lunedì 19 novembre 2018

"Video-Propaganda" della Convivenza di Inizio Corso 2018 e quanto poco hanno potuto salvare dell'indigesto Discorso Papale.

Incastonato, come una pietra di grande valore, tra gli elogi papali selezionati ad arte (vedere e ascoltare per credere): da Paolo VI, a Giovanni Paolo II, fino a Benedetto XVI, mentre si aspetta l'arrivo di Papa Francesco, Kiko mette dei punti fermi: il suo e di Carmen "Potente Cammino" è qualcosa di sorprendente! Sceso direttamente dal cielo, da Dio, adorno di ogni dono di grazia; predestinazione degli eletti!
Opera unica, una cosa mai vista.

Stanno lì in prima fila
- a bella posta si sono piazzati sotto i suoi occhi -
invano protesi a raccogliere gli elogi papali
che non arriveranno.
Si proclama a pieno titolo nella Chiesa, in un posto privilegiato della Chiesa, unico. Chi altri fa "Iniziazione"? Ma neanche un accenno esce dalle sue labbra alle tante correzioni che la Chiesa ha tentato di apportare inutilmente al cammino in tutti questi anni, ai richiami numerosi e accorati, rivolti al "buon cuore " di chi ascolta (se almeno fosse buono!), alle sue pressanti raccomandazioni, alle tirate d'orecchi fatte a quattr'occhi ma di cui non hanno mai fatto parola agli adepti, figuriamoci! Alcune non hanno potuto impedire che venissero alla luce; ma tanto nulla cambia lo stesso, perché grandi maestri nell'arte del "sopire, chetare" di manzoniana memoria. Nulla, dunque, mai può cambiare nel cammino ad opera della Chiesa. Solo Kiko può addirittura stravolgerlo totalmente dal progetto iniziale, mille e più volte tradito. Kiko dice: "Le cose cambiano. Oggi ho un'altra ispirazione!" Cosicché quello che era itinerario non porta più da nessuna parte (iniziazione dunque non è, ma solida struttura gerarchica) e delle "piccole comunità che vivono in umiltà, semplicità e lode, dove l'altro è Cristo", ispirate (?!) a Kiko dalla Madonna, nessuno più conserva memoria.
Esse hanno, col passare del tempo, lasciato il posto al "POTENTE CAMMINO" (Kiko stesso lo ha Ri-battezzato così negli ultimi anni). Piccola domandina: Come mai questo cambiamento di sostanza non ha suscitato alcuna sorpresa nelle fila del cammino? Mistero o Arcano anche questo!? Eppure non è cambio da poco; è un altro DNA.
Non essendo umile (Kiko io-io-io, non lo è mai stato - Carmen dixit - e non lo sono i suoi imitatori) e neanche semplice (struttura complessa di cui la piccola comunità è solo il livello più basso di "approvvigionamento" di forze nuove e di denari indispensabili per rafforzare le fila dell'esercito kikiano lanciato alla conquista) il cammino è perfetto così com'è e continuerà dritto per la sua strada, lasciandosi alle spalle morti e feriti di cui presto si cancellerà anche il ricordo (poiché non conta nulla "l'altro che è Cristo"!), sempre protesi a conseguire nuovi traguardi. Di un'ultima cosa siamo poi certi: Mai nessuno per esso renderà lode a Dio.
Questo Video - è palese - è stato confezionato ad arte.
Solita propaganda , insomma, senza alcuna onestà.

Va proprio messo in evidenza questo Video Propaganda della Convivenza di Inizio Corso anno 2018 che chiamo, dopo l'autoritratto tracciato da Kiko con la sua stessa predicazione, "prova visiva" a ulteriore conferma che Kiko è un gran mistificatore dotato di una disonestà morale e intellettuale fuori dal comune.
Egli pensa che tutto il genere umano (all'infuori di lui e dei suoi sodali che si strutturano ai vari livelli - con corrispondente gradazione delle responsabilità ovviamente - in: i 12 cefali, i 72 scalpitanti aspiranti cefali qualora i primi, uno ad uno, passino a miglior vita, gli itineranti frustrati senza stellette supplementari, i quali mai faranno carriera più di tanto e se ne dolgono invano… e, giù giù, in tutte le altre categorie che vanno dai catechisti di zona ai responsabili di comunità, anche queste ultime classificate con vari gradi di importanza) è composto da gonzi beoti, pronti a farsi prendere per i fondelli e che lui può - a suo piacimento - manipolare e imbambolare come e quando vuole. Tanto gonzi ma tanto che, forse, non aspettano altro, ormai, dalla vita; né altro desiderano. Bel capolavoro!


Trascriviamo qui sotto alcune parti del video:

Min. 1:21

Kiko:
(ndr. protagonista unico e indiscusso, ut semper!, occupa lui tutta la scena).
Siamo un dono del cielo che la Santa Vergine Maria venuta dal cielo per il Suo Figlio ci ha detto: "Fate comunità cristiane" lo stesso che a Cana la Madonna ha detto: "Non hanno vino!" oggi ha detto: "La gente è sola! Dovete vivere la vostra fede in una comunità cristiana, dove nessuno si senta solo. Questo è un bene, è un dono enorme. Tutti che siete qua, tutti avete dietro una comunità"

Min. 2:13

Kiko:
"amatevi come io vi ho amati, in questo amore tutti i secolarizzati che vi attorniano, tutta la gente che attorno a voi gira: "Quelli sono neocatecumeni o quelli sono cristiani, ecco sono cristiani" E dopo dice Cristo "Se dopo arrivate ad essere perfettamente uno il mondo crederà"
Questo amore che Dio ha per noi…Dio vorrebbe essere così uno in noi, totalmente dato a noi "Padre io in loro e tu in me perché siano perfettamente uno è il mondo creda che tu mi hai inviato!"
La forma che tiene di amare Dio gli uomini. È come ha mostrato quest'amore? Attraverso la Croce! Per questo questa Croce, la Croce, dice l'epistola agli Ebrei, è irradiazione della divinità, di Dio. È la gloria di Dio e anche un'impronta della sua sostanza. La epistola agli Ebrei dice che Cristo crocifisso è impronta, come un'impronta sulla cera che lascia un anello, un'impronta della sostanza divina. Allora questa impronta che cosa mostra? Che Dio è fatto di che cosa? Di amore a noi totale, assoluto, Dio non si riserva nulla, si dà totalmente anche se noi siamo adulteri, assassini, ladri…
Min. 4:00

Padre Mario:
(n.d.r. prototipo del perfetto prete del cammino, partorito dalla mente di Kiko e Carmen, con scheda incorporata di frasi pre-registrate che partono a comando; cambia solo di volta in volta la scena o lo sfondo).
Io penso che il più grande dono che il Signore ci ha fatto, proprio per realizzare quello che la Madonna ha ispirato, vivere la fede in piccole comunità, è stato l'iniziazione Cristiana che purtroppo manca oggi in tante... [n.d.r. pausa, il disco si è inceppato, o doveva cercare la parola] …parti. Questo di avere l'iniziazione Cristiana che è basata sul Concilio Vaticano II:
La celebrazione della Parola che ci illumina poco a poco e per la potenza dello Spirito Santo va cambiando la nostra vita, gradualmente, progressivamente, senza esigenze.
L'eucarestia, celebrata come comunità, partecipata dai fratelli che è una gioia per tutti noi.
Sacramento della Riconciliazione che sempre ci rinnova.
Sono doni immensi, Carmen diceva venuti dal Concilio e il Signore ci affida la missione di trasmettere questi doni a questa generazione, a chi non sa più cosa fare, dove mettere le mani.
Il Concilio ha dato una risposta: Parola - Liturgia - Comunità…
(il Concilio? e dove? "Parola-Liturgia-Comunità" è uno slogan neocatecumenale, non del Concilio)

Min. 5:21

Kiko:
Il Cammino neocatecumenale è una grazia, è un carisma come ha detto il Papa Benedetto XVI, come prima aveva detto il Papa Giovanni Paolo II quando ha riconosciuto questo cammino come un itinerario di formazione cattolica valido per i tempi di oggi, ossia che riconosce che nel cammino c'è una sintesi di fede e cultura, perché sappiamo predicare oggi all'uomo di oggi, moderno, senza archeologismi…

Min: 5:41

Ascension:
(n.d.r. nel ruolo della perfetta neocatecumena ossequiosa).
Con il cammino, attraverso il cammino, io come penso a tutti voi, lo Spirito Santo ci ha aperto, ci ha illuminato gli occhi del cuore per vedere le meraviglie di Dio nella nostra vita, nella nostra storia. Per questo oggi siamo grati, anche perché arriva il Papa Francesco, perché Kiko e Carmen e Mario ci hanno portato ad amare la Chiesa e anche al Papa Francesco…alla sua fedeltà ci ha portato ad amare alla Chiesa veramente. Siamo qui contenti, felici che arriva con noi a confermare nella fede il Papa Francesco…
Min: 6:30

Kiko:
L'amore umano arriva fino alla morte. Quando una coppia sta assieme e la moglie per i suoi difetti o il marito e l'altro si sente ucciso…perché nessuno ha vinto la morte e allora si separano si divorziano perché devono scappare dalla morte. Nessuno ha vinto la morte. Ma Cristo ha vinto la morte per noi e ci dona a partecipare della sua vittoria sulla morte. Vi abbiamo detto: Coraggio, non avere paura, Dio va a trasformare questa croce, questa sofferenza, in gloria. Credilo! Guarda Cristo, poveraccio, che ha accettato l'ingiustizia più totale su di lui e Dio, il Padre, ha tratto di là la nostra salvezza. Ha reso la croce di Cristo che era l'ignominia più alta e più grande e l'ha resa gloriosa.

Min: 7:26

Kiko:
Molto bene il Santo Padre sta in mezzo alla gente, bravo!

Min: 8:18

Kiko:
…arriva il Santo Padre. Diamo un applauso al Papa! Viva il Papa! Viva il Papa!
[ndr. Il Papa sale sul palco, baciamano ipocrita, carrellata di Cardinali gioiosi e popolo festante con bandiere e striscioni…!]

Min: 9:20

Kiko:
60.000 fratelli dell'Italia, molto bene!
Min. 9:34

Finalmente consentono al Santo Padre, Papa Francesco, di parlare:
[ndr: riportiamo il discorso così come è stato sapientemente tagliato nel video, perché leggendolo di seguito si possa verificare l'impoverimento a cui è stato sottoposto]
Comizio di Lenin del 5 maggio 1920:
Trotsky è presente (cerchiato in rosso);
la foto verrà censurata anni più tardi
perché Trotsky era caduto in disgrazia
Sono felice di incontrarvi e dire con voi: grazie! Grazie a Dio, e anche a voi… OMISSIS…E un grande grazie va anche a chi ha iniziato il Cammino neocatecumenale cinquant’anni fa… OMISSIS…dopo cinquant’anni di Cammino sarebbe bello che ciascuno di voi dicesse: “Grazie, Signore… OMISSIS… perché nella Chiesa ho trovato la mia famiglia; perché nel tuo Battesimo le cose vecchie sono passate e gusto una vita nuova (cfr 2 Cor 5,17); perché attraverso il Cammino mi hai indicato il sentiero per scoprire il tuo amore tenero di Padre”…OMISSIS …Andate. La missione chiede di partire. Ma nella vita è forte la tentazione di restare, di non prendere rischi, di accontentarsi di avere la situazione sotto controllo. È più facile rimanere a casa, circondati da chi ci vuol bene, ma non è la via di Gesù. Egli invia: “Andate”. Non usa mezze misure. Non autorizza trasferte ridotte o viaggi rimborsati, ma dice ai suoi discepoli, a tutti i suoi discepoli una parola sola: “Andate!”. Andate:… OMISSIS… Pienamente missionario non è chi va da solo, ma chi cammina insieme… .OMISSIS… Qui sta la forza dell’annuncio, perché il mondo creda. Non contano gli argomenti che convincono, ma la vita che attrae; non la capacità di imporsi, ma il coraggio di servire. E voi avete nel vostro “DNA” questa vocazione ad annunciare vivendo in famiglia, sull’esempio della santa Famiglia: in umiltà, semplicità e lode. Portate quest’atmosfera familiare in tanti luoghi desolati e privi di affetto… OMISSIS… Cari fratelli e sorelle, il vostro carisma è un grande dono di Dio per la Chiesa del nostro tempo. Ringraziamo il Signore per questi cinquant’anni: un applauso ai cinquant’anni! E guardando alla sua paterna, fraterna, e amorevole fedeltà, non perdete mai la fiducia:… OMISSIS… Vi accompagno e vi incoraggio: andate avanti! E, per favore, non dimenticatevi di pregare per me, che rimango qui!
Min. 12:44

(ndr. In tutto il Papa parla 3 minuti e 10 secondi, Kiko parla e canta circa 6 minuti , le sue "comparse" - Ascension e padre Mario - altri 2 minuti .
Durata complessiva del Video: 16 minuti e 32 secondi !)

Min.12:53

Kiko:
Bravo! Molto bene!

Min 12:59

Kiko:
Adesso fratelli facciamo l'invio. Ha detto il Santo Padre "Andate!"
Io adesso nominerò le "Missio ad gentes" e che venga qui il presbitero, si metta davanti al Santo Padre in ginocchio e gli consegnerà una croce. Dopo venite anche i responsabili delle comunità che partite per le periferie.
FINE PROIEZIONE.

Di seguito riportiamo il Discorso del Papa a Tor Vergata, versione integrale, rendendo ben visibili le parti sapientemente omesse dal Video-Propaganda dell'Inizio Corso 2018.

I neocatecumenali censurano le parole del Papa che considerano scomode
(quanto evidenziato è quello che potete ascoltare nel Video).
Poiché cercano solo conferme,
hanno eliminato tutto quanto li spinge a cambiare direzione!


Nota bene.
Il video è stato proiettato nel contesto di una Convivenza di tre giorni basata tutta sulla "predicazione degli Iniziatori del Cammino" e sulla predicazione di Kiko in persona per l'80/90%!
Davvero non si comprende perché anche il Video, per la quasi totalità, riporta di nuovo la "parola" - sempre la stessa! - ancora sempre e solo la "parola" di Kiko più le battute - da copione sempre di Kiko - imparate a memoria dalle due comparse Ascen e padre Mario Pezzi, che da sempre fa solo il figurante!

È una cosa vergognosa.

Questa è la prova visiva/documentale che avevo promesso.
Ancora una volta sono loro stessi i più autorevoli testimoni a loro sfavore.
Chi potrà dimostrare il contrario?

Ci viene risparmiata la fatica di argomentare diffusamente e approfonditamente.
E noi lasciamo perdere per pietà; sarebbe come sparare sulla Croce Rossa, ormai!

Una cosa è certa, per censurare così il Discorso del Santo Padre per i 50 anni del Cammino è chiaro che esso non è stato molto gradito, piuttosto è risultato molto indigesto ma, come sempre, sanno ben dissimulare.
Come suol dirsi: la botta ce l'hanno in corpo!

Avevamo dunque ben interpretato!

Perché lo hanno quasi del tutto censurato questo benedetto discorso del Papa?
Eppure esso offre molti spunti di profonda riflessione.
E alla prima occasione di radunarsi, che è l'annuale "Convivenza di Inizio Corso", ancora una volta non hanno aperto una doverosa riflessione sulle vie nuove aperte dal Papa in persona e con la sua autorevolezza davanti a tutti loro (eppure lo hanno voluto fortemente a Tor Vergata per poi neanche ascoltarlo!) al posto del solito, ripetitivo, squallido e noiosissimo questionario con risposta incorporata?
Sempre lo stesso più o meno da una vita. Ma che perdita di tempo, fratelli!

Video Propaganda, dunque, della più bassa qualità costruito ad arte per plagiare le coscienze e lavare i cervelli, per tenere, infine, gli adepti saldamente stretti al palo della ignoranza più nera!

76 commenti:

  1. Ehm. Il link al video non funziona. E quello che abbiamo visto in convivenza aveva solo il discorso 'intero' di Papa Francesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero che il video non funziona, ma quello che ho visto io in convivenza non aveva tutto il discorso del Papa.
      Shadyx ma quale cammino fai?????
      Vergognati!!!!

      BY Infiltrato

      Elimina
    2. Il fratello Shadyx scrive che il link al video non gli funziona.

      Invece funziona - si tratta di un file formato MP4 di oltre 700 megabytes, probabilmente non visualizzabile sui vecchi cellulari: conviene cliccarlo dal PC di casa e attendere con pazienza.

      Il fratello Shadyx si crede furbo. Ha infatti lamentato che "il video non funziona" non perché non funzionasse, ma solo per ottenere di farsi pubblicare il suo delirante commento, talmente falso e campato in aria da far ridere.

      Infatti: ve la immaginate una convivenza dove fanno vedere un video del Papa in cui Kiko non c'è?

      E perbacco, vi assicurano pure che la proiezione è del "discorso intero", vi assicurano che il Papa non è stato censurato, dovete crederci! Dopotutto anche il più distratto dei distrattoni si accorgerebbe di una minima censura in fase di montaggio, nevvero?

      Continua così, fratello Shadyx, continua ad azzeccare figuracce da "pasqualone", continua a vivere nel mondo dei tuoi sogni. All'evidenza della realtà hai reagito delirando, neppure i farisei - ben determinati contro il Signore - erano così stupidi.

      Elimina
    3. "E quello che abbiamo visto in convivenza aveva solo il discorso 'intero' di Papa Francesco"
      Non è assolutamente vero

      Elimina
    4. Non è un video "di youtube", cioè non ci sono gli ammennicoli di contorno per visualizzarlo dovunque.

      Confermo che il file "formato MP4" del video è tuttora correttamente raggiungibile al [link] già correttamente indicato nella pagina.

      È lungo ben 74 minuti e mezzo (oltre 740 megabytes di dati da scaricare). Da un normale computer è regolarmente visualizzabile. Se poi si clicca col tasto destro del mouse su tale [link] e si sceglie "Salva come...", permetterà anche di salvarselo sul computer.

      Essendo il formato "MP4", alcuni aggeggi (come ad esempio i cellulari) potrebbero volerlo scaricare per intero prima di cominciare la visualizzazione (e magari stavate pure usando la connessione dati in ora di punta...).

      p.s.: al delirante fratello cretineocatecumenale Shadyx non interessa affatto verificare di persona le nostre affermazioni: interessa solo aggredire il prossimo con ogni menzogna possibile, a cominciare da quella secondo cui basta dire "nella mia esperienza non è così" per azzerare il valore di qualunque affermazione di qualunque interlocutore.

      Elimina
    5. Ho trovato pure questo su youtube... va bene??

      https://youtu.be/QILYrXqs6us

      Elimina
    6. Fatevi due risate .... ABORIGENI SELVAGGI NEOCATECUMENALI :

      https://www.youtube.com/channel/UCstdG537yHeHyX8cf6fyOYQ

      Elimina
    7. Decisamente no, Trip ha scritto male la durata, il video ufficiale dura 16 minuti circa [ 16:32 ] ed è un MP4 da 619619 Kb

      Elimina
    8. Il link che avevo indicato riguarda un altro video, mea culpa! - di quando Kiko a Trieste (al minuto 55) raccontava di aver chiesto al giornalista tedesco: «tu pensi che mi canonizzeranno? Carmen senza dubbio...»

      Il video cui fa riferimento questa pagina scritta da Pax ora si visualizza correttamente, cioè è quello da 16 minuti e mezzo. Basta ricaricare questa pagina.

      Elimina
  2. Il video con il discorso intero l'ho visto in TV, in diretta.
    Sul Video integrale (che non è quello fatto vedere in convivenza), si vede pure Apuron.
    Shadyx ti risulta che Apuron ci sia pure sul video della convivenza che hai visto tu?
    Lo sai chi è Apuron?
    Lo sai cosa ha fatto a Guam?
    Lo sai che è stato condannato dalla Chiesa?
    Lo sai che è ancora latitante?
    Lo sai che a Guam c'è un processo in corso per pedofilia?
    Lo sai che Apuron non è presente al processo?
    Lo sai che la diocesi di Guam rischia di trovarsi in mutande grazie a Apuron?
    Lo sai che Apuron è neocatecumenale?
    Shadyx cosa ne pensi di Kiko che invita Apuron ai 50 anni del cammino?

    By Infiltrato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora ci aspettiamo solo che un delirante pasqualone "alla Shadyx" venga qui a dire che Apuron sarebbe solo "presunto" pedofilo (indipendentemente dal fatto di essere stato condannato come tale anche dalla Santa Sede) e che i sacerdoti non neocatecumenali siano sicurissimi colpevoli di un gombloddoooh!!!1!!

      Elimina
    2. "Shadyx cosa ne pensi di Kiko che invita Apuron ai 50 anni del cammino?"
      Già, cosa ne pensi??

      Elimina
  3. "E quello che abbiamo visto in convivenza aveva solo il discorso 'intero' di Papa Francesco."

    Shadyx a prima mattina ti sei superato.
    Ma davvero?

    Neanche se mai avessimo avuto il video a disposizione, come dice by Tripudio, qualcuno ti avrebbe creduto.
    In Convivenza si proietta un video del Papa in cui Kiko non c'è?
    Per di più il Papa in versione integrale!

    Riflettiamo piuttosto su tutte le parti del discorso passate sotto silenzio, che sono la gran parte.

    Allora.
    Per me una cosa è chiara: quando Kiko dice: "Il Papa è con noi, viva il Papa, quante cose belle ci ha detto il Papa per i 50 anni" è un bugiardo che cerca solo di depistare, di distrarre, di trasformare i richiami in approvazioni e addirittura in elogi da parte di un Papa che non se li è filati per niente e le uniche cose belle che ha detto erano rivolte ai camminanti anonimi di buona volontà.
    Per gli iniziatori, itineranti e capitani vari di ventura, neanche una sola parola ha speso.
    Questa la verità.

    Ed è inutile che si circondano degli elogi papali scelti ad arte in questi 50 anni di storia ed è inutile che mettano una suggestiva colonna sonora della Royal Philharmonic Orchestra "Blue Planet", tutto studiato ad arte, molto rassicurante e proiettato verso un futuro ancor più radioso, che non ci sarà perchè tutto è un inganno.

    Pax

    RispondiElimina
  4. Non affannatevi, metteremo il video su youtube risolvendo una volta per tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con una nota, il video in formato mp4 è quello originale distribuito per proiettarlo nelle convivenze di inizio corso, ma per renderlo visibile a voialtri cialtroni che di informatica non ne capite una mazza ve lo abbiamo messo su youtube.

      Elimina
    2. OK, fatto, aggiornate la pagina.

      Elimina
  5. Oltretutto il discorso è stato trasmesso sulla TV nazionale, riportato su YouTube , per intero. Non ha senso tagliarlo per 'nascondere'presunti rimproveri che chiunque ha avvertito come paterne raccomandazioni. Solo per un gruppo di diservamente intelligenti può interpretare quelle parole come una tirata di orecchie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riecco il fratello cretineocatecumenale aborigeno Shadyx che si difende da accuse che nessuno aveva lanciato.

      Proviamo a spiegarglielo di nuovo:

      - durante le convivenze neocatecumenali, per presentare certi grandi eventi vengono proposti dei video, video costruiti in modo da riscrivere la realtà;

      - il video presentato e commentato in questa pagina è un perfetto esempio di mistificazione, minimizzazione e censura del Papa, anche se gli stessi autori e gli stessi spettatori sanno benissimo che su youtube e sul sito web del Vaticano si trovano i testi completi originali;

      - l'esistenza e l'utilizzo di tali video dimostra il metodo della setta neocatecumenale, presumendo che se un neocatekiko assiste al video durante la cosiddetta "convivenza", poi (generalmente più per pigrizia che per altri motivi) non andrà certo a spulciarsi il testo originale per verificare. Vuoi forse che un neocatekiko diffidi dei discorsini propagandistici dei suoi capicosca?

      Non passa giorno senza dimostrazione che il metodo neocatecumenale è fondato sulla menzogna e sulla mistificazione.

      Per esempio, abbiamo avuto qualche annetto fa la dimostrazione di questo stesso metodo da parte di un sedicente neocatecumenale ad "Alto Voltaggio", che dava una versione particolarmente edulcorata delle parole dello stesso Papa Francesco riguardo ad un altro evento.

      L'Alto Voltaggio aveva deliberatamente alterato il discorso del Papa in modo da trasformare le storiche "tre tirate d'orecchie" in qualcosa di più addomesticato. Una settimana dopo che tale articolo è stato ridicolizzato e smentito su questo blog, silenziosamente l'articolo viene rettificato e senza neppure dire "rettifica". Dopotutto, a distanza di tutti quei giorni, chi è che andrà mai a rileggerselo? Fingerà di essere sempre stato onesto: chi andrà mai a verificare?

      Perciò il fratello Shadyx dovrebbe fermarsi un attimo a riflettere e chiedersi:
      - "al di là della mia personalissima e onestissima esperienza, perché mai nel Cammino c'è questa diffusissima attitudine a mentire?"
      - "al di là della mia paradisiaca comunità perfettissima e cattolicissima, perché mai nel Cammino c'è questa diffusissima e sistematica attitudine a mistificare e ingannare?"
      - "al di là delle attitudini e delle esternazioni del mio santissimo e perfettissimo Kiko, perché mai questo blog trova sempre tante dimostrazioni dell'arroganza e della menzogna di Kiko e dei suoi pretoriani?"

      Su, le risposte non sono difficili, non richiedono l'uso di troppe sinapsi cerebrali.

      Elimina
    2. "Non ha senso tagliarlo per 'nascondere'presunti rimproveri che chiunque ha avvertito come paterne raccomandazioni"
      Se lo dici tu....le motivazioni del taglio chiedile tu a Kiko ed al suo scagnozzo che si occupa di queste cose. In altre circostanze sono stati rifilati video interminabili, questo ben confezionato di soli 16 minuti, se invece di tagliare il discorso del Papa lo avessero lasciato integrale sarebbero arrivati al massimo a 20 minuti il perchè lo hanno fatto, ti ripeto chiedilo, ai tuo "superiori".
      Noi ne avevamo già discusso subito dopo, e ti assicuro che molti cnc si erano indignati per il saluto "freddo", senza nominarli una sola volta se non con un generico "chi ha iniziato il Cammino neocatecumenale".
      Proprio come dici tu, tutti i cnc avevano già visto e sentito il discorso integrale in diretta tv, che senso aveva tagliarlo se non per "epurarlo"

      Elimina
    3. Prima avevi detto che il video della convivenza era solo sul discorso del Papa in versione integrale. Ora ammetti che il Papa è stato pesantemente tagliato, ma dici che non avrebbe alcun senso averlo fatto per nascondere i rimproveri.

      Allora, di grazia, spiegalo tu a noi CHE SENSO HA?
      Perché davvero...
      ...Vorremmo dare un senso a questo Video, anche se questo Video un senso non ce l'ha!

      Solo un gruppo di "diversamente intelligenti" può fare una convivenza di tre giorni pieni, pagando di tasca propria, ogni anno da venti-trenta anni, con annesso Video dell'evento più significativo dell'anno, senza comprenderne il senso.

      Kiko può sempre dire per darvi tranquillità:
      "Non vi preoccupate, fratelli, se non comprendete. L'importante è che comprendo io, per voi e per me."

      Pax

      Elimina
  6. Grazie Pax, impegno notevole il tuo (e immagino anche tanta pena e fatica) .. io non ce la farei a riguardare tante volte i discorsi di Kiko, 1 volta ogni tanto basta (poi devo disintossicarmi) .. quando le sue parole entrano in me con l' "udito" mi inducono 1 reazione allergica, lo stesso vale per la scenografia visiva. A qualcun altro succede?

    L'operazione di sfoltimento che i NC hanno fatto con le parole del Papa mi ricorda quello che avviene con certe edizioni di libri scolastici: nel corso degli anni vengono via via sempre più "semplificati" (e certo anche abbelliti con immagini ad effetto, inserti di curiosità ecc. ) , dove però spesso per semplificare, vengono semplicemente tagliate delle parti, con la conseguenza che ci si trova a passare da 1 punto ad 1 altro senza comprendere il perché, mancando i passaggi che lo spiegano, in tal caso la semplificazione .. complica.

    Nel discorso del Papa, la semplificazione, non solo complica la comprensione del SIGNIFICATO VERO (anzi la rende impossibile a chi non ha ascoltato o non ricorda almeno qualcosa delle parti saltate) ma introduce e induce ad attribuire un ALTRO significato al contenuto.

    Non solo le parti saltate sono significative (non so se ho tempo di condividere a riguardo qualche riflessione) ma anche quelle riportate lo sono .. cioè è significativo siano state mantenute proprio quelle (estrapolate purtroppo dal contesto più ampio che le spiega).

    Infatti le parti riportate sono SOLO
    quelle, NON in cui il Papa elogia il Cammino (che non lo fa) , ma quelle che il fedele NC, ascoltandole, è PORTATO ad interpretare in 1 certo modo (alcune parole, o anche concetti, che per tanto tempo sono state inculcate con 1 certo significato, hanno l'effetto di 1 messaggio subliminale non appena le si ascolta 1 altra volta ..
    anche se il significato che dà il Papa è diverso, nel fedele assuefatto al Cammino, esso non entra, già il posto è occupato dal significato instillato goccia goccia nel tempo dai catechisti).

    Quanti se per 1 attimo sono stati sfiorati dal dubbio : "ma perché il Papa dice così? " , lo hanno subito accantonato dicendosi: "i catechisti in convivenza ci spiegheranno ogni cosa che dobbiamo sapere "?

    (e il resto .. è come se non fosse stato detto .. che importa? voglio starmene tranquillo nel mio Cammino e la COSCIENZA non mi disturbi per favore!)

    Ecco come, secondo me, un fedele NC incamera alcune delle parole del Papa, riportate nel LORO video.

    • "nella Chiesa ho trovato la mia famiglia"
    - un NC per Chiesa intende Cammino e la sua famiglia è la comunità NC
    (mentre quel "SAREBBE bello" lascia intendere molto dei desideri del Papa, come il precedente riferimento - omesso - alla "liberazione e RITORNO a CASA degli oppressi" ).

    • "Pienamente missionario non è chi va da solo ma chi cammina insieme"
    - il fedele NC lo interpreta "insieme ai fratelli di comunità" , cioè tutto all'opposto di quanto il Papa si dilunga a spiegare con tanti dettagli (come si deve e come non si deve camminare e cosa vuol dire camminare ..) nella LUNGA parte omessa.

    *********
    Fratelli neocatecumenali, LEGGETE, non state col 'filmino' parziale e artefatto che fa leva sulla suggestione delle immagini, della baraonda delle presentazioni, del frastuono dei canti .. almeno guardatevi il video INTEGRALE ed osservate bene l'espressione del Papa almeno, se non volete proprio (o non POTETE perché crollerebbe tutto il vostro mondo?) dar CREDITO e SEGUITO alle sue INDICAZIONI ..

    STAMPATE il discorso, anzi tutti e DUE: quello tagliato e quello integrale .. e LEGGETE, LEGGETE !
    "perché il Papa CI dice così? "

    Poi, se vedete che nella lettura non vi trovate proprio così male, passate ad altri 2 discorsi del Papa:
    - 18/03/2016
    - 01/02/2014
    Cosa notate?

    Se l' "udito" vi ha fatto cadere in trappola, forse lo scritto vi aiuterà a liberarvi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberta , anche tu hai grandi risorse di pazienza.
      Anche per me vale quello che dici tu sui discorsi di Kiko, cioè mi inducono una fortissima reazione allergica.
      Non sopporto la palese menzogna, l'ipocrisia, la falsa allegria, lo sfoggio di una conoscenza che non ha, la presunzione di volere far credere, a tutti i costi, di essere ispirato da Dio.
      Per motivi a me sconosciuti, i responsabili del cammino della mia zona, continuano a invitarmi ai loro incontri, pensano di riuscire a riportarmi in cammino.
      Non hanno capito proprio nulla, ma sono convinti che è solo una questione di tempo e di trovare le giuste motivazioni per ricondurmi alla "vera fede".
      Qualche volta il disgusto non mi permette di accettare gli inviti, ma qualche volta mi prende la curiosità e decido di assecondarli.
      Come diceva qualcuno, se li conosci li eviti, ma se li conosci meglio riesci anche a combatterli meglio.
      Ho assistito a tutta la convivenza di inizio corso, compresa la proiezione del video del 5 maggio.
      Durante la visione del video ho rischiato di sganasciarmi dalle risate.
      Malgrado i tagli, non c'era l'ombra di un riferimento ai fondatori del cammino, non so come abbia fatto Kiko a resistere.
      Neanche un piccolo accenno alla presunta "santità" di Carmen.
      Immagino Kiko, compresso nel suo sorriso finto, quanto fegato si sia divorato e quanta bile gli sia stata messa in circolo da un distacco così completo di Papa Francesco.
      Non se li è "filati" neanche un po'.
      Orribile, gli ha rovinato la festa.
      Comunque vi posso garantire che il lavoro professionale che hanno fatto con quel video ha dato i suoi frutti, ho visto intorno a me gente commossa sinceramente da quello che ha visto e sentito.
      Hai ragione tu Roberta, le persone vedono quello che vogliono vedere e sentono quello che vogliono sentire.
      Non sono tutti così, ma molti di loro sono come il nostro amico Shadyx, incapaci di ammettere anche l'evidenza.
      Spesso mi domando se ero cosi anche io.
      Qualche volta mi scoraggio e penso che tutto sommato se tutti gli Shadyx del cammino vogliono continuare ad essere presi in giro, chi sono io per levargli l'illusione di essere cristiani e cristiani con la "fede adulta"?
      Chi sono io per togliere le sbarre dalle loro prigioni?
      Non sarebbe meglio lasciarli alle loro illusioni?
      Ho tante care persone invischiate nella ragnatela del cammino neocatecumenale e molte di loro hanno dei dubbi anche se non lo confessano neanche a se stesse.
      La missione di Kiko è catturare altri "prigionieri", quella degli ex è tentare di liberarli.
      Ho contribuito anche se involontariamente ed in buona fede ad aumentare i "prigionieri" di Kiko, ora è il momento di riscattarmi e contribuire alla loro liberazione.
      LUCA

      Elimina
  7. Scusate, qualcuno sa come è strutturata una convivenza? Cosa viene fatto il sabato sera? Grazie a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che domanda è?
      Comunque..in TUTTE le convivenze, esclusa unicamente quella di inizio corso, da qualche anno a questa parte, e quella di primo scrutinio, il sabato sera si celebra l'eucarestia

      Elimina
    2. In breve, è un mix di qualche bizzarra liturgia, qualche bizzarra sessione di propaganda, qualche bizzarra terapia di gruppo, qualche bizzarro incontro di marketing, qualche bizzarra attività supplementare, e ovviamente qualche pasto come al ristorante. Tali bizzarrie verranno chiamate con nomi più altisonanti ed eleganti, così come le richieste di soldi verranno mascherate da pie opere di indispensabile carità, eccetera.

      C'è da notare che negli ambienti veramente cattolici (associazioni, movimenti, gruppo...) gli incontri che durano più giornate vengono chiamati "raduni", "incontri di formazione"; "esercizi spirituali", eccetera, perché come tali vengono organizzati e come tali vengono condotti. La partecipazione a tali attività non è necessaria, e può essere consigliabile ai membri del movimento/associazione/gruppo che partecipano poco alla vita di parrocchia e del movimento e che pertanto hanno bisogno di una rinfrescata in fatto di sacramenti, preghiera, dottrina, vita spirituale.

      Nella setta neocatecumenale invece la chiamano "convivenza" per rimarcare l'aspetto conviviale (cioè mangereccio) del termine. Infatti per i capicosca del Cammino è tutto un magna-magna - come dimostrato dalla testimonianza fantozziane disavventure dei fratelli neocat [cliccare qui]. La presenza alle "convivenze" è di fatto obbligatoria, visto il controllo presenze e il fatto che a distanza di tempo i capicosca te lo fanno pesare.

      Elimina
    3. Gentile Mav, era una semplice curiosità.Leggo da un po' i post di questo blog, e la cosa che mi da più fastidio sono i toni con cui vi fate battaglia e rispondete. Io non credo;sono qui solo per capirci qualcosa, non mi sembrava una domanda così strana. Si parlava di film fatti vedere in convivenza e mi son chiesta quali altre attività potessero occupare le intere due giornate!

      Elimina
    4. Sì ma quella domanda conteneva il presupposto (probabilmente non del tutto esatto) che le convivenze avessero uno schema sufficientemente rigoroso da essere ripetibile. Era come chiedere notizie sullo svolgimento dei campi scuola parrocchiali, che cambia moltissimo da parrocchia a parrocchia e a seconda degli organizzatori.

      In ogni caso, per poter capire il metodo delle convivenze, occorre prima capire i contorni della "spiritualità" neocatecumenale. Nella quale non vengono promossi i tesori della Chiesa (cioè Magistero, rosario, Tradizione, catechismo, vite e scritti dei santi, preparazione ai sacramenti secondo le dovute disposizioni...) ma si organizza tutto in funzione di addestramento al kikismo-carmenismo, come negli incontri di una qualsiasi organizzazione di multi-level marketing. Consiglierei al proposito la lettura del recente articolo [link qui] proprio su tale tema, non tanto per dare risposte al "questionario", ma come fonte di spunti di riflessione.

      Ne approfitto intanto per insistere a ricordare che da una fede inquinata nasce necessariamente una liturgia inquinata, un duro trattamento per i membri dell'organizzazione (specie quelli della cerchia più bassa), una morale inquinata, eccetera. Questo blog non avrà più motivo di esistere qualora il Cammino si stacchi dalla Chiesa (cioè smetta di fingere di essere cattolico) oppure venga scomunicato, oppure - speriamo, ma è pressoché impossibile - l'iniziatore Kiko rinneghi pubblicamente i suoi errori e abbracci la fede cattolica (cosicché coloro che portano avanti le eresie attuali del Cammino dovranno scegliere se rinnegare o se continuare nell'eresia ma fuori dalla Chiesa). Intanto l'iniziatrice Carmen è morta senza pubblico rinnegamento, finendo probabilmente all'inferno (credete forse che a dannarsi siano solo Hitler e Goebbels? o che l'inferno sarebbe vuoto? chi per tutta una vita inquina deliberatamente la fede e la liturgia di tutto un popolo di innocenti, può cavarsela comodamente dicendo "ma a me pareva giusto così"?).

      Oggi la posizione più difficile e dolorosa e pericolosa è quella dei tantissimi "fratelli di comunità" di buon cuore, che avevano aderito al Cammino per crescere nella fede e invece si ritrovano a seguire una spiritualità inquinata e tutta una serie di meccanismi - comprese le obbligatorie "convivenze" - che contribuiscono incessantemente a devastare la loro vita e la loro fede.

      Scusatemi se spendo tante parole ogni volta, ma di fronte alle ostinate menzogne neocatecumenali (che vomitano sempre mille nuovi modi per instillare ambiguità e dubbi negli interlocutori), i chiarimenti sembrano non bastare mai. La vita di fede, per il fedele cattolico, è semplicissima: il Cammino, anziché rendergliela più facile, gliela inquina e gliela rende complicata. Sfido chiunque a verificarlo personalmente, indipendentemente da questo blog.

      Elimina
    5. Meglio dei sedicenti cristiani che si arrogano il diritto di sentenziare se una persona sia probabilmente all'inferno o meno. Qua se qualcosa è inquinato non è certo il cammino.. Ne è dimostrazione il fatto che continuate ad ostracizzare i messaggi che non vi sono convenienti. Se foste in buona fede non lo fareste e invece continuate a perpetuare questo trucchetto becero da bambini dell'asilo. Così magari convincete qualche poverino che convivenza e convivialità sono sullo stesso piano. Sinonimi quasi, o continuate a perpetuare le vostre verità modificate ad uso e consumo vostro. Nel frattempo il Signore mi sta dando di annunciare Gesù Cristo ad un mio collega che bestemmia, anche pesantemente, mi ha dato di raccontargli come ho incontrato Cristo nella mia vita, senza ancora parlare di Cammino, catechesi o altro visto che NON facciamo proseliti. Ed è una grazia perché mi rendo conto che è lo Spirito Santo che agisce. Quando una persona comincia a rendersi conto, comincia a soffrire della sua condizione, ti chiede di sostenerla e di aiutarla e di parlargli di Cristo lì si vede lo Spirito Santo. Tirami ancora fuori la solfa che lo fanno anche i Protestanti, gli Evangelici. Tanto solo ste quattro stronzate sai dire.Nel frattempo voi che fate? Vomitate veleno sulle pagine di sto blog sgangherato, obbiettate sulla possibile santità di una ragazza che ha perso la vita, vi inventate storie di ipotetici assassini Neocatecumenali, buttate fango sul pane eucaristico, sulla fede dei fratelli insultate la gente, vi mettete al di sopra delle decisioni della Chiesa, praticamente non seguite Dio.. Siete voi Dio e vi siete fatti la Chiesa su misura di quello che piace a voi. Millantate che la gente non creda a Cristo presente in corpo e sangue, millantate riguardo ad incuria nella comunione, cianciate di eresia e blasfemia, Statuti alla mano. Gente che non fa il cammino si erge a grande conoscitrice di fatti che non conosce. A tutto pensate tranne che a portare Gesù Cristo agli altri. Ringrazio il Signore che mi ha permesso di testimoniarlo. Perché so che non viene da me. Tempo fa il mio orgoglio non me lo avrebbe permesso. Quando porti Gesù Cristo anche a 10 minuti di metro, in un quartiere che non conosci col rischio di essere deriso, umiliato, trattato come un disturbatore, o ignorato come si ignora un cane randagio è una missione anche quella. Non è importante quanto distante vai. Detto da gente che sta tutto il giorno davanti al PC a vomitare bile poi fa ridere. Io scrivo usando uno di quegli aggeggi che si chiamano smartphone.quanti anni avete, 200? Considerate le esperienze sarete un pugno di pensionati nullafacenti che non hanno altro da fare che rompere le scatole. Piazzatevi davanti a qualche cantiere e piantatela di rompere. Da un cialtrone che non capisce una mazza di informatica. Il mio lavoro mi impone corsi regolari di aggiornamento suisistemi informatici, crittografia, architettura delle reti, conoscenze hardware ecc.
      Il mio sistema casalingo autocostruito è composto da
      I7 9700K
      Asus ROG Maximus XI Z390
      32Gb DDR4 4400mhz
      Asus ROG Stryx Nvidia 1080ti
      SSD M.2 512gb
      HDD di supporto da 4TB Seagate Black
      Sistema di raffreddamento a liquido custom
      Occhio a chi dai del cialtrone incompetente che non capisce una mazza.Scommettiamo che non sai un'acca della componentistica che ti ho postato? Grande ingegnere? Scendi dal piedistallo, anzi scendete dal piedistallo. State combattendo contro i mulini a vento. Una guerra senza motivo. Vi dannerete nel vostro odio. Poi fate come volete, ma evitate di tirare troppo la corda.

      Elimina
    6. Non mi pronuncio su quanti watt e quanti euro ti piace sprecare.

      Però ti ricordo che l'inferno esiste - ce lo ha detto Nostro Signore, più volte, e avvisando bene del pericolo - e che la possibilità di finirci c'è purtroppo per ogni singolo peccatore (anche per le persone "famose"), e che la porta d'ingresso al paradiso è stretta, mentre è larga quella dell'inferno.

      Per esempio, ai pastorelli di Fatima e ad altri santi fu rivelato che un gran numero di anime va in perdizione. Don Bosco - che è un gigante nella fede, e anche nella speranza e nella carità - al termine della sua vita ebbe davvero paura di non aver fatto abbastanza per sperare nella salvezza.

      Perciò, pur di fronte al fatto che la Chiesa non dice nulla riguardo alle anime che si sono dannate (cosa che peraltro non servirebbe ad accrescere la fede dei cristiani), il comune fedele qualche fondata opinione può maturarla eccome.

      E tale opinione non può essere politically correct, perché Nostro Signore non ha tuonato solo contro alcuni peccati "famosi", ma anche contro le cosucce di tutti i giorni («...ha già commesso con lei adulterio nel suo cuore...»: basta coltivare un pensiero cattivo per perdere la salvezza). Per di più, i farisei - che erano campioni di pignoleria nell'eseguire i precetti così finemente dedotti dalla Legge, esperti che pagavano «la decima della menta, della ruta e di ogni erbaggio» anche il più insignificante, finivano poi puntualmente a trasgredire «la giustizia e l'amore di Dio»... (Lc 11,42)

      Qualunque fedele cattolico può ipotizzare che Carmen Hernández si sia dannata, a causa di numerosi fattori:
      - per i peccati contro la fede: ha insegnato ambiguità ed eresie
      - per i peccati contro l'Eucarestia: ha promosso pagliacciate liturgiche
      - per i peccati contro il sacerdozio: ha maltrattato i presbikikos, i vescovi, il Papa (p.s.: quante altre donne nel corso della storia della Chiesa hanno osato interrompere un Papa mentre parlava?);
      - e non voglio tirare in ballo le disubbidienze alla Chiesa e tutto il resto.

      Tutto questo pubblicamente (dando grave scandalo) e lungo una vita intera. Alla fine non risulta che si sia ravveduta, tanto meno ha pubblicamente ripudiato i suoi errori.

      Ora, può mai essere Dio ingiusto al punto di premiare una donna del genere che ha alacremente ed esclusivamente lavorato per il demonio? Prostitute e peccatori ci precederanno nel regno dei cieli, ma si tratta di prostitute sinceramente pentite e di peccatori sinceramente pentiti: Carmen si è pentita? e sinceramente? Di quel pentimento non si hanno tracce - eppure, di fronte a mezzo secolo di pubblici scandali (le cui ricadute proseguono ancor oggi), la prima traccia doveva essere un pubblico rinnegamento di quegli errori.

      Volete voi kikos fare la fine di Carmen e andare a bruciare nell'inferno insieme a lei? Vi basterà seguirne le invenzioni liturgiche, gli strafalcioni dottrinali, l'atteggiamento particolarmente arrogante nei confronti della gerarchia ecclesiastica (dall'ultimo dei diaconi fino al Papa). Il demonio - quello vero, l'unico che festeggia il fatto che un'anima si danni - ne sarà fiero.

      Mentre invano pronunciava il nome del Signore, Carmen portava avanti una maledetta truffa chiamata "Cammino Neocatecumenale", che con la scusa di essere un itinerario di riscoperta del battesimo ha promosso una falsa fede, un atteggiamento scismatico, una falsa dottrina imbottita di eresie. Questi sono i fatti innegabili. Di fronte al fatto che due più due fa quattro, non potete sperare che a furia di gridare "non è vero! nella mia esperienza non è così!" all'improvviso il risultato diventi cinque, o almeno quattro e mezzo. Tanto meno potete sperare che tutti dimentichino che due più due fa quattro.

      Elimina
    7. Volendo ragionare con te. Quello che Carmen e Kiko hanno insegnato nelle catechesi non è stato vagliato dalla Chiesa? Per lungo tempo? Non sono forse state visionate, spulciate, analizzate le catechesi? Pur se non pubblicate non sono state approvate? I sacerdoti che non conoscono il cammino prima di celebrare eucarestia se invitati non pensi che si informino bene riguardo a quello che stanno andando a fare? Se ci fossero delle cose così gravi non ti pare strano che passino inosservate? Per quanto possiamo esserci attaccati io non voglio credere che tu sia in mala fede. Pur con dei modi discutibili comunque difendi la tua posizione. Allora fatti sta domanda. Possibile che tutto riesca a passare sotto i radar? Il cammino è troppo grosso e conosciuto per passare così inosservato

      Elimina
    8. Il fratello Shadyx continua a fare il finto tonto e perciò ci dà occasione di precisare alcuni altri punti.

      Anzitutto il suo trucchetto neocatecumenale del "siamo approvati", stavolta sotto le vesti del «quel che Carmen e Kiko hanno insegnato è stato vagliato dalla Chiesa». Col sottinteso che se all'esame di matematica affermi che due più due fa quattro, poi nessuno può criticarti se prima e dopo l'esame vai gridando che in realtà fa cinque.

      Cioè sta furbescamente insinuando che il contenuto kikista-carmenista, le intenzioni dei due, i risultati di eresie, ecc., sarebbero universalmente stati "vagliati dalla Chiesa" e che pertanto non ci sarebbe più spazio per critiche. Come se Kiko e Carmen fossero un libro stampato e pubblicamente leggibile e verificabile...

      Ora, persino Enrico VIII guadagnò qualche paterno abbraccio pontificio e nientemeno che il titolo di defensor fidei... salvo poi imporre lo scisma anglicano perché il Papa non gli concesse il lusso di divorziare e risposarsi a piacere.

      Il "vaglio della Chiesa" è come la patente di guida: non dà garanzie sulle tue intenzioni, tanto meno sui tuoi sotterfugi, sulle tue furberie, eccetera. Anche un aspirante pirata della strada riesce a conseguire la patente, ma ciò non cambia nulla delle sue vere intenzioni precedenti e successive alla patente. Se parcheggia sulle strisce pedonali, gli arriverà una multa, anche se in quel momento urlando ti risponde che lui essendo patentato è libero di parcheggiare dove gli pare e gli piace.

      Riguardo poi a chi si è preso la briga di "visionare, spulciare, analizzare" effettivamente il contenuto eretico del Cammino, bisognerebbe chiedere a persone come padre Zoffoli, la cui opera mai smentita con argomenti teologici, è valida ancor oggi perché i problemi di cui parla esistono ancora oggi, indipendentemente da ciò che può contenere il "Direttorio" approvato. Oggi, per esempio, vige ancora la mentalità che "il Signore ti manda le disgrazie per convertirti", cioè un "dio" sadico e cattivone - che non è il Dio dei cristiani. Oppure la mentalità del "non ci capiscono, ma noi continuiamo per la nostra strada" anche in fatto di liturgia.

      Riguardo alle cose che passano "sotto i radar", bisogna ricordare che i radar cattolici oggi sono quasi tutti spenti. Infatti le scomuniche per eresia oggi sono pressoché inesistenti perché perfino il Papa ondeggia un po' troppo in merito alla dottrina cattolica (si veda il caso della pena di morte, si veda il caso dell'Amoris Laetitia, ecc.).

      Infine, ricordiamo che uno è eretico fin da quando comincia a pronunciare eresie (se fosse sinceramente convinto di voler appartenere alla Chiesa, ripudierebbe le parole ambigue e sbagliate e comanderebbe di seguire la Chiesa piuttosto che i propri discorsi), non semplicemente da quando gli arriva una punizione dalla Santa Sede. Lutero era già eretico nel 1517, eppure la scomunica gli arrivò quattro anni dopo, nel 1521: secondo il cretinissimo "ragionamento" del fratello Shadyx, Lutero sarebbe stato pienamente cattolico fino al 1521... ma allora le 95 tesi eretiche affisse sul portale di Wittenberg nel 1517 diventano "cattoliche a scadenza"? e se il postino non avesse consegnato la bolla, Lutero ridiventava cattolico fino alle calende greche, nonostante le eresie?
      Per questo possiamo e dobbiamo ricordare al fratello Shadyx che nonostante tutti i gigabyte e i megahertz e l'invitare i colleghi alle catechesi, sta promuovendo l'eresia. Dovrà risponderne non a noi - che siamo quattro anonimi gatti su uno sperduto blog - ma al Signore. Si illude forse di riuscire ad ingannare il Signore?

      Elimina
    9. Amico mio,le catechesi sono state ufficialmente corrette, ma i matrotei che si usano SONO QUELLI VECCHI non corretti. Mi vuoi smentire? PUBBLICATELI (ovvero rendeteli liberamente consultabili) così come voleva Benedetto XVI. Sai perchè non lo avete fatto? Perchè Kiko disse (testiali parole): "per noi sarebbe un MALE". Hai capito? Kiko ha detto che rendere pubblici i mamotreti sarebbe UN MALE. Quindi Benedetto XVI voleva il vostro male? Io penso che volesse invece IL VOSTRO BENE.

      Elimina
    10. Io invece mi pronuncio eccome, perché dall'alto della tua idiozia, imbecille, parli di cose che non sai e di vite che non immagini, mentre ti balocchi con un inutiliissimo ROG, un pc orientato al gaming 3D, per chi non lo sapesse, e ne parli pure, facendo capire quali sono le tue priorità nella vita, deficiente.
      A sputar sentenze come sapete fare voi che siete solo in grado di argomentare contro le persone, perché siete vuoto spinto, non avete niente da dire.
      A noi, che facciamo le quattro del mattino per stare accanto a una figlia che vomita l'anima nell'umiliazione delle chemio, a noi che senza il comodo cuscino di una famigliola neocat che ti fa stare al calduccio ci facciamo un mazzo quadrato tutti i santi per campare famiglie numerose nel mondo reale, non nel vostro universo da zombi lobotomizzati, a noi che portiamo la croce di malattie mortali, che portiamo dolore provato anche a causa vostra, tu ti permetti di dire che non abbiamo niente da fare?
      Ma guarda, non succederà mai purtroppo, ma non sai quanto spero e prego Dio che il Papa finalmente si stanchi di voi e vi cacci con una bella scomunica, a tutti, così può essere finalmente che vi svegliate! Ahi che dolori saranno per voi il giorno che vi ritroverete fuori dalla Chiesa!

      Elimina
    11. @Shadyx

      • " mi ha dato di raccontargli come ho incontrato Cristo nella mia vita, senza ancora parlare di Cammino"
      ------
      "ANCORA" .. prima l'esca e poi l'amo, l'importante è pescare per il Cammino e guadagnare crediti agli occhi di 'catechisti' e 'fratelli'.

      • È vero,
      convivenza NC e convivialità NON sono sullo stesso piano, la convivialità presuppone dialogo, umanità, rispetto, semplicità, spontaneità.
      La convivenza NC è un raduno STATICO, dove le persone NON dialogano, perché parlano di esperienze a volte intimissime sotto forma di MONOLOGHI, che cadono nel vuoto, anche in caso esprimano profonda sofferenza non trovano sguardi amici a confortare, risposte che dimostrino volontà di comprendere ed aiutare .. PERCHÉ i 'catechisti' dicono di NON farlo: "non si risponde all'esperienza di 1 fratello" e nemmeno il sacerdote, se presente, può farlo: se 1 sacerdote è nuovo e non lo sa, gli viene da agire secondo il suo compito sacerdotale di consigliare rispondendo nel merito MA quando ciò viene a conoscenza dei catechisti, viene REDARGUITO con la frase "tu sei 1 fratello come gli altri".
      Non così dice la Chiesa, non così ha voluto Gesù: il sacerdote NON è come gli altri.

      • "Gente che non fa il cammino si erge a grande conoscitrice di fatti che non conosce."
      ----------
      Leggi ad es. il commento di Ex fratello, che il Cammino lo "ha fatto" per molti anni:

      "nelle comunità non c'è comunione e se uno è solo,non trova nessun appoggio,nessuna comunità,nessun aiuto,ma solo tanta aridità,condanne,giudizi ed ci si sente più soli!"
      ------------
      Fa conto di essere in 1 'giro d'esperienze' .. non rispondere .. perché qualunque cosa tu dica "a difesa" del tuo Cammino significa DISPREZZO per tanti come lui che hanno sperimentato l' ANTI-carità del tuo Cammino, il quale ALLONTANA da Cristo.

      "A tutto pensate tranne che a portare Gesù Cristo agli altri."
      --------
      Gesù non ha bisogno di essere portato, è Lui che ci chiede di "lasciarci portare" da Lui .. ma se non curiamo 1 rapporto PERSONALE con Lui, se prestiamo fede a FALSI maestri, saranno ESSI a portarci, non Lui, e ci porteranno dove Lui NON vuole ..
      di conseguenza potremo noi "andare agli altri", nominandoLo in mille modi, ma Lui non verrà con noi e le persone a cui noi "andiamo" non ne avranno alcun beneficio.

      Approfitta invece di quanto leggi qua per entrare in te stesso e riflettere, può essere anche questo un modo con cui il Signore vuole "portarti" a Lui.

      Elimina
    12. È interessante come hai reagito all' "offesa" di non capire nulla d'informatica .. che ti importa?
      io sono una vera e propria analfabeta informatica, ma qui si parla d'altro, eppure sembra che per te le cose si equivalgano.

      Mi spiego meglio: hai esibito le tue conoscenze, titoli, competenze allo stesso modo in cui esibisci le presunte "qualità" del CN, attaccando le persone allo stesso identico modo, .. per te essere 1 bravo cristiano si raggiunge allo stesso modo che essere 1 bravo tecnico, facendo "corsi regolari" (il CN rigidamente regolamentato)
      di aggiornamento (le tappe con gli scrutini).

      Ma penso una cosa buona di te ..
      penso che se davvero ti senti offeso quando viene detto che voi NC mancate di rispetto a Gesù Eucaristia e che la vostra fede non è cattolica, forse è perché TU, a livello PERSONALE, ci credi che nell'Eucaristia c'è la Presenza Reale, ci credi nei Sacramenti ecc. ma ti IDENTIFICHI con il CN, proietti in esso la fede che è tua e non "sua" e intendi le critiche come fossero rivolte alla tua persona.
      Ma benedetto ragazzo, NON è così!
      Se a te stanno a cuore queste VERITÀ, renditi conto che ti trovi nel posto sbagliato, la dottrina e la prassi che Kiko e Carmen hanno ideato e che si tramanda coi 'catechisti' è esattamente come qui viene esposta, come la leggi nei mamotreti se ne hai accesso, come la ascolti agli annunci .. perciò, se le verità della fede VERAMENTE ti stanno a cuore, è verso di loro, verso il Cammino che dovresti indignarti, non verso chi espone la REALTÀ così COM'È.

      Elimina
    13. • " Quello che Carmen e Kiko hanno insegnato nelle catechesi non è stato vagliato dalla Chiesa?"
      ------------
      Ciò che è stato vagliato è stato CORRETTO dalla Chiesa,
      ma ciò che è stato corretto NON è stato messo in pratica: le catechesi NC hanno continuato ad essere impartite allo stesso modo prima e dopo le correzioni.

      • "sacerdoti che non conoscono il cammino prima di celebrare eucarestia se invitati non pensi che si informino bene riguardo a quello che stanno andando a fare? "
      ------------
      No, non lo fanno. Chiedono solo "istruzioni" ai laici su come devono compiere i vari gesti.
      Qualcuno lo fa perché non ha tempo o interesse a informarsi, qualcuno per ottenere dei vantaggi accontentando questo gruppo, qualcuno per timore di avere degli svantaggi non accontentando questo gruppo, qualcuno perché glielo chiede il vescovo, qualcuno per fare 1 piacere a 1 confratello, qualcuno perché non dà molta importanza alla liturgia privilegiando altri aspetti pastorali, qualcuno per "fare 1 piacere" a quelle "brave famiglie" che glielo chiedono, qualcuno per non dispiacere a quelle brave famiglie che glielo chiedono ...

      Se un sacerdote ONESTAMENTE si INFORMA poi NON ci va a celebrare tale Messa DIVERSA.

      • "Il cammino è troppo grosso e conosciuto per passare così inosservato "
      ----------------
      Infatti è troppo appariscente, rumoroso, invasivo, scenografico, economicamente potente per passare inosservato .. questa è l'IMMAGINE, come lo Statuto è teoria sulla carta ma SAPPIAMO, noi che abbiamo subito e voi che in esso cercate la vostra realizzazione, che la SOSTANZA, causa di tale tanta sofferenza per molti, si tenta di tenerla nascosta .. si tenta, ma prima o poi i sotterfugi non funzioneranno più, le opere delle tenebre vengono sempre da più portate alla luce e sono destinate a DISSOLVERSI.

      Elimina
    14. Imbecille? No grazie.. Non abbiamo lo stesso nome. Dal PC che ho montato riesci a definire le mie priorità nella Vita. Un genio. Pensi di avere solo tu i problemi. Mi spiace molto della tua situazione, ma non giudicare senza sapere. Mio suocero è morto fra le braccia di mia moglie dopo che lei lo ha accudito fino alla fine. Tumore al pancreas, 7 mesi di inferno, da mia suocera a dormire su un divano, a tirarlo su dal letto, girarlo, pulirlo, dargli da mangiare guardarlo soffrire, gestire la casa, la mia, con bollette da pagare e affitto pure se non ci stavamo e quella di mia suocera anche lei malata, di diabete, e impossibilitata a fare qualsiasi cosa. E non c'è alcun cuscinetto. In queste situazioni la comunità può fare ben poco, se non pregare. Come vedi ognuno ha le sue. E mia figlia ha perso suo nonno poco dopo aver compiuto due anni (2 giorni dopo). Quindi tu pensi che dato che sono in Cammino io non mi faccio il mazzo tanto per campare una famiglia? E chi mi sovvenziona secondo te? Le croci non le porti solo tu. Fidati. Quindi tu piuttosto che pregare per la tua storia preghi affinché dei cristiani vengano scomunicati. Quindi non solo le croci delle malattie le avete soltanto voi (ti leggesse mia moglie ti prenderebbe a calci un culo per l'eternità, 2 volte suo padre ha dovuto affrontare il cancro), ma secondo la tua autorevole opinione io non mi faccio un mazzo ogni santo giorno per campare la mia famiglia.Ho l'albero degli euro piantato in giardino. E tu con tutte le cose per cui avresti da pregare sprechi tempo a desiderare che il Papa ci cacci, con una scomunica. Intanto dentro alla chiesa ci siamo che ti piaccia o no. Che ti piaccia o no io sono cristiano non meno di te e tranquillo che le croci da portare le abbiamo anche noi.

      Elimina
    15. Il mio sistema casalingo autocostruito è composto da:
      i5 7200 fanless con scheda video integrata
      16Gb DDR3 1800
      SSD 240gb Crucial
      HDD di backup da 320 Gb Toshiba con autospegnimento dopo 2 minuti dall'ultimo accesso
      tutto silenziosissimo giorno e notte
      costato meno di 500 euro, il Toshiba me l'hanno regalato usato.

      Questo significa che non faccio gaming ma lavoro.
      Penso che solo un ragazzino ricco e viziato può spendere 3000 euro per un pc gaming che dopo un anno è obsoleto. Forse un iPhone da 1200 euro passa ancora per status symbol e per strumento di lavoro ma un pc gaming da 3000 euro è una ragazzata. Libero di costruirlo (non è tanto difficile) e di fare gaming ma è una ragazzata, non si discute.

      Siamo qui per parlare del cammino, non per vantarci dei nostri giocattoli made in China.
      Allora voglio chiedere a Shadix cosa succede se il catechista ti dice che quel pc gaming è un idolo. Ti aiuta a capire che devi venderlo e farti un tesoro in cielo. Darai il ricavato agli itineranti o alla Domus.
      I catechisti sono esperti a scovare idoli anche dove non ce ne sono. Esperti a far capire ai fratelli che devono liberarsi dagli idoli... vendere.... dare il ricavato... espertissimi.
      Tranne quando sei figlio di catechisti.
      Solo in quel caso si fa eccezione a ogni divieto. Babbo non ti chiede di vendere il pc che ha pagato lui. Babbo non ti ha comprato un idolo. Se uno della comunità compra una calcolatrice o una matita è un idolo. Se il figlio del catechista compra un pc gaming di lusso è una necessità che serve per evangelizzare.

      Elimina
    16. @Shadyx
      wow che bel PC che hai, se sei capace, con quei componenti potresti anche fare un bel overclock ( se lo avessi fatto avresti potuto risparmiare moltissimo sul processore ). Interessante che con queste tue competenze informatiche ti sia messo a lamentarti che il video non funzionava, avresti dovuto tu dare i consigli a Trip, per renderlo fruibile a tutti, visto che comunque funzionava eccome. Ma in ogni caso cosa volevi dimostrare con i tuoi muscoli informatici, che non ti si può dare del cialtrone? E vabbè, però non fare come i puritani americani, se vuoi che ti trattino in un certo modo impara a fare altrettanto, altrimenti non lamentarti, accetta la guerra verbale e porta avanti le tue motivazioni, magari argomentandole, perché ti faccio notare che nei tuoi interventi tutto hai detto tranne qualcosa di attinente al post.

      Elimina
    17. Il sottoscritto è convinto che padre Enrico Zoffoli sia santo. Ma è proprio perché ne sono convinto, che non ho alcuna fretta di vederlo elevato agli onori degli altari. Nel mio piccolo mi attivo per farne conoscere la figura, la spiritualità, gli scritti, lasciando all'autorità della Chiesa il compito di decidere se e quando. Ciò che padre Zoffoli ha scritto resta teologicamente fondato e dimostrato e verificabile, ciò che padre Zoffoli ha compiuto durante la sua vita porta ugualmente gloria a Dio, con o senza canonizzazione.

      Il riconoscimento di santità non è un titolo nobiliare di prestigio, tanto meno un bollino blu ad uso di qualche tifoseria. Non me ne importa un fico secco che altri - soprattutto quelli volontariamente ignoranti, cioè stupidi - rifiutino di conoscere la vita e l'opera di padre Zoffoli. La loro opinione e il loro pregiudizio non cambiano i fatti. Padre Zoffoli è noto per aver documentato le eresie di Kiko e Carmen, ma nel suo pellegrinaggio in questa valle di lacrime ha compiuto molte buone opere poco interessanti per chi vuole spettacolarizzare le canonizzazioni (ad esempio il suo prezioso ministero del confessionale).

      Perciò mi fanno ridere coloro che mi accusano di non credere alla santità di qualche specifica anima di cui si sa troppo poco per formarsi almeno un'idea.

      Alla serie "le menzogne del fratello Shadyx" dobbiamo infatti aggiungere quella riguardo al "mettere in dubbio la santità", nel caso specifico di una donna neocatecumenale che è stata stuprata e assassinata e per la quale subito è partito il tipico battage pubblicitario: "wòoòoò! la prima santa neocatecumenale! wòoòoò!".

      Il tema della santità è un discorso complesso, che perciò richiede molta prudenza. Pertanto l'atteggiamento più consono, per un cristiano convinto della santità di qualcuno, è di attendere il giudizio definitivo della Chiesa. Non è una mia opinione: la Chiesa stessa lo esige (come ribadito di recente sotto papa Francesco) - specialmente per il fatto che ci sono dei cretini che considerano il titolo di "santo" equivalente ad "intoccabile sponsor", cosa che ha scatenato la "fabbrica dei santi" sfruttando la semplificazione dei processi introdotta (con ben diverse intenzioni) da Giovanni Paolo II.

      Invece Kiko e i suoi adoratori cosa hanno fatto finora? Hanno blaterato di Carmen "santa di categoria superiore che fa i miracoli" [clicca qui, neocatekiko pigrone!]. Qualche loro amicone in Vaticano avrà fatto presente che tanta gazzarra era controproducente, e si sono dati una calmata addirittura negando di averla definita "santa". Mentitori, come al solito. Il Cammino è la spiritualità degli inganni e delle menzogne.

      Elimina
    18. Per Shadyx

      - “ad un mio collega che bestemmia, anche pesantemente, mi ha dato di raccontargli come ho incontrato Cristo nella mia vita, senza ancora parlare di Cammino, catechesi o altro visto che NON facciamo proseliti.”

      Caro Shadyx, esperto di informatica, io quando parlo con le persone non nascondo mai che sono cristiano, perché tu non puoi dirgli tranquillamente che fai il cammino neocatecumenale?
      Perchè affermi : “…visto che NON facciamo proseliti”?
      Perché non dici semplicemente : “io non faccio proseliti”?
      E lo sottolinei con un “NON” maiuscolo; perché fai questo?

      Tu non parli del cammino neocatecumenale, non dici che tu fai parte del cammino neocatecumenale e affermi con decisione che (noi = cioè tu e i catecumenali) NON facciamo proseliti.
      Perché, senti il bisogno di negare alcune cose?
      Perché senti il bisogno di comportarti in un certo modo?
      Perché senti il bisogno di affermare decisamente che tu queste cose non le fai?
      Non le fai perchè pensi che siano sbagliate?
      Ti vergogni di essere neocatecumenale?
      Oppure ti vergogni perché sai benissimo che il cammino fa proselitismo?
      Oppure pensi che sia meglio non dire chi sei e quali siano le tue priorità per non spaventare le persone che non conoscono il vero volto del cammino neocatecumenale?
      Forse ti esprimi in questo modo perché questo blog combatte, da sempre, la maniera subdola con cui si presenta il cammino neocatecumenale alla gente?
      Potrebbe darsi che ti viene naturale comportarti così, aderisci ad un riflesso condizionato di cui neanche tu ti rendi conto?
      Ti consiglio di riflettere attentamente su questa cosa, anche se sembra stupida, fidati non lo è.
      Spesso parlo del cammino con molte persone che sono ancora nel cammino ed ho notato una cosa particolare.
      Ho riscontrato una strana “modifica” del loro linguaggio su alcuni argomenti.
      Se si parla dell’Eucarestia del sabato sera (del cammino neocatecumenale), non esce mai la parola Messa.
      L’eucarestia del sabato e la liturgia della parola infrasettimanale, diventano genericamente “Celebrazioni”.
      Non si và a “Messa” ma si fa “Eucaristia”.
      Sabato si sta all’Eucarestia, martedì si fa la Parola.
      Se si parla di salvezza e di fede, viene nominato sempre il cammino neocatecumenale, ma quasi mai Dio,Gesù o lo Spirito Santo.
      Pensaci Shadyx, lascia stare il tuo “idolo-computer” e medita su te stesso.

      ….continua

      Elimina
    19. ….continua

      “…buttate fango sul pane eucaristico, sulla fede dei fratelli insultate la gente, vi mettete al di sopra delle decisioni della Chiesa, praticamente non seguite Dio.. Siete voi Dio e vi siete fatti la Chiesa su misura di quello che piace a voi.”

      Shadyx, questa frase che hai detto l’ho letta una moltitudine di volte su questo blog.
      Sai perché mi colpisce?
      Perché è esattamente quello che penso del cammino neocatecumenale.
      In questa tua frase sono evidenziati i motivi, esatti e puntuali, per i quali dopo 17 anni, alla tappa della Redditio, sono uscito dal cammino.
      Complimenti, hai fatto una analisi perfetta, semplice ed incisiva.

      “Gente che non fa il cammino si erge a grande conoscitrice di fatti che non conosce.“

      Questa tua frase non la commento volutamente, considerando che, per tua stessa ammissione, in tuoi commenti di post precedenti, hai fatto il cammino a singhiozzo e sei ancora alla tappa della preghiera.

      “Considerate le esperienze sarete un pugno di pensionati nullafacenti che non hanno altro da fare che rompere le scatole.”

      E si,questo blog è un centro anziani, non capisco perché continui a essere presente e a commentare tutti i post.
      Vuoi la tessera club?
      Ti paga la ASL per tenere impegnati i “vecchietti”, oppure ti sponsorizza l’INPS per provocare un infarto e smettere di pagare le pensioni?
      Shadyx non sei credibile, smetti di dire stupidaggini e se sei così SMART e così libero come affermi di essere, spiegaci i veri motivi per cui sei presente su questo blog.

      “State combattendo contro i mulini a vento. Una guerra senza motivo. Vi dannerete nel vostro odio. Poi fate come volete, ma evitate di tirare troppo la corda.”

      Don Chisciotte , combattendo contro i mulini a vento si è fatto conoscere in tutto il mondo.
      Può darsi che ci copriremo di ridicolo, ma in fondo dopo 17 anni di cammino forse combattere contro i mulini a vento è più divertente.
      Noi siamo trasparenti sul perché contestiamo il cammino.
      Da te aspetto ancora una risposta a 18 domande semplici, sul tuo “perfetto” mondo del cammino neocatecumenale.
      Fai il serio e provaci a rispondere sinceramente, almeno a te stesso.
      Sul tiro della corda ti sei perso una buona occasione per tacere, sono stato minacciato da gente molto più professionale di te, la tua minaccia più o meno velata te la potevi risparmiare, non ci fai bella figura come “cristiano” e non fai buona pubblicità alla tua fede “adulta”.
      Ti consiglio di chiedere ai tuoi catechisti, prima di continuare a scrivere su questo blog, non sei un esempio “luminoso” per il cammino neocatecumenale.
      LUCA

      Elimina
    20. Caro anonimo se vuole più informazioni può leggere questo testo , l'ho acquistato due mesi fa e lo trovo molto equilibrato.
      Nel testo non si ritrovano ne giudizi apologetici e ne di attacco al Cammino. Il lettore riceve delle informazioni basate su documenti e interviste(anche di fuori usciti)
      https://www.amazon.it/CAMMINO-NEOCATECUMENALE-Storia-pratica-religiosa/dp/8897489575

      Il Cammino Neocatecumenale ha sicuramente delle falle , ma non è così malvagio da come qui legge. I Commenti sono legati da persone che prima facevano parte di questo movimento e da traditi considerano il Cammino come male assoluto. I cosiddetti pasqualoni sono un po' ingenui e certe volte sembrano dei troll per le stupidaggini dette.
      Buona letture
      Vittorio

      Elimina
  8. "Siamo un dono del cielo che la Santa Vergine Maria venuta dal cielo per il Suo Figlio ci ha detto: "Fate comunità cristiane" lo stesso che a Cana la Madonna ha detto: "Non hanno vino!" oggi ha detto: "La gente è sola! Dovete vivere la vostra fede in una comunità cristiana, dove nessuno si senta solo. Questo è un bene, è un dono enorme. Tutti che siete qua, tutti avete dietro una comunità"
    Grandissima falsità, nelle comunità non c'è comunione e se uno è solo,non trova nessun appoggio,nessuna comunità,nessun aiuto,ma solo tanta aridità,condanne,giudizi ed ci si sente più soli!
    Ex fratello

    RispondiElimina
  9. Caro/a Anonimo/a a cui danno fastidio i nostri toni.

    Scusa sai, ma come hai capito bene abbiamo proprio dichiarato guerra a Kiko e al Cammino, una guerra "santa" direi, e dunque non possiamo andare tanto per il sottile! Battaglia sacrosanta contro la menzogna, che non dobbiamo neanche più dimostrare, essere imperante nel cammino potente di Kiko imbroglione. La menzogna, appunto, il plagio, la autocelebrazione tengono persone come noi in uno stallo da innumerevoli anni. Esse ancora sono lì, totalmente succubi. Nostro intento è gettare sottosopra i banchi dei cambiavalute. Un mercimonio il cammino che non si può più tollerare.
    Tengono tutto segreto?
    Le tracce delle catechesi? I video che proiettano per raccontarsi ai loro seguaci e rianimare alla pugna le truppe obbedienti?
    Mille volte ci siamo chiesti PERCHE'?
    Ora il perché è chiaro. Convincere la gente che vive nell'esperienza che tutto procede per il meglio, che tutto è perfetto nel cammino, tutto sotto controllo. E questo non è vero.

    Dunque concludiamo il discorso:
    Fate delle cose belle? Documentate la festa dei 50 anni di cammino con il Papa Francesco! Un evento pubblico che voi stessi avete deciso di celebrare davanti al mondo. Vi siete proposti in diretta TV. Questo non vi ha creato problemi. Ma poi, il rendiconto per uso interno quello no. Quello deve essere solo per uso interno. Vietata la divulgazione, e noi ci chiediamo: PERCHE'??
    Perchè siete terrorizzati come chi scopre una candid camera violare la sua privacy?
    Perchè??

    Pax

    RispondiElimina
  10. Per la tua domanda su come è strutturata una convivenza e cosa viene fatto il sabato sera, cosa vuoi sapere?
    L'Inizio Corso? O qualunque convivenza?

    Bene ti ha risposto Mav: tranne l'Inizio Corso, appunto, e il Primo Scrutinio, sempre il sabato sera si celebra l'Eucarestia.

    Per il resto lo schema non cambia, è sempre più o meno lo stesso.

    Prima sera presentazioni e una Parola di Accoglienza (nelle convivenze di passaggio normalmente c'è la celebrazione del Lucernario, mai all'I.C.)

    Venerdì lodi e Kerigma, sempre che sfocia nella Penitenziale (Conv. I.C. in più giornata di digiuno con tempo di Scrutatio tra il Kerigma e la Penitenziale, poi dopo cena Proiezione del Video)

    Lasciando da parte i vari passaggi, continuiamo con lo schema dell'I.C.:

    Sabato lodi e predicazione, distribuzione del questionario. Pomeriggio risposte al questionario e catechesi sul Magistero o altro argomento prescelto fatta dal padre Mario.

    Domenica EUCARESTIA stralunga e superalterata poichè quanto si riporta appresso viene fatto ancora nella liturgia eucaristica prima della benedizione finale e del canto/ballo d'obbligo liberatorio (è proprio il caso di definirlo così!).

    Questi gli annessi e connessi all'Eucarestia delle Convivenze di Inizio Corso:

    Ammonizione alle collette
    - Colletta per la convivenza

    Negli anni seguenti la morte di Carmen
    Kiko sulla causa di beatificazione di Carmen

    Chiamate:
    - Chiamata alle coppie per l’itineranza
    - Chiamata ai presbiteri per la nuova evangelizzazione itinerante
    - Chiamata ai ragazzi per l’itineranza
    - Chiamata alle ragazze per l’itineranza
    - Chiamata alle sorelle per la missione e i seminari.

    Conclusione della convivenza.

    Ricordo che Kiko, già tanti anni fa, ripeteva che gesti tanto importanti vanno fatti preferibilmente in un "clima liturgico"
    (accidenti che gesti! Cacciare i soldi nel sacco nero che gira per pagare la convivenza e poi SEMPRE OGNI ANNO per finanziare l'evangelizzazione kikiana, i seminari kikiani, le missio ad gentes kikiane, le costruzioni kikiane, i concerti kikiani......seguito dal mercato degli schiavi che si offrono liberamente ad ogni parte)

    Pax

    RispondiElimina
  11. In estrema sintesi al Papa vengono fatte dire solo poche cose: Ringraziate per il Cammino. Andate. Voi siete missionari. Avete un carisma. Andate.
    Che poi è ciò che volevano da lui, l'imprimatur. Poter dire "il Papa ci ha inviato". Così come dicono "ci ha mandati il vescovo". Poco importa che i contenuti della loro evangelizzazione non siano quelli che il Papa consiglia, e neppure le modalità.
    E questo dimostra che non stanno cercando di avvicinare i lontani. A chi non è nella Chiesa, poco importa che ti abbia mandato il papa o il vescovo. Anzi, oserei dire che una simile provenienza è addirittura controproducente.
    L'obbiettivo dei neocatecumenali sono ancora e sempre i cattolici della domenica, e, di conseguenza, non l'arricchimento della Chiesa con nuovi figli ma la sua spoliazione.
    Un altro motivo per cui hanno tagliato il Papa: il suo volto chiuso e rigido, così diverso da quello del saluto alle famiglie, sarebbe stato insostenibile, per troppi minuti di seguito.
    Un rimprovero vivente, in un Papa che ha dichiarato più volte che si comunica con l'atteggiamento, con l'accoglienza del volto e della voce più che con mille parole.

    RispondiElimina
  12. @ Shadyx

    "...Che ti piaccia o no io sono cristiano non meno di te e tranquillo che le croci da portare le abbiamo anche noi."

    Visto che ti definisci (anche) cristiano, concordi con il signor trettre dottor (h.c.) iettator Arguello che Dio ti manda disgrazie perché ti ama?

    Se si, come fai a definirti cristiano?

    Se no, come fai a credere a tutte le altre idiozie kikiane?

    Tanto, egregio, so già che non mi risponderai, come hai fatto in passato sulla liceità degli esoorciccismi e molto altro.

    Toglimi una curiosità. Per voi duri e puri quel che diciamo noi ex sono solo menzogne. poi arrivi tu con la tua tragica storia esibita e ostentata. Perché ti dobbiamo credere? Patetica la storiella della povera bimba che a due anni perde il nonno. A due anni neanche capisci chi è un nonno e nemmeno te lo ricordi.

    Oppure credi che voi neocat avete l'esclusiva delle disgrazie perché adulti nella fede amati da un Dio che le manda solo ai suoi fedelissimi?

    Sei il tipico rappresentante di una setta dedita al drenaggio di denaro per il suo guru e alla sottomissione degli adepti.

    Strilla quanto ti pare, parlano i numeri. Il cosiddetto Cammino da anni è in caduta libera, e non ci sono menzogne che tengano.

    E ficcati in testa che qui nessuno prega perché i camminanti siano scomunicati, ma perché aprano gli occhi, tornino a vivere come normali cristiani nella Chiesa e piantino Sankiko affarista e i suoi tirapiedi sfruttatori.

    p.s. Poi se vuoi ci divertiamo ad elencare le disgrazie di ciascuno. Patetico.

    RispondiElimina
  13. Vorrei aggiungere qualcosa sulle tante agiografiche ed edificanti favolette che circolano nel cosiddetto Cammino, dal vertice in giù.

    Penso a Sankiko cantastorie, con le menzogne sulla gente di Palomeras Altas, con le finte persecuzioni, con le apparizioni celesti che però non gli cambiano la vita (che strano, vero?).
    Oppure ai suoi millantati esorcismi, alle nebbie che scompaiono in sua presenza, all’apparire dello Spirito Santo in forma (ovviamente) di colomba bianca.

    Penso alla Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen) e alla storiella di Nostra Signora che le appare, la chiama “benedetta tu fra le donne” e la incarica di “rifondare la Chiesa”. Niente meno!

    Penso alle preconfezionate menzogne dei kikatekisti quando raccontano fatti accaduti “proprio a loro” ma stranamente uguali dappertutto. Ad esempio, quando spingono gli adepti recalcitranti ad andare per le case, tirano fuori la storia di quello che stava per suicidarsi ma che, grazie al loro arrivo un momento prima, si è salvato e, festante, è entrato in Cammino. Un ricatto psicologico, in realtà, per instillare sensi di colpa: se non vai nelle case e non fai propaganda al Cammino qualcuno potrebbe restarci e sarebbe colpa tua!.
    Penso anche alla storiella del kikatekista che si trova una pistola puntata e, sotto tiro, evangelizza ugualmente, da bravo neocat.

    Penso alle cosiddette testimonianze, tutte uguali, secondo cui il Cammino ha salvato il matrimonio, ha tirato fuori le persone dall’alcolismo, da questo, da quello e da quell’altro.

    È il classico sistema settario: menzogna, pressioni psicologiche, sensi di colpa. Il tutto finalizzato a far soldi e a sottomettere le persone.

    Su una cosa concordo con il signor trettre dottor (h.c.) affarista Arguello: internet. Aveva ragione a volerlo proibire. La diffusione delle notizie e delle esperienze in rete è stato un colpo micidiale al sistema neocatecumenale che, come tutte le sette, vive di segreti e arcani.

    Gente come Shadyx e compagnia (quanti ne abbiamo visti in questi anni) dimostra ampiamente che razza di trappola sia il cosiddetto Cammino. Sono tutti uguali: aggressivi, rancorosi, incapaci di dialogare, pronti a insultare e senza argomenti. Plagiati da una setta, in altre parole.

    RispondiElimina
  14. Puoi credere o non credere a quello che ho raccontato, liberissimo. Io rispondevo al messaggio che mi dava dell'imbecille e mi parlava di "veri" problemi, come se i problemi di chi è nel Cammino fossero finti. Sai però la grazia che il Signore ha concesso a mia moglie? Che suo Padre che non voleva manco confessarsi gli ultimi giorni ha accolto il parroco, su pressione e preghiere di mia moglie, si è confessato e ha fatto la comunione ed è morto in grazia di Dio. Ci credi, non ci credi, poco mi frega. Dio mi è testimone e tanto mi basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Shadyx che se ne frega

      Come sempre te ne freghi di affrontare la realtà, da bravo pecorone obbediente a Sankiko. Non vedi mai quel che ti si chiede.

      Ti posto di nuovo questo:

      Visto che ti definisci (anche) cristiano, concordi con il signor trettre dottor (h.c.) iettator Arguello che Dio ti manda disgrazie perché ti ama?
      Se si, come fai a definirti cristiano?
      Se no, come fai a credere a tutte le altre idiozie kikiane?

      Tra un "me ne frego" e l'altro prova a pensarci su, se ancora ci riesci.

      p.s. La grazia. semmai, l'avrebbe avuta il moribondo. E indipendentemente dalla neocatecumenalità di tua moglie. Se non lo sai, anche i cristiani della domenica pregano per le conversioni altrui, senza vantarsene.

      Ma per favore...

      Elimina
    2. Premesso, rispetto il tuo dolore,però la storia del padre di tua moglie che era lontano da Dio,poi si è confessato,buon per lui,lo ho sentita centinaia di volte in comunità. In ogni famiglia c'era un parente lontano dalla Chiesa, ma al momento della dipartita chiedeva la confessione grazie alle preghiere e alla vicinanza dei parenti catecumeni. Non metto in discussione la tua storia,però permetti che rimango sempre dubbioso perché questa storia gira in comunità da sempre! A furia di gridare al lupo al lupo,non siete più credibili anche se qualche volta la storia è vera.
      Ps. nessuno vuole il tuo male,anzi questo blog è qui per aprire gli occhi a tutti per liberarli da una setta e dal male che fa.
      Nel cammino non c'è ascolto vero dell'altro e non c'è dialogo,perché se la pensi diversamente vieni attaccato e umiliato che è colpa tua che non obbedisci e non ti affidi!
      Ex fratello!

      Elimina
    3. Quindi siccome la storia della figlia malata, della chemio ecc gira spesso allora dovrei metterla in dubbio? Dovrei pensare che uno sia così schifoso da usare queste sofferenze? Evidentemente voi si.

      Elimina
    4. Ex fratello dimostra in questo commento quanto scrive nel suo precedente.
      Ossia essere una favola il fatto che in comunità nessuno èsolo, come dice Kiko mentendo. Anzi in comunità si esaspera l'isolamento un isolamento profondo. Per far finta di essere "insieme ai fratelli....com'è bello e come dà gioia..." Si costringe con le cattive al pensiero unico, si uccide l'identità di ciascuno si mette a tacere sempre, non c'è dialogo vero MAI.

      Elimina
    5. Poi è vero l'esempio che porta. Facciamoci qualche domanda. Come per far andare per le case si dice....abbiamo visitato uno che stava per suicidarsi proprio allora è non si è più suicidato, ma grato e felice è venuto in parrocchia chiedendo di fare le catechesi anche lui.
      Con raccontini così qualche dubbio viene, più di qualche dubbio.
      Davvero la favola di "al lupo" "al lupo"

      Elimina
    6. Per non parlare degli innumerevoli casi di quelli che aprono la porta di casa durante la Traditio, ascoltano e poi fanno vedere che erano con il tubo della bombola del gas in mano pronto a farla finita... o la moltitudine di gente al parco con la corda per impiccarsi nella busta sotto la panchina...
      Tra l'altro anni fa scoprii il trucchetto casualmente grazie al fratello di un'altra parrocchia... anche a loro avevano raccontato i due episodi, ambientandoli in zone differenti della città...

      Etneo

      Elimina
    7. Allora shadyx non ho messo in dubbio la malattia di tuo suocero,ma anzi ho rispettato il tuo dolore,e come me qui nessuno ha mai messo in dubbio la malattia del tuo parente. Il dubbio riguardava la conversione di tuo suocero grazie alla presenza di catecumeni,e come ha detto l'apostata è un dono di Dio al morente,e non una Grazia del cammino. Qui sottolineano che voi date merito al cammino delle conversioni e non a Dio. Poi in conclusione confermi il modus operandi di voi catecumeni,non siete capaci neanche di ascoltare ciò che uno dice e attaccate ed aggredite non siete capaci di dialogo e tu lo dimostri ogni volta che scrivi!
      Poi chiedi scusa a beati pauperes spiritu perché Non ha raccontanto il suo dolore per farsi bello ma per farti capire che cristiani e non hanno le proprie croci ma non le usano per far credere che sono degli eroi,come fate voi in comunità che li usate per pubblicizzare il cammino come fonte di miracoli.
      Siete voi che non avete rispetto del dolore proprio e soprattutto altrui.
      E poi se le stesse storie di miracolo si conoscono a tutte le latitudini,cambiando solo i luoghi in cui si verificano permetti che noi tutti ci poniamo delle domande ed abbiamo dubbi?
      Ex fratello.

      Elimina
    8. Shadix non voglio mettere in dubbio ciò che racconti riguardo tuo suocero ma pensi che non facciano lo stesso molti "cristiani della domenica" è addirittura persone che nemmeno si professano cristiani? Ti posso garantire che ho conosciuto persone che accaniscono con Amore i propri anziani, i propri cari ammalati di cancro, i propri figli disabili con molto più Amore di quanto abbia visto in 30 anni di cammino dove ormai è prassi mettere i nonni in casa di riposo e i disabili in istituto! Non usare ogni mezzo per deviare dal contenuto del post! Prova, almeno una volta, a leggere obiettivamente i contenuti e a interrogarti.

      Elimina
    9. Io non ho parlato di 'catecumeni' né di 'neocatecumeni', io ho parlato di mia moglie. Nessun neocatecumeno è andato da mio suocero né gli ha parlato di Kiko o del cammino. La grazia di poter accudire mio suocero l'ha avuta per davvero mia moglie. Perché il Signore le ha dato di accettare la malattia di suo padre e dedicarsi a lui fino alla fine. Mio cognato, suo fratello, non ha accettato invece questa situazione, se l'è presa con Dio. Non riusciva a vedere suo padre in quello stato e dopo che è morto ha pianto lacrime amare perché avrebbe voluto avere più tempo. La grazia l'ha avuta mio suocero e mia moglie ha avuto la pace di aver potuto dare tutto, di accettare questa sofferenza questa storia. Se non avesse incontrato il Signore attraverso il Cammino non ci sarebbe riuscita. Non capite che se voi avete incontrato Cristo nella vostra vita per altre strade è un grande dono. Noi lo abbiamo incontrato su questa strada. Per vi potete porre tutti i dubbi che volete. Sta di fatto che nei miei messaggi ho detto molto più io di me che voi in millemila messaggi. Se poi non credete a quello che dico non è affare mio.

      Elimina
  15. In tutte queste discussioni il fratello idolatra Shadyx è riuscito a evitare di interrogarsi su come mai nelle convivenze delle comunità neocatecumenali usano un video in cui si censura il Papa.

    Non sia mai che l'idolo veda anche solo remotamente scalfito il suo prestigio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di che meravigliarsi? Fingono di non vedere o, se costretti a farlo, stravolgono.
      Indimenticabili le acrobazie dialettiche dei miei kikatekisti (pezzi da 90) quando dovettero spiegarci (eufemismo) la Lettera di Arinze.

      Elimina
  16. Guardando questo video la prima volta, la prima cosa che ho pensato è stata proprio alle omissioni effettuate ad hoc, per alterare quello che è stato l'incontro dei 50 anni. Ad esempio mi fa male non vedere nel video riportato il punto in cui il papa ha detto di camminare ognuno con il proprio passo e di rispettare ciò che si va a trovare, non facendosi limitare dalla propria struttura.

    Questi se la cantano e se la ballano. Vogliono riscrivere la loro storia (ma anche la storia in generale) così come gli aggrada, cancellando quelle macchie indelebili che porta con se. Ma io penso che la Verità non abbia bisogno di essere difesa, e che essa, prima o poi, da sola, verrà a galla.

    Come disse la defunta Santa di categoria superiore "Non rimarrà pietra su pietra". Quindi, capite la mia provocazione, ammettendo che sia veramente santa, la parola di un santo, viene da Dio, no?

    Dio li illumini.

    Samuel Beckett

    RispondiElimina
  17. Ma Carmen ha detto molto di più se vogliamo fare una piccola carrellata a futura memoria:
    Non resterà pietra su pietra
    Lo ripeteva per la mania delle costruzioni di Kiko, sempre più costose ed esagerate che lei detestava.

    Carmen accusava Kiko di essere un idolatra egocentrico che levava a lei la scena continuamente, che oscurava il padre Mario, che tutto faceva per il suo io io io....e Carmen concludeva sempre con tono battagliero "Ma io non morirò kika e non permetterò che il cammino diventi solo un kikianismo" (ognuno può valutare com'è finita la storia)

    Carmen non tollerava tutti i dipinti e le scuole di pittori kikiani e rinfacciava a Kiko di cercare in quello la sua gloria. Infatti, se pure esistono medagline o spille varie con la Madonna del Cammino che pure avrebbe dovuto essere oggetto di devozione per Carmen stessa - se è vero che almeno lei ha creduto all'apparizione di Kiko, ma ho i miei dubbi - CARMEN NON HA MAI INDOSSATO UN GAGET KIKIANO MAI.
    Basta vedere le foto, in genere Carmen portava spille con Icone che ritraevano Madonne Ortodosse. Le acquistava direttamente nei Monasteri Orientali dove coltivava amicizie. Ed erano immagini dipinte secondo rigidi canoni da monaci o suore dediti alla preghiera e all'ascesi.
    N.B. Guardate le foto di Ascension, anche lei, quando veste elegante, mette sulla giacca una di queste spille che avrà ereditato da Carmen. D'altra parte la scimmiotta in tutto. Tranne che nell'attaccare ferocemente Kiko, almeno fino ad ora.

    Pax

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Cara Estinta S. Carmen (leggasi Sora Carmen) aveva un contratto di sponsorizzazione con l'Adidas, di cui indossava le magliette anche davanti al Papa.

      Elimina
    2. Dimenticavo.
      Cosa avrebbe fatto e detto, Carmen vivente, davanti al discorso del Papa per i 50 anni?

      Faccio una comparazione:
      Ricordo nel lontano 2001/2002, quando il sempre rimpianto come gran difensore del cammino Papa Giovanni Paolo II, in una tanto attesa udienza nell'Aula Nervi, ma in più di un'occasione in quel periodo, rivolse dei richiami non fraintendibili al Cammino Neocatecumenale e agli Iniziatori in particolare; tanto più indigeribili per loro che avevano organizzato l'incontro accendendo nei camminanti grandi aspettative sulla scia della Lettera "Ogniqualvolta".
      Si disse che il Papa (al quale avevano fatto pervenire una supplica ad hoc perché li aiutasse a non far inquinare il carisma ispirato dalla Madonna) avrebbe legittimato l'autorità dei catechisti, raccomandando che il cammino seguisse nella Chiesa "le linee tracciate dagli iniziatori"
      Fu una autentica doccia fredda; G.P.II ribadì la necessità della sottomissione e obbedienza ai Vescovi Diocesani del C.N senza eccezioni.
      Poteva essere per loro occasione di un cambio di direzione salutare che finalmente raddrizzasse il cammino su un retto sentiero, sicuro ed ecclesiale.

      Ebbene ricordo quanto segue di Carmen per dire che era anche lei della stessa pasta di Kiko; come avrebbero potuto collaborare per 50 anni, altrimenti?
      Tutta una recita. Una commedia a soggetto i continui alterchi. Carmen, alla fine, è stata complice di tutto.
      Carmen, finito l'incontro, disse, davanti agli itineranti riuniti a caldo:
      "Ma cosa ha detto il Papa oggi? Io non ho capito!"
      (Parole più chiare non avevo mai sentito, era evidente che l'inganno della Lettera a Cordes era, in questa circostanza, ben presente al Papa non disposto ad una replica del copione)
      Kiko sorrise.
      Nessun altro rispose.

      Questa la verifica interna dopo un incontro in cui il Papa ha parlato, ma non ha detto ciò che loro volevano sentirsi dire.
      Un' Udienza in cui il Papa tralasciò del tutto ciò che Kiko e Carmen avevano richiesto espressamente, tramite un lettera di supplica, di dire in loro favore (come ci avevano spiegato nelle fasi preparatorie dell'Udienza, con la consueta arroganza di chi è abituato a spuntarla sempre)

      Pax

      Elimina
    3. Apostata interessante
      Si vede che trovava indossare Adidas meno ridicolo che indossare le "figurelle" Made in Kiko Arguello, pittore da strapazzo.

      Pax

      Elimina
  18. SHADYX:

    sono molti quelli che in punto di morte si convertono, anche se non sono del Cammino.
    Da ragazzi erano stati al catechismo, magari avevano una nonna che diceva il ROSARIO per loro... e qualcosa è rimasto.
    Forse da piccoli avevano praticato la devozione (sì, la DEVOZIONE) dei PRIMI 9 VENERDI' DEL MESE.

    Una figlia camminate può entrare in questo processo di conversione del padre mangiapreti? E perché no, visto che Dio guarda al cuore? Ma se c'entra è per il suo amore e non per le ERESIE di Kiko.

    Tornando alla forse futura santa stuprata e uccisa, visto che ci sei tornato su tu: perché dovrebbe essere canonizzata? Allora anche Desirèe, quella stuprata e uccisa da chi gli ha fornito la droga.
    In Paradiso lo spero vivamente, ma canonizzata perché?
    Deve essere provata l'eroicità, visto che non è stata uccisa in odio alla fede.

    Comunque lo spero: sarebbe una grazia che Dio concede al Cammino affinché si raddrizzi.
    Perché se questa ragazza sarà canonizzata, verrà dimostrato che la sua forza spirituale era dovuta a pratiche che il Cammino detesta, quali l'adorazione eucaristica e il Rosario. Che privilegiava anche rispetto alle convivenze. Verrebbe dimostrato che era talmente attaccata a tali DEVOZIONI che avrebbe piuttosto lasciato il Cammino che abbandonarle, anche se a imporglielo fosse stato Kiko in persona.
    Sebbene improbabile, tale canonizzazione sarebbe un'accusa contro la teologia di Kiko e Carmen e per i camminanti in buona fede rappresenterebbe una grazia attuale per svegliarsi dal sonno. Una grazia da sfruttare.
    Spero sia canonizzata. E' Carmen che non lo sarà MAI!

    Riguardo al presunto odio contro il Cammino, non illuderti. Nessuno odia nessuno, ma le eresie e gli abusi sono da detestare.
    A volte si usa l'ironia, ma l'odio è altra cosa. Io lo vedo piuttosto quando si accusa qualcuno che cerca risposte dai catechisti di essere ispirato dal demonio.
    E vedo disinteresse e egoismo quando c'è una cognata malata che non viene accudita perché c'è la convivenza.

    Voi che finiscano gli "attacchi" al Cammino? Smettete di "attaccare" la liturgia e la fede.
    Non fate cadere i frammenti dell'Eucaristia e non calpestateli, comunicatevi con semplici Ostie consacrate e non con Pane che si sbriciola. Rispettate il Codice di Diritto Canonico che vieta espressamente di forzare, anche solo lievemente, la coscienza per far confessare davanti a centinaia di persone, anche minori, i peccati più turpi. Ubbidite ai Vescovi del Giappone, ecc.
    Poi torna su questo blog e leggerai viva soddisfazione in ognuno di noi. Ci congratuleremo coi fratelli tornati alla casa del padre.
    Non vogliamo distruggere le comunità, ma che si ravvedano e vivano. O che ammettano di essere protestanti.
    Non abbiamo nulla contro dei protestanti leali e non falsi.
    Tornate cattolici e questo blog cesserà di esistere, perché, al contrario del Cammino, quando avrà finito il suo percorso, cioè compiuta la missione di aver ristabilito la verità, scomparirà

    RispondiElimina
  19. Cari fratelli! Faccio un appello a tutti voi, cioè a tutti gli uomini di buona volontà, specialmente tra i Neocatecumenali. Vi chiedo di essere apostoli di Gesù . Dentro il vostro ambito c'è bisogno di Luce, perchè molti necessitano di avere più forza nella Fede. Molti dei vostri fratelli si sono persi nelle vie del mondo, cioè nelle opere della carne e della mondanità, e non riescono ad avere uno spirito forte,per resistere alle seduzioni di questo mondo. Non svalutate questo mio messaggio, perchè la situazione è seria e non può essere prese alla leggera. C'è bisogno di portare lo Spirito della Resurrezione e del Perdono. Incontrerete mille difficoltà, mille impedimenti, il vostro nemico, il Diavolo, appena vi metterete in azione seminerà zizzania, prima dentro di voi, mettendovi le paure e altro, poi se vedrà che con voi non avrà vittoria, passera ai vostri fratelli neocatecumenali. Se non mi credete chiedete a Gesù di donarvi i suoi occhi per vedere. Capirete cosa intendo.

    Gesù ha detto:

    «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. 17 E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, 18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi guariranno».

    Delle volte il mondo è il compagno, delle volte è il vicino, delle volte è il collega, delle volte è il fratello di comunità. Quello che conta è fare la Volontà di Dio.

    Vi chiedo, umilmente, di mettervi al lavoro. Non abbiate paure, ne dei vostri catechisti, ne di altri. Portate Gesù!

    Anche se sarete calunniati, oppure offesi, oppure presi per pazzi, non fa nulla, andate avanti lo stesso. Non viene da Dio tutto ciò, è il nemico che vi vuole fermare.Riceverete anche tanta Pace dal Signore.

    Diranno, chi sarà preso dall'azione del nemico, ogni sorta di male, tireranno fuori ogni menzogna e raggiro. Non rispondete al male con altro male, ma con Verità e Giustizia. Mettete parole di Amore dove è l'odio, portate la Luce dove è la tenebra. Lasciate messaggi e parole pieni di Luce, ovunque, e portateLa. Non ci costa nulla! Fate passare questo messaggio anche agli altri credenti e fratelli della vostra comunità.Che Gesù vi benedica a tutti!

    Pace ai figli della Pace. Dio è la Pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo messaggio mi piace molto e lo condivido in pieno

      Elimina
    2. Caro Shandyx se ti piace, inizia. Perchè è importante che tu riesca in quello che he ho scritto. Io avevo iniziato. Ma mi hanno bloccato. Ora devo concludere il mio operato dal Blog. Quando Gesù vorrà, e mi farà terminare, a quel punto io sarò apposto. Shandyx non ti meravigliare che ci siamo scontrati, perchè mi sono scontrato anche io con loro, loro del Blog, sbagliando, non mi ritengo perfetto, e so di avere un brutto carattere, che mi accendo come una fiamma. Ma conta rialzarsi. Stando da questa parte, del Blog, ho capito il loro pensiero e il loro punto di vista. Ti dico che non è errato. Ma ricordo anche quando ero convinto del mio, cioè quando ero ancora dentro il cammino, ero convinto, ma devo affermare che anche lì tutto ciò che dicevo non era errato. Facendo da sponda a sponda, qualcuno dirà che ho cambiato casacca, ma così non è, ho potuto comprendere le due situazioni. Ti dirò che la verità sta un pò di qua e un pò di la, si direbbe nel mezzo. Loro, del Blog, hanno ragione sulle profanazioni, le ho viste, hanno ragione sulle imposizioni, le ho vissute, ed hanno ragione su altro. L'unica cosa che mi ha lasciato un pò così, è che si dovrebbe capire che il neocatecumenale crede al Cammino, perchè è nella Chiesa, per cui crede che tutto sia bene. Cioè non si dovrebbe fare una colpa al neocatecumeno che agisce senza sapere. Anche se sbaglia, perchè non sa di sbagliare, cioè è convinto della bontà della situazione, in quanto si fida della gerarchia ecclesiastica. Ovviamente una volta che sa si deve adoperare. E parlo solamente di quelli non consapevoli, perchè ce ne sono tanti consapevoli, presuntuosi, e che manipolano nell'ombra. Purtroppo quando ci sei in mezzo non ti rendi conto. Caro Shandyx non ti fermare alla forma, cioè che il mio messaggio ti piace solamente. Assimilalo dentro di te, quello che ho scritto, chiedi a Gesù di farti capire. Non sono io che ti invio, perchè io non sono nessuno, ma è Gesù che mi ha fatto dire quella cosa, perchè il Signore mi ha dato dei segni, che oviamente non posso dire pubblicamente, sono miei e privati. E' importante portare ai tuoi fratelli la Speranza della Resurrezione. Gesù ti farà capire cosa devi dire lì dentro, e non ti devi per forza mettere in contrasto con tutti e con i catechisti. Tu porta nella preghiera, e chiedi a Gesù ciò che devi dire lì dentro. Ricordati che devi portare la Resurrezione, per cui dopo la Croce c'è la Resurrezione. Si passa per la Croce. Non c'è altra via. Per cui credere che hai un ambiente sano, che tutto sia santo, che tutto sia così celestiale, è un errore. Ne devi condannare, ovviamente se non ti trovi in casi gravissimi, ma ne devi essere leggero, perchè è una realtà: Nostro Signore è stato crocifisso per tutti i nostri peccati. L'uomo che vuole mettere in Croce Dio. A tanto arriva la presunzione umana, di tutti quant noi.

      Un saluto nella Pace.

      Elimina
    3. Grazie IPG, hai scritto con il cuore in mano.
      LUCA

      Elimina
  20. Non fatevi abbindolare dalla parlantina neocat che blatera di "due specie" e "pane azzimo" ma intende solo le esagerazioni kikiste-carmeniste.

    A norma dei documenti liturgici validi per tutta la Chiesa, la materia per la consacrazione è "pane azzimo" (cioè non lievitato e senza componenti aggiuntivi) e "vino d'uva" (senza componenti aggiuntivi - in certi vini si usano per favorire la fermentazione - e che non sia diventato aceto).

    Ora, la Chiesa insegna che la Comunione è completa anche solo con un frammento di "pane" o una goccia di "vino". Cioè non è né una questione quantitativa, né una questione estetica. Infatti, per ridurre al minimo "incidenti" e sacrilegi, la Chiesa da innumerevoli secoli ha comandato la Comunione sotto le sole specie del pane e con le "ostie piccole", per di più amministrandola solo alla bocca (la reintroduzione della Comunione "sulle mani" è dell'epoca postconciliare, in Italia avvenne nel 1989).

    Agli inizi del '400 la Chiesa condannò l'eresia degli "utraquisti": cretini che pensavano che la Comunione sotto entrambe le specie fosse migliore di quella sotto una singola specie. Successivamente anche i protestanti commisero lo stesso errore.

    Errore commesso anche dai neocat, sebbene non lo proclamino apertamente. Lo si nota dal fatto che nelle loro celebrazioni non si usa mai la modalità in uso in tutta la Chiesa ma solo ed esclusivamente la modalità inventata da Kiko, come se quest'ultima fosse indiscutibilmente superiore a quella della Chiesa. Non vedrete mai in comunità il sabato sera celebrare normalmente sotto la sola specie del pane. Si illudono di avere l'irrinunciabile privilegio kikiano delle "due specie", per di più esagerando sulla materia - grosse quantità di "pane" (con annessi e connessi riguardo alla dispersione di frammenti, anche se lo negano), enormi beveroni-insalatiera di "vino". Si comportano da eretici, anche se a parole dicessero il contrario. Comunque è stato lo stesso Kiko a proclamare che la Messa della parrocchia vale "20" mentre quella neocatecumenale varrebbe "100". Con tutti i sottintesi scismatici oltre che eretici: crede davvero di aver inventato una modalità migliore della Chiesa, e i suoi stupidi adoratori credono la stessa cosa.

    C'è da notare che lo Statuto del Cammino, sebbene consenta di ricevere la Comunione "al proprio posto" e citi il permesso (valido per tutta la Chiesa, non solo per il Cammino) di amministrarla "sotto le due specie", non consente né l'esagerazione né le carnevalate: "pagnottone" ornate con crocette kikiane, insalatiere-beveroni ottagonali designed by Kiko (sottinteso che è Kiko il centro, non il Sangue di Cristo, altrimenti si potrebbero usare anche calici cattolici), "sequestro" del Corpo di Cristo in attesa che scatti il segnale manducatorio "tutti insieme appassionatamente", ipocritissima distinzione fra "ricezione" e "manducazione"...

    ...e soprattutto il fatto che nella Chiesa Cattolica ordinariamente, nel caso delle "due specie", procede pressoché esclusivamente "per intinzione" (bagnando la particola nel calice e amministrandola alla bocca). Ebbene, non vedrete mai in comunità quest'uso. Non sia mai che il Cammino anche per una sola occasione si adegui alla prassi di tutta la Chiesa anziché a quella inventata da Carmen e Kiko.

    Il loro atteggiamento riguardo al Pane di Vita Eterna, infatti, dimostra che per loro la Comunione non è il più alto gesto personale verso la propria salvezza, ma viene vissuto come una specie di simbolico "snack" di unità fraterna. Tant'è che succedono episodi imbarazzanti come quello della comunione obbligatoria anche agli atei...

    RispondiElimina
  21. Shadyx, siccome sei un mistificatore, dopo aver accusato decine di persone di essere una manica di pensionati che non hanno niente da fare, e dopo che io ti ho risposto adesso fai il vittimino? Davvero voi neocat siete figli del padre vostro, figli della menzogna e compite le sue opere!
    Povero te!

    RispondiElimina
  22. Ho letto alcuni post e mi èare i capire che la prospettiva del blogger è di tipo psicologico e non può quindi provare a costruire una dialettica in merito alla questione che vorrebbe sollevare. Infatti quando prova a denunciare l'ideologia del Cammino, prima ne descrive gli assunti e poi anziché contrapporre altri assunti che siano maggiormente persuasivi, si limita a chiosare con frasi che risultano dei corollari molto discutibili. In pratica, il blogger non si interroga sulla natura teologica della questione, non analizza le questioni, semplicemente le descrive per poi confutarle a priori contrapponendo la propria visione del mondo che è assoluta e indiscussa.
    Non ho ancor capito perché mai il coniuge non dovrebbe essere la croce dell'altro coniuge.
    Il blogger tenta solo di rendere manifesto questo messaggio, che in realtà lo era già di per sé. Cerca di svelare presunte verità nascoste. Per poi contrapporvi altre verità come quella secondo cu non sarebbe positivo o costruttivo pensarla in questo modo. Su quali basi si reputa che una simile visione teologica non è costruttiva? Ovviamente su una base antropologica e psicologica. Il blogger interpreta una visione religiosa secondo una prospettiva psicologica e quindi assai limitata. Buonasera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo blog esiste per due motivi:
      - il Cammino viene spacciato per cattolico
      - il Cammino però contraddice insegnamenti e tradizione della Chiesa Cattolica.

      Cioè il problema è tutto sul piano teologico. C'è una verità immutabile - quella insegnata dallla Chiesa (da non confondere con certi scandalosi uomini di Chiesa) - e c'è l'insegnamento neocatecumenale (quello ambiguo, eretico, talvolta contraddittorio, dei due autoeletti "iniziatori" del Cammino). In altre parole, i neocatecumenali nella Chiesa sono come uno che pretende di partecipare al torneo di scacchi prendendosi la libertà di muovere la torre in diagonale "poiché i primi scacchisti delle origini degli scacchi facevano così".

      Questo è il motivo per cui è necessario gettar luce su prassi e insegnamenti del Cammino (fermo restando che sul piano teologico abbiamo già una vasta quantità di pubblicazioni ineccepibili, a cominciare dai libri e articoli di padre Enrico Zoffoli).

      Inoltre, in qualità di cattolici, sappiamo che da una pessima teologia discende necessariamente una pessima liturgia e tutta una palude di problemi familiari, sociali, economici, ecc. Questo lo hanno sperimentato di persona (e con dolore inenarrabile) tantissimi: c'è un vero popolo di ex neocatecumenali grande almeno il quadruplo del Cammino, visto che i kikos che riescono a completare l'itinerario ultratrentennale sono statisticamente un quinto di quelli che lo avevano cominciato. Significa che a meno di gravissimi motivi (come la morte), gli ex sono stati sbattuti fuori oppure hanno deciso di andarsene (e ciò è avvenuto raramente con serenità, visto che i capicosca della setta mettono in atto ogni sorta di pressioni e ricatti morali).

      Questo è il motivo per cui è necessario testimoniare le storture del Cammino.

      È inevitabile che qui si utilizzino termini dal gergo neocatecumenale allo scopo di rendere comprensibile il contesto ai "fratelli del Cammino" ancora titubanti, o addirittura convinti che il Cammino sarebbe cattolico.

      Per esempio, l'espressione "la tua croce" nel Cammino viene esasperata. Nei cosiddetti "giri di esperienze" e in altri contesti neocatecumenali dove vieni indotto a parlare di questioni di foro interno (tipicamente indotto dal laido "catechista": con eleganza o meno, con perizia o meno, con perfidia visibile o meno, talvolta persino sembrando in buona fede, ti induce sottilmente a parlare), è tassativo che tu esibisca qualche "croce" altrimenti non sembri convertito e te la faranno pagare cara.

      Così, visto che i coniugi sono tenuti spesso a proclamare il dogma kikiano secondo cui "il Cammino ha salvato il mio matrimonio", devono di conseguenza inventarsi "croci" matrimoniali anche se sono sempre stati una coppia serena e affiatata. Devi per forza dire "mia moglie è la mia croce" a costo di inventarti astruserie ed esagerazioni, altrimenti non potrai concludere con "il Cammino ha salvato il mio matrimonio". Nella recita del copione neocatecumenale non è prevista la sincerità.

      Perciò la prima cosa da dire ad un neocatekiko sposato è che il sacramento del matrimonio (quello su cui Nostro Signore ha investito una consistente parte del suo insegnamento, a giudicare dalla quantità di pagine di Vangelo in cui il tema salta fuori) non va svilito blaterando di "croci".

      A titolo di cronaca, ancora negli anni '80 Kiko andava vantandosi che nessuna comunità neocatecumenale era «fallita», nessun matrimonio tra neocatecumenali era «fallito». Poi, visto che la mentalità settaria ha prodotto una vasta quantità di separazioni e divorzi (ben occultati dalla propaganda kikiana), ha smesso.

      Elimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori.

È necessario firmarsi (nome o pseudonimo; non indicare mai il cognome).

I commenti totalmente anonimi verranno cestinati.