domenica 15 giugno 2008

P. Enrico Zoffoli - Preghiera riparatrice

Non temere!
(Preghiera riparatrice di P. Enrico Zoffoli)
In memoria: 16 giugno 1996 - 16 giugno 2008

Gesù, Verbo incarnato, Dio come il Padre, mi compiaccio della Tua felicità infinita ed eterna, che nessuno degli orrori di questo mondo ha mai potuto e potrà alterare.

Mi rallegro pensando che - Risorto e Glorioso - vivi in una sovrana condizione di impassibilità che, invece di renderTi indifferente alle nostre sciagure, Ti consente di essere e rivelarTi sempre più misericordioso con tutti.

Mi conforta la certezza che sotto le specie eucaristiche la tua umanità resta invulnerabile nonostante la brutale violenza delle profanazioni a cui ti esponi, la glaciale freddezza del nostro comportamento, l’insopportabile disinvoltura del nostro modo di trattarTi, la volubilità dei nostri umori, la tempesta dei nostri dubbi, gli scandali con i quali ritardiamo e spesso assecondiamo il cadere di molte anime che Ti cercano.

Nei nostri Tabernacoli, l’ineffabile modo di essere “secondo la sostanza” della Tua realtà umana ti rende inattaccabile; le specie sacramentali Ti fanno da schermo contro ogni satanico tentativo di offenderTi, di umiliarTi…

Possono imbrattare, trafiggere, calpestare, incenerire soltanto l’involucro della proprietà del pane, mai però Te che - per essa - sei presente, commiserando la nostra inguaribile cecità interiore; sempre disposto ad attendere la nostra resa alla tua sovrumana pazienza.

Mi sembrano gravi certe responsabilità del clero, in alto e in basso, nel cedere ad una equivoca pietà eucaristica in cui s’annidano illusioni della fantasia ed insidie del sentimento, scarso spirito di fede ed insofferenza della disciplina ecclesiale…

Ma, soprattutto, il folle impulso irenista di assimilare la Liturgia cattolica della “Transustanziazione” e del “Sacrificio” al culto protestante della “Cena comunitaria” e della “memoria” della Croce.

So che gli elementi essenziali del dogma sono salvi; ma l’intelligenza del “Tuo Mistero” è resa stranamente confusa, scialba, sterile dalla “presa” di mani non consacrate, che inseriscono il Dono dei Doni nel contesto di ogni banale pasto umano, terminando il processo di desacralizzazione che cerca di dissolvere il cristianesimo.

Ma Tu resti sempre il “Pane degli angeli”: l’insipienza dei pastori indegni e dei fedeli esaltati non ti raggiunge; la gigantesca ondata delle nostre irriverenze non potrà mai travolgerTi…

In questo momento di oscurità e di apostasia mi sento a te vicino, non per consolarmi, ma per inabissarmi e restare ancorato nel fondo del Tuo amore immenso, onnipossente, che ha già vinto il mondo.

La mia angoscia, offerta come partecipazione alla Tua agonia redentrice, contiene in germe il tuo stesso immancabile trionfo sulla pervicacia umana.

Tu, che sei la stessa Gioia sussistente, concedimi che tale angoscia, per quanto amara, sia almeno serena, perseverante, meritoria, mitigata dalla dolcezza del Tuo sguardo, premiata col dono di una fiducia sempre filiale delle Tue promesse.
Amen

115 commenti:

Uriel ha detto...

Vorrei pregare, stanotte, per la nostra Chiesa attaccata nella sua Verità.

In particolar modo per tutti i ragazzi che si accosteranno alla Santa Comunione, affiche' l'Angelo Santo custodisca nel loro cuore tutta la devozione e l'amore umanamente possibile per Gesu Eucarestia.

Prego Gesu che custodisca noi ed i nostri figli nella Verità della Liturgia,e la Santa Eucarestia ci sostenga sempre di piu' nell'amore al prossimo fraterno ed a quello nemico.


Certo che il Signore custodisce la Sua Santa Chiese e che soltanto Lui e' Signore e padrone della nostra storia.

Prego il Signore che illumini i nostri passi, e ci aiuti nel discernimento.

La Santa Vergine interceda presso il Suo Figlio, per tutti i nostri peccati.

Vi chiedo inoltre di
pregare per il papa di un mio (ex)fratello di comunità, perche' l'Arcangelo Raffaele possa lenire le sue sofferenze.

zufolo ha detto...

bisogna proprio cambiare thread ogni 2 ore? mi gira la testa

Esteban ha detto...

a questo punto credo sia da uomini d'onore chiudere il becco e smetterla di spalar merda sulla Chiesa e sul suo operato.....

oppure volete rifondare l' Iquisizione??? ma si dai! al rogo Benedetto XVI che è stato così stupido da aver approvato gli statuti....

" siedi solitario e SILENZIOSO, metti la tua bocca nella polvere.........FORSE c'è speranza"

vi lascio con questa:
LE VOSTRE BUGIE VI SI SONO RIVOLTATE CONTRO.......CRISTO DISTRUGGE SEMPRE L'OPERA CHE IL DEMONIO (ANCHE SE SI NASCONDE DIETRO PRETESTI MORALISTICI CRISTIANI E DOTTRINALI)HA TENTATO DI FARE CON VOI DISSEMINANDO TANTE BUGIE SU UN OPERA DI DIO......
che Dio abbia pietà della vostra anima........

"Saulo, Saulo.......PERCHE' mi perseguiti?"

ultimo arrivato ha detto...

Ciao ragazzi, sono nuovo da queste parti... toglietemi una curiosita', di grazia: qual e' questa "verita' sui neocatecumenali", alla fine?

Ho guardato un po' di thread addietro ma e' tutto un po' confuso...

Un abbraccio

katartiko ha detto...

con questa pseudopreghiera siamo arrivati al limite della follia.
DOTTOREEEEEEEEEEEE..........

Vittorio ha detto...

"con questa pseudopreghiera siamo arrivati al limite della follia.
DOTTOREEEEEEEEEEEE.........."

pseudo-preghiera perchè nemmeno riuscite a capirla vero?

paolo ha detto...

Tripudio dice..

Paolo,

la Chiesa è ancora garante contro il Cammino.

Parliamo infatti della Chiesa della Sacrosanctum Concilium, della Ecclesia De Eucharestia, della Tradizione, del Magistero, eccetera.


Tu invece identifichi la Chiesa esclusivamente come quell'entità che sotto determinate "pressioni" produce il risultato che voialtri neocatecumenali avete fabbricato.

Quindi la Chiesa a seconda di come si pronucia (dovrei dire se si trova d'accordo con voi o no) può essere la "Ecclesia", oppure un'entità facilmente influenzabile.

E le vostre pressioni? quanti prelati hanno spinto perchè gli statuti (voluti da un certo Giovanni Paolo II, non sò se vi dice nulla questo nome..) fossero respinti?

Se credi nel discernimento di Pietro ti consiglio di cominciare a trovare le radici del tuo astio verso un percorso che la Chiesa benedice.

Altrimenti fai prima a fondare la chiesa di Tripudio, condizione necessaria per essere suo membro: avversione al Cammino.

katartiko ha detto...

"con questa pseudopreghiera siamo arrivati al limite della follia.
DOTTOREEEEEEEEEEEE.........."

pseudo-preghiera perchè nemmeno riuscite a capirla vero?

c'è da capire che state tutti impazzendo seriamente
DOTTOREEEEEEEEEEEEEEEEE............

La pulce ha detto...

ALL'INSEGNA DELLA SEMPLIFICAZIONE

Dopo aver trascorso una notte in preghiera in una località rimasta segreta,El senor Kirikus e Dona Carmenita stamani all'alba hanno convocato una conferenza stampa nel centro di Via dei Marpioni, durant5e la quale hanno spiegato e ufficializzato che gli Orientamenti Kirikiani, già ampiamente approvati,anzichè essere pubblicati tra tre mesi dalle stamperie sacre, allo scopo di risparmiare tempo e danaro, saranno incorporati nella II enciclica della nueva era neocat che el senor Kirikus darà alle stampe nei prossimi giorni.
La II enciclica kirikiana, che recherà simmbolicamente il titolo " CAMMINA E VA " sarà riprodotta in una semplicissima brochure di 1 pagina e mezza e accompagnata da una graziosa bussola,in confezione regalo, che sarà distribuita quasi gratuitamente a tutti.

Dona Carmenita ha altresì aggiunto che ci sarà anche un'edizione rilegata speciale in pelle di marocchino rosso, di quasi due pagine, corredata oltre che da un'edizione sperciale dalla bussola
anche da una lente di ingrandimento e di un pannolone.

Tale confezione regalo - ha proseguito Dona Carmenita - sarà ovviamente riservata a persona "in alto molto in alto, nei sacri palazzi".

Francesco ha detto...

Lodiamo il Signore per padre Enrico Zoffoli e per tutti i Passionisti, custodi gelosi del prezioso Sangue di Gesù e chiediamo al Signore che una stilla di quel Sangue di salvezza, che prende vita ogni giorno sugli altari nel Sacrificio Eucaristico, protegga il mondo e la Chiesa da ogni siocca follia umana( ivi compresa quella di pretendere caparbiamente di restare seduti durante la distribuzione di Esso).

Sangue di Gesù, proteggici da ogni forma di superbia!

Michela ha detto...

a Ultimo arrivato,

senza andare a cercare lontano, per capire dove sta la verità basta che guardi a questi primi 10 post.

C'è la preghiera di un padre, che viene sbeffeggiata da uno che dice di aver fatto il cammino
E poi c'è questa frase che è gravissima di Esteban
"Saulo, Saulo.......PERCHE' mi perseguiti?"
citando questa frase si opera una sostituzione tra Gesù Cristo e il cammino neocatecumenale, e tra Kikoche lo rappresenta.
Senza tornare a fare discorsi già fatti, c'è una gran confusione nella cristologia kikiana: Cristo è qualcuno da imitare, è una figura molto umanizzata, in qualche modo alla nostra portata, possiamo fare anche noi come lui per passare dalla morte alla vita, dimenticando che l'offerta perfetta di Sè per noi è già stata fatta.
A questo punto il passaggio successivo di sovrapposizione tra Cristo e il cammino, e tra Cristo e Kiko, diventa quasi automatico e porta i nc a sentirsi perseguitati come Cristo.

Mi piacerebbe sapere se hai letto, se sei d'accordo, o cosa ne pensi.

Ho il sospetto che anche le tue, ultimo arrivato, siano solo frasette fatte, per riempire il vuoto che il cammino ha generato nei cuori dei suoi adepti.
Però sono pronta ad essere smentita!

Michela ha detto...

Già nei giorni passati, dopo l'approvazione, mi ha aiutato pensare che c'è un piccolo resto che continua a vivere una fede integra, nel silenzio e nel nascondimento, lontano dalle folle.

Penso alla desolazione delle sale nc, durante i giorni della settimana, vuote, in cui riecheggiano, le parole , i canti urlati e i ritmi ossessivi dei bonghi,
mentre altrove, nelle chiese disprezzate, c'è il vero 'povero di Jahvè', Gesù Eucarestia, che riempie con il suo silenzio lo spazio e il tempo.
Che differenza!

stephanos78 ha detto...

Mi unisco alle Preghiere di Uriel.

In un momento di profondo sconforto, una cara amica mi sollevava. Mi diceva che abbiamo tutti bisogno della Pace di Cristo. Ma poi mi specificava che la Pace, la Nostra Pace è una Persona e non un sentimento: è Gesù, il Signore.

Abbiamo meditato su come questa realtà sia PRESENTE ED OPERANTE nel Vetus Ordo. Mentre sia offuscata nel NOM e distrutta nel "rito nc".

Questo accade nel Rito di Sempre, quando si esegue il "rito della Pace":

Orazione ed eventuale rito della pace

Il Sacerdote congiunge le mani sull’Altare e, inchinato, dice sottovoce le seguenti orazioni.

Dómine Iesu Christe, qui dixísti Apóstolis tuis: Pacem relínquo vobis, pacem meam do vobis: ne respícias peccáta mea, sed fidem Ecclésiæ tuæ: eámque secúndum voluntátem tuam pacificáre et coadunáre dignéris: Qui vivis et regnas, Deus, per ómnia sǽcula sæculórum. Amen.


Solo nelle Messe Solenni e Pontificali, il Celebrante riceve la pace di Cristo baciando il corporale dove c’è il Santissimo Sacramento, la trasmette poi al Diacono e dice: Pax tecum. Il Diacono risponde: Et cum spiritu tuo. (Chi riceve la pace fa inchino di capo a chi la da, e, dopo averla ricevuta, entrambi si scambiano l’inchino). Quindi il Diacono va dal Suddiacono e gli dà la pace allo stesso modo. Il Suddiacono darà la pace al più degno di ogni ordine di Clero assistente, dopodiché la da all’accolito che lo accompagna e quest’ultimo agli altri accoliti.

Quando c’è l’instrumentum pacis o “portapace” il Celebrante dopo aver baciato l’altare bacia anche l’ instrumentum pacis e il Diacono, ed in questo caso, dopo aver ricevuto la pace dal Celebrante porta l’instrumentum pacis alla balaustra dove il popolo (eccetto che le donne) riceverà la pace di Cristo baciando l’instrumentum pacis. La pace non si scambia mai tra i fedeli per nessun motivo.

Ecco cosa significa "Bacio Santo". Ecco la realizzazione del Vangelo "Vi do la Mia Pace. Non come la dà il Mondo Io la do a voi".

Responsabile ha detto...

Buon giorno Mic., anche a tutti gli altri.. credevo o forse speravo che gli attacchi a questo blog, dopo l 'approvazione, si potessero attenuare.. invece noto che sono più veementi.. sono stato molto impegnato in questi giorni, ma ho avuto modo di rileggere i post precedenti, mi fa piacere di essere stato ricordato da Veneranda (anche se non ho capito nulla) e da egonon,(lo ringrazio per le Sue parole) mi sento stordito; deluso; amareggiato; mi sono letto e riletto gli Statuti, non solo è stato approvato di più di quello che ci si aspettava, secondo me, gli altri punti sono talmente ambigui che, conoscendo il "modus operandi" dei catechisti potranno dire e fare tutto ciò che vogliono, ora hanno più potere di prima.. per es. la "decima" non è menzionata, diranno che non è stata messa per non spaventare i lontani, oppure l hanno "chiamata" colletta mensile per le necessità..
gli scrutini: rispettare la persona ed il foro interno.. ce li vedi i fratelli che vanno agli scutini con il CCC o con il Codice del Diritto Canonico.. "fratello se non ti apri, noi non ti possiamo aiutare.. e come quando vai dal dottore, se non dici dove hai il dolore come fa a darti la medicina?" e via con i ricatti psicologici.. mi unisco alla preghiera di Uriel.. soprattutto per i miei figli..
Michela non hai idea di quanto siano desolatamente vuote quelle stanze...

pippoarturo ha detto...

Buongiorno a tutti. Sono nuovo, ma vi leggo da un bel pò.
Vado subito al sodo.
Il mio giudizio sul cammino NC per come strutturato e applicato è fortemente negativo, pur conoscendo delle sante persone che ne fanno parte e che sono senz'altro in buona fede.
Uno dei motivi della mia negatività (sono di Roma) è che nella mia Parrocchia di un quartiere di periferia nato 15 anni fa esiste SOLO questa esperienza. Gli altri credenti sono "costretti" ad emigrare nelle parrocchie dei quartieri vicini, creando difficoltà evidenti, visto che abbiamo figli che devono essere accompagnati agli incontri e chissà se quando saranno autonomi avran vogli o possibilità di emigrare da soli. Visto che molti rinunciano, visto che molti sono scandalizzati dalle prediche domenicali per cristiani "normali".
Nella mia parrocchia (che pure ho provato a frequentare per anni sperando) la predica per i comuni cristiani è sempre identica, il suggerimento pastorale del Parroco per ogni difficoltà, consiglio, problema è unico "entra nel cammino, c'è la salvezza". No! Un parroco deve dire che la salvezza è in Cristo, e offrire il cammino spirituale adato ad ogni anima.
Recentemente sono stato invitato ad una comunione per "comuni cristiani". Neanche un coro per la liturgia son stati capaci di organizzare, chiusi nelle loro messe notturne per iniziati. Tre sfigati a suonare l'organo e cantare.
Oh bella direte voi, se voi cristiani "normali" emigrate e che dobbiamo fare tutto noi NC?
Il fatto è che qualche anno fa, in un incontro di prefettura per la pastorale familiare con il Vescovo di settore mia moglie espose il problema (anche con toni forti). A parte che non c'era nessun esponente NC di Prefettura (e mica è la loro Chiesa), la soluzione data dal Vescovo di settore (che conoscevo da molto tempo, da quando era parroco, e che stimo)è stata, vabbè, ma lì vicino c'è una parrocchia con un parroco in gamba....


Sono sconcertato da questa approvazione. E ritengo valide le vostre osservazioni su liturgia e teologia NC.
Come considero un abominio i seminari NC, che s'insegna di diverso? O che non s'insegna lì (S. Tommaso?, i vari Concili? la storia della Chiesa? La Liturgia?).

Però mi fido molto di Benedetto XVI, e del fatto che ancora non ho visto toni trionfalistici. Aspettiamo ancora un pò.....

Saluti a tutti.

Michela ha detto...

Anche se adesso non è il momento di affrontare questo discorso,
mi colpiva quanto è emerso dal blog di Tornielli sull'articolo 19 degli statuti in cui si dice:

"La Parola di Dio, l’Eucaristia e la comunità aiutano gradualmente i neocatecumeni A SVUOTARSI DEI FALSI CONCETTI DI SE' E DI DIO ed a scendere alla loro realtà di peccatori, bisognosi di conversione, riscoprendo la gratuità dell’amore di Cristo, che li perdona e li ama."

In questo 'svuotarsi dei falsi concetti di sè' sta tutta la visione pessimistica del cammino,
Di per sè la frase non ha senso,
che falso concetto di sè può avere un ragazzo di 13 anni?
Oppure perchè devo conoscere il mio IO, siamo rimasti veramente alle riunioni di autocoscienza degli anni '70.
Sono concetti abbandonati anche dalla psicologia, che tende a guardare al presente e alle sue risorse.
Noi abbiamo già l'Io di Cristo, che dobbiamo fare nostro:
che senso ha cercare me stessa, mettere i miei pensieri, la mia idea di Dio al centro del mio mondo?
Siamo nella chiesa, o in un collettivo anni '70, o nel confessionale del grande Fratello?

Francesco ha detto...

@ RESPONSABILE

Perdonami la domanda superficiale.

Tu che sei all'interno del Cammino, noti o meno una flessione nel numero delle persone che vi si avvicina e ci rimane?

Michela ha detto...

Quello che dice Pippo sulla risposta del vescovo, mi fa pensare che i vescovi accetteranno la formazione di parrocchie ghetto solo per i nc.

Io apparterrei ad una parrocchia gestita da CL, non ci vado mai, ma non ci va quasi nessuno del rione, i bambini fanno catechismo altrove.

Non è detto che sia un'idea sbagliata: se ne stanno in parrocchie/riserve indiane e non fanno ulteriori danni.
Anche perchè la spinta missionaria del cammino si è molto ridotta, e le famiglie in missione non cooperano con la parrocchia locale;
Nella casa del sacerdote in missione si allestisce una specie di 'chiesa', con cappella e tabernacolo.

Responsabile ha detto...

Ti faccio un analisi della mia diocesi, ma credo sia generalizzato:
nella mia parrocchia: 15 anni fa (quando sono entrato io) c'erano 14 comunità, oggi sono 4, (la 5 io la definisco post-cresima) non si è mai riuscito ad estendere, anzi in alcune Parrocchie il cn è "morto" i "resti di israele" sono stati accorpati ad altre parrocchie.. (sono rimaste in 4 le Parrocchie dove è ancora radicato)
alle catechesi fino a 10 anni fa, si raggiungevano numeri enormi, anche 70 persone, oggi si fanno comunità di 17-25; le tappe sono state quasi tutte bloccate.. ???? dai catechisti regionali... molte fusioni??? es.: lultima tappa dell'elezione è stata fatta nel 1999; (ordini dall'alto???).. non ci sono state famiglie in missione negli ultimi 10 anni.. (una sola ma è rientrata in silenzio).. nessun vocazione al sacerdozio ne al monastero.. (un solo ragazzo ma sono ormai 7 anni, non ci credo più)... non so chi lo diceva prima.. ma io credo che ci sia un forte declino.. una "recessione" per usare un termine economico.. i "lontani" non sono più quelli di 30 anni fà.. i giovani d'oggi non si fanno tanto abbindolare da frasi ad effetto.. di "figure carismatiche" ne hanno piene le loro stanzette.. e poi c'è Internet..
Michela volevo dirTi che esco.. (tutti) non ci riesco più.. lo so che me lo avevate detto.. ma speravo che gli Statuti mi avrebbero dato una mano.. ma come giustamente mi ha detto il Sacerdote che mi segue.. "io cercavo la vendetta umana".. è vero anche se non lo ammettevo.. è questo non mi aiutava..

pippoarturo ha detto...

Michela, è una idea sbagliata!
Le Parrocchie devono essere aperte a tutti. Devono essere presenti molte spiritualità, magari tutti i movimenti. Perchè ogni movimento è ricchezza se al servizio della persona, utile per avvicinare ciascuno secondo la sua spiritualità e umanità. E poi celebrare INSIEME, perchè la comunità parrocchiale DEVE essere una.
Per questo il parroco non può essere NC. Per questo i sacerdoti NC a che servono?

La mia parrocchia è nata insieme al quartiere 15 anni fa. Coppie giovani che hanno figli, li portano in parrocchia. Sarebbe il momento e luogo ideale per riavvicinare i lontani, consolidare i credenti, per ricondurli o fargli riscoprire Gesù Cristo. E invece gli viene proposto Kiko.

Come vedi i danni li fanno, in un quartiere di 3000 famiglie, 200 sono NC, qualche volenteroso emigra, gli altri son persi.

stephanos78 ha detto...

Ho inserito Questo Messaggio sul blog di Tornielli. Viediamo se risponde

Michela ha detto...

Lo so che è sbagliato, Pippo, ma evidentemente i nostri vescovi lo considerano il male minore.

200 nc o ciellini significano meno lavoro pastorale:
un tot di particole/comunioni distribuite
tot battesimi e matrimoni assicurati in un anno
e così via, le statistiche sono salve, il numero di messe per sacerdote pure, e tutti sopravvivono, anche economicamente.

Francesco ha detto...

Caro RESPONSABILE

Non credo tu cercassi la "vendetta umana" se ti aspettavi uno statuto più chiaro e vincolante per tutti.
E'una forma di colpevolizzazione che non comprendo e non condivido.

Suppongo,d'altra parte, che le "vendette umane" non si cerchino in imposizioni o sferzate che caschino a pioggia dall'alto e sparino nel mucchio, ma che dissapori e controversie umane abbiano i loro comuni e normali "canali" di discussione e di risoluzione ( e avendo avuto modo di apprezzare il tuo equilibrio su questo blog ,penso proprio che eventuali necessità di discussione tu abbia saputo e sappia gestirle come si conviene).

Questa ( la correzione benevola) è sicuramente la posizione della Chiesa,mater et magistra ANCHE in sede di approvazione dello statuto.

Al tuo posto non mi sentirei assolutamente in colpa per aver "cercato umane vendette"( è una forma di violazione del tuo cuore e della tua anima) e quindi continuerei a discutere con l'equilibrio di sempre.

Ma se anche tu dovessi continuare a sentirti in colpa per quel motivo, non è bene(anche per igiene mentale) seppellire tale colpa nel chiuso di quel "foro interno" che va rispettato,ma anche aiutato a riedificarsi quando si incrina.

Nella tua assoluta libertà di figlio di Dio....

Michela ha detto...

Carissmo Responsabile
Un tempo pensavo anch'io di resistere, ma solo per poter fare il viaggio in terra Santa.
Adesso non ci tengo più, mi dispiace sempre perchè non vedrò quei luoghi, ma non me la sento di risentire le solite banalità, e non riesco più a partecipare alle loro celebrazioni.
e poi avverto molto forte il pericolo di sentirmi di nuovo 'a casa', in una comoda culla che mi ruba la libertà e la mia individualità, in cambio di una sensazione di pace irreale.
Penso anche alla tua famiglia, sarà dura per tutti.
Non so perchè la conoscenza più perfetta di Cristo debba passare per questa sofferenza, non so se vale per tutti i cristiani, o solo per gli ex neoc.
Comunque penso che questa sia per te e per me la 'rinascita dall'alto',
la riscoperta del battesimo, che avevamo desiderato, e che adesso il Signore ci dona, insieme con il suo sostegno, adesso non abbiamo più un cammino che 'ci aiuta', abbiamo Lui e i nostri cari, che Lui ci ha affidato.

Uriel ha detto...

Caro Responsabile,

la decisione di uscire deve essere maturata.
Non la prendere sull'impulso degli Statuti.
Datti un tempo di riflessione, cioe' non andare piu' in comunità, per vagliarti.
Alcune volte uscendo di getto si rischia di fare ancora piu' danni a se stessi ed alla famiglia.

Non so la situazione della tua Parrocchia, ma in genere troverai il deserto o un altro movimento; a questo devi essere pronto, cioe' all'assoluta mancanza di pastorale slegata dai movimenti.

Non e' facile, ma non dimenticare mai che la Grazia del Battesimo e' sempre all'opera, (...e' un po' riscoprire il Battesimo dopo tanti anni di cammino).
In fondo ne vale assolutamente la pena.

mic ha detto...

Caro Responsabile,
non posso che essere felice per te e per la tua famiglia della decisione presa e spero che non indugerai...

quanto alla tua 'colpevolizzazione' in ordine alla vendetta, ti ricordo - e forse era proprio a questo a cui pensavi - che in senso biblico "vendetta" non è rivalsa è "ripristino della giustizia"

Ma se anche nel tuo intimo c'è un desiderio di 'rivalsa', sai già che è molto umano, lo puoi guardare sotto lo sguardo del Signore e, col suo aiuto, guarirne.

Sentiti accompagnato anche dal nostro affetto e dalla nostra preghiera e non farci mancare la tua.

Tempi bui per la Chiesa, ma la la "Luce splende tra le tenebre", contuerà a splendere sempre e noi l'abbiamo accolta e l'accogliamo...

Chiediamo al Signore di custodire la nostra Fedeltà!

jeff m. ha detto...

"Senza tornare a fare discorsi già fatti, c'è una gran confusione nella cristologia kikiana: Cristo è qualcuno da imitare, è una figura molto umanizzata, in qualche modo alla nostra portata, possiamo fare anche noi come lui per passare dalla morte alla vita"

Ma che buffo!!! Ma non eravate proprio VOI a contestare continuamente il fatto che nel Cammino, Cristo NON veniva preso come esempio, come modello, come qualcuno da imitare??
E invece ora te ne esci criticando l'opposto...ma come si spiega?

Io un'idea ce l'ho: ogni accusa è buona per criticare il Cammino...pure quando si contraddicono vanno bene lo stesso!

paolo ha detto...

Fatemi dire un cosa importante, sperando di non turbare le coscienze di molti qui..

come fate a scrivere in corsivoooo???

paolo ha detto...

Ah, un'altra cosa.. leggo sull'intestazione..

Questo Blog è Cattolico Apostolico Romano, segue in tutto il Magistero e i Concili della Chiesa (compreso il Vaticano II) e segue le Norme Ecclesiali sulla Fede e Internet del documento: La Chiesa e Internet

Allora cosa c'e' da dire di più? Se seguite la Chiesa, seguite l'approvazione al Cammino, no?
Se invece volete lo scisma, allora..

jeff m. ha detto...

Sono abilitati alcuni tag html, com'è scritto sotto il riquadro per lasciare il commento.

In pratica devi mettere prima del testo che vuoi rendere in corsivo il codice: < i>
(senza spazi!)

e al termine del testo da rendere in corsivo devi mettere: < /i> (ancora una volta senza spazi)


Per usare il grassetto usa lo stesso tag con la lettera "b" al posto della "i".

Spero di essere stato chiaro...

Antonio Casini ha detto...

Paolo, appunto perche' seguiamo la Chiesa, non seguiamo una approvazione al cammino che non c'e'.

Non c'e' infatti approvazione ai testi catechetici, non c'e' approvazione ma uno Statuto, disatteso dai nc una volta, diasatteso di nuovo, vilipeso da kiko che si e' inventato l'in piedi/seduti sfacciatamente detto contro la verita'.

Non c'e' cattolicesimo nelle intenzioni palesi del fondatore dei nc, non ci puo' essere Chiesa in questo quindi.

E proprio perche' noi seguiamo la Chiesa ed i Concilii, non si puo' approvare il metodo nc che gia' una volta ha disatteso gli Statuti, li disattende di nuovo, e vilipende sempre la Chiesa.

Antonio Casini

paolo ha detto...

per Antonio,

ma allora venerdi scorso per quale
motivo si sono incontrati il Papa e Kiko.. per un caffè?

Ragazzi sù, un pò d'obiettività..
non ostinatevi in posizioni quantomeno ridicole.

Se mi dite che a voi il cammino non piace è un discorso.. ma negare l'evidenza in questo modo..

Così screditate tutto quello che dite..

paolo ha detto...

Curiosità:

Che ne pensate di Medjugorie?

mic ha detto...

Che ne pensate di Medjugorie?

semplicemente non ne pensiamo, perché non aggiunge e non toglie una virgola alla nostra fede, e le rivelazioni private non obbligano nessuno a crederci o non crederci anche quando la Chiesa si pronuncia in merito e non ci interesse né aprire un blog né proseguire la discussione su questo

mic ha detto...

ma allora venerdi scorso per quale
motivo si sono incontrati il Papa e Kiko.. per un caffè?


non ce ne po' fregà de meno, ma sappi che venerdì scorso non si sono incontrati il Papa e Kiko, ma Rylko e Kiko

Ma questo non ci interessa non ci riguarda non cambia niente di quello che pensiamo o abbiamo detto

Michela ha detto...

Jeff
andavo in velocità:
nel cammino è tutto molto 'umanizzato', la liturgia, la cristologia sono adattate all'uomo, nel senso che il singolo diventa come Cristo, se sale sulla croce, e così diventa capace di salvare gli altri.
Manca la dimensione di un popolo intero alla sequela di Cristo, manca l'idea del sacrificio già fatto per tutti, non solo per poter sopportare lo sposo, e quindi non devo 'rifarlo: se faccio il cammino io divento come Cristo, ma non nel senso della deificazione, ma nel senso che è Cristo che viene umanizzato.

Questo è frutto della mia esperienza nel cammino, certo se usassi un linguaggio più tecnico, sarebbe tutto più chiaro,
ma io credo che le persone di buona volontà possono comprendere il contenuto che volevo trasmettere.
Se invece vuoi trovare le falle in un discorso non teologico, ne trovi quante ne vuoi.
Ma invalidi me, mentre ciò che dico resta vero, ed altri l'hanno detto molto meglio di me.

mic ha detto...

Allora cosa c'e' da dire di più? Se seguite la Chiesa, seguite l'approvazione al Cammino, no?
Se invece volete lo scisma, allora..


qui dimostri tutta la tua ignoranza vera o in mala fede... Si può ben essere NELLA CHIESA e quindi non scismatici criticando e riflettendo anche su atti del Papa che non hanno valore di Magistero straordinario.
Scismatico è colui che diffonde dottrine e prassi diverse e pretende farsi una chiesa per conto suo...
Questo nessuno di noi se lo è sognato: siamo e restiamo cattolici ma, se permetti, cattolici doc.

Certo se situazioni come quella sopra descritta vengono approvate, alla fine si corre il rischio, paradossalmente, che qualcuno possa esprimersi - ma del tutto impropriamente - come ti sei espresso tu...

In ogni caso il seguito di questa vicenda, qualunque esso sia, sarà storia sofferta del nostro tempo...

Non per voi, naturalmente, che siete addestrati a non porvi domande e avete scodellata ogni risposta già prefabbricata

paolo ha detto...

he caro Mic.. dai le stesse risposte che diedero i farisei al tempo di Gesù.

Che ne pensate di Medjugorie?

Potevi dare una qualsiasi risposta, ma invece dici "non pensiamo" come i farisei dissero "non lo sappiamo" riguardo al battesimo di Giovanni.

Certo perchè se mi dicevi che erano autentiche ti avrei risposto "ma non hanno l'approvazione della chiesa" e d'altro canto non potevi dire "non sono autentiche" perche la folla ti si sarebbe rivoltata contro.

Quindi non pensi.

Pericoloso non pensare... sopratutto se poco dopo mi dici che a noi ci addestrano a non farci domande..

detto da uno che non pensa..

suona come il bue che.. la conosci questa storia..

mic ha detto...

Cristo è qualcuno da imitare, è una figura molto umanizzata,

non è assolutamente in contrasto con quello che abbiamo espresso più volte. Ha già risposto molto efficacemente Michela.

Io posso aggiungere: Cristo non viene fatto CONOSCERE (in senso biblico= rapporto intimo, sponsale) né quindi vivere per quello che E' davvero, ma per quello che ne dice Kiko in funzione del Cammino.

Alla fine, oltre a venire fuori quello che dice Michela, non si instaura un arapporto personale, profondo con Lui. Tu sei traformato dal Cammino e da quello che fai e dici lì dentro, non dalla Grazia Santificante di Cristo Signore né dal Sacrificio e dell'escaton della Sua Eucaristia, nè assorbendo e vivendo gli insegnamenti del vangelo autenticamente interpretati nella "Chiesa non neocatecumanale".

Perché adesso, siete cattolici: ma credo che è solo in virtù dell'ecumenismo postconciliare che la Chiesa neocatecumenale ha potuto entrare a far parte della Chiesa cattolica.

Non la vedo molto bene per quest'ultima; ma questo è un problema del Papa e del Signore e non mio... a livello di responsabilità decisionali; ma a livello di coscienza e di custodia della retta fede cattolica (che tu non conosci perché sei un NC di seconda o terza (non so) generazione, il problema è anche mio e non solo mio, ma di tutti quelli che hanno ricevuto e accolto la retta Fede.

by Tripudio ha detto...

Paolo,

non dire scemenze.

Nel 1997 Giovanni Paolo II ha chiesto una "regolazione statutaria" per il Cammino.

Poi, quando nel 2002 furono presentati gli statuti ad experimentum, Giovanni Paolo II non intervenne, non fece parola, non disse nulla, neppure un minimo cenno.

Eppure nelle udienze, nelle omelie, negli Angelus, aveva tante occasioni per farlo... Ma come? Non era stato lui a volere gli Statuti?

Evidentemente non gli piacevano, aveva in mente qualcosa di diverso. Infatti, per mesi, vi circondò col suo assordante silenzio.

Dunque, tu mi stavi dicendo una mezza verità, cioè una menzogna.

Come tutti i neocatecumenali dotati di un po' di intelligenza, sei costretto a mentire sempre di più.

Hai detto che molti prelati hanno voluto l'approvazione del Cammino. Anche questa è una mezza verità, cioè una menzogna.

Moltissimi altri prelati non hanno voluto l'approvazione del Cammino. Ma tu ovviamente non ne parli.

E nemmeno fai cenno al "metodo" con cui sono stati convinti i tuoi prelati nella immaginifica Domus Galilaeae.

Si sono riuniti lì di loro iniziativa, o dietro caldo invito di Kiko? (lo sai bene: Kiko)

Si sono riuniti lì a proprie spese, o ha pagato tutto il Cammino? (lo sai bene: il Cammino)

Hanno discusso il comunicato finale per pervenire ad un accordo, o hanno letto il testo senza avere modo e tempo di dissentire? (lo sai bene: non hanno avuto modo di dissentire)

Hanno espresso un umile parere a seguito di una richiesta del "discernimento di Pietro", oppure hanno fatto pressioni per produrre un veloce risultato? (lo sai bene: pressioni)

Tu non sei un cretino, e certamente ti sarai posto domande come queste, ed anche più severamente di quanto non le abbia espresse io.


Non sei un cretino, e perciò sai bene che anche un cardinale può in buona fede convincersi della bontà di un cammino... se inondato e subissato di "input" adeguati.

Sicuramente non sei un cretino, e perciò non ti sfugge che un'adeguata campagna di marketing può far apparire come «benedizione» quella che purtroppo tutti gli indizi mostrano essere un'«estorsione».

Il fatto che tu non sia un cretino, non ti autorizza a pensare che lo sia io.

Per cui non puoi mentirmi in maniera così patetica, chiamando "benedizione della Chiesa" il risultato - ancorché equivoco - di accurate manovrine neocatecumenali.

Non puoi chiamare "benedizione della Chiesa" uno Statuto incompleto, pubblicato nonostante la mancanza del parere essenziale di altre congregazioni. E se anche dovesse venire parere positivo dalla CDF, perché mai ci sarebbe stato bisogno di pubblicare già adesso lo Statuto incompleto? La Chiesa è forse il posto delle manovrine politiche di leader di fazioni?

Per onestà non dovresti neppure pretendere che il prodotto di un Pontificio Consiglio rispecchi esattamente e minuziosamente la volontà del Papa.

Non puoi chiamare "benedizione della Chiesa" il prodotto delle vostre pressioni.


E' proprio come in quella parabola: il padre dice al figlio "va' a lavorare nei campi", e il figlio risponde "sì" ma poi non ci va.

Non ci va, perché segue la sua ispirazione, piuttosto che la volontà del Padre.

Tu non sei cretino, e lo avrai già capito bene: il Papa vi manda le sue "decisioni" attraverso la lettera di Arinze, voi prima dite "sì" e poi disobbedite.

Avete disobbedito con ogni scusa (l'ultima scusa era la "fase di transizione")... e ora pretendi pure che tale disobbedienza debba meritare come premio lo statuto?

Avete letteralmente fabbricato l'approvazione, e pretendete pure di chiamarla "benedizione della Chiesa".

Ma sbandierare l'autorevolezza del cardinale Rylko non può cambiare il marciume che alberga nel vostro cuore e che trasuda da ogni parola che correte a scrivere qui sopra.


Vedi, voi neocatecumenali partite da un presupposto protestante.

Il cattolico, se ha un'ispirazione, chiede umilmente che venga vagliata e corretta dalla Chiesa.

E se la Chiesa dice "no", allora il cattolico abbandona la sua idea anche se la ritiene giusta.

Il protestante, se ha un'ispirazione, la segue in ogni caso.

Voi siete protestanti che pretendono di essere qualificati come cattolici.

Kiko ha seguito la sua ispirazione, ed ha preteso di imporla alla gerarchia cattolica.

Anziché farsi vagliare, ha preferito andare avanti.

Anziché obbedire, ha preferito fare di testa sua.

Non sei cretino, e perciò certamente in cuore ti brucia dolorosamente l'idea che non dovrebbe essere quello il metodo per farsi "riconoscere" dalla Chiesa.

Certamente hai il terrore di pensare a quale "valore" abbia uno Statuto che è stato estorto con l'inganno e con le pressioni, con le mezze verità e le complete bugie.

Certamente hai presente che la benedizione della Chiesa è un dono immeritato, non una preda da catturare con ogni sorta di astuzie, trucchi, mezzucci, disonestà e finzioni.


Se anche riusciste a convincere perfino uno come me che siete cattolici... questo vostro metodo di mezze verità, di slogan, di insinuazioni, questo vostro metodo di falsità e di arroganza, di rapacità e prevaricazione, è evidente che ha per padre il diavolo.

mic ha detto...

Potevi dare una qualsiasi risposta, ma invece dici "non pensiamo" come i farisei dissero "non lo sappiamo" riguardo al battesimo di Giovanni

la tua tecnica neocat apparentemente di una logica stringente, ma in realtà solo strumentale e mal confezionata, non fa presa su di me e non regge di fronte a tutte le ragioni espicitate in molti modi per dar argione della mia fede.

Tu non mi hai chiesto cosa pensassi del battesimo di Giovanni ma mi hai chiesto cosa pensassi di Medjugorie e questo, farisei o non farisei, non c'entra un cazzo con tutto quello di cui stiamo parlando e ti ho già spiegato il perché.

La mia fede è basata sul Signore Gesù Cristo, nato morto risorto asceso al cielo per noi, e credo ALLA (non nella mentre credo NEL Signore) Chiesa che è il Suo Corpo Mistico, oggi nella sua parte visibile brutalmente lacerato non per colpa mia: io sto constatando, non provocando la lacerazione

francamente Megjugorie, il battesimo di Giovanni, quando io ho già ricevuto quello nel Padre nel Figlio e nello Spirito Santo, e ricevo ogni giorno il Signore nell'Eucaristia, non è che mi possano toccare poi tanto...

mic ha detto...

A proposito: voi neocat, vi siete mai chiesti che differenza c'è tra una "gestazione" che avviene nella "comunità neocat" e a quella che avviene in Cristo?
Non vorrete venire a farmi credere che la Comunità né tanto meno il Cammino è Cristo, perché nemmeno la Chiesa e nemmeno il Papa E' Cristo...

Avete colto bene il "senso" del discorso?

by Tripudio ha detto...

Paolo,

siamo qui per parlare della setta dei neocatecumenali, delle loro eresie, dei loro abusi liturgici...

Non siamo qui per parlare di Medjugorje, tanto meno per prestarci ai tuoi trucchetti verbali, ai tuoi falsi sillogismi, ai tuoi tranelli e trabocchetti.

Vuoi che ti diciamo una cosa falsa e sbagliata in modo da avere la soddisfazione che cerchi, e l'appiglio per accusarci di essere nel torto? Ti accontento subito, dicendoti che la Juventus è una grande squadra. Eccoti servito.

mic ha detto...

Certo perchè se mi dicevi che erano autentiche ti avrei risposto "ma non hanno l'approvazione della chiesa" e d'altro canto non potevi dire "non sono autentiche" perche la folla ti si sarebbe rivoltata contro.

non permetterti di assimilare né me né te a Gesù o ai farisei: non c'entra un piffero...

Ho già detto esplicitamente che le rivelazioni private ANCHE quando HANNO l'approvazione della Chiesa non obbligano il credente a crederci:
Quindi TI HO risposto abbondantemente.

Quello che ti è andato storto è che non ho raccolto di dar seguito alla tua domanda, pur dandoti ampie motivazioni (più di quanto non meritasse e neppure le hai colte, ma con la tipica tattica neocat me le hai ritorte cornto in maniera del tutto impropria e strumentale subdola falsa e anche poco abile).

E sai perché ti è andato storto? Perchè speravi, attraverso Medjugorie che suscita idee e pensieri contrastati dei quali non me ne po' fregà de meno e che non aggiungono né tolgono niente alla mia fede, di sviare il discorso dal tuo Cammino.

Se non ti sta bene quello di cui parliamo, non hai che da girare al largo e, se vuoi intervenire, trova argomenti e stili meno pretestuosi

E qui con te ho chiuso su questo argomento: non mi lascio trascinare in sterili e cretine diatribe, che non portano da nessuna parte e non hanno che lo scopo che stornare l'attenzione da quel che di più polposo (e forse scomodo) si sta affrontando, per una cavolata

Anzi, mi accorgo che ci ho perso fin troppo tempo, ma spero serva a che tu e gli altri capiscano

ah ah ah ah ah ha detto...

E se la Chiesa dice "no", allora il cattolico abbandona la sua idea anche se la ritiene giusta.
Il protestante, se ha un'ispirazione, la segue in ogni caso.

A quanto pare la Chiesa ha detto "si", quindi mi sa che i protestanti sono altri.

mic ha detto...

A quanto pare la Chiesa ha detto "si", quindi mi sa che i protestanti sono altri.

e a te che te ne frega, scusa?

non mi ero accorto che esistono anche i Protestanti ;)

andbat ha detto...

ah ah ah...
Bella questa!
Ma è tutto una contraddizione questo blog. All'inizio lo trovavo interessante, adesso veramente ridicolo.
Leggerò altrove....

paolo ha detto...

wow, che fiume in piena..

take it easy, please.

"Hai detto che molti prelati hanno voluto l'approvazione del Cammino.

Anche questa è una mezza verità, cioè una menzogna,Moltissimi altri prelati non hanno voluto l'approvazione del Cammino. Ma tu ovviamente non ne parli."

la rabbia che hai contro il nc ti fà ceco.. e non spiritualmente..
se ti rileggi il post io ho detto che molti prelati NON hanno voluto l'approvazione del cammino..

Sono proprio curioso di sapere cosa ti spinge a tanto astio..

Ah, a proposito.. sai talmente tanti sotterfugi di Kiko che mi viene il dubbio: Sarai tu Kiko stesso???

Io il 12 gennaio ero alla sala nervi quando furono inviate le 200 famiglie.
Non ho visto un Papa contro il Cammino, anzi.
E non ci frenterebbe così tanto se fossimo lontani dall'ortodossia ecclesiase.

Tra le tante cose, Giovanni Paolo II ha celebrato l'eucarestia con noi a Ps Giorgio, con le due specie. Che doveva fare di più?
Diventare il presbitero della prima comunità del Vaticano?

Calma ragazzi, vi fate del male sennò.

Michela ha detto...

A quanto pare la Chiesa ha detto "si", quindi mi sa che i protestanti sono altri.

questo è quello che ti ha detto Kiko.

la verità è che il PCL ha detto sì
mentre la congregazione per la dottrina della fede non si è ancora espressa.
Culto Divino e disciplina dei sacramenti ( che ha un importanza gerarchica superiore a quello di un Pontificio Consiglio), si è espressa con la lettera del 1 dic'05 che non è stata pienamente recepita da questi statuti.

Insomma, è tutto un po' più complesso di quello che i tuoi catechisti ti vogliono far credere.

ah ah ah ah ah ha detto...

Michela ha detto...
questo è quello che ti ha detto Kiko.

Prima di tutto, le notizie riguardo gli statuti le ho apprese da questo sito, gionali e internet... i miei catechisti è mesi che non li vedo.
Secondo: quello che scrivo nel post precedente l'ho preso (copia incolla) da Tripudio 13:58. Quindi lo ha detto Tripudio e non Kiko.

Michela ha detto...

Ma hai letto il mio post,

cosa dici dei testi degli orientamenti che non sono approvati?

Alessandra cosa vuol dire 'SVUOTARSI DEI FALSI CONCETTI DI SE' E DI DIO' come dicono gli statuti.
Tu l'hai fatto?
e tuo figlio quando tra pochi anni entrerà nel cammino di quale falso concetto di sè dovrà svuotarsi?

Quanti anni si devono passare a svuotarsi dal falso concetto di sè e quanti a conoscere il Sè di Gesù Cristo.
Prima bisogna svuotarsi e solo dopo si può conoscere l'amore di Cristo o le cose vanno di pari passo.
E quando finisce il cammino, cioè questo processo?
In che modo questo svuotarsi ( che mi ricorda molto le religioni oreintali), è propedeutico alla riscoperta del battesimo?

La lettera di Ruini la conosciamo ( anche se forse lui non sarebbe più così contento che venga tirata fuori, anche dopo tanti anni),
ma non conosciamo il tuo pensiero di catechista su questo passo, che secondo me è molto più interessante perchè la riguarda la vita concreta di tante persone.

mic ha detto...

Veramente schifoso il post di Alessandra nell'anniversario della morte di un sacerdote di Cristo del quale abbiamo condiviso una preghiera.

Mentre lo cancello, perché il card Ruini trova la sua migliore collocazione nelle assemblee neocat, prego chi fosse interessato di leggersi la risposta di Padre Zoffoli al cardinale

se scorrete il file, che riguarda uno scritto ai vescovi italiani, trovate la lunga e articolata risposta a Ruini...

e non credo che le cose siano cambiate da allora... a parte l'approvazione... che potrebbe tapparci la bocca (fino a un certo punto) e non la coscienza

jeff m. ha detto...

"a livello di coscienza e di custodia della retta fede cattolica (che tu non conosci perché sei un NC"


Vabbè mic...non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire...

Il Papa stesso - vertice della gerarchia cattolica! - ha riconosciuto il Cammino come un itinerario di formazione Cattolica...un Cammino di FEDE perfettamente integrato nella Chiesa...e TU, un mic qualunque, hai la presunzione di dire che LA MIA FEDE non è quella della Chiesa?? Ma chi sei per sostenere ciò?? Perchè pensi che la tua parola possa valere più di quella del Papa??
Ma ti rendi conto a che livelli di idiozia sei arrivato?
E su!!

mic ha detto...

Non qui, non oggi, Alessandra, se nel tuo cuore e nel tuo cervello è rimasto un briciolo di "umanità" non occupata solo dal Cammino

stephanos78 ha detto...

Dice Ruini:

Ritengo che la Congregazione stessa darà una risposta alla Sua lettera.

La Congregazione ha dato una risposta oggi: gli orientamenti non sono stati approvati e non sono stati pubblicati. Può bastare?

Per parte mia devo invitarLa fermamente a non sostituirsi agli Organi competenti

Dove, di grazia, Sua Eminenza ha ammonito il venerato Padre Enrico? Dove è stato confutato? Dove è stato contestato nei suoi giudizio o questi sono stati definiti falsità?

Dire: "aspetta che ci pensano i dicasteri" equivale a dire: "stai zitto falso ipocrita che ti sei inventato tutto"?

Mah. Ormai sono abituato alle assurdità...

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

"Veramente schifoso il post di Alessandra nell'anniversario della morte di un sacerdote di Cristo del quale abbiamo condiviso una preghiera."

Un post in cui si richiama la lettera con la quale un CARDINALE ha ammonito un SACERDOTE, chiedendogli di pazientare il vaglio della Santa Sede sulla questione NC è etichettabile come "schifoso"?? E' schifoso tutto ciò che non è anti-NC?? E' schifosa la Chiesa, mic?

mic ha detto...

e TU, un mic qualunque, hai la presunzione di dire che LA MIA FEDE non è quella della Chiesa?? Ma chi sei per sostenere ciò?? Perchè pensi che la tua parola possa valere più di quella del Papa??

io, Mic qualunque, ho la presunzione di parlare ed esprimere la MIA Fede cattolica, non sto facendo proselitismo, quindiparlo a titolo personale e non ho mai detto né posso nemmeno lontanamente pensare che la mia parolapossa valere più di quella del Papa.

Ma sinceramente in TUTTE le omelie del Papa da me ascoltate e nei suoi "gesti" anche recenti non trovo nulla di diverso da quello che ho espresso nel parlare della MIA Fede...

c'è di mezzo un'approvazione, ma nessuno in base a quella mi costringe a cambiare fede: neppure il Papa, mi sembra...

jeff m. ha detto...

stephanos78 ha detto...

"La Congregazione ha dato una risposta oggi: gli orientamenti non sono stati approvati e non sono stati pubblicati. Può bastare?"


Gli Orientamenti sono ancora al vaglio.
Il fatto che la Congregazione taccia NON è una risposta, e lo sai benissimo.



"Dire: "aspetta che ci pensano i dicasteri" equivale a dire: "stai zitto falso ipocrita che ti sei inventato tutto"?"



No è vero.

Equivale a dire: "stai zitto" e basta. Che poi è quello che sto cercando di ribadire a voi da tanto tempo - decisamente con minore autorità e autorevolezza del Cardinal Ruini...

mic ha detto...

Un post in cui si richiama la lettera con la quale un CARDINALE ha ammonito un SACERDOTE, chiedendogli di pazientare il vaglio della Santa Sede sulla questione NC è etichettabile come "schifoso"?? E' schifoso tutto ciò che non è anti-NC?? E' schifosa la Chiesa, mic?

Jeff siete tosti, ma con me non attacca!

il post di Alessandra cosa c'entra con la Chiesa?
Non è schifoso qualcosa che vuole insinuare ombre su un santo sacerdote di cui oggi stiamo celebrando la Memoria?

Che cavolo di sillogismi fate? dove sta l'equivalenza Alessandra= Chiesa?
A parte che non ho detto che fa schifo Alessandra ma ho definito schifoso il suo post qui oggi.

Da te mi aspettavo più onestà intellettuale

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

"c'è di mezzo un'approvazione, ma nessuno in base a quella mi costringe a cambiare fede: neppure il Papa, mi sembra..."

No, ma in base a quella non puoi più ritenere la tua fede DIVERSA dalla mia. Non puoi dire che io non conosca la Fede Cattolica.
O forse sei TU a non conoscerla (ipotesi che considero da tempo...)

mic ha detto...

Equivale a dire: "stai zitto" e basta. Che poi è quello che sto cercando di ribadire a voi da tanto tempo - decisamente con minore autorità e autorevolezza del Cardinal Ruini...

per fortuna ;)

jeff m. ha detto...

mic, di onestà intellettuale ne ho quanta ne vuoi, ma ho anche tanta amarezza nel constatare il vostro comportamento - assolutamente infantile - dopo l'approvazione degli statuti.

Facevate meglio a chiudervi in un dignitoso silenzio, senza nemmeno chiedere scusa per aver diffamato una realtà cattolica...sarebbe bastato quello...come più o meno ha fatto petrus: un articolo in cui si dice che gli statuti sono stati approvati con lievi modifiche e pace...
QUELLA è (una minima forma di) onestà intellettuale...non di certo il vostro aggrapparvi all'odio verso questo movimento, con la conseguente patetica arrampicata sugli specchi pur di continuare a diffamare il Cammino...

Smettetela. Abbiate un minimo di dignità.

mic ha detto...

No, ma in base a quella non puoi più ritenere la tua fede DIVERSA dalla mia. Non puoi dire che io non conosca la Fede Cattolica.

ho detto che non la conosci perché, da quello che hai detto tu stesso, sei figlio di catechisti, nato e cresciuto nel cammino e quindi non hai ma mia stessa esperienza della Chiesa, tutto qui... due + due, insomma.
Perché non vorrai onestamente sostenere che gli insegnamenti impartiti da 40 a questa parte dal cammino siano gli stessi della Chiesa!!!

Siete stati approvati punto. Quidi siete cattolici. OK
ma lasciatemi affermare la MIA Fede senza pretendere che debba coincidere con la vostra

mic ha detto...

mic, di onestà intellettuale ne ho quanta ne vuoi, ma ho anche tanta amarezza nel constatare il vostro comportamento - assolutamente infantile - dopo l'approvazione degli statuti.

lasciaci essere infantili quanto ci pare, tanto a te cosa cambia?

mic ha detto...

Smettetela. Abbiate un minimo di dignità

la mancanza di dignità sta in chi tace per paura per connivenza o per "unzione", non da parte dlelo Spirito Santo

alessandra ha detto...

E quando finisce il cammino, cioè questo processo?


il cammino di conversione dura una vita.... ,il cammino in tappe dura fino ache tu non hai riconosciuto in toto la tua realtà di peccatore e allora ti affidi a Dio perchè solo con lui puoi spogliarti dell'uomo vecchio per rivestiriti del nuovo,certo che poi non diventi Santo asceta da aureola,ma hai finalmente riconusciuto la tua realtà e ora vuoi Dio come alleato

mic ha detto...

O forse sei TU a non conoscerla (ipotesi che considero da tempo...)

il problema è che, forse, non hai gli strumenti per riconoscere che tutto quello che ho sempre scritto trova perfetta corrispondnza nel Magistero

jeff m. ha detto...

Va bene, mi arrendo. Stop.

Buon proseguimento.

mic ha detto...

il cammino di conversione dura una vita.... ,il cammino in tappe dura fino ache tu non hai riconosciuto in toto la tua realtà di peccatore e allora ti affidi a Dio perchè solo con lui puoi spogliarti dell'uomo vecchio per rivestiriti del nuovo

ma vah?

perché fuori dal cammino i credenti fanno qualche altra cosa?

alessandra ha detto...

perché fuori dal cammino i credenti fanno qualche altra cosa?

16 giugno, 2008 15:32

senti di polemizzare con te non ho voglia... questo fa il cammino, che nasce per i lontani ,io la mia strada l'ho trovata lì come me molti altri ,altri scandalizzati ne sono usciti e hanno trovato spero il loro percorso,Mai qui i neocat hanno havuto la pretesa di dire che il cammino deve essere per tutti.Certo che il vostro parlare ardito scandalizza e molto... sapete mi sono presa briga di far vedere blog a colleghe lavoro e loro commento nei vostri confronti ,loro hanno solo letto io nn ho proferito parola... è stato molto ingeneroso

EGONON ha detto...

"Sarete chiamati papisti, clericali, retrogradi, intransigenti. Siatene fieri!"
(San Pio X)

stephanos78 ha detto...

Amen.

Signor Veneranda ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
frafra ha detto...

dice alessandra
sapete mi sono presa briga di far vedere blog a colleghe lavoro e loro commento nei vostri confronti ,loro hanno solo letto io nn ho proferito parola... è stato molto ingeneroso

Non so se le tue colleghe siano neocatecumenali, semplici cristiani della domenica o più semplicemente laici (e questo ovviamente può fare la differenza sulle reazioni..) tuttavia

anch'io tempo fa ho fatto un esperiemento simile, chiedendo a più persone di leggere il blog e di visitare il sito internetica...sono rimaste sconvolte perchè per alcuni i semplici sospetti di settarismo del cammino neocatecumenale hanno trovato conferma.

Per alcune persone, piccole sensazioni a pelle difficili da strutturare nel pensiero hanno avuto una giusta collocazione.

....sinceramente ho ricevuto ringraziamenti e complimenti per chi in questo periodo ha fatto questo certosino lavoro.

In fondo credo che internetica sia nato per questo, per INFORMARE e confrontarci sul cammino e sulle nostre esperienze. Certo potrete obiettare che qui si punta sempre il dito sul cammino, ma in fondo il cammino non è bravissimo da solo ad autoreferenziarsi? chi dà voce alle esperienze negative?


Una approvazione statutaria non cambia molto le cose: non è materia di infallibilità papale ed è ad oggi incompleta in assenza del direttorio catechetico.

Credo che internetica debba andare avanti con il suo lavoro. A voi neocatecumenali non deve tangere più di tanto giacchè la firma ormai è stata apposta (ed è quello che per voi conta più di tutto al di là del contenuti)

EGONON ha detto...

"Credo che internetica debba andare avanti con il suo lavoro."

ASSOLUTAMENTE SI'

(E grazie a chi ci ha dedicato/dedica tanto impegno!)

alessandra ha detto...

Non so se le tue colleghe siano neocatecumenali, semplici cristiani della domenica o più semplicemente laici (e questo ovviamente può fare la differenza sulle reazioni..)


le mie colleghe sono cattoliche praticanti che sanno che sono nc,ma che non lo criticano nè lo elogiano lo accettano con pacatezza senza elogi e senza fargli guerra,quindi cristiane normalissime,senza dubbio migliori di me

pippoarturo ha detto...

Dall'ultimo post di frafra mi sembra di capire che qua dentro site tutti ex o NC. Bene posso confermare che tra i cristian "normali" la sensazione di settarismo degli NC è notevole.
Personalmente ho avuto diverse prove di ciò anche da persone che hanno fatto un cammino diverso, sono entrati da adulti (e non lontani dalla Chiesa) e sono usciti.

EGONON ha detto...

le mie colleghe sono cattoliche praticanti che sanno che sono nc,ma che non lo criticano nè lo elogiano lo accettano con pacatezza senza elogi e senza fargli guerra,quindi cristiane normalissime,senza dubbio migliori di me

Proviamo a ipotizzare che le tue colleghe come LA MAGGIORANZA dei cristiani non conosce nulla del CNC?
Possiamo immaginare che le tue colleghe siano un po' meno "impegnate" ed abbiano più a cuore altri temi che non quello religioso?

Quindi: conoscono te, si fidano di te, e se tu ne fai parte cerrrrtamente è cosa buona e giusta e salutare questo dono alla Chiesa intera.... ecc. ecc.

Sono tutti gli altri (io ad esempio insieme a qualche altro sparuto personaggio) dei fanatici, settari, retrogradi, preconciliari, papalini, per nulla illuminati dalla Grazia e dalla Fede che salva, ecc. ecc.

Uff!


Alessandra, ma dimmi - se vuoi - una cosa: sei tu l'Alessandra che scrive sul blog di Tornielli?

Se sei tu mi è piaciuto un intervento che hai fatto lì sulla famiglia.

frafra ha detto...

Dice Pippoarturo
Bene posso confermare che tra i cristian "normali" la sensazione di settarismo degli NC è notevole.
Personalmente ho avuto diverse prove di ciò anche da persone che hanno fatto un cammino diverso, sono entrati da adulti (e non lontani dalla Chiesa) e sono usciti.


Il punto è questo: ci sono delle caratteristiche codificate tipiche delle sette: la chiusura verso l'esterno, la non possibilità di conoscere gli step futuri, la struttura gerarchica, l'omogeneizzazione dell'individuo, la dipendenza dalla comunità e molto altro.

Il cammino presenta tutte queste caratteristiche. Infatti sono anni che il cammino viene additato come una setta.

La sensazione di settarismo è presente sia nei cristiani semplici, sia nei laici.

Questo è quelo che ho potuto riscontrare personalmente

alessandra ha detto...

Possiamo immaginare che le tue colleghe siano un po' meno "impegnate" ed abbiano più a cuore altri temi che non quello religioso?

egonon non pensare sono tutte attiviste in parrocchia e catechiste per fanciulli
molto devote al loro parroco

Responsabile ha detto...

Purtroppo Uriel devo darTi ragione, la situazione parrocchiale, è praticamente desertica, la Chiesa sotto casa mia "chiude" alle 19,00.. qualche gruppo di "Rosario" o "Padre Pio", tutti infrequentabili da me, per via degli orari.. l'unica chiesa dove si Celebra il Rito VO è un pò lontana ma grazie a Dio comincia alle 19,30.. mi mancheranno sicuramente la liturgia della Parola del Mercoledì..
Ma purtroppo Sabato ho assistito al primo scempio, applausi, "hanno approvato tutto".. la cosa più agghiacciante è stato sentire: "probabilmente alla convivenza di inizio corso (Ti ricordo che si fanno tra settenbre e novembre) vi diremo quali sono gli aggiustamenti".. intanto la distribuzione del "Corpo" e del "Sangue" di Cristo è avvenuta nel solito modo.. è nessuno ha parlato.. (ma come sempre nessuno legge)io mi sono alzato in piedi.. sguardo truce dei catechisti.. ma non hanno detto una parola.. (un pò mi temono);
non posso condividere una realtà in cui oggi mi sento un estraneo, la cosa positiva e che sia mia moglie che i miei figli, si fidano e mi seguono, e ringrazio Dio..
Ti ringrazio Francesco per le parole che hai avuto per me, ha ragione Mic. volevo "ripristinare la giustizia".. volevo aiutare chi con me ha camminato per 15 anni, ma hanno il "Buon Pastore" che li protegge.. ringrazio anche Te Mic. amico mio..( ma sono certo anche Stefano) mi sei sempre stato vicino, e sono certo della Tua felicità, se vuoi disponi di me per quello che mi è possibile,
Michela a Te, un pensiero particolare perchè hai sempre compreso il mio "dolore".. forse è come dici Tu, per "rinascere dall'alto" dovevamo passare attraverso delle sofferenze.. sono stato più fortunato di Te, nel 2000 ero in Israele all'incontro con il Papa.. (non per la veste bianca, quella non la merito) ed ho messo i piedi dove il Signore ha camminato, e questo mi resterà per sempre..
P.S. sempre un caro abbraccio Jeff.
un giorno ci incontreremo....

alessandra ha detto...

Alessandra, ma dimmi - se vuoi - una cosa: sei tu l'Alessandra che scrive sul blog di Tornielli?

Se sei tu mi è piaciuto un intervento che hai fatto lì sulla famiglia.

16 giugno, 2008 17:45

si sono io cm vedi i neocat non sono queste belve feroci

EGONON ha detto...

@Alessandra

si sono io cm vedi i neocat non sono queste belve feroci


...e qui casca l'asino!

No! No! No!

Mi sei piaciuta proprio perché lì sei stata tosta. Ferma. Belva no, ma fiera sì.

Spontaneamente irruente in quel contesto era l'approccio giusto.
Lì sì. In quel contesto sì, che era giusto e lodevole un atteggiamento assertivamente candido.

Se eviti di fare la carta carbone di concetti indifendibili... è perfetto!

Fermo restando tutto il resto e per quanto vale, in questa occasione: un brava per te.

;-]]

alessandra ha detto...

hanno detto una parola.. (un pò mi temono);
queste parole mi sgomentano cosa dovrebbero temere ? e perchè ...sono parole che non comprendo che non riesco a calare nella mia realtà di cammino,forse perchè mai ho pensato che i catechisti dovessero temere di me e viceversa probabilmente perchè mai li ho giudicati...o perchè mai mi sia sentita superiore a loro
si è vissuto un cammino in semplicità ascoltando non le parole di uomini,ma la parola di Dio,quella aiuta non certo le nostre elucubrazioni mentali e il nostro porsi al di sopra pretendendo di capire più degli altri

Responsabile ha detto...

a proposito Mic., Mons. Ranjith. (e non RJILKO)è stato intevistato da un giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, sul "modo di ricevere" l'Eucarestia,(in merito al fatto che nel seminario di Brindisi il Papa ha "distribuito la Comunione ad alcuni fedeli e sacerdoti facendoli inginocchiare) Lui ha ribadito "anche se a titolo personale" che va presa sulla lingua è in ginocchio.."Troppi abusi"..
?????? non ci capisco più niente...
non so più chi ascoltare..

frafra ha detto...

Alessandra, credo che Responsabile quando parla di timore dei suoi catechisti intenda "paura di essere sbugiardati in pubblico"...paura che l'autorità del catechista venga messa in discussione di fronte alla comunità. Nella comunità vige la regola gerarchica e il catechista è in posizione più elevata rispetto al resto della comunità.

Si, probabilmente avevano paura che responsabile, con in mano lo statuto chiedesse loro spiegazioni per il comportamento disobbediente e ostinato, spiegazioni che probabilmente loro non erano in grado di dare...salvo fare una figuraccia di fronte a tutti.

Ma può anche darsi che io abbia inteso male e in questo senso Responsabile saprà certo chiarire....

alessandra ha detto...

Se eviti di fare la carta carbone di concetti indifendibili... è perfetto!

vedi io difendo ciò che per me è stao veramente importante,se io ho scritto quel post sulla famiglia il post è partito dalla mia esperienza diretta lo scorso maggio piuttosto che far cantare i miei nel saggio finale li ho portati con me e mio marito al family day viaggio in treno camminata a piedi e loro sebbene piccoli hanno capito il perchè e non si sono lamentati per non avr fatto saggio,io difendo ciò in cui credo,guarda che le nostre famiglie sono attaccate anche dall'interno e non solo dalle istituzioni e lì che si combatte con la parola e la vicninanza a Dio nella mia fam la Parola ci viene attarverso il cammino.perchè lo devo abiurare questo ' no nn lo farò mai

Responsabile ha detto...

Cara Alessandra non pretendo di capire di più... ho solo obbedito al PCL.. decreto ufficiale.. "loro no".. neanche al loro mentore.. perchè come già spiegavo, Kiko non ha ancora dato disposizioni "in merito".. quindi non "si muove una foglia che Kiko non voglia".. (chiaramente nella mia realtà) il "mi temono".. è riferito al fatto che sanno che non "faccio le cose a caso".. non mi potevano ribattere.. si sarebbe ritorto contro, (gli statuti nuovi li avevo con me).. pensa che molti di loro non li avevano (figurati leggere)..

Responsabile ha detto...

frafra.. e che mi leggi nel pensiero??? grazie comunque

alessandra ha detto...

vige la regola gerarchica e il catechista è in posizione più elevata rispetto al resto della comunità.

non mi sembra io sono catechista e come tale mi sento ultima, serva tra i fratelli, perchè faccio solo un servizio non la vedo cm carica gerarchica anzi ti dirò che umanamente parlando è impegno oneroso

stephanos78 ha detto...

Dio ti Benedica Responsabile

frafra ha detto...

Responsabile, purtroppo la dinamica di certe cose la conosco benissimo....

Comunque per te e la tua famiglia inizia una nuova vita in Cristo. E questa è la cosa importante.

Responsabile ha detto...

Cara Alessandra anche io sono.. scusa ero un catechista.. secondo Te perchè mi hanno "retrocesso"????
troppe domande.. tropposcomodo.. non dico e faccio le cose perchè mi dicono di dirle o di farle.. io avrei attuato lo Statuto già da Sabato.. loro no.. aspettano "ordini".. ma se telodice Il PCL.. il "Santo Padre" cosa devo aspettare??? e credimi ti parlo di un estensione territoriale enorme.... tranne da Te, avviene ovunque così.. credimi sei un ago nel pagliaio...

stephanos78 ha detto...

non ci capisco più niente...
non so più chi ascoltare..


Ascolta la Voce di Cristo che Parla al tuo Cuore e che ti sta indicando la Via!

Ascolta il tuo Amore per la Chiesa! Inginocchiati davanti al Signore Tuo Dio pieno di Misericordia che si Sacrifica per te nella Santa COmunione!

Inginocchiati ovunque e in ogni Messa dove Vai! Fallo e ti sentirai più libero! Fregatene di tutto il resto e delle accuse degli altri! Fregatene! Tu sei davanti al Tuo Dio!

Il modo unico e Vero per fare la Santa Comunione è quello di sempre! In ginocchio!

Dio ti benedica

stephanos78 ha detto...

loro no.. aspettano "ordini"..

Aspettano gli ordini di Kiko! Non hanno obbedito fino ad oggi a nessun altro se non a Kiko!
E così sarà sempre!

alessandra ha detto...

se ti può consolare non tutte le comunità sono uguali a noi il parroco data notizia approvazione sabato sera a parte io e mio martio che già sapevamo tramite amico e poi internet ,noi nn celebriamo con i catechisti figurati stanno a90 km da noi, li abbbiamo visti per i passaggi, e se così posso dire, ce li siamo goduti in terra santa certo 10 giorni solo per noi non ci sembrava vero
sabato sera eucarestia presa secondo le nuove disposizioni,figurati che i mei di responsabili la notizia l'hanno avuta dal parroco direttamente sabato a quanto mi risulta già molte comunità come anche citato dal blog di tornielli si sono gia adeguate

stephanos78 ha detto...

Ehhhhhhh! Come no! Tutti adeguati!

mic ha detto...

.."Troppi abusi"..
?????? non ci capisco più niente...
non so più chi ascoltare..


Responsabile, predicano bene e razzolano male...io so Chi ascoltare... che mi parla anche attraverso la mia coscienza (con discernimento, naturalmente).
Ma ricordo di aver letto che San
Vincenzo da Lerino diceva che in tempi di grandi e gravi errori e confusione (e questo mi sembra che non scherzi) occorre regolarsi in base a quello che la Chiesa ha da sempre insegnato...

Se la Messa è un Sacrificio è un sacrificio... mi viene in mente ora una cosa: Kiko nega l'"espiazione" (me lo ricordo bene).. Ebbene, cosa viene detto nella formula di consacrazione "...versato "in sacrificio" per voi...". Sapete che parola usano gli ebrei cristiani per indicare questo termine? "kippur".. e allora?
Agnus Dei qui "tollit"= non tolse, ma "prese su di sé"... il capro espiatorio, il Kippur... ricorda niente?
strano che la giudaizzazione NC non sia arrivata almeno a capire questo...

alessandra ha detto...

Ehhhhhhh! Come no! Tutti adeguati!

16 giugno, 2008 18:44

Stefano io nn ho prove per dire contrario molti sul blog tornielli hanno detto di aver preso eucarestia in piedi perchè dovrei dubitarne?


responsabile perdonami ma proprio non riesco a concepire dei catechisti che ti retrocedono perchè sei personaggio scomodo, scusami ,ma non ci riesco se come catechisti si ferma qualcuno ci sono motivazioni serie dietro e quando dico serie parlo di peccati commessi pubblicamente che scandalizzano l'intera comunità dei fedeli di una data città( non solo neocatecumenali)

Responsabile ha detto...

Cara Alessandra mi pare che il 3 o 4 luglio sono a Roma.. se ho tempo Ti vengo a trovare.. e Ti racconto la mia storia, secondo me hai 2 possibilità, o mi credi e Te ne esci anche Tu.. o fai come gli altri.. metti tutto a tacere.. "tanto Dio costruisci sui nostri macelli"...

Responsabile ha detto...

Scusami, Ale, sono stato incompleto.. i peccati ci sono, ma erano i loro.. ed io li ho messi alla luce.. (non è che io non pecchi, mentre loro pensano di non evere peccati)

mic ha detto...

responsabile perdonami ma proprio non riesco a concepire dei catechisti...

ma basta, Alessandra! anche di fronte all'evidenza? Responsabile non è l'unico e testimoniare una cosa del genere!

non riesci a concepire nulla che esca dal quadro ideale che ci vuoi propinare, ma non è possibile che per ogni virgola che un noeocat testimonia di diverso ci sia tu pronta a ribattere "non riesco a concepire"! nella mia comunità..., ecc, ecc.
Ma dai!!!
sei in missione, con questo compito, forse?

Perché proprio così sembra. Tu non entri in dialogo mai e con nessuno; non cogli gli stati d'animo degli altri. Sei come una macchinetta: metti dentro la moneta ed esce il "quadro ideale"...

alessandra ha detto...

mi spiace ma io non sono di roma anche se avrei piacere di incontrarti e ti farei vedere che da me il cammino è come ho scritto e ripetuto molte volte,così forse capiresti perchè sono molto dubbiosa
ti dico solo questo nella mia fam 4 figli /6 in cammino in quella di mio marito 2figli / 4

Responsabile ha detto...

Lo so di Nepi... se ho tempo Ti trovo..io

alessandra ha detto...

ma basta, Alessandra! anche di fronte all'evidenza? Responsabile non è l'unico e testimoniare una cosa del genere!

non riesci a concepire nulla che esca dal quadro ideale che ci vuoi propinare, ma non è possibile che per ogni virgola che un noeocat testimonia di diverso ci sia tu pronta a ribattere "non riesco a concepire"! nella mia comunità..., ecc, ecc.
Ma dai!!!
sei in missione, con questo compito, forse?


forse, ma credimi da catechista quale sono ti posso dire che si fermano solo persone che hanno fatto gravi cose e lo so per certo

alessandra ha detto...

nn è nepi

Responsabile ha detto...

Ale.. io mi sono dimesso... solo dopo le mie dimissioni hanno deciso di spostarmi.. (non potevano fare altro).. con la scusa "della mia tranquillità".. conosco anche io quei "casi" di cui parli.., anche se, pure per questi, potremmo aprire un dibattito.. ma credo ci vorrebbero anni..

alessandra ha detto...

Scusami, Ale, sono stato incompleto.. i peccati ci sono, ma erano i loro.. ed io li ho messi alla luce..

ti dirò responsabile che per aver fatto io cosa del genere , che riguradva qualcuno dei miei fratelli, non hanno fermato me,ma l'intera comunità perchè era cosa seria

Responsabile ha detto...

Brava.. Ale.. ma mica si potevano fermare da soli.. o mandare indietro da soli.. tutto sotto silenzio.. "stai calmo".. "non parlare con nessuno".. "non dire niente al parroco" .."forse è meglio che cambi parrocchia così sei più tranquillo".. (ed io invece ho parlato con Tutti, Parroco e Vicario).. voi compresi..

Responsabile ha detto...

Un Catechista amico, (ma che non si scopre per non essere cacciato dal sinedrio).. mi ha detto che "loro" avrebbero preferito che uscissi dal CN.. infatti si chiedevano come mai resistevo..
bè.. hanno vinto... (o forse ho vinto io??)

alessandra ha detto...

attento io ero dalla parte della scrutinata e ho tirato fuori tutto forse anche troppo, però siccome altri fratelli erano coinvolti ci hanno fermato tutti,lo vedete io quando parlo sono fimue in piena,nenache i catechisti sono mai riusciti a fermarmi

alessandra ha detto...

bè.. hanno vinto... (o forse ho vinto io??)
secondo me avete perso entrambi

Liberio ha detto...

"Honesta turpitudo pro causa bona est". Lo disse Pubblilio Siro duemila anni fa, ma è terribilmente attuale.
Non è il demonio ad uccidere la fede, e nemmeno l'ateismo.
E' il pragmatismo, che spinge la Chiesa ad accogliere tutto ed il contrario di tutto sotto il sacro manto.
Ed è il relativismo religioso, non meno pernicioso di quello filosofico, per cui non vi sarebbero beni assoluti e mali assoluti e tutto va contestualizzato, storicizzato.
Questa concezione dominante ha spinto ad un cambio di prospettiva: dal male assoluto si è passati al male relativo.
Così il cammino neocatecumenale è stato evidentemente considerato, nella peggiore delle ipotesi, un male minore rispetto alla lontananza dalla fede, alla violenza della società, all'espansionismo islamico, ecc. ecc.
Kiko, di certo, non è un dèmone. Più che altro, è un individuo che ha imparato progressivamente a gestire la propria eccentricità, il proprio carisma sugli altri, fino a trasformarlo in uno strumento di esaltazione collettiva. Sapendo circondarsi degli appoggi giusti nelle gerarchie e fuori di esse. Alla fine l'ha vinta, a dimostrazione di quanto possa il connubio autoesaltazione e lucidità.
Quanto al Papa, fa il suo mestiere, che è quello di vedere il bicchiere sempre mezzo pieno, sapendo accogliere anzichè respingere.
Tuttavia, grava su di lui il peso di scelte sicuramente problematiche e piuttosto dirompenti tra i fedeli.
Bisogna pregare anzitutto per lui, perchè se un papa si sbaglia, sono disastri per la Chiesa (e per l'umanità).

mic ha detto...

Bisogna pregare anzitutto per lui, perchè se un papa si sbaglia, sono disastri per la Chiesa (e per l'umanità).

Liberio, se capisco bene, dobbiamo dedurre che il Papa ha ancora qualcosa da dire in questa questione?

Si riferisce per caso alle catechesi non ancora licenziate?

Antonio Casini ha detto...

Pr Pa0olo.

Tu scrivi:

"ma allora venerdi scorso per quale
motivo si sono incontrati il Papa e Kiko.. per un caffè?"

Veramente venerdi' scorso, chi segue il mondo e si informa di prima mano lo sa, il Papa ha incontrato Bush.

e scrivi sotto:

"negare l'evidenza in questo modo..

Così screditate tutto quello che dite.."

appunto Paolo, appunto.....

Antonio Casini