domenica 17 febbraio 2008

Grazie alla Madre Chiesa, che CONFERMA la nostra Testimonianza!

Il Signore ha detto al nostro Primo Papa di "confermarci" nella Fede!

Nonostante la bufera relativista che investe la nostra Madre Chiesa da troppo tempo ormai, viene in nostro aiuto il "Soffio Vitale", l' "Ossigeno" per noi, che è il Paraclito! Qualche tempo fa inserii un articolo del Segretario del Culto Divino, che sembrava felicemente una fotocopia delle nostre riflessioni di sempre. Oggi, a conforto di tutti noi, inserisco un articolo SPLENDIDO preso dall'Agenzia Fides, che spero chiarisca UNA VOLTA PER SEMPRE la questione del "Giudizio" e del "Discernimento" che troppo spesso tanti fratelli NC hanno usato per accusarci. Leggiamo con ATTENZIONE, anche se il brano non è breve.

"VATICANO
- LE PAROLE DELLA DOTTRINA a cura di don Nicola Bux e don Salvatore Vitiello
- La ricezione del Magistero


Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Gli Atti degli Apostoli nel descrivere la bellezza straordinaria della comunità cristiana delle origini, al capitolo 2 versetto 42, affermano: “Erano assidui nell’ascoltare l’insegnamento degli apostoli e nell’unione fraterna, nella frazione del pane e nelle preghiere”. La descrizione presenta quattro elementi caratterizzanti che non possono essere stati posti nel testo senza una precisa ragione. Lo stesso ordine dei dati non è casuale: l’essere assidui nell’«ascoltare l’insegnamento degli apostoli» è la condizione dell’«unione fraterna», della autentica “Fractio panis” e della fedeltà orante.
Purtroppo, anche in tanta ermeneutica postconciliare della discontinuità, quella secondo la quale il Concilio Ecumenico Vaticano II sarebbe stato un «nuovo inizio» della Chiesa, l’idealizzazione della primitiva comunità cristiana ha spesso dimenticato questa fondamentale premessa: l’essere «assidui nell’ascoltare l’insegnamento degli Apostoli». Il Santo Padre Benedetto XVI, negli ormai storici auguri di Natale 2005 alla Curia Romana, ha definito una tale posizione come portatrice di pericolosi fraintendimenti, di fatto, perciò, erronea, sostituendovi la giusta ermeneutica della riforma, secondo il bimillenario adagio “Ecclesia semper reformanda”.
L’assiduità «nell’ascoltare l’insegnamento degli Apostoli» pone il delicato problema della ricezione del Magistero. Se da un lato è doveroso riconoscere una grande crescita dell’attenzione, anche di tanti laici cristiani e non credenti, ai pronunciamenti del Magistero, nei differenti livelli in cui esso interviene, dall’altro sarebbe realistico domandarsi qual è il suo reale grado di ricezione, fino a che punto l’«insegnamento degli Apostoli» diviene il vero criterio di giudizio con cui confrontare ogni cosa, ogni realtà personale e comunitaria, ogni giudizio autenticamente ecclesiale.
Non a caso il testo degli Atti parla di «insegnamento» al singolare, proprio per sottolineare l’unità dottrinale fondamentale della Chiesa, contro ogni forma di relativismo teologico, di democraticismo decisionista, di riduzione della verità trasmessa dalla Chiesa ad opinione tra le altre. Non è un mistero come, nel generale appiattimento della comunicazione, che è direttamente proporzionale all’aumento del numero delle informazioni, il Magistero ecclesiale sia ridotto, talvolta persino dai cattolici (e soprattutto da quelli che si dicono «adulti»), ad una delle opinioni possibili, nel lago stagnante del relativismo, senza nessun supplemento di autorevolezza e senza nessuna differenza di considerazione.
Analogo fenomeno è possibile riscontrare nella ricezione del Magistero Pontificio: l’«insegnamento degli Apostoli», ben lo sappiamo, è autorevole nella misura in cui è in piena comunione con quello dell’Apostolo Pietro e dei suoi successori. Fatte salve tutte le note distinzioni canoniche sui gradi del magistero e sul relativo assenso dovuto, rimane il fatto che, anche secondo il comune “sensus fidei” del popolo di Dio, il Magistero del Papa non è qualificabile in nessun caso come una delle opinioni nella Chiesa né è paragonabile all’insegnamento di qualunque altro Vescovo o cardinale, fosse anche anziano od autorevole. Il Magistero del Papa è l’autentica posizione della Chiesa e con essa siamo tutti chiamati a confrontarci, per essere «assidui nell’ascoltare l’insegnamento degli Apostoli».
Di fronte a questa verità, in coloro che pensano (come si dice in alcuni ambienti teologici) di poter andare «non contro ma oltre» il Magistero Pontificio, scatta un meccanismo dagli effetti devastanti per la vita e la crescita spirituale della Chiesa: la censura. Esso non investe solo gli ambienti extra-ecclesiali, ma talvolta perfino quelli intra-ecclesiali. Invece di affidarsi in maniera adulta ad un sano e franco dibattito teologico, si estrapolano alcune parti dei discorsi o si pone il «silenziatore» agli interventi Pontifici, nella speranza che il tempo e la generale distrazione possano far cadere quegli insegnamenti che non sono conformi al proprio limitato punto di vista. Sorvolando sulla responsabilità morale personale di un tale atteggiamento, viene da chiedersi quale tipo di comunione si abbia in mente, che idea di Chiesa, quale di sequela e di disciplina.Tra tutti coloro che «immaginano una Chiesa» diversa da quella attuale e reale, sarebbe così strano «immaginare» che gli interventi del Magistero pontificio divenissero il normale oggetto di studio e catechesi di tutti i cristiani, in tutte le comunità del mondo, a sostegno dell’«unione fraterna» che nasce dal comune giudizio? Sarebbe così strano desiderare che tutti gli organi di informazione ecclesiale obbedissero all’unica logica della diffusione della Buona Novella, nella radicale fedeltà al Magistero di Pietro, senza mai lasciarsi condurre da logiche politiche estranee alla vita della Chiesa ed alla verità cattolica ?
Ben sappiamo che solo l’amore conduce all’ascolto cordiale, umile ed obbediente del magistero.
Questo fatto porta con sé una duplice conseguenza: da un lato l’obbedienza al Magistero ed il lavoro indefesso per la sua piena e corretta ricezione a tutti i livelli della comunità ecclesiale, è indice inequivocabile dell’amore per il Signore, per la Chiesa e per i fratelli, oltre che per se stessi, dall’altro è assolutamente indispensabile tornare a rendere ragione (fare apo-logia) della fede, per far emergere la piena ragionevolezza anche dei pronunciamenti magisteriali e, perché no, la «convenienza umana» dell’obbedienza cordiale alla Chiesa «madre e maestra» dei cristiani e dell’umanità. (Agenzia Fides 9/11/2006; righe 61, parole 807)

91 commenti:

stephanos78 ha detto...

Non è forse anche la nostra, Apologetica?

mic ha detto...

Certo Steph, non volendo l'avevo appena scritto al nostro ultimo interlocutore nell'altra pagina...

stephanos78 ha detto...

L'ho visto :-)
Che sintonia eh?

Ma serebbe interessante sapere cosa pensano i "nostri" di questo articolo inserito, che è MAGISTERO!

Anonimo ha detto...

Avete proprio il cervello malato. Non vedo nessun riferimento al CN. Avete pure il potere di leggere fra le righe o vedete quello che non c'è? Inoltre questi due sacerdoti non penso si debbano identificare con la voce del Magistero ma sono due opinioni di come esso viene recepito (posso sbagliarmi, mi documenterò meglio). Ho impressione che vi aggrappiate sugli specchi. Quando i Sacerdoti si oppongono al cammino (ma non è questo il caso) sono bravi, quando lo favoriscono sono simoniaci. Vivete con, per e nel pregiudizio.
Raffy

stephanos78 ha detto...

Ammazza!

Preciso! Ecco la realizzazione di quello che è affermato dall'Articolo!

stephanos78 ha detto...

Raffy hai letto l'articolo?

Hai letto la mia introduzione? Ho detto che l'articolo è contro il Cammino? Me lo indichi per favore?

Anonimo ha detto...

VATICANO
- LE PAROLE DELLA DOTTRINA a cura di don Nicola Bux e don Salvatore Vitiello
- La ricezione del Magistero

Questo è Magistero con la M maiuscola? Non penso. In ogni caso mi ritrovo totalmente in quello che dice, senza problemi.
Raffy

stephanos78 ha detto...

Bene Raffy. Quindi la finirete di assillarci con la questione del Giudizio! Deo Gratias! GIUSTO?

stephanos78 ha detto...

Perfetto. Raffy ha detto che "si ritrova" perfettamente in ciò che è scritto nell'articolo. Abbiamo una altro fratello/sorella che si aggiunge alla schiera di coloro che Testimoniano che il CNC, solo uno dei problemi della Chiesa, non è non è in Comunione con essa.

stephanos78 ha detto...

Dice Raffy:

"Questo è Magistero con la M maiuscola?"

Perchè con quale "M" sarebbe? Chi lo decide cosa sia con la "M" maiuscola? Kiko? Io? Te? O la CHiesa?

mic ha detto...

"Quando i Sacerdoti si oppongono al cammino (ma non è questo il caso) sono bravi, quando lo favoriscono sono simoniaci. Vivete con, per e nel pregiudizio."

Regola n.8

rovescia ogni situazione a tuo vantaggio negando anche l'evidenza

Anonimo ha detto...

da un lato l’obbedienza al Magistero ed il lavoro indefesso per la sua piena e corretta ricezione a tutti i livelli della comunità ecclesiale, è indice inequivocabile dell’amore per il Signore, per la Chiesa e per i fratelli, oltre che per se stessi, dall’altro è assolutamente indispensabile tornare a rendere ragione (fare apo-logia) della fede, per far emergere la piena ragionevolezza anche dei pronunciamenti magisteriali e, perché no, la «convenienza umana» dell’obbedienza cordiale alla Chiesa «madre e maestra» dei cristiani e dell’umanità."
Stephanos78, quale apologia fate? Questa vostra non è apologia ma seguire i vostri pregiudizi.
Raffy

stephanos78 ha detto...

Hai letto il resto dell'Articolo?

mic ha detto...

"Perchè con quale "M" sarebbe? Chi lo decide cosa sia con la "M" maiuscola? Kiko? Io? Te? O la CHiesa?"

kiko usa un'altra M quella di Midrash... quando mai ha riconosciuto il Magistero della Chiesa?
sapessi quante volte nel richiamare alcune encicliche ai catechisti si viene presi in giro dicendomi che non riguardavano il cammino e che rano carta straccia (l'ho detto in termini educati, ma non erano gli stessi)

stephanos78 ha detto...

L'oggetto della APO-LOGIA è il Magistero! Questo stiamo seguendo. A quello rimandiamo e tutti voi preferite non VEDERE quello a cui rimandiamo!

mic ha detto...

"quale apologia fate? Questa vostra non è apologia ma seguire i vostri pregiudizi."

sei educato ma testardo, ancora non hai capito non vuoi capire e non ti sei accorto che non esprimiamo pregiudizi ma esperienze e testimonianze e riflessioni documentate?

stephanos78 ha detto...

Appunto Mic.

Io ribadisco e testimonio che in un caso particolare che mi SCONVOLSE il presbitero della mia COmunità disse APERTIS VERBIS che il MAgistero Ecclesiale NON RIGUARDAVA IL CAMMINO che ne sarebbe stato ESENTATO!

In occasione della DIvulgazione per la Chiesa Universale della Redemptionis Sacramentum!

mic ha detto...

Regola n.8

martellamento prima o poi soccomberanno

stephanos78 ha detto...

Ma i 4 punti che avevo scritto? Nessuna risposta?

mic ha detto...

sai steph? ad ogni nuovo post, anziché rispondere nel merito appiccichiamo l'etichetta con la rispettiva regola.... ;)

stephanos78 ha detto...

:-D :-D

stephanos78 ha detto...

Mic, ho un altro articolo spettacolare in "caldo".. :-)

Ogni tanto qualche piccola soddisfazione va presa. Ma purtroppo sembra sempre un palliativo, se non si risolvono i problemi...

mic ha detto...

"Il Magistero del Papa è l’autentica posizione della Chiesa e con essa siamo tutti chiamati a confrontarci, per essere «assidui nell’ascoltare l’insegnamento degli Apostoli»."

In ch cosa questo documento non vi riguarderebbe?

Raffy, mi dici quand'è che lo fate quanto detto sopra, se non vi sfiora neppure di obbedire ad una lettera indirizzata avoi direttamente?

"Di fronte a questa verità, in coloro che pensano (come si dice in alcuni ambienti teologici) di poter andare «non contro ma oltre» il Magistero Pontificio, scatta un meccanismo dagli effetti devastanti per la vita e la crescita spirituale della Chiesa: la censura."

esattamente quello che avviene nel cammino (sai quanti hanno conosciuto la lettera di Arinze soltanto da pochissimo?) e quanti non conoscono l'ecclesia de aucaristia, la dominicae cenae ecc. ecc. ecc.

"Esso non investe solo gli ambienti extra-ecclesiali, ma talvolta perfino quelli intra-ecclesiali. Invece di affidarsi in maniera adulta ad un sano e franco dibattito teologico, si estrapolano alcune parti dei discorsi o si pone il «silenziatore» agli interventi Pontifici, nella speranza che il tempo e la generale distrazione possano far cadere quegli insegnamenti che non sono conformi al proprio limitato punto di vista."

esattamente quello che fate coi quando pubblicate sui vostri siti o ci venire a citare le parti elogiative di documenti bypassando completamente quelle normative...

mic ha detto...

"Ogni tanto qualche piccola soddisfazione va presa. Ma purtroppo sembra sempre un palliativo, se non si risolvono i problemi..."

è un palliativo, anche se forse il Papa e qualcuno al suo fianco è convinto che mettendo un po' d'ordine nel guazzabuglio forse le cose possono andare a posto... ma purtroppo per curare il cancro non bastano gli anticorpi ci vuole il bisturi o una terapia davvero energica e soprattutto bisogna guardare in faccia la realtà, che non voerrei fosse esattamente quella delineata di Giuseppe nell'altra pagina

stephanos78 ha detto...

Per non parlare Mic dell'accenno alla "ideologizzazione della comuità primitiva" (!), della relativizzazione del Magistero da parte degli "adulti nella fede" (!!) e della riduzione della Verità" a OPINIONE tra le altre! Sembra una descrizione precisa!

Ma quello che mi ha colpito nel documento, come nella Dominicae Cenae è questo: "l’essere assidui nell’«ascoltare l’insegnamento degli apostoli» è la condizione dell’«unione fraterna», della autentica “Fractio panis” e della fedeltà orante."

Pensa alla gravità e alla indiscutibilità oggettiva di tali parole! Essere in Comunione DEVOTA e d'AMORE con il Magistero è CONDIZIONE NECESSARIA per Partecipare all' AUTENTICO Sacrificio Eucaristico?

Capito che roba?

mic ha detto...

Regola n.9

sparire per riapparire con un nuovo nick o con un nuovo spot, mai riprendendo il discorso ma ripartendo da zero come non fosse successo nulla

stephanos78 ha detto...

:-D

mic ha detto...

dov'è nel camino l'autentica fractio panis?

C'è solo una pletora di cose autenticamente kikiane!!!!

stephanos78 ha detto...

Eppure secondo me Mic finirà come ha detto Giuseppe... Purtroppo

lara ha detto...

Anch'io penso lo stesso... il loro forte sono i ricatti!

mic ha detto...

Avevo paura che fosse già finita così, da quello che si dice; ma non ne sono più tanto sicuro perché se davvero sapessero che è tutto risolto (e non potrebbero non saperlo) avrebbero già smesso con i loro interventi su questo blog.

A meno che non sia come all'epoca della lettera di Arinze: chi la conosceva, se non l'avesse pubblicata (per sbaglio?) Tornielli, anche all'interno del Cammino?

Non credo che il Papa, se avesse approvato gli Statuti li avrebbe lasciati com'erano, a maggior ragione dopo la disobbedienza alle direttive di Arinze, che però non sappiamo se non sia diventata obbedienza attraverso bocche menzognere...

In ogni caso il Papa qualche direttiva avrebbe pur dovuto dare... e vi pare che la vorrebbero far conoscere ai loro adepti o non li 'accontenitno' con l'approvazione lasciapassare senza entrare nei dettagli per poter continuare tutto come prima?

Ha ragione Giuseppe: il discorso dei seminari e dei sacerdoti è TREMENDAMENTE anomalo, ma è un'arma a doppio taglio avuto riguardo al loro potere...

Mala tempora per la nostra Chiesa... hai voglia a fare apologia, non sanno che farsene, ascoltano solo kiko!

lara ha detto...

Seguire il Magistero della Chiesa e "l'ascolto" del sucessore di Pietro, dovrebbe essere l'unica garanzia per la tutela della nostra fede.

A volte però, nasce qualche furbo che, con voglia di onnipotenza, e con la capacità d'ingannare tanti 'impreparati, 'sa 'vendere' (e a caro prezzo ...) la sua voce come quella di 'garanzia', e tanti comuni mortali invece d'accogliere quella 'sicura', 'vera', 'amorebole' e 'gratuita', un pò amanti della complicazione ... spendono pure per essere deviati !!!! :((

Un mondo al rovescio e un essere umano sempre più complesso, questo è quanto viene fuori!

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

sul sito korazym.org sono apparsi oggi due articoli sul cammino neocat.

o meglio nell'indice è aooarso il titolo di questi due articoli, ma se poi ci si va a cliccare sopra, risultano rimossi, con il consueto messaggio di errore.

i titoli sono i seguenti:

18/01/2008 - Cammino Neocatecumenale: pensieri e parole
18/01/2008 - Cammino neocat: e quella degli Statuti diventa una telenovela

qualcuno è per caso riuscito a fare un copia-incolla prima che fossero cancellati?

mi sa tanto di editto bulgaro (berlusconi-biagi) solamente in versione kiko-resto della chiesa.

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

anche il sito camineo.info è semi-bloccato, non va più in la della prima pagina

stephanos78 ha detto...

Padre, aspettiamo e vediamo.
Sembra un problema tecnico, come si vede dall'errore che appare in basso...

Almeno spero sia così... Altrimenti ci sarebbe poco da stare allegri per quella redazione!

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

la mia prima impressione è stata un'altra, e quando ho questo genere di intuizioni... aihmè, il più delle volte c'azzecco!!!

anche perché, se tu scorri i titoli, sono sempre articoli pro-cammino, stavolta sembrerebbe ci sia più di un punta di ironia e di presa in giro.

sarebbe bello che da più parti si stia cominciando ad aprire veramente gli occhi su questa setta e a non limitarsi più a conoscerla per quello che i neocat stessi vogliono propinare, ma a conoscerla per quello che è realmente!!!

mi permetto un suggerimento: ieri ho scritto dei post su quel tale fra egidio e sulla situazione di "svendita morale" dei preti nc, ma l'argomento è stato abilmente deviato.

mi permetto di suggerire a voi gestori del post di farne una pagina di discussione: potrebbe essere anche l'occasione per altri preti di aprire il loro cuore e gli occhi!!!

mic ha detto...

secondo me hanno solo preparato i titoli: la data è quella di domani!

stephanos78 ha detto...

Per me va bene padre.

Se per Mic va bene, studieremo una pagina apposita e la pubblicheremo a breve. Tenga conto che l'avevo pensata in relazione ai Seminari RM e ai presbiteri NC riguardo la lettera di Arinze

stephanos78 ha detto...

E' vero Mic. Ma allora a che serve mettere solo titolo e data senza il contenuto? O pubblichi tutto, che sia di oggi o domani, o nulla! MAH! Comuque domani vedremo.

mic ha detto...

E' vero camineo è bloccato! che stiano preparando sensazionali rivelazioni per domani oppure hanno dovuto abbrunare l'abominio del famoso articolo di cui abbiamo parlato?

Credo che sia inutile fare illazioni. Aspettiamo e vediamo

Terremo presente per un nuovo articolo la tua proposta Newgold, speriamo serva a qualcosa che si continui a parlare

mic ha detto...

però l'accenno alla 'telenovela' mi è piaciuto... per lo meno non c'è niente di trionfalistico!

malachites ha detto...

E questa volta anche La Razòn tace. Hanno tutti capito la figuraccia che hanno fatto fare!

stephanos78 ha detto...

Figuraccia e arroganza pressante sulla Santa Sede quando era ed è l'unica che deve e può pronunciarsi!
Ed è singolare che tutto questo non abbia indignato nessun NC, i quali invece accusano noi di "parlare al posto della Chiesa", quando diffondiamo solo il magistero!

Anonimo ha detto...

il cammino è ingestibile e lo sarà sempre.Se si taglia andiamo a ricostituire il buon lievito che in comunione con lo Spirito Santo si continua alla grande.

Il cancro è il cancro...se non si riesce a neutralizzarlo si deve estirparlo con il bisturi

maurizio

Gert ha detto...

Vi faccio osservare che la data di entrambi i titoli oscurati da Paparazym.org(come dice Pulce) è quella del 18 gennaio,non febbraio.

Che abbiano avuto una botta di sonno?

per Gert ha detto...

hai ragione, Gert, li hanno tolti!
molto sensibili ai diktat di qualcuno, a giudicare dal secondo titolo!
possibile che siano sfuggiti proprio a tutti?

Anonimo ha detto...

kirikiki'

Per l'anonimo fissato con i puntini e le abberranti abbreviazioni:
Ma ti sei bevuto il cervellino o cosa? Che c'entra la carita' e l'amore cristiano con il tuo essere somaro in grammatica?! Dove sei andato a scuola? Chi e' stato quel somaro che ti ha promosso in italiano?
Ripassati la grammatica e visto che ci sei anche il concetto della carita' ed amore cristano!

Uriel ha detto...

Se il Vaticano permettesse che la lettera del Cardinal Arinze rimanga carta straccia, sarebbe difficile per me capire come viene gestita la Liturgia e la Comunione all'interno della Chiesa.

I nc che conosco sembrano tutti molto convinti dell'approvazione a dir loro integrale della loro Liturgia, tranne che alzarsi in piedi al momento della Comunione. Quindi celebrazioni private in sale su tavoli apparecchiati.

E' mai possibile questo scempio che porterebbe in poco tempo all'assenza di culto?

Anonimo ha detto...

Carità, bontà, pazienza,...e via dicendo. Nel frattempo i nc ci fagocitano.
Che schifo!

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

io vado a controllare quella pagina di korazyn anche più volte al giorno, e fino a ieri pomeriggio non c'era nulla.

lo stesso vale per camineo. fino a ieri pomeriggio funzionava.


io credo che da più parti ci siano persone-istituti che comincino a scocciarsi di questa supponenza ecclesiale dei neocat e comincino a parlare, o per lo meno a pensare con la loro testa, ma purtroppo c'è un sistema di controllo e condizionamento fortissimi. non escluderei che tra i primi finanziatori di korazym ci stia proprio il cammino neocat.

in america, per fermare al capone, usarono una strada che non centrava nulla con la malavita, ma lo incastrarono sul fatto che una volta non aveva pagato le tasse. una volta beccato per quella cosa, si è poi aperta la strada anche per tutte le altre condanne.
secondo me verso i neocat si può addoperare la stessa strategia: e cioè cominciare a controllare a tappeto tutta la loro economia, passare al vaglio del fisco tutte le onlus, associazioni, fondazioni e simili prestanome che lavorano alle spalle di tutto e tutti e che mungono la povera gente presa in giro.

io mi chiedo come mai a nessuno non sia mai venuto in mente di controllare da dove vengono i soldi per costruire tutto quello che hanno fatto: da porto san giorgio alla domus galilae, ... dove li trovano i soldi per per costruire o acquistare e ristrutturare tutti i RM? e i soldi per mantenere famiglie di 8-10 figli all'estero, dove nessuno lavora per dedicarsi a tempo pieno alla loro evangelizzazione?

io non sono un fiscalista, ma mi pare che le associazioni o simili devono, denuciare i lasciti, le eredità e cose del genere... e se non è cambiato in questi giorni, la facciata giuridica dei neocat e Fondazione Famiglia di Nazaret, o simile!

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

riporto un particolare di un dialogo sul sito abba padre neocatecumenali on line. il dialogo è una discussione se una famiglia neocat numerosa (10 figli) debba andare o meno in tv in tutti quei programmi che trattano di economia familiare e simili.

ad un certo punto uno interviene giustificando l'invito che un catechista ha fatto di non fare più apparizioni in tv.

quello che voglio sottolineare postando la citazione è la assoluta cieca ed errata convinzione che i catechisti sono la chiesa, parlano in nome della chiesa e sono espressione dell'azione dello spirito santo.

eccola e giudicate voi:

Scusa se insisto: ma cosa pensi che siano i catechisti?...chi pensi che siano?...da dove vengono e chi ce l'ha mandati?...Se non sono Chiesa...chi sono?...O forse esiste una funzione di Catechista entro certi limiti e con certi parametri da rispettare?...Che interesse possono avere su di te o su di me o su chiunque altro?...Ma seppure dovessero dire una marea di fesserie...il fatto stesso di essere INVIATI dalla Chiesa...significa che c'e' uno Spirito Santo che li accompagna e che opera anche attraverso le fesserie che possono dire...

malakites ha detto...

Se per ora tutti stanno zitti ... allora dalla Spagna ne parla la revista (satira) 'El jueves'

http://img233.imageshack.us/img233/4306/43966104dl8.jpg

Qui ci vorrebbe il Gabbibo!

Anonimo ha detto...

per
kirikiki'

Ho appena riletto quello che ieri mi hai detto.A quanto pare il somaro sei tu, perchè forse non comprendi il significato delle parole.Certo,dire "scusami" diventava troppo,hai ragione. La carità c'entra sempre caro mio, perchè ogni cosa deve essere fatta con i modi giusti, senza prendere in giro. Io non ho grandi titoli di studio, ma so bene che non è una scusante, è solo che prediligo parlare anzichè scrivere, infatti nel mio intervento mi sono scusato con te e con tutti per via del mio errato e incomprensibile modo di scrivere.
Ma a te ha dato fastidio la mia risposta..e questa cosa, mettiti davanti alla tua coscienza, è vera. Non importa più ormai, è acqua passata, ma sappi che Dio ci chiederà conto anche di come avremo ammonito o per meglio dire aiutato i fratelli, e non solo negli argomenti di fede, vale anche per la grammatica; si è cristiani a 360gradi, non a momenti o per determinate discussioni. ok? ;)
qui di sotto riporterò il tuo commento e gradirei sapere se non sono presenti ironie e burle gratuite:
kirikiki'

Ascolta anonimo, vabbe' che sei un pigrone e non ti dai un nick, ma per amor del cielo scrivi come si deve! Stai scrivendo sul computer ed hai abbastanza spazio. NON E' UN TELEFONINO QUESTO! Sono convinto che l'italiano sia una bellissima lingua e come tale vada rispettata nella calligrafia e nei segni grammaticali. I puntini non sono una opzione e non e' che te puoi usarli a tuo piacere. Invece di spendere giornate intere a sentire le catechesi NC ripassati la grammatica italiana! Spero che nel tuo prossimo post scriverai Questo/a invece di QST, quando invece di QND, troppo invece di TRP, come invece di CM e quant'altro! Forse non ti rendi conto ma fa proprio schifo leggere tale degenerazione grammaticale! Il tuo modo di scrivere e' un vero e proprio stupro linguistico! Fatti e facci un favore: BUTTA VIA IL TELEFONINO!
Ah, ed esci dal CAMMINO NEOCATECUMENALE (cosi' non dovrai spingere piu' banchi perche' qualcun'altro li ha gia' messi al posto giusto!)

17 febbraio, 2008 01:00

Ora ti invito a riflettere se tu, da cristiano quale professi di essere, ritieni che questi siano i modi per aiutare un fratello?
o non sono un tuo fratello in Cristo?
Occhio a come rispondi, perchè se fare parte del cammino non mi rende tuo fratello ai tuoi occhi, ma bensì un nemico...allora sei nei guai, perchè Gesù ci invita ad amare i propri nemici!!!
E allora amami fratello, e se necessario correggimi, ma come avrebbe fatto Cristo ;)

mic ha detto...

"E allora amami fratello, e se necessario correggimi, ma come avrebbe fatto Cristo ;)"

come avrebbe fatto Cristo? Mettendoti di fronte alla Verità! Ma in molti non l'hanno riconosciuto...

e poi non c'è bisogno che ti correggo io, fratello, ti ha già corretto il Papa e tu invece obbedisci a Kiko!

Qualche correzione noi l'abbiamo data anche attraverso il fatto di esplicitare meglio il senso della correzione del Papa spiegandone non gli aspetti formali ma la teologia "diversa" che sta dietro i vostri comportamenti e lo abbiamo fatto sempre citando il Magistero... ma voi non ascoltate e andate avanti con insegnamenti e prassi dei vostri iniziatori e non con quelli della Chiesa e poi ci prendi in giro dicendoci "correggimi"! Ma tu NON VUOI essere corretto, ti sta bene il cammino così com'è, perché è il meglio del meglio... e allora non mi resta che etichettarti

Regola n.10

sono cristiano come te, perché mi perseguiti? (non sono consapevole e non ammetterò mai di essere kikiano e non cattolico, anche perché mi hanno insegnato il contrario e comunque mi conviene perché così mi sento nella Chiesa e dicono che ho come guida il Papa e nemmeno riesco a domandarmi, ma se ho come guida e pastore il Papa, perché devo obbedire a Kiko?)

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

su Korazymsono apparsi i due articoli

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

gli articoli svolgono, a mio parere, una analisi molto obiettiva.
si nota una decisa presa di distanza da moltissime cose.
si nota però, anche che tale testo è, come si sul dire, scritto a 4 mani, e in alcuni passaggi si tenta di mantenere le botti piene e la miglie ubriaca.

comunque il senso generale è di una decisa disasociazione dal cammino.

forse anche loro leggono molti nostri interventi su questo blog.

mic ha detto...

piccola postilla alla spiegazione della Regola n.10
quando si parla di persecuzione, Gesù dice "beati voi quando vi perseguiteranno PER CAUSA MIA"... voi che dite di essere persguitati, vi rendete conto che non siete "PERSEGUITATI" (direi meglio ripresi) a causa di Cristo ma a causa di quello che vi insegna e vi fa fare kiko?

Seby ha detto...

Ho inserito un nuovo post.

mic ha detto...

Ho letto gli articoli di Korazym.
l'impressione immediata che ne ho avuta è del solito "cerchiobottismo" con affermazioni che a, questo punto, non potevano non essere fatte.

L'unico dato di rilievo è che, forse in termini non così espiciti, per la prima volta nella storia viene tacciato di irresponsabilità l'iniziatore del cammino che, a ripetizione, aveva dato per approvati gli statuti quando non lo erano...

per il resto, commenteremo sul sito, credo o se volete anche qui

mic ha detto...

Ti ringrazio Newgold per la segnalazione :)

io non ci vedo tutta questa presa di distanza, anche se travestita da maggiore obiettività... che a questo punto nessun essere dotato di ragione non inquinata del tutto non poteva non mettere in campo!

mic ha detto...

Noto che ci tengono a dire di non avere a che fare col, Cammino, che nessuno dellaredazione ne fa parte, ma hanno partecipato (e con frutto) ad esperienze neocatecumenali, a catechesi, riti, liturgie, ritiri organizzati dal Cammino, ma nessuno di noi ne fa direttamente parte.

Il fatto che vi abbiano partecipato senza dover rilevare nulla di nulla, se non dimostra la loro appartenenza al cammino, dimostra tuttavia il loro scarso 'sensus ecclesiae'...

Inoltre mi colpisce che quando parlano delle voci critiche le definiscono "tifoserie" come se, per esempio noi, stessimo qui a "fare il tifo" per l'abolizione del cammino e non ci stessimo battendo per la eliminazione delle sue astruserie e difformità con gli insegnamenti e le prassi della nostra Chiesa

mic ha detto...

Caro Seby,
sarebbe meglio inserissi il tuo nuovo post, che è importantissimo e merita una discussione a sé, quando sarà esaurita questa, che mi sembra ancora più che aperta... altrimenti diventa difficile e dispersivo intervenire su due pagine.
Ho comunque salvato l'illuminante lettera del papa per farla inserire sul sito.
Mi prendo io la responsabilità di cancellarlo ora, ma in attesa che tu lo reinserisca appunto al più presto...
Grazie e un abbraccio

mic ha detto...

In ogni caso il fatto che siano stati pubblicati gli articoli una cosa ce la dice: NON E' VERO che c'è stata ancora alcuna approvazione degli statuti, così come ci avevano invece bombardati nei giorni scorsi!

mic ha detto...

Dice Uriel:

"E' mai possibile questo scempio che porterebbe in poco tempo all'assenza di culto?"

l'assenza di culto c'è già perché la presenza del Signore come transignificazione e la sostituzione del Sacrificio con la Cena, ha già eliminato il culto...

ti prego di leggere con attenzione, ma penso tu la conosca la Dominicae Cenae di Giovanni Paolo II

lara ha detto...

Beh, mettendo da parte alcuni punti ... come quelli appena segnalati da Mic, che hanno anche a me fatto capire un pò qua e un pò là ... noto una prima presa di responsabilit da parte di chi ha come missione quella di informare, smettendo di partire 'in volata' per il solo sentito dire...

mic ha detto...

Ecco secondo me cosa ha realmente 'mosso' korazym :

"la nuova puntata relativa all’approvazione definitiva degli Statuti del Cammino neocatecumenale... merita comunque di essere raccontata, se non altro perché ormai praticamente di dominio pubblico.

Regola n.11

se una cosa non puoi ignorarla, ammettila. Ma cerca di minimizzarla e comunque sottolinea tutti i punti eventualmente positivi

Seby ha detto...

Ok mic,
quando l'avevo inserita nessuno piu' stava intervenendo in questa discussione, per cui, vista la chiara ed esplicita lettera dell'ollora Card. Ratzinger, avevo pensato di postarla per aprire una nuova discussione.

Gert ha detto...

"ti prego di leggere con attenzione, ma penso tu la conosca la Dominicae Cenae di Giovanni Paolo II"

ho letto anche io,sembra scritta proprio conoscendo e soffrendo degli abusi liturgici e gia' dal 1980!!!

mic ha detto...

Sì Seby,
nessuno di noi pensava che Korazym avrebbe effettivamnete inserito gli articoli

mic ha detto...

Ecco perché i neocat parlano con i puntini, cosa rimproverata al nostro anonimo ch esi è piccato...
Analizzo prima la forma poi la sostanza di questo post tratto dal forum NC:

"Scusa se insisto: ma cosa pensi che siano i catechisti?...chi pensi che siano?...da dove vengono e chi ce l'ha mandati?...Se non sono Chiesa...chi sono?...O forse esiste una funzione di Catechista entro certi limiti e con certi parametri da rispettare?...Che interesse possono avere su di te o su di me o su chiunque altro?...Ma seppure dovessero dire una marea di fesserie...il fatto stesso di essere INVIATI dalla Chiesa...significa che c'e' uno Spirito Santo che li accompagna e che opera anche attraverso le fesserie che possono dire..."

i puntini dimostrano un parlare a flash, senza filo logico, esattanmente come fa il loro inziatore che non ho mai sentito sviluppare un discorso con un filo conduttore dall'inizio alla fine e questo non denota che parla sotto ispirazione dello Spirito Santo, ma semplicemente che fa una gran confusione perché spesso esprime una cosa in maniera decisa, e qualche momento dopo in maniera altrettanto decisa esprime l'esatto contrario. Ne abbiamo le prove scritte (leggetevi le citazioni sui documenti di "Un sacerdote" nelle Analisi del sito)

Inltre da notare l'AFFERMAZIONE GRAVISSIMA di dare coime dato assiomatico e incontrovertibile che i catechisti sono accompagnati dallo Spirito Santo perché mandati dalla Chiesa

1. sono mandati da Kiko, perché è lui che li ha formati (e non la chiesa) e vengono nominati in base a regole da lui fissate

2. kiko li investe dell'approvazione dei vescovi anche quando essa non c'è, con la contraddizione (ma è strumentale) di riconoscere in questo caso al vescovo un'autorità che altrove nega, negando che la Chiesa sia mai stata costituita dal Signore (e quindi anche il primato petrino) e che la sua gerarchia sia valida...

3. ma come si fa a continuare a consentirglielo????

mic ha detto...

Seby,
quando reinserisci il nuovo post, ricordati di riprendere da questa pagina l'intervento di Uriel e quelli mio e di Gert...ne abbiamo già parlato, ma conviene usare una delle loro regole... martellare, martellare, prima o poi qualcuno arriverà...
ho usato i puntini ;)

Anonimo ha detto...

La storia si ripete,sotto a chi tocca

lara ha detto...

Da Korazym
"...alcuni di noi hanno anche partecipato (e con frutto) ad esperienze neocatecumenali, a catechesi, riti, liturgie, ritiri ORGANIZZATI dal Cammino, ma nessuno di noi ne fa direttamente parte."

Appunto, ORGANIZZATI dal Cammino! Organizzati e andati avanti senza alcuna approvazione e controllo su quello che viene tramandato. Ciò che non si ha coraggio di tirar fuori con presa di coscienza (o almeno qualche accenno) è quel che racchiude la figura del catechista, sturmento del fondatore che si serve per seminare le proprie idee, e che (al giorno d'oggi) continuano a fare, ubbidendo alla stessa presa di posizione di disobbedienza del loro capo. Burattini,questi, molto, ma molto oramai inquinati!
Per tanto, tutti loro che "hanno partecipato, ecc.ecc ...' hanno (come tutti noi) presenziato, ascoltato e seguito tante delle stesse fesserie (come appunto viene definito dal neocatecumeno)da persone soltanto dominate.

Ma lo so, una cosa alla volta. Forse questo sarà riconosciiuto più in là, quando "l'evidenza sia + evidente! :)

Anonimo ha detto...

però l'accenno alla 'telenovela' mi è piaciuto... per lo meno non c'è niente di trionfalistico!

per padre Newgolfs,continua a vedere le telenovele,ti puoi candidare per recitare la parte del prete,quello è il tuo ruolo ma solo nelle telenovele.
Berlusconi sarà contento di assumerti

mic ha detto...

In una Parrocchia di Roma e anche in una Parrocchia di Empoli, Sacerdoti (pardon Presbiteri) dall'Altare hanno annunciato l'approvazione degli Statuti. Uno di loro ha aggiunto ai parrocchiani che ascoltavano: "Non vorrei che adesso ve ne andate dalla parrocchia"!
Oltre al danno anche la beffa! Fino a quando, Signore?
I Tuoi sacerdoti (ma dono davvero i Tuoi?) si prestano a fare portavoce al loro "iniziatore" che non sei Tu, per diffondere cose che lui dice prima ancora che il Papa parli.
E noi dovremmo tacere?

mic ha detto...

"per padre Newgolfs,continua a vedere le telenovele,ti puoi candidare per recitare la parte del prete,quello è il tuo ruolo ma solo nelle telenovele.
Berlusconi sarà contento di assumerti"

Regola n.12

sempre quando non hai argomenti ironizza, denigra, confondi, parla d'altro...

Anonimo ha detto...

Ieri c'era la preghiera per i movimenti. Un sacerdote nc, in chiesa ha pregato perchè la Chiesa sappia riconoscere il dono dei movimenti e non si fermi alle forme esteriori.

Mi sembra il segnale di una certa preoccupazione tra i 'piani alti' dei neocat.

Anonimo ha detto...

ha forza di scrivere sui forum hai perso il senso del sacerdotizio,
mi rifiuto credere che Newgolds sia un sacerdote

lara ha detto...

Soopratutto confondere Mic, perchè quanto postato dall'anonimo avevi detto tu e non newgold!

Ti ho inviato 2 mail.

mic ha detto...

"ha forza di scrivere sui forum hai perso il senso del sacerdozio,
mi rifiuto credere che Newgolds sia un sacerdote"

Io conosco Newgold e ti assicuro che è un sacerdote del Signore non di Kiko, forse sei tu quello che nel cammino ha perso il senso del sacerdozio :(

mic ha detto...

"Ieri c'era la preghiera per i movimenti. Un sacerdote nc, in chiesa ha pregato perchè la Chiesa sappia riconoscere il dono dei movimenti e non si fermi alle forme esteriori."

"forme esteriori" o grave tremenda deleteria SOSTANZA????

Seby ha detto...

"Ieri c'era la preghiera per i movimenti. Un sacerdote nc, in chiesa ha pregato perchè la Chiesa sappia riconoscere il dono dei movimenti e non si fermi alle forme esteriori."

"forme esteriori" o grave tremenda deleteria SOSTANZA????

A questo punto penso che sia il caso che inserisca quel nuovo post, che ne dici mic?

stephanos78 ha detto...

Sottoscrivo le osservazioni di Mic su Pipirizym ( :-D ).

Superato il fastidio per il solito cerchiobottismo degli articoli, di cui è evidente la tendenza alla minimizzazione, c'è però un indubbio merito. Almeno (!), sono state fatte pubbliche scuse! Come publliche e imprudentissime furono le "notizie" (false) diffuse!

Ma anche in queste doverossissime (e accettate) scuse, si minimizza!

Io mi continuo a chiedere come, da Giornalisti Professionisti quali dovrebbero essere, per di più Cattolici (!), quindi si presume Moralmente più "preparati" e attenti, abbiano potuto pubblicare comunque NOTIZIE SENZA FONTE! Questo, a prescindere dal Cattolicesimo o meno del Giornalista (che secondo me ne "aggrava" la poszione) è un errore macroscopico e assoluto! Errore basilare e non solo un "incidente di percorso"! Quando non si ha un riscontro ISTITUZIONALE e PUBBLICO riguardo un Fatto particolare, NON SI ACCENNA NEMMENO! O nel caso di Legittime Ipotesi, si chiarisce che TALI SONO e che ESSE SONO OPINIONI ESCLUSIVE DI CHI SCRIVE!
Tra l'altro, alla luce del Diritto, manco sarebbe stato lecito formulare ipotesi in senso positivo per il CNC, visto che si era davanti ad una mancata approvazione (ed è un fatto!) e ad un silenzio di MESI!

Insomma, se pensavano di essere "formali", volendo fare per forza Ipotesi,avrebbero dovuto fare, per logica, quella più plausibile: siamo in presenza di PROBLEMI riguardo l'approvazione statutaria del CNC! PUNTO! Questa è informazione corretta!

Che mi facciano l'articolo per dire che "non fanno parte del Cammino" e non "parteggiano", mi fa pensare ad un detto: "excusatio non petita, accusatio manidesta"!

Tra l'altro se "non parteggiano" e se sono "super partes", perchè agire in quel modo così sconsiderato e anti-giornalistico, ben sapendo che anche loro fanno parte dei Mezzi di COmunicazione e per di più di diffusione MONDIALE?

Possiamo dare per buono che "non siano" NC, ma sono stati utili agli "iniziatori" e ai responsabili, valido aiuto per la loro propaganda e diffusori di disinformazione!

Poi, prima dicono "non siamo dei loro"; ma si affrettano a dire che "hanno partecipato ai buoni frutti NC"! Cerchiobottismo, appunto! Visto che non si sa come andrà a finire (forse visto anche il SEGUITO del CN!), meglio minimizzare!
Ma poi, dopo anche i "lati oscuri" ACCENNATI nell'articolo (troppi ve ne sarebbero!), come si fa a continuare a dire "c'è del buono" da "separare"? I "lati scuri", ahinoi, sono troppi! E quelli "chiari" troppo pochi! Preservare quelli "chiari" si può solo facendo una linea netta!

Con quel tono saccente, ironico NEI NOSTRI confronti, ci tacciano di "tifoseria"! NOI???????????
Siamo più tifosi noi, che portiamo una Testimonianza documentata a lume di Magistero, O LORO CHE SI SONO FATTI PORTAVOCE DELLA PROPAGANDA (FALSA) DEI CAPI NC????

MAH!

Ma una semplice richiesta di scuse no? Per forza l'ironia contro di no?

michela ha detto...

Non riesco a trovare gli articoli a cui vi riferite

mic ha detto...

Vai Seby, continuiamo da lì

mic ha detto...

Michela, vai qui
http://www.korazym.org/news1.asp?Id=19715

lara ha detto...

Credo che in questa pag. non era ancora stato esaurito il tema dell'articolo di apertura che, tra fra Egidio, gli spagnoli e i nuovi articoli ci hanno un pò allontanato dal tema proposto. Il tutto denota comunque un continuo vegliare, affinchè vengano dati ai fratelli nc consapevolezza della confusione nella quale sono immersi.

mic ha detto...

Troppe cose sono ancora in sospeso e troppi argomenti si affollano... e noi continuiamo a gridare nel deserto!

lara ha detto...

No, Mic. Se vediamo la lettera del Santo Padre inserita nella nuova pag. allora dobbiamo dire che a quell'epoca anche Lui, con quella forza di operare per il bene della Chiesa che portava dentro, sembrava di gridare nel deserto, invece oggi incominciamo a vedere i frutti di quei semi.

Lo stesso con il nostro impegno!

Gert ha detto...

"vengano dati ai fratelli nc consapevolezza della confusione nella quale sono immersi."

sembra che ci stiano molto bene, come i "cani muti" e
le "sentinelle dormienti",del resto!

Anonimo ha detto...

Quoto da Mic

"Troppe cose sono ancora in sospeso e troppi argomenti si affollano... e noi continuiamo a gridare nel deserto!

18 febbraio, 2008 15:13"

Uomini di buona volontà che state in Vaticano vegliate e non trinceratevi dietro il silenzio! Non state alla finestra a guardarci difendere ciò che spetta al martirio di ogni battezzato.
Noi stiamo resistendo ma è necessario cheanche voi scendiate in trincea per difendere la fede e la Verità

alessandra