mercoledì 4 giugno 2008

Salviamo la Liturgia, salviamo il mondo

Traduco dall'inglese: autore Fr. John Zuhlsdorf
http://wdtprs.com/blog/2007/01/save-the-liturgy-save-the-world/

L'Eucaristia, tanto in se stessa - nella sua realtà di Sacramento straordinario - quanto nell´atto della sua celebrazione, è "la fonte e il culmine della vita Cristiana". Se noi ci crediamo realmente, allora dobbiamo anche postulare che tutto quel che facciamo in chiesa e quel che avviene all´interno di essa fa un'enorme differenza.

Crediamo che la consacrazione compie realmente qualcosa? Oppure crediamo che quel che viene detto e come viene detto, i gesti che sono fatti e gli atteggiamenti che si assumono durante la consacrazione sono totalmente indifferenti? Per esempio, la scelta di non inginocchiarsi di fronte a Cristo Re e Giudice realmente presente nella Santa Ostia, produce un effetto più vasto?

Se si getta una pietra, anche qualora fosse solamente un ciottolo, in una superficie d'acqua, essa produce dei cerchi che si espandono verso i suoi bordi. Il modo in cui celebriamo la Messa deve creare delle onde spirituali che si espandono nella Chiesa e nel mondo. La stessa cosa si applica alla nostra buona o cattiva ricezione della Santa Comunione, alle varie violazioni delle regole e all'irriverenza.

La Messa non è solamente un "momento di insegnamento", una "celebrazione d'unità" o un "obbligo noioso". La scelta che noi facciamo della musica, dell'architettura, delle cerimonie e del linguaggio influiscono più di quanto faccia una piccola congregazione in un edificio. Tutti noi siamo interconnessi tramite la nostra natura umana e tramite il battesimo. Quando noi pecchiamo, feriamo l'intero Corpo di Cristo, la Chiesa. E se questo è vero per quanto riguarda il peccato, deve anche essere vero in riferimento alle scelte liturgiche. Anch'esse devono avere il loro impatto particolare e universale.

Ogni Messa può essere offerta per le intenzioni dei vivi o per quelle dei morti. Ne segue che nemmeno la morte è un ostacolo contro l'efficacia della Santa Messa. Celebrare bene la Messa e parteciparvi propriamente ha un influsso su tutto il mondo, e anche celebrarla poveramente ha un influsso su tutto il mondo.

In ogni epoca a partire dall'Ascensione di Cristo, il genere umano ha sempre avuto la percezione di essere alla Fine dei Tempi. Ed ha sempre avuto ragione: il Signore potrebbe tornare in qualsiasi momento, quando le condizioni siano giuste. Considerando quel che sta succedendo attualmente nel mondo, mi vien fatto di pensare al modo in cui la Messa è celebrata, e persino al numero di Messe celebrate. Un tempo esistevano molte comunità di contemplativi, che spendevano il loro tempo in contemplazione di fronte al Santo Sacramento, in preghiera personale o collettiva. Venivano celebrate molte più Messe. Molte più persone accedevano al sacramento della Riconciliazione.

Chi può dire quanti pesi che pendevano sul mondo hanno sollevato e quante grandi e piccole maree hanno stornato tutte le preghiere che sono state levate a Dio implorando la Sua misericordia e in riparazione dei peccati? Una singola goccia del Preziosissimo Sangue di Cristo consacrata nella Santa Messa è il prezzo pagato per ogni anima creata secondo l´imperscrutabile progetto divino.

Pertanto ripeto:
Salviamo la liturgia. Salviamo il mondo.

118 commenti:

mic ha detto...

Questo dice EGONON ad Alessandra nella pagina precedente:

I SEGNI DEI TEMPI.
-Tu li sai riconoscere?

-Tu accetti l'idea di una religione dove la sequela di Cristo è la croce personale?

- Tu accetti che la messa è anche mensa del Signore, ma è innanzitutto sacrificio della croce?

La speranza che portano casa per casa i Neocatecumenali è una proiezione di idee personali e non della Rivelazione.

Questo è il fulcro di tutto...

alessandra ha detto...

Tu accetti che la messa è anche mensa del Signore, ma è innanzitutto sacrificio della croce?

nessuno può mettere in discussione ciò che è cardine e mistero della nostra fede

La speranza che portano casa per casa i Neocatecumenali è una proiezione di idee personali e non della Rivelazione.

ineocatec,annunciano l'amore di cristo che è morto per noi uomini tutti della terra,e che sempre per noi uomini tutti della terra ,e per la nostra salvezza è risorto, asceso al Padre e ci ha lasciato il suo santo spirito ,non solo prima di morire ci ha lasciato in eredità il suo corpo e il suo sangue perchè mangiandone ricevessimo la vita

EGONON ha detto...

@alessandra

Belle enunciazioni!
Ma nella pratica?
Perché nella pratica troviamo le chiese con gli altari abbassati e fuori dai presbitéri?
Perché nella pratica il massimo che ho visto fare dai presbìteri NC alla consacrazione è un inchino e non una genuflessione di fronte al miracolo che si stava compiendo per mezzo loro nelle loro mani?

E via di questo passo...
Ora fuggo di gran carriera fra poco ho una delle due mie adorazioni Eucaristiche settimanali.

Mi ricorderò di tutti e anche di te

Francesco ha detto...

Sono felice di aver conosciuto telefonicamente un amico che compare ogni tanto su questo blog.
Animo!!!
La strada giusta ti si aprirà molto presto! Ne sono sicuro.
Ciao

La pulce ha detto...

IN ATTESA DEL TERZO MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

E' già tutto pronto sulle sacre terrazze romane che circondano la Casa Generalizia delle Sorelle Camminanti di Dona Carmenita, sulla terrazza della quale è in piena funzione, per il contro alla rovescia dell'approvazione dello statuto neocat, il grande pallottoliere meccanico che scandisce il passare di ogni ora rilasciando una grande palla e dal quale,come di consueto alla mezzanotte e un minuto si leverà glorioso il muggito dello shofar che annuncia l'alba di un altro giorno.

Tutte le terrazze degli alti pelati infatti si animeranno festosamente nell'immediato dopocena in amabili conversari di attesa dell'evento notturno e si vedranno molte ombre aggirarsi piacevolmente tra tavoli ricolmi di tartine e di bibite e nuvolette di fumo prodotte da tanti sigari aromatici.

Stanotte Dona Carmenita azionerà il grande muggito dopo aver fatto un esercizio coreografico sulla Sacra Piazza con 40 delle sue Camminanti al ritmo di Dajenu e di altrettante chitarre.

El senor Kirikus da parte sua in un comunicarto stampa emanato poco fa dal catachumbenium dei MC ha dichiarato di aver chiesto e ottenuto stamane nei sacri uffici che nello statuto di prossima consegna si in serisca un codicillo che preveda per ogni neocat la possibilità di portarsi da casa in ogni banchetto escatologico dei cuscini gonfiabili e dei portacenere al fine di rendere più comoda la propria permanenza sulle sacre sedie durante la celebrazione.

EGONON ha detto...

Ciao Alessandra.
Prima ho chiuso rapidamente perché dovevo andare di corsa.
Ti aggiungo una piccola riflessione: spero che raggiunga il tuo cuore prima del cervello.
Questa sera sono andato a fare la mia ora di adorazione Eucaristica e mentre ero lì davanti
al Corpo, Sangue, Anima e Divinità di Gesù,
ho pensato che quello che vedevo era esattamente lo stesso che sta seduto sul trono alla destra del Padre
circondato dai martiri, dai santi, dalle vergini, dagli angeli.
Io stavo di fronte a Dio.
A tu per tu con Dio.
Lì, c'era Dio.
Posso avere piena fiducia in Lui,
che vive in perfetta intimità col Padre,
sa e può rivelarmi tutto ciò che serve per il mio bene.
Senza autonominati intermediari.

Siamo nel mese di giugno, il mese del Sacro Cuore, e dovendo preparare qualche cosa sull'argomento nel bailamme ormai incontrollato
che ho sul disco fisso ho (ri)trovato questo:

Gesù ci ha conosciuti e amati,
tutti e ciascuno,
durante la sua vita,
la sua agonia
e la sua passione.
Per ognuno di noi si è offerto:
"Il Figlio di Dio mi ha amato e ha dato se stesso per me". (Gal 2,20)
Ci ha amati con un cuore umano.
Per questo motivo il sacro Cuore di Gesù,
trafitto a causa dei nostri peccati e per la nostra salvezza,
è considerato il segno e il simbolo principale di quell'infinito amore,
col quale il Redentore divino
incessantemente ama
l'eterno Padre
e tutti gli uomini.

Bello no? e soprattutto corretto.
E' quasi alla lettera il n. 478 del Catechismo della Chiesa Cattolica con il titolo "Il Cuore del Verbo Incarnato"

E mi è venuta in mente questa frase che ti riporto qui sotto, io l'ho incontrata un paio d'anni fa e ancora oggi mi mette in subbuglio.
Eccola
"... ci siamo abituati a un Dio dolciastro, di certe immagini del Sacro Cuore, con la manina così e con le sopracciglia depilate! Non conosciamo Dio."
Questa frase viene da
ORIENTAMENTI
ALLE ÉQUIPES DI CATECHISTI
Vol. 2:
Convivenza: PRIMO SCRUTINIO


Io non so se hai avuto veramente modo e voglia di leggere i testi degli orientamenti...
ma, senti, oltre che ovvietà e banalità permettimi di dirtelo dozzinali,
ci trovi solo umanesimo positivista di bassissimo rango, offensivo per menti libere da condizionamenti.
E fosse solo quello.. poi ci sono le "perle" di deviazione dalla dottrina (vedi l'esempio dei due pezzetti sopra).

Non sono dettagli.
Di fronte alla maestà sovrana di Dio, ti pare possibile che un vero adoratore in spirito e verità, un vero figlio di Dio, lo prenda in giro per il modo con cui si è presentato alle anime privilegiate che Lui si è scelto per comunicare al mondo il suo volere?
Un atteggiamento beffardo e di derisione è un atteggiamento da empi ingiustificabile qualsiasi sia il fine che si voglia perseguire.
Non è che Kiko volesse farsi Dio? Lui che sa come proporre la dottrina meglio di Gesù stesso? Lui sì che conosce come condurre le persone piegandole al suo volere e alla sua costringente logica!
Se così fosse è un Anticristo: questo è il senso del mio messaggio per il quale mi hai dato dell'arrogante.
No, non è arroganza, è pazienza di portare argomenti che non possono che essere in totale antitesi con tutto ciò che tu difendi.
La speranza è che qualche domanda, qualche curiosità, qualche dubbio ti si insinui... poi sarà la grazia di Dio a fare ciò che vorrà.
Con te, con me, con tutta la sua Chiesa.

kirikiki' ha detto...

Allora nel post della l'altra pagiana, responsabile riporta una fresca testimonianza su come la pensano i NC sul Tabernacolo e la presenza reale di Nostro Signore. E Alessandra che gli risponde? Esci dal cammino perche' non e' la realta' giusta per te! Non e' che mi/ci e' sfuggito qualcosa oppure semplicemente non volevate essere ripetitivi nei suoi conronti? E non solo ma jeff le fa eco! E poi sui Vescovi (pardon faraoni) giapponesi come al solito non si vuol dire niente! What can I say?

La pulce ha detto...

IL TERZO MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

Alla mezzanotte meno due minuti, dopo un'ora di evoluzioni ginniche con 40 delle sue Cqamminanti sulla sacra piazza molto applaudite dai tacchini e pavoni bordati di rosso e viola affacciati alle loro finestre, Dona Carmenita era pronta già nella sua postazione sulla terrazza della sua Casa Generalizia per avviare (esattamente alla mezzanotte e un minuto) il terzo,lungo muggito di shofar che segna i giorni mancati alla consegna
degli statuti neocat.

Alla mezzanotte meno un minuto però...un fatto inatteso: il campanone grande della grande basilica si è messo a suonare in modo ridondante e allegro,spandendo l suo metallico suono su tutti i borghi circostanti la sacra piazza.

Dona Carmenita ha pensato bene comunque all'ora prefissata di avviare il muggito di shofar che,sovrastato dagli squilli argentini e profondi del campanone ha assunto i toni di un miagolio indistinto e graffiante.

Gli alti pelati che dalle loro terrazze erano pronti a salutare l'avventyo del settimo giorno che precede l'avvento dell'era neocat si sono ritirati discretamente nei loro appartamenti.

stephanos78 ha detto...

Giova ricordare a questo proposito ciò che Sant'Alfonso Maria de'Liguori ha affermato riguardo iL Sacrosanto Sacrificio della Messa: "La Passione di Gesù Cristo ci fa capaci della Redenzione, la messa ce ne mette in possesso e fa che ne godiamo i suoi meriti...Dio stesso non può fare che vi sia nel mondo un’azione più grande che del celebrarsi una messa (...) e perciò il demonio ha procurato sempre di toglier dal mondo la messa per mezzo degli eretici, costituendoli precursori dell’Anticristo il quale prima di ogni altra cosa procurerà di abolire (...) in pena dei peccati degli uomini, il santo sacrificio dell’altare".

E il Papa Giovanni Paolo nella Domincae Cenae:
"Il sacerdote offre il santissimo sacrificio «in persona Christi», il che vuol dire di più che «a nome», oppure «nelle veci» di Cristo. «In persona»: cioè nella specifica, sacramentale identificazione col «sommo ed eterno sacerdote» («Collecta Missae Votivae de Ss.Eucharistia, B»: «Missale Romanum»), che è l'autore e il principale soggetto di questo suo proprio sacrificio, nel quale in verità non può essere sostituito da nessuno. Solo lui - solo Cristo - poteva e sempre può essere vera ed effettiva «propitiatio pro peccatis nostris... sed etiam totius mundi» (1Gv 2,2; cfr. 1Gv 4,10). Solo il suo sacrificio - e nessun altro - poteva e può avere «vim propitiatoriam» davanti a Dio, alla Trinità, alla sua trascendente santità. La presa di coscienza di questa realtà getta una certa luce sul carattere e sul significato del sacerdote-celebrante che, compiendo il santissimo sacrificio e agendo «in persona Christi», viene, in modo sacramentale e insieme ineffabile, introdotto ed inserito in quello strettissimo «sacrum», nel quale egli a sua volta associa spiritualmente tutti i partecipanti all'assemblea eucaristica.
Quel «sacrum» attuato in forme liturgiche varie, può mancare di qualche elemento secondario, ma non può in alcun modo essere sprovvisto della sua sacralità e sacramentalità essenziali, poiché volute da Cristo e trasmesse e controllate dalla Chiesa. Quel «sacrum» non può nemmeno essere strumentalizzato per altri fini. Il mistero eucaristico, disgiunto dalla propria natura sacrificale e sacramentale, cessa semplicemente di essere tale. Esso non ammette alcuna imitazione «profana»[la cena di festa!] che diventerebbe assai facilmente (se non addirittura di regola) una profanazione. Bisogna ricordarlo sempre, e forse soprattutto nel nostro tempo, nel quale osserviamo una tendenza a cancellare la distinzione tra «sacrum» e «profanum», data la generale diffusa tendenza (almeno in certi luoghi) alla dissacrazione di ogni cosa."

Sono parole scritte in tempi non sospetti e che fanno tremare i polsi.

Nulla di più logico, però, che il riconoscimento dell' Iniquo è possibile in relazione alla GUERRA fatta al Santissimo Sacrificio!

Raffrontiamo queste parole e questi fatti all'oggi della Chiesa!

jeff m. ha detto...

kirikiki' ha detto...

"Allora nel post della l'altra pagiana, responsabile riporta una fresca testimonianza su come la pensano i NC sul Tabernacolo e la presenza reale di Nostro Signore. E Alessandra che gli risponde? Esci dal cammino perche' non e' la realta' giusta per te! Non e' che mi/ci e' sfuggito qualcosa oppure semplicemente non volevate essere ripetitivi nei suoi conronti? E non solo ma jeff le fa eco!"

L'ho detto da sempre e torno qui a ribadirlo: il Cammino non è la realtà giusta per chiunque. Se qualcuno vive questa realtà nel giudizio, nel rancore, nella mormorazione...beh, molto meglio che non la viva affatto!
Lo dissi a suo tempo, responsabile mi è testimone. "Fingere" di fare il Cammino, andare all'Eucarestia con l'odio, mentendo ai fratelli di comunità per non si sa quale scopo mettendo il piede in due staffe non è solo faticoso da un punto di vista psicologico, ma è anche molto dannoso per responsabile da un punto di vista spirituale.

Alla fine, guarda un po', il cattivone Jeff gli diede un buon consiglio...




"E poi sui Vescovi (pardon faraoni) giapponesi come al solito non si vuol dire niente! What can I say?"

Sui vescovi giapponesi mi ero già espresso a suo tempo: per me il seminario di Takamatsu va chiuso. Certo, vorrei tantissimo sapere esattamente quale sia il problema e cosa ci sia dietro, ma se è vero che nessun vescovo in Giappone vuole il Cammino...beh, che si chiuda, semplicemente.

C'è da dire che in quel sito non ho letto alcuna traccia di un altro problema che mi è stato riferito dai fratelli di comunità del rettore di quel seminario (Angel Luis) ovvero che i Vescovi giapponesi non vogliono nei loro seminari locali persone che vengano dall'estero ma solo giapponesi. Il perchè lo ignoro totalmente, ma è un dato di fatto che, al termine dei loro studi, i seminaristi vengono ordinati nelle loro città di provenienza - sempre però alla presenza del vescovo giapponese, ed è questo forse il dato più assurdo - per poi tornare in Giappone.

Comunque ribadisco: spero che il seminario chiuda e che si sappia presto la verità sul Cammino in Giappone.


Ah, ultima osservazione: perchè i Vescovi hanno detto che il Papa ha detto loro che non era in procinto di approvare gli statuti? Riflettiamo...le cose sono tre a questo punto: o gli statuti non sono ancora approvati (e mi sembrerebbe strano, visto che sia tornielli che barile riportano questa indiscrezione, "ad experimentum" o meno..ma chissà...in fondo non sarebbe certo la prima volta di una notizia data per certa e poi disattesa...), o il Papa ha mentito ai Vescovi (e mi sembrerebbe semplicemente assurdo), o i Vescovi hanno mentito (a ben vedere forse è l'ipotesi più plausibile, perchè una tale dichiarazione "rafforzerebbe" il loro punto di vista critico nei confronti del Cammino).

C'è pure la quarta ipotesi: hanno capito male. Ma se questi vanno in udienza dal Papa per poi "capire male"....la vedo davvero nera per la Chiesa in Giappone!!! :D

gherardo ha detto...

Alcune riflessioni possono
scaturire da queste parole
del cardinal Martini (criticato
da alcuni qui per le sue presunte posizioni sul vetus ordo e su Lutero
su cui personalmente non ho elementi
sufficienti per giudicare)
soprattutto circa la vanita' nella Chiesa, anche di certo proselitismo e il silenzio di vescovi
votati al carrierismo....

"San Paolo parla del "vanto di fare gruppo", di coloro che credono di fare molti proseliti, di portare gente perché così si conta di più. Questo difetto grave è molto presente anche nella Chiesa di oggi. Come il vizio della vanagloria, del vantarsi. Ci piace più l'applauso del fischio, l'accoglienza della resistenza. E potrei aggiungere che grande è la vanità nella Chiesa. Grande! Si mostra negli abiti. Un tempo i cardinali avevano sei metri di coda di seta. Ma continuamente la Chiesa si spoglia e si riveste di ornamenti inutili. Ha questa tendenza alla vanteria".
Non fa nomi, Martini, se non quello del papa Benedetto XVI, citato tre o quattro volte, affettuosamente: "Dobbiamo ringraziare Dio di averlo, anche se poi abbiamo qualcosa da criticare". Ma Martini è come se volesse anche mettere in guardia Ratzinger quando, riprendendo le parole del papa, mette in guardia i preti dal "vanto terribile del carrierismo": "Anche nella Curia romana ciascuno vuole essere di più. Ne viene una certa inconscia censura nelle parole. Certe cose non si dicono perché si sa che bloccano la carriera. Questo è un male gravissimo della Chiesa, soprattutto in quella ordinata secondo gerarchie perché ci impedisce di dire la verità. Si cerca di dire ciò che piace ai superiori, si cerca di agire secondo quello che si immagina sia il loro desiderio, facendo così un grande disservizio al Papa stesso".
Un quadro fosco, che il grande biblista, dettaglia, come può solo chi conosce dall'interno i meccanismi di potere della Chiesa: "Purtroppo ci sono preti che si pongono punto di diventare vescovi e ci riescono. Ci sono vescovi che non parlano perché sanno che non saranno promossi a sede maggiore. Alcuni che non parlano per non bloccare la propria candidatura al cardinalato. Dobbiamo chiedere a Dio il dono della libertà. Siamo richiamati a essere trasparenti, a dire la verità. Ci vuole grande grazia. Ma chi ne esce è libero".

jeff m. ha detto...

http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?p=4504558

Qui vengono riportati alcuni articoli sul seminario...viene detto che i Vescovi giapponesi vedono più di buon occhio realtà impegnate sul sociale...premetto che non so cosa ci sia di vero, e visto che la fonte è catechumenium prendo tutto con beneficio di inventario...
Ma se le cose stanno davvero così ci credo che rifiutino il Cammino!
Già mi immagino dei Vescovi che puntano a formare più uno squadrone di boy scout che dei Cristiani veri...impossibile che si trovino bene col Cammino! :D

Per questo dico che non è possibile valutare questa realtà senza conoscerla veramente, e basandosi solo su due articoli letti qui e lì...o si sentono entrambe le campane o si tace...

gherardo ha detto...

Siamo richiamati a essere trasparenti, a dire la verità. Ci vuole grande grazia. Ma chi ne esce è libero

Seby ha detto...

http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?p=4504558

Qui vengono riportati alcuni articoli sul seminario...viene detto che i Vescovi giapponesi vedono più di buon occhio realtà impegnate sul sociale...premetto che non so cosa ci sia di vero, e visto che la fonte è catechumenium prendo tutto con beneficio di inventario...
Ma se le cose stanno davvero così ci credo che rifiutino il Cammino!
Già mi immagino dei Vescovi che puntano a formare più uno squadrone di boy scout che dei Cristiani veri...impossibile che si trovino bene col Cammino! :D

Per questo dico che non è possibile valutare questa realtà senza conoscerla veramente, e basandosi solo su due articoli letti qui e lì...o si sentono entrambe le campane o si tace...

05 giugno, 2008 09:48


Quando parli degli scout sciaquati la bocca! Negli scout si insegna a pensare con la propria testa! E se certi scout poi diventano anche Cardinali come mons. Bertone... Beh, ripeto, non sei nessuno per dire quello che hai detto! Agli scout viene insegnato a servire il prossimo, a vedere negli altri il fratello e si servono tutti, non solo gli altri scout! Nel CNC si serve solo l'altro NC!

stephanos78 ha detto...

Jeff, in certi momenti hai il potere incredibile di farmi annebbiare la vista e di farmi slatare dalla sedia!

dici:

L'ho detto da sempre e torno qui a ribadirlo: il Cammino non è la realtà giusta per chiunque. Se qualcuno vive questa realtà nel giudizio, nel rancore, nella mormorazione...beh, molto meglio che non la viva affatto!
Lo dissi a suo tempo, responsabile mi è testimone. "Fingere" di fare il Cammino, andare all'Eucarestia con l'odio, mentendo ai fratelli di comunità ..


Questa frasi SONO DISGUSTOSE! Vergongose! Mi ritornano in mente le frasi VOMITEVOLI dei catechisti che mi MALEDIVANO (versetto evangelico del fico maledetto. Ovviamente loro erano CRISTO DIO e io il fico maledetto!)mentre esponevo le mie motivazioni!

Come, quando e perchè tu puoi affermare cosa c'è in animo di "responsabile"????? Come e soprattutto chi ti ha dato la facoltà di scrutare i sentimenti intimi di "resonsabile", le sue motivazioni profonde, le sue sofferenze e i suoi problemi che NESSUNO ha "sopportato" con lui???????????????? Questa è deformazione da SCRUTINATORE terrorista!

Adesso SEI PREGATO di indicare DOVE e in che messaggio si nota ODIO di "responsabile" per qualcuno! Dove "responsabile" ODIA la "comunità" e dove odia i "fratelli"! Dove "responsabile" ACCUSA o "giudica" (che voi assimilate ad "accusa" pur essendo due cose DIVERSISSIME) o condanna!

Se tu conosci "responsabile" solo dalla lettura delle sue "lettere" (accorate!) ed hai potuto formulare una ACCUSA ed una CONDANNA così meticolosa (VERGOGNATI!) allora o hai delle ragioni stringenti e gravi per farlo o CHIEDI SCUSA A RESPONSABILE E VATTI IMMEDIATAMENTE A CONFESSARE! Inoltre, come dice sempre, se ci sono questa fantomatiche "ragioni", non andate oltre quello per cui vi educano: CONDANNARE I CUORI! VERGOGNATEVI! Questa NON E' la Testimonianza verace del mio Signore Gesù, che non UCCIDE i cuori ma li NUTRE, li PURIFICA e li FORTIFICA!

Se "responsabile" aveva qualche altro motivo di dubbio, TU LI TOGLI!

E' vergognoso che il dubbio sul CNC, MATURATO DALLE SUE PRASSI ABOMINEVOLI sia assimilato all' ODIO, al disprezzo ai fratelli e all'accusa! E' VERGOGNOSO! E' un delitto contro Dio e contro l'uomo! Che vengano usati questi MEZZI TERRORISTI, VIOLENTI E SCHIFOSI che mettono la psiche dei deboli e dei piccoli in una situazione DEVASTANTE e in un senso di colpa che li UCCIDE!

IL CNC PROVOCA questi drammi! E chi ci si trova, secondo voi, E' COPEVOLE! Ma noi Cattolici sappiamo chi è l' ACCUSATORE dei Cuori! LO SAPPIAMO BENE!
Chi ha delle correzioni, nell'ecumene Cattolico, tali da far crescere tutti in ARMONIA, ben venga! Chi Ama senza nascondere, ben Venga! Chi ha degli Argomenti che siano di supporto per tutti e per CAMMINARE INSIEME DAVVERO, ben venga!
Ma queste accuse disgustose, questi "scrutinamenti" vergognosi, rivolti ad una persona che (da quanto traspare nei suoi messaggi) sta passando un momento così difficile A CAUSA DEL CNC, fanno SCHIFO!
E' terribile vedere per l'ennesima volta come il CNC non sia "fallibile", come non sia "relativo" innanzi a Dio e la Chiesa ma sia un indegno ed IMPOSTO assoluto presso il quale si trova l'ANNULLAMENTO di sè, il terrorismo, oltre che la soppresisone della Fede Cattolica!

C'è da dire che in quel sito non ho letto alcuna traccia di un altro problema che mi è stato riferito dai fratelli di comunità del rettore di quel seminario (Angel Luis) ovvero che i Vescovi giapponesi non vogliono nei loro seminari locali persone che vengano dall'estero ma solo giapponesi.

Basta con queste INSINUAZIONI DOZZINALI E MALIGNE! Abbiamo una notizia UFFICIALE riscontrata di cui indichiamo la fonte! Non siamo giornalisti ma a volte mi sembra che lavoriamo meglio di loro!
Se hai da contrappore una "contro-notizia" LO DEVI FARE CON DOCUMENTI ALLA MANO E CON RISCONTRI DIRETTI! ALTRIMENTI TACI! PERCHE' COSI' NON FAI ALTRO CHE SPARGERE MALIGNITA' E SOSPETTI SU VESCOVI CHE HANNO L'UNICA "GRANDE COLPA" DI AVER REGISTRATO PROBLEMI INAUDITI NELLA LORO DIOCESI COSI' MARTORIATA A CAUSA DEL CNC!

Ah, ultima osservazione: perchè i Vescovi hanno detto che il Papa ha detto loro che non era in procinto di approvare gli statuti? Riflettiamo...le cose sono tre a questo punto: o gli statuti non sono ancora approvati (e mi sembrerebbe strano, visto che sia tornielli che barile riportano questa indiscrezione, "ad experimentum" o meno..ma chissà...in fondo non sarebbe certo la prima volta di una notizia data per certa e poi disattesa...), o il Papa ha mentito ai Vescovi (e mi sembrerebbe semplicemente assurdo), o i Vescovi hanno mentito (a ben vedere forse è l'ipotesi più plausibile, perchè una tale dichiarazione "rafforzerebbe" il loro punto di vista critico nei confronti del Cammino).
C'è pure la quarta ipotesi: hanno capito male. Ma se questi vanno in udienza dal Papa per poi "capire male"....la vedo davvero nera per la Chiesa in Giappone!!! :D


M ti rendi conto delle BASSE INSINUAZIONI che stai facendo! TE NE RENDI CONTO O NO? Ah, già! Visto che no leggi i messaggi degli altri forse non lo fai neanche con quello che scrivi tu!

Anzitutto la fonte di Curia in questo caso è PUBBLICA al contrario di quella di Tornielli e Barile che non ha ancora un nome! Per quanto legittima e autorevole possa essere! A QUESTA NOTIZIA NON E' ARRIVATA NESSUNA SMENTITA DALLA CURIA STESSA, NE' DAL VOSTRO RYLKO NE' DAL SANTO PADRE! FINCHE' NON VI SARA' TALE SMENTITA (SE CI SARA') TALE NOTIZIA PUBBLICA LA RITERREMO VALIDA E VERITIERA!

Tu, caro il mio Militante talebano del CNC, NON HAI PRESO IN CONSIDERAZIONI LA PIU' OVVIA E MENO MALIGNA TRA TUTTE LE INSINUAZIONI (PERCHE' HA RISCONTRI)CHE HAI FATTO: KIKO PORTA AVANTI LA SUA "POLITICA DA BULDOZZER" COME DA TROPPO TEMPO STA FACENDO E QUESTO ULTIMO E' UN ALTRO DI QUEI PASSI DA BULDOZZER!

Jeff, so che per te è normale esprimerti in questi termini, perchè questo è quello che vi insegnano, ma hai davvero esagerato! Questo messaggio è il peggiore (per contenuti, non certo per la forma) che abbia letto fin qui!
Posso solo pregare per te!

jeff m. ha detto...

Seby ha detto...

"Quando parli degli scout sciaquati la bocca! Negli scout si insegna a pensare con la propria testa! E se certi scout poi diventano anche Cardinali come mons. Bertone... Beh, ripeto, non sei nessuno per dire quello che hai detto! Agli scout viene insegnato a servire il prossimo, a vedere negli altri il fratello e si servono tutti, non solo gli altri scout! Nel CNC si serve solo l'altro NC!"

Conosco moltissimi scout con i quali purtroppo mi sono dovuto mettere a discutere più volte su mille argomenti come il celibato dei preti, la non liceità dei sacerdozi femminili eccetera eccetera...
Ne conosco alcuni anche fortemente anticlericali, per quanto possa sembrare un assurdo.

Non metto in dubbio che ci siano anche dei santi boy scout, ma la tendenza nei fatti non mi sembra quella di una realtà cristiana...poi, vabbè, mi sbaglierò...

Michela ha detto...

Dice Jeff:
L'ho detto da sempre e torno qui a ribadirlo: il Cammino non è la realtà giusta per chiunque. Se qualcuno vive questa realtà nel giudizio, nel rancore, nella mormorazione...beh, molto meglio che non la viva affatto!

-----------------

tre puntualizzazioni:
- perchè tutta questa ansia di onvincere Responsabile ad andarsene? Forse perchè non riveli nulla di ciò che accade nella comunità?
- questa frase l'ho sentita rivolta anche a me, nel corso degli anni. Mi sembra strano che persone che non si conoscono, davanti a qualcuno che pone domande, rispondono tutte alla stessa maniera dicendo che il cammino non fa per lui.
Non è scritto così negli statuti che propongono il cammino come un itinerario ( per il momento l'unico nella chiesa) di riscoperta del battesimo. Inoltre chi ha più anni ricorda come Kiko presentava la parrocchia ideale come una comunità di comunità.
Perchè dopo 10-15 anni di cammino si deve dire a una persona di andarsene? I saggi ed ispirati catechisti dovevano accorgersi subito che il cammino non era adatto a quella persona.
Questo solo per ribadire l'ambiguità dei nc, che davanti alle critiche non sanno cosa rispondere e cercano banali giustificazioni.
-la menzogna, come ci insegna il dialogo tra il serpente ed Eva, non è solo affermare il falso, ma è introdurre un qualcosa di più, una sfumatura, un dubbio sulle persone.
Tu attribuisci odio, giudizio e quant'altro a Responsabile, il quale ha detto solo che non si copre il Tabernacolo con l'icona e che la presenza di Cristo è nel Tabernacolo e non nel 'segno' del cero.
fai finta di non sapere che lo zelo per la casa del Signore è una cosa,mentre odio , rancore e tutti i peccati che metti sulle spalle di Responsabile sono frutto del tuo desiderio di difendere il cammino ad ogni costo.

Quello che mi dispiace veramente è che quando parli di cammino, metti da parte ogni logica, entri in una spirale di frasi fatte, di banali giudizi, che intorpidiscono la tua ragione. Forse ti sembrerà anche di dire cose originali, e non ti rendi conto che ripeti ciò che ti è stato inculcato, come ogni neocatecumenale nel mondo.
Anche il giudizio che traspare nelle tue parole sugli scout e gli altri gruppi, non è un tuo pensiero libero, è frutto del condizionamento del pensiero che è stato operato dai tuoi catechisti, e dall'ambiente nc che frequenti.

Non sentirti vittima, o perseguitato o martire per queste parole:
non sei più martire di un pollo da batteria.
I martiri hanno offerto la propria vita consapevolmente, tu tutto sarai meno che consapevole.

Michela ha detto...

"Conosco moltissimi scout con i quali purtroppo mi sono dovuto mettere a discutere più volte su mille argomenti come il celibato dei preti, la non liceità dei sacerdozi femminili eccetera eccetera...
Ne conosco alcuni anche fortemente anticlericali, per quanto possa sembrare un assurdo."

------------
ancora banalità,
potremo parlare dei giovani nc che bevono, si drogano, non hanno regole, ecc. ecc.

Purtroppo il male attraversa tutti i gruppi sociali, i credenti e i non credenti, gli 'impegnati' nel sociale, e i disimpegnati, i politici di destra e di sinistra.
L'idea che il male c'è dappertutto meno che nel cammino è un'altra menzogna che ti hanno insegnato.

Responsabile ha detto...

Jeff. io non credo Tu sia "cattivone".. non ho odio, rancore, o altro.. io sono deluso dagli uomini (non mi ripetere, Ti prego, la solita frase"beato l uomo che non confida..) uomini che in nome di un presunto "discernimento" hanno violato ogni più elementare "regola" del buon Cristiano.. hanno sacrificato all'idolo cn.. qualsiasi cosa, dogmi, magisteri, diritto canonico, etc.etc. ma soprattutto sono passati sulla mia vita, come su quella di molti "fratelli", come niente.. non ho problemi psicologici, lo so che farei meglio ad uscire.. anche Uriel, me lo dice sempre, non può essere così semplice.. ho letto l'articolo del Card. Martini.. sui peccati capitali.. loro questi presunti catechisti, li hanno commessi tutti, credimi Jeff.. la mia storia è una storia squallida, tutto per una "sedia".. per essere "qualcuno".. uomini e donne che con una agenda in mano (sai a quale agenda mi riferisco, quella dei famosi scrutini) si sentono dio.. possono dirti tutto.. dov è la Misericordia..? sono gravi i problemi dottrinali, teologici, e quant altro.. ma io sono un piccolo uomo, ci sono esperti e congregazioni intere che si esprimeranno.. io mi preoccupo più delle "vittime" e Ti assicuro non è una parola esagerata..

mic ha detto...

Per questo dico che non è possibile valutare questa realtà senza conoscerla veramente, e basandosi solo su due articoli letti qui e lì...o si sentono entrambe le campane o si tace...

vorrei ricordarti che la nostra documentazione non è tratta da articoli presi qui e lì, ma dal sito UFFICIALE della CONFERENZA EPISCOPALE GIAPPONESE: quindi dalla fonte delle notizie.

Continuare nel tentativo di screditarci e screditare il comportamento dei vescovi con basse insinuazioni di parte, che mancano di qualunque documentata verifica, pur di difendere il Cammino è perfettamente inutile

Per il resto stile e linguaggio contorto da perfetto nc, vedo già assorbito, posso solo sperare per te non indelebilmente

jeff m. ha detto...

Responsabile ha detto...

"Jeff. io non credo Tu sia "cattivone".. non ho odio, rancore, o altro.. io sono deluso dagli uomini (non mi ripetere, Ti prego, la solita frase"beato l uomo che non confida..) uomini che in nome di un presunto "discernimento" hanno violato ogni più elementare "regola" del buon Cristiano.. hanno sacrificato all'idolo cn.. qualsiasi cosa, dogmi, magisteri, diritto canonico, etc.etc. ma soprattutto sono passati sulla mia vita, come su quella di molti "fratelli", come niente.. non ho problemi psicologici, lo so che farei meglio ad uscire.. anche Uriel, me lo dice sempre, non può essere così semplice.. ho letto l'articolo del Card. Martini.. sui peccati capitali.. loro questi presunti catechisti, li hanno commessi tutti, credimi Jeff.. la mia storia è una storia squallida, tutto per una "sedia".. per essere "qualcuno".. uomini e donne che con una agenda in mano (sai a quale agenda mi riferisco, quella dei famosi scrutini) si sentono dio.. possono dirti tutto.. dov è la Misericordia..? sono gravi i problemi dottrinali, teologici, e quant altro.. ma io sono un piccolo uomo, ci sono esperti e congregazioni intere che si esprimeranno.. io mi preoccupo più delle "vittime" e Ti assicuro non è una parola esagerata.."


Responsabile, rispondo direttamente a te perchè Stephanos ormai va direttamente in "ignore-mode"...
Se ti ho offeso con le mie parole, ti chiedo scusa ma davvero non era mia intenzione. Non volevo certo dirti che hai "problemi psicologici" ma che continuare con questo "doppio-gioco" (per quanto perfettamente in buona fede, eh! non lo metto assolutamente in dubbio!!) rischia di danneggiarti seriamente. Infatti, soffri. Sei scoraggiato e in qualche modo disperato. La disperazione non è mai un bene, è un sentimento assolutamente "non-cristiano" se vogliamo. Per questo, se continuare il tuo "doppio-gioco" ti porta a soffrire - come sta accadendo e come ero sicuro che sarebbe accaduto - molla tutto. Davvero, io lo dico per te.

La frase che sicuramente ronza in testa a te come a molti qui "com'è possibile che il Signore permetta questa sofferenza nella sua Chiesa?" finisce col diventare una tentazione anche MOLTO seria, dalla quale è meglio scappare, chiudendo ogni rapporto col Cammino.

Spero di averti chiarito meglio il senso del mio intervento.

Responsabile ha detto...

Ti ringrazio Michela mentre io scrivevo Tu, rispondevi a mio nome.. in maniera esatta.. io dico che questo è lo stesso "spirito" (non ci conosciamo neanche).. vedi Jeff. uomini e donne di cui parlavo, sono dei "poverini" casalinghe, impiegati, pensionati, gente "normale" ma seduti ad una "sedia" diventano dio (con la "d" minuscola) non puoi dire che hai discernimento sulla mia vita solo perchè indovini 3 su 7 dei peccati capitali (hanno il 50% di possibilità di indovinare) se poi ascolti le mie "risposte" il gioco è fatto.. ma te li ricordi i 2 scrutini? tutti dopo un pò abbiamo dato le stesse risposte... io amo mia moglie... mi dici per quale motivo devo perforza dire che è la mia croce?.. altrimenti o sono "poco illuminato" sulla mia storia o peggio "sono ingannato".. allora mi uniformo e dico la stessa cosa di tutti.. io amo i miei figli, darei la mia vita per loro, perchè devo perforza dire che sono i miei nemici? perchè mi fanno arrabbiare? perchè a volte non ubbidiscono? sono stanco delle frasi fatte.. dei libri stampati.. ho sul palmare gli orientamenti dell e... per il 2° scrutinio.. Jeff, te lo giuro è del 1977... ripetono le stesse parole, ma Ti rendi conto, 1977 cioè 31 anni fa... senza personalità.. solo il "Kerigma" è sempre uguale da 2000 anni.. l'annucio di Pietro è e sarà sempre quello.. ma perfavore provate almeno a mettere qualche parola vostra..
scusami lo sfogo.. ma anche se non lo ammetti (forse) Ti sento vicino, e chissà perchè sono convinto che preghi per me..

jeff m. ha detto...

Michela ha detto...

"L'idea che il male c'è dappertutto meno che nel cammino è un'altra menzogna che ti hanno insegnato."

Assolutamente MAI ricevuti insegnamenti di questo tipo. Anzi, l'esatto opposto - e ne ho avuto riprova con l'esperienza diretta, purtroppo.

jeff m. ha detto...

Responsabile ha detto...

"scusami lo sfogo.. ma anche se non lo ammetti (forse) Ti sento vicino, e chissà perchè sono convinto che preghi per me.."

Sono contento che tu abbia "sentito" questa cosa, senza che la dicessi esplicitamente qui sul blog.
Un abbraccio.

Michela ha detto...

"La frase che sicuramente ronza in testa a te come a molti qui "com'è possibile che il Signore permetta questa sofferenza nella sua Chiesa?" finisce col diventare una tentazione anche MOLTO seria, dalla quale è meglio scappare, chiudendo ogni rapporto col Cammino."

----------
ma questo non risolverebbe il problema del cammino:
e tutti quelli che restano?
se il cammino, direttamente o indirettamente, crea sofferenza in una persona,
vuol dire che crea sofferenza in tutti.
Quelli che restano possono decidere di giustificare sempre le incoerenze del cammino, pur di non ascoltare la propria sofferenza.
( e questo è quello che mi hanno detto alcuni dei miei ex-fratelli)

Un gruppo ecclesiale non dovrebbe mai creare sofferenze del tipo di queste che descrivi tu.
Si dovrebbe poter decidere di uscirne, o restarci con molta più libertà.

Anche questi sono segnali che il cammino non è una realtà buona.

stephanos78 ha detto...

Spero di averti chiarito meglio il senso del mio intervento.

Bravo, così va meglio.

jeff m. ha detto...

Michela ha detto...

"tre puntualizzazioni:
- perchè tutta questa ansia di onvincere Responsabile ad andarsene? Forse perchè non riveli nulla di ciò che accade nella comunità?"

Sei perfida davvero.
Ho spiegato a Responsabile il perchè delle mie parole. Credo l'abbia capito - chissà com'è, a differenza tua.



Michela ha detto...

"Non sentirti vittima, o perseguitato o martire per queste parole:
non sei più martire di un pollo da batteria.
I martiri hanno offerto la propria vita consapevolmente, tu tutto sarai meno che consapevole."

Solito character assassination da bar...
(condito da buona dose di pregiudizio e la solità malignità)

Complimenti. Da quando hai abbandonato il Cammino sì che sei diventata Cristiana.

mic ha detto...

noto che succede che le persone si incontrano e non posso che gioirne.
il problema non è solo dello strumento, ma è forse accentuato da questo strumento che, se è valido per un rapido scambio e confronto di informazioni e riflessioni, diventa inadeguato perché alla fine si è costretti e ci si ritrova a parlare "per frammenti" di cose molto grandi e molto serie che richiederebbero approfondimenti e approcci diversi, più ampi e completi.

Però mi auguro che anche in un "frammento", quella Verità che andiamo cercando e difendendo si 'mostri' e che ci sia qualcuno che la ricnosce e l'accoglie...

mic ha detto...

Solito character assassination da bar...
(condito da buona dose di pregiudizio e la solità malignità)


violenza e malignità gratuita, Jeff, solo perché ha detto una durissima spiacevole dolorosa verità

mic ha detto...

Complimenti. Da quando hai abbandonato il Cammino sì che sei diventata Cristiana

da quando in qua criticare e fare uso della ragione non è cristiano?
Continuiamo a chiederci perché il Cammino è un Assoluto non criticabile!

jeff m. ha detto...

Michela ha detto...


"se il cammino, direttamente o indirettamente, crea sofferenza in una persona,
vuol dire che crea sofferenza in tutti."


Tautologia spaventosa. E dove starebbe scritta questa??
Ci sono particolari medicine che non possono essere assunte da donne in gravidanza...visto che loro sarebbero danneggiate, non sono valide medicine...


"Un gruppo ecclesiale non dovrebbe mai creare sofferenze del tipo di queste che descrivi tu."

Leggevo tempo fa l'esperienza di una donna uscita dall'Opus Dei...uscita con le stesse sofferenze di quelli che escono dal Cammino...com'è?

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

"violenza e malignità gratuita, Jeff, solo perché ha detto una durissima spiacevole dolorosa verità"

No. Solo perchè pretende di darmi del manipolato mentale dopo due chiacchiere su un blog.
Se non è violenza, arroganza, malignità...non so proprio come chiamarla...
Usiamo un termine più delicato? Pregiudizio avventato?

mic ha detto...

Sei perfida davvero.
Ho spiegato a Responsabile il perchè delle mie parole. Credo l'abbia capito - chissà com'è, a differenza tua.


c'era bisogno della tua spiegazione Jeff, e mi fa piacere che ci sia stata, perché dalle tue parole precedenti e conoscendo il Cammino, non era scontato che fosse come hai detto

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

"da quando in qua criticare e fare uso della ragione non è cristiano?
Continuiamo a chiederci perché il Cammino è un Assoluto non criticabile!"

Liberissimi di criticare il Cammino.
Un po' meno liberi di dare dei "manipolati mentali" a chi ne fa parte.

Responsabile ha detto...

molti all inizio del mio ingresso nel blog.. mi avevano definito un "falso" non potevo essere "vero".. forse una proiezione della mente di Mic o di Stefano.. forse anche Tu Jeff non credevi che fossi una "persona reale".. Mic faceva appena notare che invece "qui" ci siamo incontrati.. dopo 15 anni di cn invece è come mi sento io, per come sono stato trattato, mi hanno spostato di Parrocchia, ma potrei uscirmene anche stasera, cambiare città nessuno mi cercherebbe.. (neanche lo voglio, francamente) ma i rapporti umani che credevo di aver costruito, lo erano solo per me, in nome di questo "dio cammino" hanno sacrificato il loro "isacco".. solo perchè ho tirato fuori le "Verità" ho scovato i colpevoli... ma c'è un problema di fondo che chi si sente "dio" non sbaglia mai.. ed anche se sbagli è "a fin di bene".. perchè poi "Dio farà grandi cose"..

mic ha detto...

spero per te che tu non sia un manipolato mentale Jeff, ma ci sono dei discorsi e delle considerazioni che fai, che riconosciamo 'costruiti' (tra l'altro stili e contenuti noti anche a noi) ed è a quelli che ci si riferisce

jeff m. ha detto...

mic ha detto...

"c'era bisogno della tua spiegazione Jeff, e mi fa piacere che ci sia stata, perché dalle tue parole precedenti e conoscendo il Cammino, non era scontato che fosse come hai detto"

Il problema è senza dubbio nella comunicazione scritta ma anche nel vostro pregiudizio nei confronti del Cammino.
Se si parte con pregiudizio non si è certo in grado di valutare la realtà...

Michela ha detto...

Inoltre lo scoraggiamento e la disperazione che Jeff vede in Responsabile e in chi vuole lasciare il cammino, è dovuta al peccato di catechisti che massacrano le coscienze delle persone.
E' il frutto di un peccato, di cui i nc portano le conseguenze: come si può giustificare tutto questo dolore?
Di sicuro non è nella volontà di Dio, che la direzione spirituale e il discernimento siano accompagnati da tanta sofferenza.

Al primo passaggio ti chiedono qual è la tua croce:
invece di dire la mia famiglia, e tirare in ballo altre persone ho detto che ero io, che non mi piaceva il mio carattere.
Al secondo passaggio, con la catechesi minacciosa sulla porta che si chiude, ho ceduto e ho detto quello che volevano: figli, i genitori, il lavoro.
Con gli anni, io e altri fratelli abbiamo cominciato a mentire spudoratemente: dicevamo che pregavamo, che perdonavamo, insieme a qualche frase del tipo 'non accetto mio figlio, o mio marito', sempre per evitare problemi.
Sempre, sempre dire che fai il cammino.
Gli ultimi anni ho trovato il modo di sottrarmi agli scrutinii.

Questo è il lato 'terreno' degli scrutinii, così si sopravvive a 30 anni di cammino.

jeff m. ha detto...

Responsabile ha detto...

"molti all inizio del mio ingresso nel blog.. mi avevano definito un "falso" non potevo essere "vero".. forse una proiezione della mente di Mic o di Stefano.. forse anche Tu Jeff non credevi che fossi una "persona reale".."

Sì, io ero uno dei principali sostenitori dell'ipotesi-fake. Semplicemente perchè la tua idea di restare in Cammino per "criticarlo" e "demolirlo" da dentro mi sembrava folle...un vero suicidio (per i motivi che ti ho già esposto)

Responsabile ha detto...

Scusatemi tutti non voglio monopolizzare il Blog con i miei "problemi".. ritorniamo al Tema... "salviamo la liturgia".. ieri ho vissuto per la prima volta la Messa con il VO.. è stata semplicemente stupenda.. non ho avuto nessuna difficoltà a seguire, ma soprattutto ad "immergermi in qul Mistero".. tutto parlava di Eterno.. di Dio..

mic ha detto...

ma soprattutto ad "immergermi in qul Mistero".. tutto parlava di Eterno.. di Dio..

grazie Responsabile, ne ero sicuro!
se avrai il tempo e l'attenzione di guardare i testi delle preghiere e delle formule, così come si dispiegano, non potrai non 'sentire' e 'gustare' la forza, la profondità la grandezza di quello che significano e che ACCADE durante la celebrazione...
e quello che accade è talmente GRANDE che anche senza conoscere preghiere e formule coinvolge e trasforma comunque...

Responsabile ha detto...

la cosa che più mi ha colpito è stata la lettura finale del Vangelo di Giovanni... l ho imparato a memoria nel corso di questi anni (adoro Giovanni).. bè Il Sacerdote lo leggeva in Latino ed io nella mia mente lo ripetevo in lingua.. è davvero questo lo dico anche a Jeff... "i cieli erano aperti"..

Michela ha detto...

Hai ragione che sono perfida

quando vedo una maschera, mi piace scoprire cosa c'è sotto,
e spesso sotto la maschera del nc c'è violenza;

e quando si risponde accusando gli altri di essere peccatori, di non essere cristiani, si è fuori dalla Verità.
E siccome non credo che tu, come tutti i nc, siate persone cattive, credo che qualcuno vi abbia nascosto la bellezza della verità.
In questo senso siete/siamo simili a persone manipolate.

Ricorda che quello che sto dicendo a te, l'ho provato e l'ho trovato per prima in me stessa.

Mi puoi credere o meno, ma dicevo anch'io le cose che dici tu, disprezzavo scout e parrocchiani normali, ma sempre col sorriso sulle labbra, un po' come fai tu: prima una mazzata e poi un po' di olio profumato per lenire la ferita.
Conosco la realtà del cammino, dal di dentro, come ti ho dimostrato, e posso circonstanziare e dimostrare ogni frase che ho scritto.

newgold69 ha detto...

articolo sul fatto dei vescovi giapponesi in vaticano apparso sul sito camineo.info.

è in spagnolo.

se qualche persona di buona volontà vuole tradurlo e verificare le affermazioni che appaiono in esso... grazie!


Los obispos japoneses no quieren al Camino Neocatecumenal
José Luis Turiel
03-05-2008


CAMINEO.INFO.- La Conferencia Episcopal de Japón envió la semana pasada una delegación de cuatro obispos a Roma para discutir con el Papa Benedico XVI sobre "el serio problema" que están teniendo con el Camino Neocatecumenal y su seminario en la diócesis de Takamatsu. Los cuatro prelados desean que el Papa les entienda e intervenga para ayudar a resolver la situación. Tras Corea del Norte, Japón es el país asiático donde menos conversiones al cristianismo se producen. Precisamente una de las características del Camino Neocatecumenal es su afán misionero, que logra conversiones en países que parecían totalmente cerrados al avance del catolicismo
La Conferencia Episcopal de Japón envió la semana pasada una delegación de cuatro obispos a Roma para exponer al Papa Benedicto XVI "el serio problema" que están teniendo con el Camino Neocatecumenal y su seminario en la diócesis de Takamatsu. Los cuatro prelados desean que el Papa les entienda e intervenga para ayudar a resolver la situación.

Es la tercera vez en cinco meses que los obispos japoneses van a Roma por este asunto: "No nos gusta venir tan a menudo pero tenemos que hacerlo dada la seriedad de la naturaleza del problema que tiene que ser resuelto", dijo monseñor Okada, presidente de la conferencia episcopal japonesa y arzobispo de Tokyo.

Durante la visita ad limina que tuvo lugar en el pasado mes de diciembre, los obispos japoneses expresaron su preocupación no sólo al Papa sino a los responsables de la Congregación para la Evangelización de los Pueblos, al frente de la cual está el cardenal Ivan Dias de la India. El arzobispo Okada, hablando en nombre de los obispos japoneses, se expresó en los siguientes términos durante dicha visita: "Otra cuestión es la relativa al Camino Neocatecumenal y el Seminario Internacional en la diócesis de Takamatsu, conocido como Redemptoris Mater. Tenemos aquí un serio problema. En la pequeña Iglesia Católica de Japón, la poderosa actividad sectaria de los miembros del Camino es divisiva y provoca enfrentamientos. Ha provocado una dolorosa división en el seno de la Iglesia. Estamos luchando con todas nuestras fuerzas para solucionar el problema, pero sentimos que para encontrar una solución, la preocupación de Su Santidad por la Iglesia en Japón será de la máxima importancia y extremadamente necesaria".

Sin embargo, el Papa no hizo referencia alguna a esta cuestión en su discurso a los obispos japoneses.

Otra delegación de obispos japoneses volvió a primeros de abril y discutió la cuestión por segunda vez con los responsables de la Congregación vaticana, a quienes encontraron favorables al Camino Neocatecumenal, según informó el arzobispo de Tokyo. Entonces decidieron hablar de nuevo con el Papa Benedicto.

La pequeña diócesis de Takamatsu, situada a 520 kilómetros al sudeste de Tokyo, tiene alrededor de 5000 católicos. El obispo que precedió al actual, Monseñor Fukahori, decidió acoger el seminario del Camino Neocatecumenal. Pero cuando el actual obispo, el salesiano Francis Xavier Osamu Mizobe, decidió cerrarlo, el conflicto fue ya inevitable. El Camino neocatecumenal buscó y logró el apoyo de otro obispo japonés para alojar su seminario en el país, pero la presión de otros obispos le ha hecho dar marcha atrás.

Durante la última recepción papal, que tuvo lugar el pasado 25 de abril, el vicepresidente de la Conferencia Episcopal Japonesa y Arzobispo de Osaka, monseñor Okada, entregó un informe detallado de la situación al Papa. Según Okada, el Papa les recibió durante casi una hora. "Nos escuchó muy atentantamente. Está intentando entendernos. Es muy serio" dijo Okada, quien a continuación añadió que "el seminario diocesano ha de finalizar. La Santa Sede está de acuerdo en que sea cerrado como seminario diocesano este año".

Los obispos, explicó, continuan teniendo "serios y profundos" problemas con el movimiento, debido a su "forma de pensar", su "actitud" hacia la cultura japonesa, la liturgia y ortas cuestiones.

Preguntado si el Vaticano entiende bien la cuestión, el arzobispo Okada dijo que siente que "hay todavía una brecha entre nosotros" pero la situación "está mejorando", para añadir que le había servido de mucho aliento la forma en que el Papa les había escuchado.

Tras Corea del Norte, Japón es con mucho el país asiático donde menos conversiones al cristianismo se producen. Y precisamente una de las características del camino neocatecumenal es su afán misionero, que logra conversiones en países que parecían totalmente cerrados al avance del catolicismo.

Fuente: Religión en Libertad.com

Goku ha detto...

Notizie fresche da fonti vicine sia al CN che al Vaticano!!!!!

CONFERMATA LA DATA DEL 13/06 PER LA CONSEGNA DEGLI STATUTI, L'HO SAPUTO POCHISSIMI MINUTI FA!!!!!

APPROVAZIONE TOTALE!!!!!

ORA SCAPPO DEVO APRIRE IL LAB.

CIAOOOOOOOOOO

mic ha detto...

responsabile,
hai almeno l'ordinario della Messa?
Se non lo hai te lo posso mandare via mail

Piuttosto mi puoi dire come può essere accaduto che l'ultima mail che ti ho inviato mi sia tornata come "spedita" da me?

newgold69 ha detto...

goku dice:

... Notizie fresche da fonti vicine sia al CN che al Vaticano!!!!!...

le hai trovate nel banco frigo?

Goku ha detto...

New gold dice:
le hai trovate nel banco frigo?

Bella battutina!
Ma sono notizie che mi vengono da Roma e dalla sede del cammino a C.G.!!

Le ho solo riportate così come mi sono state dette al telefono!!!!

stephanos78 ha detto...

Ti Lodo e ti Ringrazio Signore Gesù, nella Tua e nostra Bendetta e Immacolata Madre, perchè hai effuso la Tua Grazia sul nostro Fratello "Responsabile" e gli hai fatto beneficiare del Sacrosanto SAcrificio della Messa nel Rito di Sempre! Sia Lodato Gesù Cristo!

stephanos78 ha detto...

Goku, che ne dici di colpire con una Kameamehaaaaaa?

stephanos78 ha detto...

Ah proposito! Vai a leggerti le nostizie "fresche" della conferenza episcopale giapponese...!

Francesco ha detto...

La vicenda paradossale(se non fosse tanto significativa)dei vescovi giapponesi,ANCHE SE PASSATA SOTTO COLPEVOLE SILENZIO DAGLI ORGANI DI STAMPA VATICANI, ci dice se non altro quanto sia pericoloso affidare a dei laici(e non a ordini religiosi propriamente detti) l'implantatio ecclesiae in varie zone del modo.

Vicenda paradossale,ma positiva nel suo insieme,perchè ha evitato alla nascente chiesa giapponese il tarlo primigenio dell'eresia dottrinale.

Ma cosa accade invece laddove l'implantatio della chiesa neocatecumenale riesce senza problemi?

stephanos78 ha detto...

Per Responsabile.

L'Ordinario della Santa Messa è disponibile anche su Marantha.it

felipe ha detto...

stephanos78 ha detto...
Ti Lodo e ti Ringrazio Signore Gesù, nella Tua e nostra Bendetta e Immacolata Madre, perchè hai effuso la Tua Grazia sul nostro Fratello "Responsabile" e gli hai fatto beneficiare del Sacrosanto SAcrificio della Messa nel Rito di Sempre! Sia Lodato Gesù Cristo!

05 giugno, 2008 12:45


vuoi un consiglio stephaphaphaphanos? fatti un clistere... e datti una calmata...

by Tripudio ha detto...

Commento qui questa frase del neocatecumenale in vena di relativismo: "L'ho detto da sempre e torno qui a ribadirlo: il Cammino non è la realtà giusta per chiunque. Se qualcuno vive questa realtà nel giudizio, nel rancore, nella mormorazione...beh, molto meglio che non la viva affatto!"


Il Cammino Neocatecumenale è un'invenzione squinternata, che pretende di mostrarsi cattolica ma non lo è.

Dire che il Cammino per certuni va bene e per altri potrebbe non andar bene, è perciò un artificio dialettico, un gioco di parole, un trucchetto.

Il Cammino non è cattolico, per cui non può essere buono per nessuno, anche se molti lo elogiano.

Infatti, anche i protestanti elogiano le loro rispettive aggregazioni, anche le altre religioni si autoelogiano, perfino gli atei - anzi, soprattutto gli atei - si autoincensano e parlano male di tutti gli altri.


La vera, efficace, definitiva possibilità di salvezza sussiste solo nella Chiesa cattolica.

Ma come può mai essere considerata cattolica una realtà che si è inventata le sue liturgie (parodiando la messa) e si è inventata le sue dottrine (fondandole sull'ignoranza e sulle fantasie) e addirittura le sue divinità da adorare? (Kiko che si autorappresenta al posto del Signore)

Se il Cammino si proponesse come entità autonoma, allora quella frase sopra citata in corsivo avrebbe senso (non voglio però giustificarla, perché non auguro a nessuno di seguire una strada sbagliata: non auguro a nessun protestante di continuare per la sua strada, non auguro a nessun neocatecumenale auguro di continuare il suo cammino).

Invece, il Cammino pretende di essere riconosciuto come cattolico... come se la cattolicità non fosse l'aderire alla Verità ma solo un documento di qualche pontificia commissione.


La Chiesa, nella sua generosità (e, purtroppo, talvolta anche per l'ignoranza più o meno colpevole di certi ecclesiastici), ha concesso tanto spazio al Cammino, ed ha detto tante belle parole per esortare i neocatecumenali ad unirsi di più al Papa e ai suoi successori.

Ha esortato il Cammino ad ubbidire, e il Cammino ha sistematicamente disubbidito.

Ricordate Benedetto XVI? "Sono sicuro che queste norme (lettera di Arinze) saranno da voi attentamente osservate". E invece? "Attentamente"? "Osservate"? Kiko e Carmen e Pezzi che "ringraziano" per le norme, "contentissimi" di averle ricevute? Toc, toc! C'è nessuno? Nessun neocatecumenale?

Nel 2002 è stato addirittura concesso al Cammino uno Statuto giuridicamente risibile (era incompleto, per di più riconosceva non un'associazione di fedeli ma il concetto astratto di "itinerario", ed è scaduto nel 2007 incompleto così come era nato).

E i neocatecumenali cosa hanno fatto? Come un figlio viziato, continuano a pretendere, a scalpitare, e a pretendere sempre di più.


Ora fanno tanto baccano per il presunto nuovo statuto, perché hanno intenzione di "usarlo" come scudo contro le critiche.

Infatti non sono i neocatecumenali ad aver bisogno dello Statuto, ma il loro ufficio di Propaganda Menzognera.

Grazie ad un qualsiasi straccio di Statuto, l'ufficio Propaganda Menzognera del Cammino dirà che finalmente alle critiche si può rispondere... rispondere con la frase: "abbiamo lo Statuto, nessuno può contestarci nulla".

Ma è questo l'animo che muove un cattolico?

alessandra ha detto...

volevo rispondere a egonon per le belle parole lasciatemi stamane,vorrei dirgli che nonostante sia neocat concordo pienamente con quanto ha detto ,fatta eccezione per quella frase,che poi spiegherò a lui privatamente se vorra mandarmi email,quanto al resto evidentemente oggi è il giorno delle sorprese deliranti, prima a lavoro,poi a casa e ora qui ,dove mi sembra opportuno chiederci ....ma noi che navighiamo qui siamo cristiani? bell'esempio che diamo di noi, e mi riferisco ovviamente non a egonon,ma a coloro che come al solito hanno insinuato malignità,hanno detto falsità.... a proposito volevo confermarvi quanto detto da goku arrivata e mail direttament edal notiziario vaticano

Vittorio ha detto...

"a proposito volevo confermarvi quanto detto da goku arrivata e mail direttament edal notiziario vaticano"

e allora?
bisognerà vedere le condizioni di questa approvazione

Vittorio ha detto...

ovviamente, per notiziario vaticano, intendi quello privato e non quello ufficiale

Responsabile ha detto...

Mic. Ti ho mandato una e-mail, controlla e fammi sapere...
Stefano Ti ringrazio come sempre... hai sempre parole di conforto..

Goku ha detto...

Sempre simpatici su questo sito!!!

Ho chiamato il prof con cui feci la tesi, ora sta a La Sapienza...altra conferma per 13 giugno, e un indescrezione secondo cui viene riconosciuta come Messa Parrocchiale a tutti gli effetti quella del sabato sera!

Inoltre la modifica del ricevere in piedi il Corpo di Cristo, la danno per certa al 100% come dice Tornielli nel suo BLOG!!!

alessandra ha detto...

Vittorio ha detto...
ovviamente, per notiziario vaticano, intendi quello privato e non quello ufficiale

05 giugno, 2008 15:50

no pubblico volendo ti iscrivi ti inviano password e ricevi notizie in anteprima

alessandra ha detto...

Con gli anni, io e altri fratelli abbiamo cominciato a mentire spudoratemente: dicevamo che pregavamo, che perdonavamo, insieme a qualche frase del tipo 'non accetto mio figlio, o mio marito', sempre per evitare problemi.
Sempre, sempre dire che fai il cammino.
Gli ultimi anni ho trovato il modo di sottrarmi agli scrutinii.


michela francamente mi chiedevo da dove provenisse tutto il tuo livore, ma ora avendo letto le tue parole non mi stupisce che tu parli come parli devo dirti una cosa del cammino hai capito veramente tutto complimenti.....

Seby ha detto...

Blogger alessandra ha detto...

Vittorio ha detto...
ovviamente, per notiziario vaticano, intendi quello privato e non quello ufficiale

05 giugno, 2008 15:50

no pubblico volendo ti iscrivi ti inviano password e ricevi notizie in anteprima


A cui sono iscritto da tanto tempo e non ha mai e sottolineo mai parlato del CNC!

Signor Veneranda ha detto...

A questo punto, dopo le rivelazioni di Michela,
che a quanto dice è riuscita
a sopravvivere al cammino per 30 anni, è chiaro che anche la prossima approvazione degli statuti è obsoleta. Ho infatti intenzione di consigliare a Kiko di aggiungere all'iter neocathecumenale 2 anni di pre-pre catecumenato nel qui presente blog. Solo chi sopravviverà a 2 anni di serrato blog mikiano potrà accedere alle catechesi.
Si eviterà così in futuro che il cammino venga scambiato per una latrina dove si vomiti tutto ciò che ci è andato storto nella vita.

stephanos78 ha detto...

Si eviterà così in futuro che il cammino venga scambiato per una latrina dove si vomiti tutto ciò che ci è andato storto nella vita.


No Veneranda. Le latrine del Cammino siamo noi! Stia tranquillo! L'indottrinamento cieco lo dice da sempre! Trattati da latrine, considerati latrine, maledetti come fossimo persecutori.

Vedrà che Kiko, dopo aver fatto un bel quadretto dello Statuto, messo vicino alle sue "sacre icone escatologiche", accetterà volentieri di istituire un passaggio dove si metterà sulla "mensa", accanto alla Khannukkiah dei ricostruttori del tempio! Più chiaro di così!

stephanos78 ha detto...

dice Vittorio:

ovviamente, per notiziario vaticano, intendi quello privato e non quello ufficiale

Certo. Infatti in quello ufficiale non c'è traccia di NULLA. Leggete Qui

stephanos78 ha detto...

vuoi un consiglio stephaphaphaphanos? fatti un clistere... e datti una calmata

Grazie del "consiglio". Voi a darvi una regolata e a COMPRENDERE non ci pensate nemmeno! Ma poco male! Figurati! Quando mi farà il mio bel clisterino penserò a te! ;-)

Goku ha detto...

stephanos dice:
Certo. Infatti in quello ufficiale non c'è traccia di NULLA.

E' vero non c'è scritto, ma dovrebbe essere aggiunto nel giro di un paio di gg. perchè stanno definendo gli ultimi dettagli!!!

Non mi invento la cosa, anche io ho chiesto perchè non ci fossero notizie precise e mi hanno detto quanto sopra!!!

Poi non so ALESSANDRA dove abbia letto sta cosa!!!

Alessandro ha detto...

@newgold69:

Provo a tradurre l'articolo che hai postato da Camineo (ci sono alcune frasi ripetute due volte che ho ridotto ad una):

La Conferenza Episcopale Giapponese la scorsa settimana ha inviato una delegazione di quattro vescovi a Roma per discutere con Papa Benedetto XVI il "serio problema" del Cammino Neocatecumenale e del suo seminario nella diocesi di Takamatsu. I quattro prelati auspicavano che il Papa li comprendesse ed intervenisse per contribuire a risolvere la situazione. Dopo la Corea del Nord, il Giappone è il paese asiatico in cui si é verificato il minor numero di conversioni al cristianesimo. Una delle caratteristiche proprie del Cammino Neocatecumenale è il suo zelo missionario, con cui gestisce le conversioni in paesi che sembravano completamente chiusi alla diffusione del cattolicesimo.
E'la terza volta in cinque mesi che i vescovi giapponesi vanno a Roma per questo motivo: "Non ci piace a venire a Roma così spesso, ma lo dobbiamo fare, data la gravità del problema, che deve essere risolto", ha detto mons. Okada, presidente della Conferenza Episcopale Giapponese e arcivescovo di Tokyo.

Durante la visita "ad limina" che ha avuto luogo lo scorso dicembre, i vescovi giapponesi avevano espresso la loro preoccupazione non solo al Papa, ma anche ai responsabili della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, in prima istanza al Cardinale indiano Ivan Dias. L'arcivescovo Okada, parlando a nome dei Vescovi giapponesi, si era espresso nei seguenti termini nel corso della visita: "Il problema riguarda il Cammino Neocatecumenale e il Seminario Internazionale sulla Diocesi di Takamatsu, noto come Redemptoris Mater. Abbiamo qui un grave problema. Nella piccola Chiesa cattolica in Giappone, la potente attività settaria dei membri del Cammino è fonte di divisione e di scontro. Essa ha causato una dolorosa divisione all'interno della Chiesa. Stiamo lottando con tutte le nostre forze per risolvere il problema, ma riteniamo estremamente importante e necessario per la Chiesa in Giappone pervenire ad una soluzione per interessamento di Sua Santità".
Tuttavia, il Papa non ha fatto riferimento a questo aspetto nel suo discorso ai Vescovi giapponesi.

Nei primi giorni di aprile, un'altra delegazione di Vescovi giapponesi si era nuovamente recata a Roma ed aveva discusso la questione per la seconda volta con i capi della Congregazione vaticana, che si erano mostrati favorevoli al Cammino Neocatecumenale, come riferito dall'arcivescovo di Tokyo.

Così, i vescovi hanno deciso di parlare di nuovo con Papa Benedetto. La piccola diocesi di Takamatsu, che si trova 520 chilometri a sud-est di Tokyo, ha circa 5000 cattolici. Il vescovo che ha preceduto l'attuale vescovo, mons. Fukahori, ha deciso di ospitare il seminario del Cammino Neocatecumenale. Ma quando l'attuale vescovo, il salesiano Francesco Saverio Osamu Mizobe, ha deciso di chiuderlo, il conflitto è stato inevitabile. Il Cammino Neocatecumenale ha chiesto e ottenuto il sostegno di un altro vescovo giapponese per ospitare il suo seminario nel Paese, ma la pressione di altri vescovi lo ha fatto recedere dalla sua decisione.

Nel corso dell'ultima udienza papale, che si è svolta lo scorso 25 aprile, il Vice Presidente della Conferenza Episcopale Giapponese e Arcivescovo di Osaka in Giappone, Mons. Okada, ha emesso un rapporto dettagliato della situazione per il Papa. Secondo Okada, il Papa lo ha ricevuto per quasi un'ora. "Ci ha ascoltato molto attentantamente ed ha cercato di capirci. E' molto serio", ha detto Okada, che poi ha aggiunto che "la questione del seminario diocesano deve essere definita. La Santa Sede accetta di chiuderlo come seminario diocesano entro quest'anno."
I vescovi, ha spiegato, continuano ad avere "gravi e profondi" problemi con il Cammino, a causa del suo "modo di pensare", il suo "atteggiamento" verso la cultura giapponese, la liturgia ed altre questioni.
Alla domanda se il Vaticano capisse pienamente la questione, l'arcivescovo di Okada ha detto di ritenere che "c'è ancora divergenza" ma che la situazione "sta migliorando", aggiungendo che il modo in cui erano stati accolti dal Papa gli era servito molto come incoraggiamento.

alessandra ha detto...

mi è arrivata e mail stamane io non sono una cazzara

alessandra ha detto...

non sono abituata a mentire che che seby ne dica

alessandra ha detto...

e cmq la e mail diceva consegna statuti del cnc è stata fissata per il 13 giugno pv in modalità da definire

Goku ha detto...

Ale io ti credo!!!
Dicevo solo che non l'ho trovata sta notizia!!!

Dicci dive vedere!!!!

alessandra ha detto...

e cmq anche ANDREA TORNIELLI oggi riportava di nuovo medesima notizia,noncredo siamo tutti visionari almeno spero

alessandra ha detto...

io non so dv vedere io mi sono iscritta da una parte che mi invia news e tra le news c'era questa

Goku ha detto...

Ok!!!!
Vado a celebrare la parola!!!

Vi saluto tutti, la pace sia con voi!!!!

alessandra ha detto...

ma oggi goku credimi sono stufa veramente di tutto se non avessi il Signore vicino avrei fatto una cosa di cui dovermi pentire credimi,a volte mi domando chi me lo fa fare e perchè ,e poi mi rispondo non puoi permettere che denigrino il cammino di fede che ti ha fatto riappropriare del tuo Padre celeste e allora sono qui

Goku ha detto...

Ma chi te lo fa fare di intossicarti?!?!?!

Stai calma!!!

Adesso devo proprio andare

CIAOOOOOOOOOOOOOOOOO

stephanos78 ha detto...

io non so dv vedere io mi sono iscritta da una parte che mi invia news e tra le news c'era questa


L'iscrizione alle News (VIS) c'è l'ho anche io e tra le notizie non c'è nessun accenno allo statuto NC

Questo il contenuto della Mail:


Vatican Information Service

SOMMARIO:



- Benedetto XVI apre lavori Convegno Ecclesiale Diocesano

- Visita Ufficiale Cardinale Bertone in Bielorussia

- Udienze

___________________________________________________________



benedetto xvi apre lavori convegno ecclesiale diocesano



CITTA' DEL VATICANO, 5 GIU. 2008 (VIS). Lunedì 9 giugno, alle 19:30, nella Basilica di San Giovanni in Laterano, Cattedrale di Roma, il Santo Padre Benedetto XVI inaugurerà il Congresso Ecclesiale della Diocesi di Roma, in programma dal 9 al 12 giugno, sul tema: “Gesù è Risorto. Educare alla speranza nella preghiera, nell’azione, nella sofferenza”.



In un Comunicato del Vicariato di Roma si legge: “Parroci, sacerdoti, religiose e religiosi, e soprattutto i fedeli laici e i giovani delle parrocchie, delle associazioni e dei movimenti della Chiesa di Roma, tutti sono invitati a partecipare a questa tre giorni di intensa riflessione, finalizzata all’elaborazione del programma pastorale del prossimo anno”.

.../CONGRESSO DIOCESI ROMA/... VIS 080605 (120)



visita ufficiale cardinale bertone in bielorussia



CITTA' DEL VATICANO, 5 GIU. 2008 (VIS). Nella tarda mattinata di oggi, la Sala Stampa della Santa Sede ha reso pubblico il Comunicato che segue:

“Dal 18 al 22 giugno il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, si recherà in visita ufficiale nella Repubblica di Bielorussia”.

“Durante la sua permanenza, il Cardinale Bertone incontrerà esponenti del Governo; presiederà celebrazioni liturgiche ed altri momenti di preghiera nell’Arcidiocesi di Minsk-Mohilev e nelle diocesi di Pinsk e di Grodno e si incontrerà con i membri della Conferenza Episcopale Bielorussa”.

OP/VISITA UFFICIALE/BIELORUSSIA:BERTONE VIS 080605 (100)



UDIENZE

CITTA' DEL VATICANO, 5 GIU. 2008 (VIS). Il Santo Padre ha ricevuto, questa mattina, in udienze separate:



- Il Cardinale Francis Arinze, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.



- Sei Presuli della Conferenza Episcopale della Malaysia, Singapore e Brunei, in Visita “ad Limina Apostolorum”:



- L’Arcivescovo John Ha Tiong Hock, di Kuching, con l’Arcivescovo emerito Peter Chung Hoan Ting.



- Il Vescovo Cornelius Piong, di Keningau



- Il Vescovo John Lee Hiong Fun-Yit Yaw, di Kota Kinabalu



- Il Vescovo Anthony Lee Kok Hin, di Miri



- Il Vescovo Dominic Su Haw Chiu, di Sibu.

AL:AP/.../... VIS 080605 (100)

alessandra ha detto...

stephanos no mio non è vis

stephanos78 ha detto...

La mail che ho postato sarà visibile anche Qui per chi volesse controllare.

Responsabile ha detto...

Stefano non Ti affannare.. non si tratta del Sito Ufficiale.. ho letto anche io Tornielli.. conferma il 13.06.. stranamente presentando un libro thriller ambientato in Vaticano.. sarà un messaggio subliminale, per chi lo ha criticato...

alessandra ha detto...

aspetta per dovere di cronaca controllo e ti do informazioni grazie

by Tripudio ha detto...

Traduco meglio alcune frasi dell'articolo spagnolo di Camineo...



"Dopo la Corea del Nord, il Giappone è il paese asiatico in cui si é verificato il minor numero di conversioni al cristianesimo. Una delle caratteristiche proprie del Cammino Neocatecumenale è il suo zelo missionario, con cui gestisce le conversioni..."

Traduzione in italiano: "siccome i vescovi giapponesi (e forse pure qualche coreano) non vogliono il Cammino, allora bisogna dedurre che lì non si converte nessuno, e quindi ci vuole l'Agenzia Cammino Neocatecumenale per Gestire Bene le Conversioni".

Notare l'insistenza sulla "Gestione" delle Conversioni.



"Tuttavia, il Papa non ha fatto riferimento a questo aspetto nel suo discorso ai Vescovi giapponesi."

Traduzione: "per fortuna, il Papa ha avuto la delicatezza di non gridare ai quattro venti le nostre magagne".



"Il Cammino Neocatecumenale ha chiesto e ottenuto il sostegno di un altro vescovo giapponese per ospitare il suo seminario nel Paese, ma la pressione di altri vescovi lo ha fatto recedere dalla sua decisione."

Traduzione: "«comprarsi» un vescovo è più facile in Europa che in Giappone: quando il vescovo in questione ha sentito le condizioni poste dal Cammino, si è tirato indietro, e perciò dobbiamo inventarci questa storia delle «pressioni», per evitare che i neocatecumenali riflettano sul fatto che un'intera conferenza episcopale giapponese si è ritrovata d'accordo a cacciar via la setta eretica".

Responsabile ha detto...

Giusto per... il Santo Padre, dal 14 giugno sarà dalle nostre parti.. Santa Maria di Leuca.. Diocesi di Brindisi..

alessandra ha detto...

non sono abituata a mentire ho scannerizzato tutta la posta in arrivo e chiedo venia l e mail giuntami mi arrivava si dal vaticano,ma da mitt pvt ,e avendo però inizialmente avendo letto città del vaticano pensavo fossero le news scusate ma voglio essere corretta ecoerente fino in fondo

stephanos78 ha detto...

Carissimo Responsabile. Mi dici:

Stefano non Ti affannare.. non si tratta del Sito Ufficiale.. ho letto anche io Tornielli.. conferma il 13.06.. stranamente presentando un libro thriller ambientato in Vaticano.. sarà un messaggio subliminale, per chi lo ha criticato...


Sai. So benissimo che la fine di questa storia vedrà nuovi statuti per il CNC.
Ma so altrettanto bene che queste false-notizie e la diffusione mediatica in ogni dove, con grande aggressività, di date e approvazioni, è qualcosa di indegno. Chi lo fa consapevolmente, chi no. Chi in ottima fede, chi no.

Sai, sono anche molto ma molto stanco e provato. A volte molto ma molto triste. Anche molto indignato ma soprattutto a volte mi sento molto SOLO.

Per questo soffro nel vedere questa violenza. E non mi affanno tanto per altro quanto per quello che ti ho detto.

Soprattutto, carissimo, in quello che ti diceva Jeff ho visto ME STESSO e il dramma che ho passato! E ti assicuro che non è stato divertente!

Comuque sono convinto che abbia ragione Mic: preghiamo, chiediamo la Pace del Signore nei nostri cuori e lo Spirito di Fortezza per affontare questo tempo nuovo che ci si pone innanzi... Con amore e fedeltà...

Responsabile ha detto...

Si.. Stefano anche io sono stanco.. e non sai quanto comprendo il Tuo stato d'animo..
ha ragione Mic.. quello che chiedo Pace e Fortezza..

Alessandra c'è molto poco di corretto e corente in tutto quello che hai detto.. mi hai fatto credere che era ufficiale, e non lo è, ora non si capisce bene da dove.. ma hai ricevuto una e-mail.. sul sito ufficiale si passa dal 12 al 14 giugno senza menzionare una notizia così importante, francamente da Te non mi aspettavo di essere trattato così..

alessandra ha detto...

stephanos io so che non approverai mai il cnc e che quello che ti ha fatto soffrire te lo sanerà solo Dio però sai sei l'unico su questo blog che con me non sei stato poco caustico rispetto agli altri e di questo ti ringrazio sarai sempre nelle mie preghiere

alessandra ha detto...

l'e mail responsabile viene dal vaticano e me l'ha spedita la stessa persona che lavora lì e che il 20 mi disse la notizia apparsa poi su catechumenium, non posso dirti chi è, e chiedo scusa di nuovo avevo letto solo la mail la scannerizzazione l'ho fatta solo ora ,

alessandra ha detto...

francamente da Te non mi aspettavo di essere trattato così..

05 giugno, 2008 19:12

Ti chiedo umilmente scusa,anche se sinceramente anche a me non ha fatto piacere leggere una tua cosa scritta su di me,ama non fa niente Dio sa che ti ho sempre parlato con il cuore in mano e questo mi basta

alessandra ha detto...

ricorda accetterò sempre ogni tua scelta perchè il cristiano non può non amare il suo prossimo

alessandra ha detto...

per la gioia vostra tornerò a trovarvi solo una volta uscita approvazione statuti anche se sicuramente vi leggerò siete sempre tutti nelle mie preghiere,che l'Amore di Dio Padre ci accompagni sempre e sia luce ai nostri passi

alessandra ha detto...

chi te lo fa fare di intossicarti?!?!?!

Stai calma!!!

Adesso devo proprio andare

CIAOOOOOOOOOOOOOOOOO

05 giugno, 2008 18:38

scusami per lo sfogo ma era dovuto a somma di concause che non c'entrano con le critiche che qui si muovono al cnc cmq grazie goku

La pulce ha detto...

ULTIMISSIME

Due le notizie di grande rilievo di stasera:

1) dal blog http://neocatecumenali.blogspot.com: grande e generalizzata euforia per l'annuncio dato da tale Alessandra di voler (almeno temporaneamente)abbandonare il blog dopo averlo inondato di forme sferiche varie.Durante il brindisi liberatorio, gli abituali frequentatori hanno elevato caldi voti a che tale volontario allontanamento sia definitivo.

2)grande euforia anche nell'Urbe,dove,per il quarto muggito di shofar previsto per stanotte e finalizzato al conto alla rovescia per l'approvazione definitiva dello statuto neocat,Dona Carmenita ha voluto che si quadriplicasse l'amplificazione già esistente: otto grandissime casse acustiche sono state già piazzate ai margini della Sacra Piazza, tutte rivolte verso il campanone,che come si ricorderà,la notte scorsa ha mescolato i suoi potenti rintocchi al gutturale e angoscioso lamento dello shofar posto sulla terrazza delle Camminanti.

Gli alti pelati di guardia dalle loro terrazze,tutti muniti di pullover per il fresco di questa serata romana, si sono anche provvisti di appositi tappi per le orecchie.

Verosimilmente per la stessa ragione intorno alle 19,00 di stasera un furgoncino carico di tappi auricolari è stato visto entrare dalla porta di Sant'Anna nel sacro recinto.

El senor Kirikus assisterà dal vivo al quarto muggito dal torrino della vicina casa generalizia dei fratelli ignaziani,dove si è ritirato dalle ore 10,00 di stamattina per individuare la nuova costellazione cui intende dare il suo nobile nome a perenne ricordo del grande evento della nascita della nueva iglesia kirikiana.

felice ha detto...

il problema sono i meccanismi di esclusione e di mancato rispetto nei confronti di ki nel CN ha avuto un esperienza negativa...

Si scarica tutta la responsabilità a chi ha voluto andarsene perkè ovviamente i catechisti non sbagliano mai...

gherardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gherardo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
gherardo ha detto...

Esatto Felice
e' questa mancanza di umilta'
del CN nel riconoscere i propri errori
che e' il sintomo principale che qualcosa non va.
Se avesse una coscienza davvero cristiana dopo tutte le persone fuorisciute che hanno denunciato gli abusi degli scrutini il leader maximo
avrebbe come minimo dovuto diramare degli avvertimenti
in proposito a tutti i catechisti affinche fossero piu' accorti.

Mi sembra proprio di poter dire che questo non e' avvenuto.

Anzi la frase che si sente dire e'
"evidentemente questa non e' l'esperienza, la spiritualita' per te"
tradotto: e' tutta colpa tua
della tua durezza e limitatezza.

Del resto ammettere cio' da parte di Kiko avrebbe intaccato la sua "aura" di ispirazione superiore e quindi infallibilita' a cui non puo' proprio rinunciare in nessun modo.

E' questo peccato d'idolatria a distorcere tutta l'esperienza NC.

Segni di minimo ravvedimento non se ne vedono.

E questo per le persone ancora con un minimo di buon senso dovrebbe servire
a far capire che qualcosa davvero non
va.

Ci saranno cambiamenti con l'approvazione in qualsiasi termini
essa avvenga?

Siamo aperti a sorprese ma i presupposti
non promettono bene.....

montmirail ha detto...

Non credo che una firma possa mutare
un'intera costruzione. Anche se venissero confermate le richieste
sul modo di ricevere la comunione,
l'atteggiamento prevalente ad oggi
sarebbe quello di considerare questo
un cavillo e l'approvazione un successo. La visione nc non verrebbe
comunque messa in discussione, non verrebbe messa in discussione l'escatologia proposta, il messianismo di ritorno, le dichiarazioni dei massimi responsabili. Il 13 giugno ci sarà
anche Bush. Sarà l'apoteosi neocon-neocat dei cristiani rinati,
proni all'unica religione che sarà possibile praticare senza chiedere
scuse e permessi preventivi

jeff m. ha detto...

Alessandro ha detto...

"I vescovi, ha spiegato, continuano ad avere "gravi e profondi" problemi con il Cammino, a causa del suo "modo di pensare", il suo "atteggiamento" verso la cultura giapponese, la liturgia ed altre questioni."

Non vorrei dire, ma quel "atteggiamento verso la cultura giapponese" dovrebbe farvi pensare...ricordate le indiscrezioni che vi avevo riportato riguardo "l'avere stranieri in seminario"? (e tutti voi avete gridato allo scandalo...)

Continuo a pensare che questo sia un aspetto non secondario nei problemi del Cammino in Giappone...oh, poi quei vescovi sono liberissimi (o...dovrebbero esserlo!) di rifiutare seminaristi stranieri e di chiudere il Seminario, figurarsi!
Però la questione continua ad essere molto strana....

felice ha detto...

infatti gherardo, sebbene i campi d'indagine siano completamente diversi è lo stesso caso di quando ci si rivolge a psudoterapeuti ke non riuscendo a risolvere i problemi con i loro metodi poco scientifici scaricano la colpa sul paziente malcapitato dicendo di non concentrarsi bene sulla terapia

montmirail ha detto...

Alcune accortezze per la grande
parata di Sidney

Catholic Church opts for diplomatic scripts,so no one will get cross

Vittorio ha detto...

"It is not the only concession the church is willing to make in the name of interfaith unity: scriptural texts, reflections and video commentaries will be carefully worked so that the scene at the Sydney Opera House in which Jesus is condemned does not incite anti-Semitic feeling."

ho capito bene e la notizia sarà autentica?

felice ha detto...

L'imminente approvazione degli statuti del CN lasciano credere che questo documento rimarrà solo sulla carta.

L'analisi durkehimiana delle forme elementari di vita religiosa confermano questo assunto.

Proponendo la prospettiva weberiana come premessa riguardante solo l'ampliamento definitivo del potere carismatico di Kiko in potere tradizionale e legale-razionale, Durkheim insegna che tutte le pratiche del CN rimarrano tali perchè esse rappresentano l'essenza stessa del CN. Il rituale NC è fonte di sopravvivenza per l'organizzazione stessa, senza di esso l'ORGANIZZAZIONE del CAMMINO NEOCATECUMENALE non avrebbe la benchè minima ragione di esistere.

La conferma è data da un banale esempio presente nella bacheca della mia parrocchia:

SABATO

ore 09.00 celebrazione eucaristica

ore 18.30 celebrazione eucaristica

ore 21.00 celebrazione eucaristica neocatecumenale

Non dovrebbe essere pur sempre una normale celebrazione eucaristica?

"[]
La religione, dice Durkheim,è anzitutto un sistema (di credenze e d'azione) per mezzo del quale << gli individui si rappresentano la società di cui essi sono membri>>. Il sentimento religioso non è dunque altro che un modo di descrivere l'appartenenza alla società, la necessità del legame sociale []" (Pier Paolo Giglioli - Invito allo studio della società - Ed. Il Mulino)

montmirail ha detto...

Non conosco l'attendibilità del giornale australiano , ma non mi meraviglierei.

Signor Veneranda ha detto...

L'analisi durkehimiana delle forme elementari di vita religiosa confermano questo assunto.



Anch'io lo sospettavo ma non l'avrei saputo spiegarlo così chiaramente come ha fatto lei.
Grazie signor Felice.

montmirail ha detto...

La religione, dice Durkheim,è anzitutto un sistema (di credenze e d'azione) per mezzo del quale << gli individui si rappresentano la società di cui essi sono membri>>.


Non credo che il problema nc sia
una questione sociologica, o meglio
se fosse solo questo che motivo ci sarebbe di tanta lungaggine "burocratica"? Molto probabilmente
l'essenza non cambierà - sono d'accordo - ma da qui alla riduzione sociologica del fatto religioso in generale mi pare che ce ne passi, e comunque personalmente ne faccio volentieri a meno

felice ha detto...

A mznotte mi scappa qlc pseudo-italianata... scusate ma ho avuto una giornataccia di lungo e stressante lavoro

felice ha detto...

E invece è proprio così...

Altro esempio:

In una chat mandai un paio d'anni fa un messaggio al mod. Il sistema di risposta automatica mi diceva: "Sono assente, vi sembrerà strano ma sono andato in chiesa". Al che ho risposto: "Bravo!!".
Il giorno dopo mi arriva la seguente risposta: "E certo... sono neocatecumenale!!!"
Per non parlare quando ne incontri qualcuno per strada che ti dice "Sai sono al 2° passaggio", "Neeee sai che ci sorteggiano per la messa domenicale?"

montmirail ha detto...

Allora è meglio concludere augurando la buonanotte a tutti

La Chiave

Il signor Veneranda si fermò davanti al portone di una casa, guardò le finestre buie e spente e fischiò più volte come volesse chiamare qualcuno.
A una finestra del terzo piano si affacciò un signore.
- È senza chiave? - chiese il signore gridando per farsi sentire.
- Si, sono senza chiave - gridò il signor Veneranda.
- E il portone è chiuso? - gridò di nuovo il signore affacciato.
- Si è chiuso - rispose il signor Veneranda.
- Allora le butto la chiave.
- Per fare cosa? - chiese il signor Veneranda.
- Per aprire il portone - rispose il signore affacciato.
- Va bene, - gridò il signor Veneranda - se vuole che apra il portone, butti pure la chiave.
- Ma lei deve entrare?
- Io no. Cosa dovrei entrare per fare?
- Ma non abita qui lei? - chiese il signore affacciato, che cominciava a non capire.
- Io no - gridò il signor Veneranda.
- E allora perché vuole la chiave?
- Se lei vuole che apra il portone non posso mica aprirlo con la pipa, le pare?
- Io non voglio aprire il portone, - gridò il signore affacciato - io credevo che lei abitasse qui: ho sentito che fischiava.
- Perché, tutti quelli che abitano in questa casa fischiano? - chiese il signor Veneranda, sempre gridando.
- Se sono senza chiave si! - rispose il signore affacciato.
- Io sono senza chiave - gridò il signor Veneranda.
- Insomma si può sapere cosa avete da gridare? Qui non si può dormire - urlò un signore affacciandosi a una finestra del primo piano.
- Gridiamo perché quello sta al terzo piano e io sto in strada - disse il signor Veneranda - se parliamo piano non ci si capisce.
- Ma lei cosa vuole? - chiese il signore affacciato al primo piano.
- Lo domandi a quello del terzo piano cosa vuole, - disse il signor Veneranda - io non ho ancora capito: prima vuol buttarmi la chiave per aprire il portone, poi non vuole che io apra il portone, poi dice che se fischio debbo abitare in questa casa. Insomma io non ho ancora capito. Lei fischia?
- Io? Io no... perché dovrei fischiare? - chiese il signore affacciato al primo piano.
- Perché abita in questa casa - disse il signor Veneranda -; l'ha detto quello del terzo piano che quelli che abitano in questa casa fischiano! Be', ad ogni modo non mi interessa, se vuole può anche fischiare.
Il signor Veneranda salutò con un cenno del capo e si avviò per la strada, brontolando che quello doveva essere una specie di manicomio.

mic ha detto...

:))

by Tripudio ha detto...

Venerdì 13... sembra il titolo di un film dell'orrore!


Vedo che Tornielli continua ad insistere sulla presunta approvazione "definitiva" e "dal Papa" nel giorno di "venerdì 13" (niente male come data).

Però si dice pronto a chiedere "scusa in ginocchio" qualora abbia avuto torto anche sulla sola questione dell'experimentum.

Se davvero in quel venerdì 13 uscirà qualche documento sui neocatecumenali, bisognerà prendersi almeno 24 ore di "silenzio stampa" per leggerlo con calma e vedere cosa ha deciso il Pontificio Consiglio ed -eventualmente- il Papa.

Il Papa, infatti, ha ben presente quel Kiko a braccia conserte al momento della Comunione.

Ed ha ben presente quel che i neocatecumenali hanno fatto della "lettera di Arinze".

Ed ha avuto un'ora di denso colloquio con i vescovi giapponesi proprio poche settimane fa.

Venerdì 13 vedremo.

Nel frattempo, sono sicuro che la Carmen Hernández ci gratificherà di nuove, numerose ed esilaranti prestazioni.

Magari ne sparerà un'altra del tipo: «La lotta che abbiamo sostenuto ha fatto bene a lui e a noi, e anche a questo Pontificio Consiglio che avrà un futuro immenso, appoggiando il cammino neocatecumenale» (Carmen Hernández, discorso ufficiale alla presentazione dello Statuto del 2002).


Dunque, se il Pontificio Consiglio per i Laici promulgherà lo Statuto, saremo certi che «avrà un futuro immenso».

Negli astri del cielo risplenderà la gloria imperitura del Pontificio Consiglio per i Laici, il cui merito sarà stato di «appoggiare il Cammino Neocatecumenale».

kirikiki' ha detto...

Caro jeff, il mio intervento si basava sul fatto conreto di responsabile. Sul fatto che si era messo in discussione il tabernacolo e da li era nata una vivace discussione tra i catechisti e responsabile. Cioe' se tu mi accendi il cero che e' il segno di Cristo Risorto cercando di offuscare il tabernacolo avresti dovuto capire il mio punto di vista. Il cero e' e rimane un segno, dentro il tabernacolo e' e rimane Gesu' Cristo! Quindi Cero Pasquale contro Presenza reale di Cristo! Capisci il confronto? Da qui a ;"il cammino non e' per te..." ce ne passa un bel po'! E' questo che dicevo io. Chi se ne frega di quale gruppo o realta' ecclesiale ci si appartiene! Gesu' Cristo e' presente nel tabernacolo a prescindere da cio'! Il tuo non e' assolutamente une argomento da contraporre alla mia osservazione. Sarebbe come dire che al pessimo arbitrato di Moreno in corea-giappone nel 2002 li si dicesse a totti e del piero:" beh questo arbitro non fa per voi, quindi aspettate di giocare con un altro arbitro!" Capisci che sia te che alessandra e chiunque ha sposato questa tesi stonate come dei somari (scusa il termine)? Io piu' vi leggo, piu' ho l'impressione che ci state prendendo per il culo in pieno giorno! "Non e' una realta' che fa per voi, quindi filate via e lasciateci in pace a fare i nostri comodi!" E questo che dice kiko!
Per quanto riguarda la storia dei vescovi giapponesi, detta da te sembra roba da niente. I fatti pero' sembrano diversi e alquanto gravi. Perche' un seminario approvato dalla chiesa dovrebbe chiudere battenti? I vescovi giapponesi hanno avanzto delle accuse ben precise: portano divisione nella comunita' cristiana! Non e' che vi stanno dicendo che siete brutti o antipatici oppure al contrario troppo belli! Questo e' il mio punto. Se un vescovo ti accusa di essere elemento di divisione nella Chiesa, umilmente ci si dovrebbe sedere e riflettere e a coclusioni tratte chiedere anche scusa. Invece kiko che fa? TAce, non dice nulla e aspetta l'approvazione per sbatterla in faccia a chiunque si opponga a lui! Questo e' cristiano? Questo e' un comportamento da uno ispirato dallo Spirito?
Mi discpiace ma non ci siamo proprio. I fatti parlano da soli e chi vuole capire capisce! Un saluto

jeff m. ha detto...

Sinceramente, kirikiki, mi interessa solo che Responsabile abbia capito il senso delle mie parole. Spiegarlo a tutti voi per l'ennesima volta mi sembra inutile.
Se tu pensi che la mia risposta al tuo intervento non sia adatta...che te devo dì...pace! Non ho alcuna voglia di convincerti o di farti capire alcunchè, anche perchè probabilmente non ne sono in grado.


Per quanto riguarda il Seminario di Takamatsu, forse ancora dopo mille volte che l'ho scritto non ti è chiaro il mio punto di vista: se le cose stanno come sembra, PREFERISCO CHE QUEL SEMINARIO CHIUDA (soprattutto dopo che l'ha deciso - come dicono i Vescovi giapponesi - Benedetto XVI).

Ma ripeto: NON SAPPIAMO ANCORA VERAMENTE COSA STIA ACCADENDO IN GIAPPONE RIGUARDO AL CAMMINO.
Dalle voci che ho avuto - abbastanza dirette, come ho spiegato - le cose non stanno proprio come sembra e la storia è più complicata di quello che può apparire ai nostri occhi...

Oltretutto, come ben sai, kiko con l'approvazione non potrebbe certo costringere i Vescovi a lasciare aperto il Seminario, quindi inutile che dici che "TAce, non dice nulla e aspetta l'approvazione per sbatterla in faccia a chiunque si opponga a lui!"
Queste accuse puoi tenertele per te, tranquillamente ;)

Buonanotte a tutti

kirikiki' ha detto...

se qul tizio si chiama goku, kiko sarebbe il genio dell'isola delle tartarughe?

La pulce ha detto...

IL QUARTO GRANDE MUGGITO DI SHOFAR NEOCAT

Amplificato al quadruplo,alla mezzanotte e un minuto, il muggito del grande shofar sulla terrazza delle Camminanti ,di fronte ai sacri palazzi,è esploso con il fragore di mlle tuoni tortuosi e rimbombanti,facendo balzare di bocca a Dona Carmenita che aveva appena azionato il pulsante il suo mezzo toscano,schizzato a tre metri di distanza.

Sulle sacre terrazze gli alti pelati di vedetta,pur muniti di tappi inseriti nelle auguste orecchie, a quella fiumana di suoni gutturali e apocalittici,che si torcevano in mille volute per concludersi in uno strepito fortissimo da mitragliatrice,si son viste cresce le barbe in un baleno e ,dopo l'iniziale orripilante spavento,hanno commentato compiaciuti che quello era il trombone dello Shema neocat.

Continua ogni ora la discesa di una grande palla dal pallottolere che segna il conto alla rovescia,mentre el senor Kirikus, individuata un'anonima costellazione orionina,l'ha battezzata con sul augusto nome: Kika.

Responsabile ha detto...

Eucaristia e pedagogia dell'amore contro la prostituzione femminile


L'esperienza delle Adoratrici, una congregazione nata in Spagna nel 1856

..l'esperienza raccontata da suor Aurelia Agredano, spagnola, delle Adoratrici Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità, durante un congresso internazionale dedicato alle religiose che si battono contro la tratta degli esseri umani, in corso a Roma fino al 6 giugno..


..“La nostra missione – ha proseguito – trae alimento dall'adorazione continua di Gesù Eucaristia, in spirito e verità, ed è mirata a liberare e promuovere la donna sfruttata per la prostituzione o vittima di altre situazioni di schiavitù”.

“Noi Adoratrici vogliamo guardare il mondo a partire dall'Eucaristia – ha detto suor Aurelia –; il Dio che adoriamo nel Sacramento è lo stesso che incontriamo ogni volta nelle donne a cui siamo inviate”.

“Come Adoratrici, affrontiamo la realtà della donna vittima della tratta, da una spiritualità e da una pedagogia concrete: la spiritualità eucaristica e la pedagogia dell'amore”.

Il segreto, ha detto, sta tutto qui: “Educare in libertà e con amore. 'senza castighi né durezze', come affermava la nostra fondatrice. Rispettare le giovani. Credere in loro. Fare in modo che ogni giovane si senta importante e protagonista del suo cammino”.

Jeff.. io ho compreso nel profondo quello che volevi dirmi, come comprendo Alessandra.. vorrei che anche Tu comprendessi quello che provo, ma che credo abbiano provato Michela, Stefano, Mic.. e tutti gli altri che sono usciti dal cn segnati..
Io cercavo Cristo, ed ho trovato uomini.. cercavo amore ed ho trovato "tu devi".. mi avevano promesso "misericordia" ed io avevo bisogno di "MISERICORDIA".. non conoscevo la "LITURGIA" e mi hanno presentato "una liturgia".. non avevo bisogno di protagonismi.. di successo.. di "essere qualcuno".. (tutto questo mi aveva portato alla distruzione mia e della mia famiglia..) un Iniziazione Cristiana... formazione permanente.. per i "lontani".. valido per i tempi odierni.. sono di questo Tempo.. ero un lontano.. oggi non è più adatto a me questo itinerario? come mai? ho imparato in fretta? non sono più un lontano?
o forse sono pietra di inciampo per chi non vuole la verità?
queste sono le domande che mi sono posto e che mi pongo... non ho ancora ben chiare le risposte, ma le troverò, ne sono certo..
ieri Ti facevo notare l incoerenza del 2° scrutinio.. "leggono" su testi del 1977, e credimi Jeff.. sono esterefatto a volte.. io seguo sul palmare, loro le sanno a memoria, non cambiano una parola, ma che dico, una virgola.. ci manca che dicono la pagina.. Millenovecentosettantasette.....
2008... "valido per i tempi odierni"... aiutami a capire..