martedì 12 febbraio 2008

Ci si mettono anche gli ebrei


Ebrei-cattolici, atteso voto rabbini contro preghiera latina


""lunedì, 11 febbraio 2008 11.30
WASHINGTON (Reuters) - I rabbini conservatori potrebbero votare in questi giorni una risoluzione che avvisa il Vaticano dei rischi per le relazioni con il mondo ebraico legati al sostegno del Papa, per una preghiera in latino che invita gli ebrei ad abbracciare Cristo.
"Temiamo che il nuovo testo latino... possa gettare un'ombra sullo spirito di reciproco rispetto e collaborazione che ha marcato questi ultimi quattro decenni, rendendo più difficile per gli ebrei impegnarsi costruttivamente nel dialogo coi cattolici", dice la bozza della risoluzione. Il documento potrebbe essere messo in votazione già oggi, quando 400 membri dell'Assemblea rabbinica, che rappresentano il movimento conservatore del Giudaismo, si riuniranno a Washington per il loro meeting annuale, dicono i rappresentanti dell'associazione. Per molti ebrei, la questione mette a rischio il riavvicinamento cominciato dagli anni 60, quando il Vaticano ha di fatto assolto gli ebrei dall'accusa di aver ucciso Cristo e ha condannato l'antisemitismo.""

Si potrebbero chiedere i buoni uffici dei neocatecumenali per dipanare la matassa e magari concludere tutto a taralluci e vino alla Domus Galileae!

Che momenti ragazzi! Non ci si capisce più niente...

15 commenti:

  1. Mic sei veramente grande riesci a parlare delle cimici partendo da qualsiasi argomento!

    RispondiElimina
  2. Le tre M forse stanno esagerando...

    RispondiElimina
  3. michela ha detto...

    "Mic sei veramente grande riesci a parlare delle cimici partendo da qualsiasi argomento!"


    Veramente grande? Forse volevi sostituire alla parola "grande" la parola "ossessionato"?? :D
    Forse i tanti mega-esperti di psicologia che affollano queste pagine potrebbero indagare sul suo disturbo (che mi sembra davvero serio...)

    RispondiElimina
  4. Siamo a livello di Psycho...

    RispondiElimina
  5. oggi è stata una giornata campale... appena collegato ho pescato questa notizia, l'ho buttata dentro e sono corso di nuovo ai miei impegni.
    Nel frattempo, mi è capitato di riflettere e chiedermi quanto, nel dare rilevanza agli eventi, contino i media.

    Mi dite voi che importanza dovrebbe avere per il Papa che 400 rabbini statunitensi votino contro le preghiere della messa latina?
    Sono davvero quelle preghiere, tra l'altro destinate alla conversione, a generare l'antisemitismo? O davvero qualcuno che pilota le informazioni le usa come grimaldelli per qualcosa che a noi poveri mortali sfugge?

    Forse a qualcuno di noi viene in mente di dare i suggerimenti ai rabbini per far loro capire quanto l'ebraismo è cambiato, fin dall'epoca dell'Assemblea di Yavne proprio in rapporto alla nascita del cristianesimo per prendere le distanze dal quale hanno cancellato per sempre aspetti della loro liturgia che a chi "ha occhi per vedere" sono molto meglio conservati in quella cristiana, soprattutto prima che intervenisse la 'cesura' del "concilio spartiacque? E magari chiedere loro che tolgano tutte le maledizioni per i minim (che saremmo noi cristiani) presenti in quello che per loro tiene luogo del Magistero della Chiesa?

    O forse è davvero qualcosa i irrilevante che qualcuno si diverte a far apparire una cosa di rilievo?

    In fondo la chiesa ha tanti problemi che forse anche questo, pilotato a livello mediatico con una cassa di risonanza globale, ci mancava...

    O forse è meglio aspettare e vedere che seguito avrà e magari sentire qualcuno di voi che ne pensa, sperando che si astengano quelli con nick strani come un "cohen" che ho intravisto poco fa...

    RispondiElimina
  6. Non credo che il primo post sia di Michela e non vedo cosa c'entrano le cimici

    RispondiElimina
  7. ... a proposito dei NC avevo fatto una battuta forse non tanto felice ma può capitare anche a noi...

    RispondiElimina
  8. non ho scritto io i post sopra

    però perchè non ci siano dubbi potrei cominciare a firmarmi con uno slogan antineocatecumenale così si capisce che sono veramente io:
    per es. il cammino è settario

    RispondiElimina
  9. "quando il Vaticano ha di fatto assolto gli ebrei dall'accusa di aver ucciso Cristo e ha condannato l'antisemitismo."

    vorrei ricordare che gli ebrei sono stati sempre perseguitati da prima che nascesse Cristo (l'Egitto, Babilonia, dicono niente? e ce ne sono altre)
    l'antisemitismo non nasce col cristianesimo. E la shoah non è stata causata da nulla di cristiano

    RispondiElimina
  10. se Gesù ha detto "Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno" forse non autorizzava a chiamarli "deicidi", ma è vero che l'antisemitismo ha tutta una serie di cause e di concause che non c'entrano col cristianesimo

    RispondiElimina
  11. Se ci riflettiamo è perfettamente
    logico , consequenziale da un certo
    punto di vista. Inutili i commenti
    un po' meravigliati che si leggono su papanews o la presunta mancata
    comprensione degli atti di Benedetto XVI indicata con intento più che meritevole da S.E.Card. Comastri.
    Il tema della conversione è ormai
    fuori della chiesa postconciliare.
    Qualcuno dirà grazie , ovvio , altrimenti non ci sarebbero differenze tra ebrei e cristiani.
    Ma il problema non è dell'assemblea
    rabbinica. Il problema è per il
    cattolicesimo laddove si afferma la
    neo teologia.

    Come ha scritto L. Copertino per questa neo-teologia,
    l’antico Israele avrebbe conservato una sua via specifica ed esclusiva
    di salvezza, anche
    dopo l’Incarnazione e Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo.

    "Si potrebbero chiedere i buoni uffici dei neocatecumenali per dipanare la matassa e magari concludere tutto a taralluci e vino alla Domus Galileae!"

    Ma questo è proprio ciò
    che avviene già, e di cui è
    stata data spiegazione nella
    famosa intervista al Foglio di
    Gennarini.

    "L'articolo scritto da me sui Lubavitcher vuole solo dimostrare come i due principali argomenti della apologetica giudaica anticristiana ( che Gesu` non sarebbe il vero Messia perche` il Messia non poteva morire e perche` il Messia avrebbe instaurato con la sua venuta il regno messianico) sono caduti a causa dei Lubavitcher".

    RispondiElimina
  12. ci sono i fermenti che fanno lievitare e quelli che fanno inacidire.
    Il cammino nc va oltre perchè fa parte di quegli enzimi che fabbricano acido.
    In parrocchia non se ne può più a sentire le cavolate che dicono. Es. che il catechismo parrocchiale non serve perchè i bambini hanno dei genitori pagani e se non si prende i genitori è inutile fare il catechismo ai bambini. Ai bambini fanno l'inquisizione con domande-accuse sui genitori.

    Tutto il contrario di ciò che dice Gesù Cristo.

    RispondiElimina
  13. Caro Mic
    se fossi in te il titolo del thread lo
    cambierei.
    Lo so che non e' nelle tue intenzioni
    ma suona un po' dispregiativo.

    Ho espresso piu' volte qui
    specie in risposta ai deliri di Blondet
    una certa' sensibilita' verso la questione "ebraica" che abbiamo anche recentemente commemorato nel giorno della memoria.
    E checche' se ne dica qui le responsabilita' storiche della cristianita' nella creazione del pregiudizio antisemita sono evidenti.
    Questo non nella dottrina autentica ma nella sua manipolazione per fini poco "cristiani".

    Del resto se cosi' non fosse il nostro amato papa G. Paolo II non avrebbe fatto quella pubblica richiesta di perdono
    per le mancanze della Chiesa nei confronti dei "fratelli maggiori".

    La componente "ebraica" nella questione NC si limita solo al loro rapporto con la setta dei Lubavitcher e all'abuso della simbologia ebraica a scapito di quella
    tradizionale cattolica con chiari intenti di creazione di una propria settaria simbologia diversa da quella della Chiesa.

    Tutto qui.
    E' bene specificare.

    Il pregiudizio antisemita purtoppo periodicamente ritorna ad alimentare
    spirali di odio e contrapposizione
    (vedasi cronaca recente)
    Ha radici davvero difficili da estirpare

    Quindi e' meglio essere chiari in proposito e evitare fraintendimenti

    RispondiElimina
  14. "che Gesu` non sarebbe il vero Messia perche` il Messia non poteva morire e perche` il Messia avrebbe instaurato con la sua venuta il regno messianico) sono caduti a causa dei Lubavitcher"."

    Caro Montmirail, io mi ero limitato a fare una battuta... ma qui c'è da osservare che i Lubavitcher non rappresentano l'ebraismo, così come i neocatecumenali rappresentano la Chiesa solo a parole... ma con molta ostentazione

    RispondiElimina
  15. Gherardo ha scritto:

    "Caro Mic se fossi in te il titolo del thread lo cambierei.
    Lo so che non e' nelle tue intenzioni ma suona un po' dispregiativo".


    Per via di quell'"anche"? Suvvia si spera che un avverbio non
    sia ancora considerato istigazione all'odio razziale


    "Ho espresso piu' volte qui specie in risposta ai deliri di Blondet
    una certa' sensibilita' verso la questione "ebraica" che abbiamo anche
    recentemente commemorato nel giorno della memoria".



    E questo che vuol dire, che la salvezza in Cristo per un cattolico
    non è un tema che riguardi tutti gli uomini? Si può anche ignorare
    Blondet ci mancherebbe , non si può ignorare quanto scrivono
    uomini di Chiesa. Allora cominciamo
    anche qui a dire che la Dominus Iesus è sbagliata, che S.Paolo
    è stato influenzato da certi ambienti - come afferma Martini -
    per cui è diventato "antisemita".
    Magari cancelliamo pure gli atti degli apostoli per buona misura..


    "E checche' se ne dica qui le responsabilita' storiche della cristianita
    ' nella creazione del pregiudizio antisemita sono evidenti".


    Mi sembra un'accusa molto pesante.
    Antisemitismo è un concetto legato alla razza. Per un cattolico l'antisemitismo oltre ad essere una
    grossa sciocchezza è anche un grave peccato. La promessa non verrà meno
    come ricorda S.Paolo ai Romani. Anzi se per la loro caduta è derivato un bene cosà non sarà il
    loro ritorno.
    E' esistito un antigiudaismo cattolico ma la Chiesa oggi ha
    rinunciato di fatto pure alla
    teologia della sostituzione, così
    come è esistito (passato?) un
    giudaismo anticristiano.


    "La componente "ebraica" nella questione NC si limita solo al loro
    rapporto con la setta dei Lubavitcher e all'abuso della simbologia ebraica a scapito di quella tradizionale cattolica con chiari intenti di creazione di una
    propria settaria simbologia diversa da quella della Chiesa.

    Tutto qui.E' bene specificare".

    Si ma non si capisce il perchè allora. Sarebbe solo una carnevalata.Mi sembra un po' riduttivo. Si
    deve pensare che un tempio come la domus galilea la nasca così per folklore ,considerando
    l'importanza attribuita ai simboli e a i segni?

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.