giovedì 7 febbraio 2008

Resistere o arrendersi?


Anche questa nuova pagina apre con il commento di un nostro lettore. Questo mi sembra una sintesi chiara ed essenziale dalla quale ripartire per proseguire la discussione, tenendo conto della saturazione della pagina precedente.

"A proposito del resistere o arrendersi all'approvazione degli statuti noecatecumenali. Sembrano esservi due differenti posizioni nella Chiesa:

- quella per la resa, di chi è cioè convinto che la Chiesa stia vivendo i suoi ultimi tempi, che se dovrà essere martirio, martirio sia, per cui la vicenda cammino è del tutto irrilevante in un contesto apocalittico.

- E quella per la resistenza, di chi ritiene che avendo entrambe le guance saturate di ceffoni, occorre reagire, fare quadrato per non darla per vinta al caravanserraglio degli avversari, dei nemici storici, dei detrattori, dei mistificatori e voltagabbana, tra cui i neocatecumenali: tutti interessati a demolire la Chiesa storica per costruirne un'altra a propria immagine e somiglianza.

Se questo è il quadro della situazione, l'approvazione eventuale degli statuti neocatecumenali non risolverà la situazione, essendo indifferente ai primi, con tutte le conseguenze per la Chiesa di un'atteggiamento spento e rassegnato di chi dovrebbe difenderne i valori, ed intollerabile ai secondi, per i quali l'approvazione, lungi dal quietare gli animi, costituirebbe motivo di acuizione degli attriti e delle polemiche, soprattutto se restassero irrisolte tutte le questioni dottrinali e comportamentali che sono all'origine dei contrasti."

A me vien fatto di osservare che le guance "piene di ceffoni" non sono tanto le nostre, quanto quelle della Verità e che chi è deputato a difendere la Retta Fede - che genera rette coscienze e retta vita - dovrebbe guardare innanzitutto ad Essa e non indulgere a trattative (!?), tatticismi, strategie, vari, che sono tutte cose umane che non sappiamo dove ci portano... Della Verità, invece sappiamo, perché ce lo ha detto il Signore che "ci farà liberi" e liberi vuol dire Suoi senza compromessi, infingimenti, sovrastrutture, inganni, capaci di discernere ciò che viene da Lui e ciò che è propinato da "cattivi Maestri" o "falsi profeti"...

155 commenti:

mic ha detto...

vediamo se in questo sono falso profeta: Camineo è di nuovo visibile e probabilmente riprenderà la consegna del silenzio, perché di fronte alle affermazioni di Camineo.info c'è ben poco da dire... doivrebbero moltiplicarsi gli specchi su cui aggrapparsi!

Per chi fosse interessato ad approfondire

Seby ha detto...

Infatti il sito c'e' nuovamente, l'articolo e' riaparso, ma hanno cambiato o meglio cammuffato il titolo!
Se non sono da scomunica loro... vuol dire che Lutero era piu' cattolico del papa...

lara ha detto...

Se questa è la situazione della Chiesa, tutta la sofferenza che ha comportato la presenza di questo cn, vuol dire che:
- Nel primo caso tutte le vittime di questo cn allargheranno la schiera dei martiri.
- E nel secondo caso, il Signore terrà conto di tale sofferenza per la salvezza di questi ribelli.

Se è così, a questo punto devo ringraziare Dio per darmi la Grazia di aver conosciuto gli ULTIMI sacerdoti che hanno lottato per la verità su questa terra.

Ed è a tutti loro nuovamente che ringrazio (specialmente nel silenzio della mia preghiera) perche mentre io dormivo e venivo sempre spinta dentro a questo cn, loro rimanevano sempre vigili e senza saperlo vegliavano l'anima mia.

Neutral_milk ha detto...

Scusa seby, non capisco...sono da scomunica per aver cambiato il titolo di un articolo?

Ad ogni modo la mia opinione riguardo quella roba già l'ho detta ieri e tu, mic, mi hai voluto zittire. Il giorno dopo ti ritrovo a fare il profeta dicendo: "scommetto che ora se ne resteranno zitti". Eh, ma grazie al cavolo! Non credi a quello che ti dico, è logico che me ne resto zitto! E camineo.info non c'entra nulla con questa mia decisione.

mic ha detto...

"è logico che me ne resto zitto! E camineo.info non c'entra nulla con questa mia decisione"

OK sarà come dici tu, ma ti avevo chiesto che ne pensavi anche sull'altra pagina e avevi parlato d'altro, quello che ne pensavi è che non c'è solo internet ;)

mic ha detto...

"Ed è a tutti loro nuovamente che ringrazio (specialmente nel silenzio della mia preghiera) perche mentre io dormivo e venivo sempre spinta dentro a questo cn, loro rimanevano sempre vigili e senza saperlo vegliavano l'anima mia."

mi fai pensare, Lara, a tutti i contemplativi nel mondo che, anziché parlare come stiamo facendo noi, dedicano l'intera loro vita alla preghiera e tanti frutti di grazia ci arriveranno certo anche da loro insieme a
tanta forza per questo nostro impegno...

Gert ha detto...

Caro Neutral Milk, per certi pruriti lattiginosi come quello che ti affligge in questi giorni c'è sempre l'antico rimedio neocatecumenale: la grattatio!

Pips ha detto...

Non sono assolutamente d'accordo con le due visioni contrapposte che non so chi ha dato e che sono state pubblicate nell'introduzione a questa discussione.
Una cosa è certa: dubitate ora, e dubiterete della Chiesa Cattolica.

lara ha detto...

"Scusa seby, non capisco...sono da scomunica per aver cambiato il titolo di un articolo?"

No, ma almeno di domandarti e risponderti il perchè, si.

observer ha detto...

Le due visioni, come dice pips, sono state manifestate da sacerdoti e da laici nel corso di discussioni occasionali aventi ad oggetto il cammino neocatecumenale, domandando cosa ne pensassero dell'approvazione del cammino NC.
In verità, su posizioni di resa, di accettazione fatalistica della situazione si sono espressi più sacerdoti, mentre su quella della resistenza più laici, sebbene vi sia stata anche propensione a resistere in qualche sacerdote e tendenza all'accettazione della situazione in qualche laico.
Nulla di sistematico, per carità: solo la raccolta di opinioni che si sono incanalate grosso modo in quei due differenti atteggiamenti.

fabio ha detto...

ma quindi, giusto per capire....gli statuti sono stti approvati?non ci capisco piu' molto...vediamo cosa succede.troppe volte si e' detto che venivano apporvati e poi nulla.non ho avuto ne' sono stato all'annunciuo di quaresima che sto fuori Roma.quindi non so che coa abbiano detto i catechisti.mi vorrei soffermare su una cosa pero':ci verra' spiegato (negli statuti se approvati come qualcuno ddice)o ci sara' detto per quale motivo ci dobbiamo alzare oppure ci diranno solo che in questo modo abbiamo rispettato quanto diceva il Papa?cioe' ci verra' detta l'importanza dell'alzarsi in piedi per prendere la comunione?...non so restiamo in attesa.un abbraccio a tutti.
vi leggo domani.
Fabio

lara ha detto...

Mic, hai saputo ben accogliere ... io ci penso molto a loro e ti assicuro che in tanti dei miei momenti sento come proprio il loro stesso desiderio. Forse perchè il parlare mio è al 50% il restante visto, vissuto e che continuo a vedere, sentire, i disegni sulle persone care ancora dentro che sono solo chiari dal di fuori ecc. tutto questo resto rimane dentro e l'arma forte e consolatrice di tutto ciò è sempre la preghiera. Forse per questo io spesso ci penso e conto con tutte le loro preghiere...

mic ha detto...

"Non sono assolutamente d'accordo con le due visioni contrapposte che non so chi ha dato e che sono state pubblicate nell'introduzione a questa discussione.
Una cosa è certa: dubitate ora, e dubiterete della Chiesa Cattolica."

le due visioni contrapposte sono date come ipotesi, come atteggiamenti presenti nella Chiesa. Ho sentito con le mie orecchie sacerdoti dire che siamo arrivati ad un punto tale in cui solo la preghiera piò salvarci... se noi appartenessimo a questa prima categoria non staremmo qui a "perder tempo" o meglio ad impiegarlo consumando le nostre tastiere per informare correttamente e diffondere le Vrità di Fede cattoliche che speriamo qualcuno recepisca e accolga...

siamo quelli che "hanno ricevuto gli schiaffoni" e stanno cercando di parlare opportune et importune non solo per lamentarci e dire ahi! ma per far sì che la smettano di schiafffeggiare non tanto noi, ma nostro Signore nella Sua Chiesa... e non perché dubitiamo di essa, ma in virtù del brano che cito nel prossimo post

mic ha detto...

Dalla Lumen Gentium

37. I laici, come tutti i fedeli, hanno il diritto di ricevere abbondantemente dai sacri pastori i beni spirituali della Chiesa, soprattutto gli aiuti della parola di Dio e dei sacramenti [117]; ad essi quindi manifestino le loro necessità e i loro desideri con quella libertà e fiducia che si addice ai figli di Dio e ai fratelli in Cristo. Secondo la scienza, competenza e prestigio di cui godono, hanno la facoltà, anzi talora anche il dovere, di far conoscere il loro parere su cose concernenti il bene della Chiesa [118]. Se occorre, lo facciano attraverso gli organi stabiliti a questo scopo dalla Chiesa, e sempre con verità, fortezza e prudenza, con rispetto e carità verso coloro che, per ragione del loro sacro ufficio, rappresentano Cristo. I laici, come tutti i fedeli, con cristiana obbedienza prontamente abbraccino ciò che i pastori, quali rappresentanti di Cristo, stabiliscono in nome del loro magistero e della loro autorità nella Chiesa, seguendo in ciò l'esempio di Cristo, il quale con la sua obbedienza fino alla morte ha aperto a tutti gli uomini la via beata della libertà dei figli di Dio. Né tralascino di raccomandare a Dio con le preghiere i loro superiori, affinché, dovendo questi vegliare sopra le nostre anime come persone che ne dovranno rendere conto, lo facciano con gioia e non gemendo (cfr. Eb 13,17).

mic ha detto...

Grazie, Observer, come vedi avevamo colto esattamente la tua osservazione... ma sono convinto che anche Pips avesse capito bene: ha solo trovato il pretesto per accusarci di dubitare della Chiesa

Neutral_milk ha detto...

lara ha detto...

"Scusa seby, non capisco...sono da scomunica per aver cambiato il titolo di un articolo?"

" No, ma almeno di domandarti e risponderti il perchè, si."


EHHH??? Ti giuro, non ho capito NULLA. Spiega meglio, please.



mic ha detto...

"OK sarà come dici tu, ma ti avevo chiesto che ne pensavi anche sull'altra pagina e avevi parlato d'altro, quello che ne pensavi è che non c'è solo internet ;)"


Mi hai chiesto cosa avessi da dire a discolpa di quello che hanno scritto quelli di camineo.info.
Ti ho risposto - e ribadisco - che quello che scrivono su un sito internet dei fratelli del cammino non mi interessa. Non sono i miei catechisti, non sono i rappresentati del cammino, a ben vedere: non sono nessuno.

Ad ogni modo, ho dato una letta generale a quello che hanno scritto e non mi ha convinto nulla. Era questo che volevi sapere? Oppure ti aspettavi una mia difesa spietata di quell'articolo in virtù di non so quale principio? Non so, dimmi tu cosa vuoi sapere.



Gert ha detto...

"Caro Neutral Milk, per certi pruriti lattiginosi come quello che ti affligge in questi giorni"

Non so di cosa parli. Certo che in questo branco siete abbastanza ridicoli...sembrate una massa di quattordicenni a storpiare i nickname con battutine di bassa lega giusto per darvi man forte a vicenda quando qualcuno mette in luce le vostra pochezza.
Oh, senza offesa.

UCID ha detto...

I piccoli! Brava gente!
Anche Martin Luter king e Gandhisono brave persone e con una mente da non lasciar indifferenti.
Ma che centra?

Allora iniziamo a mandare i cattolici a celebrare nei capannoni, alberghi....

Vuol dire che mi chiamo i vari sacerdoti amici e troverò occasioni per celebrare a casa mia .

Qualcuno mi imiterà e poi se lo possono fare i nc perchè non possiamomfarlo anche noi? E' tanto chic, non vi pare.

Anzi , penso bene a trasformare un'ala della mia casa in cappella.

Sarà certo un richiamo per gli abitanti della zona.

Quindi per venire incontro alle diverse necessità farò in modo che si possano scegliere vari orari e varie iniziative pastorali. Riscalderemo i cuori e ...Insomma su gente generosa, specialmente se religiosamente gratificata, si potrà fare affidamento. Specialmente su quelle brave famiglie con tante possibilità.

Come possiamo chiamare questo nuovo cammino di evangelizzazione? Cammino di missionario rionale?

lara ha detto...

Milk, se non hai capito, lascia lì, non è importante!...

mic ha detto...

"Ad ogni modo, ho dato una letta generale a quello che hanno scritto e non mi ha convinto nulla. Era questo che volevi sapere? Oppure ti aspettavi una mia difesa spietata di quell'articolo in virtù di non so quale principio? Non so, dimmi tu cosa vuoi sapere."

OK. Non mi aspettavo nulla che non fosse altro che quello che ne pensavi. Ora l'hai detto. mi basta.
Ci voleva tanto?

mic ha detto...

"sembrate una massa di quattordicenni a storpiare i nickname con battutine di bassa lega giusto per darvi man forte a vicenda quando qualcuno mette in luce le vostra pochezza."

qualche volta le battutine di bassa lega vengono fuori, e soprattutto non da noi... ma anche noi on siamo esenti
Tuttavia la ragione pretestuosa del "darci manforte quando qualcuno mette in luce la nostra pochezza"?!!

Suvvia! la nostra "pochezza" la conosciamo bene e non abbiamo niente da difendere se non la incommensurabile "grandezza" di Colui in cui crediamo e degli insegnamenti ricevuti nella Sua Chiesa!!!

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"OK. Non mi aspettavo nulla che non fosse altro che quello che ne pensavi. Ora l'hai detto. mi basta.
Ci voleva tanto?"

Scusami, davo per scontato che quanto detto da quel sito non fosse condivisibile. D'altronde anche catecumenium.it ne ha preso le distanze. Ad ogni modo, felice che almeno su questo ci siamo chiariti.

Anonimo ha detto...

Statuti approvati..... giusto per l'inizio delle convivenze di quaresima....., secondo me è una bufala anche stavolta....!!!!

Anonimo ha detto...

Nel frattempo il Vescovo di Modena avrebbe chiesto ai sacerdoti diocesani che seguono le comunità NC di celebrare secondo i libri liturgici......, senza aggiungere e togliere nulla......!

Peccato che questi vanno fare le convivenze sul lago di Garda, lontano dal controllo del vescovo.....!

Anonimo ha detto...

Kiko forever

Gert ha detto...

tiettelo

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Gert ha detto...

Piccoletto,va' a nanna.Non vedi come ti hanno ridotto nella tua comunità...?!

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

proprio poveretto... è sempre lo stesso che ogni volta che uno dice: "statuti approvati", lui se ne parte in quarta con tutte queste stupidagini!!!

se veramente dite di avere incontrato Gesù grazie al cammino, fate vedere anche qui frutti degni di questa scoperta, e non scoprite le vostre vergogne!!!

troppi neocat che qui si esprimono dimostrano di essere affetti dal morbo dell'orgoglione (malattia mista di orgoglio e c...) l'orgoglio di essere nel cammino e il fatto di essere c...glioni per non aprire gli occhi che entrando sempre più nella spirale di questa setta sono fuori dalla chiesa, avendo la presunzione di essere invece la vera chiesa!!!

Seby ha detto...

Neutral_milk ha detto...

Scusa seby, non capisco...sono da scomunica per aver cambiato il titolo di un articolo?


No l'articolo dice che sareste da scomunica, ma siccome la lettera del papa ( a loro avviso) non ha valore ufficiale, è tutto ok!
Mah!

Livio ha detto...

C'è un aspetto ambiguo su cui spesso insistono i neocatecumenali, sul blog, sui loro siti, nelle adunate in massa:
che il Papa sia dalla loro parte, e suffragano l'affermazione sempre propagandando immagini che mostrano i loro capi in confidenza con il Papa quand'era cardinale oppure quest'ultimo che celebra Messa insieme a loro.

Si tratta di una forzatura gigantesca per quanto equivoca, poichè fingono di ignorare che il Papa, una volta eletto al soglio pontificio, lascia alle spalle quanto ha detto, fatto o compiuto da cardinale, per assumere la funzione suprema ed unica del magistero papale.

Quand'anche per ipotesi Benedetto XVI avesse avuto comprensione per i neocatecumenali da cardinale, da Papa è gravato dalla massima responsabilità di guidare la Chiesa e proteggerla dagli assalti del male, dovunque provengano e sotto qualsiasi forma.

Ciò che Joseph Ratzinger poteva eventualmente discutere e tollerare, non può farlo Benedetto XVI, per i vincoli e gli oneri straordinari che gravano sulla sua condizione.
Una condizione talmente unica e speciale da obbligare un Papa a censurare la propria precedente forma mentis se contrastante con
il supremo ufficio rappresentato.
Voglio dire, se mai vi fosse stata un tiepido ascolto dei capi del cammino da parte del card.Ratzinger, essa verrebbe oggi censurata e rimossa da Benedetto XVI , chiamato a tutelare innanzitutto l'integrità del depositum fidei e la salvaguardia della Chiesa.

Ciò che era potuto accadere a Giovanni Paolo II, di accogliere in buona fede e qualche ingenuità il cammino, non può accadere con Benedetto XVI perchè egli è arrivato dopo, quando le aberrazioni praticate nel CNC sono ormai venute alla ribalta e tutte le contraddizioni esplose anche drammaticamente, tali da aver suscitato rimproveri e richiami sia verbali che scritti.

In questo, e per rispondere al quesito posto ad inizio pagina, nel dualismo resa-resistenza il Papa non può che incarnare, per quanto temperata da mitezza e cautela, la seconda: è la sua stessa missione ad imporglielo, ed è precisamente questa missione che gli vieta di tollerare da Papa ciò che avrebbe seppur cautamente tollerato da cardinale.

Bisogna farsi una ragione di questo, soprattutto da parte di chi appoggia e sostiene il cammino.

Ed è precisamente per questi motivi che un'eventuale approvazione degli statuti neocatecumenali da parte del Papa costituirebbe un evento inspiegabile ed incomprensibile agli occhi di tantissimi fedeli che hanno negativa esperienza del neocatecumenato, aggiungendo smarrimento alla confusione già esistente.

gherardo ha detto...

Stavo controllando la voce di Wikipedia
su padre Zoffoli.
Anche su questa i NC si sono accaniti
riempendola di falsita'.
Non hanno rispetto nemmeno delle
persone defunte pur di non rinunciare
al loro megaidolo splendente.

Che tristezza.

Neutral_milk ha detto...

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

"troppi neocat che qui si esprimono dimostrano di essere affetti dal morbo dell'orgoglione (malattia mista di orgoglio e c...) l'orgoglio di essere nel cammino e il fatto di essere c...glioni per non aprire gli occhi che entrando sempre più nella spirale di questa setta sono fuori dalla chiesa, avendo la presunzione di essere invece la vera chiesa!!!"

Pensa un po', newgold, che a me sembrate proprio voi ad essere affetti dallo stesso morbo. Spero davvero che tu non sia un sacerdote come mi era sembrato di capire perchè sarebbe davvero gravissimo che anzichè dedicarti al tuo ministero butti il tuo tempo ad insultare gente su un blog. E fammi capire...parli tanto di frutti...i vostri quali sono? I neocatecumenali, in mezzo a tante eresie, possono almeno vantare di numerose vocazioni giovani, matrimoni rinsaldati, apertura alla vita (e tutti questi sono dati indiscutibili)...in quanti da queste parti possono testimoniare miracoli del genere?

tuttifrutti ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Leo ha detto...

Bè, mi sembra davvero troppo chiamare miracoli operazioni che in nome di Cristo portano giovani e adulti in un labirinto senza uscita, se non a prezzo di incredibili sofferenze.
I miracoli autentici sono quelli che portano alla fede senza condizioni, senza forzature, senza vessazioni, senza scrutinii, senza ricatti.
Tutti questi, più che al dominio della fede, attengono a quello della turpitudine sotto mentite spoglie.

TdL ha detto...

Sono d'accordo con Leo.
La fede della Chiesa è libera, come l'insegnamento di Cristo a cui si ispira.
La fede del cammino è oscura e condizionata, come la propaganda di Kiko a cui è sottomessa.

gherardo ha detto...

?? E' libera la scelta di chi e' sottoposto
alla martellante propaganda del:

1)"la verita' e' qui"
2)"chi mette mano all'aratro e si volta indietro non e' degno..."
3)"se non vieni in comunita' e' il demonio che ti sta tentando"
4)"chi non ODIA il padre la madre....."
5)
.
.
.

Neutral_milk ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Leo ha detto...

E tu ritieni sensato invasare le persone e mandarle allo sbaraglio in terre straniere, senza una reale cognizione di coscienza ma sotto il condizionamento mentale e la spinta psicologica dei capi del Cammino, al solo fine di propagandare presso il Vaticano la messe dei frutti e delle vocazioni?
Quanti hanno pagato duramente quella scelta impulsiva, quanti sono finiti in guai grossi per sè ed i propri familiari, quanti hanno realizzato veramente una nuova esperienza di fede e non semplicemente la contorta volontà dei capi del cammino?

michela ha detto...

6) Devi obbedire al catechista perchè rappresenta la volontà di Dio per te
7) Devi andare in convivenza perchè passerà il Signore
....

michela ha detto...

e poi ci chiediamo perchè i miracoli le testimonianze nc sono tutte uguali?

lara ha detto...

Milk è quello che ti fanno credere a te ed altri su questi frutti. Dovresti approfondire e conoscere altri frutti ben diversi che nascono da ognuno di quelli che hai nominato.

lara ha detto...

Al cn la metà lo si conosce dentro, e l'altra metà lo si conosce solo quando sei fuori!

Hai soltanto una metà della conoscenza del cn!

Leo ha detto...

Quello che voglio dire è che alla vera evangelizzazione si viene preparati, con discernimento e consapevolezza, e lo si viene non da catechisti o teologi da strapazzo impegnati nel culto di sè stessi, bensì da ministri della Chiesa perfettamente edotti del proprio magistero, della potestà e della responsabilità di preparare un'azione missionaria secondo la millenaria esperienza della Chiesa.

I cosiddetti frutti buoni del cammino sono dei dilettanti mandati allo sbaraglio dal lavaggio mentale e dalla propaganda dei loro capi, questa è la tragica realtà.
E se riescono a cavarsela e salvare l'anima e la vita, non lo debbono a chi li ha mandati per il mondo, ma alla misericordia divina che ha voluto assumerli sotto il proprio manto protettivo, nonostante il condizionamento di cattivi maestri.
E' la Chiesa che salva e la fede in Cristo, non il cammino neocatecumenale.

Neutral_milk ha detto...

Mic perchè hai cancellato il mio ultimo commento?
Domanda precisa, per favore dammi una risposta valida.


lara ha detto...

"Milk è quello che ti fanno credere a te ed altri su questi frutti. Dovresti approfondire e conoscere altri frutti ben diversi che nascono da ognuno di quelli che hai nominato."

Approfondisco e conosco bene i frutti del cammino. Sono in qualche modo uno di essi, dal momento che se i miei genitori non avessero incontrato il Signore attraverso il cammino non si sarebbero certo aperti alla vita o sposati giovani come hanno fatto. Di miracoli ne ho visti tanti, davvero tanti. Non è specchio per le allodole, le persone di cui parlo le conosco bene, sono genitori, zii, fratelli. Persone reali, non scritte su un monitor.



michela ha detto...

"e poi ci chiediamo perchè i miracoli le testimonianze nc sono tutte uguali?"

Tutte uguali? Nessuna è uguale perchè ognuno ha la sua vita. Di uguale c'è una sola cosa, l'Opera di Dio che agisce nelle vite di ognuno.
Ma perchè alla mia precisa domanda continuate a non rispondere e invece vi concentrate sul gettare fango sulle esperienze dei NC?? Fateci caso...è molto curioso tutto ciò...forse è perchè da queste parti, di frutti di vera conversione non ce ne sono poi così tanti?

lara ha detto...

Sono stata io e non mic a canc. perchè rispondevi a un post scemo che non certo viene da noi.

lara ha detto...

che aa sua volta era stato subito cancellato

lara ha detto...

Milk mi dispiace dirti che non hai ne approfondito ne conosci bene quei frutti del cammino! Dovrei cacciar fuori delle cose molto molto dolorose, e voglio evitare.

lara ha detto...

Sai qual'è un vero frutto del cn? I catechisti! perchè con tutte le cavolate che dicono e fanno si capisce bene a chi seguono ... questo è il frutto che posso attribuire al cn. Sta a te identificare se sia un frutto buono o marcio.

Neutral_milk ha detto...

lara ha detto...

"Milk mi dispiace dirti che non hai ne approfondito ne conosci bene quei frutti del cammino!"

Come fai a pensare di conoscere meglio di me frutti dei quali IO sono testimone??
Cosa non si fa pur di non mollare la propria posizione eh...arroccati lì si sta comodi...."non conosci quei frutti, non conosci quei frutti..." ma che è? Un mantra?? Ripeto, forse non ti è chiaro, ma si tratta di frutti visibili che io conosco perchè stiamo parlando di persone che sono MIE PARENTI. Le persone a me più vicine al mondo. Quindi almeno questi sono frutti che non potrei conoscere meglio.

E comunque ripeto per la terza volta: continuate a lanciare fango in tutti i modi sui frutti del cammino e ancora qui di fatti, di vita vera, ancora non ne ho visti....che vorrà dire?

Neutral_milk ha detto...

Però avanti, sono curioso di vedere cosa hai da dire sulle (numerose) famiglie NC che si aprono alla vita, dando alla luce 7, 10, 12 figli...

Non sono frutti? Sono tutti plagiati dai catechisti?
Strano, però fanno esattamente quello che la Chiesa dice di fare, e ancora sto aspettando esperienze simili da queste parti...

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

per neutral milk

almeno tu fossi NATURAL milk, ma siccome sei NEUTRAL...

almeno tu fossi freddo o caldo, ma siccome sei tiepido, io ti vomito dalla mia bocca!

orgoglioso e coglione nel pretendere che solo nelcammino ci sia quello che tu hai elencato! in questo modo annulli 2000 anni di cristianesimo, annulli la storia della salvezza che opera nella chiesa e nei battezzati... annulli l'opera di Dio...

ogni volta che tu e i tuoi compari dite le solite menate... bestemmiate!!!

mic ha detto...

Neutral, sei davvero convinto che essere aperti alla vita sia avere 7 8, 10 figli o magari non significhi qualcos'altro?
Ci hai mai pensato?
Vuoi provare a pensarci?
Ti rendi conto perché si pretende questo nel cammino e invece la Chiesa parla di "paternità e maternità responsabile"?
Questo lo avevi mai sentito dire?

Ci sono una marea di testimonianze di seri problemi legati a casi drammatici di famiglie così numerose, non è tutto oro quello che luce e si vuol fare apparire all'esterno...

Hai mai sentito parlare di baby sitter volontari (si fa per dire) sconvolti da situazioni difficilmente gestibili?

lara ha detto...

Le ocnosco milk e per questo ti sto parlando! Genitori di numerosi figli che hanno fatto una brutta fine, genitori di tanti altri figli che sono così intrecciati che non possono allontanarsi dal cn, pero hanno saputo allontanare a tutti (o quasi tutti) i loro figli, ecc.ecc. e stop.

mic ha detto...

"E comunque ripeto per la terza volta: continuate a lanciare fango in tutti i modi sui frutti del cammino e ancora qui di fatti, di vita vera, ancora non ne ho visti....che vorrà dire?"

Non è un FATTO, un frutto di vita vera, questo stare a parlare con te cocciuto e convinto seguace di un imbonitore, nella speranza che qualcuno, da quello che diciamo, si renda conto in chi e in che cosa sta riponendo la sua fiducia?

Credi che sia un divertimento e dia dei guadagni portare avanti questo impegno? Che dia soddisfazione? Che serva a far vedere quanto siamo bravi a gridare senza che nessuno di ascolti?

Ma orami siamo arrivati fin qui e andiamo fino in fondo...

Del resto dei frutti di ognuna delle nostre vite, TU e qualunque catechista cosa può saperne? Cosa può giudicare? Come potete permettervi?

I frutti non sono solo quello che si ostenta all'esterno per far vedere quanto siete bravi e quanto siete speciali e quanto è speciale il cammino... i frutti sono il dono quotidiano che facciamo di noi stessi innanzitutto alle persone che abbiamo più vicine e a quelli con cui condividiamo dolori gioie scelte sogni speranze e quello che grazie solo al loro "esserci" riusciamo a scoprire e a capire e a vedere e a gustare e a soffrire e a offrire della vita!
Questi sono frutti, che nascono e vengono alimentati da un rapporto vivo col Signore nella Sua Chiesa e non c'è bisogno di sbandierarli, perché come dice Papa Benedetto: "Anche nella solitudine della prova più dura, niente e nessuno possono impedirmi di rivolgermi al Padre, 'nel segreto' del mio cuore, dove Lui solo 'vede'"

Neutral_milk ha detto...

"messaggio di newgold69

per neutral milk

almeno tu fossi NATURAL milk, ma siccome sei NEUTRAL...

almeno tu fossi freddo o caldo, ma siccome sei tiepido, io ti vomito dalla mia bocca!"

Già espresso in precedenza sulla coglionaggine da quarta elementare di chi sa appellarsi solo alla storpiatura dei nickname.
Ripeto: non hai idea quanto stia sperando che tu non sia un sacerdote, o la crisi della Chiesa sarebbe nella tua persona terribilmente evidente.


mic ha detto...

"Neutral, sei davvero convinto che essere aperti alla vita sia avere 7 8, 10 figli o magari non significhi qualcos'altro?
Ci hai mai pensato?
Vuoi provare a pensarci?
Ti rendi conto perché si pretende questo nel cammino e invece la Chiesa parla di "paternità e maternità responsabile"?
Questo lo avevi mai sentito dire?"

So BENISSIMO cosa sia la paternità responsabile. Infatti - e sia chiaro - non sto dicendo affatto che c'è bisogno di fare mille figli per dirsi cristiani e soprattutto non sto dicendo che solo nel cammino ci sia apertura alla vita. Il mio discorso è ben diverso, non fate finta di non capirlo.



"Ci sono una marea di testimonianze di seri problemi legati a casi drammatici di famiglie così numerose, non è tutto oro quello che luce e si vuol fare apparire all'esterno...

Hai mai sentito parlare di baby sitter volontari (si fa per dire) sconvolti da situazioni difficilmente gestibili?"

I problemi drammatici di cui parli sarebbero i baby sitter sconvolti??? Mi auguro di no, dai mic, c'è di peggio. So bene quanto NON sia facile vivere situazioni del genere, cosa credi. Forse non ti è chiaro che VIVO in una famiglia numerosa. Sono CIRCONDATO da famiglie numerose. Conosco le problematiche che comportano, non vivo certo sotto una campana di vetro.
Eppure nonostante tutti i problemi che comporta, queste famiglie numerose sono un dono enorme di Dio ed un segno visibile di Amore di proporzioni indicibili. Ma voi non sapete manco de che sto a parlà, questa è la vera verità. Vi fermate ai problemi che comporta avere una famiglia numerosa.

mic ha detto...

Caro newgold, capisco la ta indignazione, ma non è insultando Neutral che si dipana questa matassa ingarbugliata... te la dovresti prendere con chi vende un tesoro di latta per oro colato!
Loso che lecose che lui dice le abbiamo sentite ripetere nello stesso modo migliaia di volte, ma vediamo se riesce a rispondere non a frasi fatte e vediamo se riusciamo a non perdere lapazienza per averle sentite per la milionesima volta sapendo cosa c'è dietro

mic ha detto...

"So BENISSIMO cosa sia la paternità responsabile. Infatti - e sia chiaro - non sto dicendo affatto che c'è bisogno di fare mille figli per dirsi cristiani e soprattutto non sto dicendo che solo nel cammino ci sia apertura alla vita. Il mio discorso è ben diverso, non fate finta di non capirlo."

da come l'avevi detto non sembrava

mic ha detto...

"I problemi drammatici di cui parli sarebbero i baby sitter sconvolti??? Mi auguro di no, dai mic, c'è di peggio."

i baby sitter sconvolti sono la prima cosa che mi è venuto in mente, perché se sono sconvolti loro figurati chi è coinvolto più direttamente... e a prescindere dalle famiglie numerose, i drammi umani all'interno del cammino sono una marea!!!

mic ha detto...

e adesso Neutral ti dò la buona notte, perché, giustappunto ho un 'prossimo' più prossimo, questo non significa che non mi sei prossimo anche tu :) a cui dedicarmi

mic ha detto...

a domani, spero

Modesto ha detto...

Un'altra eresia insegnata nel cammino è stata demolita dal Santo Padre.
Ricordiamo tutti cosa viene predicato nel CNC:

"- l’Agnello di Dio non ha tolto nessun peccato del mondo, ma si è limitato a pagarli tutti in anticipo al posto nostro, cosicché noi possiamo continuare a peccare, tanto siamo già salvati."

"- In virtù della misericordia di Dio, alla fine dei tempi, tutti saranno salvi."

"- Per salvarsi, non è necessario che tutti appartengano alla Chiesa e si dispongano ad entrarvi come nell'unico ovile di Cristo."

"L'inferno non è un luogo fisico, non esiste."

Il Santo Padre, nell'incontro con il clero di stamani ha invece ribadito chiaramente che l'inferno esiste, che non è vuoto e che la salvezza non è per tutti, invitando altresì al digiuno mediatico ed al silenzio in Quaresima.

Ringraziamo il Signore per la sapienza e la lungimiranza del nostro beneamato Pastore!

Gert ha detto...

Neutral,dovresti rispondere al post di Modesto,senza svicolare.
Le frasi che ha citato le ricordo,ma potrei citarti anche le pagine in cui sono scritte nero su bianco

Gert ha detto...

potrei anche andare a pescare qualcosa di più,perchè Modesto ha citato l'essenziale,ma direi che può bastare.

Gustaf ha detto...

"So BENISSIMO cosa sia la paternità responsabile. Infatti - e sia chiaro - non sto dicendo affatto che c'è bisogno di fare mille figli per dirsi cristiani e soprattutto non sto dicendo che solo nel cammino ci sia apertura alla vita. Il mio discorso è ben diverso, non fate finta di non capirlo."

se lo sai benissimo,perchè fai finta di dimenticare che nel cammino "apertura alla vita" significa mettere al mondo tanti figli e Kiko ordina questo,e come lo vedi se SAI che paternità responsabile è un'altra cosa?
E apertura alla vita è anche qualche cosa di più e anche qualche cosa d'altro? Ma questo non si insegna perchè per salvarsi basta appartenere al cammino e fare tutto quello che ti dicono di fare

Anonimo ha detto...

E anche parlato di mantenere vivo lo spirito di comunione nelle grandi concelebrazioni durante i raduni di massa.

Figuriamoci!

Neutral_milk ha detto...

Gustaf ha detto...

"se lo sai benissimo,perchè fai finta di dimenticare che nel cammino "apertura alla vita" significa mettere al mondo tanti figli e Kiko ordina questo,e come lo vedi se SAI che paternità responsabile è un'altra cosa?"

Apertura alla vita è avere rapporti senza contraccezione, su questo non ci piove. Si può praticare l'astensione o i metodi naturali, certo, ma anch'essi devono essere svincolati da un fine "contraccettivo" nel senso stretto del termine. In sostanza, per "paternità responsabile" non si intende certo dire "io mi sento di fare 2 figli, non di più" ed agire di conseguenza.
Viene di conseguenza che, per chi vive il matrimonio in maniera cattolica, è molto difficile non mettere al mondo numerosi pargoli. E' così, è un dato di fatto. D'altronde è uno dei tanti motivi per cui nel mondo veniamo presi per i fondelli noi cattolici.

Nelle catechesi del cammino non è detto da nessuna parte "mettete al mondo tanti figli" (al di là dell'insensatezza della cosa c'è anche il fatto che nulla viene mai imposto - nonostante quello che sostenete) ma in alcuni momenti del cammino vengono fatte catechesi sul matrimonio e sull'apertura alla vita. E le coppie fanno questo: si aprono alla vita. E statisticamente è STRA-evidente che nel cammino questo avvenga più che in altre realtà cattoliche.


Modesto ha detto...

"Ricordiamo tutti cosa viene predicato nel CNC:

"- l’Agnello di Dio non ha tolto nessun peccato del mondo, ma si è limitato a pagarli tutti in anticipo al posto nostro, cosicché noi possiamo continuare a peccare, tanto siamo già salvati."

"- In virtù della misericordia di Dio, alla fine dei tempi, tutti saranno salvi."

"- Per salvarsi, non è necessario che tutti appartengano alla Chiesa e si dispongano ad entrarvi come nell'unico ovile di Cristo."

"L'inferno non è un luogo fisico, non esiste." "


A parte che questi insegnamenti forse saranno presi dai manutreti ma detti così non mi sembra proprio di averli mai ricevuti, ci sono almeno un paio di punti da chiarire:

- "per salvarsi non è necessario che tutti appartengano alla Chiesa"

L'ho sempre detto che in teologia non sono preparato, ma credo che questo sia in parte vero. Forse sbaglio, in tal caso correggetemi, ma da logico mi viene da fare la banale considerazione che un uomo nato nella più sperduta regione del mondo che non ha mai avuto modo di conoscere la Chiesa, non avrebbe motivo per cui non essere salvato. Credo che il Giudizio avvenga su altre basi ("alla sera della vita saremo giudicati sull'amore")

- "L'inferno non è un luogo fisico, non esiste"

Questo mi spiace ma è vero, l'inferno non è un luogo fisico. Questo non vuol dire che "non esiste" tout court ma che "non esiste" in una dimensione "fisica". Altrimenti indicatemi dove si trova e andiamo tutti a farci una gitarella.... (così vediamo anche se è vuoto come sostengono alcuni :D)


Ad ogni modo, non spetta nè a me nè a voi vagliare il direttorio catechetico del cammino. C'è chi è addetto a farlo, quindi dormite pure sonni tranquilli. Abbiate fede nella nostra amata Chiesa, su.


mic ha detto...

"i baby sitter sconvolti sono la prima cosa che mi è venuto in mente, perché se sono sconvolti loro figurati chi è coinvolto più direttamente..."

Se i baby sitter non sono in grado di reggere una massa di ragazzini urlanti li capisco e non li biasimo di certo. Certo sarebbero tutti molto molto molto meno sconvolti con le famiglie modello: padre+madre+bimbo+bimba+cane. L'ho detto, la famiglia numerosa presenta molti problemi in più, ma la finta famiglia modello non è proprio nei canoni di una famiglia cattolica (attenzione, non sto dicendo che le coppie con due figli non sono cattoliche! con voi tocca fare attenzione, meglio specificare...)



mic ha detto...

"e a prescindere dalle famiglie numerose, i drammi umani all'interno del cammino sono una marea!!!"

Senza dubbio ci sono anche drammi umani all'interno del Cammino. Ma no, non sono causati dal Cammino stesso, checchè ne diciate.



Bene per oggi è tutto. Domani spero di tornare a farvi visita ma mi duole comunicarvi che la mia grande presenza di questi giorni è stata dovuta solo ad una forte febbre che mi ha bloccato in casa. Ho avuto quindi molto tempo per "cazzeggiare" in vostra compagnia, come avete notato. Ora che l'influenza è terminata - mi auguro! - probabilmente avrò molto meno tempo da dedicarvi. Non mancherò di passare a farvi un saluto, ma la mia presenza non sarà così assidua come lo è stata in questi giorni. Volevo solo avvisarvi, per evitare di sparire così di punto in bianco.
Ad ogni modo, a presto.

Gert ha detto...

Non ne sentiremo molto la mancanza

Francesco ha detto...

Un rapido giro di informazioni conferma che il discorso di Kiko alle comunità di S.Francesca Cabrini a Roma, relativo alla presunta" firma" dello statuto neocatecumenale definitivo che sarebbe avvenuta il 4 febbraio scorso e dovrebbe essere resa ufficiale dalla santa sede solo dopo il rientro del cardinale Rylko.

Altre comunicazioni "ufficiali" non ci sono state, ma ,come di solito avviene tra i neocatecumenali, il passaparola ha fatto si che persino nelle comunità più periferiche questa notizia diventasse subito di pubblico dominio(ovviamente tra i neocatecumenali),creando una nuova esaltazione collettiva, pronta a sfociare in esultanza contro non si sa bene quali nemici del Neocatecumenato di Arguello.

Il fatto gravissimo è che tali notizie insinuate ad arte(non è la prima volta) vengono inevitabilmente distorte passando di bocca in bocca, tant'è che, parlando con qualcuno dei neocatecumenali della prima e dell'ultima ora, si ha l'impressione che la presunta "firma" dello statuto suoni alle loro orecchie come una rivincita contro la lettera di Arinze (che è poi il veicolo di trasmissione esplicita della volontà del Papa).
Dunque in moltissime comunità si ha la sensazione che ilPapa abbia firmato qualcosa smentendo se stesso e con tro se stesso.

Vuiva la chiarezza!

Anonimo ha detto...

continuate a scrivere che gli statuti non sono stati approvati.......poveri cretini....ci risentiamo tra un paio di giorni e vedrete come rimarrete di merda.........
firmato...
APPROVATI!!!

Francesco ha detto...

L'ultimo post dimostra chiaramente, se ce ne fosse bisogno, qual è il linguaggio di tanti neocatecumenali.

Alla faccia della carità cristina....!

Gert ha detto...

"Certo sarebbero tutti molto molto molto meno sconvolti con le famiglie modello: padre+madre+bimbo+bimba+cane"

perchè cos'ha che non va una famiglia del genere se vive nell'amore cristiano?siamo sempre alla svalutazione sistematica di tutto ciò che non fa il cammino

Gert ha detto...

"Ho avuto quindi molto tempo per "cazzeggiare" in vostra compagnia, come avete notato. Ora che l'influenza è terminata - mi auguro!"

infatti più che questo non hai fatto. Chi ci legge non potrà che giovarsene

Francesco ha detto...

Per Mic,

sul blog di cui abbiamo parlato l'indirizzo mail del padrone di casa è riportato sulla colonna di destra(contatti).

Ciao.

Anonimo ha detto...

Il fatto che kiko (per bocca dei vari catechisti) chieda di fare figli essere "aperti alla vita" è vero. Precisamente questo avviene dal 2° passaggio. Ed ha un suo perchè. Da questo momento in poi i nc devono versare la decima, certo, viene detto che si è liberi di versarla ma si sa come vanno queste cose nel cn liberi ma con minacce. Si vantano di credere alla provvidenza ma è una grande falsità perchè questa provvidenza se la creano loro con la decima, sanno che se per mandare avanti la famiglia numerosa hanno bisogno di soldi si possono rivolgere al responsabile della comunità che gestisce i soldi ed averne. E questa sarebbe provvidenza, fidarsi di Dio? Infatti grazie a questo meccanismo le famiglie numerose se ne guardano bene dall'uscire dal cn. E' inutile criticare chi vive nel mondo che non fa figli perchè, secondo loro, non credono alla provvidenza. Alla provvidenza non ci credono loro.
Un'altra cosa riguardo al denaro. Sempre nel 2° passaggio si viene invitati a mettersi nella precarietà dando tutto quello che si ha. Ma questo non è una sfida a Dio, non è detto "non tenterai il Signore Dio tuo"? Anche Gesù venne tentato ma non per questo cedette alle lusinghe del demonio per verificare la provvidenza del Padre. Indovinate dove vanno questi soldi - e qui mi collego all'approvazione - una parte ai poveri ma la maggior parte ai VESCOVI, ecco svelato l'arcano dell'amore di alcuni vescovi per il cn. Purtroppo tutto questo con l'approvazione non finirà perchè per riportare sulla retta via i nc avrebbero dovuto scrivere tutto virgola per virgola, cosa impossibile. Per esempio per farli celebrare secondo i libri liturgici non basta scrivere questo sugli statuti ma spiegare parola per parola come fare la celebrazione, altrimenti risponderanno che negli statuti non c'è scritto. Il risultato sarà questo: tutto sarà come prime e peggio di prima sentendosi autorizzati a farlo.
Scusate lo sfogo ma sono "fatti concreti" vissuti in prima persona

Modesto ha detto...

Neutral, ho capito bene?
Tu affermi, dispiaciuto, che l'inferno davvero non esiste, smentendo il Papa stesso?
Come fai a sostenerlo con tanta sfrontatezza? Solo perchè lo affermano Kiko ed i tuoi capi?

Questo è dunque il "prodotto" dell'insegnamento neocatecumenale?
Che un qualsiasi adepto si senta di negare quanto affermato dal Vicario di Cristo sulla terra?

Basterebbe già solo questo a bollarvi irrimediabilmente, da qualsiasi sponda si giudichi il fatto.

Ma cosa stanno combinando le congregazioni in Vaticano, cosa stanno combinando?
Si rendono davvero conto di che cosa stanno ufficializzando nella Chiesa: persone che si sentono di fronteggiare alla pari e smentire lo stesso Papa?

Dio mi perdoni, ma sembra che davvero alcuni prìncipi della Chiesa siano usciti di senno.
Speriamo che il Santo Padre riesca a definire ed arginare questa follìa incredibile rappresentata da una dottrina così sfrontata e sacrilega!!!

Anonimo ha detto...

Modesto: "Neutral, ho capito bene?Tu affermi, dispiaciuto, che l'inferno davvero non esiste, smentendo il Papa stesso?"

Ma neutral non ha affatto detto questo. Le sue parole sono:

"Questo mi spiace ma è vero, l'inferno non è un luogo fisico. Questo non vuol dire che "non esiste" tout court ma che "non esiste" in una dimensione "fisica"."

Risulta forse che l'inferno sia in una dimensione fisica (cioè spaziale)?

Anonimo ha detto...

com'è l'inferno non lo sappiamo, sappiamo che certamente esiste che sia fisico o non fisico non si può dire. sicuramente per farcene un'idea ricorriamo a figure fisiche come lo stesso fava Gesù. in ogni caso l'INFERNO ESISTE

fabio ha detto...

d'accordo con l'anonimo di opra.neutral ha solo detto che non e' un luogo fisico raggiungibile ora nella nostra dimensione (come puo' essere ad esempio Parigi o Londra).io credo che l'inferno esista e credo che anche milk lo sappia e lo creda.cmq ieri avevo fatto una domanda (ad uno dei primi post)ma nessuno mi ha risposto.la rimetto qua:ci verra' spiegato (negli statuti se approvati come qualcuno ddice)o ci sara' detto per quale motivo ci dobbiamo alzare oppure ci diranno solo che in questo modo abbiamo rispettato quanto diceva il Papa?cioe' ci verra' detta l'importanza dell'alzarsi in piedi per prendere la comunione?
stiamo in attesa della nota ufficiale della santa sede che ci dica che il Cammino e' stato approvato (e in che modo lo e' stato).personalmente non la vedo come unaa vittoria nei confronti del Papa come qualcuno ha detto.
a presto.
Fabio

mic ha detto...

"ci sara' detto per quale motivo ci dobbiamo alzare oppure ci diranno solo che in questo modo abbiamo rispettato quanto diceva il Papa?cioe' ci verra' detta l'importanza dell'alzarsi in piedi per prendere la comunione?"

Ciao Fabio.
Questo non possiamo saperlo. Conoscendo però la teologia che c'è dietro la celebrazione kikiana è legittimo pensare che, se adeguamento ci sarà, sarà soltanto formale e non cambia nulla dei significati che kiko dà e fa vivere ai neocat durante la celebrazione (li abbiammo documentati a iosa anche sul sito nella pagina eucaristia) e certo saprai che ci sono sacerdoti che hanno espresso dubbi sulla validità della celebrazione neoat perché, se fedeli agli insegnamenti kikiani, i sacerdoti nel celebrare non hanno la "stessa intenzione" della Chiesa... non possiamo sapere se qualcuno non l'abbia interiorizzata, ma il dubbio può essere più che legittimo per chi si è formato nei seminari RM e, come consentito, attraverso tutte le tappe formative del Cammino...

mic ha detto...

sta di fatto che esiste un FATTO inquietante: i sacerdoti (pardon presbiteri) continuano ad obbedire a Kiko anziché al Papa; il che vogliamo definirlo quanto meno "anomalo" e alimenta il dubbio che siano piùin sintonia con le intenzioni di Kiko che con quelle del Papa e, quindi, della Chiesa?

mic ha detto...

... mi tremano i polsi a pensare e scrivere certe cose, ma non posso e non devo chiudere gli occhi di fronte alla realtà, ben felice se qualcuno (dei miei Pastori, non certo dei neocat che frequentano questo blog) potrà smentirmi e smentire chi come me ha maturato questi terribili dubbi, a partire da P. Zoffoli sacerdote teologo e filosofo di levatura indiscussa...

mic ha detto...

"in ogni caso l'INFERNO ESISTE"

per come ha parlato Gesù per il Papa e per la Chiesa, sì. Ma per Kiko no, tanto più che, oltre a diffondere gli insegnamenti citati, nella domus galileae ha dipinto il giudizio universale con l'unferno vuoto!

Ma più tardi Neutral o uno come lui ci verrà a dire che non è vero e allora metterò il link all'immagine che parla da sola e non può essere smentita...

Neutral_milk ha detto...

Confermo - visto che ce n'è la necessità, ma cavolo, davvero non riuscite a leggere?? O la mania di distorcere tutto quello che viene scritto da un NC vi schiaccia così tanto?? - che CREDO all'esistenza dell'inferno. E voglio dì...è chiaro! Che razza di cristiano sarei se non lo credessi?? Ma perchè persone più lucide come l'anonimo o fabio l'hanno capito e gente come modesto invece no? Sta mania di cogliere in fallo i NC eh...


Un altro che non sa leggere poi è gert...

Gert ha detto...

"perchè cos'ha che non va una famiglia del genere se vive nell'amore cristiano?siamo sempre alla svalutazione sistematica di tutto ciò che non fa il cammino"

Non ha assolutamente nulla che non va...ma sai cosa? L'HO DETTO!

"(attenzione, non sto dicendo che le coppie con due figli non sono cattoliche! con voi tocca fare attenzione, meglio specificare...)"

Non c'è proprio peggior sordo di chi non vuol sentire eh...

Ribadisco ancora una volta, a chiare lettere, che una coppia con due figli, ma anche senza figli, può benissimo amarsi con amore cristiano ed essere immagine dell'Amore di Cristo eccetera eccetera eccetera. Il succo del mio discorso era totalmente diverso, e visto che non l'hai capito mi tocca ripeterlo. Se questa famigliola modello diventa un obiettivo, una famiglia precostruita (come? non aprendosi alla vita, semplicemente...magari astenendosi per tutta la vita della coppia o utilizzando contraccettivi, che ne so...) perchè si sa, con due figli si evitano tutti i problemi di cui ho parlato in precedenza, e si maschera questo comportamento da "paternità responsabile" (come dicevo, la frase "io sono responsabile, non faccio più di due figli" che equivale a non aver capito una mazza della paternità responsabile)
Ecco, questo comportamento è stupido e sbagliato. Un po' più chiaro ora gert? Disegnini?

Infine, giusto per chiarezza, non è vero che dal 2° passaggio in poi vengono fatte catechesi sull'apertura alla vita. Una se non sbaglio era dopo il primo passaggio (o dopo lo shemà) ed un'altra dopo la traditio.

mic ha detto...

"Risulta forse che l'inferno sia in una dimensione fisica (cioè spaziale)?"

Neutral ha risposto in maniera anodina Anonimo in vedetta, sappiamo tutti che l'inferno non è un 'luogo' fisico; ma kiko insegna che non esiste e comunque lo ha dipinto vuoto. Sai meglio di me che questo significa escludere la responsabilità individuale e la libertà dell'uomo!

mic ha detto...

"Ma perchè persone più lucide come l'anonimo o fabio l'hanno capito e gente come modesto invece no"

perché l'anonimo e Fabio sono imboniti da Kiko, Modesto, Mic e tanti altri no
Comunque se tu dici di credere all'esistenza dell'inferno la pensi diversamente da quel che insegna il tuo iniziatore e lo stesso Anonimo si è limitato a escluderne la dimensione spaziale, lasciando credere che sia questo che intendeva kiko; il che è smentito da documenti e immagini e anche oggi impegheremo kilometri di post per rispondere a voi che negate e distorcete ogni evidenza accusando noi di farlo, quando abbiamo ascoltato con le nostre orecchie e rifiutato certi insegnamenti e citiamo i documenti originali delle catechesi...

mic ha detto...

"(come dicevo, la frase "io sono responsabile, non faccio più di due figli" che equivale a non aver capito una mazza della paternità responsabile)"

CHI SEI TU oppure kiko oppure qualunque catechista che può giudicare il CUORE e la situazione di quei genitori che FANNO solo (!?) due figli??? e magari sono più aperti alla vita di me e di te messi insieme?

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"tanto più che, oltre a diffondere gli insegnamenti citati, nella domus galileae ha dipinto il giudizio universale con l'unferno vuoto!

Ma più tardi Neutral o uno come lui ci verrà a dire che non è vero e allora metterò il link all'immagine che parla da sola e non può essere smentita..."

Conosco bene quel dipinto (e, personalmente, mi è piaciuto davvero tanto). Come tutti i dipinti di kiko, però, ha una catechesi dietro. Personalmente non ricordo la parte sull'inferno vuoto, se era davvero così. E anzi sono sicuro abbia una spiegazione che tu non hai sentito.
Di quel dipinto ricordo invece l'uomo incatenato alla colonna, che personalmente trovo un'immagine splendida e che si addice perfettamente agli assidui frequentatori di questo blog "incatenati" virtualmente a questo stesso blog, al loro piccolo mondo fatto di tante sicurezze fasulle (il cammino è eretico, kiko è l'anticristo, i NC sono dei plagiati...)

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"Comunque se tu dici di credere all'esistenza dell'inferno la pensi diversamente da quel che insegna il tuo iniziatore"

Non credo di pensarla diversamente da lui, ma anche se fosse? Voglio dire, qual è il problema? Sai, a differenza di quello che voi credete, nel Cammino le persone hanno un cervello proprio e sanno usarlo.

mic ha detto...

Il problema sai qual è caro Neutral?

e lo dico con molta chiarezza e consapevolezza e ti prego di leggere e ascoltare attentamente:

questo esempio della famiglia dei due figli come pure tutti gli altri portati da Kiko per dire cose tremende sulla Chiesa e indurre al disprezzo per gli altri e far vedere quanto sono speciali e cristiani i neocatecumenali, parte da casi autentici, ma è una distorsione della realtà, perché Kiko non può basare un suo insegnamento e trarre delle conclusioni su fatti reali (ma che non esauriscono la realtà intera) fatti episodici che però lui ASSOLUTIZZA e su questa erronea assolutizzazione fonda tutto il suo discorso successivo!

E voi ce li venite a propinare pari pari, questo caso, come tutti gli altri e sono sempre gli stessi, ripetuti da tutti voi...

Sei uno studente universitario e forse un po' di logica ancora riesci ad applicarla. O no?

mic ha detto...

"Sai, a differenza di quello che voi credete, nel Cammino le persone hanno un cervello proprio e sanno usarlo."

non credo proprio se vanno dietro ad una persona che insegna cose diverse da quelle della Chiesa e quando qualcuno glielo fa notare, documentandolo non riescono neppure a riconoscerlo!

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"CHI SEI TU oppure kiko oppure qualunque catechista che può giudicare il CUORE e la situazione di quei genitori che FANNO solo (!?) due figli??? e magari sono più aperti alla vita di me e di te messi insieme?"

Io non giudico il cuore, quello spetta al Signore. Io giudico i fatti, e due persone che usano contraccettivi o praticano l'astensione totale per non avere più di due figli NON sono aperti alla vita. Questo mi sembra davvero indiscutibile, mic, non arrampichiamoci sugli specchi.
Possiamo metterci a parlare ore sulle motivazioni sacrosantissime dietro la loro decisione, motivazioni che magari umanamente li "scagionano" e li giustificano completamente. Chissà che in un futuro non mi trovi proprio io nei loro stessi panni. Ma ciò non toglie la realtà dei fatti, che quelle persone non sono aperte alla vita. D'altronde è una cosa che richiede molta, molta forza, lo sappiamo. Una forza che certo non viene da noi.

mic ha detto...

"blog "incatenati" virtualmente a questo stesso blog, al loro piccolo mondo fatto di tante sicurezze fasulle (il cammino è eretico, kiko è l'anticristo, i NC sono dei plagiati...)"

caro mio ci sono tante "catene" invisibili! Altro che questo blog che ha gli orizzonti aperti della speranza cristiana e nessuno di noi ci è "incatenato", ci passa di quando in quando per rendere il suo servizio...

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"perché Kiko non può basare un suo insegnamento e trarre delle conclusioni su fatti reali (ma che non esauriscono la realtà intera) fatti episodici che però lui ASSOLUTIZZA e su questa erronea assolutizzazione fonda tutto il suo discorso successivo!"

Questa frase non ha nè capo nè coda. Ti prego spiegati meglio perchè sono molto curioso.

mic ha detto...

"Possiamo metterci a parlare ore sulle motivazioni sacrosantissime dietro la loro decisione, motivazioni che magari umanamente li "scagionano" e li giustificano completamente. Chissà che in un futuro non mi trovi proprio io nei loro stessi panni. Ma ciò non toglie la realtà dei fatti, che quelle persone non sono aperte alla vita. D'altronde è una cosa che richiede molta, molta forza, lo sappiamo. Una forza che certo non viene da noi."

non ha assolutamente tenuto conto della mia AFFERMAZIONE sulla ASSOLUTIZZAZIONE fatta da Kiko di situazioni che porta come esempi e che non POSSONO e non DEVONO essere assolutizzate per costruirci sopra un discorso e de4lle conslusioni, perché il discorso e le conclusioni sono sballate dato che partono da una distorsione STRUMENTALE della realtà (l'unica cosa che non so è se ne è consapevole o meno)

Neutral_milk ha detto...

Cioè mic, mi sembra di capire che stai dicendo: "in realtà non è vero che nel cammino le famiglie sono aperte alla vita" (e grazie al cavolo!! mica tutte!! mica è garanzia di conversione, il cammino!) "ma ci sono solo alcuni casi di famiglie aperte alla vita che kiko usa abilmente, a scopo propagandistico"

E' così? E' questo il tuo pensiero?

Qualora fosse così, ti ripeto: certamente non tutte le famiglie sono aperte alla vita, ma il numero di famiglie numerose è indiscutibilmente molto più alto rispetto ad altrove. Se poi vuoi negare sto fatto, e pensare che sia solo pubblicità di kiko, fai pure, ma vuol dire voler restare a tutti i costi nella propria cecità (o incatenati ad una colonna, che dir si voglia...)

mic ha detto...

"Se poi vuoi negare sto fatto, e pensare che sia solo pubblicità di kiko"

discutere cpon voi c'è da rimetterci il senno... non ho detto che kiko ne fa pubblicità... ti ho spiegato cosa fa kiko nell'assolutizzare la realtà per poi costruirci sopra il suo pensiero distorto e le sue conclusioni sballate infarcite di immagini eclatanti di uso strumentale e staccato dal contesto delle scittura e da autoesaltazione di tutta la realtà sua e dei suoi...

mic ha detto...

e per ora il mio tempo di servizio è scaduto spero il Signore susciti l'intervento di altri...

mic ha detto...

riposto, perché non avevo completato:

"Questa frase non ha nè capo nè coda. Ti prego spiegati meglio perchè sono molto curioso."

questo è un comportamento kikiano che ho notato da subito: le sue catechesi partono tutte da un'analisi della realtà e sono piene di esempi concreti tratti proprio dalla realtà del nostro tempo e che sono sotto gli occhi di tutti. In genere ne prende due o tre a seconda di quello di cui sta parlando... fermiamoci a questo della famiglia-tipo (padre+madre-bimbo+bimba+cane) vi piazza davanti agli occhi questa realtà molto diffusa con ironia con irrisione come se fosse una cosa da disprezzare perché non corrisponde al SUO modello (che non è quello della Chiesa) di famiglia "aperta alla vita" e ASSOLUTIZZA il fatto che questa è una realtà negativa, anche se ci possono esserci casi in cui lascelta dei coniugi viene fatto per egoismo: ecco, è questo che assolutizza: che ogni famiglia di questo genere nasca da decisioni opportunistiche e di egoismo e che non hanno la FORZA che dà il Cammino.
A parte che la FORZA per portare avanti anche una famiglia con un solo figlio la dà lo Spirito del Signore e non il cammino: il cammino dà i sostegni materiali che tengono vincolate queste famiglie numerose in maniera scriteriata e forse anche morali visto che si vive in una realtà di rapporti più STRETTI, ma anche più coercitivi e totalizzanti...

Dove sta scritto che tutte le famiglie-tipo di questo genere nascano da una scelta egoista? Perché questo fatto deve eser ASSOLUTIZZATO?

E così è per tutti gli altri esempi che porta e quando avrò tempo li tirerò fuori per completare la mia dimostrazione

DirkPitt ha detto...

mi sembra di cristiano e cattolico ci sia ben poco in questo sito visto le simpatiche battute e gli ingnoranti aforismi.
Il cammino non è l'unica via di salvezza verso cristo nessuno l'ha mai detto!! almeno non a me che sono nel cammino da 10 anni e ora ne ho 24, anzi i miei genitori che sono catechisti ci hanno lasciato molto liberi, Dio pre ognuno ha la sua via.
Poi sinceramente non capisco come fate a criticare una cosa che non conoscete?
siete mai stati alle catechesi? non è che dicono niente di diverso dall catechismo dei bambini.
comunque a me spiace perchè alla fine mi sento parte della chiesa, e vedo che infondo questi pregiudizi fanno male a tutti fomentando un odio di classe che non dovrebbe esistere e che non esite.
Be comunque penso che la chiesa abbia lo spirito santo sufficente per discernere il bene dal male.
Io penso che il cristiano abbia una sola missione a prescindere da come si dichiara (neocatecumenale Cl ecc..) penso che debba solo fare la volontà di Dio.
Kiko per me che sono nel cammino è solo una persona ne più ne meno, con i propri peccati le proprie debolezze.
E' vero tra i neocatecumenali ci sono degli esaltati non lo posso negare ma aparte quelli non i sembra che plagiamo nessuno che rubiamo soldi a persone.
Vabbe comunque mi fa piacere discure in toni sereni di queste cose per farvi vedere che cristo scegli i più deficenti per annunciare il vangelo.
Anche S. Agostino è stato preso per matto e decine di altri santi pure S. Paolo pensa te!!!
Penso che nessun uomo si posso avvicinare all'intelligenza divina (io per primo).

Spero in una risposta o in qualche domanda

Niccolò

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"Dove sta scritto che tutte le famiglie-tipo di questo genere nascano da una scelta egoista? Perché questo fatto deve eser ASSOLUTIZZATO?"

Mic, mi lamentavo con gert perchè non leggeva i miei interventi e tu, in uno sbrodolamento di post come questo dimostri di essere ancora peggio! Ma chi l'ha mai detto che tutte le famiglie tipo nascono da una scelta egoista???? ma porco giuda l'ho scritto mille volte! ma con voi non si può proprio parlare eh!!!

Avevo scritto questo:

"Ribadisco ancora una volta, a chiare lettere, che una coppia con due figli, ma anche senza figli, può benissimo amarsi con amore cristiano ed essere immagine dell'Amore di Cristo eccetera eccetera eccetera. Il succo del mio discorso era totalmente diverso, e visto che non l'hai capito mi tocca ripeterlo. Se questa famigliola modello diventa un obiettivo, una famiglia precostruita (come? non aprendosi alla vita, semplicemente...magari astenendosi per tutta la vita della coppia o utilizzando contraccettivi, che ne so...) perchè si sa, con due figli si evitano tutti i problemi di cui ho parlato in precedenza, e si maschera questo comportamento da "paternità responsabile" (come dicevo, la frase "io sono responsabile, non faccio più di due figli" che equivale a non aver capito una mazza della paternità responsabile)
Ecco, questo comportamento è stupido e sbagliato. Un po' più chiaro ora gert? Disegnini?"

Dunque mi sembra stupido ripetere ANCORA che non c'è nessuna ASSOLUTIZZAZIONE, non si prende la famiglia con due figli+cane come fosse chissà che mostruosità, ASSOLUTAMENTE NO! La mostruosità è quando una coppia si COSTRUISCE la famiglia sulla base di questa presunta famiglia modello, quando ricorre a metodi contraccettivi per non fare più di due figli per starsene nella comodità di una vita tranquilla e senza problemi. Ecco, è questo ad essere sbagliato. Ma perchè me lo devi far ripetere fino alla nausea??

gherardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gherardo ha detto...

Per dirkpitt

solo una precisazione.
Il 99% delle persone che intervengono
qui hanno fatto esperienza del CN.
Quindi sgombriamo il campo
da questo elemento di confusione e andiamo
avanti con la discussione.

Anonimo ha detto...

infatti ancora la storia che bisogna farlo per conoscerlo? io l'ho fatto sono arriato molto ma molto avanti nelle loro tappe. Purtroppo chi entra a 14 anni nel cammino in modo ufficiale dimentica di dire che ha sempre respirato il cammino in casa quindi non vedo come possa avere del materiale oggettivo per discernere

Anonimo ha detto...

scusa la presupponenza ma l'icona della domus e'la copia fedele di una icona russa in cui l'inferno e'rappresentato dai quadri divari colori che sono alla base e ogni colore rappresenta un peccato capitale (esiste unbellissimo libro di icone della russia che spiega questo)

fabio ha detto...

ha ragione mic non bisogna assolutizzare.quello della faamiglia con padre,madre,due figli e cane e' un esempio e come tale deve essere preso.nessuno di noi puo' sapere cosa ci sia dietro ad una scelta di questo tipo.puo' essere egoismo ma puo' anche essere dell'altro e non sta a noi giudicare.c'e' da dire pero' che il discorso di milk in questo senso e' anche stato abbastanza chiaro;nel senso che, mi pare di aver letto nei suoi interventi,che anche lui la pensa in questo modo,cioe' che non si deve assolutizzare il modello sopra proposto.questo e' l'errore di base.
poi una precisazione per mic:non mi sono fatto imbonire dalle parole di kiko.come vedi se sto qua,in attesa che la Chiesa si esprima in maaniera definitiva,e' perche' mi sto facendo anche delle domande.comunque era per dire che ancora cerco di ragionare con la mia testa (e mi pare di averlo fatto notare in piu' di un'occasione anche sul cammino stesso)nella continua ricerca della verita'.
Fabio

mic ha detto...

infatti neutral avevi scritto quando "si maschera questo da maternità responsabile"... io sostengo che kiko quando fa l'esempio ASSOLUTIZZA il caso come esemplare, appunto, e lascia intendere questo, non lascia mai intendere che fuori dal cammino si danno casi di maternità e paternità responsabile... tu distingui; il che dimostrerebbe che ragioni...
Comunque chi ascolta recepisce che solo nel cammino c'è "apertura alla vita" e questa coincide col figliare come viene...
Questa te lo do' come mia impressione e convinzione e, siccome non sono il solo, insisto nell'esprimere perplessità quando tu mi vuoi dimostrare il contrario sostenendo cose che all'interno del cammino non mi sembra abbiano diritto di cittadinanza... forse qualche persona inelligente le pensa pure, ma fa sempre bene a tenersele per sé.
Fai conto che io abbia fatto un discorso come quello che ho fatto con i catechisti. Mi avrebbero già cacciato via... ma me ne sono andato da solo perché non sopportavo di dover ascoltare cose 'indigeste' per la mia coscienza e la mia intelligenza, tipo le assoltizzazioni di Kiko su cui non ti sei pronunciato e che forse non riesci neppeno a 'vedere' tale è l'autorevolezza della "fonte".
E tutto questo a prescindere dagli insegnamenti giudeo-luterano-gnostici che stridevano con la mia formazione ecclesiale

mic ha detto...

Una domanda per Neutral, che dice:

"Qualora fosse così, ti ripeto: certamente non tutte le famiglie sono aperte alla vita, ma il numero di famiglie numerose è indiscutibilmente molto più alto rispetto ad altrove"

sarebbe interessante verificare (l'avevo già chiesto in un'altra occasione, ma ovviamente nessuno ha risposto né mi aspetto che lo faccia ora: lo dico per chi avesse conservato un po' di spirito critico) quante famiglie particolarmente numerose appartengono alla "truppa" e quante ai supercatechisti? E non mi accontenterei di un caso singolo, ma di una situazione davvero generalizzata...

Anonimo ha detto...

certo ci sono catechesi sulla famiglia dallo shema in poi, ma per quanto riguarda "l'ordine" di fare figli è dal secondo in poi. Dico ordine perchè è durante il secondo scrutinio che viene chiesto se si è "aperti alla vita". Se una coppia ha uno o due figli, in particolare se la coppia è giovani, gli vengono chiesti i motivi e se secondo i catechisti questi motivi non sono validi si manda la coppia nella comunità precedente per un periodo fino a quando rifacendo il 2° scrutinio non si saranno "convertiti" ai loro parametri. Riguardo a questo potete immaginare le tragedie personali che escono fuori per giustificarsi con i catechisti di questa "mancanza", il tutto logicamente davanti a tutti compresi preti che se ne stanno in silenzio, se va bene, altrimenti inveiscono anche loro.
Ci sarà scritto negli statuti di dar conto della decima che viene versata, visto che neanche gli adepti hanno diritto di sapere quanto è stato raccolto e che fine fanno questi soldi?

mic ha detto...

"che sono nel cammino da 10 anni e ora ne ho 24, anzi i miei genitori che sono catechisti ci hanno lasciato molto liberi, Dio pre ognuno ha la sua via."

sei di seconda generazione, non conosci gli insegnamenti della Chiesa cattolica... se pensiamo che ora parte la terza...

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"Fai conto che io abbia fatto un discorso come quello che ho fatto con i catechisti. Mi avrebbero già cacciato via..."

Sbagli. I catechisti "cacciano" dalla comunità in casi MOLTO rari, e non certo per questo tipo di problemi ma per problematiche ben più gravi.



mic ha detto...

"sarebbe interessante verificare (l'avevo già chiesto in un'altra occasione, ma ovviamente nessuno ha risposto né mi aspetto che lo faccia ora: lo dico per chi avesse conservato un po' di spirito critico) quante famiglie particolarmente numerose appartengono alla "truppa" e quante ai supercatechisti?"

Per quanto mi è dato di vedere, le famiglie numerose sono sparse in egual misura tra catechisti e non-catechisti. Che poi, come dicevo tempo fa, una comunità che nasce oggi, molto probabilmente arriverà a catechizzare a sua volta tra una trentina d'anni se le dice bene. E le coppie si aprono alla vita anche nelle comunità nate da poco. Nella mia comunità non abbiamo catechisti "attivi" e c'è più di una coppia con una famiglia numerosa. Nella comunità dei miei genitori tra i catechisti c'è una donna non sposata, senza figli, eppure nella stessa comunità ci sono molte altre coppie con molti figli. Insomma, il discorso che mi sembra stavi provando a fare (-->le famiglie numerose sono in maggioranza quelle dei catechisti) mi sembra che proprio non regga.


mic ha detto...

"sei di seconda generazione, non conosci gli insegnamenti della Chiesa cattolica..."

Chi sei tu per dire cosa questo ragazzo conosca??


Anonimo ha detto...

"certo ci sono catechesi sulla famiglia dallo shema in poi, ma per quanto riguarda "l'ordine" di fare figli è dal secondo in poi. Dico ordine perchè è durante il secondo scrutinio che viene chiesto se si è "aperti alla vita"."

Quanta superficialità. Non hai ancora la più pallida idea di cosa sia il secondo passaggio. E no, non vuol dire nulla il fatto che tu l'abbia fatto e magari ripetuto migliaia di volte.

mic ha detto...

Sarei lieto se Livio, Guglielmo o altri approfondissero il discorso sulle ASSOLUTIZZAZIONI della realtà da cui kiko parte per formulare i suoi insegnamenti... avete presenti i dati che riguardano la Chiesa? Quando spara a zero sui sacerdoti e sui vescovi partendo anche da esempi che purtroppo esistono nella realtà, cose di cui ognuno ha sentito parlare, ma poi le assolutizza, come se la Chiesa fosse solo quello, per giustificare il SUO Cammino!!!

Un sacerdote ha detto...

Parole di Kiko (dalla catechesi agli ostiari):

"Nella Comunità neocatecumenale, dopo un certo tempo di Cammino , abbiamo dato i carismi.Il carisma è un dono che viene da Dio. Esiste il carisma di responsabile, che viene aiutato dai corresponsabili, dei catechisti, del cantore, del didascalo dell’ostiario e degli altri carismi che scopriremo man mano che facciamo il Cammino."

Lo dice lui stesso che il carisma è un dono che viene da Dio, e così è... ma come fa allora ad assegnarli la Comunità NC, è stata investita direttamente da Dio? E chi ha deciso che sono carìsmi quelli che lui elenca? Credo che i "doni della Spirito Santo", cioè i carìsmi siano qualcosa di diverso che incombenze, sia pure rese come servizio
Qualcuno ricorda o conosce i SETTE DONI DELLO SPIRITO SANTO del vecchio e nuovo catechismo?

Non vi sembra che come minimo si faccia un po' di confusione?

Un catechista con 28 anni di esprienza nel cammino NC non ha saputo rispondermi ad una semplice domanda su cos'è la Grazia Santificante!

mic ha detto...

"Chi sei tu per dire cosa questo ragazzo conosca??"

sono un cattolico che conosce il cammino e che sa che non vi si danno insegnamenti cattolici e si usano prassi non cattoliche e che quindi può affermare, come 2+2=4, che uno che ha ricevuto insegnamenti solo nel cammino, sia pure spacciati per cattolici, non conosce quelli cattolici veri!

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"sono un cattolico che conosce il cammino e che sa che non vi si danno insegnamenti cattolici e si usano prassi non cattoliche e che quindi può affermare, come 2+2=4, che uno che ha ricevuto insegnamenti solo nel cammino, sia pure spacciati per cattolici, non conosce quelli cattolici veri!"

Mi auguro che di professione non faccia il matematico, lo scenziato o qualunque cosa abbia attinenza con la logica, o sarebbero dolori.
Visto che proprio non ho voglia di provare a smuoverti dalle tue piccole convinzioni sul mondo (anche perchè tanto sarebbe inutile e lo sappiamo benissimo entrambi) non provo nemmeno a confutare che "nel cammino non vengono dati insegnamenti cattolici".
Ti faccio solo notare che il fatto che "questo ragazzo sia in cammino" AND il fatto che "il cammino non dà insegnamenti cattolici" NON implica che "questo ragazzo non abbia ricevuto un'istruzione cattolica". Ad esempio potrebbe averla ricevuta altrove, andando a Messa tutti i giorni, chissà.
Cosa ne sai se questo ragazzo non va pure ad ascoltarsi la messa tridentina. Oh, lo dubito fortemente anch'io, ma che c'entra. Tu pontifichi - anzi no, fai il matematico! fai 2+2=4! - con una facilità, una leggerezza, una superficialità che hanno del meraviglioso. :)

mic ha detto...

"Ti faccio solo notare che il fatto che "questo ragazzo sia in cammino" AND il fatto che "il cammino non dà insegnamenti cattolici" NON implica che "questo ragazzo non abbia ricevuto un'istruzione cattolica". Ad esempio potrebbe averla ricevuta altrove, andando a Messa tutti i giorni, chissà."

discorso accademico, assurdo, che serve solo a perdere tempo e a generare dissennatezza

stop a queste baggianate

Gert ha detto...

"Mi auguro che di professione non faccia il matematico, lo scienziato o qualunque cosa abbia attinenza con la logica, o sarebbero dolori."

infatti una mentalità 'logica' nel cammino non potrebbe resistere molto ;)

Neutral_milk ha detto...

dissennatezza la dimostrazione logica dell'inesattezza delle tue affermazioni? Come vuoi, chiudiamo qui, ma non è la prima volta che ti dimostro inconfutabilmente i tuoi errori logici spacciati per grandi verità.

mic ha detto...

Sarebbe il caso di evitare battibecchi sterili.
Maagri sarebbe bene che qualcuno commentasse il post di "Un sacerdote"

mic ha detto...

"dimostro inconfutabilmente i tuoi errori logici spacciati per grandi verità."

:))))

mic ha detto...

mi ero riproposto di non cascarci ma davvero questa faceva ridere :)

Neutral_milk ha detto...

Gert ha detto...

"infatti una mentalità 'logica' nel cammino non potrebbe resistere molto ;)"

Faccio il cammino da 10 anni (o forse è meglio dire 23) e "resisto" perfettamente illeso.
All'università mi occupo proprio di logica, è il mio campo.

Altro baco nei vostri presunti ragionamenti, a quanto pare.

mic ha detto...

"Altro baco nei vostri presunti ragionamenti, a quanto pare."

Ok. i nostri ragionamenti sono bacati.. allora che ci perdi tempo a fare con noi?

Guarda che esistono anche le logiche distorte e apparenti; il che non esclude che possano esserlo anche le nostre, peraltro frutto di esperienza, discernimento, confronto anche con sacerdoti e non ultima, preghiera...

Ma mettere in discussione qualcosa del cammino, no, eh?

Avevo invitato a smetterla con queste diatribe sterili e a rispondere al post di "Un sacerdote". Se non ti interessa non sei obbligato, ma almeno vedi di tacere

Neutral_milk ha detto...

Chiedevi di commentare mic, e io commento. E' presto detto.


Un sacerdote ha detto...

Parole di Kiko (dalla catechesi agli ostiari):

"Nella Comunità neocatecumenale, dopo un certo tempo di Cammino , abbiamo dato i carismi.Il carisma è un dono che viene da Dio. Esiste il carisma di responsabile, che viene aiutato dai corresponsabili, dei catechisti, del cantore, del didascalo dell’ostiario e degli altri carismi che scopriremo man mano che facciamo il Cammino."

Lo dice lui stesso che il carisma è un dono che viene da Dio, e così è... ma come fa allora ad assegnarli la Comunità NC, è stata investita direttamente da Dio?"




I carismi sono doni, e spesso sono visibili. Chi meglio della comunità può vedere in un fratello un particolare carisma? (di didascalo, di ostiario ecc...) Naturalmente però se il fratello non si sente questo carisma, non viene certo costretto. La comunità può sbagliare, non è infallibile.


"E chi ha deciso che sono carìsmi quelli che lui elenca?"

I carismi sono molteplici. A quanto sapevo in teologia viene fatta una grossolana definizione in una ventina di carismi principali, ma è chiaro che all'interno del cammino vengano identificati con alcune figure principali. Ad ogni modo la cosa più importante e che accomuna tutti i carismi è lo spirito di servizio che li anima.



"Credo che i "doni della Spirito Santo", cioè i carìsmi siano qualcosa di diverso che incombenze, sia pure rese come servizio
Qualcuno ricorda o conosce i SETTE DONI DELLO SPIRITO SANTO del vecchio e nuovo catechismo?

Non vi sembra che come minimo si faccia un po' di confusione?"

Questo punto è spettacolare. Ma non sembra che la confusione la stai facendo TU?! I carismi NON sono i sette doni dello spirito santo! Sono diversi, per quanto racchiudono al loro interno in una certa maniera i sette doni dello Spirito. Ma ripeto, sono cose DIVERSE.
Mischiare le due cose confusamente per gettare fumo negli occhi e far sembrare che il concetto di carisma non appartenga alla Chiesa cattolica è un colpo abbastanza basso.

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"Ma mettere in discussione qualcosa del cammino, no, eh?"

Se non lo mettessi in discussione non sarei nemmeno qui.
Ma amo il confronto dialettico, dal quale nasce il sapere.

felice ha detto...

"non è che dicono niente di diverso dall catechismo dei bambini."

eeeeeeeeeeeeeeeeeehhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Gert ha detto...

E il tuo carisma qual è, Neutral?
Quello di rompiscatole?

Neutral_milk ha detto...

Gert ha detto...

"E il tuo carisma qual è, Neutral?
Quello di rompiscatole?"

Sei adorabile gert :)

Ti dò un consiglio, buttaci in mezzo ancora una di quelle battute da scuola materna sul latte, o sul neutral o cose così :)

Dai suuu...so che ce la puoi fare!

Gert ha detto...

Felice, tu che hai frequentato sia il catechismo dei bambini che quello di Lup Mann Neocat, vuoi dire che pensi che siano diversi?

Gert ha detto...

Caro Neutral,
diciamo....che la Parmalat non è il nostro forte.Ok?

Gert ha detto...

Comunque,caro Neutral, se continui cosi,penso che presto potrò mungermi le ginocchia.

mic ha detto...

"Mischiare le due cose confusamente per gettare fumo negli occhi e far sembrare che il concetto di carisma non appartenga alla Chiesa cattolica è un colpo abbastanza basso."

questo attribuirmi comportamenti e pensieri che non mi hanno mai neppure sfiorato non è nemmeno farina del tuo sacco ma di qualcuno più abilitato di te a destabilizzare le persone...

dei carismi, prima ancora che la teologia ne parla l'apostolo Paolo, ma il loro fondamento non possono che essere i doni dello Spirito Santo che quanto meno sarebbe opportuno conoscere, anzi magari partire da lì...

mic ha detto...

"Se non lo mettessi in discussione non sarei nemmeno qui."

non ne ho ancora vista mettere in discussione una virgola neppure per sbaglio

mic ha detto...

quello che dovevo dire l'ho detto.
de hoc satis
passo e chiudo

Neutral_milk ha detto...

mic ha detto...

"non ne ho ancora vista mettere in discussione una virgola neppure per sbaglio"

Abbiamo differenti idee sul "mettere in discussione". Per quanto mi riguarda, parlare con voi di queste cose equivale a metterle in discussione. Ma mettere in discussione non vuol dire abbandonare le mie idee e abbracciare le vostre, non funziona così. Io resto delle mie idee e ne parlo con voi.


mic ha detto...

"questo attribuirmi comportamenti e pensieri che non mi hanno mai neppure sfiorato non è nemmeno farina del tuo sacco ma di qualcuno più abilitato di te a destabilizzare le persone..."


Veramente mi rivolgevo ad "un sacerdote", l'autore del post che avevo citato. Mi spiace ti sia sentito chiamato in causa.



"dei carismi, prima ancora che la teologia ne parla l'apostolo Paolo, ma il loro fondamento non possono che essere i doni dello Spirito Santo che quanto meno sarebbe opportuno conoscere, anzi magari partire da lì..."

Conosco i passi delle lettere di Paolo in cui vengono citati i carismi, e sono d'accordo con te, si parla sempre di Doni dello Spirito (che sì, è fondamentale conoscere). Ma il sacerdote stava mischiando totalmente le due cose ("i doni dello spirito santo, cioè i carismi") mentre le due cose sono diverse. Mischiandole è facile fare un discorso superficiale del tipo: "i carismi nel cammino non sono sapienza, scienza, intelletto ecc..., quindi i carismi del cammino non sono quelli della chiesa".

Che poi la radice sia quella, è ovvio, lo Spirito è quello! :)

Pipìta Del Monte ha detto...

Mio nobile amico appellato Neutral Milk (suppongo dell'illustre casato De Ovinis),

i suoi ragionamenti mi deliziano alquanto, tanto da farmi inebriare.
Ella,oltre che al su menzionato illustre casato pecorile, sembra appartenere a quella nobile schiatta di neocatecumenali lattocasearibn che riescono a trasformare in cacio tutto ciò che toccano.

Le suggerisco ordunque di mettersi al più presto la testolina tra le mani. Basterà molto poco tempo...!

Graziosi saluti

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

riporto dalla pagina di sandro magister:

Un teologo rifà da capo la fede cattolica. Ma la Chiesa dice no
È Vito Mancuso, in un libro di grande successo raccomandato dal cardinale Martini. Nel quale non c'è più peccato né redenzione, ma l'uomo si salva da sé. Dopo mesi di silenzio, il doppio altolà delle autorità vaticane. Ecco i testi integrali

di Sandro Magister

il riferimento esatto è il seguente:

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/189243

leggete e poi ditemi se no si riscontrano fin troppe chiare coincidenze con quanta insegna kiko...

altro che approvazione di statuti e direttorio!!!

Neutral_milk ha detto...

Pipìta Del Monte ha detto...

"Mio nobile amico appellato Neutral Milk (suppongo dell'illustre casato De Ovinis),

i suoi ragionamenti mi deliziano alquanto, tanto da farmi inebriare.
Ella,oltre che al su menzionato illustre casato pecorile, sembra appartenere a quella nobile schiatta di neocatecumenali lattocasearibn che riescono a trasformare in cacio tutto ciò che toccano.

Le suggerisco ordunque di mettersi al più presto la testolina tra le mani. Basterà molto poco tempo...!

Graziosi saluti"


E continua la fiera ostentazione di pochezza :)

Almeno gert ha dimostrato un certo sense of humor raccogliendo il mio invito, ma qui si va nella tristezza più totale.
Vabbè, bimbi, vi lascio giocare. Ci si sente dopo o nei prossimi giorni!

felice ha detto...

Diversi... e mica poco:

"Fratelli... il diavolo è in mezzo a noi e farà di tutto per non farci parlare..." (davanti al Santissimo)

A parte ke al catechismo nn ho mai sentito ste cavolate...

Gert ha detto...

Meglio se non ci si sente, Neutral...altrimenti rischiamo di trasformare il blog in una latteria.

Buona,lunghissima vacanza.

Fedele ha detto...

"Veramente mi rivolgevo ad "un sacerdote", l'autore del post che avevo citato. Mi spiace ti sia sentito chiamato in causa."

Ecco come confondere le carte: è vero che Mic si è sentito chiamato in causa ma nessun accenno al contenuto di Mic che era la risposta giusta... forse era meglio badare al contenuto che all'immedesimazione.
Ma così il contenuto è rimasto lettera morta e si va avanti nel mare nagnum delle diatribe inutili

Gert ha detto...

"E continua la fiera ostentazione di pochezza :)"

grazie,ma anche questa denigrazione gratuita dell'interlocutore fa parte delle vostre tattiche da quattro soldi,che non andava nemmeno raccolta,ma giusto per sottolineare che è una tattica

Gert ha detto...

"Ma il sacerdote stava mischiando totalmente le due cose ("i doni dello spirito santo, cioè i carismi") mentre le due cose sono diverse. Mischiandole è facile fare un discorso superficiale del tipo: "i carismi nel cammino non sono sapienza, scienza, intelletto ecc..., quindi i carismi del cammino non sono quelli della chiesa"."

te lo sei detto praticamente da solo

tr ha detto...

La convivenza che inizia oggi a Porto S Giorgio terrà ancora lontano dalle chiese con celebrazione cattolico di rito romano tante persone che sempre più si radicheranno nelle distorsioni kikiane.
Il cavallo di Troia espelle dal suo ventre altri invasori.
Torneranno più distaccati dalle parrocchie e dalle loro liturgie.

Che pena!
I pastori dormono o non desiderano sporcarsi le mani.

Anonimo ha detto...

messaggio di newgold69

ultimissima botta e risposta in una discussione sul sito di abba padre neocatecumenali on line:

Titolo discussione: ieri annuncio mah.....

Messaggio 1 di 2 nella discussione

Da: diecifigli (Messaggio originale)
Inviato: 08/02/2008 8.28

pace raga ,
ieri sera annuncio quaresima non una parola su statuti .
qualcuno all' annucio ha saputo qualcosa su questi benedetti statuti cosi telefono ai catechisti per informarli.(scherzo)
pace luca

Messaggio 2 di 2 nella discussione

Da: mcris1952
Inviato: 08/02/2008 12.18

Kiko ha detto che sono stati approvati,che il Papa ha accolto tutte le loro richieste, tutte le congregazioni l'hanno esaminato,ma che i dettagli li dirà all'annuncio di Pasqua,dopo la firma ufficiale e la comunicazione alla stampa. Inutile fare supposizioni,aspettiamo il prossimo annuncio per sapere della liturgia.
pax



che buffonate. prima dovevano aspettare un mese il ritorno di quel tal cardinale, ora aspettano invece pasqua...
ma io mi chiedo una cosa, anzi la chiedo a voi neocat... ma non vi siete stancati di essere presi per i fondelli? queste continue menzogne e falsità non vi fanno accendere una minima lucetta nel vostro cervello per dirvi che molto probabilmente c'è un piccolo problemino e qualche difficoltà?

per carità di Dio: svegliatevi!!!

Anonimo ha detto...

Me lo ero immaginato subito...... è l'ennesima bufala!!!!!

Prima bisogna aspettare che il cardinale ritorni dall'India, poi, beh...., ormai aspettiamo Pasqua...., comunque tranquilli che il Papa ha recepito TUTTE le nostre richieste....!!!

Ma vergognatevi!!!!!

Mi sto convincendo che non saranno mai approvati....!!!!

gherardo ha detto...

Infatti come sottolineavo ieri
la cosa era molto strana,
la storia del viaggio del cardinale in India sembra davvero una scusa. Come dicevo, l'approvazione e' un atto formale
o e' stato fatto e quindi e' stato emesso
il decreto e allora dovrebbe risultare da qualche parte oppure non e' stato fatto.

Come diceva Newsgold indipendentemente
dal fatto se l'approvazione avverra' o meno, la lezione che dovreste imparare
e' che Kiko e' totalmente inaffidabile.

Di sicuro queste promesse ripetute e poi rinviate
non denotano un grande "amore di verita'" che dovrebbe far evitare di parlare a vanvera.

mic ha detto...

Per Neutral:

"Abbiamo differenti idee sul "mettere in discussione". Per quanto mi riguarda, parlare con voi di queste cose equivale a metterle in discussione. Ma mettere in discussione non vuol dire abbandonare le mie idee e abbracciare le vostre, non funziona così. Io resto delle mie idee e ne parlo con voi."

e tu saresti quello che si occupa di logica e che ci accusa di "pochezza"?
Ti "degni" di parlare delle tue idee con noi e questo equivale a "metterle in discussione"?
Nessuno pretende che tu le cambi, ma resta assodato che non le hai mai messe in discussione.
Tra l'altro è del tutto evidente che non cerchi il confronto, ma raccogli solo quello che ti pare e lo "confezioni" ad usum cammini e non seguendo il filo logico della discussione

mic ha detto...

Fonti attendibili dicono che il S. Padre ha avocato a sé ogni decisione...
Ero incerto se divulgarlo o meno, ma i loro big certamente lo sanno, e tuttavia continuano a dare tutto come già approvato.
E' evidente che se non ci fosse qualche, chiamiamolo problemino, i cardinali avrebbero già concluso il tiro alla fune e il Papa non sarebbe stato costretto a prendere in mano direttamente la situazione

Il Signore sa...