sabato 28 giugno 2008

Risposta di Mons. Fellay

Trascrizione della registrazione dell'Intervista da Mons Fellay al Giornale Radio della RTSI di oggi 28 giugno, delle 12:30
http://real.xobix.ch/ramgen/rsi/rg/2008/rg_12_06282008.rm

Venti anni fa, per la precisione il 30 giugno 1988 si consumava lo scisma di Econe, con l’ordinazione di quattro vescovi senza mandato pontificio da parte di Monignor Lefebvre. Gino Driussi si è recato nel centro tradizionalista vallesano per fare il punto della situazione con il Superiore Generale della Fraternità San Pio X, il vescovo svizzero Bernard Fellay. Sentiamo:

Domanda: Mons. Fellay: in seguito all’incontro da Lei avuto lo scorso 4 giugno con il cardinale Dario Castrillon Hoyos, Presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, Roma ha posto cinque condizioni per consentire il rientro della Fraternità sacerdotale San Pio X nella piena comunione con il Papa. Il termine scade in questi giorni, a vent’anni esatti dalla consacrazione dei quattro vescovi, tra cui Lei stesso, da parte di Monsignor Marcel Lefebvre qui a Econe senza il mandato del Papa - un atto considerato scismatico da Roma e che ha comportato delle scomuniche. Lei, venerdì, in occasione delle Ordinazioni diaconali e sacerdotali qui a Econe, ha annunciato che voi non accettate l’ultimatum e le condizioni poste da Roma: ci può dire per quali motivi?
Fellay: Forse è falso dire così direttamente che rigetto, che faccio un rifiuto totale…; non è vero. Piuttosto, vedo in questo ultimatum una cosa molto vaga, confusa, ma..di fatto ho già fatto una risposta, e vedremo come Roma va a reagire.

Domanda: Comunque, credo di capire che la risposta sia piuttosto negativa. Ma: non pensa che questa era forse l’ultima favorevole occasione per riconciliarvi con la Chiesa di Roma, accettando la mano tesa del Papa e delle istanze vaticane… In fondo, nei suoi tre anni di pontificato, Benedetto XVI ha spesso preso delle posizioni che sono piaciute ai cattolici tradizionalisti.. Inoltre, quasi tre anni fa, ha accettato di riceverla.. e, un anno fa, c’è stata la liberalizzazione della Messa tridentina -che è sempre stato un vostro ‘cavallo di battaglia’- , senza contare i numerosi incontri avuti da Lei avuti dal 2000 con il Cardinale Castrillon Hoyos. Allora, si potrebbe quasi dire, “Che cosa volete di più?”
Fellay: Per me, questo ultimatum non ha senso: perchè abbiamo relazioni con Roma, che si sviluppano a un certo ritmo -che, è vero, è lento- …E’ vero d’altra parte che, tanto il Cardinale come il Santo Padre, vorrebbero un ritmo piuttosto accelerato.. Per me, l’unico senso di questo ultimatum , è l’espressione di questo desiderio di Roma di dare un pò di più di fretta… Quindi, per me, non è una rimessa in questione di tutte le nostre relazioni…

Domanda: Quindi voi sperate di proseguire il dialogo, allora?
Fellay: Sì sì. E’ possibile che adesso ci sia un tempo più …di freddo, ma.. francamente, per me, non è terminato.. no.

Domanda: Mons. Fellay, lei ha detto anche che c’è però il rischio che Roma “perda la pazienza”, e quindi a questo punto non ci sarebbe più niente da fare.. Non pensa che, in questo caso, il futuro della vostra Fraternità è a rischio -il rischio cioè che resti una piccola chiesa, sempre più emarginata, poco frequentata anche dai fedeli tradizionalisti -che magari non comprendono perchè la Fraternità non si accordi con Roma e ne resti separata, soprattutto adesso che è stata liberalizzata la Messa di San Pio V .
Fellay: Ciò che vediamo fino ad adesso, è il contrario: significa che più e più gente si avvicina a noi… Perciò -ripetiamo- , non vogliamo fare rottura con la Chiesa; al contrario: ciò che desideriamo di più noi, è di essere pienamente accettati nella Chiesa. E’ vero che è ciò che desideriamo anche per il bene della Chiesa: perchè si vede che nella Chiesa c’è un problema, un problema gravissimo… e noi pensiamo che la soluzione l’abbiamo… e che non è un fatto che noi siamo ‘inventori’, no: siamo soltanto seguaci di ciò che la Chiesa ha sempre fatto, e che ha funzionato nel passato.. E’ tutto qua.

56 commenti:

stephanos78 ha detto...

....Ciò che desidera la San Pio X è di essere accettata dalla Chiesa e questo è buono e giusto.

E' verissimo che con loro ci sono state rigidità vativane a volte anche truci che con i devastatori della fede non ci sono state. E' vero che ci sono due pesi e due misure. Chi si è rivoltato contro il magistero del Papa, vescovo o cardinale, soprattutto nel recente Motu Proprio, non è stato toccato da nessun provvedimento.

Ma Givanni Paolo e più ancora Benedetto sono stati due Papi che hanno aperto un grande processo interno alla Chiesa. Tale processo, più evidente in questo pontificato, non è privo di problemi e sicuramente si sta inverando con grande, grandissima fatica sotto un "bombardamento" incredibile. Come forse mai avvenuto. I "bombardieri" spesso vestono la Porpora!!!

Su questo non si discute.

Il problema, però, è che secondo me (abbastanza chiaramente) la San Pio X manca totalmente di strategia.

Sono certo che questi "ultimatum" sono tesi a "spegnere" le potenzialità della San Pio X. Ma perchè non cercano di sfruttare con abilità certe "aperture"?

Secondo me devono pensare a rientrare. E farlo quando ancora Benedetto è Regnante. Questo tempo è forse il migliore... IL CHE E' TUTTO DIRE.

stephanos78 ha detto...

...Non pensano che forse Benedetto HA BISOGNO DI LORO? E NE HA BOSOGNO ORA?

mic ha detto...

Secondo me devono pensare a rientrare. E farlo quando ancora Benedetto è Regnante. Questo tempo è forse il migliore... IL CHE E' TUTTO DIRE.

a rigore di logica non posso che essere d'accordo con te; ma non mettiamo limiti alla Divina Provvidenza :)

Hai sentio la frase del Papa nell'omelia di oggi a S. Paolo fuori le Mura?

"In un mondo in cui la menzogna è potente, la verità si paga con la sofferenza"...

non riesco a mettere insieme le farsi successive e non vedo l'ora di trovarle sul web, ma ricordo che mi hanno 'toccato' profondamente!

stephanos78 ha detto...

Dice Jeff:


La scomunica dunque, chi riguarda?
Oppure intendi dire che "in realtà" è cattolica, anche se è stata scomunicata?

Sono serio, non capisco, forse per ignoranza su quesa questione.


La scomunica ha riguardato Mons. Lefebvre. Ed ha riguardato un suo atto, l'Ordinazione di Vescovi (di evidente formazione Tradizionale), che era procrastinato continuamente e che ha determinato la sua "disobbedienza".

Per questa "disobbedienza" arriva la scomunnica. E non arriva per chi si ribella sfacciatamente al PAPA!

La San Pio X è una Fraternità Cattolica! Segue IN TUTTO la dottrina della Chiesa Romana! Amministra degnamente i sacramenti e lo fa con piena Validità. Anche se in modo "non lecito" a causa dei Vescovi che sono Ordinati validamente ma non legittimamente.

Mons. Lefebvre firmò anche lui il Vaticano II. Quello che rifiutò fu l'arbitrio dell'Introduzione di una Nuova Messa non approvata da nessuno. Questo fu il NOM che oggi si è stabilito. E' stato un arbitrio di pochi, che si impose come fatto compiuto e che poi venne in qualche modo "purgato" fino alla forma della Terza Edizione Tipica odierna.

La San Pio X critica anche alcuni punti dei documenti del Vaticano II. Li giudica troppo ambigui e al limite dell'eresia.

Questi documenti e il NOM costituiscono la pietra d'inciampo.

Ma più di tutto il NOM.

Ma la loro pposizione è di Fedeli Cattolici a pieno titolo.
Pregano per il Pontefice Regnante, seguono la Fede di Roma.

Il loro problema è quello che ho esposto.

Tra l'altro l'Ecclesia Dei, fondata da Giovanni Paolo, ha decretato chiaramente ciò che io ho ora solo riportato.

mic ha detto...

...Non pensano che forse Benedetto HA BISOGNO DI LORO? E NE HA BOSOGNO ORA?

non solo Benedetto XVI, ma tutti noi, tutta la Chiesa NE HA BISOGNO ORA!

stephanos78 ha detto...

Dice Giudamaccabeo:


Già, ci ricordiamo tutti il tuo imperativo "pseudo-categorico"...
Il fatto che sia stato rotto (con contributi di M e C) non ti costringeva però ad uscire dal TUO silenzio di preghiera.


Sì lo ricordo anche io. Ero in preda ad una indignazione mista a schifo molto forte. Si strumentalizzava, anche da parte tua, una situazione grave e dolorosa mettendola in relazione con il CNC mentre sono due cosa diametralmente OPPOSTE! Ed è evidente anche per i ciechi!


E già, "piccola" decisione vero?


La tua ironia stolta è fuori luogo e stravolge l'alta opinione che avevo di te. Sembri un'altra persona.


E quindi cosa ne dobbiamo dedurre? Che per loro tutto ciò che non accettano è inaccettabile. Continuano così a fare una SCELTA vincolante su cosa significa essere cattolici scartando ciò che la Chiesa dice.
E sappiamo rutti qual è la radice etimologica della parola ERESIA vero?


Ho già detto che secondo me dovrebbero rientrare.
Ma liquidare così una situazione complessa e delicata come questa, dando colpe solo da una parte denota un atteggiamento fondamentalista che ti è uscito tutto ora! Che ne dici di applicare questa tua intransigenza nei confronti di quei gruppi che leccano i piedi al Papa per poi fare come gli pare e sbeffeggiare pure gli altri Cattolici? Ne conosci qualcuno? IO SI! Tra l'altro in taluni di questi gruppi di praticano "Nuove estetiche" e "nuove teologie" che nella San Pio X NON SI PRATICANO!


e dimostrando nei fatti che non sono cattolici.


No. Dimostrano nei fatti, secondo me, che sono chiusi e irremovibili! Quando invece avremmo bisogno di loro, qui ed ora! La San Pio X è cattolica! Vorrei mettere in parallelo un Omelia di un Vescovo della San Pio X con le catechesi di Kiko! Vediamo chi è cattolico dei due?


Per ora non lo sono ma nel momento in cui saranno scismatici a tutti gli effetti avranno fatto la famosa SCELTA.


Ne sei contento? Rimane il fatto che se un gruppo cattolico è in scisma, qualche domanda bisognerebbe pure farsela!

Ma non credo che voi ve ne facciate. Non siete abituati. Avete lo Statuto e tanto basta per sperticare tre quarti di sapienza nei confronti di tutti gli altri!

Generosità della Chiesa. Il contrario accade forse? E quel "vescovo" secondo te è legittimo?

Generosità??? Maddechè! E' attestazione della realtà dei fatti! No, il Vescovo non è legittimo ma è VALIDAMENTE ORDINATO! E lui non si sarebbe mai sognato di sbeffeggiare il Santo Padre come invece fanno quei porporati che se ne fregano di quello che Pontifica! E però stanno sempre lì! Come te lo spieghi?


Ah e questo sarebbe un piccolissimo particolare, forse è il cammello ingoiato da stephanos in antitesi a ciò /moscerino o cammello) filtrato per i NC ...
Ma questo non è forse un comportamento "stolto"?


No. Questa è la situazione diversa, opposta, tra CNC e San Pio X! E che tu faccia il finto tonto per comodità non depone certo a tuo favore! Il comportamento stolto è quello che per strumentalizzare un fatto così grave si equiparino tutte le situazioni a proprio comodo sebbene dimetralmente opposte!


Alla faccia della continuità ... S. continua ad ingoiare cammelli. Non è forse un comportamento "stolto"?


Come sopra.


Che attualizzava i documenti del concilio. Altro cammello. Non è forse un comportamento "stolto"?


Il NOM non attualizza un piffero! Informati!


Bella questa moderazione di toni. Ma tu con i NC non ti sei solo rattristato hai tuonato di tutto. E con PX cosa farai? Solo rattristarti? Non dovrai, per lo zelo che ti spinge, tuonare contro di loro come fai con i NC (che non sono scomunicati)?


Io non "tuono". E non tuono con i NC. Sono sconvolto, proprio perchè uno come Kiko ha uno Statuto e ha potuto assemblare quella serie di boiate sulla Santa Eucaristia... con dietro un Cardinale! E la San Pio X è scacciata!


Sinceramente c'è da sperarlo. Anzi ti consiglio (niente imperativi) di tornare a pregare in silenzio ...


Non sei costretto a leggermi.
Prega anche tu, che faresti meglio.

Caterina63 ha detto...

Concordo con le valutazioni di Stephanos^__^

Questo "ultimatum" tra l'altro, non ha proprio senso!!!
Da una parte avremo così un Papa aperto, paziente e disponibile verso chi tortura la Messa, e dall'altra sempre il medesimo Papa che "PERDEREBBE LE STAFFE" con la FSSPX....^___^ no, non ce lo vedo Ratzinger così ^___^
Qui c'è qualcos'altro che bolle in pentola....

Inoltre che senso ha tale ultimatum se proprio il processo del Concilio ha dato il via agli atteggiamenti assunti dagli ultimi Papi a non adoperarsi più per confermare gli scismi ma al contrario, BATTERSI PER L'UNITA'?
^__^

Se mons. Fallay dovesse dire di no, un no totale (ma lui stesso ha detto che non è totale!) significherebbe, secondo l'ultimatum che il papa stroncherebbe con questo dialogo?
Suvvia!!!
Chi è che si sta divertendo alle spalle del Pontefice?
^___^

Sappiamo bene che Ratzinger, Benedetto XVI (quando dico Ratzinger intendo il tologo, quando da Cardinale conosceva appunto queste situazioni;-)), non ha mai dato ultimatum di tale spessore rischiando di rovinare lui stesso un dialogo aperto, lo ha dimostrato appena eletto Papa quando ricevette per sua iniziativa non solo il teologo Hung che accusò il Pontificato di Wojtyla, ma ricevette anche mons. Fallay....attivandosi proprio lui per un dialogo più ravvicinato....che senso ha dare proprio all'apertura dell'Anno Paolino un ultimatum?
^___^

Magari mons. Fallay ci leggesse, lo supplicherei di dare un aiuto alla Chiesa AIUTANDO IL SANTO PADRE e non complicando i futuri dialoghi....Abbiamo bisogno dei sacerdoti della FSSPX.....e la Fraternità in questione ha bisogno del Sommo Pontefice, non si scappa....

Chiediamo a san Paolo e a san Pietro di aiutarci a trovare una soluzione perchè qui non è più un potere degli uomini....noi siamo capaci solo di fare danni....abbiamo bisogno di un aiuto dall'alto...

Certi giornali, in nome di una falsa libertà di stampa, dovrebbero contare fino a dieci prima di pubblicare certe notizie dandole in pasto ai pescecani della situazione che non attendono altro che le scomuniche.....Mi riferisco NON a questa risposta, ma alla prima notizia che venne pubblicata non come tale, ma su un blog, tanto per far scatenare la gente contro questo e quello...
Ma il Signore chiederà conto anche di chi specula su certe notizie...o si che chiederà conto!!!
^__^

Fraternamente CaterinaLD

jeff m. ha detto...

Io vi chiedo ancora una volta: cosa c'è di scandaloso nell'ultimatum del Papa? E' stata offerta alla FSSPX un'occasione UNICA: tornare in PIENA comunione con la Chiesa dopo essersene distaccati malamente...ed oltretutto ad una condizione misera (smettetela di negarlo: non c'è nulla di "duro" nelle richieste del Papa...riconoscere l'autorità del Papa, solo questo! Ciò che invece è pura follia sono le richieste di Williamson - "la Chiesa abolisca il Messale di Paolo VI"!! - e su questo spero che siamo tutti d'accordo)

Insomma, qualcuno vuole spiegarmi se questi signori sono così Cattolici come dite, perchè cavolo non accettano una condizione così semplice? Cosa c'è che mi sfugge?

adoriente ha detto...

@ Jeff
... Insomma, qualcuno vuole spiegarmi se questi signori sono così Cattolici come dite, perchè cavolo non accettano una condizione così semplice? Cosa c'è che mi sfugge?
------------------
Tutto ti sfugge!

La Verità celata dietro le maschere
ti sfuggirà sempre, visto che col
CNC stai vivendo un ballo in maschera!

"...questi signori", come tu li chiami, vissuti da decenni nella fedeltà alla corretta Tradizione
della Chiesa Cattolica (dottrina e Liturgia) non accetteranno mai quella dittatura del relativismo modernista di cui tu e i tuoi amici neocat siete schiavi perfetti,
accecati e imbottiti di menzogne dal vostro gran Capo Kiko,
al guinzaglio dei vostri catechisti!...

e come mai potrete fare a
intravedere l'amara realtà della Chiesa di oggi, dove i gruppi
del potere relativista vorrebbero fare del papa un fantoccio al servizio di ogni fantasioso "metodo" che stravolga dottrina e liturgia secondo i gusti del primo che si sveglia la mattina con l'ipocrita scusa di
seguire il proprio carisma
nato dal "vento del CVII"?

Ma non praevalebunt!

Fin dall'inizio del suo Pontificato il Papa ha lamentato l'avvento di tale dittatura e sembra che cerchi con santa pazienza di tenersene svincolato assolvendo il suo ruolo
unificante,
correggendo errori obbroriosi
come i vostri
e ricucendo lacerazioni a destra e a manca...
e speriamo in Dio che, sempre come agnello in mezzo ai lupi, di cui evidentemente il Vaticano è popolato, riesca felicemente
a ricondurre tutte le pecore disperse nell'Unico Ovile.

Ma chissà quando voi Neocat
ritornerete alla vera obbedienza,
non solo quella di facciata
che serve per avere un documento
di convalida e tornare nel segreto a fare i propri comodi!

E continuate a fare i farisei
giudicando - voi! - i peccati
degli altri, quelli della FSSPX, che non sapete neanche che cos'è...

A proposito, avete mai sentito
dell'esistenza del papa San Pio X?
Ne avete mai letto qualcosa?...
Ah già, per voi quella non è storia della Chiesa, è preistoria!

Ormai siamo nell'anno 40. dell'era kikiana, 1. dell'era "approvati"!

Brindate, no?!
Che altro volete capire?

katartiko ha detto...

adoriente....fatti una bella dormita.
La pazzia torna a regnare sovrana.

Gert ha detto...

"adoriente....fatti una bella dormita.
La pazzia torna a regnare sovrana"

komodo, katartiko, liquidare con una battuta ki dice la verità!

Gert ha detto...

mic ha detto a Jeff che anche nell'altra pagina diceva...

"Non ti rendi conto che le richieste del Papa erano semplicissime, ed erano proprio il minimo che dovrebbe essere fatto da qualsiasi cattolico??"

Il punctum dolens della situazione non sono quelle richieste del Papa, ma il fatto che dietro ad esse ci sia l'obbligo per la FSSPX di riconoscere alcune falle dottrinali del Vaticano II che essa non condivide... e questo poteva essere oggetto di discussione 'da dentro' anziché da fuori, dal momento che dentro la chiesa ci sono tante realtà che proprio partendo da applicazioni 'fantasiose' del Vaticano II sono lontane dal 'sensu fidei' cattolico; il che è un paradosso, perché la PSSPX è più cattolica di me

e di te a maggior ragione, dato che, per esserlo apieno titolo oltre che formalmente, hai molti adeguamenti da seguire insieme alla tua comunità...

29 giugno, 2008 01:34

stephanos78 ha detto...


Insomma, qualcuno vuole spiegarmi se questi signori sono così Cattolici come dite, perchè cavolo non accettano una condizione così semplice? Cosa c'è che mi sfugge?


Ti sfugge quello che ti ho già detto. Non accettano la "Messa Normativa" che poi passò con il nome di Messale di Paolo VI.

Sono Cattolici perchè.... lo sono! Seguono in tutto la Dottrina della Fede e la liturgia della Chiesa Romana.
Ma non accettano il Novus ordo.

Novus Ordo che ha aperto le porte, con la sua fumosità ormai accertata anche dai Papi, alle più grandi eresie moderne.

E' un fatto che prima del NOM non si fossero verificati gli abusi terribili che ci hanno angustiato fino ad oggi!

Evidentemente un qualche rapporto tra questi e il NOM deve pur esserci!

Personalmente reputo il NOM ambiguo. E questo è già gravissimo! E' grave perchè nel Culto Divino NON E' AMMESSA ALCUNA AMBIGUITA'! E' generico in alcune parti ed è "interpretabile" in altre.

Come ripeto sempre: che vuol dire "Beati gli invitati alla Cena del Signore"? Che vuol dire "O Signore non sono degno di partecipare alla TUA MENSA"?

Pensa, che per fare contenti quelli che definiscono la Messa un Banchetto di Nozze (te ne viene in mente qualcuno? A me sì! Ha anche rilasciato una conferenza stampa di recente!) per questa parte dela Messa si sono violate due cose: il Vangelo (SIC!) e la Editio Typica del Messale di Paolo VI in Latino!

Eh sì! Se vai sul sito del Vaticano o su Maranatha.it, noterai che la versione latina del MESSALE DI PAOLO VI così recita nell'acclamazione dei fedeli (sebbene figuri l'aggiunta "cena del Signore" anche sulla versione latina del Messale, purtroppo. Ed è quello che ha permesso l'abuso nella traduzione!): "Dómine, non sum dignus, ut intres sub tectum meum, sed tantum dic verbo, et sanábitur ánima mea."

Che si traduce così: "Signore, non sono degno che tu entri sotto il mio tetto ma dì solo una parola e la mia Anima sarà sanata"!

Che lieve differenza eh?

Quindi due abusi: il primo si trova parzialmente anche sul NOM. Per questa parte della messa si fa riferimento alle Parole del dialogo tra Cristo Signore e il Centurione, contenute nel Vangelo! Dove non si legge di nessuna "mensa"! Il Secondo abuso è nella traduzione in lingua parlata! Nella traduzione SCOMPARE il riferimento alla Salvezza della Anima e al Significato della Santa Comunione: far entrare il Signore sotto il nostro "tetto"! Divenire TABERNACOLI!

Insomma, questo ed altro del NOM non va giù alla San Pio X!

gherardo ha detto...

Jeff said:
"Insomma, qualcuno vuole spiegarmi se questi signori sono così Cattolici come dite, perchè cavolo non accettano una condizione così semplice? Cosa c'è che mi sfugge?"

Poverino JeffM non comprende
come non si possa obbedire ale richieste
del Papa.
Proprio non ci arriva...

I membri della FSSPX
dovrebbero studiarsi bene
come hanno fatto i CN.

E come hanno fatto?
Lo devo proprio dire?
Lo dico?
No non lo dico....

diciamo solo che i FSSPX non avevano i
cosiddetti "frutti" da propagandare...

mic ha detto...

L'aspetto principale che mi sconcerta non poco, Steph, è quello che ho notato solo di recente approfondendo queste cose:
il NOM, per effetto dei termini che usa, introduce i partecipanti in un contesto "narrativo" che sarebbe più vicino al "memoriale" protestante per intenderci, mentre il VO mette in atto un 'evento che si produce' e ri-attualizza il Sacrificio di Cristo (non lo racconta).
Non mi metto a fare l'analisi testuale, ma questo è un fatto...

Credo che la differenza non sia da poco...

mic ha detto...

diciamo solo che i FSSPX non avevano i
cosiddetti "frutti" da propagandare...


hanno una messe di vocazioni, ma non le propagandano nè ne fannno arma di ricatto e non si curano di enfatizzare i loro frutti perché sonno che non sono i "loro" frutti e sono più concentrati nell'Azione dello Spirito del Signore e molto attenti ad operare nel Suo Nome e secondo quello che ci ha "consegnato"

jeff m. ha detto...

Io non ho letto alcuna richiesta di accettare il NOM...ripeto: le richieste erano diverse, e si riassumevano solamente nell'accettare l'autorità papale. Tutto qui. Il problema è che non sono disposti a farlo, evidentemente, e anzichè chiacchierare tanto dovreste ragionare su questo.

Da come ne parlate sembrate dei lefevbriani convinti anche voi...beh, perchè non aderite alla loro fraternità (se già non lo fate) dal momento che, come dice stephanos, non è stata scomunicata?

mic ha detto...

Il NOM non attualizza un piffero! Informati!

nessun documento conciliare né tantomeno la Sacrosanctum Concilium, prescrive il NOM, opera esclusiva della cordata massonico-protestante di Bugnini & C., con falle paurose alle quali lo stesso Paolo VI è stato costretto a porre qualche rimedio...!

mic ha detto...

Io non ho letto alcuna richiesta di accettare il NOM..

Jeff sei testardo e, come al solito non credi a quello che diciamo. Ho affermato e non sono un visionario né un cretino e nemmeno un lefebvriano, di aver parlato con un interlocutore più che attendibile che mi ha ribadito come le condizioni non fossero solo i cinque punti, ma anche tutto il resto!
Se fosse solo per i cinque punti non si conprenderebbe il loro rifiuto

mic ha detto...

Quanto all'aderire ai lefebvriani, non ne abbiamo bisogno: ci basta il nostro Papa

alessandra ha detto...

io non so per quale strana alchimia voi difendete chi non vuole accettare il CVII e invece criticate aspramente chi è stato accettato nella chiesa per volontà Papale non mi sembra che le risposte di Mons Fellay dimostrino apertura al dialogo,ma il rimanere arroccato sulle loro difese di una chiesa tradizionale ,che però forse ha osato un pò troppo in passato....in questa santa domenica vorrei ringraziare la magnanimità usata nei miei confronti, non so cosa dirvi se non che il Signore vi assista .

alessandra ha detto...

siamo soltanto seguaci di ciò che la Chiesa ha sempre fatto, e che ha funzionato nel passato.. E’ tutto qua.


Queste parole la dicono lunga su cosa vuol significare adesso .... San Paolo apostolo delle genti,di cui si festeggia oggi la solennità e del quale ieri sera è iniziato l'anno a lui dedicato in una sua epistola disse che "le cose vecchie sono passate ,ecco ne sono nate di nuove,,,,.
francamente credo che questo possa anche leggersi in un contesto ove lo Spirito Santo suscitòin Giovanni XXIII ilCVII e in Paolo VI la forza eil coraggio di portarlo avanti econcluderlo con le innovazioni da lui portate,la chiesa nn può rimanere statica se vuole essere vicina all'uomo deve parlare come lui parla ...

stephanos78 ha detto...


Da come ne parlate sembrate dei lefevbriani convinti anche voi...beh, perchè non aderite alla loro fraternità (se già non lo fate) dal momento che, come dice stephanos, non è stata scomunicata?


Le tue sono solo provocazioni e dimostri di non voler dialogare senza "prendere parti"!

Io non sono Lefebvriano. Non lo sono mai stato e credo non lo sarò mai.

Hai letto la mia posizione, che non cambia solo perchè cerco di analizzare la situazione obiettivamente.

Non riuscirei a far parte della San Pio X, anche volendo, perchè mi darebbe una sofferenza indicibile lo stato di "rottura" col Romano Pontefice, sebbene la S. Pio X preghi SEMPRE per il Papa Regnante in ogni Liturgia!

Ma la situazione è complessa.
Non è per nulla "liquidabile" in due parole come hai fatto tu.

Molte posizioni della San Pio X le reputo giustissime.

I loro comportamenti sono discreti e silenti. Operosi. Al contrario di chi suona le trombe...Loro spesso suonano solo le Campane!

Come ripeto, secondo me dovrebbero cogliere il momento e rientrare.

Stabilire un accordo UFFICIALE su ciò che si può concedere! E su quello, lottare! Perchè è ovvio che una volta rientrati tenteranno in ogni modo di ELIMINARLI!

Questi messaggi, davvero, non vi rendono per nulla onore.

stephanos78 ha detto...

Ecco, puntuale, Alessandra.

Iniziamo con il bailamme di provocazioni e veleni?

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

Jeff sei testardo e, come al solito non credi a quello che diciamo. Ho affermato e non sono un visionario né un cretino e nemmeno un lefebvriano, di aver parlato con un interlocutore più che attendibile che mi ha ribadito come le condizioni non fossero solo i cinque punti, ma anche tutto il resto!
Se fosse solo per i cinque punti non si conprenderebbe il loro rifiuto


Non avevo capito, chiedo venia.
Se c'è davvero qualcos'altro la situazione finalmente si spiegherebbe...vedo che quindi siamo sulla stessa linea d'onda: rifiutare un accordo basato su quei soli cinque punti sarebbe pura follia.
Se invece c'è effettivamente qualcos'altro dietro non posso saperlo, ma senza dubbio si spiegherebbero molte cose.

Ma non c'è una qualche fonte che riporti anche le altre condizioni richieste?

stephanos78 ha detto...

Dice Mic


Credo che la differenza non sia da poco...


No. Non lo è...

La pulce ha detto...

LA CELEBRACION DEL SENOR KIRIKUS

Grande e solenne celebrazione ieri sera nel catacumbenium dei MC nell'Urbe, durante la quale è stata opportunamente sottolineata la festa odierna, che vede riunite nel senor Kirikus le due anime ecclesiali di roccia e carisma.

Per quanto concerne la prima - ha spiegato Dona Carmenita - el senor Kirikus ha tutte le qualità del granito che non si piega davanti a nulla; per quanto concerne la seconda - ha continuato Dona Carmenita -el senor Kirikus è la queintessenza del carisma, tant'è vero che d'ora innanzi egli in tutyti i suoi autoritratti si raffigurerà sotto le sembianze di un colombo.

Al termine della celebracion, el senor Kirikus ha dunque dichiarato aperto l'anno kirikiano,che si protrarrà fino al giugno 2009. Un anno molto intenso in cui sulle fondamenta della Nueva Iglesia, già tracciate, si inizieranno ad elevare i pilastri.

"Ma - ha concluso Dona Carmenita - prima di costruire i nuovi pilastri, occorre demolire i vecchi: è la rason por laqual nei prossimi mesi un'èquipe di 200 caterpillar neocat inizierà un durissimo lavoro nei sacri palacios attigui alla sacra piazza dell'Urbe".

mic ha detto...

la chiesa nn può rimanere statica se vuole essere vicina all'uomo deve parlare come lui parla ...

la Chiesa deve parlare con le parole dell'uomo o con quelle di Dio???
Non sa nemmeno di cosa sta parlando! E non si rende conto di usare una frase fatta, che è anche una colossale boiata!

E secondo lei la Fraternità di San Pio X è 'statica' solo perché non accetta le storture conciliari?

Può essere più 'spiritualmente statico' chi si agita tanto e si inventa innovazioni, che non sono progresso come si vuol far credere, piutosto che chi tace soffrendo e continuando a fare quello che il Signore ci ha lasciato.

Stiamo facendo un discorso con i "sordi" e con coloro che parlano a pappagallo solo di quello che conoscono senza ascoltare nessuno che non siano i loro iniziatori o i loro inviati!

mic ha detto...

La Chiesa sta vivendo una crisi immane e sanno guardare solo quello che è nel loro 'orto'... pretendendo di imporlo urbi et orbi,

ma non ci sono solo 'orbi' nella Chiesa e c'è una Luce che mette in fuga le tenebre e le tenebre non possono fermarla

gherardo ha detto...

Preciso che a me la questione
dei FSSPX (sigla che mi ricorda il film "ovvero che mi hai portato a fare in goppa a posillipo se non mi vuoi piu' bene?") in senso stretto non interessa piu' di tanto, anche se capisco le implicazioni indirette che suscitano interesse e preoccupazione in Mic e Stephanos.

Secondo me il Concilio Vaticano II e' stato un momento fondamentale nella Chiesa ma mal gestito negli sviluppi.
Dalla semina del CVII e' cresciuta erba buona e zizzania.
Credo che non abbia senso tornare indietro,
pero' prima o poi bisognera' far i conti con la zizzania......


PS
Quello che e' davvero insopportabile pero' e' il finto candore con cui Jeff
et al. invocano il rigore contro
la FSSPX quando dei richiami del Papa
si sono fatti ampiamente beffe.
Si chiama ipocrisia ed e' poco evangelica.
Ma tanto ormai sono approvati.

PPS
I "frutti" a cui facevo riferimento e che sembra addirittura siano riusciti a far si' che il Papa abbia dovuto smentire se stesso a proposito del CN, caro Mic, sono ben piu' terreni.....

mic ha detto...

Ma non c'è una qualche fonte che riporti anche le altre condizioni richieste?

la fonte più recente e immediata sono io ;)

"Lo rivela il vaticanista del Giornale Andrea Tornielli per il quale alla Fraternita' San Pio X sono state poste come uniche condizioni l'accettazione del Concilio Vaticano II e la dichiarazione della piena validita' della messa secondo la liturgia riformata"

mic ha detto...

condizioni note da sempre che i cinque punti apparentemente accantonavano, ma non era così: quei cinque punti rappresentano solo un irrigidimento Vaticano!

jeff m. ha detto...

gherardo ha detto...

Quello che e' davvero insopportabile pero' e' il finto candore con cui Jeff
et al. invocano il rigore contro
la FSSPX


Non invoco alcun rigore, tantomeno CONTRO qualcuno. E tra l'altro, sono convinto che Benedetto tenderà ancora la mano alla FSSPX. Dico solamente che sono loro ad essersi autoesclusi dalla Chiesa, mi sembra evidente. O no?


I "frutti" a cui facevo riferimento e che sembra addirittura siano riusciti a far si' che il Papa abbia dovuto smentire se stesso a proposito del CN, caro Mic, sono ben piu' terreni.....

Stai quindi accusando il Papa di essere corrotto? Beh, davvero non c'è che dire....COMPLIMENTONI! :)

alessandra ha detto...

jeff scusa ma che c'hai le zeppe qui?

jeff m. ha detto...

alessandra ha detto...

"jeff scusa ma che c'hai le zeppe qui?"

Da qualche tempo sono costretto a stare al pc 24 ore su 24, quindi ogni tanto mi distraggo un po' venendo qui.
Per fortuna presto finirà tutto, e mi si vedrà molto di meno da queste parti. :)

stephanos78 ha detto...

Dice Jeff:


I "frutti" a cui facevo riferimento e che sembra addirittura siano riusciti a far si' che il Papa abbia dovuto smentire se stesso a proposito del CN, caro Mic, sono ben piu' terreni.....

Stai quindi accusando il Papa di essere corrotto? Beh, davvero non c'è che dire....COMPLIMENTONI! :)


Complimentoni a te, che riesci a rigirare come coltelli le affermazioni di chiunque, stravolgendole e mettendo in bocca agli altri parole che non hanno detto.

gherardo ha detto...

Caro Jeff M.
vedo che quando vuoi capisci al volo ma sempre
a modo tuo pero'.

I viaggi spesati alla domus
non li ho inventati io.
Il Papa non c'entra niente.

Purtroppo pero' come risultato ipso facto dell'approvazione,
se e' vero come sembra che tutto si riduca ad alzarsi in piedi alla comunione,
il richiamo del Papa-Arinze viene sbeggeffiato, rimane quasi del tutto lettera morta.

Di certo nel giro di viaggi in terra santa e soldi alle diocesi il Papa non c'entra niente.

Se il Papa poi come sembra non ha firmato il decreto di approvazione degli Statuti
si capisce anche perche'.

gherardo ha detto...

Avete gia' commentato
questo interessante articolo?
Mi sembra che monsignor Marini sia molto chiarificatore
e sgombri il campo da molte mistificazioni
sul Concilio V. II

http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/205488?ref=hpchie

mic ha detto...

Per fortuna presto finirà tutto, e mi si vedrà molto di meno da queste parti. :)

cosa intendi dire con presto finirà tutto?

mic ha detto...

da quel che ho capito siamo solo un diversivo dal tuo lavoro informatico!
Almeno servisse a farti usare un po' più la tua testa!

mic ha detto...

Dico solamente che sono loro ad essersi autoesclusi dalla Chiesa, mi sembra evidente. O no?

secondo l'intenzione di Lefebvre, che loro perpetuano, non si sono autoesclusi da nulla; sono semplicemente rimasti nella Tradizione Autentica!

montmirail ha detto...

Alesandra ha scritto:

la chiesa nn può rimanere statica se vuole essere vicina all'uomo deve parlare come lui parla ...

***

L'uomo di oggi parla col linguaggio
della gnosi imposto dalle consorterie massoniche che dominano
i media. L'imperativo è stare attenti a non disturbare nessuna sensibilità
e predicare "cio che unisce" ecc. ecc. anche a scapito della verità. Questa
tendenza è entrata anche nella Chiesa ma non sarà mai l'essenza
della stessa. Il Cristianesimo
è un messaggio essoterico non esoterico e il Mistero che lo edifica è ricevibile senza percorsi iniziatici. Con buona paese del paese d'egitto e chincaglieria varia

giudamaccabeo ha detto...

stephanos78:

Ero in preda ad una indignazione mista a schifo molto forte. Si strumentalizzava, anche da parte tua, una situazione grave e dolorosa mettendola in relazione con il CNC mentre sono due cosa diametralmente OPPOSTE!

Che siano opposte l'ho detto anch'io: gli uni sono scomunicati (i capi) e in odore di scisma e gli altri no ...
Per il resto sono stati forse i NC a fare il confronto tra le due cose? O piuttosto chi sta facendo 2 pesi e due misure nel valutare le posizioni di queste due entità?

La tua ironia stolta è fuori luogo e stravolge l'alta opinione che avevo di te. Sembri un'altra persona.

L'ironia è l'arma migliore per evidenziare le contraddizioni in comportamenti come i tuoi.
Della tua considerazione non mi interessa più di tanto; le magagne del cammino le ho evidenziate ma non certo per far piacere a voi.

Ma liquidare così una situazione complessa e delicata come questa, dando colpe solo da una parte denota un atteggiamento fondamentalista che ti è uscito tutto ora!

Intransigenza??? Io ho solo rilevato come siete "indulgenti" a senso unico (moscerino e cammello per l'appunto).

Che ne dici di applicare questa tua intransigenza nei confronti di quei gruppi che leccano i piedi al Papa per poi fare come gli pare e sbeffeggiare pure gli altri Cattolici? Ne conosci qualcuno? IO SI! Tra l'altro in taluni di questi gruppi di praticano "Nuove estetiche" e "nuove teologie" che nella San Pio X NON SI PRATICANO!

Parli alla persona sbagliate perchè le magagne le ho viste e citate. Piuttosto l'ultima frase sulla PX la dice lunga su chi è l'intransigente a senso unico.

La San Pio X è cattolica! Vorrei mettere in parallelo un Omelia di un Vescovo della San Pio X con le catechesi di Kiko! Vediamo chi è cattolico dei due?

Nella teologia (checcè ne diciate) tutti e due ma anche gli ortodossi hanno (quasi) i nostri stessi dogmi ma non sono cattolici.

Avete lo Statuto e tanto basta per sperticare tre quarti di sapienza nei confronti di tutti gli altri!

Parli anche qui alla persona sbagliata; non credo affatto che gli statuti siano un certificato che va tutto bene; anzi ...

E' attestazione della realtà dei fatti! No, il Vescovo non è legittimo ma è VALIDAMENTE ORDINATO!

Senti, in qualsiasi realtà scismatica si possono ordinare vercovi validamente ordinati; quindi hai capito benissimo il problema.

E lui non si sarebbe mai sognato di sbeffeggiare il Santo Padre come invece fanno quei porporati che se ne fregano di quello che Pontifica!

Quelli della PX Non hanno forse sbeffeggiato nei fatti l'autorità degli ultimi Papi?
Il comportamento stolto è quello che per strumentalizzare un fatto così grave si equiparino tutte le situazioni a proprio comodo sebbene dimetralmente opposte!

E chi le ha equiparate? La situazione della PX è diversa e più grave ...


Il NOM non attualizza un piffero! Informati!

Come no? Faceva riferimento diretto ai documenti concicliari; informati. Possiamo poi discutere come se ne discute da 40 anni dell'interpretazione ma quella era l'intenzione del papa di allora. Si può discutere sulla sostituzione completa del VOM (e io personalmente non la trovo giustificabile) ma quella era la decisione della chiesa. Punto.

Io non "tuono". E non tuono con i NC. Sono sconvolto, proprio perchè uno come Kiko ha uno Statuto e ha potuto assemblare quella serie di boiate sulla Santa Eucaristia... con dietro un Cardinale! E la San Pio X è scacciata!

Beh diciamo allora che tuoni perchè sconvolto ...
Ma è l'atteggiamento nei due casi che non mi pare equilibrato.

Non sei costretto a leggermi. Prega anche tu, che faresti meglio.

Beh per quello leggo anche le esternazioni apocalittiche di tripudio, le facezie della pulce e ... le amenità scritte da K. nella sua ultima lettera.

28 giugno, 2008 21:33

mic ha detto...

Quelli della PX Non hanno forse sbeffeggiato nei fatti l'autorità degli ultimi Papi?

la cosa più difficile da tollerare in questa situazione sono frasi come queste pronunciate da chi ha fatto (e forse farà ancora) molto peggio

e si improvvisano "soloni" sullo scisma e sull'obbedienza, due termini proprio ma proprio da evitare, perché si può essere nella chiesa giuridicamente, ma essere scismatici nel cuore... e questo vale anche per altri, purtroppo :((

montmirail ha detto...

Alessandra ha detto:

la chiesa può portare solo una Parola

Esatto, chi inventa interpretazioni
sui generis contribuisce solo a creare sconcerto



bisogna vedere come si approccia dovremmo prendere esmpio dai nostri Papi sempre aperti e disponibili ad accogliere chi cerca Dio e la sua Parola con cuore Sincero

Ma non chi predica un Vangelo diverso sapendo che è diverso da ciò che insegna la Chiesa e spesso
motivando la scelta con la crisi della stessa. Adesso via al nuovo
spot per l'estate: Sidney

alessandra ha detto...

Ma non chi predica un Vangelo diverso sapendo che è diverso da ciò che insegna la Chiesa e spesso
motivando la scelta con la crisi della stessa. Adesso via al nuovo
spot per l'estate: Sidney

29 giugno, 2008 14:22

Di vangeli canonici ne esistono 4 e tutti i cattolici, nc compresi portano questi messaggi
sidney è per TUTTI i Papa boys

montmirail ha detto...

Di vangeli canonici ne esistono 4 e tutti i cattolici, nc compresi portano questi messaggi

No carissima, il messaggio NC nelle
parole del suo iniziatore è questo:

"Nelle comunità portiamo avanti infatti una catechesi
basata sulla Pasqua ebrea, con il pane azzimo a significare la schiavitù e
l'uscita
dall'Egitto e la coppa del vino a significare la Terra promessa"

Se ancora qualcuno fa finta di non capire...

sidney è per TUTTI i Papa boys

Sidney è un enorme spottone, un megaraduno che il papa non esalta
certamente

giudamaccabeo ha detto...

mic:
"Quelli della PX Non hanno forse sbeffeggiato nei fatti l'autorità degli ultimi Papi?"

la cosa più difficile da tollerare in questa situazione sono frasi come queste pronunciate da chi ha fatto (e forse farà ancora) molto peggio


E no caro mic. Io non ho affatto chiesto veni aper i NC; ho semplicemente rilevato che usatE il mio rilievo è perfettamente valido tenendo anche conto che il tuo "molto peggio" non è evidentemente condiviso dall'autorità gerarchica. Punto.

e si improvvisano "soloni" sullo scisma e sull'obbedienza, due termini proprio ma proprio da evitare,

E perchè? In fondo la PX non è nè obbediente nè tanto propensa a rientrare da una situazione oggettivamente scismatica.

perché si può essere nella chiesa giuridicamente, ma essere scismatici nel cuore... e questo vale anche per altri, purtroppo :((

Certo, così come nella chiesa c'è pieno di gente che loda il papa, ma solo se la pensa come lui, per esempio contro i NC ...

mic ha detto...

il tuo "molto peggio" non è evidentemente condiviso dall'autorità gerarchica. Punto.

OK. Dovrebbe bastarti, no?

Caterina63 ha detto...

jeff m. ha detto...
Io vi chiedo ancora una volta: cosa c'è di scandaloso nell'ultimatum del Papa?

**************

semplicemente NON è il suo stile, non è nella sua prassi, non è nel carattere di Ratzinger....inoltre contraddice l'apertura del Concilio che ha abolito gli ultimatum di questo spessore che si facevano circa 100 anni fa ^___^
inoltre non è stato usato neppure con voi....inoltre non ha senso perchè senza la FSSPX il Papa non avrebbe redatto il MP Summorum Pontificum per dire, se la leggeste con attenzione, che mons. Lefebvre SULLA MESSA SAN PIO V....AVEVA RAGIONE....
^___^

Non ha senso questo atteggiamento che porrebbe una totale chiusura e la perdita di 800 sacerdoti VALIDAMENTE ORDINATI E SAPIENTAMENTE PREPARATI PER LA MESSA CHE VUOLE IL PAPA, IL VETUS ORDO MISSAE...
^___^

Ha più senso che qualcuno invece....stia spingendo il Papa a correre....verso dove lo sanno solo loro, ma correre non è lo stile di Benedetto XVI!

Che poi mons. Fallay farebbe bene ad AIUTARE IL PAPA aderendo alle sue richieste che sono note senza bisogno di questi 5 punti giacchè per altro si somigliano....sarebbe INDISPENSABILE ED AUSPICABILE....ma credo che sia giunto il momento che intervenga il Cielo perchè qui le cartucce sono praticamente esaurite....^___^


^___^

Caterina63 ha detto...

jeff m. ha detto...
Cosa c'è che mi sfugge?


Le motivazioni, caro jeff....sono state ampiamente sottolinete e riportate all'inizio dello spazio dedicato qui su che cosa è la Messa....
^___^
da li ha avuto origine tutto....

Caterina63 ha detto...

Ottima iniziativa di Rinascimento Sacro che ha messo, all'intervista, una immagine con su scritto: ZITTI....PER ALCUNE ORE......
^___^


http://www.rinascimentosacro.com/

^__^

mic ha detto...

Carissima Caterina,
rompo i silenzio (ma senza interrompere la preghiera) per postare questo brano, che può servire anche a indirizzarla ancor maglio, anche se il Signore sa meglio di noi...
-------------

Brani dell’omelia pronunciata da S. Ecc. Mons. Alfonso De Galarreta durante la S. Messa per le ordinazioni sacerdotali della Fraternità San Pio X a Ecône, il 27 giugno 2008.

Mons. De Galarreta ha centrato la sua omelia sul valore e sul significato del sacerdozio cattolico, ricordando che ” il sacerdozio è interamente ordinato a Nostro Signore Gesù Cristo. Chi costruisce su un diverso fondamento è in errore, poiché ciò che importa è “Omnia instaurare in Cristo”. L’attuale deriva della Chiesa è in radicale opposizione con l’insegnamento di Cristo”

Ha quindi precisato che oggi “non si predica più la verità, si è invece alla ricerca della verità”, ed è da questo che deriva la grande importanza e la necessità delle ordinazioni fatte dalla Fraternità: ” per la sopravvivenza del sacerdozio cattolico”.
” Noi rivendichiamo queste ordinazioni, NON come se si trattasse di una sorta di ribellione contro l’Autorità o contro l’autorità del Papa, … al contrario, le rivendichiamo per la loro reale consistenza, … per la salvaguardia del sacerdozio cattolico. E chi dice salvaguardia del sacerdozio cattolico, dice salvaguardia della fede cattolica e della Chiesa cattolica. … Noi rivendichiamo sì la figura di Sua Eccellenza Mons. Marcel Lefebvre… è in questo contesto che la sua figura emerge come il principale salvatore della Tradizione… E ci si dice: voi siete “lefebvriani”, ma noi non siamo lefebvriani, noi siamo cattolici, noi siamo discepoli di Mons. Lefebvre e ne siamo fieri, molto fieri. … Noi siamo ben felici di aver condiviso la sua battaglia e siamo e saremo ben felici di continuare ancora la sua battaglia e di condividere le sue sofferenze, le sue pene, le sue avversità, le sue dichiarazioni e anche le sue condanne. Noi non ci vergogniamo del Vangelo di Nostro Signore, non ci vergogniamo di Nostro Signore Gesù Cristo, non ci vergogniamo della fede cattolica di sempre, non ci vergogniamo della Chiesa cattolica di sempre, né, dunque, di Mons. Lefebvre”.
A proposito del cosiddetto ultimatum del Card. Castrillon, Mons. De Galarreta ha detto: “Noi abbiamo ricevuto un ultimatum da parte del Cardinale Castrillon, ma io penso che è troppo parlare di ultimatum. Vi è evidentemente la volontà di sospingerci, di intimorirci un po’, di farci pressione, per giungere ad un accordo puramente pratico. … Voi conoscete già il nostro pensiero, questa strada è un vicolo cieco, … per noi è la strada della morte, e non la seguiremo. Non possiamo impegnarci a tradire la professione di fede cattolica, non possiamo, è impossibile… non possiamo lasciarci ingaggiare in un’impresa di demolizione, stracciare tutto quello che abbiamo detto, è impossibile. … Ed allora, evidentemente, la nostra risposta va nel senso di ciò che abbiamo già chiesto da tempo, … seguire le tappe indicate nei preamboli già noti, che condurranno eventualmente alle discussioni, al confronto teologico … Cosa potrà accadere adesso? … Io penso che probabilmente si arriverà ad una pausa, ad una stagnazione dei contatti con Roma, oppure ad una nuova dichiarazione contro di noi, ma più probabilmente si arriverà forse al ritiro del decreto di scomunica e in seguito alle discussioni sulla Fede cattolica.”

mic ha detto...

Comunque la risposta c'è stata anche se nessuno la rende nota. Speriamo che il dialogo possa proseguire tra buone volontà da entrambe le parti e in un clima di maggiore discrezione

Speriamo, per il bene di tutta la Chiesa che esso continui nel rispetto di una opportuna segretezza, e nei tempi che tale delicata materia richiede, su cui risplenda, propizia, la Misericordia e la Luce del Signore!

mic ha detto...

http://wdtprs.com/blog/2008/06/behind-the-scenes-sspx-things-are-brighter-than-they-may-seem/

Ho sentito da una fonte che ha informazioni di prima mano che il Card. Castrillon è felice della risposta del Vescovo Fellay e gli ha inviato una breve nota di replica.
Ho anche sentito che il Cardinale trasmetterà la lettera a Sua Santità.
Perciò il retroscena attuale (della vicenda) sembra più luminoso di quello derivante dall’impressione fornita dalla stampa “liberal” (=…progressista?), o da alcuni dei… vescovi della FSSPX.


Il Signore sia lodato!

mic ha detto...

Auguriamoci presto conferme autorevoli e magari qualche passo in avanti