto a Scandicci!

    e così ho socperto che l'orrende Madonna kikiana di cui avevamo parlato è nella cappella del Santissimo e loro stessi dicono nel documento esplicativo che il Cristo dalle vesti nere e con due abissi neri al posto degli occhi reca in mano l'alfa e l'omega, ma sono talmente ignoranti da non essersi nemmeno accorti che l'omega è rovesciata!

    Vi ricordate che ci avevano persino accusati di averla ritoccata!

    RispondiElimina
  39. invece di una cappella sembra una sala da pranzo e il tabernacolo ha il "conopeo nero" come tutti i loro tabernacoli! (vedi Spagna e Domus)

    Andate a vedere!

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Caro Mic
    ci riempiono di menzogne
    e doppiamo svelarle una a una.
    L'orrida madonna che reca in braccio
    quello che sembra a tutti gli effetti un anti-cristo (l'omega rovesciata gli occhi a spirale nera sono abbastanza inequivocabili),
    che con la mano sinistra poi sembra dichiarare vittoria, oltre che
    essere blasfema
    sembra volersi fare beffe
    di chi ha a cuore la verita'.
    Ancora una volta abbiamo dovuto
    sopportare le calunnie
    di chi ci accusava di aver ritoccato
    le foto.
    E ancora una volta i fatti
    ci hanno dato ragione.

    Si spera che qualche NC si svegli
    di fronte a questo scempio
    della verita' e della casa del Signore.

    RispondiElimina
  42. Quell'icona e' davvero emblematica
    anche da un punto di vista diciamo
    "pseudo-"artistico
    dice molto sull'ispirazione dell'autore.
    A dir poco emerge una personalita' disturbata......

    RispondiElimina
  43. Una Chiesa per il terzo Millennio....
    da ridere

    RispondiElimina
  44. Ho guardato il sito di S.Batolomeo di Scandicci, e ho letto la spiegazione dell'icona.
    Non pensavo proprio che le aberrazioni che avevamo già individuato fossero scritte nel sito come descrizione dell'icona.
    Nessuna vergogna, nessun pudore a scrivere che Cristo benedice con la sinistra?
    Nessun ripensamento, dopo 30 anni, nello scrivere che la mano benedicente ha il significato di vittoria?
    E il signifiato trinitario e cristologico della benedizione di Cristo nelle vere icone?

    Comunque per amore di verità, e per evitare arrampicature sugli specchi dei neocatecumenali, gli occhi non sono neri come nella foto: sono dipinti e poi sono coperti da pennellate di color bruno. Il significato sinistro del dipinto è comunque inequivocabile.

    Qualche volta si è usato una pennellata grigia per coprire il volto di Cristo, che non è ancora nella gloria, ma si tratta di colori sfumati, non di pennellate così decise e solo sugli occhi.

    Povero volto di Nostro Signore Gesù Cristo, deturpato da pennellate nere all'inizio del cammino, e da sfregiature nere, righe, e incomprensibili macchie rosse nelle icone più recenti.

    RispondiElimina
  45. Ho scritto 'dopo 30 anni',
    ma invece sono passati 40 anni!

    Accetto con piacere l'invito di Stephanos, venerdì sarà una giornata impegnativa per me, sono in due parrocchie, ma il tempo lo troverò volentieri, per pregare insieme a voi.

    RispondiElimina
  46. messaggio di newgold69

    avete letto il post che ho inserito ieri sera? ditemi cosa ne pensate!

    buona settimana!

    RispondiElimina
  47. Avete visto anche il coprileggio, quello dell'Annunciazione, in cui c'è Maria con un filo rosso in mano, perchè secondo la loro spiegazione "era stata prescelta dal sommo sacerdote per tessere il velo purpureo del tempio".
    Cosa che, se vera, riguardava Maria bambina.
    Nessun accenno, invece, al tessuto di carne del Figlio di Dio che Maria sta tessendo dentro di sè.

    Un ulteriore e inutile e fuoriluogo riferimento al giudaismo.

    RispondiElimina
  48. "era stata prescelta dal sommo sacerdote per tessere il velo purpureo del tempio".

    E' una tradizione apocrifa "Il codice di Hereford.
    La stessa a cui si e' ispirata Fabrizio De Andre' per l'album la Buona Novella.

    RispondiElimina
  49. Quell'album di De Andrè è stato un duro colpo per la mia fede e quella di altri miei amici quando eravamo giovinetti.

    RispondiElimina
  50. Riguardo al post di ieri sera:
    In apparenza sembrano folli e incoerenti.
    Poi però penso a quante energie perse da parte dei nc:
    Ci si accorge delle contraddizioni e si mettono a tacere
    si afferma la propria fedeltà al cammino, e si soffre perchè Kiko non è stato onesto.
    Si prova pena per Kiko, perchè ha fatto tanto e non è stato capito, e ci si chiede come nascondere le menzogne in internet, cioè in pubblico.
    Si dice che il cammino è stato voluto dalla Vergine Maria, e poi non si capisce perchè il papa ci mette tanto ad approvarlo.

    Insomma mille e mille contraddizioni, energie perdute a comporre interiormente tutte le contraddizioni, persone interiormente divise, che non possono guardare in faccia la realtà di menzogne e miseria spirituale in cui li ha messi il cammino.

    RispondiElimina
  51. Anici, mi chiedo se nessun vescovo e nessun sacerdote hanno mai messo piede in quella cappella, in cui oltre all'orrenda icona e al "conopeo nero" nel Tabernacolo segno di lutto (si usava solo in epoca preconciliare in occasione dei funerali) dicono testualmente:

    "Nel tabernacolo, oltre al ciborio per la conservazione del Santissimo, è collocata la "Sacra Scrittura" perché Cristo è la "Parola di Dio": "Chi ascolta la mia parola... ha la vita eterna" (Gv 5,24)."

    Un'altra prova della considerazione in cui tengono le Sacre Specie, nelle quali evidentemente non credono si conservi la Presenza Reale, non ammettendo la Transustanziazione...

    Torno a dire, nessun sacerdote, nessun vescovo sono mai entrati in questi luoghi 'osceni' per un cristiano? E non hanno proprio nulla da ridire? Mi risulta che nella nuova Chiesa costruita con i soliti canoni kikiani la 'mensa' è come una sorta di anfiteatro? Ma davvero nessuno ha nulla da dire di questi scempi?

    RispondiElimina
  52. Di fronte al tuo post, Newgold, mi viene da pensare a quanta gente si è bevuta il cervello e concordo con tutto quanto dice Michela

    RispondiElimina
  53. Anonimo 10 marzo, 2008 08:43. Ovvero Emanuele.

    Riesci ad abbandonare l'ironia solo per un attimo? E' davvero da prima elementare quello che hai scritto! L' "esclusiva"? MAH!

    Preghi con noi? Vuoi pregare con noi?

    RispondiElimina
  54. Ho letto il messaggio di newsgold
    e dispiace vedere persone aver perso
    cosi' totalmente ogni benche' minimo spirito critico da attribuire agli
    altri la colpa della "presunta" crocifissione di Kiko.

    E' lui stesso con i suoi annunci e le sue
    falsita' e mezze verita' a essersi cacciato in questa situazione.

    Purtroppo per loro anche
    se mente "non cambia nulla".

    Ma ora che ne siamo uscito non dovremmo scordarci l'ambiente in cui sono immersi
    e le tecniche di manipolazione a cui sono sottoposti.

    RispondiElimina
  55. Comunque una semi-notizia (da verficare)
    che si coglie dal post di newsgold
    e' che ora dopo che l'approvazione
    era data per CERTISSIMA
    addirittura tutto era stato firmato
    il 4 Feb
    sembra che manchino alcune firme
    fra cui quella del Papa.

    Ricordare tutti gli interventi
    (neutral_milk dove sei?)
    animati da assoluta certezza senza spirito critico
    mette tristezza

    RispondiElimina
  56. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  57. Tornando all'icona di S. Bartolomeo
    vorrei chiedere a Mic
    se non sia il caso
    di sottoporla all'attenzione di qualcuno.
    Di nostra iniziativa.
    Insomma quell'omega rovesciata e tutto il
    resto mi sembrano inequivocabili.

    Come minimo, un senso di decenza
    dovrebbe indurre a ritirare quell'icona
    specie nella cappella del SS. sacramento.

    A me pare un oltraggio insopportabile.

    RispondiElimina
  58. sembra,che siate tutti contenti che vengono chiusi i seminari in giappone,non so s'è è vero,sarebbe una perdita incredibile per la chiesa,ma voi cosa importa?
    Importante e chiuderli,vero?
    Se manca la firma del Santo Padre
    io non lo so.Certo è che il CNC sarà approvato,in caso contrario vulo dire che non è voluto dallo Spirito Santo,io personalmente,in questo caso, mi impegnerò altrove;p.es. c'è la comunità di Villaregia,e tante altre realtà dove si vive la realta cristiana in un modo autentico.
    Andate ed Evangelizzate,questo è il messaggio di Gesù Cristo.

    RispondiElimina
  59. A me pare un oltraggio insopportabile.

    Chi sei Te?Spetta a Te il giudizio?
    Fermati, esporre la tua critica è un tuo diritto,non andare oltre.

    RispondiElimina
  60. Come minimo, un senso di decenza
    dovrebbe indurre a ritirare quell'icona
    specie nella cappella del SS. sacramento.

    Ma e' una cappella del SS.Sacramento?? Questo e' il punto.

    RispondiElimina
  61. L'iniziativa di Stephanos mi piace,
    ditemi dovè ed io ci sarò.

    RispondiElimina
  62. Chi sei Te?Spetta a Te il giudizio?
    Fermati, esporre la tua critica è un tuo diritto,non andare oltre.

    Allora potresti spiegarci il perche' di certe scelte. (Tabernacolo rivestito in nero, la Bibbia all'interno del Tabernacolo,
    i richiami ai vangeli apocrifi(Hereford in particolare)) e cosi via.
    Molto pacatamente.

    RispondiElimina
  63. Per l'iniziativa di Steph, per me varra' venerdi mattina.

    RispondiElimina
  64. Molto pacatamente

    Non sono un critico d'arte.
    Chiedete a chi ha realizzato il tutto.

    RispondiElimina
  65. Una 'bella' Domuus quella di Firenze!

    Ma il vescovo non fa nulla????


    AIUTOOOOO!!!!!!!

    RispondiElimina
  66. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  67. Anonimo said:

    "A me pare un oltraggio insopportabile.

    Chi sei Te?Spetta a Te il giudizio?
    Fermati, esporre la tua critica è un tuo diritto,non andare oltre."

    Infatti il "a me pare" significa
    che quella espressa e' un'opinione.
    Poi se permetti non sei tu a determinare
    le mie azioni, alla liberta' (che e' un dono ma anche una continua conquista che richiede responsabilita') di pensiero e azione non rinuncio. Quindi
    anche tu limitati a opinioni e/o consigli.
    Gli ordini e gli imperativi tienteli
    per te.

    RispondiElimina
  68. "sembra,che siate tutti contenti che vengono chiusi i seminari in giappone,non so s'è è vero,sarebbe una perdita incredibile per la chiesa,ma voi cosa importa?"

    il cammino ha sempre fatto moltissima fatica in Giappone.
    Come in Israele, non l'hanno accolto a scatola chiusa, come vorrebbe Kiko.
    Non sarà una perdita incredibile per la chiesa perchè restano i salesiani, per esempio; pensavi forse che c'erano solo i neocatecumenali?

    RispondiElimina
  69. "sembra,che siate tutti contenti che vengono chiusi i seminari in giappone,non so s'è è vero,sarebbe una perdita incredibile per la chiesa,ma voi cosa importa?"

    vai avanti come un bulldozer (è la vostra prerogativa) senza raccogliere il vero significato di quello che diciamo.

    Ma lo capisci che siamo contenti perché almeno in Giappone non vengono più formati sacerdoti eretici e il danno è se mai per il Cammino e non per la Chiesa, che almeno lì è salvaguardata nella sua integrità?

    RispondiElimina
  70. Molto pacatamente

    Non sono un critico d'arte.
    Chiedete a chi ha realizzato il tutto."

    Altrettanto pacatamente

    conosco un altro che aveva l'abitudine di "lavarsene le mani"

    e, per la precisione, non stavamo criticando gli sgorbi artistici, ma i simboli inquietanti e per nulla cristiani... ed altro...

    RispondiElimina
  71. Scrive Mic

    perché almeno in Giappone non vengono più formati sacerdoti eretici e il danno è se mai per il Cammino e non per la Chiesa, che almeno lì è salvaguardata nella sua integrità?

    Argomentando per assurdo:
    a) Anche i Vescovi che appoggiano il Cn sono eretici?
    b) E quando il Papa in persona ordina sacerdoti che provengono dai RM, anche Lui e' eretico (per il principio di responsabilita' diretta)?

    Mi ha sempre incuriosito il dilemma.

    RispondiElimina
  72. Caro Uriel,
    non so se hai notato che esprimevo come paradosso definire scismatici i lefevbriani, quando poi le fratture sono ben altre

    quanto alle ordinazioni, finché o seminari, pur essendo gestiti dai neocat e dando una formazione secondo i contenuti e metodi del cammino, saranno ufficialmente (burocraticamente, ma purtroppo conta) anche considerati cattolici, il problema per il papa che li ha approvati non esisteva, per questo non te lo so proprio dire...

    ... hai messo il dito nella piaga (purtroppo non l'unica della Chiesa del nostro tempo)!...

    RispondiElimina
  73. Io direi di stabilire come ha detto Lara (se non ricordo male) tre orari nella giornata:

    La mattina alle... 10?

    Il pomeriggio alle... 15 (Ora della misericordia!)

    La sera alle 18?

    Fatemi sapere.

    Grazie.

    RispondiElimina
  74. Mi riferivo alla Preghiera di Adorazione ovviamente

    RispondiElimina
  75. Preghiera di Adorazione

    Purtroppo,venerdi pv, soltanto la mattina dalle otto alle nove, causa impegno di lavoro tutto il giorno.

    RispondiElimina
  76. Ok. Va bene.

    Se chi può di mattina, concorda per le 9 tanto di guadagnato! ;-)

    RispondiElimina
  77. Il pomeriggio alle 15 va bene?

    RispondiElimina
  78. EL SENOR KIRIKUS LANCIA IL TOTOESTATUTO

    Continuano a scendere dal grande pallottoliere alla Domus Aurea al ritmo di una al giorno le grandi palle neocat che segnano il tempo che manca all'approvazione dello statuto.

    A tale proposito stamane el senor Kirikus ha lanciato un'altyra commovente iniziativa:il Totoestatuto: le cedole costano 20 € cd e vincerà chi avrà indovinatoil giorno,il mese e l'anno dell'approvazione. La posta in palio è altissima: un'icona d'argento massiccio riproducente l'autoritratto dello stesso Kirikus in vestaglia di porpora.

    RispondiElimina
  79. Attenti ai Nuovi Movimenti Religiosi: sono vere e proprie sette

    di Enrico Baccarini

    CITTA’ DEL VATICANO - I Nuovi Movimenti Religiosi (N.M.R.), le sette e i culti moderni, rappresentano il lato più oscuro e pericoloso di una deviazione sociale e religiosa poco nota, sovente minimizzata tanto dal mondo accademico quanto da quello politico e istituzionale. L’analisi psicologica, giuridica, sociale e soprattutto religiosa dei processi settari è diventata invece qualcosa di fondamentale. La necessità di richiamare le istituzioni e gli esperti dei vari settori su un fenomeno così allarmante risiede soprattutto nei dati stessi prodotti negli ultimi tre decenni e che indicano in Italia oltre un milione di soggetti affiliati a circa ottocento realtà settarie differenti. A questo si aggiunge anche la totale mancanza di un programma di prevenzione teso ad 'insegnare' alla gente comune come valutare un gruppo cui si è tentati di aderire. Pur se ciò dovrebbe costituire il punto chiave di una corretta 'prevenzione', il tutto viene oltremodo ignorato dalla nostra società risultando oramai troppo distante nel momento in cui la mente dell’individuo è già parte della spirale distruttiva del nuovo gruppo. A tale mancanza si affiancano la totale inesistenza di programmi terapeutici o di sostegno per chi si trovi in un culto e non si renda conto di cosa gli stia accadendo, oppure per chi coscientemente se ne sia accorto e voglia uscirne o ne sia già uscito. Uno specifico tipo di supporto psicologico dovrebbe essere fornito al soggetto, ma anche un aiuto legale andrebbe offerto a tutte quelle famiglie che hanno visto un figlio o un proprio congiunto allontanarsi dai propri affetti e perdersi nell’oblio delle nuove religioni. A questo si aggiunge il dibattito sulla proposta di Legge che dal 2005 è ancora elemento di confronto e scontro tra le parti politiche per una sua definizione. La chiarificazione legislativa necessaria è l’arginamento, entro confini ben precisi, della persuasione, definita legittima, e applicata in ambiti comuni a confronto con la sua antitesi, ovvero l’influenza coercitiva che priva un individuo della propria libertà. La società moderna e la cultura giuridica italiana vivono una momentanea stasi legislativa prodotta da una lacuna normativa che, purtroppo continua, dal 1981, a pregiudicare e a non sanzionare debitamente coloro i quali si sono resi fautori dei crimini attribuiti sovente a queste realtà. La Chiesa Cattolica, e ancor più Papa Benedetto XVI, si è detta preoccupata dal dilagante proselitismo che queste nuove religioni sembrano manifestare negli ultimi decenni. Vi è chi vede in questa antinomia una lotta fra bene e male, fra giusto e sbagliato. Tali definizioni possono applicarsi giustamente ad un livello soggettivo, ma quando l’oggettività degli eventi e delle situazioni rende manifeste vere e proprie manipolazioni effettuate sull’individuo non si può più limitarsi ad un semplice giudizio. Il rispetto della vita umana è la base imprescindibile del vivere, della convivenza e del rispetto. Quando tali basi vengono deliberatamente alterate, ignorate o semplicemente annullate, il bene o il male si trasformano in un’arma devastante per la vita interiore e fisica di un soggetto nonché per l'allontanamento dalla stessa dottrina cattolica. L'adesione entro queste realtà conduce ad un abitus mentale individualistico e non raramente privo di una certa ambiguità di fondo. La religione si trasforma, quindi, in un grande bazar in cui poter costruire o scegliere la propria religiosità. In maniera sincretistica si vengono a fondere elementi tra loro distanti e attinti da quella “offerta” religiosa propria del mondo contemporaneo. Si assiste così al sorgere e allo svilupparsi di vari fenomeni come il diffondersi di credenze nella reincarnazione, il grande proliferare della magia, dell’esoterismo, dello spiritismo, dell’occultismo, di ideologie e pratiche di derivazione gnostica e ancor più pericolosamente si vede l’affermarzione della cosiddetta New Age. Entro questo nuovo sistema il compito di ogni cristiano, ribadito più e più volte anche da Benedetto XVI, è quello di indicare all'uomo la via della Verità, ovvero quella insegnataci da Cristo oltre 2000 anni fa. Come ci ricorda l'evangelista Giovanni (Gv 14,6) è in Cristo la salvezza perchè “Io sono la via e la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”.

    RispondiElimina
  80. carissimi, vorrei farvi una piccola nota anche alla luce di quanto è accaduto in Giappone.

    occorre fare attenzione quando si critica il cammino neoc a non cadere nella critica a tutta la Chiesa ed, in particolare per quel che riguarda il vostro caso, al vaticano II. questo per due ragioni fondamentali: la prima è quella che il vaticano II fa parte della storia della Chiesa e non si può negare sia frutto dello Spirito (con tutti i limiti che vogliamo, certo, ma non si può parlare di un concilio in mano ai modernisti); la seconda è quella che si rischia di delegittimare la stessa denuncia, in quanto qualcuno potrebbe dire "certo, loro che faticano a riconoscere il vaticano II per forza sono contrari al cammino..". Ci vuole una certa prudenza secondo me anche a parlare tanto bene dei lefebvriani, i quali sono fuori dalla Chiesa cattolica e non accettano la messa postconciliare (vedi testimonianza sul sito). a me piace e capisco il latino ma, ad esempio, sarei personalmente contrario al ritorno della liturgia in questa lingua (che invece secondo me andrà mantenuta sempre come lingua ufficiale della Chiesa) perchè chi prega deve poter capire e sapere ciò che dice. almeno io la penso così.

    bene sarebbe invece (cosa che state già facendo, ma che talvolta scivola nella direzione indicata sopra) mettere il concilio nella giusta luce, studiare i motivi delle scelte fatte allora e lavorare sulla corretta interpretazione dei documenti conciliari a scapito di quell'interpretazione "liberista" che ha portato e tuttora porta ai ben noti risultati. il desiderio di una chiesa pre-conciliare credo sia sintomo di una scarsa comprensione del concilio.

    citavo all'inizio del post quanto accaduto in Giappone perchè la chiesa che in Giappone ha saputo opporsi al cammino ed ai suoi travisamenti (per usare un eufemismo) della Verità è stata la chiesa post-conciliare dei padri salesiani, non quella arroccata di mons. levebvre.

    RispondiElimina
  81. "La società moderna e la cultura giuridica italiana vivono una momentanea stasi legislativa prodotta da una lacuna normativa che, purtroppo continua, dal 1981, a pregiudicare e a non sanzionare debitamente coloro i quali si sono resi fautori dei crimini attribuiti sovente a queste realtà. La Chiesa Cattolica, e ancor più Papa Benedetto XVI, si è detta preoccupata dal dilagante proselitismo che queste nuove religioni sembrano manifestare negli ultimi decenni..."

    quanto a "realtà giuridica" credo che il Papa si riferisca al reato di plagio che com'è noto è stato abolito...
    per il resto sembra che la Chiesa metta l'accento sulle "nuove religioni" e le sette che, a quanto sappiamo proliferano dappertutto, soprattutto nell'America Latina...

    Ma forse nessuno ancora si è accorto che il cammino neocatecumenale, oltre a essere una setta, E' una "nuova religione" anche se si ostina a definirsi chiesa e per di più cattolica. Lo dimostra il fatto che ha la sua gerarchia, le sue strutture, i suoi riti (non solo la celebrazione della Festa del sabato e di quella Paquale), i suoi metodi, anche le sue sedi, nelle quale i "cattolici" (cioè quelli come noi; ma che cattolici siamo? Boh!) non hanno diritto d'accesso!!!

    Ma nessuno sembra volerlo capire...

    RispondiElimina
  82. "perchè la chiesa che in Giappone ha saputo opporsi al cammino ed ai suoi travisamenti (per usare un eufemismo) della Verità è stata la chiesa post-conciliare dei padri salesiani, non quella arroccata di mons. levebvre."

    e che significa? Quella post conciliare qui da noi sembra completamente succube del cammino.
    Non starei adesso a discquisire di chiesa post o pre conciuliare... la Chiesa è la Chiesa e deve ritrovare se stessa...
    Quanto ai lefevbriani, credo che siano così "arroccati", ma forse non è la parola giusta, per non correre il rischio di scendere a compromessi col modernismo, perché un conto è rinnovarsi al passo con i tempi senza perdere la propria identità un conto è lasciar entrare idee a prassi estranee che nella chiesa hanno creato identità diverse e il vero cattolicesimo non è più molto riconoscibile!

    RispondiElimina
  83. Dopo 4 anni nel cammino sono fuoriuscito da quella che ha tutte le caratteristiche di una setta religiosa(love bombing etc.) Sono fuori da circa 8 anni e la ricostruzione e' stata molto dura.Sono uscito anche grazie a molte pubblicazioni che spiegavano molto bene i meccanismi delle sette.La ricostruzione del mio pensiero e' stata difficile anche per il fatto che tutta la mia famiglia e' ancora in quella setta visionaria.
    Inutile dire che sono totalmente fuoriuscito dalla chiesa e che questo e' imputabile solo ed esclusivamente al cammino neocatecumenale che si basa su un continuo senso di colpa per tutto cio' che si fa in contrasto con gli insegnamenti visionari pseudocattolici dei leader.C'e' un moralismo negativo di fondo di stampo protestante. Vivo all'estero da un po dia anni (sono emigrato non solo ma ANCHE per la situazione in famiglia).
    convivo con una ragazza con la quale non siamo sposati.
    A causa di cio' sono stato completamente ESPULSO dalla famiglia sono considerato un mostro (la mia famiglia non parla piu' con me). Fortunatamente la mia vita e' piena di cose belle e sono una persona felice. Sono pronto a confermare quanto affermato in questa mail di fronte a chiunque. Come sono pronto a testimoniare come la mia vita sia felice da quando sono uscito da quella setta. Felicita' purtroppo che sara' sempre pesantemente limitata dalla scomparsa della mia famiglia

    RispondiElimina
  84. Caro Francesco B.
    la tua storia e' molto
    simile alla mia.

    Nel Cammino si subiscono veri e propri abusi psicologici.
    Ecco perche' chi ne esce
    rischia di estendere il dolore e la sofferenza
    e addossarne la colpa a tutta la Chiesa.


    E' questo il peccato fondamentale delle persone che rappresentano la Chiesa (o che si spacciano come tali) che abusano dei loro fedeli.

    Per questo e' grande la loro colpa.

    Perche' alle loro vittime
    e' negata anche la consolazione di Cristo,
    perche' su di esse e' addirittura gettata l'accusa di essere loro
    in qualche modo
    colpevoli per l'abuso
    o di essere dei "Giuda".

    E' difficile da soli
    rielaborare l'esperienza
    in modo da "far pace con
    Dio e la Chiesa".

    Se vuoi puoi contattarmi/ci
    per condividere la tua esperienza/testimonianza
    all'indirizzo email
    del sito:
    http://www.internetica.it/neocatecumenali/index.html

    RispondiElimina
  85. cosa il cammino abbia portato alla Chiesa lo sappiamo (RM, famiglie in missione, consacrazioni)
    ma cosa portate voi (Mic, Steph, & Co.) non lo sappiamo.
    me lo potete dire ?
    Quali sono le vostre credenziali?
    Nel sito internetica alla voce "Chi siamo" è scritto tanto per dire niente di chi siete.

    RispondiElimina
  86. Ancora non l'hai capito Anonimo chi siamo.
    Siamo cristiani e cattolici e qualcosa di noi penso già puoi conoscere da quello che esprimiamo e testimoniamo... ilresto della nostra vita non ti riguarda e non è nascosto ai nostri "Pastori"
    Se col tuo post vuoi dire che non abbiamo credenziali perché non abbiamo sponsor né etichette associazionistiche movimentistiche o altro, ti rispondo: essere cristiani e cattolici non basta?

    Se non ti basta e la credibilità di qualcuno si misura non da quello che dice (e noi non facciamo comizi, non cerchiamo proseliti, ma parliamo di questioni di fede fondate sugli insegnamenti della Chiesa e sul Magistero) ma da chi lo sponsorizza o da come si chiama o dal curriculum che ha... beh, allora puoi fare a meno di leggerci...

    RispondiElimina
  87. "Nel sito internetica alla voce "Chi siamo" è scritto tanto per dire niente di chi siete"

    comunque col sito internetica condividiamo ancora non so per quanto solo uno spazio web, per il resto non riguarda noi

    RispondiElimina
  88. Purtroppo, il Cammino ha portato alla Chiesa ben altro dei RM, delle famiglie "in missione", o delle (presunte) consacrazioni.
    Per sapere che cosa il Cammino ha veramente portato alla Chiesa, basta semplicemente fare un riepilogo di tutte le storture, difformità, aberrazioni dottrinali e prassi paraprotestanti su cui è ormai stata raccolta una copiosa messe di critiche, documenti e testimonianze.

    RispondiElimina
  89. Io invece mi sono sempre chiesto che cosa sarebbe accaduto se, invece di un Papa della statura di Benedetto XVI, ne fosse stato eletto uno appena un pò meno attento alla regola, alla norma, alla verità ed integrità della vera tradizione cattolica...
    Con l'attuale Papa i neocatecumenali osano debordare ed impazzare.
    Figuriamoci con un altro Papa più debole ed accondiscendente: avrebbero già trasformato S.Pietro in una roccaforte neocatecumenale, complici gli stessi che anche oggi li appoggiano e spalleggiano.
    Ringraziamo il Signore per averci donato Papa Benedetto, vigile custode dell'insegnamento di Cristo Nostro Signore e della sua Santa Chiesa.

    RispondiElimina
  90. scritto da Mic: "perché non abbiamo sponsor né etichette associazionistiche movimentistiche o altro, ti rispondo: essere cristiani e cattolici non basta?"

    A caldo ti rispondo no, non basta dirlo bisogna dismostrarlo non a parole.
    Io so di Cristiani divenuti tali grazie all'annuncio "distorto" (come dite voi, dei catechisti neocatecumenali e che diffronte alla richiesta di abiura hanno scelto la morte. E sono stati uccisi perchè non hanno firmato l'abiura.
    Informati, li trovi nei documenti, dite di averne tanti, avrete anche questi, o sono scomodi per la vostra "crociata" ? :)))))

    RispondiElimina
  91. Sono una delle sette piaghe di Egitto: l'avanzata delle cavallette che avanzando distruggono tutto ciò che è verde e vita.
    Si dovrebbe vedere quando preparano per le loro liturgie e per i funerali dei presumibidi lmente "loro".Anche le famiglie quelli che sono fuoriusciti da 20 anni sono soggetti ad abusi e vere e proprie invasioni da parte di queste cavallette durante la veglia al defunto.
    Quando preparano all'ora stabilita entrano da tutti gli ingressi possibili e i "semplici parrocchiani " devono farsi letteralmente da parte.
    Guai a contraddire il loro indegno modo di sostituire il cero pasquale (messo da parte come fosse un semlice candeliere) ed altre suppellettili con la loro chincaglieria kikiana . Orribile e irrispettoso!
    Si muovono a frotte ad un dictat dei catechisti ed eseguono senza neppure farsi domande. "Così ci è stato chiesto e così obbediamo".Anche perchè vale l'assioma che il catechista èun ispirato e quindi la sua parola è parola di dio (kiko).
    I pastori si sveglino e facciano smettere tali abusi!

    RispondiElimina
  92. DE CATECHIZANDIS RUDIBUS

    RispondiElimina
  93. "A caldo ti rispondo no, non basta dirlo bisogna dismostrarlo non a parole."

    e io a caldo, ti rispondo che a te non devo dimostrare niente. Ma le mie parole in questo contesto sono una testimonianza di fede, perché non potrei pronunciarle se non credessi in quello che dico, dato che spesso nominiamo il Signore e anche quando non parliamo direttamente di Lui è per Lui, che è la Verità, oltre che il nostro Signore e il nostro Dio, che pronunciamo le nostre povere parole...

    "Io so di Cristiani divenuti tali grazie all'annuncio "distorto" (come dite voi, dei catechisti neocatecumenali e che diffronte alla richiesta di abiura hanno scelto la morte. E sono stati uccisi perchè non hanno firmato l'abiura.
    Informati, li trovi nei documenti, dite di averne tanti, avrete anche questi, o sono scomodi per la vostra "crociata" ? :)))))"

    Non conosciamo questi fatti né ne abbiamo documenti. Per quanto mi riguarda non c'è niente di vero che possa essere scomodo.
    Mostraci quei documenti e parliamone.

    Informare e affermare le Verità della propria fede non è fare "crociate" è quello che è e basta...
    Dai documenti e dalle testimonianze che arrivano a noi e da un'esperienza "sul campo" ho conosciuto e conosco "martiri" a causa del cammino piuttosto che della fede... comunque parliamone

    RispondiElimina
  94. Anonimo said:
    "A caldo ti rispondo no, non basta dirlo bisogna dismostrarlo non a parole."

    Questa e' la tipica frase da NC, quella di chi vuole che si vedano i frutti
    a tutti i costi.
    A parte che a me quand'ero nel Cammino
    sta storia che i catechisti dovevano
    decidere sul mio grado di "cristianita'"
    non mi sconfiferava granche',
    perche' ritengo che solo Dio veda nel cuore di ognuno e ogni tentativo
    maldestro (a dir poco nel caso NC)
    di indagare nel cuore di una persona
    mi sembra un oltraggio alla sacralita' della persona,
    a parte cio', non credo che
    sia il numero dei martiri a giustificare o meno il Cammino.

    E non credo sia nemmeno bello, in mancanza di argomenti, fare propaganda ad usum Cammini sulla pelle di alcune persone.

    Se ti dicessimo
    che a causa del Cammino Neocatecumenale
    ci sono stati dei suicidi
    metteresti anche quelli sul piatto
    della bilancia?

    Quindi non abbassiamo il livello
    della discussione in questo modo.




    Quelle persone che sono morte in missione, meritano un modo migliore
    di essere ricordate, che non come
    pedine per supportare il CNC.

    Semmai come testimoni di Cristo
    e questo sarebbe certamente il modo
    migliore.

    Ed e' proprio per onorare al meglio quei morti che Kiko farebbe meglio a rimettere il suo "movimento" sui binari
    della cattolicita', e obbedire ai richiami del Papa. Questa opera di umilta' e correzione sarebbe senza ombra di dubbio il miglior modo per onorare la morte di quelle persone.

    RispondiElimina
  95. I meriti possono essere riconosciuti al di là della professione di fede.
    Se il dato numerico diventa però l'unico criterio di valutazione,
    si può incorrere in qualche rischio.
    Ci sono pastori protestanti che si sono esposti in prima persona da soli contro
    leggi inique come Ake Green, per la
    libertà della professione di fede.
    E ci sono stati e ci sono fondamentalisti evangelici che
    invocano lo scontro tra civiltà
    ben foraggiati da grandi platee.
    Non scherziamo , la Chiesa non può
    basarsi solo sui fuochi d'artificio

    RispondiElimina
  96. Ma siamo sicuri che il Cn sia frutto del CVII?

    Una chiesa sotterranea, che assomiglia ad un cammino iniziatico vissuto di notte; che nulla ha in comune con la luce del sole, con i colori dei prati.

    Annunci fatti a notte fonda, celebrazioni eucaristiche in sale sotterranee quando il sole non scalda la terra, quando i fiori hanno raccolto i loro petali.

    E' questo veramente che voleva il CVII: una Chiesa notturna vicina a chi e cosa non saprei.

    Forse e' la fondazione di una nuova notte: quella del terzo millennio.
    Cosa si vuol ricordare con questo esagerato utilizo della notte?

    Eppure il Signore ha vinto tutte le notti per risorgere glorioso al'alba, allo spuntare del sole.

    Il Signore viene dall'Oriente ed ad esso si rivolge la Chiesa.

    RispondiElimina
  97. "Questa e' la tipica frase da NC, quella di chi vuole che si vedano i frutti a tutti i costi."

    quanto ai frutti del nostro impegno, ad esempio, non possiamo dire non ce ne siano: basta leggere le testimonianze che arrivano, le conferme, il sollievo e il senso di gioia e di liberazione di chi riesce a venir fuori...

    Abbiamo scoperto che è importante "uscirne" in un contesto cattolico, perché altrimenti si corre il rischio di rifiutare anche la Chiesa

    E, poi, chissà quanti frutti che non ci sarà dato di vedere... ma quelli li raccoglie il Signore...

    RispondiElimina
  98. Ma siamo sicuri che il Cn sia frutto del CVII?

    Forse non dei testi e delle motivazioni iniziali, ma in buona parte ha potuto sfruttare il clima
    diffusosi in quegli anni.

    Poi la situazione si è complicata...

    http://www.sanpietroapostolo.org/
    seminari/Macerata.htm

    RispondiElimina
  99. non ci sono parole10 marzo 2008 23:37

    "Una caratteristica di questi Seminari sta nell'internazionalità ... L'esperienza ha dimostrato che l'unire alla formazione del presbitero un itinerario di iniziazione alla vita cristiana, come il Cammino Neocatecumenale, costituisce un aiuto per la maturazione psicologica, affettiva e umana dei candidati e soprattutto per unire la missione con la parrocchia."

    solo propaganda, oltre al danno anche la beffa :(

    RispondiElimina
  100. SFERICLAZONTES !!!!!!!!!

    RispondiElimina
  101. Abbiamo scoperto che è importante "uscirne" in un contesto cattolico, perché altrimenti si corre il rischio di rifiutare anche la Chiesa

    E, poi, chissà quanti frutti che non ci sarà dato di vedere... ma quelli li raccoglie il Signore...

    A questo proposito vorrei ancora una volta affidare al Signore, che la benedica in abbondanza, la nonnina che mi porto per la prima volta ad ascoltare la Messa di sempre.

    E' vero quello che dici che se non si esce in un contesto cattolico e' difficile rimanere nella Chiesa; ma anche questo e' un dono di Dio che purtroppo il Cn tenta di nascondere..., ma lo Spirito soffia veramente dove vuole.

    Per quanto riguarda i frutti, tutti noi siamo strumenti nelle mani del Signore; i Frutti appartengono al Signore, ma torneranno a nostro vantaggio nel momento del bisogno, e forse non ce ne renderemo mai conto.

    RispondiElimina
  102. "SFERICLAZONTES !!!!!!!!!"

    abbiamo battuto un record: lettori greci con nick latini!!!! :)

    RispondiElimina
  103. mic:
    "siamo contenti perché almeno in Giappone non vengono più formati sacerdoti eretici e il danno è se mai per il Cammino e non per la Chiesa, che almeno lì è salvaguardata nella sua integrità"

    Per Mic i sacerdoti che hanno seguito l'itinerario nc, si sono formati in seminari RM (diocesani) sono eretici.

    E ad uriel gli viene il ragionevole dubbio che dunque possano eretici i vescovi a cui sono incardinati, dubbio che arriva a sfiorare il Papa.

    Nessun vescovo della Chiesa Cattolica Romana ha mai, non dico affermato, ma nemmeno lontanamente dato ad intendere, in nessun modo, che il CN o i suoi sacerdoti potessero diffondere una dottrina eretica.

    Il fatto è che qui non stiamo chiacchierando in privato al bar.
    Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede, che ricevono la Parola e il Corpo e il Sangue di Cristo da questi sacerdoti .

    Leggetevi Rm 16,18.

    Mic, dopo aver lanciato il sasso (che è invece un macigno, pesantissimo) ha pensato bene di ritrarre la mano, ma ormai è evidente che questa vostra ossessione per il CN vi sta portando ad un giudizio sempre più grave verso la Chiesa, il Concilio Vaticano II, i suoi Vescovi (e non oso pensare a quello che verrà fuori quando saranno pubblicati gli statuti).

    E vivere in questa ossessione e in questo giudizio non è certo un bene per voi e per la vostra vita di fede.

    RispondiElimina
  104. Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede, che ricevono la Parola e il Corpo e il Sangue di Cristo da questi sacerdoti .


    E i danni che vengono provocati al Corpo Mistico?

    Penso che possiamo andare a pregare prima di addormentarci.
    Alla sera prego la Preghiera del cuore, che ti dovrebbe essere cara. A me lo e' moltissimo.

    RispondiElimina
  105. E vivere in questa ossessione e in questo giudizio non è certo un bene per voi e per la vostra vita di fede.

    Ti ringrazio per l'atto di carità e preghero' stasera per te.

    RispondiElimina
  106. From Croatia:
    Dear friends,
    I am writing in English because
    my Italian is not good enough.
    Excuse me.
    Well,
    I am wondering why do you attack
    NC. Are you telling that they are
    heretics? But, then... Even the
    Holy Father is a heretic, since
    He is helping them.
    And also... Why dont you attack
    some other community for their
    heresy?
    I think that you have some
    NC-complex! So, ask God to cure you!

    RispondiElimina
  107. SONO EGONON

    Anonimo ha detto...
    From Croatia:
    Dear friends,
    I am writing in English because
    my Italian is not good enough.
    Excuse me.
    Well,
    I am wondering why do you attack
    NC. Are you telling that they are
    heretics? But, then... Even the
    Holy Father is a heretic, since
    He is helping them.
    And also... Why dont you attack
    some other community for their
    heresy?
    I think that you have some
    NC-complex! So, ask God to cure you!





    Caro amico della Croatia...

    Spero che tu stia scherzando scrivendo quello che scrivi.

    UH?!... e CHI è, che sta raccontando che il Santo Padre sta aiutando il Cammino Neocatecumenale?

    Al massimo possiamo pensare (e anche desiderare... e magari fosse così!) che si stiano aiutando delle persone appartenenti al CNC, magari nel dipanare le tante gratuite e ingiustificate storture dottrinali ed abusi liturgici.

    Nel momento più buio nella storia della Chiesa, nel momento in cui è iniziato lo sbandamento totale dei suoi principi e dei suoi riferimenti fondanti accettati da quasi due mila anni, tre persone, ormai da decenni, con sovrumana "scaltrezza" hanno occupato il vuoto di fede (e quindi di potere) della Gerarchia.
    Hanno creato una "propria" gerarchia (i catechisti), che risponde a loro tre (magari due, ma forse uno solo ...)
    Hanno sparso letame sulla storia della Chiesa (da Costantino al CVII - loro dicono - c'è stato il NULLA, nessun altro Concilio, nessun dogma, NIENTE di NIENTE!)
    Per 1500 anni la Chiesa aspettava questi tre salvatori(!) che spinti dal vento del CVII hanno gonfiato le vele della nave di Cristo!

    Questi tre:
    - non si sottomettono a nessuna autorità ed al giudizio di nessuno;
    - lanciano anatemi e spargono parole TREMENDE su chi "sente" dentro di sé che la dignità di figlio di Dio redento dall'UNICO REDENTORE - Gesù Cristo, è una vocazione alla libertà, alla VERA fiducia;
    - confondono, soffocano e stordiscono coloro che si sono fidati di loro, con coacervi di simbolismi e liturgie che non appartengono alla Chiesa Cattolica Romana che fondamentalmente DISPREZZANO!!!


    Infine.

    Nessun gruppo o comunità è estraneo alla dottrina cattolica come i NC.
    Nessun gruppo o comunità si estranea dalla Chiesa cattolica come i NC.

    Io non chiedo a Dio, io PREGO Dio: che NESSUNO dei veri figli, nessuno della progenie della Donna si scandalizzi!
    Che siano aderenti a NC oppure siano fra i fedeli che amano Dio con la semplicità dei bambini insofferenti alle estenuanti, logorroiche "catechesi" NC, la mia preghiera è per loro, gli UNICI che hanno veramente diritto a stare sotto il manto della loro Madre.

    NON è un complesso verso NC, ma è
    una PASSIONE, un AMORE, una GELOSIA per la Chiesa.

    Buona notte

    RispondiElimina
  108. "Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede, che ricevono la Parola e il Corpo e il Sangue di Cristo da questi sacerdoti ."

    sinceramente non credo che questo sia un 'luogo pubblico' per NC, se non per 'vedette' e 'difensori d'ufficio' più o meno in buona fede. Se qualche altro NC vi si affaccia, contravvenendo alle consegne, è perché ha già qualche dubbio e magari cerca di documentarsi. Se noi dicessimo cavolate non avreste nulla da temere... oltretutto, se non è proprio agli inizi, le nostre parole per lui non rivestono alcuna autorevolezza (è collaudato a ben altre) e già è stato predisposto a ritenerle menzogne per default senza entrare nel merito, cosa assolutamente impossibile a chi è già molto avanti...

    In sostanza in questo luogo pubblico non correte molti rischi di perdere adepti, tutt'al più quello di guadagnarne di meno perché le persone vengono giustamente e sacrosantamente informate di quello a cui andrebbero incontro.

    L'altro rischio che correte: che nella chiesa si comincino a sfatare i pregiudizi positivi ben costruiti e l'assoluta ignoranza di ciò che è davvero il cammino... ma forse sarebbe anche ora...

    RispondiElimina
  109. "Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede......"

    Nessun problema, invece, per lo scandalo di domenica prossima, quando i nc faranno la processione con le palme grandi e non con i ramoscelli d'ulivo, e quando occuperanno i primi posti in chiesa.

    Quello che sarà evidente è che i nc non sono capaci di camminare insieme alla chiesa dietro la croce di Gesù Cristo.
    E questo è il vero scandalo: la divisione che avete operato nel popolo di Dio.

    Poi, lasciando stare la veglia di Pasqua, che mi dite di quelle comunità, che finito il cammino celebreranno ogni sera del tempo di Pasqua l'Eucarestia, da soli, NON IN PARROCCHIA!
    Se siete diventati quei cristiani adulti di cui la Chiesa di oggi ha bisogno, perchè non partecipare alla messa feriale?
    Forse perchè nella messa parrocchiale si celebra il mistero pasquale, mentre voi con le vostre vesti di lino bianco celebrate solo voi stessi?

    Caro seminarista di Pola, fatti tradurre queste parole dal tuo direttore spirituale, e chiediti e chiedigli come giustificare questa incapacità del cammino di stare 'insieme' nella parrocchia.

    Magari dipende tutto dal fatto che i nc hanno lavato le vesti nel sangue dell'Agnello, mentre i parrocchiani comuni no.
    Ma qualcuno dovrebbe dirglielo ai parrocchiani comuni, non credi?

    RispondiElimina
  110. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  111. Dice anonimo:

    "Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede, che ricevono la Parola e il Corpo e il Sangue di Cristo da questi sacerdoti ."

    Degli autentici scandali operati nei "luoghi pubblici" delle parrocchie, invece, nessuno nutre interesse!

    E dobbiamo sopportare queste ventate di condanna, che dovrebbero stimolare il nostro "senso di colpa", il nostro "timore atavico" per ottenere quale risultato? IL SILENZIO! Quello che permette ad Assocazioni come il CN di poter operare come buldozzer!!!

    No! Se anche staremo zitti noi, parleranno le pietre! E soprattutto: nulla deve rimanere nascosto! Ma tutto deve venire alla Luce!!!

    Se parliamo male MOSTRATECI IL MALE! Ma se diciamo il VERO, perchè ci condannate?

    Il porblema del grande scandalo e del danno immenso arrecato ai fedeli Cattolici, soprattutto quei veri "piccoli" che il CNC USA, in modo anche squallido, per farsi scudo nei confronti della denucia dello scandalo da esso provocato, è di una gavità estrema!!!!!

    Noi guardiamo in faccia lo Scandalo! E lo mostriamo! Ci stiamo in mezzo, allo Scandalo! Lo abbiamo subito! E magicamente, per mero opportunismo e difesa di "casta", diventiamo noi scandalo!!!!

    Se uno è un "brigante", e si subiscono le sue brighe, chi mette in guardia diventa brigante egli stesso??????? E questo il CNC vuole a tutt i costi IMPORRE, come suo costume, spargendo anatemi a destra e a manca non si sa con quali elementi!!!

    Lo scandalo lo provocano Associaizoni come il CNC! E lo sndalo ancora più grave lo provoca il fatto che la nostra TUTELA, a parte di tanti Sacri Pastori, LATITA! Questa è un vergogna! Questo è uno Scandalo! Perchè si va oltre il fatto che siamo deboli e peccatori!!! Proprio perchè siamo Peccatori, siamo Malati, abbiamo bisogno di chi si prenda cura di noi!!!!! Ma chi si dovrebbe prendere cura di noi, DOVE STA?????

    Nello scandalo più profondo ci ha messo il CNC! Al CNC la responsabilità di aver provocato immense sofferenze a molto, crisi profonde dovute alla Schizofrenia in cui OPERA nella Chiesa... Che Insegna l'opposto di ciò che il CN è!!!!!! Insegna l'opposto... E poi Ordina RM!!! Questo è lo Scandalo!!

    Ed è ora che qualcuno RIPARI per il bene di tutti!!!!!! Tutti! Anche vostro!!

    Lo scandalo? Vedere l'Altare del Signore trasformato in tavolo (anche ROTONDO!) dove si celebra il Banchetto di Nozze!!!! Ma chi si "celebra"? Quando il Signore ha dato Comandi Precisi che NESSUNO può permettersi di "modellare" a sua immagine!!! Questo è uno scandalo epocale! Perchè per i beati affari di Kiko e simili, a noi E' TOLTO IL SANGUE PURO DELL'AGNELLO IMMOLATO! Sangue che ci MONDA e costituisce il motivo stesso della nostra VITA!!!!

    Scandalo? Certo! Quello costituito dai Sacerdoti RM, Ordinati da Roma, che invece di Officiare iL Culto UNICO e IMMUTABILE del Signore, da 40 anni "celebrano il culto di Kiko"!!!!!! E il danno che ci frana addosso è immenso!!!

    Di questo non può fregare di meno a nessuno! Invece di correre ai ripari auitandoci vicendvolmente e PREGANDO (come avevo chiesto!) mettete questi messaggi VERGOGNOSI in cui gridate allo scandalo per mettere a tacere tutto!!

    Ma dimentico sempre che la "correzione reciproca" predicata dal Cammino è UNIDIREZIONALE! Guai, se un errore viene Visto da un "poveraccio" vero? Che "classismo" DETERIORE quello del Cammino!!!! Che presupposto di infallibilità VERGOGNOSO perchè creduto GIUSTIZIA!

    Ma ora basta!

    Più scrivete questi autentiche VERGOGNE e più mi viene in mente questo brano del Santo Evangelo:

    +Dal Vangelo Secondo Giovanni

    "Allora chiamarono di nuovo l'uomo che era stato cieco e gli dissero: «Da' gloria a Dio! Noi sappiamo che quest'uomo è un peccatore». Quegli rispose: «Se sia un peccatore, non lo so; una cosa so: prima ero cieco e ora ci vedo». Allora gli dissero di nuovo: «Che cosa ti ha fatto? Come ti ha aperto gli occhi?».
    Rispose loro: «Ve l'ho già detto e non mi avete ascoltato; perché volete udirlo di nuovo? Volete forse diventare anche voi suoi discepoli?». Allora lo insultarono e gli dissero: «Tu sei suo discepolo, noi siamo discepoli di Mosè! Noi sappiamo infatti che a Mosè ha parlato Dio; ma costui non sappiamo di dove sia». Rispose loro quell'uomo: «Proprio questo è strano, che voi non sapete di dove sia, eppure mi ha aperto gli occhi. Ora, noi sappiamo che Dio non ascolta i peccatori, ma se uno è timorato di Dio e fa la sua volontà, egli lo ascolta. Da che mondo è mondo, non s'è mai sentito dire che uno abbia aperto gli occhi a un cieco nato. Se costui non fosse da Dio, non avrebbe potuto far nulla».
    Gli replicarono: «Sei nato tutto nei peccati e vuoi insegnare a noi?». E lo cacciarono fuori. !!"

    Ecco Signore Gesù, quello che ascoltiamo da sempre nei nostri confronti!!!

    Ecco quello che ci sbattono in faccia! Chi rinfaccia e ci sbatte addosso i nostri limiti e i nostri peccati è tuo? Chi ci dice che non abbiamo diritto di parlare perchè siamo peccatori è tuo? Chi non vuole ascoltare PERCHE' e CHI ci ha aperto gli occhi, è tuo?

    Noi, Signore, ti affidiamo questa professione di fede:

    "Gesù seppe che l'avevano cacciato fuori, e incontratolo gli disse: «Tu credi nel Figlio dell'uomo?». Egli rispose: «E chi è, Signore, perché io creda in lui?». Gli disse Gesù: «Tu l'hai visto: colui che parla con te è proprio lui». Ed egli disse: «Io credo, Signore!». E gli si prostrò innanzi. "

    RispondiElimina
  112. To the croatian friend.

    As you should know
    the NC way is still under scrutiny.
    Its statutes expired last June
    and therefore are not valid anymore.

    Furthermore on December 1st
    expired the term for complying with
    the Holy Father requests
    about the eucharistic lithurgy (letter cardinal Arinze , see below)

    So as you can see there is plenty to discuss about the NC way.

    Since this "movement" is still proselytizing passing itself off as
    simple "catechesis for adults"
    it is important that people have access
    to more accurate information about it
    before falling for that deceptive advertisement.


    Congregatio de Cultu Divino et Disciplina Sacramentorum

    Prot. 2520/03/L

    From Vatican City, December 1, 2005

    To the esteemed Mr. Kiko Argüello, Ms. Carmen Hernandez, and Rev. Father Mario Pezzi,

    Following the conversations with this Congregation for Divine Worship and the Discipline of the Sacraments on the celebration of the Most Holy Eucharist in the communities of the Neocatechumenal Way, in keeping with the guidelines issued in the meeting with you on November 11 of this year, I am to inform you of the Holy Father’s decisions.

    In the celebration of the Holy Mass, the Neocatechumenal Way SHALL ACCEPT AND FOLLOW the liturgical books approved by the Church, WITHOUT OMITTING OR ADDING ANYTHING. Furthermore, in regard to some elements the guidelines and clarifications are emphasized as follows:

    1. Sunday is the “Dies Domini” as the Servant of God Pope John Paul II wished to illustrate in the Apostolic Letter on the Lord’s Day. Therefore the Neocatechumenal Way must enter into dialogue with the diocesan bishop in order to make it clear that the community of the Neocatechumenal Way IS INCORPORATED INTO THE PARISH even in the context of the liturgical celebrations. At least one Sunday per month, the communities of the Neocatechumenal Way must participate in the Holy Mass of the parish community.

    2. As for any admonitions issued before the readings, these must be brief. Adherence must also be shown to what is set out in the “Institutio Generalis Missalis Romani” (nn. 105 and 128) and to the Praenotanda of the “Ordo Lectionum Missae” (nn. 15, 19, 38, 42).

    3. The homily, because of its nature and importance, is reserved to the priest or deacon (cf. Codex Iuris Canonici, can. 767 § 1). As for the OCCASIONAL contribution of TESTAMONIES (my note: not 'dialogues'!) on the part of the lay faithful, the proper places and methods for these are indicated in the Interdicasterial Instruction “Ecclesiae de Mysterio,” which was approved “in specific form” by Pope John Paul II and published on August 15, 1997. In this document, sections 2 and 3 of article 3 read as follows:

    §2 - “It is permitted to have a brief instruction that helps explain better the liturgy that is being celebrated, and even, in exceptional circumstances, a few testimonies, as long as these conform to the liturgical norms, are offered on the occasion of Eucharistic liturgies celebrated on particular days (for seminarians, the sick, etc.), and are thought truly helpful as an illustration of the regular homily delivered by the celebrating priest. These instructions and testimonies must not assume characteristics that might cause them to be confused with the homily.”

    §3 - “The possibility of ‘dialogue’ during the homily (cf. Directorium de Missis cum Pueris, no. 48) can be used occasionally and with prudence by the celebrating minister as a means of exposition, which does not transfer to others the duty of preaching.”

    CAREFUL ATTENTION must also be paid to the Instruction “Redemptionis Sacramentum,” no. 74.

    (my insertion: [74.] If the need arises for the gathered faithful to be given instruction or TESTIMONY by a layperson in a Church concerning the Christian life, it is altogether preferable that this be done OUTSIDE Mass. Nevertheless, for SERIOUS REASONS it is permissible that this type of instruction or testimony be given AFTER the Priest has proclaimed the Prayer after Communion. This should NOT become a REGULAR PRACTICE, however. Furthermore, these instructions and testimony should not be of such a nature that they could be confused with the homily,[156] nor is it permissible to dispense with the homily on their account.)

    4. On the exchange of peace, permission is granted to the Neocatechumenal Way to continue using the indult already granted, pending further instructions.

    5. On the manner of receiving Holy Communion, a period of transition (NOT EXCEEDING two years) is granted to the Neocatechumenal Way to pass from the widespread manner of receiving Holy Communion in its communities (seated, with a cloth-covered table placed at the center of the church instead of the dedicated altar in the sanctuary) to the NORMAL WAY in which the ENTIRE CHURCH receives Holy Communion. This means that the Neocatechumenal Way must BEGIN TO ADOPT the manner of distributing the Body and Blood of Christ that is provided in the liturgical books.

    6. The Neocatechumenal Way must also make use of the other Eucharistic Prayers contained in the missal, and NOT ONLY Eucharistic Prayer II.

    In short, the Neocatechumenal Way, in its celebration of the Holy Mass, should follow the APPROVED liturgical books, keeping in mind what is laid out above under the numbers 1,2,3,4,5, and 6.

    Acknowledging the favors that the Lord has bestowed upon the Church through the many activities of the Neocatechumenal Way, I take this occasion to extend to you my best regards.

    + Francis Card. Arinze

    RispondiElimina
  113. "Questo è un "luogo" pubblico, e voi siete responsabili dello scandalo che provocano le vostre affermazioni in tante persone in buona fede, che ricevono la Parola e il Corpo e il Sangue di Cristo da questi sacerdoti."

    Anonimo,
    pensi che dobbiamo e possiamo rimanere indifferenti in questo luogo pubblico o in qualunque altro luogo al fatto che tante persone in buona fede ricevano la Parola strumentalizzata ad usum cammini dai catechisti e non dai sacerdoti e che i sacerdoti distribuiscano loro il Corpo di Cristo che ritengono non Realmente Presente nell'Eucaristia celebrata come Festa e non come Sacrificio?

    E' probabile che tu mi risponda che non è vero; ma poiché l'abbiamo sentito insegnare ed è così che le comunità lo vivono, la nostra preoccupazione sussiste legittimamente

    Lo scandalo non lo provochiamo noi che diciamo le cose come stanno, ma quello che opera il cammino definendosi tuttavia cattolico

    RispondiElimina
  114. Per Gherardo
    probabilmente al seminarista non permetteranno di leggere il blog,
    però la prossima settimana, quando ritornano a casa, si potrebbe ripostare la lettera in inglese e forse qualcuno la leggerà.

    Comunque i responsabili dei seminari e del cammino sono consapevoli dei gravi problemi che comporta il non adeguarsi alle norme, solo che si stanno chiedendo come mai la Chiesa e il papa non comprendono la ricchezza dei doni e della fede suscitata dal cammino, visto che queste cose valgono più delle norme ( secondo l'ottica nc).

    RispondiElimina
  115. Forse e' la fondazione di una nuova notte: quella del terzo millennio.
    Cosa si vuol ricordare con questo esagerato utilizo della notte?


    Gesù Cristo è venuto ad illuminare le tenebre,Dio è luce anche nella più profonda tenebra

    RispondiElimina
  116. Per Gherardo
    probabilmente al seminarista non permetteranno di leggere il blog,

    Io penso che a voi non vi dovrebbero permettere di scrivere,
    vorrei sentire il vs.vescovo a proposito di ciò che scrivete,
    che ne dite di una bella riunione
    con vescovo e sacerdote?

    RispondiElimina
  117. messaggio di newgold69

    in riferimento all'ultimo anonimo:

    non serve far riunioni con vescovi, perché so per certo che ci sono molti vescovi che leggono quotidianamente questo blog, come pure stanno ottenendo molte informazioni dal sito.

    i vescovi leggono e conoscono la vera verità del cammino.

    per il cammino la pacchia sta per finire!

    RispondiElimina
  118. Più che la pacchia dei neocat, caro Newgold, sta per finire la loro mungitura:dovrebbero essere felici.

    RispondiElimina
  119. Gesù Cristo è venuto ad illuminare le tenebre,Dio è luce anche nella più profonda tenebra

    E' vero questo che dici, e beato chi sperimenta questa Grazia nella sua vita terrena.

    E' pur vero pero' che il Signore ha vinto le tenebre degli inferi, da cui e' risorto vittorioso. Cristo ha compiuto e superato le notti del Vecchio Testamento per risorgere glorioso nel nuovo giorno.

    RispondiElimina
  120. Dice anonmo:

    "Io penso che a voi non vi dovrebbero permettere di scrivere,
    vorrei sentire il vs.vescovo a proposito di ciò che scrivete,
    che ne dite di una bella riunione
    con vescovo e sacerdote?"

    Non ho pura d queste disgustose minacce!

    Ho già contattato non solo il mio vescovo, ma più vescovi dicendo queste stesse cose! E non mi è arrivata nessuna minaccia da parte loro! Arrivano da parte vostra!

    Il Vesovo conosce chi sono dve abito, il mio numero di telefono! Sa a chi corrisponde il nick Stephanos78! Perchè non gli fai qesta proposta. E' il Vescovo Enzo Dieci. Anzi, meglio. Chiedi del Cardina Ruini!

    RispondiElimina
  121. "io penso che a voi non vi dovrebbero permettere di scrivere,
    vorrei sentire il vs.vescovo a proposito di ciò che scrivete,
    che ne dite di una bella riunione
    con vescovo e sacerdote?"

    Sei veramente così ingenuo da credere che i vescovi, se pensassero veramente che questo blog potesse essere d'intralcio per risolvere la questione nc, non ci avrebbero già fatto capire che dovevamo smettere di scrivere?

    RispondiElimina
  122. "che ne dite di una bella riunione
    con vescovo e sacerdote?"

    probabilmente, se foste voi a scegliere vescovo e sacerdote, sareste solo voi a parlare con vescovo e sacerdote a testa bassa e noi a fare i vasi di coccio tra vasi di ferro, come avviene tutti i giorni nel cammino quando parlano i catechisti...

    Noi abbiamo "conferma" di quel che diciamo da vescovi e sacerdoti Fedeli al Signore e alla Sua Chiesa e questo ci basta e ci rende sereni per andare avanti in questo impegno.

    Se a te non basta smetti di leggerci

    RispondiElimina
  123. invece di cercare "confronti" esterni, perche non ti confronti con noi dicendoci in che cosa sbagliamo e perché, con argomenti di ragione e fatti, invece di generiche accuse?

    RispondiElimina
  124. Ma della bella proposta di fare una preghiera insieme,difronte al Santissimo, non se ne fa più nulla?

    RispondiElimina
  125. Assolutamente anonimo!

    Si fa! E le ore sono:

    Fascia mattino: ore 9;
    Fascia pomeriggio ore 15 (Ora della Misericordia);
    Fascia serale ore 17 (sarebbe meglio).

    Mic, alle 18 officiano l'ultima Messa a quell'ora non si può.

    Facciamo alle 17?

    RispondiElimina
  126. Anonimo Preghi con noi?

    Certo Stefanuccio,ho detto più volte che per te prego spesso,hai anche detto andremmo insieme Innanzi al Santissimo Sacramento.
    Dovè?
    No,non smetto di leggere,caro MIC,
    Voi siete contro il CNC,io ci credo.Confrontarmi con Voi?ancora?
    Solo un'incontro personale può favorire il dialogo

    RispondiElimina
  127. "Ma della bella proposta di fare una preghiera insieme,difronte al Santissimo, non se ne fa più nulla?"

    come ti riconosceremmo, Filus?

    RispondiElimina
  128. "Solo un'incontro personale può favorire il dialogo"

    se potesse servire ne sarei felice; ma come potrebbe servire a cambiare le cose un incontro personale tra te e me, se non sono serviti quelli (tanti) tra Kiko e il Papa? (tolto ovviamente qualunque possibile accostamento)

    E perché, di grazia un dialogo è possibile solo "de visu"? Certo è la condizione e la situazione migliore. Personalmente c'è qualcuno di voi che sarei felice di incontrare; ma ripeto quel che ho detto prima...

    RispondiElimina
  129. Steph, ti prego di mantenere il riserbo, finché non avremo fatto discernimento; perché il discorso dlel'incontro si può rivelare un'arma a doppio taglio.
    Non per essere troppo diffidente, ma per un briciolo di prudenza, che forse non guasta

    RispondiElimina
  130. "Voi siete contro il CNC,io ci credo.Confrontarmi con Voi?ancora?"

    mi chiedo quand'è che ci siamo confrontati davvero!

    RispondiElimina
  131. Mi rendo conto che è come il dialogo con gli ebrei o con i non credenti (non fraintendetemi), ma davvero loro non possono capire quel che diciamo perché quando parliamo del Signore ne conoscono solo gli aspetti storici, culturali (quando li conoscono) ma "conoscerlo e parlarne per Fede" è un'altra cosa e non ci si intende e sembra di fare dialoghi tra sordi!

    Corro il rischio di dire quel che dicono i NC: del Cammino non puoi capire se non lo fai... il fatto è che il cammino lo abbiamo conosciuto quel tanto che basta, e l'abbiamo abbandonato perché "conoscevamo" il Signore già da prima...

    Ma forse il fatto che loro non "ci capiscono" non può dipendere da fatto che noi parliamo del Signore in un "altro" modo (quello della Chiesa e della Fede cattolica e non quello di Kiko, per intenderci) e, alla fine, il Volto del Signore è un Altro?

    RispondiElimina
  132. Non per essere troppo diffidente, ma per un briciolo di prudenza, che forse non guasta

    O sono matto io o lo siete voi

    RispondiElimina
  133. ma "conoscerlo e parlarne per Fede"

    Bravo,questo mi interessa,il resto mi sembra paranoia,voi trattate i NC come una setta,questo non va bene.Potrebbe essere che ci sono catechisti,preti,responsabili ecc
    che usano il CNC a proprio scopo,
    ma non c'entra nulla con il CNC

    RispondiElimina
  134. Anonimo:

    "ditemi dovè".

    Come dicevamo in apertura, "al Tabernacolo più vicino" a te! O dove ritieni di poter "andare in pellegrinaggio" (muoversi da un posto "x" per andare dal Signore) per Pregare ..

    RispondiElimina
  135. Venerdì 14 Marzo c.m., andremo quindi a pregare uniti in Spirito, davanti al Signore Benedetto nel Santissimo Sacramento.

    Le fasce orarie sono tre:

    Mattina : ore 9;
    Pomeriggio : ore 15 (Ora della Misericordia)
    Sera: ore 17.

    Se c'è qualcuno che ha problemi particolari si possono anche non rispettare questi orari, anche se non è formalismo ma hanno una valenza simboica.
    Basta andare dal Signore e pregare insieme, con le stesse intenzioni

    RispondiElimina
  136. va bene,anche sìè mi ero illuso

    RispondiElimina
  137. "va bene,anche sìè mi ero illuso"

    ma non sei tedesco o sei in Italia?

    RispondiElimina
  138. "Potrebbe essere che ci sono
    catechisti,preti,responsabili ecc
    che usano il CNC a proprio scopo,
    ma non c'entra nulla con il CNC"

    è questo "non c'entra nulla" che non ci è stato ancora dimostrato.

    RispondiElimina
  139. Steph, facciamo anche partecipe quelle persone che per 'motivo x' non possono muoversi da casa (penso a chi sta in malattia, anziani, disabili, ecc.) alcune di queste potranno star leggendo sul blog e altre essere da noi coinvolte, magari con la recita del Santo Rosario.

    RispondiElimina
  140. Caro Anonimo che dice: o sono matto io o siete matti voi

    Non credo che parlare di prudenza, senza alcun riferimento a te come persona, sia del tutto campato in aria da parte di persone che hanno assistito a ricatti feroci a sacerdoti e loro totale rovina, solo ed esclusivamente perché contrari al cammino... all'annichilimento di persone, alcune uscitene con grande fatica, altre purtroppo no...

    Con questo non dico che mi aspetto di essere annichilito da un incontro, ma quanto meno preservare quel minimo di riserbo che ancora ho, forse può garantirmi da incontri o da altre esperienze meno gradevoli.

    Perdonate la sincerità; ma penso che sia inutile nascondersi dietro un dito... lo avete capito tutti che è la ragione del nostro anonimato (escluso qualcuno) e sono comunque consapevole che, se dovesse essere necessario, non avrò alcuna difficoltà a confrontarmi pubblicamente, ma se non è necessario non me lo vado a cercare

    RispondiElimina
  141. "Steph, facciamo anche partecipe quelle persone che per 'motivo x' non possono muoversi da casa"

    Grazie Lara!
    Quello che conta è "in spirito e verità", come dice il Signore!"

    Se davvero c'è questo, sono sicuro che ce ne farà vedere i frutti!

    RispondiElimina
  142. Bene.
    Per conto mio (per il lavoro) cercherò di fare la preghiera alle 17.
    Per il luogo credo che mi recherò a S. Anastasia di Roma. Lì c'è l'adorazione perpetua.

    RispondiElimina
  143. Che ne dite di "impegnarci" in una preghiera costante (nei limiti, ovviamente) per queste stesse intenzioni? Ogni Venerdì?

    RispondiElimina
  144. ...Aggiungendo una preghiera per le Intenzioni della Beata Vergine Maria Immacolata e per le intenzioni del Santo Padre

    RispondiElimina
  145. Sono SimonRMRoma,sapete che citare i nik è violazione della privacy? Oltre ad essere una calunnia? IO scrivo quelloche mi pare sui siti dove sono regolarmente registrato. Chi si crede di essere colui che pubblica le mie parole? Come si permette?

    RispondiElimina
  146. From Croatia
    to those who answered me:

    Ok, I see that NC has some
    serious issues to solve.
    Lets pray for them!
    (And for us, since we do
    have some problems too,
    dont we? ;-))
    But,
    are they really such a threat
    to the Catholic Church?
    I think that NC is progressing,
    slowly, but firmly.
    I have some friends here
    who are NCs and they are
    true believers, as I can say.

    And also,
    I know very well the situation
    in the Bishop Conference here,
    and they are happy to promote NC.
    Last year the Bishop Conference
    ask all parish priests to be
    open to the New Movements,
    especially to the NC.
    And, believe me, bishops in Croatia
    are extremely obedient to the
    Holy Father.
    I know what Holy Father told them on the "Ad Limina" visit last year about NC.

    Let me ask you something else:
    Do you have some/any positive
    thing to say about NC?

    p.s. Forgive me my English. Ciao!

    RispondiElimina
  147. "And also,
    I know very well the situation
    in the Bishop Conference here,
    and they are happy to promote NC.
    Last year the Bishop Conference
    ask all parish priests to be
    open to the New Movements,
    especially to the NC.
    And, believe me, bishops in Croatia
    are extremely obedient to the
    Holy Father."

    capisco, ma mi ci vorrebbe troppo per confezionare la mia risposta in inglese...

    praticamente non ci sta dicendo nulla di diverso da tutti i NC che si sono avvicendati su questo blog... quelli che sono fuori dalla Chiesa siamo noi :(

    Francamente è peggio di un incubo

    RispondiElimina
  148. Let me ask you something else:
    Do you have some/any positive
    thing to say about NC?

    Mi ha insegnato a non preoccuparmi troppo per il denaro, ma a pensarci bene era già un insegnamento che avevo ricevuto dai miei genitori.

    Mi ha insegnato a pregare ogni giorno con i salmi, ma sempre con la mediazione dei catechisti che ti chiedono se preghi o meno, per cui non mi ha insegnato a cercare un rapporto personale con il Signore, ma a pregare avendo sempre presente la figura del catechista, come se anche la preghiera fosse un 'lavoro' da eseguire, e che sarebbe stato controllato, proprio come un lavoro.

    Mi ha insegnato alcune cose, che possono sembrare importanti, ma mi ha tolto la possibilità di incontrare personalmente il Signore Gesù Cristo, mi ha fatto credere di essere libera, mentre mi teneva schiava con la paura di non essere perfetta e di fallire la mia vita.

    Quello che mi ha salvato è che non ho mai abbandonato, se non per pochi anni, la vita di parrocchia, dove invece mi sono sentita sempre accolta e non giudicata.

    RispondiElimina
  149. ciao sono enea, una volta il mio catechista ( grand'uomo tra l'altro ) affermo che i cristiani non possono stare in causa contro nessuno.....è vera questa cosa visto che molti miei ex fratelli lo fanno ?
    vi sarei grato se qualcuno mi rispondesse.

    RispondiElimina
  150. Che ne dite di "impegnarci" in una preghiera costante (nei limiti, ovviamente) per queste stesse intenzioni? Ogni Venerdì?

    Per me va bene. E' una occasione in piu' per pregare in Chesa.

    RispondiElimina
  151. "ciao sono enea, una volta il mio catechista ( grand'uomo tra l'altro ) affermo che i cristiani non possono stare in causa contro nessuno....."

    questa cosa l'ho sentita dire anch'io. I 'piccoli' credo che obbediscano, i 'big' non lo so...

    RispondiElimina
  152. mic.perchè hai qualche causa aperta???

    ah già.....il sant'uffizio.....hehe

    RispondiElimina
  153. "ciao sono enea, una volta il mio catechista ( grand'uomo tra l'altro ) affermo che i cristiani non possono stare in causa contro nessuno....."

    E' vero. D'altra parte e' un modo per mostrare l'Amore al nemico e per credere che Dio e' Padre.
    Ma non e' facile perche' non si tratta solo di obbedire.

    RispondiElimina
  154. vi sarei grato se qualcuno mi rispondesse

    Vero,sopratutto ne secondo passaggio ti viene chiesto di lasciare perdere le cause e di perdonare,a torto o ragione.
    Però,purtroppo, c'è sempre un però,
    gli uomini sono uomini,Beato colui
    che si ristora nel Signore Gesù Cristo,apre il suo cuore per appogiarsi al cuore di Gesù,allora ,
    la cosa è diversa,confida nel Signore e delle cause non te ne frega.

    RispondiElimina
  155. Io vorrei tornare sull'"amore al nemico"
    predicato nel CN.
    Secondo me c'e' qualcosa di perverso
    su come questo sia predicato nel CN
    che tende veramente a far star male le persone.

    Cerco di spiegarmi meglio,
    perche' questo e' un pounto cruciale.

    L' "amore verso il nemico" e' malinteso e viene quasi ideologizzato nel CN con effetti deleteri e finalita' nascoste.

    Come nel caso dell'evangelico "odiare il padre la madre ecc." gia' analizzato
    abbondantemente in precedenza,
    anche "l'ama il tuo nemico"
    viene ideologizzato nel Cammino.

    L'amore al nemico, viene spiegato
    da sacerdoti cattolici, deve essere inteso come benovelenza verso il nemico,
    rispondere benedicendo a chi ci maledice, ma sempre mantenendo fermezza
    nel riprovare la sua condotta.

    Nel Cammino l'amore per il nemico
    si confonde con la kenosis,
    il nemico viene visto come la "prova"
    della proprio "grado di cristianita'"
    questo porta le persone buone e volenterose nel CN
    a giustificare chi gli fa del male
    a sopportare tutti i soprusi a cui si viene sottoposti, perche' sono un test
    della propria capacita' di scendere nel proprio peccato, fare i conti col proprio io "che fa schifo" e finalmente riuscire a esser capaci di "amare il nemico".

    Capite il grado di perversione di questa
    impostazione e capite che il risultato
    e' anche che le persone vengono cosi' educate a sopportare gli eventuali abusi
    che gli vengono perpetrati dentro e fuori il Cammino.

    Cosa che non e' salutare per nessuno...

    Tutto cio' si unisce a un'altra perversa
    operazione, cioe' quella di praticamente
    porre nella predicazione NC l'"amore al nemico" quasi come un punto di un programma di governo.

    "Nel CN arriverete ad "amare il nemico"".

    Capite che a seguito di questa perversa impostazione piu' uno cerca di amare il nemico e realizza la propria inadeguatezza piu' tende a proseguire il CN visto che gli viene detto che andando
    avanti riuscira' in tale impresa.
    Questo detto in modo semplificato
    ma e' cio' che avviene in pratica attraverso piu' intricati processi psicologici (sapientemente orchestrati?)

    L'amore al nemico e' possibile solo attraverso la grazia dello Spirito
    Santo e solo una sapiente pedagogia
    divina puo' farlo sgorgare.

    il CN invece si spaccia come un programma che ti garantisce il risultato
    ingenerando confusione e dipendenza.

    Costringendo in spazi angusti cio'
    che ha bisogno invece del libero
    e ampio respiro dello Spirito di Dio.

    Tutto cio' ingenera sofferenza nelle persone di buona volonta' che ingannate dal messaggio
    si impegnano veramente a seguire il CN
    in un percorso che si fa sempre piu' angusto
    per diventare capaci di "amare il nemico".
    Col risultato spesso di arrivare solo
    a calpestare la propria dignita' personale e la propria sacra individualita' fino a rinunciarvi
    per acquisire l'identita' deformata
    di cristiano NC, sugellata dalla veste bianca.

    RispondiElimina
  156. Come in molti gruppi settari
    radicalizzando ed estremizzando
    dei "buoni scopi"
    come quello di "amare il nemico"
    si arriva a sacraficare ad
    essi le persone, su cui invece
    dovrebbe essere l'attenzione principale....

    RispondiElimina
  157. "costringendo in spazi angusti cio'
    che ha bisogno invece del libero
    e ampio respiro dello Spirito di Dio."

    vero Gherardo!

    RispondiElimina
  158. "ciao sono enea, una volta il mio catechista ( grand'uomo tra l'altro ) affermo che i cristiani non possono stare in causa contro nessuno....."

    Il catechista all'inizio del 2° passaggio :"c'è qualcuno di voi che ha una causa ..."

    Lo dicono per liberare loro stessi da una eventuale causa per le 'ingiustizie' che stanno per commettere.

    RispondiElimina
  159. malinteso "amore per il nemico"
    appunto...

    RispondiElimina
  160. Amore al nemico? Perchè, non sono proprio i catechisti i nemici? ...

    Per questo martellano gli adepti con l' "amore al nemico", per prepararlo ad 'accettare' loro (in realtà a subbire) 'così come sono' con tutte le loro stesse attrocità.

    Altrimenti provate a vedere quali sono stati i ompotamenti dei vostri catechisti di fronte a qualche 'loro nemico' fuori dal cn! Io ne ho visto di tutto: cause, diventano persone violente, piene di superbia, gressive, con voglia di vendetta . . .

    E non ne parliamo quando i loro nemici sono parroci o vescovi!

    Altro che "amore al nemico"!!

    Perciò, questo 'amore al nemico' deve funzionare nei loro confronti, del resto non le ne importa niente.

    Assurdo! Una assurdità (così come tante altre) che nel cn diventa normalità! Altrimenti come prima cosa amerebbero chi non la pensa come loro!

    RispondiElimina
  161. Non ho certo tempo di seguire questo blog, 24H su 24H, non sono pagato per questo, come invece sembra che qualcuno qui lo sia.

    Tuttavia esprimerò ora la mia opinione su questo blog:

    Dall'inizio (più di un anno fa), sono cambiate molte cose nella mia vita. Prima non ero cristiano e neanche monoteista, ora lo sono. Prima odiavo la chiesa cattolica, ora no. Prima odiavo i ncn pensando che fossero una setta, ora penso che abbiano (specie in passato) qualche tendenza settaria, sempre più rettificata (poichè il cammino è una realtà viva e dinamica). Sono inoltre cambiato anch'io, perchè tutto ciò è stata una prova. Prima non ero ncn, ora lo sono.

    Sono cambiate molte cose, ma UNA NON E' CAMBIATA: la mia opinione su questo blog, che avevo espresso sin dall'inizio con parole assai diverse ma dallo stesso contenuto ed è la seguente....

    SIETE GUIDATI DALLE FORZE DEL MALE

    E, si badi bene, NON perchè siete contro il cammino ncn, ma bensì, per il MODO in cui viene gestito questo blog, cioè da fanatici idolatri nel migliore dei casi, cristiani di facciata, o da persone in malafede che nascondono ben altri interessi.

    La cosa più RIDICOLA è che conosco più di una persona (me compreso), che è entrata nel cnc proprio GRAZIE a questo blog !!!!

    Quindi continuate pure così, scrivete pure quello che volete, commentate come volete (con le solite palle e distorsioni), fate ciò che volete, andate anche all'inferno: il Signore vi lascia tale libertà.

    RispondiElimina
  162. "avete letto il post che ho inserito ieri sera? ditemi cosa ne pensate!"

    Sembrano dei dialoghi di persone che 'non vogliono' vivere nella realtà! Come parte di un'altra galassia. Per il resto concordo quanto detto Michela del 10 marzo, 11:06

    Ma 'il fra egidio' è scomparso? Ha smesso di deviare ancor di più alla gente?

    RispondiElimina
  163. L'ho appena detto, e vale dirlo di nuovo:

    ...persone che 'non vogliono' vivere nella realtà!, ma voler far parte di un'altra galassia.

    RispondiElimina
  164. ... intendevo come risposta all'ultimo anonimo.

    RispondiElimina
  165. Per Lara: la realtà è quella che è, non quella che tu vuoi che sia. Cresci !!

    Per tutti:

    - L' "amore verso il nemico" e' malinteso e viene quasi ideologizzato nel CN con effetti deleteri e finalita' nascoste.

    Sarà stato ideologizzato da te, e da molti altri, così abituati alle ideologie, che non possono esimersi di compierle anche in ambienti dove viene richiesto l'esatto opposto.

    - L'amore al nemico, viene spiegato
    da sacerdoti cattolici, deve essere inteso come benovelenza verso il nemico,
    rispondere benedicendo a chi ci maledice, ma sempre mantenendo fermezza
    nel riprovare la sua condotta.

    Esatto: proprio quello che ho imparato nel cammino !!!!!
    vedi, che a capire qualcosa ti è servito ?

    - a giustificare chi gli fa del male
    a sopportare tutti i soprusi a cui si viene sottoposti, perche' sono un test
    della propria capacita' di scendere nel proprio peccato, fare i conti col proprio io "che fa schifo" e finalmente riuscire a esser capaci di "amare il nemico".

    OK, quando ci sei riuscito, puoi finalmente e liberamente riprovare con fermezza la mala condotta altrui, e anche nel modo che sarà utile all'altro, per cambiarlo, poichè il Signore ti guiderà al modo migliore.
    Ma finche non ci sei riuscito (ad amare il nemico), e finchè non cambi anche tu, lascia perdere, e non scrivere di cose che non conosci.

    - Capite il grado di perversione di questa
    impostazione e capite che il risultato
    e' anche che le persone vengono cosi' educate a sopportare gli eventuali abusi
    che gli vengono perpetrati dentro e fuori il Cammino.

    Stai distorcendo la realtà: coloro che vorranno seriamente capire, approfondiranno da sé. Gli altri si accontenteranno del condizionamento mentale a cui li stai sottoponendo.

    - Capite che a seguito di questa perversa impostazione piu' uno cerca di amare il nemico e realizza la propria inadeguatezza piu' tende a proseguire il CN

    Casomai rimane fermo nel cammino senza progredire, oppure, esce dal cammino: il contrario di ciò che hai scritto.

    - L'amore al nemico e' possibile solo attraverso la grazia dello Spirito
    Santo e solo una sapiente pedagogia
    divina puo' farlo sgorgare.

    APPUNTO !!! Quindi lascia stare il cammino.

    - il CN invece si spaccia come un programma che ti garantisce il risultato
    ingenerando confusione e dipendenza.

    Ha, questa è buona, si garantisce che il Signore ti può dare risultati, non il cammino. Ma se tu non riesci a capirlo la colpa è tua, non dei catechisti, che non fanno i miracoli (vorresti che li facessero?)

    - Tutto cio' ingenera sofferenza nelle persone di buona volonta' che ingannate dal messaggio......

    Ingenera sofferenza il condizionamento che queste persone hanno ricevuto dalla setta cattolica faraonica che grazie al cammino potrà correggersi.

    RispondiElimina
  166. "La cosa più RIDICOLA è che conosco più di una persona (me compreso), che è entrata nel cnc proprio GRAZIE a questo blog !!!!"

    scusa ma questa non possiamo prorio bercela!

    e, poi il "guidati dalla forze del male!!!" tipico di un NC di vecchia militanza (o hai imparato subitole cose essenziali!)

    Pensala come ti pare, continua pure per la tua strada, noi avremo i nostri limiti, ma qui c'è in ballo qualcosa di più e qualcosa d'altro, altro che INTERESSI!

    E non c'è NIENTE ALTRO che ci spinge in questo impegno se non l'amore per il Signore e per la Sua Chiesa. Ma non puoi capire perché non la CONOSCI, da quello che dici e, se finora non sei riuscito a capire almeno questo, allora è inutile spendere altre parole...

    Ma non mi meraviglio che abbiano più valenza persuasiva la catechesi martellanti, per certi versi positive nella misura in cui ti svegliano la coscienza, negative quando poi te la 'deviano' o te la distruggono successivamente, piuttosto che i nostri documenti (mi riferisco al sito) affidati alla pazienza, all'apertura mentale e alla capacità di comprensione di chi legge, soprattutto di riconoscervi i VERI insegnamenti cattolici e non quelli spacciati per tali... la cosa potebbe anche non riguardarci se tutto questo non stesse sovvertendo la nostra Chiesa dall'interno e non ci trovassimo costretti a custodire con sempre maggiore fedeltà e fermezza e anche difficoltà QUELLO CHE ABBIAMO RICEVUTO...

    Mi ricordi qualcuno...

    RispondiElimina
  167. "Ingenera sofferenza il condizionamento che queste persone hanno ricevuto dalla setta cattolica faraonica che grazie al cammino potrà correggersi"

    questa è la vostra verità, finalmente è venuta fuori... di faraonico io conosco solo la costruzione kikarmeniana... e la Chiesa vera, la Sposa di Cristo, il Suo Mistero, non se ne può neppure accennare con uno che usa il tuo linguaggio perché lo calpesterebbe... :(

    RispondiElimina
  168. "Per Lara: la realtà è quella che è, non quella che tu vuoi che sia. Cresci !!"

    vai a portare da un'altra parte questo tono arrogante da supercatechista, che qui non ha nessun diritto di cittadinanza

    RispondiElimina
  169. anonimo said:

    "Ingenera sofferenza il condizionamento che queste persone hanno ricevuto dalla setta cattolica faraonica che grazie al cammino potrà correggersi."

    Ricordi il personaggio del dottor
    Stranamore che non riusciva a trattenere
    il braccio vittima di un riflesso incontenibile?
    Mi sembra che tu sia caduto in qualcosa di simile......

    Il mio post deve aver toccato qualche nervo scoperto.

    Spero davvero che non intendessi
    quello che quella tua frase
    sembra affermare chiaramente.

    Ti inviterei davvero a ripensarci.

    RispondiElimina
  170. "Ha, questa è buona, si garantisce che il Signore ti può dare risultati, non il cammino. Ma se tu non riesci a capirlo la colpa è tua, non dei catechisti, che non fanno i miracoli (vorresti che li facessero?)"

    se è il Signore che può dare risultati perché "salati", "illuminati", "figli", si diventa solo entrando e restando nel cammino e non nella Chiesa?

    Abbiamo assistito ad un tipico discorso da supercatechista incazzato, una vera e propria performance quasi da leader maximo, direi!

    RispondiElimina
  171. Anonimo, non è nuovo questo. Di giochi vari nc ne abbiamo visto sul blog, e l'ultimo è quello 'dello specchio', voler dare a noi quello che appartiene ed è proprio del cn.

    Spiegami solo una cosa, ma quali interessi potremmo avere noi?

    RispondiElimina
  172. "Ricordi il personaggio del dottor
    Stranamore ..."

    A me invece mi ha fatto ricordare l'esempio del 'lancio del sasso in fronte' postato tempo fa da Newgold!:)

    RispondiElimina
  173. "Abbiamo assistito ad un tipico discorso da supercatechista incazzato"

    Lo penso anch'io.

    RispondiElimina
  174. - scusa ma questa non possiamo prorio bercela!

    Mi dispiace dirtelo Mic, ma è la pura verità.

    RispondiElimina
  175. Non ero NeoCatecumenale11 marzo 2008 22:47

    - scusa ma questa non possiamo prorio bercela!

    Mi dispiace dirtelo Mic, ma è la pura verità.

    (dimenticavo il nick, è importante!)

    RispondiElimina
  176. Goditi la "bomba di amore" del primo anno e poi preparati a vivere il peggio.

    RispondiElimina
  177. Non ero nel cammino11 marzo 2008 23:25

    - e, poi il "guidati dalla forze del male!!!" tipico di un NC di vecchia militanza (o hai imparato subitole cose essenziali!)

    Esatto !! In questo, il blog mi è stato assai utile !

    - Mi ricordi qualcuno...

    Lascia perdere: non ci azzecchi mai (perlomeno assumi qualche Hacker, non credo sia difficile identificare la provenienza dei messaggi, così non faresti brutta figura).

    - Ma non mi meraviglio che abbiano più valenza persuasiva la catechesi martellanti,

    Ti assicuro che le catechesi, niente affatto martellanti (almeno quelle a cui ho assistito), hanno avuto ben poco ruolo nel risvegliare la coscenza, in quanto non dicevano che cose banali, a cui chiunque dotato di sufficiente sensibilità può arrivare da solo. Bensì invece i frutti del cammino visti sulle persone, e qualcosa altro........

    - questa è la vostra verità, finalmente è venuta fuori... di faraonico io conosco solo la costruzione kikarmeniana... e la Chiesa vera, la Sposa di Cristo, il Suo Mistero, non se ne può neppure accennare con uno che usa il tuo linguaggio perché lo calpesterebbe... :(

    Vostra di chi ? Vai nei post di un anno fa, e vedrai che ho esposto i medesimi contenuti con parole diverse (poichè allora non conoscevo il linguaggio del cammino).
    Vedrai che il linguaggio usato non era quello ncn, ma la verità era la stessa. Poichè la verità è una (non lo sapevi?)
    E lascia stare Arguello che se non lo avesse potuto inventare lui, il cammino, lo avrei inventato io (sarebbe stato italiano, che bello).

    - vai a portare da un'altra parte questo tono arrogante da supercatechista, che qui non ha nessun diritto di cittadinanza

    Senti chi parla..... e come parla.
    (comunque grazie per il SuperCatechista, quale onore!!! assolutamente immeritato)

    - Gherardo ha detto......

    Trova argomenti più efficaci.

    - se è il Signore che può dare risultati perché "salati", "illuminati", "figli", si diventa solo entrando e restando nel cammino e non nella Chiesa?

    Questo lo dici tu, è una interpretazione esagerata dell'entusiasmo di coloro che sono nel cammino, e del loro modo di prendere coscenza di essersi avvicinati al Signore (che non è facile).

    - Abbiamo assistito ad un tipico discorso da supercatechista incazzato, una vera e propria performance quasi da leader maximo, direi!

    Uhauuuu !
    Qui mi state adulando ! Fra poco mi eleggeranno papa, o forse profeta.

    NO ! ora capisco ! Sono il nuovo figlio di dio !!!!!

    - e l'ultimo è quello 'dello specchio',

    il gioco dello specchio è un problema molto grave per l'umanità che va molto ma molto aldilà del cnc e del cristianesimo: prova a riflettere, se gli specchi fossero molti, come nella stanza degli specchi ? Quale sarà l'immagine vera ? Chiunque potrebbe ingannarsi.

    - Spiegami solo una cosa, ma quali interessi potremmo avere noi?

    domanda troppo banale, risposta troppo ovvia.

    - Goditi la "bomba di amore" del primo anno e poi preparati a vivere il peggio.

    Il peggio l'ho già vissuto prima (storia anomala), e ha FRUTTATO la mia conversione. Comunque ho preso le mie consistenti precauzioni, e casomai tu avessi ragione, tutto verrà riportato al pubblico, al momento opportuno.

    Tuttavia rimango dell'opinione (e sfido sia voi che loro, a condizionare le mie libertà di opinioni), che non si butta via il bambino con l'acqua sporca. Visto che di bambino si tratta, capito cari "vecchietti" ?

    RispondiElimina
  178. "Ingenera sofferenza il condizionamento che queste persone hanno ricevuto dalla setta cattolica faraonica che grazie al cammino potrà correggersi".

    Ma ripigliatevi. Il venditore di
    aspirapolveri per quanto ancora conta di dare lezioni di teologia al papa?
    Chi vuole può prendersi qualsiasi
    scritto da "Introduzione al Cristianesimo" al libro su Gesù di Nazaret e constatare come siano distanti anni luce dai concetti
    criptoprotestanti mescolati alla
    vita delle persone, roba da sagra di paese

    RispondiElimina
  179. Visto che di bambino si tratta, capito cari "vecchietti" ?

    1968-2008 40 anni..un po' bamboccione
    sto regazzino...

    RispondiElimina
  180. "Lascia perdere: non ci azzecchi mai (perlomeno assumi qualche Hacker, non credo sia difficile identificare la provenienza dei messaggi, così non faresti brutta figura)."

    grazie, molto gentile ;)
    Non abbiamo però bisogno di questi attegiamenti arroganti.
    Se mi sbaglio rispetto alla persona che mi sembra di riconoscere (comprese alcune dichiarate coincidenze) vuol dire che siete fatti con lo stampino... lo stile e gli argomenti ricorrono e non fanno altro che confermare quello che abbiamo testimoniato del "clima" che si respira nel cammino...

    Anche questa ricorrente tendenza di sminuire la persona... ma dai!!!la brutta figura la fai tu con questi mezzucci da quattro soldi per sminuire l'interlocutore

    RispondiElimina
  181. "domanda troppo banale, risposta troppo ovvia."

    risposta troppo cretina e assolutamente priva di rispetto, ma non c'è proprio da meravigliarsene

    RispondiElimina
  182. Comunque non intendo fare mattina con queste diatribe da strapazzo.
    continua pure se vuoi con le tue sparate.
    ti rispondo domani, se ne varrà la pena...

    RispondiElimina
  183. ... ah dimenticavo! Non ho detto che sei un supercatechista, ho detto che ne hai il tono, lo stile, l'arroganza, ammesso che ancora non lo sei lo diventerai di certo...

    RispondiElimina
  184. kirikiki'

    for the Croatian guy

    It's quite interesting the way you are partecipating in this blog. You seem to bee well informed regarding the way the Croatian bishops are considering the NW (neocatecumenal Way). I am pretty sure tha the NW Croatia is quite new and the Bishops over there don't have enough material to conider such movement the way it should! Unfortunately some of the new countries don't have the whole picture of the NW therefore are unable to realize how dangerous it is for the Church. I don't know who you are, I don't know your story! What I know though is that Croatia has a really strong Catholic identity and believe me this wont last too long if the Bishops (God forbid!) will trust the NW as a "way" of living the cristianity in Croatia!
    THere is a web site were you can find enough material to use as a real proof of what the NW is in reality. You can take the Chatechism of Kiko and Carmen as it is and handle it to one of those Bishops that aprove this movement. Once you' ve done this let us know what he or all of them (the Bishops) think about these folks.
    If you are just to pass your time please cut it off, but if you're really interested to know more about the NW try to get more informations about them and then we can talk however you want.
    you see one of the biggest problems that we are experiencing in this blog is that all the NC's don't like to discuss things in a reasonable way. almost 99% of them come here cursing using low vocabulary, attacking personally. Have a look aroung the other months postings and even though your Italian is not as good as you say, you'll understand that what I'm saying is true. Check our website as well were you'll find plenty of material regarding the NW. I hope that you are an open minded person and will at least try to understand what we are trying to do in this blog.
    Talk to you later

    RispondiElimina
  185. Mic said:
    "se è il Signore che può dare risultati perché "salati", "illuminati", "figli", si diventa solo entrando e restando nel cammino e non nella Chiesa?"

    non ero nel cammino said:
    "Questo lo dici tu, è una interpretazione esagerata dell'entusiasmo di coloro che sono nel cammino, e del loro modo di prendere coscenza di essersi avvicinati al Signore (che non è facile)."

    non, non lo dice, Mic, sono parole di kiko quando parla di chi ha lo Spirito Santo, e chi ha lo spirito santo? chi è nel cammino, e chi può dire se uno ha lo spirito santo? solo Kiko o i catechisti per via di un'autoinvestitura con tanto di sdoganamento da pare della chiesa... finora...

    se una responsabilità del genere a qualcuno sembra ragionevole e il comportamento corretto anche secondo le leggi spirituali... come minimo c'è tanta ignoranza e anche tanta cecità in giro

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.