sabato 7 giugno 2008

La Telenovela degli Statuti continua...

Amici miei,
non ci crederete, ma pochi minuti fa ho parlato con la mia fonte Vaticana. Certo non sarà attendibile come quella di Tornielli e di Barile, ma mi ha assicurato che entro il prossimo 13 giugno non succederà nulla a proposito degli Statuti neocatecumenali.
Sostanzialmente, stiamo vivendo l'edizione riveduta e corratta della Telenovela iniziata da quando Kiko Arguello, in prossimità della scadenza (ormai già un anno fa), attraverso la Razon dava per certa anzi certissima l'immediata approvazione...
poi questa 'certezza si è trasferita all'8 dicembre, poi è slittata all'Epifania, Pasqua, Pentecoste, 18 maggio, 13 giugno
... Quello che mi chiedo è come fanno a star dietro ad un leader abituato a sparare, come è solito fare nelle sue catechesi, i suoi desiderata o le sue idee come verità certissime e inappellabili...

Potrebbe esserci una possibilità, sia pure remota, che il 'tiro alla fune' possa prevalere a breve a favore del Cammino e quindi dovrò ricredermi e mettermi in ginocchio per fare concorrenza a Tornielli; ma ho l'impressione che la Telenovela continui...

La cosa non è per nulla rassicurante, perché denota quanta problematicità ma anche quante 'pressioni' ruotino intorno alla vicenda: ne è prova quella che possiamo definire l'ennesima 'forzatura' prodotta da supporters del Cammino, questa volta anche con lo zampino di un vaticanista di grido. Non so quanto queste 'forzature' sempre più clamorose possano giocare a favore o non ritorcersi contro a chi le fa...

200 commenti:

jeff m. ha detto...

Assurdo, ma mi sembra davvero TROPPO strano...se persino Barile - che certo non è uno favorevole al Cammino - riporta la notizia dell'approvazione (pur ad experimentum...)
Se si rivelassero corrette le tue fonti, stavolta sarebbe un colpo di scena CLAMOROSO...davvero da telenovela...

(...c'è da dire comunque che, almeno stavolta, Kiko non ne avrebbe colpa, dal momento che nelle comunità stavolta non è circolata alcuna voce "ufficiale" da parte sua, ma la voce è partita dal sito catechumenium, poi da tornielli, barile e via dicendo...)

mic ha detto...

"ma la voce è partita dal sito catechumenium"

ti ricordo che Catechumenium ha pubblicato testualmente "La notizia ha raggiunto Kiko in Terra Santa... ".
O se la sono sognata o l'hanno avuta da Kiko

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

" "ma la voce è partita dal sito catechumenium"

ti ricordo che Catechumenium ha pubblicato testualmente "La notizia ha raggiunto Kiko in Terra Santa... "."

Mò, non è per fare l'avvocato del diavolo - anche perchè Kiko, coi suoi proclami berlusconiani, è assolutamente indifendibile - ma leggendo la frase che riporti non mi viene da pensare che kiko abbia informato quelli di catechumenium, ma solo che kiko abbia saputo questa cosa mentre stava in terra santa.
La voce ha iniziato a girare per altre vie, attraverso le quali ha raggiunto sia quelli di catechumenium che kiko (che tornielli e barile, eccetera...)

Pensare che kiko abbia chiamato quelli di catechumenium per dirgli di pubblicare la notizia senza invece fare un passaparola tra i responsabili è insensato...non si addice proprio allo stile di kiko!!! Kiko che preferisce un proclama su un sito internet al "passaparola"? Irrealistico a dir poco! :D

Paperix ha detto...

Vorrà dire che adesso abbiamo anche noi il nostro tormentone estivo.

by Tripudio ha detto...

In tal caso, bisognerà prendere nota di tutti i neocatecumenali che in questi giorni stanno gridando "siamo approvati! siamo approvati!"

Certo però che tre fonti vaticane diverse dicono tre cose diverse...

Era già strano quando erano solo due fonti che davano due risultati diverse.

newgold69 ha detto...

13 giugno 2008, giorno della presunta data di approvazione degli statuti neocatecumenali, giorno della festa liturgica di san antonio di padova, detto "martello degli eretici".

mi sa che quel giorno qualcuno si prende una bella martellata nei denti!!!

Tibetano ha detto...

OM MUNI MUNI MAHA MUNI SHAKYAMUNIE SOHA


Abbiamo tutti bisogno di guarire dai nostri peccati.

Tibetano ha detto...

La domenica, giorno in cui il Gesù e' risorto, lasciate messaggi di pace ed amore.

Lasciate perdere le vostre diatribe sugli statuti, liturgie, importanti si, ma non superiori all'amore che si sprigiona nel Sacramento dell'Eucarestia e testimoniate qui quest'amore con parole di ringraziamento verso il Padre celeste.

Fate che questo blog sia un posto di pace e di amore, dove comanda la Pace del Signore e non un luogo di scontro spirituale.

La pulce ha detto...

IL GREGORIANO DEGLI SHOFAR AL SESTO MUGGITO NEOCAT.

Il sesto muggito neocat di stanotte ha visto i due grandi shofar che si fronteggiavano prodursi in un botta e risposta gregoriano che ha deliziato le orecchie della capitale fino alle ore 01. Un'ora ininterrotta di suoni gutturali provenienti dalla terrazza delle Camminanti di Dona Carmenita intervallati dai sibili acuti ed aerei provenienti dallo sfofar posto di fronte sulla terrazza di un alto pelato ed orientato verso la finestra più importante del sacro palazzo di fronte.

Da quest'ultima nessuna reazione visibile,se si eccettuano le vistose imbottiture di tutte le finestre del sacro appartamento ottenute mediante materassi e cuscini di ogni genere.

Il gregorano di shofar si è protratto per un'ora intera con grande delizia degli alti pelati sdraiati sulle loro terrazze e si è concluso,come si diceva,alle ore 01,01, con la discesa della prima palla della giornata dal grande pallottoliere incaricato della conta alla rovescia. Ha provveduto a raccoglierla delicatamente el senor Kirikus in persona, che l'ha adagiata sul un letto di paglia dentro un grande cesto di vimini e ha disposto fosse subito inoltrata a Napoli , nekl palazzo di Mister Repe, grande esperto in materia,anche se specializzato in mozzarelle di bufala.

stephanos78 ha detto...

Buona Domenica a tutti.

Mi verrebbe da dire: l'avevo detto. Ma in realtà visti i precedenti e vista anche la situazione in una prospettiva generale, se non dovesse succedere nulla non sarebbe assolutamente strano! Anzi.

Come dice Mic, il problema non è se gli statuti arriveranno o no (e per quanto mi riguarda ho già detto che credo arriveranno) quanto questo contesto drammatico!

E' il contesto dei continui atti di violenza e di pressione. Di prepotenze e di "fatti compiuti". Di sfacciate negazioni e misconoscimenti dell' Autorità e del Potere dato da Dio al Sommo Pontefice e alla Santa Sede.

Insomma è COME si arriverà agli Statuti, che influirà sicuramente sull' "approvaizone" stessa.
Questo "come", certo non conforta. Ed è ulteriore cartina di tornasole.

Se io fossi ancora NC, se fossi Kiko e avessi davvero a cuore gli Statuti (?) per quello che valgono Spiritualmente e non per il fatto che possono diventare una "carta di via", allora mi chiederei che cosa varrebbe questa "approvazione", che viene da questi drammi! A che pro un'approvazione nata da una vera maratona violenta, piena di forzature, di pressioni e anche ricatti (come quello della DOmus)?

Come "giore", se fossi NC, di una approvazione del genere? Nata in un contesto drammatico e che ha calpestato la Mitezza del Santo Padre? MAH!

stephanos78 ha detto...

...Tra l'altro la diffusione anche da parte di "organi non sospetti" (vedi Petrus) non è assolutamente una "Prova a sostegno" della approvazione certa.

Sia Tornielli che Barile fanno riferimento a Fonti Vaticane ancora ANONIME. Il che non mi fa dubitare della loro autorevolezza ma sicuramente rende chiaro che nulla è definitivo!

Nel caso di Tornielli tra l'altro perchè dubitare di una Fonte vicina al CNC sia per competenze che per simpatia? Chi è vicino al CNC OPERA nella direzione segnata da Kiko! Purtroppo. L'abbiamo visto anche qui, anche da parte di persone in buona fede che hanno partecipato alla bagarre forse senza neanche volerlo seriamente. Kiko si avvale di tutto questo e porta avanti la sua opera di pressione. Anche tramite noi stessi, che ci allarmiamo per eventi ineluttabili, presentatici come tali, e ne PARLIAMO. Anche questo è MEZZO inconsapevole...

Finora l'Unica notizia Pubblica sull'Iter degli Statuti, dopo il discorso del Papa alla Curia Romana che evidenziava i problemi con il CNC e la possibilità di un rinnovo dell'Esperimento o comunque di Modifiche corpose, è quella che viene dalla COnferenza EPiscopale Giapponese. Pubblica e non smentita.

Il resto è tutto frutto della "strategia della tensione", a cui acconsentono anche i giornalisti dimostrando poca professionalità! Soprattutto perchè omettono di basarsi su fonti certe, riscontrabili, pubbliche e documentate! Omettono di guardare al Vaticano e alla sua posizione, che è la più autorevole perchè spetta alla Santa Sede "approvare" o meno!

Quindi, ufficialmente, gli Statuti non hanno ancora concluso il loro Iter per l'approvazione! Questo è quanto! Non vi sono date e notizie inerenti decreti definitivi. Non vi sono notizie nemmeno sui possibili contenuti approvati!

Vi sono due notizie pubbliche fino ad oggi inerenti gli Statuti: quella del Discorso del Santo Padre alla Curia Romana già citato e quella della Conferenza Episcopale Giapponese.

Vi faccio notare che la notizia diffusa anche sulla presunta modifica alla Messa NC è ciò che Kiko stesso ammise di accettare come possibile compromesso.

Quindi fino ad oggi non è stata diffusa la correttezza delle notizie verificate ma, al solito, la politica di Kiko.

jeff m. ha detto...

Continuo a non capire il senso - se davvero ci fosse questo mega-complotto di cui parlate - nel dichiarare approvati degli Statuti che in realtà non lo sono.
Ad ogni smentita sull'approvazione, kiko ci rimette sempre più la faccia. Per lui sarebbe MOLTO meglio se non se ne parlasse proprio fino ad approvazione ultimata, quindi chi glielo fa fare a lui e ai suoi "amichetti vaticani" di spargere notizie false?

stephanos78 ha detto...

Dice Tripudio

Certo però che tre fonti vaticane diverse dicono tre cose diverse...

Era già strano quando erano solo due fonti che davano due risultati diverse.


Questa è la prova evidente e non più nascondibile della divisione lacerante che esiste nella Curia Romana...

alessandra ha detto...

tanto chi critica cammino continuerà a farlo anche con statuti approvati, che diffferenza farebbe? sicuramente nessuna ,solo sarebbe altro buon pane per i vostri denti Buona domenica Beatevi della notizia apparsa ieri su televideo pag160

stephanos78 ha detto...

Dice Jeff

Continuo a non capire il senso - se davvero ci fosse questo mega-complotto di cui parlate - nel dichiarare approvati degli Statuti che in realtà non lo sono.
Ad ogni smentita sull'approvazione, kiko ci rimette sempre più la faccia. Per lui sarebbe MOLTO meglio se non se ne parlasse proprio fino ad approvazione ultimata, quindi chi glielo fa fare a lui e ai suoi "amichetti vaticani" di spargere notizie false?



Kiko non è uno stupido e questa considerazione è pertinente.

Il fatto è che proprio annunciare ufficialmente e in modo unilaterale l' "approvazione" è uno strumento di pressione enorme.

Proprio esercitato sulla Santa Sede per mezzo degli Associati al CNC. Questi annunci, se poi non vengono tradotti in pratica, cosa provocano nei NC più fedeli a Kiko?

La pressione è esercitata TRAMITE questi Discepoli del Cammino. Inconsapevoli del loro ruolo in questa maratona. E' proprio il "morale" dei discepoli di Kiko che preme sulla Santa Sede! Morale che potrebbe tranquillamente essere indirizzato CONTRO le eventuali "Persecuzioni" contro Kiko di cui già si è detto (da parte sua).

Inoltre la smentita viene lasciata alla Santa Sede, in questo modo. Come dire: se vuoi smentiscimi TU! E poi GIUSTIFICA a tutti la tua smentita, dopo che IO ho potuto INDISTURBATO, con te SILENTE, formarli a MODO MIO!

Altro fatto importante: Kiko non credo che parli da sè. Nel senso che se annuncia l'approvazione è perchè "qualcuno" gliela assicura! O per lo meno non ostacola la sua prassi. Ed è ovvio che questo "qualcuno" è chi ha un posto di responsabilità nella vicenda.

Quindi i fattori sono molti.

Più gli annunci si fanno fitti, più la pressione aumenta. Più non si realizzano e più Kiko agisce di forza sulla Santa Sede a causa del clima creato.

jeff m. ha detto...

"Altro fatto importante: Kiko non credo che parli da sè. Nel senso che se annuncia l'approvazione è perchè "qualcuno" gliela assicura!"

Su questo mi trovi d'accordissimo. Infatti l'ho detto molte volte che tutti i proclami fasulli di kiko sono secondo me dettati più da superficialità (nel dar retta a queste assicurazioni) che da malafede...

Soprattutto perchè sotto i miei occhi ne vedo le conseguenze...ormai questa storia degli Statuti è diventata una barzelletta...quando ai miei fratelli di comunità ho detto che il 13 ci dovrebbe essere l'approvazione ufficiale mi hanno riso tutti in faccia...cioè, questo si sta solamente ritorcendo contro Kiko, altro che "pressione sul Papa"...che poi non credo sia un bamboccio tale da "obbedire a Kiko". Se approverà gli Statuti non sarà certo per colpa delle pressioni.


Piuttosto, sempre in ambito di pressioni...non avete pensato che sia possibile uno scenario "opposto"? Ovvero: che questi benedetti statuti siano stati contrastati nelle alte sfere vaticane da qualcuno che non vede di buon occhio il Cammino? E che siano loro a fare pressione per impedirne l'approvazione?
Secondo me non è uno scenario così irrealistico...di sicuro non più irrealistico di quello di presunte pressioni da parte degli "amichetti di kiko".

alessandra ha detto...

Piuttosto, sempre in ambito di pressioni...non avete pensato che sia possibile uno scenario "opposto"? Ovvero: che questi benedetti statuti siano stati contrastati nelle alte sfere vaticane da qualcuno che non vede di buon occhio il Cammino? E che siano loro a fare pressione per impedirne l'approvazione?
Secondo me non è uno scenario così irrealistico...di sicuro non più irrealistico di quello di presunte pressioni da parte degli "amichetti di kiko".

08 giugno, 2008 11:28

jeff ma cosa dici mai questa potrebbe essere una grossa benedizione non si cerca altro.... io penso sia inutile parlare commentare resta solo che aspettare...cmq in un sito cattolico che finiva con web alice.it ho trovato notizia consegna 13 ,ma forse sarà sempre una balla dei neoactecumenali.... loro sono abituati da Kiko a mentire... fortuna che Gesù Cristo è venuto per i peccatori Buona domenica

La pulce ha detto...

Dona Carmenita ha comunicado la minuta del ágape de la Aprobación:

ENTRADAS:
- sardas al ajo;
- pimentón a la miel;
- mustela escabechado;

PRIMEROS:

- gamba al humo;
- reído a los bigote;
- guisantes acolchados;

SEGUNDO:

- triunfo de palamita a la salsa;
- mero al burro;
- lomo de cerdo alla Domus;

FRUTA:

- macedonia de pepinos;
- calabazas rojas al vino;

POSTRE:
- crema de cardo al limón.

Vittorio ha detto...

"Ovvero: che questi benedetti statuti siano stati contrastati nelle alte sfere vaticane da qualcuno che non vede di buon occhio il Cammino? E che siano loro a fare pressione per impedirne l'approvazione?"

è il primo dubbio che riesce a sfiorare la signora...
Mic e tutti noi stiamo parlando da sempre di pressioni sul Papa e di Chiesa spaccata in due
La signora adesso arriva a notare solo le pressioni contrarie che sono la parte sana della chiesa

questa è la drammatica realtà

stephanos78 ha detto...

Dice Jeff:

Se approverà gli Statuti non sarà certo per colpa delle pressioni.

Di questo non sarei troppo sicuro, vista come si è configurata la situazione. Si può anche essere messi davanti al "fatto compiuto". Ovvero un decreto già firmato dal PCL! Uno Statuto già "approvato" dalla sede "competente" e un contesto pressante come quello che ho descritto.

Il Papa ha a cuore i piccoli, che siamo noi. E soprattutto i NC. I "Discepoli" di Kiko. Come potrebbe non sentirsi oppresso da questa responsabilità così "forzata" in questi ultimi tempi? Come potrebbe non tenere conto della "potenza" mediatica e "di mobilitazione di massa" del CNC? Come potrebbe non tenere conto del messaggio che fa passare Kiko, anche indirettamente? E infatti tu mi dici:

Piuttosto, sempre in ambito di pressioni...non avete pensato che sia possibile uno scenario "opposto"? Ovvero: che questi benedetti statuti siano stati contrastati nelle alte sfere vaticane da qualcuno che non vede di buon occhio il Cammino? E che siano loro a fare pressione per impedirne l'approvazione?

Vedi che avalli quello che dicevo io prima (senza che mi ri-cito da solo?)

Questo scenario non è assolutamente ipotizzabile per il fatto che le dichiarazioni unilaterali non vengono dal Vaticano e dai presunti "ostacoli" allo Statuto ma l'esatto inverso! Se c'è uno che fa pressione perchè "si faccia presto" quello è Kiko e non è certo per la disapprovazione dello Statuto!

Anche se ci fossero pressioni per non approvare Kiko, queste avrebbero dimostrato la loro totale ininfluenza! Se non si volesse lo Statuto e si stesse lavorando per questo, perchè questi "potenti ed influenti" avrebbero ottenuto solo e soltanto "sconfitte"? Ovvero: il CNC ha potuto prosperare e lavorare "liberamente" anche ora che è formalmente sub iudice (mi riferisco ai cicli di catechesi e di formazione di nuove comunità che non sono stati MAI sospesi anche durante questo tempo di transizione così delicato! Altra pressione!)!!!! Bella influenza!

Quindi il problema è opposto. Non Kiko che viene "Ostacolato" ma Kiko che vuole "ostacolare", o meglio vuole "far presto". Come ha dimostrato fino ad oggi. E questo suo voler "far presto" è sicurmante appoggiato da "qualcuno". Perchè se non hai "qualcuno" che ti spinge in una certa direzione, allora saresti proprio un vero idiota a fare quello che stai facendo. E di Kiko penso tutto fuorchè sia un idiota!

Inoltre, come dicevo, c'è un'altra arma molto potente ed è il Morale dei Discepoli. Già quando ero io in CNC, era diffusissimo il giudizio nei confronti di chi non "sostiene" il CNC come una specie di "ostacolatore" della Volontà dello Spirito Santo! Il CNC non si sente affatto in dovere di essere sempre Vagliato dalla Chiesa perchè crede fermamente di essere Giusto e Buono così! E' il motivo per cui non ha accettato le mnodifiche sostanziali chieste ufficialmente dal 1988 ad oggi! Perchè si sente Buono e Giusto così! Vero "frutto dello Spirito" ed in quanto tale non "modificabile" da "mano umana"!
Questa è un principio RADICATO nel CNC. Per cui chi "ostacola" il Cammino ostacola Dio. Chi mette delle "condizioni", condiziona Dio. E le "condizioni", i "compromessi" (a dire il vero POCHI finora, vedi lo Statuto del 2002 che Kiko non ha mai voluto ma ha subito!), sono sempre stati visti come un SACRIFICIO per arrivare comunque alla "Pienezza del CNC". Quindi a maggior ragione i "Problemi" che coinvolgono il CNC sono visti come ostacoli a Dio. Che prepara "una nuova stagione missionaria" attraverso il CNC!
Ogni problema inerente lo Statuto, quindi, è sentito in modo "automatico" come una "persecuzione contro"! Il che spiega ancora di più l'atteggiamento di Kiko, che ad ogni negazione dello statuto (per colpa degli altri è ovvio) ravviva anche implicitamente il principio della "persecuzione".

Quindi questa tattica mette un'altra spada sulla testa di chi ha l'autorità. Che da grande "sbandierato" potrebbe finire ad essere grande "biasimato"!

kirikiki' ha detto...

Inoltre, come dicevo, c'è un'altra arma molto potente ed è il Morale dei Discepoli. Già quando ero io in CNC, era diffusissimo il giudizio nei confronti di chi non "sostiene" il CNC come una specie di "ostacolatore" della Volontà dello Spirito Santo! Il CNC non si sente affatto in dovere di essere sempre Vagliato dalla Chiesa perchè crede fermamente di essere Giusto e Buono così! E' il motivo per cui non ha accettato le mnodifiche sostanziali chieste ufficialmente dal 1988 ad oggi! Perchè si sente Buono e Giusto così! Vero "frutto dello Spirito" ed in quanto tale non "modificabile" da "mano umana"!
Questa è un principio RADICATO nel CNC. Per cui chi "ostacola" il Cammino ostacola Dio. Chi mette delle "condizioni", condiziona Dio. E le "condizioni", i "compromessi" (a dire il vero POCHI finora, vedi lo Statuto del 2002 che Kiko non ha mai voluto ma ha subito!), sono sempre stati visti come un SACRIFICIO per arrivare comunque alla "Pienezza del CNC". Quindi a maggior ragione i "Problemi" che coinvolgono il CNC sono visti come ostacoli a Dio. Che prepara "una nuova stagione missionaria" attraverso il CNC!
Ogni problema inerente lo Statuto, quindi, è sentito in modo "automatico" come una "persecuzione contro"! Il che spiega ancora di più l'atteggiamento di Kiko, che ad ogni negazione dello statuto (per colpa degli altri è ovvio) ravviva anche implicitamente il principio della "persecuzione".

Mi sono appena svegliato e chiedo scusa se mai avessi caopito male ma, non e' prorpio questo che andiamo dicendo da sempre?

P.S. lo dico senza ironia; quella dorme ancora.

kirikiki' ha detto...

ooops, Buona Domenica a tutti!

Goku ha detto...

Ho letto "Come "giore", se fossi NC, di una approvazione del genere? Nata in un contesto drammatico e che ha calpestato la Mitezza del Santo Padre? MAH!

Ma dove lo vedete questo "contesto drammatico?!?
Ma state bene?!?!

E chi ha calpestato la Mitezza del Santo Padre?!?!

Ma vi rendete conto che stiamo parlando del Papa???

Uno calpesta la sua mitezza e poi, eventualmente, ottiene pure quello che vuole?!?!

MA CHE DITEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!

Goku ha detto...

Ale ok!!!
Però dicono certe fesserie!!!

Sembra che si possano imporre le cose al PAPA!!!
Io non discuto i loro dubbi sul 13 gugno, ce li abbiamo noi figurati loro, ma dire certe cose...sembrano appartenere ad un altro MONDO!!!!

Il Papa costretto!?!?!?!?!

Mamma mia!!!!!!

Cia!!!! Shalom

alessandra ha detto...

Gentile Luisa, non so in base a che cosa lei ritenga che io sia “vicino” ai neocatecumenali: solo perché continuo ad affernmare che il 13 giugno saranno approvati loro statuti? Se essere vicino ai neocat significa non ritenerli eretici, allora sì, sono loro vicino. Se essere vicino ai neocat significa non considerarli una setta che avvelena la Chiesa, allora sì, sono loro vicino. Qualcuno, solo per il fatto che io continuo a confermare l’approvazione degli statuti (con modifiche lievissime, la più importante è quella della comunione in piedi), ecco che allora mi considera per forza “vicino”… Vorrei sommessamente far notare che ho solo cercato di far bene il mio mestiere: non pretendo certo che ci crediate, né che mi diate credito. Aspettiamo il 13 giugno, quando il cardinale Rylko, presidente del Pontificio consiglio per i laici, consegnerà gli statuti definitivamente approvati da Papa Benedetto XVI a Kiko Arguello, Carmer Hernandez e don Pezzi. Davvero pensate che le mie fonti siano i neocatecumenali stessi? Davvero lo pensate? Ho lasciato libero spazio a tutti, la discussione è stata accesissima, e credo che abbia passato più volte il segno. Siamo di fronte a un movimento cattolico, che viene ora riconosciuto dal Pontefice. Ognuno è libero di pensarla come vuole. Nessuno è obbligato ad entrarci o a frequentarlo, nessuno è obbligato a frequentare le liturgie che non gli piacciono. Comprendo bene che vi siano problemi - parrocchie diventate unilaterali, fuoriusciti che raccontano esperienze difficili - ma quello che più mi ha colpito (negativamente) in molti messaggi (non mi riferisco a lei, Luisa…) è stata la mancanza di carità fraterna unita a una facilità a “sparare” giudizi ex cathedra. Personalmente attendo fiducioso che l’unico titolato a parlare ex cathedra si pronunci. Basta attendere fino a venerdì 13 giugno…
at


Questo post è di andrea tornielli l'ha pubblicato sul suo blog meno di un'ora fa a quanto sembra dal suo dire conferma data 13 giugno prossimo dicendo che sarà Mons Rilko a consegnare statuti

stephanos78 ha detto...

Cardinal Rilko, prego.... E certo che li consegnerà lui. Chi altri se no?

alessandra ha detto...

Sembra che si possano imporre le cose al PAPA!!!
Io non discuto i loro dubbi sul 13 gugno, ce li abbiamo noi figurati loro, ma dire certe cose...sembrano appartenere ad un altro MONDO!!!!

Il Papa costretto!?!?!?!?!

Mamma mia!!!!!!
goku non scandalizzarti in un altro blog un sacerdote che si firmava Don Camillo rivolgendosi al Santo Padre lo esortava a ricordare il sensum fidei,perchè non sarà la storia che giudicherà il suo,del papa,operato, Ma Dio, come se il Papa se ne fosse dimenticato quindi ti scandalizzi di cose così minime? questa mi sembra più seria

stephanos78 ha detto...

Mi sono appena svegliato e chiedo scusa se mai avessi caopito male ma, non e' prorpio questo che andiamo dicendo da sempre?


Repetita Juvant... in teoria..

stephanos78 ha detto...

.....Qui tra tanti "scandalizzati", chi si cura dello scandalo provocato dal CNC, delle sofferenze di tanti piccoli, delle pressioni psicologiche e degli abusi degli scrutini, della sovveresione alla liturgia, delle famiglie distrutte a fianco di quelle "ricostruite", ecc, ecc, ecc?

Se ne occupa Tornielli? Che non "è vicino ai NC", ma che parla come un "Catechista"?

stephanos78 ha detto...

Ma io mi domando e dico: è più "temerario" chi non ne può più del CNC, porta la sua testimonianza di vita e documentata delle responsabilità del CNC, degli abusi liturgici e psicologici, delle sofferenze che ha subito e magari subisce.... oppure chi scrive di approvaizoni con tanto di data, SENZA FORNIRE LA FONTE, RIMARCANDO CHE E' ANONIMA E CHE NON VUOLE USCIRE DALL'ANONIMATO, senza riportare documenti o posizioni ufficiali??????????????????????

Tornielli, ma lei una volta non era un giornalista?

Francesco ha detto...

Non frequento il blog di Tornielli,ma se è vero ciò che riporta Alessandra,imndipendentemente dal dibattito pro o contro neocatecumenali e delle evidenti posizioni di Tornielli in esso, penso che il suo sia un esempio chiarissimo di giornalismo deteriore,altezzoso e pettegolo,qualunquista e generico,povero e scialbo.

A che tutta la sua rabbia contro coloro i quali lanciano i loro allarmi e le loro testimonianze contro il cammino neocatecumenale?
A che tutto il suo rancore inutile verso coloro denunciano una situazione cosi grave all'interno della Chiesa che per trovarne una uguale dobbiamo rifarci a,lle grandi eresie del passato.

Cosa abbiamo chiesto e chiediamo in fondo alla Chiesa? Chiediamo chiarezza,limpidezza,COERENZA!

E le chiediamo in virtù di ciò che la Chiesa stessa ci ha indotto a chuiedere mandando due anni fa ai neocatecumenali una lettera in cui venivano rilevate non solo incongruenze liturgiche nel modo di celebrare dei neocatecumenali,ma dei veri e propri abusi gravissimi.

Adesso Tornielli viene a dirci con stizza che gli statuti neocatecumenali sono stati approvati definitivamente con una piccola modifica(ricevere la comunione in piedi anzichè seduti).Ciò fa pensare(e Tornielli se ne assume tutta la responsabilità) che il Santo Padre si sia rimangiato tutto quanto ha detto appena due anni fa,insomma ha fatto marcia indietro,ha riconosciuto di avere sbagliato.

Questo è semplicemente pazzesco.La Santa Sede non è un circolo di opinionisti,ma l'istituzione che Dio ha voluto sulla terra per diffondere il suo vangelo di chiarezza e di coerenza,usque ad sanguinem.

Signori miei, ditemi che sto sbagliando per favore!

alessandra ha detto...

stephanos invece di fare domanda retorica lui ora sta conversando con il vostro amichetto aloysius sul suo blog ,vai chiediglielo invece di parlare male a sua insaputa, non lo trovi più coerente...? the same thing I say to Francesco tornielli's blog is free egli non banna ,molto democratico

stephanos78 ha detto...

Signori miei, ditemi che sto sbagliando per favore!

Non NON SBAGLI AFFATTO!

Tornielli, che ho sempre stimato come professionista e come giornalista, in questa vicenda si sta comportando come un PIVELLO!

Io che giornalista non sono, so benissimo che una notizia ed un fatto può e deve essere portato a conoscenza delle persone SOLO se provato o con almeno una base su cui poggiarsi!

Tronielli oggi sta facendo l'addetto all'ufficio propaganda CNC!

Se uno diffonde una Notizia dandole i crismi dell'Ufficialità (e assumendosene tutte le responsabilità), ha il DOVERE (contratto nei confronti delle persone a causa della professione svolta!) di indicare la fonte, i fatti ed i riferimenti! Ovvero ha il dovere di DOCUMENTARE!

Ma è possibile che si faccia una "uscita di agenzia" come la sua? COme dire: il CNC verrà approvato, gli Statuti hanno solo la modifica della COmunione "in piedi/seduti"..... potete starne certi... Parola di "fonte anonima"!!!!! MA DICO SCHERZIAMO?

In più, apice dell'assurdità, chi rifuta questa logica è pure "mancante di carità" o "sostituto del Papa"!!!! Ma ragazzi, siamo PAZZI o cosa?

Io DEVO accettare una "notizia" frutto di pettegolezzi, imposta come "ufficiale", E DEVO PURE STARE ZITTO, PERCHE' ALTRIMENTI MI SOSTITUISCO AL PAPA E PARLO "EX CATHEDRA"!!

Tornielli! MA MI FACCIA IL PAICERE!

alessandra ha detto...

Tornielli! MA MI FACCIA IL PAICERE!

08 giugno, 2008 17:00
abbi il coraggio di dirglielo in faccia e aspetti che ti replichi non si attacca chi no sa e non si può difendere......non è molto misericordioso

alessandra ha detto...

Non frequento il blog di Tornielli,ma se è vero ciò che riporta Alessandra,imndipendentemente dal dibattito pro o contro neocatecumenali e delle evidenti posizioni di Tornielli in esso, penso che il suo sia un esempio chiarissimo di giornalismo deteriore,altezzoso e pettegolo,qualunquista e generico,povero e scialbo.

Francesco forse prima di giudicare Andrea Tornielli è bene che vi pubblico il motivo per cui tornielli ha messo taLE post

stephanos78 ha detto...

Alessandra "il coraggio" non mi manca.

Fino a prova contraria si discute pubblicamente di un articolo pubblico e io lo faccio DOVE VOGLIO!

E' Tornielli che DEVE (professionalente) giustificare la sua "agenzia", NON IO!

Non sono io che da un anno a questa parte, insieme a tanti "colleghi giornalisti" faccio l'ufficio propaganda NC, dando "notizie" basate sui "Pettegolezzi"!

E' assurdo che poi ti devi pure stare zitto, se non non hai carità!

E' ora di finirla di calpestare l'intelligenza e la dignità delle persone! O meglio: si deve TACERE sempre riguardo il CNC e i drammi che provoca perchè se no "qualcuno" potrebbe prendersela... Invece riguardo i tanti sofferenti A CAUSA del CNC a nessuno importa un cavolo!!!

BELLA "MISERICORDIA"!

alessandra ha detto...

Alessandra più sotto ha fatto allusione ad una terza versione o venticello vaticano secondo il quale il 13 giugno non succederà niente.

Abbiamo Andrea Tornielli che mi sembra di percepire è vicino ai neocatecumenali (ma forse mi sbaglio), abbiamo Gianluca Barile che non è sospetto di tale vicinanza, che attingono a sorgenti diverse e poi ancora un terzo anonimo…Mah!

A me passa per la testa un`idea un pò stravagante, e se fossimo di fronte ad una formidabile campagna di intossicazione o di manipolazione mediatica?
E se questa notizia fosse stata lanciata senza fondamento reale con il solo scopo di fare ancora più pressione sul Santo Padre ?
Sia Benedetto XVI, il nostro Papa che vuole il bene di tutte le sue pecore anche e sopratutto di quelle che sembrano perdersi su vie traverse, approva lo Statuto, sia non succede nulla e Kiko Arguello potrà ridire che il CNC e veramente perseguitato e così ancora consolidare la coesione e solidarietà della comunità.
Nei due casi, Kiko Arguello ne esce rinforzazo, se ciò fosse possibile.

Lo so è un`ipotesi senza dubbio senza fondamento ma dopotutto siamo nel topic di un libro che tratta di fantapolitica vaticana….

E poi il 13 giugno
questo è il post a cui tornielli ha risposto con il suo

frafra ha detto...

bah se è vera questa storia dell'approvazione....e ormai mancano pochissimi giorni alla data, direi che questa stessa approvazione farà malissimo alla Chiesa.
Non porterà nulla di buono se non ufficializzare le solite feroci divisioni.
Se poi è vera la storia della "piccolissima e unica modifica" agli statuti ovvero la comunione in piedi...beh è come prendere in giro tutti i cattolici della domenica.
E' un insulto all'intelligenza, alla ragione e alla fede.
Tra la religione cattolica apostolica romana e i neocatecumenali c'è un abisso per modi e forme. Approvarli significa chiedere a tutti....fate finta di nulla.

stephanos78 ha detto...

Ebbene è sacrosanto, quel Post.

Quale sarebbe la differenza tra questo post SENSATISSIMO e la risposta di Tornielli? Perchè la sua risposta dovrebbe essere "autorevole" e questo posto no?

ah ah ah ah ah ha detto...

13 giugno............. ah ah ah ah ah ah ah ah ah .......... come godo .......... ah ah ah ah ah ....................

alessandra ha detto...

Alessandra "il coraggio" non mi manca.

Bene allora fallo e lui personalmente ti risponderà digli quello che pensi e lui farà altrettanto

Francesco ha detto...

Un giornalista è un giornalista e non può permettersi di seminare immondizie dicendo impunemente che il Papa ha fatto marcia indietro su tutta la linea rispetto a due anni fa sulla base di i8nformazioni ufficiose e ambigue.
E' inaccettabile!

Francesco ha detto...

La risata sardonica del Volt...astomaco di turno somiglia molto alle sottolineature altezzose di Tornielli,riportate da Alessandra.

Datemi l'indirizzo del blog di Tornielli per favore.

ah ah ah ah ah ha detto...

il 13 giugno approvazione degli statuti... me l'ho ha detto il papa... ah ah ah ah ah.....

ah ah ah ah ah ha detto...

http://blog.ilgiornale.it/tornielli

ah ah ah ah ah ha detto...

ah ah ah ah ah ... ah ah ah ah ah ... ah ah ah ah ah

jeff m. ha detto...

Francesco ha detto...

"Non frequento il blog di Tornielli,ma se è vero ciò che riporta Alessandra,imndipendentemente dal dibattito pro o contro neocatecumenali e delle evidenti posizioni di Tornielli in esso, penso che il suo sia un esempio chiarissimo di giornalismo deteriore,altezzoso e pettegolo,qualunquista e generico,povero e scialbo."

O mamma..............

Questo si potrebbe dire se le notizie fossero riportate su una testata giornalistica, ma in quanto BLOG Tornielli può scrivere QUELLO CHE VUOLE!!!
Il pessimo giornalismo è invece quello di Barile che si comporta ESATTAMENTE come Tornielli, con l'unica differenza che RIMARCA in continuazione il fatto che Petrus sia una TESTATA ONLINE e non un semplice sito internet!!!

Ma la smettete di trattare come deficienti tutti quelli che non la pensano come voi??? Tra un po' tratterete anche Benedetto XVI da deficiente!

ah ah ah ah ah ha detto...

jeff m. ha detto...
Ma la smettete di trattare come deficienti tutti quelli che non la pensano come voi??? Tra un po' tratterete anche Benedetto XVI da deficiente!

Se approva gli statuti puoi starne certo!!!!!
ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah

Francesco ha detto...

Piccolo Volt...astomaco ridens,aziona il cervello prima di (s)tentare di scrivere qualcosa.


Per Alessandra

Grazie.

ah ah ah ah ah ha detto...

ti rode francesco, e!
ah ah ah ah ah ah ah

Francesco ha detto...

No, Volt...astomaco, dovrebbe rodere di più a te!

jeff m. ha detto...

Tornielli ha riportato SU UN BLOG un'indiscrezione, una semplice voce, senza ALCUNA PRETESA DI FARE GIORNALISMO! Non ha quindi bisogno di rivelare alcuna fonte nè di giustificarsi davanti a voi!

Anzi, per di più questa indiscrezione ERA STATA RICHIESTA!!!! (leggete il primo post sui NC...dice "Sono stato richiesto da alcuni visitatori del blog di fornire informazioni sugli statuti del movimento neocatecumenale.")

Viceversa un giornalista che voi tanto lodate - Barile appunto - ha scritto un articolo in cui si dice - senza citare ALCUNA FONTE - che gli statuti sono stati accettati ad experimentum.
Articolo giornalistico VS post su di un blog.

Ben più grave non riportare le fonti nel primo caso anzichè nel secondo, non trovate?!?! Eppure qui arrivate a dire che è Tornielli a fare "pessimo giornalismo"...

Davvero: NUN VE REGOLATE!!!!! SMETTETELA!!!!!! FATE PACE COL CERVELLO!!!!!!

ah ah ah ah ah ha detto...

e perché mai? io mi diverto, e rido!!! ah ah ah ah ah ah ah ah

Francesco ha detto...

La pace col cervello(e col cuore) la dovreste fare voi neocatecumenali azionati come burattini dai vostri pseudocatechisti.

Ridete pure...è la tipica reazione scomposta di chi ha solo aria nel cervello.

Barile,per le sue notizie ambigue,per le quali ho saputo che ha chiesto scusa anche a Tornielli,sarebbe ugualmente condannabile se avesse continuato a pubblicare "voci",ma non l'ha fatto.

Tornielli oggi ha superato se stesso,dando per certo(quindi da fonte vaticana) una notizia che,concepita nel modo in cui è stata data - la sto leggendo adesso sul suo blog -getta grave discredito sul Papa,facendolo apparire come colui che dopo due anni s'è rimangiato tutto quanto aveva prescritto ai neocatecumenali.

Il mio giudizio su questa penosissima pagina di Tornielli(blog o testata giornalistica non cambia: entrambi sono pubblici) purtroppo rimane molto serio.

jeff m. ha detto...

Francesco ha detto...

"Barile,per le sue notizie ambigue,per le quali ho saputo che ha chiesto scusa anche a Tornielli,sarebbe ugualmente condannabile se avesse continuato a pubblicare "voci",ma non l'ha fatto."

Sei male informato: ha chiesto scusa per averlo offeso gravemente sul suo blog, infangando il suo operato.

Ma non ha ritrattato, il suo articolo è ancora online su Petrus ed è scritto chiaro e tondo che gli statuti sono stati approvati ad experimentum per quanto riguarda la liturgia. Quindi inutile arrampicarsi sugli specchi: i due vaticanisti si sono comportati allo stesso modo.

La differenza l'ho già spiegata e non è affatto sottile. Scrivere su un GIORNALE è DIVERSO che scrivere su un BLOG!!
(se pensi che siano la stessa cosa, vallo a spiegare a Barile!!)

jeff m. ha detto...

Francesco ha detto...

"Il mio giudizio su questa penosissima pagina di Tornielli(blog o testata giornalistica non cambia: entrambi sono pubblici) "


Anche i bagni degli autogrill sono pubblici, ma nessuno si sogna di equiparare i loro muri ad una testata giornalistica.

Francesco ha detto...

Lei, Jeff, purtroppo non comprende l'italiano : sia un blog sia un giornale on line sono PUBBLICI! Ok?

Non sto dalla parte di Barile,che ha avuto il buon gusto di tirarsi indietro e comunque ha dato le notizie che ha dato con mille benefici di dubbio e condizionali reiterati ad ogni riga!

Non sto nemmeno dalla parte di Tornielli che dà per assolutamente certe le notizie da lui postate,semplificando tutta l'operazione di approvazione degli statuti ad una conferma in toto,se si esclude quello che per lui è solo un dettaglio:l'alzata in piedi durante la Comunione.

Francesco ha detto...

Egregio Jeff...mica tanto peregrino il suo paragone se riferito allo strumento usato dal povero Tornielli

stephanos78 ha detto...

Il Blog di tornielli è direttamente legato a "ilGiornale" Ed è di APPROFONDIMEMTO giornalistico (il Link dove è scritto "blog dei giornalisti"). Inoltre il blog stesso ha il riferimento ad "ilGiornale".

Tornielli è un giornalista e se dice una cosa lui non è come se la scrivessi io su un cesso di un autogrill!

Le respnsabilità le abbiamo SOLO NOI e le abbiamo più di quante ne esistano davvero! Mentre gli altri NON NE HANNO NESSUNA! QUesto da fastidio e fa indignare!

Barile LO DITE VOI che sia "nostro referente" o cose di questo tipo. Personalmente, Barile non l'ho mai conosciuto! Neanche per telefono!

Di quello che fa Barile ne risponde Barile!

Tornielli ha una autorevolezza maggiore di Barile! Se Tornielli dice qualcosa è diverso che se la dica Barile!

Tornielli fu il primo Giornalista a rendere notiza (all'epoca riscontrata e riscontrabile) della lettera PUBBLICA di Arinze al CNC. Vi era simpatico come il fumo negli occhi. OGGI è un poveraccio, pure lui perseguitato da questi ossessi "contro il cammino"!

Jeff, piantala di fare l' "avvocato" e guarda le cose in faccia.

Tornielli è un giornalista e pubblica nel Blog del GIORNALE una notizai "ufficiale", dandola per ufficiale, mentre è di "corridoio"!

Anche se non fosse nel suo contesto, mi dici che un Giornalista può esimersi da essere professionista quando non sta dietro la sua scrivania???????????

jeff m. ha detto...

stephanos78 ha detto...

"Tornielli è un giornalista e pubblica nel Blog del GIORNALE una notizai "ufficiale", dandola per ufficiale, mentre è di "corridoio"!

Anche se non fosse nel suo contesto, mi dici che un Giornalista può esimersi da essere professionista quando non sta dietro la sua scrivania???????????"

Sì. Ripeto che sarebbe "scandaloso" se questa notizia fosse riportata su una testata giornalistica, proprio perchè semplice voce e non "informazione".
Su di un blog invece, si possono far circolare tutte le voci che si vogliono, e non mi sembra proprio un comportamento così assurdo!
Soprattutto, alla notizia che lui dà per certa ha aggiunto il proposito di chiedere scusa in ginocchio qualora questa voce si rivelasse infondata. Quindi - pur considerando la notizia come certa - si concede anche lui il beneficio del dubbio.

Per il resto, se hai altre osservazioni, falle pure direttamente a Tornielli che mi sembra una persona aperta al dialogo.

Ah, ci tengo a specificare che non lo conosco minimamente e non ho alcun interesse nel difenderlo...da quel poco che ho visto mi sono anzi fatto l'impressione che non abbia molto in simpatia il Cammino Neocatecumenale, ma comunque sembra essere una persona obiettiva al riguardo.

Francesco ha detto...

Egregio Jeff,

non so se la sua dialettica contorta sia dono di natura oppure(com'è più probabile) mutuata dagli insegnamenti neocatecumenali.

Nell'un caso e nell'altro sappia che si può difendere l'indifendibile fin che si vuole,ma si rischia sempre di cadere nel ridicolo.

jeff m. ha detto...

Francesco ha detto...

"Egregio Jeff,

non so se la sua dialettica contorta sia dono di natura oppure(com'è più probabile) mutuata dagli insegnamenti neocatecumenali."


Dono di natura.

stephanos78 ha detto...

Jeff, il Blog de ilGiornale non ha la stessa ufficialita de ilGiornale stesso. Sta di fatto che ne è appendice. Come fosse un inserto dove è dato spazio anche ad altri utenti-lettori.

I Blog a volte hanno più risonsanza dei giornali stessi e le notizie diffuse hanno maggiore potenza. Sai niente della questione Beppe Grillo?

Ovviamente qui il discorso è diverso, ma il principio di fondo no.

Se il Presidente della Repubblica fa una affermazione e la rilascia mentre prende il caffè, questa affermazione non è uguale a quella mia mentre prendo il caffè sotto casa!
Ha comunque una risonanza (!) ed un "crisma" di un certo tipo!
Tornielli NON E' IL BARISTA sotto casa mia! Non scrive su un sito personale ma sul Blog de "ilGironale"!
L'importanza data la noti dal seguito degli articoli del Blog! Come anche la risonanza che hanno avuto! Conoscono questi sviluppi pure i miei cuginetti di 8 anni! Quindi la risonanza c'è! Ed è grande!

Tronielli risponde ad una domanda di un lettore, ma questo non impone che la risposta sia frutto di "voci"! Se io fossi un professionista, la "deformazione" soprattutto riguardo ciò che si avvicina molto al giornalismo, mi farebbe agire di conseguenza.

Non riesco a concepire il "dualismo" del fatto che finchè sono dietro la mia scirvania faccio in un modo, quando sono dietro un'altra scrivania faccio in un altro o all'opposto!

stephanos78 ha detto...

Esempio.

Lettore: Tornielli sa niente degli Statuti Nc (visto che fu il primo a diramare notizia certa della Lettera Arinze)?

Tornielli (che ha solo voci di corridioio): NO! Nulla di certo e riscontrabile!

Oppure.

Lettore: Notizie sugli Statuti.

Tornielli: Nessuna ufficiale. Alcune voci mi hanno fatto sapere che potrebbe esserci una apprivazione ma nulla conferma queste voci e notizie ufficiali che comprovano quanto detto non ci sono.

SAREBBE COSI' DIFFICILE????

jeff m. ha detto...

stephanos78 ha detto...

"I Blog a volte hanno più risonsanza dei giornali stessi e le notizie diffuse hanno maggiore potenza. Sai niente della questione Beppe Grillo?"

Ohhh sì...l'esempio più clamoroso di come i blog e il "popolo di internet" siano sopravvalutati!! (come vi dicevo tempo fa)


"Se il Presidente della Repubblica fa una affermazione e la rilascia mentre prende il caffè, questa affermazione non è uguale a quella mia mentre prendo il caffè sotto casa!"

Esempio più calzante: se il presidente della Repubblica dice qualcosa ad un gruppo di amici mentre prendono il caffè non ha lo stesso valore del suo messaggio di fine anno a reti unificate. Non è la "persona" a fare la differenza, ma il mezzo! Stiamo parlando di questo!


"L'importanza data la noti dal seguito degli articoli del Blog! Come anche la risonanza che hanno avuto! Conoscono questi sviluppi pure i miei cuginetti di 8 anni! Quindi la risonanza c'è! Ed è grande!"

La notizia dell'experimentum di 7 anni di Barile è stata ripresa anche dai siti all'estero...


stephanos78 ha detto...

"Non riesco a concepire il "dualismo" del fatto che finchè sono dietro la mia scirvania faccio in un modo, quando sono dietro un'altra scrivania faccio in un altro o all'opposto!"

Questo dualismo - accettalo - ci può stare.
A meno che uno non soffra appunto di deformazione professionale.

Evidentemente non è il caso di Tornielli che sa fare sia giornalismo serio - quando fa il giornalista - sia pettegolezzo da blog - quando scrive che gli statuti sono stati approvati.

Goku ha detto...

Mamma mia che casino!!!!!!!

Ahahahahahahaha!!!!!!!!

Goku ha detto...

Sta per partire il Gran Premip di F1!

Tutti a fare il tifo su!!!

Così vi rilassate!!!

La pulce ha detto...

VERSO IL SETTIMO MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

L'alba del quart'ultimo giorno prima dell'avvento dell'era neocat sarà annuniata stanotte da un prolungatissimo e melodioso muggito di shofar.
Che non sarà però duplice,ma triplice!
Oggi infatti il terzo grande trombone(battezzato su un grande cartiglio appeso ad esso come "El trombon del Shema") è stato issato e sistemato a mo' di segnavento sull'obelisco al centro della Sacra Piazza dell'Urbe, con il permesso e l'incoraggiamento di Mister Pylko, con la grande bocca(metri 3,5 di diametro) rivolta sorridente verso la finestra d'angolo del Sacro Appartamento.

Si prevede sulle sacre terrazze romane un notevole afflusso di alti pelati,tacchini e pavoni bordati di rosso e/o viola per assistere al sacro evento.

Grande,intanto,la macerazione spirituale del senor Kirikus che,r il giorno della grande cerimonia è incerto se farsi recare in braccio verso il centro della scena coperto da ombrellino damascato ovvero da baldacchino a sei bastoni.

Responsabile ha detto...

Notizia certa dal 12.06 Kiko è in convivenza a Porto San Giorgio..ed ha organizzato dei pulman per l'Eucarestia di Domenica 15.06 a Brindisi con il Santo Padre.. non credo proprio succederà niente giorno 13.06

ah ah ah ah ah ha detto...

Secondo me a voi no va proprio giù l'approvazione di venerdì... ah ah ah ah ah ...tranquilli che arriva... ah ah ah ah ah

ah ah ah ah ah ha detto...

da sabato si ride ancora di più... ah ah ah ah ah

alessandra ha detto...

ah ah ah ah ah ha detto...
da sabato si ride
perchè non aspettiamo,abbiamo aspettato tanto,se pensi al popolo d'israele popolo eletto ha vagato 40 anni nel deserto, enoi che siamo i peggiori,perchè stiamo cercando di convertirci,pensi che ci cambi aspettare no,non credo, forse se non sarà cosìsaremo viittime dei loro scherni e sberleffi,ma tutto ha un senso pace fratellino mio.....

stephanos78 ha detto...

Alesandra! Leggi degli sberleffi, rispondi pure (!), e presupponi che noi sberelleferemo qualcuno???? Non lo abbiamo mai fatto, neanche nelle 6 o 7 volte precedenti!

giudamaccabeo ha detto...

mamma mia. mi riaffaccio sul blog dopo una settimana e leggo e rilegoo le solite cose :-)
Se l'informazione di mic fosse corretta sarebbe l'ennesimo colpo di scena ma a questo punto basta aspettare qualche giorno ...
Piuttosto, ammettendo che nella nuova versione si parli di comunione in piedi mi pare che i commenti si siano polarizzati su due fronti opposti ma convinti del fatto che tale eventuale modifica sia minima e non rispecchi la sostanza della lettera di Arinze. Mi permetto di suggerire un'interpretazione un po' meno minimalista.

Se d'ora in poi la comunione dovrà essere ricevuta in piedi si tratterebbe di una modifica sostanziale, soprattutto se fosse accompagnata, come probabile, dall'obbligo di mettere subito in bocca la particola invece di aspettare e farlo tutti insieme (per il vino questo già non avviene per ovvi motivi).

Pensateci un po', ma questo renderebbe la modalità di fare la comunione simile a quella che già è prassi nelle celebrazioni all'aperto in cui i sacerdoti vanno verso i fedeli nei vari settori e questi ricevono l'ostia in piedi fermi davanti alle balaustre.

D'altra parte la prassi sarebbe notevolmente diversa per noi NC e verrebbe meno anche l'accusa di presunta teologia che secondo mic e soci starebbe dietro alla modalità corrente.

In conclusione: una eventuale modifica di questo genere:

1. renderebbe la comunione NC molto diversa da quella attuale e non molto accetta all'ala (per così dire) "fanatica" (e questo renderebbe ridicoli gli entusiasmi di chi è pro), e

2. la renderebbe quasi uguale alle altre, che sostanzialmente era ed è l'obiettivo della lettera di Arinze(e questo renderebbe ridicoli le depressioni di chi è contro).

In altri termini ne uscirebbero sconfitti sia i NC "nostalgici" sia chi vorrebbe i NC fuori dalla chiesa; ma sarebbe una soluzione sensata e moderata per tutti gli altri.
Ah dimenticavo; ho paura che con la sua non obbedienza (per non dire disubbidienza ) i vertici del cammino non siano tra questi ultimi ma si dovranno adeguare.

mic ha detto...

In altri termini ne uscirebbero sconfitti sia i NC "nostalgici" sia chi vorrebbe i NC fuori dalla chiesa; ma sarebbe una soluzione sensata e moderata per tutti gli altri.

caro giudamaccabeo,

non so perché lei non dà credito alle nostre ragioni che parlano di teologia "altra" dietro alla celebrazione (non solo dietro al modo di ricevere la comunione) del cammino NC

e le dico in coscienza e con vera inquietudine che chi uscirebbe sconfitto da un'approvazione basata su "trattative", come se si trattasse di questioni da "mercato delle vacche", non sarebbero né i NC nostalgici né noi né nessun altro... ma nostro Signore Gesù... e quindi devo cambiare il termine: non possiamo parlare di sconfitta, ma di TRADIMENTO

Le conseguenze non possiamo neppure immaginarle.

Non ci resta che pregare e affidarci...

giudamaccabeo ha detto...

mic scrisse:

non so perché lei non dà credito alle nostre ragioni che parlano di teologia "altra" dietro alla celebrazione (non solo dietro al modo di ricevere la comunione) del cammino NC"

Semplicemente perchè la trovo una visione esagerata. La modalità attuale di prendere la comunione mi piace molto ma non per presunte teologie "del banchetto"; quello che si vive è lo stesso che sivive nella messa parrocciale nè più nè meno. Per me e per la maggiorparte delle persone non cambierebbe una virgola se non si stesse seduti.
Ci sono è vero quelli che invece sarebbero scocciati e insofferenti se si dovesse cambiare, ma credo che per queste persone un cambiamento (sostanziale ripeto) di questo tipo questo non potrebbe che fare loro del bene.

"e le dico in coscienza e con vera inquietudine che chi uscirebbe sconfitto da un'approvazione basata su "trattative", come se si trattasse di questioni da "mercato delle vacche", non sarebbero né i NC nostalgici né noi né nessun altro... ma nostro Signore Gesù..."

Non credo proprio. L'importante è l'unità sostanziale di una chiesa che non è mai stata monolitica ma ha sempre fatto coesister piccole differenze all'interno di una coesione e condivisione sui punti sostanziali. E' per questo che ripeto sarebbero sconfitti gli "estremisti" del pro e contro NC.

"e quindi devo cambiare il termine: non possiamo parlare di sconfitta, ma di TRADIMENTO."

Questo è un linguaggio "estremista", da aut aut. Così come è un atteggiamento estremista quello di molti NC che non vorrebbero cambiare niente. Ma la chiesa ha sempre avuto nella sua saggezza l'altro approccio.

mic ha detto...

Questo è un linguaggio "estremista", da aut aut. Così come è un atteggiamento estremista quello di molti NC che non vorrebbero cambiare niente. Ma la chiesa ha sempre avuto nella sua saggezza l'altro approccio.

questa sua conclusione sarebbe condivisibile e non ci sarebbero discorsi che definisce estremisti ma sono solo realisti, se i suoi iniziatori avessero ritrattato alcune delle mote eresie diffuse in tutti questi anni... o ce le siamo sognate?

Le abbiamo ascoltate con le nostre orecchie e c'è chi testimonia di continuare ad ascoltarle... solo per lei e per molti come lei non contano nulla... il perché non lo so ma ancora dopo tanto continua a meravigliarmi...

giudamaccabeo ha detto...

"se i suoi iniziatori avessero ritrattato alcune delle mote eresie diffuse in tutti questi anni... o ce le siamo sognate?"

Il pane che è fatto per essere mangiato?

ah ah ah ah ah ha detto...

-5
ah ah ah ah ah

mic ha detto...

Il pane che è fatto per essere mangiato?

- il senso del peccato che induce un rapporto uomo-Dio-altri falsato (luterano e non cattolico)
- la confessione
- la storia della Chiesa, la sua istituzione
- il sacerdozio
- il potere assoluto ai catechisti che non hanno lo Spirito Santo solo perché lo dice Kiko

solo alcuni cenni e solo per sommi capi... se volesse documentarsi, ci sarebbe molto

Pipìta Del Monte ha detto...

DE' CIUCHI

Est caratteristico in particolari accentuazioni momentanee il loro raglio modulato in ah ah ah anzichè in iah iah iah.
Verosimilmente tale differenza di modulazione est imputabile a prolungata emissione diarroica et olezzante che impregna l'aere.

ah ah ah ah ah ha detto...

Pipìta Del Monte... -5!!!
ah ah ah ah ah

Pipìta Del Monte ha detto...

Ella ride solo con la bocca caro ciuco o usa altre fessure?
A giudicar dagli effluvi che mi arrivano direi proprio di si.

ah ah ah ah ah ha detto...

Tuttle le fessure disponibili...
ah ah ah ah ah

jeff m. ha detto...

Responsabile ha detto...

"Notizia certa dal 12.06 Kiko è in convivenza a Porto San Giorgio..ed ha organizzato dei pulman per l'Eucarestia di Domenica 15.06 a Brindisi con il Santo Padre.. non credo proprio succederà niente giorno 13.06"

Sui pullman per Brindisi non so nulla, la storia della convivenza invece è vera (convivenza degli itineranti).
Non so perchè non l'abbiano spostata - se davvero ci sarà questa consegna degli Statuti il 13 - ma a quanto mi hanno detto Kiko dovrebbe tornare a Roma solo il 13 per la consegna, per poi tornare a porto san giorgio.

giudamaccabeo ha detto...

"Per me e per la maggiorparte delle persone non cambierebbe una virgola se non si stesse seduti."


Sono PERFETTAMENTE d'accordo.

by Tripudio ha detto...

Mancano solo cinque giorni a quel fatidico "venerdì 13".

Continuiamo a prendere nota delle urla scalmanate dei neocatecumenali che cantano vittoria... servirà anche qualora ci fosse davvero lo Statuto, per confrontare le urla e gli slogan col contenuto dello Statuto.


Per esempio, Alessandra riesce sempre a divertirmi.

Ha detto: "tanto chi critica cammino continuerà a farlo anche con statuti approvati".

Incredibile: Alessandra ancora pensa che la pubblicazione degli Statuti dovrebbe immediatamente farci dimenticare quante scempiaggini ha insegnato Kiko fino ad oggi, quanto strazio c'è nelle liturgie neocatecumenali (fino ad oggi), quanto il Cammino ha disobbedito al Papa (fino ad oggi, incluso oggi, e anche domani)...

Cara Alessandra, lo Statuto vi dirà cosa dovrete fare in futuro.

Non vi dirà "bravi!" per quel che avete fatto nel passato e quel che state facendo oggi.

Nello Statuto del 2002 non vi era stato detto "bravi!" per le liturgie squinternate e gli strafalcioni dottrinali.

Anzi, nei tuoi panni temerei il peggio.

Che razza di rospo dovrai ingoiare, quando scoprirai nell'eventuale Statuto del 2008, riferimenti alla fatidica "lettera di Arinze"?

Già, proprio quella a cui avete disobbedito anche ieri sera nelle vostre liturgie del sabato sera!


Inutile precisare che come avete disobbedito allo Statuto del 2002 (dimenticando sistematicamente adorazione eucaristica, rosario, eccetera), sono certo che così disobbedirete all'eventuale prossimo Statuto (del 2008? 2010? 2015? 2020? 2025?)


Quanto a Tornielli... i giornalisti tipicamente non rivelano mai le loro fonti.

Stavolta però ha nominato il cardinale Rylko: chissà che non sia il neo-cardinale la sua "fonte" segreta.

Tornielli, nel pubblicare quelle poche righe sul blog (piuttosto che in terza pagina sul Giornale), si tuffato in una tempesta oceanica.

Per cui è costretto alla tattica della coerenza: coerenza fino all'ultimo, in modo da non perdere la faccia.

Infatti, in caso di guai, si giustificherà dicendo "la mia fonte non era affidabile".

Nei suoi panni, io avrei già pronti gli interventi per ogni occasione (quello delle "scuse in ginocchio", quello del "ve l'avevo detto", e quello del "ci avevo quasi completamente azzeccato").

Dirò di più: certamente Tornielli conoscerà bene il trattamento neocatecumenale che tuttora subisce il suo collega Sandro Magister.

E ricorderà bene del trattamento neocatecumenale che ha ricevuto dopo quel fatidico 22 dicembre 2005, quando pubblicò sul Giornale l'articolo La Messa è una sola: adeguatevi!"

E' ovvio che non sto parlando solo delle scuse che fu costretto a pubblicare sul Giornale a seguito della Furibonda Tempesta Gennariniana.


Stimo molto Tornielli, perché so che è intelligente.

Perciò non credo che Tornielli sia così scemo da non conoscere l'effetto "pressione" di una notizia.

Lui sa bene che attorno al Cammino c'è tutto questo baccano (cioè i neocat sognatori che strimpellano, e le persone preoccupate dalla possibilità di un'ennesima falla nella barca di Pietro).

Pertanto, anche se scrive sul suo blog, anche se "non voleva fare giornalismo", sapeva bene di star lanciando un fiammifero acceso in un serbatoio di benzina, impegnando direttamente il suo nome.

Impegnandolo, per di più, nel difendere il Cammino dall'accusa di eresia.

Ora, Tornielli non è uno sprovveduto, e saprà bene che se uno fa confusione con la liturgia (e per quarant'anni), vuol dire che anche sulla teologia ha confusione (da almeno quarant'anni). Lex orandi, lex credendi!

Potrebbe essere disinformato? Lui, giornalista, "vaticanista", cioè con tutti gli agganci e le notizie, col "mestiere" di cercare informazioni e verificarle, e con tutta l'esperienza acquisita sul campo... lui, disinformato?

Oppure, più banalmente, la sua difesa dei neocat era solo un tributo da pagare per gli strascichi di quel benedetto dicembre 2005?

Non siate così stupidi da gridare "complottismo".

Conosco bene tante situazioni del genere, specialmente in ambienti ecclesiastici.

L'esempio più comune, è quello dei seminaristi che per anni ed anni (fino all'ordinazione) devono pagare uno strano "tributo": fingere di detestare la veste talare, le preghiere in latino, le messe senza canti... Vorranno mica mettere a repentaglio la loro carriera, solo per diventare martiri della veste talare? o della preghierina in latino? o della messa in italiano "asciutta" e senza canti e senza guasconate?

Tornielli, che è già sulla lista nera degli attivisti neocatecumenali, non può prendersi il lusso di "sgarrare".

Non avrà né voglia né tornaconto a diventare un altro Magister.


A proposito di Magister: chissà perché lui non è ancora intervenuto...

jeff m. ha detto...

Responsabile ha detto...

"Notizia certa dal 12.06 Kiko è in convivenza a Porto San Giorgio..ed ha organizzato dei pulman per l'Eucarestia di Domenica 15.06 a Brindisi con il Santo Padre.. non credo proprio succederà niente giorno 13.06"

Per me, dopo tante smentite, non ci crede manco lui che sono stati approvati...per questo non ha spostato la convivenza degli itineranti!! :)

ah ah ah ah ah ha detto...

Tripudio... mai pensato di scrivere romanzi...
ah ah ah ah ah

ah ah ah ah ah ha detto...

Tripudio... che me ne frega ti tutte le vostre cagate...
Per me c'è solo dentro o fuori la Chiesa...
Approvati = nella Chiesa...
Non approvati = fuori dalla Chiesa...
Tutto il resto sono stronzate...
-4...
ah ah ah ah ah

Francesco ha detto...

Che Kiko Arguello preferirebbe di gran lunga un'altra approvazione ad experimentum in attesa di.........tempi migliori mi sembra chiarissimo.
Un'approvazione definitiva,come afferma Tornielli, sarà per lui in qualche modo più vincolante dello stato di anarchia normativa in cui egli ha avuto modo di muoversi in questi quarant'anni.

mic ha detto...

Per me, dopo tante smentite, non ci crede manco lui che sono stati approvati...per questo non ha spostato la convivenza degli itineranti!! :)

:))

Responsabile ha detto...

hai ragione Jeff. il discorso dei pulman per il Santo Padre riguarda solo la Puglia.. (solite carovane Neocat. dove si arriverà regolarmente in ritardo... questa cosa non l ho mai capita)

Vittorio ha detto...

"Non avrà né voglia né tornaconto a diventare un altro Magister."

perchè? Cosa è successo a Magister?

stephanos78 ha detto...


1. renderebbe la comunione NC molto diversa da quella attuale e non molto accetta all'ala (per così dire) "fanatica" (e questo renderebbe ridicoli gli entusiasmi di chi è pro), e

2. la renderebbe quasi uguale alle altre, che sostanzialmente era ed è l'obiettivo della lettera di Arinze(e questo renderebbe ridicoli le depressioni di chi è contro).

In altri termini ne uscirebbero sconfitti sia i NC "nostalgici" sia chi vorrebbe i NC fuori dalla chiesa; ma sarebbe una soluzione sensata e moderata per tutti gli altri.
Ah dimenticavo; ho paura che con la sua non obbedienza (per non dire disubbidienza ) i vertici del cammino non siano tra questi ultimi ma si dovranno adeguare.


Carssimo Giudamaccabeo, non sono assolutamente d'accordo.

La smentita al fatto che la soluzione "in piedi/seduti" raccolga l'ostilità della "vecchia guardia" te la da Kiko stesso. Che aveva già fatto sapere che sarebbe stata la soluzione migliore (di compromesso!). La possibilità era trapelata già, anche su queste pagine, subito dopo la diramazione della Lettera.

Arrivare a questa "ufficializzazione" sarebbe il non plus ultra per Kiko e i suoi!
Sarebbero tutti soddisfatti, sebbene dovendo fare un piccolo sacrificio formale.
Dico "formale" perchè la realtà singola di ogni comunità, come potrà essere univoca? E chi la "controlla"? Chi potrebbe impedire il prosieguo della medesima prassi, magari con l'assicurazione dei Catechisti su altri fantomatici "indulti orali", ecc, ecc? Come in passato.

Inoltre, il problema fondamentale oltra ad essere l'innegabile Teologia diversa (mi spieghi che cambiano a fare la Messa? Tanto per gico??), confermata anche da Kiko nella sua lettera, è la "celebrazione privata"!
Se non si è riusciti a sciogliere questo nodo fondamentale, se si consentirà di continuare così a differenza di ciò che chiede la lettera, allora per il CNC NON CAMBIERA' NULLA!
Sarebbe una insperata "vittoria" per Kiko, che secondo me avrebbe accettato tutto piuttosto che la sospensione delle "celebrazioni private". Finchè ci saranno il CNC potrà dire tutto ed il suo contrario, come fa Alessandra e coloro che assicurano: "tutto bene, madama la marchesa"!

La Santa Messa è il Sacramento Sommo! Per questo stesso è "pubblico" e PER MOLTI! I "molti" del Signore! Non ha NULLA di Arcano (cfr Omelia del Papa al Corpus Domini), e non c'è bisogno di percorsi particolari, lunghi e sfiancanti per accedervi. C'è Bisogno del BAttesimo e del Sacramento della Riconciliazione! Mediante i quali i cuori degli uomini si purificano!

Il problema legato alla "nuova estetica" che trasmette anche quella una "nuova teologia" non sarà risolto. Il problema legato agli Scrutini e al direttorio nemmeno. Il Problema legato alla spaccatura della Parrocchia e ai drammi che ne derivano nemmeno.

Il CNC, con un sacrificio formale (ripeto: chi controlla?) ottiene di proseguire nel suo iter senza nessuna modifica!

Come potrebbe "infastidire" una soluzione del genere i capi del CNC?

stephanos78 ha detto...

Inoltre non vedo quale differenza SOSTANZIALE ci sia nel RImanere in piedi attendendo il "presbitero" che passa!

Chi ha mai detto che in questa soluzione il fedele prendere la "particola" in bocca? Chi ha mai detto che il fedele non mangierà il Corpo di Gesù INSIEME al "presbitero" come si è sempre fatto in CNC?

filus ha detto...

Il CNC, con un sacrificio formale (ripeto: chi controlla?) ottiene di proseguire nel suo iter senza nessuna modifica!
,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,
il tuo giudizio è lo specchio della tua anima,dovresti essere più attento nel momento di ricevere il Corpo e il Sangue di Cristo,sicuro di essere in Grazia per riceverlo?Controlla te stesso,ognuno di noi ha una responsabilità personale,invece di guardare il fratello guarda te stesso

Responsabile ha detto...

.."Lo Spirito è dentro di noi dicendoci: "Coraggio!", dialoga con noi in
modo che tu, che noi siamo sempre un essere riflessivo, parliamo
costantemente dentro noi stessi. Essere intelligenti significa dialogare con
noi stessi, per questo sapete che chi non sa parlare, i sordomuti, non
possono pensare perché non hanno sviluppato il cervello, non hanno coscienza
di se stessi, non possono fare un ragionamento, non possono dire "Io esisto",
perché non sanno parlare, non sanno costruire una frase...

Kiko OR II scr.1977 (frase di Kiko)

mic ha detto...

parliamo costantemente dentro noi stessi. Essere intelligenti significa dialogare con noi stessi,

il fatto che siamo esseri 'dialoganti', in dialogo perenne anche con noi stessi è vero.

Ma non possiamo avere la certezza che dentro di noi è sempre lo Spirito Santo che parla. Credo che conoscerete tutti gli Esercizi Ignaziani e il "discernimento degli Spiriti"...

Su cose anche fondamentali i discorsi di Kiko mi sembrano sempre superficiali e approssimativi.

Anche qualunque mediocre psicologo, avrebbe molto da obiettare ad affermazioni del genere, che vengono prese per oro colato e sulle quali viene poi costruito l'inganno successivo...

per questo sapete che chi non sa parlare, i sordomuti, non
possono pensare perché non hanno sviluppato il cervello, non hanno coscienza di se stessi, non possono fare un ragionamento, non possono dire "Io esisto"


Questa è una bestemmia!
non ha mai conosciuto dei sordomuti e non ha mai 'parlato' con loro solo guardandoli negli occhi e sorridendo e condividendo pensieri e sentimenti solo attraverso lampi di sguardo... non si parla solo con la parola ma ognuno parla con tutto se stesso: un gesto, uno sguardo, un sorriso, una increspatura di fronte, molto molto molto altro può diventare eloquente e creare 'relazione' viva tra le persone.

Ci sono tanti sordi nel cuore e nell'anima e dalla mente infarcita di troppi 'rumori' che nascondono la Voce autentica dello Spirito di Cristo...

giudamaccabeo ha detto...

Stephanos scrisse:

"Arrivare a questa "ufficializzazione" sarebbe il non plus ultra per Kiko e i suoi!
Sarebbero tutti soddisfatti, sebbene dovendo fare un piccolo sacrificio formale."

Non sono affatto convinto che, al di là delle dichiarazioni, la soluzione sia così gradita e non piuttosto una cosa da accettare per forza. Altrimenti Kiko stesso avrebbe preso l'iniziativa di applicare subito la cosa nelle celebrazioni di comunità cosa che non è avvenuta.
E' proprio questo che dimostra che la modifica sarebbe non di poco conto. Significherebbe un'assemblea che deve stare in piedi durante tutta la consacrazione e la comunione. In pratica proprio quello che si fa già nelle celebrazioni eucaristiche all'aperto durante le visite del papa.

"E chi la "controlla"? Chi potrebbe impedire il prosieguo della medesima prassi, magari con l'assicurazione dei Catechisti su altri fantomatici "indulti orali", ecc, ecc? Come in passato."

Qui stai facendo fantapolitica. Se negli statuti si facesse riferimento esplicito ad una certa modalità e, ipotizziamo, K. desse istruzioni sottobanco in contrario, otterrebbe il duplice risultato di farsi impallinare subito sia dall'esterno che dall'interno.

"Finchè ci saranno il CNC potrà dire tutto ed il suo contrario. Come potrebbe "infastidire" una soluzione del genere i capi del CNC?"

Non è proprio così. Qui saremmo proprio alla disobbedienza conclamata a fronte di una direttiva negli statuti stessi.
Se già il dopo Arinze ha mostrato un K. disubbidiente, qui non ci sarebbe neanche la foglia di fico dell'attesa dello statuto (versione gennarini cioe).
E come ho già detto in passato ciò sarebbe devastante al'interno per una realtà come il cammino che fa dell'obbedienza una bandiera.

Anonimo ha detto...

Ciao.. io sono un pò di volte che entro in questo blog.. Vorrei capire che cosa vi ha fatto di male il cammino neocatecumenale!!Mi stupisco per il fatto che ci sia questo odio nella nostra religione!!Ma quindi "Amatevi gli uni e gli altri" per voi non significa niente!!Un pò di tempo fa sono entrato e ho letto cose veramente false!!
Ciao ragazzo del CN

giudamaccabeo ha detto...

"per questo sapete che chi non sa parlare, i sordomuti, non
possono pensare perché non hanno sviluppato il cervello, non hanno coscienza
di se stessi, non possono fare un ragionamento, non possono dire "Io esisto",
perché non sanno parlare, non sanno costruire una frase..."

Davanti a frasi dette da K. in una catechesi come queste, all'interno delle comunità ci possono essere due posizioni. La prima è quella di difendere l'indifendibile immaginando chissà quali giustificazioni. La seconda è quella di prendere atto che ha detto una emerita sciocchezza, derivante semplicemente da ignoranza crassa sull'argomento, e meditare sull'autolesionismo derivante dall'insistere a mantenere per anni i testi di catechesi immutati.

by Tripudio ha detto...

Dunque secondo Kiko i sordomuti non hanno l'anima?


Vorrei ricordare al neocatecumenale con l'asma (quello che si firma "ah ah ah") che "Statuto" non significa "Completamente Approvati dalla Chiesa".

Ed anche se lo significasse, gli errori compiuti in passato non diventano magicamente verità del presente.

giudamaccabeo ha detto...

Tripudio scrisse:
"Dunque secondo Kiko i sordomuti non hanno l'anima?"

Ehm Tripudio non dire eresie. K. ha detto una sciocchezza dicendo che non possono pensare ma non ha detto che non hanno l'anima a meno che tu non pensi che pensare= avere anima, idea piuttosto eretica.

ah ah ah ah ah ha detto...

e che significa allora...
che la Chiesa ci da delle regole senza che noi ne facciamo parte... ah ah ah ah ah

mic ha detto...

La prima è quella di difendere l'indifendibile immaginando chissà quali giustificazioni. La seconda è quella di prendere atto che ha detto una emerita sciocchezza, derivante semplicemente da ignoranza crassa sull'argomento, e meditare sull'autolesionismo derivante dall'insistere a mantenere per anni i testi di catechesi immutati.

finalmente un commento sensato da persona intelligente prima a ancora che credente...

Il problema è che nelle catechesi di Kiko - che non sviluppano un discorso organico e consequeziale, ma 'sparano' flash che tendono a scuotere e a creare sensazione - di "emerite sciocchezze" come questa spacciate per oro colato ce ne sono a bizzeffe!
Secondo te, perché più di una volta abbiamo parlato di psicologismi da quattro soldi e di pseudo-teologia? Così tanto per dire e per il gusto della critica, o perché è vero?

se si riconosce che è autolesionismo mantenere i testi di tali catechesi immutati per decenni, ci si può chiedere anche che tipo di 'lesioni' sia a livello spicologico che spirituale (che sono strettamente interconnessi) esse possano aver lasciato e laaciare nelle persone catechizzate

Nel sito ci sono numerosi aricoli sull'argomento: chi è interessato può consultare il più recente

Basterebbero queste poche considerazioni a mettere sull'avviso chiunque... davvero risulta sempre più inconprensibile il credito dato a queste persone da insigni uomini di Chiesa

mic ha detto...

Un pò di tempo fa sono entrato e ho letto cose veramente false!!

per esempio?

invece di sparare spot, confuta quello che secondo te è falso!

Comodo e poco serio per chi ci sta spendendo tempo impegno e riflessione, cavarsela così

e lascia stare l'odio, che quello è solo a senso unico nei confronti di chi non vi approva e su di loro vi specchiate, prendendo per 'odio' critiche sensate e motivate che potrebbero essere costruttive e che non siete in grado neppure di valutare

mic ha detto...

E' proprio questo che dimostra che la modifica sarebbe non di poco conto.

e che non è un elemento solo formale, ma dietro c'è una teologia... perché le abitudini si possono cambiare i 'segni' portatori di significato no, pena stravolgere quel significato...
non pensi che la disobbedienza derivi "solo" da questo?

Gert ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gert ha detto...

quelle sarebbero le famose catechesi "ispirate dallo Spirito Santo"???

Uriel ha detto...

Per il post di Mic 09 giugno, 2008 13:43
Nell'articolo (ottimo peraltro) linkato si legge:
"La legge (ma quale?) ci dice che bisogna amare l'altro, ma se amiamo l'altro moriamo perché ci distrugge e noi non vogliamo morire"
-----------------------------------

A proposito di "quale Legge", Kiko, o chi ha scritto la catechesi, potrebbe riferirsi a Levitico
cap 19-17,18

[17]Non coverai nel tuo cuore odio contro il tuo fratello; rimprovera apertamente il tuo prossimo, così non ti caricherai d'un peccato per lui. [18]Non ti vendicherai e non serberai rancore contro i figli del tuo popolo, ma amerai il tuo prossimo come te stesso. Io sono il Signore.

mic ha detto...

Non è proprio così. Qui saremmo proprio alla disobbedienza conclamata a fronte di una direttiva negli statuti stessi.

scusa, giudamaccabeo, ma riguardo ai vecchi statuti, cos'era se non disobbedienza conclamata il mancato rispetto del foro interno?

E quali ragioni o garanzie puoi darci che quello che un tempo era comportamento quotidiano, difforme dai principi sanciti, non potrebbe ripetersi anche oggi riguardo alla liturgia e ad altro ancora?

mic ha detto...

A proposito di "quale Legge", Kiko, o chi ha scritto la catechesi, potrebbe riferirsi a Levitico cap 19-17,18

nell'articolo viene detto "quale legge", proprio ben sapendo che in quella catechesi questa legge non è citata

giudamaccabeo ha detto...

mic scrisse:
"riguardo ai vecchi statuti, cos'era se non disobbedienza conclamata il mancato rispetto del foro interno?"

Credo che quello degli scrutini sia l'argomento più delicato e di difficile risoluzione. Un catechista sensibile e con discernimento fa meraviglie rispettando il foro interno ma questo non può essere arantito da alcuno statuto o norma. In fondo anche in confessione un sacerdote può fare meraviglie o fare danni; e non ci sononorme che tengano.

"E quali ragioni o garanzie puoi darci che quello che un tempo era comportamento quotidiano, difforme dai principi sanciti, non potrebbe ripetersi anche oggi riguardo alla liturgia e ad altro ancora?"

Ben diverso è il caso della liturgia. Qui si tratta di celebrare in un modo piuttosto che in un altro e non c'è alcuna discrezionalità.

Uriel ha detto...

Non sono d'accordo perche' ciascuna catechesi (indipendentemente da chi la tiene) va sempre interpretata in un contesto piu' ampio e si deve supporre che le parole utilizzate non siano buttate li a caso.
Se parli di "Amare il prossimo tuo come stesso" quella e' la Legge (ilpasso del Levitico).

La Legge (Levitico) c'e', ed era solo per la classe sacerdotale; Gesu' ha allargato tale Legge (in forza del Battesimo che ci rende Sacerdoti, non ministeriali, re e profeti).

Pertanto il riferimento della catechesi alla Legge e', secondo me, biblicamente corretto. Viene utilizzato malissimo e non e' collegato alla nuova interpretazione che ne da Gesu':
per me sta in questo l'utilizzo "improprio" della Scrittura.

Poi ognuno interpreta come vuole.

Uriel ha detto...

Il foro interno fa parte della discrezionalità del catechista e del fratello in cammino.

Per quanto mi riguarda sono sempre stato molto vigile sopratutto nel mettere paletti invalicabili.

Anche qui, lo scrutinio dovrebbe essere abolito proprio perche' molte volte si appoggia sulla fragilità psicologica, anche se molte volte momentanea, delle persone.

Ma cosa rimarrebbe del Cn?

Francesco ha detto...

Lungi da me la presunzione di dare lezioni a qualcuno.Sono un laico che lavora per guadagnarsi il pane e che,quando può,segue da vicino il dibattito acceso che c’è in corso da tempo tra neocatecumenali e non neocatecumenali o ex neocatecumenali.
Leggendo però con pazienza le centinaia di post che sono stati inseriti su questo blog, mi sento di fare presente a me stesso,a Tornielli e a chiunque sia interessato, alcune semplici riflessioni di ordine giuridico prima ancoa che ecclesiale e morale:

. non è possibile paragonare o classificare il cammino neocatecumenale come movimento ecclesiale sia perchè gli stessi iniziatori rifiutano da anni tale denominazione sia perchè ogni movimento ecclesiale(già approvato e non)sul piano strettamente giuridico(CCC) si configura inevitabilmente come associazione di laici.I neocatecumenali nel loro statuto provvisorio di sei anni fa tutto sono dichiarati,meno che associazione di laici;

.confrontare,a maggior ragione, il cammino ncn con l’Opus Dei significa voler fare confusione ad ogni costo in quanto l’Opus Dei è intanto una prelatura personale del Papa e poi perchè questa realtà (che - ricordiamolo- non è postconciliare tout court) non ha mai sovrapposto alla liturgia ,al catechismo e alla prassi della Chiesa ufficiale alcuna prassi ,alcun catechismo,alcuna litugia propri ed esclusivi;

.20 secoli di storia ci insegnano che la Chiesa non ha mai delegato a nessuno la creazione di “culti” diversi da quelli che essa stessa,fedele custode della tradizione ,della lex orandi e della lex credendi, ha di volta in volta adeguato ai tempi,modificato,affinato,SENZA MAI COPNTRADDIRE SE STESSA;

. il fatto che si approvino gli statuti neocatecumenali è irrilevante (si tratta de facto di un’associazione di laici checchè ne dicano gli iniziatori).IL PROBLEMA SERIO INVECE,come più di uno ha fatto presente, E’ VEDERE IN QUALE DIMENSIONE SIANO STATI VALUTATI ED EVENTUALMENTE APPROVATE LE CATECHESI E LA LITURGIA NEOCATECUMENALI. Su di esse si gioca la credibilità (indubbia) della Chiesa, ma anche la serenità di un miliardo di cattolici, molti,moltissimi dei quali stanno con gli occhi bene aperti.

Questo,caro Dottor Tornielli, chiediamo ai giornalisti(non solo ai cronisti evidentemente) addetti alle cose vaticane, capaci di esprimersi con chiarezza e di rendere un servizio esplicativo ai loro letgtori: illustrare bene e senza fretta e nervosismo lo stato dell’arte,restando al di sopra delle contese.

Chiediamo forse troppo?

giudamaccabeo ha detto...

mic scrisse: "Il problema è che nelle catechesi di Kiko - che non sviluppano un discorso organico e consequeziale, ma 'sparano' flash che tendono a scuotere e a creare sensazione - di "emerite sciocchezze" come questa spacciate per oro colato ce ne sono a bizzeffe!"

Infatti, ma come tali, se prese alla lettera, possono portare a conclusioni sbagliate. Per esempio, la frase citata di Kiko sui sordomuti è certamente una sciocchezza e indifendibile, ma preso atto di questo sarebbe sbagliato pensare che rispecchi realmente quello che pensa su questo punto. Nelle catechesi iniziali (p. 250 della versione su internet) sembra infatti esprimere molto più chiaramente quello che pensa:

"La Parola ha una relazione molto diretta con l'amore.
Sapete che una cosa che ha più preoccupato gli studiosi è la
nascita del linguaggio, perché se non si odono parole da un
altro non si sa parlare, né pensare, né aver coscienza.
E' il caso di Helen Keller che era sorda, cieca e muta
dalla nascita. Era come un animale, non aveva coscienza di
esistere né poteva pensare. Finché Anna Sullivan non si
mise in contatto con lei mediante un linguaggio basato sul
tatto."

In altri termini il punto centrale è che il pensiero cosciente è strettamente legato alla parola in senso lato, cioè al linguaggio, che può essere non verbale, come accade nei sordomuti.

Questo esempio rafforza la mia idea; prende solenni cantonate chi parte da frasi sul "pane che è fatto per essere mangiato" per dedurne una presunta negazione della presenza reale.

Francesco ha detto...

Caro Giudamaccabeo, E' DOVERE DI UN CATECHISTA CATECHIZZARE NON INSINUARE DUBBI,DIRE MEZZE VERITA',FRASI AD EFFETTO PER POI CONTRADDIRLE SE SERVE.
Kiko non è un cretino e sa bene ciò che dice.
Codeste difese d'ufficio,suppongo non richieste nemmeno da Kiko, mki sembrano alquanto ...malinconiche..

mic ha detto...

Questo esempio rafforza la mia idea; prende solenni cantonate chi parte da frasi sul "pane che è fatto per essere mangiato" per dedurne una presunta negazione della presenza reale.

la solenne cantonata la prende chi fa di questa frase la "fissa" ritenendo che ci siamo serviti solo di questa per contestare la correttezza della liturgia kikiana, che consta di ben altre aberrazioni!

Piccolo, ma non esauriente saggio:
(Dalla Lettera aperta ai fratelli Neocatecumenali, di Don Gino Conti.)
Alcuni stralci:

“Avvertiamo una profonda sofferenza quando sentiamo, nelle loro catechesi, negare alla Messa il valore di “Sacrificio”. Così a pag. 321 di Or. Si dice: “Nella Eucaristia tu non offri nulla… e l’idea di offerta è legata ad una mentalità pagana”.

“Anche se nelle catechesi del Cammino, si dà una spiegazione della parola chiave “memoriale”, l’interpretazione è errata quando si afferma che:
la “Messa è sacramento del passaggio di Gesù Cristo dalla morte alla Risurrezione” (Or pag. 305);

la Messa è stata voluta da Gesù Cristo “come suo memoriale” (Or pag. 317);

il “memoriale che Egli ci lascia è il suo Spirito risuscitato dalla morte” (Or pag. 326);

o ancora
“le idee di sacrificio (però inteso in senso pagano) sono state introdotte, non da Gesù stesso nel giorno della istituzione dell’Eucaristia, ma tra il IV e VII secolo, sotto l’influenza dei popoli pagani che allora entravano nella Chiesa” (Or pag. 322).

“Le parole delle vostre catechesi dimostrano che non solo non è stato capito il senso della morte di Cristo sulla croce, ma anche che non avete compreso l’esigenze dell’Amore.”

.... chiudo qui, ma mi pare che basti

E' evidente che lentamente
- GUTTA CAVAT LAPIDEM - state riuscendo a scardinare il fondamento stesso della nostra Fede, rivelatoci e tramandatoci da Santa Madre Chiesa da 2008 anni

giudamaccabeo ha detto...

francesco scrisse:
"E' DOVERE DI UN CATECHISTA CATECHIZZARE NON INSINUARE DUBBI,DIRE MEZZE VERITA',FRASI AD EFFETTO PER POI CONTRADDIRLE SE SERVE. Kiko non è un cretino e sa bene ciò che dice."

Pienamente d'accordo in linea di principio, ma questo vale senz'altro per gli scritti. Invece quando si tratta di parlare in pubblico (e SENZA discorsi preparati) scagli pure la prima pietra chi non dice mai qualche inesattezza o non si contraddice parlando a braccio.

Nel nostro caso il vero problema è che Kiko ha voluto lasciare le catechesi così com'erano state fatte (credo solo per gusto artistico dell' "improvvisazione") riproponendo così in forma scritta non revisionata qualcosa che era nato completamente "a braccio".
Con il risultato autolesionistico a cui ho più volte accennato.

"Codeste difese d'ufficio,suppongo non richieste nemmeno da Kiko, mki sembrano alquanto ...malinconiche.."

Ma quale difesa d'ufficio ...

mic ha detto...

Questo esempio rafforza la mia idea; prende solenni cantonate chi parte da frasi sul "pane che è fatto per essere mangiato" per dedurne una presunta negazione della presenza reale.

Sulla Presenza Reale: oltre alle chiarissime affermazioni di Kiko sulla "transignificazione" e sulle idee di Lutero al riguardo, basta vedervi inesorabilmente in piedi alla Consacrazione, l'assoluta incuria dei "frammenti", gli atteggiamenti dell'Assemblea per nulla corrispondente alla sacralità del momento che si vivve ed al Mistero in cui introduce...

bastano queste minime considerazioni... se poi tu ci credi alla Presenza Reale del Signore, come fai a non inginocchiarti nel momento in cui "si fa realmente Presente" attraverso le parole del Sacerdote, che spesso profanate facendole dire dall'intera Asseblea quando invece il sacerdote agisce "in persona Christi"

Ma dove siamo? ma non vi rendete conto di cosa vi hanno insegnato? Ma con chi abbiamo a che fare? Gente che diciamo queste cose concrete, da noi vissute e sofferte e non le prende nemmeno in considerazione

giudamaccabeo ha detto...

mic scrisse: "la solenne cantonata la prende chi fa di questa frase la "fissa" ritenendo che ci siamo serviti solo di questa per contestare la correttezza della liturgia kikiana, che consta di ben altre aberrazioni!
Piccolo, ma non esauriente saggio:

...
.... chiudo qui, ma mi pare che basti"

Peccato che nessuno di questi punti riguardi la presenza reale che mi pare costituisca il punto centrale e che periodicamente viene tirato fuori come presunta "eresia" massima. Ho apura che anche per il concetto di sacrificio un'analisi un po' meno prevenuta mostrerebbe che si tratta di differenze più di accentuazione che di negazione

mic ha detto...

riproponendo così in forma scritta non revisionata qualcosa che era nato completamente "a braccio".

stranamente queste cose che lei dichiara "nate completamente a braccio" le abbiamo sentite ripetere esattamente uguali decine di volte... anno dopo anno, comunità dopo comunità... sta parlando con chi il cammino lo conosce

mic ha detto...

Peccato che nessuno di questi punti riguardi la presenza reale che mi pare costituisca il punto centrale

IL PUNTO CENTRALE E' IL SACRIFICIO, la messa senza il sacrificio, non è una messa: è la CENA PROTESTANTE. La Presenza Reale è collegata e ne ho parlato nel post successivo

Uriel ha detto...

Aggiungerei che delle volte nel Cn si fa anche un "po' di confusione" sulla storia delle religioni, una specie di guazzabuglio con il quale si confuta (di fatto) il cattolicesimo/cristianesimo per fare posto ad una nuova visione dei piani spirituali.

giudamaccabeo ha detto...

sulla Presenza Reale mic ha scritto mentre scrivevo il messaggio precedente:

"oltre alle chiarissime affermazioni di Kiko sulla "transignificazione" e sulle idee di Lutero al riguardo,"

Questione di accentuazione degli altri aspetti caro mic, non negazione della presenza reale. Non stava scrivendo un trattato teologico

"basta vedervi inesorabilmente in piedi alla Consacrazione,"

Senti, in questo semmai siamo in compagnia del 95% dei frequentatori delle messe. Anche loro non credono nella presenza reale?

"l'assoluta incuria dei "frammenti","

Ti è già stato detto che non è così. Pazienza.


"gli atteggiamenti dell'Assemblea per nulla corrispondente alla sacralità del momento che si vivve ed al Mistero in cui introduce..."

Idem come sopra. Hai mai visto quello che succede nelle parrocchie? Con questo non voglio dire che le cose non potrebbero andare meglio.

"bastano queste minime considerazioni... se poi tu ci credi alla Presenza Reale del Signore, come fai a non inginocchiarti nel momento in cui "si fa realmente Presente" attraverso le parole del Sacerdote, che spesso profanate facendole dire dall'intera Asseblea quando invece il sacerdote agisce "in persona Christi""

Domanda forse malposta. La vogiamo porre a quel 95% di fedeli delle messe parrocchiali e ai sacerdoti (quindi praticamente tutti) che non li obbligano ad inginocchiarsi?

Pensaci mic.

Uriel ha detto...

Scrive Mic

IL PUNTO CENTRALE E' IL SACRIFICIO, la messa senza il sacrificio, non è una messa: è la CENA PROTESTANTE. La Presenza Reale è collegata e ne ho parlato nel post successivo
..................................

Esistono tantissimi studi in Rete che spiegano, come la Cena Protestante possa essere "confusa" con la nostra Messa.
Per questo e' estremanente vitale che il VO sia mantenuto integro.
Chi vuole i link puo' chiedermeli a Uriel_2008@libero.it

giudamaccabeo ha detto...

mic: "IL PUNTO CENTRALE E' IL SACRIFICIO, la messa senza il sacrificio, non è una messa: è la CENA PROTESTANTE."

Ripeto quello che ho già scritto.
Ho paura che anche per il concetto di sacrificio un'analisi un po' meno prevenuta mostrerebbe che si tratta di differenze più di accentuazione che di negazione.
Per quanto riguarda l'essere cena protestante lascio la parola alle catechesi iniziali (pag 324 versione internet):

"Lutero sbagliò in moltissime cose per quanto riguardava la messa
perché non conosceva le fonti. L'unica cosa che aveva era la
Bibbia. E quando lesse nella Bibbia di una cena imbandì una
tavola? Diede quindi molta importanza alle parole della
consacrazione che sono nel Vangelo, abbandonando tutto quello
che gli sembrava invenzione dei secoli precedenti, ma rese così
l'eucarestia ancora più magica. Lutero si limita a fare quello
che dice Gesù Cristo, lasciando da parte tutto il contesto in
cui Egli lo disse, semplicemente perché non lo conosceva. Per lo
meno la Chiesa nel Canone, anche se molto rivestita di orpelli,
manteneva il nucleo essenziale dell'eucarestia. Ma Lutero,
pensando che il canone stesso fosse un'invenzione ecclesiastica,
non essendovi nelle scritture, fece fuori la messa. La Chiesa
invece conservava nel canone e nel prefazio l'essenziale, anche
se vi erano state introdotte molte aggiunte secondarie."

E questa sarebbe la cena protestante?

Uriel ha detto...

Scrive GiudaMaccabeo
Domanda forse malposta. La vogiamo porre a quel 95% di fedeli delle messe parrocchiali e ai sacerdoti (quindi praticamente tutti) che non li obbligano ad inginocchiarsi?
-----------------------------------

Dimentichi che tu sei parte di una elite ( i chiamati), i poveri parrocchiani della domenica sono di serie B.

Nella mia Parrocchia, a parte le mie personalissime diatribe personali con il Parroco sulla Preghiera Eucaristica, ci si inginocchia da sempre.

Lascia perdere la statistica e tu comincia tu ad inginocchiarti in Comunità durante l'Eucarestia.

Il resto verrà da solo.

giudamaccabeo ha detto...

Uriel:
"Dimentichi che tu sei parte di una elite ( i chiamati), i poveri parrocchiani della domenica sono di serie B."

Eh no, questa è l'interpretazione malevola esterna non la mia.

"Nella mia Parrocchia, a parte le mie personalissime diatribe personali con il Parroco sulla Preghiera Eucaristica, ci si inginocchia da sempre."

Tutti? Se sì farà parte di quell' 1% in cui lo fanno tutti i partecipanti.

"Lascia perdere la statistica e tu comincia tu ad inginocchiarti in Comunità durante l'Eucarestia."

Strano discorso. Ho appena detto che il 95% (ad essere stretti) non si inginocchia e quindi secondo il criterio di mic dovrebbero non credere nella presenza reale e tu ribatti in modo "assiomatico".

Uriel ha detto...

GiudaMaccabeo:
Strano discorso....

Strano e' il tuo modo di giustificare prassi del Cn ricordando quelle Messe domenicali che non frequentate.

giudamaccabeo ha detto...

uriel: "Strano e' il tuo modo di giustificare prassi del Cn ricordando quelle Messe domenicali che non frequentate."

Per gli altri saranno affari loro; ma purtroppo per te io frequento (da 3 a 4 volte al mese) più parrocchie quindi sono perfettamente qualificato a sapere che almeno il 95% dei fedeli non si inginocchiano, e questo è ciò che importa in questa discussione.

Uriel ha detto...

Non puoi giustificare prassi sbagliate richiamando altre prassi sbagliate.

Il mal comune non e' mezzo gaudio, e tanto vi ha contribuito il cn.
Il Cn, secondo la mia opinione, e' la punta dell'iceberg del malessere cha sta attraversando la Chiesa Cattolica.

Non capisco quel purtroppo per te: io faccio quello che credo sia giusto fare; non giudico chi mi sta intorno.
Se se ne parla dico volentieri la mia, ma finisce qui.

Cio' che importa in questa discussione e' che il rispetto formale e sostanziale per la Liturgia e' fondamentale.
Il resto sono beghe da piazza.

anonimo ha detto...

Caro mic.. forse dicendo di aver letto cose false mi sono sbagliato, comunque volevo dire che sono state scritte cose che non possono essere dette per chi non ha provato!!Poi caro mic non hai risposto alla mia domanda: Perchè ce l'avete con il cammino neocatecumenale?.. Comunque io intendevo l'odio che voi provate verso di noi e questo è dimostrato dalle critiche che fate e infine tutto questo ci riportaalla domanda cho ho posto: Perchè ce l'avete con il cammino?Che cosa vi ha fatto?..
rispondimi grazie
Ragazzo del CNC

mic ha detto...

che almeno il 95% dei fedeli non si inginocchiano,

forse parli della comunione: perché nel post concilio è invalsa questa abitudine di andare all'altare comne prima, ma invece di ingonocchiarsi alla balaustra, ricevere la particola in piedi, ma in atteggiamento adorante!

Ora il Papa ci sta 'sapientemente' riportando all'atteggiamento più giusto e vero nei confronti del Signore, che non è solo un fatto formale, ma quello che vivi lo interiorizzi e ti forma... e il rapporto con Lui ne guadagna e diventa sempre più vero e profondo!

Ma, alla Consacrazione, in nessuna della parrocchie da me frequentate vedi tante persone in piedi durante la Consacrazione. Se accade, sono neocatecumenali o neocatecumenizzati

Tenetevi tutti i vostri comportamenti ma non pretendete di spacciarli come cattolici per fare il nido come i cuculi nelle Parrocchie o nella Chiesa!!!

Responsabile ha detto...

Giudamaccabeo.. Ti sei mai chiesto perchè non si fa l'offertorio? perchè solo dopo 4a anni si è cominciato a dire "l'Orate Frates"?
(ripetilo in italiano, e rifletti sul significato).. il Credo?.. è vero che anche un Sacerdote può sbagliare, ma nel confessionale "Lui è Cristo".. un catechista non può e non deve modificare nulla degli insegnamenti della Chiesa.. o pretendere di dare spiegazioni.. altrimenti sei un "Teologo" od un "esegeta", allora devi passare il vaglio della Congregazione per la Dottrina della Fede.. ma non mi sembra che Kiko sia un Teologo o un Esegeta.. allora sei chiamato alla "fedeltà" per non parlare poi della Liturgia.. prova a fare ciò che Ti ha detto Uriel, a parte le risate, saresti immediatamente richiamato dai Tuoi catechisti..

mic ha detto...

Ragazzo del CNC
ti avevo già risposto nma non te ne sei accorto: tu chiami 'odio' critiche che potrebbero essere costruttive

Matt ha detto...

Caro Fratello che hai scritto questo articolo, sono un neocatecumeno, noto con dispiacere che nelle tue considerazioni è evidente un contrasto con il cammino, ne sono dispiaciuto, ma posso assicurarti che al di là di tutte le difficoltà burocratiche il nostro intento è solo quello di saziarci della parola do Dio e portare il suo messaggio al mondo.
Con la speranza che il Signore ti illumini il cuore...ti porgo con affetto l'abbraccio della pace...

anonimo ha detto...

caro mic ho capito il tuo significato di odio.. ma mi vuoi rispondere alla domanda: Perchè ce l'avete con il cammino neocatecumenale?che cosa vi ha fatto?..
rispondi
Ragazzo del CNC

Matt ha detto...

mic se ci sei risp

Matt ha detto...

bravo ANONIMO è la stessa mia domanda...

anonimo ha detto...

mic perchè non rispondi?T prego spiegaci il motivo per cui ce l'evete con il cammino.. matt comunque piacere di conoscerti!!Anche tu sei Cammino?.. Mic rispondi!!
Ragazzo del CNC

mic ha detto...

se volete sapere cosa mi/ci ha fatto dovreste avere la pazienza di socrrere un po' di pagine di questo blog.
Abbiamo dato la nostra testimonianza migliaia di volte.
Comunque a noi ha fatto ben poco di male, perché ne abbiamo riconosciuto le storture.
Ci stiamo ponendo il problema di cosa ha fatto, sta facendo e pretende di continuare a fare alla Chiesa e a tanti 'piccoli' che non se ne rendono conto

by Tripudio ha detto...

Dunque, c'è un motivo per cui venerdì 13 il Papa è impegnato...

by Tripudio ha detto...

Caro ragazzo anonimo,

per sapere cosa pensiamo del Cammino Neocatecumenale, puoi comodamente sfogliare il sito (oltre che le pagine di questo blog).

Ti posso già anticipare che non ci troverai odio, ma solo constatazioni e perplessità.

E scoprirai che siamo pronti ad abbracciare tutti i neocatecumenali che rinnegano le corbellerie liturgiche e gli strafalcioni teologici del Cammino.

Anonimo ha detto...

Si ma avoi concretamente che vi ha fatto?Perchè avete dovuto cercare le storture?Io questo non riesco a capire.. Come già ti ho detto io sono entrato in questo blog solo alcune volte quindi non ho potuto leggere le vostre testimonianze.. adesso ricordo una cosa che avevo letto un pò di tempo fa: perchè ci avete chiamati "Noi"?Se nn m sbaglio facciamo tutti parte della chiesa cattolica!!!
rispondi
Ragazzo del CNC

Anonimo ha detto...

si ma a voi cosa interessano queste cose del cammino?Scusate ma se uno inizia a cercare le storture del cammino, inizia dire cose contro il cammino non vuol dire che è contro?quindi non è che prova simpatia verso il cammino e se non trova simpatia allora che cosa altro può provare?Gelosia?Odio?
Ragazzo del CNC

frafra ha detto...

Mic confermo anch'io. Mi risulta che ci sia un'importante convivenza a Porto San Giorgio e dovrebbe durare tutta la settimana. Questo ovviamente non esclude che il signor Kiko faccia un salto a Roma per ritirare gli statuti.
Certo ...tutto è possibile a questo punto.

giudamaccabeo ha detto...

mic scrisse: "
forse parli della comunione"

No ho detto chiaramente che parlo della consacrazione

"Ma, alla Consacrazione, in nessuna della parrocchie da me frequentate vedi tante persone in piedi durante la Consacrazione. Se accade, sono neocatecumenali o neocatecumenizzati"

Questa frase forse è un eufemismo per dire che magari dova vai tu (parrocchie più tradizionaliste?) saranno il 60-70%. Comunque per quanto mi riguarda nessuna di quelle da me frequentata è minimamente "neocatecumenizzata", ma la perc. è quella che ho detto.

giudamaccabeo ha detto...

Responsabile scrisse:
"Ti sei mai chiesto perchè non si fa l'offertorio? perchè solo dopo 4a anni si è cominciato a dire "l'Orate Frates"?"

Prassi legata alle famose catechesi iniziali. Sarebbe sbagliato insistere nel mantenerle se ci è chiesto di cambiare.

"è vero che anche un Sacerdote può sbagliare, ma nel confessionale "Lui è Cristo".."

Ma proprio per questo a maggior ragione se sbaglia farà ancora più danni di quanti ne fa un catechista esaltato e/o stupido.

"un catechista non può e non deve modificare nulla degli insegnamenti della Chiesa.. o pretendere di dare spiegazioni.. altrimenti sei un "Teologo" od un "esegeta", allora devi passare il vaglio della Congregazione per la Dottrina della Fede.. ma non mi sembra che Kiko sia un Teologo o un Esegeta.. allora sei chiamato alla "fedeltà" per non parlare poi della Liturgia.."

Questa è la teoria ma le persone che fanno danni nel confessionale o dai pulpiti i corsiesegetico-teologici li hanno fatti. Quindi alla fine è sempre una questione di persone.

"prova a fare ciò che Ti ha detto Uriel, a parte le risate, saresti immediatamente richiamato dai Tuoi catechisti.."

Non lo faccio neanche in chiesa (insieme con quel famoso 95%) e lo dovrei fare in comunità?

Responsabile ha detto...

Ragazzi il 13 in Vaticano c 'è Bush e Signora piu tutta la carovana..(lo ha detto prima Tripudio - sito del Vaticano = Notizia Vera) avete idea di cosa si muove intorno al Presidentissimo.. ce li vedo (secondo Tornielli) Mons. Rylko e Kiko chiusi in una stanzetta a fare le consegne "ufficiali"..

giudamaccabeo ha detto...

"frafra scrisse:
"Mi risulta che ci sia un'importante convivenza a Porto San Giorgio e dovrebbe durare tutta la settimana. Questo ovviamente non esclude che il signor Kiko faccia un salto a Roma per ritirare gli statuti."

Anch'io ho sentito dire questo. Tuttavia per quanto possiamo immaginare (anche sulla base del fatto che il famoso incontro del novembre 2005 avvenne così), potrebbe essere un incontro di 10 minuti in cui il Papa dirà: gli statuti sono questi, punto.

Responsabile ha detto...

Mic. ho provato a fare una statistica sul Blog di Tornielli.. in Tutti i Temi dei Post proposti (escluso i CN) fa una media che va da 170 a 220, interventi.. ultimi argomenti sul cn...ha fatto il botto.. da 500 a 700.. mamma mia...

Responsabile ha detto...

Giudamaccabeo, scusami ma in Vaticano ci si muove per "appuntamenti" a tutt' oggi, ci sono scritti "Bollettino Ufficiale".. Udienze, Incontri, viaggio Pastorale, Incontro con Bush, fino a giorno 15.06; tutto viene preparato con cura, esistono dei protocolli.. su questo incontro (che non è una cosa da poco)..niente di niente.. ripeto poi quel giorno forse saranno un pò alle prese con l'America( accoglienza,incontro privato,passeggiata nei giardini, con concerto finale)

giudamaccabeo ha detto...

Responsabile:
"su questo incontro (che non è una cosa da poco)..niente di niente.. "

E infatti cosa ho detto io? Che probabilmente sarà un incontro breve, senza fanfare e forse ... non così definitivo. Stiamo a vedere

Anonimo ha detto...

mic non m rispondi più.. poi adesso leggendo le famose "testimonianze" mi sono stupido di quelli che prima facevano parte del cammino.. Allora non hanno capito niente del cammino!!Mic rispondi al commento di prima..
Ragazzo del CNC

mic ha detto...

Questa frase forse è un eufemismo per dire che magari dova vai tu (parrocchie più tradizionaliste?)

non frequento più parrocchie NC, ma nemmeno quelle tradizionaliste, che magari ce ne fossero!

Poi scusa, che c'entrano le statistiche. Se sono in tanti ad aver perso il senso del sacro non c'è mica da stare allegri o dire: io faccio bene perché lo fanno tutti.
Se una cosa non è giusta non è giusta e basta: è il cuore che te lo dice, non la calcolatrice...

Continua a pensarla e a comportarti come ti pare.

Vi si è solo chiesto di non spacciare per cattoliche cose che non lo sono e che nella stessa Chiesa si sta trasformando in protestante grazie all'influsso vostro coniugato con quello dei modernisti.

Ma anche se resterà un piccolo gregge la Chiesa è UNA è SANTA ed ed è VIVA, e da Quella noi attingiamo, perché è lì che è garantita una Presenza...

Goku ha detto...

Salve,
per quanto ne sapevo io, la cerimonia non era ufficiale; io non conosco la prassi di questo tipo di eventi in vaticano, ma mi avevano detto che non ci sarebbe stato nessun tipo di cerimonia, ma una semplice consegna dei documenti!!!
L'eventuale consegna per i più non è un evento di chissà quale importanza, anche ai tempi degli "experimentum", non ci fu un grande baccano, anche se non ricordo bene...al tempo non ero in Italia!!!

Ciao!!!

alessandra ha detto...

caro anonimo mi rivolgo a te lascia stare è tempo perso,loro non accettano il cnc ,ciò che noi diciamo sia vero,per loro sono spot per il cammino allora ti dosso posso dare consiglio fraterno lascia perdere,io cci ho speso molte enrgie,ma ora sono solo nauseata perchè cmq si sentono giusti e si ritengono nel giusto ,una neocatecumenale come te la pace

Goku ha detto...

Non so molti di voi dove vivono e dove sono cresiuti, ma io non trovo una parrocchia che celebri secondo i canoni che tanto si citano nel blog da decenni eppure ho lavorato in 8 regioni Italiane e pre 46 comuni!
Solo da due anni mi sono stabilito dove vivo ora!!!!

Al di là del CNC (per un attimo faccio finta che non esista) mi fate pensare che io della Chiesa e delle Liturgie non ho mai visto niente di giusto!!!

Maaaah!

Anonimo ha detto...

alessandra, me ne sto rendendo conto anchio soprattutto leggendo le famose "testimonianze". Ma la cosa che mi fa un pò inquietare sono le testimonianze lasciate dagli ex appartenenti al cnc, mi sono proprio stupito!! La pace
Ragazzo del CNC

Goku ha detto...

Per anonimo:

Se ti fai un giro nel web trovi delle cose ancora più stupefacenti!!!

Io ho girato per un bel pò e ne ho trovate alcune assurde altre credibili, ma cmq legate a esperienze isolate e a interpretazioni del tuttto personali di ciò che si asoltava!!!

Ciao ciao!!!

stephanos78 ha detto...

Giudamaccabeo, cambi strategia?

Anche fossero tutte le parrocchie che stanno in piedi durante la consacrazione o altro, questo non cambierebbe nulla.
E' valido ciò che ha sottolineato Uriel. Il Mal comune non fa affatto un mezzo gaudio!

Il Male non si trasforma magicamente in "bene" se perpetrato da un miliardo di persone, ad esempio!

Quindi i problemi legati alla teologia diversa esistono e sono concreti.
Come quelli legati al FATTO concreto delle eventuali "celebraizoni private" che rimarrebbero immutate a prescindere dalla Lettera del Papa che le aboliva. L'eventuale statuto, fatto come ci state dicendo, non risolverebbe nulla e sarebbe in sostanza una nuova "carta di via" come è stato per quello vecchio!
Mi dici che catechisti e Kiko non potrebbero proseguire senza perdere la faccia alla luce di un nuovo statuto. Scusa: ma come mai dal 2002 al 2007 Kiko e co. ha proseguito come nei 30 anni precedenti senza tenere conto dello statuto ad esperimento?
Quali artifici ha mia potuto fare Kiko?
Al sottoscritto, che leggeva la prassi opposta allo Statuto, venivano assicurati indulti a quello stesso statuto, che era più una "cosa formale".
Chi impedirebbe, senza "controprova", la diramazione da parte di Kiko di "indulti orali" o di assicurazioni del Papa, che magari continuerebbe ad accettare di "inviare famiglie", ecc, ecc..?
Il Papa entrerebbe nelle COmunità ogni sabato serà? Chi entrerebbe?

E chi fa queste affermazioni viene subito squalificato. Perchè se io dico ad un NC che Kiko inventa indulti valgo zero (faraone!). Se Kiko dice "ho indulti orali, vedete che il Papa continua ad 'inviarci'", credono a Kiko!

Quindi, CONCRETAMENTE, se lo Statuto dovesse riportare solo questa baggianata dell' "in piedi/seduti", non cambierebbe un acca dalla situazione precedente se non dal punto di vista formale. Lo "smacco", l'immagine... Cosa che dura meno di un anno... Per poi passare nel dimenticatoio grazie ai "mega-raduni"...
Un "buffetto" a questo discolaccio di Benedetto...E tutto come prima!

Ripeto: lo Statuto scaduto rimandava alle Norme Universali, al Rica, alla Notificazione del CUlto Divino del 1988, alla Actio PAstoralis, alle Comunione Parrocchiale, al rispetto del foro interno, ecc, ecc, ecc...

Abbiamo visto (basta entrare a San Bartolo!) anche dalla lettera di Arinze (che è solo una conferma) che quello Statuto era un quadretto!
Per quale recondito motivo questo eventuale Statuto, con una vittoria di questo calibro poi, dovrebbe essere altrimenti?

Chi CONTROLLA? TU? Chi ASSICURA? Tu?

mic ha detto...

Io ho girato per un bel pò e ne ho trovate alcune assurde altre credibili, ma cmq legate a esperienze isolate e a interpretazioni del tuttto personali di ciò che si asoltava!!!

tutto va ben madama la marchesa

minimizzareee!!

acnhe perché chi non conosce a fondo il cammino certe cose le incontrerà poi...

Goku ha detto...

Stasera tutti a tifare ITALIA, mi raccomando!!!

Tutti italiani qui vero????

Frateeli d'Italia, l'Italia s'è desta......................................

Goku ha detto...

mic dice:tutto va ben madama la marchesa

minimizzareee!!

acnhe perché chi non conosce a fondo il cammino certe cose le incontrerà poi...


Io non minimizzo un bel niente, sembrate un disco incantato!Voi avete parlato della chiesa, che conta milioni e milioni di anime, dicendo che si è perso molto della storia della liturgia cattolica!
Voi la conoscete? Allora vi invidio, perchè anche se non facessi parte del CNC mi sentirei in difetto dopo quello che avete detto; le cose che voi dite si dovrebbero fare io non le vedo fare da nessuna parte!

Mi scuso se ho osato portare la mia piccola esperienza, la vostra è tanto grande che è un' ingiustia che al vaticano ci sia Benedetto XVI e non voi!!!!

Chiedo venia!!!

Ma per piacere!!!!!!!!!!!

Goku ha detto...

Devo lasciarvi, sono ospite di amici per la partita!

buona partita a tutti

Ciao!

alessandra ha detto...

la cosa che mi fa un pò inquietare sono le testimonianze lasciate dagli ex appartenenti al cnc, mi sono proprio stupito!! La pace
Ragazzo del CNC

09 giugno, 2008 19:35

credimi non c'è niente di cui stupirsi .....ricordi lafigura di giuda Iscariota'

stephanos78 ha detto...

Eh già! Poveri noi, novelli giuda!

Che carino, però. Messe nero su bianco tutte le "immagini" addossate a noi: giuda, faraoni, ribelli, apostati, ecc, ecc, ecc...

Che dici Mic, facciamo una bella raccolta e poi la facciamo approvare da Pylko?

Anonimo ha detto...

hai ragione alessandra, la figura di giuda iscariota, non ci avevo pensato.. comunque mic ancora non mi hai risposto al commenti di prima. La pace
Ragazzo del CNC

Anonimo ha detto...

Ragazzi io vi saluto, riprenderemo questo discorso domani.. La Pace
Ragazzo del CNC

La pulce ha detto...

VERSO IL SETTIMO GRANDE MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

Dopo l'enorme e agghiacciante muggito dei tre shofar che alla mezzanotte e un minuto scorsi hanno allietato la sacra piazza e annessi, si prepara per la prossima mezzanotte e un minuto un altro solenne muggito dei tre shofar già in funzione più un quarto che mister Pylko ha voluto fosse piazzato,come di fatto è avvenuto oggi pomeriggio, sul tetto della sua abitazione.

Le terrazze circostanti la sacra piazza già rigurgitano di alti pelatui rubicondi impazienti di ascoltare il dolce suono che segnerà l'inizio della quartultima giornata prima dell'avvento dell'era neocat.
Sono anche attesi sulla terrazza delle Camminanti 60 suonatori di putipù inviati da Napoli da Mister Repe con una discreta provvista di mozzerelle di bufala da lanciare in segno augurale su tutte le terrazzi circostanti.

La pulce ha detto...

Non posso ovviamente rivelare le mie fonti segrete vaticane,ma posso anticiparvi che la presenza di Bush il 13 giugno prossimo in Vaticano è legata proprio alla cerimonia di consegna degli statuti neocat.
Molto probabilmente ci sarà anche l'intervento di Putin e ovviamente quello di Sarko e signora.

felice ha detto...

Rispondo io al ragazzo del CN (dato ke odio le partite di calcio).

Farebbe piacere a te se qualcuno dicesse che devi rompere i rapporti con la tua famiglia per Dio? Devi litigare con i tuoi genitori per Dio?

Ti farebbe piacere essere maledetto da qualcuno perkè secondo lui io avrei tradito?

Ti farebbe piacere essere minacciato di dannazione eterna solo per aver detto di no ad una convivenza?

Ti farebbe piacere essere perseguitato dalle telefonate continue di persone che fino a qlc giorno prima nemmeno conoscevi?

Ti farebbe piacere che qualcuno ti seguisse fino a lavoro per sapere come sei giunto alla decisione di non fare il CN?

E poi:

Come definisci uno spagnolo che nemmeno sa chi sono Marx e Freud ma estrapola a suo piacimento dai loro scritti solo quello che gli interessa?

Come definisci persone che dicono che in Chiesa ci sono i demoni che non permettono ai catechisti di parlare?

Come definisci persone che imparano a memoria delle catechesi e che sostengono di essere direttamente ispirati dallo Spirito Santo?

Come definisci persone che ti propongono un questionario anonimo solo sulla carta dove devi scrivere quali sono i tuoi peccati?

Come definisci una persona alla quale hai manifestato un dubbio e ti guarda con gli occhi di ghiaccio?

Vuoi sapere se io odio il Cammino?

Il Cammino di certo no... ma il suo iniziatore non mi è tanto simpatico...

Se vuoi proseguiamo fino a domani mattina... ma devo studiare...

mic ha detto...

credimi non c'è niente di cui stupirsi .....ricordi lafigura di giuda Iscariota'

nun ce fai ride Alessà, è veccchiaaa!!!!

mic ha detto...

Mi scuso se ho osato portare la mia piccola esperienza, la vostra è tanto grande che è un' ingiustia che al vaticano ci sia Benedetto XVI e non voi!!!!

mnche questa è vecchia oltre che stupida... perché parliamo da semplici credenti cattolici, leggermente praticanti, magari...

La pulce ha detto...

CALDO, VAPOROSO,SINUOSO,SCOPPIETTANTE

Possono bastare questi aggettivi a descrivere il settmo muggito di shofar di stanotte,modulato sui quattro grandi shofar neocat che alla mezzanotte e un minuto hanno aperto le loro enormi bocche per suonare le lodi del senor Kirikus?

Sicuramente no.E tuttavia le terrazze romane intorno alla sacra piazza sono state deliziate da quei quindici lunghi,meravigliosi minuti in cui le menti e i cuoi degli alti pelati sdraiati a occhi chiusi sulle loro sdraio hanno battuto all'unisono con quelli di Mister Pylko che ha voluto il ritmo della polka in questo terz'ultimo giorno dall'avvento dell'era neocat.

Dona Carmenita proprio stanotte ha preso la sua grande decisione: il giorno della consegna degli statuti neocat ella farà il suo ingresso sulla sacra piazza sul cocchio aureo e non su quello di plexiglass.

Uriel ha detto...

alessandra ha detto...
la cosa che mi fa un pò inquietare sono le testimonianze lasciate dagli ex appartenenti al cnc, mi sono proprio stupito!! La pace
Ragazzo del CNC

09 giugno, 2008 19:35

credimi non c'è niente di cui stupirsi .....ricordi lafigura di giuda Iscariota'

09 giugno, 2008 19:57
-----------------------------------

Hai valicato ancora una volta i limiti della decenza.

Sarà pure vechia, come ti ha replicato Mic, ma non ti fa lo stesso onore.

L'unica cosa che ti rimane da fare e' non farti sentire piu'; e' un dolore continuo leggerti, ricordando anche quello che scrivevi tempo fa su Padre Zoffoli.

montmirail ha detto...

Ragazzo del cammino ha scritto:

"Perchè avete dovuto cercare le storture?Io questo non riesco a capire.."

Il punto è proprio questo, nessuno le ha cercate. Ci si è imbattuti in uno
strano collage di affermazioni che non trovavano rispondenza con quanto conosciuto come semplici fedeli. Ci si chiedeva ma sta 'roba che è, davvero abbiamo sempre sbagliato tutto? Certo siamo peccatori e servi inutili e anche il santo pecca non ricordo quante volte al giorno. Ma era questo il punto? Poi dagli e ridagli scopri che questa melassa acre non viene dal nulla ma ha nome e cognome, e che ha creato più di qualche problema. Allora se permetti viene di esprimere qualche dubbio,
poi non saremo noi a decidere e
magari faremo ammenda. Se delle verità sono distorte , non si può dire vabbè che importa basta che funzionino al giorno d'oggi

Alessandra:

"credimi non c'è niente di cui stupirsi .....ricordi lafigura di giuda Iscariota'"


Ecco, Giuda è visto positivamente
malgrado l'apparenza e questo è un altro esempio di distorsione.
Conosciamo la vostra divisione in
salati, da salare e salamoia...
ma il Cristianesimo è una confettura?

Michela ha detto...

Qui è emerso il vero volto dei neocatecumenali.
Quando Alessandra e altri difendono il cammino parlano di obbedienza alla chiesa e del fatto che non si sentono migliori di altri, e così via..
quando parlano tra di loro emerge il linguaggio che si usa nel cammino per giudicare chi non ama il cammino ( i giuda , i faraoni, il demonio .. ).

Antonio Casini ha detto...

Ho scritto sul blog di Tornielli:

Experimentum non andato a buon fine, posto che il Papa, che non e' un sottoposto di kiko, come molti vorrebbero nei neocat. non ha reputato che lo si seguisse e che ci fossero tutte le cose che permettano di rendere cattolico il movimento neocatecumenale.

E' certissimo come e' anche evidentissimo, che vi sia da parte di tanti, di troppi, non so quanto contrastata, la sequela di un leader che si fa vedere con il pastorale, con una croce astile che usa come fosse un Pastorale, e che viene spesso paragonato a San Francesco, e carmen a Santa Chiara, peccato che loro non siano incorsi, come invece i fondatori dei neocatecumenali, nella condanna del Concilio di Trento, quel Concilio che dice kiko, aveva causato il fermo di tutto che poi si sarebbe messo in moto con il Concilio Vaticano II, come dice nei suoi libri segreti non pubblicati di catechesi.

C'e' da pregare per chi fra i neocat. si inganna in buona fede, e per gli ingannatori, che la morte non li colga a fare violenza alla Sposa di Cristo, perche' sarebbe l'inferno eterno per loro.

Anni di discussioni su internet, recuperabili tramite google, mi fanno credere che nessuno fra i fondatori vuole davvero obbedire alla Chiesa ma solo infiltrare in essa le loro dottrine, giudicate uniche e vere e da sostituire a quelle attuali, come viene fatto con le martellanti catechesi, nei gruppi neocatecumenali.

Che Dio illumini e dia forza sempre di piu', ancora di piu' di quanto sta facendo oggi, al Suo e nostro Papa Benedetto XVI.

Antonio Casini

Goku ha detto...

Mic diceva:
anche questa è vecchia oltre che stupida... perché parliamo da semplici credenti cattolici, leggermente praticanti, magari...

Ma voi quali novità portate ogni giorno se non quelle dette e ridette già mille volte al minimo accenno di difesa (non serve, non ne ha bisogno) del CNC?

Non sapete fare altre che citare sempre gli stessi scritti; se uno prova a farvi vedere cosa dice il Messale Romano, voi lo conoscete a memoria, lo prendete, pubblicate quello che vi interessa e lo interpretate a modo vostro (e quante stronzate dite!!!), sempre ogni volta, che c'è di nuovo?

Quando uno vi parla della sua esperienza di vita, non del CNC, dite che non fa testo, che è isolata, che voi pensate alla massa!
Io vi ringrazio, ma ho la Chiesa che si preoccupa di questo, e la Chiesa per me è il PAPA, I Card., i Vescovi, i Parroci & C. cantante!

E poi, la vostra crociata da cosa parte?
Non parte forse dalla fusione della piccola esperienza di poche persone?
Non è forse così?E allora perchè la vostra è accettabile e ripetibile a sbafo, la mia invece alla prima volta che la leggete, dite che minimizzo, che non posso parlarne perche non fa testo...etc???

Tornando al fatto che vi pre/occupate della massa e del male che il CNC può farle; quante migliaia di realtà parrocchiali conoscete da poter dire quello che dite se invece (mic dixit)"parlate da semplici credenti cattolici, leggermente praticanti"???

Io sono costantemente in giro per i paesi della regione in cui abito, e il CNC nasce in nuove parrocchie sempre più spesso. A chiamarlo sono presbiteri di 60 anni, vecchio stampo. Parrocchie ormai morte si sono rianimate solo grazie al CN, ed ora olte al CNC hanno Sacro Cuore,Terzo ordine, Araldi, Araldini...e sono strapiene ad ogni celebrazione! Ho visto, e vissuto, anche grandi fallimenti del CNC, ma non per quelle mostruosità che volete mostrare voi, semplicemente non ha funzionato, potrei continuare per ora, ma mi fermo!!!

A questo punto vale anche la mia esperienza, e quando la dico non deve essere screditata, come io non ho mai screditato la vostra!
Io mi sono limitato a ribbatere alle vostre osservazioni, e a screditare le vostre dicerie (questo sono!) sul CNC, ma della vostra esperienza posso solo far tesoro!

Ora devo andare a lavoro se no mi licenziano!!!

Vi leggerò dalla mia postazione più tardi...

CIAO

Michela ha detto...

Goku,
certo che minimizzi,
non hai portato la tua esperienza, hai detto solo che anche nelle parrocchie si fanno liturgie non ortodosse.
Ma su questo blog si parla di cammino neocatecumenale, cioè di un realtà che si pone come aiuto alla chiesa e ai vescovi, e che vuole essere accettata dalla chiesa.

Minimizzi ancora parlando dell'esperienza di noi pochi,
e non vuoi vedere che i fuoriusciti sono in numero maggiore di coloro che sono rimasti.

E poi minimizzi ancora quando riduci tutto il discorso pro o contro il cammino a un'espereinza personale: la mia esperienza è positiva, la tua è negativa, lui invece è un po' tiepidino...

Io dico solo che il cammino ha disubbidito alla chiesa quando non ha accolto le raccomandazioni del papa nella lettera e nello spirito (v. lettera di Arinze).
Per me a questo punto la scelta è stata tra restare nella chiesa
e restare nella chiesa con la mediazione del cammino, che mi nascondeva la famosa lettera, che trattava con vescovi e parroci per strappare qualche concessione in più.

Quindi io non ho un'esperienza negativa da portare,
ho fatto solo una scelta razionale: se mi hanno mentito una volta riguardo alla lettera, chissà quante altre volte mi avevano mentito? Ho cominciato a cercare notizie e i dubbi si sono confermati.
Mi avevano ingannato su molte cose.

Goku ha detto...

Ciao michela, piacere!!! :-)

Siete tutti uguali, dite tutti la stessa cosa, lettera Arinze, disubbidienza, la chiesa non siete voi, quelli usciti sono più di rimasti...etc

Cmq sia la mia esperienza non va!
Io ho fatto notare che non è legata solo al commino, faccio un discorso generale su quello che vedo...ma non fa niente!

Anche da Sacro cuore, da AC, e da altri, se ti metti a contare, sono più quelli usciti che quelli rimasti, mi spieghi che significa?
Un tubo, è una statistica forzata, altrimenti tutti parteciperebbere alla vita della chiesa tramite il CNC, il S.C., l' AC, etc etc!!!

Per quanto riguarda la tua esperienza la rispetto a te è capitato, a me no!
Il CNC, non dipende da ciò!!!

CIAO

stephanos78 ha detto...

Goku, non fai che confermarci. COnfronta la tua "sintesi" con quelle dei tuoi "fratelli" qui sul blog. Usa la casella "cerca"...

Sembra di vedere la stessa persona che NON risponde ad una domanda concreta ed argopmentata, che verte su dati fatti, ma sempre la stessa identica immutata cosa: io ti chiedo perchè il sole è giallo tu mi dici che io sono un criticone del CNC, che non vedo i frutti, che sono "tarato", che "guai a chi si mette contro Dio", ecc, ecc, ecc.. Io ti chiedo perchè esistono la nuova estetica e gli "orientamenti" e tu 8e tutti)mi "rispondi" che sono giusti, sono fatti per ottenere certi risultati, cambiano solo le forme (!!!!)...Io ti chiedo PERCHE' e tu mi "rispondi" con "guarda i frutti" (solo interni s'intende!). Io ti chiedo PERCHE' le sale e ti mi "rispondi": che BELLE le "sale", ci sono pure per altri gruppi! Io ti dico col Messale alla mano, che iL CNC non lo segue. Tu mi rispondi: noooo, lo prendi a tuo comodo! Io ti dico che Kiko fa a modo suo tu mi dici, che il CNC ha tanti frutti! Io ti dico che la Dottrina e la Fede è diversa con riscontri diretti e con documenti chiari. Tu mi dici: il CNC ha tanti frutti!! Ecc, ecc, ecc...

Io ti domando una cosa, tu ne "rispondi" un'altra! Io ti chiedo un'argomento, tu mi rispondi con gli "spot"! Io ti chiedo un'analisi, tu mi fai una filastrocca....

Ma lo stile è questo... Lavorano per ottenere questo

Goku ha detto...

Caro mic,
e tu che fai? Non fai lo stesso?Dici sempre le stesse cose!!!
E poi io ti ho fatto un mare di domande tipo, da dove nasce la "vostra" crociata, da quale esperienza? hai risp?
Perchè la tua esperienza vale e la mia no per confutare quanto dici? hai risp?
Che ne sai tu di una realtà che è mondiale, ma che se ristretta solo all'Italia conta il maggior numero al mondo di comunità, circa 10000, tu che sai?

Parli anche e solo per partito preso, tutto contro il CNC lo fai tu; io allargo il discorso ad un situazione generale da me vissuta e riscontrata, confronto con quello che voi dite e non mi trovo, ve lo faccio notare e voi rimettete il solito disco, anzi rincarate la dose dicendo che conosco solo parrocchie dove si celebra male...

MA PER PIACEREEEE!!!!

Goku ha detto...

E poi caro mic i documenti "chiari" di cui parli tu, sono chiari a modo tuo, io lo stesso documento che tu, o altri, vedevate in modo lo vedevo in altro senza interpretare come voi, ma leggendo quello che sta scritto!!!

Dite fesserie in continuazione, partendo da interpretazioni personale o obsolete,
documentate solo quello che volete voi, non accettate il dialogo, nessuno di voi!

Quelli inceppati ci sono dappertutto, nel CN, fuori dal cammino, ma con voi anche se uno è disposto a discutere siete chiusi, non volete sentire, da un pò di gg nemmeno i papa vi va bene!!!!

Goku ha detto...

Non camminare davanti a me: potrei non seguirti.
Non camminare dietro di me: potrei non vederti.
Camminami accanto: saremo fratelli

Mi piaceva e l'ho condivisa,non è per nessuno, ma è per tutti!!!

La pace

mic ha detto...

notare e voi rimettete il solito disco, anzi rincarate la dose dicendo che conosco solo parrocchie dove si celebra male...

non abbiamo messo il solito disco, abbiamo detto che le vostre storture dottrinali e abusi litugici (documentati, ma credo che per te siano sciocchezze) si coniugano con le derive dei modernisti...

Quindi la realtà della Chiesa la viviamo e l'abbiamo esaminata a 360 gradi, non focalizzando l'attenzione solo sul Cammino, del quale peraltro andavano date informazioni che non sono note purtroppo ai più nella Chiesa...

e se, come ci hai ricordato, abbiamo visto desacralizzazione e banalizzazione anche altrove, sappiamo da dove viene tutto questo: da un'applicazione ideologica e distorta del Vaticano II, che ha creato 'discontinuità' con la Tradizione. E questo lo ha ricnosciuto Benedetto XVI, non ce lo siamo inventato noi, che non possiamo che constatarlo dolorosamente.

Ma tutto questo non ci fa dire che la chiesa è finita e che occorrono innovazioni per rifondarla o rivitalizzarla (come proclama chi vi guida).

La Chiesa è VIVA, perché il Suo Signore è Presente e Risorto e allora sarà Lui a condurla alla salvezza. Come e con quali tempi non lo sappiamo. Noi possiamo solo contrinuire con la nostra Fedeltà

stephanos78 ha detto...

AMEN!

Goku ha detto...

Chiedo scusa a mic, ma facendo copia incolla ho citato lui che non ccentra !!!

Scusa ancora

Goku ha detto...

Ecco a voi il solito disco, non so già quante volte avete detto le stesse cose; per sfizio devo scrive re quello che ripetete a sbafo:

non abbiamo messo il solito disco, abbiamo detto che le vostre storture dottrinali e abusi litugici (documentati, ma credo che per te siano sciocchezze) si coniugano con le derive dei modernisti...

Quindi la realtà della Chiesa la viviamo e l'abbiamo esaminata a 360 gradi, non focalizzando l'attenzione solo sul Cammino, del quale peraltro andavano date informazioni che non sono note purtroppo ai più nella Chiesa...

e se, come ci hai ricordato, abbiamo visto desacralizzazione e banalizzazione anche altrove, sappiamo da dove viene tutto questo: da un'applicazione ideologica e distorta del Vaticano II, che ha creato 'discontinuità' con la Tradizione. E questo lo ha ricnosciuto Benedetto XVI, non ce lo siamo inventato noi, che non possiamo che constatarlo dolorosamente.

Ma tutto questo non ci fa dire che la chiesa è finita e che occorrono innovazioni per rifondarla o rivitalizzarla (come proclama chi vi guida).

La Chiesa è VIVA, perché il Suo Signore è Presente e Risorto e allora sarà Lui a condurla alla salvezza. Come e con quali tempi non lo sappiamo. Noi possiamo solo contrinuire con la nostra Fedeltà


Se dite sempre le stesse cose, uno che può replicare se non che avete già detto!
Quello che dite non è vero! Lo dicono i documenti che citate voi stessi!!!!!!!!!!!!!!!!!

Goku ha detto...

E poi torno a ripetre vi ho fatto domande precise a cui non rispondete e forse so perchè!!!

Siete i soliti, o come dite voi o niente!!!!

MA BRAVI BRAVI!!!!!!

Anonimo ha detto...

Salve a tutti!!Sono il Ragazzo del CNC e vorrei dirvi che con voi che andate contro il CNC non si può ragionare!!Una cosa che mi ha molto colpito è quella che ha detto goku:

Io sono costantemente in giro per i paesi della regione in cui abito, e il CNC nasce in nuove parrocchie sempre più spesso. A chiamarlo sono presbiteri di 60 anni, vecchio stampo. Parrocchie ormai morte si sono rianimate solo grazie al CN, ed ora olte al CNC hanno Sacro Cuore,Terzo ordine, Araldi, Araldini...e sono strapiene ad ogni celebrazione! Ho visto, e vissuto, anche grandi fallimenti del CNC, ma non per quelle mostruosità che volete mostrare voi, semplicemente non ha funzionato, potrei continuare per ora, ma mi fermo!!!

Io posso confermare questo perchè anche nelle parrocchie vicino al mio paese ci sono presbiteri che chiedono il cammino nelle proprie chiese.. Devo dire che sono veramente felice di essere entrato nel cammino perchè mi ha aiutato e mi aiuta molto nei problemi della vita, soprattutto i miei fratelli di comunità che mi sono stati tanto e ripeto tanto accanto nei momenti più difficili. Forse quelli che sono usciti non hanno capito il vero senso del cammino perchè "noi"(come voi ci chiamate) non siamo per niente una "setta" e per lo più non tirate sempre fuori la storia delle lettere scritte contro di "noi" (poi dite che noi siamo molto ripetitivi) perchè se non sbaglio Papa Giovanni Paolo II e anche Papa Benedetto XVI hanno accettato il cammino!!
La Pace!!
Ragazzo del CNC

Michela ha detto...

Ho letto Alessandra
e non riesco a capire
Leggo Goku e non capisco ancora
idem per il giovane neocatecumenale,

Potrebbe essere un mio problema
o potrebbe essere che non avete detto niente. Tante parole, ma nessuna affermazione precisa

- parlate di quello che succede in altre parrocchie, sviando il problema su situazioni che conoscete solo voi, e comunque marginali rispetto al tema del blog

- il giovane nc afferma di non sentirsi in una setta, ma dice una banalità perchè nessun aderente a una setta è convinto di essere in una setta

- non fate altro che riportare esperienze, sensazioni personali, scambiandole per la verità: se io sto bene nel cammino vuol dire che il cammino va bene.
Purtroppo non è così, il benessere che si avverte nel cammino potrebbe essere solo psicologico, non spirituale.

-continuate a fare paragoni che non reggono: chi esce da A.C. per vari motivi, per lavoro ecc. non lascia la chiesa, non scopre le bugie che gli avevano nascosto

- un altro paragone azzardato è quello tra catechisti scrutinanti e sacerdote in confessione:_di testimonianze di abusi in confessione ce ne sono poche ( e comunque basta cambiare sacerdote),
di testimonianze di abusi negli scrutini ce ne sono moltissime, e soprattutto non puoi cambiare catechista.

Cosa significa che i papi precedenti hanno 'accettato' il cammino?

La realtà è che l'hanno lasciato crescere, fino poi ad imporgli di presentare gli statuti, che sono stati respinti più volte.

Capite cosa vuol dire inganno dei catechisti: farvi credere una cosa , mentre la realtà è un'altra.

Anonimo ha detto...

michela dice:
il giovane nc afferma di non sentirsi in una setta, ma dice una banalità perchè nessun aderente a una setta è convinto di essere in una setta
io affermo di non essere in una setta perchè so che il cammino non è una setta!!

michela dice:
non fate altro che riportare esperienze, sensazioni personali, scambiandole per la verità: se io sto bene nel cammino vuol dire che il cammino va bene.
Mi sembra che però anche voi riportate esperienze e che quello che dite per voi è la pure verità!!Ma com'è questa cosa?

La pace.
Ragazzo del CNC

Michela ha detto...

"io affermo di non essere in una setta perchè so che il cammino non è una setta!! "

come fai a dirlo?
come giustifichi:
- il gergo interno
- la demonizzazione ( per esempio dare del 'giuda') di chi non è d'accordo con il cammino
- celebrazioni in sale chiuse
- tempi forti ( convivenze) lontano da casa, in luoghi confortevoli, lontano dai familiari ed amici
- rigida gerarchizzazione
- percorso a tappe, di tipo iniziatico
- le esigenze del gruppo ( il cammino) vengono prima di quelle del singolo
- forte coesione interna, sostegno reciproco in alcuni ambiti, e scarsa partecipazione alla vita sociale con persone non del cammino.

Sto scrivendo a braccio quello che mi viene in mente.
Ci sono i criteri di Lifton, che possono aiutare a valutare la settarietà di un gruppo.

Cito, sempre a memoria, un tale S.Hassan che dice : bisogna osservare l'operato di un gruppo, e non ciò in cui crede.

Goku ha detto...

Al solito repetita iuvat....

E vaaaaiiiiiii!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Lo sai michela come faccio a dirlo?!perchè io e tutti i miei fratelli neocatecumenali lo sappiamo!!Il cammino non è una setta e lo ripeteremo a tutti quelli che ce lo chiederanno!!Se tu credi tutt'altro a me non interessa l'importante che lo sappia che non è una setta!!
Ragazzo del CNC

mic ha detto...

Se dite sempre le stesse cose, uno che può replicare se non che avete già detto!
Quello che dite non è vero! Lo dicono i documenti che citate voi stessi!!!!!!!!!!!!!!!!!


se dici che sono sempre le stese cose può darsi che siete un po' duri di comprendonio e forse non sai nemmeno cogliere se ci sono differenze,

e tu, invece di replicare a tono, ogni due o tre post, rimetti sempre lo stesso disco...
ma piantala!